You are on page 1of 78

INDICE

Introduzione 11

1. SOGNI DEL DESTINO

Decisioni ed individuazioni degli scopi

2. COME OTTENERE QUELLO CHE DESIDERI DAVVERO 47

Dolore/Piacere e Stato Mentale

3. IL POTERE PER CREARE, IL POTERE PER DISTRUGGERE 77

Convinzioni (60-90)

4. LE DOMANDE SONO LA RISPOSTA

13

(1-3)

(32-59)

111 Le domande

(91-121)

5. ACQUISISCI L'ABILITÀ DI CAMBIARE

145

La scienza del successo del condizionamento

(122-151)

6. IL VOCABOLARIO DI SUCCESSO

II potere del vocabolario di trasformazioni e le metafore globali

7. COME UTILIZZARE I TUOI SEGNALI DI AZIONE

8. ACCETTARE LA SFIDA MENTALE DI DIECI GIORNI

Sfida Mentale e Sistema, Master di valutazone

9. LA TUA BUSSOLA PERSONALE

Valori e Regole

10. LE CHIAVI PER ESPANDERE LA TUA VITA

Identità e Riferimenti

11. METTENDO TUTTO INSIEME

177

(152-181)

209 Emozioni

243

(213-243)

309

277

343

(244-273)

(274-304)

(182-212)

Salute, Finanze, Rapporti e codice dì condotta

(305-334)

12.

IL DONO MIGLIORE

375 Contributo

(335-365)

INTRODUZIONE Caro Lettore:

Benvenuto! Io so che chiunque tu sia, qualunque successo tu abbia già ottenuto nella vita, qualunque sfida tu stia attualmente affrontando, è il tuo desiderio di avere dei risultati, che ti ha condotto a questo libro. Come compagno di viaggio attraverso lo straordinario cammino che si chiama vita, mi complimento per il tuo impegno e dedizione. Ti prometto che se "giocherai al meglio" con me attraverso le pagine seguenti, raggiungerai risultati ben al di là di ogni tua aspettativa. "Passi da gigante" è basato sui migliori strumenti, tecniche, principi e strategie che sono state già presentate nel mio best seller numero uno, "Come ottenere il meglio di sé e degli altri." Nello scrivere "Passi da Gigante" il mio scopo è duplice: il primo è di ispirarti; il secondo è di incanalare l'energia verso risultati misurabili, spingendoti a compiere a ritmo costante azioni semplici. Insieme, le ispirazioni e piccole azioni quotidiane, ti condurranno a passi giganti verso il miglioramento della

qualità della vita. Questo manuale è stato pensato per potersi facilmente inserire nella tua frenetica vita quotidiana, permettendoti di trasformare tali filosofie, strategie e tecniche in porzioni facili da digerire in soli pochi minuti al giorno. Ti condurrà dalla capacità di decidere — un passo fondamentale per qualsiasi cambiamento della tua vita — ai più specifici e precisi strumenti che potranno delineare la qualità dei tuoi rapporti, delle tue finanze, della tua salute e delle tue emozioni. Usa "Passi da Gigante" come una fonte sia di ispirazione che di azione, facendo ciò che funziona meglio per te — questo significa leggerlo sequenzialmente (il modo migliore), o saltando da sezione a sezione per cercare i passaggi che ti interessano di più. Il mio scopo è di aiutarti a realizzare i migliori risultati possibili, utilizzando il minor investimento di tempo ed inoltre darti sufficienti informazioni affinché tu possa usufruire del corso per un intero anno. Seguono tre semplici passi per usare questo libro nel più efficace dei modi:

1)

leggi una pagina;

2)

impegnati a riflettere per pochi minuti su ciò che hai appena imparato;

3) in un taccuino annota le tue rivelazioni o reazioni al brano. Dopo tutto, che senso ha l'ispirazione se non è seguita dall'azione? Grazie per avermi regalato la possibilità di condividere questi strumenti con te. Spero che troverai qualcosa in queste pagine, anche se sarà soltanto una singola frase, o un pensiero affascinante, o la

forza contenuta in un'idea, che ti muoverà in un modo speciale. Se così sarà mi sentirò davvero fortunato. Non vedo l'ora di incontrarti personalmente. Fino a quel giorno ricordati vivi con passione! Anthony Robbins

Sezione

1

SOGNI DEL DESTINO DECISIONI E INDIVIDUAZIONI DEGLI SCOPI *** "Niente accade se non è preceduto da un sogno" -

-

CARL

SANDBURG

1

Tutti noi abbiamo dei sogni

abbiamo una dote particolare, che possiamo farci sentire, che possiamo metterci in contatto con gli altri in modo speciale e che possiamo contribuire al miglioramento del mondo.

Qual’è una delle tue aspirazioni? Può darsi che sia un sogno ormai dimenticato, o che hai cominciato ad abbandonare. Se quella visione fosse viva ancora oggi, come sarebbe la tua vita attuale? Prenditi un po' di tempo, ora, soltanto per sognare e per pensare a che cosa vuoi davvero nella tua vita.

tutti noi vogliamo credere, nel profondo del nostro cuore, che

2

Non è ciò che facciamo di tanto in tanto che conta, ma le nostre azioni costanti. E qual'è il padre di qualsiasi azione? Che cosa, alla fine, determina ciò che diventiamo e dove andiamo nella vita? La risposta è: le nostre decisioni. E' in questi momenti che il nostro destino si forma. Più che qualsiasi altra cosa, credo che le nostre decisioni - non le condizioni delle nostre vite - determinino il nostro destino.

3

Chi avrebbe mai pensato che la convinzione di un silenzioso uomo senza pretese - di professione avvocato e pacifista per principio - avrebbe avuto il potere di far cadere un impero vastissimo? Tuttavia la decisione di Mahatma Gandhi, il suo credo nella non violenza come mezzo per aiutare il popolo indiano a riprendere il controllo del proprio paese, mise in azione una catena di avvenimenti inaspettati. Sii consapevole del potere di una singola decisione compiuta immediatamente e con grande convinzione. Il segreto è dichiarare pubblicamente un impegno così grande da non poter essere ritrattato. Mentre tanti pensavano che fosse un sogno impossibile, con solida fermezza Gandhi mantenne la sua decisione e la fece diventare una realtà incontestabile. Che cosa riusciresti a fare anche tu, se raggiungessi un livello simile di passione, convinzione ed azione tali da creare un impeto inarrestabile?

4

Ognuno di noi è dotato di risorse innate che ci permettono di realizzare tutto ciò che abbiamo finora sognato - ed anche di più. La diga può essere rotta da una decisione che ci porta gioia o dolore, ricchezza o povertà, amicizia o solitudine, vita lunga o morte prematura. Ti sfido a prendere una decisione, oggi, che potrebbe immediatamente cambiare o migliorare la

qualità delle tua vita. Fai qualcosa che rimandavi da sempre

tratta la gente con ritrovato rispetto e compassione

chiama

impadronisciti

qualcuno con cui non parli da anni.

di nuovi strumenti

Sappi Solo che tutte le decisioni hanno delle conseguenze. Persino non prendere assolutamente nessuna decisione è a suo modo una specie di decisione. Quali decisioni hai preso, o non, nel passato, che hanno avuto una forte influenza sulla tua vita odierna?

5

Nel 1955 Rosa Parks prese la decisione di sfidare una legge ingiusta che discriminava contro di lei a causa della sua razza. Il suo rifiuto di lasciare il proprio posto in autobus ebbe delle conseguenze ben oltre a ciò che lei avrebbe potuto immaginare in quel momento. Lei aveva l'intenzione di cambiare la struttura delle società? Non importa che cosa intendesse fare, ma il suo desiderio verso valori più elevati, la spinse ad agire. Quali sarebbero i risultati, a lunga distanza, che potrebbero essere messi in moto se anche tu elevassi i tuoi valori e oggi prendessi realmente la decisione di restare fedele ad essi?

6

Noi tutti abbiamo sentito di persone che hanno oltrepassato i limiti delle proprie condizioni per diventare esempi del potere senza confini dello spirito umano. Anche io e te possiamo far diventare le nostre vite come una di queste leggendarie ispirazioni, semplicemente avendo il coraggio e la consapevolezza della possibilità di controllare tutti gli avvenimenti della nostra vita. Malgrado l'impossibilità di avere sempre il controllo sugli avvenimenti della nostra vita, noi possiamo comunque mantenere il controllo sulle reazioni che provocano e le azioni che noi facciamo di conseguenza. Se c'è qualcosa che non ti rende felice - nelle tue relazioni, la tua salute, la tua carriera - decidi subito in che modo cambiarla immediatamente.

7

Più decisioni prendi, più bravo diventerai nel prenderle. I muscoli diventano più forti con l'allenamento, e lo stesso avviene quando sviluppi i "muscoli" capaci di prendere decisioni. Oggi prendi due decisioni che hai sempre rimandato: una decisione facile ed un'altra con effetti di più vasta portata. Immediatamente fai la prima azione per realizzare entrambe - e segui il prossimo passo domani. Facendo questo tu allenerai il muscolo che potrà cambiare la tua intera vita.

8

Noi dovremmo imparare dai nostri errori anziché agonizzare per loro, altrimenti siamo destinati a ripeterli nel futuro. Quando capita che per un po' di tempo ti senti arenato, ricordati che nella vita non ci sono fallimenti. Ci sono soltanto risultati. Considera questa massima:

il successo è il risultato del buon senso, il buon senso viene dall'esperienza e l'esperienza è spesso il frutto del mancato buon senso! Che cosa hai imparato da un errore del passato che puoi utilizzare per migliorare la tua vita oggi?

9

Il successo ed il fallimento, di solito, non sono il risultato di un singolo avvenimento. Il

non aver

detto "ti amo". Il fallimento deriva da questa catena di piccole decisioni, così come il successo

esprimere eloquentemente la

profondità del proprio amore. Quale azione semplice potresti compiere oggi per muoverti con impeto verso il successo della tua vita?

deriva dall'aver preso l'iniziativa di perseverare

fallimento è il risultato di una chiamata trascurata

di

un ulteriore sforzo non fatto

persistere

di

10

La ricerca ha dimostrato, volta per volta, che coloro che hanno successo tendono a prendere decisioni rapidamente e lentamente modificano una posizione assai meditata. Al contrario, persone che falliscono abitualmente decidono lentamente e cambiano idea frequentemente. Dopo aver preso una saggia decisione, non modificarla!

11

Egli ha passato quasi la metà della sua vita in un polmone d'acciaio e l'altra metà in una sedia a rotelle. Con così tante sfide personali sicuramente non si è trovato in una posizione tale da migliorare la qualità della vita altrui. O forse si? Ed Robert personifica la forza di un singolo momento di decisione presa con fermezza. Diventò il primo quadriplegico laureato all'università della California, a Berkeley e lavorò in qualità di direttore del California State Department of Rehabilitation. Come instancabile esponente di persone disabili, egli ha inoltre difeso i diritti di tutti e ha fatto molte delle innovazioni che hanno reso le leggi più efficaci. Non ci sono delle scuse. Prendi tre decisioni, ora, che cambieranno la tua salute, la tua carriera, le tue relazioni, la tua vita e agisci.

12

Come fai a trasformare ciò che non esiste in qualcosa di tangibile? Il primo passo è definire il tuo sogno con precisione; l'unico limite in ciò che puoi compiere sta nella capacità che hai di definire con precisione i tuoi desideri. Cominciamo adesso a focalizzare i tuoi sogni e nei giorni seguenti definiremo un progetto che assicurerà la loro riuscita.

13

Noi tutti abbiamo, più o meno consapevolmente, degli ideali. Non importa quali siano, essi hanno un effetto profondo sulle nostre vite. Tuttavia alcuni nostri obiettivi, come "pagare le immancabili bollette", mancano di qualsiasi ispirazione. Il segreto per sprigionare la tua vera forza è di darti delle mete che siano abbastanza affascinanti da ispirare realmente la tua creatività e accendere la tua passione. Scegli subito consapevolmente le tue mete. Fai il brainstorming di tutto ciò che vale la pena perseguire. Poi scegli lo scopo che ti appassiona di più, qualcosa che ti faccia alzare presto e lavorare fino a tardi. Assegnati un limite di tempo per realizzarlo e scrivi un paragrafo per spiegare perché non puoi fare altro che rispettare quel limite. E' un progetto abbastanza grande da essere una sfida? Per spingerti oltre i tuoi limiti? Per scoprire la tua potenzialità?

14

Ti è mai successo di aver comprato un vestito nuovo, o un'automobile, per poi vederlo ovunque? Sicuramente è stato sempre attorno a te. Perché non l'hai notato fino ad ora? Per dirla in parole semplici, una parte del tuo cervello è responsabile dell'eliminazione delle informazioni tranne quelle necessarie alla tua sopravvivenza e al successo. Tutto quello che potrebbe esserti d'aiuto per realizzare i tuoi sogni, passa inosservato e non lo utilizzi semplicemente perché non hai definito (allenato il tuo cervello a riconoscere quello che è importante!) i tuoi scopi con chiarezza. Quando lo farai, comunque, avrai messo in azione il tuo Sistema di Attivazione Reticolare (S.A.R.). Questa parte delle tua mente diventa come una calamita, attira qualunque informazione, o opportunità, che può servirti a realizzare i tuoi scopi più velocemente. Accendendo questo interruttore neurologico potentissimo, puoi trasformare la tua vita nel giro di pochi giorni o settimane.

15

GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE DEGLI OBIETTIVI (Programmare il tuo SAR)

1)

Dedicati per i prossimi quattro giorni, a programmare delle mete, dieci minuti ogni giorno

2)

(n. b. conserva un elenco permanente di queste mete in un quaderno). Mentre lavori su questi esercizi di programmazione di mete, devi costantemente chiederti:

3)

"che cosa vorrei nella mia vita se potessi averlo in qualunque modo? Che cosa farei se sapessi che non mi è possibile fallire?" Divertiti! Immagina di essere di nuovo bambino. E' la vigilia di Natale, tu sei in un grande magazzino e stai per incontrare Babbo Natale ( ti ricordi com'era? ). In questo stato di grande eccitazione nulla è impossibile da chiedere, niente costa troppo, si può avere tutto ………….

16

PRIMO GIORNO: METE DI SVILUPPO PERSONALE

Le tue sensazioni di benessere e arricchimento preparano le fondamenta per ogni altra conquista nella tua vita.

1)

Prendi cinque minuti per fare brainstorming di tutte le possibilità: che cosa vorresti

2)

imparare? Di quali strumenti vorresti impadronirti? Quali aspetti del tuo carattere vorresti sviluppare? Chi sarebbero i tuoi amici? Chi saresti tu? Dai a tutte le tue mete un limite di tempo (6 mesi, 1 anno, 5 anni, 10 anni, 20 anni) per

3)

raggiungerle. Metti in rilievo la tua meta prioritaria da realizzare in un anno.

4)

In due minuti scrivi un breve paragrafo per dire perché sei così assolutamente deciso a raggiungere questa meta entro un anno.

17

SECONDO GIORNO: CARRIERA/BUSINESS/ METE ECONOMICHE

Se aspiri ad arrivare all'apice della tua professione, accumulando miliardi, oppure, ad essere uno studioso che acquisisce un'enorme ricchezza di conoscenze, è questo il momento per capire ciò che conta.

1)

Prendi cinque minuti per fare brainstorming di tutte le possibilità: quanto denaro vuoi

2)

accumulare? Che cosa speri di raggiungere con la tua carriera/azienda? Quanto vuoi guadagnare all'anno? Quali sono le decisioni finanziarie che devi prendere? Dai a tutte le tue mete un limite di tempo (6 mesi, 1 anno, 5 anni, 10 anni, 20 anni) per

3)

raggiungerle. Metti in rilievo la tua migliore meta da realizzare in un anno.

4)

In due minuti scrivi un breve paragrafo per dire perché sei così assolutamente deciso a raggiungere questa meta entro un anno.

18

TERZO GIORNO: PREMI / METE / AVVENTURE

Se tu non avessi nessuna limitazione finanziaria, quali sarebbero alcune delle cose che vorresti avere o provare? Se un mago fosse davanti a te, ora, pronto ad obbedire ad ogni tuo comando, che cosa chiederesti?

