You are on page 1of 8

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

(FESR)
DIREZIONE DIDATTICA STATALE
Via Largo Caduti, 2 – 80079 Procida C.F. 91006300635
Tel. Fax 0818967261 - e-mail : naee360009@istruzione.it
Cod. Mecc. NAEE360009 – P.e.c. naee360009@pec.scuoleitaliane.it

Prot. N. 589/C13
Procida ,li 22 febbraio 2010

Alle Ditte inserite Albo Fornitori


Sito internet eleprocida.it
Alle istituzioni scolastiche i Napoli e prov.
Albo Comune di Procida

PON ANNUALTA’ 2007/2013 – FESR PREGRESSI AZIONE A1 BANDO PER LA


FORNITURA DI ATTREZZATURE PER LA FORNITURA DEL LABORATORIO
INFORMATICO PON FESR A-1 FESR – 1163

PREMESSO

- che questa amministrazione scolastica deve provvedere alla realizzazione (potenziamento)


di un laboratorio informatico;
- che l’acquisto delle attrezzature oggetto del presente avviso rientra nel Piano Integrato
d’Istituto ed è cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale;
- che le informazioni sulle azioni previste dal PON sono diffuse con la massima pubblicità,
allo scopo di valorizzare il luogo dell’Unione Europea e di garantire la massima trasparenza
dell’intervento dei Fondi;
- che il presente bando sarà affisso all’Albo dell’istituzione scolastica, pubblicato su apposita
pagina web del sito della scuola www.eleprocida.it , diffuso tramite la rete del Ministero
della Pubblica Istruzione ed inviato alle ditte presenti sul territorio.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Vista la circolare .n. AOODGAI/8124 del 15/07/2008 che autorizza le attività PON FESR;
Vista l’assunzione a P.A. deliberata dal Consiglio di Circolo;
VISTA la circolare del MIUR. n: AOODGAI 4841 del 6 ottobre 2009;
Considerato che questo istituto, nell’ambito della misura/azione A1 ha avuto autorizzato il
progetto PON “La scuola per lo sviluppo” relativo alla Misura /Azione A-1-FESR il quale prevede
il potenziamento del laboratorio di informatica;
Visto il D.I. 44 del 01/02/2001;
Viste le linee guida prot. MIUR AOODGAI/749 del 06/02/2009
INDICE

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
un bando di gara a procedura negozia, ai sensi dell’art. 55 comma 6 D.L 163 del 12/04/2006 e
successive modifiche le per la fornitura delle apparecchiature informatiche previste dal progetto e
relativi servizi:

1 Oggetto della fornitura


Realizzazione del Laboratorio Multimediale su Finanziamento Europeo PON A-1-FESR-2008-
1163 “Dotazioni Tecnologiche e Laboratori Multimediali per le scuole del 1° ciclo” annualità 2008
autorizzato dal Ministero P.I. con protocollo AOOODGAI/4841 del 6 ottobre 2009, procedura di
gara disciplinata dal DM 44 del 01/02/2002.
Oggetto della presente gara è l’affidamento ad un’unica impresa , che ne abbia i requisiti, della
fornitura di beni e servizi idonei, nonché delle attività collaterali necessarie alle piccole opere di
adeguamento strutturale degli ambienti destinati alla realizzazione di un laboratorio multimediale
con relativa assistenza per lo svolgimento delle esperienze didattiche. Il dettaglio dei beni e servizi
necessari, risulta dall’allegato A del presente capitolato.
La fornitura si intende comprensiva di imballaggio, trasporto, scarico, montaggio, revisione
impianto elettrico, adattamenti edilizi.
La spesa preventivata complessiva è pari ad €. 16.926,00 (sedicimilanovecentoventisei/00) iva
compresa, di cui €. 16.120,00 (sedicimilacentoventi/00) iva compresa per attrezzature informatiche
multimediali ed arredi, revisione impianto elettrico, messa a norma ed installazione ed €. 806,00
(ottocentosei/00) iva compresa per piccoli adattamenti edilizi.
Fanno parte integrante del presente Bando l’allegato A – Scheda tecnica.

