You are on page 1of 2

Scheda di lavoro n.

2
Circonferenze

In questa scheda vedremo come si usano gli strumenti per disegnare
circonferenze. Gli strumenti si trovano nel terzo gruppo di pulsanti: vi sono
diversi strumenti, quelli che utilizzerete sono la Circonferenza di dato
centro e Compasso.

Iniziamo dal primo, la Circonferenza di dato centro. Con questo strumento si può disegnare una
circonferenza cliccando su un punto (centro) e allontanando il
puntatore fino a cliccare su un secondo punto, che definisce un punto
della circonferenza e quindi il raggio. Per esempio, se A e B sono due
punti del piano, cliccando prima su A e poi su B si ottiene la
circonferenza in figura. E’ importante osservare che i due punti A e B
non devono essere necessariamente già esistenti perché possono
essere creati mentre si usa lo strumento. Ciò che deve essere chiaro è
che in questo modo possiamo costruire la circonferenza solo se
abbiamo il centro ed un punto della circonferenza. Lo strumento in
questo caso viene utilizzato come un compasso, in cui si sceglie
prima il centro e poi si apre fino ad arrivare su un secondo punto della
circonferenza. Una volta disegnata, se trascinate il punto A la
circonferenza cambierà raggio, ma passerà sempre per B.
Ovviamente, trascinando B, la circonferenza avrà sempre centro in A

Supponiamo di dover disegnare una circonferenza che abbia il centro in un punto A ed il raggio
uguale ad un altro segmento BC, disegnato in un’altra parte del piano (figura in basso a sinistra). In
questo caso non è il caso di utilizzare lo strumento Circonferenza di dato centro, anche se
sappiamo qual è il centro della circonferenza. Infatti, una volta scelto il punto A come centro della
circonferenza, non sapremmo come scegliere il secondo punto in modo tale che il raggio della
circonferenza costruita sia uguale a BC. Se doveste disegnare una
circonferenza con queste caratteristiche usereste il compasso in questo
modo: prima di tutto aprireste il compasso mettendo la punta su B e la
mina su C (parliamo di apertura uguale a BC).
Quindi, con quella apertura, lo spostereste sul
punto A disegnando la circonferenza di centro A
e raggio uguale ad AB. Per fare la stessa cosa
con Geogebra è necessario usare lo strumento
Compasso; si clicca prima sul segmento BC (o
anche, in successione, sui punti B e C); apparirà
subito una circonferenza con centro nel
puntatore, che si sposta con esso. Basterà cliccare sul centro scelto (nel
nostro caso sul punto A) e verrà completata la costruzione della
circonferenza richiesta. Se si prova a trascinare A, si osserverà che la
circonferenza avrà sempre lo stesso raggio (si “sposterà” con A); invece,
trascinando i punti A e B, la circonferenza varierà il suo raggio in modo da essere sempre uguale
alla lunghezza del segmento BC.

Noi studieremo la circonferenza il prossimo anno, ma è importante imparare ad usare gli strumenti
che disegnano circonferenza: questi infatti vi consentono di “riportare” segmenti da una parte
all’altra del piano: ogni volta che dovete disegnare un segmento che ha la stessa lunghezza di un
altro è quasi certo che avrete bisogno di disegnare una circonferenza, sfruttando il fatto che tutti i
punti della circonferenza si trovano alla stessa distanza dal centro.
Esercizio 1. Costruire un triangolo isoscele

Esercizio 2. Costruire un triangolo equilatero

Esercizio 3. Dati tre segmenti nel piano, costruire un triangolo che abbia i lati uguali ai tre segmenti
assegnati. E’ sempre possibile realizzare questa costruzione? Discuti.