1)

Prendi cinque minuti per fare brainstorming di tutte le possibilità: che cosa vorresti

2)

costruire o comprare? A quali avvenimenti vorresti partecipare? Quali avventure vorresti avere? Dai a tutte le tue mete un limite di te mpo (6 mesi, 1 anno, 5 anni, 10 anni,

3)

20 anni) per raggiungerle. Metti in rilievo la tua migliore meta di un anno.

4)

In due minuti scrivi un breve paragrafo per dire perché sei così assolutamente

deciso a raggiungere questa meta entro un anno.

19

QUARTO GIORNO: METE PER CONTRIBUIRE Questa è la tua opportunità per lasciare un segno, per costruire un'eredità che creerà una differenza nella vita degli altri.

1)

Prendi cinque minuti per fare brainstorming di tutte le possibilità: come puoi contribuire 1 ?

2)

Chi o che cosa puoi aiutare? che cosa puoi creare? Dai a tutte le tue mete un limite di tempo (6 mesi, 1 anno, 5 anni, 10 anni, 20 anni) per

3)

raggiungerle. Metti in rilievo la tua migliore meta di un anno.

4)

In due minuti scrivi un breve paragrafo per dire perché sei così assolutamente deciso a raggiungere questa meta entro un anno.

20

Mai abbandonare uno scopo senza prima intraprendere qualche azione positiva per contribuire al suo compimento. Prenditi subito un momento per individuare i primi passi che devi fare per raggiungere la tua meta. Cosa puoi fare oggi per spingerti avanti? Persino il più piccolo passo - una telefonata, un impegno, un abbozzo di un piano iniziale - ti avvicinerà al tuo scopo. Sviluppa una lista di cose semplici che puoi fare quotidianamente per i prossimi dieci giorni. In questi dieci giorni il susseguirsi di abitudini e di slanci inarrestabili assicureranno il tuo successo a lungo termine. Comincia subito!

21

Come ti sentiresti se avessi conquistato e compiuto tutti i tuoi scopi ad un anno da oggi? Cosa penseresti di te stesso? Come ti sembrerebbe la tua vita? Rispondere a queste domande ti aiuterà a sviluppare i motivi incontestabili per realizzare i tuoi scopi. Avere un perché abbastanza forte ti darà il necessario come. Prenditi cinque minuti per fare il brainstorming delle tue prime quattro mete da raggiungere entro un anno. Sotto ognuno scrivi un paragrafo sul perché sei assolutamente determinato a compiere queste mete entro un anno.

22

II segreto per realizzare le tue mete è il condizionamento mentale. Ripensa a loro almeno due volte al giorno. Metti i biglietti, con scritti i tuoi scopi, dove sei sicuro di vederli tutti i giorni: nel tuo diario, sulla tua scrivania, nel tuo portafogli, sopra lo specchio del bagno, cosicché puoi guardarli mentre fai la barba o ti trucchi. Ricorda, qualsiasi cosa tu pensi persistentemente e su cui ti concentri, l'avvicini a te. Questo è un modo semplice, ma importante, per programmare il tuo SAR verso il successo.

23

Se il tuo primo tentativo di realizzare i tuoi scopi sembra futile, non dovresti cambiare rotta e fare qualcos'altro? Assolutamente no! La persistenza, come risorsa di valore per la formazione della qualità della vita, conta ancora di più del talento. Dopotutto nessuno è mai riuscito a raggiungere il suo scopo essendo semplicemente interessato alla sua realizzazione; devi essere determinato. E' possibile che immediati "fallimenti" possano realmente darti la necessaria perspicacia, o intuito, per creare un successo ancora più grande nel futuro? Certo! Mentre stai riflettendo sui tuoi passati "insuccessi", che cosa hai imparato? Come puoi utilizzare queste intuizioni per creare un grande successo ora e nel futuro?

24

Tutti quelli che desiderano il successo, consciamente o non, utilizzano la stessa formula per riuscire. Utilizza questi quattro semplici passi per realizzare qualunque cosa desideri. LA FORMULA MIGLIORE PER IL SUCCESSO

1)

Decidi che cosa vuoi. (Sii preciso! Chiarezza è potere).

2)

Agisci (poiché il desiderio non è sufficiente).

3)

Rileva ciò che funziona o non. (Tu non vuoi continuare a spendere energia per un approccio

4)

privo di valore). Cambia la tua rotta finché non realizzi quello che vuoi. (La flessibilità da la forza per creare

una nuova tattica e un risultato nuovo).

25

Nel perseguire i nostri scopi, spesso accade che mettiamo in moto conseguenze con risultati a lungo termine. L'ape decide come riprodurre i fiori? No, ma mentre cerca il nettare dolce, l'ape, inconsapevolmente, raccoglie il polline sulle sue zampine, vola sul prossimo fiore e mette in moto una straordinaria reazione a catena che sfocia in una collina piena di colori. Nello stesso modo, il tuo perseguimento di scopi meritevoli ha probabilmente portato risultati imprevisti, positivi per altri. Può darsi che la semplice decisione di chiamare un vecchio amico una volta al mese, abbia portato risultati e tanti vantaggi che non avevi minimamente previsto.

In

quanti modi altre persone beneficeranno dei tuoi sforzi di oggi?

26

II

persegui. Chi diventi come persona è il premio migliore. Prenditi un momento, ora, per scrivere un breve paragrafo descrittivo di tutti i tratti del tuo carattere, abilità e capacità, attitudini e valori che devi sviluppare per realizzare i tuoi scopi.

vero motivo per raggiungere uno scopo è ciò che ti fa diventare un essere migliore mentre lo

27

Non rimandare la gioia e la felicità. Troppa gente crede che, nel programmare le mete, riuscirà solo

in futuro a divertirsi, quando avrà realizzato qualcosa di grandioso.

C'è un'enorme differenza tra compiere uno scopo per essere felice e compierlo felicemente. Sforzati di vivere ogni giorno in modo più pieno possibile, traendo tutta la gioia che puoi da ogni

momento. Invece di misurare il valore della tua vita dal tuo progresso verso quel singolo scopo, ricordati che la direzione in cui vai è più importante dei risultati temporanei. Qual'è la tua direzione attuale? Ti stai avvicinando ai tuoi scopi o ti stai allontanando? Hai bisogno

di fare una correzione di rotta? Nella tua vita ti stai divertendo al massimo? Se no, attua subito un

cambiamento verso una di queste sfere.

28

Quante volte hai sentito la lamentela "non c'è di meglio?" Gli astronauti dell'Apollo, che hanno dedicato quasi tutta la loro vita all’atterraggio sulla luna, furono euforici in quel momento storico di gloria, tuttavia dopo il loro ritorno sulla terra, essi diventarono profondamente depressi. Oramai che cosa c'era ancora da fare nella vita? Che cosa c'era di più grande dell'attcrraggio sulla luna e dell'esplorazione dello spazio? Forse la risposta può essere trovata nell'esplorazione di un altro confine altrettanto sconosciuto: lo spazio interno della mente e del cuore. Tutti noi abbiamo bisogno di una crescita continua emozionale e spirituale; è il cibo di cui le nostre anime si nutrono. Mentre ti avvicini alla realizzazione delle mete che stai perseguendo, devi essere sicuro di delinearti un nuovo irresistibile futuro.

29

Qual'è il massimo scopo? Forse è l'aspirazione a contribuire in qualcosa che abbia valore. Trovare un modo per aiutare gli altri quelli a cui vogliamo tanto bene - può ispirarci per una vita intera. C'è sempre un posto al mondo per coloro che sono disponibili a dare il loro tempo, energie, capitale, creatività e impegno. Quale semplice atto di gentilezza potresti fare ad un'altra persona oggi? Decidi subito, agisci e presta attenzione a come ti sentirai.

30

II grande comico George Burns comprese l'importanza di avere una meta da realizzare. Dopo aver fatto un resoconto della filosofia della sua vita disse: "Si deve avere qualcosa per alzarsi dal letto. Non riesco comunque a fare niente a letto. La cosa più importante è avere un punto, una direzione verso cui andare." Ora, ultranovantenne, egli fa ancora lo spiritoso, partecipa ancora a film e progetti televisivi, inoltre si è prenotato per fare uno spettacolo al Palladium di Londra nell'anno 2000 - quando avrà 104 anni! Niente male tutto ciò per un grande futuro! Quasi tutti sopravvalutano ciò che possono fare in un anno e sottovalutano ciò che possono fare in un decennio. Tu che cosa starai facendo fra dieci anni?

31

Pensa a qualcosa che oggi ti da piacere e che una volta era solo un tuo obiettivo. Forse tanti ostacoli intervenivano nel perseguire il risultato che ormai fa parte della tua vita. Mentre insegui i tuoi nuovi sogni ed incontri gli ostacoli ricordati: hai già avuto questa esperienza e ce l'hai fatta! Lo spirito umano è davvero invincibile. La volontà per vincere - la volontà per riuscire, per formare la propria vita, per avere controllo - può essere utilizzata solo quando decidi che cosa vuoi e credi che nessuna sfida, nessun ostacolo, possa fermarti. Gli ostacoli sono soltanto un modo per rinforzare la tua risolutezza nel raggiungere le mete.

Sezione

2

COME OTTENERE QUELLO CHE DESIDERI DAVVERO

DOLORE I PIACERE E STATO MENTALE *****

"Ogni grande e rilevante momento nella storiadel mondo è il trionfo di qualche entusiasmo."

RALPH

WALDO

EMERSON

32

Per ottenere quello che vuoi, devi scoprire che cos'è che inibisce le tue azioni; Pensa a qualcosa che rimandi fino all'ultimo momento: per esempio, l'appuntamento con il direttore della banca. Non è così semplicemente perché vuoi evitare il dolore di quel momento, per poi avere maggior dolore più avanti? Ma che cosa succede quando arriva il giorno stabilito? Il nostro procrastinare sparisce per il semplice motivo che cambiamo punto di vista. All'improvviso, non agire è più doloroso che agire. Come puoi utilizzare quest'esperienza per migliorare la tua vita? Nel futuro anziché chiederti "come posso evitare questo fastidioso compito?", chiediti "se non agisco ora, quanto mi costerà alla fine?" Il dolore può essere tuo amico se lo utilizzi in modo efficace.

33

Siamo semplicemente animali che rispondono, come il cane di Pav-lov, solo alle punizioni ed ai premi? Certamente no. Uno dei miracoli di essere un umano è che possiamo decidere tra ciò che

ci causa dolore o piacere. Colui che fa lo sciopero della fame, per esempio, può subire il dolore fisico e comunque trasformarlo in una soddisfazione morale, focalizzandosi sull'impatto positivo che la sua azione provocherà sul resto del mondo nel mettere in rilievo una causa meritevole. Ognuno di noi ha questa opportunità di scegliere. Il segreto del successo è imparare ad utilizzare dolore e piacere a proprio vantaggio. C'è una parte della tua vita dove esiste un dolore evitabile. E' possibile che tu reagisca anziché scegliere consciamente? Come potresti fecalizzare la tua mira e trasformare una cosa apparentemente dolorosa in un'opportunità piacevole per imparare, crescere, o, aiutare altri?

34

Le cose a cui colleghi il dolore e a cui colleghi il piacere formano il tuo destino. Ognuno di noi ha imparato ed adottato una forma propria di comportamento per evitare il dolore e trovare il piacere. Alcune persone lo fanno bevendo, fumando, mangiando molto, o sfogandosi sugli altri. Altre lo fanno esercitandosi, conversando, imparando, aiutando altri, o, migliorando in qualche modo le cose. Quali sono i tuoi stratagemmi per evitare dolore e indurre piacere? Come hanno influenzato la tua vita fino ad ora? Fai un elenco di questi metodi. Quando vuoi sentirti meglio, guardi la televisione? Accendi una sigaretta? Vai a dormire? Quali sono alcuni dei modi positivi con cui potresti allontanarti dal dolore e andare verso il piacere?

35

Per la maggior parte della gente la paura di perdere è molto più grande del suo desiderio di guadagnare. Gran parte degli individui lavorerebbe molto di più per mantenere quello che ha anziché rischiare per realizzare i propri sogni. Che cosa ti motiverebbe di più: cercare di prevenire qualcuno dal rubare 100 milioni che avevi guadagnato negli ultimi cinque anni, oppure cogliere un'opportunità di guadagnare 100 milioni nei prossimi cinque anni

36

Spesso quando vediamo la grandezza in altre persone, supponiamo che siano solo più fortunate, che possiedano il dono di speciali talenti. In realtà, loro hanno utilizzato il meglio delle loro risorse

perché se non avessero agito, condiviso e fatto di tutto sarebbe stato, per loro, il peggiore dei dolori. La vita altruista di Madre Teresa, per esempio è motivata dal chiaro rapporto che lei ha costruito attraverso il dolore degli altri ed il proprio. Questo l'ha costretta ad aiutare chiunque soffra

in qualsiasi parte del mondo. Il suo più grande piacere è di alleviare il dolore altrui. Ma, come

vedremo in seguito, questo non è stato sempre vero. Che cosa ti da il più grande dolore ed il più grande piacere e come questo influenza la tua vita oggi?

37

Emozioni contraddittorie sono la causa di sistemi di autofallimenti e certamente limitano il livello

di divertimento e successo che si può avere nella vita.

Per esempio, molte persone spesso dicono che vorrebbero guadagnare di più. Certo sono dotate di intelligenza ed ingegno per realizzare ciò. Le cose che le fermano sono le emozioni contraddittorie,

o, associazioni contraddittorie. Forse credono che accumulare ricchezza darebbe loro più libertà,

sicurezza e abilità nell'aiutare coloro che amano. Simultaneamente, forse, associano "l'eccedenza" di denaro ad una persona poco profonda, che sperpera e manovra gli altri.

Se ti sei mai trovato a fare due passi avanti e uno indietro, senza dubbio, sarà stato perché avevi associazioni contraddittorie; cioè associ la realizzazione del tuo scopo sia con il dolore che con il piacere. Tu hai delle associazioni contraddittorie che influenzano la tua vita?

38

C'è è un'area della tua vita che vorresti migliorare visibilmente -come, per esempio, le tue finanze, o, i tuoi rapporti - ma hai l'impressione che qualcosa ti trattenga?

Scrivi la tua risposta su un pezzo di carta e traccia una riga al centro della pagina dall'alto in basso. Sulla parte sinistra elenca tutte le emozioni negative che associ alla tua risposta e sulla destra quelle positive.

Ci sono più emozioni positive o, più negative? C'è un'associazione negativa che pesa di più di tutte

le positive messe insieme? E' possibile che il (dis)equilibrio rifletta i risultati che hai ottenuto fino

ad oggi?

Alla luce di un esame cosciente, le associazioni negative spesso perdono la loro influenza su di te, la consapevolezza è il primo passo.

39

Hai mai pensato che qualsiasi cosa tu faccia il risultato sarà il dolore? Per esempio, qualche volta, le persone sentono che mantenendo una relazione saranno infelici, però se se ne vanno resteranno

sole -ed ancora più tristi. Come risultato non fanno niente

Anziché sentirti intrappolato, utilizza il tuo dolore come il tuo alleato più forte. Pensa alle tue esperienze passate e presenti. Senti il dolore con tale intensità emotiva fino a darti la spinta, finalmente, per fare qualcosa. Tutto ciò si chiama raggiungere la soglia emotiva. Invece di aspettare passivamente questa inevitabile emozione, perché, consciamente e attivamente, non produrla in un modo che ti motivi a rendere la tua vita migliore, cominciando ora?

e si sentono tristi!

40

La forza di volontà non funziona mai - almeno non a lungo termine. Hai mai avuto l'esperienza di arrivare alla soglia emotiva, per esempio trascurando il tuo corpo fino a non poterne più? Che cosa hai fatto? Forse ti negavi qualcosa, utilizzando la strategia della forza di volontà per fare la dieta. Ma certamente qualsiasi risultato ottenuto era a breve termine, perché negarsi il cibo è sempre doloroso e il tuo cervello non ti permette di sentire continuamente il dolore quando c'è un'alternativa. Allora qual'è la soluzione? Anziché combattere contro i tuoi istinti naturali, semplicemente cambia ciò che associ al cibo finché non condizioni il dolore con questo stratagemma. Ricordati sempre i sentimenti negativi che hai provato ogni volta che hai esagerato. Trasforma un'abbuffata in un'esperienza dolorosa e, al contrario, un esercizio fisico in una esperienza piacevole - e tu sarai irresistibilmente attratto verso le cose giuste.

