You are on page 1of 4

foto M.

Picozzi

PINK
BASKET
Squadre femminili lombarde

PANORAMA

IL PUNTO
A1 Thrilling vincente per il Geas
allesordio: allOpening Day di
Napoli ba2uta Orvieto con una
rimonta nel 3 quarto e una volata
nale risolta dalla scatenata
Brown. Festa arricchita dai premi
ad Arturi e Zano3 per la scorsa
stagione.
A2 Vigilia dellesordio stagionale

per il Sanga, al 7 anno consecu1vo


nella categoria, e la neopromossa
Costamasnaga: avversarie sarde
per entrambe (Selargius e Virtus
Cagliari rispe3vamente).
B Sorato len plein dalle nostre

squadre. Nel girone A esultano sul


lo Vi2uone e Varese; nel B una
prova di solidit per Usmate sul
campo del Basket Como, rispe2a il
pronos1co Giussano con Villasanta,
mentre la Comense prosegue nel
suo apprendistato con una scon2a
a Biassono. Nel gruppo C avanza il
BFM, pi forte di assenze e
infortuni.
C Cant, ancora penalizzata da
assenze, paga un bru2o inizio a
Garbagnate e resta al palo.

PINK BEST
ogni coach sceglie la sua
migliore in campo (3 pun) e
una menzione donore (1); 1 punto in
pi per la vioria di squadra;
5 pun per la miglior valutazione
assoluta di giornata

Brown si presenta bene...


5 PUNTI
An/esha Brown (Geas - valut. 25)
4 PUNTI
Francesca Dio3 (BFM)
Giulia De Cristofaro (Giussano)
Laura Meroni (Usmate)
Giulia Luise3 (Varese)
Carola Manzoni (Vi0uone)
3 PUNTI
Benede0a Colombo (Cant)
Valen/na Girardin (Comense)
2 PUNTI
Elisa Iovene (BFM)
Tayara Madonna (Geas)
Cecilia Duriso2o (Giussano)
Marta Bone3 (Usmate)
Mar/na Gro2o (Varese)
Federica Pirola (Vi0uone)
1 PUNTO
Sara Morelli (Cant)
Sara Buizza (Comense)

5/10/2015

A1
1turno

BROWN, CHE ESORDIO!

ZANOTTI PREMIATA INSIEME AD ARTURI

Geas emoziona e vince

La difesa rimonta, Brown decide


GEAS SESTO S.G.
ORVIETO
13-17, 26-35, 39-40
GEAS: Rossi ne,
Arturi 12 (5/8),
Kacerik, Galli
ne, Brown 29
(12/20), Madonna 7, Barberis 4, Bonomi
ne, Mandache
9, Poston, Ercoli. All. Zano1.
LE TOP:
Rimbalzi: Mandache 11. Assist:
Mandache 3. Recuperi: Brown,
Madonna e Barberis 4. Falli subi/: Mandache
4. Valutazione:
Brown 25, Mandache 16.
CIFRE SQUADRA:
22/44 da 2
(50%), 3/14 da 3
(21%), 8/11 t.lib.
(73%); 9 rimb.
o. (contro 19);
11 perse, 27 rec.

61
58

Piccola grande impresa del Geas


che a Napoli inaugura il suo ritorno
in A1 dopo 3 anni con una vittoria
di carattere contro Orvieto, probabile rivale diretta. Super prestazione dellamericana Brown,
autrice di 29 punti allesordio in Italia, compresi gli ultimi 8 decisivi
punti; fondamentale anche Arturi,
guizzi di Madonna, utile lavoro di
squadra dalle altre.
Partita combattutissima, con le
umbre a comandare nella prima
met (tranne un breve frangente)
grazie ai missili di Dietrick (25 punti
con 7/7 da 3), ma raggiunte nel 3
quarto dal Geas grazie a un cambio di marcia in difesa (appena 5
punti concessi), premessa per un vibrante testa-a-testa che dura tutto
lultimo periodo. Le due squadre si
sorpassano pi volte, Orvieto sembra avere lultima parola con lennesima tripla di Dietrick, ma Brown
subisce fallo e trasforma due liberi
(59-58 a -12), poi sullerrore avversario Arturi prende il rimbalzo e
lancia lamericana in contropiede.

ARTURI E ZANOTTI DA OSCAR!


