COMUNE DI VERONA

Settore Strade Giardini e Arredo Urbano

CONTRATTO
PER IL SERVIZIO DI GESTIONE
VERDE PUBBLICO

SERVIZIO DI GESTIONE VERDE PUBBLICO

INDICE

ART.

1

OGGETTO DEL SERVIZIO

pag.

1

ART.

2

AMBITO DI INTERVENTO E DI APPLICAZIONE

pag.

1

ART.

3

OBIETTIVI DELLA GESTIONE

pag.

1

ART.

4

DURATA DEL CONTRATTO

pag.

2

ART.

5

MODALITA' DI ESECUZIONE DEGLI
INTERVENTI PREVISTI
Manutenzione vegetativa arborea ed arbustiva
Manutenzione tappeti erbosi
Fioriture stagionali
.
Pulizia aree verdi
Servizi vari
Manutenzione elementi arredo, attrezzature
ludiche, strutture ricreativo/sportive
Manutenzione ordinaria impianti di irrigazione
Manutenzione ordinaria impianti idrici connessi
alle strutture esistenti nelle aree a verde
Manutenzione ordinaria impianti elettrici connessi
alle strutture esistenti nelle aree a verde
Manutenzione ordinaria strutture edilizie, in ferro,
in legno
Manutenzione ordinaria percorsi pedonali e/o
carrabili
.
Manutenzione reti fognarie
Messa a dimora di un albero per ogni neonato

pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.

2
2
5
7
8
9

pag.
pag..

9
10

pag.

10

pag.

10

pag.

11

pag.
pag.
pag.

11
11
12

pag.

12

5.A
5.B
5.C
5.D
5.E
5.F
5.G
5.H
5.I
5.L
5.M
5.N
5.O
ART.

6

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E
PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE AREE
VERDI

ART.

7

ART.

8

ART.

9

RELAZIONI ANNUALI
AUTORIZZAZIONI PER OCCUPAZIONI
TEMPORANEE

pag.

12

pag.

13

pag.

13

RAPPORTI CON L'UTENZA E/O CON GLI
ORGANI DECENTRATI

ART.

10

ORGANIZZAZIONE

pag.

13

ART.

11

DOTAZIONE INIZIALE ATTREZZATURE

pag.

13

ART.

12

VIVAIO

pag.

13

ART.

13

GESTIONE DEL CONTRATTO

pag.

14

ART.

14

ASSICURAZIONE, DANNO VERSO TERZI,
pag.

14'

RESPONSABILITA' E DISCIPLINA
ART.

15

PERSONALE E VESTIARIO

pag.

14

ART.

16

CONDIZIONI ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO

pag.

15

ART.

17

pag.

15

ART.

18

pag.

17

CORRISPETTIVO DEI SERVIZI
MODALITA' DI PAGAMENTO DEI CORRISPETTIVI
DEI SERVIZI

ART.

19

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

pag.

17

ART.

20

REGISTRAZIONE

pag.

17

ART.

21

pag.

18

ART.

22

pag.

18

AREE E SERVIZI AFFIDATI. A TERZI
CONSIDERAZIONI FINALI E CONCLUSIVE

1990, n. 142 si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnico-amministrativa della
proposta di deliberazione indicata in oggetto";
IL RESPONSABILE DEL SETTORE STRADE

f.to Alessandro Bortolan

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AZIENDE

f.to Michele Nico

che in data 27.3.2000 il dirigente responsabile del servizio finanziario ha espresso il parere che di
seguito integralmente di riporta: "ai sensi e per gli effetti dell'art. 53 della legge 8 giugno 1990, n.
142, si attesta la regolarità contabile della proposta di deliberazione in oggetto",
IL DIRIGENTE

.

f.to Pier Luigi Paloschi

Udito il relatore, Assessore al Coordinamento Enti Economici e Partecipati, Giovanni Luca Darbi; A
voti unanimi;
DELIBERA
1) di affidare all'AMIA, per le motivazioni illustrate in narrativa, il servizio di gestione del verde
pubblico, a far tempo dalla data 1 giugno 2000;
2) di approvare pertanto, ad integrazione del vigente contratto di servizio con l'AMIA, la disciplina
delle condizioni e modalità di espletamento del servizio di cui trattasi, come da allegata
convenzione che costituisce ad ogni effetto appendice del contratto predetto, nonché parte
integrante del presente provvedimento;
3) di stabilire che, per quanto concerne la definizione delle problematiche connesse al personale
comunale fino ad oggi impiegato nella gestione del servizio di cui al punto 1), si procederà
secondo le intese convenute in data 23.02.2000, come esposto in narrativa;
4) di stabilire che la spesa relativa alla gestione del verde pubblico farà carico al cap. 16892 del
bilancio 2000 per L. 3.105.470.000 I.V.A. compresa, e verrà impegnata con successivo
provvedimento del Responsabile del Settore, mentre farà carico sempre al cap. 16892 dei bilanci
successivi per l'importo annuo di L. 5.323.650.000 I.V.A. compresa.
I dirigenti del Settore Strade e del Servizio Aziende e Partecipazioni provvederanno all'
esecuzione.
Copia della presente sia inviata per conoscenza ai Settori Personale, Patrimonio e Bilancio.

SERVIZIO DI GESTIONE VERDE PUBBLICO

Il servizio si svolge sulla scorta di quanto definito dal presente Contratto.
Quanto previsto dal presente Contratto supera, altresì, precedenti disposizioni comunali in
contrasto con il presente atto.

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO
Oggetto del servizio è la manutenzione ordinaria del verde pubblico urbano del Comune di
zona.
Il corrispettivo di seguito indicato compensa la gestione ordinaria, mentre specifici e definiti
finanziamenti, definiti dall'Amministrazione Comunale, compenseranno la manutenzione
ordinaria.

ART.2

AMBITO DI INTERVENTO E DI APPLICAZIONE

Il servizio del verde, svolto da AMIA, attiene esclusivamente alla manutenzione su tutte le
a verde di proprietà comunale o in possesso comunale o in uso pubblico dove sia definita la
competenza del Comune alla gestione del verde o in concessione al Comune, quali: alberature,
aiuole, parterres, parchi e giardini, ecc, dei tappeti erbosi, aree verdi di pertinenza di plessi
scolastici o di complessi comunali, marciapiedi, cigli stradali e piste ciclabili come definiti
al momento dal seguente contratto.
Si ricomprende in tale servizio anche la manutenzione dei giochi, nonché le panchine e gli
di urbani, ubicati nei parchi e negli scoperti scolastici.
Rimangono esclusi gli impianti sportivi, gli orti urbani, i campi da calcio, basket, pattinaggio,
pallavolo, etc.
Saranno affidati ad AMIA tutti i futuri ampliamenti e nuovi insediamenti.

ART. 3

OBIETTIVI DELLA GESTIONE

L'AMIA sarà impegnata a gestire, sia direttamente sia tramite soggetti terzi, il servizio di cui
precedente punto, secondo criteri di economicità, efficienza ed efficacia impegnandosi ad
ottenere di servizio valutati sulla base di parametri di settore già consolidati, o che saranno
elaborati, in ambito regionale e/o nazionale, per gestioni similari e compatibili con le risorse
economiche dedicate servizio dall'A.C.
Le condizioni tecniche di espletamento saranno adeguate alle più aggiornate tecniche.

ART. 4

DURATA DEL CONTRATTO

Il presente Contratto, ha validità ed esecutività dal 1° giugno 2000 scadrà il 31 dicembre
2014, periodo rinnovabile per un tempo pari o diverso con espressa volontà delle parti sottoscriventi.
Tale arco temporale è infatti strumentale alla definizione di piani di servizio e d'investimento
di lungo termine.
Il Contratto stesso disciplina i rapporti, tra il Comune di Verona e l'AMIA, ai sensi dei
rispettivi Statuti per l'espletamento dei servizi descritti più sopra.

ART. 5

MODALITA' DI ESECUZIONE
INTERVENTI PREVISTI

DEGLI

Gli interventi previsti, e compresi nel presente Contratto, alle condizioni quantitative e
qualitative, a cui è collegato il corrispettivo economico, sono i seguenti:

5. A - MANUTENZIONE VEGETATIVA ARBOREA ED ARBUSTIVA:
Il patrimonio arboreo e arbustivo in carico all'Azienda è quello risultante nelle aree di cui
all'art. 2 alla data del presente contratto e dovrà essere oggetto di specifico censimento, a partire dalli
data di decorrenza del contratto stesso:
Trattasi di presenze arboree e arbustive insistenti ;

in aree verdi (parchi e giardini),

in aree verdi di pertinenza scolastica,

in pertinenze di uffici comunali,

in pertinenza di plessi cimiteriali

di alberature stradali

negli impianti sportivi

5A. 1 - Innaffiature:
In caso di necessità, ovvero nell'eventualità di periodi particolarmente siccitosi, l'AMIA
provvederà, con l'impiego di mezzi e attrezzature idonee, all'innaffiamento della vegetazione arborea
ed arbustiva - sia essa in piena terra che in contenitori di diversa natura - non ancora servita da
impianti di irrigazione automatici e che non abbia ancora raggiunto l'autosufficienza in relazione al
proprio fabbisogno idrico.
Gli interventi saranno effettuati preferibilmente durante le ore mattutine onde evitare danni
alla vegetazione limitare intralci alla circolazione ed avere frequenza tale da garantire il fabbisogno
idrico delle piante in relazione all'andamento stagionale.
Nel caso in cui sia possibile l'irrigazione automatica per la presenza di apposito
impianto, l'Azienda provvederà alla programmazione e al controllo del funzionamento dello
stèsso in relazione all'andamento stagionale.
Il quadro complessivo delle attività di innaffiatura sarà effettuato compatibilmente
con le risorse a disposizione dell'Azienda, intese come attrezzature e personale impiegabile
normalmente

5A.2 - Concimazioni :
L'Azienda effettuerà interventi di concimazione di soccorso alle piante che per ragioni
particolari manifestino evidenti stati di sofferenza dovuti a carenza di elementi nutritivi.
Gli interventi di concimazione saranno effettuati tenendo conto delle più moderne tecniche
agronomiche e l'impiego dei prodotti più adatti sarà valutato di volta in volta dai tecnici dell'Azienda
preposti ed a seconda delle effettive necessità.
5A.3 - Interventi fitosanitari:
l'Azienda provvede con adeguati mezzi e attrezzature ad effettuare quegli interventi
fitosanitari che si renderanno, di volta in volta, necessari per la tutela e la salvaguardia del
patrimonio vegetale.
Particolare attenzione dovrà essere posta nel controllo di agenti patogeni particolarmente
dannosi (es. Hyphantria cunea, Corythuca ciliata, Thaumetopea pityocampa, Galerucella luteola,
Graphium ulmi, Gnomonia veneta, Coryneum cardinale, ecc.) e per i quali, in taluni casi, esistono
particolari disposizioni legislative.
Gli interventi fitosanitari saranno effettuati tenendo conto delle più moderne tecniche
agronomiche con l'impiego di prodotti compatibili con l'ambiente, nei tempi e con le modalità che, a
seconda dei casi, si renderanno necessari.
5A.4 - Potature:
L'Azienda provvederà agli interventi di potatura delle alberature, sia di tipo ordinario
(eliminazione del secco, riduzione o selezione di rami in eccesso o con sviluppo anomalo,
eliminazione di rami lesionati, spezzati, ecc. che con interventi di contenimento, ringiovanimento e di
risanamento. Saranno eseguiti a perfetta regola d'arte tenendo conto delle più moderne ed avanzate
tecniche agronomiche e dei più appropriati sistemi di sicurezza al fine di salvaguardare l'incolumità
degli operatori, dei cittadini nonchè delle strutture e della vegetazione circostanti.
Tutte le azioni di potatura saranno eseguite previe le necessarie autorizzazioni
amministrative, che l'Azienda provvederà a richiedere alle autorità competenti.
Si fissa indicativamente in 1500 all'anno il numero di interventi di manutenzione ordinaria e/o
straordinaria su alberi collocati su tutto il territorio ed aventi diverse altezze e dimensioni.

Per quanto attiene interventi di abbattimento di platani affetti da "cancro colorato", l'AMIA
provvederà ad acquisire, dagli organi competenti, le necessarie autorizzazioni ed ad operare
secondo quanto fissato dalla vigente normativa in materia..
Oltre agli interventi programmati, l'Azienda interverrà prontamente anche in occasione di
eventi atmosferici particolari, incidenti o atti vandalici, che, causando il danneggiamento di piante,
determinino situazioni di pericolo per la pubblica incolumità.
Gli interventi di potatura degli arbusti ornamentali andranno effettuati a discrezione dei
tecnici dell'Azienda, in relazione alle necessità contingenti dovute a ragioni di sicurezza nel caso di
arbusti posti lungo gli assi viari, su aiuole spartitraffico e nelle piazze, oppure da ragioni estetiche
dipendenti da scelte progettuali dell'ufficio tecnico comunale .

