You are on page 1of 1

Confermata la minaccia di una nuova stagione stragista della

mafia. Anche in questo caso nel mirino ci sono i magistrati y(7HC0D7*KSTKKQ( +z!"!=!$!"
www.ilfattoquotidiano.it

Mercoledì 20 gennaio 2010 – Anno 2 – n° 16 € 1,20 – Arretrati: € 2,00
Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

I LORO EROI CRAXI E MANGANO Schifaxi
di Marco Travaglio

I NOSTRI EROI BORSELLINO,
eri abbiamo provato un sincero moto di

I solidarietà per Cesare Previti e per la buonanima
di Bottino Craxi. Del primo, che tanto ha fatto per
la causa berlusconiana comprando giudici,
affrontando processi, subendo condanne, subendo
l’onta del carcere e dei domiciliari senza neppure

FALCONE, PERTINI, BERLINGUER, fuggire all’estero come i veri statisti, nessuno si ricorda
più. Nemmeno una fugace riabilitazione, un vicoletto
alla Magliana, un messaggino del capo dello Stato. Anzi,
una mazzata della Corte europea che ha giudicato
“eque” le sue condanne, inflitte dallo stesso Tribunale
Gli uomini
giusti AMBROSOLI Prima Berlusconi
di Milano che, secondo il capo dello Stato, riservò a
Craxi un processo iniquo. Quanto a Bottino, si può anzi
si deve pensarne tutto il male possibile. Ma non che
meriti di esser commemorato da Schifani: questo no,
questo è troppo anche per lui. Farlo ricordare da un ex
di Antonio Padellaro autista, già principe del foro del recupero crediti, per
d
dc con lo stalliere giunta alla presenza di Del Turco e Sgarbi, denota un
accanimento inaccettabile, anzi – come direbbe
re

inirà che Falcone e Borsellino sarà mafioso. Ora gli

F soltanto il nome di un aeroporto. qualcuno – “una durezza senza eguali”. Un estremo
onori per un ex oltraggio che non auguriamo nemmeno al nostro
Che di Pertini si ricorderà la pipa e
te

magari la coppa innalzata al Mun- premier latitante. peggior nemico. Del resto di estremi oltraggi il povero
Bottino ne sta subendo parecchi: se l’altro giorno
dial spagnolo. Di Berlinguer neppure Il Fatto risponde
is

avesse potuto balzare fuori dalla tomba di Hammamet,
questo. Quanto ad Ambrosoli: Ambro- con i nomi non osiamo immaginare che ne sarebbe stato di
soli chi? E’ il prezzo inevitabile quando
dell’Italia migliore.
eg

Fabrizio Cicchitto, proteso verso il tumulo a
nel decennale della scomparsa di un la-
pontificare nella certezza che l’illustre inquilino non
titante il sistema unico dell’informazio- pag. 2 e 3 z
potesse più parlare. L’incappucciato piduista,
ne si somma al sistema unico della po- Giovanni Paolo
nr

ultimamente in borghese, ha poi traslocato dal
litica (con rare eccezioni) per celebrare, Falcone Borsellino
cimitero tunisino a quello di Vespa. E lì s’è ritrovato di
con il contributo autorevole del capo
fronte, sia pure in un’intervista registrata 14 anni fa con
dello Stato, la figura di un perseguitato.
U

Vespa, il Craxi autentico, che parlava con la massima
Onoranze mai tributate a coloro che
naturalezza dei conti esteri del Psi e non solo. Era un
hanno cercato soltanto il bene del pro-
Vespa inedito, quello modello 1996: un insetto
prio Paese. A chi ci ha rimesso la vita.
superaccessoriato, con molti più nei e molte più
Agli uomini giusti. Ciò che provoca rab-
domande di oggi. Pareva quasi un giornalista. Mostrava
bia è il capovolgimento della realtà, la financo di conoscere qualche fatto. E chiedeva conto
menzogna che si fa verità, il disvalore dei conti, dei prestanomi personali Tradati e Raggio del
elevato a valore. Perché se Craxi fosse tutto estranei al partito, delle ruberie, degli
stato semplicemente un ex leader so- arricchimenti. Parlava di Tangentopoli citando le
cialista morto senza carichi pendenti, a tangenti: roba da matti, oggi infatti ha smesso. Craxi
parte qualche affezionato, chi ne avreb- provava a giustificarsi con la scusa dei “costi esorbitanti
be parlato dieci anni dopo? In quel caso Sandro Enrico Giorgio dei partiti” e della “legge ipocrita sul finanziamento
riconoscere gli eventuali meriti del per- Pertini Berlinguer Ambrosoli pubblico” e l’insetto l’incalzava: “Perché non l’avete
sonaggio sarebbe stato un normale eser- cambiata? Che dovevano fare i giudici, visto che
cizio, e non l’alibi per coprire la me- SENATO x Oggi il via libera al processo breve
moria di un misfatto. Come se aver fir-
nelezioni violavate le vostre leggi? Possibile che decine di giudici
si siano messi d’accordo per perseguitarla”. In studio,
Indagato Vendola
Impunità per B.
mato il Concordato possa costituire il sconvolto, Cicchitto rinunciava alla litania sulla
contrappeso morale a una serie di gravi
reati. Ecco che allora l’omaggio della ca-
In Puglia persecuzione dell’innocente, visto che l’innocente
aveva appena confessato tutto. E, uscito fuori copione,
sta finisce per essere tributato non allo è tutti contro tutti delirava: “Perché Craxi è stato condannato e Occhetto

