You are on page 1of 15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

Direttiva85/337/Ceedel27giugno1985
Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivatiTesto
vigente
PubblicatanellaG.U.C.E.L.175del5luglio1985
Conlemodificheapportateda:
direttiva97/11/Ce(lemodificheapportatealtestooriginariodelladirettiva85/337/Ceedalla
direttiva97/11/Ceesonoriportateinneretto)
direttiva2003/35/Ce(lemodifichedicarattereaggiuntivosonoevidenziateinnerettosottolineato).
Lepartisoppressesonoevidenziateconbarrasultesto.
IlConsigliodelleComuniteuropee,
vistoiltrattatocheistituiscelaComuniteconomicaeuropea,inparticolaregliarticoli100e235,
vistalapropostadellaCommissione(1),
vistoilpareredelParlamentoeuropeo(2),
vistoilpareredelComitatoeconomicoesociale(3),
considerandocheiprogrammid'azionedelleComuniteuropeeinmateriaambientaledel1973(4),
del1977(5)edel1983(6),icuiorientamentigeneralisonostatiapprovatidalConsigliodelle
ComuniteuropeeedairappresentantideigovernidegliStatimembri,sottolineanochelamigliore
politicaecologicaconsistenell'evitarefindall'inizioinquinamentiedaltreperturbazioni,anzich
combatternesuccessivamenteglieffettieaffermanocheintuttiiprocessitecnicidiprogrammazionee
didecisionesidevetenersubitocontodelleeventualiripercussionisull'ambientecheatalfine
prevedonol'adozionediprocedurepervalutarequesteripercussioni
apportateconsiderandochel'esistenzadidisparittralelegislazionivigentinegliStatimembriin
materiadivalutazionedell'impattoambientaledeiprogettipubblicieprivatipucrearecondizionidi
concorrenzainegualieavereperciun'incidenzadirettasulfunzionamentodelmercatocomuneche
quindiopportunoprocederealravvicinamentodellelegislazioni,previstodall'articolo100deltrattato
considerandocherisultainoltrenecessariorealizzareunodegliobiettividellaComunitnelsettore
dellaprotezionedell'ambienteedellaqualitdellavita
considerandoche,poichipoterid'azioneall'uoporichiestinonsonostatiprevistidaltrattato,
necessarioricorrereall'articolo235deltrattato
considerandocheoccorreintrodurreprincipigeneralidivalutazionedell'impattoambientaleallo
scopodicompletareecoordinareleprocedurediautorizzazionedeiprogettipubblicieprivatiche
possonoavereunimpattorilevantesull'ambiente
considerandochel'autorizzazionediprogettipubblicieprivatichepossonoavereunimpattorilevante
sull'ambientevaconcessasolopreviavalutazionedelleloroprobabilirilevantiripercussioni
sull'ambientechequestavalutazionedeveesserefattainbasealleopportuneinformazionifornitedal
committenteeeventualmentecompletatadalleautoritedalpubblicoeventualmenteinteressatodal
progetto
considerandocheiprincipidivalutazionedell'impattoambientaledevonoesserearmonizzati,in
particolareperquelcheriguardaiprogettidasottoporreavalutazione,iprincipaliobblighidei
committentieilcontenutodellavalutazione
considerandocheiprogettiappartenentiadeterminateclassihannoripercussionidirilievo
sull'ambientechepertantoquestiprogettidebbonoessereperprincipiosottopostiadunavalutazione
sistematica
considerandocheprogettiappartenentiadaltreclassinonhannonecessariamenteripercussionidi
rilievosull'ambienteintuttiicasiechedettiprogettidevonoesseresottopostiadunavalutazione
qualoragliStatimembriritenganochelelorocaratteristicheloesigano
considerandoche,periprogettisoggettiavalutazione,debbonoesserefornitedeterminate
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

1/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

informazioniessenzialirelativealprogettoeallesueripercussioni

considerandocheglieffettidiunprogettosull'ambientedebbonoesserevalutatiperproteggerela
saluteumana,contribuireconunmiglioreambienteallaqualitdellavita,provvedereal
mantenimentodellavarietdellespecieeconservarelacapacitdiriproduzionedell'ecosistemain
quantorisorsaessenzialedivita

considerandotuttaviachenonopportunoapplicarelapresentedirettivaaiprogettiadottatinei
dettaglimedianteunattolegislativonazionalespecifico,intesochegliobiettiviperseguitidalla
presentedirettiva,inclusol'obiettivodelladisponibilitdelleinformazioni,vengonoraggiuntitramite
laproceduralegislativa

considerandoperaltrochepurisultareopportunoincasieccezionaliesonerareunprogettospecifico
dalleproceduredivalutazioneprevistedallapresentedirettiva,apattodiinformarneadeguatamentela
Commissione,
Haadottatolapresentedirettiva:
Articolo1
1.Lapresentedirettivasiapplicaallavalutazionedell'impattoambientaledeiprogettipubblicie
privatichepossonoavereunimpattoambientaleimportante.
2.Aisensidellapresentedirettivasiintendeper:
progetto:
larealizzazionedilavoridicostruzioneodialtriimpiantiodopere,
altriinterventisull'ambientenaturaleosulpaesaggio,compresiquellidestinatiallosfruttamento
dellerisorsedelsuolo
committente:
Ilrichiedentedell'autorizzazionerelativaadunprogettoprivatoolapubblicaautoritcheprende
l'iniziativarelativaaunprogetto
autorizzazione:
decisionedell'autoritcompetente,odelleautoritcompetenti,checonferiscealcommittenteildiritto
direalizzareilprogettostesso
"pubblico":unaopipersonefisicheogiuridichenonch,aisensidellalegislazioneoprassi
nazionale,leassociazioni,leorganizzazionioigruppiditalipersone
"pubblicointeressato":pubblicochesubisceopusubireglieffettidelleproceduredecisionali
inmateriaambientaledicuiall'articolo2,paragrafo2,ochehauninteresseintaliprocedure
aifinidellapresentedefinizioneleorganizzazioninongovernativechepromuovonola
protezionedell'ambienteechesoddisfanoirequisitididirittonazionalesiconsiderano
portatricidiunsiffattointeresse.
3.L'autoritoleautoritcompetentisonoquellechegliStatimembridesignanoperassolverei
compitiderivantidallapresentedirettiva.
4.Lapresentedirettivanonriguardaiprogettidestinatiascopididifesanazionale.
4.GliStatimembripossonodecidere,dopounavalutazionecasopercasosecosdispostodalla
normativanazionale,dinonapplicarelapresentedirettivaaprogettidestinatiascopididifesa
nazionale,qualoraritenganochelasuaapplicazionepossapregiudicaretaliscopi.
5.Lapresentedirettivanonsiapplicaaiprogettiadottatineidettaglimedianteunattolegislativo
nazionalespecifico,intesochegliobiettiviperseguitidallapresentedirettiva,inclusol'obiettivodella
disponibilitdelleinformazioni,vengonoraggiuntitramitelaproceduralegislativa.
Articolo2
1.Glistatimembriadottanoledisposizioninecessarieaffinch,primadelrilasciodell'autorizzazione,
iprogettiperiqualisiprevedeunimpattoambientaleimportante,segnatamenteperlaloronatura,le
lorodimensioniolaloroubicazione,forminooggettodiunavalutazionedelloroimpatto.Detti
progettisonodefinitinell'articolo4.
1.GliStatimembriadottanoledisposizioninecessarieaffinch,primadelrilascio
dell'autorizzazione,periprogettiperiqualisiprevedeunnotevoleimpattoambientale,in
particolareperlaloronatura,lelorodimensioniolaloroubicazione,siaprevista
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

