Al Sig.

Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo

RISOLUZIONE URGENTE
Oggetto: Esondazione 02.12.2013 del canale Fosso Grande di Spoltore –Pescara. Lavori urgenti di
manutenzione e pulizia del canale.

IL COSNIGLIO REGIONALE DELL’ABRUZZO

Premesso che:
In data 30.11.2013 alle ore 16.00 la Giunta regionale Abruzzo, Direzione LL.PP., Dipartimento
Protezione Civile emetteva l’Avviso di avverse condizioni meteo n. 13120 prot. Dpc/ria/69746 e
l’Avviso di criticità per l’Abruzzo n. 13083 prot.dpc/ria/69747, con Zona di allertamento, tra le altre,
Abru-C1, e Comuni, tra gli altri, di Pescara e Spoltore;
Nella notte tra il 01 ed il 02.12.2013 il canale Fosso Grande , situato al confine tra Pescara e
Spoltore, esondava allagando decine di esercizi artigianali, commerciali, garage e scantinati nel
tratto compreso tra V.le Abruzzo e Via Cagliari di Villa Raspa di Spoltore e Via Prati, Via Passo delle
Capannelle di Pescara con danni per diversi milioni di euro;
In data 02.12.2013 il Sindaco del Comune di Spoltore, con Ordinanza contingibile ed urgente n°
146, disponeva l’immediata evacuazione di Via Arno e Via Mincio della fraz. Santa Teresa di
Spoltore a partire dalle ore 14,00 ignorando totalmente l’intero alveo del succitato canale Fosso
Grande;
In data 06.12.2013 il vice-sindaco di Spoltore con delega al Settore LL.PP e Protezione Civile,
dichiarava a mezzo stampa : “La competenza della pulizia del canale è in capo alla Provincia di
Pescara ed è da condividere con i Comuni di Pescara e Montesilvano” ;
In data 09.12.2013 il consigliere provinciale nonché presidente della Commissione di Vigilanza della
Provincia stessa, dichiarava a mezzo stampa: “ Si rende indispensabile un intervento del Servizio
Genio Civile Regionale e della Protezione civile ….”;
In data 11.12.2013 presso il Comune di Spoltore si teneva una Conferenza dei servizi dalla quale
emergeva, un radicale conflitto di competenze tra le Amministrazioni dei Comuni di Spoltore,
Pescara, della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo per l'intervento di messa in sicurezza
dell’alveo del canale Fosso Grande;
In data 13.12.2013 presso gli Uffici della Regione Abruzzo di Pescara si teneva una ulteriore
Conferenza dei servizi dalla quale emergeva , come da dichiarazione a mezzo stampa dell'assessore ai

