You are on page 1of 5

DIO, CAPO SUPREMO DEGLI DEI CAPITOLO 3

Se qualcuno di voi pensa che nella Bibbia Dio non ha niente a che fare con gli dèi vi sbagliate di grosso. Vi mostrerò con le parole della Bibbia che Dio è il capo degli dèi e che tutta la Bibbia e una contraffazione grossolana delle scritture antiche. Tutte le testimonianze del antichità le leggende, i miti, le tavolette d argilla, i popoli che oggi vivano nelle foreste o nella giungla ci parlano dei loro antichi dèi. Tutti questi popoli o meglio tutta l umanità adoravano gli dèi. Per tutto quello che volevano intraprendere chiedevano il permesso agli dèi, ed erano che gli dèi che gli aiutavano. Secondo le leggende gli dèi arrivarono sulla terra in volo dal cielo, per aiutare e insegnare ai umani la loro conoscenza. Ma perche tutti i popoli antichi ci hanno lasciato una cosi vasta testimonianza del esistenza degli dèi? Cosi come ci vengono descritti, gli dèi errano persone dotate di alta potenza, intelligenza, conoscenza ed erano immortali. Avevano i loro dolori, ambizioni, amori, intrighi, gelosie, compassioni, cospirazioni, ambizioni ed errori. Questi sentimenti celesti non e che per caso sono anche i nostri sentimenti? Gli antichi ci dicono che gli dèi avevano un capo supremo a quale tutti si dovevano sottomettere: dèi, uomini e tutta la creazione dei cieli e della terra e questo era Dio. Dio è l essere supremo di tutto l universo e gli dèi i suoi artefici, quelli che dovevano adempire la sua volontà. Ma gli dèi sono divisi tra quelli che fanno e quelli che non fanno la volontà di Dio. In poche parole quelli che sono da parte di Dio e quelli che vogliono prendere il suo posto. Questo fatto non e nuovo per noi perche anche la bibbia ci dice la stessa cosa di Dio che ha in satana un grande oppositore. Nella Bibbia innumerevole volte Dio si arrabbiò e castigò il suo popolo perche questo spesso tornava ad adorare gli dèi, con tutte le promesse che Dio gli faceva. Ma se il popolo ebreo tornava spesso ai suoi dèi significa o che non erano contenti di questo Dio o che la bibbia è una contraffazione delle scritture antiche cosi come abbiamo già cenato prima. Nella scrittura sacra, a parte questo ostinato ritorno al vecchio culto degli dèi, ci sono decine e decine di passi che attestano l esistenza degli dèi e la supremazia di Dio sopra di loro. Cerchiamo di vedere nei versetti della Bibbia come Dio e il capo degli dèi e come questi lo devono venerare e ascoltare. Deut.10/17 Dio e Dio degli dèi ; Esodo.20 Non avrai a lti dèi di fronte a me ; 2Cr2/4 Il nostro Dio e più grande di tutti gli dèi ; Salmi86/8 Nessuno c e fra gli dèi, o Signore, che sia simile a te ; Salmi136/1 Lodate il dio degli dèi ; Salmi82(81)/1 Dio si erige nel assemblea divina, in mezzo agli dèi emana la sua sentenza ; Salmo82(81)/6 Io riflettei: siete dèi, tutti figli del Altissimo ; Salmo96(95)/4 Poiché grande il Signore tremendo al di sopra di tutti gli dèi ; Salmo97(96)/7 Sono prostrati

