You are on page 1of 12

Benvenuti a questo numero di China Briefing

Celebrating 10 Years 1999-2009

n questo numero del China Briefing andremo a vedere le procedure di registrazione per stabilire una presenza in Cina. Dalla scelta del modello operazionale alle
corrette procedure di costituzione di unentit giuridica, questo numero un breve manuale distruzioni per i soggetti interessati ad avviare unattivit nella Repubblica
Popolare. Inizieremo con unintroduzione pratica ai quattro principali veicoli utilizzati dalle societ straniere in Cina: lufficio di rappresentanza, la societ a totale
partecipazione straniera, la societ commerciale a partecipazione straniera e la joint venture. La scelta di una di queste strutture avr un impatto notevole sul modo in
cui lentit nascente sar in grado di operare e risponde agli specifici bisogni dellinvestire.
La nostra rubrica mensile sui confini cinesi si occuper questo mese della repubblica centro asiatica del Kazakistan.
Gli articoli di questo numero sono stati redatti con lausilio dellazienda di consulenza fiscale e per gli investimenti esteri diretti in Cina, Dezan Shira & Associates.
Qualora aveste necessit di assistenza in materia fiscale, nella strutturazione societaria e dei sistemi di controllo finanziario e contabile per il vostro investimento in
Asia, vi invitiamo a contattarci agli indirizzi riportati di seguito.
Distinti saluti dallItalian Desk di Dezan Shira & Associates,
Alberto Vettoretti,
Managing Partner,
China Practice,
Dezan Shira & Associates,
Editore, Asia Briefing

Rosario Di Maggio,
Senior Associate,
Dezan Shira & Associates

Nello Bosco,
Senior Consultant,
Dezan Shira & Associates

Dezan Shira & Associates dispone di un ITALIAN DESK diretto dal dott. Alberto Vettoretti che segue i clienti italiani su base nazionale in tutta la Repubblica Popolare Cinese ed in Italia.
Questo servizio ulteriormente rafforzato dal proprio National Team di avvocati e commercialisti esperti in tutti gli aspetti riguardanti il sistema legale e fiscale cinese e, fra laltro, delle
implicazioni con le controparti italiane. Se siete interessati a contattare il nostro Italian Desk per discutere dei vostri interessi nella Repubblica Popolare Cinese oppure in Italia, non esitate
ad inviarci una email con le vostre domande agli indirizzi del riquadro qui sotto.

Rivista e Blog del CHINA BRIEFING


Visitate il sito www.china-briefing.com

* Nuovo blog della rivista China Briefing dove aggiornarsi continuamente e discutere
delle vicende pi recenti riguardanti gli investimenti in Cina
* Sottoscrizione gratuita alla rivista sulla Home Page
* Accesso agli archivi storici della rivista
* Disponibilit delle edizioni in sei diverse lingue
Entrate nella sezione in italiano e cliccate su Registrati: dopo aver
compilato una breve scheda personale spediremo sulla vostra casella di
posta elettrononica gratuitamente e con scadenza mensile una copia a
colori in formato pdf della nostra rivista!
(i vostri dati personali non verranno rilasciati a parti terze)
Possibilit di sottoscrivere labbonamento gratuito nelle seguenti lingue:

Inglese

Francese

Tedesco

Italiano

Spagnolo

Sono inoltre disponibili online e tramite servizio di sottoscrizione gratuita:

La rivista INDIA BRIEFING


Visitate il sito www.india-briefing.com

La rivista Vietnam Briefing


Visita il sito www.vietnam-briefing.com

La copertina artistica di questo mese


Lopera oggetto della copertina di questo mese, intitolata China Scenery No. 74, dellartista della provincia dello Hunan, Huang Jin. Huang, che ha studiato
pittura con suo padre, il pittore Huang Kejun, si laureato presso la Xinjiang Normal University, con indirizzo arti visive e pittura ad olio. Lartista stato uno dei
pionieri nel campo dellutilizzo del bamb intrecciato nella tela ed ha utilizzato questa pianta come soggetto di molte delle sue opere pi famose.
Lopera riprodotta per gentile concessione dellartista e della Fellini Gallery. La FELLINI Gallery specializzata in quadri contemporanei, sculture e fotografie di artisti
cinesi ed internazionali. La galleria situata nellantica Concessione Francese al numero 15 di 339 Changle Lu, vicino Xiangyang Lu.
www.fellinigallery.com; info@fellinigallery.com.

Tutto il materiale ed i contenuti sono protetti da 2009 Asia Briefing Ltd.


Nessuna riproduzione, copia o traduzione di materiale permessa senza il consenso delleditore. Contattate: editor@china-briefing.com

La scelta della struttura pi adatta


[ a cura del dipartimento di Business Advisory Services di Dezan Shira & Associates ]

uando si contempla lidea di avviare


unattivit economica in Cina, ci si
trova davanti ad un numero di opzioni che,
sebbene siano limitate in numero, sono
molto diverse per natura. Prima di prendere
una decisione in merito alla struttura,
per importante delineare chiaramente la
strategia che sintende perseguire. In altre
parole: la strategia che deve condurre alla
struttura. Bisogna innanzitutto meditare
sul perch della scelta di investire in Cina
e poi capire cosa di preciso si voglia fare;
solo allora sar veramente il momento di
pensare a come farlo.
Si vuol vendere in Cina o semplicemente
studiare il mercato? Serve il partner
cinese o meglio andare da soli? Meglio
produrre o semplicemente comprare?
Queste sono solo alcune delle questioni
chiave che devono essere valutate prima di
stabilire una presenza commerciale nella
Repubblica Popolare. In questo numero di
China Briefing tratteremo alcuni di questi
aspetti, le varie strutture a disposizione e il
procedimento di costituzione.
Potrebbero ovviamente entrare in gioco
varie motivazioni, ma in concreto ogni
investimento in Cina pu essere ridotto ad
una (o pi) delle priorit sopracitate. Allo
stesso modo, quando ci si trova a dover
scegliere la struttura, vi saranno delle
implicazioni di carattere operativo e fiscale
da tener presente. Queste includono:
E necessaria una presenza commerciale
nella Repubblica Popolare oppure
sufficiente operare dallestero?
E richiesto fatturare localmente in RMB
per i beni/servizi offerti?
Si sta sondando il mercato o si gi
pronti ad unoperazione su vasta scala?
Sarete coinvolti in attivit commerciali,
produttive, di prestazione di servizi o in
una combinazione di queste?
Il settore in cui state investendo stato
completamente liberalizzato o avete
bisogno di un partner locale?
Condurrete lattivit da soli o ritenete
opportuno trovare un partner locale che

contribuisca con i proprio asset o con la


propria rete di distribuzione?
Avete gi scelto la zona pi adatta?
Dovrete considerare fattori quali la
vicinanza ad eventuali fornitori/clienti
cinesi o a materie prime, la vicinanza a
porti ed altre infrastrutture affini, i costi
della terra e della manodopera e gli
incentivi a disposizione.
Una volta definiti chiaramente i bisogni
e gli obiettivi dellinvestimento in Cina,
bisogna considerare la forma giuridica
da adottare. Sono disponibili le seguenti
alternative: lufficio di rappresentanza
(RO), la joint venture (JV), la societ a
totale partecipazione straniera (WFOE) e
la societ commerciale a partecipazione
straniera (FICE). Queste strutture hanno
caratteristiche diverse. Scegliere sin
dallinizio il veicolo pi appropriato sar
determinante per il successo a lungo termine
di qualsiasi investimento.

