You are on page 1of 3

Tradizioni Wiccan a confronto

Visto che recentemente uno degli argomenti pi seguiti e discussi all'interno dell
a comunit Wiccan italiana proprio quello delle differenze fra le varie tradizioni
, mi sembrato opportuno recuperare da fonti attendibili delle informazioni che p
otessero contribuire alla discussione.
Purtroppo, devo notare che molto spesso, anzi, quasi sempre, sento parlare delle
varie tradizioni Wiccan in modo approssimativo, senza sapere precisamente di co
sa si sta parlando, ma con la convinzione e l'arroganza di chi sa tutto sull'arg
omento tanto da voler far lezione agli altri. Probabilmente in pochissimi fra qu
esti (o forse nessuno) hanno letto un solo rigo di Gerald Gardner o Doreen Valie
nte, eppure si sentono i portavoce della verit.
Cosa volete che vi dica? Mi verrebbe da sorridere se la piccolezza di questi at
teggiamenti non toccasse proprio ci che pi mi sta a cuore: la Wicca.
Visto che in queste occasioni preferisco lasciare la parola a chi ha pi esperienz
a di me, ho tradotto per voi un bell'articolo di Hurn, scrittore Wiccan molto va
lido, conosciuto principalmente nell'ambito dell'editoria online...
Spero la sua chiarezza serva a darvi qualche informazione utile... noi invece ci
rivediamo alla fine dell'articolo...
...)O(...)O(...)O(...
Wicca, Wicca, chi ha la Wicca?
ovvero
La Mia Tradizione o la Tua?
-Hurn[un articolo che cerca di dare un senso a tutte le varie Tradizioni, marche, den
ominazioni, ecc., che possono confondere l'ingaro neofita del Paganesimo, ed in
particolare della Wicca.]
Saluti e benedizioni... benveuti. Questa una serie di pezzi introduttivi alle R
eligioni alternative. Oggi, daremo uno sguardo alle varie tradizioni nella famig
lia di Fedi della Wicca. Mentre da una parte c', sicuramente, un gran numero di g
ruppi che professa una serie di dottrine o idee, dall'altra si pu comincuare a ve
dere come possono essere avvicinate ad un'unica Religione.
Ovviamente, per cominciare, bisogna definire la Religione per come si applica a
questi gruppi di persone. Poi, elencando alcune delle Tradizioni pi popolari, dar
emo una descrizione base di ognuna di esse. Infine, ci saranno dei commenti sui
"cordoni che legano insieme questi gruppi", es. una discussione sulle Filosofie
fondamentali del Movimento New-Age, in particolare del Neo Paganesimo.
1. Cos' una Religione?
Il dizionario definisce la Religione pi o meno in questo modo: "Un sistema organi
zzato di Credenze e/o Rituali, incentrato su uno o pi Esseri Sovrannaturali.
Ci siete fin qui? Bene. Credo che possiamo essere tutti d'accordo sulle definizi
oni per "Credenze" e "Sovrannaturale", cos che l'unica sotto-definizione sia "Rit
uale": una qualsiasi sequenza ordinata di eventi o azioni, compresi i pensieri d
iretti, specialmente uno ripetuto nello stesso modo ogni volta, e che costruito
in modo tale per produrre uno stato alterato di coscienza, entro il quale si pos
sono ottenere certi risultati magici o religiosi.
Ora, usando queste definizioni, un lettore astuto pu capire che uno non deve "cre
dere" in qualcosa per appartenere ad una Religione, anche se molte chiese 'istit
uzionali' richiedono che una persona abbia una serie di credenze conformi per es
sere 'accettato' in quella Religione. Una delle cose belle della Religione Pagan