Si fissa che per ogni anno, su tutte le aree dì presenza verrà effettuato mediamente un
intervento, salvo particolari esigenze.
Gli interventi di potatura delle siepi (siepi di altezza < o > a ml. 1,70) saranno effettuati nel
corso dell'anno, nei periodi più opportuni a seconda delle specifiche esigenze delle specie
interessate, e delle condizioni ambientali e di fruizione.
Si fissa che il numero di tali interventi, su tutte le aree di presenza, sarà pari mediamente
a 2 interventi, salvo particolari esigenze.
Per tutti gli interventi di potatura sono ricompresi la raccolta e lo smaltimento dei prodotti di
risulta.
5A. 5 - Spollonature:
Dove risultasse necessario, l'Azienda provvederà all'eliminazione dei polloni basali e dei
rami cresciuti lungo il fusto delle piante, ed in particolare:
 lungo le strade cittadine, nelle piazze, tali interventi saranno effettuati fino all'altezza utile a
garantire la sicurezza dei passanti e consentire il regolare transito dei mezzi pubblici e/o
privati;
 nei parchi e/o nei giardini e in ogni caso nelle rimanenti aree, tali interventi , sia di carattere.
estetico che per motivi di sicurezza, saranno decisi ed effettuati a discrezione dei tecnici
dell'Azienda stessa in ragione delle effettive necessità.
5A.6 Abbattimenti:
l'Azienda provvederà all'abbattimento di piante morte e/o pericolose.
Salvo, casi specifici e particolari, l'Azienda provvederà all'esecuzione di tali interventi di
propria iniziativa secondo un programma annuale che tenga conto delle effettive necessità su tutto il
territorio, preoccupandosi di ottenere le debite autorizzazioni dagli Enti preposti nel caso di piante
ricadenti in aree soggette a vincoli ambientali e/o paesaggistici e, nel caso di piante affette da
particolari patologie, adottando tutti gli accorgimenti previsti per evitare la diffusione del patogeno.
L'Azienda procederà, con adeguati mezzi e attrezzature, all'eliminazione delle ceppai,
provvedendo anche alla chiusura delle buche.
Si fissa indicativamente in 200 unità/anno il numero degli interventi di abbattimento
ricompresi nel presente contratto.
5A.7 - V.T.A. (Visual Tree Assessment) : .
Nelle aree a verde e lungo le strade oggetto del servizio si potrebbe verificare la presenza
piante adulte in precarie condizioni di stabilità, dovuta alla struttura indebolita o compromessa a
causa dì sfavorevoli condizioni fitopatologiche o a danni dovuti all'azione antropica o climatica.
L'Azienda adotterà tutti gli accorgimenti previsti dalle più moderne tecniche per
riequilibrare, rinforzare o rimuovere le parti colpite od instabili, programmando monitoraggi ed
ispezioni periodiche per l'individuazione precoce degli indicatori di rischio.
In tutte queste situazioni si adotterà il metodo V.T.A., con il quale è possibile far emergere un

giudizio sulla stabilità della pianta in relazione all'opportunità di procedere o no a successive
operazioni di messa in sicurezza o abbattimento.
5A.8 - Scerbatura:
Nelle aree a verde di pregio oggetto del servizio, saranno effettuati almeno n. 2
interventi/anno di scerbatura delle aiuole o dei parterres, ove siano sistemate specie arbustive ed
erbacee perenni tappezzanti.
Tali interventi potranno essere effettuati sia con mezzi meccanici e/o manuali, sia con
l'impiego di diserbanti chimici selettivi, avendo in questo caso l'accortezza di non provocare danni
all'ambiente, alle persone o agli animali.
Gli interventi di scerbatura sono comprensivi della raccolta e lo smaltimento dei prodotti di
risulta.
5A.9 -Piantagioni:
In corrispondenza degli abbattimenti, e salvo che le condizioni tecniche lo consentano, si
provvederà al reimpianto di alberatura abbattuta.
Si fissa indicativamente in 200 unità/anno il numero degli interventi di
nuove piantumazioni ricomprese nel presente contratto.
L'AMIA definirà le eventuali variazioni sulle specie da impiegare con i preposti tecnici.
Le piantagioni saranno effettuate secondo le più moderne e aggiornate tecniche della
vivaistica ornamentale, impiegando esemplari con conformazione della chioma regolare, esenti da
ferite e/o patologie in atto e adottando tutti gli accorgimenti che si riterranno opportuni per il
miglior esito dell'intervento e la massima razionalità della successiva manutenzione.
5A.10 Radici affioranti:
Per ordinarie situazioni l'AMIA provvederà agli opportuni interventi ove gli apparati
radicali creino danneggiamenti alla pavimentazione stradale, ad altre strutture pubbliche, private o
pericoli per la sicurezza.
Si stabilisce, che l'eliminazione di tali problematiche, derivate da una situazione storica delle
alberature, in particolare stradali, rientra nella manutenzione straordinaria e conseguentemente gli
eventuali interventi saranno oggetto di specifica, separata quantificazione e corrispettivo.
In occasione del rifacimento di marciapiedi o strade, AMIA sarà preventivamente avvisata
per poter programmare i propri interventi in concomitanza con i lavori stradali.
.

5.B - MANUTENZIONE TAPPETI ERBOSI
Il patrimonio delle aree verdi in carico all'Azienda è quello risultante alla data del presente
contratto e dovrà essere oggetto di specifico censimento, a partire dal 2000, provvisoriamente fanno
riferimento gli elenchi (allegato A).

Trattasi di presenze prative insistenti;

in aree verdi (parchi e giardini),

in aree verdi di pertinenza scolastica,

in pertinenze di uffici comunali,

in pertinenza di plessi cimiteriali.

5B.1 - Innaffiature:
Nelle zone servite da impianto di irrigazione automatica, l'Azienda provvederà alla
programmazione, al controllo e manutenzione del funzionamento dello stesso in relazione
all'andamento stagionale e alle esigenze idriche delle specie erbacee presenti.
Nel caso in cui l'impianto preveda esclusivamente delle bocchette di tipo manuale, si
provvederà all'irrigazione mediante uso di attrezzature mobili costituite da carrelli portagomma di
tipo manuale o autoavvolgenti, muniti di gomma di sufficiente lunghezza con irrigatore di adeguata
gittata o con altri sistemi idonei.
Gli interventi saranno effettuati preferibilmente durante le ore mattutine per evitare danni
alla vegetazione e disagi alla cittadinanza.
5B.2 - Sfalci:
Gli interventi di sfalcio dei tappeti erbosi di parchi e giardini, scoperti scolastici, aree di
arredo degli impianti sportivi comunali e plessi cimiteriali, aiuole spartitraffico, rotonde e cigli
stradali e aree a verde in genere, siano esse poste lungo gli assi viari che su piazze, saranno eseguiti
indicativamente nel periodo Marzo-Ottobre ed avranno, orientativamente, le seguenti frequenze
suddivise per le sottoriportate aree d'intervento.
AREE VERDI
Indicativamente 5 sfalci annui, fatto salvo specifiche situazioni di rilievo, ove il numero di
sfalci potrà essere superiore, anche in funzione dell'andamento climatico o dei sistemi
operativi adottati.
Il primo sfalcio sarà effettuato con raccolta dell'erba come pure, di massima il quarto, mentre
i rimanenti due interventi saranno eseguiti senza la raccolta del materiale.
Sempre in corrispondenza dello sfalcio si provvederà alla pulizia dell'area da corpi estranei,
rifiuti ecc.
Solo in alcune limitate aree di pregio sarà sempre effettuata la raccolta dell'erba .
AMIA si riserva di adottare sistemi di sfalcio non tradizionale che saranno, comunque, idonei
a mantenere il prato in ottimo stato vegetativo ed estetico.
AREE DI PERTINENZA DEI PLESSI SCOLASTICI, PLESSI COMUNALI
Indicativamente 6 sfalci, fatto salvo specifiche situazioni di rilievo, ove il numero di sfalci
potrà essere superiore, anche in funzione dell'andamento climatico o dei sistemi operativi
adottati.
Nelle scuole che effettuano l'apertura estiva, ove necessario, si provvederà ad un ulteriore
intervento.

Nelle aree di pertinenza delle scuole materne o degli asili nido si prevederanno sfalci in
relazione alle specifiche necessità di fruizione dell'area, e prevedendo sempre la raccolta del
materiale.
PARCHI E CAMPI GIOCO ( individuati nell'elenco allegato B)
Mediamente n. 5 sfalci, e comunque rendendo sempre fruibili le aree, fatte salve
specifiche situazioni di rilievo, ove il numero di sfalci potrà essere superiore.
Gli interventi saranno eseguiti con l'impiego di mezzi manuali, meccanici, portati, a spinta o
semoventi, atti ad eseguire i lavori a perfetta regola d'arte.
Relativamente a tutta la materia degli sfalci, le indicazioni quantitative definite potranno
subire variazioni e modifiche in relazione all'andamento metereologico.
5B3 - Concimazioni:
L'AMIA provvederà ad effettuare la concimazione dei tappeti erbosi nei parchi, giardini e
aree di pertinenza dei plessi scolastici.
Tali interventi saranno effettuati con tecniche e mezzi adeguati e l'impiego dei prodotti sarà
di volta in volta valutato dai tecnici dall'Azienda preposti a seconda delle effettive necessità.
5B.4 - Interventi fitosanitari:
Qualora si manifestasse la necessità di effettuare interventi fitosanitari su tappeti erbosi,
l'Azienda vi provvederà con l'impiego di tecniche e mezzi adeguati, impiegando prodotti che non
siano dannosi per l'ambiente, le persone o gli animali.
5B.5 - Ripristini:
Gli interventi di arieggiamento mediante taglio verticale o carotatura del terreno con
eliminazione del feltro, concimazione, distribuzione di appositi miscugli di graminacee, copertura
con terricciati speciali, rullatura e innaffiatura, sono compresi nella manutenzione ordinaria.
Nel caso di tappeti erbosi particolarmente degradati per cause di diversa natura, che
richiedono il parziale reimpianto si procederà con interventi di manutenzione straordinaria non
ricompresi e quantificati nel presente contratto. Detti interventi saranno preventivamente concordati
con l'Amministrazione Comunale.

5.C - FIORITURE STAGIONALI
5C.I - Allestimento fioriere e aiuole fiorite:
Si provvederà all'allestimento delle fioriere e/o aiuole fiorite esistenti alla data del presente
contratto, mediante fornitura e piantagione di specie annuali da fiore.
La programmazione delle fioriture ne garantirà la presenza per tutto il corso dell'anno; la
quantità e la qualità delle fioriture dovrà essere tale da permettere un'adeguata copertura degli
spazi, e dovranno essere realizzate con armonia di forme e opportuni accostamenti cromatici per un
efficace impatto estetico.

Per l'esazione delle fioriture si potranno ricercare opportune forme di cooperazione con il
sistema delle imprese commerciali posizionate sulla strada, per azioni convenzionate di
manutenzione.
5C.2 - Manutenzione fioriere e aiuole fiorite:
Le fioriture poste nelle fioriere e sulle aiuole, come individuate al punto 3.1, saranno
regolarmente mantenute, provvedendo alle necessarie innaffiature, scerbature e concimazioni ed
eseguendo eventuali ripristini nel caso di morie, furti e danneggiamenti di qualsiasi natura.

5.D - PULIZIA AREE VERDI
Nelle operazioni di pulizia, è previsto l'uso di mezzi per facilitare il servizio sarà tale da non
causare danni alle strutture (sfondamento di pavimentazioni o reti sotterranee per eccessivo peso),
danni al tappeto erboso (carreggiate per uso gomme improprie).
5D.1 — Tappeti erbosi:
AMIA provvede con rastrelli, soffioni od altri mezzi idonei alla pulizia quotidiana degli
impianti del Centra Cittadino, diminuendo la frequenza in funzione della frequentazione e delle
caratteristiche degli altri impianti. Per tutti sarà salvaguardato un buon livello di pulizia, adeguato
al decoro cittadino.
5D.2 — Vialetti e pertinenze:
La pulizia potrà essere eseguita con mezzi manuali o motorizzati, con frequenza tale da
assicurare il livello di pulizia pari a quello delle strade attigue al giardino stesso. In caso di
necessità, e se il tipo di pavimentazione lo permette, si potrà procedere al lavaggio della
pavimentazione ed allo spurgo dei pozzetti, con idonee attrezzature.
5D.3 - Cestini gettacarte:
/ cestini gettacarte verranno svuotati sostituendo il sacchetto pieno con uno vuoto, con la
stessa frequenza dedicata alla pulizia del giardino in cui sono installati.
Per i cestini viene assicurata la manutenzione ordinaria e quella straordinaria, compresa
l'eventuale integrazione quantitativa, e la sostituzione in caso di danneggiamenti dovuti a qualsiasi
motivo.
In caso di necessità si procederà al loro lavaggio e disinfezione.
5D.4 - Campi gioco:
Nei campi gioco verrà garantita anche la pulizia dei giochi effettuata con mezzi tradizionali.
In caso di necessità, si procederà al lavaggio degli impianti stessi.
5D.5 - Raccolta foglie:
Nei periodi in cui gli alberi lasciano cadere le foglie, ne verrà garantito l'asporto e lo
smaltimento, con la dovuta tempestività, in modo da garantire la sicurezza delle persone ed evitare
sofferenze ai tappeti erbosi o simili.

5D.6 — Scuole:
Sono esclusi dalla pulizia:

le scuole

i giardini interni ad edifici
in quanto detta operazione spetta al personale dipendente delle scuole, etc.
5D.7 - Aree per cani:
La pulizia delle aree e la manutenzione ed il reintegro dei distributori di sacchetti e palette,
una volta realizzate sarà oggetto di separato accordo.

