You are on page 1of 9

Capitolo 10

DISTRIBUZIONE DELLARIA COMPRESSA





10.1 Tubazioni
10.2 Reti di distribuzione
10.3 Separatori di condensa
10.4 Perdite di carico e dimensionamenti











51


10.1 Tubazioni

Nelle applicazioni industriali la rete dellaria compressa rappresenta un servizio
generale e, come limpianto elettrico ed idrico, deve essere opportunamente
dimensionato.
Il tipo di impianto pu variare con luso e le applicazioni, ma in ogni caso deve
soddisfare esigenze quali :
- minimizzare la caduta di pressione tra compressore ed utenze
- ridurre al minimo i trafilamenti di aria nelle giunzioni
- garantire la separazione della condensa e levacuazione della stessa.
Laria compressa viene distribuita ai punti di utilizzo attraverso una serie di
tubazioni principali che rappresentano le arterie del sistema.
Il dimensionamento di queste tubazioni deve essere tale che, anche nel punto pi
lontano della rete, le caratteristiche di portata e pressione sino mantenute
accettabili e, la caduta di pressione dovuta alle perdite di carico, sia contenuta
entro valori intorno ai 0,3 bar.

10.2 Reti di distribuzione

La realizzazione di un sistema di distribuzione di aria compressa dipende da
numerosi fattori come: dimensione e struttura dellambiente, numero di punti di
erogazione, la loro disposizione etc.
Salvo nuove installazioni, il pi delle volte il risultato di successivi ampliamenti,
perci la rete risulta essere di tipo ramificato e generalmente il suo
dimensionamento non viene supportato da calcoli specifici, ma realizzato in base
alle esigenze al momento dellampliamento.
Il metodo migliore quello di realizzare la tubazione principale ad anello chiuso
con attacchi previsti per connettere con tubazioni parallele alla condotta principale,
fino ad ottenere una maglia sovrastante la superficie da servire. Con altre piccole
derivazioni laria pu essere disponibile in ogni punto.
Questo sistema ha il vantaggio di offrire allaria diverse vie parallele ove fluire con
una notevole riduzione delle perdite di carico.
Le tubazioni debbono essere installate in modo da non ostacolare il movimento di
paranchi o di altri carichi sospesi e verniciate con colore azzurro che, secondo le
norme in vigore, identifica le condutture di aria compressa.




52






a) anello aperto
b) anello chiuso con predisposizione per maglia
c) ramificato

Il tracciato delle tubazioni deve prevedere una inclinazione nel senso di
scorrimento dellaria dell 1 2 % e pozzetti di raccolta della condensa ( chiamati
anche trappole ) al termine di ogni percorso della condotta, con la possibilit dello
spurgo verso il basso in modo da poter essere scaricati facilmente.
Per evitare che la condensa arrivi alle utenze connesse, i tubi che portano aria agli
utilizzi si debbono staccare dalla condotta principale dalla parete superiore con un
collegamento detto a pastorale a causa della sua forma.
Le raccomandazioni citate si traducono nelle figure che seguono, sia che la rete sia
ramificata, aperta o ad anello chiuso.




53


























Pendenza 2% Pendenza 2%
Pendenza 2%

Connessione a pastorale

54


Nei punti pi opportuni della rete vengono installate valvole di intercettazione che
servono a sezionare le zone interessate per eventuali interventi di manutenzione
e/o ampliamento senza dovere disattivare lintero impianto.

10.3 Separatori di condensa

Lacqua, separata dallaria compressa, si deposita quindi nelle tubazioni , viene
raccolta nelle trappole munite di un apparecchio chiamato separatore di condensa.








Lo scarico automatico comunque sempre consigliabile in queste apparecchiature,
in quanto molte volte sono situate in posti poco accessibili ed un semplice
rubinetto adibito a scarico manuale sarebbe poco pratico.



55



10.4 Perdite di carico e dimensionamenti

Per mantenere un flusso di aria in una tubazione necessaria una differenza di
pressione per vincere la resistenza di attrito dovuta alla rugosit delle pareti del
tubo ed ai raccordi. Lentit della caduta di pressione dipende dal diametro e dalla
lunghezza del tubo, dalla sua forma, dalla rugosit delle sue pareti e dalla velocit
del fluido che vi transita.
Una caduta di pressione una perdita di energia e comporta quindi un costo
operativo.
Una installazione corretta quando la perdita di carico che ha luogo nelle
tubazioni, dal serbatoio del compressore sino agli utilizzi nellordine di 10000
30000 Pa ( 0,1 0,3 bar ) ed in generale consigliabile che non superi il 5% della
pressione di esercizio. La velocit dellaria nelle tubazioni non deve superare
i 10 m/s. Nellintrodurre la lunghezza della tubazione occorre tenere conto delle
connessioni e dei raccordi. Per comodit di calcolo, le perdite di carico che si
determinano in questi elementi vengono equiparati ad un tubo la cui lunghezza
presenti le medesime perdite di carico.
La sezione della condotta principale in funzione di:
- Pressione nominale
- Differenza di pressione tra compressore ed ultimo utilizzo
- Massima portata istantanea, conteggiata con il numero massimo di utilizzi in
funzione
- Lunghezza totale della condotta principale
- Raccordi, valvole di intercettazione, curve etc. che determinano cadute di
pressione.
Si supponga di avere una rete di distribuzione che debba erogare 10nm
3
/min e di
imporre una caduta di pressione di 0,1 bar per una lunghezza equivalente del tubo
di 200 m con pressione di alimentazione di 7 bar relativi.
Per ogni metro di tubazione avremo quindi una caduta di pressione di 50 Pa.

10000 Pa / 200m = 50 Pa/m

Nel monogramma congiungere dallasse verticale di sinistra 50 Pa ( perdita di
carico ) il valore di portata richiesto di 10 nm
3
/min. Il punto di coincidenza rilevato
sulla verticale centrale determina il diametro interno del tubo.





56



Monogramma per la ricerca dei diametri dei tubi per il trasporto di aria con
pressione relativa di 7 bar.























































57



Nellintrodurre la lunghezza della tubazione occorre considerare che le perdite di
carico dovute a raccordi, valvole di intercettazione etc, come detto, sono
equiparabili alla lunghezza di un tubo che presenti le medesime caratteristiche di
perdita e vanno conteggiate come tali nella lunghezza totale della linea.
La tabella seguente indica le perdite di carico in lunghezza equivalente di tubo di
raccordi e valvole di uso pi comune.



Lunghezza equivalente in m di tubo
Valvole etc
Diametro interno del tubo in pollici

1 1 ,5 2 3

4 5 6

Valvole a membrana 1,2 2,0 3,0 4,5 6 8 10

Valvole a saracinesca 0.3 0,5 0,7 1,0 1,5 2,0 2,5

Raccordo a gomito 1,5 2,5 3,5 5 7 10 15

Raccordo a T 2 3 4 7 10 15 20

Riduzione 0,5 0,7 1 2 2,5 3 3,5