Parco nazionale Alti Tauri

In armonia con una natura incontaminata
Il sogno estivo della regione del Parco nazionale Alti Tauri proietta i visitatori in un regno di vette, tra „re e regina“. Incorniciata dalle cime più alte d’Austria, il Großglockner (3.798 m) e il Großvenediger (3.662 m), con una corte di circa altre 200 vette da tremila, questa regione offre il piacere PURO della montagna e della natura. Lungo incantevoli sentieri ben segnalati ed al cospetto delle scroscianti cascate Umbalfälle il respiro si fa più profondo ed i polmoni si rigenerano. 14 percorsi didattici dedicati alla natura e alla cultura completano l’offerta della regione del Parco nazionale Alti Tauri Osttirol. Va da sé che una zona del genere non può che porre l’imbarazzo della scelta in fatto di attività: dai percorsi per mountain bike e bicicletta alle pareti di roccia, dal rafting al canyoning al kayak. Ad attendere l‘ospite vi sono un idilliaco paesaggio dalla natura incontaminata e quel fascino tipicamente austriaco. Le valli e le località della regione del Parco nazionale Alti Tauri Osttirol hanno, infatti, preservato il proprio carattere originario, lontano dai fenomeni del turismo di massa. Particolarità della regione - Großglockner e Großvenediger - circa 200 vette da tremila - 14 percorsi didattici naturalistici e culturali Appuntamenti estivi in regione - festa della musica per strumenti a fiato - festa patronale di Kals Tutti i dettagli e le date sul sito www.osttirol.com

N. 5 - Valle Umbaltal - cascate Umbalfälle
Punto di partenza (C4): parcheggio di Ströden (1.403 m)
Descrizione: le imponenti cascate Umbalfälle sono accessibili seguendo il sentiero panoramico. Giunti alla biforcazione della strada carreggiabile di Ströden si prende a sinistra per la valle Umbaltal e i punti di ristoro presso le malghe Islitzeralm e Pebellalm (1.513 m). I più romantici scelgono come mezzo di trasporto la carrozza. Dopo ca. 30 min. di cammino inizia l’agevole percorso didattico. Chi vuole proseguire segue l’ascesa al rifugio Clarahütte (2.038 m), posto a poco meno di due ore di cammino. Accesso per autovetture: da Prägraten per Hiterbichl e Ströden (servizio di pullman Postbus) Tempo richiesto: escursione di mezza giornata Trattoria di montagna Islitzeralm montagna Pebellalm 1.520 m

Valle Defereggental

E ritrovi la dimensione umana!
La valle Defereggental, nel Osttirol, è una delle gemme più preziose del Parco nazionale Alti Tauri e con i suoi tre comuni, Hopfgarten, St. Veit e St. Jakob, costituisce una delle più note destinazioni di vacanza austriache. La Defereggental presenta numerose particolarità: le malghe Jagdhausalmen, per esempio, antichissime testimoni dell’economia contadina di questa regione alpina. Diversi sentieri tematici invitano grandi e piccini a venire a conoscere il mondo alpino. Tranquille passeggiate nel fondovalle, interessanti itinerari alla volta degli alpeggi e affascinanti giri alpinistici a quota tremila assicurano a ciascuno il suo. I ranger del parco nazionale e le guide alpine saranno lieti di accompagnarvi ai luoghi più incantevoli fornendovi notizie interessanti sulla valle, sulle sue montagne e sull’insediamento umano in queste zone che, stando alle testimonianze, risale già a 6.000 anni fa. Particolarità della regione - numerosi itinerari di vetta oltre i 3.000 m - il più grande bosco di cembro delle Alpi orientali - Jagdhausalmen, le malghe più antiche d’Austria - 4 sentieri della natura e della cultura Appuntamenti estivi in regione - festa dei rododendri a St. Jakob - gara di dragonboat sul lago Obersee / Passo Stalle - festa autunnale di musica popolare Tutti i dettagli e le date sul sito www.osttirol.com

N. 15 - Sentiero alla scoperta dell’acqua di St. Jakob
Punto di partenza (C6): ingresso orientale alla località di St. Jakob Descrizione: : lungo il percorso didattico che costeggia il torrente Schwarzach sono disposti tabelloni illustrativi che spiegano i molteplici influssi dell’acqua sulla vita e sul paesaggio. Da osservare e ammirare: paludi, stagnetti pieni di vita, limpide sorgenti, ruscelli e cascate. L’itinerario con tutti i dettagli viene descritto in un’apposita guida acquistabile presso gli uffici informazione al prezzo di EUR 5,80. Accesso per autovetture: in auto o pullman Postbus fino a St. Jakob im Defereggental Tempo richiesto: giro piccolo - 1 ora, giro grande - 2,5 ore

Alta Pusteria

Nel giardino delle Dolomiti
La regione turistica dell’Alta Pusteria si trova incastonata tra le Dolomiti di Lienz e le Dolomiti altoatesine. Qui, ai loro piedi, si apre un giardino che richiama in particolare le famiglie. I visitatori s’incamminano per un viaggio nel passato seguendo l’alta via carnica “Karnischer Höhenweg”, un tempo punto di passaggio del contrabbando tra Italia ed Austria nonché linea di fronte tra i due paesi durante la Prima guerra mondiale. Agevoli passeggiate nella valle Villgratental sulle malghe coltivate più elevate d’Austria, l’alta via della Pusteria con le sue magnifiche vedute panoramiche e le varie mete escursionistiche e la possibilità di seguire percorsi transfrontalieri fino in Alto Adige mettono voglia di andare a conoscere da vicino gli alpeggi ed i percorsi dell’Alta Pusteria est-tirolese. Alla fine di una giornata in movimento vi è un gran numero di eccellenti ristoranti pronti a deliziare gli ospiti con le specialità della cucina locale. Particolarità della regione - l’alta via “Karnischer Höhenweg”, antico passaggio dei contrabbandieri - itinerari transfrontalieri con l’Alto Adige - Aigner Badl, l’ultima casa di bagni contadina del Tirolo Appuntamenti estivi in regione - L´europei della musica di Bohemia e Moravia - giornata dei pastori di Villgraten Tutti i dettagli e le date sul sito www.osttirol.com

N. 25 - Sentiero di confine
Punto di partenza (E8): Kartitsch Descrizione: percorrendo agevoli vie forestali e senza mai uscire su strade con traffico veicolare è possibile muoversi lungo il sentiero di confine fra le tre località della valle tirolese del Gail-/Lesachtal: Kartitsch, Obertilliach e Untertilliach. Il percorso tocca Erschbaumertal, Rauchenbach, Leiten, Mühlboden e, procedendo sempre a sud del fiume Gail, giunge fino ad Untertilliach. Come alternativa, giunti a Heinfels/Rabland è possibile anche allungare per Hollbruck, Kartitsch (e quindi continuare come sopra). Per il rientro ci si può avvalere anche dei collegamenti Postbus. Accesso per autovetture: Tiroler Gailtal - Kartitsch - Sportzentrum, Tempo richiesto: 4 - 5 ore.

