You are on page 1of 61

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 1

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Applicazione delle norme tecniche
DM 5.11.2001
Ambito URB-EXT

CNR n.78/1980
Ambito EXT
6% delle SP
4% delle SS

CNR n.60/1978
Ambito URB

CNR n.31/1973
6% delle SP
4% delle SS

CNR-UNI 10005/1963
15% delle SP
19% delle SS

73% delle SP
73% delle SS

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 2

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Alcune considerazioni
• la maggior parte delle infrastrutture è stata concepita in
assenza di norme tecniche
DM 5.11.2001
• vita utile di una strada, S
• vita utile delle norme tecniche, T
• S >> T - adeguamento

CNR n.78/1980

CNR n.60/1978

CNR n.31/1973

CNR-UNI 10005/1963

• per accrescere la sicurezza delle strade sono state
trasformate regole di progettazione in norme cogenti
• con il DM 6792 - 2001 si ha un approccio progettuale
unico per l’ambito urbano e per quello extraurbano

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 3

Corso di PROGETTO DI STRADE Campi di applicazione del DM 6792/2001 • Costruzione di nuove strade ed adeguamento di tronchi esistenti • Progetti di cui non è stato ancora approvato il progetto definitivo al momento dell’entrata in vigore della legge Non si applica a: • intersezioni • strade di montagna • ammodernamenti – DM.4 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing. 22 aprile 2004 Prof.

5 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Fascia di pertinenza : striscia di terreno compresa tra la carreggiata più esterna ed il confine stradale. essa è parte della proprietà stradale e può essere utilizzata solo per realizzare altre parti della strada. Ing. Prof.

Ing.le corsie riservate. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . . Carreggiata: Parte della strada destinata allo scorrimento dei veicoli. .i margini (ove presenti) interno e laterale comprensivi delle banchine. è composta da una o più corsie di marcia. Prof. art. di scavi costruzioni. Piattaforma stradale comprende: .una o più carreggiate complanari di cui la corsia costituisce il modulo fondamentale. . depositi e simili (DPR 495/92.Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Fascia di rispetto : striscia di terreno esterna al confine stradale sulla quale esistono vincoli alla realizzazione. le piazzole di sosta o di fermata dei mezzi pubblici (ove presenti). è pavimentata ed è delimitata da strisce di margine (segnaletica orizzontale).le banchine in destra ed in sinistra. le corsie specializzate. da parte del proprietario del terreno. 27 e 28). 26. piantagioni. le fasce per la sosta laterale.6 .

7 .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Corsia : Parte longitudinale della strada. decelerazione. accelerazione.  Le dimensioni dei diversi elementi. delimitata di norma da segnaletica orizzontale. di larghezza idonea a permettere il transito di una sola fila di veicoli.corsie specializzate : per particolari manovre(sorpasso. Ing. . sosta o per veicoli lenti).corsie di emergenza : destinate alla sosta di emergenza ed al transito dei veicoli delle forze dell’ordine e di soccorso. . . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . . visibilità in curva) Prof. sono strettamente legate all’intervallo di velocità di progetto assegnato e sono da intendersi come minime e possono essere aumentate per soddisfare specifiche esigenze (es.corsie riservate : circolazione solo di alcune categorie di veicoli.corsia di marcia : destinate alla normale percorrenza o al sorpasso.  Il numero delle carreggiate e delle corsie della sezione stradale è funzione della domanda di traffico e della qualità della circolazione che si vogliono conseguire (diverse combinazioni modulari).

arginello. marciapiede. Ing. permettono la sosta e raggruppano gli accessi dalle proprietà adiacenti alle strade principali e viceversa. Caratterizzata dalla stessa pavimentazione e pendenza trasversale della carreggiata. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .B e D. Possono essere adiacenti alla strada principale e separate a mezzo del margine laterale oppure separate. Strade di servizio : Strade destinate alle manovre ed al transito delle componenti di traffico non ammesse sulle strade tipo A. Prof. ciglio interno della cunetta.8 .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Banchina : Parte della piattaforma libera da ogni ostacolo. compresa tra il margine della carreggiata ed il più vicino dei seguenti elementi longitudinali: spartitraffico.

9 . Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Margine interno : Parte della piattaforma stradale che separa due carreggiate percorse in senso opposto. Prof.

Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Autostrade extraurbane Prof. Ing. Francesco Canestrari Autostrade urbane Extraurbane principali Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .10 .

barriere antirumore. Elementi di raccordo a raso (cigli) o sopraelevati (arginelli): Dispositivo di ritenuta : h > 3. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Margine esterno : Parte esterna alla piattaforma stradale nella quale trovano sede cigli. portali per segnaletica etc.00 m Pendenza > 1/4 – 1/5 Prof. pali di illuminazione. Ing. parapetti.). arginelli.00-4. marciapiedi e gli elementi di sicurezza o di arredo (dispositivi di ritenuta.11 . cunette.

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Margine esterno : Elemento di raccordo per la raccolta acque (cunetta) Prof.12 . Ing.

rialzata o altrimenti delimitata e protetta.13 . Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .la larghezza va determinata in funzione dei flussi pedonali(1500-2000 pedoni/h per ogni metro di larghezza)per le strade urbane D. destinata esclusivamente ai pedoni.se il limite superiore della velocità di progetto > 70 km/h vanno protetti da dispositivi di ritenuta. in ogni caso devono essere rialzati rispetto alla banchina (15cm). esterna alla piattaforma stradale.Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Marciapiede : Parte della strada.50 m. . E ed F e deve essere in ogni caso > 1. Ing. .

ogni 1000 m nei due sensi di marcia. . .dimensioni minime riportate in figura: Prof. . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .14 . Ing. C ed F.Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi costitutivi della sede stradale Piazzola di sosta : Parte della sede stradale ubicata all’esterno della banchina e destinata alla sosta dei veicoli.per strade extraurbane di tipo B.

Ing. viadotto.15 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Organizzazione della sede stradale Tipologie di sezioni stradali: • IN SEDE PROPRIA: • rilevato • trincea • mezzacosta • IN SEDE ARTIFICIALE: • ponte. sovrappasso / sottopasso • galleria Prof.

16 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezioni stradali in sede propria La forma delle scarpate dipende dalle caratteristiche dei terreni scavati e riportati. Ing. In genere: • trincea 1:1 • rilevato 3:2 Ai lati del rilevato ed in sommità dei fronti di scavo si devono prevedere fossi di guardia Prof.

Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezioni stradali in rilevato le quote della piattaforma stradale sono superiori a quelle del piano di campagna Prof.17 .

In genere: • B = 1÷ 2 m • H = 4÷ 5 m Prof. Ing.18 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezioni stradali in rilevato H B Nei rilevati di grande altezza si inserisce un banchettone (in accordo con la relazione geotecnica).

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .19 .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezioni stradali in trincea le quote della piattaforma stradale sono tutte inferiori a quelle del piano di campagna Prof. Ing.

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezioni stradali a mezzacosta le quote della piattaforma stradale sono in parte superiori ed in parte inferiori al p. c. Fosso di guardia Prof. Ing.20 .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Opere a sostegno del corpo stradale • Stabilizzano i rilevati ed i fronti di scavo • Limitano la fascia di esproprio Prof. Ing.21 .

Corso di PROGETTO DI STRADE “Decorticazione a terrazza” Materiale granulare Prof.22 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.

Ing.rilevato A BANCHINA b ELEMENTI DEL MARGINE ESTERNO cr d s > 0.50 ia m Prof.Corso di PROGETTO DI STRADE Sistemazione dei cigli stradali .50 ib > 0.23 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.Corso di PROGETTO DI STRADE Sistemazione dei cigli stradali .trincea BANCHINA ELEMENTI DEL MARGINE ESTERNO cs b lc = 8pc s ib ia pc > 10 cm m BANCHINA b ELEMENTI DEL MARGINE ESTERNO cs lc = 3pc s ib ia 1/1 pc > 30 cm m Prof.24 .

dimensioni Prof.25 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sistemazione dei cigli stradali . Ing.

Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale . occorre garantire la sicurezza del traffico pedonale introducendo. Ing. Per le strade urbane di tipo E ed F e strade di servizio A e D il marciapiede non va protetto ma rialzato di 15 cm. A margine (esterno) della piattaforma delle strade extraurbane (A.viadotti Le dimensioni degli elementi costituenti la piattaforma stradale non devono subire nessuna variazione rispetto a quelle adottate nella sezione corrente. C. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .50 m e protetto. B. F) e delle urbane (A) devono essere collocati i dispositivi di ritenuta con altezza non inferiore ad 1m Per le strade urbane di scorrimento (D). Prof.26 . un marciapiede rialzato di larghezza non inferiore a 1. al di là della banchina.

A + EXTR. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale .viadotti PONTI – VIADOTTI . ≥ Prof. Ing.SOVRAPPASSI CAT.27 .

Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale .00 Prof.28 .SOVRAPPASSI ≥ CAT. Ing. D ≥ metri 1. Francesco Canestrari ≤7 cm ∼7 cm Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .viadotti PONTI – VIADOTTI .

Ing.29 . F URB. E.Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale .SOVRAPPASSI CAT.viadotti PONTI – VIADOTTI .00 ∼7 cm ≤ 15 cm Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Francesco Canestrari ≥ metri 1. ≥ Prof.

o D (autostrada. ovvero come valori da incrementare qualora le verifiche di visibilità ne dimostrino la necessità. le corsie e le banchine devono conservare immutate le dimensioni che hanno all’aperto (contrariamente alle vecchie CNR). Ing. extraurbana principale.gallerie In galleria le carreggiate. urbana di scorrimento) devono prevedersi gallerie a doppio foro.30 .Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale . Se la strada è di tipo A. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . B. Inoltre le dimensioni delle banchine laterali devono essere considerate come valori minimi (corsie d’emergenza). Prof.

un marciapiede pedonale protetto e non è richiesto il profilo ridirettivo.gallerie Per favorire l’assorbimento della energia di deformazione in caso di urto.Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale . le gallerie(A. Prof.31 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing. deve essere previsto ed affiancato alla banchina in destra. B) devono essere dotate di un profilo ridirettivo addossato al piedritto al margine destro e sinistro Per le strade di tipo D (urbane di scorrimento).

Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . • Per gallerie di lunghezza superiore a 1000 m devono essere previste piazzole di sosta di dimensioni minime 45x3 m con interdistanza di 600 m per ogni senso di marcia.Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale .00 m.80 m e nel caso di intradosso piano o di presenza apparecchi sospesi H ≥ 5.gallerie Galleria ad unica carreggiata bidirezionale per strade di tipo C. • Per gallerie a doppio foro prevedere collegamenti trasversali per i pedoni ogni 300 m e collegamenti trasversali per i veicoli di soccorso ogni 900 m. Prof.32 . E ed F • In tutti i casi l’altezza libera nella galleria non deve essere inferiore a 4. nel caso di gallerie a doppio senso di marcia le piazzole sui due lati devono essere sfalsate.

Ing.33 . ≥ ≤ Prof.gallerie STRADE TIPO D STRADE TIPO E – F URB.Corso di PROGETTO DI STRADE Sezione stradale in sede artificiale . Francesco Canestrari ≥ ≤ Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

00 m • Se la strada sottostante scorre in ambito urbano (D. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . • Per strade a traffico selezionato è possibile adottare H > 4. Ing. la sua sezione è identica a quella corrente del tronco in cui ricade l’attraversamento.34 .Corso di PROGETTO DI STRADE Sede stradale in sottopasso Quando la strada passa al di sotto di un ponte o di altra opera di attraversamento (strada in sottovia o sottopasso). E. F) occorre prevedere un marciapiede Prof.

Tipologie: • realizzate in opera. sottopassi scatolari. muri di sostegno). Prof. gallerie) • MINORI (tombini idraulici. Ing. viadotti. pozzetti. • prefabbricati. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .35 .Corso di PROGETTO DI STRADE Opere stradali Opere d’arte: • PRINCIPALI (ponti.

Corso di PROGETTO DI STRADE Tipologie di ponti • PONTI A TRAVATA Prof. Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .36 .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Tipologie di ponti • PONTI A TELAIO Prof. Ing.37 .

Ing.38 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Tipologie di ponti • PONTI A TELAIO Prof.

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Tipologie di ponti
• PONTI AD ARCO

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 39

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Tipologie di ponti
• PONTI AD ARCO

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 40

Corso di

PROGETTO DI STRADE

Tipologie di ponti
• PONTI STRALLATI

Prof. Ing. Francesco Canestrari

Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi - 41

42 .sottopassi Muri d’ala Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sovrappassi . Ing.

43 .sottopassi Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Sovrappassi . Ing.

Ing.Corso di PROGETTO DI STRADE Muri di sostegno Tradizionali: • in muratura (a gravità) • in cemento armato ordinario (gettati in opera. prefabbricati) Prof.44 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

particolari Prof.45 .Corso di PROGETTO DI STRADE Opere a sostegno del corpo stradale . Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Corso di PROGETTO DI STRADE Opere a sostegno del corpo stradale . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.46 .particolari Prof.

Corso di PROGETTO DI STRADE Muri di sostegno Alternativi: • muri cellulari (cribbwalls) • terra armata • gabbioni Prof.47 . Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Ing.Corso di PROGETTO DI STRADE Stabilità delle scarpate Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .48 .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.Corso di PROGETTO DI STRADE Raccolta delle acque di piattaforma ≥ 75cm 10 cm 15-20 m Prof.49 .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Raccolta delle acque di piattaforma Prof. Ing.50 .

Corso di PROGETTO DI STRADE Raccolta delle acque di piattaforma Prof. Ing.51 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Fossi di guardia prefabbricati Prof. Ing.52 .

Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .53 .Corso di PROGETTO DI STRADE Tipologie di cunetta Prof.

54 . Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Tipologie di cunetta Prof.

Ing.55 . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi di raccordo per la raccolta delle acque Prof.

Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .56 .Corso di PROGETTO DI STRADE Raccolta delle acque nello spartitraffico Prof. Ing.

caditoie Sistemi di raccolta su aree di parcheggio (strade urbane.57 . aeroporti) Sistemi di raccolta sui cigli delle strade urbane Prof.Corso di PROGETTO DI STRADE La raccolta delle acque . Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.

58 .Corso di PROGETTO DI STRADE Pozzetti di raccolta e smaltimento Prof. Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Corso di PROGETTO DI STRADE Attraversamenti .tombini Prof.59 . Ing. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .

Corso di PROGETTO DI STRADE Elementi di drenaggio laterale Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi . Ing.60 .

Ing.Corso di PROGETTO DI STRADE Esempi sezioni trasversali Prof. Francesco Canestrari Sezioni Trasversali e Particolari Costruttivi .61 .