You are on page 1of 13

5

A Ripasso

Scheda
Unita` 5

Equazioni di secondo grado complete e incomplete 
Un’equazione di secondo grado, in forma normale, nell’incognita x e` del tipo: 

Nella seguente tabella sono riassunti gli schemi risolutivi per le equazioni di secondo grado incomplete.
EQUAZIONI DI SECONDO GRADO INCOMPLETE

Monomia

Pura

Spuria

ax 2 ¼ 0, a 6¼ 0

ax 2 þ c ¼ 0, a 6¼ 0 e c 6¼ 0

ax 2 þ bx ¼ 0, a 6¼ 0 e b 6¼ 0

L’equazione ha una sola
soluzione (doppia): x ¼ 0.

c
Per risolvere l’equazione, si pone nella forma x 2 ¼  .
a
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
c
c
Se   0 le soluzioni sono: x ¼   .
a
a

Per risolvere l’equazione,
si raccoglie x e si applica
la legge di annullamento
del prodotto.

In caso contrario, l’equazione e` impossibile perche´ un
quadrato non puo` essere uguale a un numero negativo.
Esempio

Esempi

2 

3x ¼ 0 ) x ¼ 0

Esempio

1
2x þ 1 ¼ 0 ) x ¼  ) impossibile
2
rffiffiffiffiffi
1
1
1
2
2
)x¼
¼
4x  1 ¼ 0 ) x ¼
4
4
2
2

Equazioni di secondo grado e parabola

ax 2 þ bx þ c ¼ 0, con a 6¼ 0

2x 2 þ 3x ¼ 0

2

xð2x þ 3Þ ¼ 0
x ¼ 0 _ 2x þ 3 ¼ 0
3
x ¼0_x ¼
2 

Nella seguente tabella e` riassunto lo schema risolutivo per un’equazione in forma normale di secondo grado completa, cioe`
per un’equazione del tipo ax 2 þ bx þ c ¼ 0, in cui tutti i coefficienti sono diversi da zero.
Ricorda che il numero  ¼ b2  4ac si chiama discriminante dell’equazione.

Se  < 0 non ci sono soluzioni reali.

Se  ¼ 0, l’equazione ha una soluzione
doppia, data dalla formula:
x¼ 

b
2a

Se  > 0, l’equazione ha due soluzioni
reali distinte, date dalla formula:
pffiffiffiffi 
b  

2a

Esempio

Esempio

Esempio

L’equazione 3x 2  2x þ 5 ¼ 0
non ammette soluzioni
reali perche´

L’equazione 4x 2 þ 4x þ 1 ¼ 0 ha una
soluzione doppia, perche´

L’equazione 2x 2  5x þ 3 ¼ 0
ha due soluzioni reali distinte, perche´: 

¼ b2  4ac ¼ 

¼ b2  4ac ¼
2

¼4 441¼0 

¼ b2  4ac ¼
¼ ð5Þ2  4  2  3 ¼ 1 > 0

2

¼ ð 2Þ  4  3  5 ¼ 56 < 0

La soluzione e`:
x¼ 

4
1
¼
24
2

Le soluzioni sono:
pffiffiffi 
ð 5Þ  1
¼

22
8
6
3
>
pffiffiffi
>
< ¼
5 1
4
2
¼
¼
>
4
4
>
: ¼1
4

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

EQUAZIONE DI SECONDO GRADO COMPLETA: ax 2 þ bx þ c ¼ 0

1/13

5

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

A Ripasso

Relazioni tra radici e coefficienti di un’equazione di secondo grado
DOMANDE

Qual e` la formula che da`
la somma delle radici
dell’equazione
ax 2 þ bx þ c ¼ 0?
Qual e` la formula che da`
il prodotto delle radici
dell’equazione
ax 2 þ bx þ c ¼ 0?
Come si puo` prevedere, a partire
dai coefficienti dell’equazione
ax 2 þ bx þ c ¼ 0,
il segno delle soluzioni?

Tema C

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

Scheda

RISPOSTE

b
x1 þ x2 ¼ 
a

c
x1 x2 ¼
a

In base alla regola di Cartesio:
«a ogni permanenza nei segni
dei coefficienti di un’equazione
corrisponde una radice negativa
e a ogni variazione corrisponde
una radice positiva».
Si chiama permanenza il susseguirsi
di due segni uguali nei coefficienti
dell’equazione e variazione
il susseguirsi di due segni diversi.

ESEMPI

Nell’equazione x 2  3x  2 ¼ 0:
x1 þ x2 ¼ 

b 
3
¼
¼3
a
1

Nell’equazione x 2  3x  2 ¼ 0:
x1 x2 ¼

c 
2
¼
¼ 2
a
1

Nell’equazione
x 2  3x  2 ¼ 0
la sequenza dei segni dei coefficienti e`:
þ
quindi si succedono, nell’ordine, una
variazione e una permanenza.
In base alla regola di Cartesio, possiamo
prevedere che le due soluzioni
(certamente reali perche´  ¼ 17 > 0)
sono una positiva e una negativa.
Attenzione!
Prima di stabilire i segni delle soluzioni di
un’equazione di secondo grado, bisogna
assicurarsi che l’equazione abbia soluzioni
reali: se l’equazione non ha soluzioni reali,
non ha senso porsi il problema del loro
segno!

Quale condizione deve essere
soddisfatta perche´ il trinomio
ax 2 þ bx þ c sia riducibile in R?

Un trinomio di secondo grado
del tipo ax 2 þ bx þ c e` riducibile
in R se e solo se il discriminante
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0
e` non negativo.

Il trinomio 2x 2 þ x  1 e` riducibile in R
perche´ il suo discriminante e`  ¼ 9 > 0.

Se il trinomio ax 2 þ bx þ c
e` riducibile in R, qual e` la sua
scomposizione?

