You are on page 1of 4

Post-impressionismo e simbolismo: correnti e tendenze

dellarte europea di fine Ottocento


1. Variazioni sul tema e ricerca del capolavoro (da Seurat a Czanne)
Analisi di singole opere e serie di lavori
Seurat, Un dimanche aprs-midi lIle-de-la-Grande-Jatte, 1884-86: storia dellopera, studi
preparatori, caratteri. Soggetto impressionista, avvio primavera 1884, studio elaborato per la fine
dellanno; evoluzione dello studio dei particolari, della disposizione delle figure, dello spazio della
scena. Adozione di criteri scientifici, ma non solo (dagli scritti di Chevreul, De la loi du contraste
simultan des couleurs, 1839; Rood, Thorie scientifique des couleurs), sostegno di Flix Fneon.
Interpretazione di dipinto rappresentante lincomunicabilit, importanza della ricerca di armonia e
di luce, realt e utopia nellopera
Monet, i covoni di grano, serie del 1891, esposta da Durand-Ruel nel maggio di quellanno,
composta da quindici tele, grande successo di critica e di vendite. Serie della Cattedrale di Rouen
del 1894.
Degas, ricerche su una nuova disposizione delle figure nello spazio, dalla Ballerina di quattordici
anni (1880) alle sculture di ballerine e bagnanti (vicenda delle sculture come studi personali); le
opere a pastello a partire dagli anni Ottanta
Czanne, nuova impostazione della ricerca sulla struttura delle cose, dal Ritratto di Ambroise
Vollard (1889) e Giocatori di carte (1890) alle versioni della Montaigne Sainte-Victoire
Citazioni:
Da Czanne, lettera a Emile Bernard, 15 aprile 1904: Permettetemi di ripetere quello che vi
dicevo qui: trattare la natura secondo il cilindro, la sfera, il cono, il tutto posto in prospettiva, in
modo che ogni lato di un oggetto o di un piano si diriga verso un punto centrale. Le linee parallele
allorizzonte danno lestensione, cio una sezione della natura, o, se preferite, dello spettacolo che il
Pater Omnipotens Aeterne Deus dispiega davanti ai nostri occhi. Le linee perpendicolari a questo
orizzonte danno la profondit. Ora, per noi uomini, la natura pi in profondit che in superficie, di
qui la necessit di introdurre nelle nostre vibrazioni di luce, rappresentate dai rossi e dai gialli, una
quantit sufficiente di azzurri, per far sentire la presenza dellaria (P. Czanne, Lettere, SE,
Milano, 1985, o edizioni successive)
Lettera al figlio dell8 settembre 1906: per me realizzare le sensazioni sempre molto faticoso.
Non so raggiungere lintensit che si manifesta davanti ai miei sensi, non ho quella magnifica
ricchezza di colori che anima la natura. Qui, in riva al fiume, i motivi si complicano; lo stesso
soggetto, visto da angolazioni differenti, offre una materia di studio cos interessante e varia che
potrei lavorare per mesi senza cambiare posto, solo inclinandomi un po pi a destra o un po pi a
sinistra (P. Czanne, Lettere, SE, Milano, 1985, o edizioni successive)

