You are on page 1of 186

Introduzione alla Paleoastronautica

Che cos'è la
paleoastronautica ?
UFO nel 1600
Grazie all'elettronica ed
al computer l'Autore,
Salvatore Poma, ha
potuto più volte
riorganizzare questo
testo, che è uno studio sull'archeologia e sui miti dell'antichità, miti che potrebbero
spiegare l'origine delle antiche religioni ed anche alcuni misteri scientifici attuali, quali la
Sfinge Marziana o i Pappaalli !a"a
In oriine l'Autore voleva solo dimostrare che il dio biblico Geova o !ahveh fossero in
realtà una o più entità fisiche e"traterrestri, ed ha trovato, nella #ibbia, parecchie conferme
a questa ipotesi$ ha poi esteso l'ipotesi alle altre credenze religiose, poi ai miti
dell'antichità, per infine procedere a tutto campo, e ricavarne le seguenti conclusioni%
Si, il nostro pianeta è stato visitato, nel passato e nel presente, da diverse entità
e"traterrestri, spesso scambiate per divinità dai nostri antenati

& ci sono state anche precedenti civiltà umane, perdute dalla memoria storica, capaci di
effettuare il volo terrestre e, forse, anche interplanetario, quali #tlantide o gli $ei vedici,
e prima ancora, vi furono i Giganti

Atlantide potrebbe non essere stata solo un mito, ma una realtà% la sua leggenda
afferma che gli atlantidi fossero una civiltà molto avanzata, scomparsa in seguito ad un
cataclisma che inabiss' il loro continente, e la loro civiltà scomparve definitivamente
verso il ()))) a*

Anche i %ianti potrebbero essere stati una realtà, e vi sono tracce riscontrabili a partire
da circa +)))) anni fa

& la Sfinge marziana, se veramente esiste ed è un artefatto, potrebbe essere stata
costruita dall'uomo, per esempio da quello della civiltà di Atlantide

& che dire di Geova o !ahveh, apparso a Mosè nel (,(+ a*, e che ha generato
l'attuale cristianesimo-
%eova, che l'Autore suppone fossero più entità e"traterrestri, usando la propria tecnologia
e Mosè come intermediario inconsapevole, cioè lasciandogli credere di essere il dio dei
suoi avi e accreditandosi antichi patti coi loro antenati, rap. l'intero popolo ebraico, pastore
di pecore e bovini, strappandolo agli egiziani, che erano invece contadini Sembra, infatti,
che Geova adorasse il sanue animale/
& gli ebrei potevano fornirne in quantità
0potesi troppo azzardate- 1'Autore è ragionevolmente sicuro di queste tesi ed espone nel
seguito l'analisi delle prove che lo hanno condotto a queste formulazioni, a partire dalla
conoscenza 2convenzionale2 che abbiamo del mondo fisico e della storia
Che cosa è la Paleoastronautica ?
1a 3aleoastronautica è definibile come la
ricerca delle tracce, sotto forma di particolari
reperti archeologici, di presunti sbarchi sulla
4erra, in epoche remote, di visitatori
e"traterrestri 3er questo suo rivolgersi al
passato, essa pu' essere considerata parte, o
complemento, della clipeologia Se ne
distingue tuttavia nettamente per due aspetti%
per il suo interessarsi esclusivamente al
documento di natura archeologica, e per il suo
prescindere da ogni rapporto con la
fenomenologia ufologica attuale
5eperti del genere sono per esempio le linee
incise sulla sabbia del deserto di 6azca 73erù8,
che solo dall'aereo si rivelano come i contorni
di gigantesche figure$ il disegno scolpito sulla lastra tombale rinvenuta nel (9,:
nell'interno di una piramide a gradini a Palen&ue 7Messico8, disegno che suggerisce l'idea
di un uomo ai comandi di un veicolo a reazione$ le antiche raffigurazioni degli Oannes, gli
2uomini;pesce2 che secondo la mitologia babilonese sarebbero stati degli 2istruttori divini2$
e cos. via dicendo
4uttavia, è bene sottolinearlo, queste interpretazioni 2spaziali2 restano a livello di pure e
semplici ipotesi di lavoro 1'importante è fare in modo che l'immaginazione e la fantasia
non finiscano per prendere il sopravvento sulla ragione
L'UNIVERSO MAYA
'a matematica e l(astronomia erano le scienze nelle &uali i !a"a eccellevano)
'(Universo era rappresentato dalla *Cei+a*, l(*#l+ero Cosmico*- al di sopra
dell(#l+ero vi era il Cielo, sim+oleiato da un uccello.serpente piumato che
reolava l(ordine della natura e del cosmo/ la corona dell(#l+ero senava il punto di
contatto tra li uomini e li $ei/ all(altezza del tronco si trovava la terra e tutto ci0
che riuardava le vicende umane, mentre le radici a11ondavano nell(In1ramondo
23ial+a4, a+itato dai nove Sinori della 5otte 26olon.ti.7u4)
#i &uattro punti cardinali, onuno caratterizzato da un colore 2+ianco per il nord,
iallo per il sud, rosso per l(est e nero per l(ovest4 veniva aiunto un &uinto punto,
&uello centrale, di colore verde o +lu) Secondo la enesi del Popol 8uh, il $io.
creatore unico 9una7.:u pose sui &uattro anoli del mondo i suoi &uattro 1ili, i
6aca+, per sorreere l(universo) 'a terra, invece, veniva rappresentata da un
uscio di tartarua)
IL CALENDARIO MAYA
Per misurare il tempo i !a"a utilizzavano tre sistemi calcolati tramite le osservazioni
delle ricorrenze cicliche deli e&uinozi, dei solstizi, delle eclissi, del passaio
zenitale del sole, della posizione deli astri e delle 1asi lunari) Su &uesta +ase
avevano ela+orato un Calendario ;ituale 2tzol7in4 di <60 iorni, composto da cicli di
<0 iorni rappresentati da li1i e da 1= ci1re, e un Calendario Solare 2haa+4 di =6>
iorni, suddivisi in 1? mesi di venti iorni ciascuno, pi@ un +reve periodo di > iorni
ne1asti 2ua"e+4, chiamati *iorni sospesi* o *perduti*) 'a com+inazione di &uesti
due calendari veniva incisa con li1i e seni numerici su una ruota calendaria)
Inoltre i !a"a utilizzavano il cosiddetto Conto 'uno, pro+a+ilmente inventato dali
Olmechi e per1ezionato dai matematici ma"a) 'a +ase del sistema numerico era
viesimale con l(ausilio dello zero) 'e ci1re in1eriori a <0 erano rappresentate da
pallini 1ino al numero >, che era invece desinato con una +arra, mentre il <0 era
ra11iurato da un li1o a 1orma di conchilia o di 1iore stilizzato) Auttavia i numeri da
0 a <0 erano rappresentati anche da li1i a 1orma di volti, mentre i 1? mesi e i cin&ue
iorni eccedenti del ciclo annuale . onuno desinato con un nome proprio .
venivano trascritti con li1i di immaini stilizzate)
I periodi del Conto 'uno . che copriva >1<> anni, cioè l(intero ciclo della storia
secondo il punto di vista ma"a . erano sempre ra11iurati da li1i e suddivisi in Aun
2l(intero anno solare, senza per0 calcolare i cin&ue iorni sospesi4, composto a sua
volta da diciotto Uinal 2il ciclo di <0 iorni4) Sommando <0 Aun veniva raiunta
l(unitB di un :atun che, moltiplicato ancora una volta per venti, diventava un 6a7tun
2C00 anni ma"a4)
Un(era ma"a era composta da 1= 6a7tun e li epira1isti . trascrivendo i li1i con i
loro coe11icienti in numeri ara+i . hanno potuto calcolare che, secondo il Conto
'uno, i !a"a sta+ilirono l(inizio della loro storia l(11 aosto del =11C a)C) e
pensavano che sare++e terminata il <1 dicem+re dell(anno <01< della nostra era) 'a
1ine di &uella rande e antica civiltB arriv0 per0 prima del previsto- nell(anno 1>1D
s+arcarono sulle coste dello EucatFn i primi spanoli)
Purtroppo nulla o &uasi della vasta produzione letteraria, scienti1ica e storica dei
!a"a si è salvato dalle distruzioni seuite alla con&uista spanola e i loro eroli1ici
2li1i4 restano in parte ancora un mistero) Ci0 che sappiamo è 1rutto di ipotesi
ela+orate sull'interpretazione del ricchissimo patrimonio archeoloico, sui dati
contenuti neli unici tre manoscritti iunti 1ino a noi, sui testi scritti dai
con&uistadores e sulle notizie rintraccia+ili nelle tradizioni) 'e nostre conoscenze
sull'antica civiltB e storia dei !a"a sono &uindi approssimative, incerte e lacunose)
Nel 1939, una piccola flotta aerea che sorvolava la pianura desertica del Perù (Pampa di Palpa) notò
sul suolo la presenza di strane linee, che solo successivamente, osservandole da una maggiore
altezza, furono identificate in perfetti disegni geometrici.
Perfetti perch anche !uando il loro tracciato si estende per chilometri e chilometri, le linee che li
costituiscono avanzano nel terreno perfettamente dritte, sia che attraversino una collina o un terreno
accidentato, superando avvallamenti, incrociando altre figure, perdendosi oltre l"orizzonte ma mai
deviando da un percorso rettilineo.
#lcuni dei disegni, le cui dimensioni
raggiungono anche i $%% metri e le cui tracce
hanno larghezza varia&ile (da pochi decimetri a
oltre cin!uanta metri), rappresentano animali
(come una scimmia, un ragno, un coli&r', una
&alena), fiori, mani, ma la maggior parte sono
sicuramente figure geometriche.
(a stranezza e il fascino che !uesti disegni
silenziosamente emanano solitari, in una zona
disa&itata e delimitata da un lato, dalle grandi
vallate di due fiumi e dall"altro dalla catena
collinare pre)andina, colpirono il geografo
americano Paul *oso+, il !uale si accorse della
loro esistenza il $1 giugno del 19,1, mentre a
&ordo di un aereo si stava recando a fare un
picnic insieme alla moglie -ose. .u&ito egli fu
impressionato da due aspetti/ le dimensioni
davvero notevoli di !uelle figure, che in totale
descrivevano una zona lunga 0% *m e larga 10, e
la localit1 dove si trovavano, cio2 un altopiano
desertico delle #nde. Per otto anni egli non si
allontanò da !uella localit1, di cui studiò gli
enigmatici manufatti nel vano tentativo di
chiarirne il segreto.
Per alcuni scienziati i disegni di Nazca risalgono
addirittura a 10%% anni fa, ma allora perch solo nel 339 ci siamo accorti della loro presenza4
(a spiegazione sta nel modo in cui sono state tracciate le linee, cio2 rimuovendo delle pietre dalla
superficie del terreno per permettere cos' alla ghiaia sottostante di assumere, grazie all"esposizione
al sole, prima un colore giallo pallido e poi un colore &runo)rossastro, rendendole cos' visi&ili solo
dall"alto. 5ueste linee si sono cos' conservate per secoli grazie all"assenza delle piogge.
(a vera scoperta delle linee di Nazca 2 comun!ue da far risalire agli anni venti, !uando cio2 il
peruviano 6e7'a 8esspe e l"americano #lfred *roe&er, $ scienziati, arrampicatosi su di una collina,
notarono con l"effetto della luce pomeridiana, delle lunghe linee che attraversavano il deserto, linee
che erano impossi&ili da vedere dalla pianura.
9a !uesta caratteristica, che le rendeva visi&ili solo dall"alto sta la spiegazione del perch siano
state scoperte cos' tardivamente, considerando che da alcuni scienziati vengono fatte risalire
addirittura a 10%% anni fa.
:l metodo usato si &asava sul rimuovendo delle pietre dalla superficie del terreno, permettere cos'
alla ghiaia sottostante di assumere, grazie all"esposizione al sole, prima un colore giallo pallido e
poi un colore &runo)rossastro, rendendole cos' visi&ili solo dall"alto.
;razie poi all"assenza delle piogge, !ueste linee si sono conservate per secoli.
6a perch gli indiani di Nazca, un popolo la cui cultura fu prima assor&ita dall"impero degli :nca
(8< secolo) e poi successivamente annullata dai con!uistatori spagnoli, crearono !uesta immensa
opera sul terreno4
Ipotesi
=na delle prime teorie fatte sulle linee di Nazca fu che esse dovevano essere antiche strade, ma essa
fu però respinta dopo che la zona interessata fu osservata dall"alto con aerei che la sorvolarono tra
la fine degli anni $% e successivamente negli anni 3%. =n"altra ipotesi simile fu che esse fossero
piste di atterraggio, ma per chi4.
9a escludere poi l"ipotesi che gli indiani di Nazca segnarono il loro deserto per una motivazione
artistica in !uanto non avevano la possi&ilit1 di vedere dall"alto.
Più attendi&ile risulta la teoria di >on7 6orrison, un produttore cinematografico, secondo il !uale le
linee di Nazca erano dei ce!ues, cio2 sentieri tracciati per fini religiosi. : fatti principali che lo
portarono ad una simile conclusione furono principalmente due. :l primo si &asava su un documento
spagnolo risalente al 1?03 che spiegava come nella capitale :nca di @uzco, gli indiani edificarono
santuari lungo linee che si irradiavano dal tempio del sole. 5uindi i cumuli di pietra congiunti dalle
linee di Nazca potevano essere per ciò resti di santuari. :l secondo fatto, che rende la teoria ancora
più attendi&ile, vede come protagonista la regione della tri&ù degli #7mar1. 5ui 6orrison trovò un
insieme perfetto di linee come !uelle di Nazca, che univano piccole costruzioni in pietra usate per
funzioni sacre, dette sacelli.
Per l"archeologo Paul *oso+ invece, le linee e i disegni servivano per osservazioni astronomiche.
(a sua teoria, che si &asava su una mappa che egli stesso aveva tracciato, venne avallata anche da
una matematica tedesca, 6arie -eiche secondo la !uale gli animali e le figure geometriche, puntate
verso le maggiori stelle, rappresentavano costellazioni di un enorme calendario, utilizzato dai Nazca
per calcolare il tempo. 6a oltre a trovare molti possi&ili allineamenti dei segni verso stelle maggiori
o verso il sole, 6arie -eiche non trovò altre cose che potessero avallare la sua teoria. 6a nel 19?A,
;erald BaC+ins, un astronomo dell"osservatorio astrofisico di Dashington, scopr' allineamenti
simili al famoso monumento megalitico di .tonehenge, e il risultato più importante a cui giunse
#lcuni risultati furono veramente interessanti, il dato più significativo, ad esempio, fu
l"allineamento di una figura detta il ;rande -ettangolo con le Pleiadi, nell"anno ?1%. 5uesta data
coincide con la datazione ottenuta al car&onio)1, di un palo di legno ritrovato nel luogo. E" da
tenere però presente che !uesto, come altri allineamenti, dimostrato tramite computer, rientra però
in casistica casuale.
#ltre ipotesi prendono poi le misteriose linee di Nazca come rivelatrici di presenze eFtraterrestriG..
5uale sia !uindi con certezza lo scopo delle linee di Nazca non si sa, ma resta il fatto che ancora
oggi !uesto arido altopiano del Perù nasconde in se !ualcosa di misterioso, sepolto da secoli e che
forse non verr1 mai alla luce.
Che cosa è la Clipeoloia ?
1a clipeologia è la ricerca di eventuali manifestazioni ufo nel
passato 0l termine deriva da 2clipeus2, lo scudo rotondo dei
guerrieri romani, e trova giustificazione nel fatto che gli antichi
scrittori latini, come ad esempio 3linio il <ecchio, descrissero
come 2clipei ardentes2 7scudi infuocati8 certe strane
apparizioni celesti dell'epoca
1'assunto clipeologico è che tali apparizoni siano assimilabili,
per aspetto e comportamento, agli ufo attuali
1a parola clipeologia è di conio prettamente italiano% proposta,
pare, dal milanese =mberto *orazzi nel (9,9, essa ha trovato
diffusione nel nostro paese soprattutto grazie ad una rivista
edita 7a partire dal (9>?8 dal *entro Studi *lipeologici di
4orino e intitolata, appunto, 2*l@peus2
0l termine non ha invece avuto fortuna all'estero, probabilmente perchA la nostra letteratura
in materia, data la poca conoscenza della lingua italiana in campo internazionale, è
rimasta praticamente ignorata al di là dei nostri confini *i' non significa, beninteso, che la
ricerca di riferimenti ufologici nel passato sia stata trascurata all'estero 4utt'Atro &sistono
validi studiosi stranieri, fra i quali possiamo ricordare per esempio l'inglese 5a@mond
BraCe
Dra quelli italiani, sono invece da citare Gianni Settimo e Solas #oncompagni
1a clipeologia si basa su due presupposti%
il fenomeno ufo non è esclusivo del nostro tempo% esso affonda le proprie radici nella
storia, fino alle epoche più remote$
il suo manifestarsi attraverso i secoli è rimasto documentato, sotto forma di descrizioni,
allusioni, riferimenti, nelle mitologie, nei testi sacri, nei libri degli antichi autori, nelle
cronache medioevali, nei diari di viaggio, nei libri di bordo ecc
1o scopo della clipeologia è quindi quello di scoprire queste presunte tracce e di
presentarle come tali dopo averle spogliate della veste mitica, religiosa o leggendaria con
la quale sono arrivate fino a noi 0l che, naturalmente implica un lavoro di interpretazione
sovente molto audace e inevitabilmente soggettivo
& proprio qui la clipeologia incontra il suo limite, che è appunto l'impossibilità di superare
la soglia del parere personale 0n definitiva, tutto quello che essa pu' fare è di presentare
una serie di passi enucleati da testi di vario genere e di suggerirne una interpretazione in
chiave ufologica Ma non sarà mai in grado di dimostrare al di là di ogni dubbio che tale
interpretazione sia quella giusta
=no stesso passo pu' ammettere interpretazioni diverse e tutte altrettanto lecite E quindi
giocoforza concludere che la clipeologia è essenzialmente una 2fiera di congetture2
6on risulta affatto chiaro, poi, che cosa la clipeologia intenda per 2ufo2 5esta in altre
parole da stabilire se il suo lavoro abbia una funzione esclusivamente storica, prescinda
cioè dal problema della natura del fenomeno ufo, oppure abbia anche un intento teorico
esplicativo, presuma cioè di dimostrare la presenza costante degli e"traterrerestri nella
storia
*onvenzionalmente si indica il (9?F come l'anno di nascita del problema ufo 0n realtà
quello fu soltanto l'anno in cui, per effetto dell'avvistamento di :enneth #rnold sul Monte
5ainier, il problema divenne di dominio pubblico
Ma gli ufo si vedevano già da un pezzo, anche se venivano
chiamati con altri nomi Burante la Seconda Guerra
Mondiale comparvero su vari teatri di operazioni e furono
denominati 2Doo;Dighter2 7caccia infuocati8$ nell'estate del
(9?> 2invasero2 i cieli dei paesi scandinavi, dove furono
battezzati 2razzi fantasma2
6aturalmente qui siamo sempre nel campo specifico dell'ufologia Misteriosi aeromobili 7la
cui origine è rimasta ignota8 furono osservati sopra l'0nghilterra e la 6uova Gelanda nel
(9)9$ sulla 5ussia, la 3olonia e ancora l'0nghilterra nel (9(+ $ nel Sud Africa nel (9(? 3iù
indietro ancora, tra la fine del (H9> e i primi mesi del (H9F, si verific' negli Stati =niti
quella che è oggi considerata la prima grande ondata di avvistamenti 2ufo2% un bizzarro
tipo di apparecchio volante, che fu denominato 2airship2 7aeronave8, apparve a più riprese
nei cieli di molti stati dell'=nione Si ebbero centinaia di avvistamenti, casi di atterraggio e
perfino osservazioni di 2occupanti2 0l fenomeno non è mai stato spiegato 6el (HFH un
contadino del 4e"as, !ohn Martin, assistè al passaggio di un oggetto volante scuro, dalla
velocità 2impressionante2, che egli descrisse, anticipando di >9 anni I Arnold, a forma di
2piatto2
4utta questa casistica è ancora ufologia & lo è per il semplice motivo che ha le medesime
caratteristiche di notizia di cronaca di quella attuale 4utti gli avvistamenti a cui ho
accennato risultano infatti pubblicati sui giornali delle rispettive epoche, e possono quindi
essere riletti cos. come furono riferiti subito dopo il loro accadere, senza che il trascorrere
del tempo abbia potuto alterarne i particolari con il sovrapporsi di elementi leggendari
3robabilmente è proprio qui, nel tipo di documentazione, che dobbiamo individuare il
principale fattore discriminante tra ufologia e clipeologia Juest'ultima, in pratica, comincia
laddove finisce la disponibilità della cronaca giornalistica diretta E interessante osservare
che la suddetta discriminazione documentaria è suscettibile di tradursi in uno strumento di
separazione cronologica Si pu' infatti constatare che le caratteristiche della
fenomenologia ufologica odierna cominciano ad essere riconoscibili, senza necessità di
dover interpretarle come tali, a partire da un periodo localizzabile, con buona
approssimazione, intorno alla metà del secolo scorso
IPOAGSI G3A;#AG;;GSA;G
%li $ei dell'Gden
0l primo risale all'anno (H>(FH+F a*$ l'ultimo al >)F
a*% stiamo parlando degli s+archi di popoli
eHtraterrestri che avrebbero aiutato l'evoluzione della
nostra civiltà , se non, addirittura, 2creato2 l'uomo con
ardite operazioni di biogenetica 4ra i vari pseudo;culti
legati agli =DK, la cosiddetta 0potesi e"traterrestre è
senz'altro il più popolare All'origine della civiltà umana
vi sarebbe una visita ; anzi, parecchie visite, di un
popolo alieno, proprio come sostengono le varie
mitologie quando parlano di 2Bei venuti dal *ielo2 0
visitatori spaziali avrebbero fornito ai terrestri le
conoscenze necessarie per iniziare il loro lungo
cammino verso la civiltà$ poi, compiuta la missione, sarebbero tornati al loro mondo
sperduto nella Galassia 6on A facile risalire a un inventore 2ufficiale2 dell'ipotesi
e"traterrestre% per anni, infatti, è stata relegata a riviste estremamente specializzate diffuse
tra gli ufologi o in altri club interessati a cose misteriose
4ra gli scrittori più popolari che se ne sono occupati ricordiamo i francesi 5obert *harrou"
e 3auLels M #ergier, l'italiano Peter :olosimo, e, soprattutto, il tedesco Grich 8on
$aeni7en, i cui libri sono divenuti best;seller in :> lingue Milioni e milioni di copie
vendute, un vero e proprio esercito di seguaci, decine di imitatori in tutto il mondo% questo
A quanto ha reso a &rich <on BaeniCen una serie di libri iniziata nel (9>F con
&rinnerungen an die GuCumft 7letteralmente 25icordi dal futuro2$ tradotto in 0talia con il
titolo Gli e"traterrestri torneranno 8 1o scrittore tedesco ha saputo elaborare l'ipotesi
e"traterrestre in forma estremamente divulgativa e leggibile, anche se le prove esibite a
suo favore sono assai scarse <on BaeniCen si limita infatti a mostrare foto di antiche
statuette e monili$ se la testa della statuetta è rotonda, secondo lui rappresenta
senz'ombra di dubbio un casco da astronauta$ se il personaggio porta un copricapo con le
corna, queste sono antenne radio, e cos. via <on BaeniCen e i suoi continuatori
propongono una soluzione e"traterrestre a molti degli enigmi descritti in questo stesso
sito% i diseni ianteschi visibili solo dal cielo che si snodano per chilometri
sull'altopiano di 6azca facevano parte di uno spazioporto$ le grandi costruzioni come
Stonehene, le piramidi, Aiahuanaco furono edificate con l'ausilio di tecnologie aliene$
l'incisione sul sarcofago del tempio di Palen&ue, le statuine $ou e certi ra11iti in
Australia e nel Sahara rappresentano astronauti in tenuta da volo$ la *arta di Piri ;e'is fu
disegnata a bordo di un'astronave$ le esplosioni che distrussero !ohenIo.$aro e
Aunus7a furono provocate da armi e"traterrestri
Autori come Ale"andr Iazantsev
hanno raccolto in vari volumi le
2prove2 delle remote visite di 2Bèi
venuti dallo spazio2 in quella che fu
l'=nione Sovietica Gli esquimesi
che vivono nell'estremo nord della
*omunità di Stati 0ndipendenti
proverrebbero, in realtà , da fertili
regioni tropicali, e sarebbero stati
trasportati nell'Artide da 2grandi
uccelli metallici2 provenienti dalle stelle Altri popoli che vivono all'interno del circolo polare,
come gli !ucaghiri stanziati tra i fiumi !ana e Iol@ma, discenderebbero addirittura da
progenitori e"traterrestri, giunti con un aspetto informe e successivamente trasformati in
esseri umani 23rove2 del passaggio di e"traterrestri nei paesi dell'&st sono costituite dagli
graffiti, i quali rappresenterebbero particolari di scafandri o veicoli spaziali 3resso il
villaggio di Dergana, sul fiume Shiahimardan, un'incisione riproduce un essere munito di
un 2casco2 stilizzato A Sarm@s, in =zbeCistan, un graffito che risale almeno a +))) anni fa
riproduce un 2missile2 circondato da uomini che portano in volto un oggetto simile a un
respiratore 6el monastero di <isoCi Becani, in Albania, gli affreschi sulle pareti raffigurano
alcuni personaggi a bordo di navicelle spaziali molto rumorose% i personaggi di contorno
dell'affresco, infatti, si coprono le orecchie con le mani 6el museo di paleontologia di
Mosca si trova un cranio di bisonte rinvenuto in NaCutiOa, con un foro perfettamente
rotondo al centro della fronte Secondo Ale"andr Iazantsev, esso sarebbe stato causato
da 2una specie di pallottola2$ e poichè l'osso parzialmente riformato intorno al buco indica
che l'animale riusc. a sopravvivere, questo significa che fu colpito quando era ancora vivo,
migliaia di anni fa Ma chi poteva disporre, allora, di un'arma da fuoco- Dorse gli spiriti
che, secondo gli abitanti della regione, 2 scendevano dal cielo con i loro carri splendenti 2 a
prelevare le anime dei morti-
GHtraterrestri nella 6i++ia)
1a #ibbia ha fornito ai seguaci dell'ipotesi e"traterrestre una vastissima serie di 2prove2%
c'è chi ha attribuito all' intervento alieno l'episodio in cui Giosuè ha fermato il Sole o quello
in cui ha abbattuto grazie a una tromba le mura di Gerico$ chi ritiene che l'Arca
dell'Alleanza sia un manufatto alieno$ chi ancora che gli angeli siano piloti di astronavi
0nsomma, tutti gli eventi straordinari dell'Antico 4estamento accettabili solo grazie alla fede
in Bio 7quello che segue ne costituisce un ridottissimo elenco8 sono stati rispiegati con
l'aiuto di un'altra fede% quella nell'esistenza di alieni particolarmente interessati nel destino
dei nostri antenati
''avvento deli Glohim)
1a dizione al plurale del nome di Bio 7nella Genesi si chiama sia &lohim , che significa
dèi $ sia NahLè al singolare8 è giustificata dal fatto che gli &lohim erano un gruppo di
e"traterrestri i quali costruirono l'uomo per mezzo di elaborate operazioni biogenetiche
Il disco volante di Gzechiele)
1a visione del *arro di fuoco di &zechiele non rappresentava un angelo, bens. un disco
volante completo di propulsori a forma di ruota
#tomiche a Sodoma)
1a distruzione di Sodoma e Gomorra è stata causata da un esplosione atomica scatenata
dagli e"traterrestri 1o prova il fatto che la moglie di 1ot, voltatasi a osservarne il bagliore,
si sia trasformata in una statua di sale, ovvero sia stata calcificata dalle radiazioni
Il passaio del !ar ;osso)
Mosè apr. le acque del Mar 5osso con l'aiuto di forze amiche e"traterrestri 1a manna con
cui si nutrirono gli &brei fuggiaschi era sintetizzata dagli alieni
'a Aerra, capolinea cosmico)
&saminando i volumi dedicati all'ipotesi e"traterrestre, è addirittura possibile tracciare una
cronistoria dei principali sbarchi di alieni sulla 4erra 4ra parentesi sono citate gli autori o le
2correnti di pensiero2
1?)61D)?=D a)C% =n gruppo di alieni chiamati Iumaras e provenienti da <enere
sbarcano su un'isola nell'attuale deserto del Gobi, allora un oceano 74radizioni
#raminiche8

> milioni a)C% Sempre i <enusiani atterrano presso il lago 4iticaca, in #olivia, ove
fondano la fortezza di 4iahuanaco 1i comanda una donna tapiro, rimasta nota con il
nome di KreOona 73eter Iolosimo8

CC=)000 a)C % 0 5e1ilim, provenienti dal 3ianeta 5i+iru o !ardu7, sbarcano in
!esopotamia e danno origine alla civiltà sumera 7Gecharia Setchin8

Intorno al C00)000 a)C% &"traterrestri anfibi diffondono la cultura di Kaness, il Bio
3esce, presso i Sumeri, i Dilistei e i $oon

=?)000 a)C% 0n seguito a una guerra spaziale, un gruppo di e"traterrestri si insedia sulla
4erra, ove costruisce immense gallerie sotterranee in cui rifugiarsi dagli inseguitori 7<on
BaeneCen8

1<)000 a)C% &"traterrestri scendono in Amazzonia, ove fondano la mai più ritrovata
civiltà di ACaCor 7Iarl #rugger8

Ara l'?000 e il >00 a)C% =na nuova ondata di e"traterrestri sbarca in vari punti della
4erra, e contribuisce a fondare alcune civiltà cosiddette 2misteriose2 7!a"a, 0ncas,
Gizi, #aschi, &truschi8 7<on BaeneCen8

$al pianeta 9u+ giungono sulla 4erra esseri malvagi che entreranno nella leggenda
come 1ucifero e gli angeli caduti Sopravvivono ancora oggi, e a loro si devono i guai
che funestano il mondo 7Gruppo dei 2Digli di !ared28

=0JD a)C% Bi nuovo i <enusiani, costretti ad abbandonare il loro pianeta a causa di una
catastrofe cosmica, approdano sulla 4erra 1a catastrofe causa il famoso diluvio
universale 7Signorini8

1J<D a)C% A seguito di guerre celesti combattute sul nostro pianeta, la progredita civiltà
di !ohenIo $aro 73aCistan8 viene cancellata dalla faccia della 4erra da un esplosione
atomica 7Bavenport8

1<C6 a)C % Bistrutto dalle sue stesse armi, il pianeta MaldeC si sbriciola Sulla 4erra si
riversa una pioggia di frammenti fiammeggianti e di virus sconosciuti, causando le
leggendarie piaghe d'&gitto 75a@mond BraCe8

60D a)C % <iaggiatori di un'altra dimensione, giunti per 2riassettare l'orbita della 4erra e il
sistema solare2 7-8 fondano la civiltà Ma@a 7!osè Arguellas8

<? !arzo 1J>0 d)C% Giunge sulla 4erra una pattuglia di Ummiti, che descrivono ; per
lettera ; le meraviglie tecnologiche del loro pianeta a numerosi corrispondenti
sparpagliati per il globo

CIG'O ;OSSO G $UG''I UFO
*!eraviliosi e tremendi prodii* sulla Costa #zzurra del 1600
0 manoscritti ingialliti e polverosi custoditi negli archivi municipali di 6izza si rivelano
autentiche miniere d'oro per gli appassionati delle 2cronache Dortiane2, perchA ci
informano che la cittadina provenzale è stata più volte testimone nel corso dei secoli di
eventi eccezionali 6el 9,F e nel ((+9, la popolazione fu allarmata da 2due soli2 che
percorsero la volta celeste 6el ((?F una croce apparve sul disco lunare, mentre nel (:(F
tre 2croci volanti2 fluttuarono nel cielo della città 6el (+)9, una 2palla di fuoco2 attravers' il
cielo di 6izza, mentre il , Gennaio (?++ un 2globo luminoso2 stazion' per parecchie ore
sulla città 0nfine, nei mesi di Agosto e Settembre (F?+, una strana 2cometa2 fu a lungo
visibile a sudovest, proiettando di notte un chiarore color rosso sangue
SP#8G5AOSI SG%5I SU' !#;G
4ra tutti i resoconti ne emerge uno in 3rovenzale 7antico dialetto francese di derivazione
neolatina8 datato (>)H e intitolato 2Biscorso sui terribili e spaventosi segni sparsi sul mare
di Genova2 PAi primi d'Agosto del (>)H si legge nel testo avvennero due grandi prodigi%
la pioggia di sangue caduta su 6izza ed altre località costiere 7della 3rovenza8 e
l'apparizione in cielo di due uomini, duellanti più volte tra loro Juesti ultimi sono stati
osservati per tre giorni, con grande stupore, sull'isola di Martigues, a cinque leghe da
Marsiglia 0 prodigi, che ci sono apparsi, sono senza dubbio opera di messaggeri celesti,
che preannunciano future disgrazie e ci invitano a correre ai ripari, mediante preghiere e
digiuno, al fine di placare l'ira di Bio, che ogni giorno offendiamo 3erfino gli antichi romani,
non appena scorgevano presagi celesti, facevano sacrifici agli dei per placarne la collera
& noi che siamo cristiani 7e quindi allevati in una migliore scuola8, dobbiamo pentirci e
supplicare umilmente l'Knnipotente affinchA perdoni i nostri errori e affinchA i castighi,
preparati dalla giustizia divina, siano allontanati dalla Santa MisericordiaQ
!#5OSC;IAAO $'#88G;AI!G5AO
1e parole del cronista oggi possono far sorridere% tuttavia non dimentichiamo che la
descrizione di un fenomeno a carattere ufologico, cos. come tutte le manifestazioni
straordinarie ed inspiegabili, non pu' essere estrapolata dal contesto culturale dell'epoca
E quindi comprensibile, per quei tempi, il timore che 2presagi in cielo2 siano forieri di
punizioni ultraterrene per peccati che possono, tuttavia essere cancellati da preghiere e
penitenze PJuesti meravigliosi prodigi conclude il cronista hanno toccato l'animo di molti
cristiani i quali, essendo stati testimoni delle divine meraviglie ed avendo riconosciuto che
il *reatore, potenza e bontà infinita, ci vuole avvertire dell'imminente castigo da noi
meritato, sono divenuti più credenti e fanno penitenze per placare l'ira di Bio 1o Spirito
Santo li assista in questa opera di buona volontà *os. siaQ *on questo commento che
rende bene l'idea di quanto fossero terrorizzate le popolazioni rivierasche a causa degli
insoliti eventi, il cronista pone fine al proprio manoscritto
8ISU#'IKK#KIO5G PG; I!!#%I5I
Alcuni anni fa il francese G&KS 7Group d'&tudes des KbOects Spatiau"8 ha realizzato
illustrazioni assai evocative degli straordinari avvenimenti dell'Agosto (>)H Agli inizi del
(FR secolo, 6izza, principale porto del 5egno 3iemontese, viveva un periodo di notevole
prosperità 3rotetta dal grande castello, la città si era sviluppata grazie al commercio coi
paesi vicini 1e case dei ricchi armatori, dai lunghi balconi decorati, dominavano dal molo
l'intenso traffico portuale Sul fare del tramonto del , Agosto (>)H, gli abitanti di 6izza
vedono comparire in cielo tre forme luminose che si muovono molto velocemente,
dirigendosi sulla città Giunte sulla verticale della fortezza, le tre luci si fermano di colpo e
scendono lentamente, compiendo evoluzioni, fino ad un metro circa dalla superficie del
mare
U5# *AUA#* $I SC#%'IG #;%G5A#AG
Stazionando praticamente immobili sopra le onde, i tre oggetti, di forma ovoidale allungata
e piatta e sormontati da una specie di pennone 7che oggi potremmo chiamare antenna8,
fanno come ribollire l'acqua, con intensa emissione di vapore color arancioocra$ il tutto
accompagnato da un grande fragore Ad un tratto, da uno degli ordigni fuoriesce un
essere e poi un secondo, di forma vagamente umana, vestiti con una specie di tuta rossa
ricoperta di scaglie argentate &rano macrocefali e, al posto degli occhi, avevano due
aperture circolari luminose 1e due entità affondano nell'acqua fino alle anche 1e braccia
sostengono in verticale due tubi, raccordati alla vita da cui parte, a mo' di cinturone, un
tubo anellato che si collega alla parte posteriore della tuta 3er due ore, in questa serata
del , agosto (>)H, i tre ordigni rimangono pressochA immobili rispetto alle due entità
sbucate dall'interno <erso le ore ::,)) i tre vascelli celesti, dopo aver imbarcato i due
esseri, con un rombo indescrivibile ed a gran velocità si dirigono nella notte verso est,
diventando in pochi secondi tre puntini luminosi 0nterpretando il fenomeno come un
avvertimento divino, i nizzardi si riversarono nelle strade della città, sfilando in lunghe
processioni religiose fino all'alba del > agosto (>)H
C#55O5#AG SUI 8#SCG''I #G;GI
0l mattino del :: Agosto, i tre ordigni venuti dal cielo compaiono a Genova, anche questa
volta di fronte al forte della città 0 genovesi, già informati di quanto era successo a 6izza
(F giorni prima, reagiscono violentemente 1a cittadella scatena un serrato tiro d'artiglieria
contro i tre vascelli% H)) palle di cannone sono indirizzate sugli ordigni, ma nessuno dei tre
subisce il minimo danno, nA interrompe le proprie evoluzioni 4uttavia, in questo caso,
nessuno tenta di uscire dagli oggetti durante le due ore e mezza in cui il fenomeno si
manifesta Bopo circa un'ora di evoluzioni a pelo d'acqua, uno degli ordigni si stacca
bruscamente dal gruppo e punta sulla città 1a popolazione è colta dal panico e si
registrano numerosi morti e feriti, alcuni calpestati dalla folla, altri per essere comunque
rimasti esposti allo strano vascello Bopo questa dimostrazione i tre oggetti volanti si
riuniscono nuovamente e si dirigono verso est a velocità vertiginosa =6A 30KGG0A
5KSSK SA6G=& *inque giorni dopo, il :, Agosto (>)H, nel cielo di Martigues, piccolo
villaggio di pescatori situato all'ingresso dello stagno di #erre, appare un altro velivolo, che
volteggia per un'ora e mezzo al di sopra delle case 6e fuoriescono due entità, molto simili
a quelle osservate dai nizzardi la sera del , Agosto, che si mantengono attorno al vascello
e danno l'impressione di sfidarsi a duello nel cielo E l'ultimo di questi avvistamenti nella
regione 1a settimana successiva si verificano abbondanti precipitazioni di pioggia rossa
come il sangue 1a gente consider' come una 2vendetta divina2 le inquietanti
manifestazione osservate durante l'Agosto (>)H 1'interpretazione che si potrebbe dare
oggi allo strano fenomeno è la seguente% questa regione del sud della Drancia è ricca di
bau"ite 0l vortice d'aria originato dagli ordigni al momento di ripartire potrebbe aver
risucchiato polveri di bau"ite, che in seguito, inglobate negli alti strati dell'atmosfera dalle
nuvole, avrebbero ceduto la propria colorazione rossastra alla pioggia 3er gli abitanti della
regione, infatti, il fenomeno è relativamente frequente ed oggi, ormai, non li stupisce più di
tanto
F;GLUG5KG SO5O;G 'GA#'I
3er quaranta giorni le cappelle, le chiese e le cattedrali di tutta la regione, da Martigues a
Genova, vedono giungere enormi folle di pellegrini a pregare, giorno e notte 0 credenti ed
anche i non credenti si uniscono nella stessa ed intensa preghiera, chiedendo a Bio quel
perdono che eviterà loro il ripetersi delle strane e tragiche visioni di cui erano stati attoniti
quanto involontari testimoni A questo punto ognuno di noi avrà certamente formulato una
propria interpretazione dei curiosi fenomeni, avvenuti quasi quattro secoli fa sulla
splendida 2*ote d'Azur2 5itengo tuttavia opportuno riportare in questo contesto l'opinione
dello studioso francese Gu@ 4arade, che troviamo nel suo libro 2Soucoupes volantes et
*ivizations d'outreespace2 *itiamo testualmente% PJuesta lunga e puntigliosa cronaca
conferma che gli eventi l'Agosto (>)H rivestono un'importanza determinante per studio
degli =DK del passato Juesto perchA non viene i messa in dubbio, l'oggettività degli
avvistamenti, in quanto il fragore che accompagn' il passaggio su Genova dei misteriosi
ordigni provoc' la morte di più persone 1e vibrazioni sonore emanate dagli =DK
ricadevano evidentemente in una gamma di frequenza pericolosa per gli esseri umani 0l
figlio di Gasparino Be 1oro ed il fratello di Antonio #agatello, ad esempio, furono uccisi
proprio da quelle terribili onde acustiche, come molte donne della cittàQ Ancora% P1a tuta
2coperta di scaglie2, indossata dai piloti che fluttuavano nel cielo con 2propulsori
individuali2 7i cosiddetti 2serpenti volanti28, ricorda incredibilmente quella degli attuali
cosmonauti =n altro fattore attestante la realtà delle manifestazioni visive e sonore è
costituito dall'intenso fuoco di artiglieria che l'esercito piemontese spar' per difendere il
porto di 6izza da questi misteriosi ordigni anfibiQ A proposito della 2pioggia di sangue2,
l'autore transalpino ha una propria ipotesi, che si discosta alquanto da quella suggerita dal
G&KS% PSi pu' pensare, quando le 2piogge di sangue2 caddero dopo tre giorni un po'
dappertutto sul litorale, che le manifestazioni a carattere temporalesco, tipicamente
stagionali, abbiano incluso delle microparticelle di ossidazione, residuate dal sistema di
propulsione degli ordigni stessiQ P*osa si pu' desumere ancora da una tale descrizione-
si chiede l'esperto francese Gli =DK che terrorizzarono provenzali e genovesi nel (>)H
erano gli stessi che ancora oggi fanno visita, sempre più di frequente, ai nostri cieli-Q
6i+liora1ia% Archivi municipalizzati di 6izza anno (>)H 5ivista 21es &"traterrestres2,
&dition du *ercle DranSais de 5echerches =fologiques, 5ebais Gu@ 4arade, 2Soucoupes
<olantes ed *ivilisations d'outreespace2
Secondo Ir@on, il nostro futuro è stato modificato e l'anno :)(: segnerà la fine dell'&tà delle tenebre della
nostra umanità
&ccovi un corto messaggio da parte di Ir@on canalizzato nell'anno (999 da 1ee *arroll, riguardante gli anni
che stiamo attraversando e la scadenza del :)(:
Bovete sapere che siete coinvolti in una lotta che non vedrà la sua fine entro qualche mese o negli anni a
venire &sistono due energie % la Nin e la Nang &sse lottano per trovare un equilibrio 0l paradigma
dell'esistenza su questo pianeta ; sul piano fisico, mentale e spirituale ; si sta letteralmente trasformando
sotto i vostri piedi <oi stessi state cambiando e la 4erra cambia grazie alla vostra illuminazione e grazie alla
trasformazione della vostra coscienza
Ma molti di voi non comprendono a pieno di cosa si tratti realmente
<oi state giungendo alla fine delle lunghe prove che voi stessi avete creato 1a maggior parte di coloro che vi
circondano predissero certe cose annunciando 2 la fine del Mondo 2 &ssi misero regolarmente l'accento su
certe date e certi periodi ben specificati 1o hanno fatto i vostri antichi profeti , lo stanno facendo i vostri
contemporanei , gli Ksservatori a distanza l'hanno fatto e, in generale, una specie di consenso sembra
essersi stabilito fra loro, in particolare per quanto riguarda gli anni che volgono al :)(:
3erci', voi oggi state raccogliendo i frutti del nuovo messaggio che vi è stato offerto dalla Damiglia negli
corso degli ultimi anni e voi, avete modificato il vostro futuro Avevate pianificato di ritornare a *asa
passando per una fine tragica Ma l'obiettivo dell'esame a cui siete stati sottoposti non sarà la vostra
distruzione =na nuova energia vi permetterà di giungere alla fine di questo test e di andare al di là delle
vostre qualità di essere umani, di raggiungere cos. una vibrazione di cui non aveste mai pensato di poterne
fare esperienza, tenuto conto del vostro vissuto nei secoli passati
A partire da oggi fino al :)(:, attraverseremo un periodo che non segnerà la fine del 3ianeta, bens. al
contrario sarà l'inizio di una nuova era Anno dopo anno, constaterete dei cambiamenti della vostra
potenzialità Bi fatto, questo per voi è un periodo essenziale
4uttavia, questo periodo transitorio provocherà delle difficoltà da superare 6el corso degli anni futuri, voi vi
troverete ad affrontare una lotta tra la vecchia energia e la nuova Ma il trionfo è oramai alla vostra portata
luned. (( febbraio :))H
1ettera di un politico norvegese
0n questo post vi presento un documento il cui fosse confermata la sua autenticità,
potremmo già sapere che cosa accadrà nel :(T(:T(:
<i riporto qui di seguito il testo di una lettera spedita da un politico norvegese 7anonimo8 al sito
3roOect*amelot 7visitabile cliccando sul titolo del post8
Juesta lettera illustra in maniera semplice cosa accadrà nel :)(: e i piani dell'elitA globale 1'autenticità
della lettera è ancora da verificare, pertanto tutto quello che viene presentato e solamente a scopo
informativo e non ha valore di alcun tipo, l'unica certezza è che i governi sanno qualcosa e non ce lo dicono
Sono un politico norvegese
<orrei parlare delle cose difficili che accadranno dal :))H al :)(: 0l governo norvegese sta costruendo basi
sotterranee e bunCer in numero sempre maggiore
0sraele e molti altri paesi stanno facendo la stessa cosa Juando ho chiesto spiegazioni, hanno
semplicemente risposto Uper proteggere il popolo norvegeseV Wo chiesto anche quando avrebbero pensato
di terminare il lavoro e la risposta è stata Uprima del :)((V 1a prova di quello che sto dicendo è nelle
fotografie che ho mandato di me stesso e di tutti i 3rimi Ministri che ho avuto cura di incontrare mettendomi
al corrente della questione 1oro sanno tutto di ci' che sta per accadere, ma non vogliono assolutamente
fare allarmismi o creare panico di massa
0l pianeta X sta arrivando e la 6orvegia ha cominciato con lYapprovvigionamento di cibo e sementi nella zona
di Svalbard e nel 6ord artico con lYaiuto degli =S e =& e di tutto il paese
Salveranno solamente chi fa parte dellYelite di potere e coloro che potranno ancora creare o costruire% dottori,
scienziati e cos. via
Juanto a me, già so che partir' prima del :)(: per lYarea di MosOoen, dove si trova unYagevole base militare
sotterranea
1. saremo divisi in settori rossi, blu e verdi 0 distintivi dellYesercito norvegese sono già stati dati loro, e gli
alloggi costruiti già molto tempo fa
1a gente che sarà lasciata sulla superficie e morirà insieme a tutti gli altri, non riceverà nessun tipo di aiuto 0l
piano è che : milioni di 6orvegesi si salverà e gli altri moriranno, questo significa che :>ooooo persone
periranno nella notte senza sapere cosa fare
4utti i settori e le arche sono collegate tra loro attraverso tunnel e un sistema di comunicazione di binari per
macchine che ti possono portare da un arca a unYaltra Solo grandi portoni separano i settori cos. che non
siano compromessi in nessun modo
Sono molto triste, spesso mi ritrovo a piangere insieme ad altri che sanno che cos. tanti sapranno troppo
tardi la verità e che tutto finirà per loro
&Y fin dal (9H+ che i governanti raccontano bugie, tutti loro sono a conoscenza di ci' che succede in
6orvegia, ma pochi lo diranno apertamente, hanno troppa paura di perdere il 6KAW (: railcarZ che li porterà
alle arche mettendosi in salvo Bicendolo a qualcuno moriranno sicuramente 0o non sono preoccupato per
me, il genere umano deve sopravvivere, la specie deve sopravvivere
1a gente deve sapere 4utti i governanti sono consapevoli della situazione e di ci' che sta per accadere 3er
le persone che potranno salvarsi, consiglio di spostarsi in posti alti, e trovare grotte o caverne dove poter
stipare riserve di cibo per almeno , anni, scatolame e acqua che duri per un poY 3er chi se lo pu'
permettere suggerisco anche pillole antiradiazioni e tute spazialiZ 3ossa Bio aiutare tutti noi/ ma so che
Bio non ci aiuterà
Kgni singola persona pu' fare la differenza S<&G10A4&<0, per favore[
Avrei potuto scrivere usando un altro nome, ma non ho più paura di nulla Juando sai certe cose, diventi
invincibile e nessun danno ti pu' arrivare quando sai che la fine è vicina Assicuro al ())\ che tutto ci'
accadrà
Abbiamo ? anni per prepararci alla fine dei giochi Armatevi, create gruppi di sopravvivenza, e trovate un
luogo per potervi salvare con cibo a sufficienza
*hiedetemi qualsiasi cosa sul coinvolgimento norvegese alla questione e cercher' di rispondervi al meglio
delle mie possibilità e con tutte le informazioni a mia disposizione
Ma guardatevi intorno% Stanno costruendo basi e bunCer sotto terra ovunque
Aprite gli occhi gente[ *hiedete ai governanti cosa stanno costruendo, vi risponderanno che è solo
immagazzinamento di cibo, vi renderanno ciechi con tutte le loro bugie
0 segni della presenza aliena sono anche qui e spesso vedo la classe politica norvegese non è come dice di
essere &Y come se fossero controllati in ogni pensiero, per me è chiaro chi sono e chi non sono 1o puoi
vedere nei loro occhi e nelle loro menti
5icordate che chi si troverà nelle aree delle città nel :)(: saranno colpiti per primi e per primi moriranno 3iù
tardi lYesercito si libereràZ del resto dei sopravissuti, avranno fucili per ristabilire lYordine nel caso ci fosse la
benchA minima resistenza che impedirà loro di raggiungere gli accampamenti dove ognuno sarà registrato
con un numero e una targhetta
Wo visto che hai parlato di #enazir #hutto sul tuo sito
1a sua morte è stata tragica *ome puoi vedere dalle foto lYho incontrato come ho avuto modo di incontrare
molti altri politici noti e leader del mondo
1a gente comune non saprà nulla fino alla fine, perchA il governo non vuole creare panico di massa
4utto accadrà silenziosamente e i governanti semplicemente spariranno
<i dico questo% non girate tranquilli di notte, prendete precauzioni per salvarvi con la vostra famiglia =nitevi
agli altri, lavorate insieme per trovare soluzioni a tutti i problemi che dovrete fronteggiare
Gentili saluti
6B5% Anche il banCiere 5ocCefeller ha costruito un bunCer nelle vicinanze di quello citato nella lettera 4utto
questo non fa pensare a nulla di buono
3ubblicato da Bouble MarCez a (,,,))
LOS ANGELES, 30 luglio 2005 - Il sistema solare avrebbe un deimo pianeta!
Lo sostiene un" #$uipe di sien%iati statunitensi! Gli studiosi &anno annuniato ieri di aver
soperto, gravitante a '5 miliardi di &ilometri dalla (erra, 2003-)*3'3! +(irate ,uori le
penne e ominiate a risrivere i manuali solari+ &a s&er%ato *ro-n, apo dell"unita" di
astronomia planetaria di .asadena! Il nuovo pianeta e" grande +una volta e me%%o+ .lutone,
&a poi spiegato! 2003-)*3'3 e" stato ,otogra,ato on le so,istiate appare&iature impiantate
sul /onte .alomar, nel Sud della 0ali,ornia! La Nasa &a ,inan%iato parte del programma di
ui *ro-n e" responsabile! La soperta e" stata e,,ettuata in ollabora%ione on 0&ad (ru1illo
dell"osservatorio Gemini di /auna 2ea, nelle 3a-aai, e 4avid 5abino-it%, dell")niversita" di
6ale, nel 0onnetiut! 7oto Nasa!
ALLARME SU INTERNET:
" ARRIVA IL PIANETA X, DISTRUGGERA' LA TERRA "
di Loren%o Soria tratto da +La Stampa+ 8 maggio 2003
ZACARIA SITCHIN - IL PIANETA DEGLI DEI
Sarebbe il 9Nibiru: dei Sumeri, on un"orbita di 3;00 anni intorno al Sole! Il suo ampo
magnetio auser< lo slittamento dei poli! .siosi sul -eb= molti ,uggono in montagna, altri lo
&anno ,otogra,ato!


