You are on page 1of 4

PINK

BASKET
Squadre femminili lombarde

PANORAMA

26/10/2015

IL PUNTO
A1 Seconda scon4a interna
consecu3va per il Geas che si
arrende alle assenze e a S. Mar3no,
lo4ando per no allul3mo, cosa
che fa ben sperare in vista dei due
delica3 scontri dire5 in arrivo.
A2 Sanga sugli scudi con il colpo

casalingo in volata su Vicenza; la


squadra di Pino5 raggiunge Costa
che, invece, perde limba5bilit
pagando una partenza lenta con la
giovane Pordenone.
B Nel girone A, impresa di

Vi4uone a Canegrate per uscire da


un momento dicile. Giornata
storta nel gir. B: Usmate respinta
a Mariano; la Comense non
conferma i recen3 progressi con
Villasanta; troppo a sprazzi
Giussano col Basket Como;
classica cor3ssima. Nel gir. C, sale
a 5 limba5bilit del BFM, che la
sfanga in rimonta con Bresso.
C Cant chiude a 2 la sua serie

posi3va, non riuscendo a violare il


campo dellEureka. Ma lequilibrio
del girone la favorisce.

PINK BEST
ogni coach sceglie la sua
migliore in campo (3 pun) e
una menzione donore (1); 1 punto in
pi per la vioria di squadra;
5 pun per la miglior valutazione
assoluta di giornata

Bis di Barberis
5 PUNTI
Beatrice Barberis (Geas - valut. 25)
4 PUNTI
Alice Boselli (BFM)
Roberta Martelliano (Sanga)
Benede7a Barenghi (Vi7uone)
3 PUNTI
Sara Morelli (Cant)
Valen6na Girardin* (Comense)
Sara Canova (Costa)
Morena Capiaghi (Giussano)
Silvia Bassani (Usmate)
2 PUNTI
Mara Da Ros (BFM)
Federica Pozzecco (Sanga)
Federica Pirola (Vi7uone)
1 PUNTO
Margherita Arduini (Cant)
Laura Maiorano* (Comense)
Francesca Pozzi (Costa)
Elisa Ercoli (Geas)
Claudia Bussola (Giussano)
Marta Bone5 (Usmate)
* il coach ha scelto di non indicare nessuna; in questo
caso i pun vengono da alle 2 migliori marcatrici

CAPITAN BARENGHI: RIPARTE VITTUONE

POZZECCO, PICOTTI E DA SILVA IN ATTACCO: COLPO SANGA CON VICENZA

Riscatto & decollo A2

gir.

5turno

3turno

Vittuone, break nel 3 e resistenza


CANEGRATE
SABIANA VITTUONE
12-15, 20-31, 28-44
VITTUONE: Vitelli
ne, Manzoni 7,
Guerra, Corbe4a
17 (7/18), Pirola 8,
Nasuelli 2, Malchiodi 2, More8 2,
Bovi 1, Francione 2,
Barenghi 15 (5/10).
All. Riccardi.
LE TOP:
Rimbalzi: Pirola 9.
Recuperi: Pirola 4.
Deviazioni: Pirola e
Malchiodi 2. Assist:
Manzoni 1.
CIFRE SQUADRA:
17/41 da 2 (41%);
4/17 da 3 (23%),
13/30 t.lib. (43%);
6 rimb. o.; 14
rec., 16 perse.

Sanga, che mentalit con Vicenza

49
56

IL PONTE MILANO
VELCO VICENZA

Prima vittoria esterna per Vittuone, che riscatta il passo falso


con Valmadrera sgambettando
Canegrate delle giovani del Sanga.
Lavvio non dei migliori per
il Baskettiamo, subito sotto 8-2
prima di sbloccarsi grazie alle iniziative di Barenghi. Una volta
trovata la via del canestro Corbetta a firmare il sorpasso grazie
a 7 punti in fila, siglando il +3 di
fine primo quarto.
Nel secondo periodo Canegrate
(nessuna in doppia cifra) comincia a pasticciare e Vittuone ne approfitta con difesa e contropiede:
nei due quarti centrali le arancionere segnano solo 8 punti per periodo e la Sabiana allunga prima
fino al +11 dellintervallo e poi
fino al +16 della terza sirena. Nel
quarto parziale per si spegne
la luce, Canegrate con un parziale di 18-5 ricuce fino al -3, ma
una tripla pesante di Corbetta e i
rimbalzi offensivi di Pirola mettono in ghiaccio il blitz esterno.

