You are on page 1of 3

Wolfgang Amadeus Mozart / Lorenzo Da Ponte

Don Giovanni (1787)


Figura leggendaria di seduttore, che appare la prima volta nel Burlador de Sevilla y
convidado de piedra (1630), attribuito a Tirso de Molina. La leggenda non ha alcun
nucleo storico: il centro poetico , nellultimo atto, il convitato di pietra che interviene
al banchetto del peccatore e poi lo conduce con s nei regni della giustizia e della
morte. []
Verso la met del 17 sec. la leggenda passata dalla Spagna in Italia, ma si ridotta
presto a una serie di bizzarre vicende per il divertimento popolare; arricchendosi di
sempre pi di nuovi episodi, divenuta uno dei canovacci prediletti della commedia
dellarte. Da qui lha tratta Molire, il suo Don Juan (1665) un elegante e cinico
uomo di mondo; questa commedia ha avuto innumerevoli traduzioni e rifacimenti in
tutte le lingue, fino a Goldoni (Don Giovanni o la punizione del dissoluto, 1730).
Contemporaneamente, il soggetto ha ispirato numerosissimi musicisti, tra cui H.
Purcell (1676), C. W. Gluck (1760), e, soprattutto, W. A. Mozart (Don Giovanni, su
libretto di Lorenzo Da Ponte, 1787). Da ricordare, ancora, il poema sinfonico Don
Juan di R. Strauss (1889).
Il mito ha ispirato numerosi poeti e scrittori, tra i quali: G. Byron, E. T. A. Hoffmann,
C. D. Grabbe, N. Lenau, A. S. Pukin, A. de Musset, T. Gautier, J.-A. Barbey
dAurevilly, R. de Campoamor, G. B. Shaw (Man and Superman, 1903).
Tratto da http://www.treccani.it/enciclopedia/don-giovanni

Atto Primo - Scena nona


Don Giovanni e Zerlina.
Don Giovanni
L ci darem1 la mano,
L mi dirai di s.
Vedi, non lontano;
Partiam2, ben mio, da qui.
Zerlina
Vorrei e non vorrei.
Mi trema un poco il cor3.
Felice, ver4, sarei, ma pu burlarmi ancor5 / ma pu burlarmi ancor.

daremo

2 partiamo
3

cuore

4 vero
5 ancora

Don Giovanni
Vieni, mio bel diletto!
Zerlina
Mi fa piet Masetto.
Don Giovanni
Io cangier6 tua sorte7.
Zerlina
Presto... non son pi forte. (3 volte)
Don Giovanni
Vieni, vieni.
L ci darem la mano
Zerlina
Vorrei e non vorrei.
Don Giovanni
L mi dirai di s.
Zerlina
Mi trema un poco il cor.
Don Giovanni
Partiam, ben mio, da qui.
Zerlina
Ma pu burlarmi ancor8.
Don Giovanni
Vieni, mio bel diletto!
Zerlina
Mi fa piet Masetto.
Don Giovanni
Io cangier tua sorte.
Zerlina
Presto... non son pi forte. (3 volte)
Don Giovanni
Andiam9, andiam
Zerlina
Andiam, andiam
Zerlina - Don Giovanni
Andiam, andiam, mio bene a ristorar le pene di un innocente amor10. (2 volte)

6

cambier
http://www.treccani.it/vocabolario/sorte1
8
ancora
9
andiamo
7

Don Giovanni
Andiam.
Zerlina
Andiam. Andiam.
Don Giovanni
Andiam.
Zerlina - Don Giovanni
Andiam, mio bene, Andiam.
Le pene a ristorar11 di un innocente amor.
Applausi
http://youtu.be/xfti-KQoxXM scena specifica
http://www.teatroallascala.org/includes/doc/2011-2012/libretto/don-giovanni.pdf
libretto completo
https://youtu.be/-yZIGwxXseI opera completa

Domande
1. Quali parole assomigliano di pi alle lingue che conosci gi?

2. Quali invece assomigliano meno e sono di pi difficile comprensione?

3. Con un tuo compagno o una tua compagna, prova a fare una traduzione del
testo nella lingua che preferisci.


10

amore
http://www.treccani.it/vocabolario/ristorare (Far tornare forti, vigorose le forze del corpo indebolite o
ammalate).
11