You are on page 1of 64

UN IMPEGNO

“LUNGO” 15 ANNI

Committente Responsabile: Bruno Faustini

Se volgi lo sguardo al nostro territorio,
non farai fatica a scorgere un intervento
da noi realizzato

Cari cittadini di Faedo,
ho sentito la necessità di scriverVi nel congedarmi da Voi come sindaco, a
nome di tutti quelli che hanno collaborato con me e mi hanno sostenuto in
questi anni.
Sono trascorsi 15 anni e a tutti Voi rivolgo un pensiero di gratitudine per la
fiducia che mi avete dato.
Si è concluso un periodo che per me è stato importante, ho sentito sempre
forte il senso di responsabilità che mi sono assunto all'interno della nostra
comunità e ho cercato sempre di esserne all'altezza. Ho cercato il dialogo, il
confronto, la discussione e le soluzioni. A volte ho dovuto scegliere fra
progetti, e decidere non rispettando le aspettative di tutti. Ma credetemi, l'ho
fatto sempre nel rispetto del bene comune cercando, con le risorse
economiche a disposizione, di soddisfare le Vostre esigenze.
Nell'incontro che abbiamo avuto nel mese di aprile ho raccontato il nostro
operato. In quella sede si è parlato del “fare”, del “fatto” e del “non fatto”, io
ho speso le mie parole e Voi le vostre. Ho la sensazione di aver fatto, nel limite
di quello che mi è stato possibile, il nostro paese più bello e soprattutto di non
averne stravolto la sua identità che mi è particolarmente cara.
Ho voluto fare questa memoria per condividere con Voi quello che la mia
amministrazione ha fatto in queste tre ultime consigliature.
Quindici anni sono molti nell'arco di una vita, ma sono ben poco se li si vede
dal punto di vista amministrativo e specialmente se li si confronta con i tempi
delle opere pubbliche. Per programmare, sviluppare, trovare i finanziamenti,
e mettere in cantiere un'opera come l'acquedotto di Maso Barco ci sono voluti
9 anni.
Quello che ho voluto fare con questo fascicoletto, quindi, è un elenco di cose
fatte, per poter ricordare come eravamo e dove siamo arrivati, con il merito di
tutti Voi e delle amministrazioni comunali che ho avuto il piacere e l’onore di
guidare.
È stato un grande impegno, a volte riconosciuto a volte no, ma è così se si
vogliono fare scelte e non attendere solo il trascorrere del tempo. Certo si
potrà dire di tutto, ma non che non si sia provato a difendere la bellezza di
questo territorio, e se ultimamente siamo stati apostrofati come gli
“asfaltatori” della collina, si sappia che stiamo parlando di pochi metri
quadrati di strada; la scelta non è irreversibile, se si troveranno i
finanziamenti, le future amministrazioni potranno abbellire quello che per
ora è stata un'opera dettata dal mettere in sicurezza la viabilità agricola.
Alcuni progetti pronti per essere realizzati sono stati bloccati dalla mancanza
di fondi, (es. illuminazione pineta – lotti residenziali ecc..), altri già in

