You are on page 1of 9

Calcio

Sanit

Anche in appello
rigettato il ricorso
dellAcireale

Per Vinciullo e Zito


mancano 150 posti
letto in provincia
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sette

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 19 novembre 2014 Anno XXVII N. 267 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Il caso. Lembargo disposto dal leader russo dopo le sanzioni di Obama

Putin blocca anche


le nostre aziende

Il settore agricolo e vinicolo siracusano in sofferenza


di Salvatorte Maiorca

COMMENTI

Gli attentati
e la mafia
siracusana
di Concetto Alota

Le luci della ribalta anco-

ra una volta su Nunzio Salafia, detto il patriarca;


uno degli elementi di spicco e di tutto rispetto nella
breve storia della mafia
siracusana. Sospettato da
sempre di essere il numero
uno della criminalit organizzata nella zona nord
della provincia di Siracusa
prima della scalata criminale di Nello Nardo,
intervenuto nella carriera
criminale dopo larresto di
Nunzio Salafia, di quella
che una volta era la mafia
A pagina sei

SIRACUSA

CRONACA

Spari
contro
unauto

Autostrada
Noto-Rosolini
pericolosa

carsi facendosi giustizia da


solo. Ha, quindi, impugnato
una pistola.

della Repubblica di Messina, si formalizza con le verifiche effettuate dalla Dia.

A pagina due

A pagina quattro

Avrebbe pensato di vendi- Linchiesta della Procura

Per lapprovazione del bilancio

Maratona
in Consiglio
comunale

SOVRINTENDENTE

Inda: ecco
i quaranta
candidati

bama ordina. Merkel


& c. (il principino Renzi compreso) eseguono
giocando con le sanzioni
contro Putin per la crisi
ucraina. Putin risponde
con lembargo sull'import-export Europa-Russia. E le nostre aziende
esportatrici soffrono. Ma
rischiano di soffrire anche
le famiglie per carenza di
gas disponibile.

ai docenti universitari,
agli attori; dai registi ai
commediografi; dai manager di eventi artistici ai
politici. Questo in breve
sintesi il profilo dei candidati a Sovrintendente.

E partita ieri mattina la maratona consiliare per lap-

A pagina dodici

A pagina cinque

A pagina tre

provazione del Bilancio. La seduta, cominciata poco


dopo le 10, stata sospesa e aggiornata alle 15. Prima
parte della seduta dedicata ad aspetti procedurali.

Vertenza Marconi Italia


Tutto ancora in alto mare
Si chiusa con un
verbale negativo la
procedura in sede
sindacale aperta dalla
Marconi Italia per il
licenziamento di 24
lavoratori.
A pagina due

Cronaca di Siracusa 2
CRONACA

Esplode colpi
di pistola
sullauto
di familiare

Sicilia 19 novembre 2014, mercoled

Avrebbe pensato di vendicarsi fa-

cendosi giustizia da solo. Ha, quindi,


impugnato una pistola ed ha esploso
diversi colpi contro la vettura di un suo
familiare con il quale aveva poco prima litigato. Protagonista della vicenda Alex Baio, siracusano di 19 anni,
il quale finito in manette a seguito
dellintervento da parte degli agenti

19 novembre 2014, mercoled

della squadra mobile. Secondo quanto


ricostruito dagli stessi investigatori,
il giovane avrebbe avuto un dissidio
con familiare. In preda alla rabbia,
riuscito a reperire una pistola, con la
quale ha danneggiato la carrozzeria
dellautomobile della persona con
la quale aveva poco prima avuto un
alterco. Scattato lallarme, sul posto

giunta una pattuglia di poliziotti, che


ha avviato le indagini per fare luce
sullattentato. La versione resa dai
congiunti di Baio ha permesso agli
investigatori di chiudere il caso in
tempi celeri. Il ragazzo stato posto
agli arresti domiciliari. Deve rispondere di danneggiamento aggravato
e violazione della legge sulle armi.

Si

chiusa con un
verbale negativo la
procedura in sede
sindacale aperta dalla
Marconi Italia per il
licenziamento di 24
lavoratori e della Eureka Palace Hotel per
41 lavoratori. La Marconi Italia che gestisce
i servizi di pulizia e
manutenzione all'interno del 'ippodromo
del Mediterraneo, ha

avviato la procedura
di licenziamento finalizzandola ad una
cessione dell'appalto dei servizi ad altra
ditta appaltatrice; Eureka Palace Hotel, ha
invece determinato di
trasformare la struttura alberghiera da
annuale a stagionale
con apertura da marzo a ottobre oltre le
aperture programmate

per il mese di dicembre. La filcams Cgil di


Siracusa, che rappresenta la maggioranza
assoluta dei lavoratori
delle due aziende, sostiene che le soluzioni
prospettate dalle due
aziende non abbiano
dato le garanzie occupazionali che il sindacato ha preteso per
dare il proprio avallo
alla procedura di li-

cenziamento collettivo. Le due aziende


hanno al proprio attivo
due anni di contratti di
solidariet, quale alternativa ai licenziamenti proposti a suo
tempo. Le lungaggini
burocratiche da parte
del Ministero del Lavoro e dell'INPS non
hanno dato le risposte
attese da parte dei lavoratori che ad oggi

Trigona lascia la popolazione del sud


est senza lospedale, mortificando non
solo tutte le professionalit acquisite
negli anni. ma soprattutto provocando
enormi disagi ai cittadini della capitale europea del barocco, di Pachino,
Rosolini e Portopalo. Ci mobiliteremo
per dire no allennesimo scippo che la
provincia di Siracusa subisce da due
anni a questa parte. Gennuso se la
prende anche con il sindaco di Noto,
Corrado Bonfanti, espressione di una
giunta monocolore che fa riferimento
al Partito democratico. Adesso dice
Gennuso voglio vedere cosa racconter ai venticinquemila cittadini netini.
Soprattuto come giustificher unazio-

Per primo passa un emendamento tecnicocontabile


del presidente

Qui sopra, lalbergo Eureka Palace Hotel.

hanno ricevuto solo


una parte dei contributi loro dovuti per effetto della solidariet.
Se per Marconi Italia
insistono le possibilit di reimpiego del
personale dell'appalto,
nella parte che riguarda l'Eureka Palace
Hotel la possibilit di
un reimpiego certo e
di tipo stagionale solo
per una parte dei lavo-

Chiusura ospedale
di Noto: un vero
e proprio scandalo
B

perdere importanti finanziamenti. Il secondo emendamento riguarda


la sistemazione e il recupero dellattuale cimitero di Siracusa. In tale
capitolo, il consigliere Firenze ha proposto di inserire la somma di 500
mila euro. Ultimo emendamento che sar affrontato tra quelli conclusivi, relativo ad un progetto di riqualificazione del Foro Italico, la
Marina, per un importo di 500 mila euro.
Si tratta ancora di proposte, di emendamenti, che il consiglio comunale
dovr affrontare e mettere ai voti prima di darne piena esecutivit come
richiesto dallo stesso consigliere.
R.L.

Bilancio comunale
avviata la maratona

lo sostiene il parlamentare gennuso

isognava aspettare il governo


Crocetta per decretare il de profundis dellospedale Trigona di Noto.
Lombardo lo aveva salvato, il Centro
sinistra, invece, ha deciso di decretarne la fine. Parla di scandalo della
Sanit il deputato allArs dellMpaPds, Pippo Gennuso, dopo la comunicazione alla Commissione dellArs
della chiusura di otto ospedali nellIsola da parte dellassessora Lucia
Borsellino.
Ci batteremo con tutte le nostre forze per evitare questo scippo da parte di un governo che sta affossando
la Sanit e lintera economia della
Sicilia. La chiusura dei reparti del

ra i tanti emendamenti se ne discuteranno nelle prossime ore tre presentati dal


consigliere comunale Gaetano Firenze. Il primo, con parere favorevole dellUfficio Ragioneria, riguarda lincremento del fondo di rotazione per progetti ed
opere pubbliche. Lamministrazione comunale in questo capitolo aveva inserito
appena 100 mila euro, mentre il consigliere Firenze ha proposto di elevarlo a
500 mila euro. Con quella somma esigua - afferma Firenze - rischeremmo di

Cronaca di Siracusa

politiCA. al vaglio dellaula una miriade di emendamenti

il 25 novembre assemblea lavoratori

Marconi Italia
e Palace Hotel
Due vertenze
senza soluzione

Firenze chiede lincremento


del fondo di rotazione per opere

Sicilia 3

ne cos maldestra portata avanti dai suoi


amici del Pd che hanno negato il diritto
alla salute alla gente di Noto.
Intanto, i parlamentari regionali siracusani, Enzo Vinciullo e Stefano Zito,
entrambi componenti della commissione regioonale alla Sanit, questa mattina torneranno allattacco per chiedere
un riconteggio dei posti letto, che in
provincia di Siracusa sarebbero decissamente mancanti. Per questo motivo (vedi pagina sette) presenteranno
un emendamento per tutelare la sanit
pubblica in provincia di Siracusa, chiedendo di aumentare di ulteriori 146
posti letto la disponibilit per il nostro
territorio.

ratori licenziati stato


l'oggetto ostativo per
la chiusura della procedura.
La Filcams CGIL ha
indetto per marted
della prossima settimana unassemblea
dei lavoratori delle
due aziende per concordare le azioni da
intraprendere in attesa della prosecuzione
dell'esame congiunto
presso l'ufficio del lavoro di Siracusa per
la fase pubblica della
procedura di licenziamento collettivo.
Le autocelebrazioni
dell'amministrazione
comunale di Siracusa
sui primati della citt
di Siracusa nell'ambito delle presenze turistiche, si scontrano
con una brusca realt afferma Stefano
Gugliotta segretario
generale Filcams Cgil
- che vede la maggioranza degli alberghi
di Siracusa chiudere
o trasformarsi in alberghi stagionali con
il licenziamento e la
precarizzazione
dei
rapporti di lavoro fino
a ieri a tempo indeterminato. Il primo
intervento presso gli
ufficio dellInps di
Siracusa stato nel
giugno scorso per avviare tutta la pratica.

partita ieri mattina la


maratona consiliare per
lapprovazione del Bilancio. La seduta, cominciata
poco dopo le 10, stata sospesa e aggiornata alle 15.
Prima parte della seduta dedicata ad aspetti procedurali che hanno fatto registrare
un ampio ed articolato dibattito dai banchi dellopposizione, con gli interventi dei consiglieri Firenze,
Sorbello, Castagnino e Vinci cui ha risposto in aula il
Segretario generale. Prima
parte conclusa con labbandono dellaula da parte del consigliere Sorbello
per il quale La mancanza
del deposito del parere dei
revisori dei conti 24 ore
prima della seduta rende il
Bilancio non trattabile.
Si poi entrati nel merito
dello strumento finanzia-

In foto, la seduta del Consiglio comunale di Siracusa.

rio con lapprovazione del


secondo
emendamento,
presentato dal presidente
Sullo, Un emendamento
tecnico-contabile- come ha
ribadito il sindaco Garozzo- successivo al bilancio
approvato in Giunta e necessario per eventi contabili intervenuti successivamente, primi fra tutti alcuni
finanziamenti. Dopo gli
interventi dei consiglieri
Rodante, Firenze, Castagnino e Princiotta, toccato
al consigliere Palestro chie-

dere di non trattare tutti gli


emendamenti superati con
lapprovazione dellemendamento Sullo. Richiesta
passata con 25 voti a favore
ed uno contrario. Con 23
voti a favore, 1 astenuto e
8 contrari approvata anche
la richiesta del consigliere
Pappalardo di non trattare
gli emendamenti indicati
come tecnicamente inammissibili. La votazione
proseguita quindi sugli altri emendamenti, uno dei
quali a firma del consigliere

Castagnino riguardante la
destinazione di 5 mila euro
delle spese per il Festival
street arts a spese generali
per il funzionamento delle
scuole medie, stato approvato.
Solo due gli emendamenti
approvati nei lavori pomeridiani del consiglio comunale impegnato nell'esame
del bilancio di previsione
2014 e pluriennale (201416).
Il primo, illustrato dai banchi dell'opposizione da

il consigliere dopposizione critico nei confronti dellaula

Fabio Rodante: Maggioranza arrogante


Maggioranza arrogante, boccia

tutti gli emendamenti dellopposizione senza alcuna valutazione


sul merito delle iniziative. Approva solo le raccomandazioni, senza
impegno di spesa. Questo il succo
dellintervento da parte del consigliere comunale Fabio Rodante,
il quale ha presentato una serie di
emendamenti, alcuni dei quali trasformati in raccomandazione nei
confronti della giunta comunale.

