You are on page 1of 9

Lunedì 19 Ottobre 2009

16 PROVINCIA

Moscati: cappa in eternit e...


GROTTAGLIE - Repetita 340mila euro per il canone di locazione.
iuvant, dicevano i latini.
Ed è proprio questo il no- L’edificio più a rischio è quello di via
stro obiettivo: portare alla luce Sant’Elia. Florido e Bagnardi uniti anche
della coscienza civile “il fat- nel silenzio... nessuno sà dell’Intini
to”, quello che accade intor-
no e che magari si nasconde tà del Comune di Grottaglie. ni in tutta la sua virulenza.
all’interno della lenta buro- “La struttura - racconta Non a caso l’Organizzazione
crazia. Lannes - è imbrigliata da una Mondiale della Sanità ha sta-
Da un servizio, ben docu- cappa di eternit in condizio- bilito che “l’amianto a qual-
mentato, di Gianni Lannes, ni di evidente friabilità. siasi concentrazione nell’aria
si evince che l’amianto can- Quando si sfibra questo mi- è pericoloso”. Per ammalar-
cerogeno, a dispetto delle nor- nerale non perdona, dando si gravemente basta anche
mative sanitarie e ambienta- origine a piccolissime scaglie una singola particella di sili-
li, “fa bella mostra, addirit- invisibili. I frammenti polve- cati fibrosi a contatto con i
tura, presso il liceo classico- rulenti e volatili possono una polmoni. In sostanza l’asbe- Eternit in primo piano
scientifico Giuseppe Mosca- volta respirati, provocare for- sto è fonte di pericolo se pe-
ti”, che vanta il record euro- me tumorali alle vie respira- netra nei tessuti corporei e mune e nemmeno dalla Pro- quanto riguarda le condizio-
peo di 8 sedi, alcune fuorileg- torie anche a distanza di questa evenienza si verifica, vincia”. Il 30 settembre dopo ni di stabilità delle sedi non
ge”. molti anni. La letteratura appunto, quando è sospeso aver accertato l’evidente pe- ci sono problemi per nessu-
Il liceo Moscati è compo- scientifica parla chiaro: una nell’aria sotto forma di pol- ricolo si chiama in causa il na sede” ripete in un mantra
sto da una centrale e sette volta inalate le fibre di vere inalabile. Conseguenze responsabile della sicurezza. Matichecchia. Messo all’ango-
succursali, con un canone di amianto, poiché sono indi- epidemiologiche sulla popo- “L’ingegnere Domenico Ma- lo l’autoritario capo d’istitu-
locazione di 340mila euro. struttibili si depositano nel- lazione studentesca e sui cit- sella - si legge nello speciale - to, amico di Florido (Pd) noto
L’edificio più a rischio è quel- la pleura anche per 20 anni tadini? Mai valutate dall’au- cade dalle nuvole: “Amianto alle cronache nazionali per la
lo di via Sant’Elia di proprie- prima che il tumore si scate- torità sanitaria, né dal Co- che? Vuole scherzare: in quel- misoginia politica, ammette:
la scuola non c’è amianto, “I problemi derivano dalla
sono sicuro” spergiura il tec- varietà e dalla molteplicità
nico”. delle sedi. I disagi ci sono
A tutt’oggi nonostante la anche per gli insegnanti che
mirata segnalazione non è devono spostarsi. Abbiamo
stato ancora adottato alcun qualche sede che insomma
provvedimento cautelativo. anche se idonea per quanto
E come al solito il presi- riguarda le strutture è una
dente dell’amministrazione sede più disagiata per quan-
provinciale Giovanni Florido, to riguarda altre condizioni
secondo Lannes, non si degna che attengano il fatto che af-
neanche di rispondere al te- facciano sul piano terra, sul-
lefono nonostante il preciso la strada e quindi con i disa-
avvertimento. gi. Comunque è impropria la
“Non credo proprio che ci definizione di garage perché
sia amianto – sbotta infasti- il garage ha un significato
dito il sindaco Raffaele Ba- nella lingua italiana e sono
gnardi (centro-sinistra) – se locali commerciali. Non sono
c’è questa situazione è colpe- né scantinati né sottoscala”.
vole chi immediatamente Cosimo Annichiarico, pre-
non lo segnala. Se c’è qual- sidente dell’associazione
cuno che ha la consapevolez- “Amici del Moscati”, un soda-
za di questa cosa e non la sta lizio al quale aderiscono un
segnalando dovrebbe essere considerevole numero di alun-
lui immediatamente incrimi- ni, docenti , genitori e perso-
nato perché su queste cose nale non docente, ha scritto
non si scherza. E’ grave che nero su bianco in un comu-
il responsabile della sicurez- nicato pubblico: “Il Consiglio
za neghi l’evidenza”. d’Istituto è stato costretto a
Ma si sà, per alcuni, il sor- deliberare, a partire dal 21
riso cura tutti i mali. settembre, lo svolgimento
A parte il disdicevole sca- delle attività didattiche con
ricabarile, il primo cittadino turni antimeridiani e pome-
dimentica i suoi obblighi le- ridiani, data la mancanza di
gislativi: è la massima auto- otto aule e continuando ad
rità sanitaria del paese. accettare come normali sei
Spetta a lui adottare ordi- inagibili aule-garage e una
nanze urgenti in caso di peri- disseminazione sul territorio
colo. Bagnardi telefona dopo comunale di otto sedi, ras-
qualche minuto e aggiunge: segnandosi a vederle estese
“Intanto la ringrazio. La a dieci, se e quando saranno
competenza è totale della approntate le altre due neces-
Provincia perché il Comune sarie per ospitare le otto aule
ha solo la nuda proprietà. Mi eccedenti la disponibilità at-
aspetto una denuncia della tuale”. Walter conferma sul-
situazione da parte della pro- la propria pelle: “Abbiamo
vincia o comunque da parte otto sedi tutte formate però
della scuola”. Il dirigente sco- da 2 a 4 classi. Si tratta di
lastico Guglielmo Matichec- garage più che altro. Molti
chia, in carica dall’1 settem- sanno che due o tre sedi non
bre 2004 – preceduto da Pie- sono agibili: via Umbria, via
tro Lucchese (1996-2004) e Amalfi, piazza Verdi”. Allora,
prima ancora da Francesco diamo un’occhiata a via Um-
Lupo (1983-1996) – tuttavia bria. In loco effettivamente si
non ha dubbi: “la sede di via fa lezione in box adibiti a
Sant’Elia è idonea, l’abbiamo scuola con tanto di saracine-
sistemata. E’ una scuola: lì sca. Uscite di sicurezza e fi-
abbiamo strutture, attrezza- nestre? Neanche a parlarne.
ture, aule che sono avanza- La professoressa Angela San-
tissime”. Bontà sua. Le sor- sonetti, confidente del dirigen-
prese non si esauriscono in te Matichecchia tenta addi-
un amen. “Dall’ispezione del rittura di impedire fisica-
provveditorato delle opere mente al cronista di osserva-
pubbliche è emerso che per re la struttura dall’esterno,
Lunedì 19 Ottobre 2009
PROVINCIA 17

