You are on page 1of 70
why? when? what? who? where? lago di garda GUIDA del AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! FREE! scarica le altre guide su www.weagoo.com A stampa la guida su fogli A4, orientamento orizzontale, stampa dimensioni effettive B piega ogni foglio a metà lasciando la stampa all’esterno C sovrapponi i fogli piegati, mantenendo l’ordine indicato dal numero di pagina e rilegali tutti insieme con una pinzatrice o una spirale La tua azienda in questa guida Se hai una attività commerciale in questa città e ritieni che i tuoi servizi possono essere utili al turista ed in linea alla qualità offerta dalla guida, scrivi a: inguide@weagoo.com. Pernottamento: hotel, bed and breakfast, camping ecc. Ristorazione: ristoranti, trattorie, pizzerie, bar, gelaterie ecc. Servizi: farmacie, officine, negozi in genere, assicurazioni ecc. Eventi: sponsorizza un evento nella guida della tua città. Con l’intento di fornire all’utilizzatore della guida un servizio migliore, WeAGoo si riserva di selezionare la presenza nelle proprie Guide. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Come stampare la guida vista livello paese vista livello regione 3 4 vista livello nazione AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 3 IL LAGO DI GARDA Il Lago di Garda, o Benàco, è il più grande dei laghi italiani. La luminosità dell’ambiente, la dolcezza del clima, la ricca vegetazione costituita prevalentemente da olivi, palme, cipressi, limoni, oleandri e aranci, l‘intensa colorazione dell’acqua, con una marcata tonalità blu ed una trasparenza difficilmente riscontrabili, unitamente alla grandiosità dei paesaggi, che fanno da sfondo alle interessanti testimonianze storiche e culturali disseminate sul suo territorio, lo rendono sicuramente il più attraente dei laghi italiani, e una destinazione unica per gli amanti della vacanza all’insegna del relax, dello sport, del divertimento e del gusto della scoperta. Il Garda rappresentò fin dall’età del bronzo spazio vitale per gli uomini, che ne traevano gli alimenti e ne percorrevano le acque, come testimoniano i frequenti ritrovamenti di abitazioni palafitticole. In epoca medioevale sorsero i primi castelli, mentre con la conquista veneziana sui Visconti di Milano e sui Carraresi di Padova presero il via il popolamento delle campagne circostanti e l’incremento dell’agricoltura. Sulle colline venivano coltivati gli olivi e le viti, mentre nell’alto lago, soprattutto sulla sponda bresciana, si coltivavano gli agrumi, nell’entroterra si allevavano ovini e dai boschi si ricavava legname. La pesca era il commercio del paese. 4 Peste, colera, carestie afflissero per secoli le contrade gardesane, soprattutto orientali, che per la loro conformazione permettevano il facile passaggio degli eserciti stranieri. Nel 1859 la riva lombarda, nel 1866 quella veneta, nel 1918 quella trentina passarono all’Italia. Numerose testimonianze di tutti i passaggi storici si trovano nei musei della zona e sul territorio. Il turismo ha origini antiche, infatti già in epoca romana, in particolare a partire dalla prima età imperiale, erano presenti sulle sponde del lago magnifiche ville concepite come luoghi dedicati all’otium, attività di fatto riservata alle classi dominanti, e allo svago. In particolare Sirmione era luogo privilegiato per la presenza di sorgenti sulfuree che consentivano un utilizzo termale. © Italy Travel Experience AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! CITTà ILLALAGO © M. Berulat A partire dal Rinascimento le sponde tornarono a popolarsi di ville nobili, concepite come fatti urbani da contrapporsi alla campagna, rendendo il lago, e in special modo la zona nordoccidentale, meta di un turismo di élite, ma il turismo nella concezione moderna del termine si sviluppò a partire dalla fine del XIX secolo anche se, ovviamente, si trattava ancora di un turismo elitario che riguardava quasi esclusivamente la zona nord-occidentale del lago. Una delle prime località turistiche è stata Gardone Riviera, dove Luigi Wimmer, innamorato del luogo, decise di costruire un piccolo albergo, che venne completato dopo la sua morte dalla moglie: ampliato nel tempo, divenne uno degli edifici che costituivano il lussuoso Grand Hotel Gardone Riviera. Nella sponda veronese il turismo arrivò invece negli anni Trenta del Novecento, quando venne realizzata l’attuale strada gardesana orientale lungo le sponde del lago. Con l’arrivo dei turisti vennero pianificati dei “lungo lago”, cioè dei viali pedonali lungo le sponde del lago nei centri abitati. Oggi il Garda è sicuramente uno dei laghi più amati e visitati dai turisti, italiani e non, per la felice combinazione di bellezze paesaggistiche e architettoniche e il clima dolce, che ne fanno una specie di isola mediterranea nell’Italia del nord. I paesi più conosciuti e visitati sono Lazise, Bardolino, Garda, Torri, Malcesine, Brenzone, sulla sponda orientale chiamata Riviera degli Olivi, Riva del Garda, Torbole e Arco a nord. Seguono Limone, Tremosine, Tignale, Gargnano, Salò, sulla sponda ad est detta Riviera dei Limoni, Desenzano, Sirmione, Peschiera a sud. Tutti questi centri sono collocati lungo le rive del lago, a testimonianza dell’importanza del rapporto con l’acqua per i benacensi. Numerose sono le possibilità di praticare sport, vela, windsurf, ma anche arrampicata, escursioni, golf, equitazione, così come diversi sono gli itinerari naturali, da percorrere a piedi o in bicicletta, per un benessere psichico e fisico. Per una vacanza all’insegna del benessere e del relax non mancano le stazioni termali, quelle di Sirmione sopra tutte. Nelle immediate vicinanze delle principali località sono sorti una serie di parchi tematici oggi noti nel loro insieme come Parchi del Garda. I più importanti sono Gardaland, parco tematico dotato di numerose attrazioni, una struttura ricettiva e uno scenografico acquario, Canevaworld, sede di due diversi parchi, uno tematizzato sul mondo del cinema e un parco acquatico, e il Parco Natura Viva, un parco faunistico in cui si possono vedere specie a rischio che vengono curate per poi essere rimesse in libertà. Inoltre tutto l’anno, in particolare d’estate, il lago di Garda offre una grande varietà di attrazioni, eventi musicali, teatrali, enogastronomici, sportivi, artistici. Per gli amanti della tintarella, nei 158 km di costa sono distribuite tante piccole spiagge (alcune visibili tramite webcam). Alcuni link utili: www.lagodigarda.it www.lagodigarda.com www.lago-di-garda.org www.visitgarda.com gardaworld.com © Lo Scaligero 5 IL LAGO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda AUTOBUS Il lago di Garda è servito da una rete stradale che lo costeggia interamente, sulla sponda bresciana tramite la Strada Padana Superiore che va da Peschiera del Garda a Desenzano del Garda, che continua con la Strada Statale di Salò che va da Desenzano a Salò, e che prende poi il nome di Gardesana Occidentale, da Salò fino a Riva del Garda. La sponda veronese è invece servita dalla Gardesana Orientale, che da Peschiera del Garda giunge a Riva del Garda. Il trasporto pubblico sul lago di Garda è garantito da corse regolari di autobus delle aziende Aptv (Azienda Trasporti Verona), Brescia Trasporti e Trentino trasporti. Ogni località del lago di Garda dispone di una o più fermate in modo tale da essere comodamente raggiungibili dai clienti che soggiornano in tutti gli hotel, appartamenti, residence del lago e dintorni. Oltre all’ottimo servizio offerto dai mezzi pubblici, questi permettono di godere in tranquillità, ogni momento dell’anno, delle bellezze del lago. Aptv effettua alcuni servizi rivolti in modo particolare ai turisti ed agli sportivi. Durante l’estate è attiva la linea Riva del Garda-Venezia, che offre ai turisti in soggiorno sul Garda la possibilità di trascorrere una giornata a Venezia, e le linee Milano-Verona-Jesolo e VeronaCattolica, rivolte a quanti vogliono soggiornare sulle spiagge delle riviere veneta e romagnola. Sempre in estate funziona il Bus&Bike, dedicato agli amanti della mountain bike, servizio di risalita con trasporto bici abbinato ad itinerari ciclabili sul Garda-Baldo ed in Lessinia, il “Bus Arena” collegamento notturno Verona-Garda per gli spettatori della stagione lirica areniana, e la navetta Spiazzi-Santuario Madonna della Corona. NAVIGAZIONE Uno dei modi migliori per scoprire il Lago di Garda è sicuramente farlo dalle sue acque. Oggi con la navigazione sul lago di Garda, che dispone complessivamente di una flotta di venti unità, è possibile spostarsi rapidamente da una località all’altra a bordo di veloci e modernissimi aliscafi e catamarani, o in alternativa godersi la tranquillità di una giornata trascorsa senza 6 fretta, imbarcati su una motonave che viaggia lentamente da una sponda all’altra, pranzando al ristorante di bordo o semplicemente prendendo il sole e respirando la brezza del lago. I biglietti sono in vendita presso le principali località del lago. Agli scali sprovvisti di biglietteria i biglietti potranno essere acquistati a bordo delle navi. Tariffe ridotte per ragazzi sotto i 12 anni, anziani sopra i 65 e comitive. Per momenti indimenticabil, potrete noleggiare una motonave per crociere diurne e notturne, feste, meeting e matrimoni, oppure partecipare alle crociere organizzate da Navigarda. www.navigazionelaghi.it FUNIVIA MALCESINE – MONTE BALDO Per osservare dall’alto lo straordinario panorama del Lago di Garda non c’è niente di meglio che una gita con la funivia di Malcesine.
In poco più di 10 minuti si supera un dislivello di oltre 1600 metri, e si arriva sulla cima del Monte Baldo, a quota 1760 metri. Nelle giornate serene potrete ammirare tutto il lago, da Riva a Peschiera del Garda, un paesaggio davvero mozzafiato! La funivia di Malcesine ha una particolarità unica al mondo: nel secondo tratto la cabina ruota su sé stessa, offrendo una visione a 360° e la sensazione di volare.
In inverno sulle pendici del Monte Baldo la neve è di casa e sciare con lo sfondo del Lago di Garda è qualcosa di davvero indimenticabile. Funivia Malcesine Monte Baldo Via Navene Vecchia, 12 – Malcesine

 www.funiviedelbaldo.com
 DA/PER L’AEROPORTO Il lago di Garda ha una posizione molto comoda con mezzi di trasporto che collegano i principali aeroporti italiani e internazionali. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Verona-Villafranca (15 km) e Brescia-Montichiari (30 km). Entrambi si trovano nella zona meridionale del lago, collegata da un aereo-bus con le stazioni dei treni di Verona e Brescia. Un altro grande aeroporto è quello di Orio al Serio di Bergamo, a circa 80 km di distanza dal Lago di Garda. Il servizio di transfer personalizzati dagli aeroporti verso le strutture e viceversa sono disponobili chiedendo direttamente alle strutture dove allogerete. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LA CITTà TRASPORTI COME MUOVERSI LUNGO IL LAGO DI GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda DA VISITARE TiP (tourist informations in pills) peschiera del garda........................pag 8 sirmione..........................................pag 14 desenzano del garda......................pag 20 bardolino.........................................pag 26 lazise..............................................pag 32 salò.................................................pag 36 riva del garda..................................pag 42 garda..............................................pag 48 chiese...................................................pag 1 palazzi..................................................pag 5 musei....................................................pag 9 monumenti e strutture..........................pag 13 teatri.....................................................pag 21 varie......................................................pag 23 parchi tematici................................pag 56 dove mangiare................................pag 66 mappa del lago...............................pag 68 © Alessandro S. Alba 7 PESCHIERA DEL GARDA Peschiera del Garda, l’antica Acrilica dei romani, sorge sulla bassa sponda veronese del Lago di Garda, ed è la città più ad ovest del Veneto. La sua nascita e il suo sviluppo sono legati alla sua posizione geografica, sulla Via Gallica, che collegava Bergamo e Brescia a Verona. I ritrovamenti di alcuni siti palafitticoli e diversi reperti archeologici (punte di freccia, spade) risalenti all’età del bronzo testimoniano l’importanza di questa zona come centro di scambi tra le civiltà europee e le regioni mediterranee in epoca preistorica. Con vocazione turistica che guarda al futuro, Peschiera del Garda è oggi una nota località molto ben attrezzata con il proprio porto turistico, le spiagge, innumerevoli hotel, appartamenti, agriturismo, alberghi, pensioni, camping e bed & breakfast.