Nessun intervento, se non dei tecnici, del Ragioniere generale e del


Sindaco - afferma il consigliere di
Articolo 4 -. I consiglieri di maggioranza sembravano semplici spettatori di un dibattito che avrebbe
dovuto coinvolgerli molto di pi,
trattandosi delle esigenze del comune che dovrebbero amministrare.
Passano, come dicevamo, le raccomandazioni proposte da Rodante
sulla manutenzione degli alloggi

popolari, sulla manutenzione di


viale Epipoli, sulla realizzazione di
pensiline nelle fermate dei bus elettrici.
L'impegno pi importante assunto
dal Sindaco in prima persona - conclude il consigliere Rodante - riguarda il finanziamento di 200 mila
euro per l'abbattimento delle barriere architettoniche presso gli uffici
delle politiche sociali e altre sedi
istituzionali.

Salvatore Castagnino, assegna 5 mila euro alla realizzazione di una pensilina


nell'istituto
comprensivo
Archimede, somma prelevata dal capitolo destinato
alla conciliazione delle controversie tra dipendenti comunali e Amministrazione.
Con un altro emendamento
illustrato da Cetty Vinci e
con voto unanime, sono stati destinati altri 5 mila euro
alle associazioni che si occupano di lotta al cancro e
alle leucemie, somme che si
aggiungono a quelli gi previsti dell'Amministrazione e
che sono state prelevate dal
capitolo destinato alle elezioni amministrative
Alcuni
emendamenti
dell'opposizione, considerati degni di attenzione ma per
i quali non c' la disponibilit finanziaria, sono stati trasformati in raccomandazione per l'Amministrazione. Si
tratta di interventi futuri per
manutenzione di case popolari, realizzazione di pensiline alle fermate dei bus navetta, manutenzione stradale
in viale Epipoli, abbattimento di barriere architettoniche negli uffici comunali, a
cominciare dalla sede di via
Italia 105, tutti a illustrati da
Fabio Rodante. Diventa una
raccomandazione anche un
emendamento con il quale
Vinci intendeva destinare
70 mila euro alle famiglie
di minori malati di cancro;
l'indirizzo di stilare un regolamento che definisca le
procedure per l'assegnazione delle somme.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 19 novembre 2014, mercoled

19 novembre 2014, mercoled

Autostrada Noto-Rosolini
Tratto ancora pericoloso
Malgrado una sentenza di proscioglimento, il problema
degli avvallamenti sullasfalto persiste ancora

inchiesta della Procura


della Repubblica di Messina, si formalizza con le
verifiche effettuate dalla
Dia, sulla gestione della
societ Tecnogest, dichiarata fallita su richiesta dei
magistrati
competenti,
e si riferisce all'appalto
per il servizio di sorveglianza attrezzata delle
autostrade Messina-Catania, Siracusa-Rosolini e
Messina-Palermo; appalto dei lavori che secondo
i pubblici ministero della
Procura di Messina sarebbe stato turbato. Ma a
cascata, gli investigatori
hanno appurato che il dirigente del Cas Letterio
Frisone e gli imprenditori
Giacomo Giordano, Andrea Valentini, Francesco
Duca, Giuseppe Iacolino,
Rossella Venuto e Antonio
Chill, sempre di comune
accordo, avrebbero attuato
una turbativa d'asta concordando le offerte da
presentare e le percentuali
di ribasso. Dopo l'aggiudicazione della gara Iacolino si sarebbe avvalso,
quale amministratore unico dellEurotel, della manodopera - scrive la Dia
- e dei mezzi degli altri
imprenditori che lo aveva-

In foto, lautostrada Siracusa-Gela.

no favorito: il tutto con il


consenso del dirigente del
Cas Frisone; questultimo
avrebbe esercitato adeguate pressioni, insieme
all'imprenditore Francesco Duca, nei confronti
dell'imprenditore Iacolino, amministratore della
Eurotel Srl, aggiudicatario
della gara d'appalto che
era stata turbata. Iacolino, confidando in futuri
atteggiamenti di favore
da parte del Frisone - scri-

vono gli investigatori - ha


impiegato personale riconducibile allimpresa
Del Duca, mentre l'imprenditore Giacomo Giordano accusato distigazione alla corruzione nei
confronti di Marco Sbrenni, dirigente dellAeroporti di Roma Spa, perch,
nella veste di preposto
alla gestione dellappalto per lespletamento del
servizio di pulizia svolto
dalla Meridional Service

S.r.l. presso laeroporto


L. Da Vinci di Roma
Fiumicino, aveva offerto
allo Sbrenni buoni benzina ENI per un importo
di 500,00 euro, al fine di
ottenere riduzioni sulle
penali contrattualmente
previste in caso inadempienze, offerta che era rifiutata dallo Sbrenni.
Una storia di corruzione allitaliana come tante
altre, e da cui si ricavano
gli spunti di un vezzo mai
del tutto debellato come si
pensava, fin dai tempi di
Mani Pulite.
La vicenda autostrade ci
riporta indietro nel tempo,
quando ilprocuratore capo
Roberto Campisi apr un
fascicolo per i lavori del
tratto autostradale Siracusa-Gela, e precisamente
quello tra Noto e Rosolini,
da pochi giorni inaugurato. In quellindagine in
molti avevano segnalato
in un esposto, o attraverso
una informativa delle forze dellordine, gi allora e
come ora facciamo noi da
queste colonne, una grave
anomalia nellesecuzione
dei lavori sulla sistemazione del manto stradale
(asfalto e base sottostante), dove si segnalava,

limpegno di continuare nellazione di risanamento dellEnte

Appalti truccati ed arresti:


dichiarazioni del presidente Faraci
I

l presidente del Consorzio autostrade siciliane, dott. Rosario Faraci prende atto dei provvedimenti scaturiti dalle conclusioni delle indagini
della DIA e rimane in attesa che lAutorit Giudiziaria nel cui operato ripone lassoluta fiducia - stabilisca la verit riservandosi ogni azione
utile a difesa della immagine dellEnte e della
sua condotta.
Conferma quindi limpegno di continuare nellazione di risanamento dellEnte necessaria per garantire, nella massima legalit e
trasparenza, leliminazione di qualsiasi comportamento deviato insieme con lammodernamento della intera rete autostradale nonch
la realizzazione di tutti i lavori programmati nei
tempi previsti.

Cronaca di Siracusa

Oltre a Balestra figurano Garozzo


La scelta
Granata,
Giliberti,
di totale
Sebastiano
trasparenza
Lo Monaco, Sono 40 i candiin corsa per
Lazzareschi, dati
ricoprire lincarico di nuovo
Sammartano e altri fra sovrintendente
della Fondazione
Le istanze di
attori, registi, Inda.
partecipazione alla
selezione, come
docenti
previsto dal bando,

CRONACA. MENTRE LA PROCURA DI MESSINA INDAGA sugli appalti

cosa che ora facciamo noi,


una continua dorsale al
semplice percorrere larteria autostradale specie
su quel tratto Noto Rosolini e viceversa; in poche
parole il manto stradale
avvallato, e chi percorre
quella strada al semplice
transitare in auto, si accorge del pericolo se non
riduce e di molto la velocit. Di quellinchiesta,
ereditata poi dal procuratore Ugo Rossi, seguirono il sequestro di beni ai
titolari dellimpresa appaltatrice. Il relativo processo, per, si concluso
nella fase preliminare con
il proscioglimento inatteso per tutti gli imputati
alla sbarra. Nel frattempo,
lAnas ha cercato quanto
pi possibile di limitare le
falle che, hanoi, sono tuttora presenti lungo il tratto considerato in maniera
sinistra. Ma ora da Messina arriva lintervento
deciso della magistratura,
ma non per quella notizia
di reato; e per la cronaca
odierna, quel tratto di autostrada ancora difettoso
e per sapere se ci vero,
basta recarsi sul luogo e al
semplice transito ci si accorge che non possibile
andare alla velocit dei
130 km orari consentiti,
ma deve necessariamente
ridurre drasticamente la
velocit, dove limpressione percepita, oltre alla
pericolosa condizione di
guida, come andare a
dorso di un cammello. Ma
nellinchiesta della Procura di Messina tutto ci non
stato messo da conto, o
perlomeno non risulta di
primo acchito dagli atti,
poich si parla daltro; e
al fine di appurare le responsabilit si tratta ora di
capire semplicemente se
competenza dei magistrati
inquirenti di Messina oppure ancora competenza
di quelli di Siracusa? Lasfalto difettoso e ondulante sul quel tratto di autostrada comunque ancora
l, mal realizzato e tanto
pericoloso, cos come per
gli anni trascorsi dalla prima inchiesta, e, comunque, a scanso di equivoci
e per conferma della notizia, abbiamo verificato
ancora una volta lo stato
in cui si trova, con la prova dichiarata che rimasto tutto come prima: una
strada ondulata, difettosa
e pericolosa.
Concetto Alota

Sicilia 5

In foto, la sede
dellInda di Siracusa.

Sovrintendente dellInda
Ecco i quaranta in lizza
D

ai docenti universitari, agli attori; dai


registi ai commediografi; dai manager
di eventi artistici ai
politici. Questo in
breve sintesi il profilo dei candidati alla
carica di Sovrintendente dellistituto nazionale del dramma
antico di Siracusa.
Un elenco dettagliato di personaggi e
di personalit di primissimo piano che
hanno avanzato la
propria candidatura
a prendere il posto
importante di sovrintendente , che di fatto d la propria impronta agli spettacoli
classici dellInda.
Conosciamoli uno
per uno in questa
carrellata: Mariano
Anagni (cofondatore di una compagnia
privata di teatro),
Daniela Ardini (regista e fondatrice di
Lunaria Teatro), Fulvio Ardone (manager
teatrale, gi collaboratore Inda), Mauro
Avogadro (regista e
attore, insegnante di
recitazioone presso
laccademia dellarte
dellInda), Fernando Balestra (ultimo sovrintendente
delInda,
Andrea
Battistini (docente
di Letteratura italiana presso lUniversit di Bologna),

Giacomo Giovanni
Bottino (attore, sceneggiatore e regista),
Paolo Cacchioli (ex
direttore del teatro
Stabile di Bologna),
Rita Cinquegrana (ex
sovintendente Bellini
di Catania), Natalia
Di Iorio (direttore
artistico), Giuseppe
Di Pasquale (regista
e commediografo),
Antonino Fanciullo,
la siracusana Loredana Faraci (insegnante
di storia dello spettacolo), il siracusano Manuel Giliberti
(regista e autore teatrale), Fabio Granata

(gi assessore regionale ai Beni culturali,


ex parlamentare nazionale), Marco Ugo
Paolo Grimaldi (manager e organizzatore di eventi teatrali),
Fabio Grossi (regista,
attore e sceneggiatore), Gioacchino Lanza Tomasi (musicologo italiano).
Ed ancora Luca Lazzareschi (attore anche
alle rappresentazioni
classiche e direttore
artistico del festivale della Versiliana),
Mauro Lo Monaco
(Consigliere dell'associazione Teatro dei

due Mari), Sebastiano Lo Monaco (attore floridiano e gi


interprete di molte
pati in passato al teatro greco), Massimo
Luconi (regista e autore teatrale e televisivo), Sergio Maifredi (regista e direttore
artistico), Alessandro
Martinez (segretario
generale del premio
Europa per il teatro),
Giuseppe Ministeri
(presidente dell'associazione culturale Daf), Domenico
Mirabella (gi presidente dellaziernda
autonoma al Turismo

In foto, Luca Lazzareschi, Fernando Balestra e Fabio Granata.