Se non fossero capita1 due contra2empi, di cui uno
risolto (il furto di un pulmino societario, ritrovato poi dai
carabinieri) e laltro ancora da valutare nelle
conseguenze (luscita di Kacerik per infortunio), sarebbe
stato un weekend perfe2o per il Geas. Poche ore dopo
la vi2oria con Orvieto, il tradizionale gala del sabato
sera allOpening Day ha infa3 premiato la memorabile
stagione rossonera 2014/15... dalla A alla Z. Giulia Arturi
ha ricevuto il riconoscimento di miglior giocatrice del
girone A di A2, Cinzia Zano3 quello di miglior allenatrice
dellintera categoria. La doppie2a Coppa Italiapromozione ha giustamente collocato laccoppiata
sestese un gradino sopra la pur valida concorrenza.
Arturi aveva gi vinto, due anni fa, il premio di miglior
giocatrice di A3.

AI NOSTRI MICROFONI
CINZIA ZANOTTI (coach Geas): "Le ragazze hanno
fa0o bene sopra0u0o in difesa, grazie alla quale
abbiamo recuperato il -10 nel 3 periodo. In a0acco
Brown ha fa0o o1me cose, ma stata sostenuta da
una squadra che ha evidenziato la capacit di lo0are di
Mandache e lo spirito di sacricio di Barberis, schierata
da 5 vis/ i pochi minu/ che ho dovuto dare a Poston, e
capace di tenere in difesa i loro pivot. Ora ci aspe0a la
dicilissima trasferta di Ragusa ma per ora godiamoci
questa vi0oria e almeno per un turno una classica
che, come volevamo, abbiamo gi smosso.

IL CAMPIONATO
Pochissimo equilibrio
nelle altre 6 par/te
dellOpening Day: a
parte la sda pi a0esa,
vinta di 11 da Napoli su
S. Mar/no, si registrano
scar/ dai 21 ai 38 pun/
a vantaggio delle
favorite. Convincente
laltra matricola Torino
(68-41 su Vigarano); le
tricolori di Schio
spazzano Ba1paglia
(84-51); Ragusa,
prossima avversaria del
Geas, fa altre0anto con
Cagliari (88-52). Chi ha
vinto giocher in
trasferta il ritorno.
La geassina Brown
capocannoniera di
giornata.

Formula: prime 12 ai
playo, ulme 2
retrocedono.

CLASSIFICA
1) Geas
1) Schio
1) Napoli
1) Torino
1) Venezia
1) Ragusa
1) Lucca
8) Orvieto
8) Ba1paglia
8) S. Mar/no L.
8) Vigarano
8) C. Cagliari
8) Umber/de
8) Parma

2
2
2
2
2
2
2
0
0
0
0
0
0
0

PROSSIMO TURNO
Ragusa-Geas (11/10):
sda sulla carta impossibile sul campo della nalista 2014 (anche se
mancher la superstar
Brunson), ma i 2 pun/
gi in cassa consentono
al Geas di giocarsela
senza nulla da perdere.

GIOVANILI: IL VIA CON LE UNDER 20


Nella stagione dei tan1 cambiamen1 nei campiona1 senior,
non da meno la rivoluzione a livello giovanile con la
riforma delle categorie, che riporta in vigore le fasce pari (U20U18-U16 oltre alle confermate U14 e U13). Proprio quella che
inizialmente, nei piani Fip, sembrava non dovesse esistere,
lUnder 20, stata la prima a par1re, luned 5, dopo aver
raccolto un buon numero di adesioni in Lombardia (14). Folta
presenza di squadre Pink: Geas, Sanga e BFM (col S. Rocco
Seregno) nel girone A; Comense, Varese e Vi2uone nel B.

PINK BASKET

gir.