bilancio attendono solo l'amministrazione che verrà (es. bar ristorante
multiservizi nella sede comunale per dare vetrina al territorio e punto
d'incontro per i cittadini del centro storico).
Ritornando indietro con la memoria ricordo l'amarezza che provai per la
chiusura della nostra scuola elementare. I nostri studenti più piccoli nel
settembre 2010, all'inizio dell'anno scolastico, si sono visti sbarrata la porta
della loro scuola ed hanno dovuto emigrare nel paese vicino dove un'altra
struttura era pronta ad accoglierli. Ho provato la sconfitta di una battaglia
persa. Sono venuto meno ad uno dei miei principi: investire nelle nuove
generazioni significa investire nel presente e nel futuro di una comunità.
Creare strutture all'interno di una comunità dove i bambini e gli adolescenti si
sentono protagonisti contribuisce a renderli, un domani, cittadini più
consapevoli ed attenti a preservare l'identità della nostra comunità.
Con il tempo ho notato con piacere che tutte le nostre associazioni si sono
fatte carico di dare ai nostri giovani cittadini tante opportunità e per questo
ringrazio tutte le persone che all'interno delle stesse hanno dedicato il loro
tempo e trasmesso ai giovani le loro competenze.
La mia maggiore preoccupazione, quella delle divisioni tra famiglie che tanto
male ha fatto al paese negli anni passati, si sta ripresentando.
Auspico che ognuno ascolti l’altro, non perché fa parte del proprio gruppo, ma
perché l'altro ha qualcosa da dire e nell'ascoltarlo si possano capire altre idee.
Auspico che il centro sociale, dopo almeno quattro anni spesi a progettare,
veda finalmente la luce, che i vigili del fuoco come le altre associazioni
abbiamo una degna sede e che si possano abbattere le due “brutture”
all'entrata del paese.
Auspico che le associazioni continuino nel loro importante servizio e che tutte
raggiungano ancora nuovi traguardi.
Un grazie a tutti i consiglieri che durante questo mio viaggio mi sono stati a
fianco ed hanno condiviso con me attività ed iniziative. Un particolare ricordo
va a Giuliano, che improvvisamente ci ha lasciati all'inizio del 2009. Giuliano
è stato importante per la nostra comunità, ha messo a disposizione la sua
conoscenza del nostro territorio per renderlo migliore.
L'ultimo grazie, permettetemi, a mia moglie che mi ha supportato, nella
famiglia, e nell’azienda.
Spero che tutti Voi siate orgogliosi di appartenere a questa nostra comunità.
Auguro a tutti una buona vita.
Bruno Faustini

I componenti della lista Unione e Armonia che
si sono susseguiti in questi quindici anni.
2000 - 2005

2005 - 2010

2010 - 2015

Di seguito troverete un elenco delle più importanti
opere pubbliche realizzate in questi anni. Le cifre che
troverete esposte sono comprensive dei vari contributi
pubblici (PAT, BIM, Unione Europea).

Anno 2000/15
-

Iniziative socio - culturali

Palazzi Aperti dal 2006 ad oggi;
Università della Terza età ed del Tempo disponibile;
Progetto via Claudia Augusta con gli altri Comuni della Rotaliana;
Solstizio d’Estate;
Piano Giovani con un progetto di un viaggio in Bosnia dove il Comune di
Faedo  ha fatto da ideatore e responsabile dell'organizzazione alla quale hanno
aderito tutti gli altri comuni della Piana Rotaliana;

- Collaborazione e realizzazione di un progetto di scambio con il Comune di
Bruchmhul (Germania) con quattro viaggi di cui uno con l'intera Banda di Faedo;

- Collaborazione con la Scuola di Faedo per la realizzazione  del Sentiero dei
Canopi;

- Collaborazione insieme al Comune di S.Michele con l'Associazione Zattieri di
Borgo Sacco per la navigazione con le zattere storiche sull'Adige oltre alla collaborazione della manifestazione internazionale degli zattieri;

-

Varie gite culturali tra cui ad Innsbruch ed alla Diga del Vajont e Codissago (BL);
Attivazione servizio Tagesmutter;
Intervento con bonus per frequentatori delle colonie estive (2013 e 2015);
Realizzazione Collana Vayd con la pubblicazione di 8 volumi (i costi delle pubblicazioni sono stati coperti per la maggior parte da Enti esterni e solo per la minima parte dal Comune);

- Realizzazione ed istallazione sul territorio di 4 pannelli informativi bilingue illustranti le vicende belliche delle invasioni Napoleoniche a Faedo (costi a totale
carico di Enti esterni al Comune);

- Presentazione di libri di autori vari ;
- Serate culturali storiche;
- Mostra al Castello di Konigsberg (Monreale) con pubblicazione libro Abies e Vento (Paola De Manincor e Serena Valenti);

- Varie mostre tra cui quella della Cooperazione Trentina (unica in tutto il Trentino);

- Attivazione servizio rifiuti ingombranti con il CAM (container mobile una volta
ogni due mesi in armonia con gli altri comuni analoghi dell’ASIA);

- Attivazione e conferma nuove corse di trasporto Mezzocorona - Faedo e ritorno,
scolastiche e permanenti, in controtendenza al nuovo modello di trasporto
provinciale.