41

Una delle mie definizioni di successo è vivere la vita in modo che ti faccia sentire, a lungo termine, una grande quantità di piacere e molto poco dolore - e quindi, grazie al tuo stile di vita, di avere gente intorno a te che senta assai più piacere e molto poco dolore. Per fare ciò, dobbiamo crescere e contribuire. Quanto ti senti realizzato basandoti su questo criterio? Che cosa potresti fare oggi per divertirti di più, oppure, dare ancora di più a quelli attorno a te?

42

La procrastinazione è una dei più comuni modi per evitare il dolore. Ma di solito, se tardi ad

agire, crei più dolore per il domani. Quali sono le quattro azioni che rimandavi e che hanno bisogno della tua attenzione oggi? Fai una lista per poi rispondere alle seguenti domande:

1)

Perché non ho agito? Nel passato, quale dolore vi ho associato?

2)

Quale piacere ho avuto nel passato nel non agire?

3)

Che cosa mi costerà se non cambio adesso? Questo come mi fa sentire?

4)

Quale piacere riceverò nell'agire ora?

43

Hai mai fatto qualcosa per poi pensare "come ho potuto?! Era così stupido!" Al contrario hai mai fatto qualcosa per poi pensare " Era incredibile, come sono riuscito a farlo? Sono meravigliato." Che cosa determina la differenza fra comportarsi male, o, brillantemente? Raramente, essa si basa solo sulla tua abilità. Invece è lo stato della tua mente e/o il tuo corpo, in un particolare momento, che forma il modo in cui pensi, come ti senti, come ti comporti e come agisci. Se tu conosci il segreto per accedere ai tuoi stati emotivi/mentali più potenti, tu puoi, in effetti, compiere meraviglie. Nel giusto stato mentale, idee e abilità scorrono con facilità, apparentemente senza fatica. Che cosa potresti compiere se tu vivessi tutti giorni al massimo delle tue capacità 1 ?

44

Ci è stata venduta una ricetta. Ci hanno insegnato che, un giorno a venire, quando succederanno

tutte le cose giuste, alla fine saremo felici. Quando troveremo il coniuge ideale quando

avremo dei

figli

La verità è che quello che otterrai non ti farà sentire bene, invece imparare come cambiare il tuo stato mentale, si. Dopotutto perché vuoi cambiare alcune di queste cose? Non è perché credi che il coniuge ideale, bambini, denaro ecc, ti faranno sentire meglio? Però, quando finalmente avremo quelle cose che stiamo perseguendo, chi ci farà sentire bene? Noi lo facciamo per noi stessi. Perché aspettare? Fallo subito.

guadagneremo abbastanza denaro

quando

il nostro corpo sarà perfetto

quando

quando,

finalmente, andremo in pensione.

45

Tu sai come stare bene? Se tu volessi sentirti completamente felice, eccitato, estatico, subito, potresti? Certo che puoi! Semplicemente cambia solo il tuo focus.

Ti ricordi, una volta, quando ti sei sentito assolutamente in cima al mondo? Ricostruiscila in tutti i

suoi dettagli più vividi

respiravi allora, metti la stessa espressione sul tuo viso e muovi il tuo corpo esattamente come lo hai fatto allora. Senti almeno un pizzico di quell'eccitazione ancora una volta? E' possibile che tu possa

sentirti così in qualsiasi momento tu voglia?

senti il tuo cuore battere forte! Respira come

ascolta i suoni intorno a te

46

Ci sono modi illimitati per percepire e provare qualsiasi cosa nella vita. Qualunque sensazione è a

nostra disposizione in ogni momento - l'unica cosa che devi fare è sintonizzarti sul canale giusto. Come? Ci sono due segreti per cambiare subito il tuo stato emotivo. Il primo è spostare la focalizzazione mentale Pensa ad uno dei ricordi più cari della tua vita. Ora, mentre lo stai ricordando, come ti senti? Quale altra cosa potresti focalizzare che ti farebbe sentire meravigliosamente? Domani indagheremo il secondo modo per cambiare il tuo stato mentale istantaneamente.

47

Cambiare il tuo focus è solo un modo per cambiare il tuo stato d'animo. Un metodo più veloce e più potente consiste nell'utilizzare il tuo corpo fisico, o la tua fisiologia. Per esempio, quando la maggior parte della gente non è contenta del proprio stato d'animo, beve, mangia, fuma, dorme. Oppure usa strategie positive come ballare, cantare, allenarsi o fare l'amore. Ogni emozione che senti è collegata ad una specifica fisiologia. Quando le persone sono depresse, qual'è il loro atteggiamento? Le spalle si curvano, le loro teste pendono, il loro respiro

diventa affannoso, l'espressione del viso è atonica. Contrariamente, quando diciamo che ci sentiamo felici e "su", le nostre spalle si alzano, la nostra testa si eleva, il nostro respiro è pieno. Noi possiamo consciamente ordinare questi cambiamenti alla nostra fisiologia e immediatamente produrre gli stati emotivi che desideriamo.

48

Alcune fra le cose più semplici possono fare la più grande differenza. Se vuoi prendere un'abitudine divertente che ti farà bene inaspettatamente, prova l'esercizio seguente. Per i prossimi sette giorni abituati a passare un minuto, per cinque volte al giorno, davanti allo specchio facendo nient'altro che grandi smorfie. Inizialmente, forse, questo ti farà sentire piuttosto sciocco, ma se lo ripeterai più volte al giorno, darai una scintilla al tuo sistema nervoso che genererà sentimenti di allegria, spontaneità, ilarità e scemenza. Più importante ancora, ti condizionerai a sentirti bene e a sviluppare l'abitudine fisica di felicità. Prendi un minuto per fare adesso questo esercizio e cerca di divertirti!

49

L'età è più una questione di focalizzazione e fisiologia, che di cronologia. Tante persone sono vissute tanti anni, ma hanno ancora brio e leggerezza nel camminare e flessibilità di pensiero. Un semplice esempio di ciò si può trovare durante una giornata piovosa. Quando persone "anziane" vedono una pozzanghera cosa fanno? Non solo vi camminano attorno, ma brontolano di continuo! Dall'altro lato i bambini - e quelli ancora giovani di spirito -potrebbero saltarci dentro, ridere e provocare schizzi d'acqua intorno, insomma divertirsi. Goditi le "pozzanghere" della vita. Vivi con passo leggero e un sorriso sul viso. Fai dell'allegria, bizzarria e giocosità, le nuove priorità della tua vita. Sei vivo! Puoi stare bene senza nessun motivo per esserlo.

50

Uno dei modi migliori per arricchire la tua vita è espandere la tua capacità emotiva. Quante emozioni senti abitualmente nell'arco di una settimana? Fai una lista. Poi fanne una critica. Se tu hai meno di una dozzina di emozioni aggiungi quelle che ti piacerebbe avere più spesso. La maggior parte delle gente percepisce solo una frazione fra le migliaia di emozioni che sono a sua disposizione. Sii consapevole che puoi espandere l'arco delle tue emozioni solo guidando la tua focalizzazione e cambiando la tua fisiologia. Scegli una delle emozioni positive che ti piacerebbe sentire e assumi subito la posizione in cui ti troveresti se ti sentissi già così. Muoviti, gesticola e parla con un tono di voce in armonia con questa emozione. Godi l'immediatezza del tuo stato d'animo.

51

Ti sei mai trovato in una situazione che ti faceva impazzire di rabbia, frustrazione, oppure ti faceva sentire come travolto e tuttavia oggi, a distanza di anni, puoi guardare indietro e riderne? Noi tutti conosciamo il vecchio detto "un giorno, guardandoci indietro, ne rideremo". Uno dei miei insegnanti, un cofondatore della P.N.L. Richard Bandler, una volta chiese "perché aspetti? Perché non ne ridi ora? Prova a fare questo oggi. Ridi per qualcosa che precedentemente pensavi che fosse molto stressante. Senti la situazione più sotto controllo, ora?

52

Ti è mai successo di aspettare il tuo coniuge, di essere a casa ad una certa ora, ma lei, o lui, era in ritardo? Forse supponevi che leiMui non fosse sufficientemente interessato nell'essere puntuale.

Forse temevi che ci fosse stato un incidente lungo la strada. Avresti potuto immaginare il tuo coniuge fermarsi lungo la strada per comprarti una sorpresa. Qualunque cosa su cui ci localizziamo determina come ci sentiamo. E come ci sentiamo - il nostro stato d'animo - influenza intensamente le nostre azioni e interazioni. Anziché giungere a conclusioni insensate, considera tutte le possibilità e scegli di focalizzarti su quella che darà forza a te ed ai tuoi cari.

53

Un'analogia fantastica del potere di focalizzazione è correre in automobile. Quando la tua macchina comincia a scivolare, il riflesso naturale è di guardare il muro e tentare di evitarlo. Però se continui a focalizzarti su ciò che temi è proprio lì che finirai. I piloti professionisti sanno che noi inconsciamente portiamo la macchina nella direzione della nostra focalizzazione e, siccome rischiano le loro vite, si concentrano sulla pista anziché sul muro. Nella vita, la maggior parte della gente si concentra su ciò che non vuole anziché su ciò che vuole. Se tu resisti alla tua paura, avrai fiducia e disciplinerai la tua concentrazione, le tue azioni, di conseguenza, ti porteranno nella direzione desiderata. Abbandona la tua paura e focalizzarti ora su ciò che veramente desideri e meriti.

54

L'emozione è creata dal movimento. La prossima volta che, senza grande entusiasmo, ti prepari per il footing, perché non vai, invece, a saltare con la corda? Saltare la corda è un modo meraviglioso per cambiare il tuo stato d'animo perché:

1)

è un esercizio fantastico

2)

causa meno stress che correre

3)

non puoi far altro che sorridere

4)

divertirai chiunque passi!

55

II modo più efficace per controllare la tua concentrazione è attraverso Vaso delle domande. Per qualsiasi domanda che poni, il tuo cervello fornisce una risposta. Per esempio, se chiedi "perché quello lì mi sta prendendo in giro?", non puoi far altro che concentrarti su come ti sta imbrogliando. Se è proprio vero o no. Ma se ti chiedi invece "come posso migliorare questa situazione?", sei sicuro di ottenere le risposte che ti daranno la possibilità di agire in modo positivo.

56

L'efficacia nel porre la domanda giusta è dimostrata dall'esempio del ragazzino che fu aggredito, un giorno, da un altro ragazzo prepotente. Giurando vendetta, egli si procurò una pistola e affrontò il suo persecutore. Però, poco prima di premere il grilletto, si domandò "che cosa mi succederà se sparo?". Un'immagine ancora più dolorosa di qualsiasi altra si focalizzò nella sua mente e visualizzò la sua vita in galera. Cambiò mira e sparò, invece, contro un albero. Questo ragazzino si chiamava Bo Jackson*. Un cambiamento di mira, una decisione che confrontò dolore con piacere, probabilmente creò la differenza tra un giovane senza futuro ed un giovane che un giorno sarebbe diventato uno dei nostri più grandi miti sportivi. Quali sono le domande che hanno il potere oli cambiare il tuo destino, che potresti porti oggi? "'

NdE: un leggendario campione americano divenuto famoso sia nel baseball che nel football)

57

Qualcuno ti ha mai detto "tu avrai un futuro brillante"? Come ti sei sentito? E se qualcuno ti dicesse che il tuo futuro sarà cupo? Oppure, che il tuo progetto "sembra fantastico" anziché "deve

assolutamente essere migliorato"? 0 ancora che la tua nuova compagna di studio "mi sta sui nervi", o, è "davvero in gamba"? La differenza non sta solo nelle parole, ma nei sentimenti suscitati. Persone che parlano in termini di futuro brillante o cupo, stanno operando in un modo visuale, cioè sono influenzate da quello che vedono. Altre persone sono più influenzate da quello che odono ("suoni" e "urla" sono uditivi); altri ancora attraverso la loro fisicità ("stare sui nervi ed "essere in gamba" sono sensazioni fisiche). Quale di questi modi è più adatto al tuo modo di percepire?

58

Quali sono i modi più salubri

cibo eccessivo, uso esagerato della carta di credito, o, qualsiasi altra cosa con conseguenze negative? Prendiamo adesso un po' di minuti per fare brainstorming!

per espandere il tuo stato emotivo senza fare uso di sigarette, alcool,

1)

fai una lista di tutti i metodi positivi che usi attualmente per sostituire le emozioni dolorose con quelle piacevoli, istantaneamente.

2)

Aggiungi qualche nuovo metodo che forse non avevi mai provato prima, ma che pensi potrebbe cambiare positivamente il tuo stato d'animo. Non fermarti finche' non hai almeno quindici idee scritte, preferibilmente venticinque o di più. Questo è un esercizio che probabilmente vorrai ripetere fino a quando non troverai centinaia di modi sani per cambiare il tuo stato!

59

Per viaggiare lungo la "strada" che va dal dolore al piacere, cerca di scoprire le numerose vie positive per cambiare la tua prospettiva. Considera alcuni di questi stratagemmi:

canta insieme alla tua musica preferita

leggi qualcosa che ti offre informazioni che tu puoi

applicare immediatamente

ridi

guardando

un

film,

o

spettacolo

comico

nuota

in

piscina

condividi

un

pasto

con

la

tua

famiglia,

o

con

un

amico

balla

fai

un bel

bagno

inventati

qualche

idea

nuova

fai

amicizia

con

uno

sconosciuto

racconta

delle

barzellette sciocche agli amici, tenendo presente che continuerai a piacere a loro

diario

Scegli uno di questi e provalo subito!

abbraccia

e bacia il tuo coniuge.

Sezione 3

scrivi nel tuo

IL POTERE PER CREARE, IL POTERE PER DISTRUGGERE

CONVINZIONI

"E' la mente che crea il bene dal male, che rende miserabile o felice, ricco o povero."

-

EDMUND

SPENCER

60

Qual'è la forza che determina ciò che noi tentiamo, o non, di realizzare nelle nostre vite? Sono le nostre convinzioni - in merito a do' che siamo in grado di fare, a quello che reputiamo possibile o impossibile, e a chi siamo. Nella cultura di Haiti, c'è la convinzione che il potere dello stregone sia micidiale, quando, durante il suo rituale, indica con un "osso" una persona, e così può davvero causare la sua morte. Ma il vero killer è il senso della certezza - la convinzione della persona - non lo stregone.

Nella tua vita, ti sei dato delle aspettative negative? Quali sono gli effetti sulla tua vita? Quali sono alcune delle convinzioni che ti danno forza, che hanno formato la tua vita in un modo positivo? Quali nuove aspettative positive puoi dare a te e ad altri?

61

Da migliaia di anni si sapeva che nessuno poteva correre un miglio in quattro minuti; era fisicamente impossibile. Tuttavia, Roger Ban-nister spezzò questa convinzione quando corse un miglio in 3: 59. Come fece? Nella sua mente, egli visualizzò ripetutamente il suo trionfo, in un modo così intenso, che la sua certezza diede un tale impulso al suo sistema nervoso, da consentirgli di avere dei risultati fisici in accordo con questo quadro mentale. Seguendo le tracce di Bannister e credendo che anche loro potessero farcela, dopo un anno, anche altri replicarono la stessa impresa. Qual'è la barriera che devi superare? Che cos'è che percepisci oggi come impossibile, che, se tu fossi certo della sua possibilità - e lo facessi - cambierebbe non solo la tua vita, ma anche le vite di quelli attorno a te?

