You are on page 1of 4

PINK

BASKET
Squadre femminili lombarde

PANORAMA

IL PUNTO
A1 Conto alla rovescia per il

ritorno del Geas nella massima


serie: sabato 3 o2obre Opening
Day a Napoli contro Orvieto.
Intanto arriva lamericana Poston
a completare lorganico.
A2 Ancora una dozzina di giorni

prima del via; conclusa intanto la


Coppa Lombardia con vi2orie
di Sanga e Costa nelle rispe3ve
naline (3 e 5 posto) su
Crema e Carugate. Per i due
rinnova1 team buoni segnali di
compe11vit.
B Sparo davvio con il big

match immediato fra Usmate e


Biassono: il team di Mannis se lo
aggiudica di misura. Vi2orie
casalinghe ne2e per il BFM e
Varese, che confermano le
quotazioni della vigilia. Da
pronos1co anche le due scon2e:
di Vi2uone a Brescia e della
Comense con Giussano,
festeggiando per il ritorno nella
ca2edrale Palasampietro.
C Inizio senza acu1 per Cant,
tra2a in casa da un S. Gabriele
pi concreto e sempre avan1.

PINK BEST
ogni societ sceglie la sua
migliore in campo (3 pun) e
una menzione donore (1); 1 punto
in pi per la vioria di squadra;
5 pun per la miglior valutazione
assoluta di giornata

Diotti la prima vincitrice


5 PUNTI
Francesca Dio3 (BFM - valutaz. 20)
4 PUNTI
Silvia Bassani (Usmate)
Ilaria Malerba (Varese)
3 PUNTI
Soa Avanzi (Cant)
Erika Francione (Vi5uone)
Laura Maiorano (Comense)
2 PUNTI
Silvia Go2ardi (BFM)
Laura Meroni (Usmate)
Francesca Cassani (Varese)
1 PUNTO
Chiara Caimi (Cant)
Valen4na Girardin (Comense)
Alessia Corbe2a (Vi5uone)

28/9/2015

GIRARDIN IN PALLEGGIO: LA COMENSE TORNATA AL PALASAMPIETRO

gir.

1turno

Prima zampata di Usmate

Nel big match fuga e resistenza finale


USMATE
BIASSONO
22-13, 36-28, 49-38
USMATE: Giosu 12 (3/5 da
3), Bone6 6,
Meroni G. 3,
Meroni L. 5, Acqua4 3, Sala 8,
Strada ne, Soncin 6, Gervasoni
5, Bassani 15
(4/6 dal campo,
6/6 t.lib.). All.
Mannis.
LE TOP:
Rimbalzi: Meroni L. 9. Assist:
Meroni L. e Sala
1. Recuperi:
Sala 3. Falli subi4: Bassani 5.
Va l u ta z i o n e :
Bassani 13.
CIFRE SQUADRA:
9/22 da 2 (41%),
8/24 da 3 (33%),
21/24
t.lib.
(88%), 3 rimb.
o., 7 recup., 13
perse.

BASSANICGIOSU: USMATE OK CON LE NUOVE

63
58

Vittoria pesante per Usmate all'esordio contro Biassono, non


senza qualche brivido nel finale. Il
primo tempo di marca giallobl,
grazie ad un avvio lanciatissimo (22-13 al 10') e soltanto una
tripla sulla sirena di met gara riduce entro la doppia cifra il vantaggio casalingo (+8 al 20').
Usmate tocca anche il +13 nel 3
periodo, ma le padrone di casa arrivano a sprecare quasi per intero
la dote dell'ultima mini-pausa
(49-38 al 30') e Biassono pu sognare addirittura il sorpasso, dopo
essere rientrata a -1 con 1'30'' da
giocare. Decidono un immediato
canestro del neo-acquisto Bassani, subito top scorer, e il marchio di fabbrica difensivo, che
viene fuori nei momenti conclusivi. Importante anche il 90% sfiorato ai liberi. Positivo l'impatto
numerico degli innesti estivi (33
punti tra Bassani, Giosu e Giulia
Meroni), ma il loro pieno inserimento e il nuovo sistema di gioco
con 4 esterne richiedono tempo.