In foto, Sebastiano Lo Monaco, Luca Ricci e Manuel Giliberti.

di Siracusa), Roberto Mussapi (Poeta e drammaturgo),


Andres
Neumann
(promotore di eventi
culturali), Fabio Poggiali (artista, regista,
docente e direttore
artistico), Francesco
Randazzo (autore ed
attore italiano, fondatore e direttore
artistico dell'associazione degli Ostinati),
Luca Ricci (scrittore), Daniele Salvo
(attore), Giancarlo
Sammartano (gi direttore della scuola di
teatro Inda e docente
di Istituzioni di Regia
l'Universit di Roma
Tre), Pietro Sciotto
(scrittore), Francesco Siciliano (attore),
Michele Torassa (direttore artistico Amit
Roma), Roberta Torre, Orazio Torrisi (attore), Nella Vannetti
(attrice), Giancarlo
Volpi (direttore teatrale).
La prossima settimana il consiglio damministrazione dellIstituto nazionale del
dramma antico provveder a verificare i
singoli curricula per
effettuare la selezione dei tre candidati.
Dalla triade uscir
fuori il nome del nuovo
Sovrintendente
della Fondazione.
R.L.

dovevano essere
presentate entro le
18 dello scorso 15
novembre e nella
sede della Fondazione, a Palazzo
Greco, nel centro
storico di Ortigia,
sono arrivate
domande da tutta
Italia.
Per la prima volta
nella storia dellIstituto nazionale
del dramma antico
la selezione del
nuovo sovrintendente avviene
attraverso un
bando pubblico.
Una scelta voluta
fortemente dal
consiglio damministrazione, presieduto da Giancarlo
Garozzo, nellottica della pi totale
trasparenza.
Quella della
trasparenza ha
dichiarato Garozzo una strada
precisa che abbiamo scelto insieme
a tutto il consiglio
damministrazione
e che seguiremo
anche con la pubblicazione dei bilanci della Fondazione. I candidati
sono tanti e adesso
avvieremo il lavoro desame delle
istanze basando
le nostre scelte
esclusivamente
sul merito e sulle
competenze professionali. Il ruolo
di sovrintendente
molto delicato e
di grande prestigio
e porremo grande
attenzione nellindividuazione della
terna di nomi da
proporre al ministero dei Beni
culturali

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 19 novembre 2014, mercoled

Falcone e
Borsellino
indagarono
alcuni soggetti della mafia
siracusana a
proposito di
alcuni episodi di sangue
come la strage della circonvallazione
e il delitto
Dalla Chiesa

di Concetto Alota

Le luci della ribalta

ancora una volta su


Nunzio Salafia, detto
il patriarca; uno degli elementi di spicco
e di tutto rispetto nella breve storia della
mafia siracusana. Sospettato da sempre di
essere il numero uno
della criminalit organizzata nella zona
nord della provincia
di Siracusa prima
della scalata criminale di Nello Nardo,
intervenuto nella carriera criminale dopo
larresto di Nunzio
Salafia, di quella che
una volta era la mafia siracusana e di cui
il libro dellex dirigente della Mobile
Siracusana, Angelo
Migliore, ripercorre
la storia e segna una
buona e significativa
parte. E cos che la
cronaca ci riporta necessariamente indietro nel tempo, quando
la Procura Distrettuale Antimafia di
Catania infligge un
duro colpo al clan
Aparo-Trigila a Cassibile, ordinando al
nucleo investigativo
del comando provinciale Carabinieri di
Siracusa di eseguire
un ordinanze di custodia cautelare nei
confronti di 18 presunti
appartenenti
alla cosca mafiosa
siracusana. A finire
in carcere 12 persone, mentre ad altre
sei furono notificati
gli arresti domiciliari. Tra i destinatari
del provvedimento
Antonino Linguanti, ritenuto reggente
del clan dal 2002,
gi detenuto e accusato
dell'omicidio
del suo predecessore
Salvatore Bologna,
avvenuto
proprio
quellanno. Al centro delle indagini,
gli illeciti compiuti
dal sodalizio mafioso
retto dal Linguanti,
tra cui sei estorsioni
e il controllo del gioco d'azzardo, insieme
al traffico di sostanze
stupefacenti
organizzato sul territorio
di Cassibile. Oltre
a Linguanti, finirono in carcere anche
Giuseppe Floridia,
Antonino Fabio det-

In foto, il corpo senza


vita di Agostino Urso
u prufissuri.

Gli attentati di mafia


e la mano dei siracusani
to Tony, Leonardo
Vicario,
Salvatore
Battaglia,
Nunzio
Salafia,
Salvatore
Galiffi, Massimo Galiffi, Mirko Giacona,
Ignazio Buffa, Francesco
Campanella
ed Emanuele Cappello. Arresti domiciliari per Giuseppe
D'Alterio, Vincenzo
Agricola,
Giuseppe Olanda, Armando Selvaggio, Paolo
Sciuto e Vincenzo
Morale. A far scattare le manette furono
le indagini scaturite dall'omicidio di
Salvatore Giacona,
consumato a Cassibile nell'aprile 2009,
coadiuvate dalle dichiarazioni fornite
dal collaboratore di
giustizia Sebastiano Troia, uno degli
autori materiali del
delitto. Informazioni
che, trovato riscontro in quelle di altri
collaboratori, hanno
permesso agli inquirenti di fare luce
sull'organigramma
del clan Trigila e di
individuare Antonio
Linguanti quale responsabile locale.
I riscontri storici ci
portano ai rapporti
di Nunzio Salafia e
del fratello Valentino
con la cupola della
mafia a Palermo; lo
zio Nunzio Salafia,
noto come il patriarca, ritenuto tra i capi
storici della mafia

siracusana che, oltre


ad essere implicato
durante la sua carriera in una serie di
reati pesanti, avrebbe favorito l'ascesa
di Linguanti quale. Infatti, un uomo
dei clan palermitani
allepoca dei fatti,
narra la cronaca del
giugno 1992: Narduzzu Messina a raccontare ai magistrati
palermitani quel che
sa della strage di Capaci. Gi sapevo,
signor giudice, che i
rapporti della famiglia di Caltanissetta
con i siracusani erano
stretti, ma non pensavo quanto stretti.
Cera uno della nostra famiglia, uno
che faceva il macellaio tale Vincenzo Burcheri, che avevamo
posato, scartato,
nessuno lo prendeva
pi in considerazione. Poi dimprovviso vedo che uno dei
consiglieri di Piddu
Madonia comincia
a frequentare la macelleria di Burcheri. Che cosa stava
succedendo? Vengo
a sapere che Piddu
Madonia aveva deciso di tenere di nuovo
da conto il macellaio perch aveva in
mano i siracusani
che noi utilizzavamo
per compiere dei delitti nella nostra zona.
Poi, vengo arrestato.
Nel carcere di Calta-

nissetta Giuseppe Di
Benedetto - lo chiamavamo il piattaro,
era un siracusano, mi
conferm questi buoni rapporti. Mi disse
che il capomandamento di Riesi, Pino
Cammarata, uomo
fidatissimo di Piddu,
e Cataldo Terminio,
che era un soldato
della mia famiglia
e anche consigliere
provinciale di Caltanissetta, avevano
chiesto ai siracusani
due telecomandi. S,
due telecomandi per
esplosivo. Questi telecomandi - mi disse
il piattaro - erano stati procurati da Agostino Urso. S, quello
che hanno ucciso due
giorni fa. Cammarata
e Terminio avevano
contattato Urso attraverso
Valentino
Salafia, fratello di
Nunzio Salafia, Agostino Urso, Valentino e Nunzio Salafia.
Non sono nomi che
non dicono nulla a
Borsellino. Agostino
Urso, 44 anni, era il
capo della malavita
siracusana, lo avevano ucciso il 28 giugno 1992, sorpreso
dal gruppo di fuoco
del clan Nardo mentre faceva ingresso
insieme con il figlio
al lido Sayonara di
Fontane
Bianche
dove stava trascorrendo un periodo
della sua latitanza. I

Sicilia 7

19 novembre 2014, mercoled

Salafia erano addirittura vecchie conoscenze per Borsellino. Nunzio Salafia,


53 anni, fu accusato
della strage della
circonvallazione
nellomicidio del catanese Alfio Ferlito,
dove morirono anche
i quattro carabinieri
che lo scortavano, tra
i quali il siracusano
Salvatore Raiti. Era
stato di nuovo arrestato, Nunzio Salafia,
nel 1982 per lassassinio del prefetto
Dalla Chiesa con il
fratello Valentino, 31
anni, bloccato con un
fucile calibro 22 con
la matricola abrasa
(implicato e fatto arrestare dal giudice
Falcone anche un
giovane floridiano,
possessore temporaneo di una moto utilizzata per lomicidio
di Dalla Chiesa, ndr).
La famiglia Madonia
Borsellino chiede a
Leonardo Messina
di continuare. Ma
quello che successo? In carcere, dopo
la strage di Capaci
che mi ha dato la certezza che quei due telecomandi erano serviti per far saltare in
aria il dottor Falcone
- prosegue Narduzzu
Messina - La sera di
quel 23 maggio, appena in carcere sapemmo della morte di
Falcone, ci fu come
un boato. Ci furono

grida di gioia. Esultavano tutti. Furono


proprio gli uomini
donore di Cosa Nostra a intervenire per
calmare i pi agitati,
per calmare quella
gioia. Volevamo evitare provvedimenti
disciplinari, tutto qui.
Ce ne volevamo stare tranquilli. Quando
torn la calma, nella
mia cella - erano sei
gli uomini donore - brindammo. Poi
uscimmo nel corridoio che si attraversa
per andare allaria.
Mi venne incontro il
siracusano Giuseppe Di Benedetto, 'u
piattaru. Mi abbracci per congratularsi,
mi baci. Pensava
che lattentato a Falcone fosse stato commesso
utilizzando
quei telecomandi e
con il concorso della
mia famiglia. Quel
Giuseppe Di Benedetto la sapeva lunga,
aveva notizie di prima mano perch era
in cella con un altro
suo amico, Agostino Urso, il cugino di
quell Agostino Urso
ucciso al Sayonara. E daltronde non
mi meravigliai che
i siracusani avessero dei telecomandi,
dispongono di un
gran quantitativo d
armi, hanno anche
tre bazooka. E questa dichiarazione di
Messina a rendere
fiducioso il gruppo di magistrati di
Caltanissetta. E da
questo verbale dinterrogatorio, che porta in calce la firma di
Paolo Borsellino, che
si dipana il filo che
pu portare agli esecutori e ai mandanti
di Giovanni Falcone.
E forse anche di Paolo Borsellino. I telecomandi di Siracusa
erano due. E due
sono state le stragi.
Nellaprile del 2005
Nunzio Salafia si salva la vita lintervento
della squadra mobile,
allora diretta da Gennaro Semeraro, che
intercett una telefonata in tal senso, da
un agguato mortale
su commissione. Ringrazier, a suo modo,
gli uomini che lo salvarono da una sicura
morte.

