Investimento e Gestione del Rischio

Milano

Maurizio Mazziero
Copyright ©2009 – Tutti i diritti riservati

Cosa impareremo
Cenni sulle classi di investimento
Obbligazioni Azioni Valute Materie prime

Come comporre il portafoglio

Terza parte – Noi e il mercato

Il concetto di diversificazione L’obiettivo di investimento La durata dell’investimento Il premio per il rischio La selezione delle classi di investimento La ricerca di indici diversificati L’asset allocation Adattare il trading ai nostri impegni Trade management: i livelli operativi Il money management: dimensionare la posizione Inserire gli ordini Controllare il portafoglio

Cenni sulle classi di investimento

Le Obbligazioni
Titoli emessi a fronte di un prestito:
Da un’azienda (Obbl. Corporate) Da uno Stato (Titoli di Stato) Da Enti Sovranazionali

Chi possiede obbligazioni:
Riceve un interesse periodico (cedola) Riceve alla scadenza il capitale Può perdere il capitale investito in caso di fallimento

I Titoli di Stato
BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) CTZ (Certificati del Tesoro Zero Coupon Bond) CCT (Certificati di Credito Tesoro) BTP (Buoni del Tesoro Poliennali)
Titoli di media durata, in genere 24 mesi L’interesse a scadenza è scontato sull’acquisto Titoli di breve durata (3, 6 e 12 mesi) L’interesse a scadenza è scontato sull’acquisto

Titoli di lunga durata, in genere 7 anni Tasso variabile, indicizzato ai BOT 6 mesi+0,15% spread Titoli di lunga durata, fino a 30 anni Tasso fisso, rendimento in funzione mercato

BTP€i (Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione)

Titoli di lunga durata, fino a 30 anni Tasso e capitale rivalutato in base all’inflazione, rendimento in funzione mercato

Riepilogo Titoli di Stato

Fonte: Dipartimento del Tesoro - Min.Economia e Finanze

Periodicità Titoli di Stato

Fonte: Dipartimento del Tesoro - Min.Economia e Finanze

I Ratings

Confronto fra Agenzie

Prezzo di mercato
Il prezzo di mercato varia ogni giorno:
A seconda delle contrattazioni In funzione del tasso di interesse In funzione della durata

Nelle obbligazioni, le variazioni dei tassi influenzano il valore di mercato.
Tassi Tassi Prezzi Obbl. Prezzi Obbl.

Duration
Misurata in anni e giorni
Minore della vita residua del titolo per rientro parziale dell’investimento con cedole

Indice di rischio delle obbligazioni
Duration più elevate sono maggiormente esposte alle variazioni dei tassi

Tassi interesse in aumento
Colpiscono meno duration brevi

Tassi interesse in diminuzione
Favoriscono duration lunghe

I dati de Il Sole 24 ore

Tassi BCE e Curva rendimenti
Andamento tassi zona euro
5,00% 4,50% 4,00% 3,50% 3,00% 2,50% 2,00% 1,50% 1,00% 0,50% 0,00% 28-dic-00 28-dic-01 28-dic-02 28-dic-03 28-dic-04 28-dic-05 28-dic-06 28-dic-07 28-giu-00 28-giu-01 28-giu-02 28-giu-03 28-giu-04 28-giu-05 28-giu-06 28-giu-07 28-giu-08 28-dic-08

Curva Tassi Eurozona
4,50% 4,00% 3,50% 3,00% 2,50% 2,00% 1,50% 1,00% 0,50% 0,00% 1 3 mesi 6 mesi 2 anni 3 anni 5 anni mese 10 anni 15 anni 20 anni 30 anni

Le Azioni
Titoli che danno la proprietà di una parte di un’azienda Chi possiede azioni partecipa al rischio d’impresa:
Riceve gli utili distribuiti con i dividendi Beneficia degli aumenti di valore dell’azienda Può partecipare agli aumenti di capitale Perde il capitale investito in caso di fallimento

Confronto fra competitor
Enel Prezzo Azione Capitalizzazione Numero Azioni Patrimonio netto Utile netto P/Earnings P/BookValue Dividendo Yield 4,308 26.648.000.000 6.185.701.021 22.209.000.000 5.403.000.000 4,932074773 1,199873925 0,49 11,37% A2A 1,233 3.863.000.000 3.133.008.921 3.874.000.000 503.000.000 7,679920477 0,997160558 0,097 7,87% Acea 9,45 2.013.000.000 213.015.873 1.428.000.000 184.000.000 10,94021739 1,409663866 0,62 6,56%