AI NOSTRI MICROFONI
MARINO MANNIS (coach Usmate): "Da una par4ta
pericolosa usciamo con un successo non scontato per
svaria4 mo4vi: il valore di Biassono, che si sta
rinnovando nel gioco ma ha confermato alcune
interpre4 di categoria superiore, e il nostro rodaggio,
che non si ancora concluso nonostante le buone
prove delle addizioni es4ve. Abbiamo stre5o i den4: si
visto che nella ges4one dei vantaggi dobbiamo
migliorare, ma nel nale, in cui avevamo tu5o da
perdere, la difesa ci ha salvato".
GUIDO CORTI (presidente Comense): Sapevamo
che avremmo fa5o fa4ca: siamo par44 tardi a creare
la squadra ed esordivamo contro unavversaria tra le
pi for4. Per questo siamo conten4 di come
abbiamo giocato, anche se la maggior profondit di
Giussano ha inevitabilmente scavato lo scarto. Ma
oggi limportante era riportare il basket al
Palasampietro, creare entusiasmo intorno alle
ragazze e dare il segnale che la Comense c.

Al Palasampietro comunque festa


COMENSE 2015
GIUSSANO
13-27, 27-45, 35-53
COMENSE: Barozzi 7, Maiorano L. 13,
Buizza 2, Frigerio A., Tarragoni
2, Girardin 9,
Rusconi G. 7,
Rusconi M. 2,
Benzoni, Caron4 ne, Crisci
ne. All. Berri.
GIUSSANO:
Capiaghi
7,
Co6 2, Mo5adelli 4, Anzivino
5, De Cristofaro
9, Marchesi 4,
Duriso5o 6,
Panzeri 4, Colombo 4, Gaverini 24, Bussola
8. All. Preda.

42
77

Giussano impone la sua netta


supremazia sulla Comense, comera da pronostico viste le quotazioni elevate delle ospiti e i
lavori in corso per il neo-ripescato team di Berri. Le brianzole
di Preda stampano due break,
nel primo e nellultimo quarto (724), mentre negli altri due le nerostellate tengono botta (pareggiato
il terzo parziale), soprattutto con
le veterane ex-A1 Maiorano (autrice del primo canestro del nuovo
corso) e Girardin.
Ma il risultato, almeno stavolta,
era in secondo piano rispetto alla
cornice: il ritorno al Palasampietro, tempio storico della
Grande Comense, ha regalato
una festa vera a tutti i numerosi
presenti. La ferita di 3 anni e
mezzo fa comincia a guarire (sul
tabellone ci sono ancora i nomi
delle giocatrici dellultima gara andata in scena a Casnate: gara-4 di
semifinale scudetto 2012...); ci
vorr tempo ma il basket nerostellato ora di nuovo nella sua casa.

IL GIRONE
Nellaltra par4ta del
1 turno, Mariano
conferma le sue
credenziali da big
travolgendo il Basket
Como con un break di
22-6 nel 3 quarto
(69-43 il nale).

CLASSIFICA
1) Usmate
2
1) Mariano
2
1) Giussano
2
4) Villasanta*
0
5) Biassono
0
5) Comense
0
5) Basket Como 0

PROSSIMO TURNO
Biassono-Comense (3/10): altra tappa dura di apprendistato per il team di Berri sul campo del team
brianzolo neo-retrocesso dallA2 e voglioso di rifarsi
della scon5a con Usmate.
Basket Como-Usmate (3/10): importante verica
per le brianzole contro unavversaria alla portata ma
a caccia di risca5o e con nuovi innes4 di valore.

Formula: vanno in Poule Promozione le prime 3.

PINK BASKET

pink-basket.blogspot.it
DA QUESTANNO ANCHE NOTIZIE ONLINE

Varese dautorit, Vittuone lotta

gir.