2/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

un'autorizzazioneeunavalutazionedelloroimpatto.Dettiprogettisonodefinitinell'articolo4.
2.Lavalutazionedell'impattoambientalepuessereintegratanelleprocedureesistentidi
autorizzazionedeiprogettinegliStatimembriovvero,inmancanzadiqueste,inaltreprocedureo
nelleproceduredastabilireperraggiungeregliobiettividellapresentedirettiva.
2bis.GliStatimembripossonoprevedereunaproceduraunicapersoddisfareirequisitidella
presentedirettivaequellidelladirettiva96/61/CEdelConsiglio,del24settembre1996,sulla
prevenzioneeilcontrollointegratidell'inquinamento(7).
3.GliStatimembri,incasieccezionali,possonoesentareintuttooinparteunprogettospecificodalle
disposizionidellapresentedirettiva.
Fattosalvol'articolo7,gliStatimembri,incasieccezionali,possonoesentareintuttooinparte
unprogettospecificodalledisposizionidellapresentedirettiva.
InquesticasigliStatimembri:
a)esaminanosesiaopportunaun'altraformadivalutazioneesesidebbanomettereadisposizionedel
pubblicoleinformazionicosraccolte
b)mettonoadisposizionedelpubblicointeressatoleinformazionirelativeataleesenzioneeleragioni
percuistataconcessa
a)esaminanosesiaopportunaun'altraformadivalutazione
b)mettonoadisposizionedelpubblicocoinvoltoleinformazioniraccolteconlealtreformedi
valutazionedicuiallaletteraa),leinformazionirelativealladecisionediesenzioneeleragioni
percuistataconcessa.
c)informanolaCommissione,primadelrilasciodell'autorizzazione,deimotivichegiustificano
l'esenzioneaccordataelefornisconoleinformazionichemettonoeventualmenteadisposizionedei
propricittadini.
LaCommissionetrasmetteimmediatamenteidocumentiricevutiaglialtriStatimembri.
LaCommisioneriferisceogniannoalConsiglioinmeritoall'applicazionedelpresenteparagrafo.
Articolo3
Lavalutazionedell'impattoambientaleindividua,descriveevaluta,inmodoappropriato,perciascun
casoparticolareeconformementeagliarticolida4a11,glieffettidirettieindirettidiunprogettosui
seguentifattori:
l'uomo,lafaunaelaflora
ilsuolo,l'acqua,l'aria,ilclimaeilpaesaggio
l'interazionetraifattoridicuialprimoesecondotrattino
ibenimaterialiedilpatrimonioculturale.
Articolo4
1.Fattosalvol'articolo2,paragrafo3,iprogettiappartenentialleclassielencatenell'allegatoI
formanooggettodivalutazioneaisensidegliarticolida5a10.
2.Iprogettiappartenentialleclassielencatenell'allegatoIIformanooggettodiunavalutazioneai
sensidegliarticolida5a10quandogliStatimembriritengonochelelorocaratteristichelo
richiedano.Atalfine,gliStatimembripossono,tral'altro,specificarealcunitipidiprogettida
sottoporreadunavalutazioned'impattoofissarecriterie/osoglielimiteperdeterminarequalidei
progettiappartenentialleclassielencatenell'allegatoIIdebbanoformareoggettodiunavalutazioneai
sensidegliarticolida5a10.
Articolo5
1.Nelcasodeiprogettiche,anormadell'articolo4,devonoformareoggettodiunavalutazione
dell'impattoambientaleaisensidegliarticolida5a10,gliStatimembriadottanolemisurenecessarie
pergarantirecheilcommittentefornisca,nellaformaopportuna,leinformazionispecificate
nell'allegatoIII,qualora:
a)gliStatimembriritenganocheleinformazionisianoappropriateadunadeterminatafasedella
proceduradiautorizzazioneedallecaratteristichepeculiarid'unprogettospecificood'untipodi
progettoedeifattoriambientalichepossonosubireunpregiudizio
b)gliStatimembriritenganochesipossaragionevolmenteesigerecheuncommittenteraccolgaidati,
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

3/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

tenendocontofral'altrodelleconoscenzeedeimetodidivalutazionedisponibili.
2.Leinformazionicheilcommittentedevefornireconformementealparagrafocomportanoalmeno:
unadescrizionedelprogettoconinformazionirelativeallasuaubicazione,progettazionee
dimensioni
unadescrizionedellemisureprevisteperevitare,ridurreepossibilmentecompensarerilevantieffetti
negativi
idatinecessariperindividuareevalutareiprincipalieffetticheilprogettopuaveresull'ambiente
unasintesinontecnicadelleinformazionidicuialprimo,secondoeterzotrattino.
3.GliStatimembri,qualoraloreputinonecessario,provvedonoaffinchleautoritmettanoa
disposizionedelcommittenteleinformazioniappropriatedicuidispongono.
Articolo3
Lavalutazionedell'impattoambientaleindividua,descriveevaluta,inmodoappropriato,per
ciascuncasoparticolareeanormadegliarticolida4a11,glieffettidirettieindirettidiun
progettosuiseguentifattori:
l'uomo,lafaunaelaflora
ilsuolo,l'acqua,l'aria,ilclimaeilpaesaggio
ibenimaterialiedilpatrimonioculturale
l'interazionetraifattoridicuialprimo,secondoeterzotrattino.
Articolo4
1.Fattosalvoilparagrafo3dell'articolo2iprogettielencatinell'allegatoIsonosottopostia
valutazioneanormadegliarticolida5a10.
2.Fattosalvoilparagrafo3dell'articolo2periprogettielencatinell'allegatoIIgliStatimembri
determinano,mediante
a)unesamedelprogettocasopercaso
o
b)soglieocriterifissatidagliStatimembri,
seilprogettodebbaesseresottopostoavalutazioneanormadegliarticolida5a10.
GliStatimembripossonodeciderediapplicareentrambeleproceduredicuialleletterea)eb).
3.Nell'esaminarecasopercasoonelfissaresoglieocriteriaifinidelparagrafo2sitieneconto
deirelativicriteridiselezioneriportatinell'allegatoIII.
4.GliStatimembriprovvedonoaffinchledecisioniadottatedall'autoritcompetentedicuial
paragrafo2sianomesseadisposizionedelpubblico.
Articolo5
1.Nelcasodeiprogettiche,anormadell'articolo4,devonoessereoggettodiunavalutazione
dell'impattoambientaleanormadegliarticolida5a10,gliStatimembriadottanolemisure
necessariepergarantirecheilcommittentefornisca,nellaformaopportuna,leinformazioni
specificatenell'allegatoIV,qualora:
a)gliStatimembriritenganocheleinformazionisianoappropriateadunadeterminatafase
dellaproceduradiautorizzazioneedallecaratteristichepeculiarid'unprogettospecificood'un
tipodiprogettoedeifattoriambientalichepossonosubireunpregiudizio
b)gliStatimembriritengonochesipossaragionevolmenteesigerecheuncommittenteraccolga
idati,tenendocontofral'altrodelleconoscenzeedeimetodidivalutazionedisponibili.
2.GliStatimembriprendonolemisurenecessarieaffinchleautoritcompetenti,seil
committentelorichiedeprimadipresentareunadomandadiautorizzazione,dianoilloro
pareresulleinformazionicheilcommittentedevefornireanormadelparagrafo1.Primadi
dareilloroparereleautoritcompetenticonsultanoilcommittenteeleautoritdicui
all'articolo6,paragrafo1.Ilfattocheleautoritinquestioneabbianodatoilloroparerea
normadelpresenteparagrafononostaacherichiedanosuccessivamentealcommittente
ulterioriinformazioni.
GliStatimembripossonochiederedettoparerealleautoritcompetentiancheseilcommittente
nonlohachiesto.
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

