You are on page 1of 2

PREGHIERA DI CAPO D’ANNO

TROPARI

Senza mutamento hai assunto forma umana, pur essendo Dio per essenza, o
Signore plurimisericordioso. E, adempiendo la Legge, volontariamente ricevi la
circoncisione della carne, per far cessare le ombre e togliere il velo delle nostre
passioni. Gloria alla tua bontà; gloria alla tua amorosa compassione; gloria, o Verbo,
alla tua inesprimibile condiscendenza.
Per tutta la terra è uscita la tua voce, poiché essa ha accolto la tua parola con la
quale hai espresso divine dottrine, hai illustrato la natura degli esseri, hai abbellito
i costumi degli uomini. Regale sacerdozio, padre santo, prega Cristo Dio perché ci
doni la grande misericordia.
Il Creatore e Sovrano dei secoli, Dio dell’universo, veramente sovrassostanziale,
benedici questo ciclo annuale, salvando con la tua infinita misericordia, o com-
passionevole, tutti coloro che rendono culto a te, l’unico Sovrano, e che con timore
gridano a te, o Redentore: Concedi che per tutti quest’anno sia propizio.

GRANDE DOSSOLOGIA

Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace e agli uomini buona volontà.
Noi, ti inneggiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti ringraziamo per la tua
grande gloria.
Signore Re, Dio celeste, Padre onnipotente, Signore Figlio unigenito Gesù Cristo e santo Spirito.
Signore Iddio, Angelo di Dio, Figlio del Padre, Tu che togli i peccati del mondo, abbi
misericordia di noi, Tu che togli i peccati del mondo.
Accetta la nostra preghiera, Tu che siedi alla destra del Padre, e abbi misericordia di noi.
Poiché Tu solo sei il Santo, Tu solo sei il Signore, Gesù Cristo, nella gloria di Dio Padre. Amin.
Ogni giorno ti benedirò e loderò il tuo nome nei secoli e nei secoli dei secoli.
Benedetto sei Tu, Signore, Dio dei nostri Padri, degno di lode e glorificato è il tuo nome nei
secoli. Amin.
Sia la tua misericordia, Signore, su di noi, come in te abbiamo sperato.
Benedetto sei Tu, Signore: insegnami i tuoi decreti. (3 volte)
Signore, sei divenuto il nostro rifugio di generazione in generazione.
Io ho detto, Signore, abbi misericordia di me, sana l’anima mia, poiché ho peccato contro di te.
Signore, mi sono rifugiato presso di te, insegnami a compiere la tua volontà, perché Tu sei il
mio Dio.
Presso di te, infatti, è la fonte della vita e nella tua luce vedremo la luce.
Estendi la tua misericordia a quelli che ti conoscono.
Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi misericordia di noi.(3 volte)
Diacono o Sacerdote:
Abbi misericordia di noi, o Dio, secondo la tua grande misericordia, ti preghiamo: esaudiscici e
abbi misericordia di noi.
Coro: Kirie, eleison. (3 volte, ad ogni invocazione).

Ancora preghiamo per i cristiani fedeli e ortodossi.
Ancora preghiamo per il nostro N. (Patriarca, o Metropolita, o Arcivescovo), e per tutti i nostri
fratelli in Cristo.
Ancora preghiamo perché i servi di Dio, cristiani fedeli e ortodossi, che abitano o si trovano in
questa città (paese, o isola), i parrocchiani, e quanti si dedicano a questo santo tempio,
ottengano misericordia, vita, pace, salute, salvezza, visita divina, perdono e remissione dei
peccati.
Ancora preghiamo perché sia custodita questa santa chiesa e questa città (paese o isola) e ogni
città, dal furore, dalla peste, dalla carestia, dal terremoto, dalle inondazioni, dal fuoco, dalla
spada, dall’invasione di stranieri, dalla guerra civile e dalla morte improvvisa, e perché il nostro
Dio buono e Filantropo ci sia propizio, benigno e pronto al perdono; perché distolga e dissipi
ogni ira e morbo suscitati contro di noi, ci liberi dalla giusta minaccia che ci sovrasta da parte
sua, e abbia misericordia di noi.
Coro: Kirie, eleison. 40 volte
Ancora preghiamo perché il Signore nostro Dio ascolti la voce di supplica di noi peccatori, e
abbia misericordia di noi.
Coro: Kirie, eleison. 3 volte

Preghiamo il Signore.
Coro: Kirie, eleison.
Signore Dio nostro, Tu che hai stabilito nella tua preminenza tempi ed anni, Tu senza principio
e senza fine e oltre ogni tempo concepito, Tu estraneo da ogni cambiamento e alterazione che
governi con sapiente benevolenza, nella tua grande longanimità ci hai reso degni di entrare
nell’anno nuovo. Sovrano tutto buono, benedici per tua grazia la corona dell’anno incipiente;
dona tempi di pace per l'abbondanza dei frutti della terra; edifica un aria sana per gli uomini e
gli animali; donaci di passare questo ciclo annuale in pace e concordia adornatoci con le
ghirlande di gloria delle virtù e guidandoci nella luce dei tuoi decreti. La nostra santa Chiesa
preserva, i tuoi governanti, il popolo pio nella tua potenza fortifica. La nostra gioventù edifica,
gli anziani rafforza, i dispersi raccogli, gli erranti riporta, la tua santa Chiesa tieni unita. Che il
tuo Regno venga su di noi, Regno al di sopra di tutti i secoli, Regno di virtù, di giustizia e di
pace e rendici degni di onorarti e glorificarti, in una sola bocca e cuore, te nostro Dio, nella
Trinità, senza principio nei secoli dei secoli.
Coro: Amin.

Congedo.
Colui che l’ottavo giorno ha accettato di essere circonciso nella carne per la nostra salvezza,
Cristo, vero Dio nostro, per l’intercessione della purissima e santa Madre sua tutta immacolata,
dei santi e gloriosi Apostoli degni di ogni lode, dei gloriosi e vittoriosi martiri, del santo N. (del
Tempio), dei santi e giusti progenitori di Dio Gioacchino ed Anna, del santo N. (del giorno), di
cui si fa memoria, e di tutti i tuoi santi abbia misericordia di noi e ci salvi, poiché è buono e
Filantropo.
Per le preghiere dei nostri santi padri, Signore Gesù Cristo,
Dio nostro, abbi misericordia di noi e salvaci.
Il popolo: Amin.