1turno

Dominio e un omaggio speciale


VARESE 95
VALMADRERA
15-7, 34-16, 49-27
VARESE: Sciu6
2, Luisetti 4,
Manzo
1,
Ghielmi, Biasion, Grotto 12,
Cassani F. 13,
Premazzi 5,
Malerba 11
(4/6), Buffoni
6, Quarantelli
8, Frantini S. 2.
All. Ferri.
LE TOP:
Rimbalzi: Buffoni 7. Recuperi: Cassani e
Malerba 4. Falli
subi4: Malerba
4. Valutazione:
Malerba e Buffoni 12.
CIFRE SQUADRA:
24/55 da 2
(44%), 1/7 da 3
(14%), 13/18
t.lib. (72%); 8
rimb. o., 23
recup., 13 perse.

Le percentuali impediscono il colpo

64
44

Varese neo-biancorossa, dopo


aver reso omaggio a Veronica Lovato (ritirata la maglia dellex capitana; salutata anche Tovaglieri),
ha la meglio sulla matricola Valmadrera nellesordio 2015/16.
soprattutto un ottimo primo
tempo, in cui c' la firma di un po'
tutte le ragazze di coach Lilli Ferri,
a spianare la strada verso il successo inaugurale: Quarantelli
apre la stagione e il margine incrementa piano ma inesorabilmente, per poi diventare ancor pi
consistente nel secondo periodo
anche grazie alle iniziative delle
giovani Premazzi e soprattutto
di una infallibile Malerba. Il pi
diciotto allintervallo un bottino
sufficiente per controllare nella ripresa. Cassani manda definitivamente in paradiso Varese in avvio
di seconda met, il quarto periodo
quasi esclusivamente accademia. Da segnalare anche la prova
concreta della rediviva Buffoni
(3/4 da 2 e 7 rimbalzi). Per le lecchesi 17 punti di Elena Vigan.

BRIXIA BS
49
SABIANA VITTUONE 44
13-10, 25-23, 39-35

LOVATO (QUI FRA LA PRESIDENTESSA


BRAUTIGAM E IL GRANDE PAOLO VITTORI)
ENTRA NELLE IMMORTALI DI VARESE

LE TOP:
R i m b a l z i: P i rola 6. Recuperi: Francione
4. Deviazioni:
Pirola 4.
CIFRE SQUADRA:
17/46 da 2
(36%), 0/12 da 3
(0%), 12/15 t.lib.
(80%); 5 rimb.
o.; 17 perse, 13
recup.
LA 99 CORBETTA TOP SCORER PER VITTUONE

AI NOSTRI MICROFONI
LILLI FERRI (coach Varese): Siamo state brave ad aggredire sia
sicamente che mentalmente n dal primo istante la par4ta e
siamo riuscite a tenere sempre alto il ritmo. Vuol dire essere sulla
buona strada. Mi davvero dicile scegliere una o due singole
perch abbiamo giocato davvero di squadra. stata una giornata
di emozioni, con le parole della presidentessa Brau4gam e il ri4ro
della maglia di Lovato che forse hanno fa5o anche scendere
qualche lacrima...
ROBERTO RICCARDI (coach Vi2uone): Non stato un esordio
nega4vo, abbiamo giocato senza 4more contro una squadra pi
grossa e pi esperta. Le percentuali bassissime ci hanno
condannato, per abbiamo mostrato buona volont, spirito di
sacricio e anche un minimo di organizzazione, che era laspe5o
che pi mi preoccupava alla vigilia.