5.E - SERVIZI VARI
PARCHI E GIARDINI RECINTATI :
Nei campi gioco e nei giardini recintati di cui all'allegato B, AMIA effettuerà anche i seguenti
servizi:
5E.1 -Apertura e chiusura:
Sarà effettuato un servizio di apertura e chiusura quotidiana delle aree a verde recintate il
cui accesso sia consentito tramite cancelli
Gli orari, che potranno variare nel corso dell'anno o in occasioni particolari, saranno
concordati con il Comune.
In occasione della chiusura gli addetti al servizio effettueranno un giro di ispezione delle aree
invitando gli utenti ad uscire onde evitare che qualcuno rimanga chiuso all'interno e verificheranno
lo stato d'uso delle attrezzature e la situazione igienica generale.

5.F - MANUTENZIONE
ELEMENTI
ARREDO, ATTREZZATURE
LUDICHE, STRUTTURE RICREATIVO/SPORTIVE
Nelle aree attrezzate con panchine, cestini, rastrelliere portabiciclette, gazebo, pergolati,
segnaletica, attrezzature ludiche semplici o complesse per bambini, attrezzi ginnici per percorsi vita,
ecc., che non siano già affidati in gestione a società sportive convenzionate con l'A.C, si provvederà
ad effettuare periodici controlli disponendo, se necessario, gli opportuni interventi di manutenzione
ordinaria comprensiva delle riparazioni, dipinture e sostituzione di parti danneggiate con elementi a
norma.
Nel contratto non rientrano gli interventi di sostituzione integrale di giochi, attrezzature,
ampliamento e integrazioni delle dotazioni danneggiate in modo tale da renderle inutilizzabili
conseguentemente ad atti vandalici o comunque oggetto di disservizi non imputabili alla normale
pratica gestionale di AMIA. .
Relativamente alla presenza di tali strutture l'Azienda ha l'obbligo, di eliminazione delle
dotazioni non a norma, rispetto alle normative in vigore per la sicurezza.

5.G - MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI DI IRRIGAZIONE
Si provvederà alla manutenzione degli impianti di irrigazione automatici e a comando
manuale presenti nelle aree oggetto del servizio; nel periodo primaverile prima di procedere all'avvio
dell'impianto, si provvederà ad effettuare un controllo generale dello stesso verificando la perfetta
efficienza della stazione di pompaggio, della rete idrica di alimentazione e di distribuzione la
presenza ed il corretto funzionamento di tutti gli irrigatoli, delle centraline ed in generale di tutte le
parti meccaniche, elettriche ed idrauliche.
Durante la stagione estiva verrà effettuata la continua verifica della funzionalità ad ogni uso
A fine stagione si provvederà allo scarico e dalla chiusura degli impianti con lo smontaggio di
quelle parti che necessitassero di manutenzione o di protezione da eventi atmosferici eccezionali.
Gli interventi straordinari di nuove realizzazioni di rifacimento parziale o totale o di
eventuale adeguamento alle normative degli impianti di irrigazione automatici, saranno a totale
carico della A.C.:
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.

5.H- MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI IDRICI
STRUTTURE ESISTENTI NELLE AREE A VERDE

CONNESSI

ALLE

Si provvederà alla manutenzione di tutti gli impianti idrici e dei beverini esistenti nelle aree
oggetto del servizio eseguendo un controllo ed una verifica periodica del loro regolare
funzionamento, effettuando, se necessario, la riparazione di eventuali parti danneggiate.
Gli interventi straordinari di nuove realizzazioni di rifacimento parziale o totale o di
eventuale adeguamento alle normative degli impianti di irrigazione automatici, saranno a totale
carico della A. C. :
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.
___________________________________________________________________________________
5.I - MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI ELETTRICI
STRUTTURE ESISTENTI NELLE AREE A VERDE

CONNESSI ALLE

Il Comune provvederà alla manutenzione di tutti gli impianti elettrici esistenti nelle aree
oggetto del servizio compresi controlli e verifiche periodiche del loro regolare funzionamento,
effettuando, se necessario, la riparazione di eventuali parti danneggiate.
AMIA dovrà segnalare tempestivamente al Comune ogni eventuale anomalia riscontrata.

5.L - MANUTENZIONE ORDINARIA STRUTTURE EDILIZIE, IN FERRO, IN LEGNO
Si provvederà, con cadenza triennale o a necessità, alla manutenzione delle recinzioni
(comprese le staccionate), pergolati, sostegni per rampicanti, prefabbricati per usi vari, vani tecnici
(stazioni di pompaggio, alloggiamenti per contatori o centraline varie) e comunque di tutte quelle
strutture edilizie, in ferro e/o in legno, esistenti nelle aree oggetto del servizio e non affidate in
gestione con apposite convenzioni già stipulate, a società, gruppi sociali o altri.
Periodicamente si effettueranno controlli e verifiche dell'efficienza di tali strutture oltre che
per ragioni estetiche anche e soprattutto ai fini della sicurezza degli utenti provvedendo
immediatamente all'eliminazione di eventuali situazioni di pericolo con adeguati interventi di
riparazione e/o sostituzione di parti danneggiate.

5.M - MANUTENZIONE ORDINARLA PERCORSI PEDONALI E/O CARRABILI
Si provvederà alla manutenzione ordinaria dei percorsi pedonali e/o carrabili realizzati con
materiali di qualsiasi tipo (ghiaino, masselli autobloccanti, asfalto, ecc.) esistenti nelle aree oggetto
del servizio.
Si effettueranno periodici controlli e verifiche sulle perfette condizioni di percorribilità e
transito delle pavimentazioni provvedendo all'eliminazione di eventuali situazioni di pericolo con
adeguati interventi di ripristino delle zone danneggiate. Gli interventi, se di specifica competenza di
AMIA, saranno, eseguiti a perfetta regola d'arte soprattutto nel caso di pavimentazioni particolari che
dopo l'intervento dovranno avere aspetto regolare ed uniforme.

5.N - MANUTENZIONE RETI FOGNARIE
Si provvederà alla manutenzione ordinaria delle reti fognarie esistenti nelle aree oggetto del
trasferimento e già di competenza del servizio Verde Pubblico.
Le reti fognarie, siano esse, per la raccolta delle acque meteoriche, delle acque bianche in
genere, saranno periodicamente oggetto di controlli e verifiche, eseguendo i necessari interventi di
pulizia idrodinamica compreso l'asporto e lo smaltimento dei liquami prelevati.
Gli interventi straordinari di messa a norma o di adeguamento alle normative degli impianti
fognari, saranno a totale carico della A.C.:
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.

5.O - MESSA A DIMORA DI UN ALBERO PER OGNI NEONATO
Come previsto dalla Legge N° 113 del 29/1/92, TAMIA provvederà, alla messa a dimora di un
albero per ogni neonato del Comune di Verona.
Le aree saranno individuate dall'Azienda sentita l'A.C, che dovrà farsi carico di tutti i costì,
relativi a tali operazioni, in quanto il presente contratto non fissa corrispettivo per questa attività

ART. 6

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E PROGETTI DI
RIQUALIFICAZIONE AREE VERDI

L'AMIA sia direttamente, sia su indicazione della A.C., potrà predisporre progetti o interventi
di manutenzione straordinaria.
L'AMIA, sia direttamente sia su indicazione della' A.C. potrà predisporre progetti di
manutenzione straordinaria (che dovranno trovare specifica copertura economica all'interno del
Bilancio dell'Ente Proprietario) ove necessari a salvaguardia del patrimonio, di ristrutturazione o di
riqualificazione di aree, parchi, giardini o plessi di aree scolastiche (comprensivi di attrezzature,
giochi, arredi, etc.) che saranno direttamente realizzati dall'AMIA.
Gli interventi saranno a carico dell'ente proprietario come pure i relativi oneri di
predisposizione e realizzazione degli stessi.
Di norma tali documenti saranno prodotti da AMIA entro il mese di luglio di ogni anno.
L'azienda potrà predisporre, impiegando il proprio ufficio tecnico o società collegate o terzi
all'uopo individuati, i progetti per la realizzazione di nuovi impianti relativi a parchi, giardini,
bonifiche di aree da riqualificare, ecc.
L'AMIA si farà eventualmente carico delle procedure autorizzative.

ART. 7

RELAZIONI ANNUALI

AMIA si. impegna ad inviare annualmente una relazione in cui vengono descritte le attività
svolte.

ART. 8

AUTORIZZAZIONI PER OCCUPAZIONI TEMPORANEE

Il rilascio delle autorizzazioni o pareri vincolanti per l'occupazione o per l'uso temporaneo
aree a verde o per l'esecuzione di scavi o interventi di varia natura effettuati da Enti o privati sono
esclusiva spettanza dell'Amministrazione Comunale, previo parere vincolante dell'AMIA.

Collegati alle suddette autorizzazioni saranno individuati, per ogni tipologia di intervento,
depositi cauzionali a garanzia del ripristino di eventuali danni arrecati alle aree o al patrimonio
arboreo in gestione.

ART. 9

RAPPORTI CON L'UTENZA
DECENTRATI

E/O CON GLI ORGANI

Tutti i rapporti con l'utenza, i cittadini, con i fruitori del servizio e gli organismi del
Decentramento Amministrativo, relativi o connessi alla gestione del servizio integrato del Verde
Pubblico, sono di diretta competenza di AMIA che provvederà, anche tramite proprio personale, ad
informare l'utenza dei programmi di intervento previsti nonché dell'organizzazione dei servizi
affidati.

ART. 10

ORGANIZZAZIONE

L'organizzazione del servizio di gestione del verde pubblico prevede la presenza di personale
diretto, specificatamente deputato, principalmente orientato ad azioni di presidio delle aree e dei
parchi, oltre che impegnato nelle azioni di pronto intervento e/o servizi speciali.
Prevede altresì il ricorso a sistemi terzi, principalmente il sistema integrato e coordinato della
operazione sociale e Imprese terze, per le attività di base e per interventi specialistici.

ART. 11

DOTAZIONE INIZIALE ATTREZZATURE

Il Comune cede all'AMIA, contro un corrispettivo pari al valore residuo del bene alla data di
visione, il materiale, le attrezzature meccaniche e gli automezzi di cui agli allegati C e D.

ART. 12

VIVAI

Il Comune cede in uso gratuito ad AMIA l'area attualmente destinata a vivaio, in Via della
, definita nei mappali nn. 12-60-11 del Foglio 100 (allegato E), rinviando a dato separato le
ole previsioni contrattuali. Verrà ceduto altresì il materiale verde esistente al momento della
ione (alberi, fioriture, cespugli, etc).

ART. 13

GESTIONE DEL CONTRATTO

Il Comune si riserva di attivare a proprie spese indagini conoscitive (ricerche di mercato
analisi merceologiche, etc.) finalizzare a verificare l'efficacia e l'efficienza del servizio, ai fini
dell'applicazione dell'art. 23, 4° c., L. 142/1990.
Il Comune può chiedere di effettuare visite ed ispezioni nei centri deputati alla gestione dei
Servizi e nei locali di proprietà od in uso dell'AMIA, nonché nei luoghi in cui venga svolto i]
Servizio pubblico ovvero qualunque attività connessa; il Comune può effettuare altresì, a proprie
spese, indagini di mercato per verificare il grado di soddisfazione dell'utenza del Servizio.
La gestione del presente Contratto avverrà anche attraverso indici di qualità del servizio da
concordarsi tra le parti mediante il confronto continuativo tra TAMIA e gli Uffici Tecnici Comunali
che risultano, conseguentemente, l'unico strumento di riferimento dell'Amministrazione Comunale in
merito ai servizi affidati ad AMIA.

ART. 14

ASSICURAZIONE, DANNO VERSO TERZI,
RESPONSABILITA’ E DISCIPLINA

L'AMIA sarà responsabile dei danni arrecati a terzi direttamente o indirettamente,
mantenendo indenne il Comune da qualsiasi pretesa da parte di terzi riconducibile ai rapporti inerenti
l'erogazione del Servizio.
Dovrà provvedere alla stipula di idonee assicurazioni per la R.C.T. oltre alle assicurazioni di
legge anche per i veicoli impiegati.
E' a carico esclusivo dell'AMIA ogni responsabilità circa il comportamento dei dipendenti sia
per la esecuzione del servizio che per la relativa disciplina interna ed esterna con l'utenza.
Gli indennizzi derivanti da danni al patrimonio verde provocati da terzi saranno di spettanza
dell'AMIA.

ART. 15

PERSONALE E VESTIARIO

E' fatto obbligo all'AMIA di assicurarsi il corretto comportamento morale e professionale del
proprio personale dipendente verso l'utenza, nonché la corretta disciplina nello svolgimento delle
mansioni dello stesso personale, con particolare riguardo al rispetto delle Normative sulla sicurezza
sul lavoro.
Tutto il personale dovrà mantenere in servizio contegno irreprensibile e decoroso e sarà
fornito, a cura e spese dell'AMIA, di adeguata uniforme di lavoro e, se del caso, di visibile tesserino
di riconoscimento con foto ed indicazione dell'unità di appartenenza.