Il centro storico è di impronta veneziana con le sue strette vie e piazzette, ed è racchiuso da un fortilizio cinquecentesco con cinque bastioni. Accanto alle architetture difensive e militari si trovano interessanti architetture civili ed edifici religiosi, come il cinquecentesco Santuario della Madonna del Frassino, meta di pellegrinaggio per migliaia di fedeli. Oltre a tutto questo, Peschiera offre momenti di pace e relax nell’ambiente naturale che la circonda, come nell’oasi del Frassino, un 8 lago d’origine glaciale inserito dall’Unione Europea tra i siti d’importanza comunitaria (SIC), o nella vallata del Mincio, lungo la quale si sviluppa l’omonimo parco che offre innumerevoli opportunità di passeggiate a contatto con una natura incontaminata e rigogliosa. Il tratto di territorio che da Peschiera giunge alla penisola di Sirmione, prende il nome di “Lugana”, ed è noto per la produzione del vino omonimo. Tra i primissimi vini italiani a fregiarsi del riconoscimento del marchi D.O.C. (dal 1967), il vino Lugana è particolarmente abbinabile ad alcuni piatti tipici della tradizione gardesana, come i “Bigoli con le sarde”, le “Sarde in saor” e il risotto con la tinca. Un famoso e particolarmente seguito evento che si svolge a Peschiera è il Palio delle Mura, una storica gara di voga veneta che si svolge intorno alle mura e alla fortezza. Nelle vicinanze si trovano Gardaland, il parco dei divertimenti più famoso d’Italia, il magnifico Parco Giardino Sigurtà, considerato uno dei più belli del mondo con i suoi scorci pittoreschi e le numerose varietà floreali, e il Parco Natura Viva, dove sono ospitati più di duemila esemplari di animali esotici che qui trovano il loro habitat ideale. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PESCHIERA DEL GARDA © oissaly INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.peschieradelgarda.org www.peschieradelgarda.net Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Piazzale Betteloni, 15
- Peschiera del Garda Tel. + 39 045 7551673 Fax + 39 045 7550381
 iatpeschiera@provincia.vr.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Tra le località del Lago di Garda, Peschiera è quella che gode di un clima meno mitigato dal lago e quindi più continentale, con estati calde ed inverni più freddi. NELLE VICINANZE Lazise.............................................Km.9,3 Sirmione.........................................Km. 11 Bardolino........................................Km. 14 Garda.............................................Km. 17 Desenzano del Garda....................Km. 21 © stephengg 9 PESCHIERA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Ospedale Militare d’Armata 2 Chiesa di San Martino Vescovo 3 La Rocca 4 Ponte dei Voltoni Via 30 Maggio 6 - Peschiera Del Garda Il luogo è famoso anche con il nome di Caserma XXX Maggio e in passato, fino a pochi anni fa, è stato usato come carcere militare. Eretto a prova di bomba, l’edificio venne costruito per volere degli asburgici, i quali avevano come obiettivo quello di dotare la cittadella di un ospedale. Il complesso è in ottimo stato di conservazione ma sfortunatamente non è visitabile ma solo ammirabile dall’esterno. Piazza Ferdinando di Savoia, 11 - Peschiera Del Garda Nel centro storico del paese, è considerata una delle chiese più antiche della Diocesi di Verona (già citata nel 1008). L’attuale edificio venne costruito intorno al 1820 sul luogo di una precedente chiesa, requisita da Napoleone Buonaparte e abbattuta nel 1814. Nel 1930-1933 raggiunse l’assetto attuale, nel 1937 venne affrescato l’interno, che conserva una reliquia del Beato Andrea da Peschiera. Nel 2008 sono stati restaurati gli affreschi e gli apparati decorativi. Piazza Ferdinando di Savoia 6 - Peschiera Del Garda Costituisce uno dei gioielli dell’importante patrimonio architettonico lasciato in eredità dalla storia alla cittadina arilicense. La Rocca, fortilizio tardo romano, fu costruita su preesistenti costruzioni romaniche. Qui in origine c’era un castello scaligerò che ospitò Dante durante gli anni dell’esilio. La rocca fu prima fortificata dagli scaligeri e poi ristrutturata più volte.Dall’ingresso seicentesco si osserva, sul fondo del cortile, lo splendido portale del Cavaliere. Via Ottellio 13 - Peschiera Del Garda Percorrendo la strada che conduce verso il centro storico è possibile imbattersi nel ponte dei Voltoni. Questa cinquecentesca struttura attraversa il Canale di Mezzo. E’ un meraviglioso ponte veneziano con archi in cotto in grado di offrire un punto panoramico sull’isolotto ricoperto dalla vegetazione che segna la congiunzione del lago con il suo emissario. Venne edificato fra il bastione San Marco e il bastione Cantarane. 10 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PESCHIERA DEL GARDA 1 5 Porta Verona 6 Museo della Palazzina Storica 7 Palazzina Storica 8 Antiche Mura Via Ottellio - Peschiera Del Garda Il centro storico di Peschiera del Garda è delimitato dalla cinta muraria,una delle più complete d’Italia. Porta Verona costituisce l’ingresso monumentale cinquecentesco della città.Qui troviamo uno spazio vuoto in cui era incastonato il Leone di San Marco,distrutto dalle truppe napoleoniche ed è ancora presente la scritta latina che così ammonisce: “questa eccelsa immagine del leone ti dissuada dal provocare i veneti, giacché essi contro il nemico hanno il vigore del leone”. Parco Catullo 1 - Peschiera Del Garda In una delle sale dello storico luogo ove l’8 Novembre 1917 Vittorio Emanuele III proclamò la resistenza sul Piave ha preso vita una sorta di museo. Collocato nella sala storica e in una saletta di esposizione questa raccolta mette a disposizione dei propri visitatori documenti e cimeli relativi alla I guerra mondiale. Le oltre 300 testimonianze raccolte hanno fatto emergere interessanti collegamenti storici. Notare il quadro che rappresenta il momento decisivo del Convegno. Via Donatori di Sangue, 6 - Peschiera Del Garda Uno dei monumenti più importanti della città, è il luogo in cui l’8 novembre 1917, dopo la sconfitta di Caporetto, il re Vittorio Emanuele III radunò le maggiori autorità militari e politiche per decretare la resistenza sul Piave. All’interno sono conservati cimeli del Risorgimento e della Prima guerra mondiale, e alcuni volumi in pergamena cesellati in oro zecchino che riportano i nomi di tutti i decorati di medaglia al Valor militare della Grande Guerra. Via Donatori di Sangue - Peschiera Del Garda Il sistema di mura di Peschiera è uno dei più completi d’Italia. Queste mura costituiscono infatti un complesso di estremo valore artistico-architettonico, unico per le soluzioni tecniche adottate nel sistema difensivo militare. La parte più importante della struttura venne eretta a partire dal 1549, epoca in cui la Repubblica di Venezia era la dominatrice incontrastata del lago di Garda. Del sistema murario degne di nota sono la porta Verona e la porta Brescia. 11 PESCHIERA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Monumento ai Caduti 10 Municipio 11 Spiaggia 12 Santuario della Madonna del Frassino Molo Unità d’Italia - Peschiera Del Garda Il comune di Peschiera del Garda è caratterizzato da diversi monumenti degni di nota. Questo, dedicato ai Caduti in guerra, è senza dubbio il più importante. Meritano però particolare attenzione anche l’altro Monumento ai caduti situato all’interno del Parco della Rimembranza e il Monumento realizzato in onore degli alpini. Piazzale Cesare Betteloni 8-17 - Peschiera Del Garda L’edificio, oggi sede del municipio cittadino, originariamente era sede della caserma di cavalleria. Il complesso è stato edificato come arsenale veneziano. Situato nei pressi del porto, nel corso della sua storia ha dovuto subire diversi cambi di destinazione. Il palazzo è infatti stato: teatro per i militari, residenza delle truppe e perfino stalla per i cavalli. All’interno ospita uno dei “Leoni di San Marco” che dominavano dalle Mura. Località Cappuccini 3a - Peschiera Del Garda Peschiera del Garda è uno dei paesi più caratteristici del lago Garda ed è in grado di offrire ai propri turisti delle belle spiagge, una addirittura in sabbia. Qui è possibile praticare tutti gli sport d’acqua come per esempio: barca a vela, sci d’acqua, canottaggio, nuoto e windsurf. Le spiaggie più importanti sono due: la Spiaggia dei Cappuccini, spiaggia libera in ghiaia con alcune zone di erba e la Spiaggia del Lungolago, bella spiaggia in sabbia. Via Frassino 2 - Peschiera Del Garda Il santuario, certamente uno dei monumenti di maggior spicco nella zona, è stato fondato al principio del Cinquecento e ampiamente rimaneggiato nel primo Novecento. Le sue origini risalgono all’11 maggio del 1510 quando la Madonna apparve al contadino Bartolomeo Broglia. Ha tre aspetti importanti: quello religioso, quello artistico e quello storico. Custodisce, oltre alla statua miracolosa della Madonna, opere pregevoli di Paolo Farinati e Andrea Bertanza. 12 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PESCHIERA DEL GARDA 9 13 PESCHIERA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda sirmione Conosciuta come “la perla delle isole e delle penisole”, Sirmione è una località famosa soprattutto per le note proprietà curative della sua acqua termale. Posta sulla sponda meridionale del Lago di Garda, in corrispondenza di una lunga e sottile penisola che divide i golfi di Desenzano e Peschiera, è stata apprezzata anche da scrittori come Catullo, Stendhal, Lawrence e Goethe, che ne hanno celebrato nei loro scritti le bellezze artistiche e ambientali. Ricordata come “Mansio”, dopo la caduta dell’Impero romano d’Occidente divenne parte del regno longobardo, e nel corso del XII secolo ebbe una propria amministrazione dipendente da Verona. Durante la signoria Scaligera, nel XIII secolo, venne cinta da mura e munita dell’imponente Rocca, per poi passare a Venezia nel XV secolo. Sirmione e la sua penisola rappresentano oggi uno luogo incantato. Attorno al suo castello la cittadina si sviluppa con una miriade di stradine che arrivano tutte alla famosa fonte Boiola, capaci di regalare ai visitatori scorci romantici e suggestivi.
Strutture sportive e ricreative attrezzate per praticare sport acquatici (windsurf, vela..), strutture alberghiere di standard internazionale in grado di soddisfare le richieste anche della clientela più esigente, campeggi e agriturismo fanno oggi di 14 Sirmione una delle località turistiche più importanti del Lago di Garda. Oltre al centro termale, interessante è il ricco patrimonio storico e artistico. Imperdibile una visita alle famose Grotte di Catullo, dove i favolosi resti di una villa romana rappresentano l’esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l’Italia settentrionale; i ruderi si trovano sulla punta del promontorio della penisola, e si estendono su un territorio di pressoché 2 ettari. Degni di nota sono anche la Rocca Scaligera e la Chiesa di San Pietro in Mavino, risalente all’VIII secolo circa. In epoca medioevale e in età moderna, alcune case locali sono state costruite con parti delle mura. Una passeggiata o un giro in bicicletta permettono di assaporare la vera offerta di questa terra 
così come i ristoranti, che offrono piatti a base di pesce di lago accompagnati dal vino tipico di questa zona, il Lugana; nella campagna collinare circostante ci si può avventurare alla ricerca di cantine veramente ottime e conosciute in tutto il mondo. A due passi si trovano Gardaland, Caneva e ogni genere di parco a tema, per una vacanza all’insegna del divertimento. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SIRMIONE Castello Scaligero © Il conte di Luna INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.sirmione.bs.it www.sirmione.it www.sirmioneonline.net Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Viale Marconi, 2 - Sirmione Tel. + 39 030 916114 / 030 916245
 Fax + 39 030 916222 iat.sirmione@provincia.brescia.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Sirmione gode di un clima mite, dolcezza che è testimoniata dalla presenza di palme, ulivi e oleandri che qui crescono senza problemi. Tra gennaio e febbraio le temperature massime oscillano tra i +5 ai +10 °C, e in genere questo è il periodo più secco dell’anno. La primavera vede un clima gradevole con massime che raggiungono e superano i 20 °C e qualche pioggia all’insegna della variabilità, mentre l’estate registra massime che toccano i 28-30 °C, con le giornate più calde che possono subire qualche rinfrescata temporalesca. L’autunno è un periodo perfetto per visitare la città, perchè fino ai primi di novembre il lago mantiene temperature accettabili e allontana la formazioni delle nebbie, diminuisce l’affollamento dei turisti e la luce radente del sole disegna paesaggi romantici. NELLE VICINANZE Desenzano del Garda....................Km.9,5 Peschiera del Garda.......................Km. 11 Manerba del Garda........................Km. 22 Lazise.............................................Km. 26 Bardolino........................................Km. 33 Garda.............................................Km. 37 Riva del Garda...............................Km. 88 Grotte di Catullo © vawa_92 15 SIRMIONE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Castello Scaligero 2 Piazza Carducci 3 Palazzo Maria Callas 4 Chiesa di Santa Maria Maggiore Piazza Castello, 1-28 - Sirmione Il castello di Sirmione è uno fra i più completi e meglio conservati d’Italia. Le due torri merlate si stagliano imponenti, simbolo della potenza di Mastino I Della Scala, che diede l’avvio alla prima fase di costruzione della rocca attorno al 1259. La Rocca è circondata dalle acque ed è oggi accessibile dal ponte levatoio, i visitatori possono accedere alla torre del mastio salendo i 146 gradini e da lì passeggiare su camminamenti di ronda. Piazza Giosuè Carducci - Sirmione Qui si affaccia il palazzo appartenuto a Maria Callas. Situata all’interno delle mura del castello, in pieno centro storico, la piazza è il salotto del paese e il luogo della Dolce Vita: il molo, i bar e i ristoranti a ferro di cavallo, gli edifici colorati, le palme, le aiuole ed il profumo di Lago conferiscono alla piazza una suggestiva ambientazione “Italian Style”. Qui si sono soffermati, affascinati dalla bellezza di Sirmione, la regina Margherita, G.Carducci e J.Joyce. Piazza Giosuè Carducci - Sirmione Il nome il Palazzo Callas deriva ovviamente dalla celeberrima cantante lirica che qui trascorse diverso tempo negli anni cinquanta. Il palazzo, risalente al XVIII secolo, è sede di mostre, convegni ed importanti eventi ed offre un’estensione espositiva di 400 metri quadrati ed una sala convegni che può accogliere più di 100 persone. Via Santa Maria Maggiore - Sirmione La chiesa, eretta nel XV secolo sulle rovine di un’antica basilica longobarda, rappresenta oggi uno fra i più significativi esempi di architettura quattrocentesca del territorio gardesano. L’interno, mononavata, è d’ambientazione tardogotica. Tra le varie opere d’arte si distinguono, nella porzione absidale, il pergamo in legno e gli stalli del coro, frutto del lavoro di abili intagliatori secenteschi; da notare anche la statua lignea quattrocentesca della Madonna. 16 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SIRMIONE 1 5 Terme di Catullo 6 Punta Staffalo 7 Chiesa di San Pietro in Mavino 8 Parco della Rimembranza Via Punta Staffalo, 1 - Sirmione In questo luogo, ricco di storia e di fascino, da 120 anni sgorga una preziosa acqua termale. E’ un’acqua minerale, cioè un’acqua dotata di proprietà terapeutiche e viene definita ipertermale perché sgorga ad una temperatura di 69°C. Le terme sono conosciute come rinomato centro italiano per la cura della sordità rinogena, per il trattamento delle affezioni reumatiche vascolari e dermatologiche, e per la riabilitazione motoria. Via Punta Staffalo 22 - Sirmione La spiaggia di Sirmione è il massimo per una bella nuotata: qui infatti c’è l’acqua, che sembra quasi caraibica, più pulita del Lago di Garda. Questa spiaggia è libera e con sassi ed è comodissima da raggiungere poiché situata vicino al centro storico cittadino. Via San Pietro - Sirmione San Pietro in Mavino è la chiesa più antica di Sirmione; venne edificata in epoca longobarda nell’VIII secolo a.C. e fu poi oggetto di vari rimaneggiamenti. La struttura a capanna è chiusa da tre absidi, di cui le laterali assai piccole; da non perdere gli affreschi interni risalenti al XII-XVI secolo. Via San Pietro - Sirmione Il Parco della Rimembranza si trova sul piazzale della Chiesa di San Pietro in Mavino. La chiesa, la più antica di Sirmione, venne edificata in epoca longobarda nell’VIII secolo a.C. Nel parco vi è un singolare monumento ai caduti che sorregge una campana in bronzo chiamata “Julia”. Incisi sulla parte bassa della campana vi sono i nomi dei caduti di Sirmione nelle varie guerre, in particolare I° e II° Guerra Mondiale. 17 SIRMIONE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Lido delle Bionde 10 Grotte di Catullo 11 Museo-Antiquarium delle Grotte di Catullo 12 Spiaggia Giamaica Viale Carlo Gennari 8 - Sirmione Spiaggia attrezzata, caratterizzata da sassi ed erba, con accesso libero.Situata nei pressi del centro storico cittadino, il nome deriva da “biunda” ovvero “luogo recintato”. Fornita di bar e risotrante, si trova in una deliziosa e romantica caletta fra il Parco di Villa Cortine ed i resti della Villa Romana, dimora di Catullo, nota come “Grotte di Catullo”. La cornice in cui questa spiaggia è inserita è davvero suggestiva per il verde della natura e per il turchese dell’acqua. Piazzale Orti Manara - Sirmione Con il termine “Grotte di Catullo” si identifica un’antica villa romana edificata nel I secolo d.C.. Il complesso archeologico, studiato dall’inizio dell’Ottocento e riportato alla luce in più fasi, è oggi la testimonianza più importante del periodo romano nel territorio di Sirmione ed è l’esempio più grandioso di villa romana presente nel nord Italia. Piazzale Orti Manara 12 - Sirmione Situato a destra dell’ingresso, vicino ai ruderi, questo piccolo museo conserva i reperti archeologici e le ricostruzioni della villa romana. L’illuminazione del complesso è ottenuta utilizzando sapientemente la luce solare che da all’atmosfera e agli oggetti esposti una colorazione dorata e misteriosa.Il museo raccoglie i manufatti, particolarmente significativi per comprendere la vita dei ricchi romani che abitarono l’edificio, rinvenuti nell’area della grande villa romana. Piazzale Orti Manara 12 - Sirmione La bellissima spiaggia Giamaica è un luogo molto suggestivo. Questa zona è infatti raggiungibile solo in barca o a piedi esclusivamente quando l’acqua è bassa. E’ una spiaggia libera formata da lastroni di roccia. Situata proprio sulla punta della penisola, qui l’acqua è sempre pulita, cristallina e turchese. Spiaggia Giamaica merita sicuramente una visita per godere della natura ancora incontaminata e selvaggia. 18 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SIRMIONE 9 19 SIRMIONE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda DESENZANO DEL GARDA Desenzano del Garda è una delle più grandi città che si affacciano sul Lago di Garda, al centro di un ampio golfo dal quale si può ammirare il lago nella sua massima estensione. Il toponimo Desenzano deriva dal nome latino di persona Decentius, il proprietario del podere e della villa del IV secolo di cui oggi si possono visitare gli scavi. Durante il Medioevo la città fu oggetto di aspre lotte tra Brescia e Verona, per poi passare nel Quattrocento sotto il dominio di Venezia, e diventare in epoca moderna un fiorente centro commerciale. Il cuore della città ruota attono a Piazza Malvezzi e al Porto Vecchio, abbellito dai palazzi cinquecenteschi dell’architetto bresciano Giulio Todeschini. Da non perdere la zona archeologica, che custodisce i resti di una grandiosa villa romana del IV sec. d.C. con splendidi pavimenti policromi a mosaico, il Museo archeologico, con uno degli aratri più antichi del mondo, e la panoramica torre di San Martino della Battaglia. Opere notevoli si possono ammirare nella cappella del Duomo, custode di importanti capolavori di Andrea Celesti. Degno di nota è il Castello, fondato forse già nell’alto Medioevo, ricostruito nei secoli XIV-XV e recentemente recuperato, dal quale si gode una delle più belle viste sul lago di Garda. Anche Villa Brunati è stata restaurata e dal 2007 adibita a Biblioteca comunale multimediale. Il Comune assunse l’attuale 20 denominazione nel 1926 quando, nel quadro di riordino delle amministrazioni locali fu soppresso l’antico Comune di Rivoltella sul Garda (costituito autonomamente almeno dal XIII secolo), e il territorio di questo fu aggregato al Comune limitrofo di Desenzano del Lago. Oggi Desenzano è giustamente considerata la “capitale del Garda”. Il bellissimo lungolago con il grande porto turistico, i negozi e i caratteristici bar sono un invito ad assaporare questa particolare zona del Garda bresciano, mentre alberghi e hotel di ogni categoria offrono al turista qualsiasi possibilità di vacanza. Immediatamente a sud si estende il più grande anfiteatro morenico d’Italia, ideale per rilassanti e salutari passeggiate fra le colline alla ricerca di paesi pittoreschi, in meno di un’ora di tempo è possibile raggiungere il Monte Baldo. Gli amanti dello sport possono praticare il wind-surf, la mountain-bike, il volo libero, lo sci, per i giovani e gli amanti della vita notturna non mancano discoteche e pub. Inoltre Desenzano è vicinissima a tutti i parchi divertimento del lago di Garda, Gardaland, Caneva e il parco safari, ma anche il Parco Sigurtà, con i suoi scorci pittoreschi, i panorami indimenticabili e le numerose varietà floreali, il tutto su una superficie che si estende per 600.000 mq.