2 Obbligo di sopralluogo
In considerazione degli obiettivi del PON e della specificità della presente fornitura, l’impresa
partecipante potrà effettuare sopralluogo presso la scuola, al fine di prendere visione dei locali
destinati all’allestimento del laboratorio.
Ciò costituisce garanzia per la suola riguardo la corretta formulazione dell’offerta economica per
quanto concerne i necessari piccoli adattamenti edilizi necessari per l’allestimento del laboratorio
secondo le vigenti norme di sicurezza (46/90 e D.lgs 81/2008).
Per appuntamenti finalizzati ad effettuare il sopralluogo contattare l’istituto scolastico nella persona
del DSGA Aniceti Grazia.
Qualora l’impresa partecipante non ritenesse necessario effettuare il sopralluogo dovrà inviare, con
l’offerta, una dichiarazione in cui prende atto della disponibilità dell’istituto a far fare il
sopralluogo e che ritiene, sotto la propria responsabilità, lo stesso non necessario per la corretta
formulazione dell’offerta.

3 Requisiti per la partecipazione alla gara


Sono ammessi a partecipare alla gara i candidati di cui all’art. 8 del presente bando i quali siano in
possesso dei seguenti requisiti, che dovranno essere autocertificati, così come indicato nel
successivo punto 7:
a) non versino nelle ipotesi di esclusione di cui all’art. 38 del D. Lgs. 163/2006;
b) abbiano effettuato, negli ultimi 3 anni, servizi analoghi a quelli dell’oggetto del bando per
un importo complessivo dell’ultimo triennio almeno pari a quello della base d’asta;
c) dispongano di operatori qualificati e di comprovata esperienza del settore (possono essere
indicati i soggetti a seconda della tipologia del servizio);
d) siano costituiti da almeno 3 anni;
e) possiedano una sede attrezzata;
f) siano in regola con gli obblighi di cui alla legge n. 68/1999;
g) nei confronti dei quali non sussistano le cause ostative di cui all’ert. 10 della legge n°
575/1965.

4 Termini e modalità per la partecipazione alla gara


Le imprese interessate a partecipare alla gara dovranno far pervenire le loro offerte agli Uffici
Amministrativi del Circolo Didattico Statale di Procida (NA) entro e non oltre le ore 12.00 del
giorno 8 marzo 2010
A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
Le offerte potranno essere consegnate a mano, a mezzo posta o tramite agenzie di recapito
autorizzate.
Resta espressamente stabilito che, ai fini del termine di presentazione dell’ offerta farà fede
esclusivamente il timbro di ricezione al protocollo apposto sul predetto plico dalla segreteria
dell’istituto.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente che pertanto non potrà sollevare
riserve od eccezione alcuna, ove per qualsiasi motivo il plico stesso non giungesse a destinazione ed
in tempo utile.
Non saranno valutate offerte incomplete o condizionate o mancanti di uno dei documenti richiesti o
non recanti la firma del legale rappresentante con la quale si accettano senza riserva tutte le
condizioni riportate nel presente capitolato.
Non saranno prese in considerazione istanze inviate via fax o per posta elettronica.
La gara sarà ritenuta valida anche in presenza di una sola offerta
Le offerte dovranno essere articolate come segue:
a. Busta A. sigillata e contrassegnata dalla dicitura “Documentazione amministrativa”
contenente tutti gli atti comprovanti quanto richiesto agli artt. 3, 6, 7 e 8 del presente bando;
b. Busta B. sigillata e contrassegnata dalla dicitura “Offerta tecnico economica” contenebte
l’offerta tecnico economica per tutto quanto richiesto nell’ Allegato A (piano degli acquisti)
al presente bando.
La Busta A e la Busta B saranno chiuse in unico plico chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura
recante l’indicazione della gara PON A1 FESR 2008 1163 Gara per l’affidamento della
fornitura di “dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali per le scuole del primo ciclo” e
l’intestazione dell’Azienda offerente.

