You are on page 1of 1

sabato 31 ottobre 2009

NAPOLI METROPOLI 11

TORRE DEL GRECO SI CORRE AI RIPARI DOPO L’SOS CASTELLAMMARE. DOPO LA COLLABORAZIONE E LA FUGA SI È AVVALSO DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE
Escrementi di topi a scuola Omicidio Tommasino, Romano fa scena muta dal gip
Chiuso istituto Pantaleo CASTELLAMMARE DI STABIA. È cambiato tutto per Catello Romano. Ri- te e di fronte a circostanze totalmente diverse chiedendo il carcere per il gio-
TORRE DEL GRECO. L'Asl riscontra le presenza di escrementi di spetto al primo arresto il suo atteggiamento adesso è totalmente diverso e vane. Adesso sarà il tribunale del Riesame di Napoli a stabilire se la misura
topo in alcune aule di un istituto superiore di Torre del Greco e il venti giorni dopo il 19enne ha scelto di non collaborare. Scena muta davan- cautelare applicata al giovane indagato è congrua. Al tribunale delle Liber-
sindaco ha disposto la chiusura della scuola. È accaduto ieri ti al gip per il presunto killer del consigliere comunale di Castellammare di tà Romano si appellerà tramite il suo legale Francesco Schettino, consape-
all'istituto per ragionieri e geometri Pantaleo. Stabia, Gino Tommasino. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia, Romano vole però del fatto che uno sgravio della misura è un'eventualità di molto dif-
A fare la scoperta sono stati alcuni alunni e professori, che hanno ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere e per la prima volta ai ficile applicazione. Con l'arresto del 19enne si ritorna a venti giorni fa con
subito informato il preside. suoi danni è stata applicata una misura cautelare. Ha poi deciso di rendere un collaboratore di giustizia in meno però. Adesso a collaborare con l'auto-
È stato quindi proprio quest'ultimo a contattare i medici dell'Asl che una dichiarazione spontanea, dove ha sottolineato che la prima volta le af- rità giudiziaria è solo Raffaele Polito le cui dichiarazioni sono però cambia-
nella giornata di ieri, dopo un sopralluogo nella struttura di via fermazioni che aveva fatto, le aveva rese per costrizioni fisiche e morali im- te nel corso del tempo e hanno costretto l‘autorità giudiziaria ad emettere un
Cimaglia, hanno chiesto che la scuola rimanesse vuota fino a oggi poste dalle forze dell’ordine. A differenza del primo fermo, stavolta il gip del decreto di fermo nei suoi confronti. In un primo momento s'era autoaccu-
per poter procedere alle opere di disinfezione e derattizzazione. tribunale di Napoli ha scelto di applicare la custodia cautelare in carcere. sato del delitto contrastando con le prime dichiarazioni di Romano secondo
Di qui l'invio della circolare al sindaco, Ciro Borriello, che ha Purtroppo adesso è chiara la possibilità di fuga del giovane che aveva scel- cui a sparare era stato il terzo indagato Renato Cavaliere. Poi la sua versio-
disposto la chiusura dell'istituto fino a domani con una propria to di collaborare in un primo momento per poi allontanarsi dalla località pro- ne mutò pochi giorni dopo concordando con le parole dell'altro pentito pur-
ordinanza. Già ieri mattina la ditta incaricata dal preside ha tetta della Puglia dove era stato trasferito dalla Dda. La stessa Antimafia, troppo già in fuga. Gli investigatori non hanno escluso che il suo cambia-
provveduto ad avviare la profilassi richiesta dall'autorità sanitaria. rappresentata dal pm Pierpaolo Filippelli, ha cambiato rotta, doverosamen- mento di rotta sia stato indotto dal clan D'Alessandro. Vincenzo Sbrizzi

CASTELLAMMARE IL “CONTRATTO DI QUARTIERE” DA 17 MILIONI DI EURO È STATO FERMATO PER ”PROBLEMI” LEGATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

