You are on page 1of 4

foto M.

Brioschi

PINK
BASKET
Squadre femminili lombarde

PANORAMA

12/10/2015

IL PUNTO
A1 Il Geas non riesce nel
miracolo a Ragusa ma porta a
casa segnali incoraggian1 di
compe11vit, resistendo a lungo,
pur rimaneggiato, sul campo di una
delle favorite per lo scude2o.
Domenica 18 la2eso esordio
casalingo.
A2 La stagione parte nel migliore
dei modi per Sanga e Costa: le
milanesi inaugurano la loro nuova
casa piegando Selargius con un
allungo in due riprese; le
neopromosse masnaghesi fanno
irruzione nella categoria con un
roboante +32 su Cagliari. In arrivo
trasferte proban1 per entrambe.
B Tre nostre squadre al comando
solitario nei rispe3vi gironi:
Varese (doppiata Vi2uone),
Usmate (agevole sulla Comense
mentre Giussano lo2a ma cade a
Mariano) e BFM, autoritario a Lodi.
C Cant conquista la prima
vi2oria con una progressione dal 2
quarto in avan1 con Robbiano.

PINK BEST
ogni coach sceglie la sua
migliore in campo (3 pun) e
una menzione donore (1); 1 punto in
pi per la vioria di squadra;
5 pun per la miglior valutazione
assoluta di giornata

Irrompe Masha

* il coach ha scelto di non indicare nessuna; in questo caso


i pun vengono da alle 2 migliori marcatrici

5 PUNTI
Masha Maiorano (Costa - valut. 31)
4 PUNTI
Silvia Go2ardi (BFM)
Sara Volpi (Cant)
Giulia Maenini (Sanga Mi)
Camilla Giosu (Usmate)
Alice Biasion (Varese)
3 PUNTI
Valen4na Girardin* (Comense)
Andra Mandache (Geas)
Claudia Bussola (Giussano)
Samantha More3 (Vi5uone)
2 PUNTI
Antonella Contestabile (BFM)
Yosselin Vitali (Cant)
Marta Meroni (Costa)
Mar4na Pico3 (Sanga Mi)
Valen4na Sala (Usmate)
Valeria Quarantelli (Varese)
1 PUNTO
Laura Maiorano* (Comense)
Giulia Arturi (Geas)
M. Cris4na Co3 (Giussano)
Carolina Bovi (Vi5uone)

PER CONTESTABILE TUTTALTRO CHE


UN IMPATTO... ZERO PER IL BFM

MAFFENINI VOLA SOPRA SELARGIUS: PRIMI PUNTI PER IL SANGA

A2 B

Milano regna

gir.

3turno

1turno

Maffe-Da Silva-Picotti, lIseo porta bene Gottardi & Conte trascinano al blitz
IL PONTE MILANO
SELARGIUS
23-9, 31-31, 49-39
MILANO: Da Silva
12 (4/9), Pozzecco
9, Rossini, Martelliano 8, Perini, Bottari 1, Maenini
18 (8/15), Baiardo,
Giulie6, Albano,
Pico6 10, Galiano.
All. Pino6.
LE TOP:
Rimbalzi: Da Silva
15. Assist: Pozzecco, Martelliano
e Pico6 2. Recu2.
peri: Pico6
Stoppate: Da Silva
3. Valutazione: Da
Silva 23, Maenini
19.
CIFRE SQUADRA:
16/50 da 2 (32%),
3/14 da 3 (21%),
17/22 (77%); 19
rimb. o., 17 perse,
13 recup.

58
52

Esordio convincente per il Sanga


che piega Selargius battezzando il restaurato PalaIseo. Splendida doppia doppia di una scatenata
Maffenini, ben spalleggiata dalla
coppia tutta sostanza in vernice Da
Silva-Picotti (22 punti e 22 rimbalzi
in due). L'ex Crema il motore del
primo allungo milanese, 16-7. Volano le orange trascinate da Maffenini
sino al +15; poi una fiammata di Ljubenovic (13) e De Pasquale (10), ma
soprattutto limpatto emotivo dell'infortunio a Bottari (attesa per l'esito
degli esami al ginocchio), rallentano
la corsa delle padrone di casa che subiscono persino il sorpasso prima di
impattare all'intervallo.
Tutta di un solo colore, per, la ripresa con Maffenini che rimette le
marce alte: proprio della guardia comasca il sigillo finale per il +12 (56-44)
a 3 dal termine. Con Ljubenovic che
sbaglia troppo e De Pasquale limitata
dai falli, Selargius non pu rispondere
alle folate del Sanga, la cui energia si
traduce anche in tanti rimbalzi offensivi. Minuti per tutte e 12 le orange.