2turno

Giussano e Usmate capeggiano

Difesa e dinamismo, +16 al 30


BASKET COMO
USMATE
16-22, 29-38, 37-53
USMATE: Giosu 9, Bone9
10, Meroni G.
2, Meroni L. 15
(4/8), Acqua7
1, Sala 9, Strada
ne, Soncin 5,
Gervasoni, Bassani 13 (5/12).
All. Bone9.
LE TOP:
Rimbalzi: Bassani 9. Assist:
Soncin 2. Recuperi: Meroni L.
4. Falli subi7:
Meroni L. 7. Valutazione: Meroni L. 16.
CIFRE SQUADRA:
11/26 da 2
(42%), 9/30 da 3
(30%), 15/22
t.lib. (68%); 7
rimb. o., 19
rec., 16 perse.

pink-basket.blogspot.it
DA QUESTANNO ANCHE NOTIZIE ONLINE

Comense perde ma non demerita

55
64

Non si ferma Usmate dopo il


big match vinto con Biassono e
una settimana piena di lavoro
che ha migliorato l'impianto di
gioco. Nella prestigiosa cornice
del Palasampietro di Casnate, la
squadra di Mannis colleziona un
altro scalpo di spessore. Ancora un ottimo impatto lancia
l'allungo delle giallobl, che leggono bene i cambi difensivi alternando triple (7/14 nel 1
tempo) e gioco interno. L'assetto
a 4 esterne soffre relativamente
la fisicit di Como (Casartelli 13),
partita con un quintetto lungo
che va in difficolt contro il dinamismo di Usmate (+9 al 20').
Le ragazze di Mannis si arrangiano dentro l'area con l'aiuto
delle esterne e di Bonetti nelle situazioni a rimbalzo. Pur calando
le percentuali, nel 3 periodo la
difesa, che concede soltanto 8
punti, a fare la differenza ed aumentare il margine: il +15 all'ultima pausa chiude di fatto i
giochi e l'ultima frazione rende
meno severo il passivo di Como.

BIASSONO
COMENSE 2015
18-11, 31-17, 43-29
COMENSE: Barozzi 6, Maiorano L. 4, Buizza
8, Tropeano,
Frigerio, Girardin 17, Rusconi
G. 2, Caron7 ne,
Rusconi M. 4,
Benzoni 2, Crisci ne. All. Berri.

CIFRE SQUADRA:
11/45 da 2
(24%), 0/3 da 3
(0%), 21/32 t.lib.
(66%); 5 rimb.
o., 20 perse, 9
recup.

63
43

Continua lapprendistato della


giovane Comense nel pianeta-B:
contro Biassono, con varie giocatrici che lanno scorso militavano in A2, la squadra di Berri
ha un inizio incoraggiante, con
buone iniziative in avvicinamento a canestro (saranno 32 i
tiri liberi guadagnati alla fine).
Ma le brianzole stringono le viti
in difesa, in particolare nel 2
quarto, concedendo solo 6
punti alle nerostellate, complice
anche un tecnico a Girardin
(lex A1 la migliore in campo
per le sue) e qualche altra chiamata poco gradita dalla Comense.
Allintervallo la partita ormai
segnata (-14) nonostante le
ospiti non mollino, provando a
riavvicinarsi con un positivo 3
quarto; ma Biassono respinge
ogni tentativo e torna ad allungare nel finale, chiudendo su un
+20 tondo. Nota lieta per la Comense la maggior intraprendenza delle giovani rispetto
allesordio: spicca la 99 Buizza.

Partenza forte e gestione lucida


OUTSOURCING GIUSSANO 59
VILLASANTA
46
20-9, 34-21, 48-31
GIUSSANO: Capiaghi 3, Co9 2,
Mo8adelli 6,
Anzivino 6, De
Cristofaro 10,
Marchesi 1, Duriso8o 2, Panzeri 4, Colombo
1, Gaverini 17,
Bussola 7. All.
Preda.

CIFRE SQUADRA:
17/43 da 2
(39%), 2/13 da 3
(15%), 19/28
t.lib. (68%); 8
rimb. o., 23
perse, 7 recup.

Dopo il +35 allesordio, Giussano incassa con autorit anche


la prima casalinga. Le ragazze
di coach Preda - regolarmente
in panchina nonostante giorni
difficili per problemi di salute
del giovanissimo figlio Pietro,
al quale dedicata la vittoria sono brave a spianarsi la strada
in avvio (+11 a fine 1 quarto),
evitando in anticipo ogni rischio.
Linfortunio al ginocchio di
Colombo costringe Giussano a
schierare quintetti piccoli, ma la
difesa mirata sulle tiratrici
ospiti non ne risente: Villasanta
segna col contagocce per 3
quarti, riuscendo solo nellultimo a limitare i danni, anche
grazie a una zona che fa commettere qualche persa di troppo
allOutsourcing, non precisissima pure al tiro. Ma la partita
sempre saldamente in controllo
delle biancobl di casa, che ora
si caricano per il derby da primato con Mariano.