Turno di riposo per Varese


B - IL GIRONE A
Dietro la Brixia, che espugna Pontevico nel
derby (37-51), la classica si accorcia dopo il
colpo di Malnate a Valmadrera (42-51),
risultato che fa agganciare a Vi7uone la
met alta, seppure con una par6ta in pi.

CLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
3) Pontevico
3) Valmadrera

8
6
4
4

5) Vi4uone* 4
6) Malnate
2
7) Canegrate* 2
* = 1 gara in pi

PROSSIMO TURNO
Brixia-Varese (31/10): big match per il primato a ne andata; per Varese un colpo vorrebbe dire +4 sulle inseguitrici. Grossa chance.
Vi4uone riposa.

Formula: prime 3 in Poule Promozione.

15-10, 23-28, 39-43


MILANO: Da Silva
9 (5/6 t.l.), Pozzecco 15 (5/11),
Rossini, Martelliano 13 (5/12), Perini ne, Maenini
13 (6/13), Baiardo,
Giulie8 ne, Albano, Pico8 8
(4/7), Valli ne,
Trian6 ne. All. Pino8.
LE TOP:
Rimbalzi: Pico8 9.
Assist: Da Silva 2.
Recuperi: Pozzecco, Maenini e
Pico8 2. Falli subi6: Da Silva 5. Valutazione: Da Silva
e Pico8 12.
CIFRE SQUADRA:
20/49 da 2 (41%),
2/8 da 3 (25%),
12/17 (71%), 11
rimb. off., 15
perse, 16 rec.

58
55

PalaIseo ancora inviolato, ma questi sono 2 punti ancora pi pesanti di


quelli con Selargius allesordio: il
Sanga stende Vicenza, aspirante ai
piani altissimi con il suo organico di
ex-A1 (Stoppa 18, Ramon 12) o future tali (Keys 11), orchestrate dal
mito Aldo Corno. Prova non solo
di qualit - pur con i comprensibili
errori di un organico nuovissimo alla
sua terza partita - ma anche di carattere e lucida gestione da parte di Milano, capace sempre di reagire ai
momenti difficili in una partita a
strappi. Meglio Vicenza in avvio,
poi un 9-0 Sanga con Picotti per il
+5 a fine 1 quarto. Lex Martelliano provvidenziale nel blackout
del 2 periodo (tutti suoi gli 8 punti
orange) e le venete non vanno oltre
un +7. Sorpassi per tutta la ripresa,
col risveglio di Maffenini e Pozzecco decisivo insieme alla difesa di
Da Silva, che realizza dalla media il
tiro-partita a -50; poi un libero di
Pozzecco e ottime chiusure sugli ultimi assalti vicentini sigillano il
colpo. Gli ultras, dopo il fumogeno
di Broni, non si sono presentati.

AI NOSTRI MICROFONI
ROBERTO RICCARDI
(coach Vi4uone):
Questa una vi7oria che
potrebbe anche valere
doppio per noi, vista la
formula. Barenghi, cuore
di capitana, ci ha
mostrato la via, abbiamo
soerto la tensione
allinizio e la paura alla
ne, per in mezzo
abbiamo trovato i ritmi
gius6 e un buon apporto
dalla panchina insieme ai
pun6 di Corbe7a. La
strada rimane in salita ma
almeno ci s6amo
provando; e qualche
giocatrice con lo spirito
giusto labbiamo trovata.

FRANZ PINOTTI (coach Sanga):


Abbiamo dimostrato sopra7u7o
cara7ere. Ogni tanto ci capita di
perderci in un bicchiere dacqua:
s visto anche in questa par6ta, in
cui il nostro... ele7rocardiogramma
ha avuto oscillazioni con6nue. Ha
fa7o la dierenza la difesa,
sopra7u7o nellul6mo quarto, in
cui anche le giovani hanno fornito
minu6 di intensit e voglia; e poi
certamente il risveglio di Pozzecco
e Maenini dopo un primo tempo
soerto. Abbiamo ges6to bene,
alternando palloni dentro e fuori
con molta calma: nellintervallo
avevo chiesto di non cercare pi di
risolverla individualmente ma di
squadra. Vi7oria che ci d la
consapevolezza di giocarcela con
chiunque.

