You are on page 1of 78

ni.

com/it
Benvenuto

Academic and Sales Manager


Augusto Mandelli
Do More Innovation with
Graphical System Design

NI Business & Technology Fellow


Mike Santori
Tutti parlano dell’economia mondiale!
Le Grandi Sfide dell’Ingegneria

Diagnosi tumorale Collisore di Adroni Analisi del cervello Controllo Plasma Tokomak
infantile
Ingegneria medicale Ingegnerizzazione degli Reverse-engineering Fornire energia dalla
avanzata strumenti della scoperta del cervello fusione
scientifica

IV Drift Pump Purificazione Avanzata Xbox Testing Sicurezza Stadio Olimpico

Ingegnerizzazione di Fornire accesso ad acqua Migliorare la realtà virtuale Restaurare e Milgliorare


migliori sistemi medicali pulita Infrastrutture Urbane

Immagazzinamento Apprendimento a Pannelli Solari Monitoraggio dei


CO2 Distanza Ecologici Materiali

Sviluppare sistemi di Migliorare apprendimento Rendere economica l’energia Prevenire disastri nucleari
isolamento del carbonio personalizzato solare

Monitoraggio Foresta Pluviale in Costa


Spettrale Rica
Rendere sicuro il Gestire il ciclo dell’azoto
cyberspazio

Fonte: National Academy of Engineering


“L’ingegneria è il futuro
di domani insieme alla soluzione
ai problemi di oggi”

[ EDN ]
L’Innovazione Italiana
• L’Italia ha prodotto 371205 pubblicazioni scientifiche (1998
-2008)
– 8^ posizione al mondo e 4^ in Europa
– Ambiti principali: medicina, aerospazio, matematica, fisica
• Le pubblicazioni italiane sono state 7me a livello
internazionale per numero di citazioni ricevute (4.16
milioni)
– Ambiti principali: biologia molecolare e genetica, immunologia,
scienze dello spazio, neuroscienze e scienze comportamentali
• I giovani scienziati italiani sono stati secondi nell’ottenere
fondi dallo European Research Council
– Premiati sulla base di criteri altamente selettivi di eccellenza
scientifica e creatività

Fonte: CNRS international magazine, October 2009.


Una Partnership nell’innovazione

La vostra conoscenza di
settore e gli strumenti
di innovazione della
Progettazione Grafica
di Sistemi

DESIGN PROTOTYPE DEPLOY


Do More
[con NI LabVIEW]
Marketing Manager
National Instruments Italy
Matteo Bambini
Processori Multicore Tecnologia FPGA
Progettazione e Prototipazione
Personal Supercomputing
Rapida Embedded

Sistemi Wireless Matematica Real-Time


Realizzazione di Algoritmi
Sistemi Distribuiti Intelligenti
Deterministici
Senior Application Engineer
National Instruments Italy
Alessandro Plantamura
Fixed-Point Casting Functions New Dynamic Data Express VI Command-Line Differencing
Data Value References
Using Xpath to Query XML Documents
Group Digital Signals Express VI TDMS and NI-DAQmx Logging Integration RSS-Driven Getting Started Window

New System Directory VIs


VI Snippets Guaranteed Downcasting of Classes
Enhanced Curve-Fitting Functionality LabVIEW DataFinder Toolkit

New VI Analyzer Tests Sound VIs on Mac

Native Recursion New Signal Processing VIs Enhanced Icon Editor


SSL Security for Web Services

CPU Information Palette


Quick Drop Improvements
VI Hierarchy Window Enhancements
Bus/Line Configuration in Digital Waveform Graph
Partial Differential Equation Palette
Generate .NET Interop Assemblies Domain Account Manager Enhancements

Probe Watch Window New In-Place Element Structure I/O Nodes New Matrix Functions

Feedback Node Configuration Options

LabVIEW MathScript RT Module Parallel For Loops


New 2D and 3D Plots

Search Algorithm Enhancements Enhanced Block Diagram Cleanup


TDMS File Format Improvements

ni.com/branch
Supporto ai nuovi SO | Windows 7

 Supporto testato per


LabVIEW 2009 e driver
 Trasferimento dati USB DAQ
aumentato
 Migliorata gestione
multicore/multitasking
 Prestazioni incrementate
con 64-bit
Do More
[Multicore]
Technical Marketing Engineer
National Instruments Italy
Giorgio Luciani
Evoluzione del Multicore
NI Real-Time Hypervisor