...assenza totale di sicurezza


ossia dalla strada pubbli- quella classica di “mani sul- capo della procura di Taran- su aree confinanti edifici de- yalties incassati – nel perio-
ca ingombra di auto in sosta. la città” del regista Rosi. Il 23 to – o addirittura la Direzio- stinati a edilizia residenzia- do 1999-2008 – dall’ammini-
“E’ vietato fotografare”: grac- maggio 2009 il Tar di Lecce ne distrettuale antimafia – le. Infatti il 15 luglio scorso, strazione comunale per la pe-
chia visibilmente inacidita ha annullato tutti gli atti potrebbe far luce su questo gli stessi proprietari autori ricolosa discarica Ecolevan-
dalla curiosità giornalistica. emanati dalla Provincia e dal affare dietro le quinte. Il sin- del primo, hanno presentato te Spa, al fine di bonificare
In questo polo d’eccellenza a Comune relativi alla realiz- daco Bagnardi interpellato il un nuovo ricorso al Tar di l’intero territorio? Di amian-
base di fondi sociali europei zazione del nuovo liceo Mo- 16 ottobre dichiara: “Ho già Lecce e sempre nei confronti to ci si ammala e spesso si
(Pon), ad uso e consumo del scati, su ricorso dei proprie- trasmesso al presidente del del Comune, provincia e Ine- muore: silicosi, asbestosi,
Matichecchia e della sua cric- tari dei terreni, oggetto di consiglio comunale la delibe- dil srl, perché il comune di mesotelioma pleurico e del-
ca affamata, dove in passato esproprio. La sentenza è così ra per la riapprovazione ur- Grottaglie ha di nuovo avvia- l’intestino, carcinoma del
si sono sprecati i seminari di motivata: “Per un verso il banistica per la costruzione to procedimento di esproprio polmone, della laringe, dello
luminari come Mentana, Consiglio Comunale non se- del nuovo liceo. Certo non nei loro confronti. Come mai. stomaco e del colon. Si può
Galimberti e Garofano, man- guiva l’iter consueto (…) e, sarà la sede unica. Per quan- Conclude l’esperto – il Comu- sempre correre ai ripari ,ma
ca perfino luce e aria. “Il pro- per altro verso e soprattut- to riguarda Intini l’ammini- ne dopo la prima batosta in- probabilmente il danno sugli
blema di quest’anno è il tur- to, neppure procedeva in via strazione comunale non sa tende pervicacemente conti- ignari esseri umani è gia fat-
no pomeridiano – rivela Ma- diretta all’esame delle osser- assolutamente nulla e non ha nuare a coltivare la stessa to. Un’indagine epidemiolo-
ria – E’ un nostro diritto ave- vazioni formulate dai sog- alcun rapporto col gruppo In- procedura espropriativi?”. gica potrebbe fotografare al-
re la scuola al mattino quan- getti interessati, demandan- tini”. Possibile? La società Una sede possibile: l’ex ospi- meno la situazione. Un det-
do la mente è più aperta e do lo stesso ai tecnici incari- degli Intini nelle aree limitro- zio. “La città più volte ed an- taglio: nel 1992 la legge 257
riposata. Nel pomeriggio si cati della progettazione e ai fe al luogo destinato ad ospi- che pubblicamente ha chiesto ha messo al bando in Italia
fa più fatica ad apprendere”. dirigenti degli uffici comuna- tare una delle sedi liceali ha di recuperare e trasformare il minerale che uccide e ha
Impossibile dargli torto. “Il li coinvolti (…) l’iter percor- proposto al Comune la realiz- l’ex convento dei cappuccini dettato le linee guida per lo
problema si acuisce per i pen- so dal Comunque era dun- zazione di un programma ex nella sede definitiva del Li- smaltimento e per la sicurez-
