La georeferenziazione di dati territoriali

Sistemi di riferimento globali e locali

A.A. 2010/11

Corso di Complementi di Topografia - C.L. Ingegneria Civile - Prof. Maria
Marsella

1

Sistemi di Riferimento in Geodesia
„

Viene data una definizione formale, cui segue la realizzazione del SR, mediante
osservazioni fisiche e geometriche (campo di gravità, distanze, angoli), al suolo
e dallo spazio (livellazioni, osservazioni a stelle fisse).

„

Per realizzare un SR si deve fornire un catalogo di punti fondamentali di
coordinate stimate coerenti con la definizione del SR, rispetto ai quali
determinare la posizione di nuovi punti.

„

Poiché ogni realizzazione di un SR dipende dalle osservazioni utilizzate,
realizzazioni diverse della stessa definizione di SR possono differire fra loro.

A.A. 2010/11

Corso di Complementi di Topografia - C.L.
Ingegneria Civile - Prof. Maria Marsella

2

SR locali „ Orientati e definiti su scala locale mediante reti locali. continentali (per l’Europa: ED50) di punti fondamentali planimetrici e altimetrici.A. Maria Marsella 3 . Si distinguono in SR globali „ Definiti e coerenti su scala planetaria. la cui posizione relativa viene stimata mediante misure di angoli.I Sistemi di Riferimento Terrestri „ Servono per la georeferenziazione di punti solidali con i moti della Terra. nazionali „ (per l’Italia Roma40). realizzati mediante reti globali di stazioni permanenti che utilizzano metodi della geodesia satellitare (VLBI. „ hanno valenza storica poiché vennero realizzati prima dell’avvento della geodesia da satellite. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . GPS) per stimare la propria posizione e il proprio spostamento nel tempo. Ingegneria Civile . regionali. A. „ importanza fondamentale poiché spesso costituiscono il riferimento ufficiale cartografico per il territorio cui si riferiscono. SLR e.C.Prof. di recente. distanze e dislivelli. ricorrendo a metodologie di misura e di stima meno precise di quelle oggi disponibili.L.

A. applicazioni alla geodinamica utilizzabili per applicazioni ingegneristiche a grande scala e per fissare Sistemi di Riferimento “assoluti” 1.Prof.La realizzazione di Sistemi di Riferimento metodi classici „ „ „ realizzati mediante monumentazioni stabili (vertici) distribuiti sul territorio a costituire le reti di inquadramento nazionali. Satellite Laser Ranging (SLR) 3. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . Maria Marsella 4 . continentali (Sistemi di Riferimento globali) posizionamento mediante osservazioni di satelliti terrestri artificiali o quasar. GPS A. Very Long Baseline Interferometry (VLBI). regionali o locali determinazione delle coordinate tramite compensazione e inquadramento nella rete di riferimento applicazione al controllo del territorio per scopi ingegneristici e cartografici metodi della geodesia da satellite: „ „ „ determinazione della posizione di punti appartenenti a reti globali.C. Ingegneria Civile .L. 2.

2010/11 Corso di Complementi di Topografia . altimetrici e globali Globali a scopi cartografici per calcolare le coordinate geografiche o geocentriche A. Maria Marsella 5 .C.DATUM GEODETICI = MODELLO MATEMATICO CHE DEFINISCE LA SUPERFICIE DELLA TERRA „ „ „ definiti a livello nazionale o internazionale planimetrici.L.A. Ingegneria Civile .Prof.

A.L.C.Prof. Ingegneria Civile . Maria Marsella 6 .L’ellissoide terrestre di riferimento costituisce un modello geometrico virtuale della forma della Terra A. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .

Il passaggio tra datum locali e WGS84 è possibile attraverso dati pubblicati dalle Agenzie Nazionali (ad es. DMA Defense Mapping Agency negli USA e IGMI in Italia). Maria Marsella 7 .A.L. A. a partire dagli anni 60. Ingegneria Civile . ora NIMA (National Imagery and Mapping Agency). ma è realizzato mediante una rete di stazioni di controllo del NIMA.C. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . perché è il SR in cui vengono calcolate e fornite all’utenza le orbite dei satelliti GPS. attualmente siamo alla realizzazione WGS84(G1150). E’ comunque un SR fondamentale.Prof.Datum globale: il WGS84 „ „ „ „ „ „ Il SR globale WGS (World Geodetic System) viene sviluppato dal Defence Mapping Agency (DMA). Il WGS84 è realizzato con minore precisione dell’ITRF: la coerenza fra i 2 SR è di alcuni centimetri. Negli ultimi 40 anni anche le realizzazioni del WGS84 si sono evolute in funzione dei dati e delle informazioni disponibili. E’ formalmente definito come ITRS.

