You are on page 1of 13

lezione di storia dellarte

prof.f.chersi

ASTRATTISMO

ASTRATTISMO
Vasilij Kandinskij
Russia(1866-1944)

Paul Klee
Svizzera (1879-1940)

Piet Mondrian
Olanda (1872-1944)

Bauhaus: scuola darte fondata a Weimar da Walter


Gropius che teorizzava ricomporre il rapporto tra arte e
artigianato. Architetti, pittori, scultori, tutti dobbiamo
tornare allartigianato
Verr chiusa dai nazisti nel 1933 per le idee troppo
progressiste e reazionarie.

Questa tendenza artistica deriva


forse dalleffetto dello sviluppo
della fotografia che aveva
mostrato quanto la realt fosse
riproducibile e spinto gli artisti
ad andare oltre nella ricerca.
Avranno tutti e tre rapporti con
il Bauhaus di Walter Gropius.
L'astrattismo nasce dalla scelta
degli artisti di negare la
rappresentazione della realt
per esaltare i propri sentimenti
attraverso forme, linee e colori.

Nel 1896 ad una


mostra di quadri
rimane colpito
dalla pittura di Monet
e decide di rifiutare
una cattedra
dinsegnamento
allUniversit di
Dorpat (Estonia) per
dedicarsi alla pittura
trasferendosi a Monaco di Baviera. Qui
diventer il padre fondatore, insieme a Paul
Klee, dellAstrattismo. La sua concezione
antinaturalistica dellarte e la ricerca di un
linguaggio puro sono di fondamentale
importanza nello sviluppo dellarte
moderna. Nel 1911 fonda a Monaco il
gruppo artistico Der Blaue Reiter, Il
cavaliere azzurro. Nel 1915 torna in Russia,
ormai famoso, prende parte al
rinnovamento della vita culturale dopo la
Rivoluzione dOttobre. Riorganizza i
musei, crea lIstituto per la cultura pittorica
e fonda lAccademia di Scienze Artistiche.
Dal 1922 fino alla chiusura nel 1933 da
parte dei nazisti insegna al Bahaus poi si
trasferisce in Francia.

Vasilij Kandinskij o Kandinsky


(Mosca 1866-Francia 1944)

Il cavaliere azzurro 1903

Molle durezza 1927

Giallo tenero 1927

Vasilij Kandinskij

Alcuni cerchi-1926

Composizione X 1938

Kandinskij, Primo acquarello astratto 1910


Opera fondamentale per lastrattismo, sembra uno scarabocchio infantile. E la prima immagine non figurativa della
pittura occidentale. E una composizione giocosa, eseguita di getto e condotta senza uno schema, leffetto quello di
unidea iniziale che per sottolinea come queste macchie concatenate tra loro da sottili linee o penellate lunghe e
trasparenti facciano parte di unarmonia. Su questa armonia si fonda la composizione, un rapporto di linee e di colori
indipendenti, che nascono dalla necessit interiore e vivono nella totalit del quadro. Ogni frammento, comunque preso,
piccolo o grande che sia, ha una sua valenza estetica affidata solo alla capacit del colore di sollecitare una sensazione
interiore.

Giardino a Tunisi 1919

La belle jardiniere

Paul Klee 1879-1940 di nazionalit


svizzera, uno dei pionieri dellarte
moderna. Viaggi in Italia e Francia,
conobbe il cubismo e
lespressionismo, partecip con
Kandinskij al Cavaliere Azzurro,
ma verr influenzato dai colori delle
terre di Tunisia, Egitto e Paesi Arabi.
Al ritorno a Monaco usa colori tipo
mosaico. Dal 1920 diventa docente
al Bauhaus dove rimane fino al
1931, quando causa il nazismo che
bolla le sue opere come degenerate,
si ritira in Svizzera dove continuer
a lavorare con fervore nonostante
una brutta malattia.
Le sue opere ammontano a circa
novemila, di piccolo formato, sono
arabeschi, orti botanici immaginari,
citt invisibili, spartiti musicali, etc.

Larte non
riproduce il
visibile, ma
rende visibile
ci che non
sempre lo .
Paul Klee

Cattivo 1940

Klee, Villa R 1919


Un paesaggio: i rettangoli, i triangoli sono case, il cerchio giallo la luna. Un albero appena abbozzato e
la grande R sembra la lettera di un rebus cubista. Limmagine un regno intermedio, un mondo che
nasce e si evolve nellanimo del pittore. Lo spirito religioso, per Klee il motore della pittura. Lartista
che con il suo lavoro mette ordine al caos, savvicina a Dio, diventa una parte stessa della natura.
Difficile inserire Paul Klee negli astrattisti perch i suoi paesaggi sono in qualche modo riconoscibili. Io
sono un astratto con qualche ricordo. Secondo le sue teorie larte comunicazione che va trasmessa allo
stato puro, con la stessa intensit con la quale nasce nello spirito dellartista.

Piet Mondrian 1872-1944

Piet Mondrian
De Stijl: movimento culturale
del neoplasticismo. Si
caratterizz per lo sforzo di un
linguaggio comune a tutte le arti
che contribuisse al
rinnovamento artistico e sociale.

Neoplasticismo: definizione
coniata da Mondrian per
identificare il proprio stile
pittorico, basato sulla
progressiva dissolvenza delle
forme naturali che d luogo alle
forme geometriche tipiche della
sua arte con luso del colore
primario.

olandese, dopo influenze


simboliste e cubiste si dedica a
Parigi nel 1912, a ricerche
sullastrazione della forma,
eliminando progressivamente
ogni riferimento alla realt.
Lavora in questo periodo alla
serie alberi e composizione.
Tornato in Olanda fonda De
Stijl. Diventa il propugnatore di
una pittura liscia senza forme,
fondata esclusivamente sul
rapporto ortogonale delle linee e
sulladozione di tre colori
primari: rosso, blu, giallo. Dal
1920 le griglie cambiano colore,
alla ricerca di un equilibrio
asimmetrico. Avr rapporti con
il Bauhaus di Walter Gropius.

Albero argentato 1912

Melo in fiore 1912

Molo e oceano 1915

NellAlbero argentato del 1912, Mondrian semplifica la struttura della composizione, riducendo le
immagini della realt (alberi, paesaggi) alle coordinate visive pi pure, a semplici linee orizzontali e
verticali. Diceva: Attraverso la superficie si vede laspetto interiore delle cose: e limmagine interna
si forma nelle nostre anime dal modo con il quale guardiamo la superficie. Questa limmagine che
dobbiamo rappresentare.

Mondrian, Molo e oceano 1915


Mondrian aveva dedicato numerosi dipinti al tema del mare, tornato in Olanda
sispir al vasto Mare del Nord sul quale si affacciava il molo di Scheveningen. Lo
stesso Mondrian ha spiegato come tentasse di rappresentare il mare, il cielo e le stelle
per mezzo di una moltitudine di croci. Qui il molo verticale, al centro, circondato
dallacqua. Il formato ovale ha un significato simbolico, allude alleternit. Il quadro
comunica unimpressione di pace, limmobilit dellanima.

Composizione 1921

Composizione 1918
Larte deve porsi al di l della realt perch
questa in opposizione allo spirito. Mondrian
afferma la necessit di trovare mezzi nuovi per
esprimere nello spazio il ritmo dinamico delle
relazioni fra le cose, intuibile solo attraverso un
atto intellettivo.