Dolomiti di Lienz

Romantico e selvaggio - Dolomiti & parco nazionale
Dominano il Osttirol sul bordo meridionale: proprio loro, le Dolomiti di Lienz. Un paradiso per tutti coloro che amano la roccia nuda e aspra. Una meta obbligata per chi si vuole avviare all’arrampicata e cerca vie ferrate attrezzate. Già, poiché le escursioni più belle delle Alpi si trovano qui: la via ferrata panoramiche che affronta sei vette delle Dolomiti, la gola Gallitzenklamm con le sue acque scroscianti e o la via ferrata Laserzklettersteig che concede impressionanti vedute. Gli amanti dell’escursionismo possono anche farsi guidare dai ranger del Parco nazionale. Segnaliamo: il giro dello Schober con accoglienti baite. O anche viaggio con le funivie della Lienzer Bergbahnen sui tavolati soleggiati dello Zettersfeld e dell’Hochstein. Per non dimenticare la città di Lienz, anch’essa molto pittoresca con i suoi angolini romantici, il tocco di cultura mediterranea, il castello di Schloss Bruck, Aguntum l’unica città romana del Tirolo - ed oltre 2000 ore di sole all’anno. Particolarità della regione - infinite possibilità di praticare l’arrampicata - garanzia di sole per le vostre meravigliose passeggiate sullo Zettersfeld - giro delle Dolomiti in bicicletta e Dolomitenmann Sommer-Highlights der Region - Olala - il festival del teatro di strada - festa della città vecchia di Lienz Tutti i dettagli e le date sul sito www.osttirol.com

N. 35 - Giro dell’Helenenkirchl
Punto di partenza (H7): Lienz, chiesa parrocchiale di St. Andrä Descrizione: questo giro su percorsi soleggiati parte dalla chiesa di St. Andrä e risale il corso del torrente Schleinitzbach. Seguendo il sentiero n. 3 si giunge alla chiesetta Helenekirchl affiancata da un tiglio tutelato come bene culturale. Bellissima la vista sul fondovalle di Lienz. Si rientra percorrendo l‘Helenensteig fino a Oberdrum, quindi sulla strada carrabile n. 2 fino a concludere il giro presso la chiesa di St. Andrä. Accesso per autovetture: centro di Lienz, parcheggio di St. Andrä Tempo richiesto: ca. 3 ore e ½

SIMBOLI
Alpinismo Arrampicata Trecking

Escursioni a piedi Percorsi adatti alle famiglie

Sentiero tematico

CARTINE ESCURSIONISTICHE
EDIZIONI KOMPASS

In Internet e nelle librerie specializzate sono disponibili le seguenti cartine escursionistiche:

N. 6 - Sentiero storico della valle Kalser Dorfertal
Punto di partenza (F4): Kals-Taurer (1.500 m), fermata del Postbus
Descrizione: una piacevole passeggiata per tutta la famiglia attraverso la romantica gola Dabaklamm e le spianate della malghe Dorferalmen. Presso cinque tappe si può ascoltare in tre lingue l‘interessante storia della valle e del Parco nazionale Alti Tauri. Spettacolare è la vertiginosa vista dalla torre panoramica sulla Dabaklamm. Chi vuole proseguire per l’idilliaco lago Dorfersee s’immette sul sentiero che porta alla Kalser Tauernhaus (1.755 m) verso il fondo della valle. A tal fine si farebbe meglio a prevedere un’escursione di tutto un giorno. Accesso per autovetture: da Kals si prende la strada verso l’interno della valle fino a Taurer (Postbus) Tempo richiesto: 3 - 4 ore (sentiero didattico)

N. 16 - Passo Stalle, 2.052 m
Punto di partenza (B6): Passo Sattel Descrizione: gli itinerari nella zona del lago Obersee sono ideali per le famiglie. Il ritrovamento di utensili da caccia dell’età della pietra in quest’area e di una piroga nel lago suggeriscono che la zona era abitata già in tempi preistorici. Al rifugio Oberseehütte potrete rifocillarvi con un’ottima gastronomia. Superando il Passo Stalle è possibile discendere nella Valle Anterselva in Alto Adige. Accesso per autovetture: in auto o pullman Postbus fino a St. Jakob i. D. - Obersee Tempo richiesto: ca. 1 ora Oberseehütte 2.020 m

N. 26 - Sentiero dei mulini - Kollreid, Anras
Punto di partenza (F8): Pfleggerichtshaus Schloss Anras Descrizione: seguendo la strada che passa tra gli antichi caseggiati contadini si mantiene la sinistra fino all’incrocio Lourdeskapelle, da dove di prende il sentiero che costeggia il margine inferiore del bosco e conduce fino alla chiesa di pellegrinaggio di Sant’Antonio. Di qui si procede in direzione ovest fino al torrente Mühlbach. Un pontile permette di oltrepassare il Mühlbach in direzione di Goll, poi costeggiando il margine del bosco si giunge a Kollreid e si torna indietro ad Anras.Accesso per autovetture: Pustertaler Höhenstraße, Anras, parcheggio Schloss Anras, Tempo richiesto: 45 min.

N. 36 - Giro del lago Tristachersee
Punto di partenza (H7): Ulrichsbichl, Amlach Descrizione: da Ulrichsbichl si segue il sentiero didattico che, passando il biotopo naturale “Alter See”, conduce al lago Tristachersee. Si costeggia la sponda meridionale fino alla Seewiese e, dopo aver incrociato la Dolomitenstraße, si ridiscende verso la valle lungo la pista di slittino fino al campo sportivo di Tristach. Si percorre poi la strada del fondovalle fino a ritornare al punto di partenza a Ulrichsbichl. Giro molto bello dal punto di vista paesaggistico. Accesso per autovetture: Lienz, Amlach in direzione Tristachersee Tempo richiesto: ca. 2ore

WK 39 Il gruppo del Glockner - Il Parco nazionale Alti Tauri 1:50.000 ISBN 978-3-85491-044-2 WK 45 Valle Defereggental - Gruppo del Lasörling 1:50.000 ISBN 978-3-85491-051-0 WK 46 Matrei in Osttirol - Kals am Großglockner 1:50.000 ISBN 978-3-85491-052-7 WK 47 Dolomiti di Lienz - Valle Lesachtal 1:50.000 ISBN 978-3-85491-053-4 WK 48 Lienz - Gruppo dello Schober - Parco nazionale Alti Tauri 1:50.000 ISBN 978-3-85491-182-1

Punto di ristoro Bergeralm 1.640 m, Kalser Tauernhaus 1.755 m

EDIZIONI FREYTAG & BERNDT
WK 123 Matrei - Defereggen - Valle Virgental 1:50.000 ISBN 978-3-85084-714-8 WK 181 Kals - Heiligenblut - Matrei - Lienz 1:50.000 ISBN 978-3-85084-718-6 WK 182 Dolomiti di Lienz - Valle Lesachtal 1:50.000 ISBN 978-3-85084-782-7

Alpinismo & Escursionismo in una natura irresistibile

CARTINA PER ESCURSIONI

Case contadine a Oberlesach con Glödis, Kals am Großglockner, Parco nazionale Alti Tauri

Escursioni a piedi in valle Defereggen

Giro del Thurntaler, Alta Pusteria

Castello di Anras sull’Alta Via della Val Pusteria, Alta Pusteria nel Osttirol

Alla volta del Gamswiesenspitze, Dolomiti di Lienz

N. 1 - Gita al ghiacciao di Innergschlöß, 2.200 m
Punto di partenza (E 3): Rifugio Matreier Tauernhaus (1.501 m) Descrizione: in un’ora di cammino si raggiunge Innergschlöß, dove si può arrivare anche in carrozza o in taxi. Il sentiero che porta al ghiacciaio s’inerpica ripidamente fino al tavolato del Salzboden, dove si trova uno stagnetto con isola d’erba detto “Auge Gottes”, ovvero “occhio di Dio”. Si prosegue fino al bordo dell’impressionante ghiacciaio Schlatenkees. La discesa lungo il sentiero Pragerhüttenweg chiude il giro riportando ad Innergschlöß. Sentiero didattico “AV-Lehrweg” realizzato dall’Associazione alpina (disponibile guida tascabile). Accesso per autovetture: da Matrei i. O. sulla strada a pedaggio della Felbertauernstraße fino al rifugio Matreier Tauernhaus (anche bus navetta del parco nazionale) Tempo richiesto: intera giornata Berghaus Außergschlöß 1.700 m, neue Prager Hütte 2.796 m, Venedigerhaus Innergschlöß 1.700 m
Percorso didattico del ghiacciaio a Innergschlöß, Parco nazionale Alti Tauri