FANFULLA LODI
BK FEMM. MILANO
6-17, 20-30, 35-50
BFM: Contestabile
17 (6/20, 5/6 t.l.),
Cobbe 5, Don ne,
Go2ardi 20 (9/18),
Dio6 2, Odescalchi 9 (4/4), Boselli,
Diop 2, Da Ros 4,
Bonomi E. 2, Ranzini 5, Con4 F. All.
Bone6.
LE TOP:
Rimbalzi: Go5ardi
9. Assist: Go5ardi 3.
Recuperi: Dio6 2.
Falli subi4: Contestabile 5. Valutazione: Go5ardi 24.
CIFRE SQUADRA:
25/72 da 2 (35%),
2/7 da 3 (29%),
10/18 t.lib. (56%);
13 rimb. o., 6 rec.,
11 perse.

AI NOSTRI MICROFONI
FRANZ PINOTTI (coach
Sanga): Par4ta molto posi4va
da parte di tu5a la squadra.
Abbiamo iniziato bene
difendendo sopra5u5o alla
grande, poi l'infortunio di
Bo5ari ha un po' bloccato
emo4vamente le ragazze che
sono state brave a non crollare
a ne primo tempo. Poi
eccellente la reazione nella
ripresa dove abbiamo tolto
molte certezze all'a5acco
avversario. l'inizio di un lungo
percorso dove vogliamo
crescere ma le premesse sono
certamente valide. Grande gara
di Maenini ma stata molto
importante Pico6 che sia
all'inizio sia nella ripresa ha
fa5o cose fondamentali su
entrambi i la4 del campo.

PAOLO BONETTI (coach


BFM): Si ripetuto in parte
landamento delle due
preceden4: allungo deciso
nella parte centrale della sda
poi qualche blackout che non
ci ha fa5o chiudere
anzitempo. Dobbiamo ancora
lavorare su questo aspe5o e
sul tagliafuori dove
con4nuiamo a non applicarci
con la giusta concentrazione.
Eccellente limpa5o di
Go5ardi che ci ha dato pun4
e tante buone giocate
innescando spesso
Contestabile, che ho visto in
crescita. Tu5o il reparto
lunghe ha lavorato bene;
fondamentale in difesa
Ranzini su Pulviren4 tenuta a
soli 6 pun4.

51
66

Terzo sigillo consecutivo per il


BFM, che resta al comando della
classifica dopo limpresa corsara a
Lodi e manda un segnale al campionato, passando a rullo su uno dei
campi pi difficili del girone nonostante varie assenze (De Ponti, Gorlini, Iovene), peraltro bilanciate
dallindisponibilit del centrone
Contu per il Fanfulla. Protagonista
assoluta la rientrante Gottardi, che
guida la squadra in punti, rimbalzi e
assist; ma progressi forti anche per
Contestabile che ha dominato in
area colorata, col supporto di una
precisa Odescalchi. Esordio per il
neo-acquisto Francesca Conti
(classe 98 ex Pontevico).
Biancazzurre sempre al comando
delle operazioni sin dallavvio grazie ad una super Gottardi che, partita da play, ha colpito dalla distanza
ed assistito le compagne per comode
transizioni. Si dilata sino a +24 il
vantaggio BFM con qualche pausa
nella parte centrale della contesa
senza per mai perdere linerzia del
match: percentuali non brillanti per
le milanesi ma la difesa tiene bene.

B - IL GIRONE C
Il BFM scappa via da solo, anche se
complice il riposo di Milano Stars. Nella
lo5a per riemergere dal basso, prezioso
successo per Bresso sul campo dellIdea
Sport (47-53), mentre il S. Ambrogio fa
pesare la superiorit nei confron4 di un
S. Pio che conferma il suo a5uale ritardo
di compe44vit (39-72).

