La scansione energetica è una pratica che consiste nel valutare il campo elettroma

gnetico di una persona o di un ambiente.
E' di grande aiuto nella guarigione o nel trattare altre persone. Può essere utili
zzato da un insegnante per monitore i progressi di un allievo e per molte altre
cose.
LA CINTURA DI ORIONE
La visione periferica è lo stesso tipo di visione che usano gli astronomi quando g
uardano le stelle con il loro telescopio, ma qui viene fatta per guardare qualco
sa o qualcuno.
Serve un po' di pratica e allenamento perchè normalmente la visione è un senso che t
ende a focalizzarsi su determinati aspetti..
Per fare questo esercizio occorre una mappa della costellazione di Orione da vis
ualizzare sul browser.
Al centro si vedono 3 stelle luminose vicine che costituiscono la "Cintura di Or
ione"
Betelgeuse è la stella più luminosa in alto a sinistra, rossa, mentre in basso a des
tra, anche molto luminosa è Rigel.
Rigel è la stella che usiamo per questo esercizio.
Fai scuro nella stanza in cui sei e lascia solo la mappa del cielo scuro sul mon
itor, aspetta qualche minuto affinchè i tuoi occhi si abituino all'oscurità..
Poi guarda a Rigel, solo a Rigel, dopo qualche minuto vedrai le stelle intorno,
che prima non notavi e che puoi vedere tramite la visione diffusa.
Questo avviene perchè nell'oscurità vengono attivati i bastoncelli della retina, res
ponsabili della visione periferica e inibiti i coni, responsabili della visione
focalizzata. I coni si trovano nella parte centrale della retina, i bastoncelli
nella zona periferica.
Allenati focalizzandoti su Rigel ed osservando allo stesso tempo le altre stelle
con la visione periferica. Questo tipo di allenamento è indispensabile per acquis
ire le capacità di base della scansione energetica.
CARICA E SCANSIONE
Per fare questo esercizio stai diritto in piedi e sposta la tua mano dominante (
destra se sei destro, sinistra se sei mancino) di lato, fin quando la puoi veder
e appena.
Adesso "carica" la mano con un colore e potrai osservare intorno alla mano un qu
alcosa che prima di caricarlo non c'era, la tua "aura" che si è caricata con l'int
enzione che hai proiettato..
Serve un po' di pratica, ma poi diventerà via via più semplice.
SCANSIONE NELLA FOLLA
Esercitati a guardare le persone che incontri con la visione periferica, cammina
ndo sotto ai portici, o nei corridoi affollati, guarda avanti e osserva quello c
he puoi notare intorno a te.
C'è qualcosa che ti sembra più luminoso? Percepisci colori particolari? Vedi figure
geometriche o particolari?
Prova su tutto, familiari, amici... ovunque. La pratica rende maestri.
SCANSIONE A DISTANZA
Nella scansione a distanza si chiudono gli occhi e si osserva la persona nello s
chermo della mente, dopo averne pronunciato il nome o averla visualizzata (più par
ticolari ci sono e più è facile visualizzare, ma non è detto che con pochi particolari
non si possa fare o anche solo con il nome).
Osserva i dettagli che si formano nell'immagine, colori e forme della sua aura.