4/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

3.Leinformazionicheilcommittentedevefornireanormadelparagrafo1comprendono
almeno:
unadescrizionedelprogettoconinformazionirelativeallasuaubicazione,concezionee
dimensioni
unadescrizionedellemisureprevisteperevitare,ridurreepossibilmentecompensarerilevanti
effettinegativi
idatinecessariperindividuareevalutareiprincipalieffetticheilprogettopuavere
sull'ambiente
unadescrizionesommariadelleprincipalialternativepreseinesamedalcommittente,con
indicazionedelleprincipaliragionidellascelta,sottoilprofilodell'impattoambientale
unasintesinontecnicadelleinformazioniindicateneiprecedentitrattini
4.GliStatimembri,senecessario,provvedonoaffinchleautoritmettanoadisposizionedel
committenteleinformazionipertinentidicuidispongono,conparticolareriferimento
all'articolo3.
Articolo6
1.GliStatimembriprendonolemisurenecessarieaffinchleautoritchepossonoessereinteressate
alprogettoperlalorospecificaresponsabilitinmateriadiambienteabbianolapossibilitdi
esprimereilloropareresulladomandadiautorizzazione.GliStatimembridesignanoatalfinele
autoritdaconsultare,ingeneraleocasopercaso,all'attodellapresentazionedelledomandedi
autorizzazione.Questeautoritricevonoleinformazioniraccolteaisensidell'articolo5.Lemodalit
dellaconsultazionesonofissatedagliStatimembri.
GliStatimembriadottanolemisurenecessarieaffinchleautoritchepossonoessere
interessatealprogetto,perlalorospecificaresponsabilitinmateriadiambiente,abbianola
possibilitdiesprimereilloropareresulleinformazionifornitedalcommittenteesulla
domandadiautorizzazione.Atalfine,gliStatimembridesignanoleautoritdaconsultare,in
generaleocasopercaso.Questeautoritricevonoleinformazioniraccolteanormadell'articolo
5.LemodalitdellaconsultazionesonostabilitedagliStatimembri.
2.GliStatimembrisiadoperanoaffinchognidomandadiautorizzazionenonchle
informazioniraccolteanormadell'articolo5sianomesseadisposizionedelpubblicoentroun
termineragionevoleperdarelapossibilitagliinteressatidiesprimereilproprioparereprima
delrilasciodell'autorizzazione.
3.LemodalitdiinformazioneeconsultazionesonodefinitedagliStatimembriiquali,secondole
caratteristicheparticolarideiprogettiodeisitiinteressati,hannotral'altrolafacoltdi:
individuareilpubblicointeressato
precisareiluoghiincuileinformazionipossonoessereconsultate
specificarelamanieraincuiilpubblicopuessereinformato,adesempiomedianteaffissione
nell'ambitodiunadeterminatazona,pubblicazioneneigiornalilocali,organizzazionediesposizioni
conpiani,disegni,tabelle,grafici,plastici
determinareinchemododebbaavvenirelaconsultazionedelpubblico,adesempioperiscrittoeper
indaginepubblica
fissaredeiperiodiappropriatiperlediversefasidellaprocedurapergarantirechevengapresauna
decisioneentroterminiragionevoli.
2.Ilpubblicoinformato,attraversopubbliciavvisioppureinaltraformaadeguataqualimezzi
dicomunicazioneelettronici,sedisponibili,inunafaseprecocedelleproceduredecisionaliin
materiaambientaledicuiall'articolo2,paragrafo2e,alpitardi,nonappenasia
ragionevolmentepossibilefornireleinformazioni,suiseguentiaspetti:
a)ladomandadiautorizzazione
b)ilfattocheilprogettosiasoggettoadunaproceduradivalutazionedell'impattoambientale
ed,eventualmente,chesiaapplicabilel'articolo7
c)informazionisulleautoritcompetentiresponsabilidell'adozionedelladecisione,quelledacui
possonoessereottenuteleinformazioniinoggetto,quellecuipossonoesserepresentati
osservazionioquesiti,nonchindicazionisuiterminiperlatrasmissionediosservazionio
quesiti
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

