You are on page 1of 10

SETTIMANA

132 79

USMATE (A3)
Due vi1orie in 4 giorni su unavversaria che 0 ha ba1uto 4 volte
su 4 in stagione? Usmate pu. Ribaltata in due mosse-capolavoro
la serie di seminale con Lavagna,
ora le brianzole di Mannis sognano lA2. Ennesima volta oltre i
propri limi0 per questo gruppo.

A2 - FINALE PROMOZIONE - vigilia

Geas a caccia dellA1: Castel S. Pietro da espugnare


e domenica in gara-2 serve il pienone al PalaNat

CANT-Vertemate 36-71

CLASSIFICA FINALE

PINK
STARS

PLAY

PERSE

S. Stabile (Carugate)
8 pun0, 2/5 da 3

ESTERNE

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 28 28 aprile 2015

A2-A3-B

V. Sala (Usmate)
(G3): 21 p., 3/6 da 3, 4 rec.
I. Malerba (Varese)
12 p. in 16, 4/8, 5 falli sub.

LUNGHE

Copertina

3 3
VINTE

C - 26 TURNO

IL QUINTETTO IDEALE
della settimana

BILANCIO SQUADRE PINK


STAGIONE

SUPER-TABELLONE
SQUADRA della settimana

pink-basket.blogspot.it

PERSE

M. Reggiani (Usmate)
(G2): 26 p., 10/18, 10 rimb.
A. Calastri (Milano)
10 p., 5/10, 16 rimb.

1) Vertemate 46; 2) Malnate 42;


3) Eureka 34; 4) Robbiano 30;
5) Sondrio 30; 6) Cant 26;
7) Vimercate 24; 8) Corbe1a 22;
9) Cerro 22; 10) Tradate 14; 11) V.Rho
10;12) Carroccio 8; 13) Carnate 4.

(i ruoli possono essere adaa)

PINK
BASKET

VINTE

Vertemate promossa in B; Malnate


ed Eureka ai playo; Carnate
retrocessa; Carroccio ai playout

Poco da fare per la rimaneggiata Cant contro la capolista Vertemate: il B/


chiude sesto.

A2 - POULE RETRO - 12 TURNO

Carugate si smarrisce nellultimo quarto,


Milano senza lampi cede in volata. Sfumano i primi posti

FINALE PROMOZIONE

GIRONE F

(al meglio delle 3 gare)

(rec.) MILANO-Salerno 50-56

(GARA-1) Castel S.P.-Geas 30/4


(GARA-2) Geas-Castel S.P. 3/5

Capitan Arturi, alla sua seconda


nale di A2, qui contro Castel
S. Pietro in Coppa Italia a marzo.
Il Geas insegue il ritorno in A1 dopo 3 anni. Primi due a2 della nale-promozione: 80 minu0 che potrebbero assegnare gi domenica il verde1o. Sulla
strada delle rossonere, obbligate a rovesciare il fa1ore-campo, c Castel S. Pietro dellex azzurra Ballardini e delle giovani appena laureatesi tricolori U19.
Grande squadra, ma il Paddy Power sa di poterla ba1ere: lha gi fa1o a marzo
in seminale di Coppa Italia. Riuscire subito nel colpo esterno regalerebbe loccasione di festeggiare davan0 al pubblico del PalaNat. Altrimen0 lobie2vo sar
impa1are per poi vincere la bella, come avvenne nella nale del 2008.

B - PLAYOFF 1 TURNO - RITORNO

Varese raddoppia in Sardegna: +50 in due gare


Ora in semifinale c Fiorenzuola
TABELLONE A
Quar,
Elmas-VARESE
Ponzano-Fiorenzuola
Nulvi-Lodi
Marghera-Elledierre Roma
Seminali
Fiorenzuola-Varese
Marghera-Lodi

42-64
59-69
52-53
57-43
2/5
3/5

4 tabelloni
nazionali
con 3 turni
andataritorno da
superare:
la vincente
di ogni
tabellone
promossa
in A2

Scon1e che non cambiano la storia della stagione, ma che ovviamente non fanno piacere a Milano e Carugate, anche perch avvenute
in casa e senza mostrare il proprio meglio. Il Sanga paga, oltre allassenza
di Maenini, la serata nega0va di alcuni elemen0-chiave, per quanto ceda
solo nel nale alla lanciata Salerno. La Castel disputa una buona prova
per due quar0 e mezzo, ma dopo il +9 al 28 cala bruscamente, incassando da l in avan0 un 7-27. Per le due milanesi tramontano le residue
speranze di chiudere in testa il rispe2vo girone.

A3 - PLAYOFF 1 TURNO - GARA 3

Favolosa Usmate: ribalta la serie


con Lavagna e va in finale per lA2!
(GARA 2) USMATE-Lavagna
(GARA 3) Lavagna-USMATE

Due turni al meglio dellle 3 gare:


chi vince la serie nale promosso
in A2, le altre scendono in B

GIOVANILI

gio nei primi due quar0 (7-14, 19-37) e


spazio per tu1e nella ripresa ma aumentando ancora lo scarto. In seminale tocca ora Fiorenzuola che ha
saputo ribaltare in trasferta un -3 con
Ponzano Veneto.

La vi1uonese Chiara Cantone (nella foto) e la masnaghese Tracy Nwohuocha,


entrambe 2000, sono le due
lombarde fra le 16 convocate al
raduno della Nazionale Under
15, in programma dall1 al 3
maggio a Castel San Pietro.

47-43
41-55

(GARA 1) Castelnuovo-Moncalieri 61-54

Le ragazze di Varese in posa a ne gara col pubblico che le ha seguite no a Elmas.


Trasferta tranquilla per Varesein Sardegna, dopo il +28 dellandata che metteva al sicuro da qualsiasi ribaltone.
Ma le ragazze di Ferri, caricate dai 0fosi
al seguito, non sono limitate ad amministrare: rapida la fuga con doppiag-

Coach Gavazzi cerca di scuotere


le ragazze di Carugate in ,meout.

Bo-ari non ha demeritato, ma


il Sanga stato so-otono.

Il Trofeo delle Province U13, con la


classica formula a quadrangolare (ma
con qualche novit nella ripar0zione
geograca delle 4 selezioni: Milano
divisa in due par0) si disputa il 1 maggio nel glorioso Palasampietro di Casnate, con seminali al ma2no e nali
al pomeriggio. Ci sar anche una celebrazione-amarcord dei 20 anni dalla

Usmate a due vi1orie dallA2:


chi lavrebbe pensato a inizio stagione? Eppure le ragazze di Mannis sono l, in a1esa dellavversaria
che uscir dalla serie fra Castelnuovo e Moncalieri. In gara-2 Lavagna piegata con una trincea
da 43 pun0 subi0 e una
super-Reggiani, in gara-3
ancora una difesa di ferro
e una grande Sala per un
perentorio allungo gi nel
2 quarto (+10): Usmate
domina su un campo dove
non aveva mai vinto.

La gioia delle ragazze


di Usmate dopo limpresa
in gara-3.
Coppa Campioni della Comense.
Molte le convocate delle societ
Pink: Allevi, Balossi, Celli, Discaccia0
e Fioren0no (Costa); Minelli e Urru
(Usmate); A. e G. Nebuloni (Vi1uone);
Bellini, Macalli, Ma1eucci, Panzera
(Geas); Carozzi, Delihasanovic, Marcandalli (S. Gabriele). Sara Molteni di
Costa sar uno degli allenatori-capo.

FOTO M. BRIOSCHI

Laltra serie:

Ariano Irpino-Torino

Salerno-Milano

2/5

Lulma di ogni girone retrocede, la


penulma disputa un playout con la
penulma dellaltro girone

GIRONE G
CARUGATE-Selargius 56-67

CLASSIFICA
Stabia 16; Albino, Selargius,
Carugate 12; Viterbo 10;
Biassono 6; Muggia 4.
Stabia-Carugate

2/5

GIOVANILI
U19 Elite, finali scudetto:
Geas esce nei quarti
U17 Reg., spareggi:
impresa Carugate, Costa
con autorit, saluta Cant
U15 Reg., spareggi:
Vedano, -3 da ribaltare
U14, 1 turno: Sanga,
non riesce la rimonta
U13, 2 turno: dominio
per Costa e Usmate,
+3 per Carugate

COSTA
CONFERMA
Archiviata lannata
della promozione,
Costamasnaga guarda
al futuro ripartendo
dalla conferma di coach
Pirola. Anche per le
giocatrici lintenzione
di mantenere buona
parte del gruppo.
a cura di Manuel Beck

* = 1 gara in meno; = 1 in pi

CLASSIFICA
Civitanova 16; Belize Roma*,
Salerno 14; A. Cagliari 12;Milano
10; V. Cagliari 4; Alghero* 0.

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
28 aprile 2015

RISULTATI E PUNTO GIOVANILI


U19 ELITE (nali naz., quar2): Venezia-Geas 60-39
U17 ELITE: fase interzona dall8 al 10/5
U15 ELITE: nali nazionali dal 26/5 al 2/6
U14 E U13: in a3esa di iniziare fasi nali

FOTO M. MAGOSSO

UNA SQUADRA, UN SOGNO - Qui il Geas alla Coppa Italia di


marzo, quando sconsse in seminale Castel S. Pietro. Ora
deve ripetersi due volte per conquistare un traguardo ancora pi grande, lA1, completando unannata favolosa.

A2 Via alla finale! Geas assalta il Castel


FINALE
PROM.

gara-1

AL MEGLIO DELLE 3 GARE: COS LE ALTRE DATE

gioved 30 aprile - ore 21

MAGIKA CASTEL S. PIETRO - PADDY POWER GEAS

La lunga a2esa sta nendo. lora delle emozioni: il Geas a due vi2orie dal ritorno in A1,
categoria che, ricordiamo, non perse sul campo.
Motivo in pi per dire che le rossonere la meritano, se non bastasse una stagione in cui, vero,
sono giunte (dun soo) seconde sia nella
prima fase sia nella Poule Promo, ma alla
grande prova della Coppa Italia hanno saputo
me2ere tu2e in riga. Compresa, in seminale,
Castel S. Pietro, che ora ritrovano.
LE AVVERSARIE - Anche la Magika, certo,
meriterebbe il salto, dopo aver chiuso al comando entrambe le fasi, col miglior bilancio Barberis e Laterza contro Ballardini e lex
vi2orie-scon2e dellintera A2. Organico Schieppa2: sar ba3aglia su ogni palla.
profondissimo, con giocatrici desperienza e
giovani che sono tu2o tranne... matricole:
hanno appena vinto lo scude2o Under 19, succedendo nellalbo doro al Geas, sanno
come si giocano partite importanti. Proprio come quelle sestesi.
I FATTORI - Fa piacere che siano arrivate in nale due societ con un vivaio importante: ma solo una potr festeggiare. Il pronostico aperto. Le bolognesi hanno il
vantaggio del campo: importante, ma il Geas ha imparato sulla sua pelle, negli scorsi
playo per mano di Torino, che si pu ribaltare. Un pizzico di pressione in pi, forse,
pesa in gara-1 sulla squadra di casa; lobie2ivo delle rossonere fare il colpo per poi
giocarsi il match-point in un PalaNat infuocato...
Quali elementi saranno decisivi? In Coppa Italia, oltre ad alcune prestazioni individuali brillanti, Cinzia Zano2i trov la chiave ta2ica in una zona 1-3-1 per ribaltare
lo svantaggio nellultimo quarto. Ma pi di tu2o, crediamo, conter imporre la piena
forza del proprio colle2ivo e saper sfru2are gli episodi favorevoli. A voi!

COACH ZANOTTI - Lapproccio e la grinta conteranno pi del fattore-campo


Penso che gara-1, cos come in
realt tu3a la serie, vivr sul lo dellequilibrio: impossibile fare un pronos2co, ognuna delle due squadre ha il
50% di possibilit di vincere. A questo
punto il fa3o di giocare in casa o in trasferta conta meno rispe3o allimportanza dellapproccio alla par2ta e alla
grinta che le giocatrici me3eranno in campo.
Arriviamo a questa gara-1 con qualche acciacco ma complessivamente siamo pronte:
dopo le nali U19 il gruppo si ricompa3ato
e devo dire che c il giusto entusiasmo,

come normale che sia in previsione


di una sda cos importante.
Magika una squadra che, come
noi, ha giovani e giocatrici pi navigate: hanno un gioco che potrei denire esperto, ma anche fa3o di
le3ure, penetra e scarica, cosa che le
rende molto pericolose e imprevedibili. Ballardini chiaramente la giocatrice da
tenere pi so3occhio, ma non dobbiamo dimen2carci delle varie Brune4, Vespignani,
Santucci e di tu3e le altre. Non sar facile ma
siamo pronte a dare il meglio.

gara-2: 3/5

Sesto - PalaNat, ore 18

event. gara-3: 9/5


Castel S. Pietro

Laltra finale
Ariano Irpino-Torino

I DUELLI SETTORE PER SETTORE

Arturi si misurer con la


giovane Vespignani.

REGIA - Arturi fu protagonista decisiva


nella vi3oria in seminale di Coppa. La capitana e faro delle rossonere sar chiamata,
assieme a Gambarini (reduce dallinfortunio di Ariano: ha ripreso, solo in campo si
vedr se al 100%), a ges2re i ritmi dellattacco di Sesto e a fermare la vivace Vespignani, che a tra4 mise in dicolt il Geas a
Rimini. Brava, come ha confermato alle nali U19 appena concluse, ma la solidit e
lesperienza di Arturi sommate al talento e
allimprevedibilit di Gamba (un duo da
quasi 7 assist a par2ta) possono regalare a
Sesto un vantaggio in questo reparto.

ESTERNE - La stella delle emiliane Ballardini, una delle migliori giocatrici italiane
dellul2mo decennio. Al suo anco Mariella
Santucci, una delle 97 pi for2 dItalia, e la
coetanea Franceschelli danno freschezza a un
reparto completato da Panella e Mar2na
Santucci. Qui fondamentale per il Geas reggere lurto con un... lavoro di gruppo. La mira
da fuori di Mazzoleni, la du4lit di Kacerik
(anche come stopper difensivo), lapporto
dalla panchina di Galli, Bere3a e Giorgi, con
quello che serve di volta in volta (una tripla,
un recupero...): tu3o pu servire ad annullare una possibile supremazia della Magika.

Tognalini sapr volare pi


alto delle lunghe Magika?

Kacerik sa segnare, ma in
difesa ancora pi forte.

LUNGHE - Due torri come Laterza e Ma2c,


due giocatrici scese a stagione in corso dalla
A1 come Tognalini e Brune4 e la grinta dellemergente Barberis contro latle2smo dellex
Schieppa2 e la sicit della giovane coppia Vitari-Pazzaglia. Qui il duello sulla carta pari, e
quindi potrebbe risultare lago della bilancia.
un se3ore in cui il Geas cresciuto molto, grazie allesplosione di Barberis e allarrivo di Tognalini, fondamentali per non dover chiedere
miracoli, ma solo o4me cose, a Laterza. Ci
sar da reggere la sda a rimbalzo, ma anche
da contenere avversarie dallelevato potenziale oensivo senza caricarsi di falli.

IL PRES MAZZOLENI - Unoccasione per la comunit

GEAS

CIFRE A CONFRONTO

CASTEL S. PIETRO

Qual il signicato di questa nale raggiunta? Per noi


senza dubbio la conferma che abbiamo lavorato bene
in ques2 anni, almeno sul fronte spor2vo, e che la volont
di inves2re sul nostro vivaio stata corre3a. Dal punto di
vista societario, ci piacerebbe superare la solitudine e
marginalit nella quale ci troviamo da sempre. Di solito
occasioni come questa rappresentano un momento in cui
la comunit locale si stringe intorno al proprio club. Sarebbe un bel regalo
se succedesse. Credo potrebbe anche aiutare la squadra.

20 vinte-4 perse
67,7 segna2/55,9 subi2
49% da 2 - 27% da 3
28,8 difens./13,5 oens.
19,6 perse/21,3 rec.
19,3 commessi/15,9 subi2
Barberis 12,6 - Arturi 12,4
Laterza 11,7 - Tognalini 9,1

bilancio campionato
medie pun2
percentuali dal campo
rimbalzi
perse & recuperi
falli
migliori realizzatrici

21 vinte-3 perse
64,8 segna2/55,6 subi2
42% da 2 - 29% da 3
28,4 difens./10,8 oens.
21,7 perse/22,9 recup.
20,6 commessi/20,0 subi2
Ballardini 13,0 - Santucci Mari. 9,4
Brune4 9,3 - Ma2c 8,2

PINK BASKET
SPECIALE

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

Geas & finale di A2: storia di tre successi

Incrociare le dita dobbligo, ma la storia dice


questo: la quarta volta che il Geas si presenta alla
nale-promozione di A2, e le scorse tre lha sempre
vinta.
La prima fu nel 1985, solo un anno dopo la retrocessione che aveva calato il deni2vo sipario sullepoca
doro del Geas, quella degli 8 scude4 e della Coppa dei
Campioni. Il 17 aprile, quindi esa3amente un trentennio fa, la squadra allenata da Ennio Bianchi vinse la de-

cisiva gara-3 in casa contro le campane di Gragnano:


curiosa somiglianza col presente, anche allora si era disputata una Poule Promozione e il Geas si era piazzato secondo... Tre nomi da ricordare: Antonella
Galimber2, Mariangela Piancastelli, Nadia Raimondi.
Nel 1992 la nale fu invece in gara unica, sul neutro
di La2na contro Palermo: dopo una rocambolesca volata il Geas di Valerio Signorini, con un organico senza
nomi illustri ma capace di sorprendere, simpose per
52-50, tornando in A1 dopo 3 anni. Dopo una stagione
soltanto, sarebbe ridisceso in A2, restando lontano
dalla massima serie per un quindicennio.
La promozione del 2008 storia recente, anzi leg-

1992

1985

genda: la morte del presidente Carzaniga alla vigilia


dei playo, la seminale superata con Bologna, poi la
nale, bellissima per emozioni e qualit del gioco,
vinta 2-1 su Crema rimontando da 0-1. Giulia Arturi
gi allora regista 2tolare per le rossonere, il fenomeno cubano Rios, capitan Censini, la tripla decisiva
di Fran2ni... e cera anche la giovane Schieppa2, oggi
avversaria con la maglia di Castel S. Pietro. In panchina? Roberto Galli, marito di Cinzia Zano4...

A sinistra: due immagini dei playo di 30


anni fa (Geas in maglia bianca), tra3e da
Superbasket, rivista da cui proviene
anche lar2colo a
anco, sulla nale
92. A destra, il Geas
promosso 7 anni fa:
la festa so3o uno
striscione in ricordo
del presidente Natalino Carzaniga.

2008

U19 ELITE - Il sogno del bis sfuma nei quarti. Applausi per le mitiche 96
(Quarti) REYER VENEZIA - ARMANI JUNIOR GEAS 60-39 (29-24)
GEAS: Mist, Oliva, Kacerik 12, Picco 5, Decortes 7, Meroni, Grassia 4, Bonomi
6, Bere3a 4, Dio4, Ranzini 1, Oggioni. All. Zano4.
Si ferma ai quarti il percorso
dellUnder 19 Geas alle nali
nazionali di Ba ipaglia. Troppo
forte Venezia, che col suo
pacche2o-lunghe (24 rimbalzi in
a2acco, anche se la 99 Decortes ha
fa2o bene la sua parte) ha avuto la
meglio su un Geas comunque
comba2ivo (+3 al 10) e capace di
restare in partita no a met del
4 periodo: poi le orogranata
hanno piazzato lallungo decisivo
Le Under 19 Geas giunte ai quar2.
(22-5 il parziale). Lo scarto nale troppo
severo per quello che stato landamento. Il
rimpianto sta nella scon2a inaugurale con Moncalieri, senza la quale le
rossonere avrebbero avuto unavversaria pi abbordabile nei quarti; ma
stavolta per lo scude2o sarebbe servito un miracolo.
Il bilancio comunque positivo, come conferma coach Zano i:
Purtroppo non siamo arrivate a queste nali nelle condizioni ideali, visto

sopra2u2o linfortunio di Bere a; ad ogni modo, dopo un inizio non


positivo, abbiamo dato tu2o quello che avevamo, fermandoci solo contro un
avversario pi pronto di noi. Brave comunque tu2e: anche nella scon2a
siamo convinte di aver fa2o il massimo, so2o il punto di vista tecnico ma
sopra2u2o cara2eriale. Un grande applauso meritano le 96, che chiudono
una carriera giovanile straordinaria (vedi tabella in basso).

IL PUNTO - CASTEL S. PIETRO CAMPIONE, BATTUTA BATTIPAGLIA


QUARTI DI FINALE: Venezia-Geas 60-39; Biassono-Castel S. Pietro 26-63; Ba4paglia-La2na 59-47; For2tudo Rosa Bologna-Moncalieri 53-44.
SEMFINALI: Venezia-Castel S. Pietro 51-61; Ba4paglia-Bologna 67-46.
FINALI: (3 p.): Venezia-Bologna 68-42; (1 p.): Castel S. Pietro-Ba4paglia 60-55.

LINCREDIBILE PALMARS DELLE 96 ROSSONERE


Questo il riepilogo dei piazzamen2 o3enu2 alle nali nazionali giovanili dalle 96 del Geas,
6 volte campioni dItalia: Bere3a, Kacerik e Picco quelle arrivate sino in fondo in maglia
rossonera, mentre Zandalasini rimasta no alla scorsa stagione.
CATEGORIA 2009/10 2010/11 2011/12 2012/13 2013/14
2014/15
UNDER 15
1
1
UNDER 17
5
1
1
2
UNDER 19
1
2
1
5

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli, Jacopo Ca3aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG./F: Giussano-Carugate 54-74
U14 REG./M: Here You Can Siziano-Carugate 69-70
U13: Garbagnate-Caru/Eureka 43-46
AQUILOTTI & GAZZELLE 04: terzi al torneo
di Limone del Garda
AQUILOTTI 05: Cm84 Cassina-Castel 35-16
SCOIATTOLI: Vimercate-Castel 10-46

Informazione sul Femminile Lombardo


29 aprile 2015

SBALZI DI STAGIONE - Un girone di ritorno allinsegna delle


par.te pazze per la Castel (qui in difesa contro Selargius):
stavolta tocca a lei subire il parziale decisivo. Ora contro Stabia la possibilit di nire la stagione su una nota alta.

A2 Castel in cerca dellacuto finale


12
67
turno CASTEL CARUGATE 56
2.fase

S. SALVATORE SELARGIUS

13
turno

2.fase

sabato 2 maggio - ore 15

STABIA - CASTEL CARUGATE

Ul3ma par3ta dellanno, ul.ma trasfertona


Doccia scozzese Castel. Dopo la grande rimonta a Viper la Castel in terra napoletana (viaggio previsto in
terbo, stavolta succede il contrario: buona prestazione per
quasi 3 quarti, poi si spegne la luce e Carugate non si contreno). Occasione di risca0o nale, sia rispe0o alla
CARUGATE: Casartelli
geda dal pubblico di casa con un sorriso. Anche se la
scon0a con Selargius, sia per la gara di andata con
8 (3/6), Cagner, Stabile
buona auenza sugli spalti (nonostante lanticipo pomeStabia, in cui Carugate, un po come domenica
8 (3/8), De Gianni 12
ridiano) e la coda al banche1o che distribuiva la foto di
scorsa, comand a lungo prima di pagare la stazza
(5/12), Robustelli 4,
squadra indicano che queste ragazze hanno saputo farsi
Giunzioni 6, LAltrella
delle ospi. e le loro triple.
apprezzare nel corso della stagione.
ne, Fran3ni 12 (5/16),
In palio, forse, una o due posizioni di classica; e
SEMINANO MA NON RACCOLGONO - Prima met
Colombo 3, Minerovviamente, chiudere con 7 vinte e 5 perse suona
vino 3. All. Gavazzi.
gara godibile, a viso aperto, con scambio di mini-parziali
meglio di un 6-6. A dire il vero, il nostro obie1vo
che vedono la Castel ora allungare, ora venire rimontata.
era di fare 8-4, ma sono con. che non puoi fare
LE TOP:
Ma lei a fare la partita. Ancora meglio a inizio ripresa,
senza loste, cio le avversarie, precisa coach Gacon Stabile e Frantini a segno da fuori, De Gianni in seRimbalzi: De Gianni 7.
vazzi, che per loccasione ader il .mone al vice
migancio e la difesa che lavora bene incassando due sfonRecuperi: De Gianni 2.
Falli subi: De Gianni
damenti (46-37 al 23). La spinta per nisce l. Selargius Stabile era stata tra le arteci Puopolo: Lo merita, ha lavorato bene ed giusto
4. Valutazione: Casarpassa a zona, le idee e le esecuzioni di Carugate sanneb- del massimo vantaggio Castel. fargli fare esperienza. In ogni caso andremo con le
migliori intenzioni di onorare limpegno.
telli 9, De Gianni 7.
biano. Al 28 il vantaggio ancora +9 (49-40), ma da quel
punto
in
poi
il
parziale
sar
un
pesante
7-27.
Le
percenCIFRE DI SQUADRA:
tuali delle biancoazzurre, che prima toccavano il 50%, crollano,
15/40 da 2 (38%),
CLASSIFICA
ma anche la difesa non morde pi: in area imperversano Di CoCHI SALE E CHI SCENDE
7/20 da 3 (35%), 5/5
POULE RETROC. GIR. G
stanzo e Rozenberga, che segnano (18 a testa) o subiscono fallo.
t.lib. (100%); 13 rimb.
La
scon0a
di Albino con Viterbo (49Tanti tiri liberi per le ospiti (24), pochissimi per Carugate (5 di
1) Stabia
16
o. (Selargius 15), 20
50) d alla Castel ancora una piccola
cui
2
a
partita
decisa).
Il
sorpasso
arriva
gi
a
inizio
ultimo
perse, 15 rec.; 34-90
2) Albino
12
possibilit di arrivare seconda, anche se
quarto, la Castel non segna pi e Selargius nei 3 nali dilaga.
valutaz. squadra.
2) Selargius
12
allul.mo turno riposer. Rischia Bias4) Carugate*
12
sono, che perde con Stabia (55-61) e
5) Viterbo
10
potrebbe giocarsi la retrocessione diUn 3meout di Gavazzi e
IL COMMENTO - Difetti nostri ma qualcosa non mi va gi
6) Biassono*
6
Puopolo contro Selargius.
re0a con Muggia allul.ma giornata.
7) Muggia
4
Formula:
le prime 5 sono salve, lulma reCOACH GAVAZZI: tu0o lanno che soriamo
trocede direa, la penulma gioca una seriele squadre con pi sicit di noi, e questa par.ta
(* = devono ancora
playout con la penulma dellaltro girone.
riposare)
non ha fa0o eccezione. Abbiamo ne0amente perso
la ba0aglia a rimbalzo, e non solo colpa delle lunghe perch le esterne devono contribuire. Mi sono
arrabbiato per alcuni rientri tardivi sul contropiede
STABILE IN QUINTETTO PINK
avversario; ci ha messo in crisi la loro zona e nel
momento cri.co, anzich giocare con calma, abDicile scegliere la migliore di giornata per una Castel in cui per
biamo are0ato soluzioni individuali (ma nulla da rimproverare alla regia di Stabile). De0o que3 quar3 hanno giocato bene in tante e nellul3mo male tu4e.
sto, devo togliermi due sassolini dalla scarpa: 3 3ri liberi a favore nei primi 39, con De Gianni
Per Susanna Stabile era stata importante nel break del 3 pesistema.camente sba0uta per terra, non mi quadrano; e poi in una par.ta fra squadre gi salve,
riodo e ha, nel complesso, ges3to bene la regia. Per lei la se5ma
PINK
a me parso opportuno dare spazio anche alla panchina, al coach di Selargius no, visto che ha
volta nel quinte4o ideale di Pink Basket: pareggiata De Gianni.
STARS
giocato solo con le .tolari. Spero almeno che la vi0oria gli sia servita...

CAMPIONATO - IL PUNTO

PARZIALI:
17-13, 36-33, 49-46

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U17 REG./F - Grande rimonta e qualificazione

U14 REG./M - Brividi vincenti

(Spareggi, ritorno): GIUSSANO - CASTEL CARUGATE 54-74 (25-33)

(Spareggio): HERE YOU CAN SIZIANO - CASTEL CARUGATE 69-70 (41-46)

CARUGATE: Pon.llo 15, Varisco 14, Fiocchi, Di Maio 27, Pe0rone 3, Clemente,
Cereda, Fiorelli 4, Priori 3, Milani, Cerizza 8. All. Castelli.

CARUGATE: Camerini 21, Saglimbeni 18, Marino 20, Crepaldi 5, Pi/, Negri,
Rion.no 6, Di Sergio, Ugge1 ne, Albani ne, Galli ne. Al. Puopolo.

Capolavoro delle
Under 17 Castel, che nel
ritorno degli spareggi
regionali ribaltano una
situazione che sembrava
compromessa dopo
il -13 incassato in casa
allandata. Ma le ragazze
di Marta Castelli ci
credono, e lo dimostrano
me1endo n dallinizio
la loro impronta sulla
Merita applausi limpresa delle Under 17.
partita con unintensit
totale in a1acco e in
difesa. Sul 10-20 a ne 1
quarto gi chiaro che la musica totalmente cambiata dalla scorsa
partita. Giussano per reagisce (-8 allintervallo), e allora ci vuole tanta
forza mentale da parte di Carugate per dare una nuova spallata (38-54 al
30) e respingere il disperato assalto nale delle padrone di casa: il +20
vale la qualicazione ai mini-gironi da 3 squadre con in palio laccesso
alle nali regionali. Coach Castelli: Fin dal riscaldamento si vedeva la
nostra intensit; lapproccio alla partita stato perfe1o, poi punto su
punto la squadra ha costruito la vi1oria.

U11 - Terzi al torneo sul Garda


Un gruppo misto Aquilo5-Gazzelle
del 2004-05 (ben 21 elemen.) ha
partecipato per la Castel, dal 24 al 26
aprile, al torneo internazionale di
Limone del Garda, riservato alla
categoria Under 11. Grande .fo al
seguito, bella esperienza dentro e fuori
dal campo, posi.vi anche i risulta. con
il 3 posto nale su 9 squadre (5 vi0orie
in 6 par.te) per i ragazzini allena. da
Giulia Ronzoni e Alberto Perego.

Emozioni, cara1ere,
episodi rocamboleschi:
nello spareggio di
Lacchiarella gli Under 14
mantengono viva la loro
stagione, entrando tra le
top 32 del campionato.
Bravi i ragazzi di
Puopolo a non farsi
abba1ere da un pessimo
inizio (23-12 al 10),
reagendo alla grande con
uno strepitoso 2 quarto
Anche per gli Under 14 una giornata a da ricordare.
(parziale di 18-34) che
costringe i pavesi a
inseguire (51-57 al 30). La Castel non riesce a chiudere i conti in anticipo e
allora si arriva alla volata-thrilling. Carugate trova il jolly in Riontino,
che realizza due canestri e poi il tiro libero dellultimo vantaggio. Ma non
nita: allo scadere gli avversari si procurano due tiri liberi che
potrebbero ribaltare tu1o. Fanno per 0/2 e la Castel esulta.

U13/F - Un colpo da bissare al ritorno


(Spareggi, andata): GARBAGNATE - CARU/EUREKA 43-46
Dopo aver saltato il primo turno di spareggi regionali grazie al 3
posto nel suo girone, il gruppo misto Carugate-Eureka entra in scena a
Garbagnate, campo non facile, e nellandata del 2 turno porta a casa una
vi1oria di misura che andr sfru1ata (basta non perdere di oltre 3 punti)
per chiudere i conti sul terreno amico di Brugherio, sabato 2 maggio.
Superando il turno, le ragazze di Giulia Ronzoni entrerebbero nei minigironi a 3 che qualicano alle nali regionali.

SCOIATTOLI - Che prestazione!


DI.PO. VIMERCATE - CASTEL 10-46 (4-20)
CASTEL: Leonardo, Filippo 5, Ma1a S. 8, Marco L. 8, Evan 2, Marco T. 12, Cris.an 9, Dario M., Simone Do., Andrea, Alessandro 2. All. Torri.

In alto: Simone Muscar e Serena Mo4a alzano il trofeo per il 3 posto.


Qui sopra: il numeroso gruppo Castel che ha partecipato al torneo.

AQUILOTTI 05 - Meglio nella seconda parte


CM 84 CASSINA - CASTEL 35-16 (21-4)
CARUGATE: Fabio, Ma0eo, Tommaso, Cris.an 2, Daniele, Thibaut 2, Ma1a R. 4,
Stefano, Andrea 2, Fabrizio 4, Gabriele 2, Emanuele. All. Ciocca.
Si conferma avversario dicile per i 2005 Castel la formazione di
Cassina de Pecchi, che si era gi imposta ne1amente nella partita di
andata e ora fa il bis. Va notato per che i ragazzi di coach Ciocca, dopo
il ne1o svantaggio nella prima met, si sono fa1i valere nella seconda
(parziale complessivo di 14-12).

Una prova davvero convincente per i giovanissimi di casa Castel, che


nonostante qualche assenza prendono subito il comando e continuano a
spingere no a segnare quasi 40 punti pi degli avversari.

ALL STAR GAME 2003 AL FORUM, CASTEL CERA


Par3ta delle stelle, cio i migliori
dellAJP Cup, il torneo organizzato
per gli Esordien3 dallOlimpia
Milano con la partecipazione delle
societ che aderiscono al suo proge4o giovanile. Dove? Sul grande
palcoscenico del Forum di Assago,
prima della sda di Serie A tra EA7
Milano e Virtus Bologna. Qui, al
centro della foto, maglia bianca e
pantaloncini blu, ecco Stefano e
Luca, i due seleziona3 per la Castel.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Ha scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
29 aprile 2015

QUINTETTI PINK:
ROMAN LA PI
GETTONATA
capitan Roman la giocatrice
PINK
di Cant con pi presenze staSTARS
gionali nei quinte0 ideali
delle se0mane di Pink Basket: stata selezionata 9 volte. Dietro di lei Colombo
con 6, poi Volpi con 4, Brago/o con 2 e
una citazione a testa per Avanzi, Cascino e
Quadroni.

CI VEDIAMO LANNO PROSSIMO - Stanchezza sui vol+ delle


ragazze di Cant, che hanno nito la stagione in calo (4 scon,e di la, 8 su 12 par+te di ritorno), per un 6 posto che
non lascia soddisfa-, anche se hanno pesato gli infortuni.
Con un gruppo giovane, per, il futuro c.

C Cant sesta, rimandata al 2015/16


turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
11-19, 25-42, 33-58
CANT: Brago,o 4,
Roman 7, Cascino
3, Barozzi 4, Vitali 4,
Cozza ne, Radice
ne, Volpi 6, Parla+
ne, Frigerio ne,
Avanzi 8. All. Villa.
LE TOP:
Rimbalzi: Roman e
Volpi 11. Recuperi:
Roman 6. Assist: Roman e Volpi 2. Falli
subi: Avanzi 3. Valutazione: Roman e
Volpi 12.
CIFRE DI SQUADRA:
9/39 da 2 (23%), 4/20
da 3 (20%), 6/9 t.lib.
(67%); 9 rimb. o., 24
perse, 20 recup.

36 71

VERTEMATESE

Non arriva il sussulto nale per Cant. Confermate


le premesse di una sda in
salita ripida: Vertemate capolista schiacciasassi, Btf in difcolt con un aprile a secco
di vi/orie e, pioggia sul bagnato, lassenza dellinfortunata realizzatrice Colombo
oltre a quelle solite.
SENZA LAMPI - Se lobie/ivo, per, era uscire a
testa alta, facendo quantomeno sudare Vertemate, non
stato raggiunto, perch la La 98 Avanzi ha guidato le marcagara - tranne i primi 6 mi- ture B. contro Vertemate. Ma
nuti, sul 9-5 Btf - stata a nessuna andata in doppia cifra.
senso unico. Un break pesantissimo di 2-24 a cavallo
fra 1 e 2 quarto spacca la partita con largo anticipo. Le giovani ospiti non sono squadra che sme/a di spingere quando
in vantaggio, e infa/i continua ad aondare i colpi, mentre
Cant segna solo 3 punti nellultimo quarto e nisce quasi
doppiata. Il sesto posto finale (13 vinte-11 perse) non rispecchia il valore che la squadra aveva dimostrato no a met
marzo, quando era in corsa per i playo. Ma ormai andata:
pi che ai rimpianti, conviene pensare al futuro.