I dati de Il Sole 24 ore

L’aumento di capitale
Emissione di nuove azioni
A pagamento o gratuito Ogni azionista può partecipare I diritti vengono assegnati in proporzione I diritti possono essere esercitati o venduti

Es. Capitale=100m€ => 120m€
Aumento 20m€ = 1/5 Capitale Azione Val.Nominale=1€; Prezzo mercato=2,5€ Emissione 20mil.Az. a 1€; 1 ogni 5 possedute
Val.Azione=(Pr.Az.V.+Pr.Az.N.)/(n.Az.V.+n.Az.N.)= (2,5x5+1x1)/(5+1)=2,25€ Val.Diritto=Val.Azione-Val.Eserc.=(2,25-1)€=1,25€

Gli Orari di Borsa

Riepilogo
Investitore Alta propensione al rischio Bassa propensione al rischio

Azioni

Obbligazioni

Dividendo

Interesse

Incremento del Capitale

Conservazione del Capitale

Nota: Il diagramma presenta una semplificazione che non sostituisce tutti i concetti affrontati sinora.

Tassi di sconto e paesi
Paese Australia Canada CEE Giappone Gran Bretagna Hong Kong Norvegia Nuova Zelanda Polonia Russia Singapore Sud Africa Svezia Svizzera USA Tasso di sconto 3,00% 0,50% 1,00% 0,10% 0,50% 5,25% 1,50% 2,50% 4,00% 13,00% 5,00% 9,50% 0,50% 0,52% 0,25% Ultima variazione 7-apr-09 21-apr-09 7-mag-09 18-dic-08 4-mar-09 30-mar-09 6-mag-09 30-apr-09 25-mar-09 28-nov-08 2-apr-09 24-mar-09 21-apr-09 14-apr-09 15-dic-08 Valuta Dollaro Australiano Dollaro Canadese Euro Yen Sterlina Inglese Dollaro Hong Kong Corona Norvegese Dollaro Neozelandese Zloty Rublo Dollaro Singapore Rand Sudafricano Corona Svedese Franco Svizzero Dollaro USA

Future su materie prime
Contratto con specifiche determinate Fissa il prezzo di una merce consegnata in una data futura La variazione di prezzo successiva genera un profitto o una perdita Consente l’acquisto o la vendita con la stessa facilità
P/L di posizione Long Future
25.000 20.000 15.000 10.000 5.000 0 40 -5.000 -10.000 -15.000 -20.000 -25.000 45 50 55 60 65 70 75 80

P/L di posizione Short Future
25.000 20.000 15.000 10.000 5.000 0 -5.000 -10.000 -15.000 -20.000 -25.000 40 45 50 55 60 65 70 75 80

Opzione su materie prime
Diritto di acquistare o vendere a un prezzo stabilito in una data futura Per acquisire il diritto si paga un premio Chi vende il diritto incassa un premio Permette di guadagnare da crescita/diminuzione dei prezzi con un rischio predeterminato
P/L a scadenza di Long Call strike 60
25.000 20.000 15.000 10.000

5.000 0 40 -5.000 -10.000 45 50 55 60 65 70 75 80

P/L a scadenza di Long Put strike 60
25.000 20.000

15.000 10.000

5.000 0 40 -5.000 -10.000 45 50 55 60 65 70 75 80

Contango e Backwardation
Petrolio (curva in contango)
70,00 65,00 60,00 55,00 50,00 45,00 40,00

Soia (curva in backwardation)
1060 1040 1020 1000 980 960 940 920 900 880 mag- giu09 09 lug- ago- set09 09 09 ott09 nov- dic- gen- feb- mar09 09 10 10 10

Contango
La curva dei prezzi presenta il minimo valore alla scadenza più vicina e prosegue con quotazioni crescenti nel tempo

Backwardation
La curva dei prezzi presenta il massimo valore alla scadenza più vicina e prosegue con quotazioni decrescenti nel tempo

Roll Yeld positivo in backwardation

m ag -0 9 gi u09 lu g0 ag 9 o09 se t-0 9 ot t-0 no 9 v0 di 9 c09 ge n10 fe b1 m 0 ar -1 ap 0 rm 10 ag -1 0 gi u10 lu g1 ag 0 o10 se t-1 0 ot t-1 no 0 v1 di 0 c10

Produzione di petrolio e gas naturale

Fonte: Editrice De Agostini

Produzione di rame
Produttori di Rame
Sud Africa Messico Zambia Polonia Canada Russia Cina Australia Peru Indonesia USA Cile 1.000 2.000 3.000 4.000 5.000 6.000