62

Troppo spesso la gente da la colpa agli avvenimenti per la sorte della loro vita. Mentre ciò che veramente forma le nostre vite è il significato che noi diamo agli avvenimenti. Due uomini, durante la guerra del Vietnam, vennero fatti prigionieri, e ripetutamente torturati. Uno si uccise. L'altro creò le più forti convinzioni, mai avute prima, di sé stesso, dell'umanità e del suo Creatore. Oggi quest'uomo, capitano Gerald Coffee, ci racconta questa storia per ricordare quanto potere abbia lo spirito umano per superare qualsiasi dolore, qualsiasi ostacolo, qualsiasi problema. E'possibile che tu, o qualcuno che conosci, permetta ad un avvenimento del passato di impedire la felicità di oggi? Che cos'altro potrebbero significare gli avvenimenti passati? Ti hanno fatto diventare più forte? Più saggio? Più capace di consigliare altri che forse dovranno affrontare le stesse sfide?

63

Perché la gente fa quello che fa? E' tutta una questione relativa alle loro convinzioni. Sembra incredibile eppure la gente può credere che se fare dei buchi in testa curi una malattia, lo fa (anzi, lo ha fatto!) - sia che quella convinzione sia basata sulla verità o no - ma può anche credere che la propria felicità dipenda dal dare aiuto agli altri, ed è così ugualmente motivata. Le convinzioni fanno la differenza tra un'intera vita vissuta tristemente ed un'altra gioiosamente. Le convinzioni separano un Mozart da un pluriassassino come Manson, Le convinzioni fanno diventare certi individui degli eroi e lasciano altri nella rassegnazione e nel dubbio di come sarebbe potuto andare se fosse stato diverso. Quali sono le convinzioni che si manifestano nelle azioni di quelli che ti circondano? Quali convinzioni condividi con i tuoi colleghi? Con i tuoi figli? Con i tuoi genitori? Quali si differenziano?

64

Ogni qualvolta ti succede qualcosa, il tuo cervello si pone due domande: questo significherà dolore

o piacere? Che cosa devo fare ora per evitare il dolore e/o ottenere piacere? Le risposte sono basate su generalizzazioni - le convinzioni che ti sei creato su ciò che procura dolore e piacere. Mentre tali scorciatoie ci permettono di funzionare, allo stesso tempo possono drasticamente limitare la

nostra vita. Certe persone giungono alla conclusione, generalizzando, di essere incompetenti perché

a volte, non sono arrivate fino in fondo e, sfortunatamente certe generalizzazioni possono avere potere profetico.

Pensa ad una definizione limitante che puoi aver fatto in merito a te stesso o ad un'altra persona. Hai veramente motivi fondati per credere che sia così? Quali eccezioni ci sono? E' possibile che la tua generalizzazione sia troppo generica?

65

Niente nella vita ha alcun significato tranne il significato che noi gli diamo. Una delle meraviglie di essere umani, sta nella nostra abilità di dare significato devastante o edificante a qualsia-si avvenimento. Certe persone che hanno provato dolore nel passato, esaminandolo hanno deciso: "a causa di questo non amerò mai più, oppure, non mi realizzerò". Altri ancora hanno dimostrato la trasformazione che un significato forte può dare: "siccome sono stato trattato ingiustamente, sarò più sensibile alle esigenze degli altri", o "siccome ho perso mio figlio lavorerò per far diventare il mondo più sicuro". Qualsiasi cosa accada, noi tutti abbiamo la capacità di creare significati che ci danno forza. Rivoluziona la tua vita creando un nuovo significato per un'esperienza passata.

66

Le convinzioni hanno il potere di creare e il potere di distruggere. A causa dell'incredibile influenza sulle nostre vite, dobbiamo capire queste tre sfide:

1)

la maggior parte di noi non decide consciamente in cosa crederà.

2)

Spesso le nostre convinzioni sono basate su una errata interpretazione del passato.

3) Dopo aver adottato una convinzione, tendiamo a considerarla inviolabile e dimentichiamo che è solo una prospettiva fra tante. Hai delle convinzioni di cui hai dato per scontata la validità? Quali sono, invece, le convinzioni contrarie che potrebbero essere altrettanto vere? Come sarebbe diversa la tua vita se tu adottassi il punto di vista opposto?

67

Una convinzione è niente meno che un sentimento di certezza sul significato di qualcosa. Per esempio, se credi di essere intelligente è già più di una semplice idea; ti senti sicuramente intelligente. Da dove proviene quel senso di certezza? Visualizza un'idea, ad esempio il piano di un tavolo. Senza gambe niente lo regge. Per farla diventare una convinzione, il piano di un tavolo - idea - deve avere delle gambe. Queste "gambe di certezza" sono date dalle tue esperienze di riferimento. Se, per esempio, credi dì essere intelligente, è probabile che tu abbia avuto esperienze (riferimenti) di buona riuscita a scuola, di lodi per il tuo ingegno, ecc. Tuttavia, non siamo limitati al nostro passato come se fosse una fonte di certezza. Come Roger Bannister, noi possiamo utilizzare la nostra immaginazione per creare riferimenti - e certezze -di esperienze che dobbiamo ancora vivere.

68

Noi possiamo trasformare un'idea in una convinzione soltanto se noi stessi forniamo abbastanza esperienze di riferimento per appoggiarla. Quali di questi detti è vero?

1)

La gente è, in fondo, brava e onesta.

2)

La gente è disonesta ed egoista.

Se tu volessi, avresti abbastanza esperienze (riferimenti) per sostenere la convinzione che la gente è sostanzialmente cattiva? Se ti fecalizzassi su altre esperienze potresti altrettanto facilmente dimostrare che la gente, in fondo, è onesta? Quali di queste convinzioni è davvero valida? Qualunque convinzione tu costruisca sarà l'unica

che avrà valore per te.

69

Così come un senso di certezza fondato può aiutarti a realizzare grandi cose, può, allo stesso tempo, renderti cieco di fronte alle informazioni che potrebbero cambiare la tua vita per sempre. Hai mai incontrato qualcuno che, per il bisogno di rimanere legato alle proprie certezze, non ascolta le nuove idee? Se guardassi le tue convinzioni attraverso gli occhi di qualcun altro, che cosa vedresti?

70

Le convinzioni motivano tutto il nostro comportamento. Mentre certe influenzano soltanto pochi

aspetti delle nostre vite, altre sono più invasive. Per esempio, una convinzione specifica come "Gianni è disonesto" influenzerebbe le tue interazioni con Gianni, ma credendo che "la gente è disonesta" si avrebbero delle ramificazioni ben oltre un singolo rapporto. Le convinzioni globali, come questa, sono di solito basate su qualche generalizzazione fatta tanto tempo fa in circostanze estreme. La avremo forse completamente dimenticata, ma inconsciamente le permettiamo comunque di influenzare le nostre decisioni. L'effetto che queste convinzioni possono avere sulle nostre vite è senza limite, ma questo non deve essere per forza negativo: cambia una convinzione globale e ogni aspetto della tua vita cambierà in meglio.

71

E' possibile che certe convinzioni siano più potenti di altre? Certo. Ci sono tre livelli diversi di certezza: opinione, convinzione e credo. Le opinioni possono mutare facilmente, siccome sono basate su percezioni transitorie. Le convinzioni sono più forti perché sono basate su tante esperienze, o su esperienze più direttamente emotive. E' sempre possibile destabilizzare questa certezza con nuove domande. Un credo, invece, è sostenuto da una tale intensità emotiva, che la persona che lo possiede, non solo si sente certa, ma può addirittura arrabbiarsi e/o rifiutare una qualsiasi discussione razionale se il credo viene contestato. Un credo può essere incredibilmente potente, o terribilmente distruttivo. Quali delle tue convinzioni sono opinioni'? Di quale ti senti più convinto? E' possibile che alcune si avvicinino al livello di un credo?

72

Qual'è lo scopo di una convinzione? Essa ci guida nel prendere le decisioni su come evitare il dolore, o raggiungere il piacere più rapidamente. Grazie alle nostre convinzioni non dobbiamo continuamente ricominciare daccapo per prendere le decisioni. Qualche volta nei nostri momenti

di maggior paura, dolore, o intensità emotiva, cerchiamo sollievo sotto forma di convinzione. Conosci qualcuno, per esempio, che è riuscito a convertire il dolore di un rapporto fallito nel credo che lui, o lei, non troverà mai più l'amore? Certe persone con un credo resisterebbero a tutte le informazioni contrarie; nella peggiore delle ipotesi, preferirebbero sopportare un dolore terribile - solitudine, depressione, perfino la morte - piuttosto che abbandonare il loro credo.

Tu hai delle convinzioni? Quali sono quelle che ti rafforzano o ti indeboliscono?

73

A causa delle passioni che ci ispirano, le convinzioni ci spingono ad agire. Qualcuno che si impegna profondamente per i diritti degli animali, ha una convinzione, ma un altro che passa il suo tempo libero istruendo appassionatamente il pubblico su questioni come la vivisezione e le conseguenze di una dieta a base di carne, ha un credo.

Ci sono delle aree della tua vita in cui avere un credo ti darebbe quella forza in più, tale da

spingerti oltre tutti i tipi di ostacoli? Per esempio, puoi immaginare come il credo di non farti

diventare mai sovrappeso ti costringerebbe a fare le scelte per una vita quotidiana più sana? Ti rendi conto che un credo come "riesco sempre a trovare un modo per cambiare le cose", potrebbe aiutarti

a navigare attraverso i tempi più difficili?

74

Pensa agli effetti a lungo termine sulla tua vita se solo tu avessi un senso di certezza per sostenere tutte le convinzioni che ti rafforzano. Usa il seguente esercizio per aumentare il tuo livello di impegno.

1)

Scegli una convinzione che vuoi elevare al livello di un credo.

2)

Aggiungi nuove e più forti referenze a questa convinzione. Per esempio, se hai deciso di non mangiare più la carne, parla con chi conduce una vita vegetariana o segue una dieta macrobiotica, per scoprire come ciò li abbia cambiati.

3) Trova o crea un avvenimento così irruente da provocare un'intensità emotiva molto forte. Per esempio, se hai giurato di smettere di fumare, fai una visita al reparto di rianimazione dove sono i pazienti che soffrono di enfisema polmonare.

4)

Sia che tu faccia passi piccoli o grandi, comincia ad agire sul tuo credo.

75

II potere delle convinzioni è drammaticamente dimostrato da analisi su persone con problemi di

pluripersonalità. A causa della forza delle loro convinzioni, dell'assoluta certezza di essere diventati qualcun altro, tali persone hanno menti in grado di alterare la loro fisiologia in modi misurabili e sorprendenti. I loro occhi addirittura cambiano colore, connotazioni fisiche spariscono

e riappaiono e perfino malattie, come il diabete o la pressione alta, vanno e vengono. Tutto ciò è

basato sulla convinzione del paziente in relazione a quale personalità - quale convinzione - si sta

manifestando. Ad un livello meno stravolgente, ma altrettanto forte, quali sono le trasformazioni che si sono manifestate nella tua vita quando hai modificato una convinzione?

76

Qual'è il segreto del successo? Spesso supponiamo che sia il genio. Mentre io credo che la vera genialità consista nell'abilità di ordinare le nostre più potenti risorse, semplicemente mettendoci in uno stato di certezza assoluta. La carriera del plurimiliardario Bill Gates era lanciata quando, mentre era studente all'Università di Harvard, promise di consegnare il software, non ancora sviluppato, per un computer non ancora visto! A causa del suo senso di certezza (che era completamente infondato), lui aveva la possibilità

di usufruire di tutte le risorse di cui aveva bisogno per riuscire a progettare il software e cominciare

a costruire il patrimonio.

E' chiaro che sia più probabile avere successo in qualunque arena se non solo siamo impegnati a realizzare un risultato, ma siamo anche assolutamente certi di farcela. Quanto spesso ti alleni per

sentire questa emozione rafforzante?

77

Forse Einstein l'ha detto meglio: "l'immaginazione è più forte della conoscenza". Volta per volta, è stato dimostrato che i nostri cervelli non riescono a differenziare ciò che immaginiamo vivacemente da ciò che percepiamo davvero. Una volta capito questo, puoi trasformare la tua vita. Per esempio, tante persone temono di provare qualcosa soltanto perché non l'hanno mai fatto prima. Però la base del successo dei leader è che, malgrado le sgradevoli esperienze passate, loro continuano ad immaginare il raggiungimento dei risultati desiderati. In questo modo plasmano quel senso di certezza che serve per accedere al loro potenziale vero.

Tu, hai uno scopo che ti eccita ma che per essere raggiunto ti richiede di fare qualcosa che non hai mai fatto? Quale sarebbe il momento giusto per cominciare ad immaginare di avere successo?

78

La maggior parte della gente che dice "sii realistico" sta vivendo in uno stato di paura. Spesso a causa di delusioni passate e di fallimenti avuti, le persone hanno paura di essere deluse un'altra volta. Le convinzioni restrittive che hanno sviluppato per proteggersi sfociano in esitazione, paura di fronte al rischio e riluttanza a dare il meglio; di conseguenza ottengono risultati limitati. I grandi leader raramente sono considerati "realistici" dagli altri. Sono comunque precisi e intelligenti. Mahatma Ghandi credeva di poter vincere l'autonomia per L'India opponendosi alla Gran Bretagna in modo pacifico, non-violento, una cosa mai tentata prima. Egli non era realistico, ma di certo era preciso. Quali sono le cosiddette convinzioni realistiche che dovresti evitare"? Quali sono alcune eccitanti, nuove, poco realistiche, ma completamente possibili aspettative che puoi cogliere?

79

Se stai per fare un errore, spesso, è meglio errare in modo da sopravvalutare le tue capacità. Perché? Il tuo successo potrebbe dipendere da questo. Una delle differenze tra i pessimisti e gli ottimisti è che i pessimisti, abitualmente, dopo aver cercato di acquisire una nuova abilità, giudicano il loro adempimento con acutezza, mentre gli ottimisti vedono il loro comportamento più efficace di quanto sia in realtà. Come conseguenza, i pessimisti si arrendono, visto che non vedono nessun motivo razionale per continuare con un tentativo che non da risultati. Invece le percezioni degli ottimisti forniscono loro un sostegno emotivo e voglia di persistere al fine di impadronirsi di quell'abilità. Perciò, le valutazioni che sembrano poco attendibili, diventano un riflesso dell'abilità vera propria. Ricordati, il passato non è uguale al futuro. Qual'è il primo piccolo passo che potresti fare verso il sogno che una volta pensavi fosse impossibile?

80

II modo in cui noi facciamo fronte alle avversità determina le nostre vite più di quasi qualsiasi altra cosa. Le persone che ottengono dei risultati di solito vedono i problemi come cose transitorie, mentre quelli che falliscono spesso vedono perfino i più piccoli problemi come interminabili. Adottare quest'ultimo modo di pensare è il primo passo verso la trappola che il dott. Martin Seligman chiama impotenza appresa, che viene causata dalle tre seguenti percezioni:

1)

II problema è permanente ( anziché transitorio).

2)

II problema è dilagante (anziché appartenere ad una sola area)

3) II problema è personale, è la prova che c'è qualcosa che non va in noi (anziché un'opportunità di apprendimento). Per alcuni prossimi giorni, ci concentreremo sugli antidoti applicabili a queste convinzioni debilitanti. Per oggi, ricordati: "anche questo passerà", per controbattere la prima convinzione. Se

continui a persistere troverai una soluzione.

81

L'abilità nel non ingigantire i problemi permette ai vincenti di non cadere preda dell'idea fissa del "problema dilagante". Invece di dire, "siccome mangio troppo, la mia vita è rovinata", potrebbero dire, "ho una specie di sfida con la mia abitudine di mangiare troppo" e in tal modo essi si focalizzano su come migliorare il loro comportamento. D'altronde, quelli che vedono i loro problemi come dilaganti considerano che, avendo fallito in un campo, loro stessi siano dei fallimenti - una generalizzazione che li lascia in una situazione di disperazione totale.

Per superare la falsa convinzione che un problema è onnipresente, devi mettere sotto controllo una parte di esso immediatamente. Non ha importanza se affronti soltanto la parte più piccola del problema; la cosa importante è iniziare e subito.

