ICP

PROTOCOLLO SPECIFICO DEL SISTEMA QUALITA'
CORRETTO IMPIEGO DEI FARMACI

Azienda Ospedaliera
Milano

PTS DNE 12.01
Edizione
1
Revisione 0
del 12.11.01
Pag. 1 di 4

CORRETTO IMPIEGO DEI FARMACI

INDICE
1.

SCOPO

2.

CAMPO DI APPLICAZIONE

3.

RIFERIMENTI

4.

RESPONSABILITÀ

5.

DESCRIZIONE DEL PROTOCOLLO

Edizione e
Revisione

Data

Descrizione e/o
modifica

1 edizione
0 revisione
1 revisione
2 revisione
3 revisione
4 revisione
5 revisione

12.11.01

prima emissione del
Protocollo Specifico

Firma di Verifica Firma di
del Nucleo
Emissione del
Qualità
RAQ

Firma di
Approvazione del
DG o DS o DA o del
Responsabile di
Dipartimento

Redazione: Dott. Colnaghi, AFD Plevani, V.I. Lamanna, Personale InfermieristicoTIN e Pat. Neon

194 farmaci per il neonato. 2. 2 di 4 SCOPO Scopo del protocollo è quello di dare indicazioni specifiche in merito all’impiego dei farmaci più comunemente utilizzati all’interno delle UU. modalità di preparazione e necessità assistenziali previste prima.01 Pag. 3. come previsto dall’articolo 3 del Profilo Professionale. di Terapia Intensiva Neonatale e Patologia Neonatale (azione dei farmaci . Infine. Pertanto. e tutte le informazioni utili ad esso correlate. V.O. 14/09/1994 n° 739 Prontuario Farmaceutico Neonatale. Colnaghi.O.01 Edizione 1 Revisione 0 del 12. Via Commenda.      4. Personale InfermieristicoTIN e Pat.ICP Azienda Ospedaliera Milano 1. • RIFERIMENTI Manuale della Qualità dell’A. Neon . somministrazione e verifica dei farmaci .OO. ICP UNI EN ISO 9001:2000 Codice deontologico dell’Infermiere 12/05/1999 Profilo professionale dell’Infermiere D.O. di Terapia Intensiva-Patologia Neonatale del P. PROTOCOLLO SPECIFICO DEL SISTEMA QUALITA' CORRETTO IMPIEGO DEI FARMACI PTS DNE 12. è bene ricordare che: Redazione: Dott. CIS EDITORE . AFD Plevani. durante e dopo la somministrazione degli stessi) affinchè l’equipe assistenziale possieda le necessarie conoscenze e un’uniformità di comportamento. Questa responsabilità riguarda non solo quanto previsto per la preparazione. ma anche quanto previsto per la conoscenza di tutto ciò che concerne l’azione del farmaco stesso. Lamanna.M. edizione 2000-2001 RESPONSABILITA' L’infermiere è responsabile della “corretta applicazione delle prescrizioni diagnosticoterapeutiche” . CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente protocollo si applica nella U.I. l’Infermiere è tenuto a conoscere l’azione di ogni farmaco impiegato all’interno dell’U.O.11.

3.01 Edizione 1 Revisione 0 del 12. secondo l’art.11. 3 di 4 Secondo il codice deontologico art. all’intervento e alla consulenza di esperti”. e in ogni caso per tutti i farmaci da utilizzarsi per via endovenosa. AFD Plevani. La Capo Sala ha la responsabilità di . DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ • Per tutti i farmaci più comunemente utilizzati all’interno dell’U. le “schede-farmaco” e di predisporre nuove schede ogni qualvolta viene adottato un nuovo farmaco.verificare che quanto definito nel protocollo sia correttamente applicato da tutto il personale infermieristico.O. in modo che siano facilmente accessibili a tutti gli Infermieri - • aggiornare periodicamente. 5. Il medico ha la responsabilità di: - prescrivere correttamente il farmaco informare il personale infermieristico dell’uso di nuovi farmaci nella pratica clinica. è predisposta una SCHEDA FARMACO che contiene le seguenti informazioni: CONTENUTO DELLA SCHEDA Nome commerciale Principio attivo Forma farmaceutica Attività farmacologica e indicazioni Posologia Interazioni farmacologiche Effetti collaterali Conservazione Vie di somministrazione Preparazione/diluizione del farmaco Nursing pre-somministrazione Nursing durante la somministrazione Nursing post-somministrazione Note/precauzioni Redazione: Dott. 3.3: ”L’infermiere riconosce i limiti delle proprie conoscenze e competenze e declina la responsabilità quando ritenga di non poter agire con sicurezza. ESEMPIO AMINOMAL Aminofillina Fiale EV 240mg/10 ml Impiegato in patologie polmonari 5 mg/kg EV Cimetidina Tachicardia Al riparo dalla luce EV Valutazione dei parametri vitali Osservazione di eventuali variazioni dei parametri vitali Idem Somministrare in 15 minuti Colnaghi. Lamanna. Inoltre. con il supporto delle figure professionali ritenute utili.I.01 Pag.ICP Azienda Ospedaliera Milano - • PROTOCOLLO SPECIFICO DEL SISTEMA QUALITA' CORRETTO IMPIEGO DEI FARMACI PTS DNE 12.adottare la modalità più idonea per raccogliere le ”schede farmaco”. V. Personale InfermieristicoTIN e Pat. Ha il diritto e il dovere di richiedere formazione e/o supervisione per pratiche nuove o sulle quali non ha esperienza”. Neon .2: “L’infermiere assume responsabilità in base al livello di competenza raggiunto e ricorre. se necessario. .

sull’intestazione del raccoglitore deve essere specificato “aggiornato il ….01 Edizione 1 Revisione 0 del 12.più comunemente utilizzati in Terapia Intensiva . Lamanna. Personale InfermieristicoTIN e Pat. 4 di 4 • Le schede farmaco sono contenute in raccoglitori suddivisi in: . V.11.più comunemente utilizzati in Patologia Neonatale I raccoglitori sono a disposizione del personale infermieristico per la consultazione e devono essere utilizzati durante la preparazione della terapia farmacologica. Colnaghi.” Redazione: Dott.ICP Azienda Ospedaliera Milano PROTOCOLLO SPECIFICO DEL SISTEMA QUALITA' CORRETTO IMPIEGO DEI FARMACI PTS DNE 12..01 Pag. Neon . AFD Plevani.” “prossimo aggiornamento il…. • Tutte le schede farmaco devono essere aggiornate ogni anno e ogni qualvolta venga effettuata una modifica.I.