You are on page 1of 1

TAOISMO

CAP.1 La Via (= il Tao) che segui non la vera Via. Il nome che pronunci non il vero nome.
[PIG.6]
La Via veramente Via non una via costante. I Termini veramente Termini non sono termini
costanti. [OM.19]
Si comincia bene: significa che chi parla del Tao non sa cos il Tao. Tutto mutamento e
trasformazione.
V. anche I King Il libro dei mutamenti, risalente a prima del 1000 a.C.
Anche la complementariet tra Yin e Yang appartengono alla cultura del Tao.
Ci sono grossi problemi di traduzione e di interpretazione del testo, risalente al VI sec. a.C., per cui
ognuno interpreta a modo proprio.
1. gli antichi libri cinesi erano scritti su tavolette di legno o di bamb che, in generale,
recavano incisa una sola linea di testo ciascuna. Queste tavolette erano tenute insieme per
mezzo di lacci che scorrevano in fori praticati sui bordi delle lamelle. Se il laccio si
staccava era facile che le tavolette ricadessero in disordine [OM.7-8]
C chi dice, oggi, che bisogna prendere una frase di qua e metterla di l, per cui ognuno
dice quello che vuole.
2. I testi originali sono qua e l corrotti dallusura o dal tempo, per cui molti ideogrammi
risultano illeggibili o poco chiari.
Per es. cito qualcosa a caso scorrendo [OM]: i segni cheng e kuei kao si assomigliano [101];
il segno tai pu significare pericolo ma anche stanco, inerte [71]; il segno chia un
errore di copiatura per wei [84]
Concetti che io attribuisco al Taoismo possono essere: magia, primitivismo, spontaneismo,
interdipendenza non causale tra tutti i fenomeni, armonia, tutela dellambiente, anarchia, distacco
della mente, alchimia, individualismo, altruismo, misticismo, pacifismo
Confucio differente perch stabilisce regole considerate artificiose e coercitive, formali ed esteriori.
Gli 81 capitoli sono il risultato di 3 x 3 x 3 x 3. Numerologia.
Esiste anche questa variante: Il Taoista si comporta come un folle ispirato, un idiota, un arciindividualista che si tiene lontano dal mondo e dalle sue attivit e che, in modo mistico, raggiunge
direttamente lunit con la Via. [OM.13]
Comprendere il Tao dunque, in breve, praticare larte di mettere in comunicazione, o in
comunione, luomo, la natura, il cielo e la terra, e le ignote potenze soprannaturali. [SE.68]
Il wu-wei (= il principio del non-agire) richiede una vigilanza e un impegno continui [SE.58],
non n pigrizia, n indifferenza, n disimpegno, n disfattismo
La MORALE taoista: se si ritiene che debba esser fatto qualcosa in armonia con il cielo e con la
terra, per il beneficio di tutti gli esseri, allora quel qualcosa deve essere fatto e non si pu non farlo,
anche una rivoluzione, una difesa militare, uno sciopero selvaggio per lottenimento di giusti diritti

SIGLE:
OM = Tao te ching, OSCAR MONDADORI, 1978
PIG = Lao-tzu. La via del cielo, Peruzzo Industrie Grafiche, PD, 2015
SE = Il taoismo, SUGAR, 1985