5/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

d)lanaturadellepossibilidecisioniol'eventualeprogettodidecisione
e)l'indicazionecircaladisponibilitdelleinformazioniraccolteaisensidell'articolo5
f)l'indicazionedeitempiedeiluoghiincuipossonoessereottenuteleinformazioniinoggettoe
lemodalitallequaliessesonoresedisponibili
g)lemodalitprecisedellapartecipazionedelpubblicoaisensidelparagrafo5delpresente
articolo.
3.GliStatimembriprovvedonoaffinch,entroscadenzeragionevoli,ilpubblicointeressato
abbiaaccesso:
a)aqualsiasiinformazioneraccoltaaisensidell'articolo5
b)conformementeallalegislazionenazionale,aiprincipalirapportieconsulenzeresiallaoalle
autoritcompetentinelmomentoincuiilpubblicointeressatoinformatoconformementeal
paragrafo2delpresentearticolo
c)conformementealledisposizionidelladirettiva2003/4/CEdelParlamentoeuropeoedel
Consigliodel28gennaio2003sull'accessodelpubblicoall'informazioneambientale,alle
informazionidiversedaquelleprevistealparagrafo2delpresentearticolochesonorilevanti
perladecisioneconformementeall'articolo8echesonodisponibilisoltantodopocheilpubblico
interessatostatoinformatoconformementealparagrafo2delpresentearticolo.
4.Alpubblicointeressatovengonooffertetempestiveedeffettiveopportunitdipartecipazione
alleproceduredecisionaliinmateriaambientaledicuiall'articolo2,paragrafo2.Atalfine,esso
haildirittodiesprimereosservazioniepareriallaoalleautoritcompetentiquandotuttele
opzionisonoaperteprimachevengaadottataladecisionesulladomandadiautorizzazione.
5.GliStatimembristabilisconolemodalitdettagliatediinformazionedelpubblico(adesempio
medianteaffissioneentrounacertaareaomediantepubblicazioneneigiornalilocali)edi
consultazionedelpubblicointeressato(adesempioperiscrittootramiteindaginepubblica).
6.Vengonofissatescadenzeadeguateperlevariefasi,checoncedanountemposufficienteper
informareilpubblicononchperconsentirealpubblicointeressatodiprepararsiedi
partecipareefficacementealprocessodecisionaleinmateriaambientaleaisensidelle
disposizionidelpresentearticolo.
Articolo7
QualoraunoStatomembroconstaticheunprogettopuavereunimpattoimportantesull'ambientedi
unaltroStatomembro,oqualoraunoStatomembrochepotrebbeessereconsiderevolmente
danneggiatonefacciarichiesta,loStatomembronelcuiterritoriosiintenderealizzareilprogetto
trasmetteleinformazioniraccolteaisensidell'articolo5all'altroStatomembroe
contemporaneamentelemetteadisposizionedeipropricittadini.
Detteinformazionicostituisconolabaseperqualsiasiconsultazionechesirendanecessaria
nell'ambitodellerelazionibilateralitraidueStatimembrisuunpianodireciprocitediparit.
1.QualoraunoStatomembrosiaaconoscenzacheunprogettopossainfluireinmodorilevante
sull'ambientediunaltroStatomembro,oqualoraunoStatomembrochepotrebbeessere
considerevolmentedanneggiatonefacciarichiesta,loStatomembrosulcuiterritorioprevista
larealizzazionedelprogettocomunicaquantoprima,enonpitardidelgiornoincuiinformai
suoipropricittadini,all'altroStatomembro,tral'altro:
a)unadescrizionedelprogettocorredataditutteleinformazionidisponibilicircailsuo
eventualeimpattotransfrontaliero
b)informazionisullanaturadelladecisionechepotressereadottata
elasciaall'altroStatomembrounragionevolelassoditempoperfarsaperesedesidera
partecipareallaproceduradivalutazionedell'impattoambientaleepuincluderele
informazionidicuialparagrafo2.
2.SeunoStatomembro,cuisonopervenuteleinformazionidicuialparagrafo1,comunicache
intendepartecipareallaproceduradivalutazionedell'impattoambientale,loStatomembronel
cuiterritorioprevistalarealizzazionedelprogettoprovvede,senonlohagifatto,ainviare
all'altroStatoleinformazioniraccolteanormadell'articolo5nonchquellepertinentiriguardo
allasuddettaprocedura,compresaladomandadiautorizzazione.
1.QualoraunoStatomembroconstaticheunprogettopuavereeffettisignificativi
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

6/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

sull'ambientediunaltroStatomembro,oqualoraunoStatomembrochepotrebbeessere
coinvoltoinmanierasignificativanefacciarichiesta,loStatomembrosulcuiterritorio
previstalarealizzazionedelprogettotrasmettealloStatomembrocoinvolto,quantoprimae
nonpitardidelgiornoincuiinformailpropriopubblico,tral'altro:
a)unadescrizionedelprogettocorredataditutteleinformazionidisponibilicircailsuo
eventualeimpattotransfrontaliero
b)informazionisullanaturadelladecisionechepuessereadottata,
elasciaall'altroStatomembrounragionevolelassoditempoperfarsaperesedesidera
parteciparealleproceduredecisionaliinmateriaambientaledicuiall'articolo2,paragrafo2,e
puincludereleinformazionidicuialparagrafo2delpresentearticolo.
2.SeunoStatomembro,cuisianopervenuteleinformazionidicuialparagrafo1,comunicache
intendeparteciparealleproceduredecisionaliinmateriaambientaledicuiall'articolo2,
paragrafo2,loStatomembronelcuiterritorioprevistalarealizzazionedelprogettoprovvede,
senonlohagifatto,atrasmetterealloStatomembrocoinvoltoleinformazionichedevono
essereforniteaisensidell'articolo6,paragrafo2,eresedisponibiliaisensidell'articolo6,
paragrafo3,letterea)eb).
3.GliStatimembriinteressati,ciascunoperquantoloconcerne:
a)provvedono,entrounragionevolelassoditempo,amettereadisposizionedelleautoritdicui
all'articolo6,paragrafo1,nonchdeicittadiniinteressatiperquantoriguardailterritoriodello
Statomembrocherischidisubireunrilevanteimpattoambientale,leinformazionidicuiai
paragrafi1e2e
b)siaccertanochelesuddetteautoriteisuddetticittadiniinteressatiabbianolapossibilit,
anteriormentealrilasciodell'autorizzazionealprogetto,dicomunicare,entrounragionevole
lassoditempo,iloroparerisulleinformazioniforniteall'autoritcompetentedelloStato
membronelcuiterritorioprevistalarealizzazionedelprogetto.4.GliStatimembriinteressati
avvianoconsultazioniriguardanti,tral'altro,l'eventualeimpattotransfrontalierodelprogettoe
lemisureprevisteperridurreoeliminaretaleimpattoefissanountermineragionevoleperla
duratadelperiododiconsultazione.
5.Lemodalitdiapplicazionedelledisposizionidiquestoarticolopossonoesserestabilitedagli
Statimembriinteressati.
5.Lemodalitdettagliateperl'attuazionedelpresentearticolopossonoesserestabilitedagli
Statimembriinteressatiesonotalidaconsentirealpubblicointeressatonelterritoriodello
Statomembrocoinvoltodipartecipareinmanieraefficacealleproceduredecisionaliinmateria
ambientaledicuiall'articolo2,paragrafo2,perilprogetto.
Articolo8
Leinformazioniraccolteinconformitdegliarticoli5,6e7debbonoesserepreseinconsiderazione
nelquadrodellaproceduradiautorizzazione.
Irisultatidelleconsultazionieleinformazioniraccolteanormadegliarticoli5,6e7debbono
esserepresiinconsiderazionenelquadrodellaproceduradiautorizzazione.
Articolo9
Incasodidecisione,laoleautoritcompetentimettonoadisposizionedelpubblicointeressato:
iltenoredelladecisioneelecondizionicheeventualmentel'accompagnano
imotivieleconsiderazionisucuiladecisionesifonda,ovecisiaprevistodallalegislazionedegli
Statimembri.
LemodalitdiinformazionesonodefinitedagliStatimembri.
UnaltroStatomembrochesiastatoinformatoconformementeall'articolo7informatoanchedella
decisioneincausa.
1.All'adozionediunadecisionedirilascioodidiniegodiun'autorizzazione,laoleautorit
competentiinformanoalriguardoicittadinisecondoleprocedureappropriateemettonoaloro
disposizioneleseguentiinformazioni:
ilcontenutodelladecisioneelecondizionieventualmenteaggiuntealladecisione
imotiviprincipalieleconsiderazionisucuibasataladecisione
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