PINK BASKET

A2
3turno

pink-basket.blogspot.it
DA QUESTANNO ANCHE NOTIZIE ONLINE

Frenata Costa

gir.

5turno

Cant non fa tris

Partenza a handicap, non basta la rimonta: primo stop Grande avvio del Btf ma il 3quarto ribalta tutto
8-23, 27-35, 43-50
COSTA: Nova6 ne,
Schieppa6 ne, Longoni 6, Meroni L. ne,
Cinco7o ne, Tagliabue 3, Canova 15
(9/12 t.l.), Del Pero
6, Mist 4, Meroni
M. 5, Pozzi 14
(5/17), Maiorano M.
6 (2/15). All. Pirola.
LE TOP:
Rimbalzi: Longoni e
Canova 7. Assist:
Maiorano 4. Recuperi: Longoni 7. Falli
subi6: Canova 8.
Valutazione: Canova 17.
CIFRE SQUADRA:
17/48 da 2 (35%),
3/19 da 3 (16%),
16/27 t.lib.; 13
rimb.o., 21 perse,
31 recup.

B&P COSTAMASNAGA 59
SIST.ROSA PORDENONE 65
Pordenone delle golden girls di Venezia a vincere
la sfida tra neopromosse imbattute. Costa recrimina
per una falsa partenza che lha condannata a un lungo
e logorante inseguimento, che pure stava per concretizzarsi nel finale.
Dellavvio contratto della B&P, che litigher col
ferro per tutta la partita, approfittano bene le ospiti (A.
Togliani 16, Cubaj 11), che volano sul +15 a fine 1
quarto: problemi anche difensivi per le biancorosse, che
per da l in poi cambiano registro. Pi intensit, tanti
recuperi, punti da 8 giocatrici diverse, per una risalita lenta ma costante, anche se Pordenone brava a ritardare ogni volta laggancio. Che per sembra potersi
concretizzare nel finale, con Pozzi e Canova sugli
scudi, e nonostante le uscite di Mist e Del Pero per
colpi duri. Meno 4, meno 3 , Costa ci crede ed addirittura -1 con Canova a 40 dalla fine. Dalla lunetta
per Pordenone, con freddezza da... senior, trova respiro e blinda il colpo. La B&P perde limbattibilit, ma
conferma di essere competitiva con tutte.

EUREKA MONZA
BTF 92 CANT

12-23, 32-35, 51-39


CANT: Arduini,
Cozza, Morelli 16
(7/10), Caimi 2, Frigerio ne, Vitali ne,
Quadroni, Nava ne,
Volpi S. 3, Parla6 ne,
Colombo 19 (6/16
da 2, 7/11 t.l.),
Avanzi 2. All. Rossi.
LE TOP:
Rimbalzi: Morelli e
Volpi 7. Assist: Volpi
5. Recuperi: Quadroni 6. Falli subi6:
Colombo 7. Valutazione: Morelli 17.
CIFRE SQUADRA:
20/50 da 2 (40%),
0/7 da 3 (0%),
10/18 t.lib. (56%); 7
rimb. o., 29 perse,
19 recup.

C il due senza il tre per un Btf che arrivava a Monza


sulla spinta della doppietta con Robbiano e Seregno,
ma non trova la necessaria continuit sullarco dei 40
minuti per espugnare un campo difficile. ottima la
partenza di Cant (ancora senza Legouffe e Nava, cui
si aggiunge stavolta Vitali), che chiude a +11 il suo miglior primo quarto della stagione. Sorprende anche stavolta Morelli, i punti di Colombo ci sono, Volpi
recupera palloni e smista assist, Arduini non ancora
impiegabile per troppi minuti ma si fa sentire a rimbalzo. Tutto questo, per, progressivamente cala dal 2
quarto, insieme alla lucidit delle biancorosse, che
smettono di costruire soluzioni di squadra e si smarriscono anche in difesa.
la terza frazione a girare completamente la
partita, con un 19-4 che lancia lEureka verso una vittoria alla fine netta, cosa che potrebbe pesare nel doppio confronto. Ma la prospettiva di tornare al
completo, e i 2 soli punti di ritardo dalle prime, lasciano ottimista il clan canturino.
foto F. Colombo