82

Gli ottimisti vedono i fallimenti come esperienze da cui si deve imparare, come sfide per modificare le loro tattiche. I pessimisti vedono i fallimenti come un affronto personale, interpretandoli come prova di un profondo difetto del loro carattere. Siccome la loro identità viene legata così strettamente al problema, si sentono sopraffatti. Alla fin fine, come possono cambiare le loro intere vite in un colpo solo? Evita la convinzione che il problema sia "personale" a tutti costi. Comincia ad utilizzare i problemi come feedback utili per aiutarti a navigare in una rotta che punti verso il tuo destino e sii grato per questi doni.

83

Tutte le vittorie personali iniziano con un cambiamento di convinzioni. Come si sostituiscono le convinzioni limitanti? Il modo più efficace è indebolire la vecchia convinzione - scuotere la tua

certezza - mettendola, in dubbio. Ricordati che il tuo cervello sta sempre cercando di allontanarti dal dolore, perciò considera tutte le conseguenze negative che questa convinzione ha causato. Chiediti:

1) Mentre la riconsidero, che cos'è veramente sciocco, ridicolo o stupido di questa convinzione?

2)

Quanto mi è già costata questa convinzione? Come mi ha limitato nel passato?

3)

Quanto mi potrebbe costare nel futuro se non cambio adesso?

Rispondere a questi tipi di domande ti aiuterà ad associare sentimenti dolorosi alla vecchia, non desiderata, convinzione e ti offrirà l'opportunità di sostituirla con una rafforzante.

84

Per trovare la felicità, gli essere umani devono sentire che continuano a crescere. E per riuscire nell'attuale mondo degli affari, le organizzazioni devono sempre migliorarsi. E' chiaro che dobbiamo adottare il concetto di miglioramento continuo come principio quotidiano piuttosto che come uno scopo da perseguire solo di tanto in tanto. In Giappone hanno un nome per questo: kaizen, che significa focalizzarsi su un continuo miglioramento della qualità dei prodotti e servizi. Io propongo che noi ci impegniamo nel processo di Incessante e Costante Miglioramento, o ICM!™ (l'acronimo in inglese è CANI™). Se ci focalizzassimo abitualmente su come migliorare le cose che vanno già bene, potresti vedere come tale spirito può trasformare le nostre organizzazioni, famiglie e comunità? Come potresti mettere la filosofia di ICM! in pratica subito?

85

L'unica vera sicurezza nella vita viene dal sapere che ogni giorno ti stai migliorando in qualche modo. Io non mi preoccupo di mantenere la qualità della mia vita, perché tutti i giorni lavoro per migliorarla.

86

Uno dei segreti del successo del leggendario allenatore di baseball Pat Riley è il suo impegno verso il miglioramento graduale, passo per passo. Nel 1986 si trovò di fronte ad una vera sfida: la sua squadra pensava di aver giocato al meglio, ma non fu classificata per il campionato come l'anno precedente. Per ispirare i suoi giocatori alla promozione al livello superiore, lui li convinse che

aumentando le loro azioni di un minuscolo 1 percento in cinque zone chiave, avrebbero ottenuto una grande differenza. La cosa geniale fu la semplicità del suo piano: tutti si sentirono in grado di farcela. Ogni giocatore doveva dedicarsi ad un aumento del solo 5 percento, ma moltiplicato per 12 giocatori, produsse un miglioramento per l'intera squadra del 60 percento - la loro migliore stagione in assoluto! Che cosa potresti compiere tu, se facessi piccoli ma costanti miglioramenti?

87

Quali sono le convinzioni che guidano i tuoi pensieri, decisioni ed azioni tutti i giorni? Fai questo esercizio per vedere quanto potenti sono le convinzioni che ti influenzano.

1)

In cima ad un foglio di carta, scrivi: "Convinzioni di Forza". In cima ad un altro foglio

2)

scrivi: "Convinzioni di Debolezza". Per i prossimi dieci minuti, fai una lista di tutte le tue convinzioni su queste due pagine.

3)

Scrivi tutto ciò che ti viene in mente. Mentre fai il brainstorming , includi sia le convinzioni globali, che quelle più specifiche. Fai attenzione ad includere le convinzioni se - magari, per esempio "se darò sempre il mio meglio, magari riuscirò," oppure "se sarò totalmente appassionato con questa persona, magari la spaventerò".

88

Uno dei modi più efficace per migliorare la tua vita è semplicemente identificare e rinforzare qualunque convinzione che ti porterà nella direzione dei tuoi sogni. 1) Ripassa la lista che hai fatto delle tue convinzioni di forza e debolezza (N° 87 di questo libro); traccia un cerchio sulle tre più forti. 2) Come, precisamente, ti danno forza queste convinzioni? In quali modi rafforzano il tuo carattere, o aumentano la qualità della tua vita? Se fossero ancora più forti, come potrebbero avere un influenza ancora più positiva? 3) Genera credenze da alcune o tutte queste convinzioni rafforzanti. Crea la certezza irrefrenabile che guiderà il tuo comportamento nella direzione in cui vuoi andare. Ora, inizia ad agire sulle tue convinzioni!

89

E' ora di gettare via le convinzioni che non ti servono più

1)

Scegli due delle tue convinzioni che ti indeboliscono di più.

2)

Butta via le basi che reggono la certezza chiedendoti: quanto questa è ridicola o assurda? La

3)

persona da cui ho appreso questa convinzione era attendibile? Se non lascio perdere questa convinzione quanto mi costerà alla fine emozionalmente? Fisicamente? Finanziariamente? Nei miei rapporti? Quanto costerà alla mia famiglia e ai miei cari? Visualizza le conseguenze negative che queste convinzioni portano con sé. Decidi, una volta

4)

per tutte, che non sei più disposto a pagare quel prezzo. Scrivi due nuove convinzioni per sostituire le vecchie.

5) Rafforza le tue nuove convinzioni di forza visualizzando e anticipando gli infiniti miglioramenti che ne risulteranno.

90

II potere dell'aspettativa per migliorare l'efficienza è ben documentato ed è stato chiamato "Effetto Pigmalione". In un studio gli insegnanti furono informati che alcuni studenti erano particolarmente dotati d'ingegno e avevano bisogno di essere assai stimolati per eccellere. Gli insegnanti così fecero e non è sorprendente sapere che questi stessi studenti ottennero grandi risultati. Però, prima della ricerca, senza che nessuno lo sapesse, gli studenti identificati fra i più

dotati, in realtà, non dimostravano un'intelligenza più alta della media. Ed infatti certi di loro furono considerati piuttosto mediocri. Che cosa fece la differenza? Fu la consapevolezza, appena acquisita, sulla loro superiorità (stimolata dalla "falsa" convinzione di un insegnante)! Puoi capire l'importanza delle tue convinzioni di te stesso e degli altri? Che cosa potresti compiere se soltanto tu avessi la convinzione di accedere alla tua vasta potenzialità?

Sezione

4

LE DOMANDE SONO LA RISPOSTA

LE DOMANDE

"La cosa importante è non smettere mai di domandare.La curiosità ha il suo motivo di esistere. Non si può fare altro che restare stupiti quando si contemplano i misteri dell'eternità, della vita, della struttura meravigliosa della realtà. E' sufficiente se si cerca di comprendere soltanto un poco di questo mistero tutti i giorni. Non perdere mai una sacra curiosità"

-

ALBERT

EINSTEIN

91

Le domande sono i laser della coscienza umana. Utilizza il loro potere per annullare qualsiasi ostacolo o sfida.

92

Qual'è la differenza essenziale tra persone che sono di successo e coloro che non lo sono? Detto semplicemente, quelli coronati di successo sono coloro che hanno fatto le domande migliori e, come risultato, hanno ottenuto risposte migliori. Quando l'automobile era ai suoi esordi, centinaia di persone si occupavano di costruirle, però, Henry Ford si mise da parte domandandosi "come riesco a produrre una macchina così in serie?". Milioni di persone nell'Europa orientale soffrivano sotto il giogo di ferro del comunismo, ma Lech Walesa aveva il coraggio di chiedersi "Come posso alzare il tono di vita di tutti gli operai e operaie?" Se tu liberassi la tua fantasia, dove potrebbero portarti le tue domande?

93

Tu sei d'accordo o no con la seguente dichiarazione? Pensare non è altro che il processo di chiedere e rispondere alle domande. Per rispondere si o no, non hai dovuto porti una domanda come "è proprio vero quello?", oppure "sono d'accordo con quello che dice?". La maggior parte di nostri processi mentali - dal valutare ("com'è vero?") all'immaginare("com'è possibile?"), al decidere ("Che cosa farò?") - richiede il fare ed il rispondere alle domande. Perciò, se vogliamo cambiare la qualità delle nostre vite, dobbiamo cambiare ciò che abitualmente chiediamo a noi stessi ed agli altri.

94

I bambini sono i grandi campioni del domandare. Che cosa potresti ottenere se tu imitassi l'innocenza e la curiosità dei bambini che sono proprio determinati ad ottenere una risposta?

95

II lavoro della mia vita è il risultato delle domande fatte: che cosa stimola la gente a fare quello che fa? Che cosa ha messo in grado certe persone di avere successo con, apparentemente, meno

risorse di altri che hanno fallito? Come possiamo duplicare i loro risultati? Come possiamo realizzare dei cambiamenti più facilmente e più velocemente come mai prima? Come possiamo migliorare la qualità della vita di tutti? Quali sono le domande di base che attualmente stanno formando la tua vita?

96

Domande di qualità creano una vita di qualità. Le imprese hanno successo quando i loro dirigenti (che fanno le domande) fanno le domande giuste per quanto riguarda linee di produzione o mercati

o progetti strategici. I rapporti prosperano quando la gente fa le domande giuste su dove esistono

potenziali conflitti e come sostenersi anziché demolirsi. Le comunità hanno maggiori benefici quando i leader pongono le domande giuste per quanto riguarda le cose più importanti e come i cittadini possono collaborare per scopi comuni. Qualunque sia l'area della tua vita che vuoi migliorare, ci sono delle domande che potrai fare che ti forniranno le risposte - soluzioni - che possono portare te ed i tuoi cari ad un livello più alto di successo e di divertimento. Devi fare delle domande sulla qualità? L'impegno? Il contributo?

97

Le domande mettono in moto un processo di sviluppo con un impatto che va ben oltre ciò che possiamo immaginare. Mettere in questione le nostre limitazioni demolisce le barriere - negli affari, nei rapporti fra i paesi. Tutto il progresso umano è preceduto da nuove domande. Quale nuova domanda potresti porti per arrivare a nuove risposte che possano oggi migliorare la tua vita?

98

Non c'è alcun dubbio che la capacità dei nostri cervelli sia una cosa fenomenale. Infatti, ci vorrebbero due edifici grandi quanto il World Trade Center di New York per custodire tutta la capacità del tuo cervello. Però senza avere un modo per recuperare ed utilizzare tutto ciò che è archiviato, questa potenzialità è inutile. Che cos'è che ti permette di ottenere qualsiasi cosa che ti serve dalle tue banche dati personali? Il grande potere di fare le domande. Spesso la nostra mancanza di utilizzare le nostre esperienze non è una mancanza di memoria quanto un'incapacità di fare le domande che danno accesso alle nostre abilità.

99

II tuo computer mentale è sempre pronto a servirti ed a qualsiasi domanda gli poni, sicuramente, lui

riuscirà trovare una risposta. Se fai una domanda sciocca come, "Perché faccio sempre dei gran pasticci?" riceverai una risposta sciocca. D'altronde, quando ti fai una domanda più utile come per esempio "come posso utilizzare questo?", automaticamente vai nella direzione delle soluzioni.

Nuove risposte provengono da nuove domande. Qual'è una domanda rafforzante che potresti chiedere a te stesso, o a qualcuno che ami, in questo momento?

100

II potere di porre le domande brillanti è illustrato dal mio grande amico W. Mitchell. Dopo un

incidente in cui il suo intero corpo fu bruciato e perse l'uso delle gambe, lui rifiutò di sentirsi depresso. "Che cos'ho ancora?" si chiese. "Di che cosa sono ancora capace, ancora più di prima?

A causa di questo incidente che contributo potrò dare agli altri?"

In ospedale lui conobbe un'infermiera chiamata Annie e fu subito attratto da lei. Con il suo corpo così ustionato da essere irriconoscibile e paralizzato dalla vita in giù, aveva l'incredibile audacia di chiedersi, "come potrei chiederle di uscire con me?". Dopo poco erano sposati. Se non ci fosse la possibilità di essere respinto o di fallire, quali sarebbero le domande che ti

faresti adesso?

101

Quando la gente è riluttante ad impegnarsi in un rapporto romantico, potrebbe darsi che si stia domandando cose che creano dubbi, come per esempio "Ma se ci fosse un'altra persona ancora

migliore da conoscere? Se mi impegno adesso, lo rimpiangerò?". Questo impedisce di potere godere

di ciò che ha già.

Se avesse chiesto invece: "come mai ho avuto la fortuna di avere te nella mia vita?", "che cosa amo di più in te?", "quanto saranno più ricche le nostre vite da ora in poi?". Quali sono le domande che potresti porre a te ed al tuo compagno che vi farebbero sentire come le persone più fortunate del mondo?

102

Non importa che cosa abbiamo già compiuto, verranno tempi in cui incontreremo dei blocchi stradali nel nostro progresso sia personale che professionale. La domanda non è se avrai dei problemi, ma come li tratterai quando capiteranno. Utilizza questa checklist per cambiare il tuo stato d'animo e renderti più aperto alle soluzioni. LE DOMANDE PER RISOLVERE DEI PROBLEMI

1)

Che cosa rende grande questo problema?

2)

Che cosa c'è che non è ancora perfetto?

3)

Che cosa sono disposto a fare per farlo diventare come lo voglio io?

4)

Che cosa sono disposto a non fare più per renderlo come lo voglio io?

5) Come posso divertirmi mentre faccio ciò che è necessario per trasformarlo come lo voglio

io?

103

Che cosa ha reso capace Donald Trump di costruire il suo patrimonio immobiliare? Il suo procedimento di valutazione è stato sicuramente un metodo chiave. Quando valutava un immobile che sembrava offrisse un guadagno notevole, lui si chiedeva "qual'è il lato negativo di questo

affare? Che cos'è la cosa peggiore che potrebbe succedere e sarei in grado di farcela?". Se era sicuro

di cavarsela, anche se si fosse verificata la peggiore delle ipotesi, lui andava avanti poiché il lato

positivo sarebbe andato comunque bene. Quando Trump incontrava degli ostacoli, altri notavano che lui cominciava a credersi invincibile ed

eliminava le sue domande negative. Ricordati, non sono solo le domande che ti poni, ma anche le domande che trascuri a formare il tuo destino.

104

Le domande che fai abitualmente creeranno fiacca o divertimento, indignazione o ispirazione, miseria o magia. Fai le domande che eleveranno il tuo spirito e spingiti lungo il percorso dell'eccellenza umana.

105

Se hai ripetutamente tentato, senza riuscirci, di dimagrire, forse sarà perché ti sei posto le domande sbagliate? Domande come "con che cosa mi sazierò?", o "qual'è il più dolce, il più sostanzioso cibo che riesco mangiare senza problemi?" Se invece ti fossi chiesto "quale sarebbe il più nutriente?", "Quale sarebbe un piatto leggero, squisito da mangiare che mi darebbe energia?", "questo mi purificherà, o mi occluderà?". E quando hai avuto la tentazione di fare baldoria, ti sei chiesto: "se mangio questo, che cosa dovrò negarmi per arrivare al mio traguardo? Quale sarà il prezzo finale da pagare se cedo adesso?" Un semplice cambiamento delle domande abituali che ti poni può e potrà cambiare profondamente la qualità della tua vita.

106

Le domande cambiano immediatamente ciò su cui ci stiamo focalizzando e quindi come ci sentiamo. Ci sono stati dei momenti preziosi nella tua vita sui quali, se ti focalizzassi ancora, ti sentiresti subito meravigliosamente? Forse era il giorno in cui sei andato a vivere da solo, la nascita del primo figlio, o una conversazione con un amico che ti ha dato la sicurezza per mirare verso le stelle. Domande come "di che cosa posso essere grato?" e "che cosa c'è di meraviglioso nella mia vita adesso?", ci aiutano a ricordare quei momenti, permettendoci non solo di sentirci positivi verso la vita, ma anche di contribuire maggiormente alla felicità di coloro che ci sono vicini.