ART. 16

CONDIZIONI ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO

Al termine finale dell'affidamento dei Servizi di cui al presente Contratto, i beni materiali
mobili ed immobili nonché i beni immateriali, saranno ceduti all'Amministrazione comunale o al
diverso soggetto da essa indicato per la prosecuzione dei medesimi servizi contro un corrispettivo
pari al valore residuo del bene alla data di cessione.
Allo stesso termine sarà trasferito ex art. 2112 del C.C. allo stesso Comune o al nuovo
Gestore, anche tutto il personale impiegato presso AMIA per il servizio oggetto del presente
contratto, fatte salve cause di impedimento di Legge o di contrattazione.

ART. 17

CORRISPETTIVO DEI SERVIZI

A far data dalla stipula del presente contratto TAMIA espleterà i servizi affidati in base a
puntuale proposta contenuta nell'allegato progetto tecnico-economico.
Detta proposta sarà annualmente approvata da parte della Giunta Comunale sì da consentirne
la sottoscrizione tra le parti entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento, con
aggiornamento al contratto come da successivo punto 17.2.
17.1

Modalità di formulazione del canone

a) Il canone annuo verrà così determinato:
£. 4.800.000.000 importo previsto per la pulizia e manutenzione di 2.290.248 mq. di area verde
oltre ai cigli stradali £. 610.000.000 per le aree aggiunte:
Bretella, ZAI Bassona ed aree residue
Al canone così determinato (£. 5.410.000.000) viene sottratto l'importo di £. 890.000.000, relativo
alla pulizia dei rifiuti all'interno dei giardini, già prevista nel Contratto di Servizio.
Sull'importo così definito (£. 4.520.000.000) la quota di corrispettivo riferito alla pulizia di RSU
nelle aree verdi è determinata in £. 1.003.500.000.
Canone pulizia e manutenzione aree verdi Aree
aggiuntive bretella - Zai - Bassona ed aree
residue
TOTALE

£.
£.

4.800.000.000
610.000.000

£.

5.410.000.000

di conseguenza l'importo s'opra specificato è così suddiviso:

Quota prevista su Contratto di
Servizio

Manutenzione aree verdi
3.516.500.000
0

Pulizia RSU su aree verdi
1.893.500.000
890.000.000 -

3.516.500.000
oltre IVA 20%

1.003.500.000
oltre IVA 10%

TOTALE

Nel caso in cui disposizioni normative o tributarie stabiliscano la non assoggettabilità del
corrispettivo a regime IVA, in tutto o in parte, detto corrispettivo sarà rideterminato sulla base
dell'importo dell'IVA sugli acquisti, non detraibile.
b) L'AMIA potrà stabilire modifiche alle modalità di espletamento del servizio per ottemperare alle
disposizioni della normativa e/o per migliorare il servizio.
AMIA si obbliga, nel rispetto delle vigenti leggi, a sviluppare i nuovi Servizi richiesti dal
Comune, il quale ne trasmetterà per iscritto relativa richiesta con un preavviso di almeno mesi 3 (tre).
Tale adeguamento non comporterà una variazione del corrispettivo del servizio, sia in aumento che in
diminuzione, qualora tale mutamento non comporti un aumento o una diminuzione dei costi fissi e
finanziari (su base annua) fino allo 0,5% del canone annuo pattuito dell'esercizio al quale si
riferiscono.
Al superamento della percentuale sopra esposta si procederà alla corrispondente revisione del
corrispettivo del servizio in sede di bilancio.
L'AMIA si impegna ad adeguare lo svolgimento del proprio servizio per evitare eventuali
fonti di disturbo segnalate dai cittadini.
Le modifiche in adeguamento che verranno richieste produrranno la relativa variazione in
aumento od in diminuzione del canone contrattuale nella misura indicata da AMIA in sede di
aggiornamento annuale del canone, fatto salvo quanto previsto al precedente capoverso in materia di
adeguamento.
L'eventuale riduzione del canone non può derivare da una riduzione dello standard di qualità
del servizio, ma solo da eventuali benefici economici derivanti da sistemi più efficienti di gestione
del servizio.
c) Eventuali modifiche che verranno richieste dall'Amministrazione. Comunale, inoltrate con
preavviso di almeno 30 giorni all'AMIA, e che per loro entità si configurino come ristrutturazione del
servizio erogato sono soggette a specifica e contingente procedura di revisione prezzi.

17.2

Aggiornamento annuale del canone

Il canone sarà oggetto di adeguamento al variare dei parametri sopra specificati, secondo le
seguenti formule, e comunque di riparametrazione in base alle mutate variazioni di servizio:
canone originale servizio x n. attuale di metri quadrati n.
originale di metri quadrati serviti

ART. 18

MODALITA' DI PAGAMENTO DEI CORRISPETTIVI
DEI SERVIZI

I corrispettivi annuali relativi alla gestione dei servizi verranno corrisposti dal Comune
all'AMIA entro il giorno 5 di ogni mese in ragione di 1/12 dell'intero ammontare.
Le risorse a copertura di servizi occasionali e/o emergenze saranno erogate entro 60 giorni
dalla presentazione delle fatture.
. I pagamenti effettuati oltre i termini indicati comporteranno l'addebito degli interessi previsti
dalla Convenzione per il servizio di cassa dell'AMIA.

ART. 19

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

Il presente contratto si può risolvere nei seguenti casi:
1. gravi e ripetute violazioni degli obblighi assunti da AMIA, non eliminati a seguito di diffida
formale da parte del Comune;
2. mancato rispetto, in maniera continuata, degli obiettivi e degli standard contenuti nelle singole
schede di servizio;
3. gravi violazioni di disposizioni normative, al rispetto delle quali AMIA sia tenuta.
La parte diffidata può presentare controdeduzioni entro 30 giorni dal momento in cui abbia
ricevuto la contestazione formale. Qualora AMIA non cessi il proprio comportamento inadempiente,
ovvero le inadempienze commesse dallo stesso siano comunque molto gravi, la controparte può
dichiarare la risoluzione del contratto ai sensi del presente punto, in ossequio alle norme di legge.
La risoluzione del contratto comporta la restituzione al Comune dei beni mobili ed immobili
funzionali all'espletamento dei servizi affidati, previa corresponsione di un'equa indennità,
determinata ai sensi dell'art. 24, comma 1° lett. a) e b) del R.D. n. 2578/1925 e dell'art. 13 del D.P.R.
n. 902/1986.
Non è causa di disservizio, quindi motivo di rescissione ciò che è conseguenza a scioperi,
calamità naturali, siccità, atti vandalici di terzi, mancanza o deficienza dell'esercizio di controllo e di
repressione da parte del Comune di comportamenti illeciti da parte di terzi.

ART. 20

REGISTRAZIONE

Il presente Contratto redatto in forma di scrittura privata, sarà registrato solo in caso d'uso ai
sensi dell'art. 5 del DPR n. 131 dell'86 ed a richiesta delle parti, con spese a carico del richiedente,
con applicazione di tassa fissa essendo i corrispettivi soggetti ad IVA.

ART. 21

AREE E SERVIZI AFFIDATI A TERZI

Il Comune di Verona cederà ad AMIA tutte le convenzioni e contratti in essere, al momento
del passaggio, relative a servizi di manutenzione, potature, sfalci, etc. A tale scopo in concomitanza
con la firma del presente accordo, il Comune dovrà fornire copia di detti contratti, accompagnati dal
benestare, per accettazione, del concessionario.

ART. 22

CONSIDERAZIONI FINALI E CONCLUSIVE

Relativamente ad ogni attività e/o servizio e/o lavoro che si rendesse necessario affidare ad
AMIA, da parte dell'Amministrazione Comunale, in merito ad avvenimenti o situazioni eccedenti le
definizioni previste dal presente Contratto, che pur tuttavia siano riconducibili ai servizi
ordinariamente previsti, si provvederà con specifico accordo formale tra AMIA e Comune.
Si adotteranno, sulla scorta di preventivi predisposti da AMIA, le necessarie intese ed accordi,
avendo presente che per i singoli valori economici (prezzi) di riferimento si conviene prendere a
riferimento le tariffe deliberate da AMIA per i diversi servizi a corrispettivo con lo sconto del 10%
(vedi contratto di servizio col Comune di Verona).
Per interventi strutturati dì progettazione e/o consulenza, e di Direzione Lavori si adotteranno
come riferimento di massima gli indici e le tabelle degli ordini professionali, scontate del 50%.
GARANZIE DI RISPETTO DELLE NORMATIVE
Nell'espletamento dei servizi e delle attività previste nel presente Contratto, AMIA, oltre alle
specifiche normative di settore indicate, avrà l'obbligo del massimo rispetto di tutte le norme di
carattere generale e specifico in materia di gestione ambientale, igiene e sicurezza del lavoro,
trasporto di persone e cose, in particolare:


DPR 626/94 e successive variazioni
D.Lgs. 22/97 e successive integrazioni
DPR 295 (Codice della Strada) e successive integrazioni.

L'AMIA avrà l'obbligo di osservare e di fare osservare ai propri dipendenti oltre alle norme
specificate nel presente Contratto, anche tutte le disposizioni riportate dalle leggi dai regolamenti e
dal CCNL in vigore nonché le ordinanze Municipali e specialmente quelle aventi rapporti con i
servizi affidati in gestione all'AMIA.
Si evidenzia che AMIA deve orientarsi ed acquisire, gradualmente, le opportune certificazioni di
qualità (ISO 14000 e/o EMAS) per i servizi fondamentali e per le aree impiantistiche.

Prot. n°

Oggetto n° 39
Ufficio SAP
Oggetto 11

28322

SK
--------------P.P.F.P. SI
R.F. 030101
C.C. -

Comune di Verona
Estratto dal verbale delle deliberazioni di Giunta

N. Progr.. 153

SEDUTA del giorno 28 Marzo 2000

Sironi Dr.ssa Michela - SINDACO
ASSESSORI PRESENTI
Bajona Dr. Luca V. Sindaco
Perbellini Dr.ssa Erminia Darbi
Dr. Giovanni Luca Frigo
Geom. Giancarlo Martello
dr.ssa. Patrizia Cesari Dr.
Stefano

Caccia Geom. Riccardo
Benetti Sig. Alberto
Gamba Sig. Fabio
ASSENTI
Pellegrini Cipolla Arch. Giovanni Carlo
Mariotti Sig. Massimo
Spagnol Avv. Nicola
PRESIEDE

Sironi Dr.ssa Michela - SINDACO
RELATORE
Darbi Dr. Giovanni Luca

Oggetto:

ASSISTE
Martinelli Avv. Fiorenzo
(SEGRETARIO GENERALE)

AZIENDE SPECIALI AMIA - Estensione del contratto di servizio con
affidamento del servizio di gestione del verde pubblico.

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:

con propria deliberazione n° 772 del 30.11.99, è stato approvato il contratto di servizio tra questo
Comune e l'AMIA, che all'art. 4 (oggetto del contratto) prevede, tra l'altro, la possibilità delle parti di
negoziare ed attivare, nell'ambito delle rispettive programmazioni, l'affidamento di ulteriori servizi sulla
base di valutazioni di oggettiva opportunità e convenienza, tra i quali viene ricompreso il servizio di

gestione del verde pubblico, previsto sia nel vigente statuto aziendale che in quello di AMIA S.p.a.
destinato a divenire prossimamente operativo con l'assunzione, da parte dell'azienda, della nuova veste
societaria;
A

con detta deliberazione si faceva peraltro riserva di un'apposita appendice al contratto di servizio

per affidare all'Azienda tale servizio aggiuntivo, secondo gli indirizzi già in tal senso impartiti
dall'Amministrazione ed alle condizioni di cui alla nota AMIA n° 15864 del 20.10.99, in cui la
stessa Azienda si impegna a mantenere e gestire, secondo l'allegato "contratto di servizio di
gestione del verde pubblico", la superficie di 2.582.448 mq. di superficie a verde per un importo
annuo di L. 4.520.000.000 + I.V.A;
Considerato che:

la proposta dell'AMIA ha come ambito la manutenzione di tutte le aree a verde e dei
relativi arredi di proprietà comunale o in concessione al Comune, quali: alberature, aiuole,
parterres, giochi e giardini, tappeti erbosi, aree pertinenza plessi scolastici o di complessi
comunali, marciapiedi, cigli stradali, piste ciclabili;

gli interventi previsti nel contratto di servizio sono i seguenti:












manutenzione vegetative arborea e arbustica;
manutenzione tappeti erbosi;
fioriture;
pulizia aree verdi;
apertura e chiusura parchi e giardini recintati;
manutenzione elementi arredo, attrezzature ludiche, etc;
manutenzione impianti irrigazione;
manutenzione impianti idrici connessi alle strutture esistenti nelle aree a verde;
manutenzione impianti elettrici connessi alle strutture esistenti nelle aree a verde;
manutenzione strutture edilizie, in ferro e in legno connesse nelle aree a verde;
manutenzione percorsi pedonali e/o carrabili;
manutenzione reti fognarie;