AI NOSTRI MICROFONI
GABRIELE PIROLA (coach Costa): "Par6ta condizionata
dal nostro bru7o primo quarto: in sostanza loro
facevano sempre canestro e noi mai. Poi abbiamo
recuperato, con gli a7ribu6 e il quinte7o piccolo, no a
sorare il sorpasso: peccato perch, pur con6nuando a
6rare male, stavamo per vincerla. Abbiamo vinto 3
quar6 su qua7ro, il rammarico sta nella mancanza di
reazione nel primo. Le uscite di Mist e Del Pero? Gioco
sico di Pordenone, ma non violento. Se ci servir da
insegnamento? Certo che s.

A2 - IL GIRONE NORD
Tra gli altri risulta6, il pi
interessante il 69-66
allover6me per Alpo su
Crema, che resta
a7ardata in classica. Al
comando in 3, ma
Albino (che spazza
Bolzano 35-63) ha sub
judice la vi7oria scorsa
con Marghera, la quale
si rif con Cagliari (7052). Rullo compressore
Broni a Castelnuovo (4370; Bratka 24). Carugate
paga una difesa friabile
con Selargius (69-83;
Fran6ni 24, Ljubenovic
26) e rimane in fondo
insieme alle 3 che erano
pi pronos6cate come
pericolan6.

Formula: prime 8 ai
playo, lulma
retrocede; dal 10 al
13 posto playout con
unaltra retrocessione.

CLASSIFICA
1) Broni
1) Albino
1) Pordenone
4) Milano
4) Costa
4) Vicenza
4) Selargius
4) Alpo
9) Marghera
9) Crema
11) Bolzano
11) Carugate
11) Castelnuovo
11) V. Cagliari

6
6
6
4
4
4
4
4
2
2
0
0
0
0

POZZI TRA LE MIGLIORI PER COSTA

IMPORTANTE
IN
PROSPETTIVA
IL RECUPERO
DELLA LUNGA
ARDUINI (99)
PER CANT

PROSSIMO TURNO
Pordenone-Sanga
(31/10): Milano, caricata
dallimpresa con Vicenza,
ne cerca unaltra contro le
baby-prodigio veneziane.
Broni-Costa (1/11):
montagna ripida per la
B&P, che per ha gi
vinto a Crema: ci prover sicuramente.

67
48

PINK BASKET
5a STAGIONE
Partecipano: Basket Femm. Milano - Btf 92 Cant Pol. Comense 2015 - Basket Costa - Geas Sesto S.G. O.F. Giussano - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese
95 con No.Va. Vedano - Baskettiamo Vittuone
Hanno scritto: Manuel Beck - Mario Castelli Jacopo Cattaneo - Giovanni Ferrario Alessandro Margotti - Marco Taminelli

AI NOSTRI MICROFONI
VALERIO ROSSI (coach Cant): Come
spiega l'andamento, stata una par6ta dai
due vol6: o8mo avvio da parte nostra
giocando un buon basket. Poi, verso meta 2
periodo, alla prima dicolt ci siamo disuni6
e l'esecuzione dei giochi ha perso spaziature
e qualit. Peggio ancora quando abbiamo
smesso di difendere del tu7o e nella ripresa
Monza ha ribaltato il punteggio no a
prendere il largo. Da segnalare la buona
prova di Morelli n quando abbiamo giocato
assieme, bene all'esordio Arduini con impa7o
a rimbalzo. Nel complesso un passo indietro
rispe7o alle due vi7orie, causato da limi6
cara7eriali pi che sico-tecnici.

C - IL GIRONE B
Mischia sempre pi selvaggia: 5 in testa con 3
vinte e 2 perse dopo la caduta delle capoliste
S. Gabriele (63-56 a Robbiano) e Garbagnate (5166 con lAssisi). Unico risultato che allunga un
pizzico la classica il colpo di Sondrio a Seregno
(39-48): il S. Rocco rimane ul6mo da solo, ma,
come Cant e Robbiano, non certo tagliato fuori.

CLASSIFICA
1) S. Gabriele
1) Garbagnate
1) Eureka Monza
1) Sondrio
1) Assisi Mi
6) Cant
6) Robbiano
8) S.R. Seregno

PROSSIMO TURNO
6
6
6
6
6
4
4
2

Formula: prime 4 in
Poule Promozione.