Uffici di
rappresentanza
Gli uffici di rappresentanza (UR) sono
strumenti particolarmente utili e poco costosi
per stabilire una presenza iniziale in Cina.
Tra i vantaggi nel registrare un ufficio di
rappresentanza, vi la totale assenza di
requisiti di capitale, e quindi la possibilit
di assicurarsi una presenza stabile in Cina

con un budget ridotto, pagando unicamente


laffitto dellufficio, le spese correnti, i salari
e le relative tasse. Se confrontato con quanto
necessario per la costituzione di una vera e
propria societ a partecipazione straniera,
linvestimento connesso allapertura di un
ufficio di rappresentanza risulta nettamente
inferiore, e permette comunque di svolgere
unattivit di collegamento fra il quartier
generale, i clienti, o potenziali tali, e/o i
fornitori in Cina. Gli UR possono inoltre
svolgere attivit di ricerca di mercato,
identificazione di fornitori, controllo qualit
ed ogni altro lavoro preparatorio per conto
della propria societ madre.

Attivit esercitabili
dagli uffici di
Rappresentanza
Gli uffici di rappresentanza possono essere
utilizzati principalmente per le seguenti
funzioni:
Ricerca di clienti/fornitori sul territorio
cinese;
Conduzione di ricerche di mercato e
monitoraggio sul territorio cinese;
Mantenimento di relazioni stabili e
continue con i clienti e/o i fornitori
locali;
Controllo qualit sulle merci acquistate
dalla societ madre;
Supervisione e coordinamento logistico
nelle attivit di sourcing;

China Briefing

Presentazione ed introduzione di prodotti


nel mercato cinese, anche attraverso
piccole showroom;
Controllo sui trasferimenti di tecnologie
dalla casa madre a societ cinesi.
Gli uffici di rappresentanza permettono
inoltre di:
Assumere personale cinese;
Affittare legalmente un ufficio;
Richiedere il visto di lavoro per il
personale straniero;
Disporre di liquidit in RMB per affrontare
i costi legati al normale svolgimento
di attivit in Cina (pagamento affitti,
stipendi, viaggi, ecc.).
Un UR pu rivelarsi molto utile per
semplificare le relazioni commerciali tra la
vostra capogruppo ed altre societ basate
in Cina, ma non pu fatturare direttamente
per la vendita di beni o la fornitura di servizi
allinterno del paese.

Documentazione
necessaria
1. Modulo di registrazione;
2. Certificato discrizione presso la Camera
di Commercio, Industria e Artigianato
(che andr legalizzato in procura e
autenticato al consolato cinese);
3. Lettera di referenze bancarie contenente
informazioni di base sulla societ
investitrice e considerazioni generali da
parte della banca;
4. Dichiarazione del CdA della societ
investitrice che approva la costituzione
di un Ufficio di Rappresentanza nella
Repubblica Popolare Cinese;
5. Contratto ufficiale di locazione o di
acquisto dellufficio o dellimmobile,
corredato del certificato di propriet del
titolare;
6. Atto di nomina del Chief Representative
e di eventuali altri rappresentanti da parte
del CdA della societ investitrice;
7. Documento didentit del Chief
Representative;
8. Curriculum vitae del Chief Representative
e di eventuali altri rappresentanti
stranieri;
9. Foto del Chief Representative.
Al termine della procedura di costituzione,
si dovranno completare tutta una serie
di registrazioni necessarie prima che
lUR diventi operativo (uffici delle
imposte, dogane, qualora le future attivit
includano limport/export di campionari,
SAFE, ecc.) ed aprire i conti presso un
istituto bancario locale.

China Briefing

Gli errori pi comuni


nei procedimenti di
registrazione di un Ufficio
di Rappresentanza
L a r e g i s t r a z i o n e d i u n u ff i c i o d i
rappresentanza richiede il compimento di un
iter abbastanza complesso, soprattutto per
la poca chiarezza e standardizzazione nelle
procedure, per il grado di riservatezza di
cui godono le autorit locali, per i problemi
di comunicazione e, spesso, per la fretta e
la negligenza degli imprenditori stranieri.
Elencheremo di seguito alcuni esempi di
errori comuni.

1. La localizzazione dellufficio
In fase di selezione dellufficio, assicurarsi
che il proprietario sia in possesso del
certificato che gli permetta di affittare a
societ straniere. Questo documento
necessario per il proseguimento di tutti i
procedimenti di apertura di un UR. Il rilascio
di questa certificazione comporta per per
i proprietari di immobili il pagamento di
tasse sul reddito per cui, in molti casi, essi
rinunciano ad ottenerla. Se si procede alla
firma di un contratto ed al conseguente
versamento di un deposito senza accertarsi
che tutti i documenti siano in regola, si
rischia di perdere tempo e deposito.

2. Shanghai: ulteriori
adempimenti
Contrariamente alle attese, ed in contrasto
con limmagine rappresentata a livello
internazionale, negli ultimi tempi lapparato
burocratico ed amministrativo della citt di
Shanghai diventato pi complesso. Sono
state emanate infatti nuove norme, creando
numerosi grattacapi a chi si trovava nel
pieno del procedimento di apertura di un
UR.
Dora in poi, tutte le domande di
registrazione di un ufficio di rappresentanza
a Shanghai richiederanno la presentazione
di un certificato di registrazione della
locazione, rilasciato dalla Real Estate
Authority, che dovr essere inoltrato in
copia originale allufficio delle imposte
locale ed alla AIC. Altra particolarit di
Shanghai lobbligo a utilizzare agenti
governativi per la presentazione di richieste
di registrazione di licenze. Ci naturalmente
aumenta i costi amministrativi visto che
ognuno di questi richieder il pagamento
dei propri servizi. Questo vuol anche dire
che le domande sono tolte dalle mani
di professionisti competenti rischiando
di finire in mani non sempre altrettanto
professionali e che il procedimento potrebbe

accusare un ritardo se, per esempio, la


pratica venisse assegnata a burocrati
incompetenti, o senza esperienza, negligenti
o pi semplicemente sovraccarichi di
lavoro! importante notare che le grandi
societ di servizi professionali tendono
ad essere pi efficienti nelloccuparsi di
pratiche che necessitano delle approvazioni
degli agenti governativi di Shanghai,
soprattutto per limportante volume di affari
che questi vi apportano quotidianamente.
Per maggiori informazioni sul procedimento
di apertura di un ufficio di rappresentanza
vinvitiamo a scaricare gratuitamente
la Guida allapertura di un Ufficio
di Rappresentanza in Cina sul sito
www.china-briefing.com/it La guida,
p re p a r a t a i n c o l l a b o r a z i o n e c o n
NEWSMERCATI vede nel dettaglio le
procedure di costituzione, gestione e gli
obblighi fiscali di un ufficio di rappresentanza
in Cina.

Le societ a totale
partecipazione
straniera
La societ a totale partecipazione straniera
(WFOE) sicuramente il veicolo principale e
pi comune per gli investitori internazionali
che intendono produrre beni, fornire servizi
o commerciare in Cina. Le caratteristiche
principali di questa struttura, che la rendono
sempre pi appetibile ai nuovi progetti
dinvestimento, oltre alle possibilit di
definire un oggetto sociale particolarmente
ampio, sono diverse:
Propriet e controllo totalmente straniero,
senza la necessit del partner cinese
Protezione della tecnologia e dei diritti
di propriet intellettuale
Strutturazione e gestione dei sistemi di
controllo interno pi efficienti
Possibilit di adottare la propria cultura
aziendale fin dallinizio
Rimpatrio dei profitti
Possibilit di vendite domestiche

Strutturare la vostra
sussidiaria in Cina
Oggetto sociale

In Cina pi che in qualsiasi altro paese,


dovete accertarvi che il vostro oggetto
sociale sia redatto in modo accurato e
veritiero (il fatto che questo debba essere
presentato alle autorit in cinese rende
loperazione ancora pi problematica).
Gli uffici amministrativi competenti
vaglieranno loggetto sociale proposto, ma

La scelta della struttura pi adatta


ci non significa che gli esami siano finiti.
La documentazione continuer il suo corso
tra i vari dipartimenti che verificheranno
in modo accurato la vostra domanda. Ogni
tentativo di raggirare le autorit doganali o
fiscali nella definizione esatta delloggetto
sociale destinato a fallire o a creare
problemi operativi in futuro.
Le WFOE possono svolgere unicamente le
attivit che rientrano nelloggetto sociale
approvato dalle autorit. La clausola
sulloggetto sociale inserita nello statuto
definir in modo esatto quale sar lattivit
svolta dallazienda. Qualora si miri alla
vendita sul mercato domestico, bisogner
assicurarsi di sottolineare la conformit
agli accordi dellOrganizzazione
Mondiale del Commercio (WTO). E`
opportuno, inoltre, definire bene il settore
di attivit, onde evitare linsorgere di
problemi con le autorit fiscali e doganali
al momento della riscossione dei rimborsi
fiscali dovuti. Oltre a trattarsi di un
procedimento di approvazione lungo e
complicato, i problemi di comunicazione,
la discrezionalit di cui ancora soffre il
sistema giuridico cinese e le differenze
locali, lo rendono estremamente delicato.