Visto l'esito della concertazione conclusasi dopo appositi incontri con protocollo in data 23.02.2000
nel quale le parti, non trovando un accordo, hanno riassunto le rispettive posizioni;
Ritenuto pertanto di integrare il vigente contratto di servizio con l'affidamento all'AMIA dell'
ulteriore servizio pubblico de quo alle condizioni di cui sopra e secondo le modalità predeterminate
nella convenzione allegata al presente provvedimento per farne parte integrante;
Ritenuto altresì di procedere alla definizione delle problematiche connesse al personale di questo
Ente fino ad oggi impiegato nella gestione del servizio di cui trattasi, secondo le modalità concordate
con le competenti Organizzazioni Sindacali e nei termini specificati al punto 3) della parte
dispositiva;
Visto il prospetto informativo 23.02.2000 in atti, con cui l'AMIA comunica i dati relativi alla
gestione del servizio desunti dal bilancio preventivo aziendale 2000, e fa presente che il personale da
destinarsi alla manutenzione del verde si costituisce in n. 42 dipendenti AMIA;
Preso atto dei pareri formulati sulla proposta di deliberazione in oggetto ai sensi e per gli effetti
dell’art. 53 della legge 8 giugno 1990, n. 142 e precisamente:
che in data 29.2.2000 i responsabili degli uffici proponenti il provvedimento hanno espresso il parere

Il Presidente Sironi
Dr.ssa Michela - SINDACO

Il SEGRETARIO GENERALE
Martinelli Avv. Fiorenzo

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Si certifica che la presente deliberazione è in corso di pubblicazione presso questo Albo
Pretorio per la durata di 15 giorni da oggi, a norma dell'art. 47 della legge 8 giugno 1990
n.142.
Verona, lì 4 Aprile 2000

Il SEGRETARIO GENERALE
F/TO Martinelli Avv. Fiorenzo

Estratto conforme all'originale, ad uso amministrativo.
Verona, lì 4 Aprile 2000
SEGRETERIA GENERALE

p. Il SEGRETARIO GENERALE
Il FUNZIONARIO
INCARICATO DAL SINDACO
(sig.ra Gisella Boscaini)

La presente deliberazione è divenuta esecutiva ai sensi dell'art. 47 della legge 8.6.1990, n. 142.
e viene trasmesso per gli adempimenti a:
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O

BIBC SETTORE BIBLIOTECA CIVICA
CEDD SERVIZIO CED
CULT SETTORE CULTURA TURISMO
CULT UNIVERSITA' TERZA ETA'
INGI SERVIZIO INFORMAGIOVANI
PREG SETTORE AFFARI GENERALI
PREGG UFF. MUNICIPALIZSAZIONI
RAGE SERVIZIO MUTUI E MUN.TE
SE0 4 SETTORE COMMERCIO
SE06 GIARDINI-ARREDO URBANO
SE06 SETTORE STRADE
SE08 SETTORE LAVORI PUBBLICI
SE10 SETTORE EDILIZIA PRIVATA
SE20 SERVIZIO TRAFFICO
SEAR UFFICIO ARTIGIANATO
SEDE SERVIZIO DECENTRAMENTO
SEDE SER. BIBLIOTECARIO URBANO
SLAV SERVIZIO LAVORO
SPOR SPORT - TEMPO LIBERO
TRIB SETTORE TRIBUTI
UAGI AZIENDE E PARTECIPAZIONE
UCSG AZIEN. AGSM AMT AGEC-AMIA
UCSG SERVIZIO COMUNICAZIONE
UCSG SERVIZIO ORGANIZZAZIONE
UIST SERVIZIO SCUOLE MATERNE
UIST SETTORE ISTRUZIONE
UNCO SERVIZIO CONTRATTI
UNGA SEGRETERIA SINDACO
UNTLG TURISMO SOCIALE
VIGI POLIZIA MUNICIPALE

Verona, li

05 APR. 2000

O CASA GALLERIA ARTE MODERNA
O CASA SETTORE MUSEI D'ARTE
O CULT SERVIZIO MANIFESTAZIONI
O ESTE UFF. ESTATE TEATRALE V. SE
O MUSE MUSEO STORIA NATURALE
O PATR SETTORE PATRIMONIO
O PERE SERV. ECONOMICO PERSONALE
O PERG SETTORE PERSONALE
O PREG SEGRETERIA GENERALE
O RAGE FARMACIE COMUNALI
O RAGE SETTORE BILANCIO
O RAGE SETT. GESTIONE CONTABILE
O SE02 SETT. SERV. DEMOGRAFICI
O SE03 SETTORE SERVIZI SOCIALI
O SE07 PIANIFICAZ. TERRITORIALE
O SE07 UFFICIO DEL PIANO
O SE08 IMPIANTI TECNOLOGICI
O SE2 4 SETTORE ECONOMATO
O SEAL SETTORE AFFARI LEGALI
O SECO SERVIZIO ECOLOGIA
O SPOR I.C. BENTEGODI
O STAT UFFICIO DI STATISTICA
O UACO SERVIZIO AFFARI CONSIGLIO
O UAGI SERVIZIO AFFARI DI GIUNTA
O UALP AMM.VO LL.PP. - CONTRATTI
O UCSG CIRCOSCRIZIONI 1 - 2 - 3
- 4 - 5 - 6 - 7 - 8
O UCSG SERVIZIO DIFENSORE CIVICO
O ___ ____________________
O ___ ____________________

p. Il SEGRETARIO GENERALE

ELENCO ALLEGATI IN ATTI

— ALLEGATO A

Elenco aree verdi;

— ALLEGATO B

Elenco campi gioco e aree recintate;

— ALLEGATO C

Elenco mezzi;

— ALLEGATO D

Elenco attrezzature meccaniche e automezzi;

— ALLEGATO E

Mappali vivaio.

07 APR.
2000
COMUNE DI VERONA
Servizio Aziende e Partecipazioni
P.G. 28322 / 00
Spett.le
Direzione Generale A.M.I.A.
Via B. Avesani, 31 37135
VERONA

OGGETTO: trasmissione deliberazione.

In allegato alla presente si trasmette copia della deliberazione di Giunta
Comunale n. 153 del 28/03/00, per gli adempimenti di competenza.

Distinti saluti.

COMUNE DI VERONA
Settore Strade Giardini e Arredo Urbano

CONTRATTO
PER IL SERVIZIO DI GESTIONE
VERDE PUBBLICO

SERVIZIO DI GESTIONE VERDE PUBBLICO

INDICE

!

ART.

1

OGGETTO DEL SERVIZIO

pag.

1

ART.

2

AMBITO DI INTERVENTO E DI APPLICAZIONE

pag.

1

ART.

3

OBIETTIVI DELLA GESTIONE

pag.

1

ART.

4

DURATA DEL CONTRATTO

pag.

2

ART.

5
5.A
5.B
5.C
5.D
5.E
5.F
5.G
5.H
5.I
5.L
5.M
5.N
5.0

ART.

6

MODALITA' DI ESECUZIONE DEGLI
INTERVENTI PREVISTI
Manutenzione vegetativa arborea ed arbustiva
Manutenzione tappeti erbosi
Fioriture stagionali
Pulizia aree verdi
Servizi vari
Manutenzione elementi arredo, attrezzature
ludiche, strutture ricreativo/sportive
Manutenzione ordinaria impianti di irrigazione
Manutenzione ordinaria impianti idrici connessi
alle strutture esistenti nelle aree a verde
Manutenzione ordinaria impianti elettrici connessi
alle strutture esistenti nelle aree a verde
Manutenzione ordinaria strutture edilizie, in ferro,
in legno
Manutenzione ordinaria percorsi pedonali e/o
carrabili
Manutenzione reti fognarie
Messa a dimora di un albero per ogni neonato
MANUTENZIONE STRAORDINARIA E
PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE AREE
VERDI

pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.

2
2
5
7
8
9

pag.
pag.

9
10

pag.

10

pag.

10

pag.

11

pag.
pag.
pag.

11
11
12

pag.

12

ART.

7

ART.

8

ART.

9

RELAZIONI ANNUALI
AUTORIZZAZIONI PER OCCUPAZIONI
TEMPORANEE

pag.

12

pag.

13

pag.

13

RAPPORTI CON L'UTENZA E/O CON GLI
ORGANI DECENTRATI

ART.

10

ORGANIZZAZIONE

pag.

13

ART.

11

DOTAZIONE INIZIALE ATTREZZATURE

pag.

13

ART.

12

VIVAIO

pag.

13

ART.

13

GESTIONE DEL CONTRATTO

pag.

14

ART.

14

pag.

14

ASSICURAZIONE, DANNO VERSO TERZI,
RESPONSABILITA' E DISCIPLINA

ART.

15

PERSONALE E VESTIARIO

pag.

14

ART.

16

CONDIZIONI ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO

pag.

15

ART.

17

CORRISPETTIVO DEI SERVIZI

pag.

15

ART.

18

pag.

17

MODALITA' DI PAGAMENTO DEI CORRISPETTIVI
DEI SERVIZI

ART.

19

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

pag.

17

ART.

20

REGISTRAZIONE

pag.

17

ART.

21

AREE E SERVIZI AFFIDATI A TERZI

pag.

18

ART.

22

CONSIDERAZIONI FINALI E CONCLUSIVE

pag.

18

SERVIZIO DI GESTIONE VERDE PUBBLICO

Il servizio si svolge sulla scorta di quanto definito dal presente Contratto.
Quanto previsto dal presente Contratto supera, altresì, precedenti disposizioni comunali in
contrasto con il presente atto.

ART. 1

OGGETTO DEL SERVIZIO

Oggetto del servizio è la manutenzione ordinaria del verde pubblico urbano del Comune di
Verona.
Il corrispettivo di seguito indicato compensa la gestione ordinaria, mentre specifici e definiti
finanziamenti, definiti dall'Amministrazione Comunale, compenseranno la manutenzione
straordinaria.

ART. 2

AMBITO DI INTERVENTO E DI APPLICAZIONE

Il servizio del verde, svolto da AMIA, attiene esclusivamente alla manutenzione su tutte le
aree a verde di proprietà comunale o in possesso comunale o in uso pubblico dove sia definita la
competenza del Comune alla gestione del verde o in concessione al Comune, quali: alberature, aiuole,
parterres, parchi e giardini, ecc, dei tappeti erbosi, aree verdi di pertinenza di plessi scolastici o di
complessi comunali, marciapiedi, cigli stradali e piste ciclabili come definiti al momento dal
presente contratto.
Si ricomprende in tale servizio anche la manutenzione dei giochi, nonché le panchine e gli
arredi urbani, ubicati nei parchi e negli scoperti scolastici.
Rimangono esclusi gli impianti sportivi, gli orti urbani, i campi da calcio, basket, pattinaggio,
pallavolo, etc.
Saranno affidati ad AMIA tutti i futuri ampliamenti e nuovi insediamenti.

ART. 3

OBIETTIVI DELLA GESTIONE

L'AMIA sarà impegnata a gestire, sia direttamente sia tramite soggetti terzi, il servizio di cui
al precedente punto, secondo criteri di economicità, efficienza ed efficacia impegnandosi ad ottenere
livelli di servizio valutati sulla base di parametri di settore già consolidati, o che saranno elaborati, in
ambito regionale e/o nazionale, per gestioni similari e compatibili con le risorse economiche dedicate
a tale servizio dall'A.C.
Le condizioni tecniche di espletamento saranno adeguate alle più aggiornate tecniche.

ART. 4

DURATA DEL CONTRATTO

Il presente Contratto, ha validità ed esecutività dal 1° giugno 2000 scadrà il 31 dicembre
2014, periodo rinnovabile per un tempo pari o diverso con espressa volontà delle parti sottoscriventi.
Tale arco temporale è infatti strumentale alla definizione di piani di servizio e d'investimento
di lungo termine.
Il Contratto stesso disciplina i rapporti, tra il Comune di Verona e TAMIA, ai sensi dei
rispettivi Statuti per l'espletamento dei servizi descritti più sopra.