5 Descrizione della fornitura


La gara di appalto ha come oggetto la fornitura, la consegna e l’installazione di Dotazioni
tecnologiche e laboratori multimediali per le scuole del primo ciclo (progetto finanziato con
fondi FESR) chiavi in mano
Le specifiche tecniche minime richieste sono riportate nella Scheda Tecnica allegata al presente
bando (allegato A).
L’amministrazione scolastica selezionerà eventuali opzioni suggerite, se ritenute migliorative, per
quanto concerne le attrezzature e le soluzioni infrastrutturali richieste, ovviamente nei termini di
spesa previsti, come da punto 9.

6 Requisiti dell’offerta
I. Non saranno valutate offerte prive di documentazione rispondente a quanto richiesto.
II. L’offerta deve avere validità di 30 (trenta) giorni a decorrere dal termine di scadenza della
presentazione indicato al precedente art. 4, pena l’esclusione dalla gara. Non saranno
valutate offerte prive delle documentazione richiesta.
III. Tutte le apparecchiature proposte dovranno essere descritte dettagliatamente, con particolare
riferimento alla marca, al modello ed alle specifiche tecniche sì da consentire una corretta
comparazione. Si suggerisce di avvalersi di depliant illustrativi ed informativi (in originale
e non in fotocopia) da allegare all’offerta.
IV. Tutte le apparecchiature proposte dovranno rispettare i requisiti minimi specificati
nell’allegato A al presente bando, pena l’esclusione dalla gara.
V. Tutti i componenti oggetto della fornitura devono essere di marche primarie di fama
internazionale.
VI. I prezzi indicati devono essere unitari e comprensivi di i.v.a.
VII. La ditta che si aggiudicherà la gara dovrà provvedere alla fornitura, installazione e collaudo
delle apparecchiature e degli impianti connessi entro quanto stabilito dall’offerta pena
pagamento di penale. Dovrà inoltre assicurare lo smaltimento degli imballaggi.
VIII. Il periodo d garanzia delle apparecchiature offerte non potrà essere inferiore a 24
(ventiquattro) mesi come da norme europee vigenti, pena l’esclusione dalla gara.
IX. La ditta che si aggiudicherà la gara deve garantire l’effettuazione degli eventuali interventi
di manutenzione che si richiedessero necessari entro e non oltre quanto espresso nell’offerta.
A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
X. In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre ed in lettere, è ritenuto valido quello
più vantaggioso per l’istituzione scolastica.
XI. Le offerte non dovranno contenere riserve o condizioni, pena l’annullamento delle stesse.
XII. Il rischio della mancata consegna e/o esecuzione delle necessarie opere di adeguamento
edilizio nei termini su indicati resta a carico dell’Azienda fornitrice.
XIII. L’istituzione scolastica non è tenuta a corrispondere compenso alcuno per qualsiasi titolo o
ragione alle ditte per i preventivi-offerta presentati.
XIV. E’ facoltà dell’istituzione scolastica chiedere la prova di quanto offerto e dichiarato in sede
di comparazione dei preventivi.
XV. Tutte le apparecchiature (apparati di rete, computers, ecc.) dovranno essere nuove di
fabbrica, presenti nei listini ufficiali delle case madri al momento dell’offerta, possedere le
seguenti certificazioni:
1. Certificazione ISO 9000/9001 del produttore rilasciata da enti accreditati
2. Certificazioni richieste dalla normativa europea per la sicurezza elettrica
3. Certificazione EN 60950 e EN 55022 con marcatura CEE apposta
sull’apparecchiatura o sul materiale. E’ ammessa l’apposizione del marchio CE sui
documenti allegati al prodotto solo qualora ne sia impossibile l’apposizione diretta
sul componente.
XVI. Con il solo fatto della presentazione dell’ offerta s’intenderanno accettate, da parte delle ditte
concorrenti, tutte le condizioni del presente capitolato.