Cant-Assisi Mi
(1/11): con un equilibrio cos, ogni par6ta
uno scontro dire7o;
non fa eccezione questa contro le veteranissime milanesi, in
cui il B5 dovr far valere le sue do6 di freschezza e dinamismo.

PINK BASKET

gir.

5turno

BFM sa soffrire

Male al tiro ma risale col carattere: 5 su 5


BK FEMM. MILANO
OPSA BRESSO
13-10, 20-27, 31-37
BFM: Contestabile 11 (5/11),
Cobbe 2, Gottardi 14 (5/23),
Dio8 8, Odescalchi 1, Boselli 8,
Da Ros, Con6 F.
5, Gorlini ne, Bonomi, Ranzini 2,
Piemontese ne.
All. Bone8.
LE TOP:
Rimbalzi: Go7ardi
15. Assist: Boselli 1.
Recuperi: Go7ardi
2. Falli subi6: Gottardi 7. Valutazione: Go7ardi 13.
CIFRE SQUADRA:
14/50 da 2 (28%),
5/23 da 3 (22%),
8/17 t.lib. (47%); 17
rimb. o., 4 recup.,
17 perse.

51
48

Rischia, soffre ma centra la cinquina


il BFM, che allunga al comando del girone. Gara davvero complicata per le
biancazzurre che dopo un inizio promettente inaugurano una fiera degli
errori contro il pressing a tutto campo
di una combattiva Bresso, che arrivano
anche al vantaggio in doppia cifra nel
terzo periodo.
Nel momento pi difficile due triple
consecutive di Boselli sbloccano le
padrone di casa. Il fattore della svolta
la zona 2-1-2 adattata che paralizza lattacco avversario; nel finale arriva il sorpasso con un rabbioso
canestro da rimbalzo dattacco di Gottardi (imprecisa ma lottatrice con 15
carambole): 49-48. Qualche patema
dalla lunetta con una gara che sembra
interminabile, anche per un errore
nellattribuzione dei falli da parte del
tavolo, ma arriva la vittoria grazie a
due liberi di Diotti e Contestabile che
scacciano gli incubi. Si sapeva che con
lOpsa era dura, e tutto sommato pi
allenante una vittoria cos rispetto
ad alcune passeggiate precedenti...

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I LINK AI SITI DELLE NOSTRE SOCIET

A1
4turno

Quasi impresa Geas

Decimato, fa soffrire S . Martino fino in fondo


GEAS SESTO S.G.
56
FILA S. MARTINO DI L. 65
Il Geas lotta, riapre nel finale una partita che sembrava gi chiusa. Ma
lorganico davvero troppo
risicato per rovesciare il
pronostico con S. Martino
(Bailey 18, Davis 15). Alle
perduranti assenze di Kacerik, Gambarini e Laterza
infatti, si aggiunge alla vigilia quella di Poston: risoluzione contrattuale dopo 3
sole partite. Non per questo
le rossonere (esordio di
Rossi) rinunciano a combattere, anzi aggrediscono per prime la partita,
toccando anche il +6 nonostante la temporanea uscita
di Mandache (distorsione). Con la sola Ercoli

come lunga vera, non subire a rimbalzo unimpresa. Per dal 27-21 ci
sono 7 di blackout che le
venete sfruttano, pur senza
brillare, per il sorpasso allintervallo.
Nel 3 quarto si alternano triple ed errori da
ambo le parti, finch le
ospiti sfruttano le lunghe
contro un Geas che non
pu presidiare sia il perimetro sia larea: break
fino a +11 che diventa +14
per S. Martino a inizio ultimo periodo. Sembra finita, ma lorgoglio di
Sesto, col quintetto piccolo,
il passaggio da zona a
uomo e i punti di Brown,

foto M. Bi

A1 - IL CAMPIONATO

Cade Milano Stars (Brioschi 11) sul


campo di una rediviva Lodi (Contu
14): 52-46 nonostante una rimonta
nel nale. Cos il BFM allunga a +4
(seppure con una par6ta in pi); in
ogni caso per il 6tolo dautunno
decider il super-derby del 7/11.
LIdea Sport vince col S. Pio (45-52).