NE> 6O52! )na in$uantina di loro, tutti membri di un gruppo &iamato .ana-ave, &a
erato ri,ugio da un paio di settimane tra le olline della pre,ettura di Gi,u, un 250
&ilometri a ovest di (o?@o! E si sono premuniti di vestirsi interamente di biano, il olore del
lutto in Giappone! I AsurvivalistsB &e gi< vivono da anni nelle montagne dello )ta& e nei
deserti ali,orniani in attesa perenne della ,ine del mondo &anno nel ,rattempo aumentato le
loro sorte di a$ua e di ibo! /a per la maggioran%a delle persone &e redono nella pro,e%ia
del A.ianeta CB DE ben poo da ,are= la sua orbita ellittia di 3;00 anni attorno al Sole E
ormai alla ,ine del suo ilo, il misterioso .ianeta sta per andare a in,ilarsi tra la terra e il
Sole! E gli e,,etti di $uesto riallineamento osmio saranno osF devastanti e atastro,ii &e
non i sar< preau%ione possibile!
LDunia osa &e possiamo ,are E guardare on ansiet< il alendario e reali%%are &e il giorno
dellDApoalisse E ormai sinistramente imminente ---!%etatal?!om, uno dei tanti siti Internet
dediati alla pro,e%ia! 0DE solo una piola onsola%ione, la ,ine del mondo non sar<
improvvisa ma verr< preeduta da un avvertimento in$uietante $uanto rionosibile= la (erra
smetter< di ruotare e an&e i omuni mortali potranno rendersi onto del ,enomeno per&# il
Sole, a $uel punto, apparir< immobile sullDori%%onte! /entre Internet ,unge di nuovo da assa
di risonan%a per di,,ondere lDultima pro,e%ia di atastro,e prossima ventura, migliaia di
persone in ogni angolo del globo stanno puntando i loro telesopi in dire%ione del Sole! Aluni,
naturalmente, assiurano di avere gi< intravisto le trae del pianeta e molti sostengono di
averlo ,otogra,ato! E se i piu grandi istituti astronomii del pianeta e la Nasa on i suoi
potentissimi telesopi spa%iali negano, per il popolo dell"Apoalisse DE un omplotto del
silen%io, giusti,iato an&e dalle raomanda%ioni date poo tempo ,a da un gruppo di esperti
di Santa /onia al governo degli Stati )niti= in aso di imminente e inevitabile evento
atastro,io E meglio non dire niente a nessuno!
I poli del .ianeta C eseriteranno una ,or%a magnetia irresistibile su $uelli terrestri,
generando eru%ioni di vulani, tsunami, diluvi di propor%ioni bibli&e! E un massiio e
atastro,io spostamento delle roste terrestri= terremoti tremendi atapulteranno a Est
Europa ed A,ria, il 0anada si sta&er< dal resto delle Ameri&e, i 0araibi e lDIndonesia
resteranno sommersi, le montagne dellD3imala@a andranno a oupare le pianure dellDIndia
entrale! LDunio punto di salve%%a, ,orse, sar< lDAntartide, &e potrebbe diventare
unDestensione di $uello &e oggi onosiamo ome Sud-Ameria! An&e in $uesto aso,
ovviamente, dilagano i ollegamenti on le anti&e ivilt< e le pro,e%ie bibli&e! I Sumeri
redevano &e nel nostro sistema solare esistesse un pianeta in piG 9Nibiru:, 9pianeta del
passaggio: o 9della distru%ione:, on unDorbita appunto di 3;00 anni intorno al Sole!
Nel He&io (estamento e nel Libro delle 5ivela%ioni si die &e il 9giorno in ui le stelle
addero sulla (erra: verr< preeduto da un mese di 9guerra e di rumori di guerra: e i reenti
eventi in Ira$ Idove ,iorF la ivilt< sumeraJ sono naturalmente stati letti ome una on,erma!
Sempre nel libro delle 5ivela%ioni, si parla di *abilonia, la ve&ia apitale della
/esopotamia, &e sarebbe tornata al suo antio splendore on la ,ine del 95egno del /ale:! E
&e osDaltro era il regime di Saddam 3usseinK
.er aluni an&e il 4iluvio universale era legato al .ianeta C e a un suo preedente passaggio!
/a $uesta volta, ome detto, avremo di peggio di L0 giorni e di L0 notti di diluvio= non i
saranno n# No# n# ar&e &e i salveranno!
/a intanto la psiosi dilaga sui siti Internet, si moltipliano le immagini di presunti
avvistamenti del pianeta, &e sarebbe irondato da alune lune e trasinerebbe on sE una
oda di detriti! /olte persone, an&e in Europa, &anno deiso di ri,ugiarsi in montagna! 7ino
alla prossima ,ine del mondo!

7ON(E

Alla noti%ia non E stata data troppo importan%a nei telegiornali! Era
stata antiipata nel 2002 ---!lesien%e!it ma passM abbastan%a inosservata!!!
.er&# se ne parla osF pooK In ,ondo si tratta non di poa osa ma di un pianeta in piG nel
nostro Sistema Solare, &e in $uattro e $uattr"otto E passato da nove a diei pianeti, alla ,aia
degli studi aademii!!! Se vogliamo ulteriormente ompliare il $uadro, possiamo an&e dire
&e il 4eimo .ianeta E una ve&ia onosen%a! /olto ve&ia se onsideriamo &e era noto
,in dai tempi dei Sumeri! Non i redeteK .rendete un libro dello studioso russo Ne&aria
Sit&in, sritto diversi anni ,a, e leggerete le stesse in,orma%ioni &e oggi sono trapelate sulla
sua soperta! Il problema E &e allora non esistevano le strumenta%ioni &e abbiamo oggi=
omputer, telesopi immensi, addirittura telesopi in orbita attorno alla terra!!! Si sono spesi
miliardi di dollari per mettere in orbita una vera e propria +talpa spa%iale+ ome 3ubble, &e
invia ,otogra,ie sulla (erra di galassie, stelle lontane entinaia, ,orse migliaia di anni lue=
stupende!!! /a se non vede un pianeta appena dopo .lutone a osa serveK Stiamo parlando di
un orpo eleste dalle notevoli dimensioni, eppure nessuno lo aveva visto prima! 0ome maiK
Seondo gli studi e le interpreta%ioni della lingua unei,orme ad opera di Ne&aria Sit&in,
linguista e storio russo, l"antio popolo sumero de,inise ol nome di Nibiru un pianeta, il
+.ianeta dell"inroio+! 4a $uesto pianeta provengono gli Anunna?i, +0oloro &e dal 0ielo
addero sulla (erra+, una stirpe di giganti super-evoluti, di dei orrispondenti ai Ne,ilim
biblii &e, atterrati sulla terra, danno vita al genere umano attuale! Ne&aria Sit&in, nel suo
libro +Il .ianeta degli 4ei+ I(&e (-el,t& .lanetJ, sempre basandosi sui anti&i testi Sumeri,
,ornise dati piuttosto preisi sulle aratteristi&e di Nibiru e ritiene probante, al ,ine di
de,inire +strabilianti+ le onosen%e astronomi&e sumere, l"analisi di un reperto onservato
nel /useo di Stato di *erlino, un"inisione su un sigillo ilindrio aadio risalente al 2L00
a!0! Il sigillo, a detta di Sit&in, altro non E &e una ra,,igura%ione del Sistema Solare &e vede
la nostra stella irondata dai pianeti da noi oggi onosiuti, nella giusta suessione e
dimensione, piG (iamat e il misterioso Nibiru! (iamat, per i Sumeri, E un pianeta antiamente
posto tra /arte e Giove! Gi< molto prima dell"arrivo degli Anunna?i, Nibiru si E trovato
periodiamente in posi%ione a noi prossima! In uno di $uesti passaggi viene ad impattare on
(iamatO $uest"ultimo si ,rantuma in piG parti, una parte diviene la intura degli asteroidi
mentre, la restante parte di (iamat on il suo satellite 2ingu Ila LunaJ, viene sagliata verso
un"orbita piG viina al Sole e genera all"attuale sistema (erra-
Luna!!! vedi= 7oto .ianeta C!
.ossiamo apire &e uno sien%iato si &iuda su posi%ioni di risontro dati o prove empiri&e
Ii stupirebbe l"inversoPJ, $uello &e non aettiamo E il ri,iutare a priori l"analisi di erte
ipotesi!
Questi sien%iati i devono dire, sempre &e non ontestino prima le tradu%ioni dei testi
mesopotamii, da osa puM essere derivata la onosen%a, ben L000 anni ,a, del nostro sistema
solare, dilettandosi a alolare $uante probabilit< esistono statistiamente &e nel raonto si
potesse prevedere un pianeta on traiettoria opposta agli altri! 0i potrebbero an&e spiegare
per&# i 4ogon, un popolo dell"A,ria, onose da genera%ioni la stella Sirio e la sua
ompagna, &e &iamano .o (olo, stella seme, invisibile ad o&io nudo e soperta solo nel
'8LL on il nome di Sirio *!
TAVOLETTA DOGON
..S 4E0I/O .IANE(A
4O>NLOA4
0onilio di Nibiru della 7edera%ione Galattia
In $uesta se%ione troverete la tradu%ione delle in,orma%ioni tratte dal sito
---!nibiruanounil!om riguardo le attivit< della 7edera%ione Galattia della Galassia della
Hia Lattea, i suoi membri,
gli starseed, i -al?-ins e un po" di storia!!!
La 7edera%ione Galattia dei /ondi
La ,edera%ione Galattia dei /ondi I7GJ E una grande ,edera%ione di ivili%%a%ioni da molti
diversi pianeti, galassie e universi, &e lavorano insieme per l"armoniosa esisten%a di tutta la
vita! 0"E una
,edera%ione galattia in ognuna delle galassie abitate del nostro universo! Queste ,edera%ioni
sono parte della struttura di gestione universale esattamente ome gli u,,ii nei diversi paesi
sono la
struttura di gestione per una grande a%ienda!
La 7edera%ione Galattia per la Galassia della Hia Lattea E &iamata 7edera%ione Galattia
dei /ondi, ma alune delle ra%%e rappresentate in essa possono &iamarla in altri modi, ome
i di,,erenti nomi dati dagli Neta, Andromediani, e!
Ogni ra%%a, ivili%%a%ione e pianeta &a un onilio all"interno della 7G in propria
rappresentan%a! Questi onili variano in dimensioni e iM dipende dalla popola%ione &e
rappresentano osF ome dall"insieme di responsabilit< &e gestisono all"interno della
struttura della 7G! 0i sono letteralmente migliaia di $uesti onili in rappresentan%a di molte
ra%%e! La 7G E piG grande di $uanto possiamo immaginare!
Le Grandi Sale della 7edera%ione Galattia!
La 7G &a un onilio di sorveglian%a prinipale in ui i sono rappresentanti da ogni onilio
membro! Questo onilio si riunise nella Grande Sala! /a ogni onilio &a la propria Grande
Sala! 7orse
E per $uesto &e "E osF tanta on,usione su $uesto punto! /olti anali%%atori presen%iano agli
inontri nella Grande Sala e pensano &e e ne sia solo una, mentre nei ,atti potrebbe essere la
Grande
Sala di una delle ra%%e o ivili%%a%ioni membre! Hedete ome tutto si omplia!
Il 0onilio di Nibiru &e E il piG grande di $uesti onili, &a la sua Grande Sala, ma piG spesso
si riunise nella Grande Sala della 7G, poi&# i suoi ompiti oinvolgono la gestione della 7G
stessa!
Nibiru non E un pianeta on una ivili%%a%ione, in realt< E una nave spa%iale della 7G on
rappresentanti di molte ra%%e il ui ruolo E di team di gestione galattia viaggiante! La loro
missione E di aiutare
la nego%ia%ione di allean%e, il mantenimento della pae tra di,,erenti mondi della 7G e
assistere nuovi membri in entrata! 4a $ui il loro motto, +Servendo i /ondi+!
La 7G della nostra Hia Lattea E loali%%ata nel sistema stellare di Sirio! Il nostro sole E uno
stragate verso $uel sistema e la 7G! Questo E il motivo per ui la stella ane di Sirio E osF
importante per la (erra e gioa un ruolo signi,iativo nella nostra storia!
Storia della 7edera%ione Galattia!
La 7edera%ione Galattia della Hia Lattea E la piG antia in $uesto )niverso! 7u ostituita alla
,ine della prima Grande Guerra Galattia &e ,u ombattuta nella ostella%ione della L@ra tra
)mani,
5ettiliani, 7elini e 0ariani! 4opo $uesta guerra, i sopravissuti deisero &e dovevano stabilire
un modo per arbitrare le dispute osF &e $uel genere di distru%ione Ila distru%ione della asa
natale
umana Av@on, la .rima (erraJ non sarebbe piG aaduta! 0osF ,u reata la 7G, on i membri
,ondatori provenienti dalla L@ra e da Orione! La loro prima nave ammiraglia era .elegai, una
delle po&e intatte dopo la guerra! Questo ,u un tempo molto doloroso e le ,erite di $uesta
guerra avrebbero ri&iesto molte dimensioni di tempo per guarire!
Al prinipio, la 7G era molto piola poi&# in po&i erano sopravissuti alla guerra! Il
0onilio L@rano e il 0onilio di Orione raddoppiarono per operare ome braio
amministrativo della loro
neonata ,edera%ione! In altri mondi essi ,urono la 7edera%ione Galattia! Nel tempo ,urono
reate nuove ra%%e ome germogli dalle originali $uattro e la 7G diede loro il benvenuto ome
raggiunsero lo
status galattio, ome noi i aingiamo a ,are ora!
Quindi la 7edera%ione Galattia rebbe e divenne una grandissima e potente ,edera%ione di
mondi devoti alla pae e prosperit< universali! Ora i sono miliardi di membri da tutta la
nostra
galassia!
Relaila ) Appro,ondimenti= li??a $ui - altro lin? - lin? 2 - lin?3
..S 7E4E5ANIONE GALA((I0A
4O>NLOA4
ALLE5(A .LANE(A5IA
4AL (ELES0O.IO +S.(+ LE .5OHE 03E
+NI*I5)+ SI AHHI0INA
7O(OG5A7IE S0A((A(E 4AL (ELES0O.IO A/)N4SEN -S0O(( A/E5I0AN
SO)(3 .OLE S(A(ION IS.(J, 0ON7E5/ANO 03E L"OGGE((O S.ANIALE
4ENO/INA(O +.LANE( C+ E " IN 7ASE 4I AHHI0INA/EN(O
L"autore del ,ilmato &e mostra le ,otogra,ie sattate dal telesopio S.( &e si trova nel .olo
Sud, srive sul suo portale!

+.resento in $uesto video IsottoJalune ,oto di $uello &e molti &iamano Nibiru o .lanet C!
Sono molto reali e la mia prova E pura realt<! Quello &e molti uomini non si rendono onto, E
&e Nibiru E in,atti una Stella Osura, ira la met< delle dimensioni del nostro Sole! In $uesta
Stella Osura, ruotano, attratti dalla sua gravit<, un erto numero di grandi pianeti e di
pioli satelliti in orbita attorno ad esso, una delle $uali E .lanet C! E ome una sorta di mini
sistema solare! Questi oggetti stanno dirigendosi verso di noi, ome &anno ,atto in un lontano
passato!
Questi oggetti saranno visibili ad ogni essere umano sulla (erra entro i prossimi due anni! )n
po "di tempo attorno al 20'2S20'3! Questi oggetti saranno piG viini a noi e al nostro Sole e &e
domineranno il ielo diurno e notturno! )n altro ,atto &e molte persone non onosono, E &e
.lanet C E un pianeta abitato! Il governo degli Stati )niti lo sa, in,atti sono in ontatto on
loro, per&# $uesto non E solo un evento atastro,io per noi, ma an&e per loro! /olte
persone possono essere salvate, ma le a%ioni devono essere intraprese O5A! Entro i prossimi
anni, nessuno sar< in grado di nasondere il ,atto e &e $uesti oggetti si stanno dirigendo verso
di noi, per&# essi saranno visibili a tutti e si svilupper< ome approio piG grande di noi! Il
.anio Globale sar< inevitabile e $uesto evento E inevitabile!+
0ommento di /assimo 7ratini=
Non E un aso, a &i poi voglia redere o meno, &e l"Osservatorio Astronomio di
A/)N4SEN -S0O(( A/E5I0AN SO)(3 .OLE S(A(ION IS.(J sia stato ostruito on i
,inan%iamenti della elebre e ,amosa 7onda%ione 5ot&s&ild di ui ,arebbe parte an&e l"altro
plurimiliardario 5o?e,eller,&e si dedia non a aso, alla ostru%ione dei tunnel sotterranei,
erando di trarre in salvo i ,amosi semi OG/ +terminator+ presso l"Isola Nord .olare di
S-albard! (utto iM non E un aso! L"S.( non E solo un 5adiotelesopio ma an&e un
Osservatorio Spa%iale di Astro,isia! 0ome dire= ,aiamo l"Eogra,ia alle stelle!!! I Lord
signori sanno tutto!!!e omePP
7anno di tutto per nasondere la 5EAL(A" dei ,atti, on men%ogne e disin,orma%ione,
,aendoi redere &e tutto E nella norma! /a nessuno si domanda= per&E 5ot&s&ild e
5o?e,eller spreano miliardi e miliardi di dollari per ostruire telesopi e basi sotterraneeKK
(utto $uesto non vi sembra stranoK /editate gente!!meditate!!!!!
Se non redete andate a vedere il logo in basso a sinistra di $uesto portale= sienepoles!org
SO.5A= LE 7O(OG5A7IE S0A((A(E 4AL (ELES0O.IO A/)N4SEN -S0O((
A/E5I0AN SO)(3 .OLE S(A(ION IS.(J

Se gli anti&i Egi%i ereditarono il loro sapere dai Sumeri, $uesti ultimi
da &i avevano appreso $uelle sien%eK La tesi del pro,essor Sit&in E
&e iM &e &iamiamo mitologia non E rea%ione ,antastia, ma
on,usa memoria di ,atti realmente avvenuti! 0ome on,ermano
reentissime soperte, "e un altro pianeta nel sistema solare, un
pianeta on un"orbita ellittia &e transita tra /arte e Giove ogni
3!;00 anni! I suoi abitanti - i Sumeri li &iamavano Anunna?i, la
*ibbia Ne,i&im - ini%iarono a visitare la (erra me%%o milione di anni
or sono e le loro gesta possono essere lette nell"Antio (estamento
ome nel libro di Gilgames&!
Libro il .ianeta degli 4ei= li??a $ui Altri Libri= Ne&aria Sit&in


A0iM &e a,,ermo in $uesto libro E una pro,e%ia &e si ompir<
a breve, poi&# so ome ,inir< il pianeta= ne sono a
onosen%aB!
Sito personale= lin?
.er rievere il libro= li??a $ui
( VEDI ANCHE LA SEZIONE HERCOLUBUS - PIANETA ROSSO )
'e pro1ezie sul destino della Aerra e dell' UmanitB
'e pro1ezie sono avvertimenti, celesti avvertimenti, donati all(umanitB sia da esseri
cha da tempo hanno a++andonato la nostra loica esistenziale, che da esseri
volumetricamente pi@ evoluti deli uomini)
Il 1atto che molte pro1ezie provenano dalla s1era reliiosa, si pu0 spieare con la
loica universale in &uanto a di11erenza di &uanto accade sulla terra, nel cosmo
esiste una rande colla+orazione, una incredi+ile interazione tra realtB spirituali e
realtB 1isiche materiali) Sappiamo che &uesta !ente Cosmica che chiamiamo $io, ha
creato miliardi di 1orme di vita che occupano l(immenso spazio del cosmo) G &uesto
avviene in dimensioni e piani esistenziali in1initi)
%li aneli, ad esempio, vivono in mondi super 1isici, li esseri di luce su mondi di
eneria, mentre le evoluzioni 1isiche a+itano i mondi materiali, comun&ue in
proressiva evoluzione) Poi esistono piani di vita dove li esseri non hanno
+isono di corpo, di materia)
5oi apparteniamo alla realtB che si mani1esta nei mondi materiali destinati
comun&ue, rado rado a perdere massa e materia, per evolvere poi nella luce)
Sappiamo che il tempo e lo spazio determinano la nostra dimensione, con tutte le
limitazioni del caso, per cui dove lo spazio e il tempo non esistono si pu0 conoscere
passato, presente e 1uturo, in &uanto esiste un eterno presente) #lcuni veenti
riescono a leere in &uesto eterno presente la realtB delle cose per cui possono
pro1etare)
$o++iamo considerare che l(inizio di oni cosa pu0 spieare la 1ine) In &uanto
secondo la lee di causa ed e11etto, possiamo +en comprendere &uali siano li
e11etti provocati da certe cause)
6ere in un 1osso in&uinato pu0 essere la causa di una malattia i cui e11etti saranno
intossicazione, avvelenamento, colera, in1ezioniM
5ascondere sotto terra li in&uinamenti tossici 2causa4 pu0 avvelenare le 1alde
ac&ui1ere 2e11etto4 in sostanza ci0 che seminiamo raccolieremo) 5on è poi cosN
di11icile dun&ue predirre il destino dell(umanitB) 6isona sempre risalire al principio
di oni cosa, alla causa di tutto &uello che viviamo e che vivremo, il destino lo
tessiamo iorno per iorno, attimo per attimo, nulla viene perso e alla 1ine, se
semineremo 1rutti neativi, non ci dovremo sorprendere se la nostra esistenza sarB
un in1erno)
'e pro1ezie che riuardano la nostra umanitB sono impressionanti e cariche di
1unesti presai) !a sono solo la conseuenza di certe scelte) 5essuno si diverte ad
impaurire li uomini, nessuno ode delle nostre miserie, anzi nell(universo tutti
sono preoccupati per la nostra sorte, cercano di aiutarci sensi+ilizzando le
coscienze di coloro che si adoperano per miliorare le cose, cercano di inviare
messai, moniti, avvertimenti, ma l(uomo sem+ra non curarsi di si tanta premura e
preoccupazione)
#++iamo le 1orze per risolvere oni cosa e non possiamo sempre aspettare che
dall(alto &ualcuno risolva i nostri pro+lemi e soprattutto che distrua li e11etti da
noi enerati) 5ell(universo la 'ee non permette di inter1erire nelle vicende
esistenziali di un(altra civiltB, ma non stanno certo con le mani in mano)
Per disinnescare la +om+a pro1etica l(umanitB dovre++e avere la 1orza e il coraio
di invertire la propria rotta )
'e pro1ezie pi@ antiche le possiamo trovare nei calendari astronomici di antiche
civiltB, come li Olmechi, i Aoltechi, i !a"a, per poi arrivare a &uelle 1atte da !aestro
Universale %es@ Cristo e in seuito alle apocalissi apocri1e e a &uella di %iovanni) In
seuito tutti i pro1eti hanno semplicemente colleato li e11etti alle cause via via
enerate dali uomini)
I !a"a ereditarono dali Olmechi, un popolo antichissimo che pare provenisse dal
continente scomparso di #tlantide, 1atto avvenuto circa 1<)000 anni 1a, a causa della
caduta di un corpo celeste che lo 1ece ina+issare in un iorno e una notte, cosN
come raccontano antichi 1iloso1i come Solone, Platone eccM
Luesto calendario inizia dal =)11C prima di Cristo e si conclude nel <01< dopo
Cristo) In sostanza, &uesto calendario ciclico è messo in rapporto con il iro della
alassia dove siamo anche noi, la via lattea) Secondo i !a"a, oni volta che il
calendario si conclude 1inisce un(era cosmica e ne inizia un(altra)
Secondo i !a"a ci 1urono > ere cosmiche corrispondenti ad altrettante CiviltB) 'e
precedenti C ere, dell(ac&ua, dell(aria, del 1uoco e della terra, sare++ero terminate
tutte con deli immani sconvolimenti am+ientali) #lcuni studiosi a11ermano che la
prima civiltB, &uella distrutta dall(ac&ua, era #tlantide) 5el Popolo 8u dei !a"a, si
lee-
Oun diluvio 1u suscitato dal cuore del CieloM una pesante resina cadde dal cieloM
la 1accia della Aerra si oscur0, e una nera pioia cadde su di essa, notte e iorno)P
Sempre secondo i !a"a, &uesta che stiamo vivendo è l(era dell(oro che si
concluderB nel <01<, dopo cosa accadrB ?
Secondo alcuni studiosi, i cataclismi che caratterizzarono la 1ine delle precedenti
ere 1urono causati da una inversione del campo manetico terrestre, dovuto ad uno
spostamento dell(asse del pianeta)
In1atti, la terra su+isce periodicamente una variazione dell(inclinazione assiale
rispetto al piano dell(ellittica del sistema solare) Ci0 provochere++e scenari
apocalittici) Un 1orte terremoto 1are++e tremare il lo+o intero) #ria e ac&ua si
muovere++ero di continuo per inerzia, la terra sare++e spazzata da uraani e i mari
investire++ero i continenti, la temperatura diverre++e torrida e le rocce verre++ero
li&ue1atte, i vulcani eruttere++ero e la lava scorrere++e ovun&ue)
I lahi e i 1iumi cam+iere++ero il loro percorso e immense montane nascere++ero
dove ora sono pianure) Se lo spostamento dell(asse 1osse accompanato da una
variazione della velocitB di rotazione del eoide, le ac&ue deli oceani e&uatoriali si
ritirere++ero verso i poli) 'o spostamento dell(asse terrestre cam+iere++e il clima in
oni luoo) 8i lascio immainare &uello che potre++e accadere)
Secondo i !a"a li eventi storici spirituali dell(uomo sono in relazione con i
movimenti celesti, e &uesto è verissimo in &uanto oni sinolo individuo
dell(universo è strettamente leato con l(universo stesso, solo mettendo in
relazione l(evoluzione umana con l(evoluzione cosmica si pu0 predirre il 1uturo in
&uanto tutto è nel principio di oni cosa) Se il principio oriina la causa è loico
conoscere di seuito l(e11etto di oni cosa)
$un&ue se &uesto è &uello che ci aspetta e se è vero &uanto vi ho detto 1in ora, cioè
che nell(universo esiste una 1raterna colla+orazione, sicuramente &ualcuno si
prenderB cura di &ueli uomini e di &uelle donne che hanno chiara la visione della
vita in &uanto evoluzione e proresso spirituale e materiale) Per &uesto è stato detto
scritto e tramandato Oa costoro non sarB tolto neppure un capelloP, ma a chi ?
'e civiltB eHtraterrestri sono pronte a mettere in atto la pi@ rande evacuazione della
storia dell(umanitB) %randi astronavi sono iB da tempo state costruite per &uesta
evenienza) %li uomini devono prepararsi all(ascensione, al cam+iamento
dimensionale, alla nuova vi+razione spirituale e 1isica) !a molti pre1eriranno credere
nell(uomo nella materia, nelle proprietB accumulate sulla terra, piuttosto che nel
diseno divino che cavalca la nostra era) !a &uesto non è da considerarsi come il
salvataio deli eletti, ma un intervento d(aiuto cosmico, una sorta di protezione
civile di stampo alattico)
!a molti per0, purtroppo dovranno salire senza il corpo, come molti saranno esiliati
in pianeti adatti al loro radi di spiritualitB) $opo che la terra sarB nuovamente
idonea ad ospitare la vita, dopo alcuni processi di puri1icazione attuati dali astrali,
l(uomo tornerB a vivere su una nuova terra e sotto un nuovo cielo) 'e porte del
cosmo si apriranno è 1inalmente l(umanitB 1arB parte della 1ratellanza cosmica)
!a prima di tutto &uesto cosa dovremo vivere?
5ell(#pocalisse di %iovanni, l(apostolo viene invitato da una voce ad assistere a
&uanto deve accadere nel 1uturo) Sinteticamente leoM
O 'a voce che prima avevo udito parlarmi come una trom+a diceva- Sali &uass@, ti
mostrer0 le cose che devono accadereM
MI sette aneli che avevano le sette trom+e si accinsero a suonarle) #ppena il
primo suon0 la trom+a, randine e 1uoco mescolati a sanue scrosciarono sulla
terra) Un terzo della terra 1u arso, un terzo deli al+eri and0 +ruciato e oni er+a
verde si secc0)
Il secondo anelo suon0 la trom+a- come una ran montana di 1uoco 1u scaliata
nel mare) Un terzo del mare divenne sanue, un terzo delle creature che vivono nel
mare morN e un terzo delle navi and0 distrutto)
Il terzo anelo suon0 la trom+a e cadde dal cielo una rande stella, ardente come
una torcia, e colpN un terzo dei 1iumi e le sorenti delle ac&ue) 'a stella si chiama
#ssenzio/ un terzo delle ac&ue si mut0 in assenzio e molti uomini morirono per
&uelle ac&ue, perchQ erano divenute amare)
8i ricordo che Cherno+"l in linua ucraina sini1ica O#ssenzioPM)
Il &uarto anelo suon0 la trom+a e un terzo del sole, un terzo della luna e un terzo
deli astri 1u colpito e si oscur0- il iorno perse un terzo della sua luce e la notte
uualmente)
MIl &uinto anelo suon0 la trom+a e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra) %li 1u
data la chiave del pozzo dell(a+isso/ eli aprN il pozzo dell(a+isso e salN dal pozzo un
1umo come il 1umo di una rande 1ornace, che oscur0 il sole e l(atmos1eraM
MIl sesto anelo suon0 la trom+a) #llora udii una voce dai lati dell(altare d(oro che
si trovava dinanzi a $io) G diceva al sesto anelo che aveva la trom+a- Oscioli i C
aneli incatenati sul ran 1iume Gu1rateP) Furono sciolti i C aneli pronti per l(ora, il
iorno, il mese,e l(anno per sterminare un terzo dell(umanitB) Il numero delle truppe
di cavalleria era duecento milioni/ ne intesi il numero) CosN mi apparvero i cavalli e i
cavalieri- &uesti avevano corazze di 1uoco, di iacinto, di zol1o) 'e teste dei cavalli
erano come le teste dei leoni e dalla loro +occa usciva 1uoco, 1umo e zol1o) $a
&uesto triplice 1laello,M 1u uccisa un terzo dell(umanitBM
Il resto dell(umanitB che non perN a causa di &uei 1laelli, non rinunzi0 alle opere
delle sue mani/ non cess0 di prestar culto ai demoni e ali idoli d(oro, d(arento, di
+ronzo, di pietra e di leno, che non possono nQ vedere, nQ udire, nQ camminare/
non rinunzi0 nemmeno ali omicidi, nQ alle streonerie, nQ alla 1ornicazione, nQ alle
ru+erie)
Il settimo anelo suon0 la trom+a e nel cielo echeiarono voci potenti che
dicevano- OIl reno del mondo appartiene al Sinore nostro e al suo Cristo- eli
renerB nei secoli dei secoliP
'e apocalissi apocri1e, dette anche oracoli si+illini, risalenti al <R secolo dopo
Cristo, ampliano le pro1ezie +i+liche dell(apocalisse)
'eo testualmenteM
O Un rande seno allora Iddio darB) Simile proprio ad una croce splendente,
ri1ulerB una stella, s1avillando e molto lucendo i@ dal raiante cielo, e non per
+revi iornate) $al cielo mani1esterB la croce dei vittoriosi, per la &uale essi si
+attono) 8errB allora il tempo del rande 1estivo sentiero del trion1o verso la cittB
celesteM)P
Il cattedratico Kecharia Sitchin, ritiene che con la stella a croce, li antichi Sumeri
ed Gizi rappresentassero il Pianeta 5i+iru, la cui or+ita, allarandosi al di 1uori del
sistema solare, tornere++e ad incrociare la Aerra oni =)600 anni) 5i+iru, secondo i
Sumeri, sare++e a+itato dai 5ephilim e dali #nnuna7i, divinitB che in un passato
remoto crearono l(uomo) %li oracoli si+illini si ri1erivano 1orse al ritorno di 5i+iru,
oi visi+ile nei cieli ?
G ancora leo dali oracoliM
O 5el cielo ricco di stelle tutti li astri in pieno iorno si mostreranno, insieme con i
due luminari, nel rapido e improvviso precipitare del tempoM Un(ottene+rante,
densa notte coprirB il disco in1inito della AerraM#llora una 1iumana potente di
ardente 1iamma 1luirB dal cielo e annienterB la creazione realeM 'a luna e il
1ulente sole in uno si 1ondono, e tutto si 1a deserto e desolazione) $al cielo
precipitano nell(oceano le stelleMe tutta l(aria sarB scossa, si riempirB di aneli, e
1aranno uerra tra loro per l(intera iornata)P
Sicuramente &uesta previsione annuncia sconvolimenti della terra e rivoluzione
deli elementi, cadute di corpi celesti ed altro, 1orse si allude anche alla +attalia
1inale di #rmahedon)
Comun&ue alla 1ine oni salmo 1inisce in loria proprio come recita l(apocalisse
apocri1a di Aommaso)
OI morti risoreranno, e i loro corpi si muteranno nell(immaine e nella somilianza
e nella loria deli aneliM) Saranno rivestiti con il vestimento della vita eterna che
verrB 1uori dalla nu+e di luce mai vista in &uesto mondo, poichQ &uella nu+e
scenderB dai reni superiori del cieloMPi iusti saranno sollevati nell(aria sopra una
nu+e di luce e verranno con me, pieni di ioia nel cieloMP
$un&ue cosa sono &ueste nu+i di luce ? nell(antico testamento &ueste nu+i di luce
corrispondono alle astronaviM Gcco un(altra testimonianza che 1a pensare ad una
evacuazione controllataM ma da chi ?
Sul piano umano non vi è pi@ alcuna soluzione possi+ile, se non si producesse
alcun intervento eHtraumano, i capi di stato 1inire++ero per scatenare il cataclisma
atomico, il &uale senere++e la 1ine dell(umanitB)
$a ora in avanti l(umanitB è messa davanti alla scelta dalla &uale dipenderB il suo
destino spirituale- la scelta tra $io, ovvero vivere e realizzare le 'ei Cosmiche e
l(esilio su un pianeta primitivo)
'eo da una comunicazione CristicaM
O5on occorreva che il mondo terrestre 1osse distrutto da una scienza demoniaca al
servizio dei ciechi che diriono il mondo) Per &uesto non vi è che una cosa
possi+ile- un diretto intervento del 'oos Planetario, che è il $io nel &uale avete la
vita, il movimento e l(essere) G( necessario che si sappia realmente ci0 che è $io e
&uali sono i rapporti 1ra uomo e colui che è la sua vera coscienza, di cui le vostre
coscienze individuali sono dei ri1lessi pi@ o meno di11ormi per l(eocentrismo e
&uesto stato di inoranza e di schiavit@ interiore in cui &uasi tutti vi trovate)
Luesto intervento divino è in corso ed impedirB il cataclisma atomico, &uesto
diluvio di 1uoco che annientere++e tutto, assolutamente tutto sulla terra) 'a
situazione è molto pi@ rave di &uanto riusciate ad immainare/ l(alta atmos1era
terrestre è completamente radioattiva in seuito ai troppi numerosi esperimenti
termo.nucleari) I vostri overnanti lo sanno +ene, ma essi vi nascondono la veritB/
tuttavia essi hanno paura, terri+ilmente paura, ed è per &uesto che voliono
discutere, oranizzando vertici mondiali, per mettere 1ine ad una tensione
internazionale suscetti+ile di scatenare lo spavento e la distruzione totale) !a
&uesta paura non li impedisce di perseuire le loro dia+oliche am+izioni)
Luindi, sul piano umano non resta che rivolersi a $io e di impenarsi sulla via
deli insenamenti universali portati dalla 'uce Cristica)
!a poichQ sulla terra vi è molta corruzione, ed un ciclo sta per terminare, delle
modi1icazioni eo.1isiche cam+ieranno l(aspetto eora1ico del vostro pianeta,
&uesta puri1icazione e rinnovamento della terra sarB per i suoi a+itanti una prova
dolorosa e necessaria) 5el corso di &uesta prova una selezione sarB 1atta 1ra le
anime, siano esse incarnate o no, a11inchQ la nuova era sia &uella della 1raternitB
umana realizzata e vissuta sotto la direzione del Cristo)
CosN le calamitB proveranno duramente e traicamente varie reioni del lo+o ed
una rande in&uietudine renerB 1ra voi, ma nello stesso tempo, si leveranno delle
voci che spieheranno la natura ed il sini1icato reali di &uesti avvenimenti ed
inviteranno li uomini a pentirsi e a tras1ormarsi interiormente)
Luanto ai corrotti, ali eoisti, ali empi, essi saranno, dopo la loro disincarnazione,
esiliati su un pianeta dove, in condizioni analohe a &uelle dell(etB della pietra essi
riapprenderanno le lezioni che si sono ri1iutati d(imparare, principalmente &uella che
consiste +ell(amare il proprio simile come se stesso) G( &uesta l(ora della rande
puri1icazione, che nessuno di voi perda un istante, che incominci &uesta
puri1icazione interiore che li permetterB presto di vivere in una civiltB che
1inalmente sarB umana e spirituale e non pi@ un campo di lotte sanuinose) Autto
&uesto avverrB molto prima di &uanto riusciate ad immainare)
5on è poi di11icile pro1etizzare sull(umanitB, uardate come a++iamo ridotto la vita
del pianeta, deli animali, delle piante deli uominiM &uale destino potremo mai
avere ?
Una comunicazione eHtraterrestre ri1erisceM
O 'a vostra scienza perversa ha tras1ormato il pi@ +el pianeta del sistema solare in
una cloaca di sudiciume e di veleni) #vete edi1icato un imperdona+ile delitto S
M'a vostra opera delittuosa vi porterB senz(altro di 1ronte ad un severo iudizio S
Con cinico disprezzo avete posto in aonia un anolo di paradiso della rande
prateria celeste, non crediate che tutto passi inosservato e che oni vostro delitto
contro la creazione rimana impunito) Un iorno sarete tutti chiamati a rendere
conto a Colui che vi ha a11idato i suoi macrocosmici +eni) Il iudizio sarB severo S
)) G( prossimo il tempo in cui non avrete pi@ ac&ua da +ere, nQ aria per respirare, nQ
ci+o per s1amarvi, perderete &uanto avreste potuto riuadanare per sopravvivere e
perpetuare la vostra specie) # noi sarB dato il compito di tutelare e di consolare
coloro che si saranno ravveduti e che possiederanno il ;eno di $io in terra)
$a oni 1onte, da oni parte arrivano inviti e messai che invitano al ravvedimento,
e noi cosa 1acciamo? 'i ascoltiamo, con molta indi11erenza e continuiamo a vivere
ancora peio di prima, anzi certe comunicazioni sono scomode, danno &uasi
noiaM per cui chi tenta di avvertire viene preso come un pazzo catastro1ista M
5elle pro1ezie, di tutto il mondo e di tutti i tempi si parla spesso di alcuni eventi che
si dovre++ero mani1estare come la venuta di una stella che porterB randi
cam+iamenti, la caduta di un asteroide che modi1icherB la vita sul pianeta,
l(apparizione in cielo di una rande croce dai cui +uchi relativi alla croci1issione di
%es@ usciranno luci che illumineranno la terra per diversi iorni prima della 1ine, di
uerre, catastro1i immani e mutamenti eoloici) I tre iorni di +uio eccM
Che i pro1eti di tutti i tempi si siano messi d(accordo non mi sem+ra una cosa
loica, sicuramente +isona prendere sul serio certe rivelazioni)
$a una antichissima pro1ezia ti+etana leo-
OUn messaio di salvezza sarB annunciato da una nuova stella, chiamata stella di
smeraldo) Luesta apparirB nel nostro cielo &uando la terra sarB sconvolta da una
uerra spaventosa e colpirB tutti coloro che avranno tradito) !entre ancora si
com+atterB, randi 1orze del mondo spirituale si prepareranno a eliminare tutti
&ueli uomini che non saranno deni di ricevere il dono del ri1lesso della luce di
&uesta stellaM in &uesto modo si rista+ilirB l(e&uili+rio delle 1orze andate perse da
moltissimo tempoM
Luando si a++andonerB oni principio spirituale per dedicarsi solamente a
perseuire il possesso e il odimento dei +eni terreni, alla 1ine verrB una uerra che
distruerB i +eni materiali deli uomini e li uomini senati dal seno della +estia,
666, cioè i materialisti, i senza $io, vuoti d( amore) 'a +ellissima, randiosa stella
risplenderB nel cielo &uando sarB terminata la terri+ile catastro1e) Gssa sarB
annunciatrice di una nuova era e risplenderB sempre in cieloP)
$a una antichissima pro1ezia di 8ishnu Purana del =000 a)C) circa leoM
O I capi che reneranno sulla terra Oin &uel periodoP, saranno dei violenti/ si
impadroniranno dei +eni dei loro sudditi) 6reve sarB la loro vita, insazia+ili i loro
desideri, conosceranno appena la pietB) M
'a moralitB e la lee diminuiranno di iorno in iorno, 1inchè il mondo sarB
totalmente pervertito e l(empietB trion1erB 1ra li uomini) Il movente della devozione
sarB solo la salute 1isica, la passione sarB il solo leame 1ra i sessi) 'a 1alsitB sarB la
sola via del successo)
'a terra sarB venerata solo per i suoi tesori materiali)
'e vesti sacerdotali sostituiranno la &ualitB dei sacerdoti) I matrimoni cesseranno di
essere un rito) Colui che possiederB e distri+uirB pi@ denaro sarB padrone deli
uomini, i &uali concentreranno i loro desideri nel procurarsi anche disonestamente
la ricchezza)
'a ente avrB paura della morte e delle carestie, e solo per &uesto conserverB
un(apparente reliiositB)
M'e donne saranno eoiste, a++iette, mentitrici, volu+ili, e si attaccheranno ai
dissoluti) Gsse diverrano oetto solo di soddis1azione sessualeP)
5on è &uello che stiamo vivendo?
'e si+ille erano donne cui si attri+uiva la capacitB di predirre il 1uturo, erano
consultate da statisti di epoche antiche e da 1iloso1i come Platone) 'e si+ille
pro1erivano i loro oracoli nello stato estatico in cui cadevano a seuito di pro1onda
trance medianica) 'e pi@ note sono &uelle di Cuma e $el1i, li oracoli si+illini ci
tramandano le pro1ezie di +en 1< si+ille)
$alle pro1ezie della si+illa di $el1i leo-
O # tutti i popoli della terra l(#ltissimo in1lierB possenti colpi del destinoM
specialmente uerra e 1ame anustieranno li uomini) $io renderB di +ronzo l(alto
cielo lass@) 'a super1icie della terra rimarrB senza pioia e $io la renderB dura
come il 1erro) Autti i mortali si lamentano e si dolono che non vena pi@ arato e
seminato) G il Creatore del cielo e della terra invierB un 1uoco 1iammeiante e di
tutti li uomini ne resterB in vita un terzo)P
'a si+illa di Gritrea-
O#lla 1ine dei tempi, verso la 1ine della luna risplendente, in1uria una uerra che
devasta il mondoMuna tene+ra senza luna a++raccerB allora il cielo possente ed
una ne++ia non lieve nasconderB le piehe della terraM
$opo il &uarto anno risplenderB una rossa stella che da sola annienterB la
terra),))Io vidi 1ra le stelle la minaccia di un sole 1iammeiante))P
Si+illa li+ica
OM$io compirB allora un rande seno- Gli accenderB una stella, simile a una
croce luccicante, che s1avillerB e illuminerB ovun&ue dal cielo radioso, e &uesto per
non pochi iorni)P
Luesto astro secondo le previsioni, raiunerB il nostro sistema solare in &uesti
anni e a seuito della sua attrazione ravitazionale, provocherB uno scon&uasso
nelle or+ite dei pianeti del nostro sistema solare e &uindi sulla terra stessa) 'e
conseuenze saranno- due soli in cielo, e una rande calura, la caduta di potenti
meteoriti sulla terra , mentre la luna perderB il suo splendore)
5el +uddismo si crede che dopo <>00 anni dalla nascita di 6uddha, avvenuta circa
>00 anni prima di Cristo, è prevista la 1ine del mondo attuale e l(apparizione
redentrice del !aitre"a 6uddha)
'e pro1ezie dei pellerossa 9opi d(america parlano della 1ine della nostra epoca in
seuito all(arrivo nelle vicinanze della terra di una stella che provocherB uno
spostamento dell(asse polare del nostro pianeta) 6isona dire che le pro1ezie 9opi
avevano previsto le uerre mondiali, le principali invenzioni, la +om+a atomica)
'e Pro1ezie Incas dicono-
OUn rande corpo arriverB nelle vicinanze della terra e provocherB tanti cataclismi)
Si tratta di un asteroide manetico rande tre volte %iove, raiunerB la terra nel
entro il <01< e puri1icherB la terra)
Forse non tutti sanno che anche 'eonardo da 8inci ha 1atto pro1ezie sulla 1ine dei
tempiM ve ne leo alcuni stralci))
OM8edrassi tutti li elementi misti trascorrere con ran revoluzione ora inverso il
centro del mondo, ora inverso il cielo, e )) dalle parti meridionali inverso il 1reddo
settentrione, )) dall(oriente inverso occidenteM
Mmolti i morti si moveran con 1uria e pilieranno e leheranno i viviMvedrassi i
morti portare i vivi in diverse parti))vedrassi le piante rimanere senza 1olie e i 1iumi
1ermare i loro corsiMe li al+eri e li ar+usti delle ran selve si convertiranno in
cenereManimali d(ac&ua moriranno nelle +ollenti ac&ueMalla 1ine la terra si 1arB
rossa per lo in1ocamento di molti iorni, e le pietre si convertiranno in cenereMP
Lueste sem+rano descrizioni apocalittiche e tutto &uesto accadrB in concomitanza
con lo slittamento dell(asse terrestre cui 'eonardo 1a ri1erimento a++astanza
chiaramente) Un evento del enere pu0 accadere con l(arrivo di un corpo celeste,
proprio come viene descritto nei testi sumeri)
Possiamo parlare +revemente anche di %iordano 6runo, 1inito sul roo il 1D
1e++raio del 1600, oltre ai suoi scritti di carattere 1iloso1ico.cosmoloico, ci ha
lasciato delle annotazioni che 1anno ri1erimento al 1uturo dell(umanitB)
O'(uomo viaerB nel cosmo e dal cosmo apprenderB il iorno della sua 1ineM
proprio &uando l(uomo si crederB padrone del cosmo molte ricche cittB 1aranno la
1ine di Sodomia e %omorraMun sole nero inhiottirB nello spazio siderale, la luna e
tutti i pianeti che ruotano attorno a soleP)
$un&ue l(apparizione di un secondo sole è anche &ui con1ermata, pare che il suo
1orte campo ravitazionale dovuto alla massa cosN consistente in1luenzerB persino il
campo ravitazionale del soleMcon tutti li annessi e connessiM
Il monaco 6asilio, poeta russo vissuto all(epoca di Pietro IR il rande, nato nel 1600,
era solito o11rire pane e consolazione ai poveri e recarsi a preare nella cattedrale
del +eato 6asilio appena 1uori dal Cremino) $urante alcune estasi divine inizi0 ad
avere visioni del 1uturo, alcune delle &uali iB si sono avverate)
OMIl sole cam+ierB strada e la luna si perderB 1ra i monti, e le stelle pioveranno sulla
terraM !ontane invisi+ili passeranno nel cielo, e &uando una di &ueste si vedrB,
mancherB il tempo della prehiera) Sentirete allora il pianto di mille madri, perchQ
mille uomini saranno schiacciati dalla montana))P
M#rriverB un iorno nel &uale troverete il mar 5ero suli Urali e il mar Caspio sulle
alture del 8ola, perchQ tutto verrB mutatoM$ove un tempo renava il hiaccio ora
+rucerB il sole, e li arumi pi@ ustosi verranno raccolti sulla terra della Santa
madre ;ussia, mentre sulle coste settentrionali dell(#1rica renerB il hiaccioM
#nche &ui possiamo notare li e11etti di uno slittamento dell(asse di rotazione
terrestre)
Sempre dalla ;ussia, possiamo parlare di ;asputin, monaco russo de1inito dal
luoo comune anal1a+eta, im+rolione e ciarlatano, in realtB ;asputin 1u un uomo
dotato di 1orza eccezionale, di ran 1ascino e sensi+ilitB e di poteri incredi+ili dovuti
alla sua rande spiritualitB) Oltre alle molte pro1ezie che in parte si sono iB
avverate, possiamo analizzare le seuenti riuardanti lo spostamento dell(asse
manetico terrestre)
O Passeranno i tempi del vento, del 1uoco e dell(ac&ua/ e poi ritornerB l(arcanelo)
!a tutto sarB cam+iato) In Si+eria crescerB la vite e molti palazzi di Sanpietro+uro
saranno a++elliti con piante di limoni) Mdove cresceva solamente la neve, ora
ermolia l(ulivo e nelle terre dell(ulivo crescerB la neve, perchQ tutto il tempo sarB
sconvolto) 'e montane le troverete dove c(erano i mari, e i mari li troverete dove
c(erano le montaneP)
!olti uomini iusti hanno ricevuto importanti comunicazioni e anche pro1ezie per
l(umanitB, parlando di Padre Pio 1orse non tutti sanno delle sue pro1ezie che vado a
leereM
!essaio di %es@ indirizzato a Padre Pio nel 1J>? a San %iovanni ;otondo
O'(ora del castio è prossima, ma Io mani1ester0 la mia misericordia) 'a nostra
epoca sarB testimone di un castio terri+ile) I miei aneli si prenderanno cura di
annientare tutti coloro che ridono di !e e non credono ai miei pro1eti)
Uraani di 1uoco saranno lanciati dalle nuvole e si estenderanno su tutta la terra)
Per lo spazio di tre iorni una pioia ininterrotta di 1uoco seuirB allora, per
dimostrare che $io è il Padrone della Creazione)
Coloro che sperano e credono nella mia parola, non avranno niente da temere,
perchQ Io non li a++andoner0, cosN come &uelli che risponderanno ai miei
messai) 5essun male colpirB coloro che sono in stato di razia e cercheranno la
protezione di !ia !adre)
# voi preparati a &uesta prova, volio dare dei seni e delle istruzioni- la notte sarB
molto 1redda, sorerB il vento si 1aranno sentire i tuoni) Chiudete tutte le porte e le
1inestre) 5on uardate 1uori mentre la terra tremaM
PerchQ il corruccio del Padre !io è Santo) 'a vista della sua ira, voi non la potete
sopportareM
Coloro che non si cureranno di &uesto avvertimento, saranno a++andonati ed
istantaneamente uccisi dal 1uoco della collera $ivina) Il vento trasporterB dei as
avvelenati che si spanderanno su tutta la terra) Coloro che so11riranno
innocentemente saranno dei martiri ed entreranno nel !io ;eno) $opo i castihi,
li #neli scenderanno dal cielo e di11onderanno lo Spirito di Pace sulla Aerra)
Un sentimento di incommensura+ile ratitudine s(impadronirB di coloro che
sopravvivranno a &uesta terri+ile prova)
$ite piamente il rosario, in comune possi+ilmente o soli) $urante &uesti tre iorni di
tene+re, solo le candele +enedette nel iorno della candelora, < 1e++raio, potranno
essere accese e 1aranno luce senza consumarsi)
5ella terza notte cesseranno i terremoti ed il 1uoco ed il iorno dopo il sole
risplenderB di nuovo) %li aneli scenderanno dal cielo e porteranno sulla terra lo
spirito della pace) Un terzo dell(umanitB perirBM
!olta ente scapperB sconvolta) !a correrB senza avere una meta) $iranno che a
oriente c(è la salvezza, e la ente correrB verso oriente ma cadrB in un dirupo))
$iranno che la salvezza è a occidente, ma cadrB in una 1ornace)
Siate come 1ormiche, perchQ verrB il tempo in cui li uomini si tolieranno li occhi
per una +riciola di pane) I neozi saranno saccheiati, i maazzini presi d(assalto e
distrutti) Povero sarB colui che in &uei tre iorni di tene+ra si troverB senza una
candela, senza una +rocca d(ac&ua e senza il necessario per tre mesi)
Una meteora cadrB sulla terra e tutto sussulterB) SarB un disastro, molto peiore di
una uerra) !olte cose saranno cancellate, e &uesto sarB uno dei seni) State
attenti al mese di !aio, sarB un mese traico, vedo tanta so11erenza, alluvioni,
terremoti, povera Italia sta andando verso una +rutta violenzaM
!a di pro1ezie ne sono state scritte e tramandate tantissime ed in oni parte del
mondo, ancora sul 8anelo possiamo +enissimo comprendere le parole di %es@,
&uando li viene chiesto cosa accadrB prima del suo ritorno)
!atteo, <C-<J
*Su+ito dopo la tri+olazione di &uei iorni, il sole si oscurerB, la luna non pi@ darB la
sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze celesti saranno sconvolteM)
#llora apparirB nel cielo il seno del Filio dell(uomoM*
e ancora dall(apocalisse di %iovanni
O#ll(apertura del sesto siilli apparve ai miei occhi &uesta visione- Si udN un ran
terremoto/ il sole si o11usc0, da apparire nero come un sacco di crine/ la luna, tutta,
prese il colore del sanueM 'e stelle dal cielo precipitarono sulla terra come 1rutti
acer+i di un 1ico, che è scosso da vento aliardo/ il cielo si accartocci0 come un
rotolo che si ravvole/ monti e isole, tutte, scomparvero dai loro posti)P
9o tenuto per ultimo la rivelazione della !adre Celeste sul 1uturo dell(UmanitB,
perchQ possiamo intravedere pi@ precisamente la realtB che oi li uomini stanno
vivendo)
!olte sono le apparizioni della 8erine, in oni parte del mondo, anche se le
autoritB ecclesiastiche ne hanno riconosciute pochissime)
%uadalupe, 1>=1, Parii 1?=0, 'a Salette 1?C6, 'ourdes 1?>?, Fatima 1J1D,
#msterdam 1JC>, 8ietnam 1J6>, %ara+andal 1J61, $amasco 1JDD, !edIiuorie 1J?1,
;uanda 1J?<) Autte &ueste apparizioni corrispondono a enormi so11erenze, uerre e
catastro1iM5on è possi+ile parlare delle centinaia di apparizione della !adre
Celeste, ma possiamo parlare certamente di &uelle pi@ conosciute)
# 'a Salette, villaio 1rancese, !"riam uscendo da un lo+o di luce, apparve a due
pastorelli !elania Calvat e !assimino %iraud, dando importanti messai pro1etici
che riuardano anche la nostra societB attuale) 'a sintesi di Uno dei pi@ importanti è
il seuente-
O!elania, ci0 che sto per dirti ora, non resterB sempre sereto/ lo potrai pu++licare
nel 1?>?)
I Sacerdoti, ministri di mio Filio, i sacerdoti con la loro cattiva vita, con la loro
irriverenza ed empietB nella cele+razione dei Santi !isteri, con l' amore per i soldi,
con l' amore per l'onore ed i piaceri, i sacerdoti sono diventati delle cloache
d'impuritB) I sacerdoti domandano vendetta, e la vendetta è sospesa sulle loro teste)
%uai ai preti e alle persone consacrate a $io, che con la loro in1edeltB e la loro
cattiva vita, croci1iono di nuovo mio FilioS
M)TSciaura ali a+itanti della terraS 8i saranno uerre spaventose e carestie/ pesti
e malattie contaiose/ pioverB una randine spaventosa di animali/ tuoni che
scuoteranno le cittB/ terremoti che inhiottiranno paesi/ si udiranno delle voci
nell'aria/ li uomini +atteranno la testa contro i muri, essi chiameranno la morte, da
un'altra parte la morte li supplizierB/ il sanue scorrerB da oni parte)
Chi potrB vivere se $io non diminuirB il tempo della prova ? $al sanue, dalle
lacrime e dalle prehiere dei iusti $io si lascerB placare/ Gnoch ed Glia saranno
messi a morte/ ;oma paana sparirB/ il 1uoco del cielo cadrB e distruerB tre cittB/
tutto l'universo sarB colpito dal terrore e molti si lasceranno sedurre perchQ essi
non hanno adorato il vero Cristo vivente tra loro) U tempo, il sole si oscura/ la 1ede
sola vivrB) Gcco il tempo, l'a+isso si apre) Gcco il re delle tene+re) Gcco la +estia con
i suoi sudditi, sedicente salvatore del mondo)
Gli si alzerB con orolio nell'aria per andare 1ino al Cielo/ eli sarB so11ocato dal
respiro di San !ichele #rcanelo)
Gli cadrB e la terra che da tre iorni sarB in continue evoluzioni, aprirB il suo seno
pieno di 1uoco/ eli sarB spro1ondato per sempre con tutti i suoi nei +aratri eterni
dell'in1erno)
#llora l'ac&ua e il 1uoco puri1icheranno la terra e consumeranno tutte le opere
dell'orolio deli uomini e tutto sarB rinnovato- $io sarB servito e lori1icato)
# %ara+andal nel 1J61 la madonna appare a C 1anciulle, dai numerosi messai dati
leiamo alcune rihe sini1icative-
OG' stato inoltre promesso un rande seno lB a %ara+andal, il pi@ rande sulla
terra, poichQ lB non è stata riconosciuta la SS) 8erine) Gsso verrB comunicato al
mondo da Conchita una settimana prima) 'a !adonna ha detto che avverrB tra il D e
il 1D, non compresi, e da marzo a maio, un iovedN alle <0-=0, in cui ricorre la
1esta di un martire dell'Gucaristia) 5ello stesso iorno avverrB nella chiesa un
rande avvenimento per cui si riderB- *!iracolo, !iracolo, !iracolo*) Gsso sarB
preceduto da un *#vvertimento* che pu0 riassumersi in &uesti punti-
1 . PorterB rande a11lizione, e sarB impressionante)
< . 5on verrB come castio, ma con 1inalitB di salvezza- *#11inchQ i +uoni si
avvicinino ancora di pi@ a $io e i cattivi si convertiranno e cam+ino*)
= . SarB un 1enomeno di portata universale, poichQ toccherB tutti in oni parte del
mondo)
C . Si vedrB chiaramente che si tratta di *cosa di $io* e li uomini davanti a &uesto
non potranno 1are altro che invocare la misericordia divina)
> . #vrB un duplice e11etto, esterno ed interno/ tutti lo vedranno *nel cielo* e, nello
stesso tempo, ciascuno proverB in sè la terri+ile esperienza di &uel che è,
veramente, il peccato- la perdita di $io)
6 . Si produrrB sicuramente prima del miracolo, ma il iorno e l'ora non sono stati
rivelati)
D . Saranno tre iorni di tene+re, durante i &uali non ci sarB ri1uio, altra
consolazione che la prehiera) 'a SS) 8erine ha anche pronunciato &uesta
pro1ezia- *Che, morto %iovanni 33III 21J6=4, mancavano solo tre Papi per *la 1ine dei
tempi*)
'(#mmonimento . Concita %onzales V
1C Settem+re 1J6> . Intervista .
$- ''#mmonimento sarB &ualcosa di visi+ile, o solamente interiore o tutti e due?
;- '' #mmonimento è &ualcosa che viene da $io direttamente e sarB visi+ile nel
mondo intero, per tutti, in &ualsiasi luoo essi siano)
$- ''#mmonimento rivelerB i peccati personali di oni individuo di &uesto mondo, di
&ualun&ue reliione sia, compresi li atei?
;- SN,l'#mmonimento sarB come una rivelazione dei nostri peccati/ sarB veduto e
sperimentato dai credenti e dai non credenti, dalle enti di oni reliione che possa
esistere)
$- U vero che l'#mmonimento susciterB in molti il pensiero dei morti?
;- ''#mmonimento è come una puri1icazione prima della venuta del !iracolo) U una
catastro1e) Ci 1arB pensare ai morti, nel senso che desidereremmo essere al loro
posto piuttosto che vivere &uesto ammonimento)
$- l'#mmonimento sarB riconosciuto ed accettato dal mondo come un seno che
viene direttamente da $io?
;- Certamente, chiaro, ed è per &uesto motivo che io penso che il mondo non sia ad
un punto tale di insensi+ilitB da non cam+iare)
Intervista dell'Otto+re 1J6?
$- #++iamo inteso da alcuni che l'#mmonimento potre++e essere un 1enomeno
naturale utilizzato da $io per rivolersi all'umanitB) U vero?)
;- ''#mmonimento è &ualcosa di soprannaturale che la scienza non potrB spieare)
$- Conchita, pu0 spieare &uelle che è stato detto, e cioè che, durante
l'#mmonimento, noi conosceremo i peccati commessi?
;- ''#mmonimento sarB una puri1icazione della coscienza del mondo)
$-Che ne sarB delle numerose persone che non conoscono il Cristo? Come
potranno capire l'#mmonimento?
;- Luelli che non conoscono il Cristo crederanno che è un ammonimento di $io)
Intervista del 1JD=
$- Che cosa succederB nel iorno dell'#mmonimento?)
;- 'a cosa pi@ importante è che il mondo intero, onuno, riceverB un seno, una
razia, od un castio, che potremmo chiamare #mmonimento) In &uel momento tutti
si sentiranno soli, in &ualsiasi luoo si trovino, soli con la loro coscienza, soltanto
davanti a $io) Gssi vedranno i loro peccati e li e11etti dei loro peccati)
$- 'o proveremo tutti nel medesimo istante?
;- SN, nel medesimo istante)
$- Luanto tempo durerB? Un'ora, una mezz'ora?)
;- 8eramente non lo so) Penso che cin&ue minuti siano un tempo adeuato)
$- Come lo proveremo?
;- Onuno in modo diverso, perchQ dipenderB dalla nostra coscienza)
''#mmonimento è del tutto personale, noi reairemo necessariamente in modo
diverso) 'a cosa pi@ importante è riconoscere i nostri peccati e le loro cattive
conseuenze) 8oi avrete un #mmonimento diverso dal mio, perchQ i vostri peccati
sono diversi dai miei)
$- !'accadrB &ualcosa a causa dei miei peccati? In altre parole, prover0 un male
1isico causato dai miei peccati?)
;- 5o, a meno che non vi vena uno choc emotivo, come una crisi cardiaca)
$- #llora non su+ir0 alcun dolore 1isico, ma consisterB nel trovarmi alla presenza di
$io, a tu per tu con i miei peccati) Che ne sarB delle +uone azioni? 8edremo anche
&uelle?
;- 5o) U un #mmonimento che permette di vedere &uello che avete 1atto peccando)
SarB come una puri1icazione prima del !iracolo, noi ci convertiremo)
$- #llora &uesto #mmonimento pu0 accadere in &ualsiasi momento?
;- SN, ma io non conosco la data)
# &uesto punto possiamo parlare del messaio di Fatima, un messaio scomodo
soprattutto per la Chiesa di ;oma la &uale ha occultato volutamente le parole della
!adre Celeste) Il motivo lo possiamo +enissimo intendere leendo il suo accorato
appello al ravvedimento e &uesto ve lo leo direttamente da una rivista edita nel
1JDC)
6isona dire che alla versione diplomatica, assieme a &uella u11iciale, mancano <>
rihe scritte da suor 'ucia di suo puno di cui, per alcune indiscrezioni, se ne
conosce una +reve parte-
OMGd in &uel tempo 2seconda metB del 33R secolo4 Gsseri cosmici verranno sulla
Aerra da lontani lidi dell(universo nel nome di $ioP
Onuno traa le de+ite conclusioni)
In conclusione possiamo dire che l(umanitB è stata avvertita, avvisata, molti
messai sono stati divulati in tutto il mondo, la !adre Celeste stessa è apparsa
sotto varie 1orme in tutto il mondo mani1estando la preoccupazione celeste per le
opere deli uomini) #d alcuni capi spirituali dei Pellerossa è apparsa sotto la veste
della $onna 6isonte 6ianco, in Cina è apparsa de1inendosi la madre di 6uddha, in
#1rica e in !essico sia di pelle +ianca che di pelle rossa e pelle nera, a seconda dei
popoli a cui parlava)
$a molto tempo la celeste !adre appare, lacrima sanue per 1arci capire che se
continuiamo di &uesto passo di &uesta enerazione non rimarrB neppure memoria)
'acrimazioni di speranza ma anche di so11erenza come è avvenuto anche a
Civitavecchia, in Sicilia, a 'azize a 8erona, a Cecina, 'ivorno e in molte altre cittB
del mondo)
Se desideriamo la pace, la iustizia, l( amore 1ra tutti i popoli della terra, se
desideriamo la vita alla morte, se desideriamo continuare a camminare per il
sentiero della nostra evoluzione, non possiamo rimanere ciechi e sordi dinanzi a
&uesti reiterati avvertimenti celesti)
8orrei concludere &uesta mia luna esposizione, spero interessante, con &uesto
messaio di %es@ dato ad una mistica contemporanea-
O G( ormai assai vicino il iorno nel &uale oni stella si spenerB, il sole perderB la
sua luce ed apparirB nel cielo la rande Croce, dai 1ori delle mie piahe usciranno
rai luminosissimi) Gssa comparirB pochi iorni prima della 1ine) 5essuno attenda
&uel momento per cam+iare vita perchQ ti dico, sarB assai doloroso) Sappia il
mondo che 6a+ilonia sta per cadere perchQ deve sorere la nuova %erusalemme
1elice, +ella come una sposa che va incontro al suo sposo)P
;elatore- %iuliano Falciani
Fonte
Il nuovo rande ciclo solare è iniziato?
1<)1C)<00D
'a comunita scienti1ica è rimasta s+alordita da &uesta nuova osservazione solare)
Il ciclo che viene studiato accuratamente ha dato in1ormazioni s+alorditive)
#vrB punte di massimo intorno al <011. <01<2uardacaso4ed in1atti li scienziati
avvisano che sistemi di comunicazione, aerei, satelliti ed elettronica enerale
potre++ero essere danneiati o completamente distrutti &uando si avrB il 1amoso
!#SSI!O SO'#;G intorno alla data sopraindicata)
Secondo &uesto articolo a++iamo ancora un paio d'anni prima di cominciare a
vedere &uesti e11etti)
Extraterrestri nella Bibbia.
La Bibbia ha fornito ai seguaci dell'ipotesi extraterrestre una vastissima
serie di "prove": c'è chi ha attribuito all'intervento alieno l'episodio in cui
Giosuè ha fermato il Sole o uello in cui ha abbattuto gra!ie a una tromba le
mura di Gerico" chi ritiene che l'#rca dell'#llean!a sia un manufatto alieno"
chi ancora che gli angeli siano piloti di astronavi. $nsomma% tutti gli eventi
straordinari dell'#ntico &estamento accettabili solo gra!ie alla fede in 'io
(uello che segue ne costituisce un ridottissimo elenco) sono stati rispiegati
con l'aiuto di un'altra fede: uella nell'esisten!a di alieni particolarmente
interessati nel destino dei nostri antenati.
L'avvento degli Elohim.
La di!ione al plurale del nome di 'io (nella Genesi si chiama sia Elohim % che
significa dèi " sia *ah+è al singolare) è giustificata dal fatto che gli Elohim
erano un gruppo di extraterrestri i uali costruirono l'uomo per me!!o di
elaborate opera!ioni biogenetiche.
$l disco volante di E!echiele.
La visione del ,arro di fuoco di E!echiele non rappresentava un angelo% bens-
un disco volante completo di propulsori a forma di ruota.
#tomiche a Sodoma.
La distru!ione di Sodoma e Gomorra è stata causata da un esplosione
atomica scatenata dagli extraterrestri. Lo prova il fatto che la moglie di
Lot% voltatasi a osservarne il bagliore% si sia trasformata in una statua di
sale% ovvero sia stata calcificata dal calore.
$l passaggio del .ar /osso.
.osè apr- le acue del .ar /osso con l'aiuto di for!e amiche
extraterrestri.
La manna con cui si nutrirono gli Ebrei fuggiaschi altro non era che un
deposito (evidentemente commestibile) lasciato dalla combustione dei
motori delle astronavi aliene.
Il dodiesimo .ianeta
In un testo mesopotamio I2!3558J, tradotto da 0&arles Hirolleaud, nel $uale vengono desritti i membri del
gruppo mulmul, ovvero del nostro sistema solare, nell"ultima riga si legge espliitamente= +Il numero dei suoi
orpi elesti E dodii! 4odii sono le sta%ioni dei suoi orpi elesti! Il totale dei mesi della luna E dodii +!
La riga 20, poi, della osidetta tavola (E dieva= +nap&ar '2 s&eremes& &a!la s&a ?a??ab!lu s&a Sin u S&amas&
ina libbi itti$u+ &e signi,ia +in totale '2 membri a ui appartengono il Sole e la Luna, e dove orbitano i
pianeti+!
Il onto E presto ,atto= Sole, Luna, i nove pianeti oggi onosiuti piG un altro= $uello &e lo storio Ne&aria
Sit&in &iama il 4odiesimo .ianeta!
A $uesto punto, e alla lue dei reenti avvenimenti, nase ovvio ,are le seguenti onsidera%ioniO o i Sumeri
avevano me%%i e onosen%e sienti,i&e pari o superiori alle nostre Iva riordato &e .lutone E stato soperto
solo nel 'T30J, oppure, ome a,,erma Sit&in, i Ne,ilim, abitanti del pianeta Nibiru, diedero la onosen%a agli
anti&i saerdoti-astronomi, ,ra l"altro, dei pianeti &e orbitano attorno al Sole!
Anti&i testi mesopotamii, risalenti al 2000 a 0!, parlano non solo di presen%e aliene, ma di una osmogonia
nella $uale E &iara la presen%a di un pianeta dalle stesse aratteristi&e di $uello +soperto+ dal 4r! /urra@!
.rovenien%a= dalla pro,ondit< dello spa%io, grande%%a= superiore a $uella di Giove e, osa piG strabiliante=
traiettoria opposta a $uella degli altri pianeti del nostro sistema solare!
E" ,aile immaginare molti sien%iati &e posti di ,ronte all"enigma &iedono di attendere +dati u,,iiali+ o tutt"al
piG, on sorrisi ironii - &e piG volte abbiamo visto esibire in trasmissioni televisive riguardanti tali argomenti -
a,,ermare &e sen%"altro si tratta di oiniden%e ,ra storie ,antasti&e e odierne soperte sienti,i&e!
.ossiamo apire &e uno sien%iato si &iuda su posi%ioni di risontro dati o prove empiri&e Ii stupirebbe
l"inversoPJ, $uello &e non aettiamo E il ri,iutare a priori l"analisi di erte ipotesi!
Questi sien%iati i devono dire, sempre &e non ontestino prima le tradu%ioni dei testi mesopotamii, da osa
puM essere derivata la onosen%a, ben L000 anni ,a, del nostro sistema solare, dilettandosi a alolare $uante
probabilit< esistono statistiamente &e nel raonto si potesse prevedere un pianeta on traiettoria opposta agli
altri!
0i potrebbero an&e spiegare per&# i Dogon, un popolo dell"A,ria, onose da genera%ioni la stella Sirio e la
sua ompagna, &e &iamano .o (olo, stella seme, invisibile ad o&io nudo e soperta solo nel '8LL on il nome
di Sirio *!
(ralasiamo $ueste onsidera%ioni per ritornare al nostro tema!
Esiste un testo mesopotamio - la Enuma Elish I+Quando nell"alto+J, risalente al 2000 A!0!, sritta in aratteri
unei,ormi, omposta da sette tavole, iasuna di ''5S'U0 rig&e nel $uale, in &iave narrativa, si desrive la
,orma%ione del nostro sistema solare! Ne eviden%iamo alune parti signi,iative per la nostra riera!
Enuma elish la nabu shamamu I$uando nell"alto il 0ielo non aveva anora un nomeJ Shaplitu ammatum shuma la
zakrat Ie in basso an&e il duro suolo non aveva nomeJ!
0osF ominia il raonto! Esistono all"ini%io solo tre dEi, o pianeti, A.!S) Iuno &e esiste ,in dal prinipioJ,
/)/!/) Iuno &e E natoJ e (IA/A( Ivergine della vitaJ! 4al rimesolamento delle a$ue Ile a$ue
primordiali, gli elementi base dell"universoJ nasono LA3/) e LA3A/)! 0omparvero poi AN!S3A5 e
2I!S3A5 &e generarono AN) e GAGAO $uest"ultimo, da identi,iarsi on .lutone, era ini%ialmente un
emissario IsatelliteJ di AN!S3A5 per poi allontanarsi, ome vedremo ,ra poo! Abbiamo $uindi=
H APSU, il Sole, +&e esiste ,in dal prinipio+!
V MUMMU, /erurio, onsigliere di APSU!
V LAHAMU, Henere, +signora delle battaglie+!
V LAHMU, /arte, +dio della guerra+!
V TIAMAT, +la vergine &e d< la vita+O vedremo in seguito le sue viessitudini!
V KI.SHA, Giove, +primo delle terre,erme+!
V A!.SHA, Saturno, +primo dei ieli+!
V "A"A, .lutone, onsigliere e messaggero di A!.SHA
V A!U, )rano, +$uello dei ieli+!
V EA, Nettuno, +abile reatore+!
Il testo prosegue poi desrivendo la turbolen%a Iorbite irregolariJ dei pianeti e di tutta una serie di ontese &e
portarono ad una relativa pae, interrotta dall"arrivo di MADUK, un nuovo dio, un nuovo pianeta ,ormatosi
nel .ro,ondo!
/orte e rinasita del .ianeta (erra
Nella 0amera dei 7ati, nel luogo dei 4estini, un dio ,u generato, il piG apae e saggio degli deiO nel uore del
.ro,ondo ,u reato Mar#uk! Attraente era la sua ,igura, sintillante il levarsi dei suoi o&iO maestoso era il suo
passo, imponente ome nei tempi anti&iW!
Egli era il piG alto tra gli dEi, superiore in tuttoW Superbo ,ra gli dEi, superava tutti per staturaO le sue membra
erano enormi, egli era ee%ionalmente alto!
Il raonto seguita on l"entrata di /A54)2 nel sistema solare e, dopo una serie di orre%ioni di traiettoria a
seguito del passaggio viino agli altri orpi elesti, si dirige ontro (IA/A(, dando ini%io ad uno spettaolare
sontro epio!
All"ini%io (IA/A( viene olpita da un satellite di /A54)2 &e la rende ino,,ensiva, eliminandone la vita!
Il Signore distese la sua rete per avvilupparlaO il Hento del /ale, &e gli stava dietro, le satenM ontro! Quando
(iamat aprF la boa per divorarlo, Egli le spinse ontro il Hento del /ale, in modo &e non potesse piG &iudere
le labbra! I ,eroi Henti di tempesta $uindi ariarono il suo ventreO il suo orpo si gon,iM, la boa si spalanM!
Egli sagliM una ,reia &e le dilaniM il ventreO penetrM nelle sue visere e le si on,iM nel grembo! 4opo averla
osF domata, egli spense il suo so,,io vitale!
/A54)2 prosegue la sua orsa e la sua nuova traiettoria orbitale lo riporta a passare da (IA/A(O e $uesta
volta E lo stesso /A54)2 a olpirla, dividendola in due Iuna met< ,rantumata ,ormer< la ,asia degli asteroidiJ
mentre uno dei satelliti di /A54)2 si sontra on la met< separata I&e diventer< la (erraJ spingendola in
un"orbita nuova assieme a 2ING) Ila LunaJ, gi< suo satellite!
Il Signore alpestM la parte posteriore di TiamatO on la sua arma le tagliM di netto il ranioO reise i anali del suo
sangueO e spinse il Hento del Nord a portare la parte ormai staata verso luog&i &e nessuno anora onoseva!
L"altra met< di lei egli innal%M ome un paravento nei ieli= s&iaiatala, piegM la sua oda ,ino a ,ormare la
Grande 7asia, simile a un braiale posto a guardia dei ieli!
4opo di iM, nel suo giro orbitale, attrasse il satellite di AN!S3A5 ISaturnoJ, GAGA I.lutoneJ, &e osF ebbe una
propria orbita attorno ad A.S) Iil SoleJ!
)na bella ,antasia non "E &e direP Stranamente oinidente, ripeto, L000 anni ,a, on la onosen%a attuale del
nostro sistema solareP