Esegui LabVIEW
RealTime e
Windows XP
simultaneamente Windows XP LabVIEW Real-Time

NI Real-Time Hypervisor

I/O RAM CPUs

Disponibile su PXI e Industrial


Controller multicore
Do More
[Acquisizione Dati]
20 Anni | Acquisizione dati NI

NI Wi-Fi DAQ
PXI Ethernet DAQ

USB
NuBus R Series
PCI PCI Express
1989 1996 2004 2006

1988 1995 1998 2003 2005 2008


PXI Express
ISA E Series
NI CompactDAQ

M Series
Technical Marketing Team Leader
National Instruments Italy
Roberto Isernia
Vi presentiamo | DAQ Multifunzione NI Serie X

 16 dispositivi per PCI Express e PXI Express


 NI-STC3 migliorato
 4 contatori
 100 MHz timebase
 Sorgenti di clock indipendenti
analogico/digitali
 Maggiore capacità e minore latenza
 Interfaccia nativa x1 PCI/PXI Express
 8 canali DMA per flussi paralleli di dati
STC3
Macchina a scansione Laser
Nuove Caratteristiche | NI CompactDAQ

 3 motori separati di AI Timing basati su STC3

 Connettori BNC per il trigger

 4 contatori

 Cavo USB con blocco

 Alimentazione da 9 a 30 VDC
STC3
 Nuova versione a 4 slot
Do More
[Misure wireless]
Aree applicative delle tecnologie Wireless

Monitoraggio Monitoraggio Monitoraggio


ambientale impianti industriale

Clima/ Acqua/ Monitoraggio Monitoraggio Impianti Parchi Monitoraggio Condizioni Processo


aria suolo interni energia solari eolici strutturale macchina
Systems Engineers Manager
National Instruments Italy
Massimiliano Banfi
Project Manager
SITEM
Luca Cambiaso
NI Wireless Sensor Network
Affidabili e a bassi consumi

 Nodo di ingresso a 16-bit in


tensione
 Nodo di ingresso a 24-bit per
termocoppie
 Fino a 3 anni di vita per le batterie
 Frequenza di lavoro 2.4 GHz, IEEE
802.15.4
 Nodi programmabili
Architettura di un sistema WSN
LabVIEW

LabVIEW Gateway LabVIEW per Server Database WWW Palmari, telefonini,


Real-Time WSN Windows GPRS, GSM, GPS

Nodi di misura
WSN
Sistema di monitoraggio remoto e
telecontrollo di serre per coltivazioni
speciali con la piattaforma WSN
Luca Cambiaso, Alessandro Lugli
SITEM

LA SFIDA
• Monitorare in modo remoto dati
ambientali della serra, con la possibilità
di notifica di condizione di allarme. Il
sistema deve poi sapere regolare,
sempre in modalità remota, processi di
condizionamento al fine di mantenere
ottimali le condizione di vita per le
culture.
LA SOLUZIONE
• Utilizzo della piattaforma Greenlog di
SITEM che prevede un sistema di
acquisizione dati distribuito wireless
WSN di National Instruments e di un
modem GSM.
Do More
[Automated test]
Espandere le capacità di misura

28
26
24
Accuratezza (Bit)

22
20
18
16
14
12
10
8
6
4
1 10 100 1K 10K 100K 1M 10M 100M 1G 10G 100G

Freq. di campionamento (S/s)


Strumentazione tradizionale Prodotti NI, 1995
Prodotti NI , 2004 Prodotti NI, 2008
RF Systems Engineer
National Instruments Italy
Filippo Persia
Senior Application Engineer
National Instruments Italy
Andrea Nobile
Espandere le capacità di misura
Anteprima 2010:
Digitizer NI PXI Express con tecnologia di
28 acquisizione Tektronix
26
24 >10 GS/s
>3 GHz Bandwidth
22
Accuratezza (Bit)

20
18
16
14
12
10
8
6
4
0G 5G 10G 15G 20G

Freq. di campionamento (S/s)

Strumentazione tradizionale Prodotti NI, 2008 Prodotti NI, 2010


Nuovi Toolkit RF | per LabVIEW e LabWindows™/CVI
WLAN Toolkit GPS Simulation Toolkit WiMAX Toolkit

The mark LabWindows is used under a license from Microsoft Corporation. Other product and company names
listed are trademarks or trade names of their respective companies.
Nuovi VSA VSG List mode | Test RF e wireless