N. 7 - Scalata del Großglockner
L’avventura sulla montagna più alta d’Austria (G4) Con i suoi 3.798 m il Großglockner è la vetta più alta d’Austria ed una sfida particolare per gli scalatori più in forma. Questa due giorni in gruppo diverrà una delle esperienze più indimenticabili per chi decide di affrontare la natura selvaggia, rude ma affascinante del Parco nazionale Alti Tauri. Come nei tempi antichi, i bagagli verranno trasportati da cavalli Haflinger, che accompagneranno il gruppo di scalatori per una parte del tragitto. Giro del Glockner: in 7 giorni attorno alla montagna più alta d’Austria. Un percorso rigenerante e oltremodo pittoresco suddiviso in tappe superabili senza problemi da chi abbia un po’ di resistenza, fiato e passo sicuro. Procuratevi il pieghevole del “Giro del Glockner” per pianificare il vostro itinerario. Vi troverete anche proposte per le vostre prenotazioni e consigli utili per affrontare al meglio questa grandiosa escursione nel Parco nazionale Alti Tauri. Centralino per le vostre prenotazioni: +43.4875.5161

N. 11 - Jagdhausalmen, 2.009 m
Punto di partenza (B5): parcheggio Alpengasthof Oberhaus Descrizione: dalla trattoria Alpengasthof Oberhaus si segue per ca. 30 minuti il sentiero che attraversa il bosco di cembro verso l’interno della valle. Si prosegue lungo la strada carreggiabile passando per le malghe Seebachalmen fino a raggiungere Jagdhausalm, il più antico villaggio di malga d’Austria, tenuto e gestito da contadini altoatesini. Accesso per autovetture: da St. Jakob i. D. verso Erlsbach, quindi strada a pedaggio fino all’Alpengasthof Oberhaus Tempo richiesto: 4 ore Alpengasthof Oberhaus 1.770 m

N. 17 - Pista del Lasörling
Punto di partenza (C5): St. Jakob Descrizione: seguendo vecchi passaggi usati dai minatori si giunge alla Neue Reichenbergerhütte - Pernottamento - Si riparte procedendo per la Lasörlinghütte superato il Prägratner Törl - Pernottamento - Si raggiunge, quindi, la croce Wetterkreuz passando il Donnerstein e lo Speikboden. Con il taxi, infine, si discende nella valle Virgental - Navetta di ritorno per St. Jakob i.D. Fantastiche viste sulle vette da 3000 dei massicci del Venediger, Glockner, Schober e Rieserferner/Vedrette di Ries. Tempo richiesto: tappe giornaliere di 6 - 8 ore Neue Reichenbergerhütte 2.586 m, Lasörlinghütte 2.350 m, Zupalseehütte 2.350 m

N. 21 - Golzentipp, 2.317 m
Punto di partenza (F8): stazione a monte della seggiovia Golzentipp Descrizione: dalla stazione a monte il sentiero svolta a sinistra e si dirige verso la dorsale seguendo la pista di sci fino alla stazione a monte della sciovia Glamplift ed allo specchio circolare del lago Jochsee. Di qui, passato il crocchio di antiche capanne di paglia “Kutteschupfen”, si giunge all’agevole salita che porta alla montagna di Obertilliach, il Golzentipp. Accesso per autovetture: Lesachtal - Obertilliach - parcheggio della seggiovia Golzentipp Tempo richiesto: ca. 1 ora a partire dalla stazione a monte della seggiovia Panorama-Restaurant Conny Alm 2.050 m

N. 27 - Alta Via Carnica - “Sentiero della pace”
(D8) L’Alta Via Carnica (Karnischer Höhenweg) segue l’andamento in direzione ovest del cordone principale delle Alpi Carniche, lungo 110 km. L’itinerario, che ha una lunghezza complessiva di 155 km, è percorribile in 6 - 9 tappe giornaliere (da 3,5 - 9 ore ciascuna) ed è ideale per le comitive e le famiglie. Possibilatà di pernottamento presso le baite dell’Alpenverein. Leckfeldalm Hütte 1.900 m, Sillianer Hütte 2.447 m, Obstansersee Hütte 2.304 m, Filmoor Standschützenhütte 2.350 m, Porzehütte 1.942 m, Hochweißstein Haus 1.868 m, Wolayersee Hütte 1.960 m, Untere Valentinalm 1.220 m

N. 31 - Laghi Neualplseen
Punto di partenza (H6): stazione a monte della seggiovia Steinermandl Descrizione: dalla stazione a monte della seggiovia Steinermandl si procede in direzione NO lungo il sentiero n. 913 fino al crinale quindi si passa sul versante nord e si discendono gradoni di roccia fino al circolo glaciale Blockkar ed ai laghi Neualplseen. Per fare il giro dei laghi (molto meritevole!) si impiega ca. ½ ora. Mezzi di trasporto: Cabinovia fino a Zettersfeld Naturfreunde Hütte 1.850 m, Steinermandl Panorama 2.200 m

N. 37 - Trekking coi lama
Giro di trekking “Bergwelt” (G7) Per informazioni e prenotazioni: Dolomiten Lamatrecking Tel. +43.664.4312729, www.dolomitenlama.at Tuffarsi in un’avventura che ha per protagonisti la montagna, gli animali e l’uomo e per scenografia le magnifiche Dolomiti di Lienz. Si attraversa uno dei più bei paesaggi alpini del Osttirol con vedute straordinarie e la comodità di avere i lama a trasportare i bagagli. Comitive di min. 5 e max. 10 persone accompagnate da una guida alpina

NEL GIARDINO DEI GIGANTI - 7 GIORNI NEL PARCO NAZIONALE ALTI TAURI, TIROLO ORIENTALE

In sintonia con la natura incontaminata: il Parco Nazionale Alti Tauri Tirolo Orientale, a sud della cresta di confine, è considerato uno dei paesaggi più autentici dell‘Austria. Acqua cristallina, alpeggi verdeggianti, aria fresca di montagna – qui il mondo è ancora intatto. Devono essere state proprio la varietà, la bellezza e l’eccezionalità a far nascere infine una così ampia rete di sentieri escursionistici con molti rifugi, alberghi di montagna e punti di ristoro. Avete a disposizione oltre 1.800 chilometri di sentieri per escursioni in tutte le altitudini nella e intorno alla regione del Großglockner, Großvenediger e altre 240 vette di tremila metri. AVVENTURE AL PARCO NAZIONALE - 7 pernottamenti incl. trattamento nelle strutture partner del Parco Nazionale - 2 escursioni guidate con i ranger del Parco Nazionale (Nature Watch) - 1 bici elettrica per un giorno - 1 Osttirol Card - 1 attestato del Parco Nazionale + spilletta del Parco Nazionale - 1 omaggio di benvenuto ****Hotel da EUR 528,00 ***Hotel da EUR 423,00 Gasthof da EUR 367,00 B&B, sistemazione presso privati, agriturismo da EUR 227,00 Casa vacanze per 2 persone da EUR 367,00 Informazioni per prenotazioni: www.nationalpark-partnerbetriebe.at

Veduta panoramica dei laghi Neualplseen, Dolomiti di Lienz Trekking sul Glockner con cavalli Haflinger, Parco nazionale Alti Tauri Tramonto sull’alta via “Karnischer Höhenweg”, Alta Pusteria - Osttirol

Trekking coi lama, discesa dall‘Ederplan, Dolomiti di Lienz

N. 8 - Pista dello Schober N. 2 - Bergerseehütte, 2.182 m
Punto di partenza (D4): Prägraten am Grossvenediger Descrizione: dal ponte sull’Isel si prosegue per un tratto lungo la strada carreggiabile “Almfahrweg”. Si prende poi la salita fino ad arrivare ad un punto più piano e ad un gradone nel terreno affiancato da una piccola cascata. La valle con la sua possente scenografia di montagne si allarga e dinnanzi ai nostri occhi si estende il lago Bergersee, sulle cui sponde sorge la baita omonima. Accesso per autovetture: Prägraten in direzione della segheria, parcheggio Dorfer Gries Tempo richiesto: salita 2-3 ore Bergerseehütte 2.182 m (G5 + I6) Le forze della natura hanno dato vita nel corso dei millenni all’aspro paesaggio del gruppo dello Schober. Questo percorso alpino vi condurrà ai più bei punti panoramici e su ben tre vette da tremila in compagnia dei ranger del parco nazionale e delle loro istruttive informazioni in fatto di geologia, fauna e flora. A coronare il tutto un cielo blu zaffiro, le acque limpide dei ruscelletti e dei laghi di montagna, il cameratismo della comitiva e l‘allegra atmosfera delle serate in baita: ed ecco che la vostra vacanza in montagna si trasformerà in qualcosa di straordinario. Centralino per le vostre prenotazioni: +43.4875.5161 Wangenitzsee Hütte 2.508 m, Lienzer Hütte 1.977 m, Hochschoberhütte 2.322 m, Glorerhütte 2.642 m, Elberfelderhütte 2.346 m, Lesachalm-Hütte 1.828 m