Le in,luen%e di orpi elesti anora sonosiuti
Il testo epio a,,erma &iaramente &e /A54)2 era un invasore proveniente dall"esterno del sistema solareO i
Sumeri lo &iamavano NI*I5), +il pianeta &e attraversa+! I testi mesopotamii a,,ermano &e /A54)2
arrivava ,ino a regioni sonosiute dei ieli e alle pro,ondit< dell")niverso!
0&e il dodiesimo pianeta, il pianeta degli 4ei, ome die Sit&in, tornasse, nella sua grandiosa orbita, nelle
viinan%e della (erra, rappresentava un punto entrale delle onvin%ioni astronomi&e e religiose del mondo
antio!
Le ,onti mesopotami&e e bibli&e parlano di un suo periodo orbitale di tremilaseiento anni! Sit&in si domanda
ad un erto punto = +W l"esisten%a dei pianeti al di l< di Saturno ,u soperta dagli astronomi dapprima
matematiamente, non visivamente= gli astronomi, in pratia, si aorsero &e le orbite dei pianeti &e gi< si
onosevano sembravano in,luen%ate da altri orpi elesti, anora sonosiuti! Non potrebbe essere $uesto il
metodo on ui gli astronomi "sopriranno" in ,uturo il dodiesimo pianetaK+ !
0IHIL(X AN(I03E= NEI (ES(I /ESO.O(A/I0I LE HE5E O5IGINI 4ELL")/ANI(XK
Anti&issime tavolette Sumere rivelerebbero l"esisten%a nel nostro sistema solare di un misterioso pianeta il ui
popolo - gli Anunnaki - avrebbe reato l"essere umano ed edi,iato le prime ivilt< sulla (erra!
Nella storia dell"ar&eologia le presunte origini della ivilt< &anno subito diversi spostamenti! 4apprima si
redeva &e ,urono i Grei a dare i natali alla nostra ultura, poi, on i rinvenimenti di et< neolitia, il ruolo
d"ini%iatrie passM alla magni,ien%a egi%iana!
/a tra gli studiosi aleggiava un dubbio= gli imperi di *abilonia e di Assiria, di ui si narra nell"Antio
(estamento, erano preedenti all"epoa egi%iaK
Suessive soperte indussero gli esperti a portare l"ini%io della ivilt< piG indietro nel tempo, ,ino alla
,onda%ione dell"impero Sumero= il 3!000 a!0!
)lteriori savi riportarono alla lue migliaia di tavolette &e ri,erisono la storia degli +4ei+ di Sumer! Gli
Anunnaki Iletteralmente= +$oloro %he #al $ielo sono &enuti sulla Terra+J sarebbero giunti sul nostro pianeta
ira L50!000 anni ,a in era di risorse minerarie ed in partiolare di oro per&# $uesto metallo, neessario per
risolvere problemi onernenti l"atmos,era di !ibiru Iil pianeta +dell"attraversamento+J, sarseggiava!
A Eridu, nel sud della /esopotamia, gli 4ei attre%%arono il primo avamposto sul pianeta (erraO l"entit<
denominata +En?i+ era il omandante di $uesta spedi%ione!
4opo 28!000 anni giunse il ,ratello, Enlil e ,urono ,ondate altre itt<! Il omando della spedi%ione passM a
$uest"ultimo, dopo &e En?i si tras,erF in A,ria nei pressi dell"attuale Nimbab-e, per estrarre oro dai vasti
giaimenti presenti nel sottosuolo!

L"3omo Sapiens e la amera delle rea%ioni
4opo un lung&issimo tempo gli Anunnaki, stan&i di ontinuare il pesante e gravoso inario, deisero di
elaborare una solu%ione alternativa e gra%ie alle loro avan%ate onosen%e sienti,i&e, 300!000 anni ,a
e,,ettuarono un esperimento!
Al ,ine di reare una ra%%a di lavoratori, deisero di manipolare genetiamente, innestandovi il proprio 4NA,
una speie di ominidi allora presenti in $uell"area! (ale progetto ,u reali%%ato in ollabora%ione on la sposa di
En?i= Nin&ursag I&iamata signi,iativamente la +4ea /adre+ o la +Sapiente /ami+ o an&e +Signora &e d< la
vita+J &e ritirandosi nella amera delle rea%ioni dopo vari tentativi mostrM tra le sue mani la nuova reaturaO
era stato generato l"3omo Sapiens!
Al prinipio $uesto +novello s&iavo+ venne utili%%ato nella +terra delle miniere+ Iin A,riaJ, ma ben presto si
ri&iese la sua presen%a an&e a Sumer!
L"uomo, reato in serie dagli Anunnaki' ome tutti gli ibridi, non era in grado di proreare ,ino a $uando, ad un
erto punto della storia, En?i deise di dargli $uesta opportunit< sen%a l"approva%ione dei suoi superiori,
susitando notevole salpore! (rasorsero gli anni e avvenne, ome reita la *ibbia= +$he i (igli #egli Dei &i#ero
le (iglie #ei terrestri e presero per mogli )uelle %he pia%)uero loro pi* #i tutte+!
Enlil non appre%%M tale ini%iativa e deise di s,ruttare un evento di sua onosen%a per eliminare l"umanit<!
lL 4iluvio e la rinasita della ivilt<
Gli Anunnaki sapevano &e, entro un breve periodo, sulla (erra si sarebbe veri,iata un"immane ed inevitabile
atastro,e Iavvenuta all"inira '3!000 anni ,aJ!
(ale atalisma sarebbe stato provoato dalla notevole ,or%a gravita%ionale eseritata dalla viinan%a di !ibiru
alla (erra! Sen%a avvertire l"uomo, gli 4ei partirono sulle loro navielle e tornarono solo $uando la ,uria degli
elementi si plaM! /a En?i, da sempre simpati%%ante dell"umanit<, ontravvenne alla deisione progettando di
salvarla attraverso una +,amiglia preselta+ ed in,ormando del periolo un uomo, riordato nella *ibbia on il
nome di No#!
La divinit< deise di ,ornire le in,orma%ioni neessarie alla ostru%ione di +un"ara+ dove venissero preservate le
speie terrestri dall"imminente disastro! In seguito, $uando le navielle si posarono sul monte Ararat, grande ,u
la sorpresa di Enlil nel onstatare &e aluni uomini erano sopravvissuti all"immane evento!
A $uel punto, per interessione di En?i, l"umanit< ,u ,inalmente aettata in pieno e gli 4ei aprirono la (erra
all"uomo! .oi&# il diluvio aveva spa%%ato via le itt<, ,u deiso di dare la possibilit< ai terrestri di riostruire una
ivilt< stabilendosi in tre %one= nella Halle del Nilo, nella bassa /esopotamia e nella Halle dell"Indo!
)na $uarta area, de,inita sara Itermine &e originariamente signi,iava +dediata, riservata+J e alla $uale
l"uomo non poteva avviinarsi sen%a autori%%a%ione, ,u lasiata agli dei! Questa regione si &iamava (ilmun I+il
luogo dei missili+J e, ome la tradu%ione letterale india &iaramente, ostituiva la nuova base spa%iale, dopo &e
la preedente era stata anellata dal diluvio! Numerose leggende narrano gli s,or%i inessanti di aluni valorosi
per giungervi e trovare +l"albero della vita+, apae di renderli immortali! Simili testimonian%e ostituisono la
nutrita doumenta%ione tramandatai dai Sumeri!

Il pianeta C
.er&# in seguito gli Anunnaki abbandonarono la (erra, per&# non vissero piG on l"uomoK E, soprattutto -
ome &a sottolineato Sit&in nei suoi libri - per&# stanno ritornandoK Se al primo $uesito E arduo rispondere, il
seondo trova on,erma in dati astronomii tangibili e $uindi non assimilabili al ampo delle ipotesi!
!ibiru, il pianeta degli Anunnaki, starebbe ritornando verso la (erra, ome &a sempre ,atto nel passato! Sino a
poo tempo ,a gli astronomi erano onvinti &e .lutone ,osse il pianeta &e segnava il limite estremo del nostro
sistema solare! 5iordiamo, per iniso, &e .lutone E osF piolo &e, ultimamente, gli E stato negato lo status di
pianeta, delassandolo ad asteroide!
Negli ultimi deenni si E ipoti%%ata, attraverso un modello matematio, l"esisten%a di un orpo eleste oltre il Sole
&e on la sua enorme mole gravita%ionale in,luirebbe sull"orbita delle omete passanti per l"estrema peri,eria
del sistema solare! 4enominato Pianeta +, presenta una massa tre volte superiore a $uella di Giove ed un"orbita
ontraria a $uella degli altri pianeti! /a per&# rediamo &e $uesto misterioso astro orrisponda a NibiruK
.roprio per il dato appena ri,erito= le tavolette sumere parlano del pianeta degli 4ei ome di un enorme orpo
eleste on orbita ontraria rispetto ai nostri!

Nibiru torna ogni 3!;00 anni
Gli studiosi ipoti%%ano &e, se an&e non ,osse un pianeta, Nibiru omun$ue potrebbe essere una nana bruna=
una stella piG piola del Sole, inapae di emettere lue e ollassata su se stessa dopo aver esaurito l"energia
ontenuta nel proprio nuleo!
/a, a parte $uel poo &e gli astronomi possono diri su !ibiru, possiamo anora una volta riavare delle
pre%iose noti%ie a riguardo dalle suddette tavole sumere, s,or%andoi perM di interpretarne i dati obiettivamente e
non onsiderarle semplii miti!
Nibiru, i svelano i Sumeri, avrebbe una per,etta orbita ellittia &e lo ,a entrare ed usire dal nostro sistema
solare ogni 3!;00 anni! .uM $uindi venire onsiderato, a buon diritto, appartenente al nostro sistema solare,
sebbene risulti invisibile per lungo tempo! Orbiterebbe tra due soli Iil nostro ed uno esternoJ &e ne
ostituirebbero i perigei! Quando !ibiru passa viino al nostro pianeta, porterebbe degli sompensi tellurii,
vista la sua alta poten%a gravita%ionale!
(ale a,,erma%ione non vuole essere allarmistia, tanto piG &e bisogna onsiderare la posi%ione della (erra
durante $uesti passaggi= piG si E viini e piG la possibilit< di sommovimenti naturali si aentua!
I Sumeri i insegnano &e il ,amoso 4iluvio sarebbe stato provoato dall"approssimarsi di Nibiru alla (erra e &e
la nasita di tutte le grandi ivilt< E sempre stata sandita dal metronomio lasso di tempo dei ,atidii 3!;00 anni!
Questa osserva%ione risulta partiolarmente interessante se notiamo &e tutti i popoli anti&i avrebbero appreso
i ,ondamenti della loro ultura da +divinit< elesti+!
Andrea 0arusi, rieratore dell"Istituto di Astro,isia Spa%iale del 0N5, sostiene &e l"orbita retrograda del
pianeta C i invita a omprendere &e esso non puM essere stato generato on il Sole! Quindi, Nibiru dev"essere
stato +atturato+ nel nostro sistema solare in un seondo tempo!
E, guarda aso, $uesto E proprio $uanto sostengono i +miti+ sumeriP /a, &i ,ornF alla ,iorente ivilt< sumera dei
dati astronomii osF minu%iosi da risultare anora oggi esattiK La risposta, seondo Sit&in, E stata e sar<
sempre la stessa= gli 4ei o meglio, gli Anunnaki!

.5O7ENIE
Gli oracoli sibillini sono testi apocrifi giudaico/ellenici del II secolo d. C., in cui si ampliano le profezie bibliche
dei libri dell'Apocalisse:
Un gran#e segno I##io allora #ar,. Simile proprio - a una %ro%e splen#ente ri(ulger, una stella' s(a&illan#o - e molto
lu%en#o gi* #al raggiante %ielo' e non per - bre&i giornate. Dal %ielo mani(ester, la %ro%e #ei &ittoriosi' - per la )uale
essi si battono. .err, allora il tempo - #el gran#e (esti&o sentiero #el trion(o &erso la %itt, %eleste.
Chiarissimo in queste righe il riferimento all'apparizione di un oggetto luminoso nel cielo, il cui avvicinamento
sar piuttosto lento, dal momento che per parecchi giorni sar possibile osservare questo fenomeno. !a
croce apparir "gi# dal raggiante cielo", cio$ a %ud.
!el %ielo ri%%o #i stelle tutti gli astri in pieno giorno - si mostreranno' insieme %on i #ue luminari' - nel rapi#o e#
impro&&iso pre%ipitare #el tempo .. - un/ottenebrante' #ensa notte %oprir, il #is%o - in(inito #ella Terra .. Allora una
(iumana potente #i - ar#ente (iamma (luir, #al %ielo e annienter, la - %reazione regale .. La Luna e il (ulgente Sole
in uno - si (on#ono' e tutto si (a #eserto e #esolazione. - Dal %ielo pre%ipitano nell/o%eano le stelle .. - E tutta l/aria
sar, s%ossa' si riempir, #i angeli 0U1234' - e (aranno guerra tra loro per l/intera giornata.
In questo brano vengono descritti mutamenti atmosferici di incredibile portata. Il rallentamento del moto del
nostro pianeta comporter una lunga notte nell'emisfero oscurato e un'illuminazione continua ed intensa
dall'altra parte del pianeta. In seguito lo slittamento repentino dell'asse di rotazione terrestre comporter lo
spostamento apparente di tutti i corpi celesti e si avr l'impressione che le stelle vadano ad inabissarsi
nell'oceano.
.. "&ove un tempo regnava il ghiaccio ora brucer il %ole, e gli agrumi pi# gustosi verranno raccolti sulla terra
della %anta 'adre (ussia, mentre sulle coste settentrionali dell'Africa regner il ghiaccio." )le profezie del
monaco *asilio+
.. %econdo una profezia ,di- &on Giovanni *osco )./.01.///+ .. sul futuro dell'umanit, il "peccato avr fine"
quando apparir "un sole cos2 luminoso quale non fu mai". .. "!'iride di pace" sarebbe apparsa sulla 3erra
prima che "nel mese dei fiori", cio$ maggio, la luna concluda un intero ciclo. Ci4 significa che nello stesso
mese devono esserci due pleniluni o due noviluni. Il prossimo evento di questo tipo avverr nel maggio
5667, che conter due noviluni, uno nel primo giorno del mese ed uno nel trentesimo. ..
0ON7E5/E S0IEN(I7I03E
.. 8in dal .976, quando venne scoperto :lutone, si $ cercato un decimo corpo nel %istema %olare che abbia
una massa tale da giustificare le anomalie nelle orbite di ;rano e <ettuno. .. :ersonalmente .. ritengo che in
realt il :lanet = sia gi stato scoperto ed "avvistato", sebbene la sua presenza venga tenuta )parzialmente+
nascosta. .. &a un'enciclopedia scientifica del .9/> ho scoperto che la presenza di un decimo pianeta e di
una seconda stella nel nostro sistema solare venne considerata cos2 certa che le sonde :ioneer .6 e ..
avrebbero dovuto sfruttare gli influssi gravitazionali del :lanet = e di <emesis )la stella gemella del nostro
%ole+ per essere scaraventati al di fuori del sistema solare. !e missioni iniziarono nel .9/7, proprio nell'anno
in cui il telescopio a infrarossi I(A% individu4 la presenza di un corpo molto massivo nel nostro sistema
solare. Il :ioneer .6 fu la prima sonda artificiale ad uscire dai confini del sistema solare e vaga tuttora nello
spazio? recentemente ha dato segni di vita sebbene si credesse che fosse ormai impossibile rintracciarla.
.. Il :lanet = entra nel nostro %istema %olare con eccezionale puntualit ogni 7. @0> anni circa? ,secondo-
una teoria, che trov4 diversi sostenitori tra gli anni '>6 e '/6, .. il nostro %istema %olare .. $ in realt un
%istema %tellare *inario, costituito cio$, da due stelle. !a seconda stella si sarebbe formata poco dopo il
%ole, dal quale si sarebbe successivamente allontanata? in seguito, la stella, di dimensioni comparabili a
quelle solari, si sarebbe raffreddata ed avrebbe assunto l'aspetto di una %tella <ana, difficilmente
individuabile dall'uomo perchA non emette luce nA radiazioni rilevabili. Buesta stella venne chiamata dai
primi ricercatori "<emesis" e venne posta alla distanza compresa tra . e 7 anni luce dal nostro sole, molto
pi# vicina di qualsiasi altra stella conosciuta )la pi# vicina, :roCima Centauri $ a D,50 anni luce+. :lanet =
ruoterebbe proprio attorno a questo sistema binario, il cui secondo fuoco )<emesis+ $ posto a circa >D6 ;A
dal sole, ./,>D volte la distanza :lutone1%ole. Il :lanet = passerebbe la maggior parte del suo tempo
orbitale all'esterno del nostro %istema %olare, all'interno del quale passerebbe soltanto 7 mesi, durante i
quali ci sarebbe un sensibile aumento della velocit di rivoluzione.
<el momento di intersecare il piano orbitale terrestre, il :lanet = former un triangolo con la 3erra e con il
%ole. Il triangolo avr angoli di .79E nella posizione del :lanet =, 57E nella posizione della 3erra e ./E nella
posizione del %ole. !'angolo di entrata nel piano orbitale sar di 75E.
.. !a porzione del cielo occupata dal :lanet = in questi anni $ quella interessata dalla costellazione di
Frione.
.. !'avvicinamento progressivo del :lanet = .. comporta diversi sconvolgimenti sul nostro pianeta. Gli effetti
magnetici influiscono sul nucleo ferroso del nostro pianeta che rilascia quantit enormi di energia. I risultati
sono un sensibile incremento dei terremoti profondi e dei terremoti superficiali, aumentati, questi ultimi, del
>66G nel 566. rispetto al .9>.. <on solo, la temperatura del fondo degli oceani si $ alzata sensibilmente a
partire dal .99>, e l'inverno 5666/566. verr ricordato come il pi# caldo di tutti i tempi. .. A partire dal .990 ..
la 3erra ha iniziato a rallentare il proprio moto di rotazione e.. si fermer per 7 giorni.
.. !'utilizzo dei telescopi degli osservatori astronomici gestiti da enti privati $ fuori del controllo dei governi?
per questo $ stato possibile ad alcuni astronomi europei e statunitensi verificare la presenza di un corpo
sconosciuto nella volta celeste. Il primo avvistamento di cui abbiamo conoscenza $ stato effettuato il >
8ebbraio 566. dall'osservatorio astronomico di <euchatel in %vizzera? l'oggetto si presentava come
un'ombra di colore rossastro ed aveva coordinate di Ascensione (etta 0h .@' >/" e di &eclinazione .@E 0>'
9D". Il .E Aprile, dall'osservatorio astronomico di !oHell in Arizona, %tati ;niti, $ stato individuato un oggetto
non identificato con coordinate di Ascensione (etta 0h .0' 50" e di &eclinazione .@E 07' 67". A causa della
grande distanza, l'osservatore non $ stato in grado di distinguere il colore dell'oggetto che appariva come
una macchia diffusa di colore chiaro. Circa 5 settimane pi# tardi, dal Gordon 'acmillan %outham
FbservatorI venne individuato un oggetto circondato da un'ombra rossa dalle coordinate corrispondenti a
quelle previste nella tabella di avvicinamento del decimo pianeta )approssimativamente A.(. 0h .7' /D" e
&ec. .@E D.' 9>"+. ..
.A5E5I 4EGLI ES.E5(I
.. I pianeti veri e propri, tutt'ora accertati, sono otto: 'ercurio, Jenere, la nostra 3erra, 'arte, Giove,
%aturno, ;rano e <ettuno. 3ra 'arte e Giove esiste una zona strapiena di massi e planetoidi di dimensioni
variabili, detti asteroidi? la cosa si ripete oltre <ettuno, con la fascia dei plutini, da poco scoperta, e di cui
:lutone fa parte )fonte del nome assegnato alla fascia+. :urtroppo si tratta di oggetti piccoli e lontani,
difficilmente osservabili da terra... e il telescopio spaziale ha altro da fare, per indagare su galassie lontane.
Fltre questa zona, inizia la fascia di Kuiper )in effetti si presuppone che i plutini siano i membri pi# interni di
questa fascia+, contenente molti altri asteroidi ghiacciati... e su di essa si concentrano gli sforzi per cercare
un eventuale decimo )nono, se declassiamo :lutone a semplice asteroide+ pianeta. A tutt'oggi, lo studio
delle orbite dei pianeti esterni, ha portato a formulare l'ipotesi che il decimo ospite del sistema solare non sia
un pianeta, bens2 una stella di massa molto piccola, la quale ha innescato deboli reazioni termonucleari e si
$ esaurita in fretta 1 una stella nana bruna 1 e che quindi non $ pi# molto luminosa, emettendo solo nella
banda infrarossa. !a sua massa dovrebbe essere molto pi# grande di quella di Giove )che, ricordo, da solo
fa il >6G della massa dei pianeti conosciutiL+.

0ON0L)SIONI
.! Il :lanet = .. si trover a circa . ;A di distanza dal nostro pianeta ... In quel periodo il moto di rotazione
della terra si arrester per circa 7 giorni e i poli magnetici slitteranno di 96E. <on A escluso che,
nell'avvicinarsi al %ole, il &ecimo :ianeta subisca delle modifiche alla sua orbita. Ci4 significherebbe il
ritardo della data di :erigeo prevista, che potrebbe variare anche di diversi mesi.
.. <el suo lento avvicinamento alla 3erra, il &ecimo :ianeta porter grandi cambiamenti a livello climatico, la
temperatura degli oceani s'innalzer notevolmente, aumenter il numero di alluvioni e di terremoti. Il moto ha
gi iniziato a rallentare impercettibilmente. Buando sar molto vicino alla 3erra, il &ecimo :ianeta
provocher grandissimi sconvolgimenti: maremoti e terremoti saranno all'ordine del giorno, enormi quantit
di energia verranno liberate con eruzioni vulcaniche, l'acqua dei fiumi non sar pi# potabile per la
radioattivit e tutti i prodotti agricoli non saranno pi# commestibili per lo stesso motivo. %ar inoltre
impossibile la comunicazione con apparati elettronici, funzioneranno solo apparecchi che funzionano con
onde radio. Gran parte della superficie terrestre diverr inabitabile nel giro di qualche settimana e tale
rimarr per un periodo piuttosto lungo. !o slittamento dei poli magnetici porter con se la parte superficiale
della crosta terrestre e causa dello spostamento delle placche tettoniche alcune zone oceaniche diverranno
immensi continenti e molte zone terrestri sprofonderanno.
.. &ate le dimensioni $ probabile che nel passaggio attraverso la fascia degli asteroidi tra 'arte e Giove il
pianeta catturi asteroidi e successivamente investa il nostro pianeta con una pioggia di meteoriti. :roprio per
questo gli scienziati della <A%A stanno mettendo a punto dei sistemi per deviare la traiettoria di oggetti
stellari molto grandi in rotta di collisione con la 3erra. <ell'Aprile 566. sono iniziati i test dei propulsori per le
testate nucleari 3itan 5, sono gi in fase di test dei nuovi propulsori denominati &elta IJ, di recente
costruzione. Il detonatore che dovrebbe essere usato per colpire gli asteroidi continuer ad essere testato su
corpi celesti di piccole dimensioni: la sua particolarit consiste nel posizionare il detonatore in un punto
interno e non sulla superficie dell'asteroide. :er fronteggiare i costi delle operazioni sono stati cancellati
molti progetti minori e tutti i progetti posteriori al 5667. &i recente inoltre, l'amministrazione *ush ha deciso di
finanziare i progetti della <asa nel 5665 per .D,/ miliardi di &ollari, 06/ milioni in pi# rispetto all'anno
precedente e 5/5 milioni pi# di quanto previsto dallo stesso presidente *ush.
.. !a <A%A, non molto tempo dopo l'apparizione del pianeta nei nostri cieli passer al piano di salvataggio:
far in modo di trasferire quanta pi# gente possibile a bordo della I%% )stazione spaziale internazionale+
Alpha, che A stata completata a tempo di record proprio nel 5667 e che dalle ultime notizie sar svuotata dei
suoi componenti attuali, un russo ed un americano, per cause addotte alla "carenza di viveri". Il numero
massimo di "posti" disponibile sar ampliato enormemente da dispositivi aggiuntivi gonfiabili denominati
"3ranshMab" che vengono testati fin dal .99>. Coloro che potranno alloggiare sulla stazione Alpha verranno
scelti per caratteristiche fisiche e per meriti intellettuali, non $ escluso che venga riservato qualche posto ai
capi di stato dei paesi pi# impegnati nella costruzione della stazione Alpha, (ussia e %tati ;niti in testa. I
"fortunati" verranno portati sulla stazione Alpha solo all'ultimo momento con degli space shuttle particolari
adattati allo scopo integrati da space shuttle totalmente nuovi. %i stanno progettando altri sistemi per
colonizzare lo spazio tra la 3erra e la !una per portare nello spazio un numero consistente di persone )oltre
.6.666+ ma la ricerca $ ancora in corso in diverse universit americane )tra cui :rinceton+ e non sappiamo
nulla dello stato di avanzamento del progetto. 'olte nazioni si opporranno alle scelte che verranno fatte per
mettere in salvo una fascia rappresentativa dell'umanit e quelle che stanno gi adesso portando avanti
progetti spaziali autonomi tenteranno con ogni mezzo di boicottare i lanci dalle basi %tatunitensi della <A%A
che per4 sta approntando in collaborazione con l';%A8 un sistema di difesa adeguato. Altri gruppi autonomi
di persone si stanno preparando al passaggio approntando bunNer di emergenza in luoghi ritenuti sicuri al
momento dello sconvolgimento.
.. I vertici militari e governativi di tutti gli stati della <A3F sono gi al corrente della situazione in modo da
poter fornire un adeguato supporto al piano di difesa preparato dagli %tati ;niti. %appiamo con certezza che
altri quali Cina, India e (ussia sono altrettanto informati e stanno preparando propri piani di difesa. (ussa e
Australia collaboreranno con gli %tati ;niti con mezzi tecnici ed economici. !a maggior parte della
popolazione mondiale apprender la notizia della presenza del :lanet = e del suo avvicinamento alla 3erra
solo quando i mass media inizieranno a parlarne. !e istituzioni, per non diffondere panico che creerebbe
solo confusione e rallenterebbe tutti i piani di difesa e salvataggio, faranno di tutto perchA non trapelino
informazioni finchA sar possibile. :robabilmente quando non si potr pi# nascondere nulla saranno gli
stessi capi di stato a fare annunci pubblici alla popolazione.


