You are on page 1of 8

Carissimi parrocchiani,

l'evento pi atteso da tutti noi nel mese di agosto la festa della Madonna della Consolazione
con la novena e le cene preparate dal gruppo "Fc e Fiam".
Ho visto, in questi anni, molte persone al lavoro per preparare questo appuntamento. Mi col-
pisce tanta generosit e bravura nel provvedere a mille cose: dalla liturgia alla pesca di bene-
ficenza, dalle serate gastronomiche ai canestri... con un gioco di squadra davvero lodevole...
una festa che si configura per la sua dimensione religiosa.
La nostra comunit dedicata alla Madonna della Consolazione vuole onorare Maria, metterla
dentro alla vita, chiederle le consolazioni di cui tutti abbiamo bisogno.
Recentemente ho scoperto delle Madonne "simpatiche", nel senso che il popolo attribuisce a
Maria un volto nel quale si riconosce, anche per le proprie necessit. Penso alla Madonna che
scioglie i nodi, tanto cara a papa Francesco. Penso alla Madonna dell'equilibrio, che si onora
nell'Abbazia dei Trappisti a Frattocchie (Roma). E penso con piacere alla nostra Madonna
della Consolazione. Siamo fortunati proprio perch siamo bisognosi delle sue grazie!
Questa festa dell'ultima domenica di agosto mi piacerebbe definirla cos: "una Comunit in
festa tra altare e tavola", perch penso che sia bello intrecciare la dimensione dello Spirito
con quella del corpo, della preghiera con la fraternit, dell'altare appunto con la tavola. bel-
lo celebrare Messa insieme, ma una gioia anche mangiare insieme. La festa della Madonna
resta, innanzitutto, un momento di comunione tra gli uomini e anche con Dio.
Mangiare una necessit: il corpo ne ha bisogno, altrimenti muore. Mangiare insieme appar-
tiene alla festa. Il pasto e la tristezza non stanno bene insieme. Il banchetto celebra la vittoria
della vita sulla morte, dell'amicizia sulla solitudine, del-
la gioia sulla malinconia. Il mangiare crea familiarit.
Se si mangia insieme con uno, se ne condivide la vita.
Il consumare un pasto insieme ha in s qualcosa di reli-
gioso. Ges lo insegna. Lui non mangiava mai da solo,
ma sempre in compagnia di qualcuno. Mangiava poco,
quello che occorre per vivere. Mangiava anche con gli
esclusi, con i peccatori. Ges stava con tutti. Per questo
lo criticavano. C' un'espressione bellissima dalla quale
si capisce che Ges un uomo libero e che ama stare
preferenzialmente con gli ultimi: " venuto il Figlio
dell'uomo, che mangia e beve e voi dite: ecco un man-
gione e un beone, un amico di pubblicani e di peccato-
ri!" (Lc 7,34)
Voglio lodare anche tutti i giovani che si muovono den-
tro a questa festa, sia con la realizzazione della pesca di
beneficenza, sia servendo ai tavoli nelle sere della no-
vena. Personalmente prego perch tutto concorra a dar
lode al Signore, a sua Madre e a creare fraternit tra di
noi. Ed esprimo il mio "GRAZIE!" a tutti quanti stanno
lavorando per la gioia della Comunit, offrendo in diversi modi il loro aiuto.
Termino questa riflessione invocando su tutti la benedizione del Signore, chiedendo a Maria,
Madre della Consolazione, di aiutarci nel cammino di fede e di svegliare in noi il desiderio di
seguire Ges.