N. 32 - Böses Weibele, 2.521 m
Le Jagdhausalmen, le malghe più antiche d’Austria, valle Defereggental, Parco nazionale Alti Tauri

N. 38 - Il grande itinerario del Törl
Informazioni: Ufficio informazioni Dolomiti di Lienz, Tel. +43.50.212.400 (G7) La vera esperienza della montagna per la famiglia sportiva: la traversata est - ovest delle Dolomiti di Lienz. Passeggiando coi bambini (non piccolissimi) per la straordinaria cornice montana da una baita all’altra è possibile, per i più esperti, dare anche la scalata a qualche vetta e portarsi così a casa questi trofei delle Dolomiti di Lienz. Alcune vette sono più facili, altre piuttosto impegnative ed accessibili solo a chi abbia esperienze alpinistiche (vie ferrate). Dolomitenhütte 1.620 m, Hochstadelhaus 1.780 m, Kalserhütte 1.790 m, Karlsbaderhütte 2.260 m, Schutzhaus Kerschbaumeralm 1.902 m

N. 22 - Giro del Thurntaler, 2.407 m N. 12 - Großer Leppleskofl, 2.811 m
Punto di partenza (D6): stazione a monte del Mooserberg (2.368 m) Descrizione: dalla stazione a monte del Mooserberg/punto di ristoro Mooseralm si diparte un sentiero che conduce al laghetto Ochsenlacke. Di qui si procede lungo un crinale fino al Grosser Leppleskofl. Accesso per autovetture: da St. Jakob fino al parcheggio dell’impianto funiviario della Brunnalm Tempo richiesto: 2 ore Bruggeralm 1.818 m, punto di ristoro Brunnalmstüberl 2.054 m, Panoramastüberl Mooseralm 2.350 m

N. 28 - Alta Via della Gailtal, N. 229
Per informazioni: Ufficio informazioni Alta Pusteria Osttirol Tel. +43.50.212.300 (E8) A sud delle Dolomiti di Lienz e lungo la porzione occidentale delle Alpi della Gailtal corre, attraverso paesaggi meravigliosi, l’alta via Gailtaler Höhenweg. Delimitata a nord dalla Val Pusteria e a sud dalle valli del Gail e del Lesach, l’Alta Via della Gailtal è considerata un po‘ la versione più blanda rispetto al Sentiero della Pace sul crinale carnico.

N. 18 - Pista dei minatori
Punto di partenza (B5): St. Jakob, Handelshaus Descrizione: un viaggio nel passato con i cavalli che conduce ai luoghi storici dell’attività minatoria nella valle Defereggental. 1o giorno: salita alla Neue Reichenbergerhütte con visita alle miniere della Trojeralmtal. 2o giorno: scalata della Gösleswand (2.912 m). Si prosegue per Rote Lenke - Kleinbachboden - Kleinbach Almen cascate Umballfälle. Rientro a St. Jakob in pullman. Tempo richiesto: 12 ore Neue Reichenberger Hütte 2.586 m

Punto di partenza (D8): stazione a monte Thurntaler Descrizione: dalla stazione a monte del Thurntaler si prende il sentiero 10b in direzione Äußere Hochalm. Si prosegue, quindi, sul sentiero n. 10 fino alla cresta della montagna. A destra si va per la vetta, a sinistra per il passo Astatt Sattel. Di qui il sentiero n. 4 ridiscende alla Hintere Hochalmhütte sul versante del Villgraten. Reimmettendosi sul sentiero n. 10b si supera la Hofilet Alm per rientrare alla Thurntaler Rast, al ristorante Gadein ed alla stazione a monte del Thurntaler. Accesso per autovetture: parcheggio di Sillian - funivia della Thurntal o Außervillgraten Strada carreggiabile fino alla Thurntaler Rast Tempo richiesto: ca. 5 ore

Punto di partenza (G7): Sternalm (1.505 m) Descrizione: dal punto di ristoro Sternalm si risale il sentiero “Märchensteig” sul margine destro della pista di sci, e passando il Bergerstöckl si giunge alla Hochsteinhütte (2.023 m) che offre un bel panorama di Lienz. Si prosegue in direzione ovest lungo il crinale poco erto . Soltanto giunti agli ultimi metri c’è da superare una cresta leggermente rocciosa prima di arrivare alla croce di vetta con magnifica vista sul panorama montano della Val Pusteria e della Valle dell’Isel. Mezzi di trasporto: seggiovia dell’Hochstein (I + II) o accesso con autovetture passando per la strada a pedaggio di Bannberg Tempo richiesto: dalla Sternalm ca. 3 ore e ½ , dalla Hochsteinhütte ca. 2 ore fino alla vetta Hochsteinhütte 2.023 m, Sternalm 1.505 m

N. 3 - Großer Zunig, 2.776 m
Punto di partenza (E5): da sotto il parcheggio di Guggenberg Descrizione: la sua posizione centrale fa del Großer Zunig una favolosa montagna panoramica, tuttavia il considerevole dislivello rende l’ascesa un’impresa piuttosto faticosa. Dal parcheggio di Guggenberg si segue la strada forestale fino al punto di ristoro della malga Zunigalm (1.846 m). Procedendo lungo la salita si giunge al lago Zunigsee, dalle scintillanti acque verde intenso, e si percorre poi la dorsale su fino al valico Zunigscharte. Risalendo il crinale nordorientale, ben praticabile ma piuttosto ripido, si conquista la vetta da cui ci si può godere il meraviglioso panorama sul massiccio dei Tauri e sulle Dolomiti. Accesso per autovetture: Matrei i. O. passata Ganz proseguire fino al parcheggio di Guggenberg Tempo richiesto: escursione di tutta la giornata Malga Zunigalm 1.846 m
Alla volta del Großer Zunig, Parco nazionale Alti Tauri

N. 9 - Il sentiero dei sensi
Punto di partenza (E4): direttamente dalla località di Virgen Descrizione: l’incantevole giro conduce attraverso un paesaggio che da secoli ormai reca anche l’impronta dell’uomo caratterizzato da prati, siepi e muretti a secco. Ricco è il patrimonio flori-faunistico su cui si può apprendere di più leggendo i tabelloni informativi. Varie tappe, concepite con grande originalità, rappresentano in maniera giocosa i piccoli miracoli della natura. Il percorso è pensato anche per non-vedenti ed è contrassegnato dalla presenza di variopinte farfalle di legno. Accesso per autovetture: da Virgen Tempo richiesto: 2 ore e ½

N. 13 - Oberseitsee - Seespitze, 3.021 m
Punto di partenza (C6): villaggio di Trogach (1.735 m) Descrizione: da Trogach si segue la strada forestale fino a Gasserkofel, e di qui si procede per i pendii erbosi fino al rifugio Seespitzhütte (2.327 m). Il sentiero segnalato porta quindi al grandioso lago Oberseitsee (2.576 m), che dopo il ritiro del ghiacciaio ha riempito l’ampia conca del circolo glaciale. Passando il lago sul lato ovest si trova una ripida ascesa assicurata con funi che porta alla vetta della Seespitze, la montagna panoramica sicuramente più rimarchevole della cresta del massiccio del Panargen. Accesso per autovetture: da St. Jakob i. D. in auto fino al punto di ristoro Jägerstube Tempo richiesto: escursione di tutta una giornata
Lago Oberseitsee, valle Defereggental