A questo si aggiunge la vicinanza di città ricche di capolavori artistici come Verona, Mantova e Brescia. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! DESENZANO DEL GARDA © Dando88 INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.desenzano.brescia.it www.desenzanodelgarda.net Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Via Porto Vecchio, 34 – Desenzano del Garda Tel. +39 030 9141510 Fax +39 030 9144209 iat.desenzano@provincia.brescia.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Il clima di Desenzano del Garda è mite, e le temperature favoriscono lo sviluppo di una vegetazione del tutto mediterranea fatta di palme, allori e oleandri. La bella stagione invita a passeggiate sul bellissimo lungolago e nei dintorni. NELLE VICINANZE Sirmione.........................................Km.9,6 Manerba del Garda........................Km. 12 Salò................................................Km. 20 Peschiera del Garda.......................Km. 21 Lazise.............................................Km. 28 Brescia...........................................Km. 32 Bardolino........................................Km. 33 Garda.............................................Km. 37 © Mooncross 21 DESENZANO DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Spiaggia Desenzanino 2 Spiaggia Feltrinelli 3 Antiquarium della Villa Romana 4 Villa Romana Lungolago Cesare Battisti 91 - Desenzano Del Garda La spiaggia, sassosa ma ottimamente curata e gestita, si trova di fronte all’hotel Villa Rosa. E’ una delle più belle, più importanti e conosciute di Desenzano ed è di libero e comodo accesso per tutti. Comprende anche una parte di spiaggia libera situata proprio accanto al centro balneare, il quale è invece attrezzato con ogni tipo di comfort. E’ dotato infatti di un bar-gelateria-paninoteca. Risulta infine possibile noleggiare ombrelloni, lettini e sdraio. Lungolago Cesare Battisti 53 - Desenzano Del Garda Situata di fronte all’Hotel Riviera, è uno dei luoghi storici di Desenzano. Mitico luogo di tuffi per i ragazzi di una volta, la spiaggia rischia però di scomparire sommersa dal cemento di un nuovo lungolago. La spiaggia è dotata di servizio lettini, sdraio e ombrelloni e permette di noleggiare anche canoe e pedalò. Via Crocefisso 3 - Desenzano Del Garda L’area archeologica comprende i resti di quella che è considerata una delle più importanti testimonianze delle grandi ville tardoantiche romane. All’ingresso degli scavi è sistemato questo piccolo museo chiamato “Antiquarium” che espone alcuni dei materiali e dei reperti che sono stati rinvenuti durante gli scavi. Ricca e rilevante è la collezione di statue; troviamo poi ceramiche, vetri, ritratti molto interessanti, un frantoio e due pannelli con affreschi ricomposti. Via Crocefisso 23 - Desenzano Del Garda La villa nel mondo romano era concepita come la casa rurale, il centro agricolo dal quale si traeva quanto era necessario al sostentamento. Delle differenti fasi costruttive, quella più cospicuamente documentata, e di maggior pregio per ricchezza delle decorazioni, risale al IV secolo. All’ingresso è sistemato un piccolo museo che in tre sale espone materiali provenienti dagli scavi: fra questi vi sono resti di statue e di ritratti molto interessanti oltre a un frantoio. 22 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! DESENZANO DEL GARDA 1 5 Duomo di Santa Maria Maddalena 6 Piazza Malvezzi 7 Palazzo Todeschini 8 Porto Vecchio Piazza Duomo 27 - Desenzano Del Garda La chiesa, costruita secondo il progetto di Giulio Todeschini e dedicata a Santa Maria Maddalena, venne consacrata dal vescovo di Verona nel 1611. L’interno, a pianta basilicale a tre navate, notevole per la sua semplice solennità classica, è uno degli esempi più belli del tardo rinascimento nella provincia di Brescia. Nella cappella del SS. Sacramento splende “L’ultima cena” di Gian Battista Tiepolo; la tela, opera di grande interesse, fu eseguita all’incirca nel 1738. Piazza Malvezzi - Desenzano Del Garda La piazza centrale, Piazza Giuseppe Malvezzi, risale al Cinquecento ed è stata progettata dell’architetto Giulio Todeschini. Al centro della piazza vi è la statua eretta nel 1772 alla patrona della città S.Angela Merici (XV-XVI secolo); l’autore è lo scultore bresciano Antonio Calegari. Via Porto Vecchio 29-38 - Desenzano Del Garda Palazzo Todeschini, dal nome dell’architetto bresciano, Giulio Todeschini, che lo elevò nel 1580 circa, è un solenne edificio con quindici arcate in pietra di Malcesine a bugne, rimasto casa comunale fino agli anni ’70 ed ora prestigiosa sede convegnistica. Appoggiata all’ultima colonna del porticato è la pietra cosiddetta “dei disoccupati”, ove salivano i banditori municipali ma anche i condannati per fallimento, che riporta incisa la data 1555. Via Porto Vecchio 1 - Desenzano Del Garda Prima dell’Ottocento il porticciolo, oggi detto anche Porto Vecchio, era difeso da una larga banchina e da alcuni scogli che frenavano l’impeto delle acque quando il lago era in burrasca e i battelli attraccavano alla banchina ad esso antistante. Il ponte in stile veneziano, che sovrasta l’entrata del porticciolo, fu costruito in questo nostro secolo, negli anni Trenta; anche la grande darsena a sud fu costruita durante questi anni. 23 DESENZANO DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Castello 10 Monumento agli Aviatori 11 Museo Archeologico “Giovanni Rambotti” 12 Chiostro di Santa Maria de Senioribus Via Castello 65 - Desenzano Del Garda E’ l’edificio che caratterizza l’aspetto della città sia che lo si veda comparire provenendo dall’entroterra, sia che lo si guardi dal lago. Alla fine del Quattrocento il castello, che ebbe origine nell’Alto Medioevo e probabilmente sorse sulle fondamenta di un castrum romano, fu ampliato, ma non divenne mai una fortezza militare, anche se l’ingrandimento fu fatto per ospitare una guarnigione; continuò ad assolvere soprattutto la funzione di rifugio per la popolazione. Piazza Giacomo Matteotti 20-21 - Desenzano Del Garda La città di Desenzano del Garda è stata sede del prestigioso Reparto “Alta Velocità” dell’Areonautica Militare Italiana che dal 1927 al 1936 contribuì al raggiungimento dei più alti livelli tecnologici del mondo aviatorio. L’impegno del Reparto è stato coronato con il record di velocità 709,209 Km/h ottenuto dal M.llo Francesco Agello su idrovolante Macchi MC-72 con motore FIAT A.S.6.3000 HP il il 23 ottobre 1934. Via Anelli 42 - Desenzano Del Garda Il Museo raccoglie i manufatti preistorici rinvenuti nei dintorni di Desenzano e documenta, grazie alla presenza di numerosi pannelli esplicativi, lo sviluppo ed il popolamento dell’area gardesana dal Paleolitico all’età del Bronzo, con approfondimenti su singoli temi, quali la lavorazione della selce, la fusione dei metalli, la nascita dell’agricoltura e così via. Tra i numerosi reperti raccolti sul territorio, possiamo osservare anche l’aratro più antico del mondo. Viale Tommaso Dal Molin - Desenzano Del Garda Il chiostro, a pianta quadrata con cinque arcate per lato e venti colonne, era stato completato già nel 1547 e ospita il sarcofago di Atilia Urbica, fatto eseguire dai suoi figli tra la fine del sec. II e gli inizi del sec. III d.C. Il Monastero di S. Maria del Carmine, attuale sede della Biblioteca e del Museo Archeologico, fu fondato dai frati carmelitani nel 1472. La chiesa attigua, poi sconsacrata ed ora adibita a cinema, era già intitolata a S. Maria de Senioribus. 24 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! DESENZANO DEL GARDA 9 25 DESENZANO DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda BARDOLINO La graziosa Bardolino sorge nel punto di maggior ampiezza del Lago di Garda a metà della sponda veronese, su un territorio collinoso stretto tra il lago e le colline moreniche che lo separano dalla Valle dell’Adige, e caratterizzato da una produzione vinicola pregiata. Il nome “Bardolino“ è probabilmente di origine germanica. L’origine del paese è assai antica e risale alla civiltà palafitticola Italica (tracce di un villaggio palafitticolo sono presenti a Cisano e in altri comuni a sud di Bardolino). Numerosi sono i reperti che attestano sul territorio la vita in epoca romana, monete, cippi, lapidi, sculture, reperti cimiteriali, strutture murarie fisse. A seguito della dominazione romana il piccolo centro subì le invasioni barbariche dei Longobardi, dei Goti, Visigoti e Franchi; in particolare, tra l’829 e l’856 venne combattuta una battaglia fra gli abitanti del Benaco e i Veronesi. A difesa dagli invasori furono costruiti castelli e rocche, tra i quali castello di Bardolino, edificato nel IX secolo e poi rifatto e ingrandito fino all’epoca degli Scaligeri, a cinta muraria quadrata aperta verso il lago, con quattro torri ai quattro lati e due porte. Già nel 1100 è ricordato il Comune autonomo di Bardolino, che subì poi il dominio Visconteo e in seguito della Repubblica di Venezia. Nel 1526 la cittadina fu saccheggiata dai Lanzichenecchi e nel 1798 passò sotto l’Austria, fino a entrare a far parte del Regno d’Italia nel 1866. Oggi l’economia del paese è prevalentemente 26 turistica, grazie allla dolcezza del clima, che favorisce la crescita di una rigogliosa vegetazione mediterranea, fatta ulivi, cipressi, oleandri, viti, alle ampie spiagge, alla possibilità di praticare attività sportive e alle occasioni di divertimento, che ben si accompagnano alle ricchezze del patrimonio storico e culturale. Negli ultimi decenni a supporto della tradizionale economia agricola si è sviluppata una fiorente attività turistico-alberghiera. Il paese è noto anche per la bellezza del suo centro storico, con le sue larghe vie, i numerosi negozi e ristoranti tipici e la lunga passeggiata lungolago. Da vedere sono la chiesa romanica di San Severo, custode di affreschi interessanti ispirati all’Apocalisse, la Pieve di Santa Maria a Cisano ed il Museo dell’olio. Proprio l’olio, insieme ad altri prodotti tipici come il vino e il pesce, garantiscono una cucina tradizionalmente genuina, che si può gustare negli hotel, nei raffinati ristoranti e nelle numerose trattorie di campagna. Il vino è il protagonista assoluto anche di importanti eventi, come la Festa del Vino Bardolino Chiaretto a maggio, la Festa dell’Uva e del Vino Bardolino DOC a ottobre, la Festa del Vino Novello a novembre e, nel periodo della vendemmia, la famosa “Cura dell’Uva”. Numerose escursioni di tipo enogastronomico consentono di visitare le numerose cantine storiche che producono il vino Bardolino e gustare la cucina tradizionalmente genuina nelle trattorie tipiche. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BARDOLINO © Mueritz INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.bardolino.vr.it www.bardolino.it Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Piazzale Aldo Moro, 5 - Bardolino Tel. + 39 045 7210078
 Fax + 39 045 7210872 iatbardolino@provincia.vr.it
 Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Bardolino gode di un clima particolarmente mite che la rende una delle principali stazioni di turismo balneare e climatico della sponda orientale del lago. La dolcezza del clima favorisce la crescita di una rigogliosa vegetazione mediterranea: ulivi, cipressi, oleandri, viti, prosperano sulle colline che fanno da corona al centro che si protende verso il lago. Le belle giornate sono l’occasione ideale per una bella passeggiata sul lungolago. NELLE VICINANZE Gargnano.......................................Km. 15 Desenzano del Garda....................Km. 20 Garda.............................................Km. 23 Campione del Garda.....................Km. 26 Sirmione.........................................Km. 30 Limone sul Garda...........................Km. 34 Peschiera del Garda.......................Km. 60 © Daren and Brad 27 BARDOLINO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Chiesa di San Zeno 2 Chiesa di San Severo 3 Lido Holiday Beach 4 Spiaggia Punta Cornicello Via San Zeno, 6-8 - Bardolino Edificata nella seconda metà del IX secolo, è uno tra i più notevoli esempi di chiese Carolinge in Italia. Si presenta con una pianta a croce latina con volte a botte sui bracci laterali, dove sono conservate decorazioni originali. Faceva parte del feudo monastico dell’Abbazia di San Zeno e nello stile di costruzione richiama molte chiese costruite successivamente nel centro e sud Italia. Fu tra le poche chiese del veronese a essere risparmiate dal terremoto del 1117. Via San Severo, 5-11 - Bardolino Risalente alla fine dell’IX secolo, la chiesa presenta una facciata in pietre squadrate, sulla quale si aprono due finestre con grate, un oculo e il portone d’ingresso, sormontato da un piccolo portico a cuspide, all’interno del quale è posto un affresco raffigurante la Crocefissione. All’interno, degno di nota un ciclo di affreschi duecenteschi, ispirati all’Apocalisse di San Giovanni. Riva Cornicello 5 - Bardolino La spiaggia costituisce molto più che un semplice lido in cui prendere il sole. Questa struttura infatti dispone, oltre che di un attrezzato stabilimento situato sulla riva del lago di Garda, anche di uno spazio di Disco Music e di un ristorante. Entrambe le zone dispongono sia di una zona interna che di una esterna. Con il passare del tempo il Lido è diventato sempre di più un vero e proprio punto di ritrovo per i giovani e per quelle persone alla ricerca del divertimento. Riva Cornicello 5 - Bardolino Le principali spiagge a Bardolino sono dislocate lungo la costa e il lungolago. In genere sono spiaggette in ghiaia ben attrezzate e facilmente raggiungibili. Punta Cornicello è un lido in ghiaia con accesso libero, un magnifico parco piantumato di ulivi, oleandri e lauri che donano profumi e colori unici. L’acqua è molto pulita e cristallina e in genere abbastanza profonda. La spiaggia, non molto ombreggiata, dispone di servizi bar, ristorante e noleggio pedalò. 28 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BARDOLINO 1 5 Villa Carrara Bottagisio 6 Villa delle Rose 7 Resti Antico Castello 8 Villa Guerrieri Rizzardi Riva Cornicello, 5 - Bardolino Edificata nei primi anni dell’Ottocento, è circondata da un grande e meraviglioso parco che occupa tutta la parte nord della baia di Bardolino. Di proprietà del Comune, è nota perché ospita la sede di rappresentanza dell’Istituto Professionale Alberghiero e le manifestazioni importanti ad esso collegate come premi, pranzi per ospiti di prestigio, gemellaggi tra scuole e comuni italiani e stranieri. D’estate è luogo ideale per concerti e manifestazioni rivolte al pubblico. Riva Cornicello 1 - Bardolino Edificio molto bello e particolare caratterizzato da uno splendido stile gotico-veneziano. Sfortunatamente le notizie riguardo questa villa sono davvero poche. Il complesso è caratterizzato da bifore e trifore davvero suggestive. La struttura, oggi adibita a villa privata, nel 2009 ha ospitato l’ottantesima festa locale dedicata all’uva e al vino. Il palazzo è situato in una splendida posizione, proprio sul lungolago e che quindi si affaccia sul Lago di Garda. Lungolago Francesco Lenotti 10 - Bardolino Della struttura oggi purtroppo resta ben poco da vedere. Il primitivo castello fu edificato verso la fine del IX secolo, aveva uno scopo difensivo e l’obiettivo di costituire un mezzo di difesa contro le invasioni. Fu continuamente rifatto ed ingrandito fino all’epoca degli Scaligeri, quando assunse la forma ancora oggi “visibile”. Sono rimaste soltanto le due porte d’accesso (porta San Giovanni e porta Verona) e la mozza torre rettangolare sul lungolago. Lungolago F. Cipriani, 2 - Bardolino Ottocentesca, venne edificata sull’area in cui sorgevano antiche case patrizie risalenti al XIV secolo. Il suo bel portale classico, poco fuori la porta orientale del centro storico, conduce al meraviglioso giardino fronte lago, realizzato nel Cinquecento e ridisegnato da Jappelli nel 1840. Comprende l’antico orto botanico Guerrieri, recentemente ristrutturato, e resti di un antico fortilizio. La villa e il parco sono visitabili su prenotazione. 29 BARDOLINO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Lido Mirabello 10 Lido Cisano 11 Pieve di Santa Maria 12 Museo dell’Olio d’Oliva Lungolago F. Cipriani - Bardolino Bardolino gode di un clima particolarmente mite ed è favorita dalle piacevoli temperature delle acque del lago di Garda. Il Lido Mirabello costituisce una delle numerose spiagge che è possibile trovare in questa zona. E’ una spiaggia privata a pagamento e dispone di servizi ed attrezzature per i bagnanti. Proprio sulla spiaggia c’è un bar e un ristorante. Il lido è in ghiaia, scogli e zone erbose e l’acqua è subito profonda. Via Peschiera - Bardolino La spiaggia è situata in località Cisano, a breve distanza da Bardolino. Il lido è formato da scogli e da zone erbose. L’accesso al pubblico è libero, vi è un’agevole e comoda gradinata in sasso per immergersi nelle limpide acque del lago. Dispone di servizi toilette e docce, c’è una zona di prato adibita ad area pic nic. L’acqua non è molto alta in prossimità della costa e nelle vicinanze c’è un bar con servizio di noleggio pedalò.Il Lido è ideale per chi ama le passeggiate. Piazza Chiesa 3 - Bardolino Situata nella vicina frazione di Cisano, la chiesa, costruzione romanica di forte impronta popolare, venne edificata nel XII secolo su una precedente chiesa risalente al VII-VIII secolo a sua volta costruita su un tempio pagano. Conserva di quel tempo le transenne della facciata, il portale, l’abside e parte del campanile. L’interno fu rifatto danneggiando irreparabilmente la struttura nel XIX secolo. Contiene un’iscrizione altomedioevale risalente alla fine del VII secolo. Via Peschiera, 54 - Bardolino Creato verso la fine degli anni Ottanta, primo nel suo genere in Italia, nelle sue sale offre un percorso di valenza storico-didattica che è un omaggio alla tradizione dell’olivo e dell’olio, suo prezioso frutto. Vi si trovano esposti strumenti antichi ed inediti di varie epoche, suppellettili, originali esemplari di presse, mentre una sezione in particolare racconta la coltivazione dell’olivo e la produzione dell’olio, attraverso pannelli didattici e video. 30 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BARDOLINO 9 31 BARDOLINO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda LAZISE Lazise è uno dei più importanti centri turistici del Lago di Garda, grazie alla sua bellezza, ai numerosi ristoranti e negozi, alla possibilità di praticare sport e alla vicinanza ai famosi parchi di divertimento. Il suo territorio comprende una fascia costiera sul lungolago e un vasto entroterra costituito dalle colline moreniche che digradano dolcemente verso il lago, tra coltivazioni di olivi e vigneti e filari di cipressi. Il paese ha una storia antichissima (i ritrovamenti di palafitte dimostrano che fu un centro preistorico di una certa importanza). Il nome deriva dal latino Lacus (lago).