ART. 5

MODALITA'
PREVISTI

DI

ESECUZIONE

DEGLI

INTERVENTI

Gli interventi previsti, e compresi nel presente Contratto, alle condizioni quantitative e
qualitative, a cui è collegato il corrispettivo economico, sono i seguenti:

5.A - MANUTENZIONE VEGETATIVA ARBOREA ED ARBUSTIVA:
Il patrimonio arboreo e arbustivo in carico all'Azienda è quello risultante nelle aree di cui
all'art. 2 alla data del presente contratto e dovrà essere oggetto di specifico censimento, a partire dalla
data di decorrenza del contratto stesso:
Trattasi di presenze arboree e arbustive insistenti ; in
aree verdi (parchi e giardini), in aree verdi di
pertinenza scolastica, in pertinenze di uffici
comunali, in pertinenza di plessi cimiteriali di
alberature stradali negli impianti sportivi

5A.I - Innaffiature;
In caso di necessità, ovvero nell'eventualità di periodi particolarmente siccitosi, l'AMIA
provvederà, con l'impiego di mezzi e attrezzature idonee, all'innaffiamento della vegetazione arborea
ed arbustiva - sia essa in piena terra che in contenitori di diversa natura - non ancora servita da
impianti di irrigazione automatici e che non abbia ancora raggiunto l'autosufficienza in relazione al
proprio fabbisogno idrico.
Gli interventi saranno effettuati preferibilmente durante le ore mattutine onde evitare danni
alla vegetazione limitare intralci alla circolazione ed avere frequenza tale da garantire il fabbisogno
idrico delle piante in relazione all'andamento stagionale.
Nel caso in cui sia possibile l'irrigazione automatica per la presenza di apposito impianto,
l'Azienda provvederà alla programmazione e al controllo del funzionamento dello stesso in relazione
all'andamento stagionale.
Il quadro complessivo delle attività di innaffiatura sarà effettuato compatibilmente con le
risorse a disposizione dell'Azienda, intese come attrezzature e personale impiegabile normalmente

5A.2 - Concimazioni:
L'Azienda effettuerà interventi di concimazione di soccorso alle piante che per ragioni
particolari manifestino evidenti stati di sofferenza dovuti a carenza di elementi nutritivi.
Gli interventi di concimazione saranno effettuati tenendo conto delle più moderne tecniche
agronomiche e l'impiego dei prodotti più adatti sarà valutato di volta in volta dai tecnici dell'Azienda
preposti ed a seconda delle effettive necessità.
5A.3 - Interventi fitosanitari:
l'Azienda provvede con adeguati mezzi e attrezzature ad effettuare quegli interventi
fitosanitari che si renderanno, di volta in volta, necessari per la tutela e la salvaguardia del
patrimonio vegetale.
Particolare attenzione dovrà essere posta nel controllo di agenti patogeni particolarmente
dannosi (es. Hyphantria cunea, Corythuca ciliata, Thaumetopea pityocampa, Galerucella luteola,
Graphium ulmi, Gnomonia veneta, Coryneum cardinale, ecc.) e per i quali, in taluni casi, esistono
particolari disposizioni legislative.
Gli interventi fitosanitari saranno effettuati tenendo conto delle più moderne tecniche
agronomiche con l'impiego di prodotti compatibili con l'ambiente, nei tempi e con le modalità che, a
seconda dei casi, si renderanno necessari.
5A.4 - Potature:
L'Azienda provvederà agli interventi di potatura delle alberature, sia di tipo ordinario
(eliminazione del secco, riduzione o selezione di rami in eccesso o con sviluppo anomalo,
eliminazione di rami lesionati, spezzati, ecc. che con interventi di contenimento,ringiovanimento e di
risanamento. Saranno eseguiti a perfetta regola d'arte tenendo conto delle più moderne ed avanzate
tecniche agronomiche e dei più appropriati sistemi di sicurezza al fine di salvaguardare l'incolumità
degli operatori, dei cittadini nonchè delle strutture e della vegetazione circostanti.
Tutte le azioni di potatura saranno eseguite previe le necessarie autorizzazioni
amministrative, che l'Azienda provvederà a richiedere alle autorità competenti.
Si fissa indicativamente in 1500 all'anno il numero di interventi di manutenzione ordinaria
e/o straordinaria su alberi collocati su tutto il territorio ed aventi diverse altezze e dimensioni.
Per quanto attiene interventi di abbattimento di platani affetti da "cancro colorato", l'AMIA
provvederà ad acquisire, dagli organi competenti, le necessarie autorizzazioni ed ad operare
secondo quanto fissato dalla vigente normativa in materia.
Oltre agli interventi programmati, l'Azienda interverrà prontamente anche in occasione di
eventi atmosferici particolari, incidenti o atti vandalici, che, causando il danneggiamento di piante,
determinino situazioni di pericolo per la pubblica incolumità.
Gli interventi di potatura degli arbusti ornamentali andranno effettuati a discrezione dei
tecnici dell'Azienda, in relazione alle necessità contingenti dovute a ragioni di sicurezza nel caso di
arbusti posti lungo gli assi viari, su aiuole spartitraffico e nelle piazze, oppure da ragioni estetiche
dipendenti da scelte progettuali dell'ufficio tecnico comunale .

Si fissa che per ogni anno, su tutte le aree di presenza verrà effettuato mediamente
un intervento, salvo particolari esigenze.
Gli interventi di potatura delle siepi (siepi di altezza < o > a ml. 1,70) saranno effettuati nel
corso dell'anno, nei periodi più opportuni a seconda delle specifiche esigenze delle specie
interessate, e delle condizioni ambientali e di fruizione.
Sì fissa che il numero di tali interventi, su tutte le aree di presenza, sarà pari mediamente a
2 interventi, salvo particolari esigenze.
Per tutti gli interventi di potatura sono ricompresi la raccolta e lo smaltimento dei prodotti di
risulta.
5A .5 - Spollonature:
Dove risultasse necessario, l'Azienda provvederà all'eliminazione dei polloni basali e dei
rami cresciuti lungo il fusto delle piante, ed in particolare:
 lungo le strade cittadine, nelle piazze, tali interventi saranno effettuati fino all'altezza utile a
garantire la sicurezza dei passanti e consentire il regolare transito dei mezzi pubblici eh
privati;
 nei parchi e/o nei giardini e in ogni caso nelle rimanenti aree, tali interventi, sia di carattere
estetico che per motivi di sicurezza, saranno decisi ed effettuati a discrezione dei tecnici
dell'Azienda stessa in ragione delle effettive necessità.
5A.6 Abbattimenti:
l'Azienda provvederà all'abbattimento di piante morte e/o pericolose.
Salvo casi specifici e particolari, l'Azienda provvederà all'esecuzione di tali interventi di
propria iniziativa secondo un programma annuale che tenga conto delle effettive necessità su tutto il
territorio, preoccupandosi di ottenere le debite autorizzazioni dagli Enti preposti nel caso di piante
ricadenti in aree soggette a vincoli ambientali e/o paesaggistici e, nel caso di piante affette da
particolari patologie, adottando tutti gli accorgimenti previsti per evitare la diffusione del patogeno.
L'Azienda procederà, con adeguati mezzi e attrezzature, all'eliminazione delle ceppaie,
provvedendo anche alla chiusura delle buche.
Si fissa indicativamente in 200 unità/anno il numero degli interventi di abbattimento
ricompresi nel presente contratto.
5A.7 — V.T.A. (Visual Tree Assessment):
Nelle aree a verde e lungo le strade oggetto del servizio si potrebbe verificare la presenza di
piante adulte in precarie condizioni di stabilità, dovuta alla struttura indebolita o compromessa a
causa di sfavorevoli condizioni fitopatologiche o a danni dovuti all'azione antropica o climatica.
L'Azienda adotterà tutti gli accorgimenti previsti dalle più moderne tecniche per
riequilibrare, rinforzare o rimuovere le parti colpite od instabili, programmando monitoraggi ed
ispezioni periodiche per l'individuazione precoce degli indicatori di rischio.
In tutte queste situazioni si adotterà il metodo V.T.A., con il quale è possibile far emergere un

giudizio sulla stabilità della pianta in relazione all'opportunità di procedere o no a successive
operazioni di messa in sicurezza o abbattimento.
5A.8 - Scerbatura:
Nelle aree a verde di pregio oggetto del servizio, saranno effettuati almeno n. 2
interventi/anno di scerbatura delle aiuole o dei parterres, ove siano sistemate specie arbustive ed
erbacee perenni tappezzanti.
Tali interventi potranno essere effettuati sia con mezzi meccanici e/o manuali, sia con
l'impiego di diserbanti chimici selettivi, avendo in questo caso l'accortezza di non provocare danni
all'ambiente, alle persone o agli animali.
Gli interventi di scerbatura sono comprensivi della raccolta e lo smaltimento dei prodotti di
risulta.
5A.9 -Piantagioni:
In corrispondenza degli abbattimenti, e salvo che le condizioni tecniche lo consentano, si
provvederà al reimpianto di alberatura abbattuta.
Si fissa indicativamente in 200 unità/anno il numero degli interventi di
nuove piantumazioni ricomprese nel presente contratto.
L'AMIA definirà le eventuali variazioni sulle specie da impiegare con i preposti tecnici.
Le piantagioni saranno effettuate secondo le più moderne e aggiornate tecniche della
vivaistica ornamentale, impiegando esemplari con conformazione della chioma regolare, esenti da
ferite e/o patologie in atto e adottando tutti gli accorgimenti che si riterranno opportuni per il
miglior esito dell'intervento e la massima razionalità della successiva manutenzione.
5A. 10 Radici affioranti:
Per ordinarie situazioni l'AMIA provvederà agli opportuni interventi ove gli apparati
radicali creino danneggiamenti alla pavimentazione stradale, ad altre strutture pubbliche, private o
pericoli per la sicurezza.
Si stabilisce che l'eliminazione di tali problematiche, derivate da una situazione storica delle
alberature, in particolare stradali, rientra nella manutenzione straordinaria e conseguentemente gli
eventuali interventi saranno oggetto di specifica, separata quantificazione e corrispettivo.
In occasione del rifacimento di marciapiedi o strade, AMIA sarà preventivamente avvisata
per poter programmare i propri interventi in concomitanza con i lavori stradali.

5.B - MANUTENZIONE TAPPETI ERBOSI
Il patrimonio delle aree verdi in carico all'Azienda è quello risultante alla data del presente
contratto e dovrà essere oggetto di specifico censimento, a partire dal 2000, provvisoriamente fanno
riferimento gli elenchi (allegato A).

Trattasi di presenze prative insistenti ;

in aree verdi (parchi e giardini),

in aree verdi di pertinenza scolastica,

in pertinenze di uffici comunali,

in pertinenza di plessi cimiteriali.
5B.1 - Innaffiature:
Nelle zone servite da impianto di irrigazione automatica, l'Azienda provvederà alla
programmazione, al controllo e manutenzione del funzionamento dello stesso in relazione
all'andamento stagionale e alle esigenze idriche delle specie erbacee presenti.
Nel caso in cui l'impianto preveda esclusivamente delle bocchette di tipo manuale, si
provvederà all'irrigazione mediante uso di attrezzature mobili costituite da carrelli portagomma di
tipo manuale o autoavvolgenti, muniti di gomma di sufficiente lunghezza con irrigatore di adeguata
gittata o con altri sistemi idonei.
Gli interventi saranno effettuati preferibilmente durante le ore mattutine per evitare danni
alla vegetazione e disagi alla cittadinanza.
5B.2 - Sfalci:
Gli interventi di sfalcio dei tappeti erbosi di parchi e giardini, scoperti scolastici, aree di
arredo degli impianti sportivi comunali e plessi cimiteriali, aiuole spartitraffico, rotonde e cigli
stradali e aree a verde in genere, siano esse poste lungo gli assi viari che su piazze, saranno eseguiti
indicativamente nel periodo Marzo-Ottobre ed avranno, orientativamente, le seguenti frequenze
suddivise per le sottoriportate aree d'intervento.
AREE VERDI
Indicativamente 5 sfalci annui, fatto salvo specifiche situazioni di rilievo, ove il numero dì sfalci
potrà essere superiore, anche in funzione dell'andamento climatico o dei sistemi operativi
adottati.
Il primo sfalcio sarà effettuato con raccolta dell'erba come pure, di massima il quarto, mentre
i rimanenti due interventi saranno eseguiti senza la raccolta del materiale.
Sempre in corrispondenza dello sfalcio si provvederà alla pulizia dell'area da corpi estranei,
rifiuti ecc.
Solo in alcune limitate aree di pregio sarà sempre effettuata la raccolta dell'erba .
AMIA si riserva di adottare sistemi di sfalcio non tradizionale che saranno, comunque, idonei
a mantenere il prato in ottimo stato vegetativo ed estetico.
AREE DI PERTINENZA DEI PLESSI SCOLASTICI, PLESSI COMUNALI Indicativamente 6
sfalci, fatto salvo specifiche situazioni di rilievo, ove il numero dì sfalci potrà essere superiore,
anche in funzione dell'andamento climatico o dei sistemi operativi adottati.
Nelle scuole che effettuano l'apertura estiva, ove necessario, si provvederà ad un ulteriore
intervento.

Nelle aree di pertinenza delle scuole materne o degli asili nido si prevederanno sfalci in
relazione alle specifiche necessità di fruizione dell'area, e prevedendo sempre la raccolta del
materiale.
PARCHI E CAMPI GIOCO ( individuati nell'elenco allegato B)
Mediamente n. 5 sfalci, e comunque rendendo sempre fruibili le aree, fatte salve
specifiche situazioni di rilievo, ove il numero di sfalci potrà essere superiore.
Gli interventi saranno eseguiti con l'impiego di mezzi manuali, meccanici, portati, a spinta o
semoventi, atti ad eseguire i lavori a perfetta regola d'arte.
Relativamente a tutta la materia degli sfalci, le indicazioni quantitative definite potranno
subire variazioni e modifiche in relazione all'andamento metereologico.
5B.3 - Concimazioni:
L'AMIA provvederà ad effettuare la concimazione dei tappeti erbosi nei parchi, giardini e
aree di pertinenza dei plessi scolastici.
Tali interventi saranno effettuati con tecniche e mezzi adeguati e l'impiego dei prodotti sarà
di volta in volta valutato dai tecnici dall'Azienda preposti a seconda delle effettive necessità.
5B.4 - Interventi fitosanitari:
Qualora si manifestasse la necessità di effettuare interventi fitosanitari su tappeti erbosi,
l'Azienda vi provvederà con l'impiego di tecniche e mezzi adeguati, impiegando prodotti che non
siano dannosi per l'ambiente, le persone o gli animali.
5B.5 - Ripristini:
Gli interventi di arieggiamento mediante taglio verticale o carotatura del terreno con
eliminazione del feltro, concimazione, distribuzione di appositi miscugli di graminacee, copertura
con terricciati speciali, rullatura e innaffiatura, sono compresi nella manutenzione ordinaria.
Nel caso di tappeti erbosi particolarmente degradati per cause dì diversa natura, che
richiedono il parziale reimpianto si procederà con interventi di manutenzione straordinaria non
ricompresi e quantificati nel presente contratto. Detti interventi saranno preventivamente concordati
con l'Amministrazione Comunale.