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

1) BFM
6
2) Milano Stars* 4
3) Lodi
4
4) Opsa Bresso* 2
5) Q.S. Ambrogio 2
6) Idea Sport Mi* 0
7) S. Pio X Mi
0

BFM-Idea
Sport
(17/10): terzo derby
stagionale per un
BFM chiamato a
confermarsi: occhio
per alla fame di
pun4 delle conci5adine, che valgono pi
dello zero a5uale.

* = 1 gara in meno

PINK BASKET

A2
1turno
24-7, 37-23, 58-31
COSTA: Nova4 2,
Schieppa4 ne,
Longoni 5, Meroni L. 5, Cinco5o, Tagliabue
1, Canova 12
(5/10), Del Pero
3, Mist 6, Meroni M. 10 (4/6),
Pozzi 6, Maiorano M. 22 (7/11
dal campo, 7/8
t.lib.). All. Pirola.
LE TOP:
Rimbalzi: Pozzi 8.
Assist: Del Pero 5.
Recuperi: Maiorano 6. Falli subi4: Maiorano 6.
Valutazione: Maiorano 31.
CIFRE SQUADRA:
25/44 da 2 (57%),
3/21
(14%),
13/16 t.lib. (81%),
16 rimb. o., 30
perse, 40 recup.

Che Costa! +32

pink-basket.blogspot.it
DA QUESTANNO ANCHE NOTIZIE ONLINE

Geas, testa alta

A1
2turno

Festeggiato alla grande il ritorno in A2 Orgogliosa resistenza alla finalista 2015


B&P COSTAMASNAGA
VIRTUS CAGLIARI

72
40

Miglior esordio per la neopromossa Costa era impossibile da immaginare. Bastano 5 minuti di
gioco scintillante da parte del quintetto biancorosso
e Cagliari gi al tappeto, 16-0 a met 1 quarto, tra
gli applausi a scena aperta del folto pubblico accorso
per un ritorno in A2 atteso quasi 20 anni. La fiammata della B&P prosegue fino al 20-3 all8, poi si
placa fino allintervallo consentendo alle sarde
(Pacilio 19) di rientrare in partita, ma nemmeno
troppo (minimo scarto +12).
A inizio ripresa basta una nuova spallata decisa
di Costa per scavare il vuoto definitivo: +27 al 30
con un contropiede lanciato da Canova per lappoggio di Maiorano, simbolo dellintesa che appare
gi ottima fra i nuovi arrivi e chi gi cera. In evidenza anche Marta Meroni (e nel finale si fa notare
la giovanissima sorella Laura, classe 99), ma soprattutto la squadra a convincere, con le classiche
doti di velocit e intensit abbinate al maggior raziocinio richiesto dalla nuova categoria. Se son rose...

RAGUSA
GEAS SESTO S.G.

anche con Broni in Coppa Lombardia


eravamo par44 forte, quindi ques4
10 minu4 fulminan4 credo siano pi
farina del nostro sacco che demerito
delle sarde. Ora ci aspe5a Crema,
unaltra sda tu5a da preparare e da
godere. Loro sono una squadra da
piani al4, ma provarci no in fondo
nel nostro DNA.

CINZIA ZANOTTI (coach Geas):


"Contro Ragusa, che con Schio
forse la miglior squadra dItalia al
momento, era dicile portare a
casa una vi5oria. Avevo per
chiesto alle ragazze di me5ercela
tu5a e di confermare quanto di
buono fa5o con Orvieto, e sono
stata accontentata: ce la siamo

Formula: prime 8 ai
playo, lulma
retrocede; dal 10 al
13 posto playout con
unaltra retrocessione.

foto M. Brioschi

CLASSIFICA
1) Costa
1) Sanga
1) Albino
1) Broni
1) Vicenza
1) Crema
1) Pordenone
8) Alpo
8) Selargius
8) Carugate
8) Bolzano
8) Marghera
8) Castelnuovo S.
8) V. Cagliari

2
2
2
2
2
2
2
0
0
0
0
0
0
0

SOLO SORRISI PER LE RAGAZZE DI COSTA

PROSSIMO TURNO
Broni-Sanga (18/10):
prova del fuoco an4cipata per Milano sul
campo di una delle favori4ssime del girone.
Crema-Costa (18/10):
dura anche qui ma in
precampionato Costa ha
perso solo allover4me.