A testimoniarne la forza e la voglia di emergere, Lazise riceve nel 983 d.c, dall’imperatore del Sacro Romano Impero Ottone II, il titolo di primo Comune Libero d’Italia. Nelle carte geografiche del X secolo erano già segnati il porto vecchio e la dogana veneta, testimoni della vitalità del borgo, ma l’edificio più importante è l’imponente Castello, con la cinta muraria, che circonda il centro storico per proteggerlo dalle incursioni tardo medioevali. Le abitazioni e gli altri edifici sono in pietra, spesso molto antichi, e conservano le strutture dell’architettura originaria. Poco più in là ha sede la Dogana Veneta dove, durante il dominio della repubblica veneta, arrivavano le merci che venivano smistate ed inviate ai comuni della costa orientale.
Nel porto ancora oggi sono ormeggiate le barche di pescatori che testimoniano l’antica vocazione peschereccia della cittadina. Nel corso del 32 tempo la vocazione per la pesca si è trasmessa sul turismo, rendendo Lazise un borgo in grado di attrarre pittori come Gustav Klimt e turisti da tutt’Europa, soprattutto tedeschi, austriaci e olandesi.
Le due frazioni di Colà e Pacengo offrono un soggiorno che unisce alla vicinanza del lago l’immersione nell’ambiente campestre e agricolo. Diverse le ville, Villa Pergolana, la più famosa, Villa Bernini, posta sulla riva del Garda e fiancheggiata dalle antiche mura, Villa Bottona, fabbricata in stile medioevale, Villa Baratta, con il suo bellissimo parco, Villa Bazzoli e Villa dei Cedri, nella frazione di Colà. Gli alberghi si trovano sia in centro sia in mezzo al verde delle campagne circostanti, mentre numerosi campeggi sono sorti sul lungolago a sud di Lazise. La zona permette, oltre ai tradizionali sport lacustri, tranquille passeggiate a piedi, in bicicletta o a cavallo, per stradine panoramiche con pendenze modeste. © Alessandro Vecchi AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAZISE © Alphaorionis LAZISE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.lazise.vr.it Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Via Francesco Fontana, 14
- Lazise Tel. + 39 045 580114
 Fax + 39 045 7581040 iatlazise@provincia.vr.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Il clima di Lazise è di tipo sub-mediterraneo. La primavera e l’autunno sono le stagioni più piovose, mentre l’estate è di tipo mediterraneo, asciutta ma interrotta da intensi temporali, specialmente nel mese di agosto; in inverno le temperature sono meno rigide rispetto alle zone circostanti e le precipitazioni sono piuttosto scarse, così come le nebbie. La temperatura media annua e di circa 12-13 °C, con medie minime di 8 °C e medie massime si 18-18,5 °C. NELLE VICINANZE Bardolino........................................Km.5,3 Garda.............................................Km. 9 Peschiera del Garda.......................Km. 9,4 Sirmione.........................................Km. 27 Desenzano del Garda....................Km. 28 © Alphaorionis 33 Chiesa dei SS. Zenone e Martino 2 Chiesa di San Nicolo’ 3 Dogana Veneta 4 Castello Scaligero Piazzetta Don Agostini - Lazise Le prime notizie riguardanti questo edificio religioso risalgono al 1295. La struttura ha una discreta capienza ma risulta essere sproporzionata per quanto riguarda forme e dimensioni. L’attuale chiesa, realizzata successivamente all’abbattimento della prima nel XVIII secolo, occupa la stessa posizione dell’edificio precedente. I lavori prevedevano una chiesa in stile neoclassico, lavori fermati però dall’arrivo delle truppe napoleoniche, ripresi nel 1821 e conclusi nel 1840. Piazzetta Partenio - Lazise Posta nelle vicinanze del vecchio porto, è in stile romanico e risale probabilmente al XII secolo, anche se è nominata in un documento ufficiale per la prima volta solamente nel 1320. Sulla porta maggiore vi è il protiro pensile originale mentre l’abside fu rifatta nel 1595 e il campanile originale, che sul finire del 700 era pericolante, venne abbattuto e sostituito da uno nuovo. Nel 1879 venne chiusa e utilizzata per spettacoli teatrali. Oggi è di nuovo aperta al culto. Piazzetta Partenio, 6-21 - Lazise Illustre struttura situata nei pressi dell’antico porto. La dogana risale all’epoca veneziana, costituiva il posto di confine tra la Lombardia e la Repubblica di Venezia. Nel XVI secolo fu utilizzato per la fabbricazione del salnitro, componente della polvere da sparo. Nel 1600 fungeva da dogana per il transito delle merci. Successivamente tale funzione è venuta meno con la caduta della repubblica. Restaurato nel 2003, ora è un centro congressi. Via Rocca - Lazise La costruzione principale di Lazise è senza dubbio questa struttura. L’edificio fu edificato durante la dominazione dei signori di Verona Bartolomeo II e Antonio della Scala o forse poco prima dal padre Cansignorio della Scala (visto che la porta Nuova reca la data 21 maggio 1376). Il paese ha sempre avuto tre porte d’ingresso munite di saracinesche e ponti levatoi. Subì delle lesioni nel 1438 e nel 1528. Nel XVI secolo, con l’avanzare delle nuove tecnologie, perse d’importanza. 34 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAZISE 1 LAZISE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 35 SALO’ Adagiata lungo l’omonimo golfo, la cittadina di Salò è la porta d’entrata alla Riviera dei Limoni e dei Castelli e il comune più densamente popolato dell’Alto Garda Bresciano, tanto da essere considerata la “capitale” di questa zona. Grazie alla sua posizione centrale e vicina alle principali vie di comunicazione, è considerata un punto di riferimento per tutta la zona, sia per i servizi offerti che per le sue vivaci attività economiche, amministrative e commerciali. Ma la sua importanza è soprattutto di carattere storico, poiché fu capoluogo della Magnifica Patria durante la dominazione Veneta e sede di numerosi ministeri del governo fascista della Repubblica Sociale Italiana. A Salò inoltre nacque nel 1540 Gasparo Bortolotti, detto Gasparo da Salò, che fu l’inventore (e secondo alcuni studiosi il perfezionatore) del violino. Tracce di questo importante passato sono ben evidenti lungo tutta la passeggiata nell’elegante centro storico, compreso tra piazza Carmine (la “Fossa”) e il lungolago, un fitto susseguirsi di strade, vicoli e piazzette ricco di edifici di grande valore storico e artistico, dimore signorili, eleganti negozi, ristoranti e bar. Numerosi sono gli alberghi, anche di ottimo livello, gli affittacamere, le trattorie, frequentatissimo è il mercato del sabato mattina. Di particolare interesse sono il Palazzo della Magnifica Patria, costruito nel 1524 su proget36 to di Sansovino e ricostruito dopo il terremoto del 1901, e il Duomo, costruito nel XV secolo in stile tardo gotico e custode di importanti testimonianze artistiche. La Torre dell’Orologio, la porta del Carmine e innumerevoli palazzi antichi completano questo splendido quadro. Con il suo scenografico golfo, le piazze, i gioielli architettonici e gli eleganti negozi, Salò ha un aspetto cittadino ed aristocratico. Bellissimo è il lungolago, la più lunga passeggiata del Lago di Garda, che porta alle splendide spiagge di ciottoli attrezzate ed accoglienti che si trovano a sud della baia. L’offerta turistica di questa graziosa cittadina comprende inoltre, per gli amanti dello sport e dell’aria aperta, tantissimi spunti per escursioni e passeggiate, e la possibilità di praticare pesca sportiva, surf, canottaggio, vela, tennis; ci sono impianti pubblici per il nuoto, il calcio, la pallavolo, il basket e le bocce, palestre private anche per la pratica di danza, ginnastica, scherma, judo. Il Colle San Bartolomeo offre numerosi sentieri naturalistici e panoramici per piacevoli passeggiate attraverso la pineta. Numerosissime sono le corse di pullmann per Desenzano del Garda, Brescia e Riva del Garda.
