You are on page 1of 2

COMUNE DI PRATO

CONSIGLIO COMUNALE
ODG

Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio Comunale
Considerato
che la Citt di Prato ed il suo territorio rappresentano una delle maggiori realt
demografiche del Centro Italia;
che il territorio della provincia di Prato si caratterizza da sempre per un forte
dinamismo imprenditoriale nel settore manifatturiero, che ha portato ad una notevole
presenza di operatori economici;
che la lotta allillegalit che questa Amministrazione sta promuovendo e la gestione di
fenomeni allarmanti come il problema dello spaccio di droga e della microcriminalit,
hanno bisogno di un sistema giudiziario ben organizzato ed efficiente per poter
garantire dei risultati significativi;
che ci richiede una forte e strutturata presenza dei servizi e delle funzioni
amministrative garantite dallo Stato;
che al contrario Prato soffre, da anni, di una grave sottovalutazione delle proprie
necessit da parte dello Stato, tale da determinare una cronica situazione di
mancanza di personale nei diversi Uffici Statali fino al punto di comprometterne il
funzionamento;
che, come testimoniato anche dal Presidente Nicola Pisano, tale carenza si palesa in
tutta la sua gravit presso il Tribunale e gli Uffici Giudiziari di Prato, dove i posti in
organico al momento scoperti sono tali da minarne il funzionamento e la regolare
erogazione dei servizi;
che tale mancanza da considerarsi gravissima stante l'alto rilievo costituzionale del
servizio giustizia, la cui efficacia ed efficienza, oltre ad assolvere ad un precetto
costituzionale, risponde a primarie esigenze di certezza nei rapporti tra privati e
commerciali, al fine di assicurare a che ognuno eserciti i propri diritti ed assolva i
propri doveri, condizioni che stanno alla base della civile convivenza, del progresso
economico e della possibilit di una reale integrazione della popolazione immigrata;
che pi volte il Presidente del Tribunale di Prato, l'Ordine degli Avvocati di Prato,
l'Associazione Nazionale Magistrati e le organizzazioni sindacali hanno denunciato la
gravit della situazione ed il fatto che le massicce carenze di personale rischino di

compromettere lo stesso funzionamento del Tribunale di Prato;


che in pi occasioni lAmministrazione Comunale si fatta portavoce delle istanze
provenienti da Prato, a tutela della Citt e del suo Tribunale, nei confronti del Governo
e del Ministero della Giustizia;
che il Governo Nazionale, e in particolare il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri,
ha riconosciuto la situazione di emergenza nella quale verte il Tribunale di Prato e si
espresso per la necessit di implementare il personale operante a Prato;
che a Prato in atto una mobilitazione promossa da lOrdine degli Avvocati, da quello
dei Commercialisti e allo stesso tempo di alcune sigle sindacali per chiedere una
soluzione al Governo Nazionale
Tutto ci premesso
il Consiglio Comunale di Prato
ritiene assolutamente indispensabile il mantenimento del Tribunale di Prato e degli
altri Uffici Giudiziari presenti sul territorio;
chiede
che il Governo ed il Ministero della Giustizia si adoperino affinch venga integrato il
personale previsto in pianta organica presso gli Uffici Giudiziari del territorio pratese;
impegna
il Sindaco, il Consiglio e la Giunta Comunale a farsi promotori, anche in maniera
coordinata con le Amministrazioni Comunali del territorio provinciale, affinch tali
intendimenti trovino pi rapida attuazione, ed in particolare a promuovere la creazione
di un Tavolo permanente con il Ministero della Giustizia da non sciogliersi prima della
risoluzione del problema.

Lorenzo Rocchi
Presidente del Gruppo Consiliare del Partito Democratico