Requisiti di capitale
I requisiti di capitale variano a seconda
della localit e del settore di appartenenza e
sono utilizzati come barriera di accesso per
assicurare che le societ a partecipazione
straniera raggiungano uno standard
sufficiente in termini qualitativi e di solidit
finanziaria.

Requisiti minimi di capitale


Il capitale minimo richiesto per legge per
una societ commerciale, manifatturiera o di
servizi domestica ad investimento straniero
di 30.000 RMB e di 100.000 RMB per le
societ con un unico azionista. In realt,
per, i requisiti minimi di capitale variano
drasticamente da localit a localit. Una
societ manifatturiera con sede a Pechino,
pu, per esempio, essere confrontata con
requisiti di capitale differenti da quelli
di una manifatturiera di Tianjin, di una
societ di servizi a Shanghai o di una
commerciale di Canton. E consigliabile
guardarsi in giro e rivolgersi a consulenti
con competenze locali prima di prendere
una decisione. I requisiti di capitale possono
cambiare anche da distretto a distretto
allinterno della stessa citt. Bisogna
inoltre diffidare dalle offerte di requisiti di
capitale minimi particolarmente attraenti,
ma inattendibili, fatte da funzionari locali

interessati solamente a raggiungere le loro


quote di investimenti diretti esteri.

Investimento totale
Nel corso della procedura di registrazione
sono oggetto di comunicazione obbligatoria
sia lammontare di capitale registrato
che quello di investimento totale.
Linvestimento totale rappresenta il totale
delle risorse investite in una societ, mentre
il capitale registrato lammontare di
capitale apportato dalle parti e debitamente
registrato presso le autorit. La differenza
fra il capitale registrato e linvestimento
totale rappresenta il debito che la sussidiaria
cinese pu contrarre con la casa madre o
con un istituto di credito straniero qualora
servisse un apporto superiore di fondi
esteri. Il rapporto fra il capitale registrato e
linvestimento totale deve essere strutturato
attentamente, in particolare nel caso
in cui dobbiate ottenere un successivo
prestito o altri finanziamenti dallestero.
Strutturare linvestimento in modo da poter,
se necessario, accedere a fondi aggiuntivi,
non richiede nessuna procedura particolare,
se fatto bene dallinizio. Anche le modalit
e i tempi di versamento del capitale nella
nascente societ devono essere specificati
nello statuto.
fondamentale che linvestitore
comprenda appieno i concetti di
requisito minimo di capitale registrato,
investimento totale e capitale operativo.
Le autorit amministrative vaglieranno
la fattibilit generale del progetto ed il
soddisfacimento di requisiti di capitale
ragionevoli in relazione a particolari tipi
dinvestimento. Le iniezioni di capitale
avranno luogo dopo lapprovazione della
licenza della WFOE.

Capitale operativo
Per capitale operativo intendiamo qui
lammontare di capitale necessario fino
al momento in cui una societ diviene
finanziariamente autosufficiente e questo
spesso sottostimato dagli investitori
stranieri. In fase di capitalizzazione iniziale
ci si limita spesso a conferire il capitale
registrato minimo, per rendersi conto in
seguito che la societ sotto capitalizzata,
incapace di saldare i propri conti e priva di
fondi. Provvedere in un secondo tempo ad
ulteriori iniezioni di capitale comporta un
dispendio di tempo e di denaro. Linvio di
denaro per compensare un deficit operativo,
che non segua il protocollo governativo
per liniezione di capitali, pu essere
assoggettato ad unimposta sui redditi

societari del 25%. Pertanto, consigliabile


dedicare particolare attenzione alla
previsione del budget, onde evitare futuri
problemi di flusso di cassa. Tenete a mente
che la societ straniera di nuova costituzione
in Cina potrebbe dover eseguire un deposito
fiscale per lIVA alle dogane, pagare i
dazi su eventuali importazioni iniziali o
incorrere in altri obblighi e limitazioni che
richiedono impegni finanziari non sempre
chiari inizialmente. Molte nuove societ
non tengono conto di questa necessit di
capitale operativo iniziale (che dovrebbe
invece fare parte degli elementi utilizzati
per la determinazione dellammontare di
capitale sociale registrato), ritrovandosi cos
in seguito a corto di denaro.

Il procedimento
di costituzione

Il rapporto sullo studio


di fattibilit
Lo studio di fattibilit uno dei primi passi
nel procedimento di costituzione. Questo
documento non vincolante viene vagliato
dal Ministero del Commercio o dalle sue
controparti locali per calcolare i flussi di
investimenti esteri diretti in Cina, ma anche
per determinare quanto linvestimento
sia stato ponderato e pianificato. Insieme
alle altre informazioni rilevanti, esso
costituir il budget operativo della societ.
La redazione segue un formato standard
che verr fornito dalle autorit insieme
al resto della documentazione necessaria
alla presentazione della domanda di
costituzione. Il rapporto dovr essere
tradotto e presentato in cinese.

Il rapporto sulla valutazione


di impatto ambientale
Nel processo di costituzione, dovrete
richiedere allEnvironmental Protection
Bureau il rilascio di un documento che
ha lo scopo di controllare i processi di
produzione manifatturiera in relazione a
specifiche norme ambientali. Le autorit
richiederanno informazioni in merito alle
materie prime utilizzate, ai macchinari
ed alle attrezzature, al consumo ed allo
stoccaggio sicuro di eventuali prodotti
tossici. Tutte le domande per la costituzione
di WFOE manifatturiere o di assemblaggio
devono ottenere questa approvazione. In
alcuni casi potrebbe essere richiesto un
rapporto completo sullimpatto ambientale
stilato da un consulente specializzato
(per esempio nel settore conciario) e ci
potrebbe incidere sui tempi di inizio delle
operazioni dellazienda.

China Briefing

Clausole statutarie essenziali


Lo statuto uno dei documenti pi importanti
per la costituzione di una WFOE. Queste
clausole sono le regole di funzionamento
della societ ed vitale che esse siano
ben strutturate. Sfortunatamente, molti
investitori stranieri fanno lerrore di ritenere
la redazione dello statuto una mera formalit
e non dedicano il tempo necessario per
una corretta compilazione. Di seguito
indicheremo alcune delle clausole chiavi, il
loro significato e che cosa dovrebbe esservi
incluso.

Clausola sulloggetto sociale


Questo articolo definisce i limiti dellattivit
economica che verr esercitata dalla WFOE.
Deve essere una chiara ed onesta previsione
delloggetto sociale che vi siete prefissati,
che lasci per aperta la possibilit ad una
possibile espansione.
Clausola sugli obiettivi dimensionali
Pu rivelarsi utile inserire una clausola che
preveda una strategia di uscita collegando
il livello di produzione e di redditivit ad
un limite considerato inaccettabile che,
in caso superato, permetta la liquidazione
dellinvestimento.