5.C - FIORITURE STAGIONALI
5C.1 - Allestimento fioriere e aiuole fiorite:
Si provvederà all'allestimento delle fioriere e/o aiuole fiorite esistenti alla data del presente
contratto, mediante fornitura e piantagione di specie annuali da fiore.
La programmazione delle fioriture ne garantirà la presenza per tutto il corso dell'anno; la
quantità e la qualità delle fioriture dovrà essere tale da permettere un'adeguata copertura degli
spazi, e dovranno essere realizzate con armonia di forme e opportuni accostamenti cromatici per un
efficace impatto estetico.

Per Vestizione dalle fioriture si potranno ricercare opportune forme di cooperazione con il
sistema delle imprese commerciali posizionate sulla strada, per azioni convenzionate di
manutenzione.
5C.2 - Manutenzione fioriere e aiuole fiorite:
Le fioriture poste nelle fioriere e sulle aiuole, come individuate al punto 3.1, saranno
regolarmente mantenute, provvedendo alle necessarie innaffiature, scerbature e concimazioni ed
eseguendo eventuali ripristini nel caso di morie, furti e danneggiamenti di qualsiasi natura.

5. D - PULIZIA AREE VERDI
Nelle operazioni di pulizia, è previsto l'uso di mezzi per facilitare il servizio sarà tale da non
causare danni alle strutture (sfondamento di pavimentazioni o reti sotterranee per eccessivo peso),
danni al tappeto erboso (carreggiate per uso gomme improprie).
5D.1 - Tappeti erbosi:
AMIA provvede con rastrelli, soffioni od altri mezzi idonei alla pulizia quotidiana degli
impianti del Centro Cittadino, diminuendo la frequenza in funzione della frequentazione e delle
caratteristiche degli altri impianti. Per tutti sarà salvaguardato un buon livello di pulizia, adeguato
al decoro cittadino.
5D.2 - Vialetti e pertinenze:
La pulizia potrà essere eseguita con mezzi manuali o motorizzati, con frequenza tale da
assicurare il livello di pulizia pari a quello delle strade attigue al giardino stesso. In caso di
necessità, e se il tipo di pavimentazione lo permette, si potrà procedere al lavaggio della
pavimentazione ed allo spurgo dei pozzetti, con idonee attrezzature.
5D.3 — Cestini gettacarte:
I cestini gettacarte verranno svuotati sostituendo il sacchetto pieno con uno vuoto, con la
stessa frequenza dedicata alla pulizia del giardino in cui sono installati.
Per i cestini viene assicurata la manutenzione ordinaria e quella straordinaria, compresa
l'eventuale integrazione quantitativa, e la sostituzione in caso di danneggiamenti dovuti a qualsiasi
motivo.
In caso di necessità si procederà al loro lavaggio e disinfezione.
5D.4 — Campi gioco:
Nei campi gioco verrà garantita anche la pulizia dei giochi effettuata con mezzi tradizionali.
In caso di necessità, si procederà al lavaggio degli impianti stessi.
5D.5 - Raccolta foglie:
Nei periodi in cui gli alberi lasciano cadere le foglie, ne verrà garantito l'asporto e lo
smaltimento, con la dovuta tempestività, in modo da garantire la sicurezza delle persone ed evitare
sofferenze ai tappeti erbosi o simili.

5D.6 - Scuole:
Sono esclusi dalla pulizia:
le scuole
i giardini interni ad edifici in quanto detta operazione spetta al personale
dipendente delle scuole, etc.
5D.7 - Aree per cani:
La pulizia delle aree e la manutenzione ed il reintegro dei distributori di sacchetti e palette,
una volta realizzate sarà oggetto di separato accordo.

5.E - SERVIZI VARI
PARCHI E GIARDINI RECINTATI :
Nei campi gioco e nei giardini recintati di cui all'allegato B, AMIA effettuerà anche i seguenti
servizi:
5E.1 -Apertura e chiusura:
Sarà effettuato un servizio di apertura e chiusura quotidiana delle aree a verde recintate il
cui accesso sia consentito tramite cancelli.
Gli orari, che potranno variare nel corso dell'anno o in occasioni particolari, saranno
concordati con il Comune.
In occasione della chiusura gli addetti al servizio effettueranno un giro di ispezione delle aree
invitando gli utenti ad uscire onde evitare che qualcuno rimanga chiuso all'interno e verificheranno
lo stato d'uso delle attrezzature e la situazione igienica generale.

5.F - MANUTENZIONE ELEMENTI
ARREDO, ATTREZZATURE
LUDICHE, STRUTTURE RICREATIVO/SPORTIVE
Nelle aree attrezzate con panchine, cestini, rastrelliere portabiciclette, gazebo, pergolati,
segnaletica, attrezzature ludiche semplici o complesse per bambini, attrezzi ginnici per percorsi vita,
ecc, che non siano già affidati in gestione a società sportive convenzionate con l'A.C, si provvederà
ad effettuare periodici controlli disponendo, se necessario, gli opportuni interventi di manutenzione
ordinaria comprensiva delle riparazioni, dipinture e sostituzione di parti danneggiate con elementi a
norma.
Nel contratto non rientrano gli interventi di sostituzione integrale di giochi, attrezzature,
ampliamento e integrazioni delle dotazioni danneggiate in modo tale da renderle inutilizzabili
conseguentemente ad atti vandalici o comunque oggetto di disservizi non imputabili alla normale
pratica gestionale di AMIA.
Relativamente alla presenza di tali strutture l'Azienda ha l'obbligo di eliminazione delle
dotazioni non a norma, rispetto alle normative in vigore per la sicurezza.

5.G - MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI DI IRRIGAZIONE
Si provvederà alla manutenzione degli impianti di irrigazione automatici e a comando
manuale presenti nelle aree oggetto del servizio; nel periodo primaverile prima di procedere all'avvio
dell'impianto, si provvederà ad effettuare un controllo generale dello stesso verificando la perfetta
efficienza della stazione di pompaggio, della rete idrica di alimentazione e di distribuzione, la
presenza ed il corretto funzionamento di tutti gli irrigatori, delle centraline ed in generale di tutte le
parti meccaniche, elettriche ed idrauliche.
Durante la stagione estiva verrà effettuata la continua verifica della funzionalità ad ogni uso.
A fine stagione si provvederà allo scarico ed alla chiusura degli impianti con lo smontaggio di
quelle parti che necessitassero di manutenzione o di protezione da eventi atmosferici eccezionali.
Gli interventi straordinari di nuove realizzazioni di rifacimento parziale o totale o di
eventuale adeguamento alle normative degli impianti di irrigazione automatici, saranno a totale
carico della A.C.:
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.

5.H - MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI IDRICI
ALLE STRUTTURE ESISTENTI NELLE AREE A VERDE

CONNESSI

Si provvederà alla manutenzione di tutti gli impianti idrici e dei beverini esistenti nelle aree
oggetto del servizio eseguendo un controllo ed una verifica periodica del loro regolare
funzionamento, effettuando, se necessario, la riparazione di eventuali parti danneggiate.
Gli interventi straordinari di nuove realizzazioni di rifacimento parziale o totale o di
eventuale adeguamento alle normative degli impianti di irrigazione automatici, saranno a totale
carico della A.C.:
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.

5.I - MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI ELETTRICI
ALLE STRUTTURE ESISTENTI NELLE AREE A VERDE

CONNESSI

Il Comune provvederà alla manutenzione di tutti gli impianti elettrici esistenti nelle aree
oggetto del servizio compresi controlli e verifiche periodiche del loro regolare funzionamento,
effettuando, se necessario, la riparazione di eventuali parti danneggiate.
AMIA dovrà segnalare tempestivamente al Comune ogni eventuale anomalia riscontrata.

5.L - MANUTENZIONE ORDINARIA STRUTTURE EDILIZIE, IN FERRO, IN
LEGNO
Si provvederà, con cadenza triennale o a necessità, alla manutenzione delle recinzioni
(comprese le staccionate), pergolati, sostegni per rampicanti, prefabbricati per usi vari, vani tecnici
(stazioni di pompaggio, alloggiamenti per contatori o centraline varie) e comunque di tutte quelle
strutture edilizie, in ferro e/o in legno, esistenti nelle aree oggetto del servizio e non affidate in
gestione con apposite convenzioni già stipulate, a società, gruppi sociali o altri.
Periodicamente si effettueranno controlli e verifiche dell'efficienza di tali strutture oltre che
per ragioni estetiche anche e soprattutto ai fini della sicurezza degli utenti provvedendo
immediatamente all'eliminazione di eventuali situazioni di pericolo con adeguati interventi di
riparazione e/o sostituzione di parti danneggiate.

5.M - MANUTENZIONE ORDINARIA PERCORSI PEDONALI E/O CARRABILI
Si provvederà alla manutenzione ordinaria dei percorsi pedonali e/o carrabili realizzati con
materiali di qualsiasi tipo (ghiaino, masselli autobloccanti, asfalto, ecc.) esistenti nelle aree oggetto
del servizio.
Si effettueranno periodici controlli e verifiche sulle perfette condizioni di percorribilità e
transito delle pavimentazioni provvedendo all'eliminazione di eventuali situazioni di pericolo con
adeguati interventi di ripristino delle zone danneggiate. Gli interventi, se di specifica competenza di
AMIA, saranno eseguiti a perfetta regola d'arte soprattutto nel caso di pavimentazioni particolari che
dopo l'intervento dovranno avere aspetto regolare ed uniforme.

5.N - MANUTENZIONE RETI FOGNARIE
Si provvederà alla manutenzione ordinaria delle reti fognarie esistenti nelle aree oggetto del
trasferimento e già di competenza del servizio Verde Pubblico.
Le reti fognarie, siano esse per la raccolta delle acque meteoriche, delle acque bianche in
genere, saranno periodicamente oggetto di controlli e verifiche, eseguendo i necessari interventi di
pulizia idrodinamica compreso l'asporto e lo smaltimento dei liquami prelevati.
Gli interventi straordinari di messa a norma o di adeguamento alle normative degli impianti
fognari, saranno a totale carico della A. C. :
L'AMIA provvederà, se concordato fra le parti, alla predisposizione dei progetti di messa a
norma acquisendo tutti i permessi e le autorizzazioni necessari all'esecuzione degli interventi
richiesti.

5.O - MESSA A DIMORA DI UN ALBERO PER OGNI NEONATO
Come previsto dalla Legge N° 113 del 29/1/92, TAMIA provvederà, alla messa a dimora di un
albero per ogni neonato del Comune di Verona.
Le aree saranno individuate dall'Azienda sentita l'A.C, che dovrà farsi carico di tutti i costi
relativi a tali operazioni, in quanto il presente contratto non fissa corrispettivo per questa attività

ART. 6

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E PROGETTI
RIQUALIFICAZIONE AREE VERDI

DI

L'AMIA sia direttamente, sia su indicazione della A.C., potrà predisporre progetti o interventi
di manutenzione straordinaria.
L'AMIA, sia direttamente sia su indicazione della A.C. potrà predisporre progetti di
manutenzione straordinaria (che dovranno trovare specifica copertura economica all'interno del
Bilancio dell'Ente Proprietario) ove necessari a salvaguardia del patrimonio, di ristrutturazione o di
riqualificazione di aree, parchi, giardini o plessi di aree scolastiche (comprensivi di attrezzature,
giochi, arredi, etc.) che saranno direttamente realizzati dall'AMIA.
Gli interventi saranno a carico dell'ente proprietario come pure i relativi oneri di
predisposizione e realizzazione degli stessi.
Di norma tali documenti saranno prodotti da AMIA entro il mese di luglio di ogni anno.
L'azienda potrà predisporre, impiegando il proprio ufficio tecnico o società collegate o terzi
all'uopo individuati, i progetti per la realizzazione di nuovi impianti relativi a parchi, giardini,
bonifiche di aree da riqualificare, ecc.
L'AMIA si farà eventualmente carico delle procedure autorizzative.

ART. 7

RELAZIONI ANNUALI

AMIA si impegna ad inviare annualmente una relazione in cui vengono descritte le attività
svolte.

ART. 8

AUTORIZZAZIONI PER OCCUPAZIONI TEMPORANEE

Il rilascio delle autorizzazioni o pareri vincolanti per l'occupazione o per l'uso temporaneo di
aree a verde o per l'esecuzione di scavi o interventi di varia natura effettuati da Enti o privati sono di
esclusiva spettanza dell'Amministrazione Comunale, previo parere vincolante dell'AMIA.

Collegati alle suddette autorizzazioni saranno individuati, per ogni tipologia di intervento,
depositi cauzionali a garanzia del ripristino di eventuali danni arrecati alle aree o al patrimonio
arboreo in gestione.

ART. 9

RAPPORTI CON L'UTENZA
DECENTRATI

E/O CON GLI ORGANI

Tutti i rapporti con l'utenza, i cittadini, con i fruitori del servizio e gli organismi del
Decentramento Amministrativo, relativi o connessi alla gestione del servizio integrato del Verde
Pubblico, sono di diretta competenza di AMIA che provvederà, anche tramite proprio personale, ad
informare l'utenza dei programmi di intervento previsti nonché dell'organizzazione dei servizi
affidati.