PROSSIMO TURNO

CLASSIFICA
1) Varese
1) Pontevico
1) Brixia Bs
4) Malnate*
5) Valmadrera
5) Vi2uone
5) Canegrate

Comincia con una buona sconfitta la nuova stagione della Sabiana, che a Brescia cade in volata
contro unavversaria favorita alla
vigilia dopo aver retto bene per
tutti i 40 minuti.
Nonostante lo svantaggio di
chili e centimetri sotto canestro,
il Baskettiamo riuscito a limare
le differenze fin dallavvio, rimanendo sempre a contatto nonostante le polveri bagnate in
attacco. Con un parziale di 2-10 a
suo favore in apertura di terzo periodo, Vittuone ha avuto anche la
chance di provare lallungo,
prima che le padrone di casa riprendessero il comando (39-35 al
30) abbassando il quintetto e guadagnando ripetutamente giri in
lunetta. Nellultimo periodo la
battaglia si protratta fino alla
fine, con la Sabiana che ha anche
avuto il tiro del pareggio a 21
dalla sirena, ma i numerosi liberi
bresciani e lo 0/12 da tre di Vittuone hanno condannato la squadra di Riccardi.

SPUNTI DAI SOCIAL


1

1) Festa Varese per la prima vi2oria.


2) Colpo-Pino3: Danilo Gallinari in maglia Sanga... 3) Silvia Go2ardi celebra la
nostra Miss Italia. 4) Arturi candidata
mvp di A2 girone A dello scorso anno
2

IL GIRONE
La terza par4ta di
giornata vede
Canegrate,
comprendente le
giovani del Sanga
(Rossini 15,
Be6naldi 12,
Zinghini 9) cedere
66-55 sul classico
terreno minato
di Pontevico.

VITTUONE: Vitelli, Manzoni 7,


Corbe2a 14, Pirola 8, Nasuelli
2, Malchiodi 6
(3/3), More6,
Bovi, Francione
6, Barenghi 1.
All. Riccardi.

2
2
2
0
0
0
0

Canegrate-Varese (4/10):
par4ta ad alto tasso emo4vo per coach Ferri e le
tante altre ex in maglia
varesina. Abbordabile sul
piano tecnico.
Vi2uone-Pontevico
(4/10): classica rivalit
tra squadre che si contendono gli stessi obiet4vi: con questa formula
vale gi molto.

4
3

PINK BASKET

gir.

1turno

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I PANORAMA E I BOLLETTINI SOCIETARI

BFM col turbo

gir.

1turno

Break in avvio e spallata finale


BK FEMM. MILANO
Q.S.AMBROGIO MI
23-8, 33-20, 52-37
BFM: Contestabile 15, De
Pon4 2, Cobbe
2, Go2ardi 20,
Dio6 10, Iovene, Odescalchi, Boselli 8,
Diop 2, Da Ros,
Bonomi E. 2,
Ranzini 4. All.
Bone6.
LE TOP:
Rimbalzi: Contestabile 7. Assist:
Go5ardi 2. Recuperi: Dio6 3.
Falli subi4: Contest. 8. Valutazione: Dio6 20.
CIFRE SQUADRA:
19/52 da 2
(36%), 3/13 da 3
(23%), 18/26
t.lib. (69%), 12
rimb. o., 19
perse, 14 recup.

AI NOSTRI MICROFONI
PAOLO BONETTI (coach BFM):
Siamo una squadra
profondamente rinnovata e
quindi dovremo concentrarci
sulla conoscenza reciproca e sui
giochi ada6 per trovare gli
equilibri gius4 in campo: ad oggi
direi che siamo al 30% di quanto
potremmo produrre. Le ragazze
stanno lavorando molto bene,
un bel gruppo con potenzialit e
talento. Oggi siamo par44 bene,
poi qualche dicolt contro la
loro zona ed una condizione non
ancora al top hanno rallentato la
nostra fuga deni4va che
arrivata solo nel quarto
periodo.