7/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

eventualmenteunadescrizionedelleprincipalimisureutiliperpervenire,ridurree,se
possibile,compensareglieffettinegativigravi.
1.Nonappenasiastataadottataunadecisioneinmeritoallaconcessioneoalrifiuto
dell'autorizzazione,l'autoritoleautoritcompetentineinformanoilpubblicoinbasead
adeguateprocedureerendonodisponibiliallostessoleseguentiinformazioni:
iltenoredelladecisioneelecondizionicheeventualmentel'accompagnano,
tenutocontodellepreoccupazioniedeipareridelpubblicointeressato,imotiviele
considerazioniprincipalisucuiladecisionesifonda,incluseinformazionirelativealprocessodi
partecipazionedelpubblico,
unadescrizione,ovenecessario,delleprincipalimisurealfinedievitare,ridurreesepossibile
compensareipirilevantieffettinegativi.
2.LaoleautoritcompetentiinformanoogniStatomembrochestatoconsultatoanorma
dell'articolo7inviandoglileinformazionidicuialparagrafo1.
2.LaoleautoritcompetentiinformanoogniStatomembrochestatoconsultatoanorma
dell'articolo7,inviandoglileinformazionidicuialparagrafo1delpresentearticolo.
GliStatimembriconsultatiprovvedonoaffinchlesuddetteinformazionivenganorese
disponibili,conmodalitappropriate,alpubblicointeressatonelproprioterritorio.
Articolo10
Ledisposizionidellapresentedirettivafannosalvol'obbligodelleautoritcompetentidirispettarele
restrizioniimpostedalledisposizioniregolamentariedamministrativenazionaliedalleprassi
giuridicheesistentiinmateriadisegretoindustrialeecommerciale,nonchinmateriaditutela
dell'interessepubblico.
Incasodiapplicazionedell'articolo7,l'inoltrod'informazioniadunaltroStatomembroedil
ricevimentodiinformazionidaunaltroStatomembrosonosoggettiallerestrizionivigentinelloStato
membroincuiilprogettoproposto.
Ledisposizionidellapresentedirettivalascianoimpregiudicatol'obbligodelleautorit
competentidirispettarelerestrizioniimpostedalledisposizioniregolamentaried
amministrativenazionaliedalleprassigiuridicheesistentiinmateriadiriservatezzanelsettore
commercialeeindustriale,compresalaproprietintellettuale,nonchinmateriaditutela
dell'interessepubblico.
Incasodiapplicazionedell'articolo7,l'inviodiinformazioniadunaltroStatomembroedil
ricevimentodiinformazionidaunaltroStatomembrosonosoggettiallerestrizionivigentinello
Statomembroincuiilprogettoproposto.
Articolo10bis
GliStatimembriprovvedono,inconformitdelproprioordinamentogiuridiconazionale,
affinchimembridelpubblicointeressato:
a)chevantinouninteressesufficienteo,inalternativa
b)chefaccianovalerelaviolazionediundiritto,neicasiincuiildirittoprocessuale
amministrativodiunoStatomembroesigatalepresupposto,
abbianoaccessoaunaproceduradiricorsodinanziadunorganogiurisdizionaleoadunaltro
organoindipendenteedimparzialeistituitodallalegge,percontestarelalegittimitsostanzialeo
proceduraledidecisioni,attiodomissionisoggettialledisposizionisullapartecipazionedel
pubblicostabilitedallapresentedirettiva.
GliStatimembristabilisconoinqualefasepossonoesserecontestatiledecisioni,gliattiole
omissioni.
GliStatimembrideterminanocichecostituisceinteressesufficienteeviolazionediundiritto,
compatibilmenteconl'obiettivodioffrirealpubblicointeressatounampioaccessoallagiustizia.
Atalfine,l'interessediqualsiasiorganizzazionenongovernativaaisensidell'articolo1,
paragrafo2,consideratosufficienteaifinidellaletteraa)delpresentearticolo.Siconsidera
inoltrechetaliorganizzazionisianotitolarididirittisuscettibilidiesserelesiaifinidellalettera
b)delpresentearticolo.
Ledisposizionidelpresentearticolononescludonolapossibilitdiavviareprocedurediricorso
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

8/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

preliminaredinanziall'autoritamministrativaenonincidonosulrequisitodell'esaurimento
delleprocedurediricorsoamministrativoqualepresuppostodell'esperimentodiproceduredi
ricorsogiurisdizionale,ovesiffattorequisitosiaprescrittodaldirittonazionale.
Unasiffattaproceduragiusta,equa,tempestivaenoneccessivamenteonerosa.
Perrenderepiefficaciledisposizionidelpresentearticolo,gliStatimembriprovvedonoa
mettereadisposizionedelpubblicoinformazionipratichesull'accessoalleprocedurediricorso
amministrativoegiurisdizionale.
Articolo11
1.GliStatimembrielaCommissionescambianoinformazionisull'esperienzaacquisita
nell'applicazionedellapresentedirettiva.
2.Inparticolare,gliStatimembriinformanolaCommissionedeicriterie/odellesoglielimite
eventualmentefissatiperlaselezionedeiprogettiinquestione,conformementeall'articolo4,
paragrafo2,odeitipidiprogettiinteressatichesonooggettodiunavalutazioneaisensidegliarticoli
da5a10inapplicazionedell'articolo4,paragrafo2.
Inparticolare,gliStatimembriinformanolaCommissioneinmeritoaqualsiasicriterioe/o
sogliaadottatiperlaselezionedeiprogettiinquestione,anormadell'articolo4,paragrafo2.
3.Cinqueannidopolanotificadellapresentedirettiva,laCommissioneinviaalParlamentoeuropeoe
alConsigliounarelazioneriguardantel'applicazioneel'efficaciadelladirettiva.Larelazionebasata
sulsuddettoscambiodiinformazioni.
4.SullabasediquestoscambiodiinformazionilaCommissionepresentaalConsiglioulteriori
proposte,senecessario,perun'applicazionesufficientementecoordinatadellapresentedirettiva.
Articolo12
1.GliStatimembriprendonolemisurenecessarieperconformarsiallapresentedirettivaentroun
termineditreanniadecorreredallanotifica(8).
2.GliStatimembricomunicanoallaCommissioneiltestodelledisposizionididirittointernocheessi
adottanonelsettoredisciplinatodallapresentedirettiva.
Articolo13
1.LedisposizionidellapresentedirettivanonpregiudicanolafacoltdegliStatimembridifissare
normepisevereperquantoconcerneilcampod'applicazioneelaproceduradivalutazione
dell'impattoambientale.
Articolo14
GliStatimembrisonodestinataridellapresentedirettiva.
FattoaLussemburgo,add27giugno1985.
PerilConsiglio
IlPresidente
A.BIONDI
(1)GUn.C169del9.7.1980,pag.14.
(2)GUn.C66del15.3.1982,pag.89.
(3)GUn.C185del27.7.1981,pag.8.
(4)GUn.C112del20.121973,pag.1.
(5)GUn.C139del13.6.1977,pag.1.
(6)GUn.C46del17.2.1983,pag.1.
(7).GUn.L257del10.10.1996,pag.26
(8)LapresentedirettivastatanotificataagliStatimembriil3luglio1985.

