Atene

Acropoli di Atene
La città non è solo il risultato di una serie di esigenze pratiche e utilitaristiche ma è
anche il frutto di una necessità di tipo spirituale, la città rappresenta chi ci abita e il
singolo individuo che abita la città si riconosce in essa.
La città è comunque un mix tra aspetto utilitaristico e spirituale
Acropoli attuale: Pericle V sec AC
La struttura non è regolare come nelle città di fondazione colonialistica ma ogni
edificio sorge in maniera autonoma anche se è comunque legato a tutti gli altri da
un filo conduttore di progettazione architettonica. L’acropoli si costruisce per motivi
soprattutto spirituali il bisogno di essere rappresentati.
Origine.
Gruppi di villaggi governati dallo stesso Rè
Teseo Re di Atene antica un personaggio leggendario probabilmente esistito. A lui
si attesta la fondazione dell’acropoli. Atene nel periodo miceneo non era
probabilmente molto importante perché non se ne parla molto.
La prima Acropoli si crea per scopi difensivi senza templi solo con il palazzo reale.
Si accede da un lato venendo dalla via sacra
Nel 6° secolo AC I Primi Templi furono costruiti durante la tirannia di Pisistrato e i
suoi figli.
Acropoli del 6° secolo.
Ingresso dei Propilei diverso dall’attuale.
Grande tempio dedicato ad atena polias
Oikenata Piccole Case simili al tesoro degli ateniesi, sono dei tesori dove venivano
conservate le offerte votive agli dei.
1508 Ac Dopo Pisistrato c’è la democrazia Clistene che vara una nuova
costituzione.
Guerre Persiane Dario Arriva a conquistare l’Ionia anche Mileto
1498 AC iniziano le ostilità con i Persiani.
Si crea un unione di tra città Greche per scacciare i Persiani
Vittoria a Maratona dei greci soprattutto degli Ateniesi
Per 10 anni i Persiani non attaccano
Poi il figlio di Dario Serse tenta un invasione sia via terra che via mare
accompagnando le truppe terrestri.

Nella Grecia antica l'ordine si sviluppa su un sistema trittico . 450 Pericle convince i cittadini di Atene (Era una Repubblica) a ricostruire l'Acropoli con i soldi di questa alleanza. 480 Ac Serse invade la città e brucia l’acropoli. si basava sul fatto che era soltanto Atene che si occupava della protezione anche degli altri alleati. 479 Ac Vittoria di Platea si decide di lasciare le rovine dei templi massacrati dai persiani per ricordare. I greci però vincono la battaglia navale di Salanina e i Persiani si ritirano. messi da parte i soldi necessari per un eventuale guerra gli altri fondi vengono spesi per l'Acropoli.Battaglia alle termopili con gli spartani per evitare il passaggio è inutile. Inoltre serviva risollevare l'economia di Atene c'erano molti disoccupati con l'apertura del cantiere si sarebbero create anche nuovi posti di lavoro per diverse categorie di lavoratori. Temistocle Crea nuove mura sia della città bassa che per l'acropoli usando frammenti del tempio di Atena polias distrutti dai persiani. Pericle assieme a Fidia formano secondo Plutarco formano Committente ed Esecutore anche se in realtà si scopre più aventi che non era precisamente così Nella costruzione dell'acropoli è importante anche glorificare la battaglia di Maratona Da ora in poi si notano sempre delle glorificazioni di battaglie mitologiche mettendole a confronto con la vittoria di Maratona. 477 Lega di delos per difendersi da eventuali attacchi soprattutto da parte dei persiani (delos perché i soldi erano a Delos) 454 I fondo vengono trasferiri ad Atene che era a capo della Lega naturalmente gli alleti si ribellano ma Atene era la più forte della lega. Questa proposta ebbe molti pareri contrari ma i lavori procedettero comunque. Essenzialmente Pericle divenne un Re Dittatore che riusciva a manovrare le varie assemblee portandole a suo favore. Tutte queste cose ce le tramanda Plutarco L'acropoli Architetti Mnesiche Propilei Callicrate Ictino Partenone Ordini Architettonici Lo scopo dell'ordine è quello di dare delle precise regole ai rapporti formali di tutto l'edificio.

Partenone È costruito sopra le un tempio preesistente ma più piccolo dedicato ad atena. Sullo scudo si narra la gigantomachia greci contro giganti sempre una metafora alla guerra contro i Persiani. Una verso la città e una verso l'acropoli. Il tempio da cui deriva il partenone era leggermente più piccolo sempre dedicato ad atena non sappiamo se partenos o con un altro aggettivo. Sullo stilobate del vecchio tempio 447-446 tagli dei blocchi di pietra 444-43 pagamenti per materiale ligneo forse impalcature 442-41 riferimenti a colonne e elementi del tetto 440-39 porte di chiusura 439-38 materiali per la statua Atena Partenos avorio oro e argento che rivestivano della statua di fidia 437-32 vendita dei materiali avanzati. Sicuramente ci fu un tempio dopo la battaglia di Maratona distrutto però da Serse Dedicato ad Atena Partenos (vergine) 447 inizio lavori architetti Ictino Callicate. Si sviluppa in un terreno irregolare questo problema di differenti quote viene risolto usando ordini diversi in ingresso un portico con ordini Dorici mentre all'interno si usano degli ordini Ionici. il partenone è più grande perché doveva contenere la grande statua di fidia alta 12 m L'originale non è rimasta ma la conosciamo grazie a copie più piccole di età romana la statua era dentro la cella dove solo i sacerdote poteva entrare per celebrare i riti la gente stava fuori e riusciva a vedere il rito dalle porte spalancate. l'intercolunnio della parte centrale era molto più amplio perché era il vero e proprio ingresso. Erano presenti due timpani sovrapposti perché di fatto i propilei avevano due facciate. La struttura dei propilei in realtà non è simmetrica ma deve sembrare visivamente tale per dare importanza a questo ingresso monumentale. Partenone Tempio dorico con all'interno elementi ionici. Ogni decorazione sulla statua ha valori simbolici.Propilei architetto mnesicle Porta d'ingresso formati da due ali simmetriche. La statua è costata il doppio del tempio. attorno alla cella corre un fregio ionico. . ci sono però controversie su quanti e quali templi ci fossero su questo sito prima del Partenone.

Grazie a Vitruvio sappiamo che le Cariatidi rappresentano delle donne della città di Caria che si era schierata con i Persiani una volta finita la guerra i greci invadono . Questa volumetria inusuale è dovuta al fatto che al suo interno convivevano più funzioni. Arrivando dalla città dai bastioni noi vediamo il retro. è famoso non tanto per la sua grandezza ma più che altro per la sua raffinatezza e perfezione nei rapporti e nelle decorazioni. entrambi lasciano un dono la sorgente Poseidone e un ulivo nelle rocce Atena e i cittadini sono chiamati a scegliere in base ai doni fatti e scelgono Atena. altro dio all'interno è poseidone a cui era dedicato un altare. La leggenda dice che Atena e Poseidone lottavano per il predominio della città. Eretteo Edificio particolare non è organizzato con la classica conformazione dei templi ma si può notare un corpo centrale templare a cui si agganciano una serie di corpi di fabbrica differenti. qui possiamo trovare delle colonne ioniche.Nel retro nell'opistodomo posto nel caso del partenone dedicato alle fanciulle che tessevano il peplo (veste che annualmente veniva donata alla dea). cioè si suggerisce che l'acropoli non ha influenza solo ad Atene (dorico ordine di atene) ma la sua influenza si estende a tutto il territorio circostante dell'ionia qui era nato l'ordine ionico un esmpio per tutta la grecia e non soltanto per l'attica. Tre sono i portici ionici la parte più famosa la loggia delle cariatidi statue con corpi di donna al posto di colonne sul lato sud. La sua costruzione si protrae però per molti anni fino al 420. la parte più importante era una sorgente di acqua salmastra che si diceva avesse avuto origine grazie al dio che aveva colpitola terra col suo tridente combattendo con Atena. Nonostante sia chiaro lo stile ionico possiamo riconoscere degli elementi caratteristici dell'ordine dorico si tratta di correzioni ottiche che inclina le colonne leggermente verso la cella. Si trova in uno spazio molto limitato forse per questo non si tratta di un tempio periptero ma di uno anfiprostilo. Questa struttura potrebbe essere così per accentuare la multifunzionalità oppure per il fatto che il terreno sacro non poteva essere modificato e quindi l'unica cosa che si poteva fare era adattarsi ad esso. Inoltre ci sono molti elementi che visivamente e dimensionalmente si legano agli altri edifici dell'acropoli. Tempio di Nike Disegnato da Callicrate Questo tempio è propriamente ionico posto come un bastione che precede i propilei dovrebbe celebrare la pace definitiva con i Persiani avvenuta a Calia nel 449. All'interno venivano raccolti tutti i culti del passato dell'acropoli. Si pensa che questa convivenza tra i due ordini abbia uno scopo puramente simbolico. C'era la statua di atena polias statua del tempio precedente. Oltre a queste memorie mitologiche nell'eretto c'erano una serie di tombe che venivano venerate probabilmente dei grandi re del passato di Atene. Costruito in marmi penterico difficile da lavorare.

Legami tra i vari edifici sono l'uso del dorico e l'ionico contemporaneamente. Il fregio più caratteristico è quello attorno alla cella che rappresenta la processione della panatenea festa in onore di Atena processioni balli danze gare olimpiche. Quindi muoiono le Polis l'unica che resta indipendente è Sparta che però va sempre di più verso il declino. Inoltre tutta l'acropoli è basata sulla battaglia Greci contro Persiani Alcuni studiosi stanno mettendo in dubbio l'uso del Partenone come luogo di Culto. nel tempio di atena Nike è presente un intercolunnio che è metà di quello dell'eretteo stessa cosa di può dire per le colonne. I personaggi rappresentati della processione non sono personaggi reali o differenti dalla realtà ad esempio i doni venivano portati ad Atena da donne nel fregio sono degli uomini a portarli. si pensa per cui fosse si un luogo sacro ma non un vero e proprio tempio. . Periodo Ellenistico Si vede Sparta contro Atene. La processione procedeva per la via sacra e passava per l'agorà sono posti importanti perché configurano la città. e nessuna delle due riesce a difendersi dall'invasione macedone che costrinse le varie città greche sotto un'unico stato che veniva controllato dal Re Macedone. vince Sparta ma entrambe ne escono indebolite. I propilei hanno lo stesso orientamento e le stesse proporzioni (in facciata interna) del Partenone. I personaggi rappresentati sono 192 come i morti della battaglia di maratona si pensa quindi che questa processione panatea sia fatta dagli eroi che sono morti nella battaglia. non ci sono tracce di culti dedicati non c'era un alare ecc.Caria uccidono tutti e fanno schiave le donne obbligandole però a rimanere con i vestiti da ricche. Negli edifici devono sostenere enormi pesi simbolo di schiavitù. doveva celebrare la battaglia contro i persiani anche nei fregi sono rappresentati delle battaglie mitologiche di uomini contro barbari che vengono paragonate alla battaglia contro la Persia. Inoltre sono presenti molte figure nude così sono rappresentati gli eroi.