TU – art. 136 - Montaggio e smontaggio …. 2.

Nel serraggio di più aste concorrenti in un nodo i giunti devono essere collocati strettamente l'uno vicino all'altro. 3. Per ogni piano di ponte devono essere applicati due correnti, di cui uno può fare parte del parapetto. 4. Il datore di lavoro assicura : … l’idoneità e la stabilità del ponteggio ………. 6. Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto, a regola d'arte e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste. ……………

RISCHI NEL MONTAGGIO E SMONTAGGIO DEI PONTEGGI
• • • • • • Caduta dall’alto Investimento da parte di materiali caduti dall’alto Urti della testa contro elementi del ponteggio Contusioni a mani, piedi, viso, braccia per scorretta movimentazione degli elementi del ponteggio Cedimento strutturale del ponteggio per scorretto montaggio Danni alle mani, ad altre parti del corpo o per inalazione conseguenti all’uso di sostanze nocive contenute nelle resine utilizzate per gli ancoraggi a tassello chimico Elettrocuzione conseguente all’uso di trapano elettrico per effettuare i fori per gli ancoraggi Inalazione di polveri durante l’effettuazione dei fori per gli ancoraggi Incendio delle resine utilizzate per il fissaggio degli ancoraggi

• • •

RISCHI NEL TRASPORTO DEI PONTEGGI
• • • • • • Danni dorso lombari conseguenti a movimenti manuali di elementi del ponteggio Piedi e mani: tagli, abrasioni, punture, ferite, schiacciamenti Testa: urti contro elementi del ponteggio Contusioni al viso e alle braccia per scorretta movimentazione delle tavole di impalcato con botola Investimento di lavoratori con elementi del ponteggio non depositati stabilmente o con mezzi meccanici di trasporto del ponteggio Incendio di elementi del ponteggio depositati (impalcati di legno, teli, cartelloni pubblicitari, coprigiunti in PVC)

RISCHI NELL’USO DEI PONTEGGI

• • • • • • • • • •

Caduta dall’alto Investimento da parte di materiali caduti dall’alto Urti della testa contro elementi del ponteggio Tagli, abrasioni, punture, schiacciamenti e ferite alle mani e ai piedi Scivolamenti Contusioni al viso o alle braccia per scorretta utilizzazione delle botole Rischi per il pubblico che passa in prossimità del ponteggio Elettrocuzione Produzione di rumore per il passaggio di lavoratori sugli impalcati metallici Cedimento strutturale del ponteggio

TU- Art. 136. Montaggio e smontaggio Nei lavori in quota il datore di lavoro provvede a redigere a mezzo di persona competente un piano di montaggio, uso e smontaggio (Pi.M.U.S.), in funzione della complessità del ponteggio scelto, con la valutazione delle condizioni di sicurezza realizzate attraverso l'adozione degli specifici sistemi utilizzati nella particolare realizzazione e in ciascuna fase di lavoro prevista. Tale piano può assumere la forma di un piano di applicazione generalizzata integrato da istruzioni e progetti particolareggiati per gli schemi speciali costituenti il ponteggio, ed e' messo a disposizione del preposto addetto alla sorveglianza e dei lavoratori interessati. ……….. Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto, a regola d'arte e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste. L’allegato XXII definisce i contenuti m inimi del Pi.M.U.S-

PIANO DI MONTAGGIO, USO E SMONTAGGIO (Pi M U S) DEL PONTEGGIO (Dlgs 235/03)
ESTREMI DEL PONTEGGIO
TIPOLOGIA DESCRIZIONE NATURA MARCA MODELLO

DATI DEL CANTIERE
SITO CONTESTO OPERA TELEFONO E-MAIL

ANAGRAFICA SOGGETTI
REDATTORE PIMUS PROPRIETARIO PONTEGGIO IMPRESA/ DITTA MONTAGGIO PONTEGGIO DATORE DI LAVORO IMPRESA / DITTA TRASFORMAZIONE PONTEGGIO DATORE DI LAVORO IMPRESA / DITTA SMONTAGGIO PONTEGGIO DATORE DI LAVORO IMPRESA / DITTA MANUTENZIONE / VERIFICA PONTEGGIO DATORE DI LAVORO IMPRESA / DITTA UTILIZZO PONTEGGIO ALTRO (SPECIFICARE)

ELENCO PREPOSTI / ADDETTI
NOMINATIVO RUOLO (preposto / addetto) c/o ditta – dipendente o altro FORMAZIONE o esperienza professionale

DOCUMENTAZIONE PONTEGGIO
AUTORIZZAZIONE CERTIFICAZIONE LIBRETTO DISEGNO ESECUTIVO PROGETTI O SCHEMI PARTICOLARI

ELENCO ATTREZZATURE / MACCHINE
PER IL MONTAGGIO, TRASFORMAZIONE, SMONTAGGIO PONTEGGIO TIPOLOGIA MARCA / MODELLO CONDIZIONI D’USO VINCOLO

ELENCO DPI (dispositivo di protezione individuale)
TIPOLOGIA DESTINATARI NOTE

ELENCO DPC (dispositivo di protezione collettiva)
TIPOLOGIA CERTIFICAZIONE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO / SMONTAGGIO