Clausola di verifica della liquidazione


La liquidazione e lo scioglimento della
societ in seguito al verificarsi degli eventi
previsti dalla clausola sugli obiettivi
dimensionali inclusa nello statuto dovranno
essere approvati con delibera del consiglio
damministrazione. Lattivo societario deve
essere liquidato secondo lordine seguente:
spese di liquidazione, salari dei dipendenti,
imposte in sospeso, debiti privilegiati, altri
debiti.
Clausola sul capitale investito
Il rapporto fra il capitale sociale registrato
e linvestimento totale pu incidere sulle
politiche di indebitamento della societ
stessa e sulla possibilit che la controllante
conceda prestiti alla controllata cinese.
Clausola sindacale
In Cina i lavoratori hanno il diritto di riunirsi
in un sindacato ma non di scioperare.
Essi possono, in ogni modo, nominare un
rappresentante. raccomandabile tentare
di controllare il budget del sindacato e le
sue spese.
Le clausole statutarie dovrebbero essere
studiate in modo molto accurato ed
essere redatte in modo tale da adattarsi
perfettamente alle esigenze della vostra

China Briefing

Linee guida per gli investimenti diretti esteri


Rapporto tra Investimento Totale e Capitale Registrato
Investimento totale
Capitale registrato

Note

Fino a 3 milioni di U$D

Almeno 7/10

Da 3 a 10 milioni di U$D

Almeno 1/2

Per un investimento totale fino a 4,2 milioni


di U$D, il capitale registrato deve essere di
almeno 2,1 milioni di dollari.

Da 10 a 30 milioni di U$D

Almeno 2/5

Per un investimento totale fino a 12,5 milioni


di U$D, il capitale registrato deve essere di
almeno 5 milioni di dollari.

Oltre 30 milioni di U$D

Almeno 1/3

Per un investimento totale fino a 36 milioni


di U$D, il capitale registrato deve essere di
almeno 12 milioni di dollari.

Tempistiche per il conferimento del capitale registrato


Modo di conferimento
Ammontare
1. Versamento del capitale conferito in ununica soluzione
Soluzione unica

Termine

Tutto il capitale sociale Entro sei mesi dal rilascio della business
registrato
license

2. Versamento del capitale conferito in pi tranches


(1) prima rata

Almeno il 15% del Entro tre mesi dal rilascio della business
capitale registrato
license

(2) versamenti successivi

Pagati in pi soluzioni

Entro uno o due anni dal rilascio della business


license (varia seconda dellammontare e della
citt). Inoltre, qualora abbia funzione
di Holding company, l`intero capitale
registrato deve essere versato entro 5 anni.

societ. Una volta stilato, lo statuto


deve essere tradotto in lingua cinese.
importante notare che, come ogni altro
documento da presentare alle autorit
cinesi, la versione cinese sar quella
dotata di validit giuridica e prevarr su
qualunque altra versione. Per queste, ed
altre ragioni, fondamentale avere una
chiara comprensione del processo di
costituzione e dedicarvi il tempo necessario.
Per maggiori informazioni sul procedimento
di costituzione di una WFOE, vinvitiamo a
consultare gli schemi illustrati a pagina 9.

Le societ commerciali
a partecipazione
straniera
Le societ commerciali a partecipazione
straniera (FICE) sono autorizzate al
compimento delle seguenti attivit:
Importazione, esportazione, distribuzione
e vendita sul territorio cinese
Vendita al dettaglio, ovvero la vendita
di beni e dei relativi servizi ad individui
privati da una postazione fissa, cos come
attraverso la televisione, il telefono,
la posta, il commercio via internet e i
distributori automatici
Vendita allingrosso, ovvero la vendita
di beni e dei relativi servizi ad altre
societ o clienti operanti nellindustria,
nel commercio, o ad altre organizzazioni

Operazioni svolte da rappresentanti che


operano dietro provvigione (agenti o altri
intermediari)
Franchising
Queste attivit possono essere svolte
anche attraverso altre modalit, come per
esempio tramite un agente commerciale.
Una FICE vi d per il controllo necessario
a garantire gli standard qualitativi e dei
servizi, vi avvicina ai fornitori e vi permette
di fatturare ai vostri clienti in valuta cinese.
Ci sono tuttavia delle limitazioni. Le
FICE non possono trasformare la
natura dei prodotti, ma solo vendere
quanto precedentemente acquistato. La
legislazione attuale prevede ancora limiti

La scelta della struttura pi adatta


alle partecipazioni straniere in societ che
commerciano alcuni prodotti, quali libri,
periodici, giornali, automobili, medicine,
sale, prodotti chimici per lagricoltura come
i pesticidi, il petrolio grezzo o la benzina.
Le imprese commerciali che non siano
impegnate nella commercializzazione e
distribuzione dei prodotti elencati sopra
non hanno alcuna limitazione relativa
alle quote di partecipazione o al numero
di punti vendita. Lottenimento di licenze
aggiuntive di importazione ed esportazione
per alcuni prodotti specifici potrebbe
diventare difficoltoso, sebbene sia in alcuni
casi necessario.

Costituire una FICE


Il procedimento di costituzione di una
FICE molto simile a quello della WFOE
manifatturiera. A differenza di questa, la
FICE non per tenuta a presentare il
rapporto per la valutazione dellimpatto
ambientale, dal momento che le societ
di questo tipo non svolgono attivit di
produzione o trasformazione. Le FICE sono
tenute a richiedere le specifiche licenze per
le attivit di import/export presso le autorit
doganali. Come per le WFOE, anche per
le FICE deve essere prestata la giusta
attenzione alla redazione dello statuto,
in particolare prevedendo linclusione di
una clausola sul direttore generaleed una
clausola sul cosiddetto supervisore della
societ.

Capitale sociale registrato


I requisiti minimi di capitale sono stati
ridotti rispetto al passato. Attualmente
inoltre possibile costituire una FICE
su tutto il territorio cinese. Il capitale
registrato minimo previsto dalla legge per
la costituzione di questo tipo di societ di
30.000 RMB, questo sale a 100.000 RMB
in presenza di un unico azionista. Il mercato
si quindi ora aperto allentrata di molti
soggetti che in precedenza non si sarebbero
potuti permettere di avviare unattivit in
Cina. Va comunque notato che solitamente
richiesto un capitale superiore a quello
previsto dalla legge. Le autorit locali si
baseranno, infatti, sullo studio di fattibilit
per decidere se l`investimento appropriato
al progetto o meno. Le preoccupazioni
relative al rapporto tra il capitale sociale
registrato e il capitale investito, illustrate
nella sezione precedente dedicata alle
WFOE, valgono anche per le FICE .
Per maggiori informazioni sul procedimento
di costituzione di una FICE, vinvitiamo a
consultare gli schemi illustrati a pagina 9.

