You are on page 1of 1

Lo sport in tv

13.00 Italia 1 16.00 Eurosport 18.10 19.00 19.00 20.00 20.55 Studio Sport Calcio: CdM U17 Spagna-Burkina Faso Rai Tg Sport Rai Due Eurosport Calcio: CdM U17 Nigeria-N. Zelanda Studio Sport Italia 1 Sport Italia Rubrica: Solocalcio Rete 4 Calcio: Europa League, Villarreal-lazio 23.05 Rete 4 23.30 Sport Italia 00.45 Sky Sport 2 01.00 Sport Italia 01.45 Sky Sport 2 Rubrica: Uefa Europa League - Speciale Rubrica: Solocalcio Rubrica: WWE Experience Rubrica: NBA TV Baseball: NY YankeesPhiladelphia

1ª divisione. «Le premesse di questa partita sono diverse da un anno fa»

port S
Giovedì 5 novembre 2009

SWIFT - SPLASH - ALTO
contributo € 1.500 SWIFT GPL di serie € 2.000 ALTO/SPLASH IN PIÙ contributo rott. € 1.500 e regionale, se dovuto, € 3.000
Concessionaria S.r.l.

ECOGENERATION

CREMONA - Via Dante, 78 - tel. 0372 463000 MADIGNANO - Via Oriolo, 41 - tel. 0373 658283 www.carulli.com

Cremo, clima giusto
Ildirettore Turotti:‘ReazionedopoMonza’
di Ivan Ghigi
CREMONA — Di questi tempi, un anno fa, il derby era già passato alla storia: la Cremonese si manteneva nelle parti alte della classifica ma c’era qualcosa di incompiuto nella squadra di Iaconi. Oggi la Cremonese si presenta a Crema da capolista, forse un po’ più concreta e compiuta. Cosa ne pensa il direttore generale Sandro Turotti? «Le cose cambiano a seconda di come uno le vuole vedere. Dopo Monza sono partite subito le critiche, ma paragonare le due annate non è possibile. A Cremona c’è un clima completamente diverso oggi». Il ricordo del doppio confronto con i gialloblù però aveva fotografato due momenti molto diversi della Cremonese. «All’andata ricordo un match combattuto in cui era stato negato un rigore clamoroso su Guidetti. Al ritorno invece il Pergocrema, con un po’ più di convinzione, avrebbe potuto farci male perché la Cremonese era in un brutto periodo, culminato poco dopo con le dimissioni di Mondonico». Meglio le critiche dopo Monza piuttosto che dopo un derby? «Le critiche ci stanno purché siano costruttive; i tifosi e la stampa hanno il diritto di dire la loro, ma le critiche distruttive mi fanno nascere il sospetto che non tutti vogliano il bene della Cremonese. I fatti dicono come stanno le cose: questa Cremonese sta in campo bene, ha segnato più di ogni squadra di Prima divisione. A Novara sono felicissimi di come va la squadra, credo che anche a Cremona non ci si possa lamentare. I tifosi applaudono durante la gara e non dopo che hai fatto bene e questa è una gran bella differenza. Anche perché anagraficamente va in campo la Cremonese più giovane della presidenza Arvedi». Pare che ci sia una schiarita sulla questione tifosi. La Cremonese ha seguito le regole, ma rischia di giocare le trasferte senza sostenitori. «Fatico a capire perché un derby con mille cremonesi a Crema un anno fa non ha creato problemi e stavolta, senza che siano accaduti episodi particolari tra le tifoserie, ci debbano essere dubbi. Io un derby a porte chiuse non l’ho mai visto». Il Pergocrema ha perso con le dirette avversarie della Cremonese. «La squadra di Rastelli è composta da ottimi elementi ma sta raccogliendo meno del suo vero potenziale; può contare su un bomber come Le Noci e questo la dice lunga». Due settimane fa poteva partite la corsa a due tra Novara e Cremonese; un’occasione che non si presenterà più? «L’Arezzo dopo aver perso a Cremona ha pareggiato una gara e le ha vinte tutte; Perugia e Benevento crescono. Dunque non ci saranno fughe fino a primavera. Saremo tutti lì».

«Le critiche ci stanno ma quelle distruttive mi lasciano pensare che non tutti vogliono il bene della squadra»