NI PXIe-5663E NI PXIe-5673E
6.6 GHz Vector Signal Analyzer con 6.6 GHz Vector Signal Generator con
RF List Mode RF List Mode
Moduli FPGA per PXI Express | FlexRIO

• Onboard DRAM
• 2 banchi x 256 MB
• 1.6 GB/s per banco
• Sincronizzazione avanzata
• Condivisione del reference
clock PXI 10 MHz o DSTAR_A
con adapter module
• Streaming Peer-to-peer
• 800 MB/s con architettura PXI
Express
• 16 stream simultanei
Data Streaming | Modalità tradizionale
Peer to Peer Streaming | Il modello NI

Host

Ingresso
Writer Uscita
Reader
•• Digitizer
Digitizer •• Arb
FlexRIO
•• RAID
FlexRIO • RAID
• FlexRIO • FlexRIO
Do More
[Test real-time]
Simulazione e Test Real-Time

Test System Stimulus

System Disturbance
Operating Point
Actuator
Commands
Controller System

Closed-Loop Interactions

Sensor Feedback
Software di Test Real-Time e Simulazione

Hardware I/O
Esecuzione di modelli
Profili di stimolo
Data Logging
Canali calcolati
Gestione allarmi
Configurabile e pronto all’uso
Do More
[Controllo embedded]
CompactRIO: la giusta piattaforma per il
controllo embedded
Evoluzione di CompactRIO | Hardware & Software
 Implementazione di
Mathscript Real Time
 Capacità di visione artificiale
 Salvataggio su file più veloce
cRIO 9023 e cRIO 9025
Nuovi controller RT più robusti  Esecuzione di modelli
e veloci

 IP matematica in virgola fissa


 Misura e processamento di
segnale
 Controllo
cRIO 911x  Integrazione con sensori
Nuova famiglia di chassis
riconfigurabili basati su Virtex-5 LX MEMS
CompactRIO Motion Control

Nuova Interfaccia LabVIEW Nuovo Modulo LabVIEW Nuovi Moduli della serie C per
SolidWorks per la prototipazione NI SoftMotion per la l’interfacciamento a motori
digitale semplificata movimentazione assi Stepper e Servo
Do More
[Robotica]
LabVIEW e il mondo della Robotica

LabVIEW Robotics 2009 Modulo LabVIEW LEGO® Libreria ImagingLab per


MINDSTORMS ® NXT DENSO
LabVIEW Robotics 2009
LabVIEW Robotics cosa offre

IP per navigazione, Programmazione ad alto Strumenti per integrare


pilotaggio, cinematica e livello codice/algoritmi testuali
altro

Sviluppo su target Real- Connettività a sensori ed Libreria di esempi da


Time e FPGA attuatori terze parti applicazioni reali
LabVIEW ed il mondo della Robotica

LabVIEW Robotics 2009 Modulo LabVIEW LEGO® Libreria ImagingLab per


MINDSTORMS ® NXT DENSO
CEO
Ignazio Piacentini

Customer Project Manager


Francesco Romanò
LabVIEW everywhere
• 1994: a LabVIEW based ‘Offset
Guider’ for the telescope of
S.Pedro Martir, Baha California,
Mexico

• 1996: NI acquires a library for


Machine Vision in LabVIEW

• 2004 IL develops a fully


robotised, vision guided, DIMM
memory testing system in
LabVIEW

• 2009: a library for Denso


Industrial Robots in LabVIEW

• ImagingLab has deployed more


than 50 LabVIEW based
industrial robotics cells in a 3
year period
Industrial robotics: a
growing market
• A fast growth,
especially in new
‘unconventional’
market segments
• More and more
robotics application
adopt 2D and 3D vision
• Approx 100,000 new
industrial robots
deployed world-wide
each year
• Italy second after
Germany on the
European market
Advanced Robotics Requires a Lot Software
• There is no
standard
programming
language for
robots of
different
brands Robotics
User Interface Machine Vision
Software
• Text based only
• Complexity of
conventional
programming
increases
dramatically for
advanced
robotics Sensors and
Control Logic
applications Measurements
The ImagingLab robotics library: programming and
controlling robots in LabVIEW

• The agreement between Denso Robotics, National


Instruments, ImagingLab was announced at IREX 2009,
Tokio, November 2009
An industrial application
• Food market segment: robotised
pick and place of chocolate
candies of different shapes and
3D inspection of output trays
• 2D Vision guided robotics
• Also applicable to cosmetics
packaging, pharma, flexible
loading, etc..
• In partnership with Vetraco
Group
• LabVIEW is used for:
– Robotics
– Vision, 2D and 3D
– Machine automation (with cRIO)
– HMI
• See the DEMO!
Fare innovazione insieme