Troppi alti e bassi: S. Gabriele merita

65
46

Buona la prima per il rinnovato


BFM, che nel primo dei molti
derby stagionali regola senza patemi il Sant'Ambrogio davanti al
suo pubblico nella gloriosa Forza
e Coraggio. Subito positivo l'impatto del super-acquisto Silvia
Gottardi (7/15 dal campo) che
guida le compagne al break nella
prima frazione grazie anche all'ottima regia di una Francesca
Diotti tutta sostanza.
Calano nella parte centrale della
sfida le padrone di casa che tengono per il vantaggio in doppia
cifra grazie ancora ai 9 punti filati
di Gottardi. Nel finale non soffrono
le ragazze di coach Bonetti che amministrano i tentativi di rimonta
delle ospiti con ancora Diotti protagonista; 4 liberi di Contestabile siglano l'allungo decisivo che
chiude la contesa. Buon lavoro in
area colorata proprio dell'ex lunga
di Broni e Sanga, nonostante le
percentuali non altissime, compensate per dall8/11 ai liberi con
8 falli subiti e 17 di valutazione.

Cant non morde


BTF 92 CANT
S. GABRIELE MI
11-18, 31-35, 39-55

PRIMO SELFIE CELEBRATIVO PER IL BFM

CANT: Molteni
C., Frigerio, Morelli 8 (4/4 t.lib.),
Caimi 4, Cozza,
Vitali, Quadroni
5, Nava ne, Volpi
9, Parla4, Colombo 21 (8/19
da 2), Avanzi 8.
All. Rossi.
LE TOP:
Rimbalzi: Morelli 8. Assist:
Volpi 2. Recuperi: Quadroni
7. Falli subi4:
Colombo 8. Valutazione: Colombo 14.

AVANZI TRA LE MIGLIORI PER CANT

IL QUADRO DEL GIRONE


Poco equilibrio anche
nelle altre due par4te
del primo turno: Lodi,
tra le maggiori
favorite del girone,
doppia la matricola
S. Pio X (68-32; Contu
e Pulviren4 16);
Milano Stars, che
come il BFM ha
piazzato colpi
importan4 dallA2
(Giunzioni e De
Gianni da Carugate)
entra col bo5o nella
categoria dominando
il derby con lIdea
Sport (72-54).

CLASSIFICA
1) BFM
1) Lodi
1) Milano Stars
4) Opsa Bresso*
5) Q.S. Ambrogio
5) Idea Sport Mi
5) S. Pio X Mi

2
2
2
0
0
0
0

CIFRE SQUADRA:
17/61 da 2
(28%), 2/6 da 3
(33%), 16/20
t.lib. (75%), 8
rimb. o., 28
perse, 18 rec.

55
74

Un frizzante S. Gabriele, che


battezza con successo il suo
esordio assoluto, sbanca con merito il Toto Caimi di fronte a
una Cant sottotono, al di l delle
assenze delle lunghe Arduini e
Legouffe e della regista Nava. Btf
avanti solo nei primissimi minuti
(6-2), poi 4 triple nel 1 quarto
lanciano le milanesi. Reagisce
Cant con qualche guizzo di
unalterna Colombo, riportandosi
a -1, ritoccato a -4 al riposo.
Il break decisivo nel 3 periodo con un 8-20 che spacca la
partita per le ospiti. Cant si
scuote con le triple di Avanzi (la
pi continua delle sue) e Volpi e
lenergia della debuttante Caimi e
di Quadroni: un parziale di 120 sembra poter riaprire ogni discorso (51-55 al 35) ma una persa
in contropiede e una serie di
uscite per falli abbattono definitivamente le biancorosse.
Per le milanesi: Scuto 13 punti,
Colombo G. e lex di turno DellOro 12, Rotelli 11.

AI NOSTRI MICROFONI
VALERIO ROSSI (coach Cant): Bru5a prestazione
con grosse dicolt in regia e a rimbalzo, oltre a una
difesa da rivedere. Dopo aver subto le loro triple,
siamo rientra4 con buone giocate in velocit ma
dopo lintervallo siamo rientra4 molli, senza far
tesoro degli errori commessi. Dopo la nuova rimonta,
quando sembravamo in ducia, altri episodi nega4vi
ci hanno fa5o sprofondare. Non cerco alibi nelle
assenze: dovevamo fare di pi.