7 Dichiarazioni da allegare all’offerta


a. Dichiarazione dalla quale si evincano i principali dati dell’ente: costituzione, natura
giuridica, denominazione, sede, rappresentanza, codice fiscale, in particolare:
estremi dell’atto costitutivo, dello Statuto.
b. Dichiarazione di non versare nelle ipotesi di esclusione di cui all’art. 38 del D.Lvo
n°163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni;
c. Dichiarazione di aver effettuato, negli ultimi tre anni, servizi analoghi a quelli
oggetto del bando, per un importo complessivo dell’ultimo triennio almeno pari a
quello a base d’asta;
d. Dichiarazione in merito alla disponibilità di operatori qualificati e di comprovata
esperienza del settore;
e. Dichiarazione di essere in regola con gli obblighi di cui alla legge n. 68/1999.
f. Dichiarazione che nulla osta ai sensi della legge n. 575/1965;
g. Dichiarazione di non trovarsi, con altri concorrenti alla gara, in una situazione di
controllo o di collegamento di cui all’art. 2359 del codice civile; di non partecipare
alla gara in più di un’associazione temporanea o consorzi di concorrenti, e neppure
in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara in associazione o consorzio.
Qualora il concorrente partecipi come consorzio dovrà indicare per quali ditte
consorziate il consorzio concorre.
h. Certificazioni di enti pubblici e/o privati comprovanti lo svolgimento di attività
continuativa di gestione di servizi relativi ad attività inerenti all’oggetto dell’appalto,
con indicazione del periodo, della tipologia di attività realizzata e della regolare
esecuzione del servizio senza rilievi e/o contestazioni (è ammessa anche la
dichiarazione sostitutiva).N.B. Le dichiarazioni richieste dovranno essere rese ai
sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, accompagnate da copia fotostatica
del documento di identità del/i sottoscrittore/i in corso di validità al momento della
dichiarazione. N.B. Per i raggruppamenti di cui all’art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 le
suddette dichiarazioni e/o documentazione dovranno essere prodotte dal legale
rappresentante di ciascun ente componente del gruppo.
i. Rispetto delle normative in materia di installazione e manutenzione degli impianti
di cui all'Art. 1 del DM 37/2008 ed essere abilitate al rilascio della dichiarazione
di conformità.

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
j. Realizzazione del laboratorio a regola d'arte in materia di sicurezza sul posto di
lavoro in conformità alle norme C.E.I. 74-2 (EN 60950-1), recepite dall' Unione
Europea, e deve ottemperare alle disposizioni prescritte dalla circolare
n°71911/10.02.96 del 22 febbraio 1991 ed al D.Lgs.81/2008 (ex punti a-b-c-
dell'allegato VII del d.lgs. N. 626 del 19.09.94).
k. Le apparecchiature elettriche/elettroniche proposte devono essere corredate alla
consegna, delle rispettive Dichiarazioni di Conformità inerenti al dir.108/2004/CE
d.Lgs. 194/07 (ex D.L. 476 del 04.12.1992 e dir.89/336/CEE) Conformità C.E.
(compatibilità elettromagnetica).
l. Al termine dei lavori, in particolare per i laboratori forniti di arredamento, devono
essere allegate regolari dichiarazione di conformità, DM 37/2008 (ex D.L. 46/90) e
regolari dichiarazioni che attestino gli arredi ergonomici in materia di sicurezza
D.Lgs.81/2008 (ex D.L. 626/94).
m. Attestazione che a conclusione dei lavori venga rilasciata la certificazione di qualità
ISO 9001 e seguenti, che pena esclusione dalla gara dovrà essere rilasciata solo
dalla casa produttrice dei prodotti;
n. di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 48 bis del D.P.R. 29/9/1973, n° 602
per importi pari o superiori ad €. 10.000,00, importo comprensivo di IVA; Citare il
DM. 40 del 18/1/2008;
o. di accettare le condizioni di pagamento stabilite dall’autorizzazione del progetto, da
definire in sede di stipula del contratto. Il pagamento, comunque, potrà essere
effettuato previa verifica di eventuali inadempienze di cui al citato art. 48/bis del
D.P.R. 29/9/1973, n° 602;
p. Di non essere in presenza di procedimenti per l’applicazione di misure di
prevenzione coatta;
q. Di non essere in presenza di cause ostative in materia di criminalità organizzata
(antimafia);
r. di non trovarsi in presenza di sentenze penali definitive di condanna passate in
giudicato;
s. di non trovarsi in presenza di decreti penali divenuti irrevocabili;