La Prefettura blocca i lavori al Savorito


di Francesco Ferrigno VICO EQUENSE «INFORMARE SULL’INFLUENZA»
CASTELLAMMARE DI STABIA. Dopo la bufera che ha investito la poli-
tica stabiese nelle ultime settimane a causa di infiltrati del clan D’Ales-
sandro tra i tesserati del Partito Democratico, il tema della criminalità or-
Il preside della Elementare
ganizzata torna, purtroppo, ancora alla ribalta nella città delle acque: se-
condo la Prefettura di Napoli, infatti, la ditta che si era aggiudicata una
parte dei lavori per la riqualificazione del quartiere Savorito “presenta
a mensa con i piccoli studenti
dei problemi”. Dunque, ora sarà necessario bloccare tutto, ripetere le VICO EQUENSE. Va a mensa con i suoi alunni per tranquillizzarli e
procedure per la gara d’appalto. Un progetto immenso quello del Savo- dimostrare che il virus A/H1N1 non fa paura. Si tratta del preside del
rito, denominato “Contratto di Quartiere”: 17 milioni di euro per riqua- secondo circolo didattico, Benito Capossela, che ieri l’atro ha trascorso
lificare completamente il rione-dormitorio dell’epoca post-terremoto, da una giornata fianco a fianco con gli scolari.
sempre considerato territorio a rischio per la camorra e lo spaccio di dro- È accaduto presso la scuola elementare di Sant’Andrea in seguito
ga. E’ la seconda volta che il Contratto di Quartiere viene bloccato, la all’arrivo della notizia ufficiale di uno studente affetto dal virus
prima nel 2008, anche allora poco prima dell’avvio dei lavori. Ed è la ter- dell’influenza A. Dopo aver letto il risultato del test, inviato alla scuola
za volta che la Prefettura interviene su una gara d’appalto durante l’ar- dalla famiglia del bambino malato, il preside ha immediatamente
co di vita dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Salvato- mandato una comunicazione a Comune di Vico Equense ed Asl. Ma
re Vozza. Anche la ditta che stava compiendo i lavori di riqualificazio- un solo caso non basta per chiudere un istituto. Docenti ed alunni,
ne al porto commerciale di via Bonito venne giudicata “poco pulita”, e dunque, hanno continuato regolarmente a fare lezione ma la notizia
anche allora ci fu il blocco immediato dell’opera e una nuova gara d’ap- ha generato panico. Sono pervenute numerose telefonate presso il
palto. La nuova comunicazione del prefetto riguardante il Savorito è un centralino della scuola e molte mamme si sono rivolte agli insegnanti
segnale negativo perché è chiaro che la camorra non molla l’osso ed è per avere spiegazioni. Il preside è intervenuto cercando di far capire
presente sul territorio, ma è di sicuro un segnale positivo il fatto che è che l’influenza A non deve far paura e lo ha fatto non con le parole ma
sempre più difficile per la criminalità organizzata mettere le mani sui con le azioni. È andato a mensa insieme agli studenti e si è seduto
fondi pubblici grazie alla trasparenza delle procedure attuate in colla- vicino ai compagni di classe del piccolo che ha contratto il virus, bimbi