Immagine apparsa sul +(&e Guardian+ del 2U!0L!0L dove # palesemente visibile


Altre immagini di +amateur Astronomers+ da tutto il mondo sul soggetto=
&ttp=SS---!%etatal?!omSitalianS%eta&ome!&tm
&ttp=SS---!%etatal?!omSteamsStteam3L2!&tm

0&i E Ne&aria Sit&in
ED nato in 5ussia ed E resiuto in .alestina, dove &a lavorato ome giornalista ed editore per molti anni! Attualmente vive a Ne- 6or?!
(ra il 'TU; e il 'TT; &a sritto sette libri= +(&e(-el,t& .lanet+ I'TU; - II 4odiesimo .ianeta, oggi in edi%ione .iemme +II .ianeta degli 4ei+JO +(&e
Stair-a@ to 3eaven+ I'T80JO +(&e >ars o, Gods and /en+ I'T85JO +(&e Lost 5ealms+ I'TT0JO +Genesis 5evisited+ I'TT0J I,iguraJO +>&en (ime
*egan+ I'TT3JO +4ivine Enounters+ I'T;J!
Oannes era una divinit< assira Ipartiolare dal pala%%o reale di Sargon II ,U2'-U05 a!0!, Ira$J= seondo 5! (emple, autore, de +Il mistero di Sirio+,
orrisponderebbe al 4io pese Nommo dei 4ogon, Iantenato alieno an,ibio diseso sulla (erra nel remoto passatoJ!
La tribG a,riana dei Dogon &a onosen%e osmi&e inredibili Iome il ,atto &e la stella Sirio E di tipo multiplo, soperta reente dell"astronomiaJ
&e ,arebbero pensare ad un inontro remoto on ivilt< avan%ate non terrestri! Sit&in individua $ueste ivilt< ome provenienti da un deimo
pianeta solare &e i Sumeri &iamavano Nibiru!
Sino ad ora i ommenti espressi nei on,ronti della riera di Ne&aria Sit&in &anno viaggiato ,ra due estremi= $uello delle settiismo totale e $uello
del supporto inondi%ionato!
LA REINCARNAZIONE
''insenamento della reincarnazione è la parte pi@ importante della reliione
universale) Gsso potre++e sconvolere l'intero modo di pensare dell'umanitB
terrestre)
'e varie reincarnazioni appartenono al piano di creazione divina, ed hanno una
propria 1unzione +en precisa)$opo il trapasso l'anima, nel mondo spirituale, ottiene
una miliore percezione ed un modo di pensare pi@ veloce) I paraocchi della
prevenzione spirituale spariscono) %li interessi cam+iano, perchQ non esistono pi@ i
pro+lemi relativi al mantenimento in vita o al denaro, per esempio) %li interessi
spirituali hanno dun&ue la precedenza, ma solo in &uelle persone che ne voliono
appro1ittare)
Un'anima si reincarna pi@ volte su &uesta Aerra innanzitutto viene esaudito il
desiderio dell'individuo di tornare ad avere un corpo 1isico) #nche i suicidi
sperimentano &uesta reincarnazione per razia divina/ essi devono continuare la
vita che avevano interrotto volontariamente, e ci0 avviene di solito proprio nel luoo
in cui si erano suicidati)
'a Aerra è, per cosN dire, una classe nella scuola dell'Universo) Chi non appro1itta
dell'insenamento deve ripetere la classe, tante volte 1ino a che non ha raiunto il
rado di evoluzione necessario) ''uomo, come spirito, è passato attraverso
inimmaina+ili radi di evoluzione, 1ino a diventare un'anima) ''anima, in1atti,
consiste di alcuni corpi spirituali, che hanno tutti delle 1unzioni molto importanti)
#lcuni ricercatori della Aerra hanno tentato di dare un nome a &uesti corpi, e li
hanno cosN denominati- 5ucleo Spirituale/ Corpo Spirituale/ Corpo dell'#nima e
Perispirito) Luesti corpi hanno passato vari radi d'evoluzione in vari mondi, 1inchQ
non hanno 1ormato insieme una totalitB senza attriti)
'a reincarnazione aiune a &uesta totalitB spirituale una parte 1Nsica, per 1ormare
un unico corpo che per un certo tempo viene adoperato materialmente) Luindi, tutti
voi avete vissuto in molti mondi e sviluppato molti corpi, ma ad oni incarnazione
avete avuto a disposizione un nuovo corpo materiale) U molto importante sapere
che l'uomo deve ritornare sulla Aerra, perchQ cosN onuno di voi ha la possi+ilitB di
rimediare ai propri errori o di raccoliere i 1rutti delle sue +uone azioni) '(universo
materiale serve soltanto a rendere per1etta l'anima umana) 'a Aerra è una s1era
puri1icatrice) 'a vita terrestre non è una punizione, ma una scuola) Gssa diviene una
punizione solo per colpa dell'uomo) $io non lo vuoleS Luindi non importa &uello che
vi succede, ma importa come reaite all'evento) %razie alla sua luna esperienza e
alla pro1onda conoscenza dei radi preliminari, un(anima si accore di essere
iunta ad un alto livello evolutivo, un'anima vivente nel mondo spirituale pu0 vedere
molte delle sue vite terrestri, e &uindi riconoscere e iudicare il suo livello) Se
&uesto non 1osse possi+ile, l'anima avre++e vissuto molte vite invano/ ma ci0 non
accade mai)
PerchQ esiste il mondo materiale, se &uello spirituale è l'unico realmente
importante?
II mondo spirituale ha +isono dell'Universo 1isico come contropolo) 'a vita in un
corpo materiale dB all'anima la possi+ilitB di un'esistenza senza ricordi per un certo
periodo, cioè senza precariche psichiche) 5ella nuova vita terrestre i ricordi
dell'anima sono completamente cancellati, ed un 1anciullo ha la possi+ilitB di
percepire la propria esistenza con meravilia ed entusiasmo) %razie alle esperienze
sempre nuove, eli ha la possi+ilitB di proredire, di ioire di oni cosa, e &uesto è
molto importante) $io, nella Sua Onnipotenza, ha creato un uomo che non è un
+urattino, ma un essere dotato di li+ero ar+itrio, capace di pensare e sceliere)
Luesto è il dono pi@ rande, perchQ permette all'uomo di proredire con le sue
proprie 1orze) Se $io intervenisse punendo chi s+alia, chi travisa le Sue intenzioni,
l'uomo perdere++e la sua essenza di creatura divina e pensante)
Contro l'evoluzione umana aisce innanzitutto il 1atto che li uomini non voliono
credere alla reincarnazione) #ppena l'uomo si trova in condizione di poter credere in
&ualche cosa che li iovere++e, c'è accanto a lui un invisi+ile inviato
dell'avversario di $io che li sussurra consili malvai, ostacolando il suo iudizio)
'e persone pi@ intellienti du+itano dell(esistenza del mondo spirituale perchQ sono
pi@ inclini al du++io e allo scetticismo) #nche Cristo ci disse &ualcosa in proposito-
*5ella casa di $io ci sono molte a+itazioni, non solo +uone, ma anche cattive*) Il
luoo in cui ciascuno a+iterB dipende esclusivamente da lui stesso) $io non vuole,
comun&ue, cattivi *in&uilini* nei +uoni *appartamenti*) Luesto è evidente) Il 1atto
pi@ rave è la vostra errata concezione di $io/ persino i miliori scienziati cadono in
&uesto errore) Se si parla di $io, dovete a+ituarvi a vedere in 'ui non una persona
che tutto sa e tutto vede, ma un'immensa oranizzazione di colla+oratori, di cui 1a
parte anche l'umanitB terrestre)Se &uindi invocate $io preando, eli non ascolta la
vostra prehiera perchQ ha da assolvere compiti assai pi@ importanti)
8i sente per0 il vostro #nelo Custode, che è al vostro 1ianco per percepire oni
minimo pensiero) Gli si pone in contatto con li altri colla+oratori per decidere che
cosa si pu0 1are) Purtroppo, sovente l'avversario di $io rende impossi+ile oni
aiuto)
Inoltre, il mondo spirituale non pu0 occuparsi di pro+lemi materiali) Luesto settore
appartiene all'umanitB terrestre, che, come ho iB detto, è essa stessa una parte di
$io) 8oi certamente avrete notato che in &uesta umanitB divina si trovano deli
elementi ostili a $io, che +ramano il caos) Luesto non pu0 assolutamente cam+iare
l'oriine dell'umanitB) !olti uomini caduti sono solo stati inannati, o in1luenzati
neativamente e costretti a 1are del male) Per0 la via verso $io non è s+arrata, tutte
le anime possono trovarla) PoichQ l'uomo ritorna sulla Aerra nelle sue
reincarnazioni, oni anima ha a disposizione tutto il tempo necessario a trovare la
iusta via e a percorrerla 1ino in 1ondo) 8oi potete a++reviare la durata delle vostre
reincarnazioni, +asta solo che lo voliate) Per0, chi si comporta neativamente e
non vuole miliorare continua a reredire)
Gli verrB costretto a reincarnarsi e a cominciare la sua educazione dalla classe pi@
+assa) Purtroppo li uomini neativi sono convinti che dopo la morte non esista
nulla)
FinchQ, &uindi, non si convinceranno del contrario, ricadranno nella ruota delle
reincarnazioni) 'a vita sulla Aerra è +revissima, e vista dall'aldilB sem+ra che si sia
1atta solo una piccola scappata) Autte le vite sono come dei ruscelli e 1iumi che
corrono verso il mare dove 1inalmente si riuniranno) !alrado ci0, oni anima
rimane individuale) Se non esistesse la reincarnazione, non ci sare++e +isono del
mondo materiale) Solo con la reincarnazione l'Universo 1isico ha senso)
Cosè l(Uomo ?
8oi vi di1endete contro la mia asserzione che sulla vostra Aerra vivano deli esseri
simili all'uomo, che per0 non sono uomini) 6enchQ essi a++iano l'aspetto umano,
essendo nati da esseri umani e siano dotati di tutte le capacitB umane, essi si sono
resi colpevoli di aver cam+iato la loro natura intema in tal modo, che essi non
possono pi@ 1ar parte dell'umanitB)'e reliioni si avvicinano un po' a &uesto 1atto
&uando parlano dei demoni) !a le Chiese credono che i demoni siano esseri che
non appartenano e non siano mai appartenuti al enere umano) Io vi dico con tutta
insistenza che oni uomo è in rado di demonizzarsi) Gli pu0, tramite l'auto.
avvelenamento psichico, cam+iare talmente la sua anima da s+arazzarsi
completamente dell'essere WuomoX)
'a metamor1osi avviene internamente) Il corpo astrale 2corpo invisi+ile4 pu0
tramutarsi in un essere anelico, malrado che il corpo 1isico non partecipi a &uesto
mutamento) #llo stesso modo l'anima di un uomo pu0 diventare simile ad un
mostro senza che ci0 appaia sul corpo 1isico)
Luando le vostre reliioni parlano dell'in1erno, hanno in mente il luoo della
dannazione) 5on occorre che un uomo vena dannato da $io, eli si danna da solo
durante mYlte vite terrestri, cadendo di radino in radino, 1inchQ avrB perso
completamente la sua impronta divina) Gli perde oni leame e sem+ianza di $io)
U un avvenimento terri+ile, ma veroS
#nche un ateo converrB che ove vivano demoni non possono vivere delle anime
+elle come aneli) Per tale raione anche il rande anelo della luce 2'uci1ero Z
portatore di luce4, l'avversario di $io, ha perso completamente la sua chiara 1iura
di una volta/ eli non è pi@ un anelo, ma un essere a sQ) G' vero che ha ricevuto
l'esistenza da $io, ma &uesto è anche tutto ci0 che ha) Il suo aspetto e la sua
coscienza non sono ne di un anelo ne di un uomo/ eli è una creatura di cui non si
trova un pari in tutto il reno della 1auna)
''uomo, allo stesso modo, ha a sua disposizione l'evoluzione verso l'alto come
verso il +asso) $io ha dato all'uomo la 1acoltB di diventare un uomo dandoli tutte le
possi+ilitB ed anche la rispettiva 1iura) !a che cosa vale un +el vestito se viene
portato da un mostro? Se poteste vedere le anime di vostri consimili, non lo
riterreste possi+ile/ vi spaventereste, se vi vedeste in uno specchio spirituale)
Sulla Aerra vivono milioni di uomini, che solo visti da 1uori appartenono
all'umanitB, ma che internamente non appartenono pi@ ad essa, perchQ non
adempiono pi@ ai presupposti da $io sta+iliti) #desso capirete anche ci0 che ci
divide tanto da voi, che da alcuni millenni ci viene a mancare il coraio di prendere
diretto contatto con voi/ poichQ noi a++iamo una rande sensi+ilitB per l'uomo
interiore) 8oi avete da ridire contro i vostri 1ratelli di colore) Che cosa dovremmo
allora dire noi, che vediamo cosa siete capaci di 1are?
!alrado ci0 noi adempiamo alla nostra missione, che ci 1u a11idata dal sommo
spirito) Il compito è molto di11Ncile, &uasi impossi+ile, ma noi sappiamo che su
&uesta Aerra ci sono ancora uomini che appartenono all'umanitB) Su &uesti uomini
costruiamo i nostri proetti)
!olti uomini di &uesta Aerra o11rono un &uadro paradossale) #l di 1uori hanno
un'uni1orme vistosa ed ornata d'oro, cosparsa di insene e distintivi multicolori/ ma
l'uomo intemo o11re un 1orte contrasto con lo s1arzo esteno)
Come ho iB detto, purtroppo la vostra linua non è su11iciente per esprimermi) 8oi
sapete pure che la scimmia ha rande somilianzB con l'uomo e che, malrado ci0,
essa è lontana dall'essere un uomo/ nessuno accettere++e &uesta asserzione)
Press'a poco cosN è la metamor1osi dell'uomo) Gli ha molte cose in comune con
l'uomo vero, ed esteriormente è molto simile ad esso) Luesto anti.uomo dispone di
memoria e di coscienza/ eli imita tutto, specialmente le cose neative, e cerca di
superarle)
$o++iamo purtroppo dire di aver accertato che la popolazione di &uesta Aerra per
pi@ della metB è di anti.uomini) U molto duro dover dire ci0, per0 non ne possiamo
1are assolutamente a meno)
;i1letteteS Se sulla vostra Aerra esistono deli anti.uomini, non è da stupirsi che
&uesti WuominiX pensino ed aiscano anti.umanamente) Solo cosN si pu0 concepire
tutta &uella evoluzione errata in atto su &uesto 1unesto pianeta) Solo l'immaine
spirituale ci pu0 dare la veritB) Il cittadino semplice e l'uomo medio non ha la
minima idea di ci0 che lo circonda nel rande mondo spirituale) Gli non se ne cura
1intanto che le siarette e l'alcool lo intossicano) %iB ora siamo seriamente
preoccupati di che cosa accadrB se $io si interesserB di &uesto pianeta cosN
1ortemente da non ritenerlo pi@ atto ad essere un pianeta di puri1icazione) U lui ad
avere sempre il potere supremo su &uesta Aerra, e non li uomini politici, ne i
randi uomini di Stato che si immainano di aver in mano la decisione sulla morte e
la vita di tutta l'umanitB) 'a loica di $io non ammetterB che la sorte di pi@ di tre
miliardi di uomini, non importa se uomini o anti.uomini, dipenda solo dai capricci e
dalla razia di una cricca corrotta) Ci0 che è accaduto a Sodoma e %omorra pu0
venir ripetuto in modo superlativo) 5on ci manca a11atto la possi+ilitB di 1arlo) #l
nulla servire++ero tutti i vostri razzi atomici) 5oi disponiamo di +en altri mezzi)
8i sono tra di voi deli uomini, il cui pensare ed aire è inconcepi+ile per oni uomo
normale) Gssi stanno innanzi ai iudici ed ali psichiatri, i &uali non sanno che cosa
ne de++ano 1are) %li anti.uomini ammazzano in modo +estiale) 8i appartenono
anche i delin&uenti contro la moralitB) %li im+astarditi appartenono anche a &uesti
anti.uomini che da sQ hanno mutato la loro umanitB) #ltri anti.uomini sono iudicati
dai tri+unali solo &uando il overno che li proteeva è decaduto) Chi di voi non
vuol credere che esistano veramente deli anti.uomini non ha idea di &uello che
succedeva nei campi di concentramento) Ci piacere++e molto intervenire per 1inirla
una volta per sempre con tutti li orrori del vostro pianeta, ma noi non possiamo
intraprendere nulla di nostra volontB, perchQ serviamo un potere superiore a cui
do++iamo u++idienza) Un iorno potrB accadere lo stesso di &uanto è accaduto a
Sodoma e %omorra) 'a 1orza di antiravitazione di cui disponiamo è la pi@ 1orte
arma che esiste)5oi possiamo produrre una inimmaina+ile pressione nell'aria)
#++iamo diviso immense &uantitB d'ac&ua) Luando li G+rei vollero passare il
%iordano, noi sollevammo le ac&ue in modo da non permettere loro di scorrere
verso la valleM
%iosuè =, 1>.16- WG &uando &uelli che portavano l'#rca arrivarono al %iordano e
misero i loro piedi nell'ac&ua 2il %iordano era pieno durante tutto il tempo del
raccolto4, l'ac&ua che veniva i@ si ammucchi0 tutta lontano dalla cittB di #dam, che
è alleata di Sarthan/ e l'ac&ua che correva verso il mare dell'#ra+ia, il !ar !orto,
diminuN e si disperse) Luindi il popolo pass0 all'altro lato, di 1ronte a %ericoX)
5oi causammo &uesto 1enomeno, che per0 non è un miracolo se si conosce +ene la
causa) ''ateo, che ritiene di essere un saio, trova di solito da ridire contro i
miracoli della 6i++ia) 8oi vedete &uindi come l'uomo si pu0 1ortemente inannare,
se non riesce a svelare il sereto dei miracoli) 5oi ammettiamo che non si tratti di
miracoli 1atti da $io, ma, malrado ci0, ne è lui l'autore, avendone a11idato il compito
ai nostri avi)
5oi ve ne diamo ora una spieazione razionale che a++raccia, allo stesso tempo, la
parte meta1isica) !olti dei miracoli della 6i++ia possono venir spieati in un modo
razionale, cioè lasciando tutto nel &uadro delle cose naturali) 6enchQ i nostri avi
a++iano eseuito &uesti miracoli con l'aiuto di una rande tecnica, essi sono lo
stesso una prova dell'esistenza di $io) Un miracolo di $io rimane tale anche se è
stato eseuito con l'aiuto di uomini, ma in &uesto caso per0 non si trattava di
uomini della Aerra, ma di uomini che stanno molto pi@ vicino a $io di &uelli della
Aerra)
Autto &uello che noi 1acciamo &ui, sia che voliamo, atterriamo, radiora1iamo, sia
che prendiamo contatto con voi, le nostre azioni appartenono al campo della 1ede
in $io) 'a nostra missione consiste nel dare un sicuro 1ondamento alla 1ede in $io
all'umanitB di &uesta Aerra e di portarla sulla via iusta) I nostri avi hanno
appoiato in tutti i modi il miracolo della venuta di Cristo) Gssi prestarono la loro
opera alla sua nascita ed anche alla sua morte) Aerremoti, uraani, trom+e d'aria,
luce splendente ed anche completa oscuritB, tutto &uesto va attri+uito ai Santini
2GHtraterrestri molto evoluti4)
$io vuole che le sue rivelazioni ali uomini venano date da uomini) Per &uesta
raione siamo nella missione, come lo era anche il messia Cristo) Chi ne è adatto
opera da mediatore 1ra l'umanitB e $io) %li avvenimenti superiori appartenono alle
rivelazioni di $io)
Persino li spiriti 1anno parte della rivelazione divina) PoichQ anche noi 1acciamo
parte deli avvenimenti superiori, anche la nostra venuta è una rivelazione)
Purtroppo a++iamo dovuto constatare che su &uesta Aerra l'opinione dominante è
sorretta contro li avvenimenti superiori) Presso di voi la veritB non ode ne di
stima, ne di protezione) Per &uesta raione essa viene sopra11atta dalla menzona)
#nche nei competenti circoli accademici sono tutti d'accordo nel neare oni
avvenimento superiore e di renderlo vano con de1inizioni che di11icilmente
convincono) 5oi possiamo anche cancellare la parola W1edeX, ma la veritB non ha
nulla a che 1are con la 1ede cieca)
Chi indaa nel campo di $io arriva ad un sapere o+iettivo, che è molto al di sopra di
oni 1ede) Una reliione che si appoia solo sulla 1ede sarB sempre solo un
tentativo di proresso di natura emotiva) 8eramente atto per il proresso è l'uomo
della Aerra &uando si +asa su una conoscenza o+iettiva, non &uando si a11ida ad
una 1ede discuti+ile, cieca) 5oi ci premuriamo molto per 1arvi avere una conoscenza
o+iettiva, ma noi non possiamo intraprendere nulla che porti ad in1luenzare la
vostra li+era volontB) %iB un 1enomeno straordinario è un avvenimento che pu0
in1luire sulla li+era evoluzione del vostro spirito)
parte 1

Alcune "lampadine" nel tempio di Hathor a Dendera (Egitto), con cavi a treccia
collegati a quello che potrebbe essere un interruttore o un generatore. Il
serpente all'interno rappresenta il ilamento della "lampadina".

A pochi metri dalle lampadine, sempre nel tempio di Hathor a Dendera (Egitto),
sono raigurati questi quattro oggetti. !ono collegati da cavi a treccia ad un
altro oggetto, ed assomigliano molto a batterie o accumulatori di elettricit". #ra
due di questi oggetti, all'interno di una sera, $ raigurata quella che sembra
essere una scarica elettrica.

%a porta con maniglie di rame scoperta da &udol 'antenbrin(, otograata da
una sonda roboti))ata (*+*A*# ,). Essa ostruisce il condotto sud che parte
dalla camera della regina, nella piramide di -heope. E' stata recentemente
orata, e dietro si cela a poca distan)a una parete, che alcuni pensano possa
trattarsi del retro di un'altra porta. Anche nel condotto nord della camera della
regina $ stata scoperta una porta simile. +er quale motivo sono state costruite.
+er saperne di pi/0 111.cheops.org

2artello incluso in un blocco di arenaria, scoperto a 3ingoodie, 24Inield nel
5677 dal isico David 8re1ster. %'arenaria, datata dal dottor A. 9. 2ed del
-entro &icerche 'eologiche 8ritannico, risale ad un periodo compreso tra i :;<
e i 7;< milioni di anni.

!ere metalliche provenienti da 3ler(sdorp (!ud Arica), una presenta tre
scanalature parallele attorno al suo equatore. %e sere urono rinvenuta
insieme a molte altre in un deposito minerale del +recambriano, datato ,,6
miliardi di anni. Alcune hanno un guscio sottile circa ; millimetri e me))o e,
quando vengono rotte, le cavit" sono riempite con uno strano materiale
spugnoso che si disintegra a contatto con l'aria polveri))andosi. A quanto
rierisce &oel 2ar= (curatore del museo !outh Arican 3ler(sdorp), la sera in
esposi)ione ruota per conto suo, chiusa in una vetrina da esposi)ione, sen)a
vibra)ioni esterne.
+er saperne di pi/0 nersp.nerdc.ul.edu>?ghi>spheres.html

Il "geode di -oso", un antico geode (una cavit" di roccia con pareti rivestite di
cristalli) ritrovato nei pressi di @lancha (-aliornia) nel cui interno $ stato
trovato questo oggetto di metallo e porcellana. Aella igura A vediamo il geode
se)ionato in due, in 8 le due met" del geode viste dall'interno. %a igura - $ una
radiograia rontale dell'oggetto0 vi appare una struttura metallica inusitata per
un oggetto di remotissima data)ione (le conchiglie ossili sulla sua supericie
hanno oltre me))o milione di anniB). In D, due immagini della struttura di
metallo che appare all'interno del geode di -oso in radiograia laterale.
+er saperne di pi/0 111.epr.t)o.com>html>spar(Cplug.html
111.es(imo.com>?pierres>coso>cosoprevie1.html

!truttura sommersa al largo dell'isola di Donaguni ('iappone) a circa ,E metri
di proondit", di evidente natura artiicialeF misura 56< metri di larghe))a per
,G metri di alte))a ed ha un'et" stimata di 6<<< anni.
+er saperne di pi/0 http0>>111.eagleHnet.org>phi(ent>Iapan>Iapan.html

%e mura di !acsahuaman in +er/, che in un certo modo assomigliano alle
costru)ioni sommerse di 8imini. Esse costituiscono un mistero archeologico
perch$ risalgono ad un'epoca antichissima e perch$ le pietre sono sistemate in
modo tale da sembrare use insieme. Aon si riesce a spiegare come pietre tanto
grandi, con angoli interni ed esterni cosJ strani, siano state trasportate, tagliate
e misurate, e disposte con scopi precisi ma anche in modo irregolare da popoli
preistorici, sui quali persino gli Inca non possiedono documenta)ioni.

Alcune delle linee nei pressi di Aa)ca (+er/). %e linee al centro della oto
proseguono parallelamente per chilometri nonostante incontrino monti e valli
sul loro tragitto. -hi ha potuto tracciarle e a che scopo.

'erogliici nel tempio di Ab4dos (Egitto) che ricordano un elicottero, un carro
armato, un aerocargo e un aliante(.). Erano nascosti sotto altri gerogliici, che si
sono staccati dalla parete.

-onchiglia lavorata con volto umano rudimentale, eppure riconoscibile, inciso
sulla supericie esterna. Da quanto riportato nel 5665 dal geologo H. !topes al
8ritish Association or the Advancement o !cience questa conchiglia della
orma)ione &ed -rag, in Inghilterra, del +liocene, risale ad oltre due milioni di
anni.

*na orma)ione circolare di pietre con un diametro di circa :< metri
otograata dalla spedi)ione 3lein sul ondo del %och Aess.

'erogliici (oltre ,E<) scoperti nel Aational +ar( orest o the Hunter Kalle4,
5<< (m a nord di !4dne4 (Australia), gi" conosciuti nei primi anni del 5L<<.
!ono gerogliici arcaici egi)iani e tra di essi vi $ l'inconondibile immagine di
Anubi, antico dio egi)iano giudice dei morti. 'li Egi)i avevano raggiunto
l'Australia.
+er saperne di pi/0 http0>>111.o)email.com.au>?classblu>eg4pt>article.htm

*na otograia degli anni G< che raigura il mostro di %ochness.

*no dei crani provenienti da Ica (+er/) e 2erida (2essico). E' equivalente al tipo
moderno di cranio, ma con parecchi attori uori propor)ione. %e cavit" oculari
sono grandi circa il 5EM in pi/ rispetto ad un cranio di uomo moderno, ma la
cosa pi/ signiicativa $ la capacit" cranica, che varia da un minimo di ,;<< ad
un massimo di :,<< cm cubi (la nostra attuale capacit" cranica $ di circa 57E<
cm cubiB).
+er saperne di pi/0
Anomalies N Enigmas Oorum %ibrar4
http0>>111.enigmas.org>ae>lib>archeo>as(ulls.shtml

Il presunto apparecchio ad elica inciso a monte Alb"n e attribuito ai avolosi
@lmechi.

@ggetto d'oro proveniente da una tomba precolombiana che, nonostante la
presunta et" di 56<< anni, rappresenta in maniera evidente un modello in scala
di un aeroplano con ali a delta, sede per il motore, cabina, parabre))a, coda con
lap ed elevatori. E' solo uno dei tanti ritrovamenti simili in !udamerica.

%a mappa 8uache, del 5G:G, copiata da antiche mappe greche. 2ostra
l'Antartide priva di ghiacci. !e oggi il ghiacchio non ricoprisse l'Antartide, i
mari di &oss e di 9eddell si unirebbero in un gigantesco stretto, che
dividerebbe l'Antartide in due masse di terra, un atto che nei tempi moderni
u stabilito solo nell'Anno 'eoisico del 5L;6.

*na delle migliaia di pietre che sono state trovate e che si continuano a trovare
nel deserto di Ica, in +er/, vecchie di migliaia di anni. Il dottor Pavier -abrera
ne ha pa)ientemente raccolte e catalogate qualche migliaio nel suo museo. I
soggetti rappresentati in questa pietra stanno compiendo un trapianto di cuore.
!u molte pietre vi sono raigura)ioni del tutto estranee alla cultura locale, tra
cui varie specie di dinosauri, mentre vengono cacciati dagli uomini.

@ggetti inusuali, per lo pi/ a orma di spirale, trovati negli anni 5LL5H5LL: sul
piccolo iume Aarada, sul versante est dei monti *rali (&ussia). %e loro
dimensioni variano da un massimo di : cm (5., in.) ino ad un incredibile <.<<:
mm, circa 5>5<.<<< di polliceB I pi/ grandi sono atti di rame, mentre quelli
piccoli e molto piccoli sono di tungsteno e molibdeno, metalli rari. 2isure
esatte di questi oggetti spesso microscopici hanno mostrato che le dimensioni
delle spirali sono nel cosiddetto &apporto Aureo. #utti i test eseguiti per datare
questi oggetti danno loro un'et" tra ,<.<<< e :56.<<< anni, a seconda della
proondit" e della situa)ione del sito.
+er saperne di pi/0
http0>>home.ireplug.net>?rshand>streams>science>russcre1.html

Oemore di #o=odonte che presenta una punta di lancia o di reccia incastrata
nell'osso. E' stato scoperto in una orma)ione del +liocene in Argentina.

2ummia ritrovata nel 5L:, ai piedi delle +edro 2ountains, ;< miglia a sudH
ovest di -asper, 94oming (*!A). %a mummia era di colore bron)o scuro, molto
raggrin)ita e non pi/ alta (stima da viva) di :E cm (57 pollici)B !ottoposta ai
raggi Q, si stabilJ che la creatura in vita pesava circa E,E 3g, che era di sesso
maschile, che aveva una dentatura completa e che al momento della morte la
sua et" doveva essere di circa ;E anni. Il peso della mummia era di soli :E< gr,
la sua ronte bassissima, il naso schiacciato con narici ampie e dilatate, la
bocca larghissima e munita di labbra sottili. %a mummia $ molto pi/ piccola di
ogni tipo umano inora conosciuto. Alcuni abitanti del posto suggerirono agli
studiosi che l'uomo era soltanto un membro di una ra))a di piccoli esseri che
un tempo aveva popolato la regione.
+er saperne di pi/0
http0>>111.pometia.it>misteria>'li'nomi.htm
http0>>111.geocities.com>#he#ropics>%agoon>5:7E>pedro.html
http0>>augustachronicle.com>stories><55GLL>eaClo4d.shtml

Enorme blocco di pietra squadrato vicino alla citt" di 8aalbe(, in %ibano,
abbandonato nella cava di pietra da cui $ stato estratto migliaia di anni a.
+esante circa 5<E< tonnellate e lungo ,, metri, il "2onolito" (viene chiamato
cosJ) $ il pi/ grande blocco di pietra mai tagliato sulla accia della terra. -hi ha
potuto muoverlo e come.
+er saperne di pi/0 http0>>111.tmeg.com>artiacts>baalbe(>baalbe(.htm


KAI A%%A +A&#E ,
(orna al menu prinipale
parte 2

&uote in bron)o peruviane, descritte dal proessor &aael %arco Ho4le nella sua
opera "+er/", che assomigliano molto a moderni ingranaggi.

Il amoso "astronauta di 3iev"0 $ l'unica statuetta europea sinora rinvenuta che
mostri tratti "spa)iali" cosJ evidenti.

Due statuette giapponesi preistoriche0 rappresentano creature vestite di
speciali scaandri e con grandi elmi collegati allo scaandro da una specie di
collare a bulloni. *no dei "caschi" (quello a sinistra) $ dotato di enormi occhiali,
come quelli polari che diendono gli occhi dalla luce.

-olossale statua di pietra calcarea erosa dall'acqua nelle -averne %ult/n, nello
Ducatan (2essico), oggi a parecchie centinaia di metri sotto il livello del mare.
Rueste enormi grotte, ancora non completamente esplorate, contengono statue
titaniche di et" antichissima che non hanno alcun rapporto con gli schemi
culturali delle altre civilt" indoamericane. %a auna oceanica incastrata ra le
pieghe di queste statue indica che esse, scolpite sopra l'acqua, rimasero
sommerse per un notevole periodo di tempo, e orse risalirono verso la
supericie quando i 8ahama 8an(s e altre isole dell'Atlantico sproondarono
sotto il livello del mare.

Dipinto di Oilippo %ippi, "%a 2adonna e san 'iovannino", risalente al QK secolo
e conservato nel +ala))o Kecchio, a Oiren)e. %a sagoma scura ovoidale ritratta
in alto a destra sembra rappresentare un oggetto reale in movimento, dato che
viene osservato con atten)ione da due igure sullo sondo, un uomo e un cane.
Aon essendo associabile ad alcuna iconograia sacra $ legittimo avan)are
l'ipotesi che l'autore abbia voluto includere nel suo quadro una testimonian)a
di quei enomeni "uologici" ante litteram che si veriicavano nel 2edioevo e
durante l'epoca romana con le stesse orme caratteristiche di quelli osservati
nel nostro secolo.
+er saperne di pi/0
http0>>homepage.ntl1orld.com>m.hurle4>inde=.html

Ruesta otograia mostra quello che rimane del meccanismo di Anti(4thera (a
destra lo schema tecnico). Ou ritrovato nel 5L<< al largo delle coste di
Anti(4thera, vicino all'isola di -reta ('recia) e risale al primo secolo d.-. circa.
Ruesto meccanismo di bron)o $ un ritrovamento ecce)ionale, $ inatti la prova
che gli antichi avevano delle conoscen)e molto pi/ avan)ate di quello che
pensiamo. %a particolarit" di questo calcolatore astronomico $ la presen)a al
suo interno di un "dieren)iale".
+er saperne di pi/0
http0>>111.math.utsa.edu>ec)>a(.html
http0>>ccat.sas.upenn.edu>rrice>usnaCpap.html
http0>>111.grandHillusions.com>anti(4th.htm

'igante ossili))ato che venne scoperto nel 56LE da 2r. D4er nel corso di
attivit" minerarie nella -ontea di Antrim, in Irlanda. Aella oto (pubblicata dalla
rivista britannica "!trand") viene messo a conronto con un vagone erroviario.
%e misure principali erano0 alte))a complessiva :,G< metri, circoneren)a
toracica 5,LG metri, lunghe))a delle braccia 5,:G metri, peso ,<E< 3g. Il piede
destro presentava sei dita. Del gigante e dei suoi proprietari, dopo diverse
dispute legali per determinarne la propriet", non se ne $ saputo pi/ nulla.

%a base di questa terra))a a 8aalbe( (%ibano) misura circa 7;E<<< metri
quadrati. #re pietre colossali, conosciute con il nome di "#rilithon", sono le pi/
grandi tra i molti megaliti visibili che costituiscono le mura della terra))a.
2isurano oltre 56,, metri in lunghe))a, con larghe))e tra i :,; m e i 7,, m
(notare i due uomini al centro). !ulla piattaorma ci sono ancora molte rovine
romane, ma il sito $ molto pi/ vecchio dell'impero romano. +ersino i !umeri
dicevano che il sito era antico. @ggi non abbiamo idea di chi l'abbia costruito, e
non sappiamo neanche come, quando e perch$ sia stato ediicato. E,
sortunatamente, la nostra comunit" scientiica continua a ignorare 8aalbe(.

@ggetto recentemente trovato tra vecchie colle)ioni di ossili sull'isola di A=el
Heiberg nell'Artico canadese, molto al di sopra del circolo antartico. !embra
essere un "dito umano ossili))ato", non dissimile da quelli precedentemente
trovati in strati del -retaceo in #e=as dal Dr. -arl 8augh del 2useo delle
#estimonian)e del -retaceo. %'et" di questo nuovo ossile $ stimata tra circa
5<< e 55< milioni di anni a, anche dall'era geologica che gli evolu)ionisti
chiamano "+eriodo -retaceo". Il reperto $ conosciuto con il nome "D2L:H<6:".
%a vista laterale ai raggi Q mostra aree scure che sono interpretate come le
parti interne delle ossa e del midollo. Rueste aree hanno minore densit" delle
pietre circostanti, e quindi sono pi/ acilmente attraversate dai raggi Q,
causando lo scurirsi dell'immagine.

*na delle pi/ amose pietre abbandonate0 l'@belisco non Oinito, di dimensione
pi/ che doppia rispetto a qualunque altro obelisco mai innal)ato.
Apparentemente i cavatori abbandonarono l'obelisco quando apparvero delle
spaccature sui suoi lati. %a maggior parte del granito rosso usato per i templi
antichi e i colossi proveniva dalle cave dell'area di As1an (E<< miglia a sud del
-airo). %'@belisco non Oinito giace ancora dove venne scoperta una venatura
mentre veniva estratto dalla roccia. !arebbe misurato :;,E metri (5,< piedi) e
avrebbe pesato oltre 55E< tonnellate una volta inito.

2ano ossile umana ritrovata a 8ogot" (-olombia), appartenente alla colle)ione
'utierre). %a roccia che la contiene ha un'et" di 5<<H5:< milioni di anni.

*n ritrovamento degli scien)iati del 8ash(ir $ in contrasto con le tradi)ionali
no)ioni sulla storia dell'uomo0 una lastra di pietra dell'et" di 5,< milioni di anni
ricoperta con la mappa in rilievo della regione degli *rali. !embra impossibile.
'li scien)iati della 8ash(ir !tate *niversit4 hanno trovato prove inconutabili
dell'esisten)a di un'antica civilt" altamente sviluppata. Il problema $ dato da
una grande lastra ritrovata nel 5LLL, con la raigura)ione della regione creata
con una tecnologia sconosciuta. Ruesta $ una vera mappa in rilievo. @ggi
l'esercito ha mappe molto simili. %a mappa contiene opere di ingegneria civile0
un sistema di canali della lunghe))a di circa 5,<<< (m, chiuse, potenti dighe.
Aon lontano dai canali, ci sono territori a orma di diamante, la cui un)ione $
sconosciuta. %a mappa contiene anche alcune iscri)ioni. E anche parecchie. In
un primo momento gli scien)iati pensarono che ossero in cinese antico. 2a
poi risultS che le iscri)ioni erano in un linguaggio gerogliicoHsillabico di
origine sconosciuta. 'li scien)iati non sono mai riusciti a leggerle...
+er saperne di pi/0
http0>>english.pravda.ru>main>,<<,><7>:<>,657L.html
http0>>anomalia.narod.ru>photo>5<6.htm
http0>>111.itogi.ru>paper,<<,.ns>Article>ItogiC,<<,C<7C<5C5<C<,:G.html
http0>>english.pravda.ru>chuvirovCphoto.html

Ael 5L7E 9aldemar Pulsrud, un immigrato tedesco nonchT esperto archeologo,
scoprJ delle statuette di argilla, sepolte ai piedi del monte El #oro, nelle
vicinan)e di Acambaro, presso 'uanaIuato, in 2essico. Kicino a El #oro e
dall'altra parte della cittadina, presso il monte -hivo, urono scoperte oltre
::.<<< igurine in ceramica. 2anuatti simili trovati in )ona urono associati
alla cultura preHclassica di -hupicuaro (dall'6<< a.-. al ,<< d.-.). %e statuette
sono perette rappresenta)ioni di varie specie di dinosauri, che si ritiene siano
scomparsi da circa ;E milioni di anni.
+er saperne di pi/0 http0>>111.ne=usitalia.com>acambaro.htm

Alcune antichissime mura otograate in Auova Uelanda da Pohn -oleman,
composte da grandi massi di granito perettamente incastrati, che misurano
ino a un metro e me))o. %a civilt" che le ha costruite $ sconosciuta.

*na delle tre caverne ai piedi del monte 8aigong, che si trova nel cuore del
Raidam 8asin, provincia di Ringhai, -ina. Due di esse sono crollate e sono
inaccessibili. Ruella centrale $ la pi/ grande, con il soitto che si trova a due
metri dal pavimento e che raggiunge gli otto metri nel punto pi/ alto. %a
caverna $ proonda circa sei metri, un po' come una grotta scavata da esseri
umani, che contiene all'interno pura sabbia e roccia. Ruello che $ sorprendente
$ che dentro c'$ un me))o tubo di 7< centimetri di diametro che pende dall'alto
ino all'estremit" pi/ interna della caverna. *n altro tubo dello stesso diametro
penetra nel terreno e di esso $ visibile solo l'estremit" superiore. All'ingresso
della grotta c'$ una do))ina di tubi con diametri tra i 5< e i 7< centimetri che
penetrano dritti nel monte, mostrando un'alta tecnica di issaggio. A circa 6<
metri dalla caverna c'$ il luccicante lago di #oson, sulla cui spiaggia 7< metri
pi/ in l" si possono trovare molti tubi di erro disseminati sulla sabbia e sulle
rocce. !ono disposti in dire)ione estHovest con un diametro tra i , e i 7,E
centimetri. Hanno molte strane orme e il pi/ sottile $ come uno stu))icadenti,
ma non bloccato all'interno dopo anni di movimento della sabbia. +i/ strano $
il atto che ci sono dei tubi anche nel lago, alcuni che uoriescono dalla
supericie dell'acqua ed altri che giacciono al di sotto, che hanno orme e
spessore simili a quelli sulla spiaggia. %'alto contenuto di biossido di silicio e di
ossido di calcio $ il risultato di una lunga intera)ione tra il erro e la sabbia, ciS
signiica che i tubi sono molto antichi. !ono conosciuti dalla gente del posto
come "i relitti degli e=traterrestri".
+er saperne di pi/0
http0>>english.people.com.cn>,<<,<;>,E>eng,<<,<;,ECL6E:<.shtml
http0>>ne1s.=inhuanet.com>english>,<<,H<;>5L>contentC77655:.htm

"-rop circle" comparso nella attoria di -rab1ood, vicino a 9inchester,
Hampshire il 5E agosto ,<<,. 2isura circa 5<< metri di lunghe))a. Ki compare
quello che sembra essere il volto di un alieno, accompagnato da un disco con
un messaggio. Il messaggio dice0 "Diida dei portatori di OA%!I regali N le loro
+&@2E!!E A@A 2AA#EA*#E. 2olto D@%@&E ma ancora tempo. EE%&IP*E. -'$
del 8*@A@ l" uori. @pponiamo il tradimento. -anale IA -HI*!*&A (suono di
campana)..."
+er saperne di pi/0
http0>>111.cropcircleconnector.com>,<<,>-rab1ood>crab1ood,<<,a.html
http0>>earthiles.com>ne1s>ne1s.cm.IDV:65Ncategor4VEnvironment

Ael 56GG, 2r P.H. Aeale della 2onte)uma #unnel -ompan4 stava scavando un
tunnel sotto una colata di lava di E< milioni di anni nella #able 2ountain in
-aliornia quando trovS molte punte di recce ed un mortaio con pestello. %e
punte di reccia erano lunghe circa :< cm, ed il mortaio di pietra aveva un
diametro di circa 5< centimetri.

+arecchi teschi umani con corna sporgenti vennero scoperti in un tumulo
unerario a !a4re, 8radord -ount4, +enns4lvania, negli anni 566<. Ad
ecce)ione delle proie)ioni ossee dislocate circa due pollici sopra alle
sopracciglia, gli uomini a cui appartenevano questi scheletri erano
anatomicamente normali, sebbene vennero considerati giganti perchT alti oltre
,5: cm. !i ritenne che la sepoltura avvenne circa nel 5,<< d-. Il ritrovamento
venne eettuato dallo storico dello stato della +enns4lvania e dignitario della
-hiesa +resbieriana (Dott. '.+. Donehoo) e da due proessori, A.8. !(inner,
dell'American Investigating 2useum, e 9.3. 2orehead, della +hillips Academ4,
Andover, 2assachusetts. Da allora le prove di questa scoperta sono scomparse.

2isteriosa roccia magnetica a !illustani (+er/). !u questa roccia $ incisa una
spirale, se davanti a questa si a muovere in senso circolare una bussola, l'ago
ini)ia a ruotare su se stesso. +robabilmente questo $ dovuto a materiale
magnetico contenuto nella roccia, ma come acevano a saperlo gli antichi Inca
che hanno tracciato il disegno.
!egni simili a impronte di dita su una roccia ad Abu 'hurab, in Egitto (vicino a
!aqqara). %e quattro dita sembrano appartenere ad un'enorme mano di un
gigante. W orse una prova di come gli antichi Egi)i ossero in grado di
sciogliere e plasmare la roccia.

Presentiamo qui una rassegna delle anomalie connesse al fenomeno dei crop circles
(o cerchi nel grano), a cui la scienza ufficiale non sa dare una spiegazione.
STORIA: I cerchi nel grano risalgono almeno al 1920, se non prima (i
resoconti più antichi rinenuti sinora risalgono al 1!90).
DISTRIBUZIONE: "ssi appaiono in tutto il mondo (ad es. nel 199# in $%&,
&ustralia, 'rasile, (anada, (roazia, )epu**lica (eca,
+animarca, ,inlandia, -ermania, .landa, 'elgio,
Inghilterra).
ESECUTORI - NON-
UMANI/SUPER-
UMANI?
&lcuni cerchi sono apparsi in un campo circondato da
telecamere ad infrarossi e rileatori di moimento/ non 0
stata rileata alcuna attiit1 umana.
TESTIMONI
OCULARI/ACUSTICI:
&lmeno una dozzina di persone ha testimoniato di aer
isto formazioni createsi daanti ai loro occhi. In un caso 2
3iien 4 -ar5 6omlinson 2 questo eento 0 stato
accompagnato da un rumore estremamente forte tipo 7flauti
di Pan7, che ha addirittura perforato i timpani di 3iien.
VISIBILI
CAMBIAMENTI
NODALI:
I nodi sugli steli delle piante delle formazioni mostrano
spesso una elongazione o un accrescimento nodale ben oltre
cause naturali spiega*ili, come il fototropismo o il
geotropismo negatio. & olte, sono eidenti larghi *uchi o
8cait1 di espulsione9, doe l:umidit1 li ha fatti scoppiare.
ALTERAZIONI
CELLULARI:
.ltre il 90; dei campioni studiati ogni anno proenienti
dalle formazioni mostrano microscopici *uchi nelle cellule
nodali, che indicano una ampata di calore di un
microsecondo.
ANNERIMENTO DA
CARBONE:
&lcune piante nelle formazioni sono state ritroate ricoperte
da un sottile strato di car*one.
CAMBIAMENTI
NELLA
GERMINAZIONE:
I semi proenienti da una formazione mostrano marcate
differenze nella germinazione rispetto ai campioni di
controllo. <a elocit1 di germinazione a olte 0 molto
aumentata, oppure lenta e inconsistente, o addirittura il
seme si rifiuta del tutto di germogliare.
STELI SUL
PERIMETRO:
&lcuni steli, che si troano al di l1 degli steli del perimetro,
engono attratti nella corrente = questo non succede quando
la formazione iene creata con taole o rulli.
SELETTIVITA' DELLE
COLTURE:
": stato osserato in molte occasioni che particolari steli di
un:altra coltura, o a olte di altre piante, come i cardi,
rimangono in piedi, mentre il frumento giace piatto.
STELI RICURVI DI
COLZA:
<e prime formazioni inglesi si troano spesso nella colza da
olio, nella quale gli steli engono troati ricuri. >uesto 0
un effetto impossi*ile da falsificare, dal momento che gli
steli della colza sono molto fragili. &lcuni campioni
preleati dalle formazioni continuano a piegarsi fino a
formare una spira di ?@0 gradi.
RAPPORTI AZOTO /
NITRATO:
Ael 199!, l:&gricultural +eelopment and &disor5 %erice
riscontrB un aumento dei rapporti azoto C nitrato all:interno
di alcune formazioni, ma il dipartimento &+&% che fece i
test enne immediatamente messo a tacere. +a allora questa
ricerca 0 stata ripresa da Dim <5ons, che nel 199E affermB che
di nuoo i risultati indicaano un aumento, e che sare**ero
stati presto pu**licati. (Aon li ho ancora troati).
DILATAZIONE
TEMPORALE:
%ono stati solti 2 gruppi separati di esperimenti che
dimostrano che gli orologi posti all:interno delle formazioni
perdono o guadagnano tempo in confronto a quelli posti
all:esterno.
ANOMALIE
MAGNETICHE:
.i possono riscontrare effetti magnetici in alcune formazioni
mediante una *ussola, che puB deiare di ari gradi rispetto
al ero nord. %e si trascina una calamita attorno alla
formazione, si troano a olte particelle di ferro attaccate ad
essa. %ono anche state troate, in un campione scomposto
mediante centrifuga, particelle parzialmente fuse di
magnetite meteorica.
GUASTI
ELETTROMECCANICI:
": stato notato che molti dispositii elettronici si guastano
all:interno delle formazioni, incluse telecamere,
strumentazione teleisia, *atterie e registratori a nastro.
%pesso fuzionano perfettamente a un passo dalla
formazione. Folte troupe teleisie hanno raccolto pesanti
interferenze. I telefoni cellulari, se le *atterie funzionano,
spesso non trasmettono o riceono se sono all:interno della
formazione. &nche le mietitrici com*inate si sono guastate
parecchie olte mentre mieteano le formazioni.
ANOMALIE
FOTOGRAFICHE:
%i sono aute molte anomalie fotografiche nelle formazioni,
ma quella più inspiega*ile mostra un effetto fantasma in
una parte dell:immagine/ le persone fotografate all:interno di
una formazione sono registrate in due immagini, ma in
quella fantasma le loro posizioni relatie sono cam*iateG
SCOMPIGLIO
MESTRUALE:
alcune formazioni hanno causato uno scom*ussolamento
del ciclo mestruale femminile, e in alcuni casi, persino
sanguinamento post=menopausa dopo una isita ad una
formazione.
EFFETTI ENDOCRINI: <uc5 Pringle ha annunciato i risultati di un test nel quale i
lielli di melatonina in 2 soggetti si sono innalzati
significatiamente dopo aer isitato una formazione. <a
melatonina 0 prodotta nella ghiandola pineale, ed ha molti
effetti, che includono la produzione da parte della ghiandola
pituitaria, e quindi dell:ippotalamo, queste ultime 2 a turno,
che ini*iscono la produzione dell:ormone delle gonadi.
>uesto potre**e spiegare gli effetti mestruali. <a melatonina
puB causare anche euforia e sonno )"F 2 lo stato di sogno
che corrisponde ad attiit1 theta nel cerello. (i puB anche
essere una connessione con le anomalie magnetiche, dal
momento che %erena )one5 +ougal ha scoperto che i campi
elettromagnetici possono influenzare la produzione di
melatonina.
GLOBI LUMINOSI: Folte persone hanno riferito di aer aistato glo*i
luminosi di notte, sopra i campi di frumento nei quali il
giorno successio engono scoperte nuoe formazioni. %ono
stati registrati molti filmati di glo*i di luce nelle formazioni,
a parte l:infame filmato di .lierHs (astle. Persino i
falsificatori di crop=circles hanno ammesso di aer
incontrato Ilampi di luce, colonne di luce, e glo*i di luceI,
mentre si troaano sui campi di frumento.
CURE MIRACOLOSE: <uc5 Pringle riferisce di aer portato molte persone con
artrite e reumatismi all:interno delle formazioni che, ella
sostiene, sono in seguito migliorati. $na donna affetta dal
mor*o di ParJinson smise di tremare per 2K ore, e una
persona sorda riacquistB l:udito in maniera permanente.
.O50OS.INI /O5(I E
0ANI 4E0A.I(A(I=
Ael 1991=9?, in (anada, (in 2 eenti separati), 2 porcospini
ennero troati morti nelle formazioni. $no era annerito e
quasi disintegrato. <:altro era completamente schiacciato.
(linJ ai porcospini morti e ai cani decapitati)
CAVALLI
TERRORIZZATI &
CANI ULULANTI:
%i sono isti caalli rifiutarsi di entrare in una formazione,
persino se frustati dalla moglie di un contadino ailito. I
cani spesso a**aiano infuriati la notte dell:arrio della
formazione. Il cane di un contadino si fermB a 1! metri da
una nuoa formazione ed a**aiB quando il suo proprietario
i entrB. Il secondo giorno si aicinB fino a 10m, il terzo
giorno a !m, e il quarto giorno il cane entrB nella
formazione.
ACQUA
SOTTERRANEA:
%econdo -lenn 'roughton e %tee Page, che hanno
continuato le ricerche iniziate da 'rian -rist, il 90; delle
formazioni nel sud dell:Inghilterra giacciono su acquifere
(rocce che trasportano acqua 2 principalmente gesso,
calcare e sa**ia erde).
CONFIGURAZIONE
INTRICATA:
Il frumento in una formazione genuina iene spesso troato
in una configurazione a strati, con ogni strato che gira in
direzione diersa. &lcuni dei cerchi più piccoli esterni, si
troano spesso arrotolati in coni con un *uco nel centro 2
gli steli sono intrecciati come 7corn dollies7 (*am*ole di
frumentoL). $n altro effetto 0 l:impacchettamento, in cui il
frumento 0 attorcigliato in fasci doe iene disteso, con le
foglie aolte attorno a gruppi di K o ! gam*i.
ANOMALIE
RADIOATTIVE:
<a formazione di -rasdorf in -ermania (1992), registrB un
liello di radiazione del #@; sopra il liello legale di
sicurezza nei posti di laoro in -ermania/ si a**assB più
tardi ad un liello inferiore, cosa normalmente impossi*ile =
i lielli di radiazione sono normalmente costanti. Fichael
Mesemann ha suggerito la possi*ilit1 che il contatore -eiger
staa rileando 8un:energia sino ad allora sconosciuta9.
RUMORE TRILLANTE: $n ronzio di ! = !.2 NMO, o un rumore 8trillante9 0 stato
udito e registrato in molte formazioni. 3enne rileato da un
tecnico del suono della ''(, e registrato sul suo nastro, poco
prima che la sua telecamera si guastasse. %e**ene si dica
che il suono sia identico al richiamo dell:usignolo, il nastro
della ''( 0 stato analizzato da uno specialista della A&%&,
che ha affermato che non si tratta del canto di un uccello.
Per di più, nel famoso caso $,. di 'ill5 Feier, nel 19#!2
#@, Feier hregistrB un ronzio di !.2 NMO.
RAPIDA
APPARIZIONE
DIURNA:
Il 8Dulia %et9, una figura frattale di 1!1 cerchi che enne
ritroata a %tonehenge nel luglio del 199@, appare in una
chiara giornata, tra le 1#.?0 el le 1E.1!, secondo un pilota
che sorolB la zona, e che tornB indietro K! minuti più tardi.
+ue altri testimoni 2 un agricoltore, e una guardia di
sicurezza a %tonehenge confermarono che quel giorno non
c:era assolutamente niente poco prima in quel posto.
INSETTI ATTACCATI
ALLE PIANTE:
In alcune formazioni, sono state troate mosche attaccate al
frumento, tramite le ali, come se le ali si fossero
parzialmente fuse, o con la lingua.
SOSTANZA BIANCA: & olte nelle formazioni si troa una sostanza *ianca
appiccicosa, o polere *ianca cristallina o a olte una
sostanza *ianca simile a ragnatela che ricorda i 7capelli
d:angelo7 relatii agli $,.. Il +ott. <eengood ha esaminato
alcune di queste sostanze, e ha troato un composto di
silicio=idrogeno che si forma ad una temperatura di oltre
?000 gradi (elsius.