Cronaca di Siracusa

effettuato allospedale umberto primo

Intervento innovativo
di angioplastica
su pazienti nefropatici
Lequipe

dell'Emodinamica dellospedale Umberto I di Siracusa diretta da Marco Contarini


ha eseguito per la prima
volta un'angioplastica su
vasi arteriosi periferici
utilizzando un particolare tipo di iniettore, l'Angiodroid, che consente di
eseguire l'angiografia non
utilizzando il tradizionale
mezzo di contrasto, nefrotossico, ma la pi innocua
anidride carbonica (CO2).
Il compito di chi dirige
una struttura come l'Emodinamica di Siracusa,
ormai solida realt non
solo provinciale ma regionale - dichiara il direttore generale dellAsp di
Siracusa Salvatore Brugaletta - cogliere con
il sostegno dell'Azienda
tutte le migliorie che la
bioingegneria ci mette
oggi a disposizione, per

fornire alla popolazione


un servizio di livello sempre crescente. L'utilizzo
della CO2 spiega Marco
Contarini consente oggi
di eseguire procedure di
angioplastica dei vasi arteriosi sottodiaframmatici
senza l'utilizzo di mezzi
di contrasto, non somministrabili a pazienti con
problemi di insufficienza

renale, purtroppo molti


dei pazienti con malattie
arteriose periferiche, per
i quali sino ad oggi l'angioplastica era stata considerata una tecnica ad
elevato rischio di insufficienza renale acuta. Le
patologie cardiovascolari
hanno un'incidenza rilevante nella popolazione.
A giustificare il loro au-

In foto, lospedale Umberto primo.

mento non pu essere citata solo una causa, bens


un insieme di concause
che facilitano la manifestazione della malattia.
La malattia ateromasica spesso si manifesta in
forme molto aggressive
che possono interessare contemporaneamente
diversi distretti arteriosi.
Infatti le placche possono

mancano 150 posti letto a siracusa


Intervenendo in Commissione Sanit, mente in vigore, di quasi 150 posti let-

gli on.li Vinciullo e Zito hanno ribadito


di non essere disponibili ad approvare la
proposta di Rete Ospedaliera Territoriale predisposta dal governo Crocetta per
la provincia di Siracusa. I due deputati,
non solo hanno contestato la chiusura
dellospedale di Noto, che appare una
inutile mortificazione della zona sud della provincia di Siracusa, ma in pi, con i
dati alla mano, hanno dimostrato che la
provincia di Siracusa verrebbe scippata,
qualora fosse applicata la legge attual-

to per acuti. Un dato allarmante che dimostra, ancora una volta, la volont del
Governo Crocetta e del centrosinistra di
asservire, in provincia di Siracusa, la sanit pubblica a quella privata e la sanit
della Regione Siciliana al volere ed ai
tagli imposti da quella nazionale.
Per questo motivo presenteranno un
emendamento per tutelare la sanit pubblica in provincia di Siracusa, chiedendo
di aumentare di ulteriori 146 posti letto
la disponibilit per il nostro territorio.

formarsi, oltre che nelle


coronarie e nelle carotidi
causando rispettivamente
infarti ed ictus cerebrali,
anche nelle arterie degli
arti inferiori causando la
cos detta "claudicatio intermittens", ovvero intenso dolore ai muscoli degli
arti inferiori durante l'attivit fisica. L'angioplastica
con utilizzo di palloni medicati, aterotomi e stent
una valida soluzione
alternativa alla chirurgia
tradizionale, pi invasiva
e spesso ad alto rischio
per i pazienti pi anziani
e con molte comorbilit.
Grazie agli ultimi ritrovati l'angioplastica periferica oggi praticabile anche nei pazienti con gravi
problemi di insufficienza
renale che non potrebbero altrimenti sottoporsi a
procedure eseguite con
mezzo di contrasto.

convalidati gli arresti dal gip migneco

Trovati con dosi di marijuana


Scarcerati due canicattinesi
Il Gip del tribunale di Siracusa, Andrea Migneco ha convalidato larresto di due presunti
spacciatori canicattinesi. Ha disposto nei confronti del bracciante agricolo Michele Ciarci di 21 anni, assistito dallavvocato Davide
Lombardo, la remissione in libert perch il
quantitativo di cannabis in suo possesso era
di lieve entit, mentre ha avviato allobbligo
di presentazione alla polizia giudiziaria lal-

tro indagato, il muratore disoccupato Paolo


Uccello di 28 anni, originario di Avola, difeso dallavvocato Natale Vaccarisi. I due
viaggiavano su una Toyota Yaris quando nella tarda serata del 10 novembre scorso sono
stati fermati da una pattuglia dei carabinieri
per un normale controllo su strada. I militari,
insospettiti da un movimento del passeggero
Uccello, hanno eseguito la perquisizione del-

la vettura trovando, sotto il sedile 19 grammi


di marijuana.

Il provvedimento adottato dalla commissione sportiva dappello della lnd

Rigettato
il ricorso
dellAcireale

La Commissione Sportiva di Appello Ter-

ritoriale ha respinto il ricorso dellAcireale


avverso omologazione fra Citt di Siracusa
e Acireale del 5 ottobre scorso. LAcireale
ha impugnato la decisione riproponendo, in

buona sintesi, le argomentazioni gi adottate


in sede di reclamo, sostenendo che sarebbe
irregolare la posizione del calciatore Giuseppe
Carbonaro, in quanto tesserato per la Societ
Citt di Siracusa senza essersi preventivamente
sospeso dallAlbo degli allenatori, nel quale
risulta iscritto quale allenatore di base, per cui
chiedeva che le venga assegnata gara vinta per
3 0. La Corte Sportiva di Appello Territoriale
rileva in punto di fatto che Carbonaro, iscritto
nellAlbo degli allenatori quale allenatore di
base, e che lo stesso tesserato, quale calciatore, per lA.S.D. Citt di Siracusa senza avere

ottenuto la preventiva sospensione dallAlbo


degli allenatori. Dal punto di vista normativo la
fattispecie regolata, in via principale, dallart.
38 delle N.OI.F. che regola il tesseramento dei
tecnici, il quale prevede che per tutto quanto
non previsto nella predetta norma trovano
applicazione le norme del Settore Tecnico.
Il successivo art. 40 delle N.O.I.F. (limitazioni
del tesseramento dei calciatori) prevede che
non pu tesserarsi quale calciatore chi iscritto
nellalbo degli allenatori professionisti (norma
questa espressamente richiamata dellart. 37
del Regolamento del Settore Tecnico).

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 19 NOVEMBRE 2014, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

19 novembre 2014, mercoled

PROSSIMA INSERZIONE:

23/11/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

Sicilia 9

Confesercenti Siracusa: Riduzione del giro daffari vicina al 17%


dal gennaio di questanno a oggi e comparto abbigliamento in serie difficolt

Citt: il settore moda falcidiato


dalla perdurante crisi economica

INSERZIONI GRATUITE
SPORT
PER inutilizzo vendo
borsone di marca: Federazione Italiana Fitness,
molto capiente, con
tasche laterali, colore
arancione, rosso, grigio, nero. Tenuto molto
bene, usato pochissime
volte. Ottime condizioni.
E 40 Tel. 340/6786249
SACCA per pugilato
completo di guantoni,
fasce per polsi Tel.
338/7581571
SCII marca Blizard,
usati una sola volta E
100 Tel. 324/9949913
VENDESI panca da
palestra completa di
pesi, usata pochissimo
E 230 Tel. 349/8115266
COLLEZIONISMO
CARTE da collezione,
rare di Yu-gi-ho da euro
2 a euro 15 luna Tel.
392/3442659
CEDO 5000 franco-

bolli mondiali europei,


italiani per Euro 50 Tel.
349/2932453
BAMBOLE antiche anni
50 + due beb della
Furga Tel. 347/8634425
MONETE Vaticano, serie dal 2002 al 2012.
No 2010 E 500 Tel.
0931/39460
B A NC O N O TA l i r e
500.000. Perfette condizioni. Prezzo affare
Tel. 338/1100626
CEDO collezione monete, italia, vaticano, san
Marino e stati esteri.
Sconto 60-70Tel. sui cataloghi Tel. 0931/39460
FUMETTI di vario genere in particolare i
primi numeri di Zagor, la
maggior parte dei quali
originali e il n. 1 di Gea
Tel. 339/4302436
FUMETTI originali al
miglior offerente. N. 52
Intrepido del 1942, n.
20 Luomo Mascherato

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n.389/2010 R.E.I.
Giorno 14/1/2015 ore 16.30, presso il proprio
studio sito a Siracusa nella Via San Sebastiano
n. 43, lAvv. Paola Giardina proceder allesame
delle offerte di acquisto senza incanto, e se del
caso all aggiudicazione, del seguente bene:
appartamento sito in Siracusa nella Via Piave
n. 138 posto al piano primo. In N.C.E.U. al
foglio 167, p.lla 5813 ( ex p.lla 64), sub. 7, cat.
A/4, vani 4,5. Con ogni accessione, pertinenza
e servit. Prezzo base dasta . 82.000,00.
Minima offerta in aumento . 5.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 21/1/2015
ore 16.30, presso il proprio studio, lAvv. Paola
Giardina proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. Le offerte o domande di
partecipazione dovranno essere depositate
(previo appuntamento telefonico) in busta chiusa,
presso lo studio della suddetta professionista
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello
fissato per la vendita, accompagnate da cauzione
del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Paola
Giardina. Avviso integrale e CTU disponibili sul
sito internet www.astegiudiziarie.it. ovvero presso
lo studio della predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina

del 1946 Tel. 0931/39460


MONETA da 1 euro di
San Marino per collezionismo Tel. 368/3458428
MONETE Italia, Repubblica e Regno.
Prezzi interessanti Tel.
0931/39460
OFFRO 100 banconote
mondiali, tutte nuove e
differenti per E 60 Tel.
349/2932453
OFFRO 700 cartoline
colori bianco e nero per
E 45 Tel. 349/2932453
OROLOGIO da collezione Ferrari, anni 70, unico
al mondo, solo ad amatori Tel. 368/3458428
SCHEDE telefoniche
(dalla lira alleuro) a tiratura limitata. Solo per
collez. Tel. 329/0112990
TELEFONINI da coll e z i o n e E t a c s Te l .
329/0112990
ANTIQUARIATO
PREZZO affare vendesi

orologio doro, Zenit del


1950 Tel. 348/3751866
CASSETTONI dell800
Tel. 347/8634425
QUADRO antico maestro Tomassi Tel .
348/3153272
SPECCHIO con cornice dorata, anni 50 Tel.
347/8634425
CROCIFISSO dargento
del 1400, unico esemplare, 4cm, prezzo affare
Tel. 348/3751866
CULLA antica in legno
a dondolo + letto in ferro antico, siciliano Tel.
339/1222074
GRAMMOFONO senza
tromba costruito nel
1904 negli Stati Uniti,
unico esemplare presente in Italia. Compreso di dischi prima
incisione dello stesso
periodo opere e ballabili.
Prezzo E 150 mila euro
tratt Tel. 0931/491374 330/378709

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 339/11 R.E.I.
Si rende noto che giorno 14/1/15, ore 12.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: terreno sito a Pachino nella c.da
Camporeale, esteso are 46,52; in catasto Fg.
11, p.lla 1404. Prezzo base dasta 21.500,00.
Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 2: opificio costituente un complesso
industriale vinicolo sito a Pachino nella c.da
Camporeale, realizzato su di unarea estesa
complessivamente ha 1.05.88; in catasto:
Fg. 11, p.lla 2575 sub 4, cat. D\1. Prezzo base
dasta 1.490.000,00 (al netto delle spese
per la regolarizzazione urbanistica meglio
specificate in perizia). Minima offerta in
aumento 75.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 21/1/15, ore 12.00, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte
o le domande di partecipazione dovranno essere
depositate in busta chiusa, presso lo studio del
suddetto professionista, entro le ore 12.00 del
giorno precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari non
trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso
integrale e relazione dellesperto disponibile sul
sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio
predetto.
Il professionista delegato
Avv. Giuseppe Librizzi

L E O NE d i Ve n e zia, dell800, prezzo


da concordare Tel.
333/3789293
MACCHINA da cucire,
a mobiletto, anni 60,
Singer Tel. 347/7675053
MOBILE antico con
due antine, anni 60 con
eventuale radio antica
Tel. 380/2503089
N. 6 sedie stile antico,
foderate in pelle in buone condizioni + tavolo

antico da restaurare Tel.


349/8115266
PER amatori radio anno
1954, marca Nord Mend
prezzo affare + tv anno
1950 Tel. 349/8115266
PRESTIGIOSO salotto
stile Luigi XV, 1 divano
3-4 posti, 2 poltrone, 2
sedie, tavolo, specchiera
con consolle, foglia doro.
Di recente rest. Vendo ad
amanti dellarticolo pregiato Tel. 329/3548185

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Avviso di vendita - Esec. Immobil. n. 320/2008 R.G.