borazione con forze dell’ordine e Prefettura. Procedure comunque da di prima elementare. Ha mangiato il riso insieme a loro. «Mamma,
Uno scorcio del rione Savorito
snellire, visto che il prefetto riesce ad inviare i certificati solamente do- non c’è da preoccuparsi, oggi anche il preside si è seduto a tavola
po alcuni mesi dalla scadenza del bando. La situazione, però, non potrà insieme a noi», queste le parole pronunciate dalla maggior parte dei
che migliorare anche grazie all’istituzione, voluta proprio dai Comuni di divisione di aree e zone di Castellammare ai vari clan che soffocano e fan- bambini all’uscita della scuola. Tutti i dirigenti scolastici del territorio
Castellammare e di Torre Annunziata, della Stazione Unica degli Ap- no affari sulla pelle della nostra città, non accettare che in interi quartieri stanno cercando di frenare il
palti, un Ufficio che gestirà gli appalti con gli importi più alti. A dare co- i ragazzi nascono e crescono in questo clima. Quello dei giovani e della diffuso allarmismo, fornendo a
municazione dell’arrivo del certificato firmato dal prefetto, Alessandro scuola è un terreno davvero straordinario per vincere questa battaglia. studenti e genitori le giuste
Pansa, è stato lo stesso sindaco Vozza durante il suo intervento di ieri se- Basta pensare a quanto siano giovani i presunti killer del consigliere informazioni sull’influenza A e
ra in consiglio comunale. «La vicenda del Contratto di quartiere della Tommasino». Un’assise convocata all’indomani del commissariamento sui metodi per evitarne il
Periferia Nord – ha detto Vozza – per il quale ci è arrivata dopo mesi dal- del Circolo stabiese del Pd e dell’arresto di Catello Romano, il 19enne di contagio. Anche il Comune sta
l’assegnazione dell’appalto la notizia dalla Prefettura che si sono pro- Scanzano iscritto al Pd che nel febbraio scorso prese parte al comman- facendo la sua parte, distribuendo
blemi per la ditta che ha vinto la gara, ci dice quanto dobbiamo tenere do che uccise il consigliere comunale, Gino Tommasino. Quando le in- volantini informativi e dando la
alta la vigilanza su questo tema. Dobbiamo combattere il tentativo del- dagini delle forze dell’ordine sul movente dell’omicidio si spostarono sul- possibilità alle categorie più
la camorra di condizionare la vita della città alimentando, prendendo a la politica e sulle istituzioni stabiesi, due consiglieri comunali si dimisero deboli di acquistare un flaconcino
giustificazione proprio il bisogno e le situazioni di povertà, le mille for- a causa delle troppe “zone d’ombra” venutesi a creare a Palazzo Farne- di gel igienizzante presso la
me di illegalità. Non si può e non si deve sottovalutare niente. Dobbia- se, Ida Scarpato e Fabiola Toricco. Al loro posto, ieri sera, si sono sedu- farmacia comunale al costo di 1
mo in primo luogo non accettare che passi come normale una sorta di ti in consiglio Antonio Sicignano e Antonio Ricolo. euro. Ilenia De Rosa