AI NOSTRI MICROFONI
MARINO MANNIS (coach
Usmate): Siamo in costante
crescita e le se9mane di
lavoro ci aiutano a migliorare
la qualit. La si vista con un
o9mo 1 tempo, dove al di l
delle percentuali di 7ro, ci
siamo mossi bene: grande
a8enzione nelle le8ure contro
i cambi difensivi e individuazione dei mismatch, buona
resistenza quando Como ci ha
a8accato con maggior
tonnellaggio. Paradossalmente
7rare il 50% da 3 non ci ha
consen7to di spaccare la
par7ta, ma una buonissima
difesa nel 3 periodo ha
segnato l'allungo decisivo".

DANIELE BERRI (coach


Comense): Abbiamo tenuto
allinizio, poi gli arbitri hanno
iniziato a redarguire me e a
far innervosire Girardin e
Maiorano con chiamate
strane o non fischi,
favorendo il break pesante di
Biassono. Siamo risaliti ma di
fatto la partita finita l.
Attenzione, non sto dicendo
che avremmo vinto, ma
almeno ce la saremmo
giocata al nostro meglio: 20
punti oggi non ci stavano.
Portiamo comunque a casa
segnali positivi dalle giovani
sul piano dellimpatto
mentale e agonistico.

MATTEO PREDA (coach Giussano): Abbiamo disputato una


buona par7ta iniziando subito forte e conducendo senza
par7colari patemi sino alla ne. Gi decisivo il 20-9 del primo
quarto con un a8acco molto uido: Villasanta ha fa8o poi solo
zona, ma siamo rimas7 in controllo nonostante l'infortunio di
Colombo e i quinte9 con 5 guardie.
Nell'ul7mo quarto le nostre avversarie sono rientrate a -11,
ma abbiamo chiuso bene ruotando tu8e anche tanto.
Villasanta si ada al 7ro da 3 e se 7ra con bru8e percentuali
fa fa7ca.

LA 99 BUIZZA
TRA LE PI
POSITIVE
PER LA COMENSE

USMATE IN FESTA
NEL TEMPIO
DEL PALASAMPIETRO

LE RAGAZZE DI
GIUSSANO
INCORAGGIANO
COACH PREDA
E IL PICCOLO PIETRO

IL GIRONE B
CLASSIFICA
1) Usmate
1) Giussano
3) Mariano*
4) Biassono
5) Villasanta*
6) Comense
6) Bk Como

4
4
2
2
0
0
0

Giussano e
Usmate
capeggiano,
pur con una
par7ta in pi
su Mariano.
Comasche a
secco
insieme a
Villasanta.

PROSSIMO TURNO
Mariano-Giussano (10/10): sda classica e
big match tra due candidate ai primissimi pos7.
Per Giussano il piccolo vantaggio di arrivare
calda mentre le lariane hanno riposato.
Usmate-Comense (10/10): situazioni opposte
per le due squadre. Padrone di casa a pieni pun7
e ben decise a rimanerlo; ospi7 a zero con
lobie9vo, per ora, di crescere in compe77vit.

Formula: 3 gironi da 7; le prime 3 di ogni gruppo vanno in Poule Promozione.

PINK BASKET

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I PANORAMA E I BOLLETTINI SOCIETARI

V & V, brividi di gioia

gir.

2turno

Rimonta coi rimbalzi di Francione Un missile di Grotto firma il colpo


SABIANA VITTUONE 50
PONTEVICO
48
12-15, 30-24, 36-40
VITTUONE: Vitelli, Manzoni
17, Corbe8a 3,
Pirola 10, Nasuelli,
Malchiodi, More9
4, Bovi 2, Francione 11 (4/7),
Barenghi 3. All.
Riccardi.
LE TOP:
Rimbalzi: Manzoni 10. Recuperi: Pirola 3.
Deviazioni: Corbe8a 3. Stoppate: Pirola 2.
CIFRE SQUADRA:
15/42 da 2
(35%), 2/12 da 3
(17%), 14/17
t.lib. (82%); 9
rimb. o., 12
recup.