PROSSIMO TURNO
S. Pio X - BFM (4/10):
altro derby per il team
di Bone6, che contro
una matricola in fase di
apprendistato ha unoccasione propizia per
fare il bis.

PINK BASKET - QUINTA STAGIONE


Partecipano: Basket Femm. Milano - Btf 92 Cant - Pol. Comense 2015 Basket Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate Varese 95 con No.Va. Vedano - Baskettiamo Vittuone
Hanno scritto: Manuel Beck - Mario Castelli - Giovanni Ferrario Alessandro Margotti - Marco Taminelli

pink-basket.blogspot.it per tutti i numeri e le notizie online

IL GIRONE
Nel big match fra due
squadre gi rivali nei
quar4eri al4 lo
scorso anno, lEureka
prevale 59-47 su
Robbiano.
Laria della Valtellina
non giova alle
veterane dellAssisi,
che cedono 43-30 a
Sondrio.
Buon inizio per
Seregno,
neopromossa anche
questanno in
collaborazione con
Mariano, vincente 6655 su Garbagnate.

CLASSIFICA
1) S. Gabriele
1) Eureka M.
1) Sondrio
1) S.R. Seregno
5) Cant
5) Assisi Mi
5) Garbagnate
5) Robbiano

2
2
2
2
0
0
0
0

PROSSIMO TURNO
Garbagnate-Cant
(4/10): contro il rinnovato team dellhinterland
milanese unoccasione di
risca5o da sfru5are per il
B3.

PINK BASKET

A1

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I LINK AI SITI DELLE NOSTRE SOCIET

Lora del nuovo debutto per il Geas


se composta in gran parte da
esordienti in A1: i prodotti di casa
Barberis, Galli e Kacerik (pi
Gambarini e Laterza quando
torneranno) e i rinforzi Madonna e
Rossi, oltre alle due Usa nuove. In
compenso, Mandache un elemento
di provato valore a questi livelli, e a
capitan Arturi (in ballottaggio con
Coen di Torino per il premio di mvp
dellA2 girone A dellanno scorso)
baster poco per riprendere le misure
alla categoria dove milit 4 anni,
unica rimasta dellallora Bracco Geas.
Quella squadra debutt in A1 in
modo strabiliante (era il 2008/09),
sfiorando il primato in classifica nel
girone dandata per poi chiudere al
5 posto: realisticamente sar difficile
imitarla - considerato anche il
contrattempo non lieve di avere due
infortunate - e lunico obiettivo per
ora la salvezza. Un gruppo di 7
squadre appare fuori portata (Schio
campione dItalia, che domenica 27 ha

gi incamerato la Supercoppa;
Ragusa, Venezia, Napoli, S. Martino,
Lucca, Battipaglia), con le altre 6 il
Geas pu lottare, magari non da
favorito ma con molta voglia di
dimostrarsi allaltezza. E giocare in
casa al PalaNat di Sesto, anzich a
Cinisello come nel precedente
quadriennio in A1, far sentire pi
calore intorno alla squadra: intanto
sabato 26 una bella sfilata del settore
giovanile per le vie del centro ha
colorato di rossonero la citt.
Il precampionato non andato
benissimo, in termini di risultati; ma
quello sestese un cantiere aperto
che lavora per essere pronto al
momento giusto. Lesordio gi
importante perch Orvieto una
squadra di valore simile a noi, quindi
il destino nelle nostre mani,
incoraggia coach Zanotti. La nuova
formula aiuta chi ha bisogno di tempo
per crescere: ai playoff andranno
infatti ben 12 su 14.