Dette x1 e x2 le radici dell’equazione
corrispondente, vale la scomposizione:

Si verifica facilmente che le radici
dell’equazione 2x 2 þ x  1 ¼ 0 sono:

ax 2 þ bx þ c ¼ aðx  x1 Þðx  x2 Þ

x1 ¼  1 e x2 ¼

1
,
2

quindi vale la scomposizione:  

1
2x 2 þ x  1 ¼ 2½x  ð1Þ x 
¼
2  

1
¼ 2ðx þ 1Þ x 
2

Attenzione!
E` un errore comune dimenticare il
fattore numerico.

2/13

A Ripasso

5

Scheda

a. determinare preliminarmente le condizioni di esistenza (C.E.);
b. controllare l’accettabilita` delle soluzioni, in relazione alle condizioni di esistenza.

Equazioni letterali
DOMANDE

RISPOSTE

ESEMPI

Quando un’equazione di secondo
grado del tipo ax 2 þ bx þ c ¼ 0 si
dice letterale?

Quando i coefficienti dipendono da
alcune lettere, dette parametri.

x 2  2mx ¼ 3 e` un’equazione letterale
di 2 grado, nell’incognita x
e nel parametro m.

Ci sono differenze nella risoluzione
di un’equazione letterale di 2o grado
rispetto alla risoluzione di
un’equazione numerica di 2o grado?

Il procedimento risolutivo e` lo stesso
ma bisogna prestare attenzione a
identificare correttamente i coefficienti!
Puo` inoltre essere richiesto, non solo di
risolvere l’equazione, ma anche di
discuterla.

Consideriamo l’equazione:
x 2 þ 2kx þ x  2 ¼ 0.

Equazioni di secondo grado e parabola 

Saper risolvere l’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0 consente di risolvere anche tutte le equazioni frazionarie che, ridotte a forma
intera, si presentano come equazioni di secondo grado. 
Il metodo risolutivo e` analogo a quello gia` visto per le equazioni frazionarie che si riconducono a equazioni di primo grado.
E` essenziale ricordarsi di:

Unita` 5

Equazioni frazionarie

Per identificare correttamente i
coefficienti bisogna raccogliere x tra il
secondo e il terzo termine:
x 2 þ ð2k þ 1Þx  2 ¼ 0
Si vede cosı` che i coefficienti
dell’equazione sono:
a ¼ 1, b ¼ 2k þ 1,c ¼  2:

Che cosa significa discutere
un’equazione letterale?

Consideriamo l’equazione x 2 ¼ m.
L’esistenza delle soluzioni varia, al variare
di m, in questo modo:
pffiffiffiffi 
se m  0, allora x ¼  m; 
se m < 0, allora l’equazione e`
impossibile.

Quali sono i passi fondamentali
per discutere un’equazione letterale
di secondo grado intera? 

Stabilire se ci sono valori dei
parametri per cui l’equazione diventa
di primo grado (ossia se ci sono valori
dei parametri che fanno annullare il
coefficiente del termine di secondo
grado dell’equazione). 
Studiare come varia, al
variare dei parametri, il segno del
discriminante.

Consideriamo l’equazione
ða  1Þx 2  2x  1 ¼ 0:
Se a ¼ 1, l’equazione diventa
di primo grado, 2x  1 ¼ 0,
1
e ha come unica soluzione x ¼  .
2
Se a 6¼ 1, l’equazione e` di secondo
grado e il suo discriminante e`  ¼ 4a: 
se a  0, l’equazione ha due
radici reali (coincidenti se a ¼ 0); 
se a < 0, l’equazione non ha
radici reali. 

Data un’equazione di 2 grado letterale, invece di discutere l’equazione, puo` venire richiesto di determinare per quali valori
dei parametri le soluzioni soddisfano alcune condizioni date. Dal momento che la lettera «protagonista» diventa il
parametro, si preferisce parlare, in questi casi, di equazioni parametriche. 
Per risolvere problemi relativi a equazioni parametriche, bisogna tradurre le condizioni richieste sulle soluzioni in equazioni o
disequazioni nel parametro, ricordando la teoria delle equazioni di secondo grado (in particolare le relazioni tra le radici e i
coefficienti).

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

Significa studiare come variano,
al variare dei parametri, l’esistenza
e il numero delle soluzioni
dell’equazione.

3/13

Tema C

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

Scheda

5

A Ripasso

Parabola e interpretazione grafica di un’equazione di secondo grado
Il grafico della funzione y ¼ f ðxÞ ¼ ax 2 þ bx þ c e` una parabola
CARATTERISTICHE DEL GRAFICO

DISEGNO

La concavita`: 
se a > 0, la parabola ha la concavita`
rivolta verso l’alto; 
se a < 0, la parabola ha la concavita`
rivolta verso il basso.

ESEMPI

a>0

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

x

O
a<0

Il vertice e l’asse: 
il vertice e` il punto di coordinate:   

b
b
,f 
V 
2a
2a 
l’asse e` la retta verticale passante
per il vertice; la sua equazione e`:
b
x¼
2a

I punti d’intersezione con l’asse x: 
se  < 0 la parabola non interseca
l’asse x; 
se  ¼ 0 la parabola e` tangente
all’asse x nel punto ðx0 , 0Þ, essendo
x0 la soluzione (doppia)
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0; 
se  > 0 la parabola interseca l’asse
x nei due punti
di coordinate:
ðx1 , 0Þ e ðx2 , 0Þ