N. 19 - Itinerario naturalistico e culturale “Vita sul pendio”
Punto di partenza (D5): parcheggio di Bruggen Descrizione: si comincia con una leggera salita fino al mulino Holzer Mühle. Superato un tratto più ripido, sul versante più soleggiato in uscita dalla valle si possono osservare esempi tipici di come vivevano un tempo i contadini di montagna in queste zone estreme. Sul torrente Froditzbach ancora oggi è in funzione il mulino “Holzer Mühle”. Nella zona si lavorava il lino ed i mulini per la macinazione del grano venivano costruiti lungo i torrenti. In queste aree remote nei lunghi inverni gli abitanti dovevano essere autosufficienti. Tabelloni illustrativi informano su dati e fatti finora sconosciuti. L’itinerario può essere percorso anche all‘incontrario, per esempio dal centro del villaggio di St. Veit in direzione Gassen e quindi Bruggen. Dislivello: ca. 250 m Accesso per autovetture: Bruggen Tempo richiesto: ca. 3 - 4 ore (giro passando per Zotten)

N. 23 - Große Kinigat (Monte Cavallino), 2.689 m
Punto di partenza (E9): Segheria Kartitsch-Lusser - Ingresso alla valle Erschbaumertal Descrizione: Percorrere l’Erschbaumertal seguendo la strada forestale fino alla fine della valle. Prendere la salita a sinistra che a serpentine porta al Tscharre. Seguire il sentiero 403, tra Kinigat e Liköfelwand, fino al passo di Hintersattel. Di qui possibilità di scendere al rifugio Filmoor-Standschützenhütte. Continuando si giunge al Filmoorsattel/Forcella del Cavallino e si attraversa la fascia detritica a sud della parete Königswand ca. 400 m in direzione ovest. Alla biforcazione si prende a destra e si risale camminando sul ghiaione la ripida stradina fino alla roccia dove un passaggio attrezzato di ca. 100 m di lunghezza conduce al circolo di vetta e, sulla destra, prosegue fino alla Croce d’Europa che segna l’elevazione più alta della dorsale carnica. Accesso per autovetture: Kartitsch - frazione di Erschbaum - a destra segheria Lusser Säge Tempo richiesto: ca. 5 ore Filmoor-Standschützenhütte 2.350 m

N. 29 - Schmugglersteig, 2.349 m
Punto di partenza (C7): parcheggio Kalkstein Descrizione: i percorsi storici del contrabbando da Villgraten a Valle di Casies; protagonisti contrabbandieri e doganieri. L‘itinerario tocca le seguenti tappe: Kalkstein (1.640 m) - Rosstal - Kalksteiner Jöchl (2.349 m) - attraverso la valle Tscharniettal alla malgaTscharnietalm (1.976 m) - Santa Maddalena in Val di Casies Accesso per autovetture: Villgratental - Kalkstein Tempo richiesto: 4 ore e ½ Gasthaus Kalkstein 1.639 m

N. 33 - Karlsbader Hütte, 2.260 m via Rudl-Eller-Weg
Punto di partenza (H7): Dolomitenhütte (1.620 m) Descrizione: uscendo dal parcheggio della Dolomitenhütte si prende la diramazione a sinistra della Rudl-Eller-Weg che conduce per un tratto in salita alla malga Weißsteinalm. Si prosegue attraverso il Lärchenwiesen fino all’Auerlingköpfl. Per attraversare la zona rocciosa che segue, pur dotata di funi, è necessario avere passo sicuro. Numerosi tornanti conducono al Hohe Törl (2.098 m) posto proprio ai piedi delle popolarissime e imponenti pareti di scalata delle Dolomiti. Passando per pendii ricoperti di prati si giunge al sentiero “Sommerweg” e quindi alla Karlsbader Hütte. Accesso per autovetture: Lienz, Tristach, Kreithof - Strada a pedaggio fino alla Dolomitenhütte Tempo richiesto: ca. 2,5 ore dalla Dolomitenhütte alla Karlsbader Hütte Karlsbader Hütte 2.260 m, Dolomitenhütte 1.620 m

N. 39 - Dolomitenblick
Punto di partenza (H7): stazione a valle di Zettersfeld Descrizione: stazione a valle di Zettersfeld, Grafenbach, Zabernig, Panoramastation Tschulealm, Thurn-Oberdorf, trattoria Reiter, stazione a valle di Zettersfeld. Vedute panoramiche delle Dolomiti di Lienz e dell’Oberlienzer Schwemmkegel. Da vedere anche vecchie miniere. Dislivello 755 m, lunghezza complessiva 10,2 km Accesso per autovetture: Lienz, stazione a valle di Zettersfeld Tempo richiesto: 5 ore

IL OSTTIROL A 360° Il giro d’alta quota più estremo delle Alpi
Esteso tra i massicci del Großglockner e delle Dolomiti di Lienz, il Osttirol si propone come ambientazione ideale per un’esperienza della montagna davvero indimenticabile. „Osttirol 360°”, il percorso escursionistico più lungo delle Alpi. Gli amanti dell’avventura sono magicamente attratti dalla sfida di questo percorso da trekking lungo 360 km che gira tutt’intorno al Osttirol, passando per le Dolomiti di Lienz e il crinale delle Alpi Carniche, le malghe Jagdhausalmen nella valle Defereggental, le più antiche malghe d’Austria, fino a inerpicarsi sul punto più alto del tragitto: il Großglockner ed il Großvenediger, il tetto dell’Austria, praticamente a portata di mano. Il giro prosegue attraverso i gruppi montuosi, selvaggi e romantici, del Parco nazionale Alti Tauri per poi concludersi nel capoluogo Lienz. Come tappe quotidiane si propongono via via 45 tra rifugi e baite molto ben collegati e noti per le specialità regionali che offrono e per la loro particolare atmosfera. E per chi punta ancora più in alto, c’è la possibilità di conquistare ambite vette lungo il percorso, come il Großglockner o il Großvenediger, di sicuro un’esperienza indimenticabile prendendo le dovute precauzioni ed affidandosi all’esperienza di una guida di montagna qualificata.

OSTTIROL CARD - LA TESSERA PER L’ESTATE

N. 30 - Oltre i passi: Villgraten - Valle di Casies “economia di malga oggi e in passato” 2.539 m
Punto di partenza (C6): Innervillgraten, Unterstalleralm Descrizione: la vita contadina con tutti i suoi ingredienti, gli alpeggi, la mietitura, la fienagione, il bestiame, le malgare e i pastori vengono qui illustrati visualmente. Come anche l’arte del contrabbando: Nella Valle di Casies si portava illegalmente soprattutto bestiame, sebbene fossero pochissimi i contrabbandieri di professione. In genere si trattava di contadini che, come avevano sempre fatto, spingevano i loro capi al di là delle vecchie linee di confine tra le proprietà. Il che si traduceva in un‘attività redditizia per gli abitanti di Villgraten, che nella Valle di Casies riuscivano a venderli a prezzo molto più alto. Dalla Unterstalleralm si passa il lago Schwarzsee per risalire all Gsieser Lenke, e di qui, passando la valle Pfoital si sale alla Pfoialm e quindi a Santa Maddalena in Val di Caseis. Accesso per autovetture: Villgratental - Maxer - Unterstalleralm Tempo richiesto: 6 ore Jausenstation Unterstalleralm 1.673 m

N. 40 - Itinerario naturalistico e culturale Debanttal
Punto di partenza (H5): parcheggio di Seichenbrunn Descrizione: La vita dei licheni, l’importanza delle paludi, l‘avifauna dei boschi di larice e cembro e l‘importanza storica, culturale ed ecologica della tradizionale economia di malga: tutto quanto si presenta ai nostri occhi è descritto ed illustrato su istruttivi tabelloni informativi. Il sentiero didattico conduce attraverso un variegato paesaggio di malghe, incorniciato da possenti catene montuose. Il percorso è agevole e presenta un dislivello di ca. 300 m. Accesso per autovetture: Nußdorf/Debant, strada carreggiabile n. 28, parcheggio di Seichenbrunn Tempo richiesto: 3 ore Lienzer Hütte 1.977 m