La vostra conoscenza di
settore e gli strumenti
di innovazione della
Progettazione Grafica
di Sistemi

DESIGN PROTOTYPE DEPLOY


Fare Innovazione
Progettazione e Prototipazione

Design Prototype Deploy

Research/Modeling Design/Simulation Verification/Validation Manufacturing/Field

ni.com/branch
Sistema aptico master-slave per
neurochirurgia robotizzata basato su NI
CompactRIO e NI LabVIEW
V. Zanotto1, A. Gasparetto1, P. Boscariol1, A.
Lanzutti1, R. Vidoni1, A. Rossi2
UNIVERSITÀ DI UDINE1,
UNIVERSITÀ DI PADOVA2

LA SFIDA
Realizzare un sistema di supervisione e
controllo che permetta di movimentare in
condizioni di massima sicurezza un robot
destinato ad applicazioni di neurochirurgia
minimo-invasiva.
LA SOLUZIONE
Il particolare campo di applicazione richiede
un sistema di controllo ad elevate prestazioni
al fine di garantire le necessarie condizioni di
sicurezza per il paziente. La soluzione è stata
individuata nel PAC CompactRIO di National
Instruments.
Fare Innovazione
Test Real-Time e Validazione

Design Prototype Deploy

Research/Modeling Design/Simulation Verification/Validation Manufacturing/Field

ni.com/branch
Automazione del software testing di sistemi
embedded con LabVIEW e TestStand

M. Gallazzi – COBRA AUTOMOTIVE


TECHNOLOGY

LA SFIDA
•Abbattere l’impatto in termini economici
dei regression test creando un ambiente
completamente automatico per il testing
dei requisiti funzionali del software
embedded di una centralina di assistenza al
parcheggio
LA SOLUZIONE
•LabVIEW unito a LabVIEW FPGA ha
permesso la virtualizzazione del sistema
automobile e dei sensori di rilevamento
oggetti. TestStand unito alla tecnica dei VI
Server consentono l’automatizzazione dei
test case.
Fare Innovazione
Controllo Embedded

Design Prototype Deploy

Research/Modeling Design/Simulation Verification/Validation Manufacturing/Field

ni.com/branch
Sviluppo sistema HIL per validazione
funzionalità ECU con VeriStand
Nicolò Cavina, Enrico Corti, Luca Solieri
ALMA AUTOMOTIVE

LA SFIDA
Realizzare un simulatore hardware-in-the-loop per
validazione funzionalità ECU, in grado di
implementare modelli motore/veicolo sviluppati in
Simulink. Il sistema deve essere in grado di
simulare l’intero perimetro della centralina (quadro
segnali e carichi) e gestire test automatizzati
inclusi quelli di fault insertion.
LA SOLUZIONE
L’uso della piattaforma NI VeriStand, unita
all’hardware PXI RT, ha permesso di realizzare un
simulatore versatile e di uso intuitivo. Le
funzionalità custom richieste sono state sviluppate
sfruttando le potenzialità del modulo FPGA di
LabVIEW 2009.
Fare Innovazione
Misure remote

Design Prototype Deploy

Research/Modeling Design/Simulation Verification/Validation Manufacturing/Field

ni.com/branch
Esperimento incendio di una carrozza
metropolitana in galleria
Luca Santucci SINT TECHNOLOGY

LA SFIDA
Dimostrare la validità delle scelte tecnologiche ed
impiantistiche del Progetto della Linea C di Roma in
termini di sicurezza al fuoco. Ansaldo STS voleva
“misurare dal vero” la vivibilità dell’ambiente, la
resistenza del veicolo e l’efficienza degli allarmi nel
caso dell’ incendio di un treno nella galleria.
LA SOLUZIONE
L’acquisizione dati in galleria ha consentito di
verificare le condizioni di vivibilità sulla
banchinetta, In particolare sono state misurate le
concentrazioni dei gas prodotti dalla combustione,
la velocità dell’aria, l’intensità luminosa lungo la via
di fuga, l’ opacità dei fumi e le temperature in
galleria.
Obiettivi
68

Esperimento di incendio di una carrozza


di metropolitana “tipo Linea C” di Roma
L‟esperimento ha avuto l‟obiettivo di dimostrare la validità delle
scelte tecnologiche ed impiantistiche del Progetto della Linea C
di Roma in termini di sicurezza al fuoco.