R.C. è una realizzazione del CTRS che tiene conto delle coordinate e delle velocità dei vertici delle reti mondiali VLBI. 2009/10 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . le coordinate delle stazioni di “controllo” cambiano nel tempo: ogni S.L. „ ITRFXX (IERS Terrestrial Reference Frame xx) è la realizzazione all’anno XX del ITRS. GPS all’anno XX (fino a 7cm/anno – movimento delle placche tettoniche!) A. SLR.A. LLR. Maria Marsella 8 .Prof. Ingegneria Civile . deve essere periodicamente “aggiornato”.Realizzazione ITRFxx A causa della non rigidità della Terra. „ È sviluppato dallo IERS (International Earth Roation Service).

„ asse X definito dall’intersezione fra piano meridiano di riferimento (piano meridiano passante per il punto fondamentale di Greenwich. BIH 1984) e piano equatoriale terrestre (BIH 1984). 2010/11 Circa 90 stazioni attive nel pianeta per misurare sui tempi di andata e ritorno del fascio laser Corso di Complementi di Topografia . Maria Marsella 9 .Prof.L. „ asse Y tale da completare la terna destrorsa.Il SR di Riferimento Convenzionale Terrestre (International Terrestrial Reference System) ITRS è definito da: „ origine nel centro di massa convenzionale della Terra. Ingegneria Civile . „ asse Z passante per il Polo Convenzionale Terrestre (BIH 1984). Le reti di stazioni permanenti per la realizzazione dell’ITRS „ „ „ VLBI: Very Long Baseline Interferometry SLR: Satellite Laser Ranging GPS: Global Positioning System (monumentate in modo stabile e operative in continuo) Rete globale VLBI (International VLBI Service) VLBI „ Rete globale SLR (International SLR Service) 30 stazioni-radiotelescopi effettuano contemporaneamente ƒ misure a quasar _(angoli e differenze di distanza) A.C.A.

2-3 cm/anno). deformazioni della crosta terrestre.L. fino a 40 cm/anno). realizzare un SR implica la stima o la conoscenza esatta a priori di tutti questi fenomeni. „ moto verticale (teoria dell’isostasia. moti dell’asse di rotazione terrestre „ „ „ Moto di precessione Moto di nutazione fenomeno di polar motion o Chandler Wobble moti della massa costituente il pianeta Fenomeni periodici „ maree oceaniche. Maria Marsella 10 . Ingegneria Civile .A. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .Prof. oscillazioni della distribuzione delle masse solide dovute „ all’attrazione gravitazionale di Sole e Luna: alcuni decimetri! „ carico oceanico e atmosferico. dovute alle oscillazioni di massa oceanica e atmosferica: alcuni centimetri! Fenomeni non periodici „ moto orizzontale (tettonica delle placche.i SR per il posizionamento terrestre devono descrivere una realtà fisica variabile nel tempo.C. A. oscillazioni della distribuzione delle acque dovute „ all’attrazione gravitazionale di Sole e Luna: da pochi decimetri a diversi metri „ maree terrestri.

Ingegneria Civile . Maria Marsella 11 .C.A. analizzati congiuntamente presso lo IERS (International Earth Rotation Service). SLR. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .Prof. GPS) aumenta e la stima ITRF (ovvero i cataloghi) Una realizzazione di ITRS (ITRF) consiste nel catalogo delle coordinate delle Stazioni Permanenti che hanno contribuito alla soluzione ITRF2000 A.La rete globale GPS (International GPS Service) „ „ „ „ „ „ „ 365 stazioni realizzate mediante ricevitori GPS operanti 24 ore su 24 che effettuano osservazioni di pseudo-distanza ai satelliti della costellazione GPS. Per determinare i parametri di orientamento e di rotazione terrestre (EOP) il Sistema di Riferimento Internazionale Celeste il Sistema di Riferimento Internazionale Terrestre le deformazioni in atto sulla crosta terrestre La realizzazione dell’ITRS: l’ITRF (ITR Frame) „ „ Il numero di SP (VLBI.L.

C. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .Prof.A. Maria Marsella 12 . monumentata e rilevata dall’Istituto Geografico Militare Italiano (IGMI) e denominata IGM95.Realizzazioni europea e italiana dell’ITRF: ETRF89 e IGM95 „ „ „ „ ETRF89 rappresenta la realizzazione europea dell’ITRF89. A. si compone di circa 1200 caposaldi sul territorio nazionale le cui coordinate sono calcolate e monografate in ETRF89: ETRF89 è un raffittimento europeo di ITRF89 IGM95 è un raffittimento nazionale di ETRF89. Ingegneria Civile .L. La nuova rete geodetica fondamentale italiana.

Maria Marsella 13 . Ingegneria Civile .L.Prof.A.Rete geodetica IGM95 A. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .C.