Si rende noto che nella sala delle pubbliche
udienze del Tribunale di Siracusa, dinnanzi
al G.O.T. in funzione di G.E., Dott.ssa Concita
Cultrera, in data 14.01.2015, alle ore 11.30, si
terr la vendita allasta senza incanto, ovvero
in data 21.01.2015, alle ore 11.30, lasta con
incanto, qualora la vendita senza incanto non
abbia luogo, del seguente bene immobile:
appartamento sito in Noto (SR) nella Via A.
Vespucci n. 81, I piano, int. 1; riportato in
catasto al f. 253, p.lla 1657/7, cat. A/3, classe 3,
composto da ingresso, corridoio, due camere,
bagno, cucina e ripostiglio; mq. 82,40 ca.. Prezzo
base dasta
16.018,06, con offerte in aumento minimo
1.000,00. Limmobile viene posto in vendita nello
stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come
identificato, descritto e valutato dallesperto
nominato dal Giudice dellesecuzione, con ogni
eventuale servit attiva e passiva inerente e
quote condominiali relative. Quanto alla vendita
senza incanto, ogni offerente per partecipare
dovr depositare in cancelleria, fino alle ore
12.00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, una busta chiusa contenente:
1) dichiarazione, in regola con il bollo, con
lindicazione del prezzo offerto, del tempo e
modo del pagamento e ogni altro elemento
utile alla valutazione dellofferta; 2) cauzione
pari al decimo del prezzo proposto mediante
assegno bancario non trasferibile intestato alla
procedura. Quanto alla vendita con incanto,
ogni offerente per parteciparvi dovr depositare
in cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno
antecedente a quello fissato per la vendita, una
istanza di partecipazione allincanto, in regola
con il bollo vigente, ed una cauzione pari ad
un decimo del prezzo base dasta, a mezzo
assegno bancario non trasferibile intestato
alla procedura. Laggiudicatario dovr versare
la differenza del prezzo, detratta la cauzione,
entro 90 giorni per la vendita senza incanto e
60 giorni per la vendita con incanto, dalla data
di aggiudicazione, su libretto bancario intestato
alla procedura e vincolato allordine del Giudice.
Pubblicazione sul sito www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni presso la cancelleria.
Siracusa, l12.11.2014.
Il funzionario giudiziario
Maria Carmela Gennaro

Una
delle voci
maggiormente
importanti
per
leconomia
nazionale

www.astetribunale.com

el secondo bimestre 2014 si contavano


131 mila, 682 imprese
nel comparto tessile,
dellabbigliamento e
delle calzature, contro
le 158 mila del 2011,
con una riduzione
quasi del 17%. In termini assoluti le cinque
citt con saldi negativi
pi alti nei primi due
mesi del 2014 sono:
Roma, Napoli, Torino, Milano e Brescia.
Il 2013 si chiuso con
un saldo negativo tra
iscrizioni di nuove
imprese e cessazioni
di quasi 6.000 unit a
cui si aggiungono le
2 mila, 342 imprese
scomparse durante lo
scorso anno. Da gennaio 2013 ad oggi le
cessazioni sono state
14 mila, 500, pi di
34 al giorno. Sono
alcuni dei dati presentati nel corso dellassemblea annuale della
Fismo-Confesercenti.
La crisi stato sottolineato ha avuto

un impatto particolarmente forte sui beni


di consumo durevoli e
semidurevoli e, quindi, anche su abbigliamento e calzature. I
dati sui consumi delle
famiglie italiane, infatti indicano che negli ultimi 2 anni c
stato un vero tracollo,
pari al 15% in meno;
il totale dei consumi
diminuito nello stesso
periodo di 6,6 punti
percentuali. Da prima
della crisi ad oggi ciascun italiano ha ridotto la propria spesa in
abbigliamento e calzature di circa 150 euro.
Nel 2007 si spendevano circa 1000 euro
pro-capite, nel 2013
se ne sono spesi 850.
Tra laltro, lintensit della crisi muta s
i comportamenti dei
consumatori, ma anche effetti differenziati sul settore distributivo: nel 2012 per la
prima volta la quota
di prodotti venduti in

saldo o in promozione
ha superato il 50% del
fatturato e tra i canali
distributivi perdono
pi terreno i piccoli
esercizi (-10,3% nel
2012), poi la grande
distribuzione de-specializzata (-9,9%) e
crescono solo outlet
(14,2%) ed e-commerce. Dobbiamo fronteggiare non soltanto
gli effetti della crisi
economica ha spiegato Roberto Manzoni, presidente della
Fismo ma anche il
cambiamento
nelle
abitudini degli italiani in fatto di consumi
che la nuova, difficile,
situazione ha determinato. Labbigliamento
non pi tra le priorit
dacquisto e tra gli status symbol come alcuni anni fa ed anche il
modo di acquistare
profondamente cambiato con laffermarsi
delle-commerce ed il
proliferare di siti specializzati. Dobbiamo

quindi fare un salto di


qualit ha aggiunto
Manzoni la grande scommessa oggi
una formazione che ci
consenta di stare sul
mercato in modo pi
efficace e moderno.
Nel settore dellecommerce, infatti, le
vendite di abbigliamento e calzature
sono in controtendenza rispetto al comparto nel suo complesso.
Il 2012 registra un
+31% rispetto al 2011,
con un fatturato di
oltre un miliardo. Si
stima che la crescita
del commercio elettronico italiano per il
2013 (+17% valore di
poco inferiore a quello dello scorso anno)
sar trainata proprio
dallandamento positivo di Abbigliamento e
Informatica che pesano per oltre il 40% sul
totale. I consumatori
non si sono solo spostati verso il commercio on line ma si regi-

stra anche un ritorno


agli acquisti nei mercati. Le famiglie che
acquistano capi di abbigliamento e calzature al mercato passano
dall11,1% del 2011 al
13,6. Al Sud e al Nord
le percentuali sono pi
alte che al Centro.
Siamo di fronte ad
una situazione difficile ha concluso Manzoni che richiede
maggiore attenzione
ed impegno. Bisogna
convincere la politica
prima di tutto a realizzare regole certe per
garantire la trasparenza e la correttezza del
mercato. Del resto
lindustria della mod l
fondamentale per la
prosperit dellEuropa
e contribuisce a una
crescita
sostenibile
delleconomia e della
societ. Infatti, tale
settore contribuisce al
3% del prodotto interno lordo europeo con
un output di oltre 440
miliardi di euro.

societ

n Italia si trova
unimpresa su tre del
settore abbigliamento,
tessile e moda, a livello europeo. E il primo
Paese con 41 mila, 579
imprese
dabbigliamento, 19 mila, 305
tessili, e 17 mila, 318
aziende che trattano la
pelle. La Lombardia,
invece, la prima regione in Europa, con
quasi 28mila imprese:
il 6,2% del totale continentale.
Potrebbe
competere con interi
Paesi, classificandosi
in sesta posizione dopo
Italia, Francia, Polonia,
Spagna e Portogallo.
Queste alcune delle elaborazioni della
Camera di commercio di Milano su dati
Eurostat 2010. Dalla
ricerca Shopping a
Milano della Camera
di commercio di Milano in collaborazione
con Iulm si scopre che
lintero comparto della
moda e del design, che
comprende lindustria
del tessile, dellabbigliamento, concerie,
gioielleria e bigiotteria, commercio al dettaglio di abbigliamento, studi di architetti e
attivit di design legato
alla moda, a Milano e
provincia conta 14
mila, 494 imprese. Si
tratta del 4,7% del totale nazionale.
In particolare, il solo
settore industriale della moda a Milano costituito da 495 imprese
di gioielleria, 270 di
bigiotteria, 1.031 di
industria tessile, 2.649
di articoli di abbigliamento, 971 di pelletteria.
La vendita di prodotti
di abbigliamento con
precisa destinazione
per le classi sociali
privilegiate si realizza
nella nascita, in Francia ed Italia, delle case
di moda.

societ 10

Sicilia 19 novembre 2014, mercoled

I filosofi di Hitler, se scienza


morale c, quella la filosofia
Ma sempre davvero cos?

di Paolo Fai

Se scienza morale c,
quella la filosofia. Ma
sempre davvero cos?
La domanda se la pone la
studiosa inglese Yvonne
Sherratt nel denso e sconvolgente libro I filosofi
di Hitler, Bollati Boringhieri 2014, pp. 312,
euro 24,00. Se il fine della
filosofia luomo e Immanuel Kant condens
il concetto nella celebre
frase: Agisci in modo da
trattare luomo cos in te
come negli altri sempre
anche come fine, non
mai solo come mezzo
, per la Sherratt diventa
inevitabile fare luce sul
terribile segreto che
lambiente accademico
custodiva: la storia di
come la filosofia fosse
coinvolta nel genocidio
degli ebrei programmato
e attuato da Hitler.
Oggetto dellindagine
del libro allora non tanto lubriacatura collettiva
che il mescitore di genio, come viene definito
Hitler, procur al popolo
tedesco, propinandogli in
un calice avvelenato
un intruglio indigeribile e
devastante di idee, prese
di qua e di l dai filosofi,
maggiori e minori, della

Germania, da Kant a
Hegel, da Schopenhauer
a Nietzsche, da Houston
Stewart Chamberlain a
Julius Langbehn, da von
Treitschke a Spengler (e
lelenco potrebbe continuare ancora), quanto il
modo in cui, da pifferaio

magico, pot incantare,


sedurre e soggiogare al
suo delirio vasti settori
del mondo della cultura
e dellinsegnamento
universitario.
Per realizzare il suo
obiettivo di degiudeizzare il popolo tedesco

non poteva agire da solo.


Difatti, appena nominato
cancelliere, il 30 gennaio
1933, pur convinto di essere lui leader filosofo,
Hitler trov un suo alter
ego in Alfred Rosenberg,
il cui compito consisteva nel distruggere la

democrazia e costruire
un nuovo ideale nazista. Per fare questo
occorreva nazificare le
universit. E ci riusc
con laiuto di altri due
filosofi nazisti, Alfred
Bumler e Ernst Krieck,
che cominciarono a cacciare dalle universit i
filosofi ebrei. Dai pi
illustri, come Edmund
Husserl e Karl Jaspers,
che non era ebreo, ma era
sposato con una ebrea, ai
meno noti, come Theodor Lessing, assassinato
nel 1933 dai nazisti, che
poi diedero i suoi libri
alle fiamme.
In tal modo, con il passar del tempo il grosso
dei docenti universitari [] fu totalmente
nazificato, scrisse lo
studioso ebreo Max
Weinreich. Due nomi
spiccano su tutti: Carl
Schmitt, il giurista di
Hitler, e Martin Heidegger, il superuomo di
Hitler. Il dato comune
un antisemitismo latente, che, apparso Hitler, si
fa palese e senza remore.
Cos Schmitt, dopo uniniziale titubanza davanti
allascesa di Hitler al potere, osservando come
i critici del nazismo
fossero perseguitati da

19 novembre 2014, mercoled

La domanda se la pone la studiosa


inglese Yvonne Sherratt nel denso
e sconvolgente libro I filosofi di Hitler,
Bollati Boringhieri 2014
boicottaggi, coercizioni
e impedimenti, e viceversa come crescesse lo
stuolo di accademici che
aderivano al nazismo,
non ebbe pi esitazioni
dopo il pronunciamento
di un intellettuale come
Martin Heidegger, che
il 22 aprile 1933 scrisse
a Schmitt per invitarlo a
collaborare. E Schmitt
il 1 maggio 1933 si
iscrisse al partito nazionalsocialista, dichiarando ben presto che lo
Stato monopartitico era
lo Stato del ventesimo
secolo, un passo in avanti
verso lunit del popolo tedesco, rivestendo
il ruolo di principale
filosofo del diritto nazista allUniversit di
Berlino fino al 1945
e permettendo che la
dittatura hitleriana fosse
sancita dallautorit della
legge.
Ma i nazisti avevano
bisogno di un genio contemporaneo, una mente
illustre che coronasse
il loro progetto con la
grandezza intellettuale.
E lo trovarono facilmente in un profeta []
idolatrato da unintera
generazione di studenti
per la sua inesauribile
energia intellettuale, il
quale, il 1 maggio 1933,
nel discorso pronunciato
allatto delliscrizione al partito nazista,
annunci che il Terzo
Reich avrebbe portato
alla costruzione di un
nuovo mondo spirituale
per il popolo tedesco.
La mente illustre era
Martin Heidegger, la
cui collaborazione con
il regime fu motivo di
sgomento in tutto il
mondo, perch lui non
era un uomo qualunque,
e nemmeno un filosofo
qualunque: aveva laura
di un saggio.
Ci furono tuttavia filosofi
che ebbero il coraggio di

opporsi a Hitler. Quella


resistenza la pagarono
cara, con la morte o
lesilio. Al suicidio cedette Walter Benjamin,
che visse da esiliato,
prima in Spagna, poi in
Francia. Braccato dalla
Gestapo come oppositore del regime, quando
Parigi fu conquistata
dalle armate tedesche,
Benjamin si rese conto
che in Francia non poteva pi restare. Bloccato
appena ebbe varcato la
frontiera con la Spagna
perch i documenti non
erano ritenuti validi, costretto a tornare indietro
con lintimazione che
sarebbe stato rimandato
in Francia, nella locanda
dove alloggiava pose fine
alla sua angoscia: si diede lautoliberazione
inghiottendo una dose
di morfina sufficiente ad
ammazzare un cavallo.
Era il 26 settembre 1940.
Theodor Wiesengrund