Il cec!"# $el %&$# '"( &$)"c#
c!e *" c#$#*c&, conosciuto come
il 7il +iaolo Fietitore7, 0
mostrato in questa Pilografia di
Mertfordshire, Inghilterra, 1@#E.
<:iscrizione sull:incisione 0 la
seguenteQ
IL DIAVOLO-MIETITORE:
OVVERO+ STRANE NOTIZIE
DAI DINTORNI DI
HARTFORD-SHIRE. %i tratta di
una era relazione di un
coltiatore, il quale contrattaa
con un poero mietitore per il
taglio di tre mezzi acri di aenaQ
dal momento che il mietitore
chiedea troppo. il coltiatore
giurB che piuttosto che lui lo
are**e mietuto il diaolo. " cosR
accadde che, proprio quella
notte, la coltiazione di aena
sem*rB andare a fuocoQ ma la
mattina seguente appare cosR
precisamente mietuta dal diaolo
o da qualche spirito infernale, che
nessun mortale are**e potuto
fare altrettanto. Inoltre, si dice
che l:aena giaccia ancora nel
campo, e che il proprietario non
a**ia il potere di portarla ia.
<icensed, 22 &gosto 1@#E.
Gentile dott 4elmo 3ievani,
e per conoscenza ai membri competenti del *omitato Scientifico del Destival della Scienza,
la mia passione per le questioni evolutive e antropologiche mi ha portato ad assistere a un buon numero
delle conferenze tenutesi durante le tre edizioni del Festival della Scienza, riguardanti il dibattito
sullYevoluzione 7il mio è un interesse da dilettante, essendo infatti un ingegnere ambientale8 &ro presente
anche allYultima del > novembre :)),, al termine della quale avrei voluto porle una serie di domande che per
complessità e lunghezza sarei stato impossibilitato a esporre in maniera corretta 3er cui ho preferito affidare
a questo scritto alcuni dubbi che ho maturato in questi anni e cercare di formulare un pensiero più chiaro e
ponderato possibile 7temo troppo lungo, spero non tedioso8
0l primo problema è che non capisco il messaggio di totale chiusura del dibattito evoluzionista che emerge
dalle tavole rotonde a fronte di proclami e titoli che invece accennano a UpluralitàV, UdibattitoV, UdiversitàV
Bomenica scorsa avete chiuso la conferenza dal titolo ” Darwin si, Darwin no, Darwin" forse” asserendo
che%
 “l’evoluzione è un ormai un dato di fatto provato oltre ogni ragionevole dubbio e non più una teoria, per
cui non vale nemmeno la pena discuterne”
Mi piacerebbe capire meglio, dato che le affermazioni apodittiche non
mi piacciono 7e non dovrebbero piacere a nessuno nella comunità
scientifica8, e soprattutto non mi piace la confusione strumentale che si
fa tra i Udati di fattoV e la teoria esplicativa *erchiamo di dare il giusto
senso alle parole A me sembra che lYaffermazione di cui sopra sia
certamente condivisibile, intesa in questi termini%
 “vi sono prove conclusive dimostranti che, da uando la vita è
comparsa sulla !erra "# o $ miliardi di anni%, vi sia stata una
successione / trasformazione / evoluzione delle forme viventi,
che si sono manifestate nelle successive epoche geologiche,
secondo morfologie che presentano relazioni gerarchiche "&h'lum,
(lasse, Specie% e una parentela con le forme viventi odierne”)
Spero che una formulazione del genere sia abbastanza sensata Betto
questo, la teoria dellYevoluzione darLiniana è una teoria sul
meccanismo con cui funzionano le trasformazioni evolutive, ovvero
sulle leggi che hanno determinato quelle forme biologiche Secondo tale
modello esistono due forze motrici dellYevoluzione%
) la grande varietà dei caratteri prodotta dal rimescolamento
sessuale 7lYenunciato originale è oggi corretto dalla formulazione neo;darLiniana, che prevede
lYintervento UcreativoV della mutazione enetica8$
) lYintervento continuato e su tempi molto lunghi della selezione naturale, forza cieca e imparziale che
opera per ottimizzare gli individui e le specie secondo severi criteri di utilitB e vantaio
1a domanda è la seguente &Y possibile, nel mondo scientifico, contestare questo paradima esplicativo
vecchio di un secolo e mezzo, che pretende di spiegare tutte le manifestazioni naturali- Ba quel che capisco
uscendo dalle conferenze del Festival pare che non sia nemmeno legittimo 0l *omitato Scientifico non si è
affatto occupato di confutare le obiezioni al darLinismo Ad esempio il dibattito del +) ottobre tra
evoluzionismo e Uproetto intellienteV si è risolto con un nulla di fatto, dato che, per ammissione dello
stesso moderatore, non si sono trovati degli esponenti della teoria alternativa che venissero a sostenerla
pubblicamente
(a teoria egemone prevede, in parole molto povere, che tutte le forme di vita sulla >erra si siano
avvicendate grazie all"accumulo di una serie vantaggiosa di errori di opiatura del 9N# (che
costituisce l"unico e ultimo IprogettoJ costitutivo della vita). .e posso usare una metafora
IediliziaJ, l"idea che mi sono fatto della Teoria Sinteti%a neo5#ar6niana 2 più o meno la seguente/
 “(*era una volta una campagna disabitata) &assarono i secoli e, ad un certo punto, ecco spuntare la
prima casetta, piccola, bella e perfettamente funzionale) +on abbiamo notizie n, dell-ingegnere che
progett. l-edificio n, dei geometri e operai che si occuparono della costruzione, sappiamo per. che in
poco tempo si forma un villaggio florido e in armonia con il paesaggio) !ra i vari abitanti delle case,
occupati nelle diverse mansioni necessarie alla vita di tutti i giorni, vi è un gruppo di operai che ha il
compito di capitale importanza di ricopiare il progetto della casa in modo che serva alle generazioni
successive) Si badi bene uesti addetti sono del tutto ignoranti di scienza delle costruzioni e di
carpenteria, sono dei semplici amanuensi, che ripetono operazioni seriali con la massima cura, pena il
crollo dell-edificio cos/ ben progettato) 0d infatti sono molte le case che, a causa di errori di copiatura,
vengono tirate su con una finestra su una parete portante, o con un pilastro in meno, e inevitabilmente
crollano) &er. dopo secoli e secoli di storia del villaggio, gruppi di case con piccole modifiche
vantaggiose "cioè che per puro caso stavano in piedi% si sono conservate e, sommando modifica su
modifica, arrivarono a realizzare il 1orld !rade (enter)”
0l racconto purtroppo evita accuratamente di parlare della costruzione degli edifici UintermediV tra la casetta e
il grattacielo, di cui si hanno scarsissime notizie 3u' darsi che mi sbagli e che questa mia immagine
fiabesca di una natura alquanto UstupidaV e fortunata sia solo il risultato di unYistruzione liceale di basso livello
tendente a banalizzare le scienze naturali e la biologia 3urtroppo la teoria darLiniana per le scuole medie e
superiori 7figuriamoci le elementari8 è, nei fatti, una sorta di catechismo, la cui potenza esplicativa per degli
studenti inermi, ha lo stesso valore di una favola 1a reazione della comunità scientifica italiana alla mal
posta iniziativa del Ministro dellY0struzione è indizio di questo atteggiamento mentale Sembra infatti che la
mancata UsomministrazioneV del darLinismo prima dei (? anni 7come le vaccinazioni8 possa procurare danni
permanenti alla formazione scientifica delle giovani menti
4ornando alla materia specifica, la 4eoria Sintetica sosterrebbe che lYevoluzione è praticamente avvenuta in
barba ai meccanismi protettivi e riparativi messe in atto dalla cellula contro le mutazioni genetiche 1a
mutazione è un fenomeno marginale ed indesiderato della biologia cellulare, eppure è il UmotoreV in base al
quale vengono proposte alla natura le UvariantiV dei progetti Juei progetti si traducono in forme e lo studio
delle forme del passato è materia della paleontoloia 5iporto qui alcune opinioni di emeriti paleontologi, tra
lYaltro molto stimati nellYambito del Destival della Scienza%
 Finora la paleontologia non ha dato uasi nessun contributo alla teoria dell-evoluzione) 76iles &ldredge
] (9H)8
 la paleontologia, ha messo in discussione con grande vigore la premessa darwiniana che sia
possibile spiegare le trasformazioni principali della vita sommando, attraverso l'immensità del
tempo geologico, i minuscoli cambiamenti successivi prodotti generazione dopo generazione
dalla selezione naturale) 7Stephen [a" %ould, “(ritica al fondamentalismo darwiniano”8)
Mi stupisce come da premesse cos. critiche dellYimpianto darLinista sia scaturita una teoria mansueta come
quella denominata degli UG&uili+ri PunteiatiV che continua comunque a professarsi darLiniana 6el :))+
al Destival, sono intervenuti appunto gli esponenti del Upluralismo darwinianoV, il cui contributo innovativo alla
teoria dellYevoluzione non sembra poi cos. rivoluzionario nelle conclusioni Si parla di ramificazioni e di
Usuccesso adattativoV, viene data maggiore importanza alle mutazioni casuali e neutrali e si ristabilisce
lYimportanza fondamentale delle catastro1i e delle estinzioni di massa, constatando ci' che è noto da molto
tempo, cioè che vi sono lunghi periodi di stabilità delle specie intervallati da accelerazioni nella
differenziazione biologica Se per' il UmotoreV dellYevoluzione continua a rimanere la mutazione genetica
7che si porta ancora dietro il “Dogma (entrale della 2iologia”8, accoppiata a una generica legge del
UsuccessoV 7un poY meno adattativo e un poY più casuale8, qui le cose anzichA migliorare peggiorano Se già
prima avevamo una catena di eventi improbabili, ora si sosterrebbe che la maggior parte della variazione
che BarLin pensava si producesse in UeoniV di tempo, si è svolta in molto meno tempo e più freneticamente
6on sarebbe più onesto sostenere semplicemente che l(evoluzione non è dar\iniana- *ome ad esempio
fa #ntonio 'ima.de.Faria, nel suo volume U0voluzione senza Selezione V, pubblicato ormai (, anni fa 7ma in
0talia solo nel :))+, proprio da una casa editrice genovese8 0l titolo è appunto paradigmatico di uno
scienziato che trova del tutto insufficienti i concetti di vantaggio adattativo e di competizione per la
sopravvivenza, nello spiegare i fenomeni fondanti della biologia evoluzionista, ovvero la macro.evoluzione,
la mutazioni delle forme, le transizioni tra le classi e i Ph"la &cco il punto cruciale 4utti i fenomeni che
vengono presentati dalla letteratura ortodossa come Uinnumerevoli prove inoppugnabiliV a sostegno
dellYevoluzione in realtà sono fatti micro.evolutivi 0n altre parole riguardano la variazione dei caratteri
7fenotipi8 di popolazioni allYinterno della stessa specie *ome ad esempio il fenomeno della resistenza agli
antibiotici sviluppata dai batteri patogeni durante una terapia 6on vi è alcuna mutazione nel ceppo dei
batteri, semplicemente la pressione ambientale, esercitata dallYantibiotico, attiva nel microrganismo la
capacità latente di sintetizzare un enzima protettivo Juella proteina specifica cYè già, codificata nel genoma
del battere, oppure dobbiamo credere che nel giro di poche generazioni viene codificata Uda zeroV un tipo
totalmente nuovo di proteina-
1Yapplicazione della genetica di popolazione alla macro;evoluzione è unYestrapolazione non autorizzata, fino
a prova contraria &Y dimostrato scientificamente che lYesplosione della 1auna cam+riana fu un prodotto della
mutazione e della selezione naturale- &Y stato mai costruito uno scenario credibile delle pressioni selettive
che costrinsero un pesce audace sulla battigia della spiaggia per 7chissà quante8 generazioni fino a che gli
spuntassero i primi abbozzi di arti locomotori- & le strade stupefacenti attraverso cui un roditore a;
specializzato svilupp' gli arti anteriori in una foggia tale da trasformarsi in unYala adatta al volo- Juesto
dovrebbe fare una teoria dellYevoluzione, raccontarci scenari plausibili di macro;evoluzione Kra dato che nel
caso esemplare del pipistrello 7come in numerosi altri8 sia i fossili ancestrali che il meccanismo mancano
completamente, 1ima;de;Daria nega decisamente che queste transizioni possano avvenire in termini neo;
darLinisti, anzi nega proprio che una simile transizione sia mai avvenuta Secondo lui FO;!# e FU5KIO5G
nascono insieme JuestYipotesi, denominata #uto.evoluzione di forma e funzione, si basa sul postulato che
non siano i geni a determinare le morfologie 7in particolare le strutture tassonomiche superiori8, ma che le
forme siano il risultato della concatenazione ininterrotta delle leggi della fisica e della chimica, che sono state
UcolonizzateV solo posteriormente dai geni, introducendo nel sistema la memoria e lYinformazione 3er
sgombrare il campo da fraintendimenti creazionisti, stiamo parlando di un citogenetista accademico
riconosciuto a livello internazionale di dichiarata impostazione materialista
Sono queste, ad oggi, le poche cose serie da dire sul UdissensoV al darLiniano e non certo le beghe politiche
provocate dalla ministra Moratti Bissenso che in 0talia annovera, pochissimi ma buoni rappresentati%
%iuseppe Sermonti 7genetista8, ;o+erto Fondi 7paleontologo dellYuniversità di Siena8, %iovanni !onastra
7biologo, presidente dellY065A68, !arcello 6ar+ieri, e altri *ostoro contestano, non certo UlY&voluzioneV
come fatto storico in sA 7accusa insensata reiterata continuamente8, bens. la formulazione completamente
meccanicista della teoria egemone, secondo la quale lYordine emerge dal disordine, per cui lYorganismo
perfettamente funzionante e lYecosistema con i suoi complessi equilibri sono il prodotto della competizione
Ulibera e caoticaV dei suoi costituenti 7(aso e +ecessit38 Se i lavori di questa nicchia di ricercatori, sono
ritenuti scientificamente irrilevanti dal *omitato Scientifico di cui sopra, non sarebbe comunque più formativo
confutarli pubblicamente, anzichA affermare semplicemente che non vale neanche la pena parlarne-
Sicuramente se ne è parlato a scopo diffamatorio, quando il dott 3ievani ha detto che le obiezioni del prof
%iuseppe Sermonti allYevoluzionismo sono ; come quelle di Gichichi ; UfolcloristicheV Kra mi consola
parzialmente il suo tono bonario, conoscendo il disprezzo aperto con cui lYanziano professore viene trattato
in altri ambienti 7spesso politicizzati8 4uttavia un minimo di onestà intellettuale impone di distinguere
decisamente due personaggi cos. diversi 0l modo UcialtroneV del prof Gichichi di trattare la scienza è noto al
grande pubblico, avendo costui ampia visibilità televisiva in qualità di esperto di qualsiasi argomento
7oltretutto non se ne conoscono lavori degni di nota nemmeno nel campo della fisica8 Al contrario Giuseppe
Sermonti è un genetista di livello internazionale, misconosciuto in patria, che ha prodotto e tentato di
divulgare 7pur nellYostracismo più totale8 obiezioni alla teoria darLiniana pertinenti ai suoi studi e soprattutto
argomentati in maniera scientifica, non certo confessionale 4uttYaltro da quello che il moderatore ha detto in
Sala del Minor *onsiglio domenica scorsa, riferendo che Sermonti Unon crede alle evidenze che lui stesso
deve studiareV Sarebbe utile in proposito una rilettura di “Dopo Darwin”, un libro vecchio di :, anni ma
attualissimo, scritto a quattro mani con 5oberto Dondi *i si accorgerebbe della legittimità scientifica delle
prove e delle argomentazioni, pur senza condividerne, magari, le conclusioni Kppure, non è più nemmeno
lecito contestare una teoria sedicente scientifica-
1a seconda parte del libro, curata da ;o+erto Fondi, mostrava lo stato della conoscenza paleontologica al
(9H) 7non credo che ci siano state da allora novità significative, a parte la retrodatazione della comparsa dei
primi microrganismi8 1Yesame obiettivo della serie fossile mostra che la paleontologia confuta decisamente
gli assunti darLiniani, cioè le stesse cose che diceva S)[) %ould fin dagli anni YF) 3er' qui si giunge alla
logica conclusione% la proposta di superamento del darLinismo, non di una sua riedizione 1Yevoluzionismo
vorrebbe che la vita partisse alle origini con poche forme indifferenziate e sviluppasse la sua infinità varietà
procedendo nel tempo 0 fatti paleontologici dicono tuttYaltro% che la vita quando compare, si manifesta già
specifica e con la massima biodiversità, in ogni epoca geologica *he con il passare delle ere i vari tipi e
sottotipi di forme viventi non aumentano in numero ma rimangono quasi costanti 7tutti i Ph"la conosciuti
cYerano già ,)) milioni di anni fa e quasi tutte le classi a circa +,) milioni di anni8 0l fatto più spiacevole è
che il tracciamento dei possibili al+eri 1iloenetici tra specie e ordini, anzichA chiarirsi, con lYaumentare
della conoscenza dei fossili, si complica in tutti gli ambiti & questa risalita ai progenitori sempre più antichi si
ferma comunque al livello di entità che risultano Oirriduci+iliP a qualunque altro progenitore conosciuto 0n
altre parole si risale fino ad un numero finito di UprototipiV Si ha quasi lYimpressione che questi prototipi siano
stati forniti dalla natura belli e pronti e che su di essi si sia esercitata lYevoluzione successiva, nella misura di
UvariazioniV sul tema 0n conclusione la natura si manifesta attraverso una serie di salti sistemici che, per
complessità, non ammettono gradi intermedi 7dal mondo inorganico allYorganico, dagli organismi
monocellulari a quelli pluricellulari, dallYambiente marino a quello terrestre, dallYassenza di volo al la capacità
di volare, ecc/8
Alla maggioranza dei benpensanti unYesposizione di questo tipo appare inaccettabile, esotica, quasi magica
Bi solito obiettano% Ue le forme sono nate dal nulla-V Kbiezione non ricevibile in un contesto scientifico%
quando un fenomeno straordinario come la stessa oriine della vita non si inquadra nel paradigma vigente,
bisogna tentare di elaborare un nuovo paradigma 0nvece è bastato smettere di parlarne Sul mistero della
nascita della vita, pare sia calato un velo pietoso, come se lYesperimento di Stanle" !iller avesse risolto per
sempre il problema 4uttalpiù avrebbe dimostrato che in particolari condizioni controllate si possono formare
per reazione chimica alcuni mattoni fondamentali della casa 7molti in verità contestano anche questo8 Ma
chi ha costruito la casa- 6on esiste nel contesto delle attuali leggi della fisica una strada per spiegare in
termini termodinamici il passaggio dal caos allYaggregazione, dal disordine allYin1ormazione, dalle proteine
alla cellula 7correggetemi se sbaglio8 &ssendo la vita un sistema UcircolareV che prevede la retroazione
7feed;bacC8 tra i suoi elementi costitutivi non lo si pu' ottenere per aggiunte successive di un sistema lineare
7in merito a ci', la UTeoria semantica dell’evoluzione” di Marcello #arbieri è molto innovativa e
illuminante8
6on vedrei quindi alcuno scandalo nellYammettere come ipotesi di lavoro di una biologia post;darLiniana la
nostra quasi totale ignoranza sulla nascita e lYavvicendamento delle forme Juesta ignoranza è appunto
causata dal neo;darLinismo, che impedisce di esplorare strade alternative, a parte rarissimi tentativi di una
biologia UstrutturaleV e le ipotesi relative al Ucampo mor1oeneticoV 75upert SheldraCe ; &rvin 1aszlo8 6on è
una crociata iconoclasta 3rofessandomi agnostico e razionalista, come tanti suoi colleghi, propongo di
sgombrare il campo dagli equivoci politici e religiosi 0l libro della %enesi non è che una delle tante
cosmogonie antiche e non deve interessare ad alcuno se la narrazione è in accordo o meno con una teoria
scientifica 7tra lYaltro ci sono altre cosmogonie molto più ricche e suggestive ; come ad esempio quella
vedica ; che si prestano ad interpretazioni molto profonde8 3er' bisognerà anche disfarsi del darLinismo,
allo stesso modo con cui Galileo si è liberato dai dogmi aristotelici per fondare la Binamica dei corpi 7ed
Aristotele è comunque ritenuto un padre del pensiero moderno8
Dare piazza pulita degli eredi di BarLin non significa cancellare Sir *harles dai libri di scuola, ma collocarlo
nella giusta prospettiva della storia delle scienze 0l suo contributo originale alla biologia si limita alla
speciazione per isolamento geografico ed alla constatazione che in natura gli individui competono per
accaparrarsi risorse limitate e che la selezione naturale mantiene sana la specie 7sopprimendo gli anormali, i
deboli, i UmostriV8 6elle due settimane del Destival edizione :)),, è stata giustamente ricordata non solo la
figura di BarLin naturalista, ma anche la sua esemplare e rara attitudine di scienziato aperto alle critiche e
alle obiezioni Jueste sono le sue parole esatte tratte dal secondo fondamentale lavoro “4-5rigine
dell-6omo” del (HF(%
 7 nelle prime edizioni della mia “rigin of !pecies” ho probabilmente attribuito troppo
all’azione della selezione naturale e della sopravvivenza del pi" adatto7 +on avevo allora
considerato a sufficienza l-esistenza di molte strutture che sembrano non essere, per uanto possiamo
giudicare, n, benefiche n, dannose8 e uesto credo sia una delle più grandi sviste sinora trovate nel mio
lavoro)
Juindi (+) anni sono passati invano- Sono state prodotte nuove prove dellYonnipotenza della selezione
naturale nellYindirizzare le nuove forme verso destini inaspettati- Sono state riempite le lacune fossili di cui si
lamentava BarLin- 3urtroppo invece di studiare BarLin per quello che fece e per quello che disse, lo si
celebra in ogni salsa come precursore e visionario 4utte le conquiste della biologia posteriore vengono fatte
risalire a lui, quando in realtà la biologia moderna è nata nonostante BarLin, per non dire in aperta
contraddizione BarLin sosteneva la generazione spontanea 7a+ioenesi8 della vita batterica 7non è una
colpa, data lYepoca8 e la discendenza dei caratteri acquisiti 7panenesi8 alla stregua di 1amarcC &ppure è
lui il padre putativo di ogni disciplina
) 1a genetica% il lavoro di %reor !endel, lo scopritore della genetica, è stato trascurato dai darLinisti
finchè era in chiaro disaccordo con la dottrina del trasformismo, poichA rivelava la fondamentale
persistenza dei determinanti genetici dietro unYapparente variabilità 3oi Mendel è stato poi forzato ad
andare a braccetto a BarLin con la formulazione della famosa USintesiV negli anni Y+) del ^9))
) 1a paleontologia% i fondamenti della sistematica sono precedenti a BarLin 7*uvier e 1inneo8 e le linee
filogenetiche tratteggiate, 7perchA inesistenti8 che troviamo su tutti i libri di scienze, non aggiungono
alcunchA di significativo alla comprensione delle forme viventi
Al contrario gli esiti disastrosi dellYapplicazione del darLinismo alle società e alle culture umane
7lYeuenetica, il razzismo, lYideologia del colonialismo8 vengono sempre attribuiti alle derive dei suoi
discepoli troppo integralisti 7Galton, Wu"le@ e compagnia8 al di là delle intenzioni originali del maestro Juindi
BarLin non è solo un naturalista rivoluzionario è lYuomo simbolo della modernità, autore della Ufine del
disincantoV, fondatore lui stesso del pensiero moderno 7se non ho frainteso le parole del prof Sgaramella8,
filosofo della scienza, salvatore dellYumanità *osYaltro ancora- Santo-
4utto ci' rivela la debolezza di questo schema di pensiero, che sembra sottrarsi alle regole vigenti negli altri
campi della scienza #asta leggere i testi di BarLin per constatare quanto egli fosse figlio del suo tempo 1a
sua teoria è talmente UoriginaleV che il, sempre misconosciuto, #)F)]allace, negli stessi anni e dallYaltra
faccia del pianeta, la formul' negli identici termini Denomeno paranormale- Ma no, semplicemente entrambi
i ricercatori, di scuola anglosassone, lYavevano mutuata dalle teorie economiche maltusiane della lotta per
le risorse A tal proposito rammento lYanalisi di :arl !arH, suo contemporaneo, che scrisse nel (H>:%
 0- notevole vedere come Darwin ritrovi nel mondo animale e vegetale la sua societ3 inglese, con la
divisione del lavoro, la concorrenza, l-apertura di nuovi mercati, le invenzioni e la lotta per la vita di
9althus) 7 in Darwin il regno animale figura come societ3 borghese)
Più in generale, 2 la filosofia materialista, positivista, riduzionista ottocentesca ad aver partorito il
darCinismo, all"insaputa del povero @harles, che stentava egli stesso a capire il successo
travolgente della sua dottrina. Egli fu l"uomo giusto al momento giusto. E proprio in contrasto con
le idee del suo fondatore il paradigma della Isopravvivenza del più adattoJ 2 stato spalmato su tutta
la natura ad occultare l"ignoranza dei fondamenti di !uei fenomeni che si vorre&&e spiegare. (a
du&&ia utilit1 scientifica dell"enunciato darCiniano fu osservata, fra gli altri, dal filosofo della
scienza 2arl .opper/
 non è affatto chiaro che cosa potremmo considerare come possibile confutazione della teoria della
selezione naturale) Se, più in particolare, accettiamo la definizione statistica di adattamento, :che
definisce l-adattabilit3; in termini di sopravvivenza effettiva, allora la sopravvivenza del pi" adatto
diventa tautologica e inconfutabile)
#ddirittura le tare epistemologiche dell"opera di 9arCin sfociano in un antropomor,ismo ingenuo (si ricordi che
l"argomentazione di “L’origine delle specie” muove dall"analogia con l"allevatore, cio2 dalla selezione artificiale
operata da un intelligenza esterna che sa gi1 in anticipo !ual 2 la direzione desidera&ile per gli esemplari
dell"allevamento (pelo più folto, resistenza, statura). @iò non può assolutamente valere per la .elezione Naturale che
tuttavia assume nelle spiegazioni darCiniane lo stesso ruolo di un demiurgo (deus eF machina) che opera sempre per il
bene dell"individuo e della specie. Paradossalmente l"esito finale dell"applicazione della filosofia darCinista alla natura
2 una nuova forma di ,inalismo, poich ogni caratteristica anatomica e comportamentale dei viventi esiste perch 2
utile ad uno scopo (ed inoltre deve essersi trasformata, durante il processo evolutivo, attraverso stadi intermedi di
massima utilit1).
Alla luce di queste considerazioni ho trovato sorprendenti le proposizioni finali del documento dei UsaggiV
indirizzato al Ministero 7sempre che, di nuovo, non abbia frainteso8 Secondo Sgaramella%
 il darwinismo è il presupposto per una comprensione olistica della natura)
ci' nondimeno il documento mette in guardia dagli eccessi di una certa deriva scientista cioè dalla%
 onnipotenza del gene "il rischio delle manipolazioni genetiche%)
*apirà adesso quanto possa sentirmi confuso 0n quale modo la sintesi neo;darLiniana possa dirsi UolisticaV
mi sfugge 6ella storia della scienza niente è più pervasivamente riduzionista dellYattuale 4eoria Sintetica
dell-0voluzione) Almeno nella forma che mi è stata insegnata a scuola$ altrimenti se stiamo parlando di
qualcosYaltro, ci terrei ad essere informato sulla letteratura scientifica recente 7ritenuta degna dal *omitato8
che si indirizza verso lYinterpretazione olistica della biologia 0l monito sullYonnipotenza del gene poi, non sarà
mica un avvertimento verso la divulgazione ultradarLinista alla ;ichard $a\7ins 7quella s., se posso
permettermi, folcloristica, cos. pervasa di inquietanti elementi antropomorfi come il “<ene 0goista” e
“4-5rologiaio (ieco”8 *ome si fa sostenere una cosa e il suo contrario nellYambito della stessa
manifestazione scientifica-
6el mondo paleoantropologico in particolare, il mito dellYonnipotenza del gene è molto viva e giustifica
lYeccessivo ottimismo con cui vengono presentati i risultati dellYantropoloia molecolare 3urtroppo non cYè
qui spazio per affrontare nel dettaglio la questione e instillare un poco di dubbio nella certezza che questi
modelli abbiano prodotto risultati definitivi e condivisi da tutti, come lYetà dellYantenato =omo sapiens
comune tutta lYumanità e la sua origine africana 1e applicazioni della genetica di popolazione alle migrazioni
degli antenati dellYuomo spesso contraddicono i dati archeologici più recenti *ome si concilia una fuoriuscita
dallYAfrica stimata in ,)))) anni con la presenza di uomini anatomicamente moderni oltre il circolo polare
Artico +)))) anni fa, in Australia >)))) anni fa, nelle Americhe ?)))) anni fa- #isognerebbe chiedersi se
il cosiddetto ene !;C# 79ost >ecent (ommon ?ncestor8 sia in grado di darci informazioni significative
sullYantenato in carne ed ossa che lYavrebbe portato nel suo B6A *i sarebbe molto da discutere sulla
taratura dellYoroloio molecolare arbitrariamente effettuata sulla distanza genetica rispetto ad unYaltra
specie, lo scimpanzA Bistanza che sul piano genetico è ora ridotta al :\ Mi chiedo se unYaffermazione del
genere non equivalga a misurare le analogie tra U1a Bivina *ommediaV e U0 promessi sposiV, facendone
lYanalisi grammaticale Molta letteratura che sostiene la monogenesi recente è stata sottoposta ad
aggiustamenti Uad hocV per farla tornare con lYidea preconcetta della migrazione U5ut of ?frica” #asta una
scorsa alla letteratura genetica per trovare anche qui i dissidenti, che si rifanno ad una diversa scuola di
interpretazione dei dati e di cui non si è fatto parola al Destival 7!ohn 5elethford, Alan 4horne, 5ichard
1eLontin8
Din qui una sintesi dei dubbi relativi allYevoluzionismo come teoria biologica Kra tocchiamo un tasto molto
più dolente% lYestrapolazione del darLinismo allYevoluzione culturale dellYuomo 0l +( ottobre %ian1ranco
6iondi, co;autore de U0l codice BarLinV, affermava che tutte le nostre peculiarità umane, compresi i
comportamenti, i sentimenti, la cultura ci vengono dallYevoluzione =nYaffermazione da prendere con cautela
6ella misura in cui significa che lYuomo è un animale appartenente allYordine dei primati e che si è evoluto
sulla 4erra, senza interventi soprannaturali, lo trovo un concetto evidente, certamente inoffensivo
6ella misura in cui sottintende invece il darLinismo applicato alla cultura umana, cioè che il pensiero, i
significati, il linguaggio, i sentimenti, siano UemersiV dai nostri geni attraverso un percorso di competizione, di
selezione del più adatto, allora lo trovo assolutamente inaccettabile & sono quasi sicuro che sia questo il
caso perchA, lo scorso anno, ho assistito alla conferenza del prof 'uii 'uca Cavalli S1orza Sostenere,
come fa questYultimo, che tutte le peculiarità che ci fanno umani esistono in quanto UvantaggioseV, e in virtù
del fatto di aver superato il test della selezione naturale è unYimpostazione di un riduzionismo lampante A
me sembra una ben squallida prospettiva
3rendo spunto proprio dalla relazione dellYottobre del :))?, in cui il nostro professore di Stanford spiega che
la cultura va considerata un meccanismo di adattamento all'ambiente straordinariamente efficiente che ha
preso il posto, nella nostra specie, dellYevoluzione biologica Wa impostato il suo lavoro su una definizione di
cultura di questo tenore%
 “accumulazione nel tempo dei comportamenti umani che portano alle novit3 culturali” 7definizione che
al limite potrebbe adeguarsi allYevoluzione della tecnologia, se non fosse ricorsiva8
1a supposta somiglianza formale tra lYevoluzione dei geni, delle etnie, delle lingue e delle culture umane,
poichA si sostiene fondata sugli stessi meccanismi di base ; cioè la mutazione 7la novità8, la trasmissione
preferenziale 7orizzontale nel caso di lingua e cultura8, la deriva ; è un enunciato da dimostrare, 6K6
lYassioma da cui partire Altrimenti che modo di fare scienza è mai questo- Mi preoccupano sinceramente
alcune affermazioni estratte dal suo ultimo libro “4-evoluzione della cultura”%
) la genetica ha sviluppato la teoria dell-evoluzione biologica, ma tale teoria # del tutto generale e
include anche $uella dell’evoluzione culturale, perch, vale per ualunue organismo _enunciato
apodittico, quali evidenze-`$
) l-evoluzione culturale pu. fare uello che vuole ma # sempre sotto il controllo della selezione
naturale) @uest-ultima corregge sempre gli errori e ci. offre una garanzia contro la possibilit3 che siano
compiuti errori troppo gravi8 tuttavia essa pu. anche colpire molti innocenti$
) le nostre decisioni al livello culturale sono poi sottomesse a un tribunale pi" elevato, la
selezione naturale, che le giudica e decide autonomamente in base alla nostra sopravvivenza e
riproduzione se e $uanto conteranno sulle generazioni successive _antropomorfismo del deus e";
machina`
Non so a voi, ma a me !uesta suona più come una minaccia messianica che un"asserzione
scientifica/ “state attenti perché qualunque cosa facciate la selezione naturale decide
“autonomamente” per il vostro bene”. 5ueste affermazioni reazionarie affossano completamente
un secolo di antropologia culturale. 9a !uesta strada si ritorna dritti al punto di partenza degli studi
etnologici del 88 secolo, che si sono faticosamente scrollati di dosso la tara evoluzionistica
nell"interpretazione culturale e nello studio del Ipensiero selvaggioJ. Kvvero !uella scala evolutiva
InaturaleJ che porta dai IsempliciJ comportamenti ripetitivi dei rituali magico)religiosi, alle civilt1
IcomplesseJ che hanno inventato l"ingegneria, il tasso di interesse e la democrazia parlamentare.
9el resto !uesto atteggiamento non stupisce nel clima da neo)darCinismo sociale che si respira oggi
nell"esta&lishment politico)economico dominante. Lasta constatare la superficialit1 e l"arroganza
con cui la nostra civilt1 industriale ha deciso unilateralmente che il proprio democratico metodo di
sviluppo 2 il migliore, anzi l"ultimo, e va generosamente IelargitoJ a tutta la popolazione mondiale.
1Yantropoloia culturale ha mostrato che i comportamenti umani, le strutture del pensiero, le società
umane, si articolano in entità di complessità Uirriducibile” Strutture che non sono suscettibili di essere
spiegate nei termini di una Uaccumulazione di caratteriV che tendono a trasformare le strutture di partenza in
qualcosa di migliore 7più efficiente- più bello-8 Ma la pensano cos. anche altri genetisti, come ad esempio
5ichard 1eLontin%
 “9anca totalmente, nel caso delle culture, l*euivalente dei meccanismi genetici alla 9endel) An
biologia, le unit3 di base sono i geni, mentre non c*è modo di identificare le unit3 di base nella cultura, se
non con criteri che risultano completamente arbitrari)”
0l biasimo espresso dal *avalli;Sforza verso i suoi colleghi antropologi del versante culturale 7accusati di
UindigenismoV8, a suo dire Utroppo poco evoluzionistiV, si sposa male con la professata interdisciplinarietà
degli incontri del Destival 6on sarebbe gentile invitare al tavolo anche gli antropologi culturali- 7peraltro la
facoltà di Genova annovera esponenti rispettabili8 0 neo;darLinisti si proclamano pluralisti, aperti di mente,
contrari allYoppressione dei dogmi religiosi altrui, democratici, anti;razzisti, ma alla fine riducono tutto ci' che
studiano, ai minimi termini UdigeribiliV da una filosofia ottocentesca mutuata dalle teorie economiche liberiste
e dal positivismo progressista 0 fatti biologici come le manifestazioni immateriali, devono sottostare
UdefinitivamenteV alla legge universale della selezione naturale Kgni espressione della cultura umana è
interpolabile o estrapolabile a piacere fino ad arrivare allYantenato comune, passando per progenitori
intermedi, spesso inesistenti 0l metodo scientifico invece dovrebbe funzionare allYinverso% se un fenomeno
non è suscettibile di essere spiegato in modo evoluzionista, o si sospende il giudizio oppure si cerca di
elaborare una nuova teoria
5ivelato il meccanismo di base, è facile vedere le vere ragioni alla base della popolarità di uno studioso
come !errit ;uhlen Sostenitore della monoenesi delle linue 7la derivazione di tutte le lingue del
mondo da unYunica antica proto;lingua madre parlata da una comunità di antenati8, egli appare nel suo
campo un UdissidenteV della dottrina ortodossa della linguistica comparata tradizionale 7poligenesi8 0l fatto è
che la monogenesi concorda in pieno con lYimpostazione neo;darLinista 1a Umacro;comparazioneV
linguistica adottata da questo ricercatore sembra capace di ridurre lYevoluzione delle lingue alle
trasformazioni delle sue particelle 7sillabe e fonemi8, allo stesso modo in cui la genetica annulla le differenze
tra gli organismi riducendole alle distanze tra i loro genomi 0n questo modo, trascurando aspetti essenziali
delle strutture linguistiche 7come la sintassi che ne costituisce la UmorfologiaV8 si possono mettere le UspecieV
linguistiche nel piano astratto delle distanze vettoriali misurate come Uaccumulo di mutazioniV in senso
algebrico Biventa cos. possibile estrapolare più o meno ci' che si vuole, avvicinare vocaboli che tra di loro
non sembravano parenti ma che, passando attraverso lYartificio delle proto;lingue, possono somigliare a tutti
gli antenati possibili fino ad approdare alla proto;lingua madre 1Yintervento di Starostin mi è sembrato
veramente chiarificatore in proposito &ntità che, alla luce della linguistica comparata tradizionale,
apparivano UirriducibiliV le une alle altre ora appaiono derivare da progenitori comuni *ome ad esempio la
lingua Ihoisan dei #oscimani e le antiche lingue caucasiche, caratterizzate da strutture profondamente
diverse che non possono essere derivate da progenitori comuni,
1a parte UsospettaV nelle conclusioni di 5uhlen 7almeno nella sintesi della conferenza8 è lYestrapolazione alla
mitica comunità di primi homini sapiens migrati dallYAfrica ,)))) anni fa &gli presenta questo risultato non
come il frutto indipendente della sua indagine, ma come una verità calata dallYalto 0n altre parole le proto;
lingue dovrebbero venir fuori dallYanalisi linguistica ed essere controllate nello spazio;tempo archeologico
7paleografia antica-8 o etnologico Altrimenti vi è ben poco di verificabile Ad esempio vi è una lingua africana
odierna che risulta più vicina alla lingua madre 7perchA ; immagino ; più UsempliceV o più efficiente-8 secondo
il Utempo di coalescenzaV calcolato dallYalbero filogenetico- &Y possibile estrapolare la proto;lingua dei
progenitori dei 3olinesiani 7che dovrebbe risultare, secondo lYarcheologia, molto recente- 1Yaggregazione in
macro;famiglie 7legittima finchè raggruppa entità omogenee8, non produce di per sA una lingua madre
1Yunico elemento di prova che viene mostrato è la matrice comune di singole parole e suoni, che sembrano
diffusi fra tutte le lingue del mondo
Ma per quel che ne sappiamo questo pu' anche essere il risultato di un UprestitoV universale effettuato a
livello planetario dalla singola lingua di unYipotetica cultura umana diffusa sul pianeta nella preistoria recente
7si pensi al destino dellYinglese moderno8 =na cultura umana che potrebbe contemporaneamente essere la
matrice per una monogenesi delle UtecnologieV 0n proposito trovo sorprendente che il neo;darLinismo
applicato allYuomo abbia introdotto la monogenesi ovunque, eccetto che nella nascita delle civiltà Jui infatti
vige il più severo dettame poligenetico% le grandi civiltà dellYantichità sarebbero nate tutte indipendentemente
le une dalle altre, giungendo a conquiste tecnologiche e culturali del tutto analoghe tra loro Ad esempio, la
nascita dellYagricoltura attorno ai ()))) anni fa, in maniera autonoma e indipendente sui quattro continenti,
in un lasso di tempo molto breve 7se paragonato al passato evolutivo della specie8, appare, ad alcuni
studiosi, un fenomeno molto misterioso
*oncludendo la questione UculturaleV, è chiaro che, dando per scontato che lYuomo è un essere africano
recente, vengono promossi dallYestablishment quei metodi di indagine che producono le parentele genetiche
desiderate 0nsomma lYorologio molecolare, la macro;linguistica e in generale le elaborazioni della scuola di
Stanford non costituiscono prove indipendenti della 4eoria “ut of %frica”, bens. ne sono corollari inconsci
<orrei infine far notare lYesito più pregnante della filosofia darLiniana, applicata al mondo tecnologico
odierno% la manipolazione genetica degli organismi 6el dominio di una natura che si professa governata
dalle mosse caotiche di un UKrologiaio *iecoV, non cYè niente di male nel sostituire lYagente naturale con
l(inenere enetico, il quale si adopera per Umigliorare la naturaV, in modo che i suoi prodotti possano
meglio incontrare le esigenze del mercato 3eccato per' che il Bogma centrale della biologia sia morto da
trentYanni 3eccato che lYinserzione violenta di tratti di genoma %! nelle sequenze prodotte dallYevoluzione
organica della specie, in un complesso 7e incompreso8 equilibrio a cui partecipano tutti i microrganismi
cellulari, provochi risultati ampiamente imprevedibili, indesiderati, spesso pericolosi 7già documentati dalla
letteratura degli ultimi (, anni8 Juesta è lYarroganza dellYallevatore industriale, figlio degenere del più
bonario allevatore di BarLin, perchA dotato di mezzi tecnologici che hanno b@;passato le barriere di specie
ed è rivestito addirittura di una missione umanitaria verso i problemi agro;alimentari del 4erzo Mondo
Sarebbe auspicabile per il futuro di un Destival della Scienza veramente pluralista, assistere a delle sessioni
aperte alla ri;discussione dellYevoluzione culturale e dellYindustria degli KGM
0n fede,
!auro Lualiati
5eensioni libri=
Antonio Lima-de-Faria , Evolu%ione sen%a Sele%ione, Autoevolu%ione di 7orma e 7un%ione
iuseppe !ermonti , 4imentiare 4ar-in - Ombre sull"evolu%ione
iovanni "onastra , Le origini della vita
19 Agosto 2002
Una caratteristica
interessante di
queste formazioni è
che ogni anno la
'migliore' formazione
sembra essere
'migliore' della
'migliore' formazione
dell'anno
precedente.
Oiamente! il
concetto di 'migliore'
è soggettio! in
quanto dipende dai
gusti personali.
"uttaia! la recente
formazione della
fattoria di
Crabwood negli U#
ha scioccato tutti!
persino dopo molte delle apparizioni di formazioni impressionanti come quella dell'anno scorso
a Milk Hill e '$l %iso' di Chilbolton. &a prima reazione del 'utch (entre for (rop (ircle
)tudies.
*randioso+ ,uesto è un aggettio che certo si addice alla formazione -%iso di Alieno- che
appare alla fattoria di (rab.ood nello /itshire! in $nghilterra. Un'opera precisa! almeno per
quanto si ede dall'alto. ,uelli che sostengono che i cerchi nel grano engono creati da ciilt0
aliene per poter comunicare con noi! sembra che abbiano un'argomentazione pi1 solida ogni
anno.
-&a risposta di Arecibo- del 2001! che appare a (hilbolton assieme ad un ritratto fatto a
puntini di un umano2ide3 gi0 aea dato un chiaro accenno in tal senso! questo è ancora
migliore.
4aragonato con il %iso di Alieno della fattoria (rab.ood! la qualit0 delle formazioni di
(hilbolton iene considerabilmente degradata. 'ate uno sguardo al iso di (hilbolton 2ad es.
qui3 e paragonatelo a questo nuoo capolaoro 2che pu5 essere isto qui3. &a prima cosa che
si nota è che il nuoo ritratto ha una risoluzione molto pi1 alta 2crispness3. $noltre! la semplice
comunicazione illustrata consistente in una matrice di punti 2composta da due numeri primi3! è
stata rimpiazzata da mezzi pi1 moderni6 un (ompact 'isc stilizzato! con un codice binario.
)embr5 subito oio che il (ompact 'isc contenesse un messaggio. 4roai a decodificarlo
da solo! ma prima ancora che iniziassi! una email da 'aid #ingston mi notific5 che la
traduzione potea gi0 essere troata in $nternet6
-Beware the bearers of FALSE gifts & their BR!E" #RM$SES% Much #A$" but still
time% EELR$&'E% (here is )* out there% +e #,ose *ECE#($"% Conduit CLS$")
-bell sound.-
2trad6 /*iffida dei ,ortatori di FALS$ regali & le loro #RMESSE "" MA"(E"'(E%
Molto *LRE ma ancora tem,o% EELR$&'E% C01 del B'" l2 fuori% Ci o,,oniamo
alla *$S"ES(A0% Canale $" CH$'S'RA 3suono di cam,ana4%%%/3
2)i ada sul sito di &inda 7oulton 8o.e per leggere tutto il materiale riguardante l'analisi3. $
punti all'interno dello stampo circolare possono essere letti seguendo una spirale che corre a
partire dall'interno erso il bordo del disco 2esattamente nel modo in cui laora un compact
disc3! e pu5 essere decifrato in manera diretta applicando semplicemente i codici ad 9 bit che
descriono il set di caratteri internazionale ASC$$ ! usato dai computer. (i5 pu5 sembrare
'arabo' per qualcuno di oi! ma rappresentare i caratteri di una tastiera di computer con zero e
uno 2o piante dritte e piegate3 non è che un giochetto da ragazzi per gli informatici 2o gi0 per i
bambini di 1: anni che hanno un 4(3.
4u5 esseri chiaro6 ho alcuni seri dubbi su questa formazione! e sono coninto che si tratti di
uno scherzo fatto dall'uomo. &e ragioni sono pi1 di una6
5% (hiaramente! questa
formazione è una
continuazione dei
fenomeni di (hilbolton
dell'anno scorso.
;ffettiamente ce lo
aspettaamo. $n ogni
caso! una cosa è
curiosa. $l -%iso- di
(hilbolton era composto
da punti di dimensione
ariabile! fatto in un
modo simile a quello che
si usa con le fotografie
in bianco e nero sui
quotidiani. $ punti erano disposti in un una griglia regolare e rettangolare 2orientata a <=
gradi3! e le apparenti scale di grigio erano ottenute mediante la dimensione ariabile dei punti.
&a formazione di (rab.ood è differente. ;' composta da linee orizzontali! la larghezza delle
quali è modulata in modo da creare apparenti scale di grigio. &'immagine è pi1 simile a ci5
che si ede su una teleisione che non ad una fotografia in bianco e nero su un giornale.
$l principio fondamentale della codifica fotografica è completamente differente+ ; questo è
molto strano. 4erchè i presunti 'alieni' non hanno usato questo metodo pi1 sofisticato anche
l'anno precedente> (he la loro tecnologia si sia eoluta cos? tanto in cos? poco tempo>
6% $n secondo luogo! c'è qualcosa di daero peculiare nel messaggio in binario. @on mi
sembra affatto impensabile che gli alieni possano parlare e scriere in inglese. 4erchè no>
4otrebbero essere stati loro in realt0 ad insegnarci a parlare il loro linguaggio 2molto tempo
fa3. 7a per quale motio sul pianeta 2o meglio6 per quale motio fuori dal pianeta3 dorebbero
impiegare un codice binario per comunicare un messaggio> )e possono creare immagini aenti
una qualit0 grafica cos? alta in un campo coltiato! perchè non scriere direttamente il
messaggio nel campo> )e conoscono il set di caratteri A)($$! conosceranno anche i caratteri+
Allora perchè dorebbero stilizzare la forma di un (' per darci un 2eramente oio3 indizio
per farci capire che i punti all'interno del cerchio sono effettiamente un codice binario>
Sem,licemente non ha alcun senso.
7% $o sono molto consapeole del fatto che qualsiasi
speculazione riguardante forme di ita aliena e le loro
possibile interazioni con gli umani non possono essere
giudicate dalla logica umana. ,ualsiasi cosa sia oia o
logica per noi! umani! potrebbe essere tutto tranne che
logica o addirittura essere completamente incomprensibile
per un'intelligenza che si è siluppata a un milione di anni
luce da qui. 4er questa ragione! una difesa come -perchè
gli alieni non creano un crop circle di fronte alla (asa
Aianca- non è alida. Aete mai proato a spiegare ad
una zanzara che non dorebbe pungeri> 4otrebbe
sembrare una cosa estremamente oia da fare 2oia
per una zanzara3 spiegare una simile cosa al piccolo
insetto! ma a dispetto della nostra intelligenza superiore! la logica di una zanzara non pu5
essere compresa da un umano. $n ogni caso! questo ragionamento non pu5 essere applicato
alle mie dichiarazioni riportate sopra. $l problema è esattamente l'opposto6 la forma8ione di
Crabwood 1 ,iena di logica umana9 ; questo è proprio il motio per cui io credo che si
tratti di un elaborato inganno. $l classico '*rigio'! direttamente da )tar "reB! la sciocca scelta di
creare un (' da 5:6 b;te 2contenente circa la 0!2 milionesima parte dei dati di un ero ('3!
ed un ingegnere decodificatore anonimo che salta fuori poco dopo con la traduzione... &a
formazione dice tutto6 /e O4pose ';(;4"$O@.
&e cose pi1 affascinanti di questa formazione! io penso che siano 5% il messaggio curioso! il
quale è completamente uoto 2è oio che bisogna guardarsi dai falsi regali! dalla disonest0
ecc...! niente di nuoo qui3 e 6% lo strano modo di combinare caratteri in maiuscolo e in
minuscolo! soprattutto nella parola -#,ose-. ; cosa significa -EELR$&'E-> $l tutto potrebbe
semplicemente essere un astuto trucco per deiare la nostra attenzione dalla chiara
impressione che qualcuno ci stia prendendo in giro. &a domanda resta6 perchè> 4u5 essere che
qualcuno spenda molto tempo per creare un elaborato inganno solo per prendersi gioco degli
altri> 4u5 essere che questa formazione sia stata fatta da 7el *ibson e compagnia! preoccupati
che il film )igns possa rielarsi un flop> (i dee essere una ragione! e probabilmente anche
una ragione molto buona. (hiss0 che col passare del tempo non enga selata.
$n ogni caso! chiunque siano i creatori di questa formazione! hanno fatto un gran bel laoro! e
questo è un dato di fatto. $ miei complimenti+

Elt<o H% Haselhoff
Altre informazioni sul sito6 LLLdcccsorg
5acetracC 3la@a 7parco nazionale della Beath
<alle@, *alifornia8 è famoso per le sue pietre
mobili 0l fondo della pla@a 7un antico lago8 è fango
asciutto, inaridito che si è rotto in piccoli perfetti
ottagoni e pentagoni &' piatto che più piatto non si
pu' & ci sono rocce vaganti che sembrano
muoversi per conto proprio 1e pietre hanno una
grandezza che varia dal ciottolo a rocce di mezza
tonnellata e hanno dimensioni e forme cos. diverse
poichA si sono staccate dalle colline che si vedono
dietro, nella fotografia
0 loro percorsi variano in lunghezza e vanno in
qualunque modo, dai zig;zag agli anelli e al ritorno
su se stessi Alcune viaggiano solo per alcuni
piedi$ altre procedono per centinaia di @ards
*ome fa il vento a girare in circolo, tornare indietro
su se stesso e zigzagare- 3erchè due rocce una
accanto all'altra prendono percorsi totalmente
differenti, perchè alcune rimangono ferme-
3er molto tempo le ragioni per cui si muovono
hanno confuso i geologi e gli scienziati che le
hanno studiate fino a che dei geologi del *al4ech
condussero su di esse uno studio durato sette
anni *onclusero che la ragione per cui le rocce si
muovono è che, in certe condizioni atmosferiche,
la pioggia o la nebbia fitta o la rugiada rendono il
fango scivoloso e bagnato, e i venti spingono le
rocce in giro
Jueste enormi pietre hanno l'abilità di muoversi
attraverso l'asciutta e polverosa superficie del
deserto a volte fino a 9)) 30&B0 in un singolo
movimento Mentre nessuno ha mai visto una
roccia muoversi, il Dott) >obert &) Sharp, un
geologo della Divisione di Scienze <eologiche e
&lanetarie al (alifornia Anstitute of !echnolog' di
3asadena, *alifornia, dice di aver monitorato il
movimento di +) pietre dal (9>H al (9F? 0l Bott
Sharp afferma che le pietre si muovono a velocità
che raggiungono i tre piedi al secondo, ed è noto
che si sono mosse anche per due miglia
Ad un certo punto il Dott) Sharp e Dwight (are',
appartenenti in precedenza al >eparto di <eologia
a 6)()4)?, hanno posizionato paletti di ferro
attorno a ciascuna delle pietre per misurare i più
piccoli movimenti Ma persino questi non hanno
rappresentato un ostacolo per le pietre, una volta
che queste hanno iniziato a muoversi
Apparentemente questi paletti non hanno impedito
a :H delle +) pietre di scappare e muoversi fuori
dal recinto, ha detto il Bott Sharp Jualche
immutabile legge della natura prescrive che i
movimenti debbano avvenire solo nell'oscurità di
notti tempestose &' interessante il fatto che delle
+) pietre controllate ; dice il Bott Sharp ; sette di
esse sono inspiegabilmente sparite senza lasciare
traccia
Jualunque tentativo di spiegazione si è rivelato
insufficiente 1o stesso Sharp propone una
combinazione di ghiaccio e vento che agirebbero
durante la notte 7probabilmente un fenomeno
analogo a quello dei 2pipCraCes2, di ambiente
periglaciale8 &gli stesso tuttavia ammette che al
momento qualsiasi spiegazione è puramente
ipotetica

Bon SpalCing è il soprintendente del
Monumento 6azionale di Beath <alle@
*onosce il dott Sharp, e conosce le
ricerche del dottore volte a capire cosa
fa veramente muovere le pietre 2Gli
esperti sono venuti qui per anni2 dice,
2ma nessuno sinora ha visto una pietra
muoversi Sappiamo che lo fanno, ma
non sappiamo come o perchè2
=no dei ranger del parco ha detto che il
fenomeno ha qualcosa a che fare con il
magnetismo del sottosuolo
Wa affermato che sicuramente potrebbe
essere il vento e che il fango diventa
scivoloso quando il terreno è umido o
bagnato, ma che non si spiega come
due rocce vicine una all'altra possano
andare in due direzioni opposte o come
una possa stare ferma mentre una tre
volte più grande si muova Wa detto che
lui ha visto le rocce muoversi per lunghi
tratti quando il tempo è perfettamente
asciutto e 6K6 c'è vento, o
semplicemente quando non
sussistevano le 2condizioni2 che si dice
siano necessarie affinchè il fenomeno
abbia luogo Bal momento che si tratta
di un deserto, piove raramente eccetto
che nella stagione dei monsoni, e a
volte al mattino c'è molta nebbia,
tuttavia le rocce si muovono durante
tutto l'arco dell'anno
3u' la sola forza del vento spostare
delle pietre su una superficie
ghiacciata- & come potrebbe questo
lago ricoprirsi di ghiaccio o brina
durante la notte- Siamo in un deserto
in *alifornia[
& cos. gli scienziati continuano a fare
ricerche e a studiare il segreto delle
misteriose pietre mobili della Beath
<alle@, *alifornia, in un altro classico
esempio dell'inspiegabile
IL MISTERO DEL LABIRINTO
di Mirko Elviro
0uesto simbolo rappresenta un vero e proprio mistero: compare infatti in luoghi e
tempi diversissimi tra di loro. $l suo significato è un mistero. #lcuni studiosi ritengono
che si tratti di un "percorso rituale"% confinandolo cos- al campo religioso1mistico.
#ltri vedono in esso la rappresenta!ione di un cervello umano. .a nessuno di essi sa
fornire una spiega!ione accettabile sulla sua cos- grande diffusione nel mondo e in
tempi cos- distanti tra loro. 2ediamo ora una breve lista dei luoghi in cui il labirinto è
stato ritrovato:
Tracciato di pietre sull'isola di Gotland (Sveia!
@ourtes7 of CCC.geomanc7.org
Decoraione su vaso etrusco ritrovato a Tra"liatella# in Italia
Incisione rupestre nella Rock$ %alle$# a nord di Tinta"el in &ornova"lia (In"'ilterra!
@ourtes7 of CCC.geomanc7.org
Incisione su una (oneta di &nosso (Isola di &reta!
Si()olo sacro de"li indiani *opi (tri)+ del ,ue)lo nel sud-ovest de"li Stati .niti!
Si()olo ritrovato a Si))o# in /inlandia
Si()olo presente nel Manas &'akra (Ra0astan# India!
Si()olo presente nel te(pio di 1o( O()o (E"itto!
Labirinto gentilmente segnalatoci da 'aniele 3eri.
4er ulteriori dettagli su uesto ritrovamento% vedi pi5 in basso
Si()olo presente nella 2Do(us de 3ana2 di Luanas in Sarde"na (Italia!4 5 datato 6777 anni
circa
Labirinto gentilmente segnalatoci da Stefano 6.
Si()olo presente su un 8ra((ento di cera(ica in Siria
Si()olo presente su un 8ra((ento di roccia ritrovato a Orai)i# in Ariona
Tracciato di pietre a St9 A"nes# isole di Scill$# Re"no .nito
Incisione ritrovata a ,adu"ula# in India
Dise"no presente a ,o(pei# Italia4 5 acco(pa"nato dalla scritta 2*ic 'a)itat Minotaurus2 (:ui
a)ita il (inotauro!
Incisione presente su un )locco di "ranito ritrovato in In"'ilterra# detto 2t'e *oll$;ood
stone2
Si()olo presente su una tavoletta d'ar"illa tra le rovine del palao di re Nestor a ,$los
(,eloponneso# Grecia!# datata <=77 a9&9
Incisione su una roccia a Mo"or (Mar>n# ,ontevedra! - Spa"na
Incisione su una roccia a Mac'u ,icc'u - ,er+

Tracciato di pietre a R?sarin"# in Scandinavia
Labirinto gentilmente segnalatoci da 78vind
,ittura rupestre nel te(pio ,otas' a Tikla# Mad'$a ,rades'

Miniatura su una )i))ia ar(ena (<6@A! - rappresentaione della cittB di Gerico


9:# :972# S,74E/&#
$l parco archeologico na!ionale delle incisioni rupestri di :auane a ,apo di 4onte (in
Lombardia% $talia) offre una delle manifesta!ioni di arte rupestre preistorica pi5
importanti del mondo" le figure incise raccolte in uest'area non sono state
completamente censite% ma il loro numero è stimato in molte decine di migliaia. Le
incisioni coprono un arco di tempo molto vasto% che va dall'Epipaleolitico (;<<<< a.,.
circa) al .edioevo. Su uno di uesti megaliti (a met= circa della /occia Grande) vi è un
simbolo che ad una prima occhiata risulta del tutto simile al labirinto.
Motografia del la&irinto di Na!uane
Sulle guide è riportata uesta breve descri!ione:
L'incisione 8or(a un (eandro# in cui 5 possi)ile se"uire tutto un percorso# dall'entrata all'uscitaC
un la)irinto# dun:ue9 Sovviene# in proposito# la le""enda del re cretese Minosse# c'e 8ece
costruire un edi8icio la)irintico# nel :uale tenere pri"ioniero il Minotauro# (ostro dal corpo u(ano
e dal capo taurino# c'e Teseo riuscD ad uccidere con l'aiuto di Arianna e del suo 8ilo9 Euesto
la)irinto di Na:uane 5 sovrapposto ad una pi+ la)ile 8i"ura u(ana9 Alcuni studiosi attri)uiscono il
la)irinto al repertorio rituale del (ondo a"ricolo# connesso in :ualc'e (odo con i periodi della
se(ina e del raccolto e# perciF# anc'e con i cicli solari9 Altra interpretaione a""ancia il si()olo
a percorsi iniiatici9 Notevoli le analo"ie con i((a"ini dello stesso tipo presenti nel (ondo
etrusco9


.a la cosa pi5 interessante è che non si tratta di semplici "analogie"% ma del
fatto che l'immagine speculare dell'incisione :.> della /occia Grande è
l'ES#&&# S7L93$7:E del vero labirinto?
.chematizzazione del la&irinto di Na!uane
,osa significa@ :essuno puA dirlo. ,iA comunue conferma la conoscen!a precisa di
uesto simbolo anche nel :ord $talia.