2. Protagonisti del postimpressionismo: Czanne, Van Gogh, Gauguin


Sequenza delle immagini
Czanne, Ritratto di Ambroise Vollard, 1889; Giocatori di carte, 1890; Golfo di Marsiglia verso
lEstaque, 1878-79; Golfo di Marsiglia verso lEstaque, 1883-85; Montaigne Sainte-Victoire con
grande pino, 1885-87; Montaigne Sainte-Victoire, 1886-88 (acquerello); Montaigne Sainte-Victoire
da nord di Aix, 1900-1902 (acquerello); Montaigne Sainte-Victoire visto da Lauves, 1902-1904;
Chateau Noir, 1904; Chateau Noir, 1900-1904; Sainte-Victoire vista da Lauves, 1904-1906
(Basilea, Kunstmuseum); Sainte-Victoire da Lauves (1904-1906 Mosca, Puskin); Quattro bagnanti,
1879-82; Grandi bagnanti, 1905 (Philadelphia).
Van Gogh: La Bibbia ; Interno di ristorante, 1887; Agostina Segatori al Tambourine, 1887;
Autoritratto, 1887; Ritratto di Pre Tanguy, 1887-88; Autoritratto alla tavolozza, 1888 (gennaio);
Ponti ad Asnires, 1887; Il ponte di Langlois, 1888; Sera destate, campo di grano al tramonto,
1888; Ritratto di Joseph Roulin, 1888;
Gauguin, Visione dopo il sermone, 1888; Cristo giallo, 188(9)
Van Gogh, La strada, la casa gialla, 1888; La camera da letto, 1888; La sedia di Van Gogh, 1888;
Les Alyscamps, 1888;
Gauguin, Donne nel giardino dellospedale di Arles, 1888; Van Gogh, I girasoli, 1888; Gauguin,
Van Gogh mentre dipinge i girasoli, 1888; Van Gogh, Autoritratto con lorecchio tagliato, 1889;
Van Gogh, Notte stellata, 1889; Van Gogh, Il mietitore, 1889; Van Gogh, LArlesienne, 1890
Van Gogh, Ritratto del dottor Gachet, 1890; La chiesa di Auvers, 1890; Campo di grano con corvi,
1890
Gauguin, Come, sei gelosa?, 1892; Mahana no Atua (Giorno di Dio), 1894; Chi siamo? Da dove
veniamo? Dove andiamo?, 1897; E loro dei loro corpi, 1901; Famiglia tahitiana, 1902

I Nabis e il simbolismo francese:


Srusier, Paysage au Bois dAmour (Talismano), 1888; Bernard, Donne bretoni su un prato, 1888;
Denis, Aprile, 1892; Puvis de Chauvannes, Sainte-Gnevive, decorazione per il Pantheon, Parigi;
Moreau, Lapparizione, 1876; Polifemo, 1880; Redon, Il ciclope; Fantasmagoria; Pandora, 19091910

3. Relazioni fra simbolismo e altri impulsi allidea di modernit


Definizione di Art Nouveau: Art Nouveau, negozio di Sigfried Bing aperto a Parigi nel 1895 (altre
definizioni Jugendstil, liberty, floreale, modernismo); carattere decorativo pi che
architettonico, secondo Pevsner
Principi: imitazione della natura, prevalenza della linea curva e continua, individualismo
posizioni di Morris contro lo storicismo e per un socialismo utopico (recupero manualit,
artigianalit, valori estetici)
carattere internazionale dello stile e corrispondenze con il simbolismo
organizzazione argomenti in relazione alle immagini:
1. Come il concetto di moderno (o lidea di modernit) si manifesta alla fine dellOttocento?
Conversione di una lettura dellarte di fine Ottocento da decadente a propositiva idee di
fine e di inizio
2. Contraddizioni interne ai principi che si affermano prima e attorno allArt Nouveau:
negazione dello storicismo, ricerca del nuovo come opposizione allindustrializzazione;
contraddizioni del socialismo utopico (v. posizioni di Morris e dei Preraffaelliti; immagini
di Morris, Rossetti, Madox Brown, Burne-Jones, Beardsley + Bertini, Vetrata dantesca)
3. Evoluzione del decorativismo dellArt Nouveau e caratteri stilistici: alcuni esempi, da Horta,
Van de Velde, Guimard, Gall, Tiffany
4. Modernit vissuta e posizione critica dellintellettuale-artista (v. esempio di Munch, cfr. fra
Rue de Rivoli e Angoscia + altre)
5. Divisionismo italiano come contributo in pittura al clima simbolista e alla modernizzazione
delle forme: dalla Maternit di Previati (o dallAve Maria a trasbordo di Segantini) al
Quarto Stato di Pellizza da Volpedo
6. La Secessione di Vienna fra estetismo e ricerca di purezza (inserire palazzo Secessione e
altro, Klimt, Loos)
Successione delle immagini
Morris, La regina Ginevra, 1858; Rossetti, Ecce Ancilla Domini, 1850; Madox Brown, Il lavoro,
1852-65; Burne-Jones, La ruota della fortuna, 1883; Beardsley, Illustrazione per la Salom di O.
Wilde, 1894
Horta, porta dingresso dellHotel Solvay, 1895-1900; Majorelle, Rampa di scala, 1903; Guimard,
decorazione per lingresso di stazione della metropolitana di Parigi; Tiffany, vetrata, Metropolitan,
N. Y.; Tiffany, Lampada da tavolo, 1900; Gall, due vasi (1900 e 1894); Mackmurdo, particolare per
stipo in mogano, 1882
Munch, Rue de Rivoli, 1891; Angoscia, 1894; La morte nella stanza della malata, 1893; Pubert,
1895; Il Golgota, 1900
Pellizza da Volpedo, Quarto Stato, 1902; Segantini, Ave Maria a trasbordo, 1886; Segantini,
Lamore alle fonti della vita, 1896; Segantini, Il castigo delle lussuriose, 1897; Segantini, Trittico
della Natura, 1899; Previati, Il giorno sveglia la notte, 1905; Danza delle Ore (Le Ore), 1899 ca.;
Olbrich, Palazzo della Secessione, Vienna, 1902; Wagner, stazione della metropolitana di
Karlsplatz, Vienna; (ev. Wagner, Maiolikahaus); Klimt, Egitto, decorazione per la Kunsthaus,
Vienna; Klimt, Manifesto per lesposizione della Secessione, 1898; Klimt, Fregio di Beethoven,
1902; Il bacio, 1908 (v. Munch, Il bacio, 1897); Klimt, Lattesa (dalla decorazione di palazzo
Stoclet, Bruxelles, 1909-14); Klimt, Elisabeth Bachofen Echt, 1914; Klimt, Judith, 1908; Von
Stuck, Salom, 1907; Olbrich, Palazzo delle Esposizioni, Darmstadt, 1907 ca.; Loos, Casa nella
Michaelerplatz, Vienna, 1910; Wittgenstein, casa per la sorella, Vienna

