You are on page 1of 1

MARCO POLO

Marco Polo nasce nel 1254 a Venezia da una nobile famiglia di mercanti, originaria della Dalmazia. Nei mesi intorno alla sua nascita, il padre Niccol e lo zio Matteo, partono per un viaggio commerciale in Oriente e si stabiliscono, prima a Costantinopoli, poi in Crimea. I due facoltosi mercanti puntavano ad ottenere facilitazioni mercantili e commerciali attraverso le nuove vie ed i nuovi contatti con l'Oriente per i propri commerci e quelli della loro citt, in concorrenza con le altre citt marinare. Nel loro viaggio, i fratelli Polo si spingono fino alla corte del grande Qubilai, il conquistatore e unificatore della Cina e durante questo loro primo soggiorno ottengono importanti privilegi e probabilmente anche la dignit nobiliare mongola. Nel 1269, quando il padre e lo zio fanno ritorno a Venezia, Marco ha solo quindici anni e, nella primavera o nellestate del 1271, quando ripartono, parte insieme con loro per la Cina, dove rimarr per circa venticinque anni. Dopo aver lasciato, nel novembre del 1271, San Giovanni dAcri con un viaggio attraverso steppe e montagne dell'Asia, durato pi di tre anni, i Polo giungono a Pechino alla corte del Gran Kahn verso il maggio 1275, nel punto nevralgico di un impero enorme e favoloso. Marco Polo su incarico dallImperatore, ispeziona le regioni al confine del Tibet e lo Yn-nan fregiandosi del titolo di Messere, titolo che lo lega direttamente alla figura del sovrano, rappresentandolo come informatore ed ambasciatore personale presso tutti i popoli dellimpero. Durante tutta la sua permanenza presso la corte mongola, Marco svolger, per conto del Gran Khan, anche attivit amministrative, incarichi diplomatici, lunghe e delicate ambascerie, compiendo per questo diversi viaggi che lo portarono in ogni angolo dell'impero. Nel 1278 Marco Polo viene nominato Governatore di Hang-chou, gi capitale, sotto la dinastia dei Sung, del reame dei Mangi. Nel 1292, a ventun'anni dalla partenza da Venezia, Marco Polo inizia il viaggio di ritorno salpando dal porto di Zaitun e arrivando in patria nel 1295. Nel 1298, durante una delle tante battaglie navali che a quel tempo avvenivano tra veneziani e genovesi, Marco Polo cade prigioniero dei genovesi. In carcere racconta le avventure e il suo lungo soggiorno in Oriente ad un suo compagno di cella, Rustichello da Pisa che le trascrive in francese misto ad espressioni in veneto e italiano. Questo resoconto di viaggio intitolato "Le Divisament du Monde", ben presto volgarizzato, circoler in versioni toscane in parte fedeli, riscuoter, fin dai primi anni del Trecento, un notevole successo con il titolo di "Milione", soprannome della famiglia dei Polo, dal nome Emilione, un antenato della famiglia. Marco Polo venne rilasciato dalle carceri genovesi nell'estate del 1299 e ritorn a Venezia, dove suo padre e suo zio avevano comprato una grande casa nel centro storico lagunare coi profitti derivanti dalla loro compagnia. La societ mercantile continu l'attivit e Marco divent un mercante benestante. Finanzi altre spedizioni ma non lasci pi Venezia. Nel 1300 si spos e ebbe tre figlie. Polo muore a Venezia tra il 1324 e il 1325 lasciando il primo esempio di prosa scientifica moderna, un libro con notizie precise e dettagliate sugli usi, i costumi, la geografia e l'economia di popoli e di terre sconosciute e lontane. Infatti, la sua opera era gi conosciuta e apprezzata; il mondo ignoto dell'Oriente affascinava i lettori attraverso le parole di Marco Polo e nello stesso tempo serviva da guida preziosa per i viaggiatori di allora.

Related Interests