La parabola di equazione
y ¼ x 2  2x  3 ha vertice nel punto V
di ascissa:
b 
2
xV ¼ 
¼
¼1
2a
2
L’ordinata del vertice si calcola
sostituendo 1 al posto di x
nell’equazione della parabola:

y = f(x) = ax 2 + bx + c
y
x =– b
2a

asse
x

O

yV ¼ 12  2  1  3 ¼ 4

b
b
V ⎛– ,f ⎛⎝– ⎞⎠ ⎞
⎝ 2a
2a ⎠

vertice

Il vertice e` quindi V ð1, 4Þ.

y = ax 2 + bx + c
y
Δ>0
x1

Δ=0
x2

O

x

x0
Δ<0

–b ± Δ
x1, 2 =
2a

La parabola di equazione: 
y ¼ x 2 þ x þ 1 non interseca l’asse x
perche´  ¼ 3 < 0; 
y ¼ x 2  4x þ 4 e` tangente all’asse
x perche´  ¼ 0; 
y ¼ x 2  2x  3 interseca l’asse x in
due punti distinti perche´ 
¼ 16 > 0.
Poiche´ l’equazione
x 2  2x  3 ¼ 0
ha come soluzioni
x1 ¼ 1 e x2 ¼ 3

essendo x1 e x2 le soluzioni
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0.

i suoi punti d’intersezione con l’asse
x hanno coordinate:
ð1, 0Þ e ð3, 0Þ.

Il punto d’intersezione con l’asse y:
la parabola interseca l’asse y nel punto
di coordinate ð0, cÞ.

La parabola di equazione
y ¼ x 2  2x  3 interseca l’asse y nel
punto di coordinate ð0, 3Þ.

y

O
(0, c)
y = ax 2 + bx + c

4/13 

La parabola di equazione
y ¼ x 2  4x ha la concavita` rivolta
verso l’alto, perche´ a ¼ 1 > 0: 
La parabola di equazione
y ¼ 2x 2 þ 1 ha la concavita` rivolta
verso il basso, perche´ a ¼ 2 < 0:

y = ax 2 + bx + c
y

x

punto
d’intersezione
con l’asse y

B Verifica delle conoscenze

5

Scheda

Un’equazione di secondo grado del tipo ax2 þ bx þ c ¼ 0, con a 6¼ 0, b 6¼ 0 e c ¼ 0, si dice ...............

4
Þ
5
Þ

La formula risolutiva per l’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0, con a 6¼ 0, e` x ¼...................................

Un’equazione di secondo grado del tipo ax2 þ bx þ c ¼ 0, si dice pura se e solo se ...................................

Affinche´ un’equazione di secondo grado in forma normale, ax2 þ bx þ c ¼ 0, abbia due radici reali distinte il suo discriminate  deve essere .......................................................

La somma delle eventuali soluzioni reali dell’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0, con a 6¼ 0, e` espressa dalla formula:
x1 þ x2 ¼ ..........
Il prodotto delle eventuali soluzioni reali dell’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0, con a 6¼ 0, e` espresso dalla formula:
x1 x2 ¼ ..........
6
Þ
7
Þ
8
Þ

Il grafico della funzione di equazione y ¼ ax2 þ bx þ c e` una ...................................
Il punto di una parabola che ha ordinata minore (o maggiore) di tutti gli altri punti della parabola si chiama
della parabola.

...................................

9
Þ
10
Þ

Equazioni di secondo grado e parabola

1
Þ
2
Þ
3
Þ

Unita` 5

Completa.

Se a < 0, il grafico della parabola di equazione y ¼ ax2 þ bx þ c ha la ................................... rivolta verso ...................................

Se la parabola di equazione y ¼ ax2 þ bx þ c e` tangente all’asse x, allora il discriminante dell’equazione
ax þ bx þ c ¼ 0 e` ...................................
2

Vero o falso?
L’equazione 99x2  101x  88 ¼ 0 non ha soluzioni reali

V

F

L’equazione 9x  10x  8 ¼ 0 ha due soluzioni reali positive

V

F

L’equazione 2x2 þ 3x þ 5 ¼ 0 ha due soluzioni reali negative

V

F

Un’equazione di secondo grado pura ha sempre discriminante positivo

V

F

Un’equazione di secondo grado spuria ha sempre discriminante positivo

V

F

2

Test
16
Þ
A

17
Þ
A

18
Þ
A

19
Þ
A

Quale delle seguenti equazioni non e` di secondo grado?
x2 ¼ ðx þ 1Þ2

B

x2 ¼ 2ðx  1Þ2

C

ðx  1Þ2 ¼ 5

D

2ðx þ 1Þ2 ¼ 3

C

pffiffiffi
x2 ¼ x 2

D

pffiffiffi
x2 2 ¼ 1

C

completa

D

nessuna delle precedenti risposte e` esatta

D

19

Quale delle seguenti equazioni e` pura?
x2 ¼ 2x2 þ x

B

2x2 þ 2x ¼ 0

L’equazione 3x2 þ 2x ¼ x e`:
pura

B

spuria
2

Qual e` il discriminante dell’equazione 2x  3x  1 ¼ 0?
16

B

17

C

18

20 Quale delle seguenti equazioni ha due radici reali, entrambe negative?
Þ
A

x2  3x  4 ¼ 0

B

x2 þ 5x ¼ 1

C

x2 þ 5x  1 ¼ 0

D

x2  5x ¼ 1

Quale dei seguenti trinomi non e` riducibile in R?
pffiffiffi
pffiffiffi
1
5
A x2 þ
B x2  5 x þ 1
C x2 þ
D x2  5x þ 2
x1
xþ1
2
2
22 Nell’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0 e`  > 0, a > 0; b < 0; c > 0. Allora l’equazione:
Þ
21
Þ

A
B

23
Þ
A
B

ha due radici reali distinte positive
ha due radici reali distinte negative

C
D

ha due radici reali, una positiva e una negativa
non ha radici reali

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

11
Þ
12
Þ
13
Þ
14
Þ
15
Þ

Nell’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0 e`  > 0, a > 0; b < 0; c < 0. Allora l’equazione:
ha due radici reali distinte positive
ha due radici reali distinte negative

