Meet UP Lazio – Roma5stelle Gruppo pp  di studio p politiche Europee p

4 Alleanza 4. All t tra i Paesi P i del d l Mediterraneo per una politica p p comune
Tiziana Alterio
t.alterio@ilmediterraneo.it

1 Marzo 2014

1 Partenariato 1. P t i t politico liti e di sicurezza i 2. Partenariato economico e finanziario
(2010 zona di libero scambio)

3. Partenariato sociale, culturale e umano

“Fare del Mediterraneo una zona di dialogo, di sca d scambio b o e di d coope cooperazione a o e capace di d garantire la pace, la stabilità e la prosperità”

Cause fallimento politica Europea nel Mediterraneo
Spinta verso est dell’Unione Europea.

• Debolezza politica paesi europei del Mediterraneo • Fondi Europei MOLTO limitati e mal gestiti. • Conflitto arabo-israeliano e vicende dell’11 sett. 2001 • Politica euro-mediterranea in chiave euro-centrica • Distanza tra i burocrati europei e la realtà dei Paesi del Mediterraneo. Gli stereotipi culturali hanno preso il sopravvento t rispetto i tt alla ll realtà. ltà

Governo Berlusconi

Governo Monti

Cos’è oggi il Mediterraneo per l’Europa?
Luogo g dell’Europa p Luogo del Medio Luogo L d dei i

tardiva

Oriente a rimorchio araba islamici

Paesi indebitati

Luogo della Primavera

Luogo dei Fondamentalismi Luogo g dei Barconi

di immigrati g

2010 / 2011 Primavera araba

- Cadono dittature decennali - Salgono al potere partiti di orientamento islamista - Nominate Assemblee Costituenti per redigere nuove Costituzioni - Ripercussioni economiche e sociali (diminuita la fiducia degli investitori e consumatori) - Difficile c e pe periodo odo di d transizione t a s o e democratica de oc at ca

Paesi non coinvolti dalla Primavera Araba Riforme per una maggiore partecipazione democratica
- Riforme costituzionali - Crescita 5% - Crescita 8% - Il più sviluppato dell’area - Rallentamento guerra in Siria

- Meno cambiamenti - Crescita del 4,2% - Economia sugli idrocarburi
(98% esportazioni ( p del paese p – 70% entrate )

- Economia aperta e più esposta alla recessione
(dipende dalle importazioni di cereali, petrolio, entrate turismo e investimenti esteri)

Conflitto Israele-Palestina

Due Stati p per Due popoli

UE posizione ambigua e inefficace

TURCHIA

Paese candidato ad entrare in Europa Paese in crescita Riforme strutturali settore bancario, commerciale e delle comunicazioni Attrae investimenti stranieri Commercio estero UE, USA, Russia, Giappone e Cina

Area Balcanica

2013 Croazia in Europa Dal 2009 contrazione del Pil (economie collegate ai paesi dell’Eurozona) Sistemi economici meno sviluppati e tassi di disoccupazione elevati

PAESI PIGS
2007/2014 recessione finanziaria

Italia / Spagna

- Riforme strutturali

Grecia / Portogallo
- Aiuti europei – intervento della Troika -Misure di austerity • Tagli alla spesa pubblica • Aumento A t delle d ll tasse t

- Non sforare il limite del 3% deficit/pil - Misure di austerity

STOP AUSTERITY

GRECIA

GRECIA

ITALIA

(2 dicembre 2011)

ITALIA

PORTOGALLO/SPAGNA

1. Germania e Nord-Europa spingono verso Est Europa 2. Fallimento Europa nel Mediterraneo 3 Periodo di transizione democratica sponda sud del 3. Mediterraneo 4. Periodo di recessione economica nei Paesi Europei del Mediterraneo 5. Crescita alcuni Paesi (Turchia, Libano, Marocco….)

Perché l l’Europa Europa dovrebbe occuparsi del Mediterraneo?

1. FORZA DI LAVORO GIOVANE Sponda Sud = 40% popolazione sotto i 25 anni Aumento popolazione = crescita domanda crescita flussi commerciali 2. ECONOMIE SUD MEDITERRANEO IN CRESCITA Crescita media intorno al 5%

3. PATRIMONIO PMI E ARTIGIANI
Spina dorsale dell’economia mediterranea Mancata integrazione produttiva tra i Paesi del Mediterraneo = mancato guadagno per l’Europa. L’Ue perde in media ogni anno tra lo 0,4 e lo 0,6% in termini di Pil globale. globale

4. PATRIMONIO CULTURALE E RICCHEZZA NATURALE
Alimenterebbe il settore del turismo

5. RISORSE NATURALI PER ENERGIE ALTERNATIVE

Interscambio commerciale in forte crescita con l’Area Mediterranea per

Germania/Stati Uniti/Cina
2012 P Partner t commerciali i li A Area M Med d 1° Stati Uniti 2° Italia 3° Germania 4° Francia (66 miliardi) (61 miliardi) (55,2 miliardi) (47,8 Miliardi) 2015 P Proiezioni i i i FMI 1° Stati Uniti 2° Germania G i 3° Cina 4° Italia (77 miliardi) (71 4 miliardi (71,4 ili di +6 +6,7%) 7%) (71 miliardi ) (62 miliardi)

ITALIA PONTE NEL MEDITERRANEO

EUROPA CON DUE VOCAZIONI DIVERSE

EUROPA DEL NORD

EUROPA MEDITERRANEA

No sudditanza psicologica e culturale

Immaginare un futuro diverso tra le due sponde

Alleanza tra i p paesi del Mediterraneo

RINASCIMENTO MEDITERRANEO

Bibliografia

1. Rapporto sulle economie del Mediterraneo. Ed. 2013 Il Mulino Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo 2. Le Relazioni economiche tra l’Italia e il Mediterraneo – SRM 2013 Giannini Editore 3 Lo 3. L sviluppo il d delle ll politiche liti h E Euro-Mediterranee M dit – Università U i ità L Luiss, i Cattedra di Diritto dell’Unione Europea