#:,BE $: EG$&&7
0uesto simbolo sembra essere conosciuto veramente ovunue. 9na sua
rappresenta!ione è visibile anche nel tempio di Com 7mbo% situato sulle rive del :ilo a
circa >< Cm a nord di #s+an (Egitto). E' situato sulla pavimenta!ione di un corridoio
posteriore rispetto al tempio% dove risiedevano i sacerdoti in attesa della fun!ione. Le
guide dicono che uesta e molte altre incisioni di vario genere presenti nel sito
avrebbero avuto la fun!ione di "gioco" visto che per i sacerdoti l'attesa poteva durare
anche giorni.
La segnala!ione di uesto labirinto e la fotografia ci sono giunte via e1mail da 'aniele
3eri (che ringra!iamo).



9:# 47SS$B$LE
$:&E/4/E&#3$7:E
Guardando meglio il labirinto ed avendo presente la descri!ione della citt= di
#tlantide fornita da 4latone nel ,ri!ia% si puA pensare che esso rappresenti
nientemeno che la .#44# della suddetta citt=? 2ediamo come si puA giungere alla
seguente conclusione. /icordiamo innan!itutto le parole di 4latone in uesto brano%
estratto dal ,ri!ia:
N...!u questa montagna aveva la sua dimora uno degli uomini primordiali di quella
terra# nato dal suolo$ si chiamava %venor e aveva una moglie chiamata Leucippe# ed
essi avevano un&unica figlia# 'leito. La fanciulla era gi( donna quando il padre e la
madre morirono$ )oseidone si innamor* di lei ed ebbe rapporti con lei e# spezzando la
terra# circond* la collina# sulla quale ella viveva# creando zone alternate di mare e di
terra# le une concentriche alle altre$ ve ne erano due di terra e tre d&acqua# circolari
come se lavorate al tornio# avendo ciascuna la circonferenza equidistante in ogni punto
dal centro# di modo che nessuno potesse giungere all&isola# dato che ancora non
esistevano navi e navigazione...N.
Ed ancora:
N...+i sovrani di Atlantide, innanzitutto gettarono ponti sugli anelli di mare che
circondavano l&antica metropoli# e fecero una strada che permetteva di entrare ed uscire
dal palazzo reale. % fin da principio eressero il palazzo nella dimora del dio e dei loro
antenati# e seguitarono ad abbellirlo di generazione in generazione# dato che ciascun re
superava# all&apice della gloria# colui che l&aveva preceduto# sino a fare dell&edificio una
meraviglia a vedersi# sia in ampiezza che in bellezza. %# partendo dal mare# scavarono
un canale largo trecento piedi# profondo cento# lungo cinquanta stadi# che arrivava alla
zona pi- esterna creando un varco dal mare fino a essa che divenne un porto$ e il varco
era abbastanza ampio da permettere l&entrata alle navi pi- grandi. .noltre# a livello dei
ponti aprirono gli anelli di terra che separavano gli anelli di mare# creando uno spazio
sufficiente al passaggio di una trireme per volta da un anello all&altro e ricoprirono
questi canali facendone una via sotterranea per le navi$ infatti le rive furono innalzate
di parecchio sopra il livello dell&acqua. /ra la pi- grande delle zone# cui si poteva
accedere dal mare tramite questo passaggio# aveva una larghezza di tre stadi e la zona
di terra che veniva dopo era altrettanto larga$ ma le due zone successive# l&una d&acqua#
l&altra di terra# erano larghe due stadi e quella che circondava l&isola centrale era di
uno stadio soltanto. L&isola su cui sorgeva il palazzo aveva un diametro di cinque
stadi...N
Ed ora proviamo ad elaborare l'immagine del labirinto. ,oloriamo alternativamente le
linee del labirinto di a!!urro (acua) e di marrone (terra)% operando una piccola
modifica al centro:
Ed ora coloriamo di marrone tutta la figura (espandiamo le striscie di terra)%
aggiungendo il grande canale citato da 4latone che congiungeva gli anelli al mare:
,oloriamo infine le varie parti% in modo da eviden!iare le !one della citt=% descritte in
maniera accurata da 4latone nel ,ri!ia:
# 1 #nello di terra principale E 1 Secondo porto
B 1 #nello di terra minore 6 1 Grande porto
, 1 ,ittadella G 1 ,anale per il mare
' 1 4orto interno B 1 0uartiere mercantile
Se si trattasse veramente della mappa della citt= di #tlantide% la sua grande
diffusione significherebbe la presen!a% in passato% di notevoli legami tra il mondo
atlantideo e le varie popola!ioni% se non addirittura una diretta discenden!a di ueste
ultime da #tlantide% dopo che venne annientata da una spaventosa catastrofe.
Monete cretesi (@77-<77 a9&9!
$mmagini simili al labirinto si ritrovano un po' ovunue" ecco un'incisione che si trova
su un blocco di basalto non lontano dal cerchio di pietre e dal cimitero di cumuli di
,auldside Burn% CirDcudbright% in Sco!ia:
Ed ecco ora un "crop circle" (cerchio nel grano)% di origine ignota% la cui forma ricorda
il labirinto:
4ietra concava di una tomba preistorica a Cno+th% in $rlanda:
$ncisione gentilmente segnalataci da 'ean 'avis
#ltri labirinti simili sono raffigurati ui di seguito:
6otografia del labirinto alla &ro8 farm

Labirinto di Eulian's Bo+er% nei pressi
del villaggio di #lDborough ($nghilterra)
Se avete ulteriori noti!ie di ritrovamenti di uesto labirinto% vi preghiamo di
comunicarcele al seguente indiri!!o e1mail:
mmmgroupOli&ero.it
4er altre informa!ioni sui labirinti nel mondo% visitate il sito:
http/PPCCC.geomanc7.orgPla&7rint
R$MESSA $" *$SC'SS$"E *ELLE
*A(A=$"$ *ELLE AREE
)EL)$CHE
3ratto da C.O.:. <E.
'.C. van FosterHIcN1Gastuche
Buesto articolo riassume un lavoro cominciato pi# di 56 anni fa. Io sono un mineralogo
professionista, specializzato in silicati. Mo lavorato principalmente su materiali africani in
un reparto di ricerca di geologia, mineralogia e geocronologia. In quel periodo, un
geocronologo di fama mondiale chiese la mia opinione sull'origine delle et "anormali" che
si trovano tanto frequentemente negli studi geocronologici.
!a mia risposta $ molto semplice: poichA gli elementi radioattivi sono incastrati in reticoli
cristallini ben definiti, $ logico pensare che durante la genesi e l'alterazione dei cristalli essi
siano influenzati da fattori come la temperatura e le soluzioni )in particolare, nel caso di
et anormali misurate nelle rocce, le "condizioni idrotermiche"+. Fvviamente la loro
composizione chimica $ importante )Gastruche, .909? Gastruche e &e Kimpe, .909? &e
Kimpe, Gastuche et *rindleI, .9@., etc.+ come lo $ la loro granulometria )Gastruche, .9@7
a 1 b+. :oichA questi fattori sono presenti in campioni che danno et anormali, io proposi
una serie di test. Ossi non sono mai stati condotti.
I geocronologi rifiutarono obiettando che condurre esperimenti sulle tecniche isotopiche
fosse "non scientifico," poichA queste forniscono sempre delle et assolute. Allo stesso
tempo evasero ogni forma di discussione, persino quelle su quei risultati assurdi che essi
mi avevano incaricato di passare al setaccio. P vero che la mia conclusione non piacque
loro. Capirete il perchA quando leggerete quest'articolo.
;na tale reazione stimol4 la mia curiosit. Consultai diversi specialisti: geologi,
sedimentologi, embriologi, genetisti, etc., sulle prove riguardo ai lunghi periodi evolutivi.
Con mia sorpresa, scoprii che tutti pensavano che esse fossero state fornite dai
geocronologi. Allora consultai la vastissima documentazione a mia disposizione. &opo
aver notato differenze di alcuni miliardi di anni tra formazioni precambriane
apparentemente identiche, mi interessai agli "eventi ben datati" che accaddero sul
continente africano riguardo alla "nascita dell'intelligenza" tra le popolazioni di antropoidi
ed ominidi durante il loro "processo di emersione" allo stato umano. Buesti fossili, antichi
di svariati milioni di anni secondo le tecniche di datazione isotopica, a dire degli esperti,
contrassegnavano il limite ufficiale delle Ore ed in particolare del :leistocene in quanto
questi coincidevano con la comparsa della produzione del primo paleolitico.
Giunsi a due importanti conclusioni:
.. <on c'$ alcuna prova, neanche la pi# piccola, di un'origine animale del genere umano.
5. !e misurazioni isotopiche, che "datano" le ere geologiche, non hanno alcun senso
cronologico.
'a le conclusioni dei manuali sono, come sappiamo, diametralmente opposte. Cominciai
con l'informarmi chiedendo ai miei colleghi geologi. Anzitutto volevo conoscere i punti di
riferimento cronologici che sono stati usati per avvalorare i milioni di anni di evoluzione e
che hanno permesso la selezione dei dati geocronologici con lo scopo di mantenere solo i
risultati validi )"migliori valutazioni"+. Ossi confessarono di non conoscerli ma mi
consigliarono di consultare il manuale ":hIsical GeologI" di Molmes ).9@0+, perchA "stava
tutto l2."
Cos2 cominciai la mia ricerca con quel manuale e scoprii che le date erano state
selezionate secondo la teoria "attualista" di !Iell. In realt la sua "scala stratigrafica"
stabiliva "l'emergere della vita" con la struttura cronologica, costruita durante quei lunghi
periodi chiamati "Ore" geologiche di cui l'ultima, il :leistocene, coincide con la comparsa
dei nostri primi "progenitori" animali, gli ominidi che, come sappiamo, fecero le prime pietre
intagliate )paleoliti+.
P importante notare che, per il suo "attualismo", !Iell trasse la sua ispirazione da un
preciso "credo" secondo cui le storie bibliche sono solo favole, e perci4 che quegli strati e
quei fossili non potevano essere la traccia del cataclisma di una inondazione, come si
pensava fino ad allora, ma riflettevano lunghi e tranquilli periodi durante i quali le specie si
evolsero progressivamente, dai *atteri fino all';omo. &i conseguenza un altro nome
dell'attualismo di !Iell $ l'uniformitarismo o "teoria tranquilla". <el nome dell'obiettivit
scientifica, !Iell riconobbe di aver messo da parte l'interpretazione diluvianista come un
credo religioso soggettivo e perci4 non realista.
!a scala di !Iell, che prova l'evoluzione scientificamente, fu presto insegnata in tutte le
universit. ;n esame pi# attento porta alla conclusione che essa $ divenuta obsoleta e
che i fatti osservati sono molto meglio interpretati nel contesto della storia *iblica.
;na simile affermazione potrebbe sembrare oltraggiosa. Oppure giunsi a questa
conclusione dopo aver consultato un considerevole numero di documenti. ;na ricerca pi#
approfondita fornirebbe certamente nuove prove, ma penso che sia importante mostrare
qui ed ora perchA i principi della geologia siano superati. &evo confessarlo, la maggior
parte dei geologi e dei paleontologi diventa isterica quando presento il mio punto di vista.
3uttavia essi non hanno alcuna risposta. Fra presenter4 i principi di base
dell'evoluzionismo e ne mostrer4 le debolezze.
I+ !a prova stratigrafica
%econdo !Iell, il tempo $ misurato da una "scala stratigrafica" 1 la successione verticale di
strati ed il loro spessore rivelano che lenti depositi si verificarono sulla crosta, supposta
uniforme, della 3erra con movimenti verticali, mentre i continenti venivano dagli antichi
oceani e viceversa.
'a la recente teoria delle placche tettoniche ha rivelato l'eterogeneit della crosta
terrestre: continenti ricchi di alluminio silicati )%iAl+, placche rigide che "galleggiano" su un
letto pastoso ricco di magnesio silicati )%i'a+ )Astenosfera+. !a sottilissima crosta
suboceanica costituita dal %i'a $ ancora sottoposta a impressionanti fenomeni vulcanici.
:erci4 i movimenti della crosta terrestre erano laterali, dal momento che le placche che
formano i continenti attuali vengono dalla rottura del continente unico primitivo chiamato
dai geologi Antico Continente (osso )AC(+.
Osso si sarebbe spaccato in diversi pezzi durante un cataclisma che ebbe luogo circa >6
milioni di anni fa, secondo le migliori stime cronologiche.
:erci4 la teoria di !Iell $ piuttosto obsoleta, dato che sono stati invalidati i suoi primi due
postulati e che nessuna prova obiettiva ha mai confermato la cronologia della "scala
stratigrafica".
&'altra parte, recenti esperimenti di stratificazione hanno dimostrato che gli stessi depositi,
interpretati da !Iell come un segno di lunghi periodi, si sono formati in tempi molto brevi in
un ambiente catastrofico )cfr.: tra l'altro Qulien, !an e *erthault, .997+. &i conseguenza, gli
strati ed i fossili devono essere interpretati diversamente.
II+ !a prova mineralogica e paleontologica
Buesta sembra essere la meno ortodossa. Il primo criterio per determinare l'et di uno
strato era il suo grado di cristallizzazione.
I pi# antichi strati, secondo la classificazione di Arduino ).>.D1.>90+ sono gli gneiss e le
rocce cristalline, come i graniti, che sono impossibili da sintetizzare e che si diceva si
siano formati in una lontana era "primitiva" chiamata "Archeana" o ":recambriana",
seguita dall'era "%econdaria", con rocce forti, e dall'era "3erziaria", con rocce libere,
composte da rocce alluvionali.
!Iell allora assunse la classificazione di Arduino aggiungendo un punto di riferimento
cronologico essenziale: il "fossile caratteristico". In realt, secondo i geologi, i fossili sono
le "medaglie" della geologia )'oret, .90/+. !'evoluzione non $ fissata dallo strato ma dal
grado di complessit del fossile. Cos2 notiamo che la scala, fondata su un sistema di
stratificazione obsoleto, si basa sul presupposto secondo cui $ vero ci4 che deve essere
provato. !Iell inizialmente considera l'evoluzione come
provata ma senza alcuna prova.
In realt, secondo "l'attualismo" )le trasformazioni che
seguono le famose leggi di !amarcN e di &arHin,
enunciate in un contesto puramente naturalista e
mineralista+ i primi organismi unicellulari )alghe e batteri+,
che si suppongono "primitivi", generarono, attraverso
sviluppi successivi, organismi pi# complessi. Occo gli
elementi usati per costruire la "%cala di !Iell". !'era
"Archeana", costituita da rocce cristalline, rivela tracce di
alghe e batteri )in seguito vennero chiamate Ore
:recambriane, enfatizzando la loro estrema complessit+. &opo quest'era, l'Ora
:aleozoica o Ora :rimaria )della "Omersione dei :esci"+, il 'esozoico o Ora %econdaria
)della "Omersione dei (ettili"+, infine il Cenozoico )della "Omersione dei 'ammiferi"+, divisa
in terziario e quaternario, essendo quest'ultima caratterizzata dal "processo di emersione"
umana dalla condizione animale.
Il significato dei prefissi greci: "archeos" )molto antico+, "paleos" )antico+, "mesos" )medio+,
"Nainos" )recente+, legati a "zoe" )vita+, suggerisce la successiva comparsa di forme di vita
progressivamente pi# complesse, secondo una legge conosciuta come
"complessificazione conscia".
<otiamo che la stessa struttura si trova nel "lavoro di sei giorni" del libro della genesi, ma
in un arco di tempo estremamente ridotto.
Fggi, la prova essenziale dei lunghi periodi di tempo per l'evoluzione $ data dalla
geocronologia e noterete che le mie osservazioni sono arrivate proprio al momento giusto.
Fggi, ufficialmente, le Ore :recambriane vengono datate da 7666 a @66 milioni di anni fa,
l'Ora :aleozoica da @66 a 550 milioni di anni fa, quella 'esozoica da 550 a >6 milioni di
anni fa, il Cenozoico da >6 milioni di anni fa fino ai giorni nostri, con la comparsa dei nostri
progenitori ominidi nel :leistocene, circa 517 o 01@ milioni di anni fa. 'a quale prova esiste
che tali trasformazioni ebbero luogo per diversificazione delle varie specie o che il periodo
di tempo fosse estremamente lungoR *isogna riconoscerlo. nessunaL
Cominciamo con la trasformazione delle specie. Fggi esse sono stabili ed i fossili
appartengono a specie morte )alcune tra le migliori di esse come il celacanto sono state
trovate addirittura vive, il che $ imbarazzante+. 'a altre specie collegate a quelle
scomparse sono ancora vive e caratterizzano ben determinate "nicchie ecologiche" )8lori
e (asolofomasoandro, .9>D+. !e specie determinano nicchie ecologiche e non qualche
sorta di trasformazione. Ossendo la stabilit delle specie un fatto riconosciuto, le
"ricostruzioni phIletiche" che si suppone siano le basi dell'evoluzione, sono giochi mentali
e sono valide solo se l'evoluzione $ provata, come ammettono volentieri i paleontologi.
Ossi illustrano l'evoluzione, ma non la dimostrano. <el .90>, *ounoure scrisse sui
mammiferi del terziario )l'osservazione $ valida per tutte le ricostruzioni+: "!a nostra mente
pu4 stabilire dei paragoni e dei legami ideali di classificazione per queste ramificazioni
degli animali: questo $ persino il compito per definizione dell'anatomia comparata. 'a
andiamo oltre i fatti se nella maggior parte dei casi interpretiamo questi legami come se
denotassero una reale diversificazione, una discendenza effettiva". !'osservazione $
valida per i resti fossili, ominidi o altroR Buesti sono presentati come nostri "progenitori"
)bisogna notare le virgolette intorno alla parola progenitori nel linguaggio evoluzionista,
che indicano il carattere essenzialmente soggettivo della loro classificazione+.
Cos2 la sterminata documentazione sui teschi, i denti o gli arti delle differenti specie di
scimmie, cavalli, e dinosauri, etc., non stabilisce una transizione verso il cervello o la mano
umani e la paleontologia non ha mai fornito prove obiettive di un'evoluzione progressiva.
Inoltre, alla luce della genetica e dell'embriologia moderne, le teorie !amarcNiane e
&arHiniane oggi sono descritte come infantili e irreali )Chandebois .9/9, .997? &enton,
.9/9+. In particolare Chandebois, un embriologo, pensa che i cambiamenti abbiano avuto
luogo dentro l'embrione attraverso semplici ma mirati meccanismi psicochimici, e possano
accadere in tempi molto brevi. Ci4 presuppone l'intervento di un'Intelligenza che agisca
dentro l'embrione, prima della nascita dell'animale? il che esclude le leggi di "utile o non
utile" e "selezione naturale".
<otiamo ancora che &arHin ha fondato la propria teoria della "selezione naturale"
supponendo l'esistenza di un periodo di tempo necessariamente lungo per l'evoluzione
delle specie )che egli spieg4 consistere in minime modifiche, come quelle create dagli
allevatori inglesi nei cavalli e nei cani, ma prolungate per immensi intervalli di tempo+,
basandosi egli stesso sull'attualismo di !Iell. <ella prefazione de "!'origine delle specie"
egli scrisse: ";na persona che legga il grandioso lavoro di Charles !Iell ":rincipi di
geologia", che gli storici futuri riconosceranno come una rivoluzione nelle scienze naturali
)egli non si sbagliava+, e che non ammetta che i periodi passati siano stati molto lunghi,
pu4 chiudere il mio libro immediatamente".
%e le discipline non fossero separate in comparti, gli scienziati avrebbero da tempo
abbandonato le tesi di &arHin, come vedremo e come molti riconosceranno leggendo
pubblicazioni specializzate.
III+ !a prova geocronologica
(imane quest'ultima, mostrata oggi come la vera prova dell'evoluzione, per datare la
comparsa delle specie milioni o addirittura miliardi di anni fa. Anche qui, un attento esame
rivela il suo carattere illusorio. Il tempo geologico misurato dal decadimento di un isotopo
radioattivo fu il lavoro fondamentale di Arthur Molmes )./961.9@7+, che condivideva la
"dottrina" di !Iell. In effetti, egli conferm4 le tesi di !Iell attribuendo le pi# antiche et )da
7666 a @66 milioni di anni+ alle formazioni Archeane o :recambriane, in cui non erano
ancora stati scoperti elaborati segni di vita. Inoltre la sua "scala di tempo 8anerozoica", da
@66 milioni di anni fa fino alla nostra era, confermava l'evoluzione osservata nella scala
stratigrafica di !Iell, fornendo "l'emersione della vita" e datando ufficialmente i principali
"eventi" registrati entro le ere geologiche.
<onostante la sua documentazione paleontologica apparentemente convincente e la sua
impressionante formalit matematica, la scala geologica di Molmes appare molto confusa.
!e date della sua "scala 8anerozoica" sono tra le pi# dubbie, come era stato notato in
varie occasioni, la prima delle quali durante un meeting che ebbe luogo proprio l'anno
della sua morte. A quei tempi gli rimproverarono di basarsi su un numero troppo limitato di
dati e che questi erano per la maggior parte discutibili )Marland, %mith and SilcooN ed.,
.9@D+. :i# tardi, TorN e 8arquhar ).9>5+, sconcertati dall'abbondanza di et anormali e
chiedendo ulteriori dati, ironicamente scrissero a proposito della scala di Molmes, "Buesti
due presupposti necessari, localizzazione stratigrafica precisa e datazione radiometrica
affidabile, sembrano escludersi l'un l'altra: andiamo quasi a finire su un principio di
incertezza geologica".
Il fatto preoccupante $ il seguente: queste determinazioni isotopiche, che forniscono i
milioni di anni cos2 ben accolti )e cos2 controversi per gli specialisti+ e che hanno provato
"l'Omersione della vita," non erano mai state applicate ad alcun fossile o ad alcun strato in
cui questi fossili erano sepolti, non prestandosi le rocce sedimentarie alla radio1datazione .
Il materiale datato $ generalmente un flusso di lava sovrastante questi giacimenti
fossiliferi, flusso di lava supposto in stretto legame con il processo di evoluzione, come
disegnato nella struttura "attualista" che ispir4 la scala di Molmes, il tutto senza un'ombra
di prova .
;n altro fatto sconcertante: le et "corrette" che compaiono sono il risultato di una
selezione )Molmes, .9@0+, avendo l'autore accettato le "migliori valutazioni" )quelle che
confermavano la scala stratigrafica di !Iell+, rifiutando le altre come "anomale" .
Il carattere ipotetico di una simile costruzione, valida se la teoria di !Iell $ esatta, $
sottolineato dai geocronologi stessi, cominciando con gli autori del metodo di datazione
del potassio1argon. &alrImple e !anphere ).9>9+, 8itch, MooNer e 'iller ).9>/+, di fronte a
problemi in materia, discussero in "Geological *acNground to 8ossil 'an" sulla capacit
delle tecniche di decadimento radioattivo di fornire et reali per i principali "eventi" del (ift
Frientale Africano )Oast (ift JalleI+ legati al "processo di emersione". Ossi notarono che il
fenomeno del decadimento radioattivo fornisce date per "eventi" che hanno luogo nelle
rocce, ma sulla base di cambiamenti di temperatura e/o sulla comparsa di soluzioni. Ossi
sottolineano: "P importante capire che l'esattezza delle et ottenute con questi mezzi
dipende dall'integrit e dalle condizioni di preservazione della registrazione isotopica delle
rocce )poichA esse cambiano con i fattori sopraccitati e con l'alterazione dei minerali
costituenti+ e dipende anche dalla nostra interpretazione degli esperimenti radio1isotopici."
Ci4 si basa essenzialmente "sulla nostra interpretazione dei dati relativi alla fauna fossile"
)ci4 che non si dice $ che l'interpretazione $ di coloro che propongono l'attualismo e la
struttura della teoria dell'Ovoluzione+, poichA "la combinazione della stratigrafia delle rocce
e la paleontologia stratigrafica ci d la scala di tempo stratigrafica." :urtroppo, notano che
i risultati ottenuti nel (ift Frientale, lontani dal confermare le ipotesi attualiste, restano
particolarmente strani. Inoltre, questi autori concludono: ":oichA i due principali strumenti
della geocronologia sono ugualmente incerti, la cosa migliore $ usarli unitamente e non
opporli."
:erci4 lo strumento principale non $ la geocronologia, ma la scala di !Iell e l'argomento
portante, che sembra privo di ogni senso, rimane il "fossile caratteristico", essendo i
risultati isotopici filtrati secondo la sua et teorica.
!a 3abella . presenta alcuni dei risultati ottenuti da *ishop e Al ).9@9+ con le tecniche del
potassio 1 argon )U.+, con la speranza di determinare gli "eventi" ufficiali relativi alla
"ascesa degli ominidi" )U5+ del 'iocene. ;na misurazione di .D1.0 milioni di anni fa $
considerata valida per la datazione del :roconsole, un importante progenitore "ominide"
)U7+, mentre et misurate a D5 e 5@D milioni di anni fa vengono scartate come "anormali".
In realt la prima data viene integrata nella "scala 8anerozoica" di Molmes, mentre le altre
sono troppo vecchie. !a data di D5 milioni di anni fa venne attribuita all'influenza della
granulometria, che $ stata tirata in ballo diverse volte in mineralogia )vedere ad esempio
Gastruche, .9@7 a 1 b+, la data di 5@D milioni di anni fa, "all'influenza di soluzioni pi#
vecchie" provenienti da un blocco :recambriano )"*asamento complesso"+ con le sue
"et" radiometriche di oltre @66 milioni di anni fa.
).U+ A quel tempo si supponeva che fossero pi# affidabili di quelle all';ranio 1 :iombo e al
(ubidio 1 %tronzio, i risultati dei quali mostravano l'influenza delle soluzioni. Allora si
pensava che non fosse questo il caso della tecnica al :otassio 1 Argon, ma era un errore.
)5U+ Gli ominidi sono grandi scimmie i cui resti fossili sono stati scoperti in abbondanza
nella zona intorno al Jictoria !aNe. Ossi sono ovviamente i "progenitori" degli ominidi e
perci4 sono nostri distanti "progenitori", naturalmente L
3abella .: Alcune et apparenti secondo il K/Ar ottenute su materiali classificati nel
'iocene con fossili di mammiferi, presso Jictoria !aNe.)S. S. *ishop, M.A. 'iller, 8.Q.
8itch. .9@9+



!uogo Campione &escrizione
Ot in milioni di
anni
Autore
Isola
(usinga
l(..6>
site
%erie di materiali Kihara
)situate sotto lo strato del
:roconsole+
.D.@ V ..D
Overden e al.
).9@D+

KA 77@ Idem. *iotite grezza di origine .0.5 V ..0 Overden I Curtis
vulcanica ).9@0+

KA /66 Idem. %tessa biotite, raffinata. D5.6
Overden I Curtis
).9@0+
Koru SS 5D/5 'ica di tufo vulcanico terziario. 50/ V .7
Curtis )non
pubblicato+

5@D V / *ishop e al.).9@9+
JolcWn
Ogon
KA .>>0
!ava nefelina 3eoricamente un
flusso pi# antico e profondo.
.>.5 V D *ishop e al. ).9@9+

Idem. 3eoricamente un
giacimento superiore pi#
giovane.
.9./ V ..> *ishop e al. ).9@9+
JolcWn
<apaN
SS ./.. Area . tufo vulcanico grezzo 50./ V ../
Overden e Curtis
).9@0+

SS X
Area ., biotite dello stesso
tufo vulcanico.
.9.5
Overden e al.
).9@D+

'* 57
Area ., lava nefelina nera,
altro luogo
.5./ V 6.0 >.0 V
6.0
*ishop e al. ).9@9+

%un . !ava nefelina, altro luogo.
.D.7 V 6.> @.9 V
6.0
*ishop e al. ).9@9+

%un 7
!ava nefelina, altro pendio
vulcanico.
5>.0 V 5.@ ./.>
V 5.6
*ishop e al. ).9@9
)7U+ Il proconsole aveva sollevato grandi speranze. Il suo status di "progenitore" $ stato
sottolineato da (ubI Yalinger in ;<O%CF 'ail )!e Courrier de l';nesco, .9>5+ che lo
disegn4 eretto, con una pietra in ogni manoL %teve :arNer in "3he &aHn of MumanitI"
).995+ lo considera ancora favorevolmente a causa della sua ampiezza frontale".
Anche la 3abella 5 $ interessante perchA mostra alcuni risultati ottenuti da 8itch e 'iller
).9>@+ su un campione vulcanico universalmente riconosciuto, la K.*.%. di Koobi18ora,
che sollev4 un infinita quantit di domande.
;na di queste era l'affidabilit della data del :leistocene, ufficialmente stabilita grazie ad
un'altra famosa scoperta ad opera del dott. !ouis *assett !eaNeI, nella gola Flduvai, in
KenIa: l'Australopiteco associato a manufatti di pietra grezza, gli "strumenti da taglio".
8orse che l'Australopiteco scolpisse .,>0 milioni di anni faR ;n fatto "provato" da uno dei
primissimi procedimenti di datazione al K/Ar della lava ricoprente il famoso "!etto I"
)!eaNeI, Overden e Curtis, .9@.+. Molmes ).9@0+, pieno di entusiasmo per la scoperta di
!eaNeI, proclam4 ufficialmente che essa determinava la data dell'" evento Flduvai "
quando la scimmia divenne uomo.
Ossa intraprese il processo di ominidizzazione cominciando con le pietre taglienti. &i
conseguenza, la data del :leistocene $ stata stabilita in un modo "rigorosamente
scientifico )UD+".
3abella 5: Alcune apparenti et al K/Ar sul tufo vulcanico K.*.%.
)8.Q.8itch and Q.A.'iller, in "Oarliest 'an and environment in the laNe (udolf basin",.9>@+
Campione di riferimento 8razione granulometrica
Ot con margine di errore )milioni
di anni+
!eaNeI I )A+ )tufo vulcanico di
cristallo vitreo+
76 1 06 mesh 55. V >
!eaNeI I )*.+ :ietra pomice 76 1 06 mesh 7.65 V ..@
!eaNeI I )*5+ %anidina estratta
dalla pietra pomice
76 1 06 mesh 5.7> V 6.0
8' >606 Ghiaia di pietra
pomice
76 mesh /.D7 V 6.0.
%anidina schiacciata e
decalcificata estratta dalla pietra
pomice
76 1 >6 mesh .>.0 V 6.9
)DU+Il talentuosissimo Australopiteco era il "robustus". :i# tardi, ad Flduvai, fu
scoperto il "gracilis" )pi# gracile+ che somigliava all'Afarensis )!ucI+, ma che
poteva essere la femmina del "robustus", avendo le specie, come appare pi#
tardi, un importante dimorfismo sessuale.
:urtroppo, le et K/Ar ottenute in qualunque altra analisi sullo stesso materiale
provano di essere prive di senso. !a pi# grande delusione viene dalle scoperte
di Koobi18ora )presso (udolf o il lago 3urNana+, dove fossili simili associati allo stesso
"strumento da taglio", sul tufo vulcanico K.*.%., vennero ufficialmente datati antecedenti:
5.D5 milioni di anni. Jennero ottenute persino date pi# vecchie fino a 55. milioni di anni
sullo stesso tufo, ma non poterono essere decentemente introdotte nella scala di Molmes
)vedere figura 5+. <otiamo ancora l'influenza della granulometria sull'et K/Ar "apparente".
"Apparente" $ la parola impiegata dai geologi stessi per descrivere et strane, che sono
lontane dall'et aspettata del fossile e che spariranno dalle pubblicazioni ufficiali. %ul
campione 8' >606, la frazione di sanidina calibrata da 76 a >6 reticoli e decalcificata,
divenne 9 milioni di anni pi# vecchia della stesso materiale iniziale appena esaminato a 76
reticoli. 3errificanteL O altri dati, proveniente da studi altrettanto precisi di questi, sono
persino peggio, come vedremo pi# avanti.
Ancor peggio, il tufo vulcanico K.*.%. conteneva dei resti umani, il teschio di un bambino:
"3eschio .D>6". 8u scoperto dal figlio del dott. !eaNeI, (ichard, che comment4 la propria
scoperta in questo modo: " F si taglia fuori questo teschio, o le nostre teorie sugli uomini
primitivi vengono tagliate fuori " ) (. !eaNeI , .9>7+. %uo padre mor2 nel .9>5, l'anno prima.
&ivenne chiaro che nA lo strumento paleontologico nA lo strumento geologico erano
capaci di fornire una data affidabile. Inoltre, la strana sedimentazione "ciclica" osservata
l, dove gli stessi resti degli stessi fossili fatti rotolare e spostare dai flussi erano mischiati
ai letti di ceneri vulcaniche, non poteva essere interpretata dalla "teoria tranquilla" di !Iell.
Ossa rifletteva visibilmente la traccia di eventi catastrofici. Gli specialisti finirono per
riconoscerlo, con rammarico, ma con termini molto tecnici ed incomprensibili per il
semplice uomo della strada.
!a reazione degli scienziati al "3eschio .D>6" fu
semplice: tagliarono fuori il teschio e tennero le
proprie teorie. :ur appartenendo ad una
bambina, con una capacit cranica ridotta
evidente )/66cc+, esso $ stato attribuito
all'Momo Orectus. Gli altri resti umani scoperti
nell'aerea orientale del (ift, mischiati ad una
sorprendente massa di ossa animali, vennero
insabbiati allo stesso modo o citati in modo
incomprensibile da Coppens , in particolare, che
riconobbe la "coesistenza dell'Australopiteco chiamato robusto )U0+ ed un incontestabile
uomo.
3utti conoscono questo fatto )veramenteR+. Ossi vivono nello stesso paese, in nicchie
ecologiche diverse. &ue tipi di ominidi )soltanto+ coesistettero durante la stessa era
dell'umanit. O non $ una faccenda di 5 o 766 anni ma di . milione di anni. Ontrambi sono
stati scoperti nello stesso ritrovamento, negli stessi livelli. %u questo punto, il consenso $
completo )Coppens, .99.+.
Ossendo stati invitati a concludere il simposio dedicato all'";omo primitivo", pubblicato in
collaborazione con lo stesso Coppens )Coppens e Al., .9>@+, MoHell e Isaac riconobbero
che la scoperta di !eaNeI "aveva sollevato un inaspettato numero di problemi". 'a poichA
l'evoluzione dell';manit $ semplicemente una "questione di comportamento", dato che
"l'evidenza fossile ha chiaramente mostrato l'esistenza dei primati bipedi in una parentesi
dai 5 ai 7 milioni di anni )U@+, "tutti loro erano ominidi", c.v.d.
;n mistero rimaneva: Chi ha scolpito "gli strumenti da taglio"R !a conferenza sollev4
queste domande in parte come uno scherzo 1 secondo gli stessi autori 1 poichA non c'$
alcuna risposta obiettiva. !a maggior parte delle localit in cui gli ominidi vennero scoperti
non hanno oggetti manufatti e la maggior parte dei siti archeologici non presenta traccia di
ominidi...
&i conseguenza, la nostra risposta a queste domande rimane largamente soggettiva e
speculativa: si deduce facilmente che siamo lontani dall'obiettivit scientifica che questi
ricercatori acclamano.
'a la risposta dai geocronologi sull'affidabilit delle loro date $ anch'essa soggettiva e
speculativa, completamente basata sulle scale di !Iell e di Molmes, esse stesse costruite
su concetti soggettivi. &eve la storia naturale procedere con speculazioni soggettive tutte
basate non sulla scienza ma su un singolo, solido "credo" di !Iell: "da essere compiuto
con 'os$"R Fgni volta che vengono confrontati gruppi di fatti restrittivi che invalidano la
"teoria tranquilla" che serve come fondamenta per l'Ovoluzione dei viventi, paleontologi e
sedimentologi si attaccano disperatamente ai dati dei geocronologi, dei quali credono che
posseggano l'incontestabile prova della realt di lentissimi fenomeni descritti da !amarcN e
&arHin. %taremo a vedere come si nutriranno delle proprie illusioni.

)0U+ Il "3eschio .D>6" si suppone che sia un erectus e !ucI un Australopiteco afarensis L
)@U+ :u4 l'Australopiteco stare erettoR !a domanda $ stata a lungo discussa senza trovare
risposta, finchA non notammo che essi erano 1 come altre scimmie 1 umili quadrumani )cfr.
Qohanson, .99@+. I resti umani e le altre date ovviamente anormali sono stati fatti passare
sotto silenzio.
#rano tratto da 2#ermuda% il triangolo maledetto2 di *harles #erlitz 7(9F?8%
Fra li antichi documenti scritti riuardanti aeroplani, 1orse i pi@ completi sono &uelli del
&ahabharata che, se++ene considerato scritto nella sua 1orma attuale nel 1>00 avanti Cristo, 1u
evidentemente copiato e ricopiato 1in dalla pi@ remota antichitB) Il poema parla delle esta deli dei e
deli antichi popoli dell(India, ma contiene anche una tale ricchezza di particolari scienti1ici che,
&uando 1u tradotto per la prima volta nel diciannovesimo secolo, i traduttori non riuscirono ad
a11errare il senso dei ri1erimenti ad aeroplani e razzi a propulsione, perchQ i meccanismi descritti
miliaia di anni prima sare++ero riapparsi, nei tempi moderni, soltanto centocin&uant(anni dopo)
!olti dei versi del &ahabharata, dedicati a macchine volanti chiamate vimanas, contenono
particolareiate in1ormazioni sui principi per costruirle, che avevano creato una rande con1usione
d(idee nei traduttori)
In un altro testo indiano antico, il !amarangana !utradhara, sono discussi estesamente i vantai e
li svantai di diversi tipi di aeroplani, con le loro relative capacitB di ascesa, discesa e velocitB di
crociera/ e, oltre a una descrizione della 1onte di eneria, il mercurio , il testo contiene
raccomandazioni riuardanti i tipi di leno e di metalli leeri e assor+enti calore, adatti per la
costruzione di aeroplani) 8i sono anche dettali in1ormativi su come 1otora1are piani del nemico, sui
metodi per determinare i suoi sistemi di approccio, sui mezzi per rendere incoscienti i suoi piloti, e,
in1ine, per distruere i vimanas nemici)
In un altro antico classico indiano, il 'ama(ana, esistono curiose descrizioni di viai in aeroplano,
miliaia d(anni 1a) I particolari delle vedute sopra Ce"lon e sopra parti della costa indiana sono scritti
con tanta naturalezza e sono cosN simili a &uelli che si vedono oi, i 1ranenti sulle spiae, la curva
della terra, i pendii delle colline, l(aspetto delle cittB e delle 1oreste, da convincere &uasi il lettore del
1atto che &ualche viaiatore aereo dei tempi antichi a++ia visto davvero la terra dal cielo, invece
d(immainarla) In un(epitome contemporanea del 'ama(ana, la &ahavira )harita, l(eroe +uono ;ama,
al suo ritorno da 'an7a, dove ha appena salvato sua molie Sita, riceve in dono un vimana speciale,
descritto cosN- *Senza ostacoli al movimento, in rado di mantenere la velocitB desiderata, per1etto
nei controlli, sempre o++ediente alla volontB 2di chi lo uida4 1ornito di salottini con 1inestre e di
ottimi sedili)))*, un caso in cui un classico antico si presenta come un annunzio pu++licitario
moderno per l’%ir *ndia) 5ello stesso testo troviamo un dialoo particolarmente s+alorditivo, se
teniamo presente che precede di parecchie miliaia d(anni la realtB dei viai spaziali, e anche la
constatazione di come appaiono le cose nello spazio)
R&,&: -Se,.& c!e "l ,#/",e$)# 0" 12e*)# eccelle$)"**",# /e"c#l# *"& c&,."&)# -3
V"*!"*!&&: - O& 12e*)# /e"c#l# *)& &ll#$)&$&$0#*" 0&lle /"c"$&$4e 0el ce$)# 0el
,#$0# -3
S")&: - C#,e ,&" 12e*)# c"c#l# 0" *)elle &''&e333 'e5"$# 0" %"#$#? -
R&,&: - Re%"$&6 7 0&//e# 2$ c"c#l# 0" *)elle+ ,& & c&2*& 0ell8e$#,e 0"*)&$4& $#" $#$
'#**"&,# *c#%el# 02&$)e "l %"#$#+ 'ec!9 " $#*)" #cc!" *#$# #552*c&)" 0&ll& l2ce 0el
*#le3 M& #&+ c#$ l8&*ce*& 0el /e"c#l#+ 12e*)# $#$ !& '"( &%"#$ 08e**ee333 :e c#*; $#"
'#**"&,# /e0ee le *)elle< -3
Lueste descrizioni potre++ero essere memorie di un(antichissima civiltB tecnicamente proredita,
oppure soltanto 1antasie paraona+ili a &uelle di certi attuali scrittori di 1antascienza dotati di una
rande immainazione- in, oni caso, alcuni di &uesti resoconti sem+rano stranamente
contemporanei, escluso il materiale usato come 1onte di eneria per l(aeroplano 2che per0 potre++e
essere un errore d(interpretazione del testo oriinale4- *5ell(interno +isona mettere il motore a
mercurio , e sotto di esso il suo apparecchio di riscaldamento in 1erro) Per mezzo dell(eneria
potenziale del mercurio , che mette in moto il tur+ine d(aria propellente, un uomo seduto nell(interno
pu0 viaiare a randi distanze nel cielo))) perchQ i contenitori di mercurio devono essere costruiti
dentro la struttura interna) Luando &uesti venono scaldati da un 1uoco controllato, il vimana
sviluppa, attraverso il mercurio , una potenza di tuono))) Se &uesta macchina di 1erro con iunti
opportunamente saldati è riempita di mercurio e il 1uoco è incanalato nella parte superiore, sviluppa
un(eneria con un ruito da leone))) e d(un tratto diventa come una perla nel cielo*)
=na tavola ma7a del @odice >roano/ in essa vi 2 raffigurato
un essere (dallQaspetto poco umano) che sta azionando una
presunta Nmacchina per volareN. Per lo studioso francese
-o&ert @harrouF il dispositivo contenente la 8 2 interpreta&ile
come NmotoreN, mentre più in alto cQ2 un apparato simile agli
ugelli di un razzo. (Qessere 2 intento ad accendere o a scaldare
la NmacchinaN con una specie di fiaccola, mentre con lQaltra
mano regge un dispositivo sconosciuto. .i noti la
sorprendente analogia tra !uesta raffigurazione ma7a e la
descrizione dei vimanas negli antichi testi sacri indiani.



