DNEWS

GIOVEDÌ 11_FEBBRAIO_2010

roma@dnews.eu SMS 3389173217

Tendenze

15

Febbraio 11_>wellness> interiors > ecology >style>media > tech > oggetti di culto >gusto
Su internet

LA E-MAIL SI RIGENERA COL SOCIAL NETWORK
Nuovi modi per non farsi sommergere da contatti e comunicazioni personali
>> Angelo Di Mambro Milano

| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | || | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | ||
DAV I D E B E N N AT O S TUDIOS O DI S OCIAL M EDIA - U N I V E R S I TÀ DI C ATA N I A

Evoluzione naturale del Web “condiviso”
_Doppia natura Stiamo assistendo a un’evoluzione naturale del web sociale. I motori di ricerca hanno sempre prosperato grazie alla pertinenza delle ricerche. I social media mettono in gioco un nuovo tipo di pertinenza, quella del leader d’opinione: il link basato su un algoritmo, si trova a competere con quello segnalato da una fonte del proprio network ritenuta affidabile. I search engine che offrono caselle di posta e pubblicità legata a questi servizi, si evolvono verso il social networking per legare l’utente alla propria piattaforma e per arricchire le loro tecniche di profilazione, che interessano gli inserzionisti. Infine, inseriscono una variabile “umana” che aumenta la pertinenza dei risultati delle loro ricerche. Così sfumano anche i confini tra mail e social network. Ma già oggi si può dire che la prima è usata sempre più per motivi di lavoro, il resto è affidato all’interazione semiprivata stile FaceBook.

a quantità di comunicazioni personali che ci troviamo a gestire ogni giorno è diventata enorme. Con i nuovi servizi cerchiamo di aiutare gli utenti a organizzare tutto risparmiando tempo». Così David McDowell, direttore del Product Marketing di Yahoo! Europa, ha presentato ieri a Milano le rinnovate funzioni di posta offerte dell’azienda di Sunnyvale. La nuova casella Yahoo! permette di aggiornare e consultare i principali social network (Facebook, Twitter, MySpace) direttamente dalla propria inbox. E fornisce strumenti per semplificare la gestione dei contatti e degli allegati di grandi dimensioni, per modificare le foto, gerarchizzare le comunicazioni secondo temi e persone di interesse, assicurare diversi livelli di privacy. L’altroieri, anche Google ha annunciato il suo salto nel social network con Buzz, piattaforma che usa i contatti di Gmail e gira anche sui telefonini. Da parte sua Hotmail, il servizio di posta elettronica di Microsoft, primo in Italia per numero di utenti (Yahoo! è secondo, Google quinto dopo Alice e Libero), fa spallucce, visto che l’interoperabilità con i principali social network l’ha avviata già con Windows Live. Il caso però è parzialmente diverso, perché non coinvolge il

L

motore di ricerca di Microsoft, Bing. A diventare porosi, infatti, non sono solo i confini tra mail e social network, tra la comunicazione privata della posta e quella semipubblica di FaceBook. Ma anche quelli tra informazione generata da algoritmo, da motore di ricerca, e quella da cerchia di amici, da social network. Soprattutto FaceBook, in termini di smistamento di traffico sul web, sta diventando un concorrente pericoloso per search engines come Google e Yahoo!, condannati a “fare audience” per monetiz-

● 1

● 2

● 3

Tutto in una pagina Le interazioni con gli “amici” possono essere gestite direttamente dalla casella di posta
zare con la pubblicità. Questo spiegherebbe perché tra tutti gli accordi fatti da Google per Buzz manchi proprio il social network di Marc Zuckerberg. Insomma i giganti della ricerca online vanno incontro alle esigenze degli utenti sommersi dai contatti compiendo una evoluzione di natura commerciale. Ulteriore testimonianza di questa doppia natura, il lancio del primo motore di ricerca appositamente dedicato a Twitter: lo ha realizzato Antevenio, società spagnola che si occupa di pubblicità on-line e marketing interattivo. <<

I dati
Le mailbox gestite dai grandi motori di ricerca si orientano verso il mondo dei social network per esigenze proprie e degli utenti I Big tra i gestori di servizi di posta elettronica Yahoo! Mail (in figura 1 alcune delle nuove funzioni attivate) ha una casella di posta che per numero di utenti è la terza al mondo, prima negli Usa, seconda nell’Europa occidentale, con 303 milioni di visitatori unici. Per quanto riguarda
.

l’Italia, Y!Mail (nella figura 2 la finestra per accedere ai social network) ha 3 milioni di utenti unici. Secondo dati ComScore è seconda dopo Windows Live Hotmail, ma ha di recente superato Alice e Libero. Al quinto posto c’è GMail, la mail di Google (in figura 3 uno screenshot dei nuovi servizi Buzz).

Vengono poi Virgilio e Tiscali. Il servizio mail di Yahoo! già prima di quello di Google ha uno strumento di behavioural targeting, una tecnica usata nella pubblicità online per incrementare l’efficacia di una campagna, creando profili degli utenti. Yahoo! ad oggi ha profilato 150 categorie di utenti.