t. di non trovarsi in presenza di sentenze di applicazione della pena su richiesta


(patteggiamento);
u. pur essendosi trovato in presenza di sentenze penali, ha ottenuto il provvedimento di
riabilitazione o di estinzione del reato.
v. di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata,
di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la
legislazione del Paese in cui sono stabiliti;
w. che non abbia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
x. di non trovarsi in stato di sospensione dell’attività commerciale;
y. di non aver riportato condanne, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato
che incida sulla propria moralità professionale o per delitti finanziari;
z. di non aver commesso, nell’esercizio della propria attività professionale, gravi errori
accertati con qualsiasi mezzo di prova addotto dall’amministrazione aggiudicatrice;
aa. di essere iscritto alla CCIA di____________dal_____________ n°
iscrizione__________;
bb. che i propri dipendenti sono regolarmente inquadrati, assicurati e retribuiti secondo
le vigenti norme dei contratti di lavoro del settore di appartenenza;
cc. di essere in regola con il pagamento dei contributi e delle tasse;

8 Certificazione da allegare:
Devono essere allegati, pena l’esclusione dalla gara, i seguenti certificati:

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
Copia certificato Iscrizione Camera di Commercio contenete l’abilitazione all’installazione,
alla trasformazione, all’ampliamento e manutenzione degli impianti di elettricità, (acqua e
gas) ove necessario, di cui all’art. 1 del DM 37/2008 (ex legge 46/90).
Le certificazioni possono essere prodotte in copia fotostatica, e, ai sensi degli art. 18 e 19 del
predetto D.P.R. 445/2000 e successive modificazioni firmate dal rappresentante legale della
ditta, unitamente ad una copia fotostatica del documento di identità dello stesso. Il mancato
rispetto di tutte le modalità di partecipazione richieste per la compilazione e la presentazione
dell’offerta o la mancanza anche di uno solo dei documenti richiesti, potrà essere causa di
esclusione.

9 Valutazione delle offerte


L'esame delle offerte è demandato ad una apposita commissione che aggiudicherà la fornitura
in base al criterio dell'offerta più vantaggiosa previsto dalla normativa vigente,ossia sarà
affidata alla Azienda fornitrice che avrà formulato l offerta tecnicamente ed economicamente
più vantaggiosa; sarà inoltre valutata la rapidità di realizzazione, i tempi, le modalità di
assistenza, l’offerta più rispondente all’esigenza dell’istituzione. Saranno prima di tutto
valutate le caratteristiche formali dell’ offerta. Successivamente sarà valutata la presenza di
tutta la documentazione e la sua corrispondenza a quanto richiesto. Qualora non vi fossero
mancanze o problemi relativamente a questi step si procederà alla valutazione delle offerte
economiche/tecniche.

