You are on page 1of 3

a#

*
REPUBBLICA ITALIANA
.
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE
DI TORINO
- .
riunita' con l'inlervenlo dei Signori:
tr coctLovo GIUSEPPE Presidente
I
sezroHe
ln''o
,EI"=4'--
I uo,rn* o.'
I
L_:_:_ _
lr.n-n*
In'
D
tr
tr
tr
tr
D
CALf STEFANO Giudlce
PRONUNCIATA IL:
l__
|
,r"or,roro,n
I
secnerennt
ha emesso la seguenle
- sul ricorsc __
depositato il
SENTENZA
- awerso AWTSO Dt ACCERTAfr,ifrufO rìo . .
-- --
,.
- awerso AWISO DI ACCERTAMENTO n.
-
- awerso AWISO DIACCERTAMENT- r, ! .
-
contro: AG.ENTRATE DIREZIONE PROVINGIALE II DIToRINo
proposto
dal ricorrente:
(
difeso da:
pag. 1 (continua)
FATTO
E SVOLCIMENTO
DEL GIUDIZIO
all'Agenzia
delle entrate-Direzione
provinciale tr di To-
Con ricorso
notificato
il
- -
rino e depositato
I
ricorse awerso I'awiso di acoerta-
con il quale l'ufFtcio rilevava
che il
,
notiftcatt
.-
-- mento n
reddito sintetico
accertabile
per fanno di imposta 2007 fosse
e richiedeva le
maggiori imposte a§certate
di quelle dichiaratq
dalla contibuente
ed' in
particolare'
ot'T*
"
IRPEF
pel
-
,
ad addizionale
regionale I
ad addizionale
comunale
per
-
oltre sanzioni e interessi,
per I'anno di imposta 2007'
Asostegnodelfimpugrazioneessaavan:uìvaununicoarticolatomotivo'conil'qualelamenta-
va:
l- la carenza
di motivazione
del prowedimento,
sia in termini di prova della capacità contribu'
tivq sia in termini
di disoonoscimeuto
degli elementi
giustificativi indicati dalla
'--
relativi agli incrementi
patrimoniali;
2- la violazione
dell'art. 38 comma 4'e seguenti d'P'R' n' 60011973;
3- la violaziOne dellarL 12 della 1gn.21,212000.
lnoltre,
produoeva 14 documenti.
Il successivo
17 settembre
l,Agenzia delle Entrate si costituì in giudizio, coniestando
nel merito.
gli assunti awersari ed asserendo
come la conkibuente
non ave§se fornito un adeguata
prova
volta a smbntire lassunto delt'ufficio
circa la costituzioire
di un ingente patrimonio con redditi
mai tassati nell2xlT.concludeva
chiedendo
il rigetto del ricorso proposto dalta
-
I la conferma della
piena legittimità delfawiso di accertamento impugnato,
con vit-
toiia d"U" sPese di lite
All,udienza
del
l
-
sentite le parti
-
la Commissione
MOTTVI DELLA DECISIONE
1- Fondato ed assorbente
è il rilievo di carenza
di motivazione
che la ricorrente solleva nel pri-
mo profilo di censura: I'accertamento
determina
presuntivamente il reddito della
|
-
sullaba.sediincrementipatrimonialiinrelazioneaiqualilastessahaoffertogiustificazio-
ni che non sono §tate considerate
dall'ufficio
idonee a dimostrare
la disponibilita della prowista
sulperché-nonavendolaricorrentepresentatoinprecedenzadichiarazionedeiredditi_ven.
gono esse stesse a loro volta presuntivannente
ritenute frutto di redditi non dichiarati
L'uffrcio, dunque, ha basato il proprio prowedimento su una
presunzione di secondo
grado che
non è consentita e risulta illegittima
2- Le spese seguono la soccombenza
e vengono tiquidate, sulla base dei valori medi dello sca-
glionenelqualeappartienelacausaqualiindicatineldecretomiriister
ilperlafasedistudio;perlafaseintroduttivi,..perlafascde.
cisionale e )er rimborso
forfettario
delle spese
genqrali' e cosi in totalr
;
AJ
il
tl
i!
j
rl
oltre oneri previdenziali €d tV.A. 3e non recuperabile dalla ricorrente, noncl--
ticipazioni non imponibili (contribuùo unificar
notificata ricorso i.
P.Q.M.
La Comruissione acco§lie il ricorso e condarma l'Ufficio al pagamento delle spese liquidate in
oltre oneri ptevidenziali ed
- ---
se non recuperabile dalla ricorrente, nonché
per anticipazioni non imponibili.
Cosl deciso it
r--,- --.-
. \1
'5
.ii
z'
-
per an-
3

Related Interests