107

C'è una grande differenza tra un'affermazione e una domanda. Tu puoi ripetere delle affermazioni del tipo "sono contento, sono contento, sono contento" per tutto il giorno, ma non produrrai lo stesso stato di certezza che risulterebbe se tu facessi costantemente una domanda rafforzante come "che cosa mi fa felice adesso?", o "che cosa mi renderebbe felice se volessi esserlo?", o "come

mi farebbe sentire?". Invece di inorgoglirti, le domande guidano il tuo focus e ti fanno pensare a

veri e irresistibili motivi per provare l'emozione. Perciò, anziché dichiarare una semplice affermazione, avrai l'esperienza di un reale cambiamento dello stato d'animo qualcosa di vero, qualcosa che durerà.

108

Come puoi migliorare la tua vita subito? Scoprendo ed imitando le domande abituali di gente che stimi. Se trovi qualcuno che è estremamente felice, posso garantirti che ha un motivo: questa persona si focalizza tenacemente su qualunque cosa che la rende felice e si fa continuamente le domande su come riuscirà a diventare ancora più contenta. Persone che riescono ad avere successi finanziari fanno domande diverse quando guardano i loro investimenti, rispetto a coloro che producono guadagni inferiori.

Un nuovo livello di successo in qualsiasi area della tua vita ti è tanto vicino quanto una nuova

domanda che ti sarai fatto, prendendo esempio da qualcuno che ha già quello che tu desideri. Ricordati, chiedi e riceverai.

109

Uno degli ingredienti più importanti del successo è la disponibilità a ricevere le risposte. Tempo fa, quando Walt Disney stava creando il suo Regno Magico, ebbe un particolare modo di richiedere apporti. Lui mise a disposizione un'intera parete dove espose tutte le fasi di un progetto e tutti, nella sua organizzazione, furono invitati a scrivere le loro risposte alla domanda "come possiamo migliorare questo?". Così Disney riusciva ad avere accesso a tutte le risorse di un vero esercito creativo, producendo risultati commisurati alla qualità degli apporti. Tu non hai bisogno di essere il dirigente di una grande azienda per approfittare di questo strumento. Come potresti guidare il tuo focus in direzioni diverse? Quali sono le persone che incontri quotidianamente che potrebbero fornirti una gran quantità di risorse - se soltanto tu chiedessi?

110

Le risposte che riceviamo dipendono dalle domande che siamo disposti a fare. Devi solo scoprire quali sono le domande specifiche che ti aiuteranno ad accedere a stati con più risorse. Per esempio, se l'apprendimento ed il progresso sono importanti per te, allora una domanda tipo "come posso usufruire di questa situazione per fare ancor meglio nel futuro?", sarà assai utile nel rompere una situazione emozionale negativa.

Quando hai guai particolarmente diffìcili, potresti chiederti, "tra dieci anni, a partire da oggi, che cosa mi importerà di tutto ciò?". Per trattare dei rapporti sconvolti, porre una domanda tipo "quale altra cosa ci potrebbe essere che sta influenzando questa persona?", sarebbe il modo più rapido per risolvere i disaccordi ed esprimere la tua compassione.

111

Gli essere umani sono fantastiche "creature che cancellano". Di tutte le cose che potremmo notare in qualsiasi momento, ce ne sono solo un piccolissimo numero su cui possiamo concentrarci consciamente. Facendo una domanda, a te stesso o ad un altro, puoi istantaneamente focalizzarti diversamente. Per esempio, una domanda tipo "hai mai pensato all'impatto che causeremo per ciò che abbiamo fatto qui?", può avere l'effetto di convincere un collaboratore, o membro della squadra, a cancellare tutti quei particolari irritanti di un progetto e cominciare a fecalizzare invece su i guadagni a lungo termine. C'è qualcuno che conosci che potrebbe veramente beneficiare di questo tipo di spinta?

112

Qualunque cosa cerchiamo, la troveremo. Per provare questo a te stesso, fai un esperimento. In

qualunque posto ti trovi adesso, prendi un minuto per guardarti attorno e poi chiediti "che cosa vedo di color marrone?". Fai nota di tutto ciò che vedi dello stesso colore.

Poi, chiudi gli occhi. Successivamente richiama tutto ciò che è

difficile se sei già abituato all'ambiente, ma se ti trovi in un luogo poco familiare, sarà davvero una bella sfida! Ti ricorderai bene tutto ciò che è marrone, ma le cose verdi saranno delle lacune. Per concludere, apri gli occhi e nota tutto ciò che è verde. C'è una buona possibilità che tutte le cose verdi saranno come un pugno negli occhi! Ricordati, "cerca e troverai". Sii conscio di ciò che cerchi.

Questo sarà abbastanza

verde.

113

Se noi consideriamo qualcosa possibile o impossibile, spesso lo determiniamo con il modo in cui poniamo le domande. Le parole specifiche e l'ordine in cui vengono usate possono portarci a non considerare neanche certe possibilità - o di considerarne altre scontate. Se ti chiedi "perché mi sto creando degli ostacoli?", è esattamente quello che ti succederà; si presuppone che tu davvero ti stia creando degli ostacoli, mentre è chiaro che ciò non sia per niente la tua intenzione Impara a girare il presupposto a tuo favore. Trova i riferimenti dove appoggiare le nuove convinzioni che ti danno forza. Chiederti "in che modo questa esperienza sta perfezionando le mie abilità?", oppure "a causa di quello che abbiamo appena vissuto insieme, come si rinforzerà il nostro rapporto?"

114

Le domande creano risposte a ciò che prima sembrava non potesse averne. Tempo fa, durante la mia carriera, un mio socio aveva malversato una grossa somma di denaro. Anziché dichiararmi fallito (come mi consigliavano ripetutamente), mi domandai "come posso capovolgere la situazione? Come posso fare avere alla mia azienda più impatto di prima? Come posso aiutare la gente anche mentre dormo?". Queste domande mi resero capace di creare sia un franchising che un seria di ìnfospot televisivi di notevole successo di cui hanno beneficiato le vite di milioni di persone. Se non riesci ad avere le risposte che vuoi subito, ti arrendi? Oppure continui a chiedertele, in qualsiasi modo, finché non arrivi alle risposte volute?

115

Crea un rito di successo giornaliero. Ogni mattina, pensa ad almeno due o tre risposte per ognuno delle seguenti domande, ed annota le emozioni positive che esse ti ispirano. Se hai dei problemi nel trovare una risposta, puoi semplicemente aggiungere "potrebbe". Per esempio, se non riesci rispondere alla domanda "che cos'è che mi rende felice nella mia vita adesso?", chiediti "che cosa potrebbe rendermi felice nella mia vita se volessi ora?" LE DOMANDE DEL MATTINO CHE RAFFORZANO

1)

Che cos'è che mi rende felice nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi rende felice?

2)

Come mi fa sentire? Che cosa mi stimola nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi stimola? Come mi fa sentire?

116

LE DOMANDE DEL MATTINO CHE RAFFORZANO (continua)

3) Di che cosa sono orgoglioso nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi rende orgoglioso? Come mi fa sentire? 4) Per che cosa sono grato nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi rende grato? Come mi fa sentire? 5) Che cosa mi diverte di più nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi diverte? Come mi fa sentire? 6) In che cosa sono impegnato nella mia vita adesso? Come definisco ciò che mi impegna? Come mi fa sentire?

7)

Successivamente imparerai come far diventare ancora più efficace questo rito di successo quotidiano.

Chi amo? Chi ama me? Come definisco ciò che mi fa amare? Come mi fa sentire?

117

Un ottimo seguito alle "Domande del mattino che rafforzano sono le "Tre Domande della sera che rafforzano", un checklist concepito per vedere con più chiarezza gli avvenimenti della tua giornata. Visto che è tutto il giorno che ti fai delle domande, perché non ne fai qual-cuna che ti metterà in ottima forma anche prima di addormentarti?

LE DOMANDE DELLA SERA CHE RAFFORZANO

1)

Che cosa ho dato oggi? In quale modo ho contribuito?

2)

Che cosa ho imparato oggi? Quali sono le distinzioni nuove che ho fatto?

3) In che modo la giornata ha migliorato la qualità della mia vita? Come posso utilizzare la

4)

giornata odierna come investimento per il mio futuro? (Opzione: ripeti le domande della mattina)

118

L'unica cosa che limita le tue domande è la tua convinzione su ciò che è possibile. Una convinzione

profonda, che ha formato il mio destino in modo positivo, mi ha fatto credere che se continuo a fare una qualsiasi domanda, riceverò sicuramente una risposta. Esattamente come in un gioco a quiz, c'è una risposta per ogni domanda - devi solo fare la domanda giusta.

119

Quali sono le domande utili che dovresti farti abitualmente? Due delle mie preferite sono contemporaneamente sia le più semplici che le più potenti nell'aiutarmi a superare le sfide: "che cos'è fantastico in questo?" e "come posso utilizzare questo?". Nel pormi la prima domanda cancello l'impronta negativa e mi ricordo che possiamo scegliere di collegare qualsiasi significato ad un'esperienza. Pormi la seconda mi focalizza sul "come" invece del "perché?", su soluzioni e benefici piuttosto che sull'insolubile.

Quali delle due domande potresti iniziare ad usare per cambiare i tuoi stati ed accedere alle tue risorse? Aggiungi queste alle tue Domande Mattutine così che diventino una parte integrante del

tuo rito giornaliero di successo.

120

Una semplice domanda che può fare una differenza enorme è stata suggerita a me da Leo Buscaglia, che ha contribuito tanto nel campo delle relazioni umane. Quando lui era piccolo, suo padre gli chiedeva ogni notte "che cosa hai imparato oggi?". Il ragazzo sapeva che doveva avere una risposta pronta - e anche buona! Se non aveva imparato niente d'interessante quel giorno, correva a prendere l'enciclopedia. Tuttora, Leo non va a letto finché non ha imparato qualcosa di nuovo e prezioso ogni giorno. Come potrebbe incredibilmente migliorare la tua vita e quelle dei tuoi bambini se questa domanda, o una simile, fosse aggiunta alla tua routine giornaliera? In quali modi potresti far diventare questo processo così fondamentale quanto dormire e mangiare?

121

Ad un certo punto devi smetterla di farti solo domande e cominciare ad agire. Domande come "che cosa significa la mia vita?", "che cosa sono più portato a fare?" e "perché sono qui?" sono di una potenza enorme, ma se agonizzi sulla risposta ideale, non andrai molto lontano. La risposta istintiva

a qualsiasi domanda è spesso quella di cui dovresti fidarti per poi agire. Perciò, allo scopo di produrre risultati, semplicemente decidi qual'è quello più importante per te - almeno in quel momento - e utilizza il tuo potere personale per perseverare e cominciare a trasformare la qualità della tua vita.

Sezione

5

ACQUISISCI L'ABILITA' DI CAMBIARE

LA SCIENZA DEL SUCCESSO DEL CONDIZIONAMENTO

"l'abitudine è il migliore servo, o il peggiore dei padroni"

NATHANIEL

E M M O N S

122

Io sono da sempre orgoglioso della mia abilità di produrre cambiamenti durevoli in quasi tutti. Ma,

un giorno, ebbi una brutta sorpresa quando un uomo, che avevo aiutato anni prima a smettere di

fumare, mi si avvicinò, tirò fuori un pacchetto di sigarette e mi disse "non ci sei riuscito!" "Che cosa intendi dire?" chiesi, curioso di sapere che cos'era successo. "Dopo la nostra sessione, non ho fumato per due anni e mezzo. Ma poi, un giorno, quando ero

stressato, ho acceso una sigaretta e fumo da allora. E' colpa tua! Non mi avevi programmato bene!" Anche se la sua comunicazione era piuttosto sgarbata, questo uomo mi diede un dono incredibile.

Mi ricordò che dobbiamo personalmente accettare la responsabilità del nostro cambiamento.

Nessuno può "programmarti". Devi essere tu a condizionare te stesso.

123

Qualsiasi cambiamento facciamo sarà soltanto provvisorio, a meno che non rendiamo noi stessi - e

nessuno, o nient'altro - responsabili del nostro cambiamento. Specificatamente, dobbiamo adottare queste tre convinzioni profonde:

1)

Devo cambiare. Credere che dovremmo cambiare non è sufficiente.

2)

Io devo cambiare. Altri mi possono aiutare, però io sono responsabile.

3)

Io posso cambiare. Io ho creato ciò che sto vivendo, quindi io posso cambiarlo.

124

Che cosa veramente provoca il cambiamento? Esso avviene quando modifichiamo nel nostro sistema nervoso le sensazioni che leghiamo ad un'esperienza. Finché le sigarette ti daranno sentimenti di piacere, sarai attratto da loro. Solo quando assocerai le sigarette alla disgustosa "bocca da portacenere" ed alla morte, che si vedrà un cambiamento durevole.

Anche se vogliamo negarlo ciò che motiva il nostro comportamento, di solito, è la reazione viscerale, non il calcolo intellettuale. Tu capisci che il cioccolato ti fa male, ma lo mangi comunque. Perché? Perché non sei motivato tanto dalle elaborazioni del tuo intelletto, quanto da ciò a cui leghi il dolore e il piacere nel tuo sistema nervoso. Sono le nostre neuro-associazioni - le associazioni che abbiamo stabilito nei nostri sistemi nervosi - che determinano ciò che faremo.

125

Come mai la maggior parte dei tentativi di rompere un' abitudine non funziona? Perché ci rivolgiamo ai sintomi del problema - facendo la dieta, smettendo di colpo di drogarci, tagliando in

due la carta di credito - ma se non eliminiamo la sua causa , esso tornerà a galla.

La tecnica che ho sviluppato - Condizionamento Neuro-Associati-vo™ (NAC) - è un metodo semplice ma efficace, in sei passi produce un cambiamento duraturo:

1)

Dichiara chiaramente ciò che vuoi. La maggior parte della gente si focalizza su ciò che

2)

non vuole. Fai leva. Fai diventare il cambiamento un obbligo.

3)

Interrompi lo schema che ti limita. Spezza la 'presa' che l'abitudine ha su di te.

4)

Crea una nuova alternativa di forza. Non puoi abbandonare un'abitudine o un'emozione

5)

così facilmente: devi sostituirla. Condizionala - finché non diventa una nuova abitudine.

6)

Provala. Controlla che funzioni!

126

Che cosa ci impedisce di fare un cambiamento'? Certe nostre convinzioni, sia personali che culturali, possono frenarci. Molte persone non credono di poter fare un cambiamento soltanto perché tanti altri tentativi sono falliti. Oppure credono che un cambiamento debba necessariamente essere un processo lungo e doloroso, altrimenti non si spiegano il motivo del fallimento. Inoltre, se riesci a risolvere un problema, che ti assillava da anni, in pochi minuti, cosa dirai poi ai tuoi amici o alla tua famiglia? Potrebbero chiederti "se era così facile, perché abbiamo perso un sacco di tempo a preoccuparci di te?". Con tutti questi "incentivi" negativi, abbiamo imparato a impiegare molto tempo affinchè la gente possa apprezzare il nostro cambiamento. Elimina questa ipnosi culturale e renditi conto che nuove azioni, ora, produrranno nuovi risultati.

127

A noi tutti è stato insegnato che spostamenti veloci di comportamento, convinzione o emozione - possono significare che siamo ipocriti, incostanti, o poco stabili. Al contrario, persone considerate costanti sono etichettate "affidabili", "solide", "brave". Ma tutto ciò crea una pressione esterna enorme e si tende a conservare lo status quo e a continuare a fare esattamente ciò che ci si aspetta da noi.

Pensa! Se tu puoi creare un problema subito, puoi trovare una soluzione altrettanto velocemente e facilmente! Se ci pensi, a volte sembra che qualcuno ci metta tanto tempo per cambiare, ma ci voleva veramente così tanto tempo? - oppure ci voleva proprio quel tempo perché diventasse obbligatorio cambiare? Per creare il cambiamento velocemente, la prima convinzione che devi adottare è che puoi cambiare praticamente qualsiasi cosa ora.