Prima vittoria stagionale per


Vittuone, che dopo aver giocato
una buona partita senza per concretizzare il colpo a Brescia, riesce
a superare in volata Pontevico allesordio sul suo nuovo campo.
Proprio come nella gara precedente, lavvio difficoltoso con
le ospiti che provano ad imporre
il proprio ritmo e Vittuone che
invece fatica a trovare la via del
canestro, sparando a salve.
Dopo il -3 di fine primo quarto
per coach Riccardi trova il
quintetto giusto e il Baskettiamo
inizia ad ingranare, andando di
small ball e spolverando una
zona che costruisce il 30-24 di
met gara. Nel 3 periodo per
ricominciano le difficolt per
Vittuone, che segna solo 6 punti
e continua a non trovare il bersaglio da 3, ma questa volta il finale dice bene: la difesa spegne
lattacco ospite e un 11-4 negli
ultimi 3 (decisiva Francione a
rimbalzo in attacco; di Manzoni
e Corbetta i liberi del +2) fa
esultare il pubblico di casa.

CANEGRATE
VARESE
11-23, 27-36, 46-46
VARESE: Sciu9
2, Luise4 14
(3/6 da 3),
Manzo 2, Biasion 3, Gro8o 12
(4/7), Cassani
11, Premazzi 7,
Malerba, Buoni
4, Quarantelli 1,
Fran7ni S. 4,
Bossi E. All. Ferri.
LE TOP:
Rimbalzi:Sciu9
6. Recuperi:
Sciu9, Luise9,
Manzo e Quarantelli 3. Falli
subi7: in 4 con
2. Valutazione:
Luise9 16.
CIFRE SQUADRA:
12/33 da 2
(36%), 8/17 da 3
(47%), 12/20
t.lib. (60%); 10
rimb. o., 24
rec., 21 perse.

2turno

S. PIO X MILANO
39
BK FEMM. MILANO 58
13-17, 18-35, 29-43
BFM: Contestabile 6, Cobbe 3,
Dio9 11 (4/8),
Iovene 8, Odescalchi 2, Boselli 12, Diop 5,
Da Ros 4, Gorlini 1, Bonomi
E., Ranzini 6,
P i e m o nte s e .
All. Bone9.
LE TOP:
Rimbalzi: Da Ros
7. Assist: Dio9,
Odescalchi e Bone9 2. Recuperi: Dio9 5.
Falli subi7: Contest. 4. Valutazione: Dio9 13.
CIFRE SQUADRA:
21/61 da 2
(34%), 1/13 da 3
(8%), 13/23 t.lib.
(57%); 10 r.o.,
23 rec., 16 perse.

LILLI FERRI (coach Varese):


Per noi stato fondamentale
fare i 2 pun7, oltretu8o in
trasferta, perch se Canegrate
in futuro non sar al completo
come domenica, il valore
ovviamente cambia e con esso
le dicolt per le avversarie.
Quindi una scon8a poteva
costare. La vi8oria stata
glia della determinazione e
della capacit di reagire in
momen7 dicili della gara,
quando sembrava ci stesse
sfuggendo tu8o di mano.
Ovviamente dovremo lavorare
per ridurre le banalit e per
migliorare lintesa, per sono
contenta per il cara8ere.

IL GIRONE A
Finale in volata
anche nellaltra
sda del 2 turno:
la Brixia passa a
Malnate 60-62
rimontando da -19
e resta a punteggio
pieno con Varese.
Tre par7te, 5 pun7
di scarto totale:
non malissimo
questo girone...

1) Varese
1) Brixia Bs
3) Vi3uone
3) Pontevico
5) Malnate*
5) Valmadrera*
7) Canegrate

VITTUONE, BATTI
PONTEVICO E GODI
COLPI DA CELEBRARE PER VARESE (SOPRA) E BFM

PROSSIMO TURNO

CLASSIFICA
4
4
2
2
0
0
0

* 1 parta in meno

Il BFM passa con autorit in


casa del S.Pio X. Senza Gottardi
(a Napoli per l'Opening day di A1)
Boselli che mette i canestri del
primo allungo, 3-9. Qualche errore di troppo dal perimetro frena
la fuga delle ragazze di coach Bonetti che non sfruttano la tante
palle perse delle padrone di casa.
Prova a fare ordine Diotti che
decide anche di mettersi in proprio. Sue le giocate che azionano
il break decisivo: una pennellata
mancina in penetrazione sigilla il
massimo vantaggio, 18-35.
In apertura di ripresa l'attacco
biancazzurro ristagna per oltre 7,
ma la zona 3-2 di coach Bonetti
limita la rimonta del S. Pio. una
brillante Iovene a mettere i 6
punti filati che chiudono la contesa per il +16, 27-43. Sfortunata
poi la guardia da Anagni che esce
di scena per una sospetta distorsione al ginocchio, contrattempo
che si aggiunge alla precedente
uscita di Gorlini (distorsione
alla caviglia destra) e all'assenza
di De Ponti (problema al tendine dAchille).