a/Neopagana/Wiccan che la maggioranza delle sette non richiede di avere credenze


conformi. Uno non deve credere nel Dio o nella Dea per adorarli, e questa la ch
iave per essere una Religione di tipo New-Age.
Le Religioni New-Age riconoscono che ci sono molte strade verso la Divinit, e che
ogni persona dovrebbe trovare la propria. Cos, mentre c' comunicazione e discussi
one tra i diversi tipi di Wicca, in genere non c' motivo per persecuzioni religio
se o Guerre Sante. Inoltre ci sono pochissimi sforzi di tipo 'missionario' poich
non c' alcuna Prima Direttiva che afferma che tutti quelli che non credono ad un
certo pezzo di Dogma hanno torto e bruceranno all'Inferno per sempre, a meno che
non saranno salvati e vedranno la luce.
Al contrario di molte Religioni, non sono l'insieme di Credenze condivise, o i D
ogmi simili, a tenere insieme le Religioni Wiccan. Piuttosto sono l'attitudine d
elle persone coinvolte, ed il loro retaggio comune a fornire i legami di coopera
zione tra i Popoli Pagani. Questi punti di accordo saranno citati in seguito, do
po una breve lista di alcune Tradizioni popolari, con una descrizione di ognuna.
2. Tradizioni/Branche/Assemblee/Sotto-gruppi/Interpretazioni/ecc.
[N.B. Questa non , in alcun modo, una lista completa di tutto]
A. Gardneriana:
Iniziata da G. Garnder, in Inghilterra, nella met degli anni '50, questa Tradizio
ne afferma di essere esistita in segreto, sin dai roghi di Streghe che ebbero in
izio nel Medioevo. Sebbene vi siano dubbi sul fatto che sia effettivamente cos an
tica, non si nega che la Setta Gardneriana sia stata una delle Tradizioni pi infl
uenti. Infatti, molti dei gruppi che seguono, sono stati iniziati da persone int
rodotte al Paganesimo ed al Culto del Signore e della Signora come membri di un
gruppo Gardneriano.
Caratteristiche:
Una religione strutturata con una gerarchia definita all'interno di ogni gru
ppo (conosciuto come Coven), ma con pochissima, se non nessuna, autorit di un Cov
en sull'altro. Nel Coven esiste un Matriarcato, con la Gran Sacerdotessa che in
genere considerata leader (ci sono naturalmente delle eccezioni, ma queste descr
izioni sono per la maggior parte delle generalizzazioni basate su informazioni r
accolte da altre fonti). La visione Gardneriana tipica del Dio e della Dea quell
a di una Dea dominante con Tre sfaccettature (Fanciulla, Madre, Anziana) con un
Consorte Maschile (il quale ha due lati, il Giovane Re dell'Estate, ed il Vecchi
o Re dell'Inverno).
Le cerimonie includono una serie di iniziazioni a livelli maggiori dell'Arte, va
rie celebrazioni di Feste (basate, naturalmente, sulla "Ruota dell'Anno", il cal
endario del giorni di festa).
B. Alessandriana:
Iniziata circa nello stesso periodo di quella di Gardner, questa tradizione abba
stanza simile, con maggiore enfasi sulla Magia Cerimoniale. Ci sono numerosi Cov
en sia negli Stati Uniti che in Europa.
C. Dianica:
Questa pi una sotto-classe che una particolare tradizione. Ci sono diverse tradiz
ioni femministe che sono considerate Dianiche. Questa sotto-classe tende a punta
re l'attenzione sull'aspetto femminile della Dea, a volte con l'esclusione del D
io maschile. Alcuni credono che questi gruppi siano piuttosto reazionari ed auto
-limitativi. Per quello che possono, i Coven Dianici tendono ad essere pi attivi
politicamente.
D. Scuola della Wicca:
Diretta da Gavin e Yvonne Frost, questa scuola la pi grande scuola per corrispond
enza di Stregoneria negli Stati Uniti. Sono venuti fuori molti Coven da questa s
cuola, anche se talvolta non sono convenzionali (cio, se c' qualcosa nella Wicca c

he possiamo definire convenzionale). Le visioni dei Frost sulla Wicca come relig
ione, differiscono da quelle della maggioranza, per il fatto che loro non consid
erano la Wicca come "Pagana", ma piuttosto come monoteistica.
E. Wicca Seax (o Sassone):
Iniziata da Raymond Buckland, che all'inizio era un leader nel promuovere la Tra
dizione Gardneriana, come un'alternativa ai Coven esistenti. Diversamente da mol
te tradizioni, che considerano il gruppo del Coven come la normale unit di suddiv
isione (cio, tutte le cerimonie o rituali sono riti di gruppo), la versione Seax
d disposizioni anche per le singole Streghe (spesso chiamate Solitarie). Un'altra
cosa che distingue questo particolare gruppo il non fare affidamento sul fatto
di essere stati iniziati nella comunit Wiccan. Molti degli altri gruppi richiedo
no che i nuovi membri siano introdotti nei Coven gi esistenti per essere iniziati
con una cerimonia a quella Tradizione, e che solo dopo anni di studi in quel gr
uppo si pronti a dar vita ad un nuovo Coven. La Tradizione Seax, riconoscendo di
non essere un Coven amichevole, di buon vicinato, consente le auto-iniziazioni,
e la formazione automatica di nuovi Coven.
F. Tradizionalista (Gallese, Scozzese, Greca, Irlandese, ecc.):
Come la Dianica, questa una sotto-classe. Ogni gruppo Tradizionalista si basa su
lle tradizioni, la letteratura, i miti e le favole di quella particolare area ge
ografica o demografica. Ci evidente nei nomi dei Dei e delle Dee usati dai gruppi
individuali.

3. Legami comuni, credenze, ideali, ecc.


Come ho detto prima, non sono le somiglianze nei dogmi o nelle dottrine che tend
ono a tenere insieme questi gruppi, piuttosto sono gli Ideali ed i sentimenti co
muni espressi da tutti i Popoli Pagani. Ecco alcuni esempi:
La Rede Wiccan: "Finch non fai del male a nessuno, fa' ci che vuoi" quasi universa
lmente accettata da questi gruppi. Molti gruppi tendono ad essere politeisti, an
imisti, panteisti, ecc. Uno non si "converte" alla Wicca, piuttosto, il nuovo ar
rivato, avverte una sensazione di essere "tornato a casa", o, pi poeticamente, "l
a Dea lo chiama a S". La Natura gioca un ruolo importante nella maggior parte del
le tradizioni, o come personificazione diretta del Dio e della Dea, o come un Lo
ro aspetto. Non c' una controparte del Diavolo, di per se, nelle religioni Pagane
... nessuna personificazione di tutto il male, piuttosto, a tutto spetta la scel
ta. Tuttavia, c' la Legge del Triplice Ritorno, che afferma "Ci che manderai, ti t
orner indietro tre volte", cos il bene produce bene, ed il male si ritorce contro
quelli che sono malvagi (una semplificazione tremenda, ma vera).
...)O(...)O(...)O(...
Bene bene, l'articolo terminato, spero vi sia piaciuto. Continuate a tenere d'oc
chio il sito, nuovi aggiornamenti sono sempre in preparazione... Blessed be!