LL.PP. Del Comune di Spoltore datata 09.03. 2014 , che la responsabilità dell’intervento di messa in
sicurezza dell’alveo del canale Fosso Grande era in capo alla Provincia di Pescara.
In data 13.01.2014 l’assessore all’Ambiente del Comune di Pescara, dichiarava a mezzo stampa che,
alla luce “di un esame approfondito e dopo un vertice tecnico è emerso che la competenza di tale
intervento non è del Comune ma, addirittura, della Provincia di Pescara”;
In data 5 marzo 2014 l’assessore provinciale all’Ambiente, rispondendo alle sollecitazioni arrivate
dalla Confesercenti, dichiarava a mezzo stampa che, “Per Fosso Grande risulta competente la
Provincia di Pescara quale Autorità Idraulica Amministrativa, cioè competente per il rilascio delle
autorizzazioni. Per quanto concerne le attività sui fiumi a tutela della pubblica incolumità e a difesa
degli abitati rientrano nelle competenze dei Comuni territorialmente competenti mentre le Province
sono competenti per le opere di superiori complessità “ e concludeva :“...dobbiamo rimarcare che la
competenza degli interventi su Fosso Grande ricade sul Comune e non sulla Provincia” .
In data 9 marzo 2014 l’assessore del Comune di Spoltore ribadiva a mezzo stampa che “La pulizia di
Fosso Grande spetta alla Provincia, checchè ne dica l'assessore (Provinciale)”
In data 15 maggio 2014 il sindaco di Spoltore e l'assessore del Comune di Spoltore comunicavano a
mezzo stampa di aver richiesto alla Protezione civile un risarcimento pari a 2 milioni e 450 mila euro
per lavori nel centro storico e sul ponte di Via Francia ma non per la messa in sicurezza del citato
Fosso Grande e la manutenzione della porzione tombata di Viale Abruzzo e via Nuoro interamente
ricadente nel Comune medesimo
Per parte sua la Regione Abruzzo
In data 27 dicembre 2013 comunicava a mezzo stampa tramite l'assessore ai LL.PP. Angelo Di Paolo
che, in ragione dei fondi straordinari messi a disposizione dal governo centrale per il dissesto
idrogeologico, si sarebbe proceduto a bandire un avviso di evidenza pubblica indirizzato ai comuni
classificati ad “alta pericolosità” (R4);
In data 13 febbraio 2014 comunicava a mezzo stampa tramite l'assessore alla Protezione Civile
Gianfranco Giuliante che, per i danni relativi alle alluvioni di metà novembre e inizio dicembre 2013,
il Consiglio dei ministri del 24 gennaio aveva deliberato l'impegno di 4 milioni di euro per
l'attuazione dei primi interventi , somma integrata il 6 gennaio con ulteriori 11 milioni di euro;
I cittadini aderenti al Comitato per la messa in sicurezza del Fosso Grande, per parte loro
a) In data 29.01.2013, auditi dalla Commissione di Vigilanza della Provincia, con dichiarazione a
verbale sollecitavano i rappresentanti degli Enti comunali e provinciali intervenuti a procedere
senza ulteriore indugio alla ispezione e manutenzione del tratto intubato del canale Fosso Grande
sottostante alle Vie Abruzzo e Nuoro in località Villa Raspa di Spoltore ed a promuovere altresì una
commissione d'inchiesta che individuasse le cause dell’inondazione del 02.12.2013 per mettere in
sicurezza l’intero alveo del canale Fosso Grande ormai intensamente popolato.
b) In data 12.02.2014 presso il Comune di Spoltore e in data 13.02.2014 presso il Comune di Pescara,
depositavano formale diffida ad agire nel termine di giorni 15 per la manutenzione e la pulizia del
canale Fosso Grande, in particolare nel tratto intubato sottostante alle Vie Abruzzo e Nuoro in località
Villa Raspa di Spoltore
I termini scadevano senza alcun effetto

c) In data 17 maggio 2014 organizzavano presso il Palazzo della Provincia di Pescara il Convegno
sulla “Prevenzione e previsione dei dissesti idrogeologici. La messa in sicurezza dei canali e fossi
cittadini dopo l'alluvione del 2 dicembre “ cui intervenivano, tra gli altri, il Comune di Spoltore, la
Provincia di Pescara, l'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente.
Tutto ciò premesso

IMPEGNA IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE E LA GIUNTA
REGIONALE
A promuovere un tavolo di coordinamento degli interventi con il Presidente della Provincia di
Pescara e i Sindaci dei Comuni interessati;
Ad accertare, anche per il tramite del proprio Commissario delegato all’emergenza per le alluvioni
Ing. Pierluigi Caputi, in capo a chi ricada la responsabilità della messa in sicurezza del Fosso Grande
affinchè provveda, con la somma urgenza che il caso richiede, alle opere di straordinaria
manutenzione del letto del canale e, segnatamente, di disostruzione del tratto sotterraneo di Viale
Abruzzo-Via Nuoro di Villa Raspa di Spoltore (PE).

L’Aquila, 3.11.2014

Il Consigliere Regionale Proponente
Domenico Pettinari