AI NOSTRI MICROFONI

AI NOSTRI MICROFONI
ROBERTO RICCARDI
(coach Vi3uone): Anche
stavolta la mira stata quella
che stata, ma col cuore
siamo riusci7 a porre
rimedio. Non giochiamo
ancora il basket che
vorremmo: le avversarie ora
si preparano per limitare
Manzoni e Corbe8a,
mancano alterna7ve in regia
e ci serve anche tempo per
inserire le nuove, per
nonostante gli sbalzi di
intensit ognuna ha fa8o il
suo e lanciato segnali
incoraggian7. Siamo un
can7ere aperto, ma questa
vi8oria ci d morale.

BFM bis

I cerotti non frenano la corsa

59
60

Vincere in questo modo d sempre un piacere diverso, speciale.


Varese la spunta all'ultimo respiro: una tripla di Grotto a 5
dal termine a regalare un successo
tanto sofferto quanto importante
per le ragazze di Lilli Ferri, ex di
turno come molte sue giocatrici.
Quella con Canegrate (Galiano
16 punti) era una partita dalle mille
incognite, contro una formazione
giovane ma imbottita di ragazze
del Sanga Milano, che calcheranno
anche i campi di A2. Giovani che
per non si scompongono nonostante un avvio a razzo delle bosine, ispirate dalla lunga distanza
(4/5 tra Cassani e Luisetti nei
primi 10' chiusi sul +12) e capaci di
incrementare il margine in apertura di seconda frazione. Il team di
Mazzetto non ci sta, ricuce e impatta in chiusura di 3 quarto. Le
altomilanesi mettono anche pi
volte la testa avanti (+4 interno al
37'), ma ci pensa Grotto a riportare
definitivamente al comando le sue
a -5 mentre il successivo tentativo
di Calciano non ha fortuna.

gir.

Varese-Vi3uone (11/10):
scontro dire8o fra le nostre
due squadre; favorita Varese, ricordando anche il 2-0
dellanno scorso (peraltro
comba8uto), ma Vi8uone
ha mandato importan7 segnali di compa8ezza in queste prime 2 par7te. Visto il
riposo della Brixia, per il
team di Ferri una vi8oria
varrebbe il primato solitario.

IL GIRONE C
PROSSIMO TURNO

CLASSIFICA

Lodi - BFM (10/10):


big match che pu
valere molto in ot7ca-primato nale.
Il Fanfulla ha nellordinata Minervino e
nella
massiccia
Contu un o9mo
asse play-pivot, ma
non solo.

1) BFM
4
1) Lodi
4
1) Milano Stars 4
4) Opsa Bresso* 0
4) Idea Sport Mi* 0
6) Q.S. Ambrogio 0
6) S. Pio X Mi
0
* 1 parta in meno

PAOLO BONETTI (coach


BFM): Alcuni aspe9 della gara
ricordano quella dellesordio:
fa7chiamo a chiudere par7te in
cui abbiamo chiara superiorit.
S7amo lavorando molto su
come trovare i gius7 equilibri,
dobbiamo imparare a giocare
meglio sfru8ando le nostre
qualit ed evitare cer7 cali di
tensione che paghi in gare pi
dure di questa. Molto bene
ancora Dio9, peccato per
l'infortunio di Iovene che era
stata importante nel ridarci
sicurezza oensiva nel terzo
quarto, buono anche l'impa8o
di Da Ros e Boselli.

gi fuga a tre: le
vincen7 della prima
giornata fanno bis in
blocco e allungano a +4
sulla concorrenza.
Prezioso raid di Lodi a
Casarile col Q.S.
Ambrogio (69-74 con 25
di Rognoni e 20 di
Pulviren7), mentre
Milano Stars passa pi
ne8amente a Bresso (5061).