dolari – chiosa Nicola – che que viziato e deve essere in- articolo 18 del decreto legisla- ceo Moscati” rivela la saggia za dei luoghi. Se 301.433 cit-
tornano a casa dopo le 21 se validato, appunto, in quan- tivo 152/1991. Secondo l’av- professoressa Etta Ragusa. I tadine e cittadini della pro-
gli autobus arrivano in ora- to illegittimamente lesivo vocato Antonio Lupo, “questa 9 milioni di euro disponibili vincia di Taranto, ovvero la
rio. Il preside aveva promes- delle posizioni dei soggetti in- sentenza mette in evidenza per la nuova struttura sono maggioranza, nella recente
so che tutto si sarebbe risol- teressati (…)”. due fattori. Il primo è che il oltremodo sufficienti per riat- tornata elettorale non si sono
to entro la metà di ottobre. Ma il Tribunale ammini- Consiglio Comunale è venu- tare l’ex ospizio. Perché non recati alle urne un motivo
Invece”.l strativo regionale si è pronun- to meno al suo compito poli- utilizzare almeno una parte fondato ci sarà.
Quante scuole si sarebbe- ciato anche nei confronti del- tico per il quale i suoi mem- degli 8.050.108,85 euro di ro- Non vi pare?
ro potute costruire con i cen- la Inedil srl, di proprietà dei bri sono stati eletti. Il secon-
tinaia di migliaia di euro spe- fratelli Stefano e Felice Inti- do è quello di aver affermato
si ogni anno dalla provincia ni con sede a Noci (Bari), che che la ditta Inedil srl è con-
per il fitto dei locali? I politi- “in quanto proprietaria di ter- trointeressata al manteni-
canti locali non sfornano che reni prossimi a quelli interes- mento degli atti oggetto del
costose soluzioni di ripiego, sati dal progetto e sui quali, ricorso che riguardano la co-
invece di realizzare una sede secondo i ricorrenti, potreb- struzione del liceo. In altri
davvero unica, dotata di aule be in ipotesi ubicarsi la scuo- termini – spiega l’ammini-
sufficienti, laboratori, pale- la, ha un interesse a conser- strativista – l’Inedil secondo
stre. “L’attuale progetto na- vare gli atti oggetto di gra- la sentenza appare un sogget-
sce già vecchio in quanto pre- vame, al fine di evitare to che ha un interesse a man-
vede solo 40 aule, insufficien- l’espropriazione delle proprie tenere la procedura espro-
ti ad ospitare l’attuale popo- aree”. Il gruppo Intini è coin- priativa a carico di altri sog-
lazione studentesca” denun- volto in alcune inchieste giu- getti proprietari di aree più
cia il consigliere comunale diziarie (Procure di Napoli e sfortunate, oggetto di proce-
d’opposizione Michele Santo- Bari) relative a commesse per dura espropriativi per la re-
ro (Pdl). la costruzione di edifici sta- alizzazione del Liceo, mentre
L’aria che si respira è tali. Magari Franco Sebastio, l’Inedil stessa realizzerebbe Cappa di eternit
CORRIERE DEL GIORNO Venerdì 16 ottobre 2009 PROVINCIA 17
SAN MARZANO
PER COSTRUIRE
L'EDIFICIO Le associazioni:
SERVIRANNO
24-36 MESI
il Consiglio affronti
il caso discarica
! SAN MARZANO DI SAN siva richiesta, avanzata dalle
LICEO VENTURO Il sito GIUSEPPE – Un Consiglio co- associazioni territoriali, di
dove sorgerà il nuovo munale monotematico sulla convocazione del Consiglio
Moscati, costruito con presenza del terzo lotto della provinciale, in rete ai Comuni
i finanziamenti della discarica per rifiuti speciali limitrofi, ci auspichiamo sia
Provincia di Taranto ubicata a Grottaglie, in località deliberata in maniera unani-
“La Torre – Caprarica”, e gesti- me in modo da avere un forte
GROTTAGLIE I due prossimi passaggi per poter realizzare il nuovo Liceo ta dall’Ecole-