AllegatoI
Progettidicuiall'articolo4,paragrafo1
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

9/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

1.Raffineriedipetroliogreggio(escluseleimpresecheproduconosoltantolubrificantidalpetrolio
greggio)nonchimpiantidigassificazioneediliquefazionedialmeno500tonnellatealgiornodi
carboneodiscistibituminosi.
2.Centralitermicheedaltriimpiantidicombustioneconpotenzatermicapariomaggioredi300
MWe
centralinucleariedaltrireattorinucleari,compresolosmantellamentoelosmontaggioditali
centraliereattori(*)(esclusigliimpiantidiricercaperlaproduzioneelalavorazionedellematerie
fissiliefertili,lacuipotenzamassimanonsupera1kWdiduratapermanentetermica).
3.a)Impiantiperilritrattamentodicombustibilinucleariirradiati.
b)Impiantidestinati:
allaproduzioneoall'arricchimentodicombustibilenucleare,
altrattamentodicombustibilenucleareirradiatooresiduialtamenteradioattivi,
allosmaltimentodefinitivodeicombustibilinucleariirradiati,
esclusivamenteallosmaltimentodefinitivodiresiduiradioattivi,
esclusivamenteallostoccaggio(previstoperpidi10anni)dicombustibilenucleareirradiatoo
residuiradioattiviinunsitodiversodaquellodiproduzione.
4.Acciaierieintegratediprimafusionedellaghisaedell'acciaio.
Impiantidestinatiaricavaremetalligrezzinonferrosidaminerali,nonchconcentratiomaterie
primesecondarieattraversoprocedimentimetallurgici,chimicioelettrolitici.
5.Impiantiperl'estrazionediamianto,nonchperiltrattamentoelatrasformazionedell'amiantoedei
prodotticontenentiamianto:periprodottidiamiantocemento,unaproduzioneannuadioltre20000
tonnellatediprodottifinitiperleguarnizionidaattrito,unaproduzioneannuadioltre50tonnellatedi
prodottifinitie,perglialtriimpieghidell'amianto,un'utilizzazioneannuadioltre200tonnellate.
6.Impiantichimiciintegrati,ossiaimpiantiperlaproduzionesuscalaindustriale,medianteprocessi
ditrasformazionechimica,disostanzeincuisitrovanoaffiancativaristabilimentifunzionalmente
connessitradiloro:
i)perlafabbricazionediprodottichimiciorganicidibase
ii)perlafabbricazionediprodottichimiciinorganicidibase
iii)perlafabbricazionedifertilizzantiabasedifosforo,azotoopotassio(fertilizzantisemplicio
composti)
iv)perlafabbricazionediprodottidibasefitosanitariedibiocidi
v)perlafabbricazionediprodottifarmaceuticidibasemedianteprocedimentochimicoobiologico
vi)perlafabbricazionediesplosivi.
7.a)Costruzioneditronchiferroviariperiltrafficoagrandedistanza,nonchaeroporti(1)conpiste
didecolloediatterraggiolunghealmeno2100m.
b)Costruzionediautostradeeviedirapidacomunicazione(2).
c)Costruzionedinuovestradeaquattroopicorsieoraddrizzamentoe/oallargamentodistrade
esistentiaduecorsiealmassimoperrenderleaquattroopicorsie,semprechlanuovastradaoil
trattodistradaraddrizzatoe/oallargatoabbiaunalunghezzaininterrottadialmeno10km.
8.a)Vienavigabilieportidinavigazioneinternacheconsentonoilpassaggiodinavidistazza
superiorea1350tonnellate
b)Portimarittimicommerciali,molidicaricoescaricocollegaticonlaterrafermael'esternodeiporti
(esclusigliattracchipernavitraghetto)chepossonoaccoglierenavidistazzasuperiorea1350
tonnellate.
(*)Lecentralinuclearieglialtrireattorinuclearicessanodiesseretaliquandotuttoilcombustibilenucleareeglialtri
elementioggettidicontaminazioneradioattivasonostatirimossiinmododefinitivodalsitoincuisitroval'impianto.
(1)Gli"aeroporti"aifinidellapresentedirettivacorrispondonoalladefinizionedatanellaconvenzionediChicagonel
1944relativaallacreazionedell'organizzazioneinternazionaledell'aviazionecivile(allegato14).
(2)Le"viedirapidacomunicazione"aifinidellapresentedirettivacorrispondonoalladefinizionedatanell'accordo
europeosullegrandistradeditrafficointernazionaledel15novembre1975.

9.Impiantidismaltimentodeirifiuti(ciorifiuticuisiapplicaladirettiva91/689/Cee)(1)mediante
incenerimento,trattamentochimico,qualedefinitonell'allegatoIIbis,puntoD9delladirettiva
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

10/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

75/442/Cee(2),ointerramentodirifiutipericolosi.

10.Impiantidismaltimentodeirifiutimedianteincenerimentootrattamentochimicodirifiutinon
pericolosi,qualidefinitinell'allegatoIIbis,puntoD9delladirettiva75/442/Cee,concapacit
superiorea100tonnellatealgiorno.

11.Sistemidiestrazioneodiricaricaartificialedelleacquefreaticheincuiilvolumeannuale
dell'acquaestrattaoricaricatasiapariosuperiorea10milionidimetricubi.

12.a)Opereperiltrasferimentodirisorseidrichetrabaciniimbriferiintesoaprevenireun'eventuale
penuriadiacqua,perunvolumediacquetrasferitesuperiorea100milionidimetricubiall'anno.

b)Intuttiglialtricasi,opereperiltrasferimentodirisorseidrichetrabaciniimbrifericon
un'erogazionemediapluriennaledelbacinoinquestionesuperiorea2000milionidimetricubi
all'annoeperunvolumediacquetrasferitesuperioreal5%didettaerogazione.

Inentrambiicasisonoesclusiitrasferimentidiacquapotabileconvogliataintubazioni.

13.Impiantiditrattamentodelleacquereflueconunacapacitsuperiorea150000abitanti
equivalentiqualidefinitiall'articolo2,punto6delladirettiva91/271/Cee(3).

14.Estrazionedipetrolioegasnaturaleafinicommerciali,perunquantitativoestrattosuperiorea
500tonnellatealgiornoperilpetrolioea500000malgiornoperilgasnaturale.

15.Digheealtriimpiantidestinatiatrattenereleacqueoadaccumularleinmododurevole,laddove
unnuovoosupplementarevolumediacquatrattenutaoaccumulatasiasuperiorea10milionidimetri
cubi.

16.Gasdotti,oleodottioconduttoreperprodottichimici,didiametrosuperiorea800mmedi
lunghezzasuperiorea40km.

17.Impiantiperl'allevamentointensivodipollameodisuiniconpidi:

a)85000postiperpollidaingrasso,60000postipergalline

b)3000postipersuinidaproduzione(dioltre30kg)o

c)900postiperscrofe.

18.Impiantiindustrialidestinati:

a)allafabbricazionedipastapercartaapartiredallegnoodaaltremateriefibrose

b)allafabbricazionedicartaecartoniconcapacitdiproduzionesuperiorea200tonnellatealgiorno.

19.Caveeattivitminerarieacieloaperto,consuperficiedelsitosuperiorea25ettari,oppure
torbiere,consuperficiedelsitosuperiorea150ettari.