Tonnellate x 1.000
Fonte: CRB Research Bureau

Come comporre il portafoglio

Le fasi della vita
Periodo Obiettivo investimento Durata investimento

Gioventù

Prudente incremento patrimonio

Breve (1-3 anni)

Età Adulta

Forte incremento patrimonio

Lunga (5-10 anni e oltre)

Maturità

Moderato incremento patrimonio

Media (3-5 anni)

Vecchiaia

Conservazione patrimonio vs. inflazione

Brevissima (sino a 1 anno)

Portafogli con sottopeso crescita
Portafogli con sottopeso crescita
Conservativo

Prudente

Moderato

Aggressivo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

Reddito

Crescita

Esempio componente reddito
Tassi stabili o in diminuzione
Monetario; 5% Variabile; 5% Inflation; 20%
Fisso; 20% Monetario; 20%

Tassi bassi e in crescita

Fisso; 70%

Inflation; 30%

Variabile; 30%

Monetario

Variabile

Inflation

Fisso

Monetario

Variabile

Inflation

Fisso

Tassi stabili o in diminuzione
La preferenza va al tasso fisso, il variabile è minimale La presenza di inflazione determina il peso dell’Inflation

Tassi bassi e in crescita
La preferenza va al tasso variabile e monetario, il fisso è minimale La probabilità di inflazione determina il peso dell’Inflation

Componente Materie prime
La componente Materie prime potrà comprendere
Singole Materie (es. oro, petrolio, mais ecc.)
In funzione delle convinzioni di investimento

Gruppi settoriali
Energetico Metalli preziosi Metalli industriali Agricoli Coloniali e Tropicali

Intero comparto commodity in proporzione

Esempio sezione Materie prime
Suddivisione Materie prime (Es. 1)
Suddivisione Materie prime (Es. 2)
Agricoli; 10% All Commodities; 50% Oro; 25%

Tropicali; 20%

Agricoli; 28%

Petrolio; 15%

Energetici; 28%

Metalli; 24%

Agricoli

Oro

Petrolio

All Commodities

Agricoli

Metalli

Energetici

Tropicali

L’investimento nell’intero comparto o nei singoli gruppi settoriali può essere fatto con l’utilizzo di indici e di strumenti che investono su essi. Principali indici Materie prime:
DJ-AIG; S&P-GSCI; RICI; CRB; COMMIN

Settori ciclici e non ciclici
Settori Settori ciclici Settori non ciclici

Beni di consumo durevoli

Prodotti alimentari

Prodotti industriali

Beni di consumo non durevoli

Materiali di base

Servizi pubblici

Prodotti finanziari

Assistenza sanitaria

Tecnologia

Telecomunicazioni

Tabacco

Alcuni temi di investimento
Lusso Biotecnologie Energie rinnovabili Lavorazione legno e foreste Infrastrutture Aziende Minerarie Trasporti marittimi Servizi idrici e distribuzione Ambiente

Esempio sezione Azioni
Suddivisione Azioni (Es. 1)
Suddivisione Azioni (Es. 2)
Italia; 5% Europa; 10% USA; 10% Giappone; 1% Settoriali; 40% Em. Europa; 7% BRIC; 10% Em. Asia; 7% Giappone Temi BRIC

Temi; 10%

Italia; 10% Europa; 15%

Temi; 10%

Settoriali; 30% Em. Europa; 5% Em. Asia; 5% Italia Em. Asia Europa Em. Europa USA Settoriali

USA; 15% Giappone; 3% BRIC; 7% Giappone Temi BRIC

Italia Em. Asia

Europa Em. Europa

USA Settoriali

Nella composizione della parte Azioni:
Una parte preponderante verrà riservata ai Paesi Una buona parte ai settori La parte residuale verrà destinata ai temi

La suddivisione condiziona il rischio di tutto il portafoglio

La composizione del portafoglio 80-20
Monetario Variabile Reddito Obbligazioni Inflation Fisso All Commodities Agricoli Materie prime Oro Petrolio Valute Obbl. S.G. Valute Obbl. S.G. Italia Crescita Europa USA Giappone Azioni BRIC Em. Asia Em. Europa Settoriali Temi Totale 0,75% 0,45% 2,00% 1,00% 1,40% 2,10% 2,10% 0,42% 0,98% 0,70% 0,70% 4,20% 1,40% 100,00%
Monetario Agricoli Italia Em. Asia Variabile Oro Europa Em. Europa Inflation Petrolio USA Settoriali Fisso Valute Giappone Temi All Commodities Obbl. S.G. BRIC