N. 20 - Sentiero naturalistico e culturale
Punto di partenza (B5): Alpengasthof Oberhaus Descrizione: la maggiore estensione ininterrotta di cembri delle Alpi orientali e un paesaggio di malga trasformato nel corso dei secoli dal lavoro dei contadini di montagna costituiscono lo scenario attraverso il quale si snoda il sentiero naturalistico e culturale del bosco di cembro Oberhauser Zirbenwald. Su nove tabelloni illustrativi si possono leggere informazioni riguardanti la ricca flora e fauna e la vita sulle malghe. In particolare, il visitatore potrà apprendere notizie interessanti sulla “Vita nel torrente di montagna”, sulla “Vegetazione deI solco delle valanghe”, sulla “Economia di malga tradizionale”, sulla “Popolazione aviaria del bosco di larice e di cembro” e su tanti altri argomenti. Accesso per autovetture: St. Jakob, Erlsbach, Alpengasthof Oberhaus (strada a pedaggio) Tempo richiesto: ca. 1 ora Alpengasthof Oberhaus 1.770 m

N. 24 - Degenhorn, 2.946 m
Punto di partenza (D6): Winkeltal - Volkzeiner Hütte (1.886 m) Descrizione: dal rifugio Volkzeinerhütte si passano la Heimkaralm, posta in un intaglio vallivo, e la cascata per entrare nello Schrentenbachboden inferiore e superiore. Giunti al bivio Ochsenlenke si prende a sinistra in direzione del placido lago Degenhornsee e poi ancora a sinistra per salire al Kleiner Degenhorn da cui, percorrendo uno stretto crinale, si giunge alla vetta (sentiero “Tiroler Jubiläumsweg”). Per la discesa è possibile anche procedere per Innervillgraten passando la malga Oberstalleralm. Difficoltà media/ alta. Accesso per autovetture: passando per Außervillgraten-Winkeltal fino alla Volkzeiner Hütte Tempo richiesto: ca. 3 ore e ½ Volkzeinerhütte 1.886 m

N. 34 - Schleinitz, 2.904 m
Punto di partenza (H6): stazione a monte di Zettersfeld/seggiovia Steinermandl Descrizione: dalla stazione a monte della seggiovia Steinermandl si procede come per l’itinerario n. 16 fino ai laghi Neualplseen. Di qui si prosegue lungo il sentiero n. 913 in direzione della vetta; attenzione, sono da superare alcuni tratti rocciosi. Magnifica vista sulla città di Lienz e sulle Dolomiti. Mezzi di trasporto: cabinovia fino a Zettersfeld, quindi seggiovia 4-posti; in alternativa strada a pedaggio fino al centro di Zettersfeld e poi con la seggiovia 4-posti fino a Steinermandl Tempo richiesto: 1 ora e ¼ da Zettersfeld allo Steinermandl; ca. 3 ore fino alla vetta Steinermandl Panorama 2.216 m

Chi vuole portarsi a casa tutta le bellezze del Osttirol farà bene a procurarsi la Osttirol Card (promozione valida dall’inizio di giugno alla fine di settembre): Questa tessera offre ben 22 mete escursionistiche praticamente a portata di mano: anzitutto dà diritto alla corsa su tutte le funivie del Osttirol ed in più dà accesso a musei come il castello di Bruck, il castello di Anras, Aguntum presso Dölsach - l’unica città romana di tutto il Tirolo - ed alle strutture ricreative per tutta la famiglia dislocate tra Alti Tauri e Dolomiti di Lienz. La tessera dà diritto ad usufruire per sette giorni di sette impianti di risalita, cinque complessi balneari e dieci offerte „natura & cultura“ una volta al giorno e senza costi aggiuntivi. E così ai nostri ospiti non reta che l’imbarazzo della scelta: risalire con la funivia a monte per conquistare una nuova vetta o concedersi un riposino sul lido? Andare a conoscere da vicino la storia e la cultura della regione o piuttosto esplorare la natura nella gola Galitzenklamm e al parco faunistico di Assling? Da non perdere: le escursioni guidate con i ranger del Parco nazionale - un’esperienza particolare per le famiglie, gli amanti della natura ed anche per le comitive. 7 impianti di risalita, 5 complessi balneari e 10 offerte “Natura & cultura” per 7 giorni.

N. 4 - Großvenediger, 3.666 m
Punto di partenza (C4): Hinterbichl o parcheggio Wiesenkreuz Descrizione: il giro ha inizio a Hinterbichl e segue la strada carreggiabile che attraversa la valle Dorfertal fino al rifugio Johannis Hütte (2.121 m). In taxi lungo l‘accesso riservato si fa prima! Raggiunto il Defreggerhaus (2.964 m) ci si può godere la vista sul manto bianco e scintillante dell’ampio ghiacciaio. Superato il Mullwitzaderl (3.241 m) ha inizio la scalata al ghiacciaio. Speroni, fune e la presenza di una guida di montagna danno maggiore sicurezza. Il sentiero conduce per il Rainer Törl fino alla vetta di ghiaccio del Großvenediger (3.666 m). Bellissima qui la vista a 360 gradi sul Parco nazionale Alti Tauri e sulle montagne circostanti tra cui le Dolomiti, il massiccio del Dachstein e tante altre. Sentiero didattico predisposto dall’Associazione alpina (disponibile guida tascabile). Accesso per autovetture: da Prägraten per Hinterbichl (fermata servizio pullman Postbus) Tempo richiesto: salita da Hinterbichl 7 - 8 ore Johannishütte 2.121 m, Defreggerhaus 2.964 m
Sentiero dei sensi di Virgen, Parco nazionale Alti Tauri

N. 10 - Meditando all’ombra del Glockner
Punto di partenza (G4): parcheggio posto alla fine della Kalser Glocknerstraße presso la Lucknerhaus (Postbus) Descrizione: questo eccezionale percorso didattico offre ginnastica per il cervello, informazioni sull’interessante genesi del Großglockner e svariati approfondimenti dedicati alle meraviglie naturali grandi e piccole di questa montagna. All’occhio attento non sfugge neppure la presenza dei tipici abitanti di queste zone alpine quali la marmotta, lo stambecco e l’aquila reale. Raccomandato in particolare per le famiglie. Accesso per autovetture: Kals a. G., Kalser Glocknerstraße (a pedaggio) Tempo richiesto: 1 ora Alpengasthof Lucknerhaus*** 1.920 m

N. 14 - Pfannhorn/Corno di Fana, 2.819 m
Punto di partenza (C6): cappella di Maria Hilf a St. Jakob Descrizione: si sale alla malga Lappachalm e di qui sulla destra si prende il sentiero che attraversando il bosco conduce all’Hirschbichl e quindi, in discesa, ad un’ampia conca. Il percorso prosegue su per gli alpeggi e quindi a sinistra, verso una profonda depressione. Si superano ancora le pendici erbose poste tra due rocce sporgenti per poi risalire lungo l’erto fianco fino alla vetta. Accesso per autovetture: da St. Jakob i. D. in auto fino a Maria Hilf Tempo richiesto: 4 ore

Itinerario della natura e della cultura di Oberhaus

L’offerta - I programmi si incentrano nelle zone di alta montagna e spaziano dalle gite alle scalate alle vette, con l’impiego di tecniche diverse a seconda delle stagioni. Vari sono i fattori che di volta in volta influiscono sul decorso delle attività. Gli accompagnatori - Le guide dell’Austria Alpinkompetenzzentrum del Osttirol sono professionisti con approfondite conoscenze tecniche e geografiche ed una lunga esperienza. Essi si fanno carico della vostra sicurezza, ma anche del vostro benessere. È a disposizione anche un’assistenza medico-sportiva. Malghe Oberstalleralmen, Villgratental, Alta Pusteria - Osttirol Dolomiti di Lienz

Alpinkompetenzzentrum, Huben 4a, 9971 Matrei in Osttirol, Tel. +43.4872.52000, office@alpinkompetenzzentrum.at, www.alpinkompetenzzentrum.at

Osttirol

Eldorado montano sulla terrazza sud delle Alpi
Un paradiso d’eccezione per gli amanti dell’escursionismo in montagna, posto tra le possenti rocce degli Alti Tauri e le pittoresche vette delle Dolomiti di Lienz. Bellissime baite, malghe curate, il Parco nazionale Alti Tauri con i suoi ranger e albergatori schietti e cordiali accolgono a braccia aperte gli amanti delle cose autentiche offrendo loro una vasta gamma di attività ricreative. Più su, sulle vette, il bianco delle ultime nevi invita i più avventurosi a raggiungerlo tra Großglockner e Großvenediger. Proprio qui, nel Osttirol, le montagne più alte del paese e le 241 vette oltre i tremila formano il cosiddetto “Tetto dell’Austria”. La rete di sentieri è molto ben sviluppata, le funivie trasportano comodamente i turisti ai più bei punti panoramici ed ai vari punti di partenza delle gite. Villaggi montani come Kals sul Großglockner e Prägraten sul Großvenediger hanno preservato l’antico fascino dell’era pionieristica delle Alpi. E gli alpinisti trovano tutto quanto abbiano mai potuto desiderare. Il centro di questo distretto è Lienz, pittoresca cittadina ai piedi delle Dolomiti con un romantico centro storico, i caffè sulla piazza principale accanto alla fortezza della Liebburg e le boutique alla moda che invitano a curiosare e fare shopping. Nell’offerta regionale di attività non possono naturalmente mancare le escursioni guidate in mountain bike e la “droga per i neofiti dell’arrampicata” ovvero le nuove vie ferrate. La via ferrata più lunga delle Alpi - la Panoramaklettersteig - segue l’andamento delle cime aguzze delle Dolomiti. L’Alta Via Carnica, la valle Villgratental con le sue malghe ed il suo paesaggio intoccato e l’Alta Via della Val Pusteria con le sue mete escursionistiche, come il parco faunistico e la pista di slittino estivo, completano a puntino le proposte turistiche del Osttirol con un occhio di riguardo per le famiglie. Il “nido per famiglie” dell’Alta Pusteria offre programmi specifici per i bambini ed ammicca con il parco degli gnomi, lo scivolo di corde più lungo d’Austria e il lavaggio dell’oro in riva al ruscello. Laddove da secoli i pastori altoatesini spingono il loro bestiame al di qua ed al di là del Passo Stalle e dove sorgono le loro capanne di pietra si trovano le Jagdhausalmen, le malghe più antiche d’Austria. La valle Defereggental, invece, attira all’inizio dell’estate con la fioritura del rododendro alpino. Già da lontano le macchie rosso acceso abbagliano l’occhio del visitatore. In questo ambiente selvaggio e romantico i ranger del Parco nazionale offrono escursioni guidate per osservare gli animali in libertà.

CARTINA DEGLI ITINERARI NEL OSTTIROL PER ESCURSIONISTI, ALPINISTI, TRECKISTI & FAMIGLIE

Parco nazionale Alti Tauri
Tuffati nella natura.
Evadere dalla quotidianità e concentrarsi per una volta sull’essenziale. Trovare tranquillità, ristoro e una natura incontaminata. Da un lato un paesaggio allo stato vergine e dall’altro un’arcadia montana. Questi sono i volti del Parco nazionale Alti Tauri, la maggiore riserva riconosciuta a livello internazionale delle Alpi ed una delle poche aree in cui è davvero presente la natura selvaggia. Ghiacciai, pareti rocciose, boschi pieni di vita e uno straordinario paesaggio di malghe invitano a trascorrere ore indimenticabili con i ranger del parco nazionale alla scoperta di questa affascinante regione. Osservazione degli animali selvatici e della natura, trekking di più giorni sui gruppi del Venediger, del Glockner e dello Schober vi permetteranno di vivere l’avventura del Parco nazionale. Ma non è soltanto la maestosità del complesso a lasciare di stucco, anche nel dettaglio si nasconde il fascino del Parco nazionale: nel pino dei Balcani, nel larice e nel cembro della taiga asiatica, nei prati montani quando si trasformano in un mare fiorito. I ranger sono veri esperti e sanno come fare della vostra giornata un’esperienza indimenticabile. E per muovere il primo passo nell’affascinante mondo del Osttirol si consiglia la visita al centro del Parco nazionale “Nationalpark-Haus” a Matrei. Parco nazionale Alti Tauri Osttirol Kirchplatz 2, 9971 Matrei i. O., Austria Tel. +43.4875.5161, info@hohetauern.at, www.hohetauern.at

Parco nazionale – offerte estate 2010

Lontano da stress e preoccupazioni – in mezzo alla natura con i ranger del Parco nazionale. I ranger sono lieti di condividere con voi le loro conoscenze sulla regione e sui suoi abitanti nel corso delle escursioni e vi conducono ai luoghi più interessanti. La passeggiata nella natura si trasforma così in un’esperienza del tutto particolare. Il programma estivo 2010 ed il pieghevole sulla navetta del Parco nazionale con gli orari per il 2010 possono essere richiesti gratuitamente e sono disponibili presso tutti i punti informazione e gli uffici turistici.

Parco nazionale Cartina escursionistica

Qualunque stagione scegliate per visitare il Parco nazionale Alti Tauri-Osttirol, ad attendervi vi sarà sempre un’ampia gamma di attività sportive ed escursionistiche. Con questa cartina troverete sempre la strada giusta.

Casa dei bagni Karlsbaderhütte con lago Laserzsee, Dolomiti di Lienz

Informazioni importanti
Funivie del Osttirol
Großglockner Resort Kals-Matrei 9971 Matrei, Tel. +43.4875.6067 9981 Kals a.Gr. Tel. +43.4876.8233 www.gg-resort.at Lienzer Bergbahnen Zettersfeld und Hochstein 9900 Lienz, Tel. +43.4852.63975 www.lienzer-bergbahnen.at Bergbahnen St. Jakob 9963 St. Jakob i.D., Tel. +43.4873.5274 www.bergbahnen-stjakob.at Obertilliacher Bergbahnen 9942 Obertilliach, Tel. +43.4847.5300 www.obertilliacher-bergbahnen.com Hochpustertaler Bergbahnen 9920 Sillian, Tel. +43.4842.6880 o 6011 www.hochpustertal-ski.at

Guide alpine e scuola di tecniche alpinistiche
Venediger Bergführer Hoch Tirol St. Andrä 35a, 9974 Prägraten a. Gr., Tel. +43.4877.5464 venediger-bergfuehrer@aon.at, www.venediger-bergfuehrer.at Bergführer Kals am Großglockner Ködnitz 17, 9981 Kals a. Gr., Tel. +43.4876.8263 info@glocknerfuehrer.at, www.glocknerfuehrer.at Bergführer Matrei in Osttirol Rauterplatz 1, 9971 Matrei i.O. Tel. +43.664.2340038 info@bf1.at, www.bf1.at Bergführerbüro Virgen, Alois Mariacher St. Antoniusweg 8, 9972 Virgen, Tel. +43.4874.5312 mariacher.alois@aon.at, www.virgenalpin.at Bergführer Defereggental, Martin Gasser Oberrotte 1, 9963 St. Jakob, Tel. +43.4873.5264 gasser.m@netway.at Alpinschule Osttirol Wartschensiedlung 20, 9900 Gaimberg, Tel. +43.4852.68770 leo.baumgartner@utanet.at Bergschule Alpin Aktiv Hochpustertal 9920 Sillian 1b, Tel. +43.664.5750847 bergschule@sillian.com, www.sillian.com/bergschule Bergführerbüro Bergstatt, Lisi Steurer und Martin Berner Kranewittweg 5, 9900 Lienz, Tel. +43.664.9962737 info@bergstatt.at, www.bergstatt.at Alpinschule Glocknerprofi Hauptplatz 15, 9900 Lienz, Tel. +43.664.3447223 info@glocknerprofi.at, www.glocknerprofi.at

Strade a pedaggio del Osttirol

Kalser Glocknerstraße, Tel. +43.4876.8354 Strada per la Dolomitenhütte, Tel. +43.676.6781300 Strada per Zettersfeld via Thurn, Tel. +43.664.5035988 Hochstein via Bannberg, Tel. +43.664.1212002 Patsch-Oberhaus, Tel. +43.4873.6320 (Gemeinde St. Jakob)

Soccorso alpino
✆ 140 ✆ 144

Segnale di richiesta aiuto

Richiesta: 6 segnali uguali nel giro di 1 min. Antwort: 3 segnali uguali nel giro di un minuto ad intervalli regolari

Tutto l’arco alpino Meteo per regioni Meteo Alpi orientali Associazione alpina Bollettino valanghe

Meteo e valanghe

Associazione alpina +43.900.91.1566-80 +43.900.91.1566-81 +43.900.91.1566-82 +43.512.291600 +43.512.1588

Indirizzi Internet

MALGHE & RIFUGI
Alpe Stalle 1.714 m (Cartina C 6) Anna Schutzhaus 1.992 m (Cartina I 7) Arnitzalm, 1.848 m (Cartina E 5) Außere Steiner Alm 1.914m (Cartina E 4) Berggasthof Außergschlöss 1.700 m (Cartina E 2) Badener Hütte 2.608 m (Cartina D 3) Barmer Hütte 2.610 m (Cartina A 6) Bergeralm Kals 1.640 m (Cartina F 4) Bergeralm Virgen 1.845 m (Cartina D 4) Blauspitz Panoramarestaurant 2.305 m (Cartina F 4) Blindisalm 1.896 m (Cartina C 6) Blos Hütte 1.800 m (Cartina E 6) Boden Alm 1.960 m (Cartina D 4) Bonn-Matreier Hütte 2.745 m (Cartina D 4) Bruggeralm 1.818 m (Cartina C 6) Brunnalmstüberl 2.054 m (Cartina C 6) Clarahütte 2.038 m (Cartina B 4) Conny-Alm Panoramastüberl 2.070 m (Cartina F 8) Defreggerhaus 2.964 m (Cartina C 3) Dolomiten Hütte 1.620 m (Cartina H 7) Eissee Hütte 2.521 m (Cartina D 4) Elberfelder Hütte 2.346 m (Cartina H 4) Erzherzog-Johann-Hütte 3.454 m (Cartina G 3) Essener-Rostocker Hütte 2.208 m (Cartina C 4) Faschingalm 1.680 m (Cartina H 6) Figolalm 1.777 m (Cartina F 4) Filmoor-Standschützenhütte 2.360 m (Cartina F 9) Gadein Panorama-Restaurant 2.100 m (Cartina D 8) Glanzalm 1.974 m (Cartina E 5) Glocknerblick 1.950 m (Cartina E 5) Glorerhütte 2.642 m (Cartina G 4) Gölbnerblick Hütte 1.824 m (Cartina E 7) Bergrestaurant Goldried 2.150 m (Cartina F 4) Gottschaunalm 1.946 m (Cartina D 4) Hochschoberhütte 2.322 m (Cartina G 5) Hochstadel Schutzhaus 1.780 m (Cartina I 8) Hochstein Hütte 2.025 m (Cartina G 7) Hochweißstein Haus 1.868 m (Cartina H 10) Huber Kaser Bauernalm 2.000 m (Cartina F 7) Innere Steiner Alm (Cartina F 4) Venedigerhaus Innergschlöß 1.700 m (Cartina D 3) Islitzeralm 1.513 m (Cartina C 4) Jagateestub‘n (Cartina F 4) Jägerstube 1.735 m (Cartina C 6) Johannis Hütte 2.121 m (Cartina C 3) Kalserhütte 1.790 m (Cartina I 8) Kalser Tauernhaus 1.755 m (Cartina F 3) Kals-Matreier Törlhaus 2.207 m (Cartina F 4) Karlsbader Hütte 2.260 m (Cartina H 8) Kerschbaumer Alm 1.902 m (Cartina H 8) Kuenzer Alm (Cartina F 4) Lahntaler Alm 1.746 m (Cartina E 4) Lasnitzen Hütte 1.900 m (Cartina C 4) Lasörling Hütte 2.350 m (Cartina D 5) Leckfeldalm Hütte 1.900 m (Cartina D 8) Leppetal Alm 1.930 m (Cartina D 6) Lesachalm Hütte 1.828 m (Cartina G 5) Lienzer Hütte 1.977 m (Cartina H 5)

www.osttirol.com, www.lawine.at, www.alpenverein.at, www.tourenbuch.at, www.virgentaler-huetten.at, www.stadt-lienz.at/bergrettunglienz, www.bergfuehrer.info, www.nationalpark-wanderfreunde.at, www.glocknerprofi.at, www.bergerlebnis.net, www.via-alpina.com

Cartine Escursionistiche

Ottime le cartine della „Österreich Karte“ edite dal Bundesamt für Eichund Vermessungswesen e richiedibili a quest’ente. Altre cartine sono pubblicate da „Freytag & Bernd“ e „Kompass“ e possono essere richieste direttamente in Internet sul sito: www.freytag-berndt.at o www.kompass. at. Anche il Parco nazionale Alti Tauri offre cartine escursionistiche relative a determinate zone. Cartine orografiche prodotte dall’Associazione alpina austriaca possono essere acquistate sul sito www.alpenverein.at.

Colofone:

Editore e responsabile dei contenuti: Osttirol Werbung GesmbH Cartografia: DI Zivilgeometer Neumayr Rudolf Immagini: Archiv Tourismusverband Osttirol, Zlöbl, Profer & Parter, Nationalpark Hohe Tauern, Bergstatt Lienz, Guus Reinartz, Medialounge, Leischner. Si declina qualsiasi responsabilità in caso di errori, omissioni o imprecisioni.

Idilliaca sosta sulle malghe Deferegger Almen

Lucknerhaus 1.920 m (Cartina G 4) Lucknerhütte 2.241 m (Cartina G 4) Merschenhütte 2.200 m (Cartina D 5) Mooseralm Panoramastüberl 2.350 m (Cartina D 6) Naturfreundehütte 1.850 m (Cartina H 6) Niljoch Hütte 1.990 m (Cartina D 4) Oberhaus Alpengasthof 1.770 m (Cartina B 5) Oberseehütte Alpengasthof 2.020 m (Cartina B 6) Obstansersee Hütte 2.304 m (Cartina E 9) Patsch Alpengasthof 1.675 m (Cartina B 5) Pebellalm 1.520 m (Cartina C 4) Porzehütte 1.942 m (Cartina C 9) Alte Prager Hütte (Cartina D 3) Neue Prager Hütte 2.796 m (Cartina D 3) Ragötzel Hütte 2.115 m (Cartina C 6) Reichenberger Hütte 2.586 m (Cartina C 5) Reiterstube 1.500 m (Cartina E 7) Sajathütte 2.600 m (Cartina C 4) Salmhütte 2.638 m (Cartina G 4) Schmiedleralm 2.100 m (Cartina D 4) Seespitzhütte 2.327 m (Cartina C 5) Sillianer Hütte 2.447 m (Cartina D 9) Speikbodenhütte 2.050 m (Cartina D 5) St. Pöltner Hütte 2.481 m (Cartina E 2) Stabanthütte 1.800 m (Cartina C 4) Steineckenalm 1.149 m (Cartina H 9) Steinermandl Panorama 2.216 m (Cartina H 6) Stoan Alm 1.450 m (Cartina C 4) Strumerhof 1.451 m (Cartina E 4) Stüdlhütte 2.802 m (Cartina G 3) Stuhleralm 2.300 m (Cartina D 4) Sudetendeutsche Hütte 2.660 m (Cartina F 4) Tessenberger Alm 1.950 m (Cartina E 8) Thurntaler Rast 2.000 m (Cartina D 8) Trojer Alm 1.810 m (Cartina C 5) Untere Valentin Alm 1.220 m (Cartina J 10) Unterstalleralm 1.673 m (Cartina C 7) Venedigerwarte 1.014 m (Cartina H 7) Volkzeiner Hütte 1.886 m (Cartina D 6) Waldhuber Kasa 2.002 m (Cartina F 7) Wangenitzsee Hütte 2.508 m (Cartina H 5) Wetterkreuzhütte 2.106 m (Cartina E 5) Zupalseehütte 2.350 m (Cartina E 5) Wilderer Stüberl 1.714 m (Cartina C 6) Wodenalm 1.825 m (Cartina E 4) Wolayersee Hütte 1.960 m (Cartina I 10) Zunig Alm 1.846 m (Cartina E 5) Zur Matthias Stub‘n 1.000 m (Cartina H 7)