C
D

ha due radici reali, una positiva e una negativa
non ha radici reali

5/13

5

B Verifica delle conoscenze

24 Quale delle seguenti equazioni e` il modello del seguente problema: «Diminuendo un numero di uno ed elevando
Þ
al quadrato il numero ottenuto, si ottiene un numero che supera di uno il quadrato del numero stesso»?
A

x2  1 ¼ ðx þ 1Þ2

B

ðx  1Þ2 ¼ ðx þ 1Þ2

C

x2  1 ¼ x2 þ 1

D

ðx  1Þ2 ¼ x2 þ 1

Quale delle seguenti equazioni e` il modello del seguente problema: «Diminuendo un numero del suo quadrato ed
elevando al quadrato il numero ottenuto si ottiene il doppio del quadrato del numero originario »?

25
Þ
A

ðx  x2 Þ2 ¼ ð2xÞ2

B

x  x2 ¼ 2x2

C

ðx  x2 Þ2 ¼ 2x2

D

ðx2  xÞ2 ¼ ð2xÞ2

In ciascuna delle seguenti figure e` disegnata una parabola la cui equazione e` del tipo y ¼ ax2 þ bx þ c. Per ogni parabola, poni una crocetta sulle affermazioni corrette.
26
Þ

y

y

Tema C

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

Scheda

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

a¼0
b¼0
c¼0 
¼0

a>0
b>0
c>0 
>0
27
Þ

a<0
b<0
c<0 
<0

a¼0
b¼0
c¼0 
¼0

a>0
b>0
c>0 
>0

x

a<0
b<0
c<0 
<0

Ciascuna delle parabole disegnate qui sotto e` il grafico di una delle seguenti funzioni:
a. y ¼ x2 þ 3x þ 1

b. y ¼ x2  3x  1

c. y ¼ x2 þ 3x  1

d. y ¼ x2  3x  1

Associa a ogni parabola la sua equazione.

y

y

O
O

x

x

A.

B.

y

y
O

O

C.

6/13

O

x

O

x

D.

x

5

C Esercizi guidati
Completa la seguente tabella.
E` in forma
normale?

Equazione

Forma normale
(se non lo e` gia`)

Coefficienti

Discriminante

Quante soluzioni
reali ammette?

SI`

NO

.........................

a ¼ :::::::::: b ¼ :::::::::: c ¼ :::::::::: 

¼ ::::::::::::::::::::

.........................

x2  3x ¼ 3

SI`

NO

.........................

a ¼ :::::::::: b ¼ :::::::::: c ¼ :::::::::: 

¼ ::::::::::::::::::::

.........................

SI`

NO

a ¼ :::::::::: b ¼ :::::::::: c ¼ :::::::::: 

¼ ::::::::::::::::::::

.........................

x2 þ 2x 

2
Þ

1
¼0
2

.........................

Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere alcune equazioni di secondo grado.

Equazione

x2  6ax þ 9a2  1 ¼ 0

x2  kx þ 3k  9 ¼ 0

x2 þ kx  x  2k  2k2

Coefficienti

a ¼ 1, b ¼ 6a, c ¼ 9a2  1

a ¼ :::::, b ¼ :::::, c ¼ ::::::::::

a ¼ :::::, b ¼ k  :::::, c ¼ ::::::::::
Attenzione al coefficiente di x!

Discriminante

2 

¼ ð6aÞ  4  1  ð9a2  1Þ ¼ 

¼ ð:::::Þ  4  1  ð3k  :::::Þ ¼ 

¼ ð::::::::::Þ2  4  1  ð2k  :::::Þ ¼

¼ :::::::::::::::::::: ¼ ð:::::Þ2

¼ :::::::::::::::::::: ¼ ðk  :::::Þ2

¼ :::::::::::::::::::: ¼ ð::::: þ :::::Þ2

Soluzioni

3
Þ 

ð6aÞ

qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ð::::::::::Þ2

2

¼

n :::::
:::::

2

x¼ 

ð:::::Þ

qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ð::::::::::Þ2
2

¼

n :::::

qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ð::::::::::Þ2

2

¼

n :::::
:::::

Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un’equazione di secondo grado frazionaria.
2x  1
1
¼
x1
x1

Passi del procedimento

Risolvere l’equazione: x þ

Condizioni di esistenza

C.E. x  1 6¼ 0 )

«Libera» l’equazione dai
denominatori e risolvi
l’equazione a cui pervieni

2x  1
1
¼
m.c.m ¼ ðx  1Þ
x1
x1  

2x  1
1
¼ ðx  1Þ
ðx  1Þ x þ
x1
x1

x 6¼ ::::::::::

Verifica se le soluzioni trovate
sono accettabili

)

x2 þ x  :::::::::: ¼ 0

)

x ¼ :::::::::: _ x ¼ ::::::::::

La soluzione x ¼ :::::::::: va scartata perche´ .............................. , mentre l’altra soluzione e`
accettabile. In conclusione, l’unica soluzione dell’equazione data e` ....................

Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere e discutere un’equazione di secondo grado.
ða  2Þx 2  4x  2 ¼ 0

Passi del procedimento

Risolvi e discuti l’equazione:

Determina sotto quali
condizioni l’equazione e` di
secondo grado e ha soluzioni
reali

L’equazione e` di 2 grado purche´ sia a 6¼ 2. Sotto questa condizione:

Quindi   0 per a  0.

Supposte verificate tali
condizioni, determina le
soluzioni dell’equazione

Quando a 6¼ 2 e a  0 l’equazione e` di secondo grado e ha come soluzioni:
pffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi
4  :::::
4  ::::: 2a
:::::  2a

¼
¼
2ða  1Þ
::::::::::
2ða  2Þ

Esamina i casi esclusi

Riassumi i risultati 

¼ ð4Þ2  4  ða  2Þ  ð2Þ ¼ :::::::::::::::::::: ¼ :::::

Se a ¼ 2 si ottiene l’equazione 4x  2 ¼ 0 che ha come unica soluzione: x ¼ 
Se a < 0 allora  < 0, quindi l’equazione non ha soluzioni reali.
pffiffiffiffiffiffi
2  2a
Se a 6¼ 2 e a  0, le soluzioni sono x ¼

1
2

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

xðx  1Þ þ 2x  1 ¼ ::::::::::

4
Þ

::::: 

ð::::::::::Þ

Equazioni di secondo grado e parabola

2x2  3x þ 1 ¼ 0

Unita` 5

1
Þ

Scheda

::::::::::

1
Se a ¼ 2, l’unica soluzione e` x ¼ 
2
Se a < 0, l’equazione e` impossibile.

7/13

5
Þ

5

C Esercizi guidati

Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un esercizio relativo a un’equazione parametrica.

Considera l’equazione

kx 2  2x þ 1 ¼ 0, con k 6¼ 0

Per quali valori di k l’equazione
ammette due soluzioni reali
distinte?

Affinche´ l’equazione abbia radici reali distinte deve essere  > 0.
Cio` si traduce nella disequazione:

Per quali valori di k ammette
due soluzioni reali aventi come
somma 4?

b
¼ 4.
a
Nel nostro caso questa condizione si traduce nell’equazione:

)

k < :::::::::::::::

Affinche´ sia x1 þ x2 ¼ 4, occorre che 
:::::

:::::

¼4 )k¼
k
:::::
Il valore di k trovato e` accettabile se e solo se in corrispondenza di esso le soluzioni
sono anche reali. Il valore di k trovato e` accettabile? ...................................
Per quali valori di k ammette
due soluzioni reali distinte
positive?

Deve essere intanto k < ::::: affinche´ le radici siano reali distinte.
Per determinare la condizione che garantisca la positivita` delle radici, osserva i
coefficienti dell’equazione:
k,  2, 1
Affinche´ le soluzioni dell’equazione siano entrambe positive, devono esserci due
variazioni: cio` si verifica per k > :::::.
In definitiva, affinche´ le radici siano reali distinte e positive deve essere k < ::::: (per la
realta`) e k > ::::: (per la positivita`), ossia ::::: < k < :::::

6
Þ

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

ð:::::::::::::::Þ2  4  k  1 > 0 

Tema C

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

Scheda

Data l’equazione ðk  1Þx2 þ 2x þ 1 ¼ 0, completa le seguenti affermazioni in modo che risultino corrette.

a. L’equazione e` di primo grado se e solo se k ¼ :::::::::: : in tal caso, la soluzione dell’equazione e`: :::::::::::::::
b. L’equazione ha radici reali se e solo se k  :::::::::: .
c. L’equazione e` p
diffiffiffiffiffiffiffiffiffi
secondo
grado e ha radici reali se e solo se k  :::::::::: e k 6¼ :::::::::: In tal caso le soluzioni dell’equazione

::::::::::  ::::::::::
.
sono x ¼
k1
d. L’equazione ha due radici reali la cui somma e` 4 se e solo se ...............
7
Þ

Completa la seguente tabella.
Studio della parabola di equazione y ¼ x 2 þ 4x þ 2

Quali sono i coefficienti
dell’equazione della parabola?

a ¼ ::::::::::::::: ,

Qual e` la concavita`
della parabola?

Essendo a > 0, si puo` prevedere che la parabola avra` la concavita` rivolta
verso ...................................

Quale e` il vertice della
parabola?

xV ¼ 

Determiniamo alcuni punti
della parabola.

b ¼ ::::::::::::::: ,

b
¼ ::::::::::
2a

e

c ¼ :::::::::::::::

yV ¼ ::::::::::

x 

5 

4 

3 

2 

1

0

1

y ¼ x þ 4x þ 2

7

::::::::::

::::::::::

::::::::::

::::::::::

::::::::::

::::::::::

2

Quindi la parabola passa per i punti di coordinate: ...........................................................................
Grafico compatibile con
le informazioni
precedenti.

y

O

x

,
8/13

5

C Esercizi guidati

Scheda
Unita` 5

,
Nel punto di coordinate: ð0,

In quali punti la parabola
interseca l’asse x?

Le ascisse dei punti d’intersezione con l’asse x sono le soluzioni dell’equazione:
x2 þ 4x þ 2 ¼ 0. Questa equazione ha come soluzioni:
(
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
::::::::::
::::::::::  ::::::::::

¼
::::::::::

:::::::::::::::Þ.

::::::::::

Quindi i punti d’intersezione della parabola con l’asse x hanno coordinate:
..................................................

8
Þ

Completa la seguente tabella.
Concavita` della
parabola

Equazione della
parabola

y ¼ x2 þ 4x

Ascissa del
vertice

Ordinata del
vertice

xV ¼ :::::::::::::::

yV ¼ :::::::::::::::

Sı`

Verso l’alto

y ¼x 5

Sı`

Verso l’alto
xV ¼ :::::::::::::::

y ¼ x  4x þ 5

Perche´ ...................................
Sı`

Verso l’alto
xV ¼ :::::::::::::::

y ¼ x2  ð2x þ 1Þ

No

yV ¼ :::::::::::::::
Perche´ ...................................

Verso il basso
2

No

yV ¼ :::::::::::::::

Verso il basso
2

No

Perche´ ...................................

Verso il basso
2

La parabola interseca
l’asse x?

Sı`

Verso l’alto
xV ¼ :::::::::::::::

No

yV ¼ :::::::::::::::
Perche´ ...................................

9 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un problema il cui modello algebrico e` un’equazione
Þ
di secondo grado.

1o passo
Individua i dati e l’obiettivo

2o passo
Costruisci il modello
algebrico del problema

In un rettangolo, la lunghezza di uno dei due lati supera di 1 cm quella dell’altro.
15
cm2 , determinarne il perimetro.
Sapendo che l’area del rettangolo e`
4

AB ¼ 1 cm þ BC
15
Area ðABCDÞ ¼
cm2
4

D

C

A

B

Indica con x la misura, in cm, del lato minore del rettangolo: la misura dell’altro lato
sara` allora ....................
Dal momento che x rappresenta la misura di un lato, dovra` essere x > :::::::::::::::
15
cm2 , dovra` essere: xðx þ 1Þ ¼ ::::::::::::::::::::
Affinche´ l’area del rettangolo sia
4

3o passo
Risolvi l’equazione

Risolvendo questa equazione si trovano le due soluzioni:
5
x1 ¼  ; x2 ¼ :::::::::::::::
2

4o passo
Stabilisci se le soluzioni
trovate sono accettabili in
relazione al problema e
rispondi

La soluzione negativa non ha senso in relazione al problema, in quanto deve essere
x > ::::::::::::::: . L’unica soluzione accettabile e` percio` x2 ¼ ::::::::::::::: : ne segue che il

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

Verso il basso

Passi del procedimento

Equazioni di secondo grado e parabola

In quale punto la parabola
interseca l’asse y?

rettangolo che soddisfa le condizioni espresse dal problema ha il lato minore lungo
1,5 cm e il lato maggiore lungo ::::::::::::::: cm.
Pertanto il perimetro del rettangolo e` ð1; 5 þ 1; 5 þ :::::::::: þ ::::::::::Þ cm, ossia 8 cm.

9/13

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

Scheda

5

D Esercizi da svolgere

Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado pure o spurie.
1
Þ
2
Þ
3
Þ

x2  1 ¼ 0
2

x 2¼0
2x2 þ 4 ¼ 0

x2 þ 4x ¼ 0
2

x  5x ¼ 0
pffiffiffi
x2  x 2 ¼ 0

x2 þ 2 ¼ 0

[1; 0, 4; impossibile]
pffiffiffi
[ 2; 0, 5; 0, 3]
pffiffiffi
pffiffiffi
[Impossibile; 0, 2;  3 2]

2

3x  9x ¼ 0
pffiffiffi
x2  3 4 ¼ 0

Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado complete.
4
Þ

x2  x þ 1 ¼ 0

5
Þ

2x2 þ 5x  7 ¼ 0
2

6
Þ

3x  2x  5 ¼ 0

7
Þ

x2  2x  1 ¼ 0

8
Þ

x2 þ x  6 ¼ 0

[Impossibile]  

7 
,1
2  

5 
1,
3
pffiffiffi
[1  2]

9
Þ
10
Þ
11
Þ
12
Þ
13
Þ

x2 þ 3x þ 4 ¼ 0
1 2 3
x  xþ1¼0
2
2
pffiffiffi
x2  7x þ 3 ¼ 0
pffiffiffi
x2  2 2x þ 1 ¼ 0
pffiffiffi
x2  2 5x þ 4 ¼ 0

[3, 2]

14
Þ

1
15
ðx  1Þ2 ¼ ðx  1Þðx þ 1Þ þ
2
8

[Impossibile]
[1, 2]
[Impossibile]
pffiffiffi
[ 2  1]
pffiffiffi
[ 5  1]  

3
1 
,
2
2

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

Tema C

Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado intere.
15
Þ

4x  2x ¼ 0

16
Þ

4x2 ¼ ðx þ 2Þ2

17
Þ

9x2  1 ¼ 0

18
Þ 

19
Þ

1 2
x x1¼0
2
5 2 1
3
x  x ¼ x2
2
2
2
x2  x þ 1 ¼ 0

[Impossibile]

2

3x  2x  1 ¼ 0

21
Þ

" pffiffiffi
#
51
2

pffiffiffi
23 x  5x þ 1 ¼ 0
Þ
2 

24 9x2 þ 12x þ 4 ¼ 0
Þ 

2
3 

pffiffiffi
[3  2 2]

25
Þ

1
ðx  1Þ2 ¼ 2x
2

26
Þ

ð2x þ 1Þ2 ¼ 3

27
Þ

xðx þ 10Þ ¼ 21

[7, 3]

1 2
x  12 ¼ 0
2
1
4
29 2x þ
ðx  2Þ2 ¼ 
Þ
6
3

pffiffiffi
[2 6]

[Impossibile]

28
Þ

30
Þ

[6, 2]

ðx  1Þ2 ¼ 100

[9, 11]

Dopo aver verificato che le seguenti equazioni hanno soluzioni reali, determina, senza risolverle, il segno, la
loro somma e il loro prodotto.  

3
2 soluzioni positive; s ¼ 3, p ¼
2
pffiffiffi
[1 soluzione positiva e 1 negativa; s ¼ 2 2, p ¼ 3]  

5
3
2 soluzioni negative; s ¼  , p ¼
2
5  

2
1 soluzione positiva e una negativa; s ¼ 3, p ¼ 
3

31 2x2  6x þ 3 ¼ 0
Þ
32
Þ

pffiffiffi
x2  2 2x  3 ¼ 0

33
Þ

10x2 þ 25x þ 6 ¼ 0

34
Þ

1 2 3
1
x  x ¼0
2
2
3

35
Þ

Senza risolvere le equazioni, completa la seguente tabella.

Equazione

x1 þ x2

x1 x2

x1

x2

x2 þ 3x  18 ¼ 0

::::::::::::::::::::::::::::::

:::::::::::::::::::::::::::::: 

6

::::::::::::::::::::::::::::::

3x2  14x þ 8 ¼ 0

::::::::::::::::::::::::::::::

::::::::::::::::::::::::::::::

::::::::::::::::::::::::::::::

4

28
xþ3¼0
5

::::::::::::::::::::::::::::::

::::::::::::::::::::::::::::::

::::::::::::::::::::::::::::::

5

x2 

10/13

1 2
x ¼3
2

[Impossibile]  

1 
;1
3
pffiffiffi
[1  3]  

1
0;
2

20
Þ

22
Þ  

1
0;
2  

2 
;2
3  

1 

3

2

5

D Esercizi da svolgere

Scheda

37
Þ

Una delle soluzioni dell’equazione 2x2 þ bx þ c ¼ 0 e` 1 e il prodotto delle soluzioni e` 4. Determina b e c.
[b ¼ 10, c ¼ 8]

Stabilisci se i seguenti trinomi sono riducibili in R e, in caso affermativo, scomponili.
38
Þ
39
Þ
40
Þ

x2 þ 3x þ 4
3x2  2x  1
2

x  4x  6
1 2 3
x  xþ1
41
Þ
2
2

[Irriducibile]
[ðx  1Þð3x þ 1Þ]
pffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi
[ðx  2  10Þðx  2 þ 10Þ]  

1
ðx  1Þðx  2Þ
2

42
Þ

6x2  x  2

43
Þ

2x2 þ 4x þ 3

44
Þ

x2  4x  7 

  

2
1
6 x

3
2
[Irriducibile]

[ðx þ

pffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi
11  2Þðx  11  2Þ]

Traccia i grafici delle seguenti parabole, dopo averne determinato il vertice e i punti d’intersezione con gli
assi cartesiani.
45
Þ
46
Þ

y ¼ x2 þ 2x þ 1
1
y ¼  x2 þ 2x
2

y ¼ x2  4x þ 4

y ¼ 2x2  x  1

y ¼ 4  x2

y ¼ x2  2x þ 2

Equazioni di secondo grado e parabola

Una delle soluzioni dell’equazione ax2 þ 3x þ c ¼ 0 e` 3 e la somma delle soluzioni e` 2. Determina 
a e c. 

3
45
a¼ ,c¼
2
2

Unita` 5

36
Þ

Risolvi le seguenti equazioni di secondo grado frazionarie.
47 1 þ
Þ

2
1
¼
x2  4x
2ðx  4Þ

1
1
þ ¼1
x1
x

49
Þ

5
3
6
þ 2
¼
x2 þ 2x  3
x 1
xþ1

50
Þ

51
Þ
52
Þ

1
3x þ 4
2
þ
¼ 2
x
x2
x  2x
1
1
1
þ 2
¼ 2
x2  2x
x  4x þ 4
x þ 2x
1
1
1
þ
¼
x2  3x
9  x2
3x þ 9

53
Þ

1
1
1
þ 2
¼
x2  2x
x 4
x

54
Þ

1
2
2
þ 2
¼
x2  2x þ 1
x  3x þ 2
2x

55
Þ
56
Þ
57
Þ
58
Þ

1
2
þ
¼1
x
xþ2
2x2
1
¼
4x  2
2x  1
1
1
1
þ 2
¼
x2  2x
x  4x þ 4
x
3
x
1
¼1 

2x  2
x3  1

[1 

pffiffiffi
7] 

3
2

[1, 2]  

1 

2
pffiffiffi
[3  3]
"
pffiffiffi # 
1  5
2

Risolvi, e se necessario discuti, le seguenti equazioni rispetto all’incognita x (nelle risposte non e` riportata la
discussione che e` lasciata a te).
59
Þ

x2  8x þ 16  k ¼ 0

60
Þ

ðk  1Þx2  2kx þ k þ 1 ¼ 0

61
Þ

x2  2x þ 1  3a ¼ 0

62
Þ

ax2 þ 2x  a ¼ 0

pffiffiffi
k]  

kþ1
1,
k1
pffiffiffiffiffiffi
[1  3a]
"
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi # 
1  1 þ a2
a
[4 

63
Þ

x2 þ x  aða þ 1Þ ¼ 0

64
Þ

aðx  2Þðx þ 2Þ ¼ 2xð1  aÞð1 þ aÞ

65
Þ

ð1  mÞx2 þ m2 x ¼ m þ 1

66
Þ

t 2 x2  4tx þ 4  t 3 ¼ 0

[a; a  1]  

2 
2a,
a  

1
m þ 1;
m1  

2 pffiffi 
t
t

Risolvi le seguenti formule rispetto alla variabile indicata a fianco, supponendo che le variabili possano assumere
solo valori positivi.
67
Þ

1. a2 þ b2 þ c2 ¼ d 2
aþc
3. d ¼
b þ c2
68
Þ

variabile c
variabile c

2. A ¼ r 2 þ rs
1þy
4. x ¼
1 þ y2

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

48
Þ 


1
2
"
pffiffiffi #
3 5
2  

8 
,2
3  

1 

5
pffiffiffiffiffiffi
[3  17]
"
pffiffiffi #
33 5
2

variabile r
variabile y

Per quali valori di a l’equazione ða2  1Þx2 þ 2ða þ 1Þx þ 1 ¼ 0 e` di 2 grado e ha radici reali?

[a > 1 ^ a 6¼ 1]

11/13

Equazioni, disequazioni e sistemi di secondo grado

69
Þ

Tema C

Scheda

73
Þ

D Esercizi da svolgere

Data l’equazione x2  2x þ k þ 3 ¼ 0, determina per quali valori di k:
a. ha soluzioni reali;
b. ha due soluzioni reali, di cui una l’opposto del reciproco dell’altra;
c. ha due soluzioni reali positive e distinte.

[a. k  2; b. k ¼ 4; c. 3 < k < 2]

2

Data l’equazione kx  2x þ 1 ¼ 0, con k 6¼ 0, determina per quali valori di k:
a. non ha soluzioni reali;
b. le soluzioni sono reali e la loro somma e` 1;
c. ha una soluzione positiva e una negativa.
[a. k > 1; b. nessun valore di k; c. k < 0]

70
Þ

Verifica che l’equazione x2  kx  1 ¼ 0 ha sempre soluzioni reali; poi determina per quali valori di k:
a. la somma delle soluzioni e` 10;
pffiffiffi
b. la somma dei quadrati delle soluzioni e` 10.
[a. k ¼ 10; b. k ¼ 2 2]

71
Þ

Considera l’equazione x2  2kx  4 ¼ 0. Giustifica perche´ tale equazione ammette sempre soluzioni reali, per ogni
valore di k. Determina poi k in modo che:
a. le due soluzioni abbiano come somma 3;
b. le due soluzioni siano opposte;  

3
c. le due soluzioni abbiano come prodotto 3.
a. k ¼ ; b. k ¼ 0; c. impossibile
2

72
Þ

a.
b.
c.
d.
e.

74
Þ
Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

5

75
Þ
76
Þ
77
Þ
78
Þ

Considera l’equazione kx2  2kx þ k þ 2 ¼ 0, con k 6¼ 0. Determina k in modo che:
l’equazione abbia due soluzioni reali distinte;
una delle due soluzioni sia 0;
le due soluzioni siano reali e abbiano somma 3;
le due soluzioni siano reali e una sia l’antireciproco dell’altra;
le due soluzioni siano reali e la loro somma sia uguale al loro prodotto.
[a. k < 0; b. k ¼ 2; c. impossibile; d. k ¼ 1; e. impossibile]
pffiffiffi
pffiffiffi
Determina un numero reale che, sommato al suo reciproco, da` come risultato 4.
[2  3 _ 2 þ 3]  

13
3 2
`
.
_
Determina un numero reale che, sommato al suo reciproco, da come risultato
6
2 3
pffiffiffi
pffiffiffi
pffiffiffi
La somma di un numero reale e del suo reciproco e` 2 2. Qual e` il numero?
[ 2  1 _ 2 þ 1]  

1
1 
1 _
La somma tra la meta` del quadrato di un numero e un quarto del numero stesso e` . Qual e` il numero?
4
2
5
La differenza tra il doppio del quadrato di un numero negativo e la meta` del numero stesso e` . Qual e` il numero?  

9
5 

12

79 In base alle leggi della fisica, una palla, lanciata verticalmente verso l’alto da una altezza h0 ¼ 2 m, con una velocita`
Þ
iniziale v0 ¼ 20 m/s, dopo t secondi si trova a un’altezza h dal suolo espressa, in metri, dalla formula: h ¼ 2 þ 20t  4,9t 2 .
Dopo quanto tempo la palla cade a terra?
[Dopo circa 4,18 secondi]
1
` noto dalla geometria che un poligono avente n lati ha esattamente ðn2  3nÞ diagonali. Se un poligono ha 20
80 E
Þ
2
diagonali, quanti sono i suoi lati?
[8]
81 A New York 16 pacchetti di gomma da masticare costano tanti dollari quanti sono i pacchetti che si riescono a comÞ
prare con 1 dollaro. Quanti centesimi costa 1 pacchetto? (1 dollaro ¼ 100 centesimi)
[25 centesimi]

In un triangolo isoscele di altezza 4 cm la somma delle aree dei quadrati costruiti sui lati e` 86 cm2 . Qual e` il perimetro del triangolo?
[16 cm]
82
Þ

In un triangolo rettangolo l’altezza relativa all’ipotenusa e` lunga 6 cm e l’ipotenusa e` lunga 13 cm. Determina il pepffiffiffiffiffiffi
rimetro del triangolo.
[(13 þ 5 13 ) cm ]

83
Þ
84
Þ

Determina le lunghezze dei lati di un rettangolo, avente perimetro uguale a 30 cm e area uguale a 50 cm2 .
[10 cm, 5 cm]

85
Þ

In un triangolo rettangolo i lati misurano x, x þ 2 e x þ 4. Quali sono le misure dei lati del triangolo?

[6, 8, 10]

2
dell’altro. Aumentando di 1 cm la lunghezza di ciascun lato, si ottiene un rettangolo
3
2
di area 70 cm . Determina le lunghezze dei lati del rettangolo originario.
[9 cm, 6 cm]

86
Þ

12/13

In un rettangolo un lato e`

D Esercizi da svolgere

Scheda

In riferimento alla figura qui sotto, determina x in modo che l’area della figura colorata in giallo misuri 15a2 .

x

x

1
a
2 

x
4a
10a

x

x
x

x

88 Il lato del quadrato ABCD misura l. Determina la misura x dei quattro segmenti congruenti AP, QC, RD e DS, in moÞ
"
pffiffiffiffiffiffi #
do che l’area dell’esagono APQCRS sia un terzo dell’area del quadrato.
ð3 þ 15Þl

DxR
x
S

6

C

x
Q
l

A xP

Equazioni di secondo grado e parabola

x 

Unita` 5

87
Þ

5

B
l

Nella figura qui sotto AFGH e` un rettangolo e BEDC e` un quadrato. Verifica che non esiste alcun valore di x per cui
3
il poligono ABCDEFGH ha area uguale a a2 .
2

89
Þ

H

a

A

C

B

x

D

2x
x

E

F

Nuova matematica a colori – Petrini f 2011 – De Agostini Scuola SpA – Novara

x

G

13/13