PORTICI SIGLATA L’INTESA TRA COMUNE E REGIONE CAPRI ECCO IL PIANO DI MARKETING TERRITORIALE, TURISTICO ED ENOGASTRONOMICO

Otto milioni di euro ”Dove il territorio fa gola”, il progetto


per il waterfront della città CAPRI. “Dove il territorio fa gola” è il
titolo del progetto di marketing terri-
l’Università della Cucina Mediterranea. “Dove il territorio fa gola” è un pro-
getto originale promosso e realizzato dall’Ucmed con finalità di valorizza-
PORTICI. Il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e toriale turistico ed enogastronomico zione e promozione delle tradizioni enogastronomiche territoriali al fine di
il sindaco di Portici Vincenzo Cuomo hanno firmato ieri mattina a che sarà presentato oggi presso l’ho- attrarre un turismo d’eccellenza per conoscere, apprezzare ed anche ap-
palazzo Santa Lucia un protocollo d'intesa per la riqualificazione tel Best Western Syrene di Capri. prendere le tecniche di cucina e più in generale della cultura enogastrono-
ambientale e la valorizzazione del waterfront del Comune di Portici. L’iniziativa, a cura dell’Università del- mica territoriale e campana. «Tavola e piatti - ha evidenziato Sergio Corbi-
La Regione investe 7 milioni e 300 mila euro, che si uniscono agli la Cucina Mediterranea (Ucmed) e no, presidente di Ucmed oltre che delegato della Penisola Sorrentina e Posi-
altri 53 milioni stanziati in precedenza per altri due progetti per la dell’Archworld di Antonino Esposito, tano dell’Accademia Italiana della Cucina - rappresentano non soltanto un
città. riunirà i rappresentanti di Federal- bagaglio di tipicità straordinarie, ma incarnano quella cultura della tavola
Il primo riguarda il programma ”Più Europa Portici”, con il quale berghi e di Ascom Confcommercio di che fa della Campania e dell’Italia in generale la culla della civiltà della tavola,
sono stati messi a disposizione 30 milioni di euro, per il risanamento Capri con i responsabili del progetto del mangiar bene e sano». Il progetto coinvolge tutti gli operatori della risto-
dello scalo ferroviario del Granatello, l’adeguamento e lo sviluppo e l’assessore regionale al turismo Ro- razione interessati a sviluppare un programma di perfezionamento e di ec-
delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, berto Marone. Interverranno Sergio cellenza in coerenza con l’immagine che Sorrento, la Costiera e Capri pro-
l'implementazione delle attivita' dei centri di ricerca e la Gargiulo, presidente di Federalberghi Isola di Capri, e a Beppe Massa, pre- muovono nel mondo grazie alla cucina. Nell'occasione saranno presentate an-
ristrutturazione eco-compatibile degli edifici industriali e pubblici sidente di Ascom Capri, Vincenzo Califano, direttore del progetto, Antonio che le aziende convenzionate con Federalberghi e Ascom Capri nell'ambi-
dismessi per destinarli ad attivita' turistico-ricettive. Il secondo Minervini, commercialista e progettista, Sergio Corbino, presidente del- to di una "carta servizi" per le imprese associate. giucat
progetto, avviato con il Commissariato per la Bonifica e tutela delle
acqua, prevede, nell'ambito di un più ampio programma di interventi
finalizzato al disinquinamento del Golfo di Napoli, la realizzazione VICO EQUENSE LE TELECAMERE DI SKY HANNO IMMORTALATO I MOMENTI PIÙ BELLI E SIGNIFICATIVI DELLA KERMESSE
del nuovo collettore fognario lungo la linea di costa che va dal Museo
di Pietrarsa al porto di Granatello, con una spesa di 23 milioni di
euro. «Finanziamo - ha detto il presidente Bassolino - progetti
strategici che pongono le premesse per una nuova fase dello sviluppo
La Festa della Castagna protagonista degli appuntamenti sul Faito
di Portici che ha nel mare una delle risorse fondamentali per il VICO EQUENSE. Finisce sul satellite la kermesse del massiccio verde particolare si tratterà dell’ultimo appuntamento con il “Parco Oceano
rilancio urbanistico e ambientale della città». «Facciamo giuste e del Monte Faito con le telecamere di Sky che nell’ultimo fine settimana Verde” che rimarrà aperto ai visitatori fin dalle 10 del mattino con la
importanti scelte di sviluppo in un clima di ascolto, collaborazione e hanno filmato la manifestazione dedicata alla “Festa della Castagna” possibilità di gustare da mezzogiorno a mezzanotte i gustosissimi piatti
sinergia istituzionale», ha concluso Bassolino. che si è tenuta nel “Parco Oceano Verde”. In programmazione nei preparati con tradizioni tipiche locali ed in particolare con l’utilizzo
«È - ha sottolineato il sindaco di Portici, Cuomo - una giornata storica prossimi giorni le riprese di Sky saranno mandate in onda sulla della castagna del Monte Faito. Nell’ultimo fine settimana, nonostante
per la nostra città. L’accordo di programma sottoscritto consentirà televisione satellitare. «La presenza di Sky conferma che la Festa della le avverse condizioni meteorologiche dei giorni precedenti la “Festa
finalmente di completare la riqualificazione del lungomare di Portici, Castagna è, a tutti gli effetti, una manifestazione a carattere nazionale, della Castagna” ha felicemente registrato un afflusso di circa 6.500
un'opera attesa da decenni che restituirà il mare e le spiagge ai ha detto il sindaco di Vico Equense, Gennaro Cinque. Nostro obiettivo è visitatori che hanno avuto la possibilità di farcire le tiepide ore serali
cittadini. Il progetto prevede tra l'altro la realizzazione di una quello di promuovere, attraverso la riscoperta dei prodotti tipici, Monte con il “castagnutè”, la particolare crema preparata con castagne del
passeggiata pedonale da Pietrarsa al Granatello, unendo il museo Faito e le sue bellezze paesaggistiche». L’appuntamento con la Faito e cioccolata, oltre alle zuppe autunnali con fagioli, la pizza con le
all'approdo borbonico». kermesse dedicata alla castagna è per proseguirà fino a domani, in caldarroste e gli ottimi panini con farina di castagna. Vincenzo Maresca