GEAS: Rossi ne,


Arturi 7, Galli,
Brown 9 (4/16),
Madonna 4,
Barberis 6, Bonomi B., Mandache
16
(7/14), Poston
11 (5/7), Ercoli
2. All. Zano6.
LE TOP:
Rimbalzi: Poston 14. Assist:
nessuno. Recuperi: Barberis
3. Falli subi4:
Brown e Barberis 3. Valutazione: Poston
18.
CIFRE SQUADRA:
22/51 (43%),
3/10 da 3 (30%),
2/5 t.lib. (40%);
6 rimb. o. (contro 12), 18
perse, 15 recup.

AI NOSTRI MICROFONI

A2 - IL GIRONE NORD
Brillante en plein delle
lombarde contro le altre
regioni: Broni passa a
Marghera (48-66;
Bratka 24), Albino
(Bedalov 25 di valutazione)
con punteggio quasi
iden4co a Castelnuovo
(46-66). Cera poi un
derby, vinto da Crema
(Iannucci 25) su
Carugate (62-72). Le
uniche due non
lombarde a vincere
sono Vicenza delle varie
ex azzurre (a Bolzano) e
Pordenone delle giovani
di Venezia (ad Alpo): 23
pun4 per la 2000 (!)
Madera.

63
55

Sconfitta indolore, anzi con onore, per il Geas a Ragusa.


Difficile pensare di portar via due punti sul parquet delle
vicecampionesse dItalia, che pur senza la stella Brunson
(ancora impegnata nelle finali WNBA) restano una corazzata con straniere di valore assoluto - micidiale Little
con 23 punti -, la naturalizzata Gonzalez nazionale argentina, italiane del giro azzurro... Al contrario le sestesi
mancavano di Kacerik (infortunata allesordio) oltre
alle solite assenze di Gambarini e Laterza.
Si temeva quindi una gara a senso unico e invece
stata per lunghi tratti combattuta (primo break siciliano solo nel 3 quarto); anche quando Ragusa
scappata a +16 a inizio 4 periodo, il Geas ha dimezzato lo svantaggio grazie alla generosit e alla grinta
che sono marchio di fabbrica delle rossonere di Zanotti. Insomma gli spunti positivi ci sono e fanno ben
sperare per il futuro: incoraggiante anche la prova di
Poston, il pivot arrivato alla vigilia della prima giornata e ora gi in doppia-doppia. Nei primi 3 quarti
bene soprattutto Mandache.

AI NOSTRI MICROFONI
GABRIELE PIROLA (coach Costa):
"Abbiamo iniziato questa nuova
esperienza con una par4ta
veramente cazzuta, passatemi il
termine. Probabilmente non c
capitato lavversario pi forte e in
forma del girone ma Cagliari
comunque una squadra formata da
elemen4 di categoria. Del resto

15-12, 23-21, 49-41

MANDACHE TOP SCORER PER IL GEAS

giocata per lunghi tra6, nel terzo


periodo Ragusa ha allungato ma
abbiamo dimostrato di poter dire
la nostra.
Bene Poston, bene Mandache, ma
bene tu5e: ognuna ha dato il suo
contributo, dimostrando che col
lavoro s4amo diventando una
vera squadra.

A1 - IL CAMPIONATO
Le cinque principali
favorite hanno gi fa5o
la selezione al
comando. Venezia
travolge S. Mar4no
nella5eso derby (8152); Napoli regola
Vigarano con una
prestazione-monstre
della lituana Petronyte
(33 pun4, 57 di
valutazione!); Schio
trita Cagliari (+59);
Lucca 4ra col 66% da 2
contro Parma (93-81).
Tra le altre, risca5o del
bru5o esordio per
Umber1de che passa a
Torino (61-67); e per
Orvieto ai danni di
Ba6paglia.

Formula: prime 12 ai
playo, ulme 2
retrocedono.

CLASSIFICA
1) Schio
1) Napoli
1) Venezia
1) Ragusa
1) Lucca
6) Geas
6) Torino
6) Orvieto
6) Umber4de
10) Ba6paglia
10) S. Mar4no L.
10) Vigarano
10) C. Cagliari
10) Parma

4
4
4
4
4
2
2
2
2
0
0
0
0
0

PROSSIMO TURNO
Geas-Torino (18/10):
sda alla classica rivale
degli ul4mi anni. Ci si ritrova in A1 con obie6vi
di classica simili, e dunque sono pun4 pesan4
in palio in questo a5eso
ritorno della massima
serie a Sesto.