Ansaldo STS voleva “misurare dal vero” la vivibilità


dell‟ambiente esterno alla carrozza, la resistenza del veicolo e
l‟efficienza degli allarmi nel caso dell‟ incendio di un treno nella
galleria.
Caratteristiche
69

 L‟esperimento ha caratteristiche di assoluta unicità nel mondo e di difficilissima


replicabilità per ragioni organizzative ed economiche. Si pensi solo alla
realizzazione di una galleria di 110 m che è una replica esatta in termini geometrici
ed impiantistici dei tunnel della Linea C ed alla realizzazione ad hoc del veicolo.
Requisito primario è stato la fedeltà della replica all‟ambiente reale.
 L‟esperimento si è svolto presso la Scuola di Formazione Operativa dei Vigili del
Fuoco in Montelibretti
Come si è svolto
70

27 ottobre 2009  Innesco NATURALE


simulazione di una condizione straordinaria di esercizio relativa ad un surriscaldamento del
reostato di frenatura mediante un bruciatore posto sotto la carrozza.

28 ottobre 2009  Innesco FORZATO


aggressione termica del sottocassa con un livello di potenza termica tale da garantire uno
sviluppo autonomo del fenomeno di reazione al fuoco delle parti del pavimento sovrapposte
all‟area del sottocassa.

30 ottobre 2009  Innesco DOLOSO


innesco di una tanica di combustibile posta sotto uno dei sedili della carrozza, per simulare un
evento doloso analogo a quello avvenuto negli anni „80 su una carrozza della Linea A (che
tuttavia non avvenne in galleria, bensì durante il ricovero del mezzo in deposito).
Sfide tecniche
71

 Altissima affidabilità del sistema di acquisizione e salvataggio


dati (prova irripetibile)
 Unico collettore dei dati di tutto l’esperimento (sensori di
Ansaldo-STS e dati provenienti da altri sistemi di acquisizione)
 Capacità di visualizzare i dati da più postazioni
 Sensori speciali in grado di operare in ambienti con elevate
temperature
Grandezze misurate e sensoristica
72

 Temperature in varie sezioni della banchinetta


 Concentrazione dei gas prodotti dalla combustione
 Velocità dell‟aria e dei fumi di combustione
 Intensità luminosa lungo la via di fuga
 Opacità dei fumi
Sint Technology, su specifica di Ansaldo STS, ha appositamente progettato e
realizzato alcuni sensori in grado di operare ad elevate temperature, fra i
quali luxmetri per le misure di illuminamento all‟interno della galleria e sonde
di velocità costruite con materiali speciali.
Sistema di acquisizione
73

 Due catene di acquisizione in parallelo indipendenti fra loro, costituite da 2


Compact FieldPoint real-time di National Instruments (ridondanza).
 Software di acquisizione e salvataggio dei dati implementato direttamente
a bordo cFP.
 Ciascun sensore acquisito contemporaneamente dai due sistemi.
 Software di supervisione collettore di tutti i segnali dell‟esperimento (dati
acquisiti dai cFP + dati provenienti dagli altri sistemi di acquisizione
utilizzati durante l‟esperimento; complessivamente oltre 400 canali)
 Software di monitoring remoto collegato al supervisore tramite rete
ethernet
 Logiche di comunicazione tra i sistemi di acquisizione, il software di
supervisione e il monitoring con bufferizzazione per garantire la continuità
del flusso dati anche in caso di temporaneo fault della rete ethernet
Architettura sistema di acquisizione
74

cFP real time in


architettura
ridondata per
acquisizione sensori
Ansaldo STS

ethernet
SOFTWARE
Stazioni di monitoring remoto

ethernet SUPERVISIONE

Altri sistemi di
acquisizione presenti
durante l‟esperimento

ethernet
(sensoristica nella
carrozza e misure
strutturali sulla galleria)

Protocollo realizzato ad hoc per lo


scambio dati e la sincronizzazione
temporale tra i vari sistemi
Software di supervisione
75

Finestra di acquisizione con diagnostica sui sistemi in acquisizione

Finestra di
configurazione
acquisizione
Software visualizzazione dati
76

Software di monitoring con interfaccia utente multi-finestra. Possibilità di visualizzazione dati


su Sinottico, trend e indicatori numerici configurabili
Garantisci un successo completo
alle tue applicazioni
Do More
[with Graphical System Design]