Moscati, prima la variante


vante s.p.a.
Ad avanzare
questa richie-
sta all’Ammi-
nistrazione

poi l'esproprio del terreno


comunale è la
pro loco
“Marciana”
« un i t am e nt e
ad alcune as-
sociazioni
di SALVATORE SAVOIA to di altri quattro locali en- territoriali
tro Natale sempre in via sa nm ar za ne-
! GROTTAGLIE – La co- Brodolini sul lato opposto, si, impegnate
struzione del nuovo plesso per porre così fine anche al- da tempo in
scolastico del liceo “Mosca- la settimana corta per le u n a e s t e-
ti ” passerà attraverso il ventiquattro classi interes- nuante lotta
Consiglio comunale convo- sate a questo straordinaria e per la difesa
cato il prossimo 22 ottobre, difficoltosa tipologia di ora- del proprio
quando la massima assise rio delle lezioni. Intanto la territorio».
consiliare sarà chiamata ad Provincia di Taranto ha av- « Co ns id e-
approvare la deliberazione viato le procedure di utiliz- rate l’impor-
di variante urbanistica. Solo zo dei locali di proprietà del tanza del pro-
allora la Provincia di Taran- Comune “ex Archimede” blema e la ne-
to potrà avviare le procedu- per la consegna, entro cessità di tro-
re di esproprio e di bando l’estate 2010, di otto aule, vare una im-
dell’appalto pubblico dove sistemare le prevedibi- mediata riso-
dell’opera. Poi occorreran- li due classi in più e le sei ora luzione allo
no dai 24 ai 36 mesi per ubicate in via Amalfi e in via stesso, - si legge in un comu- peso simbolico e politico e rap-
l’edificazione della struttu- Umbria. nicato stampa - le associazioni presentare così le aspettative e
ra scolastica. Insomma, i Stando agli impegni as- auspicano che il confronto in le speranze della cittadinanza
tempi per la costruzione del sunti nei giorni scorsi dalle sede di tale Consiglio sia co- intera. Da anni infatti, chiedia-
nuovo “Moscati”, prevista Amministrazioni provincia- struttivo e propositivo e veda mo alla politica di occuparsi in
su un terreno in via Capri in li e comunali la situazione di maggioranza ed opposizione maniera seria e non demagogi-
prossimità della strada pro- emergenza causata dalla convergere sui mezzi idonei al ca del problema derivante dal-
vinciale che collega Grotta- cronica mancanza di aule raggiungimento dell’un ico la presenza di una discarica di
glie a Martina Franca, non dovrebbe essere giunta al obiettivo possibile: elimina- volumetria enorme che acco-
sono affatto corti. capolinea. Almeno per que- zione imme- glie milioni di
Intanto fino al prossimo st’anno. E per i prossimi an- diata dei cat- metri cubi di
30 novembre, sarà evitato il
doppio turno grazie alla
ni un interrogativo su tutti:
cosa accadrà se la popola-
tivi odori e at-
tività propul- IL PROBLEMA rifiuti specia-
li che il nostro
sensibilità dimostrata dai zione studentesca dovesse siva, presso la territorio non
Padri Gesuitiche hanno continuare ad aumentare? Provincia di CATTIVI ODORI produce e che
messo a disposizione quattro sale del zioni. Una questione, quella dell’aumento Taranto, tesa per decenni
centro “Monticello”. Di conseguenza, Entro la fine di novembre saranno delle iscrizioni, che non può e non de- VA ELIMINATO
a l l’a n n ul l a- r i m a rr a n n o
per ventiquattro classi è stato avviato consegnate quattro delle otto aule ne- ve essere sottovalutato in quanto il mento degli sotterrati sot-
un orario scolastico concentrato su cessarie ricavate in alcuni locali di via progetto per la costruzione della nuo- atti autoriz- AL PIÙ PRESTO to le nostre
cinque giorni, utile a consentire alle Brodolini. E nel frattempo si proce- va struttura scolastica prevede circa zativi che so- terre».
quattro classi, ancora senza aule, di derà all’acquisizione in fitto e al com- quaranta aule contro le cinquantotto no al vaglio della magistratura «É arrivato il momento di
poter frequentare normalmente le le- pletamento delle opere di adattamen- attuali. all’interno di un processo pe- dimostrare – conclude la nota -
nale in itinere. Auspichiamo che c’è realmente la volontà di
quindi una larga intesa volta a costruire per un futuro diverso
tutelare la salute dei cittadini da quello che si delinea
MONTEIASI I ragazzi della “Da Vinci” a lezione di musica alla “Volta” di Taranto sanmarzanesi che consideria- all’orizzonte in considerazio-