20.Costruzionedielettrodottiaereiconunvoltaggiodi220kVosuperioreedilunghezzasuperiorea
15km.

21.Impiantiperl'immagazzinamentodipetrolio,prodottipetrolchimicioprodottichimici,conuna
capacitsuperiorea200000tonnellate.

22.Ognimodificaoestensionedeiprogettielencatinelpresenteallegato,ovelamodificao
l'estensionediperssonoconformiaglieventualivalorilimitestabilitinelpresenteallegato.
(1)GUn.L377del31.12.1991,pag.20.Direttivamodificatadaultimodalladirettiva94/31/CE(GUn.L168del2.7.
1994,pag.28).
(2)GUn.L194del25.7.1975,pag.39.Direttivamodificatadaultimodalladecisione94/3/CEdellaCommissione(GU
n.L5del7.1.1994,pag.15).
(3)GUn.L135del30.5.1991,pag.40.Direttivamodificatadaultimodall'attodiadesionedel1994.

AllegatoII
Progettidicuiall'articolo4,paragrafo2
1.Agricoltura,selvicolturaedacquicoltura
a)Progettidiricomposizionerurale.
b)Progettivoltiadestinareterreincolteoestensioniseminaturaliallacoltivazioneagricolaintensiva.
c)Progettidigestionedellerisorseidricheperl'agricoltura,compresiiprogettidiirrigazioneedi
drenaggiodelleterre.
d)Primirimboschimentiedisboscamentoascopodiconversioneadunaltrotipodisfruttamentodel
suolo.
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

11/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

e)Impiantidiallevamentointensivodianimali(progettinoncontemplatinell'allegatoI).
f)Piscicolturaintensiva.
g)Recuperoditerredalmare.
2.Industriaestrattiva
a)Cave,attivitminerarieacieloapertoetorbiere(progettinoncompresinell'allegatoI).
b)Attivitminerariasotterranea.
c)Estrazionedimineralimediantedragaggiomarinoofluviale.
d)Trivellazioniinprofondit,inparticolare:
trivellazionigeotermiche,
trivellazioniperlostoccaggiodeiresiduinucleari,
trivellazioniperl'approvvigionamentodiacqua,
esclusequelleinteseastudiarelastabilitdelsuolo.
e)Impiantidisuperficiedell'industriadiestrazionedicarbonfossile,dipetrolio,digasnaturaleedi
mineralimetallicinonchdiscistibituminosi.
3.Industriaenergetica
a)Impiantiindustrialiperlaproduzionedienergiaelettrica,vaporeeacquacalda(progettinon
compresinell'allegatoI).
b)Impiantiindustrialiperiltrasportodigas,vaporeeacquacaldatrasportodienergiaelettrica
mediantelineeaeree(progettinoncompresinell'allegatoI).
c)Stoccaggioinsuperficiedigasnaturale.
d)Stoccaggiodigascombustibileinserbatoisotterranei.
e)Stoccaggioinsuperficiedicombustibilifossili.
f)Agglomerazioneindustrialedicarbonfossileelignite.
g)Impiantiperiltrattamentoelostoccaggiodiresiduiradioattivi(senoncompresinell'allegatoI).
h)Impiantiperlaproduzionedienergiaidroelettrica.
i)Impiantidiproduzionedienergiamediantelosfruttamentodelvento(centralieoliche).
4.Produzioneetrasformazionedeimetalli
a)Impiantidiproduzionedighisaoacciaio(fusioneprimariaosecondaria),compresalarelativa
colatacontinua.
b)Impiantidestinatiallatrasformazionedimetalliferrosimediante:
i)laminazioneacaldo,
ii)forgiaturaconmagli,
iii)applicazionedistratiprotettividimetallofuso.
c)Fonderiedimetalliferrosi.
d)Impiantidifusioneelegadimetallinonferrosi,esclusiimetallipreziosi,compresiiprodottidi
recupero(affinazione,formaturainfonderiaecc.).
e)Impiantiperiltrattamentodisuperficiedimetalliematerieplastichemedianteprocessielettrolitici
ochimici.
f)Costruzioneemontaggiodiautoveicoliecostruzionedeirelativimotori.
g)Cantierinavali.
h)Impiantiperlacostruzioneeriparazionediaeromobili.
i)Costruzionedimaterialeferroviario.
j)Imbutituradifondoconesplosivi.
k)Impiantidiarrostimentoesinterizzazionedimineralimetallici.
5.Industriadeiprodottiminerali
a)Cokerie(distillazioneaseccodelcarbone).
b)Impiantidestinatiallafabbricazionedicemento.
c)Impiantidestinatiallaproduzionediamiantoeallafabbricazionediprodottiabasediamianto
(progetticoncompresinell'allegatoI).
d)Impiantiperlafabbricazionedelvetro,compresiquellidestinatiallaproduzionedifibredivetro.
e)Impiantiperlafusionedisostanzeminerali,compresiquellidestinatiallaproduzionedifibre
minerali.
f)Fabbricazionediprodotticeramicimediantecottura,inparticolaretegole,mattonimattonirefrattari,
piastrelle,gresoporcellane.
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

12/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

6.Industriachimica(progettinoncompresinell'allegatoI)
a)Trattamentodiprodottiintermediefabbricazionediprodottichimici.
b)Produzionediantiparassitariediprodottifarmaceutici,dipittureevernici,dielastomerie
perossidi.
c)Impiantidistoccaggiodipetrolio,prodottipetrolchimiciechimici.
7.Industriadeiprodottialimentari
a)Fabbricazionedioliegrassivegetalieanimali.
b)Fabbricazionediconservediprodottianimalievegetali.
c)Fabbricazionediprodottilattierocaseari.
d)Industriadellabirraedelmalto.
e)Fabbricazionedidolciumiesciroppi.
f)Impiantiperlamacellazionedianimali.
g)Industrieperlaproduzionedellafecola.
h)Stabilimentiperlaproduzionedifarinadipesceedioliodipesce.
i)Zuccherifici.
8.Industriadeitessili,delcuoio,dellegnoedellacarta
a)Impiantiindustrialidestinatiallafabbricazionedicartaecartoni(progettinoncompresi
nell'allegatoI).
b)Impiantiperilpretrattamento(operazionidilavaggio,imbianchimento,mercerizzazione)ola
tinturadifibreoditessili.
c)Impiantiperlaconciadellepelli.
d)Impiantiperlaproduzioneelalavorazionedicellulosa.
9.Industriadellagomma
Fabbricazioneetrattamentodiprodottiabasedielastomeri.
10.Progettidiinfrastruttura
a)Progettidisviluppodizoneindustriali.
b)Progettidiriassettourbano,compresalacostruzionedicentricommercialieparcheggi.
c)Costruzionediferrovie,dipiattaformeintermodaliediterminaliintermodali(progettinon
compresinell'allegatoI).
d)Costruzionidiaerodromi(progettinoncompresinell'allegatoI).
e)Costruzionedistrade,portieimpiantiportuali,compresiiportidipesca(progettinoncompresi
nell'allegatoI).
f)Costruzionedivienavigabiliinternenoncompresenell'allegatoI,operedicanalizzazioneedi
regolazionedeicorsid'acqua.
g)Digheealtriimpiantidestinatiatrattenereleacqueoadaccumularleinmododurevole(progetti
noncompresinell'allegatoI).
h)Tram,metropolitanesopraelevateesotterranee,funivieolineesimiliditipoparticolare,
esclusivamenteoprincipalmenteadibitealtrasportodipersone.
i)Installazionidioleodottiegasdotti(progettinoncompresinell'allegatoI).
j)Installazionediacquedottialungadistanza.
k)Operecostieredestinateacombatterel'erosioneelavorimarittimivoltiamodificarelacosta
mediantelacostruzione,peresempio,didighe,moli,gettateealtrilavorididifesadalmare,esclusala
manutenzioneelaricostruzioneditaliopere.
l)Progettidiestrazioneodiricaricaartificialedelleacquefreatiche,noncompresinell'allegatoI.
m)Opereperiltrasferimentodirisorseidrichetrabaciniimbriferi,noncompresenell'allegatoI.
11.Altriprogetti
a)Pistepermanentipercorseeprovediveicoliamotore.
b)Impiantidismaltimentodirifiuti(progettinoncompresinell'allegatoI).
c)Impiantididepurazionedelleacquereflue(progettinoncompresinell'allegatoI).
d)Depositidifanghi.
e)Immagazzinamentodirottamidiferro,compreselecarcassediveicoli.
f)Banchidiprovapermotori,turbineereattori.
g)Impiantiperlaproduzionedifibremineraliartificiali.
h)Impiantiperilrecuperooladistruzionedisostanzeesplosive.
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