Da marzo ad ottobre ci sono corse regolari di battelli da e verso i principali centri lacustri. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SALO’ © gepiblu SALO’ AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.salo.bs.it Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Piazza Sant’Antonio – Salò Tel. + 39 030 3748745 iat.salo@provincia.brescia.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Il clima di Salò è di tipo mediterraneo, grazie all’influenza del lago e alla presenza del Boaren, vento che discende dalla Valle Sabbia. Il clima mite rende suggestivo il lungolago, popolandolo di una vegetazione di oleandri, cipressi e ulivi. NELLE VICINANZE Gargnano.......................................Km. 15 Desenzano del Garda....................Km. 20 Garda.............................................Km. 23 Campione del Garda.....................Km. 26 Sirmione.........................................Km. 30 Limone sul Garda...........................Km. 34 Peschiera del Garda.......................Km. 60 © Mac9 37 Monumento alle Lavandaie 2 Chiesa di San Bernardino 3 Chiesa della Visitazione 4 Porta dell’Orologio Via Pietro da Salò 81-91 - Salò Il monumento in bronzo si trova alla fine del lungo lago di Salò. E’ noto anche con il nome di «Donna del lago» ed è caratterizzato da una lavandaia con una «scagna» e il cesto delle biancheria. L’opera è stata realizzata da Angiolino Aime ed è alta due metri. Prima dell’invenzione della lavatrice era uso comune recarsi in riva ai torrenti o laghi per lavare tutto quanto si doveva lavare. Piazza San Bernardino 16 - Salò Costruita a partire dal 1476, la chiesa, completamente ristrutturata dopo il terremoto del 1901, presenta una sobria facciata. All’interno, invece, sono conservate diverse opere d’arte, tra le quali 3 dipinti di Giovanni Verenini, raffiguranti “Fede”, “Speranza” e “Carità”; una pala di Zenon Veronese; una tela di Andrea Celesti; e quattro tele di Giovanni Bertanza, riportanti episodi della vita di San Bernardino. Piazza Vittorio Emanuele II 38-47 - Salò Costruita a partire dal 1712 su progetto dell’architetto Antonio Spiazzi, la chiesa subì nel corso degli anni diverse ristrutturazioni. La facciata, realizzata nel 1825 su disegno di Romualdo Turrini, è caratterizzata da pregevoli statue raffiguranti 4 santi, opera del Fantoni. All’interno sono, invece, conservate opere di Giovanni Antonio Cappello e Giacomo Franceschini. Degno di nota l’organo con 21 canne di stagno. Largo Dante Alighieri - Salò Già porta della Rocca nel XV secolo e porta Nuova nel XVI-XVIII secolo, la porta assunse l’attuale denominazione dopo i lavori di ristrutturazioni del 1769-1772, duranti i quali fu appunto installato uno dei cinque orologi pubblici. L’orologio fu costruito ed installato da Bortolo Antonio Bertolla di Rumo. 38 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SALO’ 1 SALO’ AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 5 Loggia della Magnifica Patria 6 Palazzo del Capitano 7 Monumento ai Caduti 8 Duomo Lungolago Zanardelli 72 - Salò Sui portici del lungolago si affaccia la Loggia della Magnifica Patria, che fa parte del Palazzo del Capitano. Questa struttura è così chiamata perché riuniva i centri della Riviera Bresciana del Garda e una parte della Valsabbia. Alle pareti della loggia vi sono alcune lapidi che ricordano la visita di illustri personaggi come Mazzini, Camillo Benso di Cavour e Garibaldi.La facciata interna è ornata da un antico orologio.Conserva frammenti di affreschi e un Leone di S.Marco. Lungolago Zanardelli 72 - Salò Costruito nel 1524 su disegno di Jacopo Sansovino, il palazzo fu sede del Consiglio della “Magnifica Patria”, mentre oggi è adibito a Palazzo Municipale. Degna di nota la Sala dei Provveditori, e la Sala del Consiglio, con i grandi armadi, che contengono i documenti originali d’archivio riguardanti la storia di quei 52 comuni della Magnifica Patria, e con il soffitto a cassettoni con dipinti di dame e con i personaggi che hanno innalzato la cultura dell’umanità. Piazza della Vittoria - Salò In piazza della Vittoria, confinante con il Municipio, si trova il monumento ai Caduti delle due guerre, opera di Angelo Zanelli. Angelo Zanelli è stato uno scultore italiano. Egli vinse l’appalto per la realizzazione di sculture al Vittoriano, spesso chiamato Altare della Patria. Piazza Duomo 6 - Salò Opera di grande pregio architettonico, la chiesa fu progettata da Filippo delle Vacche in tardo stile gotico. La facciata, rimasta incompleta, presenta un bel portale marmoreo, realizzato dal Tamagnino nel 1509. All’interno, invece, sono conservate tele del Romanino, del Moretto, di Zenon Veronese e di Paolo Veneziano. 39 Museo Archeologico Anton Maria Mucchi 10 Museo del Nastro Azzurro 11 Chiesa della Madonna del Carmine 12 Villa Simonini Via Gerolamo Fantoni 54 - Salò Allestito presso il Palazzo Coen, il museo raccoglie importanti reperti archeologici, soprattutto di epoca romana. Degna di nota una stele funeraria del III secolo d.C., il cippo funerario di San Letilio Firmino, un vasoborraccia della fine del I secolo d.C., una bella tazza di vetro finemente decorata risalente al II secolo d.C.. Via Gerolamo Fantoni 54 - Salò Allestito presso Palazzo Fantoni Coen, il museo fu fondato nel 1943 per volere del Cavalier Luigi Ebranati, per rendere omaggio alla memoria dei caduti per la patria. All’interno sono conservati cimeli, fotografie e documenti dei decorati al valore militare dal 1793 fino ai giorni nostri. Degno di nota il manoscritto di Emilio Dandolo; 2 uniformi garibaldine complete; la vetrina dedicata al Generale Achille Papa; e i rarissimi cimeli appartenuti a Benito Mussolini. Viale Angelo Landi 7 - Salò Costruita nelle forme attuali verso la fine dell’Ottocento, la chiesetta conserva all’interno diverse opere d’arte, tra le quali una statua della Madonna del Carmine, donata dal salodiano Beniamino Filippini; e gli affreschi di Ottorino Benedini, tra cui quelli posti alla base della volta a cupola con Santa Teresa, il Bambin Gesù e Sant’Elisabetta di Ungheria. Viale Angelo Landi 7 - Salò Oggi sede del notissimo hotel Laurin, l’edificio venne costruito agli inizi del 1900. Villa Simonini nasce come residenza privata. Prima di diventare un albergo apparteneva infatti ad una famiglia di ricchi commercianti che aveva accumulato fortuna in sud America. Durante la Repubblica Sociale ospitò la sede del Ministero degli Esteri, presieduto dal Duce stesso. Maestosa ed elegante, rappresenta un esempio emblematico e ben conservato di architettura Liberty. 40 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! SALO’ 9 SALO’ AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 41 RIVA DEL GARDA Conosciuta come “la perla del Lago di Garda”, Riva del Garda è il centro principale del territorio del Garda Trentino, una vera e propria oasi mediterranea ai piedi delle Dolomiti di Brenta. Il lago qui ha un fascino del tutto particolare: l´azzurro delle acque è più intenso, la luce del sole più vivida, e l’aria ossigenata dalle montagne è resa tersa dalla brezza gardesana che soffia e spinge le vele colorate dei surf; le spiagge di ciottoli bianchi, contornate ora dalla vegetazione, ora da rocce scoscese, sono ampie ed assolate, e tutt´intorno, il clima sempre mite favorisce la crescita di limoni, palme, olivi e allori. Numerose le testimonianze di una storia antica, sopravvissute e arrivate a noi attraverso i tempi tormentati del Medioevo e delle Signorie. Il centro della città, affacciato sul lago, è tutto un richiamo al passato, a cominciare da Piazza III Novembre, delimitata da costruzioni in stile lombardo-veneto e dove si trovano la Torre Apponale, eretta nel 1220, il Palazzo Pretorio, costruito da Cansignorio della Scala nel 1375 e il Palazzo del Comune, antecedente il XIII secolo e ricostruito dai Veneziani alla fine del Quattrocento; poco distante si erge, a difesa 42 del litorale, la Rocca del 1124, oggi sede del Museo Civico e della Pinacoteca. Pregevoli sono anche gli esempi di architettura barocca, rappresentati dalla Chiesa dell´Inviolata e dalla Chiesa di Santa Maria Assunta. In passato diversi personaggi illustri, come Nietzsche, Kafka, i fratelli Mann, sono stati ospiti della città. Oggi come allora l’accoglienza sulle rive del Garda Trentino è ricercata e allo stesso tempo familiare. Qui, dove il lago finisce per far posto appena più in là alle Dolomiti di Brenta, il turista non ha che l’imbarazzo della scelta: storia, arte, sport e natura, ma anche comodità, strutture alberghiere di primissimo ordine e ristoranti caratteristici che offrono il massimo del comfort e dell’innovazione, insieme alla calda ospitalità familiare. Per quanto riguarda gli sport in particolare, a Riva è possibile praticare vela, surf, pesca, passeggiate, bocce, ciclismo, tennis, arrampicata, canottaggio. Mete turistiche interessanti nei dintorni sono il Lago di Ledro, il Lago di Tenno, le Cascate del Varone e il paesino di Pregasina, che offre un panorama spettacolare sul Lago di Garda. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! RIVA DEL GARDA © M. Bertulat INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comune.rivadelgarda.tn.it www.rivadelgarda.com www.gardatrentino.it Ufficio Informazioni Turistiche Ingarda Trentino Spa Largo Medaglie d’Oro al Valore Militare, 5 – Riva del Garda Tel. +39 0464 55 44 44 Fax +39 0464 02 54 42 info@gardatrentino.it www.gardatrentino.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Riva del Garda gode di un clima mediterraneo che favorisce la crescita di palme, olivi e allori. La città potrebbe essere una meta perfetta per un week-end invernale, ammirando la cornice delle montagne innevate che s’affacciano sul lago. A poca distanza le cime delle Dolomiti del Brenta si coprono della flora tipica degli ambienti alpini. NELLE VICINANZE Arco................................................Km. 5 Limone sul Garda...........................Km. 11 Malcesine.......................................Km. 18 Rovereto.........................................Km. 24 Tignale............................................Km. 32 Trento.............................................Km. 50 © Contz 43 RIVA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Chiesa dell’Inviolata 2 Via Fiume 3 Il Bastione 4 Piazza 3 Novembre Largo Guglielmo Marconi - Riva Del Garda Edificata nel 1603 come luogo di pellegrinaggio a custodia di un tabernacolo miracoloso, la chiesa, in stile barocco, si presenta all’esterno a pianta quadrata, mentre all’interno a pianta ottagonale. Degni di nota il dipinto con l’immagine della Madonna miracolosa; gli affreschi di Pietro Ricchi detto il Lucchese, e Teofilo Polacco; e gli stucchi bianchi, neri e dorati, opera di Davide Reti. Via Fiume - Riva Del Garda Situata nel centro storico di Riva, è la via più caratteristica e frequentata della città. Questa strada fa parte dell’antica Contrada Larga, fiancheggiata da edifici storici, alcuni dei quali decorati con affreschi. Mette in comunicazione il porto con l’entroterra, più precisamente congiunge l’antica cinta muraria e la Porta S.Marco con la piazza del Municipio e il lago. La targa al civico 4 ricorda la presenza della comunità ebraica che ha vissuto diversi secoli nelle zona. Via Monte Oro - Riva Del Garda Simbolo della città, il bastione fu costruito all’inizio del XVI secolo per garantire una maggior sicurezza al borgo sottostante e ai suoi abitanti. La struttura fu distrutta nel 1703 dalle truppe francesi, che ne minarono il corpo centrale rendendo il fortilizio inutilizzabile. Recentemente sottoposto ad un restauro conservativo, il bastione è facilmente raggiungibile a piedi in circa 20 minuti, partendo dal centro città. Piazza 3 Novembre - Riva Del Garda Cuore della città vecchia e di quella moderna, la piazza, ospita i principali edifici di Riva del Garda, tra questi Palazzo Pretorio, Palazzo Municipale, la Torre Apponale e alcune dimore signorili. I portici di epoca scaligera che chiudono la piazza verso il porto e il lago ospitavano un tempo i mercati e le attività commerciali. 44 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! RIVA DEL GARDA 1 5 Palazzo Municipale 6 Palazzo Pretorio 7 Torre Apponale 8 Piazza Catena Piazza Catena - Riva Del Garda Piazza III Novembre, circondata dai porticati del ‘300, ospita il Palazzo Pretorio del secolo XIV, il Palazzo municipale del ‘400 e la Torre Apponale. Il palazzo municipale, eretto all’epoca della Serenissima, è da secoli la sede del Comune. L’epigrafe che si conserva sulla facciata in pietra locale ne ricorda la costruzione o forse l’ampliamento da parte del provveditore veneziano F. Tron nell’anno 1476. Venne poi elevato e unito al Palazzo Pretorio alla metà dell’Ottocento. Piazza Catena - Riva Del Garda Il Palazzo Pretorio, in stile lombardo-veneto dovuto all’occupazione della città in passato, venne costruito da Cansignorio della Scala nel 1375. Sotto la sua loggia si amministrava la giustizia e il provveditore faceva rispettare gli statuti cittadini. Sempre sotto la loggia si trovano lapidi di origine medioevale, romana e moderne. La parete verso la piazza mostra lo stemma del principe vescovo Giorgio III di Neideck. Accanto a questo edificio sorge la Casa del Comune. Via Gazzoletti - Riva Del Garda Eretta nel XIII secolo con conci in pietra di diverse dimensioni, la torre, alta 34 metri, fu sopraelevata nel 1555. La struttura, negli anni Venti, fu interessata da modifiche strutturali che portarono a sostituire l’antica copertura a cipolla con l’attuale. Oggi è possibile raggiugere la cima dopo aver percorso 165 scalini. Piazza Catena - Riva Del Garda Riva del Garda è una graziosa cittadina. Uno dei suoi luoghi più importanti e più suggestivi è Piazza Catena, che quasi chiude il porto. Essa prende il nome dalla catena che la sera veniva calata nel porto per sbarrarne l’accesso. Fino al 1929 la piazza ospitava il dazio imperiale (segnale di un confine che per secoli ha diviso il lembo settentrionale del lago dalle regioni poste più a sud). Qui troviamo la statua barocca di San Giovanni Nepomuceno, il protettore delle acque. 45 RIVA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda La Rocca 10 Chiesa di Santa Maria Assunta 11 Porta San Michele 12 Giardini Verdi Piazza Garibaldi - Riva Del Garda Costruita nel 1124, la rocca, dopo diversi rimaneggiamenti, assunse l’aspetto attuale verso la metà del Trecento grazie agli Scaligeri. L’edificio si presenta come un complesso fortificato quadrilatero, circondato dalle acque, organizzato attorno a una corte e attestato su tre torri di media altezza e su un mastio più alto. Oggi la rocca è sede del Museo della città. Piazza Camillo Benso Conte di Cavour - Riva Del Garda Dedicato a S.Maria Assunta e situato nel centro-città, questo edificio religioso, che si affaccia sull’ampia Piazza Cavour, sorge sull´area di una precedente chiesa romanica a tre navate, abbattuta perchè piccola e cadente. L’attuale struttura, ricordata per la prima volta nel 1106, è una ricostruzione barocca risalente al 1728. L’interno presenta: una navata unica, una cappella laterale del Suffragio, numerosi altari barocchi e il quadro dell’Assunta del Craffonara. Piazza Camillo Benso Conte di Cavour - Riva Del Garda La porta è ospitata all’interno della splendida piazza Cavour. Questa struttura aveva il compito di mettere in comunicazione la città con l’esterno e fu in buona parte ricostruita verso metà dell’Ottocento sulla scorta di un progetto di Luigi Antonio Baruffaldi. Sopra la porta si eleva la torre campanaria della vicina chiesa parrocchiale. Giardino Verdi - Riva Del Garda Furono realizzati all’inizio del ‘900 per abbellire una città che si stava allargando sotto la spinta del turismo e della Belle Époque. Vantano una fantastica posizione, in una zona tranquilla all’inizio del centro storico e a soli 100 metri di distanza dal lago, dal centro shopping e da Fiere Congressi. Ospitano un monumento dedicato al rinomato compositore Giuseppe Verdi e un sarcofago di età romana venuto alla luce nella ricostruzione delle case limitrofe. 46 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! RIVA DEL GARDA 9 47 RIVA DEL GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda GARDA La città che dà il nome al lago, è uno dei centri turistici più conosciuti e frequentati della Riviera degli Olivi, situata in un bellissimo golfo sulla costa veronese dove il lago si apre oltre l’incantevole punta San Vigilio e la Baia delle Sirene. Antica borgata romana, è dominata dall’antico monastero dei Camaldolesi e dalla leggendaria Rocca da dove, imprigionata, fuggì la regina Adelaide per rifugiarsi a Canossa e sposare Ottone I°, re di Germania. Il territorio è ricco di ville e di parchi che testimoniano l’abitudine di molte famiglie nobili di scegliere il Garda come dimora o luogo di vacanza nel corso dei secoli. La località è sempre stata meta di visitatori illustri fra cui il Re di Napoli, Maria Luigia Duchessa di Parma, l’Imperatore Alessandro di Russia, Winston Churchill, Carlo d’Inghilterra e gli attori Laurence Olivier e Vivien Leigh. Sono presenti anche edifici gotici e rinascimentali, alcuni dei quali attribuiti al Sanmicheli, ma anche testimonianze di un passato assai antico, ad esempio i ritrovamenti palafitticoli dell’età del bronzo e le incisioni rupestri del monte Luppia, raffiguranti animali, guerrieri, cavalieri, armi e labirinti. Il nome Garda deriva probabilmente dalla parola tedesca “Warte”, che significa guardia e si riferisce alla Rocca del paese, di grandissima importanza dal punto di vista strategico in epoca medioevale. Il centro storico conserva ancora oggi il fascino del borgo medioevale, con piccole e variopinte case che contornano gli antichi e stretti vicoli. 48 Una rilassante passeggiata pianeggiante di tre chilometri conduce alla romantica penisola di Punta San Vigilio, isola di pace e poesia che prende il nome da un santo monaco vissuto qui nel XIII secolo, anche se il luogo era già abitato al tempo dei romani. Sul piccolo porto sorge la piccola chiesa antica dedicata a San Vigilio, e accanto la splendida villa Brenzoni Guarienti, costruita nella prima metà del XVI secolo dall’omonima nobile famiglia veronese. La magnificenza del paesaggio ne ha fatto uno dei luoghi più celebrati della Riviera, anche grazie alla presenza della rinomata Baia delle Sirene. L’entroterra è ricco di passeggiate che raggiungono il Monte Baldo, conosciuto come il giardino Botanico d’Europa. © Markus Bernet AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! GARDA © gabludlow GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate il sito: www.comunedigarda.it Ufficio Informazioni Turistiche I.A.T. Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica Piazza Donatori di Sangue, 1