Adorno scelse lesilio,


prima in Inghilterra,
ad Oxford, da dove,
davanti alla crescente
minaccia nazista, decise
di trasferirsi in America,
prima a New York, poi
a Los Angeles, dove gi
si trovavano altre figure
di spicco, ebree e non,
del mondo culturale non
solo tedesco, costrette
a emigrare dal terrore
nazista: da Fritz Lang a
Max Reinhardt, da Bla
Bartk a Bertolt Brecht,
a Marlene Dietrich, da
Max Horkheimer a Thomas Mann e a tanti altri.
Torner in Germania nel
1957, dove la sua nomina a professore ordinario
allUniversit di Francoforte fu contestata
dallex nazista Hellmut
Ritter, che afferm che
a Francoforte era necessario essere ebrei e amici
di Horkheimer per fare
carriera. Horkheimer,
indignato per lantise-

mitismo ancora presente


nelluniversit, nel 1958
ottenne il pensionamento.
Anche Hannah Arendt
scelse lesilio. Era la
primavera del 1933,
quando, ventisettenne,
fu arrestata con la madre.
Riuscirono a salvarsi
perch la Arendt fece
amicizia col carceriere.
Si rifugiarono in Cecoslovacchia e da qui
in Francia. Ma, prima
dellavvento di Hitler,
Hannah, quando era
matricola di filosofia
allUniversit di Marburgo, nel 1924, era stata
per un anno lamante
clandestina di Heidegger, lartefice della sua
educazione sentimentale. Pur essendosi le
loro strade molto divaricate, la Arendt non
dimentic tuttavia il
suo Pigmalione, verso il
quale continu a nutrire
sentimenti controversi, di ripulsa (giunse
a scrivere che, con la
firma che Heidegger
appose alla lettera che
licenziava il suo maestro
e amico Husserl dalla
cattedra di professore
ordinario, cui subentr
lo stesso Heidegger, si
permetteva di ritenere
Heidegger nientaltro
che un potenziale assassino) e di attrazione,
come quando, al suo
rientro in Germania, nel
1950, volle incontrare il
filosofo di Hitler. Per
la Arendt il mostruoso
assassino non esisteva
pi. Anzi, contribu a
riabilitare la figura di
Heidegger agli occhi del
mondo, distinguendo tra
il sostenitore antisemita
di Hitler e il filosofo che
con Essere e tempo
aveva cambiato il volto
della filosofia moderna.
Anche contro i non ebrei
si accan la ferocia nazista. Kurt Huber era quel
che, con un termine nazista, si direbbe un filosofo
ed etnologo ariano. Il
suo torto fu di aver avuto
il coraggio di obbedire
alla propria coscienza
e di non accodarsi ai
tantissimi professori
che, anche per miseri
interessi di bottega, si
piegarono ad esaltare il

Sicilia 11

societ

nazismo.
Nel 1938 gli fu offerta
la direzione del nuovo
istituto di musica etnica
allUniversit di Berlino. Il professore accett
il prestigioso incarico,
ma ben presto scopr che
avrebbe dovuto contribuire alla propaganda
nazista. []. Dopo averne discusso a lungo con
la famiglia, prese lunica
decisione possibile: rifiut di svilire la sua materia trasformando canti
popolari autentici in inni
nazionali nazisti, rifiut
di falsificare lo spirito
dei contadini tedeschi
inventando pantomime
a fini politici. Pertanto, alla fine dellanno
il contratto non gli fu
rinnovato. Ma non gli
fu vietato dinsegnare.
Torn a farlo nellamata
Monaco, dove tra gli studenti cera quella Sophie
Scholl, il cui nome
legato a quellorganizzazione clandestina di
resistenza detta la Rosa
Bianca.
Huber partecip alle
riunioni del gruppo,
lasciandosi andare allo
sdegno e alle accuse dirette [al regime] e ribad
la necessit di unazione
immediata. Era il luglio
del 1942. Appena un
anno dopo tutti i membri
della Rosa Bianca sarebbero stati giustiziati.
Erano stati distribuiti
diecimila volantini con
un testo scritto da Huber
che invitava i tedeschi
alla libert e allonore. Il
18 febbraio 1943, alcuni
volantini furono lanciati
dalledificio principale
dellUniversit di Monaco. Un custode li not
e corse a informare la
Gestapo. Il 26 febbraio
Huber fu arrestato. Processato, fu condannato
ad esser ghigliottinato.
La condanna fu eseguita
il 13 luglio 1943.
Il suo nome pressoch
sconosciuto. Quello di
Heidegger, invece, osannato. Eppure contribu
molto, con le sue idee e
coi suoi scritti, al genocidio degli ebrei, n si
pent mai ufficialmente
di aver sostenuto il pi
infame dei regimi che la
storia ricordi.

attualit 12

Sicilia 19 novembre 2014, mercoled

19 novembre 2014, mercoled

LOSSERVATORIO

America ed Europa giocano con le sanzioni contro Putin per la crisi ucraina

Putin blocca limport-export


e noi ci stiamo in mezzo
Aziende esportatrici in sofferenza. E tra poco si porr il problema del metano
Salvatore Maiorca

Obama ordina. Mer-

kel & c. (il principino Renzi compreso)


eseguono giocando con le sanzioni
contro Putin per la
crisi ucraina. Putin risponde con lembargo sull'import-export
Europa-Russia. E le
nostre aziende esportatrici soffrono. Ma
rischiano di soffrire
anche le famiglie
per carenza di gas
disponibile.
Tra le aziende in
sofferenza non poche aziende agricole
siracusane che abitualmente esportano
(anzi esportavano) i
loro prodotti in Russia: vino e agrumi
soprattutto.
Per di pi rischiamo
di rimanere a corto
di metano per questo inverno. Infatti
non sappiamo ancora
quel che accadr con
le forniture di metano
russo allEuropa. Noi
siamo fortemente di-

personaggi
Nel panorama teatrale siracusano
spicca il nome
dell'attrice Maria
Teresa D'Andrea,
che ha gi collezionato un curriculum di tutto
riguardo. Dopo
aver esordito in
uno
spettacolo
di Cesare Politi,
sent la necessit di migliorare
il proprio bagaglio sia artistico
che tecnico. Per
avere un consiglio
autorevole
si rivolse a Lydia
Alfonsi, la quale
le sugger di pro-

pendenti dalla Russia


per lapprovvigionamento di metano. E

facendo con la Russia come quel tale


che tagliava il ramo

millimetro. Prima
dellera putiniana
infatti la Nato ha

non abbiamo lasciato costruire il rigassificatore nella nostra


zona industriale.
Insomma, come dice
Pietrangelo Buttafuoco, lEuropa sta

sul quale era seduto.


E su quel ramo ci
siamo anche noi.
N si pu pensare
che sulla questione Ucraina Putin
possa cedere di un

rosicchiato allarea
dinfluenza russa
Paesi come Polonia,
Ungheria, Cecoslovacchia. Ma ora al
timone della Russia
c Putin. LUcraina

Soffrono soprattutto le aziende agricole che


esportavano vino e agrumi in Russia, la quale
ha bloccato le importazioni dallEuropa

al confine russo. E
Putin non ceder di
un millimetro.
Ma torniamo alla
questione metano.
Il nostro Paese
tra i primi cinque
importatori di gas al
mondo.
Ma il gas che usiamo
in Italia da dove arriva? La maggior parte
proviene dalla Russia
e dallAlgeria. Il gas
copre il 38% del fabbisogno energetico
complessivo annuale
dellItalia. E ne importiamo pi del 30
per cento dalla Russia, secondo Paese di
approvvigionamento
dopo lAlgeria. Al
terzo posto la Libia, con una quota
del 12,5%, secondo i
dati riportati dallInternational Energy
Agency.
Il 45 per cento di
tutto questo gas viene
destinato allelettricit, il 18 allindustria, il 12 ai servizi
e il 25 per cento alle
zone residenziali.

Viaggio tra gli attori plasmati da Aldo FormosA

Maria Teresa DAndrea


alla ribalta di successo

Protagonista nella Compagnia del Teatro di Sicilia e oltre

seguire nel coltivare le evidenti


predisposizioni
teatrali rivolgendosi al regista
Aldo Formosa, il
quale con la propria compagnia
in quel periodo,
nello spazio di
via Gargallo 61,
metteva in scena
tutta una continua serie di spettacoli.

Rischiano di soffrire anche le famiglie per carenza di


gas disponibile. Non sappiamo infatti cosa far il colosso russo Gazprom nei confronti del nostro Paese. E noi
importiamo pi del 30 per cento di gas naturale dalla
Russia, secondo Paese di approvvigionamento dopo
lAlgeria. Al terzo posto la Libia, che oggi nel caos

Cosa far ora il colosso russo Gazprom nei


confronti del nostro
Paese?
E ovvio che in caso
di contrazione degli
approvvigionamenti
i primi tagli sarebero
per le zone residenziali.
I punti di ingresso dei
gasdotti sono pochi.
E ci sono soltanto due
terminali di rigassificazione di Gnl (gas
naturale liquefatto)
in Italia.
Il terzo doveva essere il nostro. Ma il
politicume di questa
provincia e di questa Regione ha fatto
perdere la possibilit
di avere qua il nostro
rigassificatore.
Questo impianto
avrebbe potuto affrancare il nostro
territorio dalla dipendenza dai gasdotti. Un
rigassificatore infatti
si approvvigiona di
gas naturale direttamente l dove ce n.
Lo riceve allo stato
liquido mediante le
navi metaniere. E,
attraverso il processo
di rigassificazione,
lo rende disponibile
alloriginario stato
gassoso sul territorio.

Ebbene, noi abbiamo


detto grazie no.
Oggi il gas ci arriva attraverso metanodotti da Russia,
Olanda, Norvegia,
Algeria e Libia.
Tarvisio, in Friuli,
il punto darrivo del
gas russo; a Passo
Gries, in Piemonte, arriva il gas da
Olanda e Norvegia.
Mazara del Vallo
il punto di entrata
del gas proveniente
dallAlgeria. A Gela

Il suggerimento
della signora Alfonsi mirava anche ad indirizzarla verso un salto
di qualit, cosa
che avvenne puntualmente
con
l'ingresso
nella
Compagnia
del
Teatro di Sicilia,
con
cui Maria
Teresa
D'Andrea, spettacolo
dopo spettacolo,
ha cominciato a
percorrere un itinerario artistico
ascensionale verso la maturit.
Numerose le rappresentazioni
a
cui ha preso parte, e sempre con

vivo
successo
personale.
Tra
le tante, basti ricordare "Musica
di foglie morte"
di Rosso di San
Secondo accanto
ai
professionisti Mariella Lo
Giudice e Sergio
Graziani,
"Rideau pour trois
actes" a Nimes
in Francia con
testi di Pirandello e Cechov,
"Sette personaggi in cerca di..."
rappresentato
a
Roma nei monologhi di ruoli
classici di Fedra,
Elettra, Medea,
Ifigenia, Andro-

simmette il metanodotto della Libia.


Infine Panigaglia, in
Liguria, e Porto Viro,
al largo di Rovigo,
sono i soli punti di
attracco delle navi
metaniere e di rigassificazione del Gnl
(gas naturale liquido)
in Italia.
Il rigassificatore di
Panigaglia, localit
del Golfo della Spezia nel territorio del
Comune di Porto
Venere, stato co-

struito intorno agli


anni Settanta dalla
Esso. Attualmente
di propriet della Gnl
Italia, una societ
costituita per gestire
le attivit di Snam
nel settore della rigassificazione di gas
naturale liquefatto.
Fino al maggio 2009
quello di Panigaglia
era rimasto l'unico
impianto di rigassificazione attivo in
Italia.
Dal maggio 2009
attivo anche il terminale GNL Adriatico,
impianto off shore
costruito al largo di
Porto Levante, frazione di Porto Viro
(in provincia di Rovigo) da Edison, Exxon
e Qatar Petroleum.