davanti a lui tutti gli dèi ; Dan. 4/5 Nabucodònosor racconta alla fine viene alla mia presenza Daniele, che aveva nome Baltasar, dal nome del mio Dio e nel quale e lo spirito degli dèi santi ; Deut.32/17 Sacrificano ai demoni, che non sono Dio, a dèi che non conoscono, nuovi, venuti da poco, che non hanno temuto i vostri padri . Questi sono una piccola parte delle testimoniante scritte nella Bibbia che attestano in equivocamente l esistenza degli dèi ai quale Dio e il capo supremo. Senza dubbio la spiegazione dei cristiani sarà che gli dèi sono senza vita e che l uomo deve smettere di chinarsi e di adorarli. Ma questo non e vero, i idoli sono senza vita, perche sono i simboli degli dèi, cosi come le icone sono i simboli di Dio e di Gesù. I idoli cosi come anche le icone sono senza vita, fatte dalle mani degli uomini, gli dèi invece erano persone reale, perche se non era cosi, Dio non poteva essere il loro capo. Dio non poteva stare nel assemblea divina in mezzo agli morti, perche in questo caso anche lui era morto. Dio e gli Dio dei viventi e allora anche gli dèi erano viventi. Gli dèi si postavamo davanti a lui, e Dio era il Dio degli dèi. Per questo paradosso, la spiegazione e semplice. I falsari della Bibbia, in questi brani hanno omesso di cambiare il nome degli dèi con quello degli angeli. Gli angeli sono proprio questi dèi che nella Bibbia vengono descritti come persone in carne e ossa. Il loro aspetto fisico e umano, sono belli, splendenti, vestiti in un modo particolare che gli uomini non potevano avere e abbittavano nei palazzi dove i uomo non poteva entrare, a parte quelli scelti. Si spostavano con diversi cari di luce, con bissare imbarcazioni sul mare o con le loro ali. Tantissimi dèi sono riprodotti con le ali o pure con i loro cari infuocati. Sono loro gli angeli della Bibbia, i messag geri tra l assemblea divina e l umanità. Sono loro che preparavano il destino degli uomini; gli dèi o angeli di ièri, gli extraterrestri di oggi. Nella Bibbia ci vengono descritte diverse persone scelte da Dio in persona, quale camminavano con lui, erano istruite da lui o dagli angeli e tra queste qualcuna e passata al immortalità. La chiesa ci insegna che la faccia di Dio non l a mai vista nessuno, solo che nelle scritture sono dei passi dove l uomo a visto Dio faccia a faccia, ha parlato e ha camminato con lui. Il primo che ha visto e ha conosciuto Dio di persona e stato Adamo, che abbittava nel giardino di Eden con Dio e con i suoi angeli. Nel libro della Gen3/8 leggiamo: Poi udirono il rumore dei passi del Signore allorché passeggiava nel giar dino alla brezza del giorno e l uomo fuggi con la sua moglie dalla presenza di Dio Allora Dio chiamo l uomo e gli domando Dove sei? Rispose: Ho udito il tuo passo e ho avuto paura perche io sono nudo . In questo versetto Dio non e uno spirito, al contrario e una persona che si rilassava camminando tra gli alberi, e il suono dei suoi passi umani si odono molto bene. Dio non e un onnisappiente perche non sa dove sono Adamo ed Eva ed è per questa che li chiede dove sono e non sa che l uomo se ne accorse della sua nudità. La conversazione, la passeggiata, sono caratteristiche umane, mica sentiamo i passi di uno spirito. Nella Gen 3/21

leggiamo: E Dio fece al uomo e a sua moglie delle tuniche di pelli e li vesti. Troppo buono questo spirito che fa con le sue mani vestiti per i mortali e poi li maledice con tutto il male. Un'altra persona istruita da Dio in persona fu Enoch. Gen.5/21 .Enoc h camminava con Dio e non ci fu più, poiché Dio lo rapi . Enoch il settimo patriarca, camminava con Dio cosi come ha fatto anche suo antenato Adamo ed e tra i pochi mortali a cui i fu concessa l immortalità, parche lui fu rapito da Dio nei cieli. Anche ai figli di Adamo li fu concesso di conoscere Dio in persona .Gen 4/6 Dio disse a Caino Perche sei acceso di ira , Gen4/9 Dove e Abele tuo fratello? , Gen4/16 e Caino parti dalla presenza del Signore . Noè, fu un uomo scelto da Dio con quale ebbe un legame molto stretto. Dio lo averti del grande diluvio, i diede il progetto del arca, chiuse la porta del arca dopo di loro, benedice i suoi figli e fece il patto di non portare mai diluvio su la terra. L arca di Noè, ricercata di tantissime persone in tutto il mondo , dalla descrizione biblica può essere solo un sommergibile, dal momento in qui Dio chiuse la porta dietro di lui. Gen7/16 e poi quando le acque si prosciugarono Noè scoperchiò l arca.. Gen8/13. Questa imbarcazione era molto importante dal momento in qui Dio in persona si preoccupa di essere ben chiusa. Abramo, è un'altra patriarca che ha beneficiato del attenzione di Dio in persona. Abramo conosceva molto bene Dio, perche a lui i fu fatta la promessa. Lascio la città di Ur dei caldei per seguire il suo Dio, e da lui, da sua moglie Sara, e dal suo nipote Lot nasce il popolo ebreo, ed e per questo che Dio lo fa vagare per diversi anni in tante terre straniere: per moltiplicarsi, crescere di numero per diventare un popolo. Adesso cerchiamo di vedere il lega me diretto che Abramo aveva con il suo Dio. Gen8/33 Il Signore appare ad Abramo Abramo alzò gli occhi ed ecco tre uomini stavano in piedi presso di lui. Appena li vide,.. si posto fino a terra, dicendo: Mio Sig se ho trovato grazia ai tuoi occhi non pa ssare oltre senza fermarti dal tuo servo. Lasciate che vi faccia portare un può d acqua per lavarvi i piedi.. permettete che vada a prendere un boccone di pane e ristorativi il cuore.. perche e per questo che voi siete passati dal vostro servo Abramo prese una bevanda di latte acido e latte fresco, insieme col vitello che aveva preparato e li depose davanti a loro; e cosi, mentr egli stava in piedi presso di loro quelli mangiavano Poi uomini si alzarono.. e andarono ha contemplare dall alto il panorama di Sodoma Poi quelli uomini partirono di li ma il Signore stava tuttora davanti ad Abramo. Può darsi che uno spirito prende l aspetto di un uomo per farsi vedere ma che bisogno ha di lavarsi i piedi, mangiare e dormire perche stanco e sfinito? Poi Abramo dice molto chiaro che il motivo di essere stato visitato e proprio questo. Quando Dio e i suoi angeli mangiano, ci viene descritto come lui, un servo, stava in piedi davanti a queste divinità , pronto per servire. Non vi deve sembrare strano perche tutta l umanità e stata schiava degli