- Garda Tel. 045-6270384
 Fax 045-7256720 iatgarda@provincia.vr.it Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) 112 113 115 118 1518 Clima Il clima di Garda è mite e dolce. In inverno le temperature massime oscillano tra i +5 ai +10 °C, mentre l’estate registra massime che toccano i 28-30 °C. La primavera è gradevole, con qualche pioggia e temperature massime che raggiungono i 20 °C, l’autunno regala ancora belle giornate e temperature accettabili. NELLE VICINANZE Bardolino........................................Km.3,6 Lazise.............................................Km. 9 Peschiera del Garda.......................Km. 17 Salò................................................Km. 23 Sirmione.........................................Km. 37 Manerba del Garda........................Km. 57 Riva del Garda...............................Km. 69 ©David.nikonvscanon 49 Palazzo Fregoso 2 Palazzo dei Capitani 3 Torre dell’Orologio 4 Pieve Corso Vittorio Emanuele 37 - Garda Garda conserva ancora oggi tre elementi architettonici medievali: uno di questi è il palazzo Fregoso. Di fattura cinquecentesca, l’edificio fu costruito nel XVI secolo da una nobile famiglia locale. Il complesso apparteneva al condottiero genovese Cesare Fregoso. Una curiosità coinvolge la struttura: qui probabilmente è infatti nata la novella di Romeo e Giulietta che non sono realmente esistiti ma le famiglie invece sì, come testimoniano case e castelli tutt’ora esistenti. Piazza Catullo, 1-19 - Garda Risalente al XIV secolo, il palazzo, in stile gotico-veneziano, è così denominato perché ospitò più volte il Capitano del lago di Garda. L’edificio fu probabilmente anche la prima dimora dei nobili veronesi Carlotti, feudatari locali, che l’acquisirono dal priorato di San Colombano di Bardolino. Corso Vittorio Emanuele 5 - Garda La Torre dell’Orologio, parte storica del comune situata nel borgo vecchio, immette nel nucleo antico dell’abitato e costituisce ciò che resta dell’originario tracciato delle mura orientali del paese. Garda conserva ancora oggi tre elementi architettonici medievali: la torre dell’orologio è, oltre al palazzo Fregoso e alle due porte di accesso, uno di questi. Piazzale Roma - Garda Realizzata nelle forme attuali nel XVI secolo, la chiesa conserva all’interno un affresco quattrocentesco con la Madonna e il Bambino, i confessionali della scuola del celebre ebanista bellunese Brustolon, una bolla pontificia di Innocenzo II scolpita nel marmo, un crocifisso ligneo del 1500, e una pala di San Biagio, attribuita a Palma il Giovane. 50 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! GARDA 1 GARDA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 51 Weagoo è un’azienda specializzata nella raccolta ed elaborazione di informazioni turistiche brevi ed essenziali a carattere storico, artistico, culturale, naturalistico ed architettonico. WeaGoo, nella sua attività di ricerca e recensione dei siti, con gli attuali 24.000 punti d’interesse, 110 province, 1.400 comuni e tutte le città d’arte italiane, sta costantemente e progressivamente realizzando una mappatura capillare del territorio che comprende anche località minori, ma non per questo prive di storia. Il nostro obiettivo è creare il più grande data- base d’informazioni turistiche localizzate e descritte in modalità “short information” concepite per fornire un’informazione essenziale ma utile al turista prima e durante la visita della città. Tutte le nostre descrizioni dei punti di interesse sono informazioni oggettive, storiche, prese da fonti ufficiali, che seguono uno standard di realizzazione preciso in cui la georeferenziazione è sicuramente una parte fondamentale. L’attività primaria di WeAGoo consiste nel riversare queste informazioni nel proprio portale weagoo.com. Il portale ti permette di Registrati al portale...conviene! Creare itinerari personalizzati Ricercare POI per città Ricercare per nome attrazione Filtrare per tipologie d’interesse Visualizzare risultati in modalità elenco o mappa Scaricare guide turistiche gratuitamente Visualizzare i virtual tour 52 La registrazione al portale ti porterà via solo pochi secondi e ti permetterà di creare itinerari multi-città, modificare l’ordine dei POI e delle città tramite drag and drop così da pianificare perfettamente il tuo roadbook di viaggio e successivamente condividerlo con i tuoi amici. Inoltre settimanalmente ti verrà inviata un’email con interessanti spunti di viaggio e le novità riguardanti le nostre utili guide. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! CHI SIAMO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda CONSIGLI DI VIAGGIO chiese...................................................pag 1 palazzi..................................................pag 5 musei....................................................pag 9 monumenti e strutture..........................pag 13 teatri.....................................................pag 21 varie......................................................pag 23 © Daniel Boswald 53 LA SERA La night life del Lago di Garda è davvero di prima classe. Dopo una giornata trascorsa tra sport, shopping o alla scoperta delle bellezze artistiche, non vi resta che concedervi una serata in uno dei locali più belli del lago, bar, pub con spettacoli musicali anche all’aperto e discoteche...non avrete che l’imbarazzo della scelta. La serata non può iniziare senza prima aver fatto tappa in uno dei winebar lungo il lago, per concedersi un aperitivo o un buon bicchiere di vino prima di cena e stare in compagnia dei propri amici, godendosi la magia delle luci al tramonto. Bar, pub ed enoteche restano aperti fino alle 2 di notte, mentre le discoteche iniziano ad animarsi intorno alla mezzanotte per poi continuare fino alle 4-5 del mattino. Durante il periodo estivo le zone di Bardolino e Desenzano offrono divertimento notturno tra discoteche e feste ai bordi di piscine, mentre in diverse località del lago si organizzano beach party con musica, spettacoli e fuochi d’artificio. E in più ci sono le feste in spiaggia, che riscuotono sempre un grande successo tra i giovani, con musica dal vivo, spettacoli, fuochi d’artificio e tanto divertimento, ballando e cantando sotto le stelle. Un’occasione per trascorrere una serata estiva diversa dal solito, ricca di allegria. CULTURA Per chi ama l’arte e la storia, il Lago di Garda offre paesi medioevali raccolti fra mura e torri, castelli scaligeri e veneziani che riportano alla mente memorabili battaglie e grandi condottieri...un vero e proprio tuffo nel passato. Le sontuose ville, frequentate da sovrani e teatro di importanti eventi storici, sono testimoni di ricchezza e potenza in tempi di pace. A Gargnano, il grandioso “Palazzo Bettoni”, progettato alla fine del XVII secolo, è una delle ville più belle del lago; il “Vittoriale degli Italiani”, la Cittadella monumentale che Gabriele d’Annunzio allestì e abitò negli anni Trenta a Gardone Riviera, costituisce uno straordinario ed insuperato insieme di edifici, vie, piazze, teatri, giardini, parchi e corsi d’acqua. Da non perdere una visita a Sirmione ai resti della Villa Romana nota come “Grotte di Catullo”, il poeta latino morto nel 54 a.C., che rappresenta 54 l’esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l’Italia settentrionale. LUOGHI DELLA FEDE Il Lago di Garda e i suoi dintorni sono ricchi di luoghi sacri di grande valore religioso e culturale, luoghi affascinanti, sacri, chiese dallo stile unico, eremi e conventi arroccati che rappresentano un forte richiamo per fedeli e turisti. Il Monastero delle Servite
ad Arco, fondato nel 1689, offre ospitalità tutto l’anno; l’Eremo di Monte San Giorgio, a
Bardolino, posto su un promontorio in una posizione molto panoramica, è gestito dai Monaci Benedettini di Camaldoli; il Santuario Basilica della Corona
a Spiazzi di Montebaldo, a metà della parete verticale rocciosa del Monte Baldo, scavato nella viva roccia, sorge nel luogo in cui secondo la tradizione nel 1522 è apparsa un’immagine della Madonna. Il Santuario della Madonna del Frassino
a Peschiera del Garda, è meta ogni anno migliaia di pellegrini, che si recano nel luogo ove l’11 maggio 1510 si narra sia avvenuta un’apparizione della Madonna, tra i rami di un albero di frassino; il Santuario Madonna di Montecastello
a Tignale, su uno spuntone di roccia a picco sul lago, con la sua spiritualità è uno dei luoghi sacri più cari del Garda, noto per la sua storia e la sua bellezza e da secoli luogo di pellegrinaggio e devozione.
 BENESSERE E RELAX Il fascino suggestivo e il particolare clima fanno del Lago di Garda il luogo ideale per ritrovare il proprio equilibrio psicofisico e riacquistare energia, bellezza e armonia interiore. Le Terme di Sirmione, situate nei pressi dell’omonima penisola, sono uno dei centri termali più importanti d’Europa. Grazie alla preziosa acqua sulfurea salsobromoiodica che sgorga spontaneamente dalle profondità del Lago, i centri delle Terme di Sirmione sono all’avanguardia per la cura delle patologie dell’apparato respiratorio, per il trattamento delle affezioni reumatiche e la riabilitazione motoria. Nei pressi di Colà di Lazise si estende invece il maginifico Parco Termale del Garda, dove tra ampi prati ed alberi secolari si può fare il bagno in due laghetti di acqua termale. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! cosa fare cosa fare eventi AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda eventi CONCORSO PIANISTICO INTERNAZIONALE “CITTA’ DI BARDOLINO” Bardolino, Maggio Organizzato dalla Filarmonica Bardolino, antica e prestigiosa associazione musicale, il Concorso Pianistico Nazionale “Città di Bardolino” è un prestigioso trampolino di lancio per giovani e talentuosi artisti, che si confrontano con altri candidati di tutta Italia. GARDA JAZZ FESTIVAL Riva del Garda, Arco, Torbole sul Garda, Nago, Tenno, Lago di Tenno, Dro, Drena, Giugno e Luglio - www.gardajazz.com Il Garda Jazz Festival è una derivazione dello storico Torbole Jazz, uno dei primi festival nati in Italia. La collaborazione tra il Comune di Nago-Torbole e i Comuni di Arco, Drena e Riva del Garda ha portato nel 2000 ad un ampliamento del Festival nelle quattro località, dando vita alla prima edizione del Garda Jazz Festival. Il progetto si è sviluppato per merito della Scuola Musicale Civica di Riva del Garda – ArteMusica, che ha gestito e gestisce tuttora il Festival, e che ha permesso uno sviluppo in termini di dimensioni e qualità. Dalle tre giornate di concerti presenti nelle edizioni precedenti si è passati a tre settimane di eventi, distribuiti in luoghi caratteristici della zona, tra castelli e terrazze sul lago. È ormai diventata tradizione la collaborazione con alcuni locali e pub per la realizzazione dei Jazz Café, appuntamenti con musicisti provenienti dal tutto il Nord Italia. REGATA DELLE BISSE Lazise, Luglio e Agosto Tappa lacisiense del campionato delle bisse, tradizionali imbarcazioni da voga alla veneta (con quattro vogatori in piedi e nessun timoniere) organizzato dalla Lega Bisse del Garda. L’imbarcazione vincitrice del campionato ottiene come trofeo la bandiera del lago. MUSICA RIVA FESTIVAL Riva del Garda, Luglio e Agosto - www.musicarivafestival.com Rivafestival è la più importante manifestazione musicale che si svolge nel Garda trentino. Oggi sotto la direzione artistica del celebre soprano Mietta Sighele, musicaRivafestival, incontro internazionale di giovani musicisti, e il concorso lirico “Riccardo Zandonai”, sono due rassegne prestigiose che richiamano ogni anno centinaia di giovani provenienti da tutto il mondo. In queste ultime edizioni si sottolinea la particolarità dell’introduzione del corso di direzione d’orchestra, che ha visto la presenza di orchestre giovanili (come la Youth Orchestra of the Americas, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, la Junge Philharmonie Salzburg) per l’intera durata del Festival, sotto la guida dei maestri Yuri Ahronovitch e Isaac Karabtchevsky. Musicarivafestival produce anche spettacoli ed eventi straordinari, e per la sua capacità di coniugare alta formazione e spettacolo è stato invitato dal Commissariato Generale del Governo Italiano per l’Esposizione Universale di Shanghai 2010. FESTIVAL VIOLINISTICO INTERNAZIONALE “GASPARE DA SALO’” Salò, Luglio e Agosto Ogni anno la città di Salò ospita il Festival Violinistico Internazionale Gasparo da Salò, una serie di concerti serali di alcune famose orchestre europee dirette dai più famosi maestri di violino internazionali. Alle serate principali si aggiungono mostre ed altri eventi legati al mondo del violino e del famoso liutaio. CENTOMIGLIA Gargnano, Settembre - www.centomiglia.it Famosa regata velica che si svolge ogni anno sul Lago di Garda, è indicata come la regata più lunga che si svolge in Europa su acque interne. La formula della partecipazione è libera, e il percorso varia in funzione della tipologia e della lunghezza delle imbarcazioni. I monoscafi partono tradizionalmente dal porticciolo di Bogliaco di Gargnano per risalire fino a Torbole, viaggiare verso Sud a Desenzano e tornare infine a Gargnano. La prima edizione, nata su iniziativa del Circolo Vela Gargnano, venne disputata l’8 e il 9 settembre 1951 da 17 scafi. Numerosi i concorrenti, addirittura negli anni migliori si sono superati i 300 iscritti. Le imbarcazioni competono divise in multiple classi e per il premio in tempo assoluto. Nel 1989 nasce la Centomiglia Cup, i cui concorrenti sono i diversi vincitori delle precedenti edizioni della Centomiglia. 55 Il Lago di Garda e il suo territorio offrono l’opportunità di vivere emozioni uniche ed irripetibili anche grazie a una vasta scelta di parchi tematici. Eccone alcuni: 1 Acquapark La Quiete Via Fenil Vecchio 18 - Lonato Del Garda Pensato e realizzato per soddisfare al meglio la voglia di vivere il tempo libero, si estende per oltre 140.000 mq. tra le Colline Moreniche. Presenta numerose possibilità di svago, relax e sport. I prati e le zone ombreggiate ben si adattano a lunghe e serene passeggiate. Ospita piscine di varie metrature, aree attrezzate per pic-nic e barbeques, mini-golf, ping pong, campi da calcetto, beach volley e basket. E’ inoltre presente un laghetto allestito per la pesca. Tel 030 9103171 - www.parcolaquiete.it 1 South Garda Karting Via Slossaroli 2 - Lonato Del Garda Bellissima pista che si trova a Lonato, comune di 15.000 abitanti della provincia di Brescia. Fu il Geom. Angelo Corberi che decise di realizzare il circuito nel 1988. Nel 2012 ha ospitato la 17.ma edizione della Winter Cup che ha fatto registrate un clamoroso pieno di iscritti: 288 piloti, il massimo consentito. Con una lunghezza di 1010 m. e una larghezza media di 9 m. e tribune che possono ospitare 2000 persone è uno dei più importanti kartodromi a livello internazionale. Tel 030 9919997 - www.southgardakarting.it 2 Waterland Via Pratopino - Desenzano Del Garda Acquapark di modeste dimensioni adatto alle famiglie. Fino al 2004 era conosciuto con il nome di “Le Ninfee”. Oltre alle piscine, di cui una con idromassaggio, ha un’area bimbi attrezzata. Immerso in una delle più belle oasi del Lago di Garda, è un luogo ideale per trascorrere giornate di divertimento e relax. Qui è possibile anche praticare diversi sport (calcetto, tennis, beach volley). Dispone di 6 scivoli per tutti i gusti, grandi aree verdi e tranquille zone di relax. Tel 030 9910414 - www.parcowaterland.it 56 3 Altomincio Family Park Loc. Monte Salionze - Valeggio Sul Mincio Si trova sulle rive del Mincio in un’area ricca di vegetazione. Sorto nel 2009 sulle ceneri dal defunto e smantellato Acquapark Altomincio, oggi è una struttura dotata di 7 acquascivoli e campi da beach volley, minigolf, calcetto saponato, calcio balilla e tavoli da ping-pong. E’ presente anche un’oasi solarium, un’area picnic e un mini-market. Costituisce qualcosa di diverso dal classico parco acquatico: si tratta di un vero e proprio camping con animazione e strutture sportive. Tel 045 2373540 3 Parco Giardino Sigurtà Via Cavour 2 - Valeggio Sul Mincio Su una superficie di 600.000 mq, è una vera e propria oasi ecologica. La sua origine è antica e risale all’anno 1617, quando era giardino di villa Maffei. Nel corso del Novecento il parco ha continuato a svilupparsi soprattutto grazie alle cure di Carlo Sigurtà, che lo comprò nel 1941 e che riuscì a rendere rigogliosa la zona, opera che fu poi portata avanti dal nipote Enzo Sigurtà. Il 1978 è l’anno in cui il parco venne aperto al pubblico. Il fascino del Parco si assapora pienamente a piedi o con le biciclette a noleggio..
