You are on page 1of 4

SACRIFICI E SANGUE-COSE CHE DIO AMA CAPITOLO 12

Per tanto tempo la proibizione divina di non bere sangue e di non mangiare la carne con il suo sangue mi sembrava una regola sanitaria importante che Dio ha dato al suo popolo. Le infezioni più pericolose che il nostro organismo può contattare sono quelli trasmesse via sangue. Nei tempi antichi era difficile capire come un virus poteva essere trasmesso via sangue. Quando un animale infettato con un virus veniva mangiato senza essere cucinato bene, l uomo si ammalava senza capire come e da dove ha preso la malattia. In quei tempi la trasfusione no era conosciuta, per cui dobbiamo prendere alla lettera questa espressione. Quando Dio ha ordinato questo divieto, significa che veramente il suo popolo mangiava car ne cruda e beveva il sangue. A parte il rischio di danneggiare la salute del organismo, Dio ci da un altro motivo per quale il sangue non può essere ingerito. Lev 17/10-16 l anima di ogni vivente e nel suo sangue, in quanto esso e vita perche la vita di ogni vivente è il suo sangue. Non dovete mangiare nulla insieme al sangue 19/26. sia quello di volatile sia quello di bestia..dovete versare in tal caso il sangue e la dovete coprire di polvere. Nel antichità si faceva espiazione con il sangue dei ba mbini o dei animali, e l altare si segnava col sangue del offerta sacrificata. Col sangue furono segnate le case degli ebrei, quando Dio decimò tutti i primogeniti degli egiziani e una grande quantità di sangue fu sparsa su tutto il popolo ebreo quando Dio fece il patto con loro. Il spargimento di sangue chiede sempre un altro spargimento di sangue Gen 9/5 certamente del sangue vostro, ossia della vostra vita, io domanderò conto: ne domanderò conto ad ogni animale; della vita del uomo io domanderò conto al la mano del uomo Chi sparge il sangue di un uomo, per mezzo di un altro uomo il suo sangue sarà sparso. Per che si deve avere cosi tanta cura per il sangue? Perche al immagine di Dio egli ha fato l uomo. E vero che la vita o l anima di ogni uomo e nel sangue? E se e cosi che cosa si intende quando diciamo vita nel sangue. Be ,cerchiamo di rispondere. Il sangue e la cosa più preziosa di ogni essere vivente. Il sangue trasporta cibo e nutre ogni organo del nostro corpo, ossigena il nostro cervello, crea i globuli rossi che mantengono la nostra salute, e crea quelli bianchi che mantengono sano il nostro sistema immunitario .Ogni uomo ha un gruppo sanguineo e la trasfusione non si può fare se il donatore-ricevitore non sono compatibili. Ma la cosa più importante che c e nel sangue, quella che ci da la singolare particolarità di individuo e il DNA. Nessun uomo non può avere il DNA uguale con un altro, ed e questo che ci ha dato l immagine di Dio. Le gene invece, danno ha ogni uno di noi la singolarità come individui. L elica incompleta del DNA sono la certezza della manipolazione genetica che il nostro Dio ha esperimentato con noi. Tramite le gene si trasmettono i

caratteri ereditari dal genitore al figlio, come colore dei capelli, carattere, colore dei occhi e della pelle. Vi ricordate che abbiamo parlato del abitudine dei nostri modelli biblici di imparentarsi tra di loro, senza che Dio facessi caso delle loro unioni illecite? Poi, la spiegazione che ci da la chiesa non può soddisfarci perche loro non erano profeti. La verità e altra, mantenere una stretta parentela tra individui con certe particolarità mantiene la purezza della razza e del sangue inalterate, mentre negli altri indivi dui si perde, o si indebolisce. La parentela del sangue ha portato al mantenimento del sangue blu o sangue reale come di solito viene chiamato. Un'altra particolare importanza si da al sangue quando si compiono i riti di sac rificio sul altare del Signore: l olocausto, riparazione, comunione, espiatorio e altri schifosissimi modi di spargere il sangue umano o animale in onore di Dio. Ogni giorno gli ebrei sacrificavano centinaia di animali nuotando nei bagni di sangue solo perche dono offerto come odore gradito al Signore Levit3/5, o come cibo, dono offerto al Signore Levit3/11. Leggendo questi orrori spontaneamente ti chiedi che bisogno aveva questo Dio, che e uno spirito, di odore di carne bruciata e di cibo dal sacrificio, quando ha detto che non devi spargere il sangue. Non ha importanza che il divieto e solo per il sangue uma no, mi irrita il concetto. Che bisogno aveva di fiumi di sangue sparsi sul altare, che poi prelevato in grossi vasi, da migliaia di animali sgozzati e lasciati a morire dissanguati veniva buttato? Quanto minchia di santo può essere un luogo dove arrivi con centinaia di bue, torri capre e pecore, che puzzano, pisciano e cagano da per tutto, aspettando di essere sgozzate in onore di Dio? Questi animali vengono sacrificate e poi dissecate per prendere il grasso degli intestini, i reni e la coda per essere bruciate in onore di Dio. Com e la coda di un animale una cosa buona da offrire come cibo per Dio quando sta sopra il culo del animale? Sentite come si fa il sacrificio di comunione Lev 3/7 11 imponga la mano sulla testa della sua offerta e la immoli davanti a lla tenda del convegno, e i figli di Arone ne spargono il sangue intorno al altare. Del sacrificio di comunione offra come dono al Signore il grasso, la coda intera, staccandola vicino al osso sacro, e il grasso che ricopre gli intestini e tutto il grasso che sta intorno agli intestini, i due reni con il loro grasso e il grasso intorno ai lombi e al lombo del fegato che staccherà al di sopra dei reni. Il sacerdote farà fumare tutto questo sull altare, come cibo, dono offerto al Signore. Ma che cosa mangia il Signore, solo merda? E questa la santità di Dio, che trasforma il santuario in un ovile schifoso e puzzolente, di animali uccisi solo per bagnarti del loro sangue e av ere la coda come dono gradito, come cibo per Dio? Ma che cosa e il Signore, un satanis ta che si diletta delle parti ne onerose della vittima e prende l energia dal sangue e della paura delle vittime sacrificate? L antico testamento e pieno anche troppo di descrizioni di sacrifici di ogni tipo che si fanno sul altare di Dio.