16,00% 24,00% 24,00% 16,00% 1,50% 0,30%

Noi e il mercato

Conoscere come operare
Il nostro operare Evitare Agire Affidarsi alla speranza Compiacimento di se stessi Fascinazione alle nuove esperienze Ricerca del brivido e avventura Operare sotto stress Sbalzi di umore Stress da informazioni Analisi paralisi Essere coerenti Avere un programma conoscerlo e applicarlo Investire in ciò che si conosce Operare in modo difensivo Proteggere i guadagni Nel dubbio astenersi Essere molto selettivi

Carenza di serenità

Dipendenza

Operatività

Uso distorto del tempo

Eccessiva

Salute carente

Definire le necessità
Oggetto Definire i mercati su cui operare Definire i titoli su cui si vuole operare Mercati Definire la durata degli investimenti Definire gli orari in cui si vuole operare Verifica Controllare gli orari di borsa aperta Definire il tipo di ordini da utilizzare Definire l’informativa di cui si ha bisogno Necessità Determinare la piattaforma di cui si ha bisogno Definire gli strumenti di backup necessari Verifica Servizio telefonico assistenza o backup Limite, stop A mercati chiusi A revoca, multi day Annullamenti e modifiche ordini Tipi di Ordini Possibilità di parcheggio ordini Ordini validi in apertura, continua, chiusura Ordini che scattano a un orario, in genere in fase d’asta Stop loss e trailing stop Avvenuto eseguito Allarmi mail/sms Violazione o superamento di un prezzo Valutazione costi commissionali Verifica Valutazione costi piattaforme Attività Controllo/Note

Le dimensioni del portafoglio (100m€)
Capitale Reddito Crescita %Rischio %R crescita Pos. Minima %R su pos. 10% 100% 80% 20% 5% 25% € 2.500 € 250 € 100.000 € 80.000 € 20.000 € 5.000

Componente

Asset

Settore Monetario Variabile

Allocation 16,00% 24,00% 24,00% 16,00% 1,50% 0,30% 0,75% 0,45% 2,00% 1,00% 1,40% 2,10% 2,10% 0,42% 0,98% 0,70% 0,70% 4,20% 1,40% 100,00%

Importo € 16.000 € 24.000 € 24.000 € 16.000 € 1.500 € 300 € 750 € 450 € 2.000 € 1.000 € 1.400 € 2.100 € 2.100 € 420 € 980 € 700 € 700 € 4.200 € 1.400 € 100.000

N.Posizioni

Posizione

Stop Posizione

Reddito

Obbligazioni Inflation Fisso All Commodities Agricoli Materie prime Oro Petrolio Valute Obbl. S.G. Valute Obbl. S.G. Italia 0 0 1 0 1 1 1 0 0 0 0 2 1 8 €0 €0 € 2.500 €0 € 2.500 € 2.500 € 2.500 €0 €0 €0 €0 € 5.000 € 2.500 € 20.000 €0 €0 € 250 €0 € 250 € 250 € 250 €0 €0 €0 €0 € 500 € 250 € 2.000

1 0

€ 2.500 €0

€ 250 €0

Crescita

Europa USA Giappone Azioni BRIC Em. Asia Em. Europa Settoriali Temi Totale

La deviazione standard
Distribuzione Normale
0,25 0,2 0,15 0,1 0,05 0

Distanza rispetto la media
±1 deviazione standard:
Comprende 68,3% dei valori

±2 deviazione standard:
Comprende 95,4% dei valori

±3 deviazione standard:
Comprende 99,7% dei valori

Definita anche scarto quadratico medio Misura la distanza di un valore rispetto alla media aritmetica Le bande di Bollinger sono poste a 2 deviazioni standard dalla media a 20 periodi

Gli Ordini
Devono avere questi parametri:
Tipo: acquisto o vendita Quantità: numero di pezzi o valore nominale Titolo: descrizione o sigla Borsa: piazza o circuito di contrattazione Prezzo: il valore a cui si desidera lo scambio Condizione: limite di prezzo, stop, a mercato Validità: giornata o sino a data

Cosa abbiamo imparato
Cenni sulle classi di investimento
Obbligazioni Azioni Valute Materie prime

Come comporre il portafoglio

Terza parte – Noi e il mercato

Il concetto di diversificazione L’obiettivo di investimento La durata dell’investimento Il premio per il rischio La selezione delle classi di investimento La ricerca di indici diversificati L’asset allocation Adattare il trading ai nostri impegni Trade management: i livelli operativi Il money management: dimensionare la posizione Inserire gli ordini Controllare il portafoglio

Investimento e Gestione del Rischio
Milano Maurizio Mazziero

contatti: mmazziero@gmail.com Copyright ©2009 – Tutti i diritti riservati

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful