TAUR IA N O V A

Con ilfondamentale contributo dell' ANGIH on.le NAp0il, vicepresidente della commissione antimafia, Nazionale presenta il

PATTOPTR ITOAIIT ITICO I,A lt A TAA$PARAI{ZA AII{II{II{ISTR
28 dicembre 2005 "Yilla -Taurianova Zerbi"
*

IL PRESIDENTE Aldo Spanò

Ripensare politica la
Purtroppo,oggi come oggi, affermareche la societàin cui viviamo si trovi di fronte ad evidenti difficoltà in relazioneall'agire ed al pensare politico è un dato incontror,ertibile. In viftù di tutto ciò e con lo scopoprincipaledi trovareuna soluzioneal problemaposto,Alleanza Nazionaleritiene che I'attualedefinizionedella politica, intesacome "l'arte del governaree di reggereIa respublica",racchiuda in sé due carenzedi fondo: I. guarda soloai gestori potere, del trascurando i cittadini; II. non indicalo scopodel governare, rischiando renderlo di fine a se stesso. Ed allora. per evitareche ciò continui a verificarsi,e per evitare,altresì, che la cittadinanzacontinui a subire passivamente, partiti devono esserei i promotori di un'approfonditadisaminadel problema.Tutto questopresuppone, come logica conseguenza, I'avvio di un'intensacatarsiin modo tale da consentirealla politica di ritomare a riappropriarsi del suo significato più intrinseco.A tale proposito, AlleanzaNazionale,ritiene sia di fondamentale e vitale importanzaoperarein modo tale che essavenganuovamente considerata "l'arte di viyere ln cosapubblica" . come ,,cttra dell'ordinato vivere civilc in vista di ano scopa comune". Appare, altresì, chiaro che in questo rinnovato modo di concepire la politica ai cittadini vengarisen'atauna funzionenon menoessenziale. Infatti, se da un lato la politica ha I'obbligo di ritornarea riappropriarsi suo signidel ficato originario e più genuino,dall'altro il popolo ha il doveredi vivere per(senza deleghein bianco)le istituzioni e di osservare leggi sonalmente più le con serietàcivica, operando ancheper modificarlenel casoin cui ciò si ritenga necessario. Solo paftendoda questipresupposti importantissimisi potranno crearele basi per avviarela risoluzionedell'ormai atavicacrisi delle relazioni fra "Istituzioni" e "Societàcivile". Crisi che ha altresìcontrapposto in manieradialetticail "pubblico" al "privato", il "politico" al "sociale".

,@,

onerFn#e,
Ripensare politica con lo scopodi ridare valore e dignità all'impegno la politico non può assolutamente prescindere dalla ricercadi un'intesasostanziale, e non di facciata,sul significato di alcuneparole ricorrenti in questo campo.Tantoper essere chiari, AN ha pensatoad una sortadi explicaÍio ter núnorum, che agevoli la riscopertain manieraautenticadi alcuni principi e valori fondamentali come politica, dentocrazin,libertà e legalità, rispetto ai