Joint venture
Una JV una societ a responsabilit limitata
formata con il capitale di uno o pi investitori
stranieri, o persone fisiche straniere, ed una
societ cinese. La parte o le parti straniere
devono avere una partecipazione pari almeno
al 25% del capitale. Si noti che una persona
fisica cinese non pu generalmente essere
socio di una JV (sebbene questo sia possibile
in circostanze particolari, per esempio se la
Joint Venture costituita nel Parco HighTech Zhongguancun di Pechino, o a seguito
di una fusione o acquisizione se lindividuo
cinese era socio dellazienda domestica
acquisita da almeno un anno, allora costui
potr rimanere socio anche della neonata
JV). Un aspetto da enfatizzare, in quanto
spesso male interpretato, che la JV non
una fusione fra una societ straniera e una o
pi entit cinesi. La JV una nuova entit
posseduta da entrambi i soggetti, nella quale
le responsabilit dei soci sono limitate alle
attivit apportate in dote alla societ stessa.
Le obbligazioni, per esempio, non sono
estese alle societ proprietarie.
In Cina esistono due tipi di JV, le joint
ventures di capitale (equity joint ventures EJV) e le cooperative joint ventures - CJV.
Queste due strutture appaiono simili a
prima vista, ma da una pi attenta analisi
emergono diverse implicazioni pratiche
relative alla strutturazione delle attivit
di ognuna. In questa sezione esploreremo
le differenze, fornendovi alcuni consigli
pratici sulla strutturazione,sul rimpatrio
dei profitti, sui diritti di uso della terra, ecc.
Potete pensare alla JV come ad un essere
vivente dotato di un cuore ed una mente.
Il cuore si trova nel contratto, che specifica
laccordo ed i doveri di entrambe le parti. La
mente invece nello statuto, che stabilisce
in che modo una JV possa funzionare.
Entrambi sono altrettanto importanti e nella
loro stesura deve essere prestata massima
attenzione ai dettagli.
Ci sono delle differenze operative fra
i contratti e le leggi che regolano le
EJV e quelli che regolano le CJV. I due
tipi di struttura sono rispettivamente
regolati dalla Sino-Foreign Equity Joint
Venture Law del 1979, dalla Sino-Foreign
Cooperative Joint Venture Law del 1988
e dai relativi successivi emendamenti.
Anche la China Company Law del 2006
in parte applicabile alle joint venture. Ci
sono numerose differenze essenziali fra le
due strutture.

Lo status di responsabilit
Le EJVs devono essere costituite in forma
di societ a responsabilit limitata, mentre
le CJV possono operare sia sotto forma
di societ a responsabilit limitata che di
enti non dotati di personalit giuridica
(sebbene questopzione sia sempre meno
popolare). Nel secondo caso la divisione
della responsabilit tra le parti sar
determinata contrattualmente. Queste
entit possono essere gestite da un comitato
di gestione invece che da un consiglio
damministrazione. Vengono generalmente
utilizzate nelleventualit in cui una parte
straniera voglia apportare un contributo di
capitale a favore di una manifattura cinese
per laggiornamento delle attrezzature,
desiderando per mantenere un certo grado
di controllo sulla gestione dellinvestimento.

Struttura gestionale
Le EJV hanno per legge una struttura doppia
di controllo, che costituita da una consiglio
di amministrazione e da un team di gestione
nominato contrattualmente. Generalmente
questo composto dal direttore generale e
da due delegati, (sebbene il numero preciso
di questi ultimi sia in realt variabile), che
sono legalmente responsabili della gestione
ordinaria della societ. Questo viene
specificato per assicurare che le funzioni di
gestione in caso di operazioni di maggiori
dimensioni siano definite chiaramente. La
CJV in teoria potrebbe operare anche solo
con il consiglio di amministrazione (o con
il comitato di gestione nel caso di quella
priva di personalit giuridica), ma deve
comunque avere un direttore generale. Per
le questioni di minore importanza quindi
la responsabilit delle decisioni potrebbe
ricadere unicamente sul consiglio di
amministrazione.

Obbligazioni contrattuali
In termini esclusivamente operativi le
EJV tendono ad essere decisamente pi
rigide delle loro corrispondenti di natura
contrattuale. Questo per garantire un
corollario pi stabile e sicuro ad una struttura
che nasce tipicamente per convogliare
investimenti anche molto ingenti. Le CJV
lasciano alla libera contrattazione delle
parti, e quindi ad un maggior grado di
flessibilit, le decisioni sulle responsabilit
delle parti coinvolte.

Conferimenti di capitale
I conferimenti a qualsiasi tipo di joint
venture possono essere realizzati sotto le
seguenti forme: denaro, edifici, macchinari,
materiali, know-how, ecc. Per quanto

China Briefing

riguarda le EJV, il procedimento attraverso


il quale il conferimento viene effettuato,
e la relativa valutazione espressa, sono
sottoposti ad una scrupolosa verifica.
Viene spesso fatto ricorso ad una perizia
indipendente a garanzia che i beni conferiti
non vengano valutati con un prezzo
superiore a quello che effettivamente hanno
sui mercati internazionali, questo perch tali
beni costituiranno una parte inalienabile
dellaccordo contrattuale. Per quanto
riguarda le CJV non invece necessario che
i conferimenti alla base della cooperazione
vengano valutati da terze parti, ci significa
che le parti sono libere di determinare
contrattualmente la valutazione dei propri
conferimenti.

Divisione dei profitti e


quote di capitale
La EJV si basa sulla condizione che
i profitti vengano divisi fra le parti in
maniera proporzionale alle quote di
partecipazione. Gli investitori stranieri
devono avere una partecipazione minima
pari al 25% del capitale sociale. La CJV
fondamentalmente diversa in quanto
la porzione di profitto che spetta alle
varie parti non necessariamente legata
alle quote di capitale possedute. Un
investitore straniero potrebbe quindi
detenere una partecipazione minore a
quella del suo partner cinese, ma avere
diritto ad una quota di utili maggiore. In
alcuni settori soggetti a restrizioni, come
per esempio nel settore pubblicitario,
delle telecomunicazioni, immobiliare
e dei trasporti, il partner straniero non
pu detenere una quota maggioritaria del
capitale. I profitti di una CJV potrebbero
inoltre essere divisi per tipologia,
per esempio nel caso in cui la parte
cinese dellaccordo svolga il processo di
trasformazione e la parte straniera realizzi
invece il suo profitto dalla vendita finale
dei beni.

Recupero dellinvestimento
La CJV, diversamente dalla EJV, permette
teoricamente allinvestitore straniero (ma

non a quello cinese), di poter recuperare


in maniera abbastanza veloce il capitale
inizialmente versato per la nuova struttura
anche nel corso della durata della JV. Ci
pu risultare particolarmente utile quando
la parte straniera stia facendo ricorso a
capitale di debito per il finanziamento
dellaffare. Questo trattamento di favore
per controbilanciato dal fatto che, alla
scadenza dellaccordo, la parte cinese entra
di diritto in possesso dei beni in capo alla
CJV. comunque da sottolineare che, in
base ad una circolare emessa nel 2002 dal
Consiglio di Stato, oggi particolarmente
complicato ottenere lapprovazione per
questo tipo di accordi.

Diritti di uso dei terreni


Molto spesso, il contributo della parte
cinese ad una JV apportato sotto forma
di diritti di uso dei terreni. importante
ricordare che in Cina questi possono avere
due forme diverse: diritti in concessione
(granted rights) e diritti in assegnazione
(allocated rights).
I diritti in concessione sono quelli approvati
dallamministrazione specificatamente a
favore della JV, la quale detiene quindi
direttamente la titolarit dei diritti su un
terreno per il periodo di tempo specificato
nel certificato di concessione. Notate che
tale durata non deve necessariamente
corrispondere alla durata della JV. Pu
anche essere superiore, nel qual caso
il terreno visto come un cespite la
cui titolarit spetta alle due parti in
proporzione alla loro quota di capitale.
Tale asset pu conseguentemente essere
ceduto a prezzo di mercato se la licenza
della JV non viene prolungata. Tale diritto
pu essere venduto o gravato da ipoteca e
i proventi di tali transazioni andranno nel
patrimonio della JV.
I diritti in assegnazione sono quelli la cui
titolarit resta in capo alla parte cinese
che ne proprietaria. In termini pratici, i
terreni delle citt e delle aree suburbane
sono direttamente di propriet dello Stato.