SISTEMA DI PROTEZIONE ANTICADUTA
ELEMENTO ANCORAGGIO CERTIFICAZIONE NOTE

CONNETTORE DISSIPATORI CORDINI IMBRACATURA ANTICADUTA PUNTO DI ANCORAGGIO LINEA DI TRATTENUTA PALETTO

VERIFICA E STOCCAGGIO DEGLI ELEMENTI DEL PONTEGGIO
(PRIMA DEL MONTAGGIO) INDIVIDUAZIONE AREA TIPO DI STOCCAGGIO TIPO DI VERIFICA

CARATTERISTICHE DELLE SUPERFICI DI APPOGGIO E DI ANCORAGGIO
TIPO PIANO DI APPOGGIO SUPERFICIE DI ANCORAGGIO ANCORAGGIO SUPERFICIE NOTE

PROCEDURE PER IL MONTAGGIO
TRACCIAMENTO LINEARITÀ VERTICALITÀ SEGNALETICA PREASSEMBLEAGGIO DI ALCUNI ELEMENTI PROCEDURE PER IL MONTAGGIO E PER L’ANCORAGGIO MISURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE CONTRO LA CADUTA DI MATERIALI E OGGETTI VERIFICA FINALE PER L’IDONEITÀ ALL’UTILIZZO

PROCEDURE PER LA TRASFORMAZIONE
TRACCIAMENTO LINEARITÀ VERTICALITÀ SEGNALETICA PREASSEMBLEAGGIO DI ALCUNI ELEMENTI PROCEDURE PER LA TRASFORMAZIONE MISURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE CONTRO LA CADUTA DI MATERIALI E OGGETTI VERIFICA FINALE PER L’IDONEITÀ ALL’UTILIZZO

PROCEDURE PER LO SMONTAGGIO
SEGNALETICA PROCEDURE PER LO SMONTAGGIO SMONTAGGIO DI ALCUNI ELEMENTI MISURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE CONTRO LA CADUTA DI MATERIALI E OGGETTI

PROCEDURE PER L’USO DEL PONTEGGIO
INDICAZIONI E COORDINAMENTO PER L’USO IN COMUNE DELLA ATTREZZATURA VERIFICHE PERIODICHE ORDINARIE E STRAORDINARIE DESCRIZIONE DELLE REGOLE DA APPLICARE DURANTE L’USO DEL PONTEGGIO

VERIFICA E STOCCAGGIO DEGLI ELEMENTI DEL PONTEGGIO
(DOPO LO SMONTAGGIO) INDIVIDUAZIONE AREA VERIFICA DEL MATERIALE TIPO DI STOCCAGGIO

CONDIZIONI PARTICOLARI
CONDIZIONI METEOROLOGICHE VICINANZA LINEE ELETTRICHE AEREE NUDE PRESENZA DI OSTACOLI CONDIZIONI DI CARICO FASI DI LAVORO PARTICOLARI

PIANO DI SALVATAGGIO
ISTRUZIONI PER LA MESSA IN SICUREZZA E IL RECUPERO IN QUOTA DEL SOGGETTO CADUTO

PIANO DI MESSA IN SICUREZZA
PROCEDURE PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL PONTEGGIO A SEGUITO DI IMPORTANTI EVENTI ATMOSFERICI O ALTRO

ALTRE OSSERVAZIONI / CERTIFICAZIONI
IMPIANTO DI MESSA A TERRA IMPIANTO DI PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE COLLAUDI DI PONTEGGI STRUTTURALI

ALLEGATI
PLANIMETRIA DELLE ZONE DESTINATE ALLO STOCCAGGIO E AL MONTAGGIO DEL PONTEGGIO, EVIDENZIANDO INOLTRE: DELIMITAZIONE, VIABILITÀ, SEGNALETICA, ECC. SCHEMA ESPLICATIVO SUL CORRETTO MONTAGGIO ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE ANTICADUTA ELABORATI ESPLICATIVI CONTENENTI LE CORRETTE ISTRUZIONI DI MONTAGGIO, TRASFORMAZIONE E SMONTAGGIO DEL PONTEGGIO PRIVILEGIANDO GLI ELABORATI GRAFICI COSTITUITI DA SCHEMI, DISEGNI E FOTO AUTORIZZAZIONI / CERTIFICAZIONI MINISTERIALI E LIBRETTO DEL PONTEGGIO DISEGNO ESECUTIVO PROGETTO DEL PONTEGGIO CON PARTICOLARI COSTRUTTIVI E RELAZIONE DI CALCOLO SCHEDE DI VERIFICA PRIMA DEL MONTAGGIO E PERIODICHE / STRAORDINARIE DEL PONTEGGIO DISTINTA DEGLI ELEMENTI COMPONENTI IL PONTEGGIO PROMEMORIA E REGOLE PER IL CORRETTO ALLESTIMENTO DEL PONTEGGIO DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA FORMAZIONE E/O ALLA ESPERIENZA PROFESSIONALE VERBALE DI PRESA VISIONE DEL PIMUS

FIRME
Il Redattore del PiMUS il Datore di lavoro

NUM. REVISIONE DATA ULTIMO AGGIORNAMENTO

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful