You are on page 1of 6

SPECIALE

CAD

DI

KAREN

MOLTENBREY

DAVID

COHN

er i bambini, le parti pi interessanti del design di una bicicletta


sono il colore e gli accessori alla moda. Quel che interessa agli
adulti sicuramente diverso, soprattutto per chi partecipa a competizioni agonistiche. Per loro, le prestazioni, la comodit e lo stile sono fondamentali, e per queste caratteristiche sono disposti a
pagare. Questo il motivo per cui i produttori di biciclette di alto
livello preferiscono occuparsi di tutto il ciclo produttivo quando si tratta di costruire biciclette da corsa.
Prendiamo in considerazione lesempio di societ che costruiscono biciclette
da corsa come la Trek Bicycle e la Kestrel USA. Entrambe hanno usato software
avanzati di CAD e di surfacing per creare i loro ultimi modelli da corsa. Ma anche se gli strumenti e le tecniche erano simili, i loro obiettivi di progettazione
erano molto diversi.
La Trek ha concentrato i suoi sforzi per creare un modello il pi possibile veloce per un corridore particolare: Lance Armstrong, medaglia di bronzo alle Olimpiadi e due volte vincitore del Tour de France. Inoltre, il progetto doveva rispettare le rigide regole stabilite dalla struttura che controlla le gare internazionali,
che vengono applicate nella maggior parte delle gare a cui Armstrong partecipa.
Al contrario, la bicicletta della Kestrel stata creata per piacere ai corridori di
triathlon, quindi nel processo di progettazione lestetica e laerodinamica erano
sullo stesso piano. Per attirare i clienti, la bicicletta doveva sembrare tanto veloce quanto lo era in realt. E doveva rispettare un insieme di norme diverse che
regolano le gare di triathlon.
Questo articolo racconter la storia di biciclette costruite con due
scopi diversi: due criteri di progettazione per due tipi di clienti. Verr descritto anche come la Trek e la Kestrel hanno
affrontato i loro obiettivi e hanno realizzato prodotti
aerodinamici e dalle linee pulite in tempi da record, dimostrando la flessibilit della progettazione digitale e facendo diventare gli strumenti e i processi di
CAD i veri vincitori di questa ricerca.

CHI COSTRUISCE
BICICLETTE USA
CICLI DI
PROGETTAZIONE
SIMILI PER
RAGGIUNGERE SCOPI
DIVERSI. I CASI
DI TREK BICYCLE
E KESTREL USA:
DALLA VITTORIA
AL TOUR DE FRANCE
AL TRIATHLON

26

- Febbraio 2001

FOTO DI GRAHAM WATSON. CONCEPT DI TREK BICYCLE

bravo ciclista dilettante, ha raccolto la


sfida. Il suo scopo: guidare una squadra in segreto allinterno della societ
per creare una bicicletta per le corse a
cronometro in fibra di carbonio e modellata su un unico stampo, da aggiungere allarsenale di Armstrong per il
Tour de France del 2000. Gli altri
membri della squadra avrebbero corso
su biciclette della Trek con strutture in
alluminio saldato.
Ingegneria inversa

La progettazione
digitale alla Trek
Le corse di ciclismo negli Stati Uniti
non sono considerate tra gli sport pi
importanti. Ma la splendida doppia vittoria di Lance Armstrong al Tour de
France e la medaglia di bronzo conquistata alle Olimpiadi del 2000 nella corsa a cronometro hanno suscitato interesse per questo sport e un nuovo seguito di fan. In entrambi gli eventi, il
campione incontrastato di ciclismo statunitense arrivato alla vittoria su una
nuova creazione
dellalta tecnologia
realizzata dallAdvanced Concept
Group (ACG)
della Trek Bicycle Corp., progettata usando
una combinazione degli ultimi software
di MCAD (CAD
meccanico) e di
disegno industriale.
Il Tour de France,
la corsa ciclistica pi
importante del mondo, un faticoso
test di sopravvivenza che dura 23 giorni lungo 3 mila e 500
chilometri di strada,
che si svolge attraverso
una serie di gare separate
chiamate tappe. Ogni giorno si tiene una nuova e diversa tappa: un giorno ci
pu essere una corsa in piano, un altro giorno una lunga
scalata ai Pirenei. Per la corsa di
questanno, la Trek ha fornito ad Armstrong e ai suoi compagni della squa- Febbraio 2001

 La bicicletta e Lance Armstrong, il ciclista per cui stato realizzato il progetto,


hanno percorso la strada che li ha portati
dalla progettazione alla vittoria usando
strumenti di CAD 3D e software di surfacing

dra US Postal Service tre diverse biciclette: una per le tappe in pianura,
unaltra pi leggera per le tappe in
montagna e una terza per le tre tappe a
cronometro. Anche se le biciclette su
strada erano basate su alcuni dei telai
gi esistenti in fibra di carbonio della
societ, la Trek ha fatto limpossibile
per progettare una nuova bicicletta per
la corsa a cronometro.
In queste gare, un corridore gareggia
contro il tempo, andando pi veloce
che pu. Quando i migliori
ciclisti del mondo
partecipano a una
gara di questo tipo,
il vantaggio di una
frazione di secondo
fa la differenza. La
bicicletta di Armstrong per le corse

Cusack ha iniziato la misurazione


delle coordinate della bicicletta di
Armstrong del 1999 per analizzare la
geometria del suo telaio in titanio.
Quando Cusack ha riprodotto le linee
centrali dei suoi tubi col software
CADKey della CADKey Corp., ha importato i disegni in Pro/Engineer della
PTC, dove ha iniziato a preparare le
forme tubolari aerodinamiche, basate
sugli studi precedenti fatti originariamente per il progetto dei montanti delle ali di un caccia. Le forme aerodinamiche di Cusack non solo dovevano ridurre la resistenza aerodinamica, ma
dovevano anche rientrare nelle specifiche della Union Cycliste Internationale
(UCI), la struttura direttiva del ciclismo internazionale.
In settembre, Cusack e un famoso
specialista nella preparazione delle biciclette nella galleria del vento, John
Cobb, sono andati alla A&M University del Texas, dove hanno incontrato
Armstrong, che aveva portato la bicicletta per le corse a cronometro usata
nel 1999 per svolgere una serie di test
nella galleria del vento. Cusack e Cobb
avevano anche portato un telaio in alluminio saldato della Trek, su cui Cu Per il progetto originale della bicicletta,
la Trek ha evidenziato le parti che subivano maggiori sollecitazioni usando il
software danalisi a elementi finiti (FEA)
Cosmos/DesignStar della Structural Research & Analysis

sack aveva aggiunto dei prototipi in argilla del suo nuovo progetto aerodinamico. Coi risultati dei test
E
della galleria del vento,
CYCL
EK BI
TR
A
SSA D
CONCE
Cusack tornato nel WiGINE
A
M
IM
sconsin, dove con laiuto
dellesperto in disegno
industriale dellACG
Michael Sagan ha creato
il progetto, le forme e laerodinamica
delle superfici della nuova bicicletta.
Lavorando con lesperto di progettaa cronomezioni in fibra di carbonio della Trek
tro del 1999 aveva un
Jim Colegrove, Sagan ha importato i
telaio in titanio realizzato dalla Lidati di Pro/E in Studio Tools della
ghtspeed, ma per lanno 2000 le
Alias|Wavefront su workstation SGI
biciclette di tutta la squadra
con Windows NT e processori Pentium,
sono state fornite dalla Trek. Il
dove ha iniziato a sviluppare schemi e
compito della Trek stato di
superfici per la nuova struttura.
progettare una bicicletta con la
Un mese dopo, utilizzando file realizforma aerodinamica ideale.
zati da Sagan con Studio Tools, i moNellagosto del 1999, un mese
dellatori Paul Andrews, Paul Towne e
dopo la prima vittoria di Armstrong
Jarod Brown hanno usato SurfCAM
al Tour de France, lingegnere capo
della Surfware per creare un modello
dellACG Doug Cusack, anchegli un
27

in scala reale della nuova bicicletta da


un materiale di prototipazione simile al
legno. Seguendo i test successivi eseguiti da Armstrong e da Crobb, il gruppo ha calcolato che in una gara a cronometro di 40 chilometri la nuova forma avrebbe fatto risparmiare circa 25
secondi (il Tour de France ha tre tappe
a cronometro di 16, 69 e 49 chilometri.
Ai Giochi Olimpici di Sidney cera una
singola gara a cronometro di 46,8 chilometri). Cusack e Sagan hanno anche
provato a usare una forcella su un solo
lato invece di quella convenzionale
con due diramazioni. Anche se questo
progetto riduceva del dieci percento la
resistenza aerodinamica, non rientrava
nelle specifiche dellUCI, quindi non
hanno potuto usarla.
Correre con una
bicicletta diversa
Dopo una seconda fase di test nella
galleria del vento nel novembre del
1999, Cusack e Sagan hanno usato Studio Tools per modificare il loro modello e iniziare a considerare altri punti in
cui potevano migliorare le capacit
agonistiche di Armstrong. Per esempio,
nel Tour de France i corridori spesso
portano una borraccia dacqua durante
le tappe a cronometro, non tanto per rimanere idratati durante il giorno della
corsa, ma per non avere negli altri
giorni del Tour deficit dacqua nel corpo. Abbiamo inserito un recipiente allinterno del tubo inferiore della bicicletta e abbiamo fatto passare una cannuccia fino al manubrio, in questo
modo Lance poteva bere rimanendo in
posizione da corsa, afferma Cusack.
La stima che la riduzione della resistenza aerodinamica dovuta a una borraccia per lacqua esterna, e il tempo

per corridori con intenzioni serie al costo di 4500 dollari (circa 9 milioni e
mezzo di lire). Entro dicembre, con
qualche modifica per aumentare le dimensioni del tubo trasversale e per incassare la parte posteriore dei freni,
Sagan ha messo a disposizione le superfici create con Studio Tools per la
lavorazione dei pezzi. Invece di appaltare questa fase di lavoro ai fornitori
esterni a cui si affida di solito la societ, il personale dellACG che si occupa della realizzazione del modello
ha importato direttamente i modelli di
Studio Tools in SurfCAM e in Master I progettisti
hanno usato le
funzioni di analisi
di shading di Studio Tools per valutare la superficie del braccio inferiore del telaio
della bicicletta

CAM della CNC


Software. Quindi
allinterno della
societ hanno tagliato tre dei sei
pezzi da fresare,
cos come tutti i
pezzi per i componenti in alluminio come i perni su
cui le ruote si attaccano al telaio e i
morsetti per il sellino.
Portare a termine il lavoro
Nel mese di febbraio, coi minuti contati, Sagan ha iniziato a lavorare con
Chad Bailey, il progettista grafico della
Trek. Dopo aver importato in Studio
Tools il materiale illustrativo bidimensionale realizzato
da Bailey con Illustrator della
Adobe, Sagan ha
collocato accuratamente gli elementi decorativi
sul telaio, assicurandosi che una
volta prodotte, le
 La Trek ha usato Studio Tools
anche per sistemare in modo accurato gli elementi decorativi intorno al telaio

risparmiato eliminando la necessit per


Armstrong di muoversi dalla posizione
raccolta per riuscire a bere, in un percorso di 40 chilometri facevano risparmiare 15 secondi.
Oltre a concentrarsi sulle prestazioni,
il team dellACG ha iniziato anche a
considerare laspetto produttivo della
bicicletta. Concepito inizialmente
come un pezzo unico, la Trek ha deciso
di vendere il telaio come un modello a
produzione limitata, disponibile adesso
28

ne. Sagan ha fatto le modifiche in Studio Tools, quindi ha importato di nuovo i file in SurfCAM, cos che i pezzi
potevano essere intagliati nuovamente.
In aprile, Brian Shummann, ingegnere della Trek per la struttura composita,
ha collegato le strutture in carbonio,
quindi sono state applicate la vernice e
le decalcomanie. I meccanici dellACG hanno assemblato la bicicletta,
e Cusack ha fatto la prima corsa di prova. Quindi la bicicletta stata spedita
ad Armstrong in Europa, dove si stava
allenando, diversi mesi prima della
scadenza che si era data la squadra. In

decalcomanie avrebbero coperto correttamente le strane forme tubolari in


fibra di carbonio.
In marzo, lesperto di analisi a elementi finiti della Trek, Chris Jones, ha
usato il software Cosmos/DesignStar
della Structural Research & Analysis
per una serie di esami sui file di Studio
Tools realizzati da Sagan. I risultati
hanno mostrato che dovevano essere
fatti dei cambiamenti per migliorare la
rigidit dei perni sulla ruota di trazio-

maggio, dopo ulteriori sviluppi del sistema didratazione montato sul telaio
e altre modifiche, la Trek ha prodotto
una struttura simile per Tyler Hamilton, ciclista della Postal Service. Anche Armstrong ha ricevuto un nuovo
telaio, ma alla fine ha corso con la versione originale su cui si era allenato.
Infine, a giugno, Armstrong ha vinto
la tappa a cronometro della Dauphine
Libre, lultima corsa della stagione prima del Tour de France del 2000. La
vittoria di Armstrong nella diciannovesima tappa del Tour, sulla nuova bicicletta della Trek per le corse a cronometro, stato il punto di svolta nella
gara dello scorso anno; dopo quella
vittoria, il suo vantaggio era cos ampio che solo un incidente gli avrebbe
negato la vittoria.
Secondo Sagan, lo sviluppo del nuovo progetto per la bicicletta costato
diverse centinaia di milioni di lire, ma
senza luso dei vari software usati dalla
Trek afferma che la cifra sarebbe stata
molto pi alta. Anche il risparmio di
tempo stato significativo. Sagan sostiene che la Trek non sarebbe riuscita
a produrre in tempo la bicicletta per le
pi importanti competizioni del 2000,
comprese le Olimpiadi, usando altri
metodi. La normale programmazione
della societ, dal progetto alla distribuzione, sarebbe stata di circa 15 mesi.
Siamo riusciti a dimezzare i tempi
perch potevamo realizzare la lavorazione dei pezzi allinterno della societ. Tutte le modifiche sono state apportate su un modello digitale, che dalla progettazione ci ha portato alla vittoria.
Armstrong, il cui nome adesso sinonimo di ciclismo, ha recentemente
- Febbraio 2001

fatto crescere lentusiasmo per questo


sport nella coscienza americana. E gli
strumenti di progettazione digitale
stanno aiutando la Trek a essere una
delle societ di punta in questo settore
di mercato in espansione.

Il design digitale
marchiato Kestrel

IMMAGINE CONCESSA DA IDE

Il triathlon un esame che mette alla


prova il valore atletico e la resistenza
di persone con un fisico dacciaio: una

forma e le dimensioni dei tubi del telaio, comunque, non permettono agli
atleti di usare la bicicletta in alcune
gare internazionali come le Olimpiadi
e il Tour de France.
Per circa 15 anni, la Kernel ha progettato telai per biciclette di alto livello
usando tecniche tradizionali di modellazione a mano, che richiedevano molto tempo ed erano costose. Mostravamo una bicicletta a una fiera, realizzavamo il prototipo lanno seguente,
quindi distribuivamo il prodotto lanno
dopo ancora, ricorda Kent Whiting,
progettista della Kestrel. Per tagliare i

Sandusky. In una gara, il tempo decisivo, quindi qualsiasi cambiamento,


non importa quanto sia piccolo, pu
fare la differenza al traguardo.
Dave Moriconi, presidente della IDE,
aggiunge: Gli atleti moderni di triathlon hanno bisogno di ogni possibile
vantaggio per riuscire a gareggiare al
meglio delle loro possibilit. Il nostro
scopo era quello di progettare un telaio
di bicicletta speciale usando le tecniche pi avanzate di design e produzione col computer per dare ai ciclisti il
maggior aiuto possibile nella loro ricerca di tempi sempre migliori.
Inoltre, il telaio KM40 viene venduto
a circa 2.700 dollari (5 milioni e 700
mila lire); con lequipaggiamento completo la bicicletta pu costare circa
5.000 dollari (poco meno di 11 milioni
di lire). Quindi gli atleti che comprano
il telaio sono estremamente discriminanti. Nellindustria automobilistica,
sarebbe come comprare una Porsche o
una Ferrari, afferma Moriconi.
Progettazione complessa

- Febbraio 2001

tempi e i costi di sviluppo, lo scorso


anno la Kestrel si associata alla IDE,
unazienda che si occupa di progettazione, per creare un nuovo e stilizzato
telaio di bicicletta con unestetica che
fosse allo stesso livello dellaerodinamica. Per attirare i clienti, la bicicletta
doveva sembrare ed essere veloce, afferma. Usando tecniche digitali, i pro-

gettisti hanno risposto a queste esigenze realizzando un prodotto ben proporzionato e matematicamente preciso che
rispettava i regolamenti delle gare specifiche. E sono riusciti a farlo in tempi
record: dal progetto alla distribuzione
tutto nello stesso anno. La chiave per
una bicicletta con migliori prestazioni
un telaio costruito meglio, afferma

perfici NURBS.
Di solito, lavoriamo con molte superfici pi piccole e usiamo raccordi
standard, che hanno una sezione trasversale con raggio costante, oppure
curve spline, per lintera lunghezza.
Ma le direttive della Kestrel erano che
il telaio doveva essere un pezzo continuo, con un disegno continuo, cosa dif-

IMMAGINE CONCESSA DA IDE

maratona di 42 chilometri, una gara di


nuoto su una distanza di quasi quattro
chilometri e una corsa ciclistica di 180
chilometri. Solo veri atleti in buone
condizioni osano partecipare a questo
tipo di gare, basandosi soltanto sulle
loro forze e sulla loro abilit nella corsa e nel nuoto. Ma per il ciclismo, la
loro prestazione dipende anche dalla
scelta della bicicletta. per que  Attraverso la
sti atleti che la
progettazione diKestrel USA ha
gitale, la IDE ha
creato un telaio di
introdotto il suo
bicicletta perfetprimo telaio di bitamente simmecicletta progettato
trico con unaeroin digitale: si
dinamica migliochiama KM40
rata, accorciando
allo stesso tempo
Airfoil, ed un
il ciclo di sviluppo
progetto leggero,
della Kestrel, la
costruito su un
societ che ha
unico pezzo in fiprodotto la bicibra di carbonio,
cletta
che incorpora lungo la sua struttura
fluida linee aerodinamiche con una
bassa resistenza al vento.
Il modello KM40 si adatta perfettamente alle distanze pi lunghe, dove la
sua aerodinamica e la linea fluida lo
hanno reso il nostro telaio pi famoso
e una della pi popolari biciclette per
le corse di resistenza, afferma Preston
Sandusky, presidente della Kestrel e
corridore agonistico casuale. La sua
geometria adattata specificamente
alla posizione di corsa abbassata delle
gare a tempo, mentre la flessibilit in
verticale del progetto isola il ciclista
dai colpi e dagli urti sulla strada. La

Le biciclette della Kestrel si identificano facilmente per il loro telaio aerodinamico costruito su un unico pezzo.
Dato che non ci sono giunture nella
struttura finita, viene eliminato il materiale (e il peso) sovrabbondante per le
giunture di collegamento, che possono
aggiungere al peso complessivo della
bicicletta quasi mezzo chilo. Comunque per il team della IDE, la cui esperienza con la progettazione digitale si
era limitata a piccoli dispositivi elettronici di consumo, perfezionare il progetto della geometria del modello
KM40 si dimostrato un compito particolarmente difficile, perfino usando
strumenti di CAD e di creazione di su-

29

 Il maggior problema per i progettisti stato


quello di unire la
rete di superfici
NURBS di Rhino,
che costituiscono
il complesso design aerodinamico
del telaio della
bicicletta

ficile da ottenere, spiega Doug Jones,


progettista capo della IDE. Ha richiesto molti ripensamenti da parte nostra
per ottenere raccordi progressivi, con
proporzioni variabili per tutta la lunghezza del telaio. Alla fine, abbiamo
realizzato tre superfici principali che
dovevano essere collegate e fuse insieme come una superficie unica.
Quando i progettisti della IDE hanno
iniziato a lavorare al progetto, il loro
obiettivo principale era quello di elaborare un progetto complementare
 La maggior
parte del design
per una bicicletta
del modello KM40
creata due anni
stata realizzata
prima usando tecin Rhino, nel quaniche tradizionali.
le uno spazio di
Ma quando il prolavoro personalizzato dalla IDE e
getto digitale
comandi macro
andato avanti, le
hanno reso il probiciclette hanno
cesso pi efficieniniziato ad avere
te
un aspetto diverso. Lo scopo era
di continuare la sezione trasversale aerodinamica del modello precedente,
racconta Andy Hooper, responsabile
del disegno industriale della IDE. Ma
mentre il progetto si sviluppava e il lavoro di fusione delle superfici andava
avanti, il telaio appariva pi elegante,
come se fosse stato scolpito dal vento.
Sandusky aggiunge: Quando si fanno scorrere le mani sul telaio, ci si accorge che la forma e il diametro cambiano continuamente. Per ottenere
questa forma unica, Jones ha iniziato il
processo di design creando uno scheletro del telaio in Pro/Engineer della
PTC su piattaforma Windows NT. La
forma aerodinamica senza giunture,
tuttavia, non permetteva di usare i soliti strumenti di CAD, con le loro forme
sferiche e cilindriche prestabilite. Cos
dopo aver creato la forma di base della
bicicletta, Jones ha importato i dati nel
modellatore basato su NURBS Rhinoceros della Robert McNeel & Associates, dove ha realizzato la maggior parte
del lavoro di design, ovvero creare sezioni trasversali, realizzare superfici
30

lungo i profili, delimitare le curve e


trasformare gli elementi con sistemi di
superfici.
Questa superficie unica e uniforme
aveva un livello di complessit per la
costruzione che non avevamo mai dovuto affrontare prima, spiega Moriconi. Abbiamo passato quasi il trenta
percento del nostro tempo per sviluppare le superfici primarie della bicicletta, e il 70 percento ad adattare le
superfici, il che dimostra quanto fosse

importante la fusione dei dettagli. A


volte, Doug adattava lunione delle superfici aggiustando letteralmente un
nodo per volta.
Pronte per la strada
Per aumentare il controllo dei designer quando si manipolava e si univa
la geometria complessa del telaio, Jones ha passato gli ultimi tre anni a
creare 750 macro-comandi e uno spazio di lavoro personalizzato in Rhino.
Per esempio, per ottenere piccoli spostamenti numerici incrementali dei
nodi, Jones ha sviluppato quasi 150

file script a cui si


pu accedere con
delle icone per
eseguire specifiche funzioni che
aiutano il processo di design.
Una volta completato, il modello
di solidi di Rhino
stato usato per
produrre un modello CNC (Computer
Numerical Control) in scala reale per
una verifica, una valutazione e per il
montaggio delle ruote, della forcella e
di altri componenti della bicicletta.
Dato che il modello KM40 si basava
su un progetto precedente che era stato
esaminato a fondo, non stato necessario sottoporlo a rigorose analisi a elementi finiti. Basandosi sui test la squadra della IDE ha fatto piccoli aggiustamenti sul modello di Rhino, e ha importato il modello NURBS in Pro/E
per la lavorazione diretta del negativo.
Era la prima volta che la Kestrel e la
IDE progettavano una bicicletta in digitale, e questo ha richiesto un investimento per entrambe le societ. Quando abbiamo iniziato, facevamo due
passi in avanti e uno indietro, commenta Marconi, tuttavia adesso stiamo realizzando il nostro quinto telaio
per la Kestrel e siamo diventati pi efficienti. Whiting della Kestrel stima
che per la KM40, realizzata un anno

fa, la societ abbia ridotto il ciclo di


sviluppo del 25 percento. Quel tempo
stato ora ridotto del 50 percento.
Adesso possiamo ideare, progettare e
produrre una bicicletta tutto nello stesso anno, afferma.
Complessivamente, la KM40 stata
un successo sia tecnico sia commerciale. Nei test di prova, il progetto in media aveva dei tempi inferiori di sei secondi rispetto al modello precedente.
Anche se la bicicletta non ha vinto nella competizione Hawaiian Ironman
di questanno, si guadagnata la medaglia dargento agli Industrial Design
Excellence Awards del 2000.
( CGW)
- Febbraio 2001