JUNIORES CSI - Viaggiano come treni


VIRTUS LISSONE - MULTISPORT CANT 32-55 (21-29)

IL COMMENTO - Buio pesto dopo il vantaggio iniziale


VALERIO ROSSI (dirigente): Un lm gi visto abbondantemente,
purtroppo, negli ul+mi tempi. Buona partenza con un mini-allungo, poi
dal loro sorpasso sceso il buio pesto e a met 2 quarto era gi par+ta
chiusa. Il tabellino parla chiaro, c poco da salvare. Il sesto posto? Ritengo che ci vada stre,o, anche tenendo conto degli infortuni, che non
gius+cano il calo sico e mentale che abbiamo avuto nellul+mo mese.

CAMPIONATO - IL PUNTO

26

CLASSIFICA FINALE
1) Vertematese 46
2) Malnate
42
3) Eureka Monza 34
4) Robbiano
30
5) Sondrio
30
6) B. Cant
26
7) Vimercate
24
8) Corbe,a
22
9) Cerro Magg. 22
10) Tradate
14
11) Victor Rho
10
12) Carroccio Legn. 8
13) Carnate
4
(* devono ancora riposare)

CHI SALE E CHI SCENDE


Vimercate perde con
Sondrio e cos, se non
altro, Cant rimane
sesta anzich scivolare
al 7 posto. Mentre Vertemate promossa,
Malnate ed Eureka
vanno alle nali-promozione con Milano Stars
e S. Pio X (dellaltro girone), Rho a salvarsi
dire,amente, condannando il Carroccio ai
playout (Carnate gi retrocessa).

U17 REG. - Escono con rimpianti


(Spareggi, ritorno): ORIGGIO - BTF CANT 43-27 (24-11)
CANT: Caldera, Cozza, Avanzi 3, Parla+ 2, Radice, Marra 5, Barbieri,
Frigerio 6, Cavaliere, Arduini L. 6, Arduini M. 5. All. Rossi.

CANT: Caldera 3, Proserpio E. 10, Proserpio V. 4, Cozza 5, Marra 21, Celani 2, Barbieri
3, Cavaliere 2, Arduini M. 5, Arduini L. All. Rossi.
Cant completa con autorit un girone dandata imba/uto nel primaverile
Csi. Solo per un quarto e mezzo c equilibrio (20-22), poi il primo allungo del
Btf a ridosso dellintervallo e la fuga denitiva nella ripresa con un doppio
parziale di forza: 6-13 nel 3 quarto, 4-13 nellultimo.
In evidenza Marra, tosta in difesa e incontenibile in 1 contro 1. Preziosi anche
i tiri da fuori di Elisa Proserpio, dominanti a rimbalzo le gemelle Arduini pur
con qualche imprecisione da so/o. A/enta ed ecace la difesa a uomo. Il
campionato ancora lungo: mancano 3 giornate di ritorno e le fasi nali, si
arriver a giugno.

Formula:
due gironi;
al termine
della prima
fase (26
giornate),
la prima di
ogni girone
promossa
in B; le seconde e le
terze vanno
alla nale
regionale
per unaltra
promozione
in palio.

Frigerio stava rendendo


bene ma s infortunata.

Avventura nita per le Under 17 Btf


che, nel ritorno degli spareggi regionali,
vanno lontani dal ribaltare il -2
dellandata, pagando le assenze della
regista G. Volpi e del faro oensivo
Colombo. Senza di loro, la dicolt a
fare canestro tremenda (pure dalla
lune/a: 7/17) anche perch spesso le
biancorosse non arrivano al tiro,
perdendo palla (gi 22 volte
allintervallo, 33 alla ne). La difesa, che
non mai stata un dife/o di questo
gruppo, regge bene, limitando il pi
possibile le avversarie, ma senza mai
segnare (14-4, 10-7, 12-5 i primi tre
parziali) inevitabile venire
staccati. In pi si fa male Frigerio,
una delle migliori. Lultima
occasione sul -9 nellultimo
quarto, in rimonta, ma due triple
girano sul ferro e Origgio
riallunga. Cant ha il rimpianto
di non aver giocato al completo.
Ha scrio su questo bolleno: Manuel Beck

PINK
BASKET

CHI SAR LAVVERSARIA?

Informazione sul Femminile Lombardo


30 aprile 2015

LA LEGGENDA CONTINUA - Da pi di 10 anni questo


gruppo di Usmate confeziona imprese come a Lavagna
(nella foto, la festa nel dopo-gara 3) e ci stupiamo ancora? Ebbene s, ma questo il bello. E ora si sogna lA2.

Usmate deve ancora aspe2are per sapere chi


aronter in nale. Laltra serie, infa3,
iniziata solo marted 28 e, al momento di
scrivere, sull1-1 dopo che Castelnuovo ha
vinto 61-54 in casa e Moncalieri ha replicato
due giorni pi tardi con un
59-46 sul proprio parquet.
In caso di vi2oria delle
torinesi in gara-3 (sabato 2
maggio), Usmate avr il
fa2ore-campo in nale,
altrimen1 dovr strapparlo
a Castelnuovo.

A3 Usmate, doppio capolavoro: finale!


PLAY
OFF

1.turno
gara-2

USMATE

PARZIALI:
11-8, 23-23, 32-37
USMATE: Fumagalli
ne, Petruzzellis ne,
Penna, Bone, 3,
Meroni 10 (3/8), Acqua* 2, Sala 2, Reggiani 26 (9/17 da 2,
1/1 da 3, 5/8 t.lib.),
Greppi ne, Soncin 2,
Gervasoni, Borsa 2.
All. Mannis. LAVAGNA: Fortunato 10.
LE TOP:
Rimbalzi: Reggiani
10. Assist: Acqua* 3.
Recuperi: Acqua* 4.
Falli subi*: Reggiani
7. Valutazione: Reggiani 34.
CIFRE DI SQUADRA:
15/33 da 2 (46%),
3/22 da 3 (14%), 8/12
t.lib., 6 rimb. o., 13
perse, 13 recup.

47 43

LAVAGNA (1-1)

Con le spalle al muro, a un passo dalla


retrocessione dopo la rocambolesca e sfortunata scon(a di gara-1, Usmate si risca(a
di fronte al proprio pubblico nel secondo
episodio della seminale playo, e pareggia la serie.
BUNKER VINCENTE - Ci vuole
un nale di grande orgoglio per piegare Lavagna. Primo tempo in totale
equilibrio ed a(acchi ingolfati almeno nelle ba(ute iniziali (3-0 al 4');
una buona risalita di Usmate consente
di impa(are a met sul gara sul 23-23.
Ma nella ripresa arrivano le prime,
vere difficolt per le gialloblu di Marino Mannis: i canestri di Annigoni
e Ronzi(i spingono avanti Lavagna
(32-37 al 30'), che ripropone un identico vantaggio nel 4 periodo. Sul 3742, decisivi un recupero tramutato in
canestro in contropiede ed una rara
tripla di Martina Reggiani, autrice di
una delle migliori prestazioni della
sua carriera, per pareggiare la partita e dare la spinta per completare
il parziale di 15-6 nellultimo
quarto, che tiene viva la stagione
di Usmate.

COACH MANNIS: Con la difesa e le lunghe


LA CHIAVE - I due episodi a nostro
favore sul -5 a poco dalla ne, cio recupero e contropiede pi tripla di Reggiani sono sta* il punto di svolta della
par*ta.
MI PIACIUTO - Molto buono
l'apporto delle lunghe: Reggiani alla
miglior gara sta*s*ca e Meroni con il
solito spirito comba,vo, anche Borsa

PLAY
OFF

1.turno
gara-3

LAVAGNA

PARZIALI:
9-11, 15-26, 25-39
USMATE: Fumagalli,
Penna 2, Bone, 5,
Meroni 12 (4/10),
Acqua*, Sala 21
(7/18), Reggiani 8,
Soncin 5, Gervasoni,
Borsa 2. All. Mannis.
LAVAGNA: Morselli
13.
LE TOP:
Rimbalzi: Reggiani
13. Assist: in 7 con 1.
Recuperi: Sala 4. Falli
subi*: Meroni 7. Valutazione: Sala 18,
Reggiani 15.
CIFRE DI SQUADRA:
15/39 da 2 (39%),
5/21 da 3 (24%),
10/16 t.lib. (63%), 11
rimb. o., 9 perse, 14
recup.

Reggiani gigante in gara-2.

ci ha dato concretezza. Difesa come


sempre puntuale, ha nascosto i nostri
limi* oensivi.
NON MI PIACIUTO - Ci mancato equilibrio oensivo tra gioco interno e perimetrale: nella serata
posi*va delle lunghe, le esterne non
sono riuscite ad entrare pra*camente
mai in par*ta.

41 55

USMATE (1-2)

Colpaccio epico in gara-3 per Usmate, che dopo aver


perso 4 volte in stagione da Lavagna, completa una clamorosa doppie(a in 4 giorni e torna dalla Liguria con
la nale per lA2 in tasca. Giusto coronamento di una
serie-playo in cui le giallobl hanno messo progressivamente la loro impronta, prima sorando la vi(oria, poi conquistandone una soerta, inne dominando
questa gara-3.
CON AUTORIT - Lavagna senza Ronzi(i perde
potenziale oensivo (2/22 da 3), ma Usmate, va ricordato, priva di Ferrara da tempo. Il predominio delle
giallobl, che perdono pochissimi palloni, a tu(o
campo e l'unico parziale in equilibrio quello di avvio (+2 al 10'). A
partire dal 2 quarto, Sala inizia ad
accelerare e il vantaggio ospite
costantemente in doppia cifra (+11
al 20', +14 al 30'), no a toccare
anche il +16. Le poche dicolt arrivano da una rimonta che porta
Lavagna no a -6, ma Usmate registra l'a(acco al pressing e chiude i
giochi con un paio di triple. festa
grande, anche se ovviamente solo
un traguardo parziale: per lA2
servono altre due vi(orie. Ma
Usmate carica, ormai sa di poSala mvp di gara-3
tersela giocare con tu(e...