Sono presenti chioschi per la ristorazione veloce e zone equipaggiate per i picnic. Il percorso all’interno del parco può variare da una fino a quattro ore, alla scoperta di angoli straordinari, gli appasionati della fotografia. Tel 045 6371033 - www.sigurta.it 3 Parco Acquatico Cavour Casa Pignolada V. - Valeggio Sul Mincio Immerso in una vera e propria oasi naturale di 200.000 mq, è un luogo ideale per trascorrere giornate di divertimento e di relax. Tra le molte attrazioni segnaliamo “spiaggia mare”, unica in Europa, che ricorda lo scenario di una spiaggia tropicale ricca di palme e isola esotica, “Paradise Island”, un angolo interamente scolpito nella roccia con il fondo in sabbia della Tunisia, la grande vasca idromassaggio, le cascate e le piscine su più livelli. Arricchiscono l’offerta il centro benessere, la minipalestra e gli indimenticabili momenti giornalieri di animazione. Tel 045 7950904 - www.parcoacquaticocavour.it AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PARCHI TEMATICI PARCHI TEMATICI 4 Parco Acquatico Picoverde Via Ossario 15 - Sommacampagna Inaugurato nel 1973, è stata la prima struttura della zona nel suo genere. Situato nella frazione di Custoza, su una collina morenica a 6 km dal lago di Garda, il parco è particolarmente accogliente per vivere belle giornate tra sport, allegria, relax in un’oasi di verde e natura. Oltre alle piscine, agli scivoli e ai numerosi giochi d’acqua sono disponibili due campi da tennis e un campo da calcetto. Qui troviamo infine immensi prati ed un laghetto naturale. Tel 045 516025 - www.picoverde.it 5 Gardaland Sea Life Aquarium Via Derna - Castelnuovo Del Garda Permette di incontrare creature come le curiose stelle marine, gli enigmatici squali e i coloratissimi abitanti della barriera corallina. Composto da 37 vasche tematizzate mostra le più belle creature che popolano le acque del pianeta. Le vasche ricostruiscono ambienti e habitat naturali nei quali è possibile ammirare 5000 creature. In passato ha ospitato i supereroi dei mari, pesci con capacità straordinarie come la Murena Gigante, il Granchio del cocco e la Canocchia pavone. Tel 045 6449777 - www.gardaland.it 5 Gardaland Via Ronchi - Castelnuovo Del Garda Gardaland, il parco dei divertimenti situato in riva al Lago di Garda, su una superficie di oltre 460.000 metri quadrati comprende numerose attrazioni, spettacoli e villaggi a tema. Uno dei maggiori parchi di divertimento d’Europa e sicuramente il più grande d’Italia. Attrazioni uniche nel loro genere portano il visitatore alla scoperta di mondi lontani e fantastici come la misteriosa Valle dei Re, il Castello di Mago Merlino, il Torneo dei Cavalieri Medievali, il Galeone dei Corsari o un fantastico viaggio a bordo di gommoni tra templi orientali.
La Valle dei Re, progettata esclusivamente per Gardaland, riproduce fedelmente in scala 1:2 l’affascinante tempio di Abu Simbel in Egitto.
Scenario della bellezza indiscussa del Laser Show con pareti d’acqua alte fino a 15 metri nelle magiche notti di Gardaland in luglio ed agosto. L’attrazione accompagna il visitatore in un percorso alla scoperta del tesoro del faraone tra effetti speciali e suggestive ambientazioni.
Dal mondo arabo si passa a quello inglese dell’epoca Tudor. Proprio all’interno del Villaggio inglese si trova l’attrazione più grande di Gardaland: I Corsari.
A bordo di un battello si naviga tra nebbie tropicali e serpenti marini alla scoperta di grotte incantate, nel mezzo di scontri a fuoco tra galeoni e fortini spagnoli. Tel 045 6449777 - www.gardaland.it 6 Parco Natura Viva Località Figara - Bussolengo Questo moderno Centro Tutela della fauna a rischio del nostro pianeta ospita in ampi reparti, immersi nel verde, oltre 1500 animali appartenenti a 200 specie diverse. Lo compongono un Parco Safari che si visita a bordo del proprio autoveicolo come un emozionante safari africano ed un Parco Faunistico, che si visita a piedi ed è arrichito dalla Serra Tropicale, l’Aquaterrarium ed il Parco Dinosauri. Tel 045 7170113 - www.parconaturaviva.it 6 The Village Via del Lavoro 17 - Bussolengo Non è un parco dei divertimenti in senso classico, ma piuttosto un villaggio sotterraneo moderno che offre al visitatore svago, divertimento e benessere. 2.000 mq d’acqua e roccia costeggiate di verde, per uno scenario suggestivo. Organizza corsi di idroyoga, acquagym e nuoto; ospita negozi, punti di ristoro, una pista da ballo, la Beauty farm, il Bodysoul, il Rolling zone (riservato al pattinaggio) e soprattutto “la Spiaggia”, piscina tropicale indoor con acqua a 30 gradi. Tel 045 6717648 - www.veronavillage.it © Maza89 57 PARCHI TEMATICI AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Canevaworld Movieland Park Via Lazise - Lazise Una struttura dedicata al divertimento tra le più longeve in Italia, è composto da quattro aree autonome.
La struttura prende vita negli anni Sessanta con l’inaugurazione di un locale da ballo e la realizzazione di impianti sportivi, ma è solo a metà degli anni Ottanta che ha preso la forma di un vero parco dei divertimenti, con l’inaugurazione del primo parco acquatico d’Italia (nonchè primo parco acquatico altamente tematizzato d’Europa), Aquaparadise (oggi chiamato Movieland Aquastudios).
Nel 2002 è stato poi realizzato, in un’area adiacente, Movie Studios (oggi conosciuto come Movieland Studios), il primo parco divertimenti a tema cinematografico italiano, che offre una serie di attrazioni meccaniche e di show ispirati alle grandi produzioni hollywoodiane. Oltre ai 2 parchi menzionati, il Movieland Park Resort comprende una terza area di tipo tematicocommerciale chiamata Movieland Festival in cui trovano sede due importanti punti di ristoro, anch’essi altamente scenografici: 
”Medieval Times”, ristorante con formula Dinner & Show riproducente un banchetto medievale animato da un torneo cavalleresco.
e “Rock Star Restaurant”, ristorante con formula All you can eat all’americana, con cucina statunitense e arredamento in stile anni ‘50.
Completa l’offerta NightFestival, una discoteca pensata per animare le notti della stagione estiva. Tel 045 6969900 - www.canevaworld.it 7 Movieland Studios Località Fossalta 58 - Lazise Movieland Studios (ex Movie Studios) è il parco divertimenti a tema, facente parte del Canevaworld Resort, dedicato al cinema di Movieland Park. Inaugurato nel 2002, è il primo parco italiano dedicato al mondo del cinema, riprendendo l’idea degli Universal Studios e adattandola al pubblico italiano. Propone alcune attrazioni e molti spettacoli, che ripropongono scene di famosi film. Si estende su una superficie di oltre 100.000 mq eoffre più di 20 attrazioni. Tel 045 6969900 - www.canevaworld.it/movieland 7 Movieland Aquastudios Via Fossalta 1 - Lazise Movieland Aquastudios fa parte del complesso Canevaworld. E’ tecnicamente il primo parco acquatico italiano e, per anni, è rimasto l’unico waterpark autenticamente tematizzato d’Europa. Si tratta di un parco acquatico di oltre 100.000 mq. fornito di una grande quantità di scivoli inseriti in un contesto “caraibico” dall’alto impatto scenografico. Il parco è assestato sulle oltre 300.000 presenze a stagione. E’ uno dei migliori parchi acquatici d’Europa. Tel 045 6969700 - www.canevaworld.it/movieland 7 Medieval Times Via Fossalta - Lazise Spettacolo riproducente un torneo medievale e banchetto per gli spettatori. Quattro cavalieri, aiutati da scudieri e alfieri gareggiano in giochi di abilità a cavallo e combattimenti corpo a corpo nel tentativo di conquistare la mano della principessa. La forza del tifo per il proprio cavaliere influenzerà di certo l’esito del torneo. Preparatevi a fare un tuffo nel passato e a riviverne le magiche atmosfere. Tel 045 6969900 - www.movieland.it/medievaltimes 7 Night Festival Via Fossalta - Lazise Discoteca aperta solo nei mesi di luglio e agosto. Le serate si vestono di magia a Night Festival. Questa è una discoteca dove tu sei il protagonista e potrai scegliere i brani dell’estate, che infuocheranno la pista. A due passi dal Lago di Garda e adiacente agli Aqua, Night 58 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PARCHI TEMATICI 7 Festival può arricchire una giornata trascorsa a Movieland Park o essere il luogo ideale per una serata in compagnia tra amici. Tel 045 6969900 - www.canevaworld.it/nightfestival 7 Rock Star Restaurant Via Fossalta - Lazise Ristorante con cucina statunitense e arredamento in stile anni cinquanta. Il Rock Star Restaurant prevede l’innovativa formula, almeno per quanto riguarda l’Italia, “All You Can Eat” (mangia e bevi tutto quello che vuoi) abbinata all’atmosfera della musica rock. Scopri il ricco buffet e serviti liberamente tra specialità della cucina americana, squisiti dolci e bevande senza dimenticare il souvenir shop. E alla fine un simpatico souvenir: il bicchiere Rock Star Restaurant. Tel 045 6969900 - www.movieland.it/rockstar 8 Parco Acquatico Riovalli Via Lionello Fiumi 24 - Cavaion Veronese In questo luogo trascorrere una giornata all’insegna del relax e del divertimento risulta estremamente facile. E’ un moderno parco acquatico situato a pochi chilometri dal Lago; esso è strutturato in modo tale da venire incontro alle diverse esigenze dei visitatori, dalle famiglie con bambini ai ragazzi. Dispone di: piscina olimpionica, laguna, beach volley, zona di 600 mq dedicata ai bambini, scivoli di diverse tipologie e aree attrezzate con ombrelloni e punti di ristoro. Tel 045 6268392 - www.riovalli.it 9 Parco delle Cascate Via della Conciliazione - Fumane Il Parco delle cascate di Molina è una splendida oasi naturalistica situata ad un’altitudine fra i 380 ed i 630 metri. La formazione di questa zona risale all’era cenozoica (25-30 milioni di anni fa) con l’affioramento delle rocce che furono poi sottoposte all’azione degli agenti atmosferici che le scolpirono.
La zona del parco abbraccia l’ultima parte della vallata di Molina con la confluenza della Val Cesara e del Vaio della Scalucce, territorio in cui la presenza dell’acqua abbonda, con il conseguente formarsi di numerose cascate e torrenti che fluiscono accanto alle rocce. Il torrente si muove lungo la gola a volte calmo, dando forma a pic- coli laghetti di color verde e a tratti invece in modo vivace, dando forma a incantevoli cascate. Nel parco sono percorribili molti sentieri segnalati.
Tel 045 7720185 - www.cascatemolina.it 10 Park Jungle Adventure Via Pineta Sperane 49 - S. Zeno Di Montagna Nuovo parco avventura a San Zeno di Montagna, comprende tre percorsi differenziati per età. Tra le varie attrazioni la teleferica discendente, la rete del pescatore, il tronco d’equilibrio, il ponte himalaiano, i barili sospesi, la liana volante, il salto di Tarzan, la scala canadese, il salto del canguro...e tante altre. L’attività comprende dotazioni di sicurezza, briefing con simulazione giochi aerei, sorveglianza al suolo. Consigliati abbigliamento e calzature casual. Contiguo al Parco troverete il Sentiero botanico, dove potrete identificare diverse essenze e piante arboree tipiche del luogo, e il Sentiero fitness, per ricaricarsi di benessere. Tel 045 6289306 - www.jungleadventure.it 11 Family Adventure Via del Bosco 59 - Brentonico Situato nel meraviglioso contesto naturalistico del Monte Baldo, sull’altopiano di Brentonico, il parco offre 6 emozionanti percorsi acrobatici sospesi tra gli alberi, minigolf, parco giochi, percorso vita, percorso natura, area attrezzata per i pic-nic e tre aree gioco per i bambini (da 0-3 anni, da 3-8 anni, da 3-12 anni). Il parco prevede diversi livelli di difficoltà in modo da offrire, a chi è più predisposto, l’opportunità di effettuare una vera progressione del brivido. Tel 338 6041999 - www.familyadventurepolsa.it 12 Busatte Adventure Via Marocche - Nago Torbole Situato alle pendici del Monte Baldo, in posizione dominante rispetto all’abitato di Torbole e a soli 1200 metri dal lago di Garda, Parco Avventura Busatte Adventure offre 5 emozionanti percorsi acrobatici sospesi tra gli alberi studiati per incontrare le esigenze di tutti: sportivi, famiglie e bambini.Dispone anche di un circuito BMX e percorso mountain bike.I percorsi con teleferiche, ponti nepalesi, liane, reti e giochi di equilibrio vengono effettuati in totale sicurezza. Tel 347 2880570 - www.busatteadventure.it 59 PARCHI TEMATICI AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 60 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PARCHI TEMATICI sport AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda sport Il Lago di Garda è una fonte inesauribile di idee per ogni vacanza, infatti lo specchio delle sue acque e la varietà dei paesaggi costituiscono una vera e propria palestra all’aria aperta.
Oltre alla vela e al windsurf, che lo hanno reso famoso in tutto il mondo, è possibile praticare moltissimi altri sport. Gli amanti della natura e del verde potranno fare splendide escursioni per il lago e gli altipiani, andare a cavallo alla scoperta degli angoli più remoti del Garda o rilassarsi con una partita a golf. Gli amanti della mountain bike potranno avventurarsi sugli oltre 1000 Km di percorsi segnalati, mentre i più atletici e coraggiosi troveranno nella zona di Arco una delle migliori mete in Europa per l’arrampicata libera. Un’immersione nel profondo blu delle sue acque o un volo con il parapendio dalle alte vette del Monte Baldo vi permetteranno di vivere il lago da altri punti di vista. Vela Il Garda vanta una lunga e consolidata tradizione velica, tanto che negli ultimi cinquant’anni i suoi Club hanno saputo creare i migliori skipper delle classi olimpiche. Le condizioni dei venti variano a seconda della zona, arie leggere nella parte bassa, venti più freschi nella zona a nord di Gargnano verso Malcesine, Riva e Torbole. Questo flusso d’aria, costante e puntuale, è l’instancabile motore degli eventi velici di altissimo livello che si organizzano sul Garda. Famosissime sono le competizioni gardesane come la Centomiglia e l’Intervela, regate che vantano cinquant’anni di storia. Windsurf Il triangolo che ha i suoi vertici in Torbole Malcesine - Limone, nella parte settentrionale del lago, è ritenuto un autentico paradiso dagli appassionati, e considerato una delle capitali europee del surf. Frequentatissime, soprattutto quando soffia il vento da nord, anche altre località più a sud, come “Campione” di Tremosine o il “Prà de la Fam” di Tignale. Soprattutto nell’alto lago si organizzano competizioni importanti e numerosi campionati, ed è proprio in questa zona che hanno sede numerosi Circoli riservati ai soli surfisti. In ogni località si trovano scuole e noleggi. Mountan bike La mountain bike ha conosciuto una diffusione importante, grazie ai molti percorsi che il lago (soprattutto il suo entroterra) offre. Nelle varie località non manca un punto dove è possibile noleggiare una mountain-bike. Ci si può rivolgere a negozi di articoli sportivi ed anche alle agenzie turistiche. Per seguire i percorsi vi consigliamo di munirvi di una cartina. Le tappe più significative per i bikers più preparati sono le montagne che circondano il lago, in particolare le zone a nord, tra Riva, Arco e Torbole, con i percorsi sul Monte Brione, la scalata al lago di Ledro e, per chi ha voglia di salire, il Monte Tremalzo, con la discesa mozzafiato sulla vecchia strada militare che scende verso Limone. Si tratta di percorsi battuti da gare famose come la “Bike X Treme” e la “Bike Marathon”. Grazie al servizio effettuato dalla Funivia “Malcesine-Monte Baldo” è possibile portare la mountain-bike in quota, e usufruire di infinite opportunità. Nella parte bassa del lago vi segnaliamo le montagne del Pizzocolo e del Monte Spino tra Maderno e Gardone Riviera; a nord di Gargnano il Monte Denervo e la vallata di Valvestino con Cima Rest, dove è possibile ammirare i vecchi fienili ripristinati dal Parco Alto Garda Bresciano. La collina gardesana propone interessanti escursioni nella zona dell’anfiteatro morenico. Arrampicata e escursionismo Il Lago di Garda è conosciuto a livello europeo come il paradiso dell’arrampicata sportiva. Questa fama è sicuramente dovuta alle centinaia di opportunità di ogni livello di difficoltà, che permettono a tutti, dai principianti ai più esperti, di trovare la parete più adatta alle proprie caratteristiche.