Mai come in questi anni le associazioni del paese sono state
sostenute dal punto di vista economico.

Anno 2000
Pavimentazione della strada che da via cantone
porta alla loc. Greggi. Inizialmente la
pavimentazione era prevista in cemento,
successivamente, questa amministrazione, ha
variato il progetto sostituendo al cemento i
ciottoli.

Anno 2002
Acquisto dell’immobile in centro storico da
destinare a fini pubblici.
Spesa complessivamente sostenuta: € 855’000

Anno 2002
Provincializzazione della SP58, da Faedo a Ville di
Giovo.
Nell’anno 2002, dopo un lungo iter, il comune di Faedo consegna
all’amministrazione della Provincia Autonoma di Trento la strada
che collega la SP58 di Faedo con il comune di Giovo. Da questo
momento in poi tutta la gestione è a carico della PAT.

Anno 2002
Strutture polifunzionale intercomunali: scuola
dell’infanzia e palazzetto dello sport a San Michele
a/A.
Spesa a totale carico del comune di Faedo (palazzetto): € 100’000
Spesa a totale carico del comune di Faedo (asilo): € 33’000

Anno 2003
Realizzazione di nuovi percorsi storico-culturali
entro il comune di Faedo: Le antiche miniere di
Faedo.
Spesa complessivamente sostenuta: € 132’000

Anno 2003
Sistemazione e parziale pavimentazione in
acciottolato della strada comunale “Canevaccia”;
realizzazione di un tratto di fognatura lungo il
sedime della stessa a servizio della località Coveli.
Spesa complessivamente sostenuta: € 260’000

Anno 2003
Realizzazione delle pensiline in loc. Pineta e
Cadino di Faedo.

Anno 2003
Demolizione e rifacimento di due muri di sostegno
in località Molini, lavori di somma urgenza.
Spesa complessivamente sostenuta: € 80’000,00

Anno 2003
Prima riqualificazione del campo di tamburello.
3 agosto 2003 inaugurazione della struttura
completata.

Anno 2003
Sistemazione di n.3 dissesti in diverse località di
Faedo: Ri Piciol, Costa Larga e Rio Masetti.

Anno 2003
Lavori di sistemazione e consolidamento della
strada comunale denominata Palai in destra del
rio dei Masetti.
Spesa complessivamente sostenuta: € 21’000

Anno 2004
Lavori di sistemazione allargamento del “Pontirol”
Spesa complessivamente sostenuta: € 24’000

Prima dell’intervento:

Anno 2005
La provincia Autonoma di Trento ha ceduto, a
titolo gratuito, la p.f. 1338 al Comune di Faedo;
successivamente si è provveduto alla bonifica di
parte di essa.
Spesa complessivamente sostenuta: € 31’000

Anno 2005
Realizzazione di un campo da gioco in località
Vaneggie.
Spesa complessivamente sostenuta: € 21’000,00

Anno 2005
Lavori di manutenzione ordinaria e di
prolungamento della strada forestale “Prà del
Ciaresa”.
Spesa complessivamente sostenuta: € 38’000,00

Anno 2006
Spazi acquisiti attraverso lo scambio con la
p.f. 1338 dei masi Canazzi.

Anno 2006
Cerimonia di inaugurazione dei lavori di
allargamento della SP58 di Faedo (secondo lotto).

Anno 2006
Sistemazione ed asfaltatura della strada per
Castello Monreale nel tratto fra la SS 12 e Villa
Piccola (in collaborazione con l’azienda agricola
Castel Monreale).
Spesa complessivamente sostenuta: € 155’372,39

Anno 2006
Acquedotto potabile a servizio della loc. Portadon.
Spesa complessivamente sostenuta: € 33’000

Anno 2007
Realizzazione di parcheggi all’entrata del paese.