Reazioni allespansione del gusto liberty


Sullivan, Ornament in Architecture, 1892: Gioverebbe grandemente allestetica, se ci astenessimo
completamente dalluso dellornamentazione per un periodo di parecchi anni, in modo da consentire
al nostro pensiero di concentrarsi sulla produzione di edifici belli nella loro nudit
v. anche Adolf Loos, Ornamento e delitto (1908), invito polemico a considerare lornamento come
fatto antomoderno, del passato, non corrisondente alle aspirazioni funzionali del tempo moderno

Riferimenti bibliografici essenziali:


J. Rewald, Il post-impressionismo. Da Van Gogh a Gauguin, Sansoni, Firenze, 1967 (anche edizioni
successive)
E. Lucie-Smith, Larte simbolista, Mazzotta, Milano, 1978
A.M. Damigella, La pittura simbolista in Italia. 1885-1900, Einaudi, Torino, 1981
Le arti a Vienna, catalogo della mostra, Palazzo Grassi, Venezia, 1984, Mazzotta, Milano, 1984
A. Pevsner, Larchitettura moderna e il design. Da William Morris alla Bauhaus, Einaudi, Torino,
1969 (anche edizioni successive)
LArte Moderna, F.lli Fabbri, Milano, 1967 (v. saggi del I e II volume)
Oltre a queste indicazioni bibliografiche, da reperire prevalentemente nelle biblioteche, si possono
consultare volumi e cataloghi di mostre di pubblicazione anche recente, sui singoli problemi trattati.
Diverso materiale utile presente presso la biblioteca dellIstituto di storia dellarte della sede di
Milano, dove consultabile in sede.
Per una personalizzazione della bibliografia si consiglia di contattare il docente.
Autori su cui svolgere un approfondimento: Czanne, Seurat, Van Gogh, Gauguin, Klimt, Munch,
Previati.
Per la bibliografia sui singoli autori si consiglia di consultare qualche volume o catalogo di mostra
di recente pubblicazione. Possono essere utili i fascicoli di Art Dossier pubblicati sui singoli
autori.