PINK BASKET

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I LINK AI SITI DELLE NOSTRE SOCIET

A2 Sanga e Costa, a voi! C

gir.

2turno

Matricola ma non troppo


Sale lemozione per il ritorno di Costa nel
secondo campionato nazionale dopo 19 anni.
lunica lombarda senza la straniera, ma
ci non significa mancanza di competitivit,
anzi sulla carta ha un organico profondo e
versatile. Ha miscelato nuovi acquisti
(Schieppati, Canova, Mist, Novati, Picarelli),
conferme del gruppo-promozione (cos da
ripartire dalle basi dellanno scorso) e giovani
di casa. Ben 8 hanno gi giocato in A2.
Lesordio con la Virtus Cagliari (domenica
11, ore 16), oltre alla curiosit del debutto, gi
un test importante contro una classica squadra
di categoria, battibile ma insidiosa, insomma
del livello giusto per capire se la matricola di
coach Pirola gi da A2.

Dopo il 3 posto in Coppa Lombardia, altra


iniezione di fiducia per il Sanga con la vittoria
nel Trofeo Castel battendo 61-57 le padrone
di casa di Carugate. A lungo in vantaggio, le
orange vengono raggiunte ma trovano con
Pozzecco (16 punti) le iniziative vincenti.
Miglior marcatrice Da Silva con 22. E sabato
10 (ore 17.30) ecco lesordio, nella nuova (o
meglio, ritrovata) casa del PalaIseo di Affori:
avversaria Selargius, che ha nella slovena
Ljubenovic e in varie sarde di lungo corso
(Lussu, Di Pasquale) i suoi punti di forza
anche se non fra le aspiranti big del girone.
Per Milano il primo vero riscontro per il
valore del rinnovatissimo gruppo, che ha in
Maffenini lunica confermata senior.

COSTAMASNAGA
SANGA MILANO
ALBINO
ALPO
BOLZANO
BRONI
V. CAGLIARI
CARUGATE
CASTELNUOVO S.
CREMA
MARGHERA
PORDENONE
SELARGIUS
VICENZA
Formula: prime 8 ai
playo, ulma scende,
da 10 a 13 playout

24-12, 37-22, 56-34

foto M. Brioschi

CANT: Molteni
C., Frigerio, Morelli 10, Volpi G.,
Vitali 1, Quadroni 9, Nava ne,
Volpi S. 7, Colombo 30(12/25
da 2, 6/11 t.lib.),
Avanzi 3. All.
Rossi.

TROFEO CASTEL AL SANGA

Broni favorita su un equilibrio diffuso


Broni a par7re favorita nelle
gerarchie iniziali del girone Nord: per
le pavesi una serie dinnes7 di
spessore, come V. Galbia7, Soli,
lestone Bratka e il ritorno di
Zampieri. O9me credenziali per
Vicenza, allenata dal mito Aldo
Corno (Stoppa e Pegoraro dallA1;
lazzurra 97 Keys; le veteranissime
Benko, Ramon e Zimerle). Ma anche
le altre squadre hanno almeno due o
tre nomi importan7. Ben 5 le
neopromosse, tra cui Pordenone che
schiera le giovani di Venezia (Porcu,
Pinzan, Cubaj, Madera). Fra le
lombarde, Crema (Iannucci,
Veinberga, Caccialanza) e Albino (L.
Fumagalli, Silva, Bedalov) sembrano
aver rinforzato i gi buoni gruppi
dello scorso anno; Carugate ha
cambiato molto (rimaste solo Stabile
e Fran7ni; prese la greca Koufogianni
e le giovani Picco, Colli, Bere8a, Ruisi
dal Geas e dal Sanga).

GARBAGNATE
BTF 92 CANT

foto F. Colombo

GABRIELE PIROLA (coach Costa): Dal precampionato


abbiamo ricavato limpressione che, pur senza straniera,
potremo lo8are in tu8e le par7te. La chiave fare, sempre,
pi quan7t delle avversarie, cos da colmare il gap sico. Sul
mercato abbiamo raggiunto gli obie9vi di non ingaggiare
professioniste da fuori, lasciare spazio alle giovani, prendere
rinforzi in grado di ada8arsi al nostro gioco fa8o di le8ure.
FRANZ PINOTTI (coach Sanga): Abbiamo cambiato
molto, ma siamo convin7 di aver alles7to un organico con
pi talento dello scorso anno. Ci sono i rischi lega7 alla
giovent del gruppo, ma anche il pregio dellentusiasmo.
Lobie9vo arrivare ai playo. Questo esordio importante
per dare il tono giusto alla stagione, anche perch dobbiamo
a9rare pubblico nel nuovo impianto.