loro vanno avanti
“statista” ma all’illegalità e a quel desi- Massari pag. 6z e Scalfaro no?”. L’idea che Occhetto e Scalfaro non
derio di impunità che tutto sembra av- rubassero, non si facessero portare le mazzette sul
volgere e mortificare. Perché non ricor- ncooperazione letto, non avessero conti personali in Svizzera per
diamo analoghi, solenni e lunghi mes- Riaperta l’inchiesta comprarsi case e aerei privati o regalare ville e alberghi
saggi alla famiglia di Enrico Berlinguer, Il Partito democratico attacca al fratello e all’amante, non lo sfiora. Per lui, vero
pochi mesi fa, nel venticinquennale del- il provvedimento del governo.
sui due ragazzi garantista, la giustizia giusta deve condannare tutti i
la morte? Forse perché egli aveva pun-
L’Italia dei Valori occupa l’aula. morti a Kabul politici a prescindere dai reati e dalle prove, oppure
tato il dito sulla questione immorale che Citati e Lillo pag. 13z assolverli tutti. C’era anche il piccolo Bobo, ma quando
già soffocava la vita pubblica italiana? il dipietrista Donadi gli ha ricordato i versamenti che
Forse per il modo con cui cadde sul cam- di Sara Nicoli e Antonella Mascali papà faceva per lui dai conti delle tangenti (80 milioni
po, consumato dalla fatica davanti al suo per affittargli un villino a Saint Tropez) è letteralmente
popolo e non in una bianca villa tuni-
sina? Mai come in questo momento ab-
Pallaalazzo Madama – la Camera alta della Re-
pubblica – ha dato un sostanziale via libera
legge ad personam più attesa dal Cava-
Vladimiro
evaporato. E c’era pure Nick Latorre che, nonostante la
faccia e le intercettazioni Unipol, i vertici del Pd
Polchi
biamo sentito il bisogno di aria pura, di continuano a mandare in tv per perdere qualche altro
liere, tra gli sghignazzi scomposti e le grida di
esempi da seguire, di ideali da difende- voto. Pure lui, come tutti i politici della casta che
scherno di una maggioranza esaltata da una
re. Fortunatamente i nostri eroi non han- partecipano alla beatificazione di San Bottino,
vittoria conquistata a mani basse. pag. 7 z
no bisogno di monumenti o di simposi. MIGRATI lacrimava sincera sofferenza per la grave ingiustizia
O SENZA IM
Ci basta la testimonianza di come sono UN GIORN subìta da Craxi visto che rubavano tutti. Questa gente
vissuti e di come si sono preparati ad non si rende nemmeno conto del danno che fa
essere uccisi. Lasciando una lettera ai CATTIVERIE uno sciope
ai
ro che, se m o.
La storia di metterebbe in ginocchi
ci
innanzitutto a se stessa. Vedendo un politico che
propri figli e chiedendo loro di essere Schifani: “Craxi fu un innovatore: accadesse, piange per le condanne di un ladro reo confesso e dice
dei bravi cittadini. Come il giudice Paolo rivoluzionò la politica dei redditi”. che erano tutti come lui, qualcuno potrebbe porsi una
Borsellino. Come l’avvocato Giorgio Personali domanda semplice semplice: scusa, tesoro, ma hai
Ambrosoli. (Brutus) rubato anche tu?