1. Tempi di realizzazione e consegna con un max di punti 30 assegnati come di seguito


indicato
Tempi di consegna
3gg lavorativi punti 30
5gg lavorativi punti 10
Più di 5gg lavorativi punti 0
Dovendo concludere l’esecuzione del PON entro il mese di marzo non saranno valutate
offerte che prevedono tempi di consegna e realizzazione superiori a gg. 5
2. Offerta di servizi o fornitura di materiale in aggiunta a quanto espressamente richiesto dal
bando senza aumento di spesa da parte dell’istituzione scolastica per un max di 20 punti
ricavati assegnando 5 punti per ogni elemento aggiuntivo o servizio aggiuntivo.
3. Durata della garanzia con un max di punti 15 con specifiche garanzie (esclusivamente con
intervento on site)
superiore a tre anni on site punti 15
3 anni on site punti 10
2 anni on site punti 0
Non saranno accettate offerte con garanzia inferiore a 2 anni on site.
Tale punteggio verrà applicato considerando la garanzia pervenuta per l’intero lotto.
Qualora vi fossero garanzie differenziate per ciascun prodotto o servizio sarà presa
in considerazione quello di minor durata.
4. Offerta economica con un max di 15 punti ricavate dalla formula:
Punteggio = 15 x offerta minima
offerta azienda fornitrice
L’applicazione di tale punteggio verrà fatta sul valore complessivo dell’unico lotto.
5. Qualità e/o caratteristiche e specifiche tecniche di livello superiore per beni essenziali della
fornitura evidenziati nel capitolato tecnico max punti 10 ricavate assegnando 2 punti per
ogni elemento essenziale di caratteristiche superiori rispetto alle minime richieste; qualora
vi fossero caratteristiche inferiori alle minime richieste nei prodotti fondamentali e non
accessori l’offerta sarà esclusa dalla valutazione.
6. Completezza e qualità complessiva dell’offerta e del servizio con un max di punti 6
attribuiti in sede di valutazione dalla commissione sulla base di elementi/relazione che
evidenzi gli elementi di completezza, omogeneità, particolarità apprezzabile e qualità
dell’offerta nel suo complesso.

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
7. Esperienze pregresse di esecuzione di progetti PON negli ultimi 3 anni con un max di punti
4
1 punto per ogni progetto PON

10 Esecuzione della fornitura


La Azienda fornitrice è pienamente responsabile degli eventuali danni arrecati, per fatto proprio o
dei suoi dipendenti, alle opere degli edifici in cui avverrà la fornitura. In particolare resta a suo
carico:
il trasporto e lo scarico del materiale ogni onere per la formazione del cantiere, delle attrezzature e
degli strumenti di lavoro le prestazioni di personale specializzato i procedimenti e le cautele per la
sicurezza del personale ai sensi del D.Lgs. 81/2008 le apparecchiature di verifica e certificazione
preventivamente tarate.
Al termine dei lavori la Azienda fornitrice dovrà consegnare all'Istituzione scolastica:
1. copie di manuali e istruzioni per l'esercizio e la manutenzione dei componenti forniti
2. dichiarazione di conformità di cui alla legge 46/90 completa degli allegati obbligatori
3. schema dettagliato e completo degli eventuali impianti.
La Azienda fornitrice dovrà fornire l intero sistema con la formula chiavi in mano , pertanto tutti
gli accessori e materiali necessari per il completamento a regola d'arte delle opere previste, anche se
non esplicitamente indicate, si intendono a carico della Azienda fornitrice.

11 Consegna
La consegna dovrà essere effettuata a cura, spese e rischio dell’ Azienda fornitrice. Essa è obbligata
a notificare all’ Istituto tempestivamente e per iscritto, l'avvenuto completamento della consegna.

12 Tempi di consegna e penali


Il tempo utile massimo per la consegna delle apparecchiature oggetto della fornitura è di quanto
indicato nelle offerte dalla data di notifica.
Per ogni giorno di ritardo nella consegna e nella messa in funzione delle apparecchiature rispetto a
quanto dichiarato e valutato in sede di offerta, non imputabile all’ istituto, o a forza maggiore o a
caso fortuito, è prevista una penale di € 200,00 giornalieri da versare nelle casse dell’istituto.