Le pareti perfettamente attrezzate permettono di arrampicarsi in tutta sicurezza, e offrono panorami mozzafiato durante l’ascesa. Da Manerba del Garda (la più a sud) si trova dove arrampicare a Garda e a Marciaga, a Toscolano Maderno, Gargnano, Campione, Limone, Torbole, Nago e nella Valle Sarca. Anche per quanto riguarda l’escursionismo il Garda offre un’infinità di scelte. Il massiccio del Monte Baldo (2218 mt.), definito da botanici e naturalisti “Hortus Europae”, Giardino d’Europa, 61 Equitazione Scoprire il territorio del Garda a cavallo è una delle ultime mode, un successo crescente dovuto anche ad alcune manifestazioni ippiche internazionali organizzate in passato, che hanno saputo catalizzare l’attenzione prima degli appassionati e, in seguito, di un pubblico sempre più vasto, e alle numerose oasi di verde dell’entroterra. Basta scorrere l’elenco dei centri specializzati per rendersi conto di quanto interesse questa disciplina sportiva stia suscitando, anche in funzione dei benefici effetti dell’hyppoterapia, che è possibile praticare in molti centri gardesani. 62 Golf Giocare a golf nello straordinario scenario naturale del lago di Garda è un’esperienza da non perdere, e il bello è che grazie al clima favorevole lo si può fare tutto l’anno. Numerosi e prestigiosi sono i campi inseriti nelle dolci colline gardesane, e moltissimi gli appassionati che giungono sul Garda per giocare in un ambiente unico, nei vari golf club apprezzati in tutto il mondo per la qualità dei percorsi e la modernità delle club house. Adagiati in verdi oasi sui morbidi pendii collinari, i campi da golf del Garda offrono percorsi per giocatori esperti ma anche per principianti. Trekking Nordic Walking Per gli appassionati di Trekking e Nordic Walking, grazie ad una vasta scelta di itinerari e percorsi è possibile vivere ogni giorno emozioni ed esperienze diverse. E’ possibile scegliere itinerari che offrono panorami mozzafiato, ad esempio sul Monte Baldo, o il Trekking delle Fortezze dell’Imperatore, percorsi dedicati alla memoria storica della Prima Guerra Mondiale. Bird watching Le montagne del lago offrono spunti di grande interesse anche agli appassionati di uccelli, di “caccia fotografica” e della natura più in generale. In alcune zone del Parco dell’Alto Garda Bresciano, ad esempio sulla vecchia strada militare del Passo Puria la Guardia Forestale ha allestito apposite piattaforme di osservazione. Nel parco naturalistico della Rocca di Manerba non è difficile imbattersi in rare specie di animali, come la variopinta upupa, il coloratissimo martin pescatore o il nibbio bruno. Una situazione analoga a quella che sulla sponda veronese offre il massiccio del Monte Baldo. Qui tra Selva Pezzi, il Monte delle Erbe, la Valle Aviana, la zona di Costabella, è possibile osservare aquile reali, poiane, fringuelli e rapaci. Sub I fondali del Garda custodiscono veri e propri tesori, come le vecchie galee che risalgono all’epoca del dominio veneziano oppure le navi da guerra, come quella avvistata durante l’ultima campagna di studi e rilevamenti effettuata dall’Università di Parma. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! sport il Tremalzo, le cime del Parco Alto Garda Bresciano con il monte Pizzocolo e il Denervo sono solo alcune delle tappe più frequentate. Suggestive sono anche le passeggiate nelle colline della Valtenesi, dell’Alto Mantovano o nel Parco Naturale del Mincio. Particolare attenzione meritano le numerose vie attrezzate e le ferrate. Sulle montagne del bacino del Garda sono almeno una quindicina, facili e difficili. Quella più a sud è una breve ma difficile ferrata (100 mt. ma completamente in verticale) attraverso la quale si può arrivare al Rifugio Pirlo sul Monte Spino, nei territori di Gardone Riviera e ToscolanoMaderno. Nel massiccio del Tremalzo, al confine tra il Parco Alto Garda bresciano, il Garda trentino e la Valle di Ledro, c’è Cima Capi (927 mt.) sulla quale vi sono due brevi e facili sentieri attrezzati, F. Susatti (100 mt.) e M. Foletti (100 mt.). Non distante, sopra Riva, troverete la difficile via ferrata del Centenario SAT “Via dell’Amicizia” (600 mt. a tratti verticali) sulla Cima Sat (1250 mt.). Proseguendo verso nord ecco il breve (100 mt.) e facile sentiero attrezzato del Monte Colodri (350 mt.) sopra il paese di Arco e, ancora più su, sopra Sarche di Calavino, la bellissima e difficilissima ferrata Rino Pisetta (300 mt. verticali con molti passaggi in arrampicata) al Piccolo Dain (967 mt). Anche il Monte Baldo offre alcuni percorsi attrezzati, dal corto (100 mt) e facile sentiero Corne di Bes o “Sentiero delle Vipere”, che partendo da San Valentino porta al giardino botanico di Corna Piana, alla più difficile ferrata Gerardo Sega (300 mt a tratti verticale) da Avio alla “Madonna della Neve” (1020 mt).
 CAMPI DA GOLF 1 - Colombera Golf Resort Via Baruzza 21 - Castrezzato 2 - Franciacorta Golf Club Via Provinciale 1 - Corte Franca 3 - Bogliaco Golf Resort Via Golf - Toscolano-Maderno 4 - Golf Club “Il Colombaro” Via Colombaro 2 - Salò 5 - Arzaga Golf Club Località Arzaga - Calvagese Della Riviera 6 - Garda Golf Via Dottor Angelo Omodeo 2 - Soiano Del Lago 7 - Borgo Machetto Desenzano Country Club Via Grezze 42 - Desenzano Del Garda 8 - Golf Club Paradiso Del Garda Via Pirlar 2 - Peschiera Del Garda 9 - Chervò Golf San Vigilio Località Abbazia San Vigilio - Pozzolengo 10- Golf Club Villafranca Località Pigno 28 - Villafranca Di Verona 11- Golf Club Verona Località Ca’ del Sale 15 - Sommacampagna 12- Golf Ca’ Degli Ulivi Via Ghiandare 2-3 - Costermano 63 campi da golf AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Il Lago di Garda offre una grande varietà di piatti e ricette, essendo compreso tra tre regioni con diverse peculiarità paesaggistiche e culturali, ovvero Trentino, Lombardia e Veneto. L’arte culinaria viene riproposta a tavola in maniera ricercata per accostare i sapori della cucina mediterranea con quelli delicati dell’ambiente lacustre, senza però tralasciare i piatti rustici di montagna. La varietà e la ricchezza delle ricette, dai piatti di carne a quelli di pesce d’acqua dolce, nascono da ingredienti semplici, genuini e ricchi di gusto.
Il prodotto più tipico e caratteristico del Garda è l’olio extravergine d’oliva, rinomato per sua leggerezza e delicatezza e reso inconfondibile dal marchio D.O.P.. L’alto Garda presenta l’insolito spettacolo dei giardini di limoni, o limonaie (in nessun’altra parte del mondo esistono “serre” simili, che consentono questa preziosa coltivazione). Altri prodotti tipici del territorio sono i pesci di lago, coregone, luccio, persico, ma anche anguille, cavedano, tinca, carpa, persico reale, e la trota “regina del Garda”; tra le numerose specie che popolano le acque del Garda ce n’è una rara e ricercata dai buongustai, che vive solo qui, il carpione, cucinato per lo più fritto, mettendolo poi sotto aceto insieme ad aromi diversi; le alborelle invece vengono conservate in salamoia e poi consumate cotte alla griglia. Per quanto riguarda i formaggi, l’antica tradizione casearia prosegue oggi attraverso la produzione della “Formagella di Tremosine” e del “Tombea”. Diffusi nella ristorazione sono lo scorzone d’estate, la trifola nera d’inverno e i famosi tortellini di Valeggio. Ottimo abbinamento con ogni pietanza è l’eccellente vino prodotto nelle zone vinicole del Garda, il Nosiola, il Merlot, il Cabernet e il Vino Santo delle terre settentrionali, il Garda Classico Groppello della Valtenesi e il Bardolino ed il Lugana del basso lago. Cassata gardesana Ingredienti: 500 gr. di ricotta di pecora fresca; 200 gr. di zucchero a velo; 200 gr. di miele di castagno; 50 gr. di uva sultanina; 200 gr. di scorze di agrumi candite; 50 gr. di mandorle di San Michele; 300 gr. di panna montata; olio extravergine d’oliva. Preparazione: In un contenitore ampio montate la ricotta con lo zucchero ed il miele. Sminuzzate le mandorle ed i canditi, quindi uniteli all’impasto di ricotta precedentemente montato e alla panna montata. Disponete l’impasto ottenuto in degli stampini, che metterete nel congelatore. Portate in tavola ben freddi e con un filo d’olio extravergine d’oliva del Lago di Garda. 64 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! cucina CUCINA cucina AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda Trota di lago con verdure agrodolci Ingredienti: 1 trota pulita di circa 400 gr.; 3 cipolle; 3 carote; 3 gambi di sedano;
2 zucchine; 2 bicchieri di olio extravergine di oliva; ½ bicchiere di aceto bianco;
2 bicchieri di vino bianco secco; 1 cucchiaio di zucchero; sale e pepe q.b.;
chiodi di garofano;
prezzemolo tritato. Preparazione: Lessate la trota in brodo aromatico (acqua, sale, un cucchiaio di aceto, mezzo bicchiere di vino bianco, una carota, un gambo di sedano, una cipolla). Pulite il resto delle verdure e tagliatele a julienne (striscioline fine di circa 4 cm.), fatele rosolare nell’olio extravergine di oliva, aggiungendo per ultime le zucchine. Salate, pepate, aromatizzate e aggiungete il vino bianco. Fate evaporare, quindi unite lo zucchero e l’aceto. Fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco lento, aggiungendo olio per mantenere morbido il tutto. A parte pulite la trota ancora tiepida, adagiate la polpa sul piatto di portata, copritela con le verdure e servitela con polenta fresca. Il piatto può essere proposto come antipasto o come secondo. Risotto con le ortiche Ingredienti: 320 gr. di riso Vialone nano veronese; 50 gr. di cipolla per il fondo; 300 gr di sedano, cipolla e carota in parti uguali per il brodo; 300 gr. di cime di ortiche novelle; 100 gr. di burro; formaggio grana grattugiato; sale; dado. Preparazione: Pulite sedano, cipolla e carota e tagliateli a grossi pezzi. Lavate l’ortica in acqua corrente e ponetene metà con le altre verdure in una pentola, riempiendola con 2 litri d’acqua. Mettete sul fuoco e fate cuocere fino a che il liquido di cottura si restringe a metà, quindi filtrate e tenete al caldo, aggiungendo il dado. In un padellino soffriggete con 30 grammi di burro la cipolla e le rimanenti ortiche, ottenendo una specie di ragù. Tostate il riso in 30 grammi di burro e quindi bagnatelo col brodo bollente al bisogno. A tre quarti di cottura aggiungete il ragù di ortiche e finite di cuocere. Mantecate con burro e formaggio grattugiato fino a che il risotto non diventi cremoso. Regolate di sapore e servite. 65 BARDOLINO garda LOCANDA AL CARDELLINO Categoria: Ristorante Via pralesi - cisano 16 37011 - Bardolino (VR) tel: 045.6229048 OSTERIA IL BOCCACCIO Categoria: Ristorante, Osteria Via san bernardo, 2 37016 - Garda (VR) tel: 045.7256812 RISTORANTE PIZZERIA PICCOLO DOGE Categoria: Ristorante, Pizzeria Via s. cristina 46 37011 - Bardolino (VR) tel: 045.6212393 RISTORANTE AI BEATI Categoria: Ristorante Via valmora, 57/59 37016 - Garda (VR) tel: 045.7255780 LA FORMICA Categoria: Ristorante, Pizzeria Piazza luigi lenotti, 11 37011 - Bardolino (VR) tel: 045.7211705 Chiuso Lunedì HOSTARIA LA CROSS Categoria: Ristorante, Osteria Via della pace, 4 37016 - Garda (VR) tel: 045.7255795 DESENZANO DEL GARDA BICOCCA Categoria: Ristorante, Trattoria Vicolo molini, 6 25015 - Desenzano del garda (BS) tel: 030.9142456 Chiuso Giovedì ESPLANADE Categoria: Ristorante Via lario, 3 25015 - Desenzano del garda (BS) tel: 030.9143361 133 SUSHI CLUB Categoria: Ristorante Via marconi, 133 25015 - Desenzano del garda (BS) tel: 030.5310377 OSTERIA LA FRASCA Categoria: Ristorante, Osteria Piazza giuseppe garibaldi, 9 25015 - Desenzano del garda (BS) cell: 346.3600860 Chiuso Martedì 66 lazise GEM’S BREW PUB Categoria: Ristorante, Pub, Birreria Localita’ praleor, 25 37017 - Lazise (VR) tel: 045.6471144 RISTORANTE LA FORGIA Categoria: Ristorante Via calle, 26 37017 - Lazise (VR) tel: 045.7580287 Chiuso Lunedì COZZERIA ALLE MURA Categoria: Ristorante, Pizzeria Via cansignorio, 16 37017 - Lazise (VR) tel: 045.6470644 lIMONE SUL GARDA ALLA NOCE Categoria: Ristorante Via comboni, 33 25010 - Limone sul garda (BS) tel: 0365954022 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! cucina DOVE MANGIARE PESCHIERA DEL GARDA SALO’ RISTORANTE COMETA AZZURRA Categoria: Ristorante, Pizzeria Via monte pasubio 9 37019 - Peschiera del garda (VR) tel: 045.7553627 TRATTORIA ALLE ROSE Categoria: Ristorante, Trattoria Via gasparo da salo’, 33 25087 - Salo’ (BS) tel: 0365.43220 RISTORANTE NUOVA BARCACCIA Categoria: Ristorante Via frassino, 11 - madonna del frassino 37019 - Peschiera del garda (VR) tel: 045.7550790 OSTERIA DELL’OROLOGIO Categoria: Ristorante, Osteria, Trattoria Via butturini, 29/a 25087 - Salo’ (BS) tel: 0365.290158 OSTERIA BUSO CALDO Categoria: Ristorante, Osteria Via massoni 10 37019 - Peschiera del garda (VR) tel: 045.6400614 Q.B. QUANTO BASTA Categoria: Ristorante Via del panorama, 7 25087 - Salo’ (BS) tel: 0365.520421 LA PLUME Categoria: Ristorante, Pizzeria Via risorgimento, 1/c 37019 - Peschiera del garda (VR) tel: 030.7550584 RISTORANTE PIZZERIA BAR PAPILLON Categoria: Ristorante, Pizzeria, Bar Via lungolago zanardelli 69 25087 - Salo’ (BS) tel: 0365.41429 RIVA DEL GARDA cucina AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda SIRMIONE KAPUZINER Categoria: Ristorante, Birreria Viale dante, 39 38066 - Riva del garda (TN) tel: 0464.559231 LA SPERANZINA Categoria: Ristorante Via dante alighieri 16 25019 - Sirmione (BS) tel: 030.9906292 RISTORANTE AL FORTE ALTO Categoria: Ristorante Via san nazzaro, 2 38066 - Riva del garda (TN) tel: 0464.505566 ANTICA CONTRADA Categoria: Ristorante Via colombare, 23 - colombare 25019 - Sirmione (BS) tel: 030.9904369 AL VOLT Categoria: Ristorante Via fiume, 73 38066 - Riva del garda (TN) tel: 0464.552570 RISTORANTE PIZZERIA AL PESCATORE Categoria: Ristorante, Pizzeria Via piana, 18 25019 - Sirmione (BS) tel: 030.916216 OSTERIA DE L’ANZOLIM Categoria: Ristorante, Osteria Piazza iii novembre, 10 38066 - Riva del garda (TN) tel: 0464.554317 ERICA Categoria: Ristorante, Pizzeria, Bar Viale guglielmo marconi, 43 25019 - Sirmione (BS) tel: 030.916141 67 68 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! MAPPA DEL LAGO SCRIVI QUI I TUOI APPUNTI DI VIAGGIO AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LAGO DI garda 69 www.weagoosocial.com www.weagoo.com copyright © 2012 weagoo V. 1.0 Weagoo non fornisce alcuna garanzia sulla qualità e l’accuratezza delle informazioni così come al carattere esclusivo delle stesse. Parte del materiale presente in questa guida è soggetto a licenze “Commons”, immagini, suoni e altro materiale sono di proprietà dei rispettivi proprietari, le mappe sono di Google Maps - ©2012 Google Inc. e Tele Atlas North America, Inc. Altri marchi, nomi e prodotti menzionati e non, sono dei rispettivi proprietari. WeAGoo adotta una procedura di segnalazione, gestione delle obiezione o reclami concernente il materiale e il contenuto di questa guida, ovvero ritieni che il materiale e il contenuto pubblicato lede il tuo diritto d’autore, contattataci senza indugio attraverso l’apposita procedura di segnalazione presente all’indirizzo : http://www.weagoo.com/it/contact. Le informazioni possono variare anche senza preavviso e sono puramente indicative. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! per approfondire scansiona il QRcode