Nei vecchi tempi, l uomo portava doni alla sua divinità non faceva sacrifici come chiede questo Dio della Bibbia, che si sforza con tutto il cuore di descrivere bene il rituale sacrificale per ogni cosa, e che a me mi fa vomitare senza alcun sforzo. Questi rituali e sacrifici si fanno anche oggi, solo che quelli per quale vengono fatte si chiamano demoni e Satana e io non vedo alcuna differenza tra Dio e loro. Sentite cosa dice John Milton, nel suo libro Paradiso perduto di Moloch: Dapprima Moloch, orrendo re, sporco di sangue Di sacrifici umani e delle lacrime dei genitori, Ma, a causa del forte rumore di tamburi e cembali, Non si udì il pianto dei figli, che attraversarono il fuoco, Verso il suo truce idolo. La pratica del spargimento di sangue umano o animale e l et ichetta dei satanisti, che nutrono i loro demoni con l energia negativa sprigionata dalla paura e il dolore delle vittime sacrificate. Il più famoso satanista del mondo, Aleister Crowley che sostiene il sacrificio dei bambini, spiega le ragioni della morte rituale nel suo libro: Magick in theory and practice : Secondo la teoria dei antichi maghi, ogni essere vivente è un pozzo di energia che varia per quantità a seconda della dimensione del animale e per la qualità a seconda del suo carattere mentale e morale. Al momento della morte di questo animale, questa energia viene improvvisamente liberata. Se si vuole il massimo risultato in termini spirituali, bisogna quindi scegliere una vittima che contenga la più grande e la più pura forza. Un bambino maschio di perfetta innocenza e notevole intelligenza e la vittima più soddisfacente e adatta. Lo scopo di qualsiasi rito e quello di nutrire i demoni. L energia negativa potentissima che viene sprigionata per la paura e il dolore saziano i demoni. Visto quanti sacrifici voleva Dio cristiano, non ho dubbi che lui è un demone. Non vi fate la croce, più avanti vi renderete conto che ho ragione. Nel Deut 32/17 Mosè nel suo cantico in onore di Dio ci dice come il popolo ebreo abbandonò il vero Dio che lo aveva fatto lo provoco a gelosia con dèi stranieri, sacrificando ai demoni, che non sono Dio, a dèi che non conoscono, nuovi, venuti da poco, che non hanno temuto i vostri padri. Sicuramente volete dire che Dio di Mosè e il vero Dio che non e contento dei sacrifici che gli ebrei facevano agli demoni. E no, il vero Dio, nostro Padre creatore, ci dice che l uomo l ha dimenticato, ed e andato dalla parte dei demoni sacrificando per loro, che non sono Dio, e non sono ne dèi che i loro padri conoscevano prima, ma nuovi, sconosciuti dal popolo. Probabilmente non riuscirete ha capire quello che voglio dire, ma più avanti vi dimostrerò come nella Bibbia sono due Dio. Il vero Dio che non è un dio, ma il Padre del universo che ci ha lascito tutta la sua conoscenza e sapienza e quale fu sostituito di questo rapace che ha soggiogato tutto il mondo mettendo nelle sue mani orrende la vita di tutti, obbligandoci di venerarlo e di credere nelle bugie del suo libro sacro dal quale ne meno una parola non si riempi. Questo secondo dio e un demone, nel

suo potere e tutta l umanità, è il principe di questo mondo a quale tutti si chinano senza volere, credendo che lo fanno per il vero Padre. Con astuzia ha preso il posto del nostro creatore, e noi tutti veneriamo Satana. Leggiamo che dice il vero Dio dei sacrifici in Osea 6/6 io voglio l amore, n on i sacrifici, la conoscenza di Dio, non gli olocausti, e poi Michea 6/6 Con che cosa mi presenterò davanti al Signore, mi incurverò davanti al Dio Altissimo? Mi presenterò a lui con olocausti, co n giovenchi di un anno? Può gradire il Signore migliaia di montoni, miriadi di rivoli d olio? Dovrò offrire il mio primogenito per il mio delitto, il frutto del mio seno per il mio peccato? Ti è stato annunciato, o uomo, ciò che è bene e ciò che il Signore cerca da te: nient altro che compiere la giustizia, amare con tenerezza, camminare umilmente con tuo Dio! Anche Isaia ci dice come il Padre odia i sacrifici in 1/11-16 Che m importa dell abbondanza dei vostri sacrifici? Sono sazio degli olocausti degli arieti e del grasso dei vitelli. Il sangue dei tori, degli agnelli, e dei capri non lo gradisco Le vostre mani sono piene di sangue. Lavatevi, purificatevi, rimuovete dal mio cospetto il male delle vostre azioni, cessate di operare il male. Vedete è impossibile ha pensare che questo dio che odia il sacrificio e il spargimento di sangue è lo stesso dio che ci descrive nei minimi dettagli tutti i ritti di sacrificio che devono essere fati nel suo onore. Ad un analisi più attenta ti rendi conto che li sono due dio. Uno è il vero Padre del universo e l altro il padre del mondo umano che è un dio demone. FONTI:GABRIELA DOBRESCU-BIBBIA IL LIBRO DEGLI EXTRATERRESTRI