PINK BASKET

gir.

3turno

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I PANORAMA E I BOLLETTINI SOCIETARI

Giussano fermata, Usmate sola

Break iniziale, reazione nerostellata ma finale tranquillo


USMATE
COMENSE 2015
15-8, 30-14, 40-28
USMATE: Giosu 19 (4/10 da
3), Bone. 4,
Meroni G. 6,
Meroni L., Acqua, 6, Sala 5,
Strada 2, Soncin 7, Gervasoni
3, Bassani 3. All.
Mannis.
LE TOP:
Rimbalzi: Sala e
Soncin 11. Assist: Sala 7. Recuperi: Giosu e
Sala 2. Falli subi,: Meroni G.
4. Valutazione:
Giosu 17.
CIFRE SQUADRA:
10/37 da 2
(27%), 9/35 da 3
(26%), 8/13 t.lib.
(62%); 18 rimb.
o., 10 rec., 12
perse.

MARIANO C.
61
OUTSOURCING GIUSSANO 53

55
36

Senza sorprese. Usmate fa rispettare la differenza di valori contro lapprendista Comense,


allungando a quota 3 la sua imbattibilit in attesa
del giro di big match che avr nella parte finale
dellandata. E intanto si ritrova in vetta solitaria.
Insolito orario del sabato sera in via Luini, solite
giallobl autoritarie nellimporre la loro legge difensiva e balistica: 7-0 con una pimpante Soncin. Lesperienza di Maiorano e Girardin, pi
la zona ordinata dalle nerostellate, cambia ritmo
alla partita, ma il martello di Giosu picchia con
regolarit (col supporto di Acquati nellallungo a
25-11 nel 2 quarto), Sala fa di tutto, ma un discorso di superiorit di squadra, nonostante Bassani giochi solo pochi minuti per problemi di falli.
Dopo 10 la partita ha gi preso una direzione
precisa, ancor di pi allintervallo; la Comense
reagisce nel 3 quarto fino ad avvicinarsi alla
singola cifra di svantaggio, con Usmate che costruisce anche buoni tiri contro la zona ma non
capitalizza. Una tripla allo scadere del 30 potrebbe essere uniniezione di fiducia per le ospiti,
con 12 punti da recuperare, ma nellultimo
quarto si fa di nuovo sentire limpatto della panchina giallobl fino a propiziare il +20 e festeggiare il primo canestro in B per la giovane Strada.
Per la Comense non era questa la partita ideale
per puntare alla prima vittoria; limportante sar
raccogliere pi avanti quello che si semina ora.

AI NOSTRI MICROFONI
MARINO MANNIS (coach
Usmate): Fa-o il nostro
compito senza par,colari
acu,; forse per gli este, non
stata la pi godibile delle
par,te, ma ci sono occasioni in
cui devi vincere e basta, non
importante come e di quanto.
Quando cera da accelerare
labbiamo fa-o. Limpegno
non mancato, si vista una
buona concentrazione
difensiva sulle loro leader
Girardin e Maiorano. Abbiamo
un po abusato del ,ro da 3
contro la zona 3-2 ma nei
primi 3 quar, c stata una
buona prestazione balis,ca
con la conferma di Giosu.

Anche +9 nel 1tempo, la resa solo alla fine

DANIELE BERRI (coach


Comense): Non c molto da
dire: la partita era questa,
loro pi forti. La scorsa
settimana avevamo avuto
qualche rimpianto per un
arbitraggio che non ci aveva
lasciato giocare le nostre
carte fino in fondo, stavolta
lo scarto semplicemente
quello che ci sta fra le due
squadre. Usmate ha preso
subito il comando e ha
controllato. Da parte nostra
non abbiamo mollato, non lo
facciamo mai. Abbiamo fatto
quello che potevamo, ma
siamo una squadra che deve
crescere in tutto.