Il direttore generale grigiorosso Sandro Turotti

NOTIZIARIO GRIGIOROSSO

IN BREVE

Atletica e ripasso degli schemi Oggi test a Fontanellato (ore 15)
CREMONA — Il lavoro personalizzato per Andrea Zanchetta sta proseguendo senza intoppi. Anche ieri il fantasista ha corso a parte con il cronometro in mano e poi si è spostato in palestra per tonificare i muscoli. A parte anche il giovane Davide Rossi, che lamenta un brutto strappo muscolare. L’attaccante ha corso a bordo campo quindi si è trasferito in palestra. Confermate dunque per domenica le due assenze di Zanchetta e dello squalificato Alberto Bianchi. Al mattino la squadra ha lavorato alla palestra Hiway dove ha potuto sottoporsi ad una serie di test per valutare la condizione fisica e atletica generale. Nel pomeriggio Venturato ha ripreso le lezioni tattiche di martedì: su una fascia del campo ha posizionato alcune sagome, quindi ha chiesto ai giocatori il fraseggio fino alla conclusione in porta. Questo pomeriggio le verifiche dei progressi compiuti saranno effettuate sul campo comunale di Fontanellato, in provincia di Parma, dove i grigiorossi affronteranno in amichevole (ore 15) la Fontanellatese di Prima categoria, squadra allenata dal cremonese Riccardo Maia. Il lavoro settimanale proseguirà con una seduta domani pomeriggio al campo Soldi e con l’allenamento di rifinitura sabato pomeriggio allo stadio Zini. Presto per la parlare della probabile formazione che scenderà in campo nel derby ma con ogni probabilità Venturato non cambierà le carte in tavola. La sostituzione di Burrai e Musetti dopo il primo tempo contro la Pro Patria non deve essere letta per forza come una bocciatura definitiva. Vedremo oggi se l’allenatore preferirà un centrocampo più muscolare confermando Tacchinardi o puntando direttamente su Carotti e se in attacco Musetti avrà la possibilità di riscattarsi. (i.g.)

Aperitivogrigiorosso albarSport di Persico
Cremona — Mercoledì prossimo è in programma il terzo appuntamento con l’Aperitivo Grigiorosso, organizzato dalla curva ‘Erminio Favalli’ in collaborazione con la Cremonese. Stavolta i giocatori saranno ospiti dalle 19,30 in poi del Bar Sport di Persichello.

Paganese, torna il tecnico Palumbo
Pagani — Alla Paganese torna Pino Palumbo alla guida tecnica della squadra. Il tecnico era stato esonerato all’inizio di settembre per Andrea Pensabene, il quale aveva rinunciato martedì all'incarico dopo la dura sconfitta di Benevento.

Riccardo Musetti

Inizio alle ore 15, il presidente rivierasco Micheli: «Un test di lusso in un momento buonissimo»

Pizzighettone, c’è l’Inter
Oggi al Comunale la Primavera nerazzurra di Pea
di Giuseppe Dognini
PIZZIGHETTONE — Amichevole di lusso oggi pomeriggio per il Pizzighettone: al Comunale alle ore 15 i rivieraschi affrontano la Primavera dell'Inter di mister Pea. Nonostante sia retrocessa in serie D, la società biancazzurra rimane considerata ai massimi livelli calcistici nazionali e quella di oggi ne è una limpida prova. Soddisfazione che traspare anche dalle parole del presidente Andrea Micheli: «E' un immenso piacere per noi, come società, ospitare in amichevole la Primavera di una grande società come l'Inter. Ironia della sorte, proprio quest'anno che non ci riesce di organizzare amichevoli infrasettimanali con squadre dilettanti, abbiamo trovato l’accordo con un club titolato di massimo grado. Sarà, credo, anche grande motivo di soddisfazione per i nostri giovani giocatori, una vetrina molto importante». Già che ci siamo, buttiamo anche l'occhio sul campionato del Pizzighettone, con questo ultimo trend di risultati da vertigine. «E’ un buonissimo periodo, il gruppo è in netta crescita e i risultati sono interessanti. Siamo a un quarto di campionato e rispetto alle prime balbettanti uscite andiamo decisamente meglio. Vero anche che all'inizio avevamo incontrato avversarie che, secondo le nostre informazioni, erano le migliori del girone. Abbiamo pagato dazio, ora il futuro è più roseo, pur non dimenticando che di strada da fare ne rimane parecchia e non siamo arrivati a nulla. Non molliamo la presa e continuiamo a lavorare così: umiltà e concentrazione». E se a primavera sarete ancora nelle zone alte della classifica... «Dico subito che se ci sarà la possibilità di salire di categoria, non ci tireremo indietro. Ora però è presto, deve ancora arrivare Natale e certi conti si fanno a Pasqua». Dall’allenatore Fulvio Bonomi, riguardo all'amichevole di oggi, parole più tecniche. «Sarà importante non fare grame figure, visto che affronteremo una squadra di qualità. Chiederò ai ragazzi concentrazione e attenzione. Il fatto di disputare un'amichevole con una Primavera di prestigio ci riempie di soddisfazioni, ma dobbiamo pensare anche e soprattutto al nostro cammino in campionato. Per questo farò giocare tutti il più possibile e cercare indicazioni per la prossima nostra gara, però, ripeto, non mi piacerebbe terminare l'amichevole con una pesante goleada sul groppone». ● Insubria — Esonerato l’ex grigiorosso Walter Viganò.
Il presidente Andrea Micheli

Calcio a 5, serie D. Il Videoton piega 9 a 2 i Galacticos e supera il primo turno di Coppa

CREMA — L’abbuffata di gol nell’ultimo turno di campionato di serie D, contro il Carugate, non ha saziato il Videoton 1990, che si è ripetuto in coppa Lombardia. Lunedì sera, tra le mura amiche, la squadra guidata da Valente ha

surclassato il malcapitato Galacticos nel ritorno della 1ª giornata, conquistando meritatamente uno storico passaggio del turno. Arrivati in riva al Serio forti del 6 a 3 conquistato all’andata, i giocatori di San Donato Milanese non

hanno fatto i conti con la grande voglia di riscatto dei cremaschi che si sono imposti per 9 a 2. La pratica è stata archiviata grazie alla tripletta di capitan Giulivi, alle doppiette di Serina-Cerioli e ai gol di Giacon-Patrini.