In alcune aree rurali esistono forme di


propriet collettiva della terra, per questa
ragione prima di essere riassegnata o data in
concessione dovrebbe essere ritrasferita allo
Stato. In entrambi i casi, ci comporta che
ogni utilit di pertinenza degli edifici resti in
capo alla parte cinese, e non allinvestitore
straniero; siate quindi cauti nel finanziare
la costruzione di edifici situati su terreni in
assegnazione poich questi andrebbero a
beneficio della parte cinese.
possibile convertire i diritti assegnati
in diritti garantiti tramite il locale ufficio
per lamministrazione del territorio. Tale
ufficio si riapproprier del terreno in
questione, convertir il diritto in un diritto
di concessione e ne assegner luso alla
JV. Tali diritti duso sono ovviamente
collegati ad un prezzo di vendita, e potrete
rivolgervi direttamente allufficio locale
del territorio per una conferma su chi sia
titolare dello specifico appezzamento di
terreno in questione. Esistono delle societ
indipendenti che svolgono valutazioni
sul valore dei diritti di uso dei terreni,
potrebbe essere una buona idea assumere
un`esperto al fine di svolgere un accurato
accertamento della veridicit della stima
presentata, talvolta in modo arbitrario, dal
titolare del diritto.
Per maggiori informazioni sul
procedimento di costituzione di una JV, vi
invitiamo a consultare gli schemi illustrati
a pagina 9.
Dezan Shira & Associates una societ di
consulenza autorizzata che offre assistenza
in materia legale, fiscale e contabile, di
due diligence, di gestione dei libri paga
e di revisione per societ straniere che
operano in Cina, a Hong Kong, in India
ed in Vietnam. Per qualsiasi domanda
o per ricevere ulteriori informazioni
vi invitiamo a contattarci allindirizzo
italiandesk@dezshira.com oppure a
visitare il sito www.dezshira.com/it.

Consulenza Aziendale, Fiscale e Contabile - Gestione Libri Paga


Operazioni di Due Diligence - Revisioni Interne

Cina | Hong Kong | India | Vietnam

www.dezshira.com/it
8

China Briefing

Avviare unattivit in Cina


prego notare che sono possibili variazioni a livello regionale o in riferimento a settori specifici per i quali potrebbero esser necessarie licenze aggiuntive

Ufficio di Rappresentanza

Societ a totale partecipazione straniera (WFOE)

Ricerca ufficio, negoziazione e firma del


contratto d'affitto
A

Registrazione del contratto di locazione


presso lautorit competente

Presentazione della domanda di registrazione


presso il State Administration of Industry
and Commerce (SAIC)

Pre-registrazione del nome presso il State


A Administration of Industry and Commerce
(SAIC)

Il Chief Representative
firma la domanda di C
registrazione

Rilascio del rapporto di valutazione ambientale


C da parte dellEnvironmental Protection Bureau
(se del caso)

D La SAIC rilascia il certificato di registrazione


Da questo momento la WFOE
esiste ufficialmente

dei timbri da parte del Public


E PredisposizioneSecurity
Bureau
Registrazione presso la
Administration of F
H State
Foreign Exchange
(SAFE)

Registrazione dell'Enterprise Code


presso il Technical Supervision Bureau

Registrazione alla
dogana

Rilascio approvazione
da parte del SAFE

Registrazione fiscale presso


gli uffici delle imposte locali e nazionali

Registrazione ai fini
statistici

Apertura di un conto
corrente bancario in
RMB

di un conto in
J Apertura
valuta estera

Visita medica in un ospedale designato

Permesso di lavoro dal SAIC, permesso/


certificato di assunzione per straniero
dallufficio del lavoro

Permesso di soggiorno e visto Z


dal Public Security Bureau

Registrazione presso la State


Administration of
Foreign Exchange (SAFE)

D Rilascio della business license da parte del


SAIC
E

Approvazione per la creazione dei timbri da


parte del Public Security Bureau

Registrazione dell'Enterprise Code


presso il Technical Supervision Bureau

G Ispezione degli uffici da parte del Tax Bureau

Apertura di un conto bancario


N
in valuta straniera
O

Procedure per i permessi personali del Chief Representative


A

Approvazione del rapporto sullo studio


di fattibilit da parte del Ministero del
Commercio

Da questo momento l'ufficio di


rappresentanza esiste ufficialmente

Apertura di un conto
corrente bancario
temporaneo
(se richiesto)

Nomina del Chief


Representative

Ottenimento della
valutazione medica

Ottenimento del
permesso
di lavoro

Versamento del capitale


registrato

Registrazione fiscale

Apertura di un conto bancario in RMB

Registrazione presso le Autorit doganali

Commodity inspection registration presso l'


P Rapporto di verifica del capitale K Entry-Exit Inspection and Quarantine Bureau
L

Registrazione della licenza per le attivit di


Import ed Export presso le Autorit doganali

Registrazione a fini statistici

Q Rinnovo della business license


R Registrazione a fini finanziari

Registrazione per la
T qualifica di General
Tax Payer

* Le principali variazioni locali includono:


1. Shenzhen - La registrazione/approvazione da parte della SAFE non richiesta
2. Canton - il contratto di affitto non ha bisogno dessere notificato dal notaio; la registrazione
presso la dogana spesso non richiesta; il conto in valuta straniera non richiesto

* Durata della procedura: generalmente dura tra i tre e i quattro mesi dallinizio della procedura al rilascio
della licenza a dipendenza delle complicazioni legate al rilascio delle licenze in alcuni settori.

Societ Commerciali (FICE)

Joint Venture
A

Pre-registrazione del nome alla


A Amministrazione Statale per lIndustria ed il
Commercio (SAIC)
B

Approvazione del rapporto sullo studio


di fattibilit da parte del Ministero del
Commercio

Emissione del Certificato di Approvazione da


parte del Ministero del Commercio

Emissione della Business Licence da parte del


E
SAIC

Approvazione per la costituzione


dei timbri da parte dellUfficio
di Pubblica Sicurezza

Registrazione della matricola societaria da


parte dellUfficio della Supervisione tecnica

Approvazione del
SAFE

Ispezione degli uffici da parte dellUfficio


delle Tasse

Apertura del conto bancario


dove versare il capitale registrato

Registrazione fiscale

Versamento del capitale


registrato

Apertura del conto corrente bancario in


RMB

Registrazione presso le Dogane

Registrazione dellispezione dei beni con lUfficio


delle Entrate e quello per la Quarantena

Registrazione della licenza per le attivit di


Import e Export alla Dogana

R Rapporto di verifica del capitale

S Rinnovo della business license

Registrazione a fini finanziari

Registrazione ai fini statistici

Firma di un protocollo dintesa

Conduzione di una due diligence legale


e finanziaria

Pre-registrazione del nome

Apertura di un conto
corrente bancario
temporaneo

del contratto di joint venture, dellatto


E Firma
costitutivo e degli altri documenti necessari

Approvazione dello Statuto ed emissione


D del Certificato di Approvazione da parte del
SAIC

Da questo momento la
FICE nasce legalmente
Registrazione presso la State
N
Administration of Foreign
Exchange (SAFE)

Firma di un accordo di confidenzialit

Registrazione presso la
Administration
O State
of Foreign Exchange
(SAFE)

Valutazione ambientale
(unicamente per le JV manifatturiere)

Rilascio del certificato dapprovazione

Rilascio della business license

Predisposizione dei timbri

Registrazione dei codici identificativi


della societ

alcune banche
chiedono il
L
di un conto
P Apertura
in valuta straniera Tax
Registration
Certificate
Q

Apporto in conto
capitale

Ottenimento del report


R di verifica sul capitale
versato

Registrazione per la
V qualifica di General
Tax Payer

Registrazione ai fini
statistici

Registrazione
ai fini fiscali

Apertura di un conto corrente bancario in


RMB

Registrazione presso le Autorit doganali

Rinnovo della
business license

* Previsioni temporali relative allintera procedura: la costituzione di una FICE adeguatamente preparata e
pianicata impiega circa 2-4 mesi dallinizio no allottenimento della business license.

Da questo momento
la societ esiste
ufficialmente

Registrazione ai fini finanziari

Registrazione ai fini
dellIVA (unicamente
per le societ
manifatturiere, di
riparazione e di
trading)

I confini della Cina


Con 14 paesi contigui e circa 5000 chilometri di confini, le frontiere cinesi stanno assumendo unimportanza sempre maggiore man mano
che la Cina espande la propria influenza nella regione. Questa nuova rubrica analizzer alcune di queste zone di confine, evidenziando i
progressi che stanno avendo luogo e tentando di scoprire chi, tra i paesi dellAsia emergente, sta influenzando la Cina e chi invece questa
influenza la subisce.