13/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

i)Stabilimentidisquartamento.
12.Turismoesvaghi
a)Pistedasci,impiantidirisalita,funivieestruttureconnesse.
b)Portituristici.
c)Villaggidivacanzaecomplessialberghierisituatifuoridallezoneurbaneestruttureconnesse.
d)Terrenidacampeggioecaravaningacaratterepermanente.
e)Parchitematici.
13.Modificheoestensionidiprogettidicuiall'allegatoIoall'allegatoIIgiautorizzati,realizzatio
infasedirealizzazione,chepossonoaverenotevoliripercussioninegativesull'ambiente(modificao
estensionenoninclusanell'allegatoI).
Progettidicuiall'allegatoI,cheservonoesclusivamenteoessenzialmenteperlosviluppoeil
collaudodinuovimetodioprodottiechenonsonoutilizzatiperpididueanni.

AllegatoIII
Criteridiselezionedicuiall'articolo4,paragrafo3
1.Caratteristichedeiprogetti
Lecaratteristichedeiprogettidebbonoessereconsideratetenendoconto,inparticolare:
delledimensionidelprogetto,
delcumuloconaltriprogetti,
dell'utilizzazionedirisorsenaturali,
dellaproduzionedirifiuti,
dell'inquinamentoedisturbiambientali,
delrischiodiincidenti,perquantoriguarda,inparticolare,lesostanzeoletecnologieutilizzate.
2.Localizzazionedeiprogetti
Deveessereconsideratalasensibilitambientaledelleareegeografichechepossonorisentire
dell'impattodeiprogetti,tenendoconto,inparticolare:
dell'utilizzazioneattualedelterritorio
dellaricchezzarelativa,dellaqualitedellacapacitdirigenerazionedellerisorsenaturalidella
zona
dellacapacitdicaricodell'ambientenaturale,conparticolareattenzionealleseguentizone:
a)zoneumide
b)zonecostiere
c)zonemontuoseoforestali
d)riserveeparchinaturali
e)zoneclassificateoprotettedallalegislazionedegliStatimembrizoneprotettespecialidesignate
dagliStatimembriinbasealledirettive79/409/Ceee92/43/Cee
f)zonenellequaliglistandarddiqualitambientalefissatidallalegislazionecomunitariasonogi
statisuperati
g)zoneafortedensitdemografica
h)zonediimportanzastorica,culturaleoarcheologica.
3.Caratteristichedell'impattopotenziale
Glieffettipotenzialmentesignificativideiprogettidebbonoessereconsideratiinrelazioneaicriteri
stabilitiaipunti1e2etenendoconto,inparticolare:
dellaportatadell'impatto(areageograficaedensitdellapopolazioneinteressata)
dellanaturatransfrontalieradell'impatto
dell'ordinedigrandezzaedellacomplessitdell'impatto
dellaprobabilitdell'impatto
delladurata,frequenzaereversibilitdell'impatto.

AllegatoIV
Informazionidicuiall'articolo5,paragrafo1
http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

14/15

11/5/2016

Direttiva85/337/Cee(Valutazionedell'ImpattoAmbientaledideterminatiprogettipubblicieprivati

1.Descrizionedelprogetto,compreseinparticolare:
unadescrizionedellecaratteristichefisichedell'insiemedelprogettoedelleesigenzediutilizzazione
delsuolodurantelefasidicostruzioneedifunzionamento
unadescrizionedelleprincipalicaratteristichedeiprocessiproduttivi,conl'indicazioneperesempio
dellanaturaedellequantitdeimaterialiimpiegati
unavalutazionedeltipoedellaquantitdeiresiduiedelleemissioniprevisti(inquinamento
dell'acqua,dell'ariaedelsuolo,rumore,vibrazione,luce,calore,radiazione,eccetera),risultanti
dall'attivitdelprogettoproposto.
2.Unadescrizionesommariadelleprincipalialternativepreseinesamedalcommittente,con
indicazionedelleprincipaliragionidellascelta,sottoilprofilodell'impattoambientale.
3.Unadescrizionedellecomponentidell'ambientepotenzialmentesoggetteadunimpattoimportante
delprogettoproposto,conparticolareriferimentoallapopolazione,allafaunaeallaflora,alsuolo,
all'acqua,all'aria,aifattoriclimatici,aibenimateriali,compresoilpatrimonioarchitettonicoe
archeologico,alpaesaggioeall'interazionetraquestivarifattori.
4.Unadescrizione(1)deiprobabilieffettirilevantidelprogettopropostosull'ambiente:
dovutiall'esistenzadelprogetto,
dovutiall'utilizzazionedellerisorsenaturali,
dovutiall'emissionediinquinanti,allacreazionedisostanzenociveeallosmaltimentodeirifiuti,
eladescrizionedapartedelcommittentedeimetodidiprevisioneutilizzatipervalutareglieffetti
sull'ambiente.
5.Unadescrizionedellemisureprevisteperevitare,ridurreesepossibilecompensarerilevantieffetti
negatividelprogettosull'ambiente.
6.Unriassuntonontecnicodelleinformazionitrasmessesullabasedeipuntiprecedenti.
7.Unsommariodelleeventualidifficolt(lacunetecnicheomancanzadiconoscenze)incontratedal
committentenellaraccoltadeidatirichiesti.
(1)Questadescrizionedovrebberiguardareglieffettidirettiedeventualmenteglieffettiindiretti,secondari,cumulativi,a
breve,medioelungotermine,permanentietemporanei,positivienegatividelprogetto."

http://www.sicet.it/pages/normativa/direttive_CE/dir_33785.htm

15/15