COACH MANNIS: Stavolta decisive le esterne e le rotazioni


LA CHIAVE - Il maggior numero di
rotazioni, per qualit e quan*t, hanno
sicuramente aiutato: qualche defezione capitata a tu,, possiamo dire
di essere sta* pi bravi a ges*re le situazioni di emergenza.
MI PIACIUTO - Prova di qualit,
questa volta, delle esterne: l'estemporaneit di Sala ci ha garan*to pun*. E ci

sen*amo i San Antonio Spurs della


Brianza: da sempre udiamo voci
esterne che chiedono un rinnovamento e puntualmente nei momen*
topici di una stagione ci siamo!
NON MI PIACIUTO - Quando Lavagna rientrata da -16 a -6 ci siamo
fa, poco lucidi ed imprepara*, ma il
trend della par*ta non ci sfuggito.

U13 - Qualificazione a un passo

REGGIANI E SALA IN QUINTETTO PINK

BASKET TEAM CREMA - USMATE 31-71 (17-35)

Mar1na Reggiani, per la monumentale prova in gara-2, e Valen1na Sala,


ma2atrice di gara-3, si guadagnano il quinte2o ideale della
se3mana di Pink Basket. Per Reggiani addiri2ura la qua2ordicesima
volta in stagione. Da so2olineare anche la con1nuit di Meroni
nellarco delle due par1te.

USMATE: Galbia*, Cacopardo 2, Morsen*, Frisenda 4, Vergani 8, Sardi 2, Bernareggi 10, Urru 23, Minelli 22, Ferren*no, Brambillasca, Giurida. All. Mannis.

Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
STARS

L'Under 13 usmatese vicinissima a centrare la qualicazione dopo la vi+oria


nell'andata del 2 turno contro Crema. Sono poche le dicolt che incontrano le
ragazze di Mannis: Crema conduce in avvio (10-6), ma l'unico lampo di una gara
presa in mano da Usmate con uno 0-12 in chiusura di 1 periodo (10-18 al 10') e
lanciarsi verso un allungo che si fa davvero concreto nel 3 quarto (vinto 23-5 per il
+36 al 30') con le inizia*ve del duo Urru-Minelli, che venerd 1 maggio prender
parte al Trofeo delle Province. Poi il ritorno sabato 2 ad Usmate. Cos Marino
Mannis: "A parte l'avvio in cui non siamo riusci* a contenere Possali, ci siamo distesi
bene nel proseguo e il buon nale di 1 quarto ci ha subito messo avan*. Abbiamo
giocato molto bene nel 3 periodo e mi piacerebbe rivedere lo stesso a+eggiamento
per tu, i 40 minu* nella gara di ritorno".

FOTO P. PERRUCCI

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
30 aprile 2015

IL MOMENTO DELLE U13


Termina0 i 3 campiona0 Elite delle pi grandi,
appena eliminate dalla corsa al 0tolo le U14, il vivaio Sanga punta ora forte sulle U13, che oltre a
inseguire le nali regionali si fanno onore con ben
3 convocate al Trofeo delle Province di venerd 1
maggio: Carozzi, Delihasanovic e Marcandalli.

ANCORA DUE PER LONORE - Qui uninizia-va di Ruisi, diventata ormai un riferimento sicuro per la.acco del Sanga.
Che ora, a Salerno e poi in casa con Roma, ha due par-te per
cercare un miglior piazzamento della.uale. Lo meriterebbe.

A2 Milano, restituisci il colpo a Salerno


IL PONTE MILANO

PARZIALI:
16-15, 29-27, 40-41
MILANO: Contestabile 6, Calciano ne,
Rossi 8, Bo.ari 7,
Colli 6, Falcone, Ruisi
10 (4/6), Taverna ne,
Calastri 10 (5/10),
Trian- 3. All. Pino/.
SALERNO: Insfran
21, Valerio 14.
LE TOP:
Rimbalzi: Calastri 16,
Contestabile 10. Assist: Colli 3. Recuperi:
Rossi 3. Valutazione:
Calastri 16.
CIFRE DI SQUADRA:
18/50 da 2 (36%),
1/11 da 3 (9%), 11/17
t.lib. (65%); 16 rimb.
o., 26 perse, 17 recuperi.

50 56

CARPEDIL SALERNO

Milano non coglie la terza vi.oria di la. Nel recupero infrase.imanale arriva una scon.a che
cambia poco nelleconomia della
stagione, dopo la salvezza appena
intascata; e che tu.o sommato ci
pu stare contro una Salerno in
striscia positiva da 7 partite. Tanto
pi in assenza di Maenini. Spiace,
per, aver visto un Sanga lontano
dal suo meglio.
SI POTEVA FARE - Rimpianti
aumentati dal fa.o che, pur ti- Bo1ari sta venendo fuori
rando male e pasticciando nella bene in questo periodo.
gestione-palla, Il Ponte rimane per
3 quarti incollato alle avversarie, anzi anche avanti coi canestri di Ruisi. Nel 3 quarto sono troppi gli sprechi delle
orange, sia sui tanti rimbalzi oensivi sia in contropiede,
e Salerno ne appro.a (+4). Boari ispira lultimo sorpasso
del Sanga in avvio di ultimo quarto (43-41). Da l per si scatena la paraguaiana Insfran, spalleggiata da Valerio: campane che volano sul 46-54. Eppure, per quanto so.otono,
Milano potrebbe centrare laggancio con una rimonta che le
porta a conta.o, perch Salerno non segna pi. Ma non serata: bru.e scelte in a.acco segnano la resa denitiva.

IL COMMENTO - Giocato al di sotto delle nostre possibilit


COACH PINOTTI: Stavolta purtroppo c
poco da salvare. Abbiamo pagato la serata
storta di alcuni elemen-, vanicato la supremazia a rimbalzo con le troppe palle perse e le
basse percentuali. E se nel primo tempo eravamo riusci- a contenere Insfran, nel secondo
ci ha devasta-. Nonostante questo eravamo

punto a punto per 3 quar- e, in qualche modo,


dopo il break nega-vo lavevamo rimessa in
piedi nel nale. Dove per abbiamo pagato una
serie dingenuit, che gi altre volte ci sono capitate quando la palla sco.a. Poi vero che Salerno in un par-colare periodo di forma, ma
noi non siamo sta- quelli delle scorse par-te.

U13 - Qualificazione in tasca


VERTEMATESE S. GABRIELE MI
31-61 (13-32)
S. GABRIELE: Marcandalli 15, Valli 12,
Delihasanovic 12, Veronesi 9, Guidoni 4,
Carozzi 4, Galasso 3,
Viscon- 2, Celle. All.
Villa.

SOLOPIZZA

Inizia la corsa verso le nali regionali


U13 per un Sanga che sca.a forte
nellandata del 2 turno di spareggi,
me.endo al sicuro la qualicazione.
Superiorit milanese che appare chiara
n dallinizio (6-16 al 10), per un
vantaggio che cresce di quarto in quarto
(20-51 al 30). Buona la distribuzione
delle marcature per le ragazze di coach
Villa, che commenta: Partita a senso
unico, concentrazione per noi un po
altalenante, con sprazzi di buone
giocate di squadra e individuali.
Ritorno sabato 2/5 in via Frigia.

Si stringono al
centro del campo le
ragazze Under 14,
comba2ve ma
scon1e a
Bergamo.

13
turno

2. fase

sabato 2 maggio - ore 16

SALERNO - IL PONTE MILANO

Ul0mo viaggio a.raverso lItalia


in questo purgatorio che stata
la Poule Retrocessione per un
Sanga che, bizzarria del calendario,
aronta per la seconda volta in 5
giorni Salerno. Il lato posi-vo che
la voglia di risca.o per la prova sottotono del PalaGiordani pu trovare immediato sfogo: Mi aspe.o

CAMPIONATO - IL PUNTO

turno
(recup.)

CLASSIFICA
POULE RETROC. GIR. F
1) Civitanova
16
2) Belize Roma* 14
3) Salerno
14
4) A. Cagliari
12
5) Milano
10
6) V. Cagliari*
4
7) Alghero
0
Formula: le prime 5 sono
salve, lulma retrocede, la
penulma gioca un
playout con la penulma
dellaltro girone.

una prestazione diversa, ovviamente - prospe.a coach Pino2. Certo, non potremo cambiare radicalmente le carte, con un solo allenamento in mezzo, ma sono sicuro
che, for- dellesperienza di questa
prima sda con Salerno, ci me.eremo molta pi intensit. Annunciata ancora assente Maenini.

CALASTRI IN
QUINTETTO
PINK
Coach Pino2 indica in
PINK
Ruisi e Bo1ari le migliori in
STARS
campo per il Sanga, ma per
lincastro dei ruoli nel
quinte1o ideale della se2mana di
Pink Basket ci serviva una lunga e
cos Alessandra Calastri, con la
sua doppia doppia da 10 pun0 e
16 rimbalzi, a guadagnarsi il posto,
per la quarta volta in stagione.