KAZAKISTAN
Iry

ish

Atura
(Atyrau)

Qostanay
(Koetanay)
Aqtbe
(Aktobe)

ASTANA

Semey
(Semipaladinsk) skemen
(UsrKam
enogorsk)
Lake
Balkhash

Aral
Sea

Aqta
(Aktau)

Baykonur
Cosmodrome
Bayqongyr (Baykonyr)
Sy
r D Qyzylorda (Kyzylorda)
ar

ya

Am
u
Da

Taraz
Shymkent

a
ry

Caspian
AZER.Sea

Pavlodar

Qaraghandy
(Karaganda)

tis

Oral
(Uralsk)

RUSSIA

Petropavlovsk
Er

Volg

RUSSIA

TURKMENISTAN

UZBEKISTAN

Almaty

CHINA

KYRGYZSTAN

Naryn

Nome completo: Repubblica del Kazakistan


Capitale: Astana
Superficie: 2.717.300 km
Popolazione: 15.399.437
PIL: 132,2 miliardi di U$D
PIL (crescita%): 2,4%
Forma di Governo: Repubblica
Importazioni: 38,5 miliardi di U$D
Esportazioni: 71,9 miliardi di U$D

l Kazakistan un paese di quasi tre milioni


di chilometri quadrati stretto fra due titani,
Russia e Cina, che confina con Uzbekistan,
Kirghizistan, Turkmenistan ed il Mar Caspio.
Per gran parte della sua storia, questo paese
ha combattuto per affermare la propria
indipendenza dalle dominazioni straniere ed
stato solo nel 1991, con il crollo dellUnione
Sovietica, che questa ex repubblica sovietica
guadagn finalmente la propria indipendenza.
In turco la parola kazakh significa libero.
Questo paese dellAsia Centrale giace su una
miniera doro di risorse minerarie. Si dice che
possegga lottava maggior riserva di petrolio
al mondo e i pi grandi giacimenti di piombo,
tungsteno, barite ed uranio. Si stima che le
estrazioni di petrolio kazake entro il 2015
si aggireranno attorno ai 120-150 milioni
di tonnellate. Il paese possiede, inoltre, le
seconde maggiori riserve di cromo, argento e
zinco e le terze di manganese.

10

China Briefing

Il paese dichiara di avere anche significativi


giacimenti di oro, rame e minerale ferroso.
Se dotato dei corretti canali di esportazione,
il potenziale di produzione del Kazakistan
potrebbe farlo diventare uno dei principali
protagonisti del mercato petrolifero. Una
prova della sua crescente influenza la
presidenza dellOCSE nel 2010, in quanto
sar il primo stato ex-sovietico a ricoprire
questa carica e a guidare lorganizzazione
dei 56 paesi.
Le relazioni diplomatiche ufficiali fra i due
paesi sono iniziate solamente a seguito
dellindipendenza nel 1991. Nonostante i
loro legami diplomatici non siano di antica
durata, essi presentano gi una buona dose di
controversie.
Mentre la Russia sempre stata cauta riguardo
al fatto di permettere alla Cina di avere
accesso alle sue riserve di petrolio siberiane
o di detenere qualunque partecipazione di
controllo nel settore petrolifero, il Kazakistan
si dimostrato molto pi desideroso di
spuntare accordi remunerativi. Nel 2005
la China National Petroleum Company
ha acquistato la societ a guida canadese
Petrokazakhstan per 4,18 miliardi di dollari
investendone altri 700 milioni per fare s che
loleodotto di 987 chilometri da Atasu ad
Alashankou raggiungesse il confine cinese.
Questa operazione stata la maggiore
acquisizione allestero compiuta da una
societ cinese. Laffare fu concluso anche
grazie allinserimento di una clausola che
prevedeva che la societ rivendesse un terzo

delle azioni della Petrokazakhstan allazienda


petrolifera statale kazaka KazMunaiGaz.
Loleodotto Atasu-Alashankou pu trasportare
l`equivalente di 200 mila barili al giorno e si
prevede che raddoppi la sua capacit entro
il 2011. Al suo picco, loleodotto dovrebbe
raggiungere una capacit di 20 milioni di
tonnellate di greggio lanno.
Loleodotto Atasu-Alashankou ha anche
toccato gli interessi di Gazprom Neft, il
ramo petrolifero del gigante russo Gazprom,
che conta di inviare alla Cina un milione di
metri cubi di petrolio. Tra le altre compagnie
petrolifere interessate alloleodotto vi sono la
russa Rosneft e la TNK-BP.
Cina e Kazakistan stanno inoltre gi
sviluppando un progetto che prevede lo
sviluppo degli oleodotti esistenti per collegare
i giacimenti del Mar Caspio con le regioni
orientali della Cina. La seconda fase della
pipeline sino-kazaka correr da Kenkyiak a
Kumkol.
Nel 2006 il China International Trust &
Investment Corp. Group stato autorizzato
ad acquistare il giacimento petrolifero di
Karazhanbas dalla Canadias Nations Energy
per 1,91 miliardi di dollari. La vendita ha
garantito alla Cina laccesso ad una riserva
accertata superiore ai 340 milioni di barili e
con una capacit di produzione attuale stimata
di oltre 50.000 barili al giorno.
Laffare, riguardava anche altre attivit
della National Energy come la Argymak

I confini della Cina


Trans Service e la Tulpar Munai Services.
Non c bisogno di dire che lambiziosa
strategia dinvestimento portata avanti
dalla Cina ha creato tensioni anche nel Nur
Otan, il partito del presidente Nursultan A.
Nazarbayev. La sensazione che le massicce
acquisizioni cinesi finiranno con linterferire
con lindipendenza del paese.
La Cina si sta dando da fare davanti ai nostri
occhi per acquisire numerose compagnie
petrolifere che operano in Kazakistan ha
affermato il deputato Valery Kotovich in un
discorso. Ha poi aggiunto Le cifre dicono
che, acquistando queste compagnie, la Cina
controller circa il 28% della produzione del
paese. Se dovesse chiudersi la trattativa che
in corso con Mangistaumunaigaz, questo dato
porterebbe a superare il 40% della produzione
Kazaka.
La Mangistaumunaigaz uno dei maggiori
produttori di petrolio del paese che controlla
il greggio proveniente dai giacimenti di gas
di Asar, Burmasha, Kalamkas, Zhetybau East,
dai giacimenti di petrolio di Alatobe e Karagie
North, dal giacimento di gas e petrolio di
Oimasha e dal giacimento di petrolio e gas
condensato di Zhetybai South. Al momento,
la societ di propriet della Central Asia
Petroleum Ltd con sede a Giacarta.
Un altro importante fattore che favorir
lo sviluppo di legami sempre pi stretti
fra la Cina, il Kazakistan e gli altri paesi
confinanti dellAsia Centrale la ricostruzione
dellantica Via della Seta. Il progetto, che
gi stato approvato con un budget di 18,7
miliardi di dollari, sar la versione moderna
della famosa rotta commerciale che un tempo
collegava lEuropa allAsia.
La strategia mira a stimolare maggiori scambi
commerciali via terra con la creazione di sei
nuovi corridoi di trasporto che comprendono
collegamenti stradali, aeroporti, linee
ferroviarie e porti marittimi. Si snoder
attraverso la Cina, la Russia e lAsia del Sud
fino al Medio Oriente. I finanziamenti per
la costruzione della nuova rete di trasporto
provengono da organizzazioni multilaterali e
dagli stessi paesi.
Gli otto paesi coinvolti nel progetto sono:
Afghanistan, Azerbaijan, Cina, Kazakistan,
Kirghizistan, Mongolia, Tagikistan e
Uzbekistan. Una dichiarazione congiunta
rilasciata nel corso della sesta conferenza