#rano tratto da 2<iaggiatori del tempo2 di 3eter Iolosimo%
Il tumulo 1unerario di Sce 9uan.ti 2o As'in Sce 9uan.ti4, l'W imperatore iallo X, alto C? metri
all'epoca della scoperta da parte della spedizione Sealen, è a cin&ue piani e misura =>0 metri di lato,
con un volume di 1)J60)000 metri cu+i, il che lo rende, per imponenza, il &uarto monumento del
mondo, dopo la piramide messicana di Cholula e &uelle eizie di Cheope e di Che1ren) W'e serissime
cronache dello storico Sseu.ma As'ien 21=>.?> a)C)4, citato a++ondantemente e molto apprezzato dai
sinoloi X, scrive Patric7 Ferr"n, W ci hanno lasciato in1ormazioni pi@ che curiose a proposito di
&uesto monumentoX) Gccone un estratto)
W Sce 9uan.ti riuniva nelle sue mani tutto l'impero) I lavoratori che 1urono mandati alla costruzione
del sepolcro erano in numero di oltre D00 mila) Si scav0 il suolo 1ino all'ac&ua, vi si col0 del +ronzo e
vi si port0 il sarco1ao) Palazzi, edi1ici per tutte le amministrazioni, utensili meraviliosi, ioielli ed
oetti rari 1urono trasportati e sepolti) $eli artiiani ricevettero l'ordine di 1a++ricare +alestre e
1recce automatiche- se &ualcuno avesse voluto 1are un +uco ed introdursi nella tom+a, li avre++ero
tirato su+ito addosso) Un vero palazzo sotterraneo si ereva lB dove ruscelli di mercurio
disenavano 1iumi eterni- delle macchine li 1acevano colare e li trasmettevano li uni ali altri) In alto
c'erano tutti i seni del cielo, in +asso tutte le disposizioni eora1iche) Si 1a++ricarono con rasso
di 1oca torce che si calcolava dovessero durare parecchio tempo) ^)))_) 8enne poi posta sul tumulo
della veetazione, in modo da 1arlo assomiliare ad una montana X) ^)))_
Aom+e a parte, sono stati rinvenuti nel deserto di %o+i alcuni oetti che testimoniano l'esistenza di
un'antica civiltB) Ci limiteremo a citare, tra &uesti, per1ette carte celesti di <0 mila anni 1a e dipinti
rappresentanti in modo ine&uivoca+ile indiani dell'#merica meridionale, portati alla luce
dall'archeoloo +ritannico #urel Stein con alcuni vasi di arilla contenenti mercurio )
#l mercurio a++iamo accennato varie volte nel corso di &uesto capitolo) !a a che cosa potre++e
essere servito &uello di %o+i? 'o scrittore [ac&ues 6erier non esclude che da tale metallo &ualcuno
sia potuto partire per produrre eneria nucleare ed a11accia l'ipotesi che l'antichissima cultura di
%o+i sia stata distrutta da una di &uelle tremende uerre com+attute con veicoli aerei ed esplosivi
d'inaudita potenza di cui parlano i testi sacri ind@) 5on voliamo correre con la 1antasia, ma
do++iamo notare che nel deserto s'incontrano, come osservano anche li studiosi sovietici, vaste
reioni di terra vetri1icata alla lettera) Il pittore 5icolas ;oerich, che esplor0 &ueste reioni dal 1J<0 al
1J<>, narra di aver visto un'aeronave metallica levarsi da una valle) G &uesto +en prima che si
cominciasse a parlare di UFO)
W Partita da $arIeelin, in India X, scrivono [ac&ues 6erier e Paul Ch\at, W la sua spedizione
attravers0 l'9imala"a, l'altipiano ti+etano e la catena montana di :un.'u, per poi inoltrarsi nel %o+i)
5ella carovana un pon" portava un co1ano contenente una misteriosa pietra *la cui radiazione è pi@
1orte di &uella del radium, ma di un'altra 1re&uenza* 2?4) Si sare++e trattato di un 1rammento caduto
dal cielo, conservato, secondo #ndre\ Aomas, in un tempio di Sham+halaX)
#rano tratto da 2Misteri Antichi2 di Michael #aigent 7(99H8%
%li alchimisti si dedicavano alla loro arte con rande impeno) !olte delle tecniche e deli
apparecchi di la+oratorio ancora oi in uso derivano certamente da loro) 'e attrezzature
specialistiche di cui si servivano sono circa ottanta, 1ra cui 1ornaci di vario tipo, piatti e croioli di
ceramica, 1iale e +eute di vetro, lime, spatule, pinze, martelli, +ani di ac&ua e di sa++ia, 1iltri di
cotone e di lino, im+uti, pestelli e mortai, alam+icchi, e una &uantitB di altri strumenti e recipienti, la
maior parte dei &uali venono usati ancora oi)
Scaldare li oetti era una delle pratiche pi@ in uso e due erano i metodi utilizzati- uno, pi@ dolce,
consisteva nell'immerere l'oetto in sterco di cavallo o +ani d'ac&ua/ l'altro, pi@ violento,
prevedeva l'uso di una 1ornace la cui temperatura veniva continuamente alzata da assistenti sudati
che maneiavano randi mantici di pelle o so11iavano attraverso tu+i) 'a temperatura raiunta era
cosN alta che i solidi si riducevano in polvere o si vaporizzavano)
%li alchimisti inventarono anche la distillazione, che determin0 la nascita di un'intensa attivitB per la
produzione di pro1umi/ per l'ac&ua di rose, per esempio, molto apprezzata nel mondo islamico del
!edioevo, si scaldavano dolcemente i petali 1ino a ottenere un distillato di oli aromatici) G, come
loica conseuenza, li alchimisti del 3II secolo scoprirono che, distillando il vino, si otteneva una
specie di medicina che 1avoriva la convivialitB- l'alcol)
$i solito, lo stesso prodotto veniva scaldato, distillato e ridistillato centinaia di volte, per mesi o per
anni, con il solo scopo di raiunere un o+iettivo piuttosto vao- produrre, cioè, la &uintessenza di
oni cosa, la rossa pietra 1iloso1ale) %li alchimisti credevano che la polvere ottenuta da &uesta pietra
avesse il potere di tras1ormare i metalli vili in oro)
''alchimista ara+o %e+er descrisse un processo in cui, perchQ avvenissero i cam+iamenti desiderati,
+isonava passare attraverso settecento 1asi proressive di distillazione) I chimici moderni non
hanno mai tentato di ripetere &uesti lunhissimi processi, e dun&ue non sappiamo se siano e11icaci o
no) !a, come vedremo pi@ avanti, potre++ero esserlo)
#nche se non esisteva unanimitB sul processo da seuire per ottenere la pietra 1iloso1ale, la maior
parte dei testi descrive sette passai, cominciando dal mercurio o da una miscela di mercurio e
zol1o) Oni passaio durava molto a luno, da sette mesi a un anno, e per tutto il tempo la
temperatura della 1ornace doveva essere mantenuta costante) [ohn $astin, un monaco alchimista del
3I8 secolo, scrisse che il mercurio, una volta tras1ormato nel rosso elisir, doveva essere scaldato a
1uoco lento per cento iorni) 5el caso il li&uido 1osse evaporato, +isonava ricominciare da capo
tutto il procedimento)
#nche il periodo astroloico aveva la sua importanza) Si dice che l'alchimista 5icholas Flamel
ottenne per la prima volta la *pietra* lunedN 1D ennaio 1C=<, verso mezzoiorno/ poi, da circa
*duecento rammi di mercurio * , ricav0 la stessa &uantitB di arento) $i nuovo, servendosi della
*pietra rossa* il <0 aprile dello stesso anno, alle cin&ue di sera, tras1orm0 in oro un'uuale &uantitB
di mercurio 2Flamel, +is ,-position of the +(erogl(phical .igures, pa)1=4 ) Lualun&ue sia
l'interpretazione che voliamo darne, &uando Flamel morN nel 1>1D, lui e sua molie avevano 1atto
costruire &uattordici ospedali, tre cappelle e sette chiese a Parii, e avevano 1inanziato altre opere a
6oulone)
Luando cominci0 a svilupparsi, nel 38II secolo, la scienza sperimentale ripudi0 le sue radici
alchemiche) Uno dei primi scienziati, ;o+ert 6o"le, pi@ tardi noto per la *lee di 6o"le*, 1u un 1ermo
sostenitore dei nuovi metodi sperimentali e comment0 con disprezzo che Wli scritti e le 1ornaciX
deli alchimisti Wnon erano solo 1onte di luce, ma anche di 1umoX)G, evidentemente seccato dalla
di11icoltB e dalla complessitB delle opere alchemiche che aveva tanto 1aticato a capire, aiunse
sarcasticamente che se i loro autori avessero desiderato veramente mantenere sereta la loro arte,
Wavre++ero potuto, con meno discredito per loro stessi, e meno pro+lemi per i loro lettori,
nasconderla melio evitando del tutto di scrivere li+ri, anzichQ scriverne di cosN +ruttiX)
Gppure, neli ultimi vent'anni, è stato dimostrato che l'alchimia continu0 ad a11ascinare 6o"le a tal
punto che non smise mai di 1are esperimenti di trarismutazione in sereto) Per nascondere &uesto
suo interesse, cominci0 a scrivere i risultati deli esperimenti usando un codice sereto molto
complicato che si +asava sulle lettere dell'al1a+eto latino, reco ed e+raico) I testi in codice, centinaia
di paine, vennero scoperti nel 1JJ<) Ora la domanda è- a chi nascondeva &uesti testi? G perchQ? 'a
loro esistenza dB comun&ue la misura della serietB con cui 6o"le prendeva l'alchimia) Ormai
possiamo dimostrare che il 1amoso scienziato non solo credeva nel potere di una polvere di
tras1ormare una sostanza in un'altra, ma era anche convinto che li adepti, sai iniziati alle arti
alchemiche, conoscessero +ene il sereto per produrla e usarla) Fece randi s1orzi per entrare in
contatto con loro e per avere accesso ai loro sereti, ma non sappiamo se riuscN nel tentativo/ certo,
1ece dichiarazioni piuttosto curiose sull'aromento) In un dialoo mai pu++licato, oi conservato
alla 'o(al !ociet( di 'ondra, 6o"le a11erma di credere che li adepti possedevano la *polvere rossa*
derivante dalla pietra 1iloso1ale, e che sapevano usarla non solo per 1are medicine e tramutare i
metalli vili in oro e arento, ma anche per mettersi in contatto con li spiriti) 'o scienziato scoprN
anche un tipo di mercurio per uso alchemico che de1inN *1ine*, ma di cui non rivel0 mai l'oriine e
produsse, o e++e in dono, una polvere alchemica che chiamava *terra rossa*) #lla sua morte,
avvenuta nel 16J1, lasci0 una parte di &uesta *terra rossa* al suo amico [ohn 'oc7e, 1iloso1o e
mem+ro della 'o(al !ociet(, che successivamente la diede a un altro amico, Isaac 5e\ton,
presidente della 'o(al !ociet( dal 1D0=/ $un&ue la *terra rossa* venne in possesso del 1ior 1iore
dell'esta+lishment scienti1ico dell'epoca)
5e\ton, vero e proprio monumento nella storia della scienza, condivideva con 6o"le il rande
interesse per l'alchimia, e i due si incontrarono seretamente con vari alchimisti, anche se poi ne
deridevano il lavoro in pu++lico) ''interesse di 5e\ton per l'alchimia rimase nascosto per molti anni)
Luando morN, nel 1D<D, molte delle sue carte 1urono +ruciate, e molte altre vennero dichiarate Wnon
adatte alla pu++licazioneX e conservate dalla sua 1amilia) Il suo rande interesse per le arti
alchemiche non divenne noto 1inchQ &ueste carte non 1urono messe all'asta a 'ondra nel 1J=6,
&uando li studiosi scoprirono non solo il ruolo dominante che l'alchimia aveva avuto nella sua vita,
ma anche che il rande scienziato credeva 1ermamente che Wli antichi conoscevano tutti i sereti
contemporaneamenteX) 'a dottoressa 6ett" $o++s, che studi0 &ueste carte, concluse che Wsi poteva
a11ermare con certezza che 5e\ton credeva cosN 1ermamente nei princNpi 1ondamentali dell'alchimia,
che non arriv0 mai a nearne la validitB enerale)))X) Si pu0 du+itare che Flamel e $astin 1ossero
davvero riusciti a creare la pietra 1iloso1ale e a tras1ormare i metalli in oro) Certo, è una cosa
accaduta molto tempo 1a ed è pro+a+ile che i resoconti che ne vennero 1atti in seuito contenessero
&ualche esaerazione) !a, considerando il riore scienti1ico con cui 6o"le e 5e\ton conducevano i
loro esperimenti, e visto che hanno lasciato una serie di scritti sull'aromento, è lecito domandarsi
che cosa occupasse tanto del loro tempo) Che conclusioni do++iamo trarre dal 1atto che si siano
dedicati cosN a luno al trattamento del mercurio , sperando di riuscire a produrre una sostanza
rossa, pietra o elisir che 1osse?
5el loro caso, il processo alchemico non pu0 essere stato solo sim+olico, perchQ i due scienziati
erano per1ettamente consapevoli della di11erenza/ e comun&ue, se 1osse stato solo sim+olico, 6o"le
non avre++e avuto alcun +isono di usare un codice e 5e\ton non avre++e tenuto serete le sue
carte) Forse li alchimisti avevano scoperto tecniche che la scienza ortodossa non aveva ancora
sviluppato, ma di cui 6o"le e 5e\ton erano venuti a conoscenza)
U davvero possi+ile che la distillazione ripetuta o il riscaldamento di un oetto per un periodo di
tempo prolunato produca tali cam+iamenti in un elemento o in un composto, da poterlo
letteralmente tras1ormare in un prodotto dai poteri straordinari? G la scienza moderna è mai riuscita
a dimostrare l'esistenza di una cosa simile? 'a risposta, per &uanto timidamente possa venir data, è
sN)
$opo il crollo dell(Unione Sovietica e l(inde+olimento del suo riido potere centralizzato, le
oranizzazioni criminali russe hanno assunto un controllo sempre maiore del paese, cercando
anche di sta+ilire un contatto con oranizzazioni straniere) $al 1JJ1 in poi ci sono stati incontri ad
alto livello con i padrini della ma1ia, della camorra e della `ndranheta) I leami che la criminalitB
russa ha sta+ilito con &uella italiana hanno reso pi@ 1acile il) riciclaio di denaro sporco e il tra11ico
di droa e di materiali nucleari illeali, *1acili da reperire sul mercato razie al caos amministrativo e
alla carenza di 1ondi determinatasi nell(industria nucleare e nelle 1orze armate sovietiche*) Fondi che,
al contrario, certo non mancavano ai reimi interessati all(ac&uisto di &uei materiali)
#lla 1ine del 1JJ= comparve sulla scena un nuovo elemento piuttosto preoccupante) I ruppi
criminali russi cominciarono a immettere sul mercato una sostanza 1ino a &uel momento sconosciuta
in Occidente e nota semplicemente come * mercurio rosso * ) Si diceva che 1osse un prodotto sereto
dell(industria nucleare sovietica) Il <= dicem+re 1JJ= cin&ue cittadini moldavi cercarono di 1ar entrare
in ;omania una certa &uantitB di uranio puro insieme a una sostanza che chiamavano, appunto,
mercurio rosso, e che era destinata al mercato nero nucleare 2The Times, <C dicem+re 1JJ=, pa)J4)
%li scienziati occidentali, preoccupati della cosa, cercarono di scoprire se la sostanza esisteva
veramente e di sta+ilire che cosa 1osse) !a nel 1JJC, il ministero dell(Gneria deli Stati Uniti e
l(#enzia internazionale per l(eneria atomica dichiararono che il mercurio rosso era
un`*invenzione*, un(altra 1rode perpetrata dalla ma1ia russa ai danni di pro+a+ili ac&uirenti di
materiale nucleare illecito) !a alcuni 1isici nucleari occidentali avevano +uone raioni per pensarla
altrimenti, e sospettarono che le accuse di 1rode 1ossero state motivate dal desiderio di nascondere
una veritB scomoda)
5el iuno del 1JJC, in un articolo apparso sulla *nternational Defense 'eview, il 1isico nucleare
Fran7 6arna+" riport0 la conversazione che aveva avuto con un 1isico russo la cui identitB rimase
anonima) Secondo lo scienziato, il mercurio rosso era un componente 1ondamentale di un nuovo tipo
di testata nucleare russa/ la sostanza si era dimostrata un catalizzatore molto e11icace nella
detonazione, tanto che era ormai possi+ile produrre +om+e nucleari molto pi@ piccole e molto pi@
leere di &uelle occidentali) Il dottor 6arna+" spie0 che razie a &uesto mercurio rosso si
potevano produrre testate nucleari di un peso compreso 1ra i due e i tre chili, che potevano venire
1acilmente collocate nel centro di una cittB e poi 1atte esplodere) Il suo maior timore era che &uesta
pericolosissima sostanza potesse cadere nelle mani di &ualche terrorista) Ara l(altro, era stato
in1ormato che Israele, l(Iran, l(Ira&, la 'i+ia e il Pa7istan ne erano iB entrati in possesso per vie
illeali e intendevano dare inizio alla produzione delle armi) U noto che alcuni di &uesti paesi
appoiano ruppi terroristici di vario tipo, e potre++ero 1ornir loro sia la sostanza rezza, sia il
prodotto 1inito) Il metodo di produzione del mercurio rosso ha evidenti somilianze con i processi
alchemici) Se un alchimista lavorasse all(interno di un complesso militare russo, e avesse accesso
alle attrezzature moderne, certamente riuscire++e a inventare &ualcosa di simile a &uesta sostanza)
In +ase alle notizie 1ornite dallo scienziato russo, la sostanza viene prodotta in &uesto modo-
Il *e*12"=**"0# 0" &$)",#$"# e l8#**"0# 0" ,ec2"# /e$%#$# "*c&l0&)" "$*"e,e & 2$&
)e,'e&)2& 0" >?? %&0" ce$)"%&0" e &ll& 'e**"#$e 0" 2$8&),#*5e& 0" #**"%e$#3 Il
"*c&l0&,e$)# 0e/e c#$)"$2&e & 2$& )e,'e&)2& c#*)&$)e 'e due giorni. Il '#0#))#
5"$&le @ 2$& *#*)&$4& c!"&,&)& #**"0# 0" ,ec2"# e &$)",#$"#3 Q2e*)# '#ce**# $#$ @
*)&)# "'#)&)# *2ll& *)&,'& 255"c"&le 5"$# &l ABCD3
L8#**"0# c#*; #))e$2)# /"e$e *c"#l)# "$ ,ec2"# '2#E #**"0# e ,ec2"# 0e/#$# e**ee
'e*e$)" $ell& *)e**& 12&$)")F3 L& ,"*cel& /"e$e '#" *"%"ll&)& "$ 2$ c#$)e$")#e e ,e**& "$
2$ e&))#e $2cle&e+ 0#/e /"e$e "&0"&)& 'e c"c& venti giorni & 2$& )e,'e&)2& 0" >??
%&0"3
F&))# 12e*)#+ "l ,ec2"# "$ ecce**# /"e$e el","$&)# e 12ell# c!e ",&$e @ 2$&
*#*)&$4& -#**# c"l"e%"&- 0ell& c#$*"*)e$4& 0el ,"ele l"12"0#3 C&'*2le c#$)e$e$)" 12e*)#
l"12"0# /e$%#$# '#" ,e**e $elle .#,.e $2cle&"3-
U strano che il processo di produzione descritto preveda l(uso del mercurio e tempi di reazione cosN
lunhi) Gd è anche strano che, insieme al mercurio, vena usato l(antimonio) '(alchimista del 3II
secolo #rte1io parla di una speciale tintura contenente antimonio e mercurio su+limato che avre++e
dovuto avere e11etti spettacolari 2The secret boo0 of %rtephius, pa)64) %li scienziati ammisero solo
nel 1J6? che si poteva realizzare un composto chiamato ossido di mercurio e antimonio/ il mercurio
rosso, invece, non è stato ancora accettato) 'a domanda che ci poniamo è &uante sostanze
considerate impossi+ili si possano invece realizzare razie alla chimica e alla tecnoloia moderna, e
avendo a disposizione molto tempo) Forse, oltre alla pazienza, li esperimenti deli antichi alchimisti
possono insenarci molto*)
&sperimento del vortice di mercurio

14 Costruire un *condensatore +ea7er* usando la +ase del +ea7er come dielettrico tra le due lamine
di rame
<4 ;iempire il *condensatore +ea7er* per il >a con mercurio
=4 !escolare il mercurio con una +acchetta di leno per dare inizio al movimento del vortice
C4 Caricare il *condensatore +ea7er* con una sorente elettrica a corrente continua) Il mercurio
dovre++e continuare a ruotare e ad aumentare la velocitB di rotazione &uando la carica viene
applicata)
#AAG5KIO5G - LUGSAO GSPG;I!G5AO POA;G66G GSSG;G !O'AO PG;ICO'OSOS
5ota - Luesto esperimento è +asato sulla Ahomson Aornado Aheor" di Peter Ahomson

6rano tratto dal Samaranana Sutradhara in sanscrito-
-L& *)2))2& 0el V",&$& 0e/e e**ee c#*)2")& *#l"0& e 02e/#le+ c#,e 2$ %&$0e
2ccell# /#l&$)e 0" ,&)e"&le le%%e#3 All'"$)e$# *" 0e/e ,e))ee "l ,#)#e & ,ec2"#
c#$ *#))# "l *2# &''&&)# 0" "*c&l0&,e$)# "$ 5e#3 Pe ,e44# 0ell& '#)e$4& l&)e$)e $el
,ec2"# c!e ,e))e "$ ,#/",e$)# "l )2."$e 0" c#,&$0#+ 2$ 2#,# *e02)# &ll'"$)e$#
/"&%%"& 'e 2$& %&$0e 0"*)&$4& $el c"el#3 I ,#/",e$)" 0e" V",&$& *#$# )&l" c!e e**#
'2= &*ce$0ee /e)"c&l,e$)e+ 0"*ce$0ee /e)"c&l,e$)e+ ,2#/e*" "$cl"$&)# &/&$)" e
"$0"e)#3 C#$ l'&"2)# 0elle ,&cc!"$e %l" e**e" 2,&$" '#**#$# /#l&e $ell'&"& e %l" e**e"
cele*)" '#**#$# 0"*ce$0ee *2ll& )e&3-
@UO%; $77A*$@$ C
Le immagini ,resenti in >uesta ,agina sono tratte da un filmato girato dallo scalatore
,rofessionista Claudio Schran8 sul monte Ararat a ?6@@ metri di >uotaA a seguito
della sco,erta da ,arte del ricercatore Angelo #alego dell0Arca di "o1% #alegoA che ha
ini8iato le sue ricerche nel noBembre del 5CD?A do,o la ,rima s,edi8ione da solo sul
monte Ararat 3agosto 5CD:4 ne ha com,iute altre 5E ed organi88ate altre E% $l sito
ufficiale dedicato a >uesta sco,erta 1 www%noahsark%it%
$n >ueste fotografieA scattate durante la s,edi8ione ,recedente a >uella di Schran8A
si ,uF notare una macchia scura di forma geometrica Bicino al ghiacciaio /#arrot/%
Come ,otete Bedere dalla fotografia so,rastanteA si tratta di una grossa traBe di
legno anticoA che sbuca fuori da un cumulo di neBe% Secondo Angelo #alegoA >uesta
traBe si troBa a circa 6@@ metri dal ,e88o dell0Arca di "o1 sul >uale nel luglio 5CDC
egli ha camminato% Guest0ultimo ,e88oA situato a ?7@@ metri d0alte88aA era lungo 5@@
metriA largo 6H ed alto 5: ed 1 stato ritroBato gra8ie alle descri8ioni contenute nella
BibbiaA come s,iegato nel secondo libro scritto da #alegoA dal titolo /Come ho troBato
l0Arca di "o1/%
"on 1 stato ,ossibile ,releBare un cam,ione del legnoA dal momento che un grosso
cre,accio diBideBa Schran8 3in scalata solitaria4 dalla traBe% $l filmato 1 stato girato il
6 dicembre 6@@6 a circa :IH metri di distan8a dall0oggetto%
#er Bisionare il filmatoA clicca >ui 35AHEMb4% $n caso di ,roblemi di Bisuali88a8ioneA
installa il codec *iBJA scaricabile gratuitamente da >uiK www%diBL%com%
Ecco un articolo di )ianfranco GuagliaA LA S(AM#AA 5HM56M6@@6K
ARCA *$ "E0K S'L M"(E ARARA(A
$"C"(R RANN$C$"A( C" LA LE))E"*A
Claudio Schran8A la guida che ha scalato
la montagna troBando una traBe dell0arca
La traBe sbuca dal ghiacciaio del Monte AraratA a ?6@@ metri di >uota% EO Bisibile a
occhio nudo e luiA la guida al,ina Claudio Schran8 di MacugnagaA non ha ,iP dubbiK 1
un frammento dellOArca di "o1% LOha Bista e lOha fotografata a una distan8a di
cin>ue metri% EO la mattina del 6 dicembreA Schran8 1 un al,inista di :5 anniA con all
OattiBo centinaia di s,edi8ioni in tutto il mondo% Ma >uel legno che sbuca ,er una
settantina di centimetri 1 >ualcosa di strano e inconsueto%
CHE CSA HA #RNA( $" G'EL MME"(Q
/'nOemo8ione indescriBibileA >ualcosa che non aBeBo mai sentito dentro di meA
malgrado tutte le s,edi8ioni a cui ho ,arteci,ato in oltre trentOanni della mia BitaA
dal "e,al allOHimala;aA al MessicoA alle Ande e alle Montagne Rocciose/%
MA CME #'R ESSERE S$C'R CHE G'EL LE)" A##AR(E")A NERAME"(E ALL
OARCA *$ "S E "" #'R (RA((ARS$ *$ G'AL'"G'E AL(R RE#ER(Q
/A >uelle altitudini non esistono insediamenti umaniK un legno di >uelle dimensioniA
an8i una traBeA ,uF essere soltanto ,ortata o al massimo finire lT% )li studi sullOArca
di "o1 sono stati com,iuti da Angelo #alegoA di (recateA in ,roBincia di "oBaraA che
da >uindici anni insegue >uesto sogno e ,iP Bolte 1 Benuto >uassPA ha anche
camminato sul ghiacciaio che custodisce un grosso frammento dellOimbarca8ione%
*o,o aBer com,iuto la diciottesima s,edi8ioneA mi ha chiesto di ,roBare a
raggiungere la 8ona da lui indicata ,erch1 aBeBa intraBisto >ualcosa di strano% Le sue
coordinate erano esatteA lui ha condotto ricerche ,recise riferendosi alle indica8ioni
della Bibbia% (utto sembra corris,ondere% LOArcaA do,o il diluBioA si sarebbe ,osata
sullOArarat e si sarebbe ,oi s,e88ata in due in seguito a un terremoto% $l frammento
Bisto da me ,otrebbe essere una traBe della base dellOimbarca8ione% "e sono
,raticamente certoA an8i mi sento di aBallare al cento ,er cento la tesi di #alego/%
LOARCA AFF$RA *# ?7E5 A""$ E* S '"A SC#ER(A SC$E"($F$CA
S(RAR*$"AR$A% AL(R$ #R$MA *$ LE$ HA"" #R(A( (ES($M"$A"=E *ELLA
S'A ES$S(E"=AA A CM$"C$ARE *AL FRA"CESE "ANARRA% #$ C$ S" S(A(E LE
R$LENA=$"$ *E$ SA(ELL$($ AMER$CA"$ E A"CHE MESS"ER HA NL'(
ANNE"('RARS$ LASSU% LE$ #ERR #R(A G'ALCSA *$ "'N% ERA SL $" G'EL
MME"(Q
/Andiamo con ordine e ri,ercorriamo lOaBBentura% RiceBo la telefonata di #alegoA
noto ,er le sue s,edi8ioni 3ricordate >uando fu ,reso ,rigioniero dai guerriglieri
curdi di calan e liberato con lOinterBento del goBerno italianoQ4 e ,arto ,er la
(urchia% Guella montagna mi interessaBaA lOobiettiBo anche% #rima di affrontare la
scalata mi affido a due al,inisti del luogoA so bene che la stagione 1 molto aBan8ata e
che troBerF difficolt2A tanta neBe% Mi accom,agnano sino a un certo ,untoA con due
asini% Ci accam,iamoA ma il tem,o 1 ,essimo e a un certo ,unto gli animali affondano
nella neBe sino al dorso% $ miei com,agni decidono di tornare a Balle e io rimango da
soloA ma non ,osso ,iP arrendermi% #roseguo tra molte difficolt2A mi traBolge anche
una Balanga e cado ,er tre Bolte nei cre,acci% Ero gi2 stato lassP altre Bolte da soloA
ma non nella stagione inBernale% EO stata duraA ma alla fine ce lOho fatta/%
G'A"* S$ S RES C"( CHE ANENA RA))$'"( NERAME"(E $L #S( ESA((Q
/Ho ri,reso la marcia a me88anotte e allOalba del 6 dicembre ero sul luogo% *allOaltoA
con un cannocchialeA si distingueBa distintamente sotto il ghiacciaio #arrot la
sagoma di una striscia scura che s,untaBa in su,erficie ,er circa un metro% Ho aButo
un sussulto e mi sono aBBicinato sin doBe ho ,otutoA a una distan8a di cin>ueIsei
metri% "on ho ,otuto di ,iPA ,erch1 temeBo di cadere in un cre,accio% Ma tanto
bastaBa ,er Bedere a occhio nudo che >uella struttura lignea anneritaA forse ,erch1
intrisa di ,eceA era una traBeA con i suoi s,igoli e uno s,essore di circa 7@ centimetri%
Ho estratto la telecamera dallo 8aino e nel silen8io ,iP assoluto ho filmato% $l Bideo
dura unOora ed 1 Bisibile sul sito $nternet www%noahsark%it/%
CHE CSA ACCA*RV $" F'('RQ
/La traBe 1 a 6@@ metri di distan8a dal ,unto in cui #alego anni fa indiBiduF la
sagoma di una ,or8ione di ArcaA sotto i ghiacci% Ebbene io tornerF lassP lOestate
,rossima e cercherF di estrarre in ,arte >uel frammentoA ma occorre la
collabora8ione delle autorit2 turche% $n ogni caso un ,e88oA almeno un ,e88ettoA lo
,orterF in $talia/%
A sinistra l0arca di "o1 fotografata da Angelo #alegoA a destra una ricostru8ione al
com,uter%

MACCHINA MAGNETICA
A MOTO PERPETUO (PM3)
d !"PULLO
#$$%:&&'''()*+,$*-(,+.&/"%011+&PM3(#$.
INTRODUZIONE:
L2 ,+-$304+5* d 052 MACCHINA A MOTO PERPETUO 6 -*.%3* -$2$+ 05 -+)5+
725$2-$,+( C -+5+ -$2$ .+1$ $*5$2$8 d ,+-$30312 5*112 -$+32, .2 -*.%3* ,+5 12
-$*--2 75*: 1 MOTO PERPETUO ,+5$502 2d *--*3* 052 1*))*5d2(
D'21$32 %23$*, 1* 2772-,525$ %3+%3*$9 d* .2$*321 .2)5*$, #255+ -*.%3* -$0%$+
32)244 * )1 0+.5 d'5$0$+( E-- 8*d+5+ 5 :0*-$ .2$*321 05 .-$*3+-+ -*)3*$+(I+
%*5-+ ,#* :0*-$* %3+%3*$9 5+5 8*5)25+ 25,+32 0$1442$* 5 .25*32 2;;2-$2542
2d*)02$2(((
((( <0 ,'6 1'01$.+ $*5$2$8+(((
L'INIZIO:
U5 %+' d $*.%+ 72 #+ $3+82$+ 05 725$2-$,+ %3+)32..2 ,#2.2$+ =EMM:
#$$%:&&7*..(;*31+-(d*&
<0*-$+ %3+)32..2 *77*$$02 05'2521- d $0$$ $% d %232.*$3 -0 --$*. .2)5*$,,
,+-> #+ d*,-+ d 25214423* $0$$* 1* ,+57)0324+5 d* --$*. .2)5*$, %3*-*5$ 5*112
3,*3,2 -0 .+$+3 .2)5*$, d* LABORATORI ?LN(
H+ ,+5-$2$2$+ ,#* 21,05 --$*. 5+5 7054+52825+ 5*112 .25*32 %@ 2--+10$2, 21$3
*325+ d77,1 d2 3%3+d033*, * 21,05 ,+5$*5*825+ ;0+5* d**(
P+ #+ $3+82$+ 12 $*+32 TOMI d S$*'23$ H233-: '''(7+3$05*,$A(,+.&)3**57*1d&;%&BC&
.2)5*$,(#$.
H+ :05d d*,-+ d 25214423* 1 --$*.2, * d 8*d*3* 1 %3+71+ d 7+342 -01 MAGNETE
MOBILE:
I542.+ ,+5 1'..2)5* -+$$+-$25$*:
I1 MAGNETE MOBILE .-032 BD E 3 ,.( L'..2)5* , .+-$32 1+ -,#*.2 d*11* 7+34* ,#*
2)-,+5+ -01 MAGNETE MOBILE:
B - <025d+ 1 MAGNETE MOBILE - 288,52, -*5$* 052 )325d* 7+342 3*%01-82(
D - U52 8+1$2 ,#* 1 MAGNETE MOBILE 6 8,5+ 21 MAGNETE STATORE, :0*-$2 7+342
3*%01-82 d.50-,*(
3 - M*5$3* 1 MAGNETE MOBILE - .0+8* 105)+ 1 MAGNETE STATORE, 12 7+342 ,2.;2
* -%5)* 1 MAGNETE MOBILE 8*3-+ 1 ,*5$3+ d*1 MAGNETE STATORE(
F - A :0*-$+ %05$+, 12 7+342 d'.%01-+ 542 2 d*,3*-,*3* *, 8*3-+ 12 75* d*1 MAGNETE
STATORE, - 3$32-7+3.2 50+82.*5$* 5 7+342 3*%01-82(
G - A5,#* :0*-$2 7+342 2 %+,+ 2 %+,+ d.50-,* .*5$3* 1 MAGNETE MOBILE -
211+5$252 d21 MAGNETE STATORE(
A;;2.+ $3* 3*)+5 d 7+342, * d0* %05$ 5$*3*--25$:
B - B2--2 7+342 3*%01-82 .*5$3* 1 MAGNETE MOBILE - 288,52, -0 05'2.%2 3*)+5*
%3.2 d*1 MAGNETE STATORE(
D - U5 %05$+ d *:01;3+, d+8* 1 MAGNETE MOBILE %0H 288,523- + 211+5$2523- d21
MAGNETE STATORE(
3 - U52 REGIONE D'IMPULSO, )325d* ,3,2 :025$+ 12 105)#*442 d*1 MAGNETE STATORE
(<UESTA REGIONE DIVENTERA' MOLTO IMPORTANTE)(
F - U5 %05$+ d ;1+,,+, d+8* 1* 7+34* d 2$$324+5* * 3*%01-+5* -+5+ 0)021 (:0*-$+ 6
:0*11+ ,#* + ,#2.+ ';0,2')(
G - U52 105)2 3*)+5* d 3*%01-+5* :025d+ 1 MAGNETE MOBILE - 211+5$252 d21
MAGNETE STATORE(
O32 ,+.%23+ :0*-$* 7+34* ,+5 :0*11* +$$*50$* ,+5 1 TOMI TRAC! d S$*'23$ H233-:
P+, )023d25d+ 3-01$2$, 1'05,+ *77*$$+ ,#* 8*d+ :025d+ -.01+ 1 --$*.2 TOMI
TRAC! 6 05 '312--2.*5$+' d*11* 7+34* 105)+ 1'2--* X( N+5 .%+3$2 :025$+ 6 105)+ 1
.2)5*$* $2)12$+, 1'*77*$$+ 6 -*.%3* 1+ -$*--+( L2 REGIONE D'IMPULSO 20.*5$2 *
1'2.%*442 d*112 7+342 d.50-,*, .2 1 3-01$2$+ )327,+ 6 -.1*( L+ - %0H +--*3823*
:0:
L'5$*5-$9 d*112 7+342 d.50-,*, * 1* %+-4+5 -%2421 d *:01;3+ * %05$ d ;1+,,+
- 211+5$2525+ d21 MAGNETE STATORE, :05d 12 3*)+5* d*112 7+342 d'.%01-+ -
21105)2( L2 ,+57)0324+5* TOMI . #2 d2$+ 1'd*2 d 723* 1 MAGNETE STATORE %@
%,,+1+, %*3 +$$*5*3* 05 *77*$$+ '312--2.*5$+' 1 %@ )325d* %+--;1*(
N+5 -+ -* , -2 05 21$3+ *77*$$+ '3*21*' ,#* 5+5 3*-,+ 2 8*d*3*(
C+.05:0* 5+5 ,'6 5*--052 -$3252 $*+32 d2 :0 2112 75*,
$0$$ d2$ ,#* -*)0+5+ -+5+ ;2-2$ -01 .2)5*$-.+ ,12--,+I:
H+ %3+82$+ ,+5 05 MAGNETE STATORE d CEB ,.:
O32 2;;2.+ 05 ;0+5 MAGNETE STATORE, ,#* -%5)* 1 MAGNETE MOBILE G ,. %3.2,
* G ,. d+%+ %+1( P+--2.+ 8*d*3* 05 ,+573+5$+ $32 MAGNETI STATORI d d8*3-*
7+3.* * d.*5-+5:
IL DISPOSITIVO =ISICO:
V %3*-*5$2.+ 05 --$*.2 %*3 +$$*5*3* 052 7+342 .2)5*$,2 05d3*4+521* -0 05
MAGNETE MOBILE -*542 5*--052 7+342 3*%01-82 5 5*--05 .+.*5$+, d2 052
,+.;524+5* d MAGNETI STATORI -0 05 TRACCIATO((( * :0*-$+ TRACCIATO %0H
*--*3* 25,#* 05 ,3,0$+ ,#0-+I
<0*-$+ --$*.2 8*5* %3*-*5$2$+ 5*1 d2)32..2 -*)0*5$*:
I .2$*321 * 1* d.*5-+5 7-,#* 0$1442$ %*3 ,3*23* 12 -.0124+5* -+5+ -*)0*5$:
<0*-$+ 5+5 -)57,2 ,#* 05'21$32 ,+57)0324+5* 5+5 %+--2 7054+523*, .2 -+1+ ,#*
<UESTA =UNZIONAI
S+1$2.*5$* 1 MAGNETE MOBILE - .0+8* -+1+ 8*3-+ 1 %05$+ d ;1+,,+ d*1 MAGNETE
STATORE +3$+)+521*, d+8* 1* 7+34* -0 05 12$+ * -011'21$3+ -+5+ 0)021 *d +%%+-$*( I1
MAGNETE MOBILE $3+82 052 ';0,2' * 5+5 %+--2.+ .0+8*31+ -*542 2%%1,23* *5*3)2
d211'*-$*35+( I5+1$3*, 3,+3d2.+ 1'+%%+-4+5* :025d+ 1 MAGNETE MOBILE - 288,52(
C+.* 2;;2.+ 8-$+ %3.2, +)5 MAGNETE STATORE #2 052 REGIONE D'IMPULSO ,#*
6 %@ )325d* d*1 MAGNETE STATORE -$*--+( O32, ,3*25d+ 05 TRACCIATO d :0*-$
MAGNETI STATORI, 1 MAGNETE MOBILE %0H %2--23* d2 05+ STATORE 211'21$3+(
IL PRINCIPIO =ISICO:
L* 15** d 710--+ -0 MAGNETI STATORI -0 05 TRACCIATO ,3*25+ 05 ,3,0$+ ,#0-+(
E--* %2--25+ d2 05+ STATORE 21 -0,,*--8+ 2$$328*3-+ 1 7*33+( <025d+ 1 MAGNETE
MOBILE %2--2 8,5+ 2d 05+ STATORE, ',2$$032' 21,05* 15** d 710--+, * :0*-$+
%*3.*$$* 2112 7+342 d *--*3* ,+.* 1'2;;2.+ d*-,3$$2 %3.2(
M*5$3* 1 MAGNETE MOBILE - .0+8* 105)+ 1 TRACCIATO, %2--2 d211'5710*542 d 05+
STATORE 211'21$3+( I1 $30,,+ - #2 :025d+ :0*-$2 REGIONE DI IN=LUENZA 6 %@ %,,+12
d*112 REGIONE D'IMPULSO d* MAGNETI STATORI, :05d 1 MAGNETE MOBILE -
.0+8*39 -*542 +%%+-4+5*, %*3,#J 5+5 , -+5+ %05$ d ;1+,,+, -+1+ REGIONI
D'IMPULSO -0,,*--8*I
LE LINEE DI =LUSSO:
L* 15** d 710--+ -01 MAGNETE MOBILE :025d+ - .0+8* 105)+ 1 TRACCIATO #255+
:0*-$+ 2-%*$$+:
P+--2.+ 8*d*3* ,#* 1'5710*542 d +)5 MAGNETE STATORE 6 d ,3,2 D ,. 2d +)5
12$+ d*1 MAGNETE STATORE, * 12 REGIONE D'IMPULSO 6 F + G ,., ,+.* 2;;2.+
d*$$+ %3.2(
E,,+ 1* 15** d 710--+ 3*12$8* 21 MAGNETE MOBILE *d 2 MAGNETI STATORI:
L* 15** d 710--+ %3+8*5*5$ d21 MAGNETE MOBILE 5+5 -+5+ *:02.*5$* d-$3;0$*
105)+ 1 TRACCIATO(
D -+1$+, 5*11* 21$3* .2,,#5* 2 .+$+ %*3%*$0+ 2 TRACCIATO, 1 ,2.%+ %*3 +$$*5*3* 12
7+342 05d3*4+521* 6 ,3*2$+ -*542 1 MAGNETE MOBILE 211'5$*35+, :05d :025d+
5-*3-,+5+ 1 MAGNETE MOBILE d*5$3+, *--+ ,2.;2 1* 15** d 710--+, * 5*--052 7+342
05d3*4+521* 8*5* *-$32$$2( <0*-$ TRACCIATI #255+ %23$ d 2$$324+5* * %23$ d
3*%01-+5* :025d+ 1 MAGNETE MOBILE 6 d*5$3+( I5 :0*-$+ d-%+-$8+, 1 ,+5,*$$+ 6
3;21$2$+( S #2 05 ,2.%+ ,#* -*.;32 5+5 723* 5*5$*, .2 :025d+ - .*$$* 1 MAGNETE
MOBILE d*5$3+, 1* 15** d 710--+ ,2.;25+ 5 .25*32 $21* ,#* ,'6 052 7+342 d*112
-$*--2 d3*4+5* 5 +)5 %+-4+5* d*1 TRACCIATO(
L'E==ETTO DI MAGNETIZZAZIONE:
O--*382.+ :0*-$2 ..2)5* %*3 8*d*3* ,+.* 1 MAGNETE MOBILE ,2.;2 12
d3*4+5* d*11* 15** d 710--+ 211'5$*35+ d* MAGNETI STATORI:
C+.* - %0H +--*3823*, 12 %3*-*542 d*1 MAGNETE MOBILE ,2.;2 12 d3*4+5* d
.2)5*$4424+5* -0 MAGNETI STATORI, %@ %,,+1( <0*-$+ ,2.;2.*5$+ 6 %@
*8d*5$* d2825$ 21 MAGNETE MOBILE ,#* d*$3+ 2d *--+, 2 ,20-2 d*112 ,+57)0324+5*
d* ,2.% d* MAGNETI STATORI( I MAGNETI STATORI 5+5 %+--+5+ .0+8*3-, %*3,H 1*
15** d 710--+ -+5+ %@ d3*$$* 105)+ 1'2--* d2825$ 21 MAGNETE MOBILE( E' %+--;1*
,#* 1'5$*5-$9 d*11* 7+34* -2 12 -$*--2, .2 12 ,+.%+5*5$* X 6 -*.%3* .2))+3*
d2825$ 21 MAGNETE MOBILE(
<0 ,'6 05 *-*.%+:
LA DENSITA' DI =LUSSO:
L2 d*5-$9 d 710--+ -0 MAGNETI STATORI d*$3+ 21 MAGNETE MOBILE 6 %@ 21$2 ,#*
d2825$:
E - %0H 8*d*3* ,+.* :0*-$2 d*5-$9 d 710--+ -*)0* 1+ -,#*.2 d*11* 15** d 710--+( L2
d*5-$9 %@ 21$2 - $3+82 d*$3+ 21 MAGNETE MOBILE, .2 d*5$3+ 21 MAGNETI STATORI,
* ,'6 25,#* 052 %,,+12 %23$* d 21$2 d*5-$9 d2825$ 2 ;+3d d*1 MAGNETE MOBILE(
LA SPIEGAZIONE =INALE - DI==ERENZA DI ENERGIA:
A$$021.*5$*, 2;;2.+ 8-$+ .+1$ *77*$$ %3+d+$$ -011* 15** d 710--+, -0112 d*5-$9 d
710--+ * 12 .2)5*$4424+5* -0 .2)5*$ d+80$2 2112 ,+57)0324+5* *d 2 .2$*321 d*1
d-%+-$8+( T0$$* :0*-$* ,+-* 3,#*d+5+ 12 )*5*324+5* d 052 7+342 05d3*4+521*(
<0 ,'6 1'23)+.*5$+ %@ ,+585,*5$*: 1'ENERGIA(
I1 MAGNETE MOBILE 5+5 #2 *5*3)2 d-$3;0$2 -..*$3,2.*5$*, * 5+5 .%+3$2 d+8* 1
MAGNETE MOBILE - $3+8 3-%*$$+ 21 TRACCIATOI
D -+1$+, 1'*5*3)2 .2)5*$,2 -0 05 .2)5*$* 6 0)021* 2 %23$3* d21 ,*5$3+ 75+ 2
*5$32.; 12$( L'*5*3)2 6 *:02.*5$* d-$3;0$2 105)+ 1 .2)5*$*, :05d *--+ 5+5 -
.0+8*( <025d+ - .*$$* 05 MAGNETE STATORE 8,5+ 2d 05 12$+, 1 18*11+ d *5*3)2
-0 :0*-$+ 12$+ 20.*5$2 + d.50-,*, *d 1 MAGNETE MOBILE - 288,52 + - 211+5$252(
I5+1$3*, 1 MAGNETE STATORE -*5$* 12 7+342 d 3*%01-+5*, .2 :0*-$2 6 ,25,*112$2
d2112 $*5-+5* .*,,25,2, :05d 1 MAGNETE STATORE 5+5 - .0+8*(
S0112 PM3, 18*11 d *5*3)2 .2)5*$,2 -01 MAGNETE MOBILE -+5+ SEMPRE d8*3- -0
d0* 12$( L2 -.0124+5* #2 3*-$$0$+ BK,G ?+01*- & . d21 ,*5$3+ 8*3-+ -5-$32 * DD,3
?+01*- & . d21 ,*5$3+ 8*3-+ d*-$32, ,+5 %,,+1* 82324+5 .*5$3* 1 MAGNETE MOBILE
- .0+8*, .2 8*5* -*.%3* .25$*50$2 052 d77*3*542 d ,3,2 D,L ?+01*- & .(
L'*5*3)2 .2)5*$,2 -01 MAGNETE MOBILE 6 -*.%3* .5+3* d21 ,*5$3+ 8*3-+ -5-$32
,#* d21 ,*5$3+ 8*3-+ d*-$32 (:02105:0* -2 12 %+-4+5* 3-%*$$+ 21 TRACCIATO), :05d
8*5* )*5*32$2 052 7+342( I5+1$3*, 25,#* MAGNETI STATORI 8,5+ 21 MAGNETE
MOBILE #255+ d77*3*5$ 18*11 d *5*3)2 (%@ -0)1 STATORI 2 -5-$32 ,#* 2 d*-$32I),
.2 1* 7+34* )*5*32$* -0 MAGNETI STATORI 8*,5 -+5+ ,+.%*5-2$* d211* 7+34* d
$*5-+5* .*,,25,2, ,+.* -%*)2$+ %3.2(
E,,+ 052 -%*)24+5* )327,2 -*.%1,* d*112 d-$3;04+5* d *5*3)2:
A ,20-2 d :0*-$2 d77*3*542 d d-$3;04+5* d *5*3)2 (.2))+3* -01 12$+ d*-$3+), 1
MAGNETE MOBILE -*5$* 052 7+342 *d MAGNETI STATORI 8,5 -*5$+5+ 12 3*24+5*
+%%+-$2 ( 18*11 d *5*3)2 -0 MAGNETI STATORI 8,5 20.*5$25+ 2 -5-$32)(
L2 d-$3;04+5* d *5*3)2 2--0.* :0*-$2 ,+57)0324+5* 2 ,20-2 d*1 MAGNETE
MOBILE $32 MAGNETI STATORI, :05d 5+5 .%+3$2 d+8* .*$$2.+ 1 MAGNETE
MOBILE, *--+ ,2.;*39 12 d-$3;04+5* d *5*3)2 5$+35+, %*3,H 12 %+-4+5* d*1
.2)5*$* ,20-2 1 ,2.;2.*5$+ d*112 d-$3;04+5* d *5*3)2 * :0*-$2 d-$3;04+5* d
*5*3)2 72 .0+8*3* 1 MAGNETE MOBILE(
LE =ORZE MISURATE SUL DISPOSITIVO:
E,,+ 052 .-0324+5* )327,2 d*11* 7+34* 105)+ 1 %*3,+3-+ d*1 MAGNETE MOBILE ,#*
,+57*3.2 1 .+8.*5$+:
C+.* %+--2.+ 8*d*3*, 5+5 ,'6 +%%+-4+5* + %05$+ 5*0$321* 105)+ 1 %*3,+3-+( L2 7+342
.*d2 6 d ,3,2 LM NN. 5 :0*-$2 ,+57)0324+5*( E,,+ 05 ,+573+5$+ $32 1'*77*$$+ d 05
MAGNETE STATORE * $0$$+ 1 TRACCIATO:
S %0H 5+$23* ,#* 12 REGIONE DI IN=LUENZA 6 %@ %,,+12 d*112 REGIONE D'IMPULSO,
,+.* d*$$+ %3.2, :05d 12 7+342 $+$21* 6 -*.%3* %+-$82 -011'2--* X(
I1 d-%+-$8+ 7054+52 .*)1+ :025d+ 1 MAGNETE MOBILE 6 8,5+ 21 TRACCIATO (.2
1* 82324+5 d 7+342 Y 20.*5$25+) * :025d+ MAGNETI STATORI -+5+ %@ -+$$1,
%+,#J .+1$ d %@ 5710*5425+ 1 MAGNETE MOBILE * :05d 12 7+342 X 6 %@ 3*)+123*:
VARIAZIONI SUI MAGNETI STATORI:
A ,20-2 d*1 )325 50.*3+ d MAGNETI STATORI 0)021 5*,*--23, - %+$3*;;* %*5-23*
,#* 1 --$*.2 -2 .+1$+ d77,1* d2 ',21;323*'( L2 -.0124+5* -*)0*5$* ,+57*3.2 ,#*
1* 82324+5 -0 ,2.% .2)5*$, 5,d+5+ -+1+ -011'*77,*542, 5+5 -01 %35,%+ d
7054+52.*5$+( I1 --$*.2 6 3*--$*5$* 2112 82324+5* d MAGNETI STATORI(
V*d2.+ 052 ,+57)0324+5* d MAGNETI STATORI d d77*3*5$ d.*5-+5, %*3
-.0123* ,2.% B d8*3-( L* 82324+5 -+5+ ,3,2 d*1 DMO -0112 d.*5-+5* Y:
L* 15** d 710--+ #255+ :0*-$+ 2-%*$$+:
I5 :0*-$+ ,2-+, 21,05* 15** d 710--+ 8*5)+5+ %*3-* 211'5$*35+ d*1 7*33+ $32 MAGNETI
STATORI, %*3,#J #255+ 821+3 d ,2.%+ B d77*3*5$( CH ,20-2 052 d.504+5* d*112
d*5-$9 d ,2.%+, *d 05 20.*5$+ d*112 82324+5* d *5*3)2 .*5$3* 1 MAGNETE
MOBILE - .0+8*:
L'5$*5-$9 d*112 7+342 d.50-,* *d #2 05 %3+71+ 33*)+123*, .2 6 -*.%3* d3*$$2 2
-%5)*3* 1 MAGNETE MOBILE 5 d3*4+5* d*-$32(
CHIUSURA DEL CIRCUITO:
P*5-+ ,#* $0$$+ 1 %3+,*--+ -2 ;2-2$+ -0 05 *77*$$+ 1+,21* $32 1 MAGNETE MOBILE * 1
TRACCIATO d* MAGNETI STATORI, %*3,H d*8* 7054+523* 25,#* 05 ,3,0$+ ,#0-+:
P*3 d.+-$323* :0*-$+ 72$$+, 72,,2.+ 05 ,3,0$+ ,#0-+ ,+.* :0*-$+:
I5 :0*-$+ ,2-+, +)5 MAGNETE MOBILE #2 052 %+-4+5* d8*3-2 3-%*$$+ 2 MAGNETI
STATORI, %*3,H 1 .+.*5$+ $+3,*5$* d*8* *--*3* M -* )1 *77*$$ 2dd$8 d +)5
MAGNETE MOBILE - ,+.%*5-25+(
L* 15** d 710--+ 211'5$*35+ d* .2)5*$ -+5+ :0*-$*:
L'*5*3)2 -0 MAGNETI STATORI 20.*5$2 5 -*5-+ +323+ 8,5+ 2 MAGNETI MOBILI *d
5 -*5-+ 25$+323+ -0 $0$$ MAGNETI MOBILI * -0 MAGNETI STATORI :025d+ 5+5 ,'6
d .*44+ 05 MAGNETE MOBILE(
V*d2.+ 1 .+.*5$+ $+3,*5$* (NN.&.) -0 +)5 ;32,,+ d :0*-$+ ' +3+1+)+' d MAGNETI
MOBILI:
;32,,+ B: B3,PB
;32,,+ D: DC,GL
;32,,+ 3: BD,CP
;32,,+ F: 3M,3D
;32,,+ G: L,LBB
;32,,+ C: DK,GD
I1 .+.*5$+ $+3,*5$* d M,M %0H *--*3* 8,5+ 211+ 4*3+ -* 1 --$*.2 5+5 7054+52, .2
,+.* %+--2.+ 8*d*3* MAGNETI STATORI d255+ -*.%3* 05 ,*3$+ .+.*5$+ $+3,*5$*
%+-$8+ 2 MAGNETI MOBILI, ,+-> 1 3+$+3* %0H )323* -*542 5*--05'21$32 *5*3)2 d2
2%%1,23*I
C+.* *-*.%+ d*1 7054+52.*5$+ d :0*-$+ d-%+-$8+, ..2)52.+ 1+ -$*--+ ,3,0$+
,#0-+, .2 ,+5 -+1+ 05 MAGNETE MOBILE 5 .*44+, ,+.* :0*-$+:
L* 15** d 710--+ d*1 MAGNETE MOBILE * d* MAGNETI STATORI -+5+ .+-$32$*
-*%232$2.*5$*(
P*5-2$* ,#* 1 MAGNETE MOBILE 3.2339 7*3.+Q((( I+ 5+( P*5-+ ,#* 1 MAGNETE
MOBILE -*5$39 052 7+342 2 d*-$32 d *5$32.; 12$ (5+5 05 .+.*5$+ $+3,*5$* 2 ,20-2
d*112 ,+57)0324+5* 2 -5)+1+ MAGNETE MOBILE) 2 ,20-2 d*112 d77*3*542 d *5*3)2
d2 05 12$+ 211'21$3+ (DD(LP ? & . 25d DD(KB ? & .)( O882.*5$* - 7*3.*39 :025d+
$+,,#*39 MAGNETI STATORI, .2 12 7+342 ,#* -*5$39 6 d*112 -$*--2 52$032 d :0*112
$32$$2$2 %3.2 5 :0*-$+ d+,0.*5$+( S %+--+5+ ,3*23* .+1$* ,+57)0324+5 d8*3-* d*1
d-%+-$8+ %*3 +$$*5*3* 1* 7+34* 05d3*4+521 + .+.*5$ $+3,*5$ ,#* - d*-d*325+(
CONCLUSIONE:
P0+ $*-$23* :0*-$* .-0324+5, .)1+323* 1 --$*.2 + d.+-$323* ,#* 6 -;2)12$+(((
(((I5+1$3*, %0+ 25,#* ,+-$3031+ '8*32.*5$*', *d '5 15*2 d %35,%+'
+$$*5*3* %*3 -*.%3* * )32$0$2.*5$* 1'*5*3)2 d 05 .+$+3*I(((
V-$2 '''(,325/(5*$ , 12 8*3$9 6 19 70+3(((
G324* 2 ?*25-L+0- N20d5 d* LABORATORI ?LN:
#$$%:&&R520d5(73**(73&
G324* 2 D+5 Ad-$$ %*3 THE VERY LAST PAGE O= THE INTERNET:
#$$%:&&'''($#*8*3A12-$%2)*+7$#*5$*35*$(,+.&
G324* 2 I5$*)321, E5).2, T+., A1*E25d*3 *d 2)1 21$3 .*.;3 d* PHYSICS =ORUMS:
#$$%:&&'''(%#A-,-7+30.-(,+.&
G324* 2 P#11% S( D05#2. ?3( %*3 1'd*2 d*1 MAG-GEN:
#$$%:&&R520d5(73**(73&.2)-)*5&5d*E(#$.
G324* 2 S$*'23$ H233- %*3 12 TEORIA DELL'INSTABILITA' MAGNETICA * TOMI
TRAC!S:
'''(7+3$05*,$A(,+.&)3**57*1d&;%&BC&.2)5*$,(#$.
G324* 2 D28d M**/*3 %*3 1 =INITE ELEMENT METHOD MAGNETICS (=EMM 3(D)
73**'23* :
#$$%:&&7*..(;*31+-(d*&
T0$$* :0*-$* ,+5+-,*54* *d 5$04+5 #255+ 3*-+ %+--;1* :0*-$2
-.0124+5*(


S* #2 d* ,+..*5$, %0+ .25d23. 052 *-.21: /"%011+TA2#++(*-


TOMI $32,/ 15*23*, 1 ,0 7054+52.*5$+ 6 -$2$+ 8*37,2$+:


TOMI $32,/ ,038+, 1 %35,%+ d 7054+52.*5$+ 6 1+ -$*--+( C3*25d+ 05 %*3,+3-+
,3,+123* ,+.%1*$+, 1 .2)5*$* d+83*;;* ,+5$5023* 2 .0+8*3-:

M&SS0*K
=na vicenda sconcertante si è consumata di recente
nellYambiente accademico dellYarcheologia americana,
sulla disputa di un reperto paleoantropologico
potenzialmente in grado di stravolgere, non solo le
teorie accreditate sugli antichi colonizzatori del 6uovo
Mondo, ma addirittura la data della prima comparsa
dellYuomo moderno sulla 4erra 6ellYestate del :)),
viene ufficializzata la datazione di alcune impronte
umane lasciate su cenere vulcanica, rinvenute, due
anni prima, da ricercatori facenti capo ad università
inglesi% la drssa Silvia Gonzales e i professori Bavid
Wuddart e MattheL #ennett
0n una cava a circa (+) Cm da *ittà del Messico, nel 1ago <alsequillo 7nei pressi
di 3uebla8, le tracce umane risultano antiche di +H))) anni 0l team di ricercatori
tiene a precisare la molteplicità degli esami effettuati sugli strati sedimentari e
sui manufatti rinvenuti nei dintorni 7datazione al *(? e risonanza elettronica per
resti organici, luminescenza ottica per i sedimenti8, per consolidare la portata di
unYaffermazione alquanto UrivoluzionariaV per lYarcheologia americana
Sappiamo bene, infatti, che
da circa un secolo la teoria
egemone del popolamento
delle Americhe, prevede
lYingresso dei primi
cacciatori siberiani
attraverso lo stretto di
#ering non prima di (:)))
anni fa e il popolamento ]
praticamente UistantaneoV ;
dellYintero continente in
circa (,)) anni 1a
datazione della cultura
*lovis 7dal nome del sito nel
6eL Me"ico, in cui si
trovano le tracce di utensili affini a quelli asiatici8 a (())) anni è rimasta per
mezzo secolo la coordinata inamovibile della linea di migrazione ufficiale degli
uomini preistorici nel 6ord America


