You are on page 1of 1

ALLEGATO 2

Oggetto: Proposta di modiica unilaterale del contratto di conto corrente di corrispondenza “Conto Corrente Arancio”

Le attuali “condizioni economiche” relative ai servizi di pagamento connessi a Conto Corrente Arancio, prevedono
l’applicazione di una commissione issa di 2 euro per ogni operazione di prelievo di contante efettuata tramite carta
di credito.
La nostra Banca ritiene di doverti ora proporre una modiica delle attuali “condizioni economiche” ai sensi dell’ art.
126-sexies del D. Lgs. n. 385/1993 (“TUB”) prevedendo – nei termini meglio descritti al successivo paragrafo “Modiica”
– che la commissione su prelievo di contante tramite carta di credito, a decorrere dal 1 aprile 2016, sia uguale al 4%
dell’ammontare prelevato con applicazione di una commissione minima di 3 euro per operazione.
Tale modiica si è resa necessaria al ine di mantenere la sostenibilità economica della gestione di tutti i rapporti di
carta di credito in essere con la clientela attuale e futura.
In particolare, l’obbligo di conformarsi alle disposizioni normative vigenti in materia di servizi di pagamento determina
il sostenimento, da parte della Banca, di maggiori oneri relativi alla gestione del rischio operativo delle carte di credito
e altri servizi di pagamento.
Si fa riferimento in particolare agli adeguamenti di sicurezza logica relativi a:
piattaforma attacchi DDOS;
carte Mastercard/VISA secure code;
strumento del mobile token per il raforzamento della sicurezza negli acquisti efettuati tramite Conto Corrente Arancio.
Modiica
Nelle Condizioni Economiche di Conto Corrente Arancio (sezione “Altre condizioni economiche - Servizi di pagamento)
la voce:
“Commissione prelievo contante – € 2 per operazione”
è sostituita con la voce:
“Commissione prelievo contante – 4% con minimo € 3 per operazione”.
Termini
La modiica sopra indicata entrerà in vigore con decorrenza 1 aprile 2016.
Ai sensi dell’art. 22 del Contratto Quadro PSD, tale modiica si intenderà accettata qualora non comunicherai, entro il 1
aprile 2016, la volontà di riiutare le modiica proposta, recedendo, senza penalità e senza spese, dal contratto di carta
di credito. In tal caso, ti ricordiamo che qualora ti avvarrai della facoltà di recesso, avrai diritto all’applicazione delle
condizioni precedentemente praticate ino alla data di cessazione del contratto.

ING BANK N.V. Milan Branch sede legale in Milano via Arbe 49, 20125. Tel 02-552261 Fax 02-55226001. CF/P.IVA 11241140158 e
numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano R.E.A. Milano 1446792, iscritta all’Albo delle banche tenuto dalla Banca d’Italia al
n. 5229 aderisce tramite ING BANK N.V. al fondo di diritto olandese “Nederlandse Depositogarantiestelsel” che garantisce un rimborso per
depositante ino a 100.000 euro, Capitale Versato: 525.489.557,91 EUR - “ING DIRECT” è la Divisione Retail di ING BANK N.V. Milan Branch.