CLASSIFICA

* = 1 gara in pi

Mandache e Barberis (ancora notevole la 95 di


casa), riapre tutto: dopo un
antisportivo di Pascalau
(54-56 al 38) c addirittura la palla del pareggio
ma va sul ferro con Brown.
S. Martino respira e trova
con Filippi e Fabbri i punti
che le evitano il peggio.

CINZIA ZANOTTI (coach Geas): "Abbiamo dato il


meglio, sia tecnicamente che sopra7u7o so7o
laspe7o del cara7ere. Non abbiamo mollato
nonostante uno svantaggio in doppia cifra, abbiamo
lo7ato no allul6mo anche senza energie. Non
parlo mai delle assenze, ma queste diventano
importan6 se siamo costre8 a giocare in sei o se7e.
S6amo per crescendo, per le prossime par6te
chieder la stessa intensit e credo potremo
cogliere qualche risultato posi6vo restando sui livelli
di questa sda, in par6colare del quarto periodo.

BOSELLI UNO DEI VOLTI SORRIDENTI


DI UN BFM IMBATTUTO

B - IL GIRONE C

1) BFM*
10
2) Milano Stars 6
3) Lodi*
6
4) Opsa Bresso 4
5) Q.S. Ambrogio 2
5) Idea Sport Mi 2
6) S. Pio X Mi
0

CIFRE SQUADRA:
20/41 da 2 (49%), 2/16 da 3
(13%), 12/15 t.lib. (80%), 9
rimb. o. (contro 17), 22
perse, 22 recup.

AI NOSTRI MICROFONI

AI NOSTRI MICROFONI
PAOLO BONETTI (coach BFM): Gara sempre in salita,
condizionata dalle nostre percentuali tragiche da fuori,
nonostante fossero spesso 6ri aper6. Nel nale le ragazze
hanno interpretato bene la nostra zona con cui siamo riuscite
a bloccare il loro a7acco. Una sda soerta anche per noi in
panchina: ringrazio in par6colare lo sta tecnico (Dario
Aramini e Alessandro Amato) che mi ha
aiutato a trovare le soluzioni giuste per
cambiare la par6ta.

21-19, 27-28, 40-51


GEAS: Rossi, Arturi 5, Decortes
ne, Galli, Grassia ne, Brown 12
(4/16), Madonna 2, Barberis 15
(5/9, 5/7 t.l.), Bonomi B. ne,
Mandache 14 (6/12), Ercoli 8
(3/6). All. Zano8.
LE TOP:
Rimbalzi: Barberis 10. Assist:
Brown 6. Recuperi: Brown 6.
Falli subi6: Barberis 6. Valutazione: Barberis 25.

PROSSIMO
TURNO

ARTURI IN ENTRATA, ERCOLI CREA SPAZIO: LOTTA DURA GEAS

BFM a riposo: pausa


u6le dopo la
cavalcata da
5 vi7orie; ricaricare le
ba7erie per
e s s e r e
pronte per
le Stars.

ULTIMORA GIOVANILI
Quarto turno U20, luned 26: nel girone A triple4a con scar3
roboan3 per Geas (+95), Sanga (+34) e BFM (+30): Sanga
rimane imba4uto insieme a Carugate. Nel girone B sono al
comando Vi4uone e Varese.
Iniziato lo scorso weekend il campionato U16 Elite: Costa
domina sul Geas B; le due Vi4uone fanno 1-1 (ok le B con
Brignano, cedono le A con Milano Stars). Prossime a par3re le
U18 Regionali con an3cipi venerd 30 per Vi4uone e Cant.

Prendono il largo le
big 4 in ve7a, che
sembrano gi poter
fare corsa a s. Schio
umilia Napoli nel
teorico clou di
giornata (80-47).
Passeggiate anche per
Lucca (80-51 su
Ba8paglia: lex
geassina Crippa 25) e
Ragusa (87-45 su
Vigarano). Qualche
fa6ca in pi per
Venezia (74-64 su
Umber6de), mentre
sale Parma, al secondo
hurr di la, con un
roboante 72-95 a
Torino. Orvieto incassa
pun6 preziosi contro la
dire7a concorrente
Cagliari (70-55) e
scavalca il Geas.

Formula: prime 12 ai
playo, ulme 2
retrocedono.