0n realtà da decenni, nellYambiente accademico, arrivano proposte di revisione
dello scenario standard, che non rende conto di altri importanti siti archeologici,
localizzati sia nel centro;nord che nel sud;america, rivelatisi contemporanei o più
antichi 7tra (+))) e (,))) anni8% *ile 7Monte <erde8, Messico 7#aOa *alifornia8,
3erù costiero e le controverse caverne di 3edra Durada in #rasile 7con datazioni
oscillanti tra +))) e ,)))) anni a seconda dei metodi usati8 4anto più che è
ormai di pubblico dominio la lunga storia di soppressione di prove, che ha
caratterizzato una ristretta fazione dellYantropologia americana, che si è meritato
il soprannome di Umafia di *lovisV 7!ames Adovasio, in unYinchiesta del
settimanale 6eLsLeeC, Fa>a(9998
<i sono poi diverse argomentazioni di carattere antropologico, contrarie alla
teoria ortodossa 1e notevoli differenze somatiche degli indigeni americani alle
diverse latitudini testimoniano un processo di adattamento che difficilmente si è
prodotto in due millenni 1e misure craniometriche sugli scheletri preistorici
inaspettatamente collocano gli antichi nordamericani nel gruppo europoide
anzichA mongoloide 7il cosiddetto U=omo di IenneLicCV8, e gli antichi brasiliani
nel gruppo melanesiano;australoide Addirittura uno studio comparato sulle
popolazioni australi, asiatiche e amerinde ; fossili e viventi ; ha rovesciato la
discendenza tradizionale, evidenziando che le più antiche popolazioni con
morfologia di tipo est;asiatico potevano essere originarie delle Americhe 73eter
#roLn, 4he first modern &ast Asians, :)):8
0nfine, tra i due continenti che si affacciano sul 3acifico, si evidenziano delle
connessioni culturali orizzontali 7cioè transoceaniche8 più marcate rispetto a
quelle UverticaliV via terra, come ad esempio, la somiglianza dei nativi della
#ritish *olumbia con gli Ainu Giapponesi, degli Klmechi con i *inesi, dei
sudamericani con i polinesiani 6on a caso la drssa Gonzales è proprio una
sostenitrice della teoria della migrazione costiera, secondo cui dalle coste
dellYAsia si poteva giungere in America senza aspettare lo scioglimento del
corridoio di #ering
0n definitiva, pur avendo già uno scenario ampiamente favorevole
allYinnovazione, la nuova data di ?)))) anni potrebbe segnare un nuovo
caposaldo per la storia delle grandi migrazioni umane del passato
A dicembre scorso, per', viene pubblicato su 6ature uno studio ancora più
sensazionale, le cui conclusioni troviamo condensate in un titolo surreale
apparso su 1e Scienze% UBatazione svela che le prime impronte umane delle
Americhe non sono impronteV 1a nuova datazione svolta dallY=niversità di
#erCele@, rivela che la cenere vulcanica sulla quale sono impresse le impronte
risale a ( milione e +)) mila anni fa[ 1a nuova datazione appare
incontrovertibile, poichA risulta dalla concomitanza di due metodi indipendenti di
stima 1a datazione radio;isotopica, effettuata con il metodo ArgoaArgo 7di
validità molto più estesa del *(? utilizzato dal team inglese8, fornisce infatti un
intervallo compreso fra (,( e (,F milioni di anni *ontestualmente, si è osservato
che lYorientamento dei poli magnetici dei granuli di roccia vulcanica è opposta
rispetto a quello attuale, attestando che la solidificazione avvenne in unYepoca in
cui il magnetismo terrestre era invertito &ssendo nota la data dellYultima
inversione dei poli ; circa F9)))) anni ; viene confermato che le impronte non
possono essere più recenti di quella data
3aul 5enne, il Birettore del *entro di Geocronologia californiano, valutando le
implicazioni di questa sua scoperta deve escludere categoricamente che le
impronte siano umane, essendo infatti troppo antiche Ad invalidare
maggiormente le affermazioni di sei mesi prima, nella relazione di 6ature viene
rimarcata la presenza sul sito di un gran numero di tracce lasciate anche da
numerosi altri animali 7tra cani gatti e ungulati8 e la scarsa continuità delle
impronte UumaneV, ora sospettate di essere troppo caotiche per formare una
normale UcamminataV Anche il celebre paleoantropologo 4im bhite, si associa a
queste considerazioni, concordando che, in assenza di Uprove incontrovertibiliV,
non si pu' più parlare di impronte di piedi 4roppo problematico sarebbe il
tentativo ; come e"trema ratio ; di attribuirle ad un improbabile ominide
americano
1a !ohn Moores =niversit@ di 1iverpool ha naturalmente reagito al lavoro di
#erCele@, sostenendo che sono le datazioni di questi ultimi a dover essere
confermate indipendentemente, poichA lYeterogeneità dei depositi e la
complessità delle eruzioni vulcaniche che si sono succedute a <alsequillo,
rendono inaffidabile il metodo dellYArgo 1a vicenda a questo punto assume
anche i connotati di una Uquestione nazionaleV a colpi di finanziamenti, dato che
la drssa Gonzalez intende ritornare sul sito alla ricerca di prove incontrovertibili
della sua scoperta, con un budget di +F) mila dollari dal 6atural &nvironment
5esearch *ouncil britannico
1a questione è sconcertante, sia dal punto di vista tecnico che epistemologico
6on solo abbiamo di fronte due conclusioni nettamente discordanti, suffragate
ognuna da un set di dati e misure rispondenti a criteri di scientificità 7fatto non
del tutto sorprendente nellYambito della ricerca, in cui molte condizioni al
contorno sono ignote e possono essere ricostruite solo dopo una lunga storia di
indagini8 Ma abbiamo qualcosa di più grave% lYessenza dellYoggetto indagato
dipende, in ultima analisi, dalla sua età Siamo di fronte alla dimostrazione
pratica dellYacuto aforisma di &instein% U1a teoria determina ci' che osserviamoV
0n altre parole quel determinato reperto, quando viene ritrovato in un contesto
stratigrafico riconosciuto dal modello dominante e da una maggioranza dei
membri della comunità scientifica, viene catalogato come prodotto dellYattività
umana, altrimenti viene fatto risalire allYazione di agenti fisici naturali oppure
attribuito a qualche altro animale od ominide *he tipo di scienza è quella in cui
un reperto apparentemente riconoscibile ] unYimpronta di piede ] pu' passare
dalla categoria umana a quella Unon umanaV nel giro di sei mesi- *he tipo di
ricerca è quella che non riesce a definire in maniera univoca gli oggetti delle sue
indagini- Juali garanzie abbiamo allora che le impronte di 1aetoli, in 4anzania,
siano state veramente lasciate dai nostri antenati austraolopiteci +,> milioni di
anni fa-
0l comunicato di risposta degli specialisti di 1iverpool
7http%aaLLLme"icanfootprintscouCa8 rimarca in particolare il fatto che non si
possono cancellare improvvisamente le osservazioni effettuate, solo perchè le
datazioni non sono in accordo con i modelli prestabiliti per il popolamento delle
Americhe 7non dovrebbe essere la teoria a essere rivista quando si scoprono
nuove evidenze-8 Gli scienziati ricordano ai loro colleghi che da quarantYanni lo
studio di quella stessa regione del Messico ha prodotto datazioni controverse,
tra cui spicca quella fornita dalla geo;cronologa <irginia Steen;Mc0nt@re negli
anni YF)% alle famigerate ceneri vulcaniche 7ergo alla presenza umana attestata
dai manufatti di Wue@atlaco8 veniva attribuita unYetà attorno ai +))))) anni
AllYepoca tale risultato venne ritenuto dai colleghi del tutto UimpossibileV e la
relativa pubblicazione affossata
<irginia Steen Mc0nt@re% dove ne abbiamo sentito parlare- 0n un lavoro
fondamentale, noto ad una ristretta cerchia di addetti ai lavori Stiamo parlando
di Archeologia 3roibita di M *remo e 5 4hompson, accurato catalogo dei
reperti umani derubricati dalle collezioni archeologiche perchA UimpossibiliV
secondo i parametri vigenti della paleoantropologia 0l caso Steen;Mc0nt@re,
recente e con i testimoni ancora in vita, era uno dei più freschi esempi del
metodo adoperato da una certa archeologia di fronte alle anomalie% la
soppressione delle prove, la censura scientifica, lYisolamento da parte dei
colleghi
4ra lYaltro questa scoperta fa il paio con unYaltra, effettuata negli anni Y>) sul
versante canadese dei Grandi 1aghi 7Sheguiandah8, dove la stratigrafia dei
sedimenti glaciali diede come verdetto unYetà di F)))) anni per una serie di
strumenti litici dellYindustria di W Sapiens, di cui oggi non si ha più notizia
74homas 1ee, Museo 6azionale del *anada8

06GW014&55A
6el frattempo, nello stesso mese di dicembre, sempre su 6ature, compare ci'
che viene presentata come la più antica evidenza di attività umana nel nord
&uropa Sulle coste orientali dellY0nghilterra 7a 3aCefield nel SuffolC8, sono
emerse selci scheggiate di FH)))) anni fa, in unYepoca in cui lYarea doveva
essere libera dai ghiacci e collegata al continente da un ponte di terra 1a
datazione, ottenuta in base al contesto stratigrafico dei sedimenti glaciali e dai
resti contestuali di fauna, ne fa il più antico insediamento pleistocenico
riconosciuto a nord delle Alpi e dei 3irenei, retrodatando di +))))) anni
lYingresso di Uesseri umaniV a latitudini cos. alte
6ella ricostruzione prudenziale che è stata fatta da *hris Stringer del 6atural
Wistor@ Museum di 1ondra, gli esseri umani in questione, di cui non sono stati
trovati resti ossei, non possono essere altro che parenti della variante europea
di Womo erectus, spintisi stagionalmente nelle lande nordiche, nel periodo
interglaciale di F))))) anni fa AllYepoca il clima della zona 7come testimoniano
i resti di mammiferi8, doveva essere simile a quello mediterraneo attuale$ anche
se è apparentemente contraddittoria la concomitanza del livello marino più
basso di ()) metri, che è invece una condizione glaciale

1a prudenza è motivata dal fatto che allYWomo erectus non si attribuisce la
capacità tecnologica di sopravvivere al grande freddo 7cioè di vestirsi e di
accendere un fuoco8 Datto incomprensibile visto che il ramo neandertaliano
della stessa famiglia aveva appunto una fisionomia adatta per il clima sub;
polare *i sarebbe molto da dire sullYabituale sottovalutazione delle capacità dei
nostri antenati 5icordiamo che lo scenario evolutivo standard pretende che gli
erectus africani abbiano percorso circa H))) chilometri in un milione di anni,
attraversando il cuore dellY&urasia, stanziandosi nei paesi #aschi e in Germania
nel medio pleistocene, dando luogo a quelle varietà umane 7W sapiens arcaico,
W heidelbergensis, W antecessor, W 6eanderthalensis8 la cui posizione
tassonomica è ancora oggetto di dibattito 7sottospecie separate, oppure semplici
razze di una grande famiglia umana-8 Alla luce delle recenti scoperte di
esemplari di Womo UinclassificabiliV, come quello georgiano di (,H milioni di anni
e quello insulare dellYisola Dlores 7vedi 1o strano caso dellYantenato pigmeo ;
Wera8, non pu' certo destare sorpresa la presenza di uomini pleistocenici a
latitudini poco più a nord di Weidelberg
1a vera notizia 7a parere dello scrivente8, è invece il
fatto che i ricchissimi depositi fossiliferi dellYAnglia
orientale restituiscano reperti umani dopo ben H) anni
di silenzio *aso vuole che proprio il SuffolC sia uno dei
giacimenti più ricchi di reperti UproibitiV dellYarcheologia
europea% in un periodo compreso tra la seconda metà
dellYH)) e gli anni Y:) del Y9)), fu ritrovato ogni tipo di
testimonianza di unYantichissima presenza umana%
paleoliti primitivi, pietre scheggiate di tipo musteriano, ossa animali intagliate,
una mascella 7Do"hall8, uno scheletro completo 1a maggior parte dei fossili,
documentati da ! 5eid Moir, essendo inseriti nella formazione delle argille
plioceniche di U5ed *ragV, venivano datati almeno a : o + milioni di anni 1o
scheletro di 0psLich in particolare, pur trovandosi nelle più recenti argille glaciali
7+));?)) mila anni8 poteva diventare il più antico uomo anatomicamente
moderno europeo 0nvece le datazioni UscandaloseV furono argomento sufficiente
a rendere indesiderata lYintera mole di reperti che, nelle relazioni posteriori,
vennero quasi tutti attribuiti a sepolture recenti o, peggio, UspiegatiV come il
risultato dellYazione erosiva, fluviale o glaciale
&Y suggestivo notare che gli Uinequivocabili segni di
lavorazione umanaV, Unon confondibili con azioni
naturali come quelle prodotte nel trasporto dei ciottoli
fluvialiV, portino oggi al dr Stringer il merito di una
scoperta importante, mentre non bastarono al prof
Moir per superare la censura dei suoi ottusi colleghi
0l destino incrocia di nuovo gli stessi strati geologici
che diedero alla luce i fantasmi di Archeologia 3roibita%
la presenza inequivocabile di Womo sapiens nel 3liocene 7fino a , milioni di
anni8 e di manufatti identici a quelli dellYindustria paleolitica nel Miocene 7fino a
:, milioni di anni8 &ppure si tratta di un lavoro sostanzialmente ignorato sia dai
ricercatori ortodossi che da quelli UalternativiV
#isognerebbe sfruttare questo insperato BeOà;vu per fare breccia nel mondo
della ricerca paleoantropologica e riaprire il dibattito scientifico sulla lunga storia
di (,) anni di insabbiamento riportata alla luce da Michael *remo 3otrebbe
nascere, nel XX0 secolo, un caso archeologico capace di demolire alle
fondamenta il dogma dellYevoluzione africana recente 0l caso messicano mette
in luce il vecchio modus operandi dellYortodossia scientifica% auto;referenziale e
inattaccabile 0l caso inglese pu' fornire un richiamo per una nuova generazione
di ricercatori che abbia il coraggio di andare a cercare negli strati più bassi, dove
devono ancora trovarsi unYinfinita di reperti umani

LA 5IHOL)NIONE A503EOLOGI0A
LE ANO/ALIE NELLA .5EIS(O5IA 4ELLD)O/O 5IHIS(E ALLA
L)0E 4I N)OHE 4O0)/EN(ANIONI S0IEN(I7I03E
a cura di Fauro >uagliati
IN4I0E


0apitolo I= IN(5O4)NIONE
0apitolo II= 0ON(5A44INIONI E SOS.E((I
0apitolo III= 5E.E5(I .5OI*I(I= GLI O!O!.!A!5!(!
'J S&eletri umani onven%ionali
2J S&eletri di umanoidi sonosiuti
3J Impronte ,ossili
LJ 5eperti anaronistii
0apitolo IH= SI(I A503EOLOGI0I /IS(E5IOSI

I IN(5O4)NIONE
.gni disciplina scientifica possiede una struttura tipicamente conseratrice, e tende a
respingere le idee che contraddicano dei principi o delle leggi conenzionalmente
accettati. 'asta riedere la storia stessa della scienza, che molto spesso 0 stata scritta da
personaggi che, a causa delle loro tesi rioluzionarie, sono stati iolentemente attaccati
dalla 7comunit1 scientifica ufficiale7, che edea messo in pericolo il loro prestigio o il loro
schema di pensiero. <e idee che appariano eretiche nel passato sono dientate i concetti
*ase della scienza di oggi. $na nuoa teoria entra in oga quando finalmente ci si rende
conto che fornisce la spiegazione più semplice e coerente ai dati scientifici disponi*ili,
pronta ad essere rimpiazzata in futuro, con il progredire delle conoscenze. ,igure come
-alileo -alilei, (harles +arSin, &l*ert "instein hanno, soprattutto, il merito di aere
a**attuto i pregiudizi culturali del loro tempo. "ssi furono rioluzionari, non tanto perchT
erano dei geni, ma perch erano delle menti indipendentiQ hanno interpretato il mondo che
li circondaa nel modo più o*iettio, introducendo dei concetti inaccetta*ili per gli
studiosi loro contemporanei .
<Harcheologia, più di ogni altra, sem*ra soffrire del cosiddetto filtro scientifico, messo in
atto dal pensiero ortodosso, che impedisce di fatto la diulgazione o addirittura la
discussione di scoperte che non si allineano con i dogmi consuetamente accettati come
eri. Proprio questa materia fortemente empirica ha dimenticato il metodo scientifico, il
quale impone che, quando un ipotesi di laoro iene contraddetta anche da un solo
esperimento, essa de**a essere a**andonata in faore di unHaltra che soddisfi i dati a
disposizione. "**ene, nellHultimo secolo e mezzo gli archeologi hanno collezionato in tutto
il mondo una serie di 7anomalie7, che si scontrano con la ricostruzione ufficiale della
nostra preistoria e storia antica. Folte di queste sono contraddizioni culturali o
anacronismi tecnologici che sono sempre stati sotto gli occhi di tutti da molto tempo, altre,
sono scoperte scientifiche recenti, altre ancora sono eri e propri reperti occultati o
dimenticati, ritroati grazie al laoro di ricercatori nellHultimo decennio. Il quadro che
offrono rappresenta una mole di 7esperimenti7 che confutano lHipotesi di laoro
precedentemente accettata, che uole la preistoria dellHumanit1 popolata esclusiamente
dai nostri antenati selaggi e primitii.
Ael secolo scorso sem*raa inconcepi*ile lHesistenza di una ciilt1 anteriore a quella
egizia, prima che le citt1 dei %umeri enissero alla luce, proprio nei luoghi indicati
dallH&ntico 6estamento. ,ino agli anni I!0 si credea che i manufatti megalitici (europei e
*ritannici) fossero il prodotto di una societ1 primitia, prima che lHarcheoastronomia
rielasse le conoscenze astronomiche e matematiche insite in quei monumenti. .ggi grazie
ad un approccio interdisciplinare allHarcheologia siamo sulla strada per una ulteriore
rioluzione scientifica che in futuro cam*ier1 anche la consapeolezza della nostra ciilt1
industriale, coninta di rappresentare lHapice della eoluzione intellettuale umana, in un
cammino progressio iniziato appena 100.000 anni fa.
.gnuna delle anomalie, presa singolarmente, non costituisce una proa definitia
sufficiente per riscriere i li*ri di storia. %e inece mettiamo assieme tutti i pezzi del
puzzle, otteniamo una isione dHinsieme sorprendentemente coerente che reclama una
nuoa e suggestia ipotesiQ
U lHeoluzione dellHuomo non 0 stata progressia e lineare come si crede, e nella preistoria
sono esistite ciilt1 scientificamente e tecnologicamente aanzate.
6utti conoscono il mito di &tlantide, che risale a poco più 2000 anni fa, quando Platone ne
parlB per la prima olta. <a ricerca della ciilt1 perduta ha coinolto negli ultimi secoli
diersi studiosi, ma oggi nessun archeologo 7serio7 puB permettersi di nominarla senza
essere deriso dalla comunit1 scientifica mondiale, a causa di un pregiudizio culturale
consolidatosi allHinizio del I900, anche grazie dellHapproccio mistico esoterico di alcuni
personaggi. +agli anni I@0, una nuoa generazione di ricercatori, composta da geologi,
paleoantropologi, astronomi, sta cercando di fornire nuoe spiegazioni ai numerosi
misteri dellHarcheologia che (come sar1 chiaro nel seguito) non sono più da considerarsi
tali in questa nuoa prospettia.
Fa la cosiddetta archeologia ufficiale, nonostante le solide proe fornite, considera le loro
conclusioni materia per la narratia fantastica, relegandole al di fuori dellHam*ito
accademico, negando loro la possi*ilit1 di diulgazione, poichT sfidano, non solo la
ricostruzione normalmente accettata della storia della ciilt1, ma anche il modello di
eoluzione dellHuomo, le teorie geofisiche sulle trasformazioni della crosta terrestre. Per
questo le loro ricerche sono note al pu**lico interessato solo attraerso le pu**licazioni
commerciali, spesso distri*uite assieme ad altri laori che hanno *en poco di scientifico .
<o stesso pro*lema si presenta nel campo complesso dellHufologia, in cui la scienza
ufficiale non sa distinguere gli studiosi che indagano con metodo scientifico da certi
personaggi mistici che edono negli ePtraterrestri i profeti di una nuoa religione
galattica. I fenomeni $,. costituiscono una realt1 sperimentale rilea*ile da filmati e
fotografie, rapporti militari, tracciati radar, interazioni con il suolo e con le persone,
relegata al di fuori della legittimit1 scientifica da necessit1 di sicurezza nazionale. Il
pro*lema, in questo caso, si fa più complicato, poichT il controllo sulle informazioni iene
esercitato dallHapparato militare.
Motografia di un =MK
<a seguente relazione orre**e essere un resoconto sistematico di tutte le argomentazioni
che contraddicono la isione accettata della nostra preistoria. <Ho*iettio che mi propongo
0 quello di riela*orare le scoperte diulgate negli ultimi decenni, su li*ri e riiste
specializzate, da ricercatori non ortodossi, in un riassunto organico elocemente
consulta*ile, che possa serire come *ase per una corretta informazione. (ercherB di
ricorrere il meno possi*ile a spiegazioni ePtraterrestri, in modo che anche i detentori del
sapere ufficiale non a**iano alcun motio di 7scandalo7 nel prendere in considerazione
unHidea nuoa, che risole certi pro*lemi persistenti e apparentemente insolu*ili. >uesto
potre**e essere un punto di partenza per un cammino graduale di reisione delle nostre
certezze scientifiche.
+opo un rapido riferimento alla teoria ufficiale (c&'3II), presenterB un elenco di reperti e
documenti archeologici inaccetta*ili nellHottica tradizionale (c&'3III), le indagini sui siti
archeologici più misteriosi (c&'3 ), quindi un ePcursus sulle controerse conoscenze
anomale delle grandi ciilt1 del passato (c&'3 ). %e sopraiete a questa lunga esposizione
potremo analizzare le proe geologiche che suffragano la nuoa teoria (c&'3 ). (on questo
*agaglio di dati a disposizione si possono analizzare sotto una nuoa luce i miti e le
leggende della letteratura mondiale che, per troppo tempo considerati parto della fantasia
popolare primitia, conserano il ricordo trasfigurato di aenimenti reali e di conoscenze
dimenticate (c&'3 ). Infine si potr1 tentare di ricostruire una erosimile nuoa ersione
della storia dellHumanit1 (c&'3 ).

II 0ON(5A44INIONI E SOS.E((I
(erchiamo di riassumere la storia dellHumanit1, cosR come la troiamo scritta sui li*ri di
testo scolastici.
&lcuni milioni di anni fa un ramo della famiglia dei primati, lH&ustralopitecus,
intraprende il cammino dellHeoluzione erso una forma di intelligenza e coscienza
superiori. <e tappe di questo percorso sono testimoniate dallHanatomia sempre più umana
e dal olume del cranio sempre maggiore degli scheletri degli ominidi rinenutiQ
V GHA+> ,"l"#$" 0" &$$" 5&Q Momo Ma*ilis, capacit1 cranica di #!0 cm cu*i circa
V A3>??3???H I??3??? &$$" 5&Q Momo "rectus, capacit1 cranica di 1200 cm cu*i circa
V J??3??? H J?3??? &$$" 5&Q Momo %apiensQ
Momo %apiens Aeanderthalensis, capacit1 cranica di 1!00 cm cu*i circa,
rimpiazzato dallHMomo %apiens %apiens attuale (nella forma originaria di uomo di (ro=
Fagnon), capacit1 cranica di 1200 W 1E00 cm cu*i circa.
+urante i 2 milioni di anni che formano lHet1 Paleolitica, gli ominidi sopraiono di
caccia, pesca e raccolta, affinano il linguaggio, lHindustria degli utensili in pietra e in legno,
imparano ad usare il fuoco. Poi, improisamente, in un periodo compreso tra 9000 a.(. e
il K000 a.(. (conenzionalmente suddiiso in et1 Fesolitica e Aeolitica ), lHuomo impara a
modificare lHam*iente a suo antaggio, e il progresso culturale si impennaQ si siluppano
agricoltura e alleamento, dal 3I millennio a.(. inizia la laorazione del rame e del
*ronzo, iene inentata la ruota, infine con la nascita della scrittura si assiste allHal*a della
storiaQ
nel I3 millennio a.(. fioriscono, contemporaneamente, la ciilt1 egizia e quella sumera,
seguite da quella della alle dellHIndo e quella cinese, quindi, attorno al 1!00 a.(. sempre
indipendentemente le une dalle altre, quelle centro e sud americane.
%econdo il parere di alcuni eoluzionisti, lHesplosione culturale degli antenati dellHuomo 0
un eento straordinario. <a crescita intellettuale degli ominidi 0 rapidissimaQ la elocit1 di
accrescimento delle dimensioni del cerello (che raddoppiano in circa 1 milione di anni)
supera i normali ritmi di selezione naturale, consoni alla teoria darSiniana, specialmente
perchT non esiste un fattore am*ientale che spinga un animale a siluppare le facolt1 di
ragionamento, di espressione artistica, e di astrazione.
<a linea eolutia umana 0 estremamente confusa e mancante di alcuni anelli di
congiunzioneQ il capostipite, lH&ustralopitecus, non ha una struttura ossea adatta alla
stazione eretta, lHH#,# A."l"* (di piccola statura e scimmiesco) e lHH#,# Eec)2* (più alto
ed umano) sono praticamente contemporanei e non possono quindi stare sulla stessa linea
genealogica. <Hanatomia dellHuomo moderno si distacca decisamente dagli immediati
progenitori . %tupisce particolarmente il fatto che lHuomo di Aeanderthal, un ramo estinto
della famiglia degli ominidi che risulta contemporaneo a quello di (ro=Fagnon e non
antenato, aesse una capacit1 cranica che rientra nella media odierna (se**ene
lHintelligenza non sia proporzionale al olume del cerello). Inoltre non si spiegano le
distinzioni somatiche tra le arie razze dellHMomo %apiens che, originario dellH&frica,
dore**e essere migrato negli altri continenti negli ultimi ?0.000 anni, addirittura gli
amerindi e gli a*origeni australiani non si sare**ero stanziati prima di 1!.000 anni fa.
<a scoperta dellHagricoltura, una rioluzione fondamentale nello siluppo umano,
aenne quasi contemporaneamente e indipendentemente agli antipodi del pianeta. I
primi esperimenti agricoli testimoniati dalla *otanica risalgono al 9.!00 a.(. circa, e si
troano nei pressi del <ago 6iticaca sulle &nde 'oliiane, sugli altopiani tailandesi, e sugli
altopiani etiopici. Inoltre un precoce inizio interrotto sem*ra essersi erificato tra il 1?.000
e il 10.000 a.(. in Fedio .riente .
<e prime ciilt1 che sorgono sulla terra attorno al K000 a.(., inaspettatamente, non
presentano tracce di eoluzione. I %umeri compaiono improisamente con una societ1
molto complessa e specializzata, con conoscenze di astronomia compara*ili con quelle del
XIX secolo. <a religione e la scienza egizia sono fin dallHinizio pienamente siluppate,
addirittura lHarchitettura denota una regressione nei secoli. &ncor prima del periodo dHoro
delle ciilt1 orientali, dal !000 a.(., una cultura sconosciuta esperta in geometria e
astronomia, erige in tutta "uropa unHinfinit1 di megaliti. <a ciilt1 Fa5a, dei primi secoli
d.(., manifesta uno sconcertante diario tra le conoscenze scientifiche e le realizzazioni
tecnicheQ ela*orarono il miglior calendario della storia (dopo il nostro) senza essere capaci
di utilizzare la ruota. -li Incas, il cui impero prosperB fino al 1!00, erano capaci di
costruire le mura delle loro fortezze con *locchi monolitici che raggiungono il peso di ?00
tonnellate.
Il quadro che a**iamo daanti 0 poco coerente, il *uon senso suggerisce che ci siamo persi
per strada dei pezzi, che forse deono ancora affiorare da sottoterra. .ppure quei pezzi
sono gi1 nei musei, ma non sono stati correttamente interpretati.
: megaliti di .tonehenge (:nghilterra)
III 5E.E5(I .5OI*I(I= GLI O!O!.!A!5!(!
(on il nome di O3O3P3A3R3T3 (.ut .f Place &rtifacts, cio0 manufattiCreperti fuori posto)
engono indicate tutte quelle tracce di presenza umana che sono stati rinenuti in strati
geologici in cui non dore**ero esistere, oppure quegli utensili di liello tecnologico
incompati*ile con le conoscenze della ciilt1 in questione. &nche se ciB non 0 riportato sui
li*ri di storia, questi reperti sono molti e contraddicono palesemente la isione
tradizionale della preistoria, con grande dispiacere per i pensatori ortodossi. <Ha*itudine a
considerare questi ritroamenti delle anomalie (chiamando in causa, ad esempio errori di
datazione, fenomeni naturali, malafede dei ricercatori coinolti), solo perchT non
rispecchiano gli schemi di pensiero accettati, ha permesso che questa mole di dati enisse
accantonata e dimenticata, formando un ero e proprio capitolo di &rcheologia Proi*ita.
(on questo titolo, il ricercatore Fichael (remo ha pu**licato nel 199! un olume enorme
che cataloga tutti i pezzi dimenticati delle origini dellHuomo. )ecuperando anche la
letteratura scientifica della seconda met1 dellHE00 (remo ha scoperto una era e propria
soppressione di proe che dimostrano che lHMomo %apiens anatomicamente moderno
esiste da decine di milioni di anni. Proe che per documentazione e numero e superano i
pezzi sparsi e incongruenti che formano la linea eolutia accettata.
In seguito alla pu**licazione de <Horigine delle specie di (harles +arSin, nel 1E!9,
lHentusiasmo ha spinto i suoi fautori a rintracciare in fretta il percorso eolutio della
nostra specie a partire da un antenato ominide plausi*ile. -i1 nel secolo scorso, gli
eoluzionisti erano certi che il genere Momo si fosse siluppato solo recentemente, negli
ultimi 2 milioni di anni. Per cui essi adattarono i reperti alle loro idee preconcette, anzichT
costruire la teoria sui fatti. .gni ritroamento che mettea in du**io la cronologia
dogmatica enia sottoposto ad ogni genere di critica, mentre la minoranza delle scoperte
gradite era accolta e propagandata con entusiamo. (iB aenne nel 1E9K (il famoso uomo
di -iaa, *attezzato Momo "rectus) e allHinizio del secolo con gli ominidi cinesi. I neo=
darSinisti, dopo aer deciso quali reperti fossero da considerare autentici, hanno disposto
sulla stessa linea dei frammenti fossili disordinati, spesso rinenuti in condizioni du**ie,
spesso appartenti a specie dierse (lHMomo &*ilis 0 una pura inenzione antropologica,
non esiste come specie a sT). $na generazione influente di studiosi ha alterato
clamorosamente la reale antichit1 dellHessere umano, ricorrendo persino al falso (il caso
dellH$omo di PiltdoSn). I concetti ortodossi sono radicati a tal punto che oggi la
morfologia stessa dei fossili di ominide iene usata per datare un sito archeologicoQ
anatomia moderna significa recente, anatomia scimmiesca significa antico. In questo modo
non i 0 alcuna possi*ilit1 di esplorare ipotesi alternatie.
"ssere coscienti del fatto che la ricostruzione dellHantichit1 0 soggetta a pesanti pregiudizi,
ci aiuta ad affrontare, nel seguito, altri numerosi reperti dalle implicazioni *en più
sconolgenti, molti dei quali erano noti anche prima del contri*uto di F.(remo, ma
rimaneano oggetto di studio soltanto per gli scrittori di paleoastronautica .
Impronte fossili umane sono rimaste impresse su formazioni rocciose antichissime,
numerosi manufatti sono stati rinenuti in strati geologici 7impossi*ili7, anteriori allHera
dei dinosauri, oltre ?00 milioni di anni fa. (i sono scheletri di razze umane sconosciute, e
strumenti tecnologici dalla fattura moderna. %u tutto questo 0 calato il più assoluto
silenzio, a causa del cosiddetto filtro culturale, o forse per insa**iamento intenzionale.
Impronte umane impresse su una roccia del 6riassico
3ediamo una rassegna dei reperti più importanti .
'J S03ELE(5I 4I 3O/O SA.IENS
1. %cheletro completo di Momo %apiens moderno a .ldual -eorge, in 6anzania,
fossilizzato in strato di 1=2 milioni di anni, rinenuto dal +ott. Mans )ecJ nel 191?.
2. .mero e femore di uomo attuale, in Nenia, datati rispettiamente K e 2 milioni di anni
(19@!, 19#2, documentazione ufficiale).
?. ,emore anatomicamente moderno troato sullHIsola di -iaa nel 1E9K. 3enne
erroneamente associato ad un teschio di ominide primitio a formare un fantomatico
miscuglio che prese il nome di Momo "rectus, caposaldo ormai incontesta*ile della nostra
linea eolutia.
K. .ssa di Momo %apiens rinenute a 'rescia dal geologo -iuseppe )egazzoni in strato del
Pliocene (?=K milioni di anni) (1E@0).
!. (ranio di ominide dalle caratteristiche controerse, scoperto dallHantropologo )ichard
<eaJe5 in Nenia (19#2). Presentaa una capacit1 cranica inaspettatamente alta, con una
forma facciale primitia, e la stima dellHet1 oscillaa tra 2,@ e 1,E milioni di anni.
Aonostante la sua classificazione come Momo Ma*ilis, questo ominide non puB
appartenere alla linea eolutia originata dallH&ustralopitecus (,onteQ .rigins, di <eaJe5 e
<eSin).
@. Proe di trapanazione del cranio, praticata nellHera neolitica, a scopo magico o
terapeutico (praticata anche oggi da dierse tri*ù africane che si troano allo stadio
neolitico). Il più antico 0 un cranio di uomo cinquantenne ritroato in &lsazia da una
missione archeologica nel 199#, datato al !000 a.(. con il metodo (1K. Il soggetto riportaa
le tracce di diersi interenti chirurgici, a cui sopraisse, come dimostra la rigenerazione
dellHosso cranico.
#. %cheletro umano enuto alla luce casualmente, in una miniera italiana (pro*a*ilmente
decine di milioni di anni).
E. %cheletro completo di Momo %apiens, scoperto in un *acino car*onifero risalente ad
almeno ?00 milioni di anni, presso Facoupin, in Illinois. (,onteQ 6he -eologist, 1E@2).
2J S03ELE(5I 4I )/ANOI4I S0ONOS0I)(I
1. (rani umanoidi anomali ritroati in Perù dallHarcheologo Menr5 %hapiro alcuni con la
calotta allungata a pera (forse spiega*ili con la deformazione rituale indotta dallHinfanzia),
altri con una doppia calotta cranica inspiega*ile (conserati al Fuseo &rcheologico
Aazionale di <ima).
2. Fummia egiziana di *am*ino (1,?0 m) nella tom*a di 6utanJhamen, conserata
inizialmente dallo scopritore MoSard (arter, sem*ra in realt1 un adulto pienamente
siluppato macrocefalo (1922, documentazione ufficiale).
?. )azza sconosciuta di umanoidi di *assa statura (1,?0 m circa), i +).P&, in grotte al
confine (ina=6i*et, rinenuti insieme a misteriosi dischi di pietra , datazione 10.000 a.(.
(anni IK0).
K. "ssere umanoide mummificato di ?! cm, ?!0 g, troato da cercatori dHoro in una camera
scaata nel granito, sul Pedro Fountain, nel Y5oming, nel 19?2. <a struttura ossea
(rielata da una radiografia eseguita da M.%hapiro), secondo antropologi dellHuniersit1 di
Marard, era quella di un essere adulto o anziano .
!. %cheletro umano di 2,?E m, ritroato in mare a 2!0 Jm a nord di %antiago del (ile,
insieme ad ossa di animali preistorici e asellame (19#0) .
@. .ssa umane di grandezza straordinaria, con denti pesanti K?0 grammi, a punta %."lena
in Perù.
3J I/.5ON(E 7OSSILI )/ANE
1. Impronte di piede di diersi esemplari di Momo %apiens su ceneri ulcaniche fossili, a
<aetoli in 6anzania, risalenti a ?,@ milioni di anni fa. %coperte nel 19#9 da Far5 <eaJe5,
furono erroneamente attri*uite allH&ustralopitecus .
2. .rma di scarpa, completa di tacco, impressa su roccia con incrostazioni di trilo*iti del
periodo (am*riano (oltre !00 milioni di anni) ad &ntelope %pring in $tah. %coperta e
conserata da Yilliam D.Feister nel 19@E.
?. Impronta parziale di sandalo, con distingui*ili le linee di cucitura del filo e il consumo
del tallone, fossilizzata su una roccia del 6riassico (2!0=200 milioni di anni) nel %isher
(an5on, in Aeada. 6roata dal geologo Dohn 6.)eid nel 1922, conserata al Fuseo
&mericano di %toria Aaturale di AeS ZorJ.
K. Impronta umana osserata in una roccia del -iurassico (1!0 milioni di anni fa) accanto a
quella di un dinosauro, nella )epu**lica del 6urJmenistan. (,onteQ Aotizie da Fosca,
19E?).
!. .rme di piedi dallHaspetto umano, con ! dita, arco e tallone, lasciate su terreni sa**iosi
del periodo (ar*onifero (?20 milioni di anni, oggi roccia arenaria) in NentucJ5,
Penns5lania e Fissouri. %tudiate dal professor Y.-.'urroughs di una facolt1 di geologia
del NentucJ5, nel 19?E.
@. Impronta di scarpa su arenaria nel deserto di -o*i, decine di milioni di anni (,onteQ
P.Nolosimo).
#. &ltre impronte di scarpe su roccia, dalla datazione controersa, rinenute a (aprie (3al
di %usa, Italia), in 'oliia (museo di (ocha*am*a), sulle &nde peruiane, a Punauia
(6ahiti).

LJ 5E.E5(I ANA05ONIS(I0I
1. (onchiglia con olto umano scolpito proeniente da una formazione di roccia rossa
Pliocenica (oltre 2 milioni di anni), troata da Menr5 %topes in Inghilterra (,onte
-eological %ociet5 inglese, 1EE1). <aorazioni artistiche simili non dore**ero comparire
fino a 100.000 anni fa in &frica, fino a ?0=K0 mila anni fa in "uropa.
2. )udimentali utensili di pietra laorati dallHuomo, eoliti, ed utensili di pietra più
aanzati, paleoliti e neoliti, ritroati in tutta "uropa (Inghilterra, ,rancia, 'elgio,
Portogallo) risalenti alle ere del Fiocene (!=2! milioni di anni), dellH.ligocene (2!=?E
milioni) e dellH"ocene (?E=!! milioni). +ocumentati accuratamente allHinizio del H900 in
conegni internazionali di archeologia preistorica, ennero accantonati come prodotti di
pressioni geologiche, poichT non dore**ero esistere fino a 2=K milioni di anni fa.
?. .ggetti di ario liello tecnologico nelle &meriche, risalenti al Pleistocene (fino a 2
milioni di anni), tra cui gli utensili di pietra di oltre 200.000 anni, troati da <.<eaJe5 a
(alico, in (alifornia negli anni H!0. Aon dore**ero esistere tracce di esseri umani nelle
&meriche prima di ?0=1! mila anni fa.
K. Punte di freccia e *olas ecchie di oltre ? milioni di anni in &rgentina (1912). %trumenti
di pietra sofisticati, caratteristici solo dellHindustria dellHMomo %apiens, scoperti in una
formazione glaciale a %heguiandah, sui -randi <aghi, in (anada, ecchi di almeno #0.000
anni (,onteQ +ott.<ee, Fuseo Aazionale del (anada, anni I@0). &ltri strumenti ritroati dal
geologo 3irginia %teen=FcInt5re, a Mue5atlaco, in Fessico datati ?00.000 anni mediante i
radioisotopi dellHuranio (,onteQ -eological %ure5 $%&, anni I#0). .
!. $tensili aanzati di pietra (tra cui mortaio e pestello) rinenuti da una miniera dHoro, in
profondi cunicoli che penetraano depositi del 6erziario (??=!! milioni di anni), sotto
6a*le Fountain, 6uolumne (ount5, in (alifornia.
@. %tatuetta di terracotta in un pozzo a 100 m di profondit1 presso Aampa, nellHIdaho, in
una colata di laa solidificatasi almeno 2 milioni di anni fa. %tatuette di argilla ritroate in
uno scao nei pressi di &cam*aro nel Fessico, nel 19K!, raffiguranti rinoceronti, cammelli,
caalli (tutti animali scomparsi dalle &meriche da più di 1!000 anni), e perfino dinosauri
dellHera Fesozoica.
#. 'locco di agata troato nei pressi di &rtigas, in $rugua5, risalente a 1?0 milioni di anni
fa, che ha rileato, nella sua cait1 interna, scritte in rilieo racchiuse in un disegno a
forma di cuore, estremamente realistico (%tudiato da ricercatori americani, ,onteQ "l Pais,
199#).
E. 3aso metallico fuoriuscito da una roccia precam*riana, di @00 milioni di anni, a
+orchester, in Fassachusetts.
9. 6u*o metallico ritroato presso %aint=Dean de <iet in uno strato di gesso antico @!
milioni di anni. Palla di gesso scoperta in uno strato di lignite dellH"ocene (K!=!! milioni di
anni), a <aon. "ntram*i in ,rancia.
10. Pietra scolpita in forme geometriche a diamanti con facce umane, rinenuta in una
miniera di car*one a K0 m di profondit1, (,onteQ +ail5 AeSs, 19E#). (u*etto di ferro con
scanalatura incisa e spigoli arrotondati (come fosse laorato a macchina), presso
3[cJla*rucJ, in &ustria, troato in strati di car*one (,onteQ (.'erlitz). (atena dHoro
laorata incastonata in un pezzo di car*one (,onteQ 6he Forrisonille 6ime e -eological
%ure5, Illinois, 1E91). In tutti i casi la datazione geologica fornisce unHet1 di circa ?00
milioni di anni e i reperti sono irreperi*ili, perchT mai accolti in musei, ma lasciati nelle
mani degli scopritori.
11. Furo di cemento, liscio e smussato, incontrato in miniera a più di ? Jm di profondit1, a
Meaener, in .Jlahoma (,onteQ testimonianza di un minatore, 192E). 'locco di marmo con
forme regolari in rilieo, troato in una miniera icino a Philadelphia, Penns5lania a circa
20 m di profondit1 (,onteQ &merican Dournal of %cience, 1E?1). Paimento di pietre a
mosaico dissotterrato durante uno scao archeologico a 'lue <icJ %prings, nel NentucJ5, 1
metro al di sotto dei resti di un mastodonte, un mammifero preistorico (,onteQ (.'erlitz).
12. (hiodo di ferro incluso nel quarzo, in (alifornia. (hiodo di ferro in una roccia, da una
miniera peruiana, al tempo della conquista spagnola. ,ilettatura di una ite metallica
ossidata impressa sul feldspato proeniente dalla &**e5 Fine di 6reasure (it5, nel
Aeada (,ontiQ P. Nolosimo e (.'erlitz).
1?. (ranio di antico *isonte selaggio e cranio umano di K0000 anni fa, che presentano un
foro circolare netto, che, per lHassenza di incrinature radiali, puB essere stato proocato
solo da un proiettile rotondo. Il primo si troa nel Fuseo Paleontologico di Fosca, il
secondo, scoperto in una caerna dello Oam*ia, 0 conserato al Fuseo di %toria Aaturale
di <ondra. (,onteQ P. Nolosimo).
1K. %fere metalliche di limonite (di durezza anomala), laorate con scanalature parallele
lungo lHequatore, rinenute in un deposito di minerale Pre=(am*riano, stimato antico di
2,E miliardi di anni. ((onserate al Fuseo di NerJsdorp, in %ud &frica).
1!. Fodellino di aereo in oro, proeniente da una tom*a in (olom*ia, del I secolo d.(.,
completo dei particolari della ca*ina, sede del motore, coda e alettoni flangiati. $n
professore di aerodinamica, ignaro della sua proenienza, dichiarB che la struttura alare a
delta denotaa capacit1 di portanza supersoniche.
1@. .ggetto metallico non identificato (somigliante ad una *o*ina di trasformatore),
incluso in un sasso di 1! milioni di anni, troato da uno studente di geologia di Fosca
(,onteQ Istituto %cientifico %al5ut).
I seguenti sono reperti molto più cele*ri, ampiamente citati in dierse pu**licazioni che
trattano i misteri dellHarcheologia.
GEO4E 4I 0OSO! -0ode (roccia con cait1 interna tappezzata di cristalli) troato nel 19@1
presso i monti (oso in (alifornia in cui era incastrato un oggetto costituito da una *arretta
metallica di 2mm di diametro, circondata da un collare di ceramica con un 7cappuccio7
esagonale ed una estremit1 di rame (simile ad una candela dHautomo*ile)
(ES03I 4I 05IS(ALLO!
.IE(5E 4I I0A! %i tratta di migliaia di ciottoli, affiorati in una localit1 del Perù nel 19@1,
con figure incise, che descriono, con un disegno stilizzato ma estremamente dettagliato,
dierse scene delle attiit1 scientifica di una popolazione sconosciuta. <e incisioni si
possono catalogare in ari gruppi tematiciQ entomologia, geografia, astronomia, medicina
6ra le più sconcertanti si osserano personaggi che scrutano il cielo con un cannocchiale,
che utilizzano lenti di ingrandimento, interenti chirurgici come tagli cesarei o trapianti di
organi (nel dettaglio del disegno si distinguono fegato, reni, cuore, emisferi cere*rali, i
pazienti intu*ati), animali somiglianti a creature preistoriche (come toPodonti o rettili
giganti). <e pietre furono prontamente *ollate come falsi opera dei contadini peruiani . In
realt1 lo strato di ossido depositato sui sassi, anche sulla parte incisa, dimostra che i
disegni sono molto più antichi, secondo lo scopritore, il dottor Daier (a*rera, risalenti ad
almeno @! milioni di anni fa. Infatti lHanalisi petrografica colloca le pietre (dal peso
specifico anomalo) nellHet1 mesozoica (2?0=@! milioni di anni).
/E00ANIS/O 4I AN(I2I(E5A!
/A..E 4EGLI AN(I03I 5E 4EI /A5I!(on questo nome sono dientate cele*ri alcune
carte geografiche di epoca medieale, descritte nellHomonimo li*ro (19@@) del professor
(harles Mapgood (sostenitore di una originale teoria geologica descritta nel cap. ). >ueste
carte nautiche e mappamondi, a differenza di tutte quelle realizzate prima del X3III
secolo, presentano delle caratteristiche di precisione inspiega*ili, riportando la longitudine
corretta di localit1 distanti fra loro migliaia di Jilometri, rileando la presenza di terre
ancora sconosciute allHepoca della loro compilazione. <Hunica spiegazione plausi*ile 0 che
si tratti di copie di originali antichissimi prodotti da una ciilt1 aanzata grazie allHutilizzo
della trigonometria sferica.
0A5(A 4I .I5I 5EIS! +isegnata da un ammiraglio turco nel 1!1?, a partire da mappe
sorgente più antiche, fu rinenuta nellHantico Palazzo Imperiale di (ostantinopoli nel 1929.
.ltre a rappresentare i continenti africano e sud=americano nellHesatta longitudine relatia,
e le Isole ,alJland (scoperte solo nel 1!92), la carta delinea la corretta topografia
su*glaciale della penisola antartica, cio0 il reale profilo della linea di costa sepolta sotto
centinaia di metri di ghiaccio (lH&ntartide 0 stato scoperto nel 1E1E). (iB enne confermato
dallH&eronautica statunitense nel 19@0, dal confronto con il profilo rileato sulla superficie
(mediante il metodo sismico a riflessione) dalla spedizione &ntartica del 19K9. >uindi,
qualcuno ha intrapreso la mappatura dellH&ntartide li*ero dai ghiacci in unHepoca
compresa tra il 1!.000 e il K000 a.(., ultimo periodo di disgelo a quella latitudine, secondo i
dati geofisici (oppure in ere geologiche ancora precedenti). Infatti, il contorno della costa
sud=americana e lHidrografia continentale disegnata sono coerenti con il paesaggio che
doea presentarsi più di 1!.000 anni fa. Inoltre iene riportata unHisola di grandi
dimensioni, oggi inesistente sulla posizione della dorsale medio atlantica, mentre le
&zzorre sono molto più estese di oggi, forse per il liello del mare in epoca glaciale. <o
studio dei portolani eidenzia che essa facea parte di un planisfero ottenuto attraerso
una proiezione azimutale equidistante, centrata nei pressi del (airo.
9ettaglio della mappa di Piri -eis (#merica del sud)

(E0NOLOGIA EGINIA!
4IS03I 45O.A!

Pro*a*ilmente questo elenco 0 soltanto la punta dellHice*erg, di tutto ciB che puB essere
stato scoperto e occultato negli ultimi 2 secoliQ ritroamenti mai riferiti alle autorit1
competenti per incredulit1 ed andati perduti. &**iamo comunque unHidea della mole di
dati a disposizione, che la stragrande maggioranza degli 7addetti ai laori7 ignora
completamente.
"H necessaria una precisazione sui metodi di datazioneQ metodo stratigrafico, metodo
paleomagnetico, metodo con isotopi radioattii (esQ &rgo=Potassio). <imiti ed errori del
(1K per effetti della radioattiit1 am*ientale.
&lcuni degli ..P&)6 più sconcertanti purtroppo non sono più reperi*ili (come lo
scheletro nel car*one dellHIllinois) ma la maggior parte 0 stata scoperti in posizioni
stratigrafiche ineccepi*ili e le eentuali datazioni ai radioisotopi forniscono et1 talmente
remote che gli errori douti alla precisione del metodo non sono significatii.
<a prassi seguita dai decani della scienza 0 consolidataQ pu**licizzare i reperti che si
inquadrano nel paradigma corrente e trascurare gli altri, poichT si riesce sempre a troare
una spiegazione alternatia. %e si tratta di ritroamenti icino alla superficie, allora il
terreno puB essere stato rimaneggiato e la datazione dee essere falsata (dimenticandosi
che la maggior parte dei reperti tradizionali sono affiorati in superficie). %e sono stati
rinenuti in profondit1, sono senzHaltro una sepoltura recente, magari gli scopritori sono
personaggi incompetenti, o addirittura 0 una frode. " quando la documentazione e i riliei
scientifici sono ineccepi*ili, allora *asta fare finta di niente e chiudere tutto in un cassetto.
"H incredi*ile che le deduzioni dellHarcheologia siano in ritardo di 1!0 anni rispetto alle
eidenze sperimentali, e ciB 0 douto, non solo a ristrettezza mentale, ma anche a era e
propria malafede (come edremo nel caso dellH&ntico "gitto).
I fatti sperimentali presentati confutano il modello di diffusione dellHMomo %apiens a
partire dallH&frica, anzi alcuni dei reperti più antichi si troano nel nuoo continente. %i
deduce che i fossili noti nella letteratura scientifica appartengano a ari ominidi che non
discesero lHuno dallHaltro in un percorso eolutio coerente, ma conissero in dierse
epoche con lHuomo anatomicamente moderno. <a presenza della nostra specie gi1 ?0=K0
milioni di anni fa su tutti i continenti spiega le nette differenze dei tipi razziali, ma riapre il
pro*lema dellHorigine dellHuomo.
I rapporti riguardanti esseri intelligenti, presumi*ilmente umani, fino a @00 milioni di
anni fa (epoca in cui doeano esistere solo forme di ita acquatiche) compromettono
seriamente i concetti uniersalmente accettati sulla nascita e lHeoluzione della ita sulla
6erra, confermando i du**i espressi da diersi scienziati del campo. <a isione
meccanicistica dominante preede che la ita a**ia auto origine da processi casuali che
formarono dei composti organici negli oceani di K miliardi di anni fa, per poi eolersi
attraerso la selezione naturale, tramite mutazioni del patrimonio genetico. PerB non si ha
idea di come le sostanze del *rodo primordiale si siano organizzate 7spontaneamente7 nel
formare la prima cellula, trasgredendo il III Principio della 6ermodinamica. "H stato
calcolato che anche il più semplice *atterio, per formare accidentalmente il proprio
patrimonio di enzimi, impieghere**e più di K0 miliardi di anni. Inoltre il periodo di tempo
che ci separa dalla comparsa dei primi organismi unicellulari (ame*e) 0 insufficiente per
produrre la complessit1 di tutte le forme di ita, semplicemente attraerso mutazioni
genetiche aleatorie.
>uale intelligenza era presente sulla 6erra 2,E miliardi di anni fa, lasciando le sue tracce
nelle sfere laorate del %udafircaL >uesta nuoa prospettia ci permette di alutare con
maggiore attenzione le strutture artificiali che sono state fotografate su Farte dalla
missione 3iJing del 19#@. AellHemisfero settentrionale, nella pianura di (5donia, sono
isi*ili alcune enormi piramidi e un iso umano, modellato su un rilieo di circa 1 Jm
quadrato. <a A&%&, che ha cercato di tenere nascoste queste informazioni, oggi conferma
che il 7pianeta rosso7, molto più antico della 6erra, era in passato ricco dHacqua ed e**e un
clima e una morfologia adatte ad ospitare la ita.
(a faccia e le piramidi fotografate su 6arte nella regione di @7donia
:< .:>: #-@BEK(K;:@: 6:.>E-:K.:
In questo capitolo engono esaminate le scoperte più rioluzionarie che ci o**ligano a
retrodatare alcuni complessi monumentali *en noti, e a prendere in considerazione nuoi
siti sorprendenti in cui sono enuti alla luce roine di ciilt1 ignote (su cui cala sempre il
più assoluto silenzio).
'J INGEGNE5IA EGINIA
AellH&ntico "gitto troiamo dei monumenti che, per imponenza e difficolt1 di
realizzazione, sono completamente incompati*ili con i mezzi tecnici allora a disposizione.
%i tratta delle grandi piramidi della piana di -iza, la %finge, il 6empio della 3alle di
(hefren, lH.sireion. Aon i 0 modo di spiegare come una popolazione dellHet1 del *ronzo
a**ia potuto realizzare la -rande Piramide di -iza, una costruzione che sfida le capacit1
ingegneristiche moderne.

(@) @op7right 6auro 5uagliati, 199A
Collegamenti verificabili:
1) Siti:
a) http://mmmgroup.altervista.org/i-menu.html
b) http://www.menphis75.com
c) http://digilander.libero.it/giusmars/pianetaX.htm
d) http/PPFoomer.alice.itP&FpomaPindeF.htm
1) Video:
a) !ocumentario" Vo#ager$%&&7-11-1%$'ro(e)ie *a#a venerd+ %1-1%-%&1%$*adonne ,ere$-ohn
.itor$'aul *
b) /01 - 2!ocumentario !iscover# 3hannel) - 456nigma !ei 3ieli - 1a parte
c) !ivX 7.8" !ocumentario - %&1% 7l diluvio universale
d) 9ou.ube - :oris;a - 7l :ambino Venuto da *arte
e) !7VX-7.8" 'ro(e)ie - 'er i *898 nel %&1% la (ine del mondo - %&&7 - b# ebe-ti
() /01 e 8lieni - !ocumentario !iscover# 3hannel
g) !ivX - !ocumentari - /01" u.(.o. - incontri del 7V tipo
i) /01 - !alla 'reistoria 8l 3aso <oswell 8 1ggi
ii) /01 - 4a =uerra dei *ondi - 6sseri /mani e 8lieni
iii) /(o 3ontact > 8lieni
iv) /01 Vo#ager
v) !ocumentario" Vo#ager$%&&7-11-1%$'ro(e)ie *a#a venerd+ %1-1%-
%&1%$*adonne ,ere$-ohn .itor$'aul *
vi) /01 e 8lieni - !ocumentario !iscover# 3hannel
vii)!ivX 7.8" !ocumentario - %&1% 7l diluvio universale
viii) /01 - 2!ocumentario !iscover# 3hannel) - 456nigma !ei 3ieli - 1a parte
i?) !7VX-7.8" 'ro(e)ie - 'er i *898 nel %&1% la (ine del mondo - %&&7 - b#
ebe-ti
?) !ivX - !ocumentari - /01" u.(.o. - incontri del 7V tipo
2!a scaricare da 6*/46)