You are on page 1of 2

CAINO E ABELE

Abele è Pastore di greggi, uomo mite votato al sacrificio (tipo divino)
Caino è coltivatore del suolo, uomo aggressivo e presuntuoso (tipo umano)
Abele offre in sacrificio i primogeniti del suo gregge mentre Abele offre i frutti del suolo. Dio
gradisce le offerte di Abele ma non quelle di Caino. E’ come se Dio mettesse alla prova Caino e
Caino si rattrista del fatto che Dio non accetta la sua offerta, è come se aspettasse una ricompensa
quindi il suo sacrificio non è puro.
Quando noi offriamo noi stessi al nostro Sé, l’offerta deve essere pura, cioè non legata al frutto
dell’azione (darsi in cambio di favori è vendersi, mercificare). Se poi apparentemente i nostri
sforzi non vengono accettati dobbiamo ricordare che il nostro compito è salire l’albero (e
non scendere), dominare il demone
Infatti Dio dice a Caino che se sa di aver agito bene non si deve preoccupare ma se è nel dubbio è
perchè “il pecatto è accovacciato alla tua porta”, cioe ti tenta in quanto ti scopre debole.
Caino è il primogenito e Abele il secondogenito. Qui inizia una cosa che sarà una costante nella
Bibba. I primogeniti di solito non sono i migliori, dovrebbero esserlo ma alla fine si rivelano non
all’altezza ed è quindi il secondogenito che deve porre rimedio. Ecco una possibile spiegazione:
In noi il contrasto figlio cattivo-figlio buono (nero-bianco) nel passato ha
prodotto l’uccisione del figlio buono, (se così non fosse, saremmo reintegrati).
In altre parole; data la decisione di “mangiare il frutto” il figlio nero è il nostro
primogenito; egli dovrebbe lavorare il suolo e offrirne i frutti al Sé, senza
aspettarsi ricompensa, ma regolarmente non lo fa, anzi regolarmente uccide il
fratello buono.
E’ l’eterna contrapposizione Luce e Tenebre:
Dobbiamo inoltre ricordare che Caino (male) esiste in quanto uccide Abele
(Bene). Se Abele vivesse, Caino, il male, non esisterebbe. Tuttavia ogni volta
che c’è scelta la possibilità si ripresenta. Ricordiamo il Libro Tibetano dei
Morti. Quando si vede la Luce, bisogna identificarsi con essa, se non lo si fa, ci
si allontana sempre di più fino a precipitare nella illusione (Maya), opposto
della sorgente…
A causa del suo peccato Caino deve scontare la pena, il suolo non darà piu frutti e tu sarai
fuggiasco, cioe continuerai a fuggire da te stesso continuamento incalzato dalla tua brama e dal
tuo egoismo. Ma chiunque volesse uccidere Caino, cioè chiunque volesse forzare l’uccisione del
suo ego senza essere purificato, cioè senza esserne pronto pagherà 7 volte la vendetta. Sette
rappresenta il numero della totalità della manifestazione.
Caino viene segnato da Dio. Cio significa che da ora in aventi il male sarà sempre manifesto mentre
il bene rimarrà nascosto.
Caino genera poi come primogenito Enoch. Enoch rappresenta il primo uomo in “pelle e ossa”
(Approfondisci le tre fasi dello sviluppo dell’uomo: Adamo – Abele/Caino – Enoch).
Da qui inizia tutta la discendenza delle varie prime razze umane:
Yabel -. Fondatore della razza nomade
Yubal – fondatore della razza artistica
Tubalquain – Fondatore della razza artigiana
Noema – Fondatrice della razza delle bellissime che cuminerà nella prostituta Noema
Dobbiamo inoltre ricordare che Caino (male) esiste in quanto uccide Abele
(Bene). Se Abele vivesse, Caino, il male, non esisterebbe. Tuttavia ogni volta
che c’è scelta la possibilità si ripresenta. Ricordiamo il Libro Tibetano dei
Morti. Quando si vede la Luce, bisogna identificarsi con essa, se non lo si fa, ci

l’inizio quindi di un nuovo ciclo necessariamente inferiore. perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni». alla fine della sua vita “Enoch cammino con Dio e non fu pou perchè Dio laveva preso” (Approfondire il fatto che Enoch è rapito in Cielo con l’intero corpo) Noe: «Costui ci consolerà del nostro lavoro e della fatica delle nostre mani. . Ma a questo punto c’è una svolta verso il bene Eva partorisce Set che rappresenta di nuovo la razza rivolta verso Dio infatti dice la Bibbia: “ Tra i discendenti di Se si distunguono particolarmente: Enoch Noe Si distinguono in quano solo per questi due la Bibbia riserva un commento.” Il cncetto di Gigante va inteso sia in senso fisico che in senso spirituale. quindi una razza semidivina. opposto della sorgente… Lamec uccide come aveva fatto Caino e l’uccisione eventuale di Lamec si paga con la vendetta s settantasette volte. gli accorcia la vita «Il mio spirito non resterà sempre nell'uomo. cioè perde la sua purezza. uomini famosi. Enoch: “cammino con Dio” e poi ancora. rappresentano un a razza superiore che funge da guida degli uomini.si allontana sempre di più fino a precipitare nella illusione (Maya). L’accenno alla nascita degli Eroi ci indica che siamo nell’era degli Eroi mitici dell’antichità che si diceva fossero figli di Dei e uomini. si corrompe. questo significa che il buono comincia a mischiarsi con cattivo. Allora Dio da una prima punizione all’uomo. L’accorciamento della vita dell’uomo indica con molta probabilità un cambiamento epocale un cambiamento di era cioè una svolta verso il basso dell’uomo. sono gli antichi Re del Tao. Qui c’è nella Bibbia un punto misterioso che si presta a diverse interpretazioni: “C'erano sulla terra i giganti a quei tempi .quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell'antichità. a causa del suolo che il Signore ha maledetto» Noè è l’ultimo in ordine della genealogia di Set come indicato nel capitolo 5 Da Noe Nasce: Sem – Sqacerdoti/Guerrieri Cam – Servi / Commercianti Jafet – Guerrieri / Commercianti C’è una contrapposizione tra i Buoni (figli di Set) e i Cattivi (Figli di Caino) Ma ad un certo punto (siamo al capitolo 6) i buoni detti “Figli di Dio” vedono che le donne dei cattivi detti “Figli degli uomini” erano belle e cominciano a prenderle per mogli.e anche dopo .