ministeriale del Central Asia Regional


Economic Cooperation Program, dichiara che:
LAsia Centrale sta diventando una regione
cruciale in Eurasia, un vitale ponte continentale
che collega lEuropa, la Federazione Russa,
la Repubblica Popolare Cinese ed il Medio
Oriente.
La dichiarazione continua affermando
che la strategia prevede la creazione di
corridoi viari competitivi attraverso gli stati
membri del CAREC (Central Asia Regional
Economic Cooperation Program) facilitando
gli spostamenti degli individui e dei beni
attraverso i confini e sviluppando sistemi
di trasporto sicuri, affidabili, efficaci ed
efficienti, e pienamente integrati che siano
sostenibili a livello ambientale.
La Cina e il Kazakistan hanno sottoscritto un
comunicato congiunto che cementa lobiettivo
di continuare la collaborazione, allo scopo
di aumentare i commerci fra i due paesi fino
a raggiungere lobiettivo di 15 miliardi di
dollari nel 2015. Laccordo menziona, inoltre,
linteresse cinese e kazako a cooperare in un
progetto per un gasdotto di gas naturale, in un
progetto petrolchimico ed in un partenariato in
materia di deep processing di gas e petrolio. I
due paesi, con un investimento di 1 milione di
dollari, hanno anche stabilito una zona franca di
libero scambio lungo i propri confini, chiamata
China-Kazakhstan Korgas International
Border Cooperation Center, la quale dovrebbe
diventare operativa nei prossimi 5-8 anni.
Il futuro delle relazioni sino-kazake dipender
da come saranno interpretate le politiche
petrolifere nella regione. Nonostante il
Kazakistan consideri la Cina un partner
importante, persino pi degli Stati Uniti, il
paese non ancora in grado di scrollarsi di
dosso la minacciosa presenza della Russia.
I legami del Kazakistan con la Russia sono
molto profondi, sia dal punto di vista storico
che da quello economico. Le principali arterie
petrolifere del paese corrono in territorio
russo: il Caspian Pipeline Consortium verso
il porto sul Mar Nero di Novorossiysk,
loleodotto Atyrau verso Samara, e cos anche
il petrolio trasportato su rotaia. Quello che la
Cina offre al Kazakistan una via alternativa
per controbilanciare la propria dipendenza
dalla Russia. Secondo Munal Izbergenov, vice
presidente del dipartimento per la vendita di
greggio e prodotti petroliferi del Ministero
kazako dellEnergia e dei Minerali, nei
primi dieci mesi del 2009 il Kazakistan ha

prodotto 20,38 milioni di metri cubi di petrolio


combustibile, il 58 percento del quale stato
esportato in Cina.
Nel 2008 il commercio fra i due paesi ha
raggiunto i 12,24 miliardi di dollari ed
il Kazakistan non registra pi un deficit
commerciale con la Cina. Tuttavia il paese
dovrebbe diversificare la variet dei propri
prodotti. Al momento le esportazioni di
petrolio e gas hanno, infatti, un peso eccessivo,
fungendo letteralmente da combustibile per
leconomia kazaka. La maggior parte delle
esportazioni verso la Cina riguardano materie
prime come greggio, concentrati di minerali
ferrosi e ferro, cromo e rame.
Un Kazakistan con le tasche piene
di petroldollari non certamente privo
dambizioni. Il paese sogna di facilitare i
propri commerci passando attraverso la Cina,
lAsia, i paesi del Golfo e lEuropa e ha in
programma investimenti per 26 miliardi di
dollari nella realizzazione di infrastrutture di
trasporto entro il 2015.
Recentemente, il parlamento kazako ha
approvato una legge che permetter al governo
di modificare o interrompere unilateralmente
i contratti internazionali per la fornitura di
energia, nel caso in cui li ritenga contrari
allinteresse nazionale. La nuova legge crea
un rischio concreto per gli attuali e futuri
investitori nel paese, poich non definisce
in modo specifico cosa costituisca una
minaccia alla sicurezza nazionale, lasciando
di conseguenza spazio ad abusi.
Nonostante ci, il Kazakistan un paese ricco
di opportunit per le societ che operano nel
settore minerario, petrolifero, nella ricerca
di gas e petrolio e nella fornitura di prodotti
correlati. Come tutti i paesi emergenti, il
Kazakistan presenta dei problemi, ma la sua
economia proseguir certamente sul cammino
dello sviluppo e dellapertura agli investimenti
stranieri.
La guida regionale sui Chinas Neighbors
fornisce una visione approfondita dei 14
paesi confinanti con la Cina e comprende
unanalisi completa su chi, tra i paesi
dellAsia emergente, sta influenzando la Cina
e chi invece questa influenza la sta subendo.
La guida (in lingua inglese) disponibile per
lacquisto in forma cartacea o in formato PDF
allindirizzo: www.china-briefing.com/store.

Nuova Guida "China's Neighbors"


(disponibile solo in Inglese)
La guida fornisce un interessante e profondo sguardo ai paesi che confinano con la Repubblica Popolare Cinese.
Essa contiene un'analisi delle principali relazioni socio-economiche della regione. La guida passa in rassegna i
14 paesi confinanti con la Cina tra cui Afghanistan, India, Mongolia, Nepal, Corea del Nord, Russia e Vietnam.

Potete ordinarla scrivendo a: sales@china-briefing.com

ASIA BRIEFING

I VOSTRI CONSULENTI
DI FIDUCIA IN CINA
Fondata nel 1992, siamo la pi grande societ di consulenza contabile e fiscale a partecipazione italiana
in Cina. Con nove uffici ed oltre 150 professionisti sul territorio, siamo lalternativa affidabile per la
gestione della vostra contabilit, dei sistemi di controllo interni, della reportistica finanziaria, delle
buste paga e della revisione dei bilanci. Vi invitiamo a contattare uno dei nostri uffici elencati qui sotto
o il nostro ufficio in Italia per maggiori informazioni sui nostri servizi di assistenza agli investimenti
diretti esteri in Cina. ADD SPACE BTW. and La La nostra societ opera inoltre anche in India e
Vietnam, per maggiori informazioni visitare www.dezshira.com/it.
BEIJING OFFICE

DALIAN OFFICE

SHANGHAI OFFICE

Regional Partner: Sabrina Zhang


E: beijing@dezshira.com
T: +86 10 6566 0088

Senior Associate: Adam Livermore


E: dalian@dezshira.com
T: +86 411 6299 0101

Regional Manager: Olaf Griese


E: shanghai@dezshira.com
T: +86 21 6358 8686

HANGZHOU OFFICE

NINGBO OFFICE

GUANGZHOU OFFICE (Canton)

Manager: Helen Ye
E: hangzhou@dezshira.com
T: +86 571 5685 9956

Manager: Lily Wang


E: ningbo@dezshira.com
T: +86 574 8733 8682

Senior Associate: Rosario DiMaggio


E: guangzhou@dezshira.com
T: +86 20 3825 1526

SHENZHEN OFFICE

ZHONGSHAN OFFICE

HONG KONG OFFICE

Managing Partner: Alberto Vettoretti


E: shenzhen@dezshira.com
T: + 86 755 8366 4120

Manager: Lisa Qian


E: zhongshan@dezshira.com
T: +86 760 8826 9592

Manager: Joe Sze


E: hongkong@dezshira.com
T: +852 2376 0334

UFFICIO IN ITALIA:
Leonello Bosco, Senior Consultant
E-mail : italiandesk@dezshira.com
Via Castagnole, 20/M (centro
Edison), 31100 Treviso - Italy
Tel. +39 0422 264026
Cell. +39 335 245057

italiandesk@dezshira.com
www.dezshira.com/it