dèi, cosi come nella Bibbia e stata schiava di Dio, perche noi siamo stati creati per lavorare per gli dèi e per essere i loro schiavi. Vedete, i spiriti materializzati si lavano i piedi, bevono latte e mangiano bistecca di vitello. Si presentano davanti ad Abramo come uomini stanchi di viaggio, afflitti di fame e di sette e poi dobbiamo credere che sono spiriti. Ma per favore. E adesso preparatevi per il bello. I due uomini che hanno visitato Abramo insieme con Dio, sono dei angeli o se preferite dèi, che dovevano andare nella città di Sodoma per castigarla. In questa città pero abitava Lot, nipote di Abramo e sentite cosa succede: Lot riposava alle porte della città, quando: Gen19/1-10 Non appena li ebbe visti, Lot si postava con la faccia a terra e disse: Ascoltate .. miei Signore, venite in casa del vostro servo, vi passerete la notte, vi laverete i piedi e poi domattina ve ne andate Prima che se ne andassero a dormire, ecco che gli uomini della città di Sodoma s affollarono intorno alla casa di Lot e dissero Dove sono quelli uomini che sono entrati da te questa notte? Portaceli fuori, perche vogliamo abusare di loro. Allora Lot li disse: Non fratelli miei, non fatte del male .. io ho due figlie che non hanno conosciuto uomo .. ve li porti fuori e fatte loro quel che vi pare. Ancora una volta questi uomini - angeli, dovevano lavarsi i piedi, mangiare e dormire. Sodoma e Gomora sono due città dove gli abitanti cosi come tutti sappiamo praticavano sesso in tutti i modi, ma da li fino a voler scopare gli spiriti materializzati, come sono gli angeli mi sembra troppo, al meno che gli angeli non sono persone in carne ossa come noi. Se pensate che le due città furono distrutte per la sodomia vi sbagliate, e vi faro vedere in un altro capitolo che ho ragione. Un altro personaggio biblico che sta volta lotta con Dio tutta la notte e non fu sconfitto dal onnipotente e Giacobbe figlio di Isacco. Gen33/25 Giacobbe rimase solo, e un uomo lotto contro di lui fino allo spuntar del aurora. Vedendo che non riusciva a vincerlo, lo prese nel cavo del femore e il femore si lusso. Quegli disse: Lasciami andare che spunta aurora . Rispose Giacobbe. Non ti lascerò partire se non mi avrai benedetto Allora Giacobbe chia mo quel luogo Penuel perche disse: ho visto Dio faccia a faccia eppure la mia vita e salva. Il sole spunto e Giacobbe zoppicava del anca Questo versetto non fa altro che stupirci, perche un mortale come Giacobbe lotta una notte intera con Dio degli eserciti ed e più forte di lui. Anzi la divinità lo prega di lasciarlo perche spuntava aurora. E possibile che un mortale può essere più forte di uno spirito che e stato artefice di tutta la creazione, e al quale tutti si sottomettono? Un'altra patriarca che ha avuto un legame speciale con Dio, è Mosè. Esodo 33/11 Dio parlava con Mosè faccia a faccia come un uomo parla con il suo vicino, Esodo 33/29 ..e Mosè non sapeva che la pelle della sua faccia emetteva raggi perche aveva parlato con Dio . Le tavolette della legge scritte col dito di Dio i vengono date di Dio in persona sul monte Sinai. Riceve sempre da Dio istruzioni per costruire la casetta che doveva contenere l arca dell alleanza e li viene

insegnato come doveva fare gli abiti speciali con quale i sacerdoti dovevano vestirsi quando maneggiavano l arca. Lui poteva salire sempre sul monte per parlare con Dio e poteva rimanere giorni o mesi interi per compr endere gli insegnamenti che i venivano dati. Elia e un altro personaggio amato da Dio in tal mod o che i fu concessa l immortalità. Lui fu rapito da Dio in un turbine che lo porto nei cieli dove visse vicino al suo Dio. Dopo tutta questa maratona posiamo trae le seguente conclusioni: y Dio e gli angeli sono persone in carne e ossa cosi come lo erano gli dèi antichi. y Dio e il loro capo. Tutti vengono descritti come uomini che hanno gli stessi sentimenti e bisogni come i umani y Uomo e stato sempre il loro servo, e li temeva per le loro conoscenze evolute. y Venivano sempre riconosciuti come persone non appartenenti alla terra, ma al cielo. y Dio, angeli, dèi di ieri sono gli extraterrestri di oggi.

FONTI:GABRIELA DOBRESCU-BIBBIA IL LIBRO DEGLI EXTRATERRESTRI