U14 - Non riesce la rimonta


LUSSANA BERGAMO - S. GABRIELE MI 54-43 (28-23)
S. GABRIELE: Valli 4, Memoli 4, Taverna 2, Delihasanovic 14, Amato 2, Marcandalli, Camponovo, Carozzi 2, Celle, Vigan 15, Montrasio. All. Pino/.
Esce dal tabellone per il titolo regionale il
Sanga U14 (allenato per loccasione da Pino.i per
squalica di coach Colombo), che nel ritorno del
1 turno non ribalta il -3 dellandata. Il tosto
Lussana ripropone la zona, contro cui le orange
avevano faticato molto nella scorsa partita; si
vedono progressi dopo il lavoro specico svolto
in se.imana, ma le percentuali restano basse
(19/72 dal campo e 5/15 ai liberi), vanicando la
combaivit con cui le milanesi, ogni volta,
ritornano a conta.o: i 20 rimbalzi in a.acco e i 36
recuperi garantiscono tante occasioni, che per
sono sfru.ate solo in parte. Dopo il 14-14 del 1 quarto, comandano
le bergamasche (37-31 al 30), che allungano sul fallo sistematico nel
nale. Ora il Sanga giocher una fase di consolazione.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

Ha scrio su questo bolleno: Manuel Beck

PINK
BASKET

TIFOSI AL SEGUITO, PASSIONE VARESE


Dieci i valorosi che hanno raggiunto Cagliari con la squadra (qui
nella foto insieme a ne gara). Ecco le voci di chi non ha fa/o
mancare il proprio apporto anche in terra sarda. Mamma
Gro/o: Mi sono emozionata davan. a tanta determinazione
e concentrazione. Mamma Premazzi, una delle pi a0ve insieme a mamma Biasion: Un grande grazie alle nostre meravigliose ragazze! Una vera squadra che ci fa gioire. Forza
Varese!. C' anche mamma Bossi, al seguito della squadra insieme alla glia giocatrice dellUnder 19: Un gran gioco di
squadra espresso sempre con umilit. Inne il dirigente Bardelli, poe.co: Varese e la voglia di diventare grande. A Cagliari
un piccolo passo per le seminali, un grande passo per con.nuare a sognare.

Informazione sul Femminile Lombardo


30 aprile 2015

B Varese, livello 1 superato: vai col prossimo


PLAY
OFF

1.turno
ritorno

ORATORIO ELMAS

VARESE 95

Avanti Varese, sei in seminale. L'andata contro Elmas,


con il roboante +28 tra le mura amiche per il team allenato
da Lilli Ferri, aveva gi de%o tu%o, o quasi, quello che questa doppia sda aveva da raccontare. L'ampio margine lasciava pochi dubbi sulla qualicazione. Ma non stata una
trasferta di pura formalit: doveva servire in vista delle
prossime sde e cos stato. Le bosine hanno avuto il merito di onorare fino in fondo anche l'impegno isolano, disputando sul campo di Elmas una gara a%enta e senza
particolari sbavature, rispe%ando il piano partita voluto da
coach Ferri.
CONCENTRATE - Gi nel primo quarto Lovato e compagne fanno capire che la musica non cambiata (7-14 al
10') e il trend viene confermato anche nel successivo periodo quando le ospiti arrivano a toccare il +18. A confermare la pluralit varesina c' un dato signicativo: al
riposo lungo sono gi undici su dodici le biancobl che
hanno punti a referto. E nemmeno una terza frazione
meno brillante delle altre mina le certezze: complice anche
il decitario 1/7 dal campo, Elmas si riavvicina ma non
rientra mai so%o la doppia cifra di svantaggio. Nell'ultimo
quarto una Malerba in formato deluxe a dare nuova
energia a Varese; la '97 fa impazzire la difesa cagliaritana,
me%endo a segno 8 punti in questa sola frazione. Quanto
basta per chiudere in crescendo e archiviare positivamente
la pratica.

I COMMENTI - Giocato come se tutto fosse ancora da conquistare

CAMPIONATO - IL PUNTO

LILLI FERRI: Io credo che la cosa fondamentale nella trasferta


cagliaritana sia stata la capacit di non farsi condizionare dal vantaggio accumulato nella gara di andata e giocare quindi una gara
intensa che ci ha permesso di trovare buone soluzioni in fase offensiva contro ogni difesa. I quinte. in campo hanno girato tu.
alla perfezione senza sbavature. Abbiamo messo degli o.mi ,ri
contro la zona e trovato il giocatore pi pericoloso contro la uomo.
Ovviamente siamo tu. consapevoli che in questo primo turno
di playo avevamo un vantaggio essendo Lombardia 1. Il vantaggio ovviamente non piovuto dal cielo, ma fru-o della prima
posizione conquistata in campionato. Sopra-u-o chi mas,ca basket e sport sa bene che non sempre i vantaggi giocano mentalmente a favore. Noi lo abbiamo sfru-ato in pieno, consapevoli
che d'ora in poi non ne avremo.

TABELLONE A
QUARTI = ritorno
Elmas-VARESE
Ponzano-Fiorenzuola
Nulvi-Lodi
Marghera-Elledierre Roma

42-64
59-69
52-53
57-43

SEMIFINALI = andata
Fiorenzuola-Varese
Marghera-Lodi

2/5
3/5

OFF

semif.
andata

sabato 2 maggio - ore 20.45

FIORENZUOLA - VARESE

Archiviata Elmas, ora tocca a Fiorenzuola che nel fra-empo ha espugnato Ponzano Veneto ribaltando il
passivo dell'andata. Tu-e e tre le
formazioni qualicate per i playo
fa notare coach Lilli Ferri hanno
passato il primo turno; pertanto
viene da se pensare che anche il loro
campionato sia stato di valore come
quello lombardo. Fiorenzuola allenata da coach Bacchini, che tu. conosciamo in Lombardia (l'anno
scorso al Geas in A2, ndR), e ha nel

proprio roster il play Podest, ul,mamente sempre in doppia cifra, e


lesperta giocatrice Strano. Poi una
serie di o.me giovani che mi aspe-o
di trovare agguerrite e galvanizzate
dall'importante appuntamento. Sar
importante limpa/o sulla gara ma
anche, in questa trasferta, ragionare
nello.ca degli 80 minu.. Nelle preceden, due gare ho avuto la sensazione che nessuno mollasse niente,
sicuramente non ci sar qualcuno
che vorr mollare proprio ora.
FOTO D. GARGARELLA

PARZIALI:
7-14, 19-37, 27-48
VARESE: Manzo 2,
Luise. 2, Biasion 5,
Gro-o 5, Premazzi 9
(4/8), Lovato 9, Sorren.no 13 (6/10),
Malerba 12 (4/8), Tovaglieri 2, Buoni 1,
Pagano, Fran,ni 4.
All. Ferri.
LE TOP:
Rimbalzi: Fran,ni 7. Assist: Biasion, Lovato e
Tovaglieri 2. Falli subi,:
Malerba 5. Recuperi:
Luise. e Biasion 3.
CIFRE DI SQUADRA:
18/47 da 2 (38%), 4/10
da 3 (40%), 16/29 t.lib.
(55%), 10 rimb. o., 19
perse, 13 recup.

42 64

PLAY

Qui Malerba (in maglie/a blu) d il cinque alle compagne, ma poi s fa/a
trovare pronta. A destra: Biasion porta palla so/o lo sguardo di Gro/o.

MALERBA IN QUINTETTO PINK


Un nome a sorpresa, quello di Ilaria Malerba, che non era mai
stata nora nel quinte/o ideale della se0mana di Pink
Basket. Ma meritato per lei il riconoscimento, grazie ai 12
pun. realizza. in 16 minu. a Elmas, aggiungendo 4 rimbalzi e
5 falli subi..

PINK
STARS

U15/NO - Ancora aperta


Fran.ni, qui al .ro,
stata la solita rimbalzista.

CHI SALE E CHI SCENDE


C dunque Fiorenzuola, corsara a Ponzano ribaltando il -3 dellandata, sulla strada di Varese in seminale; nellaltra serie di questo
tabellone si sdano Marghera e Lodi. Proprio
le lodigiane sono lunica altra supers,te lombarda: eliminate infa. sia Brixia (da Spezia/Lerici), Mariano (da Torino) e Giussano (da
Firenze), tu-e scon-e di stre-a misura nella
par,ta di ritorno.

Formula: qua!ro tabelloni interregionali separa , in ciascuno dei quali si disputano quar , seminali e nale con andata e ritorno (conta la dierenza-canestri). Chi supera i 3 turni promosso in A2.