CLASSIFICA
1) Schio
1) Venezia
1) Ragusa
1) Lucca
5) Napoli
5) Torino
5) S. Mar6no L.
5) Orvieto
5) Parma
10) Geas
10) Umber6de
12) Ba8paglia
12) Vigarano
12) C. Cagliari

8
8
8
8
4
4
4
4
4
2
2
0
0
0

PROSSIMO TURNO
Ba5paglia-Geas (1/11):
il primo di due delica6
scontri dire8 (poi Cagliari):
campane in dicolt, 0 su
4 nora, ma proprio per
questo daranno tu7o per
non sprecare loccasione
davan6 al loro pubblico.
Serve un Geas da ba7aglia.

PINK BASKET
5 turno

Trasferte infauste, in classifica bagarre

Divario che cresce ogni quarto


TEAM 86 VILLASANTA 66
LAROTONDA COMENSE 43
15-11, 31-23, 50-36
COMENSE: Barozzi ne, Maiorano L. 9 (2/14),
Buizza 2, Tropeano 3, Tarragoni 6, Girardin
11 (4/11), Rusconi G. 6, Caron. ne, Rusconi
M. 4, Benzoni,
Crisci ne. All.
Berri.
LE TOP:
Rimbalzi: Tarragoni 8. Recuperi:
Tropeano 5. Assist: Maiorano 4.
Falli subi.: Maiorano 11.
CIFRE SQUADRA:
13/46 da 2 (28%),
3/10 da 3 (30%),
8/23 t.lib. (35%);
14 rimb. o., 21
perse, 9 recup.

La Comense, che festeggia il


neo-sponsor Larotonda Assicurazioni e linnesto di Albizzati (91
da Malnate), non conferma i progressi mostrati nel derby col Basket Como, cedendo nettamente
contro Villasanta, squadra in
buona condizione ma non delle
pi quotate del girone. Nel
primo tempo la partita ancora
aperta, ma le brianzole prendono
gi un discreto margine grazie a
migliori percentuali (scatenata
Colombo, 21 punti), mentre la
Comense spreca occasioni costose anche dalla lunetta.
Nella ripresa non cambia il copione, con Villasanta che continua a guadagnare vantaggio,
senza break clamorosi ma con costanza, e Larotonda che cerca
senza successo di trovare un
modo per invertire la tendenza.
Rimandato quindi appuntamento con la prima vittoria nerostellata, che comunque non
unossessione in questa fase di
laboratorio per crescere.

Lorganico corto vanifica la fuga


MARIANO C.
USMATE
7-8, 19-27, 34-35
USMATE: Giosu 1, Bone0 7,
Meroni G. 2, Acqua. 6, Sala 4,
Soncin 4, Gervasoni 2, Bassani
17 (5/11, 7/8
t.l.), Strada ne,
Petruzzellis ne.
All. Mannis.
LE TOP:
Rimbalzi: Acqua.
13. Assist: in 3 con
1. Recuperi: Acqua. 9. Falli subi.: Bassani 5.
Valutazione: Acqua. 23, Bassani
22.
CIFRE SQUADRA:
12/29 da 2 (41%),
1/17 da 3 (6%),
16/20 t.lib. (80%),
11 rimb.o., 19
recup. 14 perse.

53
43

Sfiora l'impresa Usmate sul


campo di Mariano, ma il calo
alla distanza e l8-0 incassato
nell'ultimo minuto negano il
successo alla squadra di Mannis. Lorganico malconcio
(Laura Meroni out e Giosu virtualmente indisponibile), ma
Usmate gioca con grande ardore, guidando nel punteggio
l'intera prima met, con un
12-19 nel 2 periodo che spinge
le giallobl sul +8 all'intervallo:
protagonista Bassani che trova
supporto soprattutto da Acquati (sostanziosa con 13 rimbalzi e 9 recuperi) e Bonetti.
Inevitabile, per, il cedimento
a lungo andare, complici i i problemi di falli e la caratura dell'avversario, ben pi profondo
(Zanotti e Mandonico 11); ma
Usmate resta attaccata nel punteggio, nonostante l'inusuale
1/17 da 3, fino alla volata finale, che premia le padrone di
casa oltre misura grazie all8-0
gi citato allinizio. Secondo
stop di fila per Usmate che deve
stringere i denti.