128

Non c'è niente di sbagliato in te. Non sei "rotto". Non devi essere "aggiustato". Se eviti sempre il rigetto, è semplicemente perché il tuo cervello fa un ottimo lavoro per proteggerti dal dolore. Ma anche evitare completamente il sesso opposto causa dolore! Per creare un comportamento nuovo, devi solo farti fare un nuovo "impianto elettrico". Le risorse che ti servono per cambiare qual-siasi cosa nella tua vita sono già dentro di te, pronte ad essere utilizzate. Se desideri migliorarti in qualche zona della tua vita, o nel tuo comportamento, o nelle tue emozioni, identificala subito e usa il resto di questo capitolo per aiutarti a realizzare ciò che vuoi.

129

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) PASSO DA MAESTRO N°l Decidi cosa vuoi veramente e determina che cos'è che ti impedisce di averla adesso. Ricordati che otteniamo qualsiasi cosa su cui ci fecalizziamo. Invece di sprecare tempo su quello che non vogliamo, articola chiaramente ciò che vuoi davvero. Per esempio, anziché raggiungere la tua meta pensando di "smettere fumare", decidi che vuoi "essere più sano, vivace, più allegro che mai". Più specifico sei, più forza avrai per raggiungere il tuo scopo. Una volta deciso ciò che vuoi, identifica gli ostacoli che potresti incontrare, come il dolore anticipato che potrebbe capitare come risultato di un cambiamento.

Che cosa desideri? Che cosa ti impedisce di averla adesso?

130

Hai mai notato come, quando qualcuno si fa male e gli altri si prodigano per lui, può succedere che le ferite non guariscano tanto in fretta? Sebbene ciò che lui voglia è guarire appena possibile, il piacere di ricevere tutta quella attenzione e la possibilità di rilassarsi, può inconsciamente tardare, o impedire la guarigione. Quando qualcuno ottiene un beneficio secondario dal suo

comportamento o emozione dolorosa, che lui stesso sta cercando di cambiare, provoca quello che viene definito beneficio secondario. Questo bisogno di conservare il beneficio secondario è spesso uno dei grandi inibitori di un cambiamento durevole. Quali sono i benefici nascosti che potresti ottenere da un comportamento che sai che dovresti cambiare? Quanto essi sono attraenti quando sono paragonati al dolore che sai che ti hanno causato nel passato, presente e futuro?

131

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) PASSO DA MAESTRO N° 2 Fai leva: associa un dolore tremendo al non cambiare ora e un piacere immenso ad un cambiamento immediato. Chiediti:

1)

Quanto mi costerà questo comportamento (o emozione) se non cambio?

2)

Che cosa mi mancherà nella vita se non faccio questo mutamento?

3) Quanto mi costa già questo vecchio comportamento mentalmente, emozionalmente, fisicamente, finanziariamente, spiritualmente?

4)

Che effetto avrà questo sulla mia carriera? Sui miei cari?

Immagina vividamente e senti gli effetti piacevoli del cambiare ora. Chiediti:

1)

Quando cambierò davvero, che cosa penserò di me stesso?

2)

Che tipo di impeto creerò facendo questo cambiamento?

3)

Come si sentiranno la mia famiglia e i miei amici?

4)

Quanto sarò felice io?

5)

Non merito già questi benefici ora?

132

Egli aveva provato quasi tutto per smettere di fumare. Niente funzionava finché non entrò sua figlia

di sei anni piangendo "Papa', ti prego non ucciderti! Voglio averti qui

sigarette

vennero buttate lo stesso giorno e da allora lui non fumò più. Alcune volte il tuo dolore non è sufficiente per provocare un cambiamento, mentre è il dolore degli altri che può dare la forza di fare

leva. Se hai provato un cambiamento che è fallito, probabilmente l'ingrediente mancante era il fare leva. Fino a quando non arriverai al punto in cui il cambiamento sarà un dovere assoluto, continuerai a rimandare la decisione. Ma con dei motivi abbastanza forti - il giusto stimolo - sarai costretto ad agire.

mi sposerò". Era

assolutamente impossibile convincerla che le sigarette non l'avrebbero ammazzato

quando

Le

133

Vuoi una strategia infallibile per perdere chili non voluti? Cosa ne pensi di questa idea? Chiama un amico\a che ha perso peso ed anche altri amici, e comunicagli che stai per cominciare un rigido regime alimentare basato sul consumo di cibi sani ed esercizi divertenti. Inoltre, promettigli che se dovessi infrangere questo impegno, mangerai un'intera scatola di cibo per cani. La donna che mi ha raccontato questa storia, mi ha detto che lei ed il suo amico tenevano le loro scatole sempre in vista per ricordarsi dell'impegno. Quando cominciavano a sentire i crampi dalla fame, o la voglia di smettere di fare gli esercizi, prendevano la scatola e guardavano il contenuto dell'etichetta; così sono riusciti senza troppi problemi!

134

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) PASSO DA MAESTRO N° 3 Interrompi lo schema che ti limita. Hai mai visto una mosca intrappolata in una stanza? Cercando disperatamente una via d'uscita, sbatte ripetutamente contro la finestra. Hai mai notato le persone fare qualcosa di molto simile? Avranno forse un sacco di motivazione, ma se continuano a fare ciò che non funziona, non arriveranno mai al loro scopo. E' come quando

un genitore, o un coniuge, ci sgrida di continuo, senza successo, anzi, ottiene l'effetto opposto.

Interrompi gli schemi limitanti facendo qualcosa di inatteso. Se sgridi qualcuno, smetti a metà frase,

cadi in ginocchio e poi

sorridi!

Vai verso quella persona, abbracciala e dille quanto l'ami.

Quali sono i modi giocosi che puoi trovare per interrompere una struttura limitante?

135

Per creare una nuova matrice di pensiero, comportamento, o di percezione, devi prima interrompere quella vecchia. Per visualizzare questo, pensa ad un compact disc. Perché suona la stessa musica tutte le volte? Perché c'è una matrice invisibile incisa dentro. Come sarebbe futile inserire un nuovo CD mentre un altro sta suonando, è uno spreco di tempo cercare di stabilire una nuova matrice emozionale/comportamentale quando la vecchia è ancora ben salda. Invece, nel momento in cui indugi su questa matrice, interrompila con la più grande quantità di pazze, bizzarre e divertenti cose che puoi immaginare. E' come se tu sentissi una

canzone che non vuoi più sentire, togli il disco, graffia vigorosamente la superficie per essere sicuro

di non potere sentire questa "canzone" ancora un'altra volta.

136

II motivo per cui è spesso difficile cambiare uno schema (emozionale o comportamentale) è perché è letteralmente "programmato" dentro di te. Un ricercatore ha provato questo muovendo il dito di una scimmia avanti e indietro, monitorando le connessioni fra le cellule dei nervi nel cervello. Con il ripetersi del movimento, lui notava che il filo di connessione si fortificava e, dopo aver mosso il dito dell'animale centinaia di volte, si formava un percorso senza resistenza. Ora,

"programmato" per questo tipo di comportamento, il dito della scimmia continuava a piegarsi da sé, perfino dopo la fine del condizionamento.

preoccuparsi fino alla

Molti di noi - per abuso - si sono auto-condizionati ad arrabbiarsi

nausea Quali riflessi positivi puoi rafforzare tramite la ripetizione?

sentirsi insicuri

abusare dell'alcool.

137

Ci sono degli schemi inconsci che formano la tua vita? Tanta gente, per esempio, ripete gli stessi movimenti quotidianamente per andare al lavoro: prende la stessa autostrada, la stessa uscita, ecc. Alleniamo i nostri cervelli ed i nostri corpi a funzionare in un modo specifico finché non si crea un abitudine. Che cosa accade il giorno che dobbiamo prendere un'uscita diversa? La maggior parte di noi, al di fuori del proprio condizionamento, supera l'uscita. In altre aree delle nostre vite, noi abbiamo altre matrici di condizionamento, o emozioni, che sono altrettanto radicate. C'è qualcuno che conosci che ha l'abitudine di arrabbiarsi, sentirsi frustrato o sopraffatto? Forse è ora di allenarti per sentirti felice, eccitato o grato. Sembra difficile? E' facile quanto interrompere giocosamente il tuo vecchio schema emozionale e sostituirlo con uno piacevole.

138

Qualsiasi cosa non riesci ad utilizzare è persa. Un modo facile per interrompere una matrice limitante è semplicemente evitare di indugiare su di essa. Una connessione neurologica (neuro -

associazione) comincerà pian piano ad atrofizzarsi. Attenzione però: questo funziona sia per il

positivo, che per il negativo

svanisce; una passione mai espressa si dissipa. Prendi subito una decisione per fare qualcosa che ti fa utilizzare una delle tue emozioni più, ricche e che ti da più forza. Ricordati, più utilizzi una cosa, più forte essa diventa. I nostri muscoli emotivi devono essere tenuti in forma, non solo per produrre i risultati, ma anche per mantenerci in uno stato sano e vigile.

coraggio inutilizzato diminuisce; un impegno non esercitato

Il

139

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) PASSO DA MAESTRO N° 4 Crea una nuova alternativa rafforzante. Uno studio sui tossicodipendenti riformati ha trovato diversi indici di ricaduta per individui diversi.

Quelli che erano costretti esternamente a smettere con l'abuso della droga, ricominciavano subito dopo essere stati liberati dalla prigione. Quelli che erano motivati interior-mente, riuscivano ad astenersi per circa due anni. Quelli che riuscivano a sostituire la loro dipendenza con altre nuove alternative - come per esempio, il fecalizzarsi sulla religione, sviluppare una nuova abilità

lavorativa - di solito andavano avanti otto anni, o di più, senza ricadere nel vizio e la maggioranza non abusava più della droga.

I tentativi della stragrande parte delle persone di cambiare sono soltanto temporanei perché non

riescono a trovare una via alternativa per uscire dal dolore e trovare il piacere. I vecchi modelli

devono essere sostituiti, non solo eliminati.

140

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) PASSO DA MAESTRO N° 5 Condiziona il nuovo schema affinchè diventi consistente. Ho ricevuto una vera educazione nel condizionamento l'altro giorno mentre guardavo un accordatore che lavorava sul nostro piano a mezza coda. Quando gli ho chiesto il conto mi ha

risposto che me lo avrebbe fatto sapere alla prossima visita. "Vuoi dire che non ha ancora finito?" gli ho chiesto. Pazientemente mi ha spiegato che le corde del piano sono forti e che, per mantenere

il livello di tensione perfetto, devono essere condizionate regolarmente.

Questo è esattamente ciò che dobbiamo fare per creare un cambiamento durevole. Per avere successo in questo,dobbiamo condizionare i nostri sistemi nervosi non soltanto una volta, ma costantemente. Dopotutto, non frequenteresti un unico corso di aerobica per poi proclamare "ora sono sano per il resto della mia vita!"

141

Ti ricordi la povera scimmia che, a causa dell'uso costante del suo dito, letteralmente creava una

connessione neurologica che la costringeva ad usarlo di continuo? I ricercatori, durante l'addestramento, provando a stimolare emozionalmente la scimmia, videro che la connessione si rinforzava e si intensificava in meno ripetizioni. Se fai le prove di un nuovo comportamento immaginandolo o praticandolo abitualmente con intensità emotiva (per esempio, con eccitazione o passione) stabilirai una nuova "autostrada neurologica" verso il piacere. Questo tipo di condizionamento ti porta ad essere automaticamente costretto a seguire la tua nuova "via" (matrice comportamentale / emozionale) Ricordati, è importante rinforzare il nuovo schema di comportamento regalandoti subito un premio (a te o alla persona che stai aiutando) ogni qualvolta lo utilizzi. Qualunque schema di pensiero, comportamento, o del sentire che verrà rinforzato, diventerà un abitudine.

142

II potere irresistibile del condizionamento è illustrato con chiarezza dal grande giocatore di Basket Larry Bird dei Boston Celtics. Quando è stato ingaggiato per recitare in uno spot televisivo, la sceneggiatura richiedeva che lui perdesse un tiro. Lui ha fatto nove basket in fila prima che potesse convincersi di perdere! Egli era stato talmente condizionato a mettere la palla attraverso il cerchio che ci voleva tutta la sua concentrazione e parecchio allenamento per sbagliarne soltanto uno! Senza dubbio ci sarà una parte del cervello di Larry Bird che sarà praticamente un'autostrada neurologica virtuale.

Sappi che noi possiamo condizionare qualunque comportamento se lo facciamo con abbastanza ripetitività ed intensità emotiva.

143

Una legge fondamentale del condizionamento dice che qualsiasi struttura che venga continuamente rinforzata, diventa poi una reazione automatica e condizionata. Qualsiasi cosa noi non rinforziamo, sarà dissipata. Quali premi - mentali, emotivi, fisici - potresti regalarti per creare le nuove positive abitudini che desideri?

144

Si può insegnare a un pollo a ballare? Stupefacente, ebbene sì, perché tutti gli animali - esseri umani - hanno un comportamento variabile. Il segreto degli allenatori è di guardare il pollo attentamente. Quando si muove nella direzione desiderata, subito lo incoraggiano con un po' di cibo. A questo punto il pollo non sa perché è stato nutrito, ma ogni volta che si muove nella direzione che gli allenatori vogliono, questi lo rafforzano/premiano. Alla fine il pollo impara a girare nella direzione desiderata e una sequenza di questi giri costituisce una danza. Ovviamente la gente è più complessa di un pollo. Tuttavia tu sei stato addestrato a comportarti in una certa maniera al lavoro, o a scuola? Come puoi utilizzare questo principio di addestramento per

aiutare te stesso, i tuoi impiegati, o i tuoi figli ad imparare abitudini di successo?

145

La perfetta scelta del momento è assolutamente critica per il condizionamento effettivo. Affinchè il rafforzamento funzioni deve succedere al momento esatto che la persona faccia qualcosa che tu vuoi. Se troppo tempo passa prima che il comportamento venga rafforzato, positivamente o negativamente, la connessione viene fatta intellettualmente e non emozionalmente nel sistema nervoso. Per esempio, le persone che ricevono una multa in una zona riservata agli handicappati, potrebbero avere qualche inconveniente più tardi. Ma siccome non dovranno pagare la multa per parecchie settimane, i trasgressori recidivi tendono a non collegare molto dolore al comportamento.

Posso garantirti però, che se ogni volta che avessero parcheggiato in un zona per gli handicappati e

la macchina fosse esplosa immediatamente, non solo si sarebbe rotto il loro schema ma se ne

sarebbe installato istantaneamente anche uno nuovo!

146

TECNICA DI CONDIZIONAMENTO ESERCIZIO N° 1 Compila una lista di premi piacevoli che puoi darti immediatamente quando fai le "cose giuste". Poi, stabilisci una situazione specifica in cui ti rafforzi coscientemente utilizzando uno di questi

premi.

TECNICA DI CONDIZIONAMENTO N° 2 La regolarità di rafforzamento è molto importante quando condizioni un nuovo schema per la prima volta. Ogni volta che attui il comportamento desiderato (per esempio ti alzi dal tavolo prima

di essere sazio, o respingi l'offerta di una sigaretta), premiati subito.

147

TECNICA DI CONDIZIONAMENTO N° 3 Gli allenatori di animali sanno che continuando a nutrire un delfino ogni volta che salta piuttosto

velocemente, non salterà più finché non lo nutrirai ancora. Peggio ancora, potrebbe diventare sazio e rifiutare assolutamente di saltare.

Io e te non siamo diversi - e neanche i nostri figli, colleghi di affari, o chiunque altra persona con

cui ci relazioniamo. Se rafforzi qualcuno tutte le volte, presto questo diventerà noioso. Una volta stabilito uno schema di comportamento, lo strumento di rafforzamento variabile diventa assai

più efficace per mantenerlo. Quindi, dopo circa un mese di premi regolarmente dati per un nuovo comportamento, rallenta. Invece, premia te stesso e gli altri spontaneamente!