Gemellaggio tra due scuole


mo un bene da tutelare in mo- ne della “realtà ambientale”
do assoluto superiore agli inte- già seriamente compromes-
ressi particolari di partito. Allo sa».
stesso modo, anche la succes- (S. Sav.)

! MONTEIASI - Gemellaggio tra la Scuola Secondaria di primo gra- scienziati italiani. In particolare, le due scuole collaboreranno nelle
do “Alessandro Volta” di Taranto e l’Istituto Comprensivo “Leonar- manifestazioni comuni come il presepe vivente che si svolgerà a di-
do da Vinci” di Monteiasi. É stato siglato, infatti, un protocollo d’in- cembre e la tradizionale e suggestiva “mattra” di San Giuseppe, a
tesa tra il dirigente scolastico Cataldo Iacovelli, marzo. «Inoltre l’impegno - dichiara il dirigente
preside della Scuola Secondaria di primo grado scolastico Antonio Fornaro - è quello di offrire
“Alessandro Volta” di Taranto e il Dirigente ad un gruppo di alunni delle prime classi della
scolastico Antonio Fornaro, preside dell’Istitu- scuola media della Leonardo da Vinci l’oppor-
to Comprensivo “Leonardo da Vinci” di Mon- tunità di seguire, nel pomeriggio, le lezioni di
teiasi. strumento musicale che si svolgeranno
Il documento è stato stilato all’indomani all’Alessandro Volta di Taranto, esonerando pe-
dell’approvazione da parte dei Collegi dei Do- rò le due scuole dalla responsabilità per even-
centi delle due scuole. Il gemellaggio sarà ce- tuali incidenti in itinere, dovendosene far ca-
lebrato con un’importante cerimonia che si rico i genitori degli stessi alunni che provvede-
svolgerà il prossimo giovedì 29 ottobre, alle ore ranno ad accompagnare e a prelevare i figli dalla
16,30, nel teatro dell’Aula Magna “Giovanni scuola di Taranto. Siamo certi - prosegue il pre-
Paolo II” dell’Istituto Leonardo da Vinci di side Antonio Fornaro - che il gemellaggio pro-
Monteiasi. durrà gli esiti auspicati per la crescita collabo-
La manifestazione avverrà nell’ambito della rativa e solidale delle due scuole. A tal proposito
prima edizione di “Sapori e Saperi delle stagio- ringrazio vivamente il mio collega, il dirigente
ni”. Durante tutto l’anno scolastico le due scuo- scolastico Iacovelli, per la preziosa opportunità
le si impegnano a scambiare tutte le loro espe- che offre alla nostra scuola. Entrambe le scuole
rienze didattiche e progettuali, con specifica prevalenza per quelle di - conclude il Dirigente Fornaro - vantano alunni bravi e desiderosi di
carattere scientifico, dal momento che il gemellaggio si effettua pro- apprendere, nel nome dei due scienziati ai quali sono intitolate».
prio nel nome della comune denominazione delle scuole a illustri (S. Sav.)

Related Interests