don Mario
Novena in preparazione alla Festa della Madonna della Consolazione
nellAnno della Fede
Predicatore: don Giovanni Corradini
Parroco della Comunit Pastorale di Faloppio
VENERD 16 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa - Maria Vergine nellannunciazione
del Signore
Maria accolse nella fede la Parola
SABATO 17 agosto Ore 15.30 Confessioni
Ore 16.30 Rosario meditato
Ore 17.00 S. Messa - Prefestiva
DOMENICA 18 agosto Ore 10.00 S. Messa
Ore 20.00 PREGHIERA MARIANA
ESPOSIZIONE DELLA STATUA DELLA MADONNA
LUNED 19 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa - Visitazione della Beata Vergine Maria
Maria proclamata beata dalla Madre del Precursore
MARTED 20 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa S. Maria Madre di Dio
Maria si allieta perch ha dato la luce al Redentore
Festa liturgica di S. Bernardo
MERCOLED 21 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa - Maria, nellEpifania del Signore
Maria attira alla luce del Vangelo tutte le famiglie
dei popoli
Festa liturgica di S. Pio X
GIOVED 22 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa - Maria, Vergine del Cenacolo
Maria unita agli apostoli in preghiera
Festa liturgica della Beata Vergine Maria Regina
VENERD 23 agosto Ore 17.30 Rosario meditato
Ore 18.00 S. Messa - Maria presso la croce del Signore
Maria accanto alla croce del Figlio
Ore 20.30 Adorazione Eucaristica con il gruppo
di preghiera Medjugorje
SABATO 24 agosto Ore 15.00 Confessioni
Ore 16.30 Rosario meditato
Ore 17.00 S. Messa Prefestiva
DOMENICA 25 agosto FESTA DELLA MADONNA DELLA CONSOLAZIONE
Ore 7.30 S. Messa
Ore 10.00 S. Messa Solenne della Comunit
animata dalla Corale e presieduta da
Sua Eccellenza Mons. Dante Lafranconi,
Vescovo di Cremona
Ore 14.30 Preghiera, Processione, Benedizione
Eucaristica e bacio della Reliquia
Segue lincanto dei CANESTRI
Accendi, o Maria,
la lampada della fede
nelle nostre famiglie e nel mondo.
Dona ad ogni mamma e ad ogni padre
il tuo limpido cuore, affinch riempiano la casa
della luce della fede e dell'amore di Dio.
Insegnaci a dire con te e come te
il nostro "Si"
nelle grandi scelte, come nei piccoli atti
del nostro vivere quotidiano.
Conduci i tuoi figli alla fonte dell'Acqua viva,
per riscoprire la bellezza dell'essere figli di Dio.
Fa' che non si spenga mai
ii canto del Magnificat,
ma continui di generazione in generazione
attraverso i piccoli e gli umili,
i miti, i misericordiosi e i puri di cuore,
che fiduciosamente attendono
il ritorno di Ges, frutto benedetto del tuo seno.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria!
Amen
Per le CONFESSIONI: oltre a sabato 17 e 24 agosto, possibile accostarsi al
Sacramento della Riconciliazione prima e dopo le S. Messe delle ore 18.00.
Nelle mattinate della settimana della novena verr portata la S. Comunione
agli AMMALATI; chi desiderasse ricevere lEucaristia pregato di comunicarlo
in parrocchia.
I doni dei CANESTRI possono essere consegnati sabato 24 agosto al pome-
riggio (15.30/18.00) o domenica 25 agosto al mattino (8.30/11.30) presso la
casa parrocchiale.
Verranno messi allincanto domenica 25 agosto dopo la Processione.
Sabato 24 agosto dopo la S. Messa e per tutta la giornata di domenica 25 sar
in funzione la PESCA DI BENEFICENZA.
La PROCESSIONE con la statua della Madonna seguir il percorso tradiziona-
le. Per il trasporto della Statua sono invitati i Coscritti del 1995.
aperta la raccolta di oggetti per la pesca di beneficenza in occasione della festa
della "Madonna della Consolazione" che si terr nei giorni 24 e 25 agosto.
Chi volesse dare la propria disponibilit per fare un turno alla pesca di beneficen-
za (sabato 24 e domenica 25 agosto) pu chiamare Alessia (n.031/980109).
Linvito rivolto a ragazzi dalla prima superiore in poi, mamme, papa, ecc.
Cosa bisogna fare? Vendere i biglietti e consegnare il premio corrispondente
Si cercano anche persone disponibili a ricevere i doni
per lincanto dei canestri (per domenica 25 agosto)
nei seguenti orari: sabato 24 dalle 15.30 alle 18.00 e
domenica 25 agosto dalle 8.30 alle ore 11.30.
I canestri si ricevono presso la casa parrocchiale.
Bisogna sempre chiamare Alessia per disponibilit.
Grazie di cuore.
O Vergine Santissima,
sii tu la consolazione unica
e perenne della chiesa
che ami e proteggi!
Consola i tuoi Vescovi
e i tuoi Sacerdoti, i missionari
e i religiosi, che devono
illuminare e salvare
la societ moderna,
difficile e talora avversa!
Consola le Comunit cristiane,
dando loro il dono di numerose
e salde vocazioni sacerdotali
e religiose!
Consola tutti coloro che sono
insigniti di autorit e di
responsabilit civili e religiose,
sociali e politiche, affinch
sempre e soltanto abbiano
come meta il bene comune e
lo sviluppo integrale delluomo,
nonostante difficolt e sconfitte!