LE 14 DEL
GIRONE
NORD

Pagata la partenza a handicap

La carica di un gruppo nuovo

AI NOSTRI MICROFONI

Cant stop

LE TOP:
Rimbalzi: Morelli 15. Assist:
Volpi S. 2. Recuperi: Colombo
6. Falli subi7:
Colombo 6. Valutazione: Colombo 18.
CIFRE SQUADRA:
18/49 da 2
(37%), 3/16 da 3
(19%), 15/25
t.lib. (60%); 13
rimb.o., 15
perse, 11 recup.

73
60

Tre quarti negativi condannano


alla seconda sconfitta un Btf ancora azzoppato dalle troppe assenze: non
solo
Arduini,
Legouffe e Nava gi fuori allesordio, ma anche Cozza, Caimi e allultimora Parlati, sostituita dalla
2000 Giulia Volpi (non male i
suoi 3 da play).
La peggior partenza possibile
(7-0 avversario in 2 con due
brutte palle perse) costringe Cant
a inseguire per tutta la partita. Un
nuovo allungo di Garbagnate
stampa un -12 per il team di Rossi
a fine 1 quarto. Di nuovo nel 2
periodo il riavvicinamento ospite
vanificato da un break negli ultimi minuti: pesante il -15 allintervallo. Il copione si ripete nel 3
quarto: Btf a -11 ma poi rispedito
indietro, addirittura a -24. Le canturine non mollano, con le incursioni di Colombo e i 25 rimbalzi
in coppia per Morelli e Quadroni, oltre a un efficace passaggio a zona; ben 26 i punti segnati
nellultimo periodo, ma non basta.

AI NOSTRI MICROFONI

SCHIEPPATI TRA LE NOVIT DI COSTA

VALERIO ROSSI (coach Cant): Come temevo, il


campo piccolo ci creato molte dicolt. In realt
abbiamo rido8o il numero di palle perse rispe8o alla
scorsa se9mana e questo ci ha consen7to un numero
superiore di 7ri, ma i problemi in regia non sono sta7
risol7. In difesa a tra9 meglio. Credo che la direzione
sia quella giusta: dobbiamo avere pazienza e quando
rientreranno le lunghe credo che la musica sar
notevolmente diversa.

IL GIRONE

QUADRONI 10 RIMBALZI PER CANT

PINK BASKET - QUINTA STAGIONE


Partecipano: Basket Femm. Milano - Btf 92 Cant - Pol. Comense 2015 - Basket Costa - Geas Sesto S.G. - O.F. Giussano Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con No.Va. Vedano - Baskettiamo Vittuone
Hanno scritto: Manuel Beck - Mario Castelli - Jacopo Cattaneo - Giovanni Ferrario - Alessandro Margotti - Marco Taminelli

pink-basket.blogspot.it per tutti i numeri e le notizie online

Vi8oria-thrilling in
rimonta per il S.
Gabriele (Rotelli B.
16, Scuto 12, Arosio 9,
Colombo 6, Linzola 5,
Ba9ston e Ma8eoni
4, Rotelli E. e Dell'Oro
2): Decisivi i canestri
di B. Rotelli per la
rimonta; di Arosio le
giocate della vi8oria:
libero del vantaggio a
3 secondi dal termine
e stoppata sulla
sirena. Anche Eureka
(sullAssisi) e Sondrio
(su Robbiano) bissano
i successi desordio.

CLASSIFICA
1) S. Gabriele
1) Eureka Monza
1) Sondrio
4) S.R. Seregno
4) Garbagnate
6) Cant
6) Assisi Mi
6) Robbiano

4
4
4
2
2
0
0
0

PROSSIMO TURNO
Cant-Robbiano
(11/10): per il B6 diventa
fondamentale sbloccarsi
contro una dire8a avversaria, per non trovarsi a
rischio di coda solitaria.