NO.VA. VEDANO - AZZURRA BRESCIA 42-45 (23-17)


VEDANO: Berengan 2, Sonzini A. 10, Croci, Bonaria 2, Fontanel 2, Senese 2, Sonzini I. 4, Scalamato 2, Pon, ne, Prina 5, Tabachniko 2,
Muraca 10. All. Rech.
Scon-a di misura per le ragazze allenate da Ma-eo Rech. Nella gara
d'andata degli spareggi regionali U15, infa., le bresciane dell'Azzurra
passano in casa della NoVa ma con uno scarto recuperabile in vista di
"gara-2". Sono proprio le padrone di casa a par,re meglio, sorre-e da
Anna Sonzini e Muraca (12-10 al 10'); proprio quest'ul,ma a inlare, un
a.mo prima della sirena di met gara, la tripla del +6 interno (23-17 al
20'), massimo vantaggio vedanese dell'incontro. E' per la zona
avversaria a creare qualche gra-acapo al team di Rech; in pi arriva
qualche palla persa di troppo. Dopo un terzo periodo di tenuta (+4 al
30'), nell'ul,mo Brescia (Spadaro 23) prende il sopravvento e strappando
un referto rosa che per non chiude il discorso qualicazione.
Hanno scri!o su questo bolle"no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario

Informazione sul Femminile Lombardo


1 maggio 2015

FOTO V. LELLI - BASKETINSIDE

PINK
BASKET

1-0 GEAS

POKER U13 AL TROFEO DELLE PROVINCE


Il lungo weekend del Geas comincia venerd 1
maggio con ben 4 Under 13 rossonere selezionate
per il Trofeo delle Province: Bellini, Macalli, Matteucci e Panzera. In campionato, intanto, gioved
30/4, il Geas ha vinto 24-61 a Lacchiarella nellandata del 2 turno a eliminazione dire1a.

40 MINUTI PER IL PARADISO - Il tabellone col punteggio di


gara-1 e il saluto nale tra le due squadre. Il Geas ha esultato con moderazione, ben sapendo che manca ancora un
gradino per lA1. E lo vuole salire insieme al suo pubblico.

Grande Geas, ora realizza il sogno A1 !


FINALE
PROM.

gara-1

DALLINVIATO A CASTEL S. PIETRO

MAGIKA CASTEL S. PIETRO

PARZIALI:
11-19, 21-37, 37-49
GEAS: Bonomi B. ne, Arturi 13 (4/7), Tognalini
15 (5/7), Kacerik 5, Galli
ne, Picco ne, Gambarini
15 (7/9), Mazzoleni 3,
Bere/a, Barberis 12
(4/10), Laterza 2, Giorgi.
All. Zano0. CASTEL S.P.:
Ballardini 22 (5/11).
LE TOP:
Rimbalzi: Tognalini 13.
Recuperi: Kacerik 6.
Falli subi.: Arturi 6. Valutazione: Tognalini 18,
Arturi e Gambarini 11.
CIFRE DI SQUADRA:
17/28 da 2 (61%; Castel
S.P. 33%), 5/13 da 3
(39%, Castel S.P. 29%),
16/28 t.lib. (57%), 32
perse, 29 recup.; valutaz.
squadra 73 (contro 41).

Anche una grande


difesa Geas: qui Kacerik
blocca Ma0c so1o
gli occhi di Tognalini.

LATERZA
IN NAZIONALE
Maria Laterza, pivot del
Geas, stata chiamata
al raduno della Nazionale azzurra che inizier
a maggio la marcia davvicinamento agli Europei. Tra le convocate
anche tre prodo2 del
vivaio sestese: Crippa,
Zanoni e Penna.

50 65

PADDY POWER GEAS

Meravigliose. Il Geas scrive


una delle pagine pi belle
della sua storia recente, dominando gara-1 di nale
con una prova di forza mentale e tecnica.
PARTENZA DA URLO un primo tempo strepitoso
a me1ere le basi per la vi1oria. Dopo un viaggio allucinante con arrivo allultimo
momento per il traco impazzito in autostrada, inUna delle invenzioni con cui
credibile come il Paddy
Gambarini ha sigillato la vi1oria. Power aggredisce la partita:
solido in difesa, idee chiare
ed esecuzioni micidiali in a1acco, dove si alternano le protagoniste. Mentre Castel S. Pietro, che appare contra1a e comme1e errori anche banali, si ada allex azzurra Ballardini,
ma non pu bastare contro queste rossonere. Tognalini segna
11 punti nel 1 quarto, Barberis 9 nel secondo; il Geas vola a
+20 (17-37 al 18) tirando col 60%. E i tifosi sestesi in tribuna o
davanti allo streaming si chiedono se sogno o realt.
DIFFICOLT SUPERATE - Impensabile per che la Magika non reagisca. A inizio ripresa completa infa1i un parziale
di 10-0, con una pressione tosta che fru1a numerosi recuperi. Qui il Geas sore, restando a secco per quasi 5, mentre
la situazione-falli si fa allarmante (Laterza, Tognalini e Kacerik con 4). Ma le emiliane non sono sorre1e dalle percentuali e la loro ammata si blocca
sul -7. Si scatena, invece, Gambarini, che con una
serie di giocate di classe ripristina un +14 a ne 3
quarto. Anche nellultimo, le padrone di casa mettono molta energia ma poca lucidit, che invece non
manca al Paddy Power, con la puntuale gestione di
Arturi, una tripla cruciale di Mazzoleni contro la
zona (44-56 al 34) e una pennellata nale ancora
di Gambarini. Appuntamento al PalaNat!

TIFOSI IN TRASFERTA: NE VALSA LA PENA...


Che il Geas sia una famiglia lo si sapeva gi; e una famiglia c' sempre nel momento del bisogno. Il lungo viaggio, reso quasi innito dal traco dell'A1, non
ha spaventato i numerosi 0fosi geassini, accorsi a Castel S. Pietro ed entra0 nel
palazze1o a par0ta appena cominciata dopo pi di 5 ore di macchina (per i pi
fortuna0). Per loro il regalo pi bello: una vi1oria che sa di ringraziamento da
parte delle geassine, anch'esse pi for0 dei chilometri e della colonna di macchine che dopo la vi1oria sembrata molto meno pesante.

FINALE
PROM.

gara-2

domenica 3 maggio - ore 18 (PalaNat)

PADDY POWER GEAS - CASTEL S.P.

Una sola vi/oria separa il Geas


dall'A1: lappuntamento con la storia domenica, in un PalaNat che
sar caldissimo per spingere le
rossonere al traguardo. Ma coach
Zano2 sa che essere 1-0 non d
nessuna garanzia, e tu/o da conquistare di nuovo: "Gara1 gi da
archiviare: ora abbiamo in mano il
nostro des0no, possiamo e vogliamo chiudere la serie in casa ma

non sar facile. A Castel S. Pietro abbiamo giocato, soerto, lo/ato tu/e
insieme e domenica dovremo fare
lo stesso. Con questo spirito possiamo davvero farcela, ma la condizione necessaria che non ci
mon0amo la testa per questa vi/oria, per quanto bella sia stata. Se
come in gara-1 tu/e daranno il loro
contributo, in difesa e in a/acco,
avremo le nostre possibilit...

PADDY
POWER
GEAS
6 Federica
5 Giulia
7 Mar0na 8 Francesca
A CACCIA
KACERIK
GALLI
DELLA1 ARTURI (cap.) TOGNALINI
87 - 1.75 - play 91 - 1.82 - ala/piv. 96 - 1.81 - guardia 94 - 1.80 - gua./ala
CON:

12 Francesca 13 Elisabe1a 14 Arianna


BERETTA
GAMBARINI MAZZOLENI
PICCO
96 - 1.73 - gua./ala 95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala
10 Carlo1a

I COMMENTI - Energia, voglia e concentrazione


COACH ZANOTTI: Un brave a tu/e forse poco: stasera abbiamo dato tu/o, vincendo su un campo dicile, ba/endo una
squadra molto tosta. Abbiamo difeso bene per tu/a la par.ta, restando sempre concentrate e a/ente. Nel secondo tempo l'attacco ci ha sorre/e meno, ma con la grinta e la voglia di vincere
abbiamo .rato fuori i den.. Adesso esul.amo, ma da domani si
rese/a tu/o: dobbiamo chiuderla a Sesto, in casa nostra, per poi
festeggiare davvero.
FRANCESCA GAMBARINI: Vincere qui molto dicile: Magika una squadra tosta ed esperta, per questo la nostra un'impresa. Non eravamo in o0me condizioni, ma abbiamo bu/ato sul
campo tu1a la nostra energia e la nostra voglia di riconquistare
il fa/ore casalingo, perso per una prestazione non posi.va con
Ariano. Siamo state brave, tu/e, abbiamo dato il massimo. Adesso
dobbiamo chiuderla in casa, abbiamo due occasioni ma dobbiamo e vogliamo sfru/are la prima.

15 Beatrice

BARBERIS
95 - 1.76 - ala

4 Benede1a BONOMI (97)

Valen0na GRASSIA (98)


Alice RANZINI (97)

17 Maria

18 Giulia
21 Elisa
LATERZA
GIORGI
BONOMI
87 - 1.90 - pivot 93 - 1.75 - guardia 94 - 1.83 - pivot

Allenatore:
Cinzia ZANOTTI
Assistente:
Marco ROTA

MAGIKA ALFAGOMMA CASTEL S. PIETRO


4
5
6
7
8
9
10

VESPIGNANI 96
TURRONI
95
BARDASI
97
CAPUCCI
97
BALLARDINI 81
SANTUCCI MART.91
FRANCESCHELLI 97

1.70
1.76
1.70
1.79
1.81
1.80
1.80

play
play
play
ala
gua/ala
ala
gua/ala

11
12
13
21
22
24
99

SCHIEPPATI 90
MATIC
86
VITARI
96
PAZZAGLIA 96
SANTUCCI MARI. 97
BRUNETTI 88
PANELLA
93

All. P. SELETTI
1.82 ala
1.88 pivot
1.85 pivot
1.83 ala/piv.
1.78 guardia
1.84 ala/piv.
1.77 guardia

Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Jacopo Caaneo