quali non dovrebberosussistere diversità interpretative,qualunquesiano le politico-culturali di riferimento.Purtroppo,invece,bisognaamacoordinate come sia frequenteil fatto che, ancheall'interno di uno ramenteconstatare o partito.possano stesso schieramento. peggioancoradi uno stesso riscontrarsi interpretazioni non convergentiproprio sul significatodi tali termini. al Ed allora, per dare inizio concretamente nuovo percorsodi rinnovapiù che mai appare di fondamentale mento di cui si parlava sopra, oggi di con impoftanzaavviareun processo alfabetizzuzione lo scopodi riscrivere una sorta di comune grammatica della questione morale in politica che favoriscaun dialoeo autenticoe concreto. Pertanto,prima di giungere a stipulare un vero e proprio Patto eîico, occorreràessere d'accordo,in via prioritaria, sull'idea di: politica: intesa come esclusivo servizio alla collettività (a partire dagli del ultimi e dai più deboli) per il raggiungimento benecomune,e non già come attività finalizzata a procurare vantaggi e profitti personali a quanti la praticano; dentocrazia.'una democtazia diffusa e partecipata- per non consegnare solo ad un'élite intellettualee tecnocraticaimposta dall'alto la gestione politico/amministrativa - richiede che il mandato elettivo si radichi costantemente, non solo episodicamente. e sulla sovranitàdi tutti i cittadini, i quali necessitano trovare nell'ordinamentoistituzionalele sedi di e gli strumenti idonei per esprimeree non alienarela propria sovranità politica; libertà: gli uomini e le donne del Ventesimosecolohanno conosciutouna libertà che è parsatalvolta inebriante,apparentemente illimitata. Di contro sempregli uomini e le donne del Ventesimosecolohanno ancheconosciuto la negazionedella libertà e l'oppressionedei corpi. Hanno attraversato il buco nero dei totalitarismipiù feroci, quali il "Comunismo" ed il "Nazismo", sperimentando I'annientamento fisico nei Gulag e nei Campi di Concentramento. Forsein nessunaltro momentodella storiapassata la libertà è statatanto affermatae tanto negata,tanto reclamatae tanto rifiutata, tanto parlata.cantata,gridatae tanto messaai margini, nascosta, paroscurata. Nonostante tutto,oggi comeoggi. non si può-ad esempio. lare compiutamentedi libertà nel nostro territorio in cui la 'ndrangheta, ancheper l'attenzione che essarivolge al mondo politico, rappresenta l'organizzazioneimprenditoriale con il più alto fatturato,ed in cui la politica sembraavere smarrito l'orizzonte ideale a vantaggio di una logica egoisticama distruttivaper i più deboli ed ingiustaper i rapporti sociali;

Icgalità: nella nostramaftoriatatena di Calabrianon potrà mai compiu- ,ffi tamenteaffermarsi una cultura della legalità se non si darà vita ad un t-f fronte comune (cittadini, mondo delle professioni, arganizzazionidi categoria, politici e rappresentanti delle istituzioni) con I'obiettir,'o costruidi re una diga nei confronti della criminalità organizzata. questaragioPer ne è indispensabiledefinire in modo chiaro ed univoco la cosiddetta "zona grigia" costituita da individui o gruppi che pur non facendoparte organicamente organizzazionicriminali, di fatto le f'avorisconoo le di legittimano,attraverso"indecenti frequentazioni" con esponentinotoriamentemafiosi. Quest'area,come è noto, può includere (e talvolta ha incluso) professionistied imprenditori che operanoper conto dei gruppi criminali, funzionaripubblici compiacenti, amministratoripubblici direttamenteo indirettamentecollegati, finanzieri che riciclano il denarosporco, membri delle forze dell'ordine collusi. L'ampiezzadi quest'area cli è difficile r.'alutazione: essa appare comunque necessariaalle cosche 'ndranghetistiche gestirele proprie attività economicheillegali e per per assicurarsi sopravvivenza. societàcivile, pertanto,è chiamataa fare la La per intero la propriaparte;il mondo della politica, per I'autorevol ez.za del ruolo e per le responsabilità le competono.dovrà fare di più. che

.

*

Oggi, nostro malgrado.la situazione della città di Taurianova non appare tra le più rosee,anzi,tutt'altro. Essasi trova, infatti, di fronte ad un bivio e, qualoradovesse effettuarescelteerrate,potrebbesubireuna paurosainvoluzione socialee culturaleche la farebberipiombare.in men che non si dica, negli anni bui che hanno carattertzzato lungo periodo della propria storia. un Per molto tempo, infatti, non bisogna mai dimenticarlo,Taurianovaè stata succube un sistemasuccessivamente di bocciatosia dal punto di vista politico che all'intemo delle aule giudiziarie. Essoha fatto caderecosì in bassola nostracittadina fino al punto di farle conquistare rovinoso primato a livello nazionaleed a costringerlaa subiun re I'onta dello scioglimentodel consiglio comunale (primo in italia) per infiltrazioni mafiose.A tale proposito,riteniamo fondamentale riportare un breve stralcio della relazioneredattaa suo tempo dal Ministro dell'Intemo pro-tempore che, tra l'altro. diceva: "il consiglio coruunale di raurianova, rinnovato nelle consultazioni elettorali del I0 - rl dicentbre 1988,presentafenomeni di infiltrazione

,@

e di condizionamentodi tipo ruaftoso..... Ia situazione generale del I' amminis trazio ne ris ulta conseguentemente deteriorata sotto il profila dell'imparzialità e d.el buon andaruento dell'amministrazione e del regolare funzionamento dei servizi, per Ia disattenzione e I'insensibilità dell'aruministrazione comunale alle esigenzeconarete e primarie della collettività sotto il profilo sanitario, culturale e sociale. Peraltro, la ftuizione di servizi essenzialiflppare, in base al dettato dei rapporti pervenuti, sottopostaad un consolidato sistewa di abusi e favoritismi, che impedisce il libero esercizio dei diritti civili". Dopo la gestionecommissarialele urne hanno dato la maggioranza alla lista della "Colomba con ramoscello d'ulivo", riconducibile al Pds fino al 1997.Quell'Amministrazione, ha locale,che, pertanto, governato all'alpur segnando I'inizio di una nuova fase,non è stataassolutamente tezza di gestire la situazione. Nella primavera del1997 le elezioni sono statevinte da una coalizione con di centro-destra a capo l'av\,. Rocco Biasi. Uera Biasi è iniziata bene ma, ahimè, si sta concludendonel peggiore e dei modi. Infatti, il camaleontismo la metamorfosiche hanno contagiato I'atfuale Sindacolo hanno fatto scivolare in un paurosoritorno al passatoportandolo a rispolverarequel vecchio modo di fare politica che la cittadinanza e in manieramassiccia avevacondannato bocciato.I risultati di questagestione dissennata, che poco o nulla ha di politico. sono sotto gli occhi di tutti mentre,secondovoci semprepiù insistentie semprepiù allarmanti il "vecalle chio" bussaprepotentemente porte della città in vista della prossimatornata elettorale con l'obiettivo di effettuareuna bieca e becera spartizione paurositrasversalismi. pericolo è reale. Il delle poltrone attraverso ripensaEd allora, in virtù di tutto ciò, oggi più che mai, a Taurianova, re la politica diventa un obbligo morale per tutti. Pertanto il Circolo Territoriale di Alleanza Nazionale, una volta definital' "explicatio termino un runl" e condivisala " gramntaticantorale" ,ha decisodi elaborare "patto etico" da sottoporreall'attenzionedel mondo politico cittadino in vista delle prossimatornataelettoralenel corso della quale i cittadini sarannochiamati in ad eleggereil nuovo Sindaco ed a rinnovare i propri rappresentanti seno al particolar modo talepatÍo dovrà essere sottoscritto Consiglio Comunale.In da tutte quelle forze con le quali AN daràvita ad una coalizionecon I'obietcondivisoed tivo di costruireun progettopolitico serio,concreto.attendibile, ed impermeabile(rispettoalla criminalità organizzata al malaffare)e che, a sua volta, dovrà essereaffidato alle personepiù idonee per la suarealizzazione. Solo operandoin questomodo si potrà "giungere ad un'assoluta traspa-

renza ed al rifiuto di qualsiasi contiguità o collusione con ambienti del ,ffi m a l a ffar e ''co sìcomeauspicatodalV icepre s id e n t e d e lCo n s ig lio d e i Ministri, nonchèPresidente AlleanzaNazionale.on. Gianfranco Fini. di

4rt.1
I sottoscrittori s'impegnano a rispettareil presentePatto etico per In lcgalità e la trasparenzfr amministrativa ed.a rendere pubblica la propria adesione allo stesso.Essi avrannola facoltà di utilizzare, sui propri documenti e sul materiale di propagandaelettorale, il marchio di adesioneal patto consistente nella scritta: "Controllo di legaktà'. Tale marchio saràsemprenportato con il carattere Castellarcon dimensione grassetto. sottoscrittoris'impegnanoaltresìa non entra12, in corsivo ed in I re in coalizionecon altre forze politiche o civiche, movimenti e/o associazioni non sottoscrittricidel presente Patto.Il recessodal presente Patto dovrà esserecomunicatoper iscritto al partito proponente(Alleanza Nazionale Circolo Territoriale via N. Sauro 89029 Taurianova -) che provvederà a diffonderlo nelle forme ritenute più opportune.

Lrt.2
I sottoscrittoris'impegnanoa renderepubblici, attrave$o idoneeiniziative, i nomi dei soggettiche sarannodesignatiquali responsabili:della propria organizzazionenel corso della campagnaelettorale,della gestionedei relativi finanziamenti.della formazionedelle liste dei candidati.

ùrt.3
I soggettiresponsabilidi cui all'art. 2 dovrannoprocedere,nell'osservanza delle leggi e dei diritti della persona. alla verifica delle liste dei candidati,al vaglio di future, eventuali,nomine, nonchéalla sussistenza delle condizioni ed all'acquisizionedi tutte le dichiarazioniin seguitoindicate.

Art.4
I sottoscrittori s'impegnano richiedere a preventivamente tutti coloro i quali a aspiranoad essere candidati,o nominati sotto qualsiasiforma in rappresent:afizadell'Ente pubblico dal futuro Sindaco o dall'Amministrazione" una prima dichiarazionesostitutivaai sensidi leggedalla quale risulti: a) che il soggettonon versanelle condizioni di ineleggibilitàe/o incompatibilità previsti dalla legge;

.@

penali, ovvero la veritiera indicab) che il soggettonon ha subito condanne zioni delle eventualicondannesubite con I'indicazione degli estremi del reato;
c) che il soggettonon ha carichi penali pendenti,ovvero I'indicazione dei

con l'indicazionedell'Autorità procedente del e carichi pendentiin essere reato; né a d) che il soggetto non è sottoposto, è mai statosottoposto. misuredi prevenzione:
e) che il soggettonon è stato indicato. come direttamenteo indirettamente

collegato ad organizzazionimafiose o a suoi affiliati, nel Decreto di scioglimento del Consiglio Comunaledel 1991o negli atti e nelle relazioniad essopropedeutici;

0

ad o che il soggettonon appartiene organizzazioni comunqueconsorterie che non rendonopubblici i loro aderentio che imponganoun vincolo di segretezza forme di reciproco sostegnotali da non rispettareil princie/o pio di uguaglianza davanti alla legge e I'imparzialità dell'azionedella pubblicaamministrazione.

^rt.5 chi I sottoscrittoris'impegnanoa non candidare versanelle condizioni di cui all'art.4 commi a) ed e). Essi s'impegnano.altresì:
a) a non chiedereil sostegno,in campagnaelettorale,a soggettiaffiliati ad organizzazioni'ndranghetistico/mafiose, criminali e comunqueocculte, nonchéa personesottoposte misuradi prevenzione; a b) a pretendere preventivasottoscrizione uguale impegno da parte dei la di candidati.

Art,6
I softoscrittori si obbligano a chiedereuna dichiara:zione che impegni il candidato a Sindaco,ed eventualmente tutta la suaAmministrazione,a rispettare nell'affidamento degli incarichi professionali su base fiduciaria le regole: seguenti a) richiedereagli incaricandiil rilascio delle dichiarazionidi cui all'art.4; b) richiedere agli incaricandi appositadichiarazionevistata dall'Ordine di appartenenza relativamentealla quantificazione dei compensi che verrane no stabiliti nel rispettodelle tariffe professionali con I'obiettivo di ridurre i costi per I'Ente;

c) richiedereagli incaricandi,in mancanzadi tarrffe professionalidi riferimento, una dichiarazione di impegno a concordaree predeterminarecon il Dirigente del settorei criteri di quantificazianedei compensiche verranno stabiliti con I'obiettivo di ridurre i costi per I'Ente; d) nel casodi incarichidi consulenza comunquccontinuativi, o opcrare con lo scopo di garantirei minori oneri possibile per I'Amministrazione ed attenersisempre a criteri di reale competenza,comprovata da titoli ed professionaliche dovrannoessere esperienze contenuti in appositi curricula depositatipreventivamente destinatiad essere e resi pubblici, e) ridurre comunquetali incarichi al minimo strettamentenecessario legare li al perseguimentodi determinati obiettivi ed alla realizzazionedi specifici progetti; l) laddovesia necessaria creazionedi appostiuffici di staff, seguirei crila teri di organizzazione selezionesopra indicati limitando, in ogni caso, e allo strettonecessario ricorso a soggettiesterni; il g) prevedereper le cariche istituzionali (Sindaco,Assessori,Presidente del consiglio e consiglieri comunali ecc.),pur nel rispettodelle leggi vigenti in materia, indennità determinatesulla basedi criteri di economicitàcon I'intento di contrastare fenomenodell'impegno in politica intesocome il sostituzione dell'occupazione lavorativa.

,@

Art.7
I sottoscrittorisi obbligano,inoltre, a chiederel'impegno del candidato Sindacoe della suaeventuale Amministrazionea: a) promuoverela massimapubblicità delle sedutedel consiglio comunale, anche attraruerso mezzi televisivi. ed utllizzare ogni strumento di comui nicazione, compreso un periodico edito dal comune che dovrà essere messoa disposizionedi tutti coloro che abbianoun ruolo istituzionaleo sociale,senzadistinzione di appartenenza agli schieramentidi maggioranzao di minoranza; b) non sottoscriverecontratti di alcuna speciecon ditte che non avrannopresentato regolare certificaziane antimafia nonchè un'attestazione di non "acquiescenza verso la mafia"; c) promuovere e sostenere,anche finanzianamente,iniziative nelle scuole e sul territorio finalizzate a favorire e diffondere la cultura della lesalità ed il sensocivico; d) promuoveree sostenere iniziative contro la dispersionescolasticae per l' inclusionedella marginalitàsociale;

ffi_

interventi a favore delle fasce deboli e delle vittie) promuoveree sostenere me dellacriminalità; per fini socio-culturalieventualibeni confiscatialla criminalità 0 destinare organtzzata', g) partecipare,altresì, al sostegno,anche economico, di tutte le iniziative fenomenicriminali come ll pizzo,l'usura e la devianvolte a contrastare za minorile; dell'attività amministrativa e la partecipazione h) promuovere la trasparenza dei cittadini alle sceltepolitiche; per un i) elaborare appositoregolamento I'istituzione dell'"Albo delle ditte aggiore dei fornitori di fiducia dell'Ente". Il suddettoalbo dovrà essere e. in esso.potranno essereinseriti o nato semestralmente annualmente regolare certificazione antimafia, nonditte e fornitori che presenteranno verso la mafia". di ché un'attestazione non "acquiescenza

,

Art.8
il I sottoscrittorisi obbligano,altresì,ad impegnare candidatoSindacoe ad comeobiettivi programmatici: Amministrazione assumere la suaeventuale a) la sottoscrizione appositi protocolli d'intesa con le Forze dell'Ordine di (Carabinieri,Polizia e Guardia di Finanza)con lo scopo di monitoraree controllare semprepiù capillarmente il territorio comunale; della strutturae delle funzioni della Polizia Municipale, b) il potenziamento il suo decentramentosul territorio con particolare attenzioneal controllo dell'ambienteed al rispetto delle regole e delle normative da parte delle impreseappaltatricidi lavori e sen'izi comunali nonchédei lavori eseguiti per conto terzi; alle deliberazioniurgenti (o dell'ulc) I'eliminazionedel ricorso sistematico timo minuto) come metodo rutinario per la determinazionedelle scelte amministrative e/o di programmazione da parte della Giunta e del Consiglio Comunale; d) la convocazionescritta ancheper le sedutedella Giunta Comunale; e) la limitazione del ricorso alla "trattativa privata" nonché alla "somma urgenza" per l'affidamento dei lavori e dei servizi ai casi effettivamente il urgenti ed improrogabili, con l'impegno, in questi casi, di interpellare maggior numero possibiledi soggettiidonei.

CIRCOLO TERRITORIALE Via Nazario Sauro

8eo2e TAURTANOVA (RC)

...''..

W*