Consola questo buon popolo, che ti ama
e ti venera;
le nostre famiglie, i disoccupati,
i sofferenti, coloro che portano
nel corpo e nellanima le ferite
causate da drammatiche
situazioni di emergenza;
i giovani, specialmente quelli
che si trovano per tanti dolorosi
motivi sbandati e sfiduciati;
tutti coloro che sentono nel
cuore un ardente bisogno di
amore, di altruismo, di carit,
di donazione, che coltivano alti
ideali di conquiste spirituali e
sociali!
O Madre della Consolazione,
consolaci tutti, e fa comprendere
a tutti che il segreto della felicit
sta nella bont, e nel seguire
sempre fedelmente il Tuo Figlio,
Ges!
Amen.
Tutte le sere si
offre loccasione di un momento di serenit e
di amicizia presso la piazza della chiesa
con apertura della cucina a partire dalle ore 19.00
Agosto a RONAGO
da Venerd 16 agosto
a Domenica 25 agosto
Men di tutte le sere:
Trippa alla Richi - Brasato dasino con polenta - Costine -
Braciole - Cotechini - Pizzoccheri - Pesce in Carpione
Luned 19 agosto Scaloppine con funghi e polenta
Marted 20 agosto Risotto con Ossi Buchi
Mercoled 21 agosto Polenta Taragna
Gioved 22 agosto Risotto e luganega
Venerd 23 agosto Salame cotto con lenti
In occasione della Festa della Madonna della Cintura
Sabato 24 agosto Fuochi Artificiali ore 21.30
Domenica 25 agosto Cena di chiusura
II culto della Madonna della Cintura fu introdotto a Ronago per iniziativa del vicecurato don
Carlo Catenazzi nel 1718, quando fu terminata la costruzione della cappella con laltare dedica-
to alla Vergine Maria (e di fronte fu poi aggiunto anche laltare di S. Giuseppe) sul lato sud della
chiesa antica (antecedente lattuale, che fu cominciata nel 1761).
La scelta dellintitolazione alla Madonna della Cintura, o della Consolazione, va messa in rela-
zione con le tendenze devozionali dellepoca. Il 13 novembre 1718 fu per la storia religiosa di
Ronago una data memorabile: da Como usc leremitano del convento di S. Agostino fra Anto-
nio Maria Comolli, delegato del priore fra Ottavio Lucini Passalacqua, col consenso del vesco-
vo mons. Giuseppe Olgiati, per istituire ufficialmente la Confraternita dei Cinturati, annessa
allArciconfraternita della Santissima Vergine della Consolazione eretta nella chiesa di S. Gia-
como a Bologna, al fine di godere delle indulgenze concesse alla medesima dai sommi pontefi-
ci.
Proprio per beneficiare delle indulgenze concesse agli iscritti di ambo i sessi, che indossavano
la cintura benedetta e praticavano i pii esercizi previsti, vi fu subito una grande adesione, tanto
che gi dal 23 ottobre erano accorse ad iscriversi 52 persone (25 uomini e 27 donne). Di Rona-
go ce nerano 31 (19 uomini e 12 donne); gli altri (6 uomini e 15 donne) erano dei dintorni: Col -
drerio, Gaggino, Genestrerio, Novazzano, Pedrinate, Uggiate, Caversaccio, Rancate. Entro
Natale gli iscritti alla Confraternita erano saliti a 105, di cui 49 ronaghesi e 56 forestieri.
Mai come allora, e per alcuni decenni a seguire, la chiesa di Ronago fu centro di spiritualit per
una cos vasta zona. Oltre a indossare la cintura benedetta, i confratelli e le consorelle erano
tenuti a recitare ogni giorno il coroncino di 13 Pater, il Credo e la Salve Regina.
Per questo motivo i confratelli di Ronago, a differenza di quelli degli altri paesi che portano un
cingolo o cordone di filo intessuto, hanno
sempre portato una cintura di pelle.
La festa della Madonna della Cintura fu ce-
lebrata da allora. Ma vi fu un periodo, nella
prima met dellOttocento, che essa fu pra-
ticamente sospesa: dal 1833 al 1842 anzi-
ch festeggiare in paese, la prima domeni-
ca dopo il 28 agosto (festa di S. Agostino)
si andava al Sacro Monte di Varese. Poi,
dal 1846, si riprese la celebrazione in pae-
se.
Nel nuovo libro di storia di Ronago, di pros-
sima pubblicazione, questo aspetto della
storia religiosa di Ronago sar ampiamen-
te illustrato.
Affresco di Antonio Rinaldi (1872) con la Madonna
e il Bambino che consegnano la Cintura a S. Moni-
ca e a suo figlio S. Agostino. (Chiesa di Ronago)