Prof.400 (fuso Ovest) e di +2°32’51.L. Sistema nazionale Gauss-Boaga • fusi di 6° con meridiani centrali alle longitudini di 3°27’08.A. Maria Marsella 14 . 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . • reti di raffittimento.Mario) • falsa origine E Ovest 1 500 km Est 2520 km • fattore di contrazione 0.M.600” (fuso Est) da Roma (M. Realizzazione e disseminazione • rete di triangolazione fondamentale I.9996 A.Mario • imposizione dell’azimut con il punto di M.SR locale italiano: Roma40 Sistema di Riferimento Nazionale Italiano fondamentale per la cartografia nazionale • Ellissoide: internazionale (Hayford) • Orientamento locale nel punto fondamentale di Roma M. Ingegneria Civile . Soratte.C.G.

Prof. Ingegneria Civile .Trasformazione delle coordinate dal Datum WGS84 al Datum locale TRASFORMAZIONI DI DATUM 7 parametri 3 rotazioni 3 traslazioni 1 scala A. Maria Marsella 15 .A.C. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .L.

Maria Marsella 16 . 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . A. „ Definito un SR la posizione di un punto P in quel SR può essere espressa mediante diversi Sistemi di Coordinate: Coordinate abbiamo visto le coordinate cartesiane geocentriche e le coordinate geodetiche. il che.L. non è sempre vero: spesso i parametri di trasformazione fra SR sono noti solo con approssimazione e quindi qualunque trasformazione di SR implica una perdita di precisione delle stime di posizione.Prof. La scelta su quale sistema di coordinate utilizzare è basata su motivi di comodità interpretativa e computazionale: la trasformazione fra diversi sistemi di coordinate all’interno di un unico SR è sempre calcolabile esattamente. Tale trasformazione è geometricamente ben definita qualora si conoscano i parametri di trasformazione.A.C. in ambito geodetico. Ingegneria Civile .Sistemi di riferimento e Sistemi di coordinate „ Definiti due SR la trasformazione delle coordinate di un punto da uno all’altro è realizzata „ mediante una trasformazione fra SR.

L. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .Prof. 17 . Maria Marsella superficie equipotenziale di gravità è ortogonale in ogni suo punto alla forza di gravità stessa. Ingegneria Civile .GEOIDE e quota ortometrica „ „ „ A.C.A. esistono infinite superfici equipotenziali quella particolare superficie equipotenziale passante per un insieme di punti definenti il livello medio dei mari è definita geoide.

A.Prof. A. Maria Marsella 18 . si può però affermare che. oltre alla forza di gravità terrestre . „ Dato un ellissoide di rotazione. Ingegneria Civile . agiscono continuamente altre forze perturbative. lo scostamento massimo fra geoide e tale ellissoide è di 100 m „ Il geoide non coincide mai con il livello istantaneo degli oceani: su di essi infatti.ondulazione del geoide N(ϕ. i cui parametri di forma siano scelti opportunamente. λ) il suo scostamento rispetto all’ellissoide stesso. il geoide coincide con la superficie ideale che assumerebbero gli oceani se su di essi agisse solo la forza di gravità terrestre e se essi potessero prolungarsi sotto te terre emerse.L.λ) „ Si definisce ondulazione del geoide N(ϕ. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .C. periodiche (maree) e non (correnti oceaniche).λ) rispetto a un ellissoide di riferimento nel punto di coordinate geodetiche (ϕ.

Stime globali (per l’intero pianeta) • determinate facendo uso di dati derivati da misure a terra e da satellite per l’intero pianeta • validità globale e sono riferite ad un ellissoide geocentrico • precisioni circa metriche.A. Ingegneria Civile . Maria Marsella 19 .C. Stime locali (per una regione limitata) • determinate a partire da dati ricoprenti aree a scala continentale o nazionale • ambito limitato • più accurate delle stime globali. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia . A.L.Le stime di geoide globali e locali La conoscenza di N (e di altri funzionali del potenziale gravitazionale) può essere fornita tramite stime globali e stime locali.Prof.

Prof. 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .gov/926/egm96/egm96. A. Maria Marsella 20 .gsfc. dal sito: http://cddisa. presso il sito WEB del NIMA.Un esempio di modello globale Ondulazione del Geoide secondo il modello globale EGM96. Ingegneria Civile .nasa.h tml La maschera di calcolo di N secondo il modello globale EGM96.C.L.A.

1 ppm in relativo A.Modelli locali: il modello ITALGEO per l’Italia • modello locale ufficiale per l’Italia • stimato e periodicamente aggiornato dal DIIAR del Politecnico di Milano per l’IGMI • ondulazioni N sono stimate e memorizzate su griglia regolare in ϕ e λ (con passo di 2' x 2') • Riferite all’ellissoide GRS80 • Per un generico punto stima mediante interpolazione a partire dai nodi circostanti • precisione decimetrica in assoluto.A. Maria Marsella 21 .C. Ingegneria Civile . 2010/11 Corso di Complementi di Topografia .Prof.L.