Anno 2007
Lavori di riqualificazione della strada di accesso
alla località Coveli.
Spesa complessivamente sostenuta: € 160’000

Prima dell’intervento:

Anno 2007
Lavori di canalizzazione e dispersione di acque
superficiali in località Cadino di Faedo a
protezione della SS 12.
Spesa complessivamente sostenuta: € 118’128,00

Anno 2008
Realizzazione di un marciapiede in località Coveli
e prolungamento dell’acquedotto per la zona
Belvedere.
Spesa complessivamente sostenuta: € 600’000

Prima dell’intervento:

Anno 2009
Lavori di realizzazione di acquedotto fognatura ed
illuminazione in località Masi Canazzi.
Spesa complessivamente sostenuta: € 561’363,02

Anno 2009
Lottizzazione in loc. Vaneggie.
L’amministrazione comunale, fin da subito, ha cercato di
agevolare, per quanto di sua competenza, la buona riuscita di
questo intervento; proponendo anche di realizzare a proprie spese
un piano guida.

Anno 2009
Attraverso un accordo di programma con la
Provincia Autonoma di Trento, il comune di
Faedo ha autorizzato la realizzazione di un
Biodigestore in loc. Nassi di Cadino.

Anno 2010
Restauro e riuso funzionale del palazzo comunale.
Spesa complessivamente sostenuta: € 1’630’000

Inaugurazione
18 luglio 2010

Anno 2010
Lavori di realizzazione spogliatoio a servizio del
campo di tamburello in collaborazione con la
società sportiva dilettantistica tamburello Faedo.
Spesa complessivamente sostenuta: € 220’000,00

Anno 2010
Arredo urbano ai Masi Canazzi.
Spesa complessivamente sostenuta: € 111’000,00

Anno 2010
Rifacimento ponte in località Malghe sul rio Secco
Spesa complessivamente sostenuta: € 43’350,77

Anno 2010
Lavori di allargamento della via Vanneggie e
realizzazione parcheggio.
Spesa complessivamente sostenuta: € 470’000

Prima dell’intervento:

Anno 2010
Seconda riqualificazione del campo di tamburello.
Spesa complessivamente sostenuta: € 140’000

Oggi la val Granda è un po’ più “Grande”
Dal campo di tamburello si intravede il paese…

Anno 2010
Muro di sostegno della strada Palai bassi p.f. 1154.
Spesa complessivamente sostenuta: € 28’000

Anno 2010
Lavori di realizzazione di un nuovo tratto di
tubazione dell’acquedotto comunale a servizio
della loc. Palai.
Spesa complessivamente sostenuta: € 85’000

Anno 2011
Su sollecitazione dell’amministrazione comunale,
la Fondazione Mach ha provveduto al recupero del
casino di bersaglio.

Anno 2011
Lavori di manutenzione straordinaria e messa in
sicurezza di strade comunali in località Molini e
strada Zea.
Spesa complessivamente sostenuta: € 220’000,00

Anno 2012
Il terreno agricolo comunale coltivato a frutteto in
loc. Nassi di Cadino, dopo svariati anni durante i
quali il comune non percepiva alcun affitto, è stato
concesso in uso ad un canone complessivo di
€ 20’000 (circa) annui.

Anno 2012
Progettazione per il
rifacimento dell’impianto
dell’illuminazione
pubblica, a LED, a
servizio della località
pineta.
Spesa complessivamente
sostenuta: € 17’600
Il progetto è pronto per essere
presentato agli uffici competenti
della
provincia
per
il
finanziamento.