Giussano combatte fino in fondo ma respinta


da Mariano (Zanotti 17, Bossi 11) nel big derby
brianzolo per il primato. lOutsourcing a piazzare con Bussola il primo allungo consistente
(16-25 a met 2 quarto), scaldando il suo folto
pubblico al seguito. Un calo ospite consente per
a Mariano di impattare allintervallo, per poi
continuare di slancio a inizio ripresa, con un 9-0
per il massimo vantaggio (40-31 al 22). Reazione di Giussano che alza lintensit sia in difesa
(minuti efficaci di zona), sia in attacco dove arriva ripetutamente al ferro mentre Mariano si accontenta del tiro da fuori (42-40 al 26).
Le biancobl per falliscono 3 palloni per laggancio e le locali riallungano con Frigerio. Il copione si ripete nellultimo quarto, quando
Giussano risale ancora a -1 (49-48) con De Cristofaro, Gaverini e una difesa che non subisce
punti per 430, ma non concretizza altre 3 occasioni per sorpassare (troppi tiri liberi sciupati), e
Mariano con la sua panchina lunga arriva pi
fresca alla volata: di Zanotti i punti decisivi (5850 a -140) punendo alcune costose palle perse
delle ragazze di Preda.

COMENSE: Barozzi, Maiorano


L. 10, Buizza 6,
Tropeano, Girardin 11, Rusconi
G., Caron,, Rusconi M., Benzoni 1, Crisci ne,
Tarragoni 1. All.
Berri.

ULTIMORA
GIOVANILI
Si giocato solo
nel girone A delle
U20 nella serata
di luned 12:
vi*oria per il
Sanga nel derby
col Geas (42-34),
cede il BFM/S.
Rocco a Carugate
(85-77).

GIUSSANO: Capiaghi 2, Co.


4, Mo-adelli 2,
Anzivino, De
Cristofaro 10,
Marchesi 2,
Duriso-o, Panzeri, Colombo
3, Gaverini 15,
Bussola 15. All.
Preda.

CIFRE SQUADRA:
14/43 da 2
(33%), 2/11 da 3
(18%), 19/32 t.
lib. (59%), 25
perse.

BUSSOLA SI FA
LARGO
NELLAREA
DI MARIANO

11 RIMBALZI
E 7 ASSIST
PER SALA
(USMATE)

PER LA GIOVANE COMENSE


OGNI PARTITA UNA TAPPA
DI CRESCITA

IL GIRONE B
CLASSIFICA

MATTEO PREDA (coach Giussano): Una par,ta ,rata no


in fondo sul campo della squadra per me favorita per vincere
il girone. Mariano ha un organico lunghissimo e pu
perme-ersi di pressare 40 minu, ruotando tu-e, noi meno.
Abbiamo giocato un 1 tempo di personalit salendo a +9, poi
per abbiamo colpevolmente lasciato Mariano rientrare coi
,ri liberi e poi scappare a inizio ripresa. L il nostro momento
peggiore, con troppe palle perse: 25 alla ne sono una
condanna insieme allimprecisione ai liberi. Con grande
cara-ere siamo rientra, a -1 tenendole a secco per 5 minu,,
ma ci mancato il killer ins,nct per me-ere la freccia.

14-15, 31-31, 49-42

1) Usmate
2) Mariano*
3) Giussano
3) Biassono
5) Villasanta*
5) Bk Como*
7) Comense

6
4
4
4
0
0
0

* = 1 gara in meno

Biassono
passa
ne-amente
a Villasanta
(40-65):
classica
spaccata fra
le prime 4 e
le altre. Gi
deni,vo?

PROSSIMO TURNO
Basket Como-Comense (17/10): inedito
derby con il Basket Como favorito pur trovandosi a secco di pun, come la dirimpe-aia. Alla
Comense serve ancora tempo.
Usmate-Villasanta (18/10): anche questo un
derby, pi classico; Usmate ha tu-o per fare
poker, a pa-o di non concedersi distrazioni.
Giussano riposa

Formula: 3 gironi da 7; le prime 3 di ogni gruppo vanno in Poule Promozione.

PINK BASKET

gir.

3turno

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I LINK AI SITI DELLE NOSTRE SOCIET

Varese bulldozer

In 5 minuti spiana una spenta Vittuone: tris e fuga


VARESE
SABIANA VITTUONE
24-6, 45-19, 68-30
VARESE: Sciu6
8, Luise6 4,
Manzo 12 (5/6),
Biasion 16 (4/4
da 3), Gro5o 7,
Cassani 10, Premazzi 9, Malerba
9, Buoni 3,
Quarantelli 11
(5/5 t.l.), Fran4ni,
Bossi E. All. Ferri.
LE TOP:
Rimbalzi: Malerba 8. Recuperi:
Luise6 6. Falli sue
bi4: Sciu6
Quarantelli 4. Valutazione: Biasion
17, Manzo 14.
CIFRE SQUADRA:
24/59 da 2
(41%), 10/17 da
3 (59%), 11/14
t.lib. (79%); 18
rimb. o., 26
rec. , 17 perse.

gir.