ART. 10

ORGANIZZAZIONE

L'organizzazione del servizio di gestione del verde pubblico prevede la presenza di personale
diretto, specificatamente deputato, principalmente orientato ad azioni di presidio delle aree e dei
Parchi, oltre che impegnato nelle azioni di pronto intervento e/o servizi speciali.
Prevede altresì il ricorso a sistemi terzi, principalmente il sistema integrato e coordinato della
cooperazione sociale e Imprese terze, per le attività di base e per interventi specialistici.

ART. 11

DOTAZIONE INIZIALE ATTREZZATURE

Il Comune cede all'AMIA, contro un corrispettivo pari al valore residuo del bene alla data di
cessione, il materiale, le attrezzature meccaniche e gli automezzi di cui agli allegati C e D.

ART. 12

VIVAIO

Il Comune cede in uso gratuito ad AMIA l'area attualmente destinata a vivaio, in Via della
Diga, definita nei mappali nn. 12-60-11 del Foglio 100 (allegato E), rinviando a dato separato le
singole previsioni contrattuali. Verrà ceduto altresì il materiale verde esistente al momento della
cessione (alberi, fioriture, cespugli, etc).

ART. 13

GESTIONE DEL CONTRATTO

IL Comune si riserva di attivare a proprie spese indagini conoscitive (ricerche di mercato,
analisi merceologiche, etc.) finalizzare a verificare l'efficacia e l'efficienza del servizio, ai fini
dell'applicazione dell'art. 23, 4° c., L. 142/1990.
Il Comune può chiedere di effettuare visite ed ispezioni nei centri deputati alla gestione dei
Servizi e nei locali di proprietà od in uso dell'AMIA, nonché nei luoghi in cui venga svolto il
Servizio pubblico ovvero qualunque attività connessa; il Comune può effettuare altresì, a proprie
spese, indagini di mercato per verificare il grado di soddisfazione dell'utenza del Servizio.
La gestione del presente Contratto avverrà anche attraverso indici di qualità del servizio da
concordarsi tra le parti mediante il confronto continuativo tra TAMIA e gli Uffici Tecnici Comunali
che risultano, conseguentemente, l'unico strumento di riferimento dell'Amministrazione Comunale in
merito ai servizi affidati ad AMIA.

ART. 14

ASSICURAZIONE,DANNO VERSO TERZI,
RESPONSABILITA' E DISCIPLINA

L'AMIA sarà responsabile dei danni arrecati a terzi direttamente o indirettamente,
mantenendo indenne il Comune da qualsiasi pretesa da parte di terzi riconducibile ai rapporti inerenti
l'erogazione del Servizio.
Dovrà provvedere alla stipula di idonee assicurazioni per la R.C.T. oltre alle assicurazioni di
legge anche per i veicoli impiegati.
E' a carico esclusivo dell'AMIA ogni responsabilità circa il comportamento dei dipendenti sia
per la esecuzione del servizio che per la relativa disciplina interna ed esterna con l'utenza.
Gli indennizzi derivanti da danni al patrimonio verde provocati da terzi saranno di spettanza
dell'AMIA.

ART. 15

PERSONALE E VESTIARIO

E' fatto obbligo all'AMIA di assicurarsi il corretto comportamento morale e professionale del
proprio personale dipendente verso l'utenza, nonché la corretta disciplina nello svolgimento delle
mansioni dello stesso personale, con particolare riguardo al rispetto delle Normative sulla sicurezza
sul lavoro.
Tutto il personale dovrà mantenere in servizio contegno irreprensibile e decoroso e sarà
fornito, a cura e spese dell'AMIA, di adeguata uniforme di lavoro e, se del caso, di visibile tesserino
di riconoscimento con foto ed indicazione dell'unità di appartenenza.

ART. 16 CONDIZIONI ALLASCADENZA DELCONTRATTO
Al termine finale dell'affidamento dei Servizi di cui al presente Contratto, i beni materiali
mobili ed immobili nonché i beni immateriali, saranno ceduti all'Amministrazione comunale o al
diverso soggetto da essa indicato per la prosecuzione dei medesimi servizi contro un corrispettivo
pari al valore residuo del bene alla data di cessione.
Allo stesso termine sarà trasferito ex art. 2112 del C.C. allo stesso Comune o al nuovo
Gestore, anche tutto il personale impiegato presso AMIA per il servizio oggetto del presente
contratto, fatte salve cause di impedimento di Legge o di contrattazione.

ART. 17

CORRISPETTIVO DEI SERVIZI

A far data dalla stipula del presente contratto TAMIA espleterà i servizi affidati in base a
puntuale proposta contenuta nell'allegato progetto tecnico-economico.
Detta proposta sarà annualmente approvata da parte della Giunta Comunale sì da consentirne
la sottoscrizione tra le parti entro il 31 dicembre dell'anno precedente a quello di riferimento, con
aggiornamento al contratto come da successivo punto 17.2.
17.1

Modalità di formulazione del canone

a) Il canone annuo verrà così determinato:
£. 4.800.000.000 importo previsto per la pulizia e manutenzione di 2.290.248 mq. di area verde
oltre ai cigli stradali £. 610.000.000 per le aree aggiunte:
Bretella, ZAI Bassona ed aree residue
Al canone così determinato (£. 5.410.000.000) viene sottratto l'importo di £. 890.000.000, relativo
alla pulizia dei rifiuti all'interno dei giardini, già prevista nel Contratto di Servizio.
Sull'importo così definito (£. 4.520.000.000) la quota di corrispettivo riferito alla pulizia di RSU
nelle aree verdi è determinata in £. 1.003.500.000.
Canone pulizia e manutenzione aree verdi Aree
aggiuntive bretella - Zai - Bassona ed aree
residue
TOTALE

£.
£.

4.800.000.000
610.000.000

£.

5.410.000.000

di conseguenza l'importo sopra specificato è così suddiviso:

Quota prevista su Contratto di
Servizio

Manutenzione aree verdi
3.516.500.000 0

TOTALE

3.516.500.000
oltre IVA 20%

Pulizia RSU su aree verdi
1.893.500.000
890.000.000 1.003.500.000
oltre IVA 10%

Nel caso in cui disposizioni normative o tributarie stabiliscano la non assoggettabilità del
corrispettivo a regime IVA, in tutto o in parte, detto corrispettivo sarà rideterminato sulla base
dell'importo dell'IVA sugli acquisti, non detraibile.
b) L'AMIA potrà stabilire modifiche alle modalità di espletamento del servizio per ottemperare alle
disposizioni della normativa e/o per migliorare il servizio.
AMIA si obbliga, nel rispetto delle vigenti leggi, a sviluppare i nuovi Servizi richiesti dal
Comune, il quale ne trasmetterà per iscritto relativa richiesta con un preavviso di almeno mesi 3 (tre).
Tale adeguamento non comporterà una variazione del corrispettivo del servizio, sia in aumento che in
diminuzione, qualora tale mutamento non comporti un aumento o una diminuzione dei costi fissi e
finanziari (su base annua) fino allo 0,5% del canone annuo pattuito dell'esercizio al quale si
riferiscono.
Al superamento della percentuale sopra esposta si procederà alla corrispondente revisione del
corrispettivo del servizio in sede di bilancio.
L'AMIA si impegna ad adeguare lo svolgimento del proprio servizio per evitare eventuali
fonti di disturbo segnalate dai cittadini.
Le modifiche in adeguamento che verranno richieste produrranno la relativa variazione in
aumento od in diminuzione del canone contrattuale nella misura indicata da AMIA in sede di
aggiornamento annuale del canone, fatto salvo quanto previsto al precedente capoverso in materia di
adeguamento.
L'eventuale riduzione del canone non può derivare da una riduzione dello standard di qualità
del servizio, ma solo da eventuali benefici economici derivanti da sistemi più efficienti di gestione
del servizio.
c) Eventuali modifiche che verranno richieste dall'Amministrazione Comunale, inoltrate con
preavviso di almeno 30 giorni all'AMIA, e che per loro entità si configurino come ristrutturazione del
servizio erogato sono soggette a specifica e contingente procedura di revisione prezzi.
17.2

Aggiornamento annuale del canone

Il canone sarà oggetto di adeguamento al variare dei parametri sopra specificati, secondo le
seguenti formule, e comunque di riparametrazione in base alle mutate variazioni di servizio:
canone originale servizio x n. attuale di metri quadrati
n. originale di metri quadrati serviti

ART. 18

MODALITA' DI PAGAMENTO DEI CORRISPETTIVI DEI
SERVIZI

I corrispettivi annuali relativi alla gestione dei servizi verranno corrisposti dal Comune
all'AMIA entro il giorno 5 di ogni mese in ragione di 1/12 dell'intero ammontare.
Le risorse a copertura di servizi occasionali e/o emergenze saranno erogate entro 60 giorni
dalla presentazione delle fatture.
I pagamenti effettuati oltre i termini indicati comporteranno l'addebito degli interessi previsti
dalla Convenzione per il servizio di cassa dell'AMIA.

ART. 19

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

Il presente contratto si può risolvere nei seguenti casi:
1. gravi e ripetute violazioni degli obblighi assunti da AMIA, non eliminati a seguito di diffida
formale da parte del Comune;
2. mancato rispetto, in maniera continuata, degli obiettivi e degli standard contenuti nelle singole
schede di servizio;
3. gravi violazioni di disposizioni normative, al rispetto delle quali AMIA sia tenuta.
La parte diffidata può presentare controdeduzioni entro 30 giorni dal momento in cui abbia
ricevuto la contestazione formale. Qualora AMIA non cessi il proprio comportamento inadempiente,
ovvero le inadempienze commesse dallo stesso siano comunque molto gravi, la controparte può
dichiarare la risoluzione del contratto ai sensi del presente punto, in ossequio alle norme di legge.
La risoluzione del contratto comporta la restituzione al Comune dei beni mobili ed immobili
funzionali all'espletamento dei servizi affidati, previa corresponsione di un'equa indennità,
determinata ai sensi dell'art. 24, comma 1° lett. a) e b) del R.D. n. 2578/1925 e dell'art. 13 del D.P.R.
n. 902/1986.
Non è causa di disservizio, quindi motivo di rescissione ciò che è conseguenza a scioperi,
calamità naturali, siccità, atti vandalici di terzi, mancanza o deficienza dell'esercizio di controllo e di
repressione da parte del Comune di comportamenti illeciti da parte di terzi.

ART. 20

REGISTRAZIONE

Il presente Contratto redatto in forma di scrittura privata, sarà registrato solo in caso d'uso ai
sensi dell'art. 5 del DPR n. 131 dell'86 ed a richiesta delle parti, con spese a carico del richiedente,
con applicazione di tassa fissa essendo i corrispettivi soggetti ad IVA.

ART. 21

AREE E SERVIZI AFFIDATI A TERZI

Il Comune di Verona cederà ad AMIA tutte le convenzioni e contratti in essere, al momento
del passaggio, relative a servizi di manutenzione, potature, sfalci, etc. A tale scopo in concomitanza
con la firma del presente accordo, il Comune dovrà fornire copia di detti contratti, accompagnati dal
benestare, per accettazione, del concessionario.

ART. 22

CONSIDERAZIONI FINALI E CONCLUSIVE

Relativamente ad ogni attività e/o servizio e/o lavoro che si rendesse necessario affidare ad
AMIA, da parte dell'Amministrazione Comunale, in merito ad avvenimenti o situazioni eccedenti le
definizioni previste dal presente Contratto, che pur tuttavia siano riconducibili ai servizi
ordinariamente previsti, si provvederà con specifico accordo formale tra AMIA e Comune.
Si adotteranno, sulla scorta di preventivi predisposti da AMIA, le necessarie intese ed accordi,
avendo presente che per i singoli valori economici (prezzi) di riferimento si conviene prendere a
riferimento le tariffe deliberate da AMIA per i diversi servizi a corrispettivo con lo sconto del 10%
(vedi contratto di servizio col Comune di Verona).
Per interventi strutturati di progettazione e/o consulenza, e di Direzione Lavori si adotteranno
come riferimento di massima gli indici e le tabelle degli ordini professionali, scontate del 50%.
GARANZIE DI RISPETTO DELLE NORMATIVE
Nell'espletamento dei servizi e delle attività previste nel presente Contratto, AMIA, oltre alle
specifiche normative di settore indicate, avrà l'obbligo del massimo rispetto di tutte le norme di
carattere generale e specifico in materia di gestione ambientale, igiene e sicurezza del lavoro,
trasporto di persone e cose, in particolare:


DPR 626/94 e successive variazioni
D.Lgs. 22/97 e successive integrazioni
DPR 295..(Codice della Strada) e successive integrazioni.

L'AMIA avrà l'obbligo di osservare e di fare osservare ai propri dipendenti oltre alle norme
specificate nel presente Contratto, anche tutte le disposizioni riportate dalle leggi dai regolamenti e
dal CCNL in vigore nonché le ordinanze Municipali e specialmente quelle aventi rapporti con i
servizi affidati in gestione all'AMIA.
Si evidenzia che AMIA deve orientarsi ed acquisire, gradualmente, le opportune certificazioni di
qualità (ISO 14000 e/o EMAS) per i servizi fondamentali e per le aree impiantistiche.