LE 14 DI A1
GEAS SESTO S.G.
BATTIPAGLIA
CUS CAGLIARI
LUCCA
NAPOLI
ORVIETO
PARMA
RAGUSA
S. MARTINO DI L.
SCHIO
TORINO
UMBERTIDE
VENEZIA
VIGARANO

foto A. Della Rovere

foto P. Zampieri

Ultimi giorni di preparazione per il


Geas, che sabato 3 ottobre inaugurer
lOpening Day di A1 (la classica
prima giornata in sede unica) sfidando
Orvieto sul neutro di Napoli. Con le
rossonere, la Lombardia riabbraccia la
massima serie, che le mancava dal
2012.
La squadra di Cinzia Zanotti - che
esordisce come coach nel campionato
di cui fu stella assoluta da giocatrice ha inserito allultimora una terza
straniera, il pivot americano Cheshi
Poston (classe 1991 dal campionato
australiano), rinforzo necessario dopo
la notizia della lunga assenza di
Laterza, operata a una spalla.
Sono passati 3 anni e mezzo
dallultima partita giocata dal club
sestese nella massima serie, persa non
sul campo (va ricordato) ma per
problemi economici; la risalita stata
rapida e, si spera, duratura anche se le
incognite inevitabilmente non
mancano per una matricola, tanto pi

UN SANGA SODDISFATTO
DOPO IL 3 POSTO A COSTA

KACERIK, GAMBARINI E ARTURI IN SFILATA COL VIVAIO GEAS

MAIORANO GI IN FORMA

A2 Sanga e Costa, sorrisi in Coppa Lombardia


Qui Milano

Qui Costa

Terzo posto incoraggiante per il


rinnovatissimo Sanga: la Coppa
Lombardia finisce con un bel 76-73 su
Crema nella finalina per il podio, con
un 24-16 nellultimo quarto.
Laccoppiata Da Silva (25)-Maffenini
(19) promette di essere una delle
migliori del girone; Picotti (12)
unalternativa importante, gli altri nuovi
acquisti Pozzecco e Martelliano
completano sul perimetro un quintetto
bilanciato. Su questa base le giovani di
Pinotti possono fornire il loro contributo
senza dover fare pi di quanto siano in
grado. Con un maggior rodaggio, anche
lunica sconfitta, con Albino, potrebbe
essere ribaltata quando conter davvero,
in campionato.

Anche per la matricola di coach Pirola,


che ha ospitato le finali di Coppa
Lombardia, contavano pi i segnali che i
risultati. Ma aver battuto nettamente
Carugate, probabile avversaria della
stessa fascia di classifica, nella sfida per
il 5 posto (74-58 con 20 punti di
Maiorano, premiata come miglior
giocatrice; 17 di Canova), un certificato
concreto di competitivit. Indolore la
sconfitta del giorno prima con Broni
(65-82; Maiorano 19, Longoni 12),
squadra al momento fuori portata; ma il
21-11 in favore delle biancorosse nel 1
quarto regala qualcosa di positivo anche
in questoccasione. Non mancano i
dettagli da sistemare ma la strada
quella giusta.

AI NOSTRI MICROFONI
FRANZ PINOTTI (coach Sanga): Sono
molto soddisfao del risultato e di
come lo abbiamo oenuto, con tuo il
gruppo compao nel raggiungimento
degli obievi. Abbiamo ampi margini
di miglioramento: spero che
diventeremo pi smalizia, meno
ingenui in alcune scelte. Serve il killer
isnct per chiudere le parte molto
prima. Il mio pronosco per Broni in
serie A1; dietro ci siamo un po' tue
con le stesse possibilit.

GABRIELE PIROLA (coach Costa):

Tre parte nel complesso


incoraggian: lindicazione che
loando possiamo stare a questo
livello. Le pi esperte rano il gruppo,
le pi piccole crescono in modo
evidente.

TRIONFA
BRONI
Lo suggeriva il
mercato, lo ha
confermato
questa Coppa:
Broni fa paura, 3
vi,orie ne,e,
addiri,ura
asfaltata Albino
75-46 in nale (19
pun+ Galbia+, 18
Bratka). Sono le
pavesi la squadra
da ba,ere fra le
lombarde in
prospe-va
stagionale. Fra le
altre sembra
esserci equilibrio.