13 Collaudo
Il collaudo dovrà iniziare dalla data di comunicazione di avvenuta consegna della fornitura
completa, sarà espletato da una commissione delegata dall'Istituzione scolastica e terminerà non
oltre 2 gg. lavorativi dalla predetta data. Nel caso in cui esso abbia esito negativo sarà ripetuto entro
2 gg.

14 Garanzie
A decorrere dalla data del verbale di verifica funzionale positiva delle apparecchiature, della rete e
del software installato e fino all’ ultimo giorno del ventiquattresimo mese successivo alla data del
verbale di verifica funzionale positiva, l Azienda fornitrice s impegna a prestare, a propria cura e
spese e senza alcun onere per la scuola, il servizio di manutenzione in garanzia delle
apparecchiature e della rete. Il servizio comprende tutti gli oneri per le prestazioni di manodopera e
parti di ricambio che l Azienda fornitrice debba utilizzare per la prestazione del servizio stesso,
nonché di ogni altro onere per mantenere e riportare in perfetto stato di funzionamento le
apparecchiature.
Il servizio dovrà essere garantito per tutti i giorni lavorativi dell’ Istituzione scolastica dalle ore
8.30 alle ore 16.30.
Nel caso in cui, durante il periodo di garanzia, le apparecchiature o loro parti non siano funzionanti
per periodi superiori a 12 ore che, sommati, superino l'ammontare di 80 ore lavorative riferite
all'orario di lavoro dell’ Istituto, quest’ ultimo ha facoltà di richiedere all'impresa un nuovo periodo
di garanzia nella misura contrattualmente prevista, a decorrere dalla data del ripristino del regolare
funzionamento. L Azienda fornitrice dovrà inoltre garantire quanto espresso nell’offerta

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.
La suddetta garanzia non esclude la responsabilità dell'impresa secondo la disciplina di diritto
comune relativa alla vendita.

15 Modalità di pagamento
Il pagamento dell’ intera fornitura sarà effettuato, senza interessi bancari e di mora, in base alla
disponibilità degli accreditamenti da parte dell’ Ente che ha destinato i fondi, ad ultimazione della
intera opera dopo il relativo collaudo favorevole e dietro presentazione di regolare fattura
accompagnata da DURC in corso di validità.
Prima di effettuare il pagamento, questa Scuola verificherà, tramite il sistema informatico Equitalia
S.p.A. eventuali inadempimenti relativi al pagamento di cartelle esattoriali ai sensi dell’ art.48-Bis
del D.P.R. 29-09-1973 n.602, sistema introdotto dell’ art.2, co.9 del D.L. 03-10-2006 n.262,
convertito con modificazioni dalla L. 24-11-2006 n.286 e del D.M. 18-01-2008 n. 40.

16 Informativa ai sensi del D.Lgs 196/03


L Istituzione Scolastica informa che i dati forniti dai concorrenti per le finalità connesse alla gara di
appalto e per l eventuale successiva stipula del contratto, saranno trattati dall ente appaltante in
conformità alle disposizioni del D.Lgs. 196/03 e saranno comunicati a terzi solo per motivi inerenti
la stipula e la gestione del contratto. Il responsabile del trattamento dati è il DSGA sig.ra Aniceti
Grazia

17 Rinvii
Per quanto non previsto nel presente Capitolato si rinvia alle leggi, regolamenti norme
vigenti in materia di pubbliche forniture.

18 Associazioni d impresa
Non è ammesso il ricorso al SUB-Appalto o ad Associazione Temporanea d Impresa (ATI)
Anche per piccoli interventi,quali Impianto elettrico e cablaggio, pena l’esclusione.

19 Annullamento del contratto


Questa istituzione scolastica si riserva di poter rescindere il contratto in qualsiasi momento qualora
venisse a mancare sovvenzione.

Il Foro competente è l’Avvocatura Distrettuale dello Stato sede di Napoli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Lora Verrusio Grippa Scafati

A.C.

Informiamo che ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali saranno conservati presso questa istituzione scolastica secondo i
principi di liceità , correttezza e sicurezza.