148

// rafforzamento variabile è uno dei più potenti strumenti di condizionamento sul pianeta. Considera, per esempio, il fascino del gioco d'azzardo per certe persone. Se loro vincessero tutte le volte, all'inizio sarebbe eccitante, ma presto diventerebbe troppo simile al lavoro (cioè tira la leva e verrai pagato!). Il dramma dell'incertezza sulla vincita di un premio eccita il sistema nervoso,

aumentando l'intensità del piacere e creando, al momento del premio, una potente esperienza di condizionamento. Questa è l'esaltazione che porta alla dipendenza. Nello stesso modo, se smetti di fumare e poi ti dai come "premio" una sola sigaretta, avvii il potere di rafforzamento variabile e in effetti aumenti la tua dipendenza. Devi assolutamente e a tutti costi evitare di cadere in questa trappola.

149

TECNICA DI CONDIZIONAMENTO N° 4 Per creare un cambiamento durevole, è più efficace combinare due tecniche:

1) Premiati ad intervalli fissi per azioni specifiche (questo è conosciuto come rafforzamento a "piano fisso"). Per esempio, i delfini addestrati a saltare regolarmente dieci volte, vengono premiati al decimo salto - tutte le volte. Tuttavia, per assicurare che non diano il meglio di sé solo al decimo salto, altri salti vengono premiati ad intervalli a caso. Così il delfino salta molto in alto a causa della "possibilità eccitante" di un premio.

2) Perciò, per rafforzare te o altri in un modo efficace, sii sicuro di includere una sorpresa speciale per fatiche fuori dal comune. Ti ricordi come ti sentivi e quanto fosse fantastica l'ultima volta che hai ricevuto un premio inaspettato al lavoro? Un riconoscimento a scuola? Un inaspettato fine settimana via con il tuo fidanzato/a?

150

TECNICA DI CONDIZIONAMENTO N° 5 Uno degli strumenti più efficaci di allenamento, di delfini o di persone, è l'utilizzo di un riconoscimento come per esempio un grosso premio. Di tanto in tanto se un delfino non da il suo meglio, un allenatore gli da un pesce comunque, apparentemente per nessun valido motivo. Spesso questa sorpresa stimola il delfino a ricominciare a saltare nuovamente. La prossima volta che tu o qualcun altro venite sopraffatti, forse quello che ci vuole e' un grosso premio - un tipo di trattamento speciale per cui la persona non ha dovuto faticare, ma è appena sufficiente a interrompere la matrice di comportamento poco brillante e a stimolarla a fare qualcosa di nuovo. Altrettanto importante è premiare qualcuno, più di quanto si aspetti, per un comportamento eccellente; nel futuro potrà fare sforzi fuori dal comune. Conosci qualcuno che ha bisogno o merita di ricevere un grosso riconoscimento oggi?

151

NAC (Condizionamento Neuro-Associativo) - PASSO DA MAESTRO N° 6 Provalo! Utilizza il seguente doppio controllo per essere sicuro che tu abbia fatto correttamente ognuno dei cinque passi precedenti:

1)

Accertati se associ immediatamente il vecchio schema di percezione o comportamento,

2)

ad un dolore intenso. Accertati che il piacere venga completamente associato al nuovo schema; quando pensi

3)

al tuo nuovo comportamento o sentimento, senti piacere anziché dolore? Accertati che questo nuovo comportamento sia in linea con il tuo futuro modo di vivere.

4)

Si allinea con i tuoi traguardi? Le tue convinzioni? La tua filosofia? Accertati che i benefici del vecchio schema vengano mantenuti. Per esempio, se tu

5)

fumassi per ridurre lo stress o per calmarti, avresti una alternativa pronta, altrettanto efficace, per realizzare queste cose? Il nuovo comportamento ti permetterà di avere la stessa percezione del piacere che ti dava il vecchio schema? Immagina che tu ti stia comportando in questo nuovo modo nel futuro: immagina qualcosa che potrebbe farti indugiare nel vecchio comportamento. Sii certo, nel futuro, di usare automaticamente il tuo schema nuovo anziché il vecchio.

Sezione

6

IL VOCABOLARIO DI SUCCESSO

IL POTERE DEL VOCABOLARIO DI TRASFORMAZIONE E LE METAFORE GLOBALI

"Le parole formano il filo su cui infiliamo le nostre esperienze"

-

ALDOUS

HUXLEY

152

Sei mai stato profondamente commosso da un grande comunicato-re? Ricordi ancora le parole di John Kennedy, Winston Churchili, Martin Luther King? Tramite la forza delle loro parole, questi

uomini colpivano non solo me e te, ma intere nazioni e, perfino dopo le loro morti, le loro parole continuano a toccare gli altri. Qualche volta, ti sei mai fermato a pensare al potere che hai per ispirare o deprimere te stesso, semplicemente con le parole che tu usi abitualmente? Le parole sono elevanti o devastanti? Sfociano in speranza o disperazione? Una delle più grandi scoperte che puoi fare sta nel potere che hai di cambiare immediatamente il tuo stato d'animo, da un momento all'altro, semplicemente selezionando con consapevolezza le parole che utilizzi per descrivere come ti senti.

153

Le parole hanno il potere di iniziare le guerre o creare la pace, distruggere rapporti o rafforzarli. La nostra percezione delle cose nasce dal significato che noi diamo alle cose stesse. Le parole che tu selezioni consciamente o inconsciamente per descrivere una situazione, immediatamente cambiano cosa questa significhi per te e quindi come ti senti. Se descrivessi a te stesso un avvenimento come devastante, ti sentiresti diverso da come ti saresti sentito descrivendolo come un po' deludente? C'è una differenza di intensità di emozione tra descrivere qualcosa come un grande problema o una piccola sfida? Se tu descrivessi una tua convinzione a me e io ti dicessi che ti stai sbagliando? Che hai torto? Peggio ancora, se io scegliessi le parole "stai mentendo"? Questo influenzerebbe il nostro rapporto?

154

Tanti anni fa feci una scoperta che ha cambiato la mia vita per sempre. Ero ad una riunione con due miei soci, quando arrivò una notizia che sicuramente avrebbe portato conseguenze negative per tutti noi. Però ognuno di noi ebbe una intensità emotiva diversa in proposito. Inoltre, non potevo non notare i modi diversi con cui descrivemmo come ci sentivamo. Io ero "arrabbiato", un altro era "fuori di sé" e il terzo era soltanto "scocciato". Ricordo di aver pensato "che parola idiota per descrivere una tale situazione!". Io non ero mai seccato. Interessante: non sentivo mai questa emozione e non usavo mai quella parola per descrivere come mi sentivo. Cominciai a domandarmi, "se si adottasse un'altra serie di parole, si potrebbero trasformare le matrici emotive?"

155

Basandomi sul meeting sopra indicato, mi impegnai per dieci giorni ad utilizzare questa sciocca parola - "seccato" - e ad usarla in qual-siasi situazione in cui di solito avrei detto di essere "arrabbiato" o "furibondo". I risultati erano sconvolgenti. Soltanto cambiando la parola che usavo abitualmente per descrivere i miei sentimenti negativi, abbassavo subito la loro intensità. Dire "questo mi secca parecchio" ruppe la mia matrice. Presto cominciai con altre parole, come " stai iniziando ad infastidirmi". Puoi immaginare cosa significhi dire una cosa del genere a qualcuno con cui sei in collera mantenendo una faccia seria? Seleziona una parola che usi abitualmente per descrivere i tuoi sentimenti negativi e trova una parola alternativa che romperà il tuo schema, o almeno abbasserà la sua intensità.

156

Quando utilizzi una parola diversa, per una esperienza, da quella che usi di solito, gli stai attaccando una nuova etichetta. E' come spingere un bottone biochimico diverso: non cambi solo intellettualmente, ma anche come ti senti emozionalmente. Le parole sono scatenanti. Se hai dei dubbi, immagina qualcuno che ti dice una parolaccia. Molto probabilmente questo ti creerà uno sconvolgimento non solo fisico, ma anche mentale. Questo potere di trasformare istantaneamente le emozioni, di alzare o abbassare la loro intensità, io lo chiamo Vocabolario di Trasformazione. Semplicemente cambia il tuo vocabolario abituale - le parole che usi regolarmente per descrivere le tue emozioni e sensazioni - allo scopo di

cambiare subito come pensi, senti, vivi. Questo è uno degli strumenti più potenti per cambiare la vita di chiunque in un attimo.

157

La maggior parte di noi non è consapevole della selezione delle parole che usa abitualmente per descrivere il proprio modo di vivere. Spesso abbiamo adottato delle parole per descrivere le nostre emozioni senza mai pensare all'impatto potenziale che avranno su di noi o altri. Queste parole diventano una parte del nostro vocabolario quotidiano e veramente formano il modo in cui ci sentiamo nella nostra vita. Per esempio, molti usano abitualmente delle parole come "umiliazione" o "depressione" per descrivere quasi qualsiasi esperienza sgradevole. Dici qualcosa che non apprezzano e sono umiliati /depressi. Metti in dubbio un loro punto di vista e sono umiliati/depressi. Tutto li umilia o li deprime, perché essi legano queste parole a quasi ogni esperienza. E' di grandissima importanza espandere il tuo vocabolario emozionale cosicché le parole che selezioni producano l'effetto emotivo che desideri e meriti.

158

Quanta importanza ha la lingua nel formare la nostra esperienza di vita? E' assolutamente fondamentale. Detto semplicemente, le parole che leghiamo alla nostra esperienza diventano la nostra esperienza.

159

Mark Twain disse una volta "un mezzo potente è la parola giusta. Ogni qualvolta incontriamo una

di quelle parole intensamente giuste

immediata". Quali saranno le parole che hanno la più grande influenza su di te? Saranno parole affettuose? Epiteti? Esclamazioni? Esagerazioni?

l'effetto finale è fisico quanto spirituale, è come una scintilla

160

La maggior parte della gente ha un vocabolario di poche migliaia di parole. Quando si pensa che la lingua inglese, la più ampia del mondo, contiene circa 650,000 vocaboli, vuole dire che un parlatore inglese utilizza mediamente press'a poco solo il 2 % delle sua lingua! Peggio ancora è che la

maggior parte della gente abbia circa solo una dozzina di parole, forse un massimo di 20 per esprimere le proprie emozioni. E di queste, di solito la metà - o di più -sono negative. Quante sono le parole che usi abitualmente per descrivere come ti senti, a te stesso o a qualcun altro? Quante potresti scriverne adesso?

161

Diventi mai nervoso se devi parlare davanti ad un gruppo di persone? Il tuo stomaco si stringe? Ti

si affanna il respiro? I battiti del tuo cuore accellerano? Le tue mani tremano? Queste sensazioni

impedivano Carly Simon di cantare in pubblico per anni. Tuttavia, altri cantanti hanno scoperto come utilizzarle a loro vantaggio. Bruce Springsteen, per esempio, etichetta queste uguali identiche sensazioni come "eccitazione" e le considera una parte naturale e positiva della sua preparazione per esibirsi. Queste sensazioni gli ricordano che sta per avere una fortissima esperienza di intrattenimento con migliaia di persone. Per lui il polso che batte forte è un alleato; non un nemico.

La prossima volta che sai di essere al centro dell'attenzione, forse sarà ora d'apprezzare la carica che ti da l'adrenalina come esaltazione invece che paura.

162

Una volta messa un'etichetta su qualcosa, creiamo un'emozione corrispondente. In nessuna parte questo è più evidente come nelle malattie. Le ricerche hanno dimostrato che le diagnosi di tumori e malattie cardiache possono provocare panico ai pazienti, sfociando in depressione e inerzia che possono limitare l'efficienza del sistema immunitario. Contrariamente, ricerche hanno dato prova che se i pazienti sono liberati dalla depressione che certe etichette possono causare e inoltre riescono a capire chiaramente che cosa serve al loro corpo per guarirsi, allora il sistema immunitario riceve un aiuto immediato. Il dott. Norman Cousins lo disse meglio quando parlavamo di Vocabolario di Trasformazione: "le parole possono produrre malattie; le parole possono uccidere. Perciò i medici saggi stanno molto attenti quando comunicano." Scegli cautamente le parole che descrivono la tua salute.

163

Le persone con vocabolari poveri conducono vite impoverite. Persone con vocabolari ricchi hanno una tavolozza piena di colori diversi che possono utilizzare per dipingere le loro esperienze di vita, non solo per gli altri, ma anche per loro stesse. Che cosa potresti fare oggi per espandere la tua "tavolozza delle emozioni"? Quali sono le parole positive ed emozionalmente edificanti che potresti aggiungere al tuo vocabolario abituale? Se usassi queste parole spesso, quanto più divertente potrebbe essere la tua vita? Chi conosci che conduce una vita straordinariamente felice o appassionata? Quali sono le parole che usano abitualmente per descrivere l'esperienza delle loro vite e a cui potresti ispirarti, adottando così alcune delle loro matrici emozionali?

164

Hai deciso che è ora di usare lo strumento del Vocabolario di Trasformazione per sostituire le tue abituali parole che indeboliscono, con altre più ispirate? Fai il seguente esercizio:

1) Scrivi tre parole che usi spesso quando ti senti male. 2) Mettiti in uno stato giocoso, perfino esagerato. Fai il brainstorming per trovare parole nuove che rompano la struttura, o almeno abbassino la tua intensità emotiva. Scegli parole che sono talmente sciocche, strane o così fuori posto che rompono il tuo impeto negativo e creano un senso di divertimento. Uno dei motivi per cui adesso sostituisco "infastidito" o "seccato" con "arrabbiato" è perché queste parole sembrano così ridicole dette con una faccia seria.

165

L'intensità emotiva negativa può essere ridotta tramite l'uso di espressioni trasmutanti ed addolcenti. Oltre a sostituire "seccato" con "arrabbiato", perché non provare alcune di queste frasi:

"sto diventando un pochino infastidito". "Mi sento leggermente fuori fase". "Sto diventando un po' eccentrico" "Ma devo dire che è un tantino inconveniente"

166

Come comunichi con i tuoi figli? Spesso non ci rendiamo conto dell'impatto delle nostre parole su di loro. Anziché sbottare in "sei così goffo!", o "non potete stare zitti"- commenti che possono indebolire l'autostima di un bambino - prova ad utilizzare l'umorismo per rompere il suo schema. Per esempio, potresti dire "se continui su questa strada, potrei diventare un pochino pazzoide ," con una faccia sorridente. Dici qualcosa che cambia non solo il "focus" del bambino, ma anche il tuo per farti strada con una comunicazione più adatta ed un comportamento migliore. Dunque segui il suggerimento tipo "tesoro, sei fai questo diversamente, penso che riceverai quello che

vuoi."

167

Ecco come ottenere l'effetto leva su te stesso utilizzando regolarmente il Vocabolario di Trasformazione:

1)

Avvicina tre amici e condividi con loro le parole o le frasi che vuoi eliminare dal tuo

2)

vocabolario abituale, insieme alle nuove parole o frasi. Controllati per i prossimi 10 giorni. Se ti scopri ad usare la vecchia parola, subito rompi

3)

il tuo modello con la nuova parola. Se ti trovi automaticamente ad usare la parola nuova, premiati immediatamente. I tuoi amici servono per mantenerti giusta sulla strada. Ogni qualvolta si accorgono che usi una delle vecchia parole, loro devono consigliarti. (Per esempio, "ma sei furibondo, o sei soltanto un po' seccato?", "sei frustrato o affascinato?")

168

Dobbiamo sempre abbassare l'intensità delle emozioni negative? Certo che no; tutte le emozioni umane hanno il loro posto. Qualche volta, per esempio, certe persone hanno bisogno di sentirsi arrabbiate allo scopo di creare abbastanza motivazione su se stesse per compiere un cambiamento. Ciò nonostante, non vogliamo accedere ai nostri stati più negativi ed intensi come prima azione da fare, quando non servono, non sono necessari, o sono poco appropriati. Il traguardo è di sentire nelle nostre vite, sempre più abitualmente, meno dolore e più piacere.

169

II vocabolario di Trasformazione non solo ci aiuta ad eliminare modelli di dolore, ma può anche aumentare il nostro piacere. Comincia ad intensificare la tua esperienza di emozioni positive facendo questo esercizio:

1)

Scrivi tre parole o frasi che usi abitualmente per descrivere i tuoi stati positivi. Sono poco

2)