Sicilia 13

attualit

A sinistra il sito previsto per il rigassificstore perduto di Pirolo-Melilli. Sopra una


trincea di tubi metaniferi. A destra i due "campioni" Putin e Obama

Il rigassificatore
dellEnel a Porto
Empedocle, a suo
tempo autorizzato
dalla Regione siciliana, che invece non
decise nulla per sette
anni su Priolo, si
arenato sulle secche
delle chiacchiere infinite. Alla siciliana.
Sulla Libia oggi non
si pu far conto per il
caos politico-militare che vi dilaga.
E chiaro poi che
unondata di gelo
pu rallentare larrivo di gas naturale
sul territorio nazionale.
Soprattutto ora che
fra Russia e Ucraina
sta succedendo il
finimondo. Mentre
lAmerica e lubbidiente Europa soffiano sul fuoco per

attrarre lUcraina
nella propria sfera
dinfluenza.
Ovviamente i politici, come al solito, rassicurano: tranquilli,
ci pensiamo noi. S?
E come? Non si sa.
Ma, rassicurazioni a parte, il grande freddo in Russia sta per arrivare.
E non sappiamo
che comportamento
avr Gazprom; ci
stiamo preparando
a momenti ancora
pi difficili, ebbe a
dichiarare lo scorso
anno Paolo Scaroni,
amministratore delegato di Eni in quel
tempo e oggi sostituito da Claudio Descalzi. E aggiunse:
Lipotesi peggiore
che se dovesse
mancare del gas bi-

sogner intervenire
sugli interrompibili, cio su quelle
aziende che hanno
dei contratti in cui
prevista linterruzione del flusso di gas.
Questanno la situazione non si presenta
certo migliore. E noi
ci stiamo dentro.
E cos il rigassificatore ce lhanno fatto
perdere, la Russia
minaccia di chiudere
i rubinetti del suo
metano, in Libia si
gioca alla guerra.
Ma anche da l non
si sa se il metano
potr arrivarci o no.
America e Russia si
contendono lUcraina per averla nella
rispettiva area dinfluenza. E noi ci stiamo in mezzo. Godete
gente, godete.

maca, e nell'atto
unico "Inaugura-

che ha segnato
un'epoca nel tea-

tro in Europa.
Molti i recitals e
le partecipazioni come ospite
d'onore, tra cui
il "Gala nazionale" della Croce
Rossa Italiana a
Treviso, la serie
televisiva RAI di
Melo Freni, alcune edizioni del
"Premio Internazionale Sicilia Il
Paladino", solo
per citarne alcune. La sua attivit
artistica prosegue
meritandosi importanti successi
di pubblico e critiche lusinghiere,
tra le quali per
esempio citiamo

da una critica teatrale le parole di


Giuseppe Aloisio: "In Inaugurazione l'attrice
Maria
Teresa
D'Andrea, autentica protagonista,
ha
interpretato
intensamente
il
personaggio, polarizzando
l'attenzione del numeroso pubblico
con padronanza
scenica e chiarezza recitativa, con
tutte le modulazioni emotive
e drammatiche,
meritandosi alla
fine unautentica
ovazione".
Rossella Rizza

zione" di Rosso
di San Secondo

A sinistra Maria Teresa D'Andrea. Sopra Turi Vasile e Aldo Formosa

attualit 14

guardando in particolare alle donne nel settore agroalimentare

Eventi: Importanti
riconoscimenti
alle imprenditrici
agroalimentari

Coniugare cultura e territo-

rio, promuovere e valorizzare


il talento femminile, incoraggiando liniziativa, la creativit
e limprenditorialit delle donne sia nellidea dimpresa, che
nella capacit dimmettersi sul
mercato con apprezzabili sistemi innovativi: sono queste le
motivazioni che hanno spinto la
Fildis, acronimo di Federazione italiana laureate e diplomate
Istituti superiori, a istituire nel
2011 il Premio dedicato a donne che si distinguono in tutti i
campi, da quello dellimpresa
a quello della letteratura, dalla scienza allinnovazione. In
questa occasione, abbiamo voluto premiare le nostre donne
in collaborazione con lAidda,
Associazione Imprenditrici e
Donne Dirigenti d'Azienda, che
rappresenta di certo un sicuro
punto di riferimento per tutte le
donne che rivestono ruoli professionali di responsabilit nelle imprese italiane.
Questanno il premio sar riservato alle donne che si sono
distinte nel campo della valorizzazione delle tipicit enogastronomiche del territorio, sebbene con percorsi e specificit
diversi.
Si tratta spiega Maria Vittoria Fagotto Berlinghieri, Presidente della sezione Fildis di
Siracusa di professionalit
che si spendono per la qualit
e la tipicit dei prodotti legati
al territorio e alla difesa della
biodiversit e che operano in
modo incisivo e originale per

Giuseppe Bianca
Direttore Responsabile

Sicilia

Direzione e Redazione
Uffici amministrativi:
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Fax 0931 60.006 Libertasicilia@gmail.com
Pubblicit diretta: Poligrafica S.r.l.
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Per la pubblicit sono previsti sconti
Editrice e Stampa: Poligrafica S.r.l.
Registrazione Tribunale di Siracusa
n.17 del 27.10.1987

competere sui mercati nazionali


e internazionali. Il premio sinserisce nel solco di una consolidata linea di azione che risale
al mio primo mandato di presidenza con la volont di rendere
pi efficace l'applicazione del
mainstreaming di genere in
tutti gli ambiti, dalla Pubblica
Amministrazione alle attivit
di cooperazione allo sviluppo,
ai progetti anche strettamente
culturali.
Il premio, che sar conferito
nella serata del 26 settembre
presso Palazzo Bellomo, allinterno dellevento Limoniculture
organizzato dal Consorzio di
Tutela del Limone di Siracusa
Indicazione Geografica di Provenienza, intende promuovere
la cultura del territorio rurale
italiano, in particolare siciliano.
E la risultante del processo
che nel tempo ha permesso di
valorizzare quello che appartiene alla storia, alla cultura, al
paesaggio, alle attivit economiche tradizionali e alla qualit
dei prodotti attraverso anche un
grosso contributo al femminile commenta Maria Vittoria
Fagotto Berlinghieri. Ritengo
che la prontezza con cui queste
donne hanno saputo trasformare ruoli e saperi tradizionali in
impresa e in cultura costituisca
una grande risorsa dinventiva e
di tenacia, che, con eccezionale
tempismo, incrocia la risposta
dellagricoltura con i nuovi bisogni della societ: salute, benessere, ambiente, territorio.
Quattro le esponenti femminili

Avola: cantieri
aperti contro
lerosione
A

d Avola cantieri aperti per interventi di salvaguardia erosione della costa. Il via, infatti, una

Accoglienza sportiva tutta da inventare

Siracusa, fair-play
questo sconosciuto
La rissa finale con la Castelbuonese non depone per
il buon proseguimento delloperazione simpatia che aveva
visto anche un timido affiancamento istituzionale

In foto, un momento della premiazione

che verranno premiate, che si


sono distinte per creativit, capacit manageriale e efficacia
nella comunicazione nel campo
delle eccellenze enogastronomiche del territorio.
Donne e Professionalit
sar dunque il binomio al centro
dellevento. Esso costituisce
una parte strutturale indispensabile di tutta la societ.
La civilt occidentale, infatti,
conclude Maria Vittoria Fagotto
Berlinghieri ha teoricamente assimilato quasi del tutto la
questione femminile; tuttavia in
vari contesti della societ persistono ancora forti problematiche legate a questo tema su cui
la Federazione italiana laureate
e diplomate Istituti superiori insieme alla University Woman of
Europe e allIinternational Federation University Woman si
batte a livello europeo e internazionale. Durante la serata della
premiazione la Galleria Regionale di Palazzo Bellomo osserver un orario straordinario di
apertura grazie al sostegno del
Consorzio di Tutela del Limone
di Siracusa ad indicazione geografica di provenienza e sar
pertanto aperta alle visite dalle
19 alle 23 con la possibilit di
acquistare il biglietto a met
prezzo. Le stesse condizioni saranno applicate anche a gioved 25 settembre. La Fildis la
Federazione italiana laureate e
diplomate Istituti superiori, e fa
parte della International Federation of University Women. Nata
nel 1920 e dal 1922 affiliata alla

per la salvaguardia della costa

prima parte dei lavori finanziati


dal Ministero dellAmbiente. Interventi da 879 mila euro da completare in 595 giorni. Finalmente
sono pronti a partire gli interventi
a salvaguardia della costa a cinque
anni e mezzo dalla prima tranche
del finanziamento pubblico di 3
milioni di euro erogati al Comune nel dicembre del 2008, ma non
utilizzato in questo primo stralcio

Sicilia 15

19 novembre 2014, mercoled

Sicilia 19 NOVEMBRE 2014, MERCOLED

Ifuw di Londra. Come organizzazione femminista, una delle


prime presidenti ne fu Isabella
Grassi.
Avversata dal retrogrado e primitivo governo fascista dellitalietta da due soldi di Benito
Mussolini, la Federazione italiana laureate e diplomate Istituti superior si sciolse nel 1935
per ricostituirsi nel 1944[, e
partecip alla lotta per il riconoscimento del voto alle donne.
Prima presidente della ricostituita Federazione italiana laureate
e diplomate Istituti superiori fu
Libera Trevisani Levi-Civita,
che rimase in carica fino al
1953. Attualmente suddivisa
in 14 sezioni ed riconosciuta
dalla Commissione per le pari
opportunit tra uomo e donna.
Legato alla Federazione italiana
laureate e diplomate Istituti superiori il Centro Studi Storia
Donna, fondato nel 1980, che
pubblica una rivista semestrale
e raccoglie una biblioteca tematica.
Gli scopi della Federazione
italiana laureate e diplomate
Istituti superiori, come quelli
dell'International Federation of
University Women, consistono
nell'elevare il grado d'istruzione delle donne, promuovendo
la cooperazione tra le laureate
di tutto il mondo, valorizzando
la loro attivit professionale, e
studiando e incoraggiando la
soluzione dei problemi sociali
attraverso la collaborazione con
ogni altra organizzazione femminile.

esecutivo. Si tratta dei lavori del


progetto finanziato dal Ministero
dell'Ambiente per complessivi 16
milioni di euro, relativo alle opere di difesa e salvaguardia della linea di costa di Avola formalizzato
all'assessorato ai Lavori pubblici, alla presenza del responsabile
unico del procedimento, larchitetto Gaetano Brex, dell'assessore
Massimo Grande e del procuratore
generale dell'impresa appaltatrice
Giuseppe Vincenzo Mingoia.