Anno 2012
Ampliamento e pavimentazione del piazzale
antistante la caserma VVFF Faedo, via giardino e
strada Stefenbrunn.
Spesa complessivamente sostenuta: € 30’000

Anno 2012
E’ stata predisposta la progettazione per la
bonifica di un secondo lotto della p.f.1338.
L’intervento interessa un’area di circa 9’000 mq.
che comporta un recupero a coltura effettivo (al
netto di rampe e viabilità di servizio) di una
superficie di circa 7’000 mq.
Il terreno è situato in loc. Masi Canazzi, poco a monte del terreno
coltivato a vigneto realizzato qualche anno precedente, sempre dal
Comune, ed ora di proprietà di alcuni coltivatori di Faedo.

Anno 2013
Lavori di somma urgenza a seguito di movimenti
franosi in località Molini.
Spesa complessivamente sostenuta: € 190’000,00

Prima dell’intervento:

Anno 2013
Realizzazione di derivazione dalla sorgente
Valborada (primo lotto).
Spesa complessivamente sostenuta: € 29’000

Anno 2005/14
Attraverso alcune varianti al piano regolatore
generale, si sono resi edificabili 4 lotti comunali in
loc. Palai e Pineta.
Con la vendita di questi lotti si potranno finanziare le future opere
pubbliche del comune.

Anno 2014
Realizzazione punto vendita di generi alimentari
di prima necessità-multi servizi e sede Cassa
Rurale.
Spesa complessivamente sostenuta: € 300’000

8 marzo 2014 inaugurazione nuove sedi

Anno 2014
Infrastrutturazione, promozione e sviluppo del
territorio.
L’amministrazione comunale ha dato la possibilità ai proprietari di
una p.f. lungo la pista ciclabile che corre sul nostro territorio, di
realizzare un BiciGrill a servizio della stessa.

Anno 2014
Rifacimento del muro di sostegno della strada per
i Prà Grandi, in loc. Palai Bassi.
Spesa complessivamente prevista: € 80’000
Questo intervento è pronto per essere appaltato.

Anno 2000/15
Nel corso di questi anni, su richiesta
dell’amministrazione, il servizio foreste della PAT
ha sistemato alcune strade forestali.

Anno 2003/15
Sistemazione delle strade comunali di campagna
da parte del consorzio irriguo di Faedo con il
sostegno economico del Comune.
Contributo del comune: € 180’000 (circa)

Anno 2014/15
Centro polifunzionale: caserma dei vigili del fuoco
e magazzino comunale.
In questi ultimi anni si sono susseguiti numerosi incontri, sia a
livello politico che tecnico, con gli uffici competenti della PAT al
fine di ottenere il finanziamento. La trattativa è a buon punto.

Anno 2015
Opera finanziata non ancora realizzata
Realizzazione di un locale per ritrovo e
somministrazione di alimenti e bevande nel
centro storico di Faedo.
Spesa complessivamente prevista: € 146’000

Anno 2015
Interconnessione dell’acquedotto potabile dei
Coveli con la rete idropotabile A.I.R.
Questo intervento ha permesso la chiusura del
pozzo di Cadino e la fornitura dell’acqua della
sorgente Santa alle loc. Coveli, Masetto e Cadino.
Spesa complessivamente sostenuta: € 670’000,00

Prima dell’intervento:

Anno 2015
Realizzazione dell’acquedotto potabile a servizio
della località Cadino (lavori iniziati marzo 2015).
Spesa complessivamente prevista: € 510’000

Anno 2015
Realizzazione delle tubazioni di collegamento tra
l’opera di presa sorgente Valborada e sorgente
Fontanelle (appalto dei lavori in itinere).
Spesa complessivamente prevista: € 166’000

Anno 2015
Arredamento di archivio comunale ed ambienti
annessi nell’edificio sede municipale.
Spesa complessivamente sostenuta: € 14’900

Anno 2015
Sistemazione accesso e realizzazione di un
ossario-cinerario comune nel cimitero.
Spesa complessivamente prevista: € 30’000
Questo intervento è pronto per essere appaltato

Anno 2015
Per iniziativa e finanziamento del comune, la
parrocchia di Faedo ha provveduto ad arretrare il
muro di sostegno del sagrato della chiesa
all’entrata del paese.
Spesa complessivamente prevista: € 15’000

Related Interests