Inizio spento, rimonta interrotta


BASKET COMO 65
OUTSOURCING GIUSSANO 58
Passo falso per
Giussano, il secondo
GIUSSANO: Ca- di fila inframmezpiaghi 12, Barbe- zato dal turno di ririo, Co0 8, poso, che rimette in
Mo/adelli 2, Anzi- piena corsa per i
vino, Marchesi, primi 3 posti il BaDuriso/o 2, Pan- sket Como (C. Rossi
zeri, Colombo 2, 22, Molteni 13).
Gaverini 15, Bus- LOutsourcing, priva
sola 17. All. Preda. di De Cristofaro,
paga la partenza
terribile, con un
parziale di 23-5 per le locali dopo lo 04 in avvio. Dal 2 quarto Giussano entra
in partita ma la rimonta comincia solo
dopo il -18 dinizio ripresa: fiammata
prepotente delle biancobl (parziale di
4-19) che si riportano sul -3 al 30. Una
serie di palle perse per impedisce di coronare la rincorsa e rid fiato al Basket
Como che riallunga definitivamente.
23-9, 38-22, 44-41

BUON CONTRIBUTO A RIMBALZO PER TARRAGONI (COMENSE)

AI NOSTRI MICROFONI
DANIELE BERRI (coach Comense): In regresso
rispe/o al derby, chiaro. Sopra/u/o sul piano
cara/eriale: poca convinzione e poca grinta.
Ovviamente mi chiamo in causa anchio: ero convinto
che potessimo vincere, stavolta. Villasanta ha giocato in
modo ben organizzato, ma era alla nostra portata.
Albizza.? Sar un acquisto u.le, ci porta quan.t e pi
tranquillit in a/acco, ma non poteva essere lei a dare la
svolta essendo appena arrivata. Appro/eremo del
turno di riposo per lavorare con ancora pi convinzione,
u.lizzando il campionato U20 per crescere.
MATTEO PREDA (coach Giussano): Bru/a ba/uta
darresto non gius.cata n dalla dicolt
dellavversario, n dallassenza pur pesante di De
Cristofaro, n dalla mancanza di ritmo-par.ta dopo il
riposo, perch ceravamo allena. benissimo. Buio
pesto nel 1 tempo, poi si vista la vera Giussano,
che difendeva e credeva nella rimonta. Ma il nuovo
blackout a inizio ul.mo quarto ci ha tagliato le
gambe. Troppe le 28 perse, che non puoi perme/er.
a questo livello, e troppi pun. subi. nel 1 tempo,
che signica non essere entra. con la testa giusta.
MARINO MANNIS (coach Usmate): Abbiamo
messo in campo quello che potevamo con forze
davvero limitate e problemi di falli durante la
par.ta. Nel 1 tempo abbiamo giocato con
a/enzione e concentrazione, grande disponibilit e
sacricio, tanto che ci siamo ritrova.
meritatamente avan.. La par.ta ha preso una piega
dierente nella ripresa, ma ancora nell'ul.mo
minuto essere a -2 sinonimo di grande volont.
Peccato la ges.one conclusiva, per uno scarto che in
o0ca doppio confronto pu pesare.
foto M. Picozzi

foto E. Levrini

gir.

pink-basket.blogspot.it
TUTTI I PANORAMA E I BOLLETTINI SOCIETARI

CAPIAGHI IN DOPPIA CIFRA PER GIUSSANO

IL GIRONE B
Biassono, a riposo, viene
raggiunta dalla sola
Mariano: sono loro due
virtualmente prime, vista la
gara in meno rispe/o a
Usmate. Tornano in piena
corsa Basket Como e
Villasanta: girone di ferro.

CLASSIFICA
1) Biassono
1) Mariano
3) Usmate*
4) Bk Como
4) Giussano
4) Villasanta
7) Comense*

6
6
6
4
4
4
0

* = 1 gara in pi

PROSSIMO TURNO

BONETTI E USMATE CI HANNO PROVATO


MA LE RISORSE ERANO POCHE

Usmate-Giussano (domenica 1/11): scontro dire/o tra squadre reduci da 2 stop consecu.vi: in
palio per chi vince la possibilit di rilanciarsi, mentre chi uscir con la terza scon/a sulle spalle
dovr fronteggiare una (mini)-crisi.
Comense a riposo: non viene per nuocere una
pausa u.le a lavorare in palestra con pi calma.