Domenica scorsa
ci sarebbe piaciuto che quel
centinaio abbondante di tifosi castelbuonesi giunti
al seguito della
propria squadra,
fossero stati accolti non come
odiosi rivali ma
come graditi ospiti, magari con una
piccola cerimonia
a centrocampo ,
con scambio di
gagliardetti fra le
due opposte tifoserie, come si
usava una volta. E
come sarebbe stato bello se in occasione di questo
primo approccio
fra due tifoserie

che non si sono


mai prima incontrate fosse nato
un feeling diverso da quello che
accompagna ad
ogni pi sospinto il Siracusa nel
calvario dellEccellenza, premessa ideale per uno
scambio di cortesie nella partita di
ritorno.
Abbiamo assistito invece alleccesso, per fortuna
isolato, di qualche esagitato che
ha mostrato di
non apprezzare
molto la presenza dei sostenitori della squadra
ospite, sol perch

in occasione del
gol di Totaro si
erano permessi
di esultare come
avrebbero sicuramente fatto a
ruoli invertiti i
siracusani. E di
questo passo si
pu pure continuare a sostenere
che bisogna riportare le famiglie
allo stadio, ma di
fatto continueremo ad assistere a
scene poco edificanti come quelle di fine gara,
complici questa
volta anche gli
isterismi di alcuni giocatori ospiti che non potevano darsi pace

per una sconfitta


maturata quando
ormai scorrevano
i titoli di coda. E
anche se non ci illudiamo di incontrare
maggiore
attenzione, siamo
costretti a ripeterci: il calcio non
si aiuta solo col
pur meritorio sostegno dei cori e
degli incitamenti, ma anche offrendo immagini
di una maggiore
maturit rispetto
ad altre tifoserie che seguono
purtroppo
altri
modelli.
Sotto
questo
profilo
Siracusa, la celebrata piccola
Atene, avrebbe
potuto rappresentare, e non solo in
campo regionale
, un laboratorio
di idee nuove per
un tifo affrancato dagli isterismi
e dalla violenza,
frutto del diffuso
disagio
sociale
che affligge il nostro Paese. Purtroppo, dopo un
timido accenno
di affiancamento
istituzionale

SPORT SIRACUSA

Eccellenza Girone B
I marcatori
Con la rete segnata a Siracusa il castelbuonese Totaro guadagna in solitario la vetta. Fermo
Mascara a quota cinque , fra gli inseguitori si
fanno strada i siracusani DAgosta e Contino
arrivati a quota quattro e il vittoriese Rametta che con la doppietta realizzata col San Pio
X, ha raggiunto al terzo posto il compagno di
squadra Fichera. Ecco la classifica aggiornata:
Con 6 reti : Totaro (Castelbuonese)
Con 5 reti: Mascara (Siracusa) , Carbonaro A. (Viagrande) , Aleo (Giarre), Ousmane
(Scordia)
Con 4 reti: Bellino (Scordia) , Contino e
DAgosta (Siracusa) Cocimano , Fichera e
Rametta (Vittoria)
Con 3 reti: Cariolo (Citt di Messina) ,
Sottile (Giarre) , Dama (Milazzo) , Opoku
(Patern),Implatini (Rosolini) , Strano (Vittoria).
Con 2 reti: Tenerelli (Giarre) ,Biondo e Crin (Igea Virtus) , Frisenda e Scalia (Milazzo)
Buscema Filicetti , Okolie e Ravalli (Modica), Sinatra e Trotta(Patern) Maieli (Rosolini) , Costa , Nicotra e Santonocito (San Pio),
Bertolo e Diop (Scordia), Carbonaro G. e
Panatteri (Siracusa) Scapellato (Viagrande),
Maimone e Privitera (Vittoria)
Seguono: 54 giocatori con 1 rete

al tentativo della societ di riportare in auge


i colori azzurri
anche
attraverso il fair play dei
propri sostenitori,
operato dallassessore comunale Cavarra, tutto,
a quanto pare,

tornato come prima.


Unaltra opportunit finita, dunque, nel nulla, da
collocare
nelle
nutrita e ormai
assortitissima bacheca delle occasioni perdute.
Armando Galea

Pallanuoto A/2M, la 7 Scoglia volta pagina Calcio,nessuna notizia ufficiale


sull'ospitalit al Noto Calcio
e pensa all'esordio casalingo
La Set 7 Scogli si rituffa in vasca col
chiaro intento di riscattare la prima sconfitta stagionale contro la squadra romana
di mister Fiorillo. Rispetto alla gara di
Roma coach Baio avr nuovamente a
disposizione Steven Camilleri, che per
squalifica ha saltato l'esordio mentre dovr rinunciare ancora a Deni Zovko il cui
rientro a Siracusa ' previsto a fine mese.
C'' grande fermento in citt in vista
dell'esordio casalingo del sodalizio guidato dal Presidente Capillo. "Sono certo
che i numerosi supporter che ci seguono con interesse e passione non faranno
mancare il loro sostegno sabato contro
la Rari Nantes Salerno. Mi aspetto una
prova di orgoglio da parte dei miei giocatori". "Rivedr insieme alla squadradichiara Baio- il video della partita di
sabato scorso per preparare al meglio
il prossimo match contro il Salerno. Il
Salerno ' un'ottima squadra, guidata
da un grande allenatore, di conseguenza, servir una gara perfetta per centrare

la prima vittoria stagionale. Per vincere


sabato e recitare un ruolo importante in
questo difficilissimo campionato di serie
A2 occorre un approccio diverso. Chiedo ai miei ragazzi grande aggressivit e
fame di risultati. Prima comprenderemo
che non siamo pi in serie B ma nella
pallanuoto che conta prima arriveranno
i risultati positivi che ci consentiranno di
raggiungere la salvezza".

Non ci sarebbe alcuna nota o alcun protocollo


ufficiale in merito la possibilit di ospitare al
campo comunale Meno Di Pasquale le partite del Noto Calcio la domenica pomeriggio
spostando al sabato quelle del Real Avola. Lo
comunica il responsabile marketing Gabriele
Li Gioi il quale fa sapere che fino a ieri sera
tarda stato in contatto con il sindaco Luca
Cannata e con lassessore allo sport Giuseppe
Morale.
I dirigenti del Real Avola fanno sapere inoltre
di esser ben contenti di ospitare al comunale
Di Pasquale i cugini netini, vista la loro
impossibilit di giocare le partite casalinghe
al Palatucci, ma questo non deve danneggiare
il Campionato del Real Avola spostando le
partite al sabato pomeriggio.
Il responsabile marketing Li Gioi aggiunge
inoltre che sar lamministrazione comunale
a decidere i turni di gioco essendo il campo
gestito dal Comune e non dalle squadre. Il
sindaco e lassessore Morale dovranno quindi valutare in base le varie condizioni chi far
giocare la domenica e chi il sabato tra il Real
Avola ed il Noto Calcio considerando che
giocano al Meno Di Pasquale anche lEuro
sport e i giovanissimi.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 19 novembre 2014, mercoled

La Bianca:"
L'obiettivo erano tre punti
per risalire la
classifica e ci
siamo riusciti"

In foto, azione di gioco


delle Formiche

Calcio 5 A1/F, al PalaLoBello pronto riscatto


per le Formiche di mister La Bianca
Quattro a uno al
Futsal Melito e
Avanti tutta questo il motto di mister
Toti La Bianca e
delle sue Formiche
Siracusa che ieri al
PalaLobello superano un ostica avversaria e proseguono
la scalata ai piani alti
della classifica.
Le aretusee, nonostante le assenze
in organico, ultima
delle quali la capitana Simona Guardo,
fermata per precauzione dopo lultimo
allenamento per una
sospetta contrattura
di cui oggi si sapr
di pi, risolvono la
gara nel secondo
tempo e ottengono
tre importanti punti che le portano ad
una sola lunghezza dalla prossima
avversaria,
lIron
Team Palermo.
Al fischio dinizio
La Bianca si affida
al consolidato quintetto formato da Basile, Zagarella, Malato, Steno, Caserta,
il tecnico del Melito
oppone Cioffi, Arena, Mirafiore, Pulitan e Reda. Primo
tempo vivace per la
compagine aretusea
che parte subito forte, facendosi vedere
in pi occasioni davanti alla porta di
fesa da Reda. Dopo
vari tentativi falliti

Le aretusee nonostante le assenze ottengono tre punti importanti


che le portomo ad una lunghezza dai palermitani

le siracusane trovano il varco giusto al


minuto 3.34 con lo
zampino di Mirafiore che devia erroneamente la palla in rete
vanificando la difesa
delle compagne.
Sull1-0 le aretusee,
(ieri in completa tenuta bianca) rincorrono il raddoppio

ma senza risultato
fino alla fine della
prima frazione di
gioco. Levoluzione
della gara avviene
nella ripresa quando allo scoccare del
terzo minuto arriva
il raddoppio delle
aretusee con il goal
di Malato, la numero 10 siracusana da

Calcio, Sabatini a Siracusa


per ufficializzare l'accordo
Oggi, il Direttore Generale di AS Roma,
Walter Sabatini, ed il Presidente di ASD
ERG, Maurizio Pepoli, presenteranno ufficialmente laccordo sul settore del calcio
giovanile, stipulato il mese scorso tra la societ capitolina e la societ siracusana. La
manifestazione di inaugurazione della collaborazione tra Roma ed ASD ERG si terr alle ore 16,00 nella sala conferenze del
Centro Sportivo ERG Riccardo Garrone
di viale Piazza Armerina, a Siracusa.
Nel corso delliniziativa, alla quale prevista anche la partecipazione del responsabile
delle scuole calcio di AS Roma, Bruno Banal, verr anche presentata la XXIV edizione del Trofeo Archimede e Elettra III
Trofeo Riccardo Garrone, tradizionale
manifestazione del calcio a scuola, dedicata
agli alunni delle Elementari e Medie di primo grado, ed anche la seconda edizione del
Trofeo Interforze Citt di Siracusa, manifestazione che coinvolge i rappresentanti
delle forze dellordine e militari di stanza in
citt.

posizione centrale
fa partire un preciso pallonetto che si
stampa alle spalle di
Reda.
Il Melito accusa il
colpo ma reagisce
con la solita Mirafiore, sar lei ad
impensierire in pi
occasioni la difesa
delle Formiche dove
a fare buona guardia
c lesperta Rita
Basile.
A passare sono per
un minuto e mezzo
dopo ancora una volta le aretusee grazie
al goal di Zagarella,
tiro a rientrare da
centrocampo e portiere spiazzato. Il 3-0
delle Formiche innesca la veemente reazione del Melito, in
avanti a testa bassa
con Mirafiore e Romola.
Dopo un veloce unodue che Basile para
con grande maestria
ancora Romola a
superare la difesa
delle aretusee, questa volta mettendo
dentro la palla del
3-1. Il Melito torna a
crederci e nel giro di
pochi minuti la gara
cresce di tono come
dimostrano i tre rigori concessi nel
giro di poco pi di un

minuto, due alle Formiche, Malato sbaglia clamorosamente


mandando in alto la
palla e uno al Melito,
errore di Mirafiore.
A chiudere i giochi
arriva per due minuti dopo il goal del
4-1 firmato da Cerruto, la numero 19
delle Formiche raccoglie e insacca millimetricamente un
bel suggerimDopo
la sconfitta di Vittoria ci tenevo ad una
buona prestazione
dal punto di vista
mentale e la risposta
c stata commenta
mister Toti La Bianca.
Lobiettivo era fare
i tre punti per riprendere la scalata
alla classifica e ci
siamo riusciti con
una prestazione a
tratti buona ma serve ancora lavorare
per diventare una
squadra di vertice.
Nelloccasione ho
potuto ruotare un
po di pi e testare
anche elementi che
normalmente giocano meno ed altre
giocatrici che stanno
recuperando piccoli
acciacchi. Saranno
tutte fondamentali, conclude La Bianca
nello scontro diretto di domenica prossima, in occasione
del derby con lIron
Team Palermo.

Calcio Palazzolo,
"Gli di domenica
una vergona per
il calcio"
Ancora una volta
abbiamo dimostrato come si gioca a
calcio recuperando il risultato per
ben due volte dopo
aver subito dei gol
rocamboleschi:
resta, tuttavia, il
rammarico per non
essere riusciti a
passare in vantaggio in modo da poter gestire la gara
in maniera diversa
e per non averla
chiusa nel finale,
quando i nostri
avversari
erano
alle corde. Sono
deluso e dispiaciuto, ha detto il
presidente Cutrufo
a proposito degli
incidenti - considerando anche
lamicizia che mi
lega al presidente
del Gela Tuccio.
Bisogna ricordare, per, che gi
prima dellinizio
della gara i loro
tifosi avevano forzato gli ingressi
del settore ospiti
rompendo una rete
e che molti hanno
raggiunto la gradinata senza pagare
il biglietto. Anche
se a fine gara in
campo i nervi erano tesi non mai
giustificabile un
comportamento
di questo tipo da
parte di chi assiste
ad un evento sportivo dagli spalti.
Si tratta di scene
brutte che nel calcio non dovrebbero mai verificarsi,
- ha aggiunto in
tribuna, tra laltro,
nel momento in
cui i tifosi stavano cercando di rientrare dopo aver
lasciato il loro settore, cerano tante
donne e bambini
terrorizzati.