3turno

Prima vittoria venendo fuori alla distanza

89
44

BTF 92 CANT
ROBBIANO

Varese prima da sola con una prova maiuscola.


Mentre Brescia riposa, le ragazze di Lilli Ferri restano al comando da sole dopo aver doppiato
Vittuone con una facilit quasi imbarazzante, partendo a razzo gi nel primo quarto e allungando
costantemente per tutti i 40' regolamentari. Il 172 a met 1 quarto, che diventa +18 al 10', porta la
firma di ben 7 biancorosse, capitanate da una
Manzo infallibile. Non le da meno la sua apprendista Biasion che nel secondo quarto, in
appena qualche giro di lancette, piazza ben 10
punti con 4/4 dal campo; la ragazza di Ferno, tra
l'altro, chiuder il match con quattro triple a segno
su altrettanti tentativi, e la miglior valutazione fra
le sue. Dopo il +26 del riposo lungo, anche nella
ripresa le bosine continuano a spingere fino in
fondo; nell'ultimo quarto in evidenza soprattutto
Malerba e Premazzi (7 punti a testa).
Poco da salvare quindi per Vittuone: dopo due
prestazioni allinsegna della solidit difensiva, la
squadra di Riccardi non si ripete, perdendo fiducia troppo presto di fronte allassalto modello
squalo da parte di Varese. Con la combattente
Francione subito in panca con 2 falli, la Sabiana
infatti si lascia mordere senza reagire, tardando
ad attivare Manzoni e Corbetta (solo Moretti a
segno nel 1 quarto). Giornata da dimenticare pi
per latteggiamento poco battagliero che per la
sconfitta, che da pronostico ci stava tutta.

Il riposo della Brixia


lancia Varese in
fuga solitaria.
Dietro si insedia
Pontevico
regolando Malnate
(56-44) mentre
Valmadrera vince
lo scontro dire5o
con Canegrate
delle giovani-Sanga
(64-59).

1) Varese
2) Brixia Bs*
3) Pontevico
4) Valmadrera*
5) Vi2uone
6) Malnate*
7) Canegrate

6
4
4
2
2
0
0

* = 1 gara in meno

CANT: Molteni
C., Marra, Morelli 11 (5/7),
Caimi, Frigerio,
Vitali 9, Quadroni
6, Nava ne, Volpi
S. 12 (3/4 da 3),
Parla4, Colombo
18 (10/15 t.lib.),
Avanzi 11 (6/8
t.lib.). All. Rossi.
LE TOP:
Rimbalzi: Morelli
13. Assist: Volpi
e Avanzi 3. Recuperi: Volpi 3. Falli
subi4: Colombo
9. Valutazione:
Morelli 19.
CIFRE SQUADRA:
13/39 (33%),
5/12 da 3 (42%),
26/40
t.lib.
(65%); 13 rimb.
o., 18 perse, 13
recup.

VALERIO ROSSI (coach Cant): Non stato


facile. In avvio abbiamo subito la maggior
sicit ed esperienza di Robbiano, pagando
anche qualche errore dalla lune5a. Dopo aver
messo il naso avan4 nel 2 quarto, nel terzo ha
regnato il nervosismo; potevamo allungare di
pi ma abbiamo sciupato loccasione sul
tecnico a Ceppi. Nellul4mo periodo siamo
nalmente riusci4 a distenderci in velocit e a
prendere il largo nonostante i problemi di falli.
Una prova posi4va assolutamente di squadra.

SOPRA: CAPITAN
MANZO INFILA UNA
DELLE TANTE TRIPLE
DI GIORNATA PER
VARESE.
A DESTRA: SAMANTHA
MORETTI, NOTA
PARZIALMENTE
POSITIVA
PER VITTUONE.

PROSSIMO TURNO

CLASSIFICA

8-10, 28-24, 42-37

AI NOSTRI MICROFONI

ROBERTO RICCARDI
(coach Vi2uone):
Sapevamo dall'inizio che
sarebbe stata una par4ta
complicata, per la partenza
17-2 ha gi chiuso ogni
discorso al di l della logica
dierenza tra le due
squadre. Loro erano
sicuramente pi for4, ma va
considerato anche il poco
coraggio mostrato in campo
da parte nostra.
L'insegnamento che
dobbiamo trarre che le
cosidde5e palle vanno
messe sempre. Dimen4care
in fre5a, o forse meglio,
ricordare per non ripetersi.

IL GIRONE A

67
55

Cant stringe i denti e va. Stavolta le assenze


non frenano un Btf che dimostra carattere nel resistere alle difficolt iniziali contro una squadra
pi esperta e fisica, per poi crescere col passare
dei minuti e dilagare nellultimo quarto (25
punti) col dinamismo e la coralit: 4 in doppia
cifra pi Vitali quasi; bene anche la panchina.
Si picchia molto fin dallinizio e Cant guadagna tanti tiri liberi (saranno 40 in tutto), ma
fatica a mettere punti a referto. Nel 2 quarto le
triple di Volpi e Avanzi contro la zona propiziano
il sorpasso; la fuga decisiva rimandata da
qualche spreco di troppo per le biancorosse che
per nellultima
frazione riescono a
concretizzare
la
loro superiorit,
mettendo al sicuro
i primi 2 punti
della stagione con
un prezioso +12.
Discrete notizie
anche dallinfermeria, con Legouffe e Nava che
dovrebbero saltare
ancora una partita
soltanto e Arduini
due.
CANT FESTEGGIA LA VITTORIA SU FACEBOOK

VITTUONE: Vitelli, Manzoni


11, Guerra,
Corbe5a 10,
Pirola 5, Nasuelli,
Malchiodi , More6
10, Bovi 4, De
Ciccio
ne,
Francione 2,
Barenghi 2. All.
Riccardi.

AI NOSTRI MICROFONI
LILLI FERRI (coach
Varese): Ci aspe5avamo
una VI5uone meno remissiva
vis4 i risulta4 delle due gare
preceden4. Le mie giocatrici
sono state brave ad
aggredire subito la par4ta e
a sbagliare poco o niente,
giocando molto di squadra e
mandando a canestro
sempre la compagna pi
libera. Ora a5enzione che il
calendario ci riserva 3 par4te
di spessore, a par4re da
sabato nellinsidiosa
trasferta di Malnate, per poi
proseguire con le due
os4che bresciane, Brixia e
Pontevico.

Cant c

Malnate-Varese (17/10):
inedito derby tra la capolista
e la forza emergente della
provincia. Tasso tecnico a favore delle ospi4 ma la sda
vivr anche sullemo4vit.
Vi2uone-Valmadrera (18/10):
necessario risca5are la batosta varesina per la Sabiana:
impegno alla portata a pa5o
di ritrovare la difesa e la
grinta delle prime 2 par4te.

IL GIRONE

PINK BASKET
5. STAGIONE
Partecipano: Basket Femm.
Milano - Btf 92 Cant Pol. Comense 2015 - Basket
Costa - Geas Sesto S.G. - O.F.
Giussano - Sanga Milano ASD Usmate - Varese 95 con
No.Va. Vedano - Baskettiamo
Vittuone
Hanno scritto: Manuel Beck Mario Castelli - Jacopo
Cattaneo - Giovanni Ferrario Alessandro Margotti Marco Taminelli

Equilibrio totale:
al comando in
cinque. LEureka,
che ha travolto
Sondrio (62-38),
imba5uta sul
campo ma ha
avuto 0-20 contro
lAssisi, che nel 3
turno ha scon5o
Seregno (51-44).
Garbagnate
spezza
limba6bilit del
S. Gabriele (6241). Robbiano
unica a zero.

CLASSIFICA
1) S. Gabriele
1) Eureka Monza
1) Sondrio
1) Assisi Mi
1) Garbagnate
6) Cant
6) S.R. Seregno
6) Robbiano

4
4
4
4
4
2
2
0

PROSSIMO TURNO
Cant-S. Rocco Seregno
(18/10): altra opportunit
casalinga per un B3 che
pur ancora rimaneggiato
cercher di cavalcare
londa del primo hurr.