You are on page 1of 32

STRUTTURE ALGEBRICHE

Paolo Dulio
Politecnico di Milano

Definizione
A = insieme

: A A A operazione binaria interna

a1 a2 A a1 , a2 A

(A, ) = struttura algebrica


Piu` in generale, possiamo dotare A di tante operazioni interne
1 , . . . , m , ottenendo strutture algebriche piu` complesse.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Strutture Algebriche

Esempio.
A = Insieme dei colori
= miscelamento

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Strutture Algebriche
Esempio. Lavoriamo ora con un insieme infinito.
Per esempio, immaginiamo che esista una scatola di costruzioni
dotata di infiniti pezzi.

A = Insieme di tutte le costruzioni possibili a partire dalla dotazione.


1 , . . . , m = regole di incastro.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Gruppi
Se per ogni a, b, c A : a (b c) = (a b) c,
allora si dice che loperazione interna e` associativa
Se esiste u A tale che u a = a u = a per ogni a A
u = elemento neutro per loperazione
Se u = elemento neutro, a A, ed esiste a0 A tale che
a a0 = a0 a = u, allora a0 = elemento inverso di a
(A, ) con associativa = semigruppo
(A, ) semigruppo con elemento neutro (A, ) = monoide
(A, ) monoide, con inverso per ogni elemento = gruppo
Se (A, ) = gruppo, ed a b = b a a, b A
(A, ) = gruppo abeliano
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

GRUPPO
ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Gruppi
Esempi
A = Insieme delle funzioni non identiche f : R R
= composizione di funzioni.
Si ha in tale caso un semigruppo.
Osservazione. Ogni semigruppo S puo` essere fatto diventare
un monoide aggiungendo un elemento u non appartenente ad
S, e definendo u u := u ed u s := s =: s u per ogni s S.
Linsieme P(X) delle parti di X e` un monoide ( =
(N, +) e` un monoide
(R, ) e` un monoide
(Z, +), (R, +) sono gruppi abeliani
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Gruppi
A = Rototraslazioni nel piano.
= composizione di rototraslazioni.
Si ha in tale caso un gruppo non commutativo.

R*T
R

T*R
R*T T*R

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Gruppi

Linsieme di tutte le permutazioni (funzioni biunivoche) su n


oggetti, munito delloperazione binaria di composizione di
funzioni, e` un gruppo, dotato di n! elementi.
Questo gruppo prende il nome di gruppo simmetrico su n
elementi e si indica con Sn .
Il nome deriva dal fatto che gioca un ruolo fondamentale per lo
studio delle simmetrie.
Se n > 2 il gruppo simmetrico non e` abeliano.

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Gruppi

Due qualsiasi configurazioni sono ottenibili una dallaltra tramite


una sola delle permutazioni delle 6 9 = 54 caselle colorate.
Il gruppo S54 possiede 54! elementi (circa 2, 3 1071 ).
Ovviamente molte delle permutazioni generiche non sono
possibili in un cubo di Rubik.
Il gruppo del cubo di Rubik, generato da 6 rotazioni di base,
possiede circa 4, 3 1019 elementi.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Anelli e Campi

(A, +) = gruppo abeliano

(A, ) = semigruppo

a (b + c) = a b + a c a, b, c A

(b + c) a = b a + c a a, b, c A

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

(A, +, ) = anello

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Anelli e Campi

Anello unitario se esiste elemento neutro rispetto a


Anello commutativo se e` commutativa.

(A, +) = gruppo abeliano

(A \ {0}, ) = gruppo abeliano


(A, +, ) = campo

(b
+
c)
=
a

b
+
a

c
a,
b,
c

(b + c) a = b a + c a a, b, c A

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Principali Strutture Algebriche

CAMPO
COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali

CAMPO
COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali


Siano Rn = R ... R (n volte) linsieme delle n-ple di numeri
reali, ed (R, +, ) il campo dei numeri reali.
E` possibile sommare due n-ple tra loro
[x1 , ..., xn ]t [y1 , ..., yn ]t = [x1 + y1 , ..., xn + yn ]t
E` facile vedere che la coppia (Rn , ) e` un gruppo abeliano.
La somma di n-ple di numeri reali e` ancora una n-pla di
numeri reali (operazione interna).
Loperazione e` associativa (deriva dallassociativita` della
somma in R).
Esiste lelemento neutro ([0, ..., 0]t ).
Ogni n-pla ha inverso ([x1 , ..., xn ]1 = [x1 , ..., xn ]).

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali

CAMPO
COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali

CAMPO

X
COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali


Dato un qualsiasi numero reale a, e` anche possibile definire il
prodotto tra a ed una qualsiasi n-pla


x1
a x1
x2 a x2

a
... = ...
xn
a xn

Questa operazione e` esterna alla struttura (Rn , ), ma e`


compatibile con le operazioni di campo in (R, +, ) e di gruppo
abeliano in (Rn , ), nel senso che consente di lavorare
contemporaneamente con tutte le operazioni presenti nelle due
strutture su cui agisce.

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Definizione di spazio vettoriale


Infatti, considerato il campo (R, +, ), il gruppo abeliano (Rn , ),
e loperazione esterna , abbiamo
a R, v, w Rn : a (v w) = a v a w;
a, b R, v Rn : (a + b) v = a v b v;
a, b R, v Rn : (a b) v = a (b v);
v Rn : 1 v = v.
Definizione. Il gruppo abeliano (Rn , ), corredato
delloperazione esterna , viene detto spazio vettoriale
canonico di dimensione n sul campo R.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Salita agli Spazi Vettoriali


SPAZIO VETTORIALE

CAMPO

X
COMMUTATIVO
UNITARIO

ANELLO
GRUPPO

ABELIANO
GRUPPO
MONOIDE
SEMIGRUPPO

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Definizione di spazio vettoriale


Osservazione. In maniera analoga possiamo considerare lo
spazio vettoriale canonico di dimensione n su un campo K
qualsiasi.
Esso e` linsieme Kn delle n-ple di elementi di K, con
loperazione interna di somma (rispetto alla quale e` un gruppo
abeliano), e corredato delloperazione esterna compatibile
con le operazioni di campo presenti in K.
Osservazione. La nozione di spazio vettoriale si puo`
ulteriormente generalizzare. Si ha uno spazio vettoriale (non
piu` canonico) tutte le volte che, a partire da un gruppo abeliano
(V , ) e da un campo K, si riesce a trovare una operazione
esterna a (V , ) che sia compatibile (nel senso
precedentemente chiarito) con le due operazioni che rendono
K un campo.
In questo caso gli elementi di (V , ) si dicono vettori, e la
struttura di spazio vettoriale si indica semplicemente con V.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Definizione di spazio vettoriale


La quaterna (V, K, , ) e` quindi uno spazio vettoriale se
(SV1 ) (V, ) e` un gruppo abeliano;
(SV2 ) a K, v, w V: a (v w) = a v a w;
(SV3 ) a, b K, v V: (a + b) v = a v b v;
(SV4 ) a, b K, v V: (a b) v = a (b v);
(SV5 ) v V: 1 v = v,
essendo 1 lelemento neutro di K rispetto al prodotto.

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Definizione di spazio vettoriale


Nota. Per limitare il numero dei simboli, poniamo

a b ab
+ per rappresentare sia loperazione di somma in K, sia la
somma di vettori in V, essendo comunque chiaro dal contesto il
loro significato.
(SV1 ) (V, +) e` un gruppo abeliano;
(SV2 ) a K, v, w V: a(v + w) = av + aw;
(SV3 ) a, b K, v V: (a + b)v = av + bv;
(SV4 ) a, b K, v V: (ab)v = a(bv);
(SV5 ) v V: 1v = v.

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Esempi di spazi vettoriali

Lo spazio canonico Kn costruito su un campo K.


Come abbiamo visto questo e` il piu` importante esempio di
spazio vettoriale, sia per la semplicita` della costruzione, sia
perche` molte proprieta` degli spazi vettoriali possono essere
studiate riconducendo la trattazione in uno spazio canonico.
Esistono tuttavia molti altri importanti esempi di spazi vettoriali.

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Esempi di spazi vettoriali


Linsieme R sul campo Q.
Consideriamo (R, ), essendo = +.Ovviamente abbiamo un
gruppo abeliano, quindi lassioma (SV1 ) e` verificato.
Prendiamo poi come campo K = Q. Consideriamo come
operazione esterna il prodotto di numeri reali, restringendolo,
per quanto riguarda la prima componente, ai soli elementi di Q.
E` quindi una funzione del tipo:
: Q R R
(q, x) 7 q x.
Gli assiomi (SV2 ), . . . , (SV5 ) discendono direttamente dalle
proprieta` associative del prodotto in R e dellelemento neutro
rispetto al prodotto, dato dal numero 1.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Esempi di spazi vettoriali


Lo spazio dei polinomi.
Sia K[t] linsieme dei polinomi in t a coefficienti nel campo K, e
poniamo

Somma = somma di polinomi.


Elemento neutro = polinomio nullo.
n
X
p(t) =
ai t ni
i=0

p(t) =

n
X

(ai )t ni inverso.

i=0

K[t] e` un gruppo

K[t] e` abeliano, poiche p(t) + q(t) = q(t) + p(t) per ogni


coppia di polinomi p(t), q(t) K[t].
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Esempi di spazi vettoriali

Operazione esterna Se x K, e p(t) =

n
X

ai t ni e` un

i=0

generico polinomio di K[t]


xp(t) = x

n
X

!
ai t

i=0

ni

n
X
=
(xai )t ni .
i=0

Si verifica la validita` dei quattro assiomi (SV2 ), . . . , (SV5 )


(vedere i dettagli sul libro).

Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE

Esempi di spazi vettoriali


Lo spazio delle funzioni.
Linsieme RX di tutte le funzioni f : X R R e` uno spazio
vettoriale
Operazione interna =somma di funzioni.
Operazione esterna =prodotto tra un numero reale ed una
funzione.
Lo spazio delle matrici.
Linsieme delle matrici Mm,n (R) sul campo R verifica gli
assiomi di spazio vettoriale.
Operazione interna =somma di matrici.
Operazione esterna =prodotto tra una matrice ed uno
scalare.
Paolo